Come scegliere un animale domestico per allergie ai cani

Allergeni

Se decidi di prendere un cane, è fantastico. Emozioni positive, antistress, un amico fedele, una divertente coda agitata - tutto in una bottiglia. Tuttavia, in ogni barile di miele c'è una mosca nell'unguento. Va detto subito che un'allergia ai cani, o meglio, ai peli di cane, è uno dei problemi più comuni dei soggetti allergici. Circa il 38% dei pazienti soffre di questa malattia. C'è un'allergia ai cani sotto forma di starnuti, lacrimazione e altri sintomi, di cui parleremo più in dettaglio di seguito.

Cause dell'evento

Effettueremo subito una prenotazione: il termine "allergia ai cani" non è del tutto corretto, ma è disponibile per la comprensione da parte della gente comune. Il corpo umano risponde immediatamente a un allergene, in particolare alle proteine ​​contenute nei capelli e nella saliva dell'animale. Inoltre, la causa della reazione del corpo possono essere le zecche che vivono nei peli dell'animale, i prodotti di scarto degli animali. Un'allergia potrebbe non essere al cane stesso, ma a particelle di polvere, terra e lanugine che cadono nell'appartamento dopo una passeggiata con il cane. Pertanto, i medici raccomandano di fare un test per la presenza di allergeni e di non trarre conclusioni indipendenti sulla diagnosi..

Sintomi della malattia

Considera i segni con cui puoi determinare se sei allergico ai cani.

  • Prurito intorno agli occhi, "sabbia" negli occhi
  • La comparsa di un'eruzione cutanea, arrossamento dell'area intorno agli occhi
  • Edema delle mucose (occhi, rinofaringe)
  • Lacrimazione, scarico abbondante dal naso
  • Mancanza di respiro, respiro sibilante
  • Tosse secca, simile a un attacco d'asma
  • Attacchi d'asma
  • Starnuto incontrollabile

Meno comunemente, le allergie si manifestano con vomito, indigestione, che è facile da confondere con un'intossicazione alimentare convenzionale. Fai attenzione: le allergie possono farsi sentire sia immediatamente che dopo poche ore.

Razze ipoallergeniche: finzione o verità

Al giorno d'oggi, il termine "razza ipoallergenica" appare sempre più spesso. Ma le persone alfabetizzate comprendono che Sua Maestà la genetica non ha ancora raggiunto tali altezze e semplicemente non è pronta per allevare tali razze. Ma l'esistenza di razze che minimizzano il rischio per chi soffre di allergie è innegabile.

  1. I cani a pelo corto sono in cima a questa lista, poiché i loro peli si diffondono appena in casa..
  2. Cani che non hanno il sottoalimentazione: meno lanugine - meno problemi.
  3. Animali domestici con pelo duro: il loro pelo è più facile da tagliare e riordinare.
  4. Animali che non soffrono di eccessiva salivazione, perché è la saliva che contiene l'allergene.

È importante prestare attenzione all'attività del cane: quanto spesso abbaia, il che significa che diffonde la saliva, che è un allergene, nell'aria. Se sei allergico, ma non riesci a vivere senza un cane, procurati una razza calma che non scuota l'aria che abbaia ogni cinque minuti.

Anche le dimensioni della razza contano: dai piccoli cani meno danni che da quelli grandi, poiché l'epitelio di questi ultimi si disperde rapidamente nell'aria e provoca un attacco allergico.

L'ultima scoperta ha sorpreso i ricercatori: si è scoperto che i cani con i capelli chiari hanno meno probabilità di provocare un'allergia nei capelli scuri.

Amici innocui o la Lista d'oro delle razze

Specie con cui la persona allergica ha il minor numero di problemi:

  • Australian Silk Terrier
  • Terrier americano
  • Border Terrier
  • Yorkshire Terrier
  • Crestato cinese
  • Papillon
  • Barboncino
  • Schnauzer

Diagnosi e terapia

Un'allergia ai cani nei bambini è considerata particolarmente pericolosa, perché il bambino non ha ancora acquisito un corpo forte e il sistema immunitario è indebolito, quindi è a maggior rischio. I peli di cane possono danneggiare molto un bambino. Le conseguenze più gravi sono lo shock anafilattico e il gonfiore della laringe. Tali sintomi richiedono la presenza di un medico e un intervento medico immediato. Ogni genitore capisce perfettamente che in nessun caso dovresti rischiare la salute del tuo bambino. Solo un medico dopo il pronto soccorso di emergenza prescrive antistaminici a un bambino, tenendo conto dei risultati dei test e dei test allergologici in base all'età e al peso del bambino, tenendo conto di tutti i tipi di controindicazioni ed effetti collaterali.

Non automedicare, consultare uno specialista.

Gli adulti non devono andare immediatamente dal medico. Innanzitutto, interrompi tutti i contatti con l'allergene, vale a dire: o vai in un altro posto da solo o dai il cane agli amici per un po '. Osserva la reazione del corpo: se i sintomi scompaiono gradualmente, il gonfiore si attenua e la tosse si attenua completamente, possiamo tranquillamente presumere che tu sia allergico.

È impossibile curare un'allergia ai cani, perché il corpo risponderà sempre a una proteina estranea. Ma non disperare: la medicina moderna conosce i farmaci che rendono la vita più facile per chi soffre di allergie. Questi sono antistaminici, ad esempio Claritin e altri farmaci. Un medico competente è anche tenuto a prescrivere decongestionanti, ad esempio Sudafed. Gli spray nasali allevia anche i sintomi di allergia..

Prevenzione

Se rischi ancora di contrarre un cane, nonostante un'allergia o non desideri separarti da un animale domestico che è diventato un membro della tua famiglia, dovresti seguire semplici precauzioni di sicurezza.

La pulizia è la chiave della salute! E queste non sono parole vuote. Mantieni pulito il tuo animale domestico: gli studi dimostrano che il bagno di un cane 2-3 volte a settimana riduce significativamente i segni di allergia ai cani. Lava le zampe del tuo cane dopo ogni passeggiata con il tuo animale domestico.

Anche la pulizia dell'appartamento è necessaria: pulire la polvere più spesso da tutte le superfici. Cambia il tulle pesante per tende volanti, ed è meglio cambiarli completamente per tende o persiane.

Ventilare più spesso la stanza in cui ci si trova e lì dormire di più. L'aria fresca giova sempre a una persona sana, per non parlare di chi soffre di allergie.

È anche necessario tagliare un cucciolo o un cane adulto in tempo, ma in nessun caso dovresti fare questo business, contattare uno specialista o parenti. Non è necessario un contatto extra con l'allergene. Abbi cura di te, perché non si sa quali conseguenze comporterà questa interazione.

Non trascurare semplici suggerimenti, segui tutte le raccomandazioni degli specialisti, perché la salute è un contributo che non è in vendita o in vendita..

Va avvertito: se i sintomi delle allergie si manifestano chiaramente e la tua salute peggiora, sfortunatamente dovrai separarti dal cane. Trova un buon padrone di casa per un amico e sii sano! Non lasciare che le allergie oscurino la tua vita. Respira profondamente e goditi ogni giorno che vivi!

Allergia ai cani

L'ecologia disfunzionale, lo stress e l'abbondanza di additivi alimentari artificiali interrompono l'immunità non solo delle persone, ma anche degli animali. Le allergie ai cani sono un fenomeno con cui i proprietari si rivolgono sempre più a un veterinario. È impossibile ignorare i sintomi della patologia, poiché ciò può portare a gravi complicazioni, fino alla morte dell'animale. Ogni proprietario dovrebbe sapere quale allergia ha un amico a quattro zampe, cosa cercare e cosa fare.

Perché e come si sviluppa l'allergia nei cani

Dopo che l'allergene è entrato nel corpo dell'animale, il sistema immunitario produce proteine, anticorpi che possono formare complessi immunitari in risposta. La penetrazione prolungata o ripetuta dell'allergene porta all'attivazione di complessi, che causano il rilascio di mediatori infiammatori nel sangue - si sviluppa una risposta infiammatoria. Oltre alle manifestazioni esterne, si verificano anche cambiamenti negativi all'interno del corpo: la permeabilità vascolare aumenta, le loro pareti sono danneggiate, la struttura dei tessuti stessi dell'animale cambia (che successivamente causa malattie autoimmuni) e così via..

Non è noto perché si sia formata la maggiore suscettibilità del corpo del cane all'allergene. Tuttavia, si ritiene che la base sia una violazione del sistema immunitario. Ciò può essere causato dai seguenti fattori:

  • eredità;
  • situazioni stressanti prolungate;
  • la presenza di patologie croniche;
  • caratteristiche individuali del sistema nervoso, sfondo ormonale;
  • infestazioni elmintiche.

Segni comuni di una reazione allergica nei cani

Come è l'allergia nei cani? Dipende dal tipo di allergene. Il corpo può dare una risposta da processi infiammatori nelle mucose, nel tratto respiratorio, nel tessuto muscolare, nella pelle, negli organi digestivi e così via. Tuttavia, è possibile evidenziare alcuni segni comuni che è necessario prestare attenzione a:

  • pelle secca e screpolata;
  • la comparsa di macchie calve, macchie calve;
  • scarico dalle narici;
  • gonfiore congiuntivale;
  • prurito frequente;
  • aumento della lacrimazione;
  • arrossamento della superficie interna delle orecchie;
  • aumento dell'umidità sotto le ascelle;
  • problemi digestivi, disturbi del tratto digestivo;
  • respiro sibilante, respiro corto;
  • cambiamenti nella psiche (irritabilità, aggressività).

Attenzione: se la reazione all'allergene è molto violenta, il cane può sviluppare l'edema di Quincke. Se l'animale ha un muso "gonfio", la respirazione è disturbata, gli occhi sono gonfi, dovresti cercare immediatamente l'aiuto di un veterinario.

Poiché i sintomi allergici sono simili a molte malattie, una diagnosi accurata può essere fatta solo dopo un attento esame del cane..

Allergie alimentari nei cani

Attualmente, ogni giorno nei cani c'è un aumento della frequenza delle reazioni allergiche, quindi ogni proprietario dovrebbe essere consapevole di questo problema ed essere in grado di prendere le misure necessarie per la prevenzione e l'assistenza.

  1. In primo luogo nella frequenza di insorgenza nei cani è un'allergia alle pulci;
  2. Atopia o febbre da fieno è meno comune;
  3. L'allergia alimentare è al terzo posto..

Secondo i ricercatori, l'incidenza delle allergie alimentari nei cani varia dall'1 al 10% della popolazione totale di cani. Tutti i tipi di allergie possono essere accompagnati da prurito, che li rende difficili da diagnosticare..

Se un cane sviluppa vomito o diarrea durante l'avvelenamento con una sostanza velenosa o un prodotto avariato, allora un'allergia alimentare è qualcos'altro. L'allergia è una reazione eccessiva del sistema immunitario in risposta a un irritante.

Meccanismi e cause delle allergie

Quando agenti estranei (come batteri e virus) entrano nel corpo, gli anticorpi iniziano a svilupparsi in esso - composti proteici protettivi delle cellule immunitarie. Se questi composti, a seguito di reazioni errate, vengono prodotti in risposta a sostanze innocue (ad esempio proteine ​​negli alimenti), l'animale sviluppa una reazione allergica con tutte le conseguenze che ne derivano. Più spesso, si sviluppa un attacco in risposta alle proteine.

Nei cani allergici, questa reazione può essere innescata dalla presenza di uno o più ingredienti nella dieta. I provocatori più comuni sono gli ingredienti per alimenti per animali domestici:

  • proteine ​​di manzo, pollo, uova e latte,
  • mais e grano,
  • semi di soia,
  • agnello,
  • Maiale,
  • prodotti ittici,
  • riso.

I prodotti sono elencati in ordine decrescente..

A complicare il problema è che i produttori nel feed non indicano tutti gli ingredienti. Anche frutta e verdura possono contenere tracce di proteine ​​e provocare una reazione allergica..

Esiste anche una predisposizione genetica alle allergie alimentari agli alimenti. Almeno se il genitore ha un'allergia, la prole rischia di ereditarla.

Sintomi di allergie alimentari nei cani

In teoria, nei cani, può verificarsi una reazione allergica su qualsiasi prodotto, come nell'uomo. Per il suo sviluppo, il contatto con l'allergene, cioè con la sostanza su cui inizia la produzione di anticorpi, deve prima avvenire. Dopo il contatto iniziale, passa un periodo di sensibilizzazione, che dura fino a diversi anni.

Il periodo di sensibilizzazione è il tempo che intercorre tra il primo contatto con la fonte di allergie e l'insorgenza di ipersensibilità ad essa. In altre parole, un cane che non ha mai assaggiato la carne di pollo non avrà per la prima volta sintomi di allergia. Ma in futuro è probabile il rischio del suo sviluppo.

I segni tipici di allergie alimentari nei cani di solito hanno più di due anni..

    L'animale soffre di prurito costante in tutto il corpo, che può durare tutto l'anno. Inoltre, compaiono starnuti, infezioni alle orecchie, debolezza e letargia. Tutte queste manifestazioni causano anche disturbi comportamentali, poiché è semplicemente impossibile comportarsi con calma con prurito in tutti i luoghi! Il cane prude, si preoccupa, si morde per le zampe e la coda, rifiuta giochi e cibo. Sono anche possibili eruzioni cutanee e desquamazione della pelle. Rossore e secrezione dagli occhi. Alopecia (perdita di capelli). Le allergie alimentari spesso appaiono come sintomi della pelle. I sintomi più rari includono vomito e diarrea - problemi gastrointestinali. Ancora meno spesso, l'animale può notare secrezione nasale, mancanza di respiro, sindrome convulsiva, infezioni del tratto urinario e perdita di peso. Le allergie alimentari di solito non muoiono, ma la qualità della vita soffre in modo significativo.

Non confondere allergie alimentari e intolleranze al prodotto, come il lattosio.

In caso di intolleranza, il corpo non digerisce il lattosio contenuto nei latticini e quindi si verificano disturbi gastrointestinali (di solito si tratta di diarrea o diarrea). La vera allergia alla produzione di anticorpi contro le proteine ​​è ancora meno comune dell'intolleranza alimentare..

Ci sono razze canine che sono predisposte allo sviluppo di allergie alimentari: questi sono West Highland White Terrier, Schnauzer in miniatura, Golden Retriever e Sharpei. In generale, la comparsa di questa condizione è possibile in qualsiasi razza e a qualsiasi età del cane, anche a 6 mesi.

Principi per la diagnosi e il trattamento delle allergie alimentari

Il principio più importante nella lotta alle allergie alimentari è l'eliminazione dell'uso di un allergene negli alimenti. Il cibo è una delle principali cause di reazioni. Entro 10-12 settimane, il veterinario controlla la nutrizione del cane e calcola quali prodotti si verifica la reazione patologica del sistema immunitario..

La complessità della diagnosi risiede nell'impossibilità di un'efficace diagnosi di laboratorio. Sebbene vengano utilizzati esami del sangue, non sono abbastanza precisi. Alcune cliniche veterinarie offrono un patch test. Le proteine ​​vengono mescolate con vaselina e incollate sulla pelle per 2-3 giorni. Se si verifica arrossamento, il test è considerato positivo..

A causa della inesattezza dei metodi di laboratorio, si cerca la fonte della malattia escludendo alcuni prodotti dalla dieta degli animali domestici.

Quando si cerca un allergene, viene utilizzato un alimento speciale che esclude gli alimenti precedentemente consumati. Di norma, esiste una sola fonte unica di proteine ​​negli alimenti (ad esempio carne di coniglio, cervo), che teoricamente prima che il cane non mangiasse carboidrati (patate, riso).

Questi sono esempi di diete classiche esclusive. Includono anche pesce e patate, ci sono opzioni più recenti, come carne di orso e sorgo o alligatore e cocco. Durante una dieta esclusiva, non dare cibo per cani dal tuo tavolo, vitamine, medicine.

Di solito, con la giusta correzione nutrizionale, i sintomi di allergia nel cane o nel cucciolo scompaiono.

Non appena il cane ha prurito, aggiungono un prodotto precedentemente consumato al loro cibo e osservano la reazione. Una volta capito a cosa è allergico il tuo animale domestico, escludi questo prodotto dalla dieta..

Alimento ipoallergenico per cani

Non esiste una dieta ipoallergenica universale per cani, poiché tutti i cani sono diversi. Solo il tuo veterinario può prescrivere correttamente una dieta.

Ancora una volta: non esiste cibo per cani migliore per le allergie.

Ad alcuni proprietari di cani non piace condurre costose diagnosi delle allergie alimentari eliminando passo dopo passo gli allergeni dal cibo. Inoltre, questo metodo non ha una precisione del 100 percento. Più spesso, quando scompaiono i segni spiacevoli della malattia, il cane viene semplicemente nutrito con il cibo su cui è andato, senza completare la ricerca. Non dimenticare di discutere le tue decisioni con il tuo veterinario..

Spesso le diete terapeutiche prescritte dal medico sono piuttosto costose, il che influenza il desiderio del proprietario del cane di risparmiare denaro e non finire ciò che è stato avviato. In effetti, il cibo con agnello e riso può essere un buon sostituto per un cane allergico, ma è necessario ricordare che nel tempo possono sviluppare una reazione a qualsiasi ingrediente unico.

Se stai pensando di provare una dieta vegana, ricorda che provoca forti polemiche. È stato scoperto che esiste una grave carenza di nutrienti importanti negli alimenti speciali per cani vegani. Nonostante la sua apparente popolarità, i mangimi vegani non sono la scelta migliore per il trattamento delle allergie alimentari..

Farmaci antiallergici

Gli antistaminici (ad es. Suprastin) sono usati come terapia adiuvante per ridurre i sintomi spiacevoli. Riducono il prurito e sono relativamente sicuri per l'uso a casa..

È anche possibile che i cani usino shampoo e pomate speciali per il prurito.
Per il trattamento delle infezioni batteriche e fungine secondarie, il veterinario prescriverà farmaci.
Gli ormoni non sono raccomandati, poiché l'effetto antiprurito è temporaneo e scompare dopo l'interruzione del farmaco e sussiste il rischio di complicanze.

Un'allergia non può essere curata, ma può essere gestita se hai identificato la causa della malattia. E le cause del prurito possono essere altri fattori, e non solo le allergie, quindi non tardare a visitare una clinica veterinaria. È importante identificare tempestivamente la causa della malattia e condurre il trattamento..

Allergia al cane

Sintomi di allergia del cane

È possibile riconoscere un'allergia a un cane da manifestazioni respiratorie o cutanee:

  • naso che cola o chiuso,
  • starnuti frequenti,
  • gola infiammata,
  • prurito agli occhi e gonfiore delle palpebre,
  • lacrimazione e congiuntivite,
  • prurito della pelle,
  • arrossamento ed eruzione della pelle.

Nei casi più gravi, un'allergia può provocare edema rinofaringeo e difficoltà respiratorie, accompagnata da tosse e respiro sibilante. Meno comunemente, la malattia colpisce gli organi uditivi, causando l'otite media e una spiacevole sensazione di pressione nelle orecchie..

In quale altro modo un cane è allergico? Nei bambini, in particolare fino a 3 anni, possono verificarsi coliche intestinali. Questo accade se l'allergene entra nello stomaco del bambino con del cibo o mentre gioca con un animale.

Chi soffre di allergie "esperte" può notare che questi sintomi caratterizzano le manifestazioni di qualsiasi allergia, non solo le allergie del cane. Questo fatto rende difficile la diagnosi, ma dà qualche speranza: è possibile che uno starnuto o un'eruzione cutanea non siano affatto sintomi di un'allergia al pelo di un cane, ma una reazione a qualcos'altro. Le opzioni più comuni: polline portato da una passeggiata, cibo per cani, prodotti chimici domestici usati per prendersi cura del cane. Per non indovinare, consultare un medico e fare un test allergologico per i cani.

Reazioni allergiche ai cani e loro sollievo

Le allergie del cane possono verificarsi a qualsiasi età e avvelenano gravemente la vita. Fortunatamente, i moderni farmaci tengono sotto controllo le allergie, senza compromettere la qualità della vita e danni alla salute..

Le allergie possono causare non solo peli di cane, ma anche altri elementi organici o inorganici trasportati dagli animali. La prima cosa da fare se si sospetta un'allergia ai cani è consultare un medico e sottoporsi a test per chiarire la diagnosi e le cause degli attacchi.

Tipi di allergeni trasportati dai cani

  • I peli di cane sono l'allergene più comune, ma non l'unico. La lana può causare allergie in qualsiasi forma, che si tratti di lana sul cane stesso o nei prodotti (ad esempio, calze fatte di filato con peli di cane). Di norma, l'intolleranza alla lana viene esacerbata in autunno e in primavera - durante i periodi di muta. I sintomi principali sono lacrimazione, naso che cola, infiammazione della mucosa della gola;
  • il polline è un altro allergene comune che un cane può portare a casa da una passeggiata. In uno spazio limitato, le particelle di polline si diffondono rapidamente e possono causare un attacco allergico. Cioè, il cane stesso non ha nulla a che fare con esso, ma è la portatrice;
  • saliva del cane - ha un'alta concentrazione di proteine ​​antigeniche che possono causare una reazione allergica. Allo stesso tempo, il periodo dell'anno e il periodo di muta del cane non svolgono un ruolo, qualsiasi contatto con la saliva può causare un attacco allergico;
  • particelle di epitelio e secrezione secrete dalla pelle: questi componenti sono invisibili e quasi non tangibili al tatto, ma la reazione ad essi può essere molto acuta;
  • Prodotti per la cura dei cani: shampoo, riempitivi, mangimi, ecc. Le allergie possono essere causate sia dalla composizione pura che dalla reazione del cane. In poche parole, uno shampoo per cani potrebbe non provocare alcuna reazione e il pelo / la pelle del cane lavati con questo shampoo possono causare un attacco allergico.

Al fine di stabilire accuratamente l'allergene in ogni caso, è necessario eseguire test per gli anticorpi.

Cause di allergia al cane

Molto spesso, le allergie si verificano durante l'infanzia, perché la sua origine è innata. Questo è un malfunzionamento del sistema immunitario, che si esprime in una reazione acuta a una serie di elementi e composti organici, compresi i peli e il segreto dei cani.

Uno dei fattori chiave nella presenza / assenza di allergia del cane è l'eredità. Se almeno uno dei genitori ha una tale predisposizione, è molto probabile che venga trasmesso al bambino (ciò accade in circa la metà dei casi).

Gli allergeni che causano una reazione acuta possono essere trovati nella saliva, nelle urine, nelle feci, nella lana, sulla pelle di un animale. Il corpo può rispondere a tutti questi fattori, sia individualmente che insieme. In ogni caso, per un trattamento adeguato, è necessario eseguire test e identificare tutte le cause di una reazione allergica al fine di affrontarle efficacemente.

L'allergene chiave a cui molte persone reagiscono è Can f 1. Questa è una proteina che scatena istantaneamente una reazione difensiva quando entra nelle mucose umane..

Allergia latente

Con un breve contatto con i cani, un'allergia potrebbe non manifestarsi affatto. Ad esempio, puoi giocare tranquillamente con i cani, essere tra loro per strada e persino assistere a mostre - e allo stesso tempo sentirti bene. Ma se devi vivere con un cane, essere costantemente in contatto con esso - questo può portare a reazioni allergiche.

Tale allergia si chiama latente, cioè nascosta. I proprietari di questa forma di disturbo immunitario possono considerarsi completamente sani, ma cercare di procurarsi il proprio cane causerà inevitabilmente problemi. Per evitare che ciò accada, è necessario sottoporsi a uno studio clinico per i segni di allergia prima di decidere di acquistare un animale domestico.

Quando è un'allergia ai cani?

Può manifestarsi sia nell'infanzia che nell'età adulta. È interessante notare che le allergie ai cani nei bambini non rimangono sempre per la vita. Il fatto è che l'immunità del bambino è un sistema in rapida evoluzione e può garantire la produzione di anticorpi sufficienti per superare le allergie ai cani.

Se un'allergia è apparsa in età adulta, non è necessario fare affidamento sul fatto che "passerà da sola". Qui vengono utilizzate varie opzioni di trattamento: farmaci, trattamento sistemico (immunoterapia specifica per allergeni) e persino metodi alternativi.

Quando compaiono sintomi allergici, dovresti fare tutto il possibile per determinare l'origine del problema. Durante l'esame, il medico ti chiederà a che punto sono comparsi i sintomi.

Ci possono essere 2 opzioni:

  1. I sintomi sono comparsi immediatamente o qualche tempo dopo il contatto diretto con il cane..
  2. I sintomi sono comparsi immediatamente o dopo qualche tempo dopo essere stati nella stessa stanza con il cane. Questa opzione complica in qualche modo la diagnosi, da allora è un fallimento molto specifico del sistema immunitario. Un'altra difficoltà è che non tutte le razze canine possono causare una reazione acuta.

Sintomi di allergia del cane

Nei bambini e negli adulti, le allergie possono manifestarsi in diversi modi. Molto spesso, questo si manifesta nella velocità di reazione: nei bambini è quasi istantaneo, negli adulti può essere molto "allungato" nel tempo.

Sintomi nei bambini

I primi sintomi possono comparire dopo 10-15 minuti di gioco con l'animale. Il principale gruppo a rischio sono i bambini di età inferiore ai 5 anni. Non hanno ancora completamente formato il sistema immunitario, quindi il corpo dà una reazione acuta a molti allergeni, inclusi i peli di cane o gli escrementi di proteine ​​animali.

Sintomi comuni nei bambini:

  • respiro affannoso;
  • arrossamento della pelle con macchie, comparsa di un'eruzione cutanea (il più delle volte inizia con il viso, si diffonde in tutto il corpo);
  • starnuto;
  • gonfiore delle mucose.

È interessante notare che il corpo dei bambini può far fronte in modo rapido e indipendente a questi sintomi, anche se è costantemente nella stessa stanza e in costante contatto con l'animale. Il sistema immunitario si adatta semplicemente alle condizioni indicate e scompaiono i segni delle allergie. Negli adulti, una tale dipendenza "automatica" di un cane è impossibile, le allergie devono essere trattate intenzionalmente.

Sintomi negli adulti

Le manifestazioni di allergie negli adulti dipendono dallo stato individuale del sistema immunitario. Prima di tutto, i sistemi più indeboliti iniziano a rispondere. Molto spesso queste sono le vie respiratorie, la gola, la vista, la pelle.

I segni di un'allergia potrebbero non comparire immediatamente dopo il contatto con l'animale e nel tempo aumentano.

Ad esempio, l'irritazione oculare porta allo sviluppo di congiuntivite allergica. L'inalazione di allergeni attraverso il tratto respiratorio provoca lo sviluppo di una forte tosse dovuta al gonfiore della mucosa faringea e la gola inizia a far male. Il rossore iniziale della pelle sul corpo umano passa nell'orticaria, prurito vesciche, edema di Quincke.

Allo stesso tempo, c'è un'alta probabilità di confondere i sintomi con un raffreddore o altri disturbi che non sono correlati ai cani. Per non provocare un attacco acuto alla situazione, se trovi il primo sospetto di allergia, dovresti consultare un medico.

Sintomi comuni negli adulti:

  • congestione nasale, naso che cola, desiderio costante di starnutire;
  • infiammazione e arrossamento degli occhi, lacrimazione;
  • respiro sibilante al petto;
  • eruzioni cutanee sulla pelle, macchie di arrossamento;
  • mal di testa;
  • respiro affannoso;
  • calore;
  • L'edema di Quincke è il sintomo più grave e pericoloso..

Test sulle allergie del cane

I sintomi allergici sono simili tra loro, indipendentemente dal tipo di allergene, che si tratti di animali, polline, cibo, ecc. Pertanto, per una diagnosi corretta, è importante determinare con precisione che il corpo risponde specificamente ai cani - il trattamento dipenderà da questo.

Test cutanei

Una piccola quantità di allergene creata artificialmente viene applicata sulla pelle umana. In precedenza, la pelle su cui viene eseguito il test è leggermente "graffiata" dalla lancetta. Se appare un blister a contatto con un graffio di allergene, viene rilevato l'allergene.

Esame del sangue

Questo metodo di laboratorio è il più popolare, in quanto non causa complicazioni. L'assunzione di siero è sicura per un adulto. Il risultato di un test positivo sarà la presenza di anticorpi specifici nel sangue (immunoglobuline allergiche specifiche E).

Trattamento

È stato sviluppato un metodo efficace e attualmente unico per il trattamento delle allergie nei cani negli adulti - ASIT (immunoterapia specifica per allergeni).

L'effetto terapeutico è fornito dall'iniezione di allergeni canini somministrati sotto la pelle di un adulto. Piccoli dosaggi aumentano nel tempo sotto la supervisione di un medico.

Lo svantaggio di questo metodo è il prezzo elevato e la lunga durata del corso - fino a tre anni. Per questo motivo, molte persone preferiscono utilizzare la medicina tradizionale o tradizionale per alleviare i sintomi di allergia..

farmaci

Nella maggior parte dei casi, il trattamento consiste nell'eliminare i sintomi esistenti della malattia..

Il medico prescrive una serie di farmaci usati per trattare le manifestazioni allergiche causate da quasi tutti gli allergeni:

  • farmaci antistaminici che bloccano l'azione dell'allergene;
  • farmaci con un pronunciato effetto decongestionante (anticongestionanti);
  • corticosteroidi - sono disponibili sotto forma di aerosol per uso intranasale;
  • farmaci vasocostrittori - usati al primo segno di un'allergia per eliminare il gonfiore dei passaggi nasali;
  • mezzi combinati - questo gruppo include farmaci che includono sia antistaminici che decongestionanti;
  • immunostimolanti - sono prescritti per migliorare le condizioni del sistema immunitario.

In alcuni casi, il medico può prescrivere un ciclo di iniezioni.

Rimedi popolari

Per combattere le allergie dei cani, esiste un'ampia varietà di rimedi popolari che aiutano il sistema immunitario dell'adulto a combattere gli allergeni irritanti..

Zabrus

Se un'allergia si manifesta come mal di testa, starnuti frequenti, lacrimazione, prodotti dell'apicoltura aiuteranno a combattere i sintomi spiacevoli, vale a dire: zabrus. Questi sono piccoli tappi a nido d'ape fatti dalle api per chiudere il miele. Si consiglia di masticare Zabrus ogni giorno per 1-2 mesi.

lemna

Un potente rimedio popolare per le allergie è la lenticchia d'acqua fresca infusa con vodka. Per preparare una pozione curativa, usa 10-15 cucchiaini di lenticchia d'acqua e 0,5 litri di vodka. Dopo una settimana di insistenza, il farmaco deve essere assunto entro 7 giorni, 20 gocce 3 volte al giorno, diluito in un bicchiere d'acqua.

Mummia

Un altro rimedio forte ed efficace per le allergie è la mamma. Questo prodotto si chiama "balsamo di montagna" per la sua composizione chimica multicomponente unica..

Un complesso complesso di componenti naturali aiuta a far fronte alle manifestazioni di malattie allergiche e migliora le funzioni protettive del corpo

La mummia viene venduta in farmacia sotto forma di compresse. Per il trattamento, si consiglia di diluire 1 grammo di sostanza per 1 litro di acqua e assumere 100 ml di soluzione una volta al giorno.

Misure preventive

Se non esiste alcuna possibilità o desiderio di abbandonare il cane, è possibile ridurre le manifestazioni allergiche utilizzando le seguenti misure:

  1. Pulizia bagnata 1-3 volte a settimana.
  2. Ventilare costantemente tutte le stanze.
  3. Utilizzare filtri dell'aria speciali.
  4. Lavare il cane ogni settimana.
  5. Elimina regolarmente la peluria in eccesso, pettina con cura i peli dell'animale.
  6. Non permettere al cane di andare in camera da letto, dormire sul letto.
  7. Rimuovere tappeti e altri sacchetti di polvere da casa per ridurre al minimo la quantità di allergeni che si sono depositati.
  8. Lavarsi le mani con sapone dopo ogni contatto con l'animale.
  9. Non lasciare che l'animale ti lecchi il viso e le mani.
  10. Il rispetto di queste semplici regole aiuta a ridurre la concentrazione di allergeni aggressivi in ​​un ambiente domestico..

Importante! Secondo gli allergologi, gli allergeni di altri cani causano una reazione più forte.

Quando cammini con un animale, cerca di limitare la sua comunicazione con altri animali domestici. Ciò contribuirà a prevenire l'ingresso di allergeni estranei nel corpo del tuo cane..

Razze di cani ipoallergenici

  • Bichon Frise;
  • barboncino;
  • York (completamente chiamato Yorkshire Terrier);
  • Terrier Wheaten con rivestimento morbido irlandese;
  • schnauzer
  • Cane senza pelo messicano;
  • Fiandre Bouvier;
  • bedlington terrier;
  • Bolognese
  • maltese;
  • american hairless terrier;
  • Chinese Crested Dog;
  • Welsh Terrier (Welsh Terrier);
  • affinpincher;
  • spitz nano.

Quando si sceglie un animale ipoallergenico, è necessario tenere presente che se in casa è presente una persona allergica alla lana, è comunque necessario limitare la presenza dell'animale in camera da letto e monitorare l'igiene dell'animale. Quindi i proprietari saranno in salute e l'amico a quattro zampe è felice.

Allergia ai cani: come identificare e trattare?

Gli animali domestici portano ai loro proprietari molte piacevoli emozioni e gioia da trascorrere del tempo insieme. Sfortunatamente, tutti gli animali a quattro zampe, senza eccezioni, possono anche danneggiare i membri della famiglia. L'allergia ai cani è uno dei problemi più comuni che causano la rottura degli animali con gli animali..

Oggi parleremo del motivo per cui le persone sono allergiche al cane, come diagnosticare questo disturbo e anche dire se è possibile curare le allergie e fermare le reazioni per un po 'o per sempre.

Allergia al cane

Allergia: perché appare?

L'allergia è una malattia che ha preso il nome, una descrizione del quadro clinico e dei segni caratteristici abbastanza recentemente circa cento anni fa. Tuttavia, anche nell'antico Egitto, questo disturbo era noto, sebbene gli allora dottori non ne comprendessero appieno le cause. Per tutto questo tempo, la medicina sta cercando di trovare i regimi terapeutici più efficaci che renderebbero la vita più facile per chi soffre di allergie..

La ricerca del "trattamento ideale" è dovuta al fatto che l'allergia è una reazione negativa del sistema immunitario del corpo a una sostanza che gli sembra estranea. Pertanto, ci sono migliaia di tipi di allergie, che vanno dalle reazioni ai peli di cane o alla saliva alle allergie a profumi, piante, alimenti o medicine.

Una persona può essere allergica a migliaia di sostanze

Come si verifica una reazione allergica? Quando una sostanza "dannosa" entra nel corpo, che è considerata dal sistema immunitario estranea, gli anticorpi pronti a combattere l'allergene entrano nel flusso sanguigno. Un processo simile si verifica quando una persona soffre di un pericolo reale, ad esempio un'invasione o un'infezione da virus. Se nel caso della malattia è giustificata la reazione del corpo, nel caso degli allergeni ci sono troppi anticorpi e non è necessario il loro ingresso nel sangue.

Tuttavia, è stato stabilito che nel tempo il corpo impara a distinguere tra "estranei" e "amici". Questo di solito accade con i bambini che conoscono il mondo che li circonda. Se il bambino vive in una casa dove ci sono animali domestici o un'aiuola fiorita fuori dalle finestre, è probabile che non abbia allergie.

I bambini che crescono con i cani sono raramente allergici.

Cause di allergie

Difendendosi dalle sostanze allergeniche, il corpo produce anticorpi. La produzione avviene in un momento in cui gli antigeni acquisiscono una concentrazione massima. Questo è quando una persona inizia a tossire, starnutire, i suoi occhi diventano rossi e compaiono altri sintomi spiacevoli. Perché si verifica un'allergia??

La medicina distingue due tipi di fattori provocatori: ereditari e acquisiti, esterni. Nel primo caso, il ruolo è svolto dai geni dei genitori. Se la mamma o il papà del bambino è allergico, allora con una probabilità fino al 50% erediterà una predisposizione a questo disturbo. Se entrambi i genitori soffrono di reazioni allergiche, i rischi di "premiare" il bambino con lo stesso problema aumentano al settanta percento.

È molto probabile che un'altra persona allergica nascerà in una famiglia di persone allergiche

Cause esterne dello sviluppo di allergie sono associate a una ridotta immunità da malattie gravi, in particolare quelle che colpiscono il tratto respiratorio. Anche i fattori provocatori includono cattiva ecologia, cattive abitudini, in particolare il fumo, che distrugge il corpo.

Se parliamo di allergie ai cani, allora devi capire che non solo il mantello dell'animale provoca una reazione. Più spesso, il corpo resiste alle particelle di saliva, pelle morta di un animale domestico, lubrificante per la pelle, feci. Inoltre, la causa dell'allergia è spesso il cibo che il cane mangia, la polvere e altri allergeni "luminosi" che il cane trasferisce semplicemente sul suo mantello e si diffonde su se stesso.

Gli allergeni "viaggiano" con animali

Sintomi di un'allergia al cane

Ogni organismo è individuale e le manifestazioni cliniche di una reazione allergica in persone diverse possono differire, anche se lo stesso animale agisce come un allergene. Di solito, i segni sono combinati e la persona allergica mostra contemporaneamente due, tre o anche più sintomi.

Tabella 1. Come possono verificarsi allergie?

Area di distribuzionemanifestazioni
Tegumento della pelleEruzioni cutanee, "orticaria", arrossamento della pelle, in punti di contatto con l'animale, desquamazione, prurito. Il più delle volte si manifesta su addome, collo, inguine, curve del gomito
occhiLacrimazione, arrossamento, disagio congiuntivale, sensazione di bruciore, congiuntivite
AirwaysEdema delle mucose, rinite, respiro corto, tosse, starnuti ripetuti, mal di gola (come se prurito pesantemente all'interno), respiro sibilante, respiro affannoso
Le orecchieDiminuzione dell'udito, indolenzimento, senso di vuoto e pienezza (associato a una diminuzione della capacità di drenaggio dell'organo)
Cavità oralePrurito, gonfiore, danni alle mucose
Il sistema cardiovascolarePalpitazioni, aumento della frequenza cardiaca, sindrome coronarica

Orticaria - una reazione allergica

Diagnosi delle allergie

Anche se la sintomatologia caratteristica si manifesta in una persona dopo aver comunicato con un cane, non è assolutamente necessario che l'allergia sia per l'animale. Una persona allergica che ha il naso che cola quando appare un cane, ha mal di gola o prurito agli occhi, ha fretta di "incolpare" l'amico a quattro zampe per questo. In parte, questo può essere vero, ma ci sono sfumature..

In primo luogo, un'allergia può sorpassare una persona che ha parlato con un cane, ma è associata a polline o spore vegetali trasportate da un animale, con microparticelle di cibo mangiato da un cane, shampoo o altri cosmetici usati per prendersi cura di un animale domestico. In secondo luogo, un'allergia non si verifica sempre immediatamente - a causa dell'accumulo di antigene nel sangue, la reazione può essere ritardata. Si scopre che la persona allergica reagirà al cane, dimenticando che ha camminato in un parco fiorito un'ora fa. Inoltre, un'allergia può sorpassare una persona che comunica con il proprietario del cane o si trova nella cabina della macchina o nella stanza in cui l'animale era precedentemente.

Prima di diagnosticare te stesso, devi diagnosticare la causa dell'allergia.

Di conseguenza, la sintomatologia si manifesta ed è difficile capire a cosa sia associata. In questi casi, è necessario fare una visita all'allergologo e visitare un laboratorio speciale in cui vengono eseguiti i test per scoprire con maggiore precisione ciò che provoca allergie.

Test cutanei

Un metodo semplice e comune nelle cliniche russe per identificare il tipo esatto di allergene che tormenta una persona sono i test cutanei. Per sottoporsi a questo metodo di ricerca, è necessario visitare un allergologo che preparerà diversi tipi di allergeni (sotto forma di polvere o liquido). Quindi il paziente viene leggermente graffiato sulla pelle per applicare l'allergene sulla zona interessata o l'allergene viene iniettato con una siringa da insulina, per via sottocutanea.

Se un antigene specifico provoca una reazione in una persona, si manifesterà entro mezz'ora. I sintomi possono variare da lieve arrossamento a edema grave e orticaria brillante. Tuttavia, il metodo presenta complicazioni che possono essere piuttosto pericolose..

Alcuni soggetti allergici particolarmente sensibili hanno una condizione pericolosa chiamata "ipersensibilità di tipo ritardato". Ciò significa che la reazione può verificarsi dalle sei alle dieci ore dopo i test e provocare sintomi pericolosi fino all'edema di Quincke. Una persona dovrebbe ricordare questo ed essere pronta in qualsiasi momento a cercare assistenza medica.

Pronto soccorso per l'edema di Quincke

Definizione del livello IDE

Un metodo diagnostico più moderno e complesso, durante il quale viene determinata la quantità di E-immunoglobulina prodotta in risposta a un determinato allergene che entra nel corpo. Il controllo iniziale viene eseguito come parte dei kit di test - di solito includono tipi comuni di allergeni: "Animali", "Frutta", "Erbe" e simili. Se la reazione a qualsiasi gruppo viene confermata, viene eseguita un'analisi più stretta e più accurata..

Immunoglobuline di tipo E nel sangue

Si noti che un adulto sano che non soffre di allergie si sente bene quando la quantità di E-immunoglobulina totale nel sangue non supera i 50 milligrammi per litro di sangue.

Tabella 2. Classificazione della reazione di E-immunoglobulina agli allergeni

Gruppi di etàReazione
Adulti e adolescenti di età superiore ai 16 anni
  • più di 200 unità - alta;
  • da 100 a 200 unità - moderato;
  • da 50 a 100 unità - disponibili, ma scarsamente espresse;
  • fino a 50 unità - assente / negativo per questo tipo di allergene
  • Scolari juniorNorma - 90 unità, l'eccesso parla di una reazione allergica
    bambini in età prescolareNorma - 60 unità, l'eccesso parla di una reazione allergica
    Neonati (fino a un anno di età)Norma - 15 unità, l'eccesso parla di una reazione allergica

    Nei bambini, i livelli di E-immunoglobuline sono meno stabili e dipendono dall'età

    Altri metodi per rilevare le allergie del cane

    Per saperne di più sul tipo di allergia e con assoluta certezza nell'identificare un provocatore, puoi passare altri tipi di test..

    Tabella 3. Test allergologici sui cani

    StudiaCome spendere?
    Analisi del sangue generaleUn professionista sanitario valuterà il livello di eosinofili e globuli bianchi nel sangue, il che indica un'evidente reazione allergica. Con questa analisi, vale la pena iniziare l'esame.
    Chimica del sangueIndica se i livelli ematici di proteine ​​C-reattive e complessi immunitari sono elevati. Ti consente di tracciare immediatamente le malattie concomitanti, un eccesso o una carenza di sostanze
    Analisi generale delle urineCome un esame del sangue generale, mostra un aumento di complessi proteici, globuli bianchi ed eosinofili. È conveniente per gli studi del primo stadio nei bambini piccoli, in quanto non causa loro alcun disagio
    ProvocazioneUna dose microscopica dell'allergene viene posta sotto la lingua o sulla mucosa di una persona. Di solito una reazione appare entro pochi minuti
    Test "Patch"Sulla pelle di una persona, gli adesivi adesivi sono fissi, all'interno dei quali viene applicato un allergene. Gli adesivi vengono indossati per tutto il giorno
    immunogrammaUna certa quantità di sangue viene raccolta dalla vena di una persona, con la quale vengono eseguiti test in laboratorio, aggiungendo allergeni ad esso. Uno dei tipi di ricerca più sicuri per il paziente
    Test dei linfociti T.A una persona viene somministrata una dose di allergene, quindi viene prelevato un campione di sangue. Se è presente un'allergia, il livello di linfociti T nel sangue aumenta.

    Prelievo di sangue per il test

    È importante capire che i test provocatori, così come quelli in cui l'allergene viene applicato direttamente sul corpo, sono controindicati nei neonati, nei pazienti anziani e nelle donne in gravidanza. Inoltre, i risultati distorti e i danni alla salute possono verificarsi in soggetti sottoposti a trattamento ormonale..

    I test "aggressivi" diretti devono essere eseguiti solo in cliniche attrezzate dove è presente un reparto di rianimazione o un'unità di terapia intensiva. Il fatto è che le allergie possono manifestarsi come edema di Quincke, shock anafilattico, nonché edema polmonare e cerebrale, che può portare alla morte di una persona.

    Unità di terapia intensiva: visione generale

    Test di allergia infantile

    Nei bambini di qualsiasi età vengono utilizzati gli stessi metodi di indagine e individuazione dei fattori che provocano allergie come negli adulti. L'unica cosa che devi capire: il corpo di un bambino delicato reagisce più bruscamente alle sostanze irritanti, quindi un test allergologico dovrebbe essere il più sicuro possibile per il bambino.

    Molto spesso, i bambini eseguono esami delle urine e del sangue per determinare un livello elevato di globuli bianchi, composti proteici ed eosinofili. Se un campione di sangue mostra un aumento delle posizioni chiave, un bambino preleva il sangue da una vena per condurre test in laboratorio. Tuttavia, vengono eseguiti anche test cutanei nei bambini.

    Prelievo di sangue

    Naturalmente, i test che implicano il contatto diretto dell'allergene con il corpo del bambino sono più risparmianti rispetto agli adulti. A seconda dell'età del bambino, le soluzioni o le polveri con allergeni vengono miscelate in proporzioni deboli. Ma, nonostante tutte le precauzioni, è necessario visitare un pediatra prima dei test in modo che guardi prima il bambino, elimini le malattie concomitanti o i disturbi che possono dare gli stessi sintomi delle allergie.

    Non condurre test allergologici per i bambini che hanno recentemente avuto infezioni (influenza, SARS, bronchite e simili), nonché per i bambini che assumono corticosteroidi o che ricevono antistaminici. Inoltre, non eseguono test per i bambini di età inferiore ai cinque anni, poiché il sistema immunitario è in procinto di diventare e non produce una reazione adeguata. È inutile fare un test per i bambini, poiché le difese del corpo agiscono in modo casuale, indipendentemente dal pericolo reale, e l'immunoglobulina totale è estremamente instabile.

    I test allergologici diretti sono adatti per i bambini più grandi

    Come prepararsi per un test allergologico?

    I campioni per una reazione allergica, come molte altre manipolazioni mediche, richiedono una preparazione da parte della persona. Ciò è necessario per identificare più accuratamente il problema ed eliminare risultati falsi o sfocati..

    Una persona che sta per vedere un allergologo dovrebbe escludere la presenza di fattori che provocano allergie e allergeni estranei. Quindi, se la strada per l'ospedale attraversa un parco fiorito, devi indossare una maschera medica o provare ad arrivare alla reception in auto con i finestrini chiusi. La situazione è simile con altri antigeni..

    Il paziente è responsabile della purezza del test allergologico.

    Affinché i dati ricevuti dall'allergologo siano il più precisi possibile, una persona deve:

    1. Pochi giorni prima dell'ammissione, rinuncia allo sforzo fisico, proteggiti dallo stress e dalla tensione eccessiva.
    2. Se possibile, interrompere l'assunzione di farmaci e integratori alimentari; in caso contrario, informare il medico sull'assunzione di prodotti farmaceutici.
    3. Per 10-12 ore, interrompere l'assunzione di qualsiasi cibo, ovvero l'analisi verrà eseguita a stomaco vuoto (è consentito bere acqua pulita da fonti comprovate, preferibilmente in bottiglia).
    4. Per tre giorni per escludere l'assunzione di eventuali bevande alcoliche, i fumatori devono fumare l'ultima sigaretta entro e non oltre un giorno prima della ricezione.
    5. Per tre giorni, rifiuta di mangiare cibi con un alto indice di allergia (miele, cioccolato, noci, agrumi, uova, bacche, latte).

    Alla reception devi entrare in uno stato di piena salute. Anche un disturbo minore può distorcere i risultati di un test allergologico, quindi aspettano da tre a cinque giorni dal momento del recupero e solo allora visitano l'ospedale.

    Alimenti più allergici

    Cosa fare se un'allergia al cane è confermata?

    Una persona che ha un'allergia specifica per un cane decide di intraprendere ulteriori azioni. Il modo più semplice è per le persone che non hanno il proprio animale domestico: è sufficiente per minimizzare il contatto con gli animali, non per visitare amici che hanno animali domestici in coda e, se l'incontro è inevitabile, puoi prendere in anticipo gli antistaminici e quindi indossare un respiratore.

    Se il proprietario del cane o qualcuno della famiglia ha un disturbo spiacevole, ci sono due opzioni: o devi separarti dall'animale o devi imparare a convivere nelle vicinanze, minimizzando i sintomi allergici.

    Molti proprietari non accettano di regalare il cane in nessun caso.

    Se una persona non è pronta a separarsi da un animale domestico, deve adottare misure preventive volte ad alleviare le proprie condizioni. Cosa fare in questo caso?

    1. Prestare attenzione alla pulizia quotidiana a umido nella stanza: spolverare, aspirare, spazzare i pavimenti. Si consiglia di installare un purificatore d'aria che filtra anche le più piccole particelle di allergeni..
    2. Sbarazzati di oggetti che trattengono allergeni: tende pesanti, mobili imbottiti con voluminose coperte, tappeti, copriletti con pieghe e simili..
    3. Cambia la biancheria da letto settimanalmente lavando con prodotti ipoallergenici.
    4. Ventilare i salotti, monitorare costantemente in modo che l'aria fresca entri nella stanza.
    5. Limitare il movimento del cane: non lasciare che l'animale domestico entri in cucina (o in un'altra stanza dove mangia la persona allergica), oltre a vietare rigorosamente all'animale di arrampicarsi nel letto.
    6. Non lasciare che il cane lecchi una persona allergica. A sua volta, la persona allergica dovrebbe ridurre il contatto con l'animale, se ciò non è possibile, utilizzare una maschera respiratoria (ad esempio, mentre si lava il cane) e guanti protettivi (ad esempio, giocare una palla o una bacchetta per una passeggiata in modo che la saliva non si apra sulla pelle aperta).

    Insieme al giocattolo, il cane darà al proprietario e allergeni

    È anche importante attuare regolarmente misure igieniche per il cane stesso, curandone attentamente il contenuto. L'animale deve essere vaccinato, trattato trimestralmente per elminti. In caso di malattia, il cane deve essere mostrato al veterinario e tutte le sue istruzioni devono essere osservate, poiché un animale malato ha indebolito l'immunità e diventa ancora più allergenico per l'uomo.

    Il cane deve essere lavato più spesso usando speciali cosmetici ipoallergenici per animali. Se la razza ha un pelo lungo, devi istruire una persona cara che non soffre di allergie a pettinare accuratamente il cane ogni due o tre giorni. Se i fondi lo consentono, è meglio guidare il cane dal toelettatore, che libererà rapidamente ed efficacemente il cane dal sottopelo caduto e farà anche un taglio di capelli più corto.

    L'aiuto di un toelettatore è prezioso durante i periodi di muta di un animale

    Un punto importante! Nonostante le assicurazioni dei venditori senza scrupoli di cuccioli, non esistono razze canine ipoallergeniche. Sì, ci sono meno razze allergeniche a causa della mancanza di lana o della sua struttura speciale, ma dopo tutto, la reazione di una persona non si manifesta solo con la lana. I cani che non secernono la saliva, non hanno la pelle o non fanno il bagno, non esistono.

    Come trattare un'allergia al cane?

    I risultati migliori sono, ovviamente, data la completa eliminazione degli allergeni. Ridurre la dose di antigene è un metodo affidabile ed efficace che non ha controindicazioni, limitazioni ed effetti collaterali negativi. A tutti coloro che soffrono di allergie viene mostrata l'acquisizione di un complesso di alta qualità che pulisce l'aria. Gli umidificatori moderni funzionano silenziosamente e distruggono quasi completamente batteri, nocivi e allergeni. Il loro unico inconveniente è l'alto costo.

    L'umidificatore pulisce quasi completamente la stanza degli allergeni

    Il trattamento delle allergie con medicinali è molto limitato, poiché i farmaci generalmente non fermano un attacco allergico, ma alleviano i sintomi solo in un modo o nell'altro. Inoltre, chi soffre di allergie usa enterosorbenti che rimuovono le sostanze nocive dal corpo.

    Quindi, gli antistaminici, tra cui cortisone, teofillina, ketotifene e simili, bloccano i mediatori allergici e impediscono l'attivazione di anticorpi prodotti in risposta all'invasione dell'antigene. In realtà, questo non è un trattamento per le allergie, ma solo una diminuzione dei sintomi. Tali farmaci vengono utilizzati come ambulanza in un attacco acuto, spesso chi soffre di allergie con gravi manifestazioni della malattia porta persino siringhe con una dose del farmaco.

    Il modo più efficace per alleviare i sintomi dell'allergia è l'iniezione

    Al momento, è in fase di sviluppo solo un farmaco in grado di bloccare immediatamente un attacco allergico acuto. I medici hanno già scoperto un meccanismo per interrompere la produzione di anticorpi (azione - da un secondo), per questo è stata creata una speciale macromolecola proteica che blocca la risposta immunitaria del corpo. Ora questo metodo è sperimentale, ma sulla base si prevede di perfezionare i farmaci esistenti per le allergie e creare nuovi farmaci.

    Esiste anche un metodo di trattamento delle allergie, basato sul passaggio di un ciclo di iniezione malato con piccole dosi di istamina, che aumentano con la terapia. I medici ritengono che in questo modo il corpo riduca la sua disposizione alle reazioni allergiche, poiché si abitua all'assunzione di istamina e diventa resistente a questa sostanza.

    La dose di istamina viene selezionata individualmente, sulla base di un esame del sangue

    Un altro passo familiare a tutti coloro che soffrono di allergie è l'uso di farmaci standard volti ad alleviare o addirittura eliminare completamente i sintomi delle allergie. Se le convulsioni non causano un grave disagio, una persona può affrontarle acquistando il rimedio da banco appropriato in farmacia. Combinando efficacemente due farmaci, ad esempio uno spray nasale e compresse. Nonostante l'innocuità di tali fondi, è necessario ottenere l'approvazione di un allergologo prima di acquistarli.

    Tabella 4. Mezzi che facilitano il decorso di un attacco allergico