Allergie alimentari nei cani

Trattamento

Attualmente, ogni giorno nei cani c'è un aumento della frequenza delle reazioni allergiche, quindi ogni proprietario dovrebbe essere consapevole di questo problema ed essere in grado di prendere le misure necessarie per la prevenzione e l'assistenza.

  1. In primo luogo nella frequenza di insorgenza nei cani è un'allergia alle pulci;
  2. Atopia o febbre da fieno è meno comune;
  3. L'allergia alimentare è al terzo posto..

Secondo i ricercatori, l'incidenza delle allergie alimentari nei cani varia dall'1 al 10% della popolazione totale di cani. Tutti i tipi di allergie possono essere accompagnati da prurito, che li rende difficili da diagnosticare..

Se un cane sviluppa vomito o diarrea durante l'avvelenamento con una sostanza velenosa o un prodotto avariato, allora un'allergia alimentare è qualcos'altro. L'allergia è una reazione eccessiva del sistema immunitario in risposta a un irritante.

Meccanismi e cause delle allergie

Quando agenti estranei (come batteri e virus) entrano nel corpo, gli anticorpi iniziano a svilupparsi in esso - composti proteici protettivi delle cellule immunitarie. Se questi composti, a seguito di reazioni errate, vengono prodotti in risposta a sostanze innocue (ad esempio proteine ​​negli alimenti), l'animale sviluppa una reazione allergica con tutte le conseguenze che ne derivano. Più spesso, si sviluppa un attacco in risposta alle proteine.

Nei cani allergici, questa reazione può essere innescata dalla presenza di uno o più ingredienti nella dieta. I provocatori più comuni sono gli ingredienti per alimenti per animali domestici:

  • proteine ​​di manzo, pollo, uova e latte,
  • mais e grano,
  • semi di soia,
  • agnello,
  • Maiale,
  • prodotti ittici,
  • riso.

I prodotti sono elencati in ordine decrescente..

A complicare il problema è che i produttori nel feed non indicano tutti gli ingredienti. Anche frutta e verdura possono contenere tracce di proteine ​​e provocare una reazione allergica..

Esiste anche una predisposizione genetica alle allergie alimentari agli alimenti. Almeno se il genitore ha un'allergia, la prole rischia di ereditarla.

Sintomi di allergie alimentari nei cani

In teoria, nei cani, può verificarsi una reazione allergica su qualsiasi prodotto, come nell'uomo. Per il suo sviluppo, il contatto con l'allergene, cioè con la sostanza su cui inizia la produzione di anticorpi, deve prima avvenire. Dopo il contatto iniziale, passa un periodo di sensibilizzazione, che dura fino a diversi anni.

Il periodo di sensibilizzazione è il tempo che intercorre tra il primo contatto con la fonte di allergie e l'insorgenza di ipersensibilità ad essa. In altre parole, un cane che non ha mai assaggiato la carne di pollo non avrà per la prima volta sintomi di allergia. Ma in futuro è probabile il rischio del suo sviluppo.

I segni tipici di allergie alimentari nei cani di solito hanno più di due anni..

    L'animale soffre di prurito costante in tutto il corpo, che può durare tutto l'anno. Inoltre, compaiono starnuti, infezioni alle orecchie, debolezza e letargia. Tutte queste manifestazioni causano anche disturbi comportamentali, poiché è semplicemente impossibile comportarsi con calma con prurito in tutti i luoghi! Il cane prude, si preoccupa, si morde per le zampe e la coda, rifiuta giochi e cibo. Sono anche possibili eruzioni cutanee e desquamazione della pelle. Rossore e secrezione dagli occhi. Alopecia (perdita di capelli). Le allergie alimentari spesso appaiono come sintomi della pelle. I sintomi più rari includono vomito e diarrea - problemi gastrointestinali. Ancora meno spesso, l'animale può notare secrezione nasale, mancanza di respiro, sindrome convulsiva, infezioni del tratto urinario e perdita di peso. Le allergie alimentari di solito non muoiono, ma la qualità della vita soffre in modo significativo.

Non confondere allergie alimentari e intolleranze al prodotto, come il lattosio.

In caso di intolleranza, il corpo non digerisce il lattosio contenuto nei latticini e quindi si verificano disturbi gastrointestinali (di solito si tratta di diarrea o diarrea). La vera allergia alla produzione di anticorpi contro le proteine ​​è ancora meno comune dell'intolleranza alimentare..

Ci sono razze canine che sono predisposte allo sviluppo di allergie alimentari: questi sono West Highland White Terrier, Schnauzer in miniatura, Golden Retriever e Sharpei. In generale, la comparsa di questa condizione è possibile in qualsiasi razza e a qualsiasi età del cane, anche a 6 mesi.

Principi per la diagnosi e il trattamento delle allergie alimentari

Il principio più importante nella lotta alle allergie alimentari è l'eliminazione dell'uso di un allergene negli alimenti. Il cibo è una delle principali cause di reazioni. Entro 10-12 settimane, il veterinario controlla la nutrizione del cane e calcola quali prodotti si verifica la reazione patologica del sistema immunitario..

La complessità della diagnosi risiede nell'impossibilità di un'efficace diagnosi di laboratorio. Sebbene vengano utilizzati esami del sangue, non sono abbastanza precisi. Alcune cliniche veterinarie offrono un patch test. Le proteine ​​vengono mescolate con vaselina e incollate sulla pelle per 2-3 giorni. Se si verifica arrossamento, il test è considerato positivo..

A causa della inesattezza dei metodi di laboratorio, si cerca la fonte della malattia escludendo alcuni prodotti dalla dieta degli animali domestici.

Quando si cerca un allergene, viene utilizzato un alimento speciale che esclude gli alimenti precedentemente consumati. Di norma, esiste una sola fonte unica di proteine ​​negli alimenti (ad esempio carne di coniglio, cervo), che teoricamente prima che il cane non mangiasse carboidrati (patate, riso).

Questi sono esempi di diete classiche esclusive. Includono anche pesce e patate, ci sono opzioni più recenti, come carne di orso e sorgo o alligatore e cocco. Durante una dieta esclusiva, non dare cibo per cani dal tuo tavolo, vitamine, medicine.

Di solito, con la giusta correzione nutrizionale, i sintomi di allergia nel cane o nel cucciolo scompaiono.

Non appena il cane ha prurito, aggiungono un prodotto precedentemente consumato al loro cibo e osservano la reazione. Una volta capito a cosa è allergico il tuo animale domestico, escludi questo prodotto dalla dieta..

Alimento ipoallergenico per cani

Non esiste una dieta ipoallergenica universale per cani, poiché tutti i cani sono diversi. Solo il tuo veterinario può prescrivere correttamente una dieta.

Ancora una volta: non esiste cibo per cani migliore per le allergie.

Ad alcuni proprietari di cani non piace condurre costose diagnosi delle allergie alimentari eliminando passo dopo passo gli allergeni dal cibo. Inoltre, questo metodo non ha una precisione del 100 percento. Più spesso, quando scompaiono i segni spiacevoli della malattia, il cane viene semplicemente nutrito con il cibo su cui è andato, senza completare la ricerca. Non dimenticare di discutere le tue decisioni con il tuo veterinario..

Spesso le diete terapeutiche prescritte dal medico sono piuttosto costose, il che influenza il desiderio del proprietario del cane di risparmiare denaro e non finire ciò che è stato avviato. In effetti, il cibo con agnello e riso può essere un buon sostituto per un cane allergico, ma è necessario ricordare che nel tempo possono sviluppare una reazione a qualsiasi ingrediente unico.

Se stai pensando di provare una dieta vegana, ricorda che provoca forti polemiche. È stato scoperto che esiste una grave carenza di nutrienti importanti negli alimenti speciali per cani vegani. Nonostante la sua apparente popolarità, i mangimi vegani non sono la scelta migliore per il trattamento delle allergie alimentari..

Farmaci antiallergici

Gli antistaminici (ad es. Suprastin) sono usati come terapia adiuvante per ridurre i sintomi spiacevoli. Riducono il prurito e sono relativamente sicuri per l'uso a casa..

È anche possibile che i cani usino shampoo e pomate speciali per il prurito.
Per il trattamento delle infezioni batteriche e fungine secondarie, il veterinario prescriverà farmaci.
Gli ormoni non sono raccomandati, poiché l'effetto antiprurito è temporaneo e scompare dopo l'interruzione del farmaco e sussiste il rischio di complicanze.

Un'allergia non può essere curata, ma può essere gestita se hai identificato la causa della malattia. E le cause del prurito possono essere altri fattori, e non solo le allergie, quindi non tardare a visitare una clinica veterinaria. È importante identificare tempestivamente la causa della malattia e condurre il trattamento..

Come si manifesta l'allergia ai cani e cosa provoca esattamente la comparsa di una reazione

Se una persona ha un sistema immunitario particolarmente sensibile, potrebbe anche essere allergico a qualsiasi razza di cane. Nessuno è al sicuro dall'apparizione di una tale patologia. Sintomi spiacevoli possono verificarsi in adulti e bambini. Inoltre, può verificarsi rapidamente o svilupparsi nel corso degli anni..

Come è un'allergia ai cani

Di norma, i sintomi delle allergie ai cani non sono specifici:

  • le palpebre si gonfiano, arrossiscono, lacrimazione e prurito agli occhi;
  • prurito al naso, appare un sacco di scarico acquoso trasparente, voglio costantemente starnutire;
  • prurito della pelle, dermatite, eczema (locale o comune);
  • tosse improduttiva, respiro sibilante, difficoltà respiratorie, gonfiore della laringe e / o di altre parti del corpo;
  • debolezza generale, violazione dell'orientamento spaziale;
  • perdita dell'udito, pressione nelle orecchie;
  • disturbi digestivi.

Sintomi simili possono essere scatenati da altri allergeni, quindi senza ulteriori esami, non dovresti affrettarti a sbarazzarti del tuo animale domestico.

Spesso, si verifica un'allergia sul riempitivo del gabinetto di un cane, articoli di munizioni, cibo o prodotti per la cura di un animale e un amico a quattro zampe potrebbe non avere nulla a che fare con esso.

Perché un cane è allergico?

Molto spesso, quando si parla di allergia ai cani, i pazienti significano peli di animali domestici. Ma in effetti, può verificarsi un'allergia sulla saliva del cane, sulle cellule morte della pelle e sull'urina, i cui frammenti (proteine ​​estranee) sono sempre presenti sui peli dell'animale. Si scopre che l'allergia alla lana è un concetto piuttosto generalizzato..

Inoltre, non solo i suoi fluidi biologici, ma anche polvere, polline e lanugine possono essere presenti sulla pelliccia dell'animale. Questi sono potenti allergeni che provocano lo sviluppo di una reazione corporea indesiderata. Il colpevole frequente della reazione allergica non è il cane, ma gli acari della polvere che vivono sulla sua lettiera e sui lettini.

Allergia ai cani nei bambini

Le allergie dei bambini ai peli di cane possono svilupparsi entro 10-15 minuti dal contatto iniziale con l'animale. I più sensibili sono i bambini che non hanno ancora 5 anni. Tra i sintomi standard in un bambino, si può distinguere quanto segue:

  • compromissione della funzione respiratoria;
  • eritema ed eruzione cutanea;
  • prurito nella cavità nasale, un costante desiderio di starnutire;
  • gli occhi iniziano a lacrimare;
  • c'è un nasale nella voce, che indica gonfiore della mucosa.

Il segno più comune di allergia nei bambini di età inferiore a un anno è la dermatite atopica. Inizia la manifestazione sul viso e con il tempo compaiono eruzioni cutanee su altre parti del corpo. Inoltre, le allergie nei neonati sono spesso accompagnate da gonfiore della laringe e della mucosa..

Come dimostra la pratica, i piccoli pazienti che vivono con il cane nella stessa stanza, più spesso degli adulti, si abituano all'allergene e la loro reazione negativa scompare nel tempo.

Azioni preventive

Al fine di non trattare i sintomi delle allergie del cane, è necessario prestare particolare attenzione alla cura e alla cura dell'animale:

  1. La stanza in cui è tenuto l'animale deve essere regolarmente trattata con disinfettanti. Ogni giorno dovresti monitorare la pulizia della casa e, il più spesso possibile, ventilare, fare la pulizia a umido.
  2. Si consiglia di sbarazzarsi di tappeti a pelo lungo, copriletti pesanti e tende in casa, poiché si accumula polvere con allergeni, che è difficile da rimuovere.
  3. Un depuratore d'aria di qualità dovrebbe essere installato nella stanza e l'animale non dovrebbe entrare nella camera da letto allergica.
  4. È necessario prendersi cura con cura dell'animale (il bagno con acqua pulita deve essere organizzato 2 volte a settimana e con shampoo 1 volta in 2 settimane) per rimuovere gli allergeni accumulati sui peli dell'animale.
  5. È necessario aspirare quotidianamente la lettiera per cani e lavarla una volta al mese per rimuovere tempestivamente lana e scaglie di pelle di animali. Inoltre, si consiglia di coprire i mobili con fodere in tessuto che devono essere lavate 2-3 volte al mese..
  6. La cura degli animali (alimentazione, igiene) deve essere effettuata da un membro della famiglia che non soffre di allergie. Ma se ciò non è possibile, la persona allergica dovrebbe proteggersi il più possibile (indossare una maschera, guanti).
  7. Mentre cammini con il cane, devi cercare di evitare il contatto con altri animali. Le allergie ai cani stranieri sono generalmente più gravi e, dopo uno stretto contatto con un animale domestico, gli allergeni di altre persone rimarranno sul mantello.

Se la famiglia ha allergie, quindi prima di acquistare un animale domestico, gli allergologi raccomandano un test specifico. Per fare ciò, è necessario prelevare biomateriale dalla pelle o dalla saliva dell'animale previsto e quindi condurre un'analisi di laboratorio di questo materiale e del sangue dell'allergia per compatibilità.

Cani ipoallergenici

Al momento, non esiste una razza di cane singolo che garantisca l'assenza al 100% di una reazione allergica. Tuttavia, per le persone soggette ad allergie, gli animali domestici ipoallergenici dovrebbero essere una priorità.

È necessario prestare attenzione a quelle razze che ovviamente portano alle allergie meno problemi:

  • calvo o senza sottopelo, poiché il cappotto contenente l'allergene non si diffonderà nel soggiorno;
  • con i capelli rigidi, poiché il processo di muta non li influenza e la lana morente può essere spennata nel tempo;
  • di piccola taglia, poiché tali animali producono molto meno allergeni e un attacco allergico, sebbene possa accadere, sarà meno pronunciato.

Inoltre, è stato notato che indipendentemente dalla razza, la quantità di allergene è significativamente ridotta se l'animale è stato sterilizzato o sterilizzato.

Come sbarazzarsi delle allergie del cane

Se sei allergico a un cane, non è possibile liberarsene per sempre. Ma la terapia iniziata in tempo può fornire una remissione stabile. Se si verifica un'allergia sui peli di cane, è possibile alleviare i sintomi acuti e migliorare le condizioni del paziente con l'aiuto della terapia farmacologica:

  • antistaminici: interrompono tutti i principali sintomi acuti di una reazione allergica (Cetrin, Telfast, Erius);
  • diuretici: possono eliminare il gonfiore e aiutare a eliminare le tossine (Veroshpiron, Lasix);
  • farmaci vasocostrittori per uso topico (Nazivin, Operil, Afrin Comfort);
  • enterosorbenti che ti permettono di purificare il corpo dagli allergeni e i loro prodotti metabolici (Enterosgel, Smecta, Atoxil);
  • immunostimolanti progettati per migliorare le difese dell'organismo (Echinacea compositum, Immunal);
  • in casi particolarmente gravi, vengono prescritti preparati steroidi (desametasone, prednisolone).

Ai primi segni di allergia, è necessario suonare l'allarme e selezionare una terapia adeguata, altrimenti lo stadio acuto della malattia può diventare cronico. Ciò è particolarmente pericoloso quando si verifica una reazione allergica ai cani nei bambini piccoli, perché se non viene interrotta nel tempo, le conseguenze possono essere completamente imprevedibili..

Se, con l'aiuto della terapia farmacologica e delle misure preventive, non è possibile neutralizzare i sintomi allergici, l'unica via d'uscita è separarsi dall'animale domestico e trasferirlo a nuovi proprietari amorevoli.

Come scegliere un animale domestico per allergie ai cani

Se decidi di prendere un cane, è fantastico. Emozioni positive, antistress, un amico fedele, una divertente coda agitata - tutto in una bottiglia. Tuttavia, in ogni barile di miele c'è una mosca nell'unguento. Va detto subito che un'allergia ai cani, o meglio, ai peli di cane, è uno dei problemi più comuni dei soggetti allergici. Circa il 38% dei pazienti soffre di questa malattia. C'è un'allergia ai cani sotto forma di starnuti, lacrimazione e altri sintomi, di cui parleremo più in dettaglio di seguito.

Cause dell'evento

Effettueremo subito una prenotazione: il termine "allergia ai cani" non è del tutto corretto, ma è disponibile per la comprensione da parte della gente comune. Il corpo umano risponde immediatamente a un allergene, in particolare alle proteine ​​contenute nei capelli e nella saliva dell'animale. Inoltre, la causa della reazione del corpo possono essere le zecche che vivono nei peli dell'animale, i prodotti di scarto degli animali. Un'allergia potrebbe non essere al cane stesso, ma a particelle di polvere, terra e lanugine che cadono nell'appartamento dopo una passeggiata con il cane. Pertanto, i medici raccomandano di fare un test per la presenza di allergeni e di non trarre conclusioni indipendenti sulla diagnosi..

Sintomi della malattia

Considera i segni con cui puoi determinare se sei allergico ai cani.

  • Prurito intorno agli occhi, "sabbia" negli occhi
  • La comparsa di un'eruzione cutanea, arrossamento dell'area intorno agli occhi
  • Edema delle mucose (occhi, rinofaringe)
  • Lacrimazione, scarico abbondante dal naso
  • Mancanza di respiro, respiro sibilante
  • Tosse secca, simile a un attacco d'asma
  • Attacchi d'asma
  • Starnuto incontrollabile

Meno comunemente, le allergie si manifestano con vomito, indigestione, che è facile da confondere con un'intossicazione alimentare convenzionale. Fai attenzione: le allergie possono farsi sentire sia immediatamente che dopo poche ore.

Razze ipoallergeniche: finzione o verità

Al giorno d'oggi, il termine "razza ipoallergenica" appare sempre più spesso. Ma le persone alfabetizzate comprendono che Sua Maestà la genetica non ha ancora raggiunto tali altezze e semplicemente non è pronta per allevare tali razze. Ma l'esistenza di razze che minimizzano il rischio per chi soffre di allergie è innegabile.

  1. I cani a pelo corto sono in cima a questa lista, poiché i loro peli si diffondono appena in casa..
  2. Cani che non hanno il sottoalimentazione: meno lanugine - meno problemi.
  3. Animali domestici con pelo duro: il loro pelo è più facile da tagliare e riordinare.
  4. Animali che non soffrono di eccessiva salivazione, perché è la saliva che contiene l'allergene.

È importante prestare attenzione all'attività del cane: quanto spesso abbaia, il che significa che diffonde la saliva, che è un allergene, nell'aria. Se sei allergico, ma non riesci a vivere senza un cane, procurati una razza calma che non scuota l'aria che abbaia ogni cinque minuti.

Anche le dimensioni della razza contano: dai piccoli cani meno danni che da quelli grandi, poiché l'epitelio di questi ultimi si disperde rapidamente nell'aria e provoca un attacco allergico.

L'ultima scoperta ha sorpreso i ricercatori: si è scoperto che i cani con i capelli chiari hanno meno probabilità di provocare un'allergia nei capelli scuri.

Amici innocui o la Lista d'oro delle razze

Specie con cui la persona allergica ha il minor numero di problemi:

  • Australian Silk Terrier
  • Terrier americano
  • Border Terrier
  • Yorkshire Terrier
  • Crestato cinese
  • Papillon
  • Barboncino
  • Schnauzer

Diagnosi e terapia

Un'allergia ai cani nei bambini è considerata particolarmente pericolosa, perché il bambino non ha ancora acquisito un corpo forte e il sistema immunitario è indebolito, quindi è a maggior rischio. I peli di cane possono danneggiare molto un bambino. Le conseguenze più gravi sono lo shock anafilattico e il gonfiore della laringe. Tali sintomi richiedono la presenza di un medico e un intervento medico immediato. Ogni genitore capisce perfettamente che in nessun caso dovresti rischiare la salute del tuo bambino. Solo un medico dopo il pronto soccorso di emergenza prescrive antistaminici a un bambino, tenendo conto dei risultati dei test e dei test allergologici in base all'età e al peso del bambino, tenendo conto di tutti i tipi di controindicazioni ed effetti collaterali.

Non automedicare, consultare uno specialista.

Gli adulti non devono andare immediatamente dal medico. Innanzitutto, interrompi tutti i contatti con l'allergene, vale a dire: o vai in un altro posto da solo o dai il cane agli amici per un po '. Osserva la reazione del corpo: se i sintomi scompaiono gradualmente, il gonfiore si attenua e la tosse si attenua completamente, possiamo tranquillamente presumere che tu sia allergico.

È impossibile curare un'allergia ai cani, perché il corpo risponderà sempre a una proteina estranea. Ma non disperare: la medicina moderna conosce i farmaci che rendono la vita più facile per chi soffre di allergie. Questi sono antistaminici, ad esempio Claritin e altri farmaci. Un medico competente è anche tenuto a prescrivere decongestionanti, ad esempio Sudafed. Gli spray nasali allevia anche i sintomi di allergia..

Prevenzione

Se rischi ancora di contrarre un cane, nonostante un'allergia o non desideri separarti da un animale domestico che è diventato un membro della tua famiglia, dovresti seguire semplici precauzioni di sicurezza.

La pulizia è la chiave della salute! E queste non sono parole vuote. Mantieni pulito il tuo animale domestico: gli studi dimostrano che il bagno di un cane 2-3 volte a settimana riduce significativamente i segni di allergia ai cani. Lava le zampe del tuo cane dopo ogni passeggiata con il tuo animale domestico.

Anche la pulizia dell'appartamento è necessaria: pulire la polvere più spesso da tutte le superfici. Cambia il tulle pesante per tende volanti, ed è meglio cambiarli completamente per tende o persiane.

Ventilare più spesso la stanza in cui ci si trova e lì dormire di più. L'aria fresca giova sempre a una persona sana, per non parlare di chi soffre di allergie.

È anche necessario tagliare un cucciolo o un cane adulto in tempo, ma in nessun caso dovresti fare questo business, contattare uno specialista o parenti. Non è necessario un contatto extra con l'allergene. Abbi cura di te, perché non si sa quali conseguenze comporterà questa interazione.

Non trascurare semplici suggerimenti, segui tutte le raccomandazioni degli specialisti, perché la salute è un contributo che non è in vendita o in vendita..

Va avvertito: se i sintomi delle allergie si manifestano chiaramente e la tua salute peggiora, sfortunatamente dovrai separarti dal cane. Trova un buon padrone di casa per un amico e sii sano! Non lasciare che le allergie oscurino la tua vita. Respira profondamente e goditi ogni giorno che vivi!

Trattamenti di allergia del cane

Naso che cola, starnuti, respiro sibilante nel petto e lacrime agli occhi - tali reazioni negative possono verificarsi quando qualsiasi animale appare in casa. Quindi è allergia ai cani negli adulti. L'analisi conferma il sospetto. Ci sono domande che richiedono determinate misure, è possibile curare un'allergia ai cani o dovranno sbarazzarsi di un animale domestico.

Perché si sviluppa la malattia??

L'allergia è nota all'umanità da molto tempo. Per molti anni, le persone hanno cercato di scoprire cosa provoca una reazione negativa del corpo a un particolare stimolo..

Allergia - una manifestazione di ipersensibilità all'immunità agli agenti estranei che penetrano nel corpo.

Nei bambini, i sintomi della malattia compaiono a causa dell'ingresso di anticorpi nel flusso sanguigno finalizzato all'eliminazione dell'allergene. In questo caso, stiamo parlando di alta sensibilità alle particelle canine di pelle, pelo o saliva. Un'immunità stabile si forma su questi animali, da cui è impossibile liberarsi per sempre. Tuttavia, puoi ridurre la sensibilità del corpo con i farmaci o l'eliminazione di allergeni dall'ambiente..

È possibile trovare un gran numero di annunci "dare il cane a causa di allergie in casa". Perché alcune persone hanno reazioni negative, mentre altre no, e può essere nella stessa famiglia? Il motivo principale è la predisposizione genetica.

Se uno dei genitori ha la malattia, un'allergia ai cani nei bambini può verificarsi con una probabilità del 50%. Se entrambi i coniugi sono malati, la probabilità di avere un figlio con una patologia simile si avvicina al 70%.

Inoltre, il tipo di reazione allergica non ha importanza. Se la madre non tollera le piante da fiore, il bambino può manifestare una reazione negativa agli animali.

La malattia può anche avere un carattere acquisito. Ci sono milioni di allergeni nell'ambiente: cosmetici, prodotti chimici per la casa, cibo. Una persona non presta attenzione a questo fino a quando non incontra un allergene specifico. Gli animali domestici sono considerati leader tra gli allergeni. Pertanto, sorge la domanda, se sei allergico a un cane, come si manifesta e come liberarsene. Lo sviluppo dell'ipersensibilità del corpo può contribuire alle infezioni virali e batteriche, alle invasioni elmintiche che influenzano negativamente lo stato di immunità. Nei bambini, i sintomi allergici si verificano dopo qualsiasi malattia grave che peggiora le condizioni generali del corpo.

Il quadro clinico della malattia

I sintomi dell'allergia al cane possono essere atipici, quindi è necessario sapere esattamente come si manifesta l'allergia al cane. Ogni ipersensibilità del corpo si manifesta in diversi modi. In alcuni è una forte tosse e gonfiore della laringe, in altri - prurito della pelle, in altri - lacrimazione. Esistono diversi modi per verificare se si è allergici ai cani. Puoi condurre test in clinica, ma se dopo aver parlato con un animale una persona sviluppa rossore e gonfiore delle palpebre, prurito e bruciore al naso, starnuti e tosse, si tratta della presenza di una malattia.

Le sue forme gravi possono portare allo sviluppo di eczema, asma bronchiale, edema di Quincke, problemi digestivi e otite media. Segni di allergie al cane possono comparire dopo il contatto con giocattoli per cani, cibo, cosmetici o carta igienica. Pertanto, prima di iniziare la terapia, deve essere testato un test del tipo di allergene. Forse l'animale non è colpevole qui e non dovrai darlo via.

Il volume delle sostanze aggressive dipende dall'età e dal sesso dell'animale, dalla natura del suo contenuto, dal tipo di mantello, dall'attività sessuale. Le reazioni ai cani neri sono più comuni che a quelle brillanti. Pertanto, la risposta alla domanda se esiste un'allergia ai cani di razze a pelo corto è solo affermativa. I peli di animali da soli non sono considerati allergeni. L'allergia animale è una reazione negativa del sistema immunitario a sostanze estranee presenti sulla superficie dei peli. Questi includono saliva, sebo, secrezione nasale.

Se una persona è allergica a un cane, cosa fare, è possibile trovare una razza ipoallergenica? Gli esperti ritengono che tali animali non esistano. Tuttavia, ci sono specie con cui è più facile vivere per chi soffre di allergie. I cani senza pelo non diffondono lana contenente sostanze aggressive in casa. Lo stesso vale per gli animali senza sottopelo. La rinite allergica e il prurito cutaneo potrebbero non verificarsi, se ti prendi cura del cane correttamente: fai il bagno in tempo, taglia. Tuttavia, non farlo da solo..

Se vuoi ancora scegliere un cane per il bambino e ha un'allergia, allora la preferenza dovrebbe essere data agli animali nani che secernono meno composti proteici. È garantita una reazione allergica dopo il contatto con St. Bernards e altre grandi razze. Comunicazione forse sicura con barboncini, Yorkshire terrier, cani da pastore. A proposito di brachicefalia che secernono una grande quantità di saliva, è necessario dimenticare. Nemmeno le rocce costantemente molite non devono essere chiuse. Inoltre, è necessaria la castrazione o la sterilizzazione tempestiva di un animale domestico.

Prima di acquistare un cucciolo, si consiglia di condurre uno studio sulla sensibilità ad esso..

Cosa fare se si verifica la malattia: sbarazzarsi del proprio animale domestico o provare a curare un'allergia ai cani?

Misure terapeutiche

Se stiamo parlando di reazioni negative ad un animale in un bambino, l'animale deve essere dato. Il bambino non è in grado di informare i genitori sulla malattia. Se il paziente ha segni di asma, shock anafilattico e broncospasmo, il medico può dire categoricamente: "Sbarazzarsi del cane". E dovresti seguire questo consiglio..

Se non vuoi dare l'animale, devi cercare un alloggio temporaneo per esso. Il trattamento delle allergie ai cani deve iniziare con un cambiamento nella natura del contenuto dell'animale. È necessario effettuare tutte le vaccinazioni, liberare l'animale da parassiti e malattie croniche e rivedere la dieta. Più sano è l'animale, meno sostanze aggressive rilascia. Quando si fa il bagno a un cane, devono essere utilizzati mezzi speciali. La casa deve essere pulita regolarmente bagnata, tappeti e tende pesanti devono essere gettati via.

Non dimenticare la necessità di visitare uno specialista qualificato che ti dirà come sbarazzarsi delle allergie ai cani. I cani non dovrebbero essere in cucina o in camera da letto. Dopo aver comunicato con l'animale, il naso viene lavato. In assenza di terapia, un semplice naso che cola può andare nell'edema di Quincke e tossire nell'asma. Un allergologo dovrà visitare abbastanza spesso. Se un cane è allergico, come trattare questa malattia, solo uno specialista ti consiglierà.

Gli antistaminici (Kestin, Tavegil, Telfast) aiutano a sbarazzarsi dei sintomi spiacevoli della malattia. Tuttavia, hanno effetti collaterali e controindicazioni, quindi dovrebbero essere utilizzati sotto la supervisione di un medico. I preparati omeopatici sono considerati più parsimoniosi. Sono adatti per un uso a lungo termine. Se il contatto con un allergene non è possibile, viene utilizzata l'immunoterapia..

Allergie ai cani: tipi, sintomi, segni, trattamento

Cos'è l'allergia al cane??

Un'allergia è uno stato di ipersensibilità del sistema immunitario a una sostanza specifica chiamata allergene. La maggior parte degli allergeni sono proteine ​​vegetali, insetti, animali o alimentari..

Nelle allergie, la risposta del sistema immunitario può essere dannosa per il corpo del cane.

L'esposizione a un allergene, di solito più volte per diversi mesi o anni, aumenta la sensibilità del sistema immunitario e la successiva esposizione allo stesso allergene o associato provoca una reazione eccessiva. Di solito il sistema immunitario protegge il cane da infezioni e malattie, ma in caso di allergie, la risposta del sistema immunitario può essere davvero dannosa per il corpo. Un'allergia può essere considerata una normale risposta immunitaria non necessaria a una sostanza estranea benigna..

Le reazioni immunitarie associate alle allergie sono piuttosto complesse. La maggior parte delle reazioni include molecole di proteine ​​allergeniche che si legano agli anticorpi nel sangue e quindi si legano a un tipo di cellula chiamata mastocita. I mastociti si trovano in molti tessuti in tutto il corpo. Quando l'antigene e l'anticorpo reagiscono con i mastociti, i mastociti secernono sostanze chimiche potenti come le istamine, che causano infiammazione locale come arrossamento, gonfiore e prurito. Questa infiammazione provoca vari sintomi associati a una reazione allergica..

Sintomi e segni di allergia nei cani

In un cane, il sintomo più comune correlato all'allergia è il prurito della pelle, localizzato (in una zona) o generalizzato (in tutto il corpo). In alcuni casi, i segni di un'allergia includono problemi respiratori con tosse, starnuti e / o respiro sibilante. A volte può esserci una fuoriuscita di liquido dagli occhi o dal naso. In altri casi, i sintomi allergici influenzano il sistema digestivo, portando a vomito e diarrea..

Sintomi e segni di allergia nei cani

Sintomi di allergie nei cani:

  • Prurito
  • Orticaria
  • Gonfiore di viso, orecchie, labbra, palpebre o auricolari
  • Pelle arrossata o irritata
  • Diarrea
  • vomito
  • starnuti
  • Prurito alle orecchie
  • Infezioni dell'orecchio cronico
  • Prurito agli occhi
  • Leccata costante

Quanto sono comuni le allergie nei cani?

Sfortunatamente, le allergie sono abbastanza comuni nei cani di tutte le razze e origini. La maggior parte delle allergie compaiono dopo che un animale domestico ha sei mesi e la maggior parte dei cani affetti ha più di uno o due anni..

Le allergie possono essere ereditate? Alcune allergie sono considerate ereditarie. Le allergie ereditarie sono atopia (dermatite atopica) o allergie a pollini e piante..

Gli allergeni più comuni nei cani

Un numero molto elevato di sostanze può agire come allergeni. La maggior parte di essi sono proteine ​​degli insetti di origine vegetale o animale, ma anche piccole molecole chimiche possono causare allergie. Esempi di allergeni comuni sono polline, spore di muffa, acari della polvere, cellule della pelle (nonché allergie animali nell'uomo), proteine ​​di insetti come la saliva delle pulci e alcuni farmaci.

Tipi di allergie

Quali tipi di allergie ci sono? Esistono diversi modi per classificare le allergie. Alcuni esempi di tali classificazioni includono:

  • Allergene: allergia alle pulci, allergia alimentare
  • Il modo in cui l'allergene entra nel corpo è per allergia da inalazione, allergia da contatto con la pelle o allergia alimentare
  • Il tempo necessario per la risposta del sistema immunitario è l'ipersensibilità immediata, detta anche anafilassi o shock, e ipersensibilità ritardata
  • Segni clinici - dermatite allergica o bronchite allergica
  • Forme ereditarie - allergie atopiche o stagionali

Cos'è un'allergia alle pulci (punture di pulci) o agli insetti e come trattarla?

Un'allergia alla puntura d'insetto è una reazione infiammatoria esagerata a una puntura d'insetto. Aracnidi, come ragni e zecche, nonché insetti, tra cui pulci, mosche, mosche, tafani, zanzare, formiche, api, calabroni e vespe, possono causare una reazione allergica nei cani sensibili.

La saliva delle pulci è l'allergene degli insetti più comune nei cani che provoca dermatite allergica da pulci. La maggior parte dei cani sperimenta una leggera irritazione locale da punture di pulci. Ma in un cane sensibile alle punture delle pulci, apparirà un forte prurito locale. Un cane con dermatite allergica da pulci si morde e si gratta. Pertanto, può perdere molti capelli, specialmente nella base della coda. Infezione batterica secondaria può svilupparsi in aree della pelle danneggiata..

Poiché una sola pulce può essere un problema per un cane con dermatite da pulci, è necessario un rigoroso controllo delle pulci. Questo è difficile considerando il ciclo di vita delle pulci, ma le moderne misure preventive mensili e i metodi di trattamento domiciliare ti consentono di fornire un ambiente per il tuo cane senza pulci. Il tuo dermatologo cane può darti consigli su come proteggere il tuo cane e altri animali domestici dalle pulci. Quando non è possibile un controllo severo delle pulci o in caso di forte prurito, il dermatologo veterinario può prescrivere antistaminici o corticosteroidi (steroidi) per bloccare una reazione allergica acuta e dare un sollievo immediato. Se è presente un'infezione batterica, il medico prescriverà l'antibiotico appropriato.

Cos'è la dermatite atopica o atopica e come trattarla?

Il termine allergia da inalazione in un cane è spesso usato come sinonimo di atopia o dermatite atopica. I principali allergeni per via inalatoria (aria) sono polline di alberi (cedro, cenere, quercia, ecc.), Polline di erba, polline di erba (ambrosia), muffa, acari della polvere domestica. Molte di queste allergie si verificano stagionalmente, come l'ambrosia, il cedro e il polline dell'erba. Tuttavia, altri, come muffe e acari della polvere domestica, si trovano tutto l'anno. Quando le persone inalano questi allergeni, l'allergia che si manifesta si manifesta principalmente sotto forma di sintomi del tratto respiratorio superiore: naso che cola, naso che cola e starnuti (febbre da fieno). Sebbene a volte i sintomi allergici includano rinite allergica o bronchite, nella maggior parte dei cani, l'allergia per inalazione si manifesta con prurito della pelle (prurito). A causa di questi segni clinici, la condizione è anche chiamata dermatite allergica per inalazione. Il cane può strofinarsi la faccia, leccarsi le gambe e graffiare le ascelle (ascelle).

Nella maggior parte dei cani con allergie all'aria, i primi segni compaiono tra 1 e 3 anni. I cani colpiti spesso reagiscono a diversi allergeni e spesso manifestano un'allergia parallela a pulci o alimenti. Se gli allergeni disturbanti possono essere identificati mediante test allergenici intradermici (test intradermici) o esami del sangue, il cane deve essere protetto il più possibile dai loro effetti. Poiché la maggior parte di questi allergeni si trova nell'ambiente, sono probabili attacchi ripetuti. I sintomi dell'atopia possono essere controllati, ma di solito la cura permanente non è possibile..

Il trattamento dipende in gran parte dalla durata della stagione delle allergie. Ciò può includere uno o più dei tre trattamenti seguenti:

Terapia antinfiammatoria

Il trattamento con farmaci antinfiammatori, come corticosteroidi o antistaminici, nella maggior parte dei casi blocca rapidamente la reazione allergica. In alcuni casi, l'aggiunta di acidi grassi alla dieta può migliorare la risposta a steroidi e antistaminici. Anche i farmaci approvati di recente, come la ciclosporina orale, sono molto utili nel trattamento dell'atopia e hanno meno effetti collaterali a lungo termine rispetto ai corticosteroidi..

Terapia shampoo

Il bagno frequente con shampoo ipoallergenico può lenire la pelle pruriginosa e infiammata. Il bagno elimina anche gli allergeni all'interno e sul mantello, che possono penetrare nella pelle. Alcuni shampoo per il trattamento contengono anche ingredienti anti-infiammatori che possono giovare al tuo cane..

Terapia iposensibilizzante o desensibilizzante

Se vengono rilevati antigeni offensivi specifici durante un test allergologico, al cane possono essere somministrate iniezioni di allergia. Con questo trattamento, vengono somministrate quantità molto piccole di antigene ogni settimana. Lo scopo di dosaggi ripetuti è di riprogrammare o desensibilizzare il sistema immunitario. Le percentuali di successo dipendono da questo trattamento. Circa il 50% dei cani trattati mostra un miglioramento significativo dei loro segni clinici, mentre circa il 25% dei cani mostra una diminuzione del numero o della frequenza dei corticosteroidi.

Cos'è l'allergia alimentare e come trattarla?

Le allergie alimentari o l'ipersensibilità alimentare nei cani possono svilupparsi su quasi tutte le componenti proteiche o di carboidrati presenti negli alimenti. Si sviluppa più spesso in risposta alle proteine ​​negli alimenti. Più spesso associato ad allergie alimentari nei cani: latticini, manzo, glutine di grano, pollo, uova di gallina, agnello e soia. Le allergie alimentari possono svilupparsi a quasi tutte le età, ma il più delle volte nei cani di età superiore a un anno. Le allergie alimentari possono causare uno qualsiasi dei segni clinici precedentemente discussi, inclusi prurito, disturbi digestivi e difficoltà respiratoria. Un cane può avere diversi tipi di allergie allo stesso tempo, come le allergie alimentari e l'atopia, il che rende difficile diagnosticare con precisione le cause del prurito in un cane.

Le allergie alimentari di solito rispondono male ai corticosteroidi o ad altri trattamenti. Il trattamento richiede l'identificazione dei componenti disturbanti della dieta e la loro eliminazione. Il modo più accurato per testare le allergie alimentari è provare una dieta con una dieta ipoallergenica. Tale dieta è anche conosciuta come dieta esclusiva. Dal momento che ci vogliono almeno otto settimane per rimuovere tutti gli altri alimenti dal corpo, il cane deve aderire a una dieta speciale esclusivamente per otto o dodici settimane. Se rispondete positivamente a tali test e migliorate i segni clinici del vostro cane, il vostro dermatologo vi consiglierà su come procedere..

Va sottolineato che se una dieta esclusiva non viene seguita esattamente come prescritto da un veterinario o un dermatologo, non sarà un test valido. Tutti gli alimenti diversi da quelli prescritti, nonché chicche e vitamine aromatizzate, devono essere sospesi durante l'intero periodo della dieta. Potrebbero inoltre esserci problemi con alcuni tipi di compresse o farmaci masticabili. Il tuo dermatologo veterinario discuterà della dieta specifica e di eventuali restrizioni raccomandate per il tuo cane..

Che cos'è l'allergia da contatto??

L'allergia da contatto è il tipo meno comune di allergia nei cani. Ciò si verifica a seguito del contatto diretto con allergeni, come piretrine presenti nei collari delle pulci, pesticidi utilizzati su prati, erbe, materiali come lana o materiali sintetici utilizzati su tappeti o biancheria da letto, ecc. Allergie da contatto può svilupparsi a quasi tutte le età.

Se il cane è allergico a una di queste sostanze, il contatto con la pelle e il prurito si verificano nei punti di contatto, di solito sui piedi e sull'addome. La rimozione di un allergene (una volta identificato) spesso risolve il problema.

Terapia allergica del cane

Il modo migliore per curare un'allergia in un cane è trovare ed eliminare la causa e gli allergeni. Questo non è sempre possibile. Ma, in termini di trattamento, dipende dal tipo di allergia del cane. Ad esempio, il modo migliore per curare le allergie da pulci è quello di uccidere le pulci, mentre il modo migliore per curare le allergie alimentari o le intolleranze alimentari è quello di cambiare la dieta..

Oltre a eventuali cambiamenti nello stile di vita e nelle cure del tuo cane che potrebbero essere necessari, il tuo veterinario può anche prescrivere farmaci per il tuo cane che possono aiutarti a controllare i sintomi associati a una reazione allergica, come prurito e eventuali infezioni cutanee secondarie che potrebbero essersi sviluppate il risultato della comparsa di sostanze irritanti.

È importante che per le allergie nei cani, sia il dermatologo veterinario che prescrive i farmaci e il trattamento necessario per evitare complicazioni. Ad esempio, una delle complicanze nel trattamento delle allergie nei cani con ormoni è la demodicosi.

Se il tuo cane ha una grave reazione allergica, è meglio consultare un dermatologo il prima possibile. I sintomi allergici possono essere confusi con altri disturbi o possono manifestarsi contemporaneamente a loro. Uno dei disturbi con cui le allergie sono confuse è il lichene (dermatofitosi). In alcuni casi, questa malattia provoca un forte prurito, che i proprietari di animali e alcuni medici attribuiscono erroneamente alle allergie alimentari..

Pertanto, non tentare di diagnosticare il cane senza un aiuto veterinario professionale. Preparati al fatto che il tuo cane deve essere diagnosticato per escludere altre cause di prurito e problemi della pelle. Se vengono diagnosticate allergie, tutta la tua famiglia dovrebbe seguire attentamente i consigli del tuo dermatologo veterinario per alleviare con successo il disagio del tuo animale domestico.

10 sintomi di allergia del cane e trattamenti efficaci per la malattia

Le allergie nei cani si manifestano con eruzioni cutanee, prurito, perdita di capelli e una varietà di infiammazioni. Ciò è dovuto all'interruzione del sistema immunitario sotto l'influenza di alcune sostanze irritanti allergeniche. La malattia può causare molta sofferenza all'animale e richiede un approccio serio e attento al trattamento da parte del proprietario.

Cosa succede nel corpo del cane?

Un'allergia è una disfunzione del sistema immunitario quando inizia ad attaccare molecole e cellule innocue, causando contemporaneamente danni significativi al corpo nel suo complesso. L'allergia si sviluppa in sequenza in tre fasi..

Stadio delle risposte immunitarie

Quando il sistema immunitario riconosce un determinato composto (antigene) come un allergene pericoloso, inizia a produrre anticorpi specifici che neutralizzano le particelle di allergene nel corpo.

Cambiamenti patochimici

Gli antigeni neutralizzati dagli anticorpi (chiamati complessi immunitari) si depositano su cellule sane e le danneggiano. In particolare, i mastociti che contengono istamina, che inizia a essere rilasciata attivamente dopo un danno, sono danneggiati. Oltre all'istamina, vengono rilasciate anche altre sostanze: bradichinina, serotonina, MPC-A, ecc. Si verificano cambiamenti metabolici e la quantità di ossigeno assorbita dai tessuti prima di tutto cambia. Tuttavia, la principale fonte di sintomi allergici è l'istamina..

Patologie fisiopatologiche

Quando la quantità di istamina e altre sostanze rilasciate a seguito dell'azione del sistema immunitario diventa abbastanza grande, compaiono manifestazioni fisiologiche di allergia.

L'istamina provoca una varietà di reazioni nel corpo: i tessuti si infiammano e si gonfiano, si verifica lo spasmo dei muscoli dell'intestino e dei bronchi, viene stimolata la salivazione e così via. L'istamina attiva questi processi legandosi a speciali recettori dell'istamina che si trovano sulla superficie delle cellule (il meccanismo d'azione di molti farmaci contro le allergie è bloccare questi recettori, che impedisce l'azione dell'istamina sulle cellule).

Tipi e allergeni comuni

I seguenti tipi di allergeni sono caratteristici dei cani:

  • Infettivo: il sistema immunitario risponde alle infezioni e le allergie diventano un effetto collaterale di questo confronto;
  • Siero: la reazione all'introduzione di un vaccino contro determinate infezioni;
  • Alimenti: allergia a un determinato prodotto e ingrediente;
  • Verdura: risposta al polline;
  • Medicinale: reazione immunitaria a un medicinale;
  • Famiglia: polvere, muffa, rifiuti di animali, insetti e persone sono le cause più comuni;
  • Autoallergia: aggressione autoimmune contro le proprie cellule (di solito una malattia genetica);
  • Idiosincrasia: ipersensibilità o intolleranza a determinati prodotti e sostanze.

Allergia al cibo

Le allergie alimentari sono una delle reazioni allergiche più comuni nei cani. Può verificarsi periodicamente dopo aver mangiato determinati alimenti o può essere permanente - questo accade quando si è intolleranti ad alcuni componenti del mangime. Spesso si verifica nei cuccioli.

I cani, come gli umani, sono onnivori, a differenza dei gatti, per esempio. Tuttavia, l'intolleranza di alcuni prodotti per cani non è rara. Ad esempio, le allergie più comuni sono:

  • Cereali, cereali, farina e prodotti in genere con una grande quantità di carboidrati;
  • Carne di pollame e pollo in particolare;
  • Uova
  • Manzo;
  • Latticini;
  • Frutta e verdura.

Dovresti anche menzionare i prodotti che sono in linea di principio controindicati per tutti i cani:

Allergia alle pulci

Quando una pulce morde, rilascia saliva nella ferita che contiene varie sostanze che possono essere considerate dal corpo come allergeni. In diversi cani, la reazione alle pulci può manifestarsi con diversi gradi di gravità..

Allergia alla stagione di fioritura

Un tipo comune di allergia non è solo nell'uomo, ma anche nei cani. Il polline delle piante da fiore entra nei seni, dopo di che gli allergeni vengono assorbiti nel flusso sanguigno e causano una reazione allergica. Gli allergeni vegetali più comuni sono:

Reazione di contatto

Le allergie possono verificarsi a contatto con varie sostanze:

  • Polvere (particelle di pelle umana esfoliata, nonché prodotti di scarto di zecche che mangiano queste particelle);
  • Tessuti, in particolare sintetici;
  • Lana e materiali di lana;
  • Shampoo, sapone e altri prodotti per l'igiene;
  • Prodotti chimici domestici;
  • Pesticidi per il trattamento di prati e colture.

Allergia nei cani

Segni caratteristici di allergie nei cani:

  • Prurito: solitamente localizzato sulla pelle dell'addome, del muso, delle orecchie e della punta delle zampe. Il cane pettina costantemente le parti irritate del corpo, le mordicchia o le lecca, si strofina sul pavimento e sui mobili, il che aggrava solo i sintomi;
  • Eruzione cutanea e arrossamento della pelle: spesso aggravata da graffi, può verificarsi gonfiore. Si verifica sia sul corpo che sui cuscinetti delle zampe e tra le dita. Acne allergica sulla pelle;
  • Dermatite atopica: pronunciata infiammazione della pelle con numerosi danni alla pelle, crepe, lacrime, processi suppurativi, iperpigmentazione e prurito.
  • Forfora e desquamazione della pelle: la pelle appare secca. È anche possibile la formazione di croste bianche sulla pelle;
  • Perdita di lana: di solito si formano gocce a brandelli, macchie calve;
  • Otite media allergica: infiammazione del condotto uditivo. L '"allergia alle orecchie" è spesso esacerbata da ulteriori infezioni con gonfiore, febbre locale, a volte con pus;
  • Cattivo odore: può venire dalla bocca e dal corpo dell'animale;
  • "Sudorazione": di solito si manifesta nella zona del torace e sotto le ascelle (Il sudore non è tipico per i cani, la loro termoregolazione funziona in modo diverso rispetto all'uomo. L'umidità elevata indica un versamento allergico);
  • Diarrea e vomito;
  • Lacrimazione: può essere accompagnato da arrossamento degli occhi.

Diagnostica

Quando si diagnosticano allergie, è principalmente importante escludere altre malattie con sintomi simili. Tali malattie possono essere: scabbia, parassiti, infezioni fungine e così via..

Dovresti portare il tuo animale domestico in una clinica veterinaria, dove un veterinario allergologo condurrà un esame esterno dell'animale, effettuerà test, raschiature e strisci.

Dieta di eliminazione

La dieta di eliminazione (esclusiva) consente di determinare se l'allergia è il cibo e, in caso affermativo, quali prodotti.

Innanzitutto, l'animale viene trasferito su prodotti diversi da quelli che consuma abitualmente. Allo stesso tempo, la semplice modifica del feed di solito non è sufficiente, poiché il feed può essere costituito dagli stessi componenti.

Per prima cosa devi fare un elenco di prodotti che il cane mangia, per studiare la composizione del mangime.

Quindi raccogli prodotti simili per valore nutrizionale, di diversa origine. In questo caso, è desiderabile che il cane non li abbia mai mangiati prima. Ad esempio, il pollo può essere sostituito con carne di anatra. Ci sono anche cibi dietetici speciali per questi casi..

È meglio consultare un veterinario o un allergologo su una serie di prodotti per una nuova dieta..

Dopo un cambiamento così radicale nella dieta, l'allergia scompare di solito entro poche settimane se si tratta di cibo in natura..

Il prossimo passo di questo metodo diagnostico è provocare allergie restituendo gradualmente vecchi prodotti alla dieta. Pertanto, è possibile determinare quale particolare prodotto o sostanza si verifica una reazione allergica..

Ricerche di laboratorio

Se si sospetta un'allergia, vengono eseguiti i seguenti test di laboratorio:

  • Test sierologico: consente di studiare antigeni e anticorpi nel sangue;
  • Test allergologico: un possibile allergene (o una serie di allergeni) viene introdotto nello strato superiore della pelle, dopo di che il veterinario controlla la reazione. Utilizzato per rilevare allergie non alimentari..

Pronto soccorso per anafilassi

Lo sviluppo più pericoloso di una reazione allergica può essere uno shock anafilattico. La reazione anafilattica di solito si verifica quando si assumono farmaci o quando una grande quantità di allergene entra bruscamente nel corpo.

La reazione anafilattica è mortale! Se si verifica, è necessario consegnare immediatamente l'animale a una clinica veterinaria, il minimo ritardo può essere fatale per il tuo animale domestico. Il veterinario della clinica effettuerà iniezioni endovenose di steroidi, antistaminici e farmaci per il cuore.

Segni di reazione anafilattica:

  • Edema di Quincke con "gonfiore del muso", gonfiore della gola, mancanza di respiro o sua completa cessazione;
  • Insufficienza cardiaca;
  • Perdita di coscienza, convulsioni;
  • vomito

Se non è possibile contattare tempestivamente una clinica veterinaria, sarà difficile fornire autonomamente il primo soccorso al cane. È necessario introdurre dosi di shock endovenose di epinefrina ed epinefrina. Un altro metodo di somministrazione del farmaco è intratracheale: indietreggiando dalla gola del cane per lo spessore del mignolo, si può sentire la cartilagine degli anelli tracheali tra i quali è inserito l'ago. Ma è meglio cercare un medico, nemmeno un veterinario, ad esempio negli studi dentistici ci sono kit per l'anafilassi.

Se il tuo cane è gravemente allergico, preparati a uno shock anafilattico improvviso. Devi agire molto rapidamente.

Metodi di trattamento

Il modo migliore per fermare un'allergia è stabilire la sua causa e proteggere l'animale dal contatto con l'agente patogeno. Ma ci vuole tempo, e in alcuni casi è impossibile.

A seconda della situazione, dovrebbero essere utilizzati vari farmaci:

  • La principale fonte di sintomi è l'istamina. Gli antistaminici possono eliminare rapidamente ed efficacemente le manifestazioni di allergie. I farmaci antiallergici di questo tipo includono: Suprastin, Difenidramina, Diprazina, Tavegil, Ketotifen, Loratadin;
  • Puoi dare al tuo cane corticosteroidi anti-allergia. Questi farmaci alleviano l'infiammazione e rendono il sistema immunitario meno aggressivo. Ma a causa del gran numero di effetti collaterali e controindicazioni, non possono essere utilizzati senza consultare un veterinario. Possono essere prodotti come spray antiallergico, unguento per uso topico, nonché sotto forma di compresse e "zuccheri";
  • Enterosorbenti come Enterosgel sono efficaci contro le allergie alimentari o in caso di intolleranza a determinati prodotti. Questo tipo di sostanza assorbe le tossine che causano allergie e / o spiacevoli effetti collaterali;
  • In caso di allergie causate da pulci, vengono utilizzati shampoo speciali per uccidere i parassiti;
  • Le infestazioni da elmintici devono essere trattate con farmaci contro i parassiti;
  • Uno speciale cono protettivo può essere utile contro l'eccessivo graffio / rosicchiamento delle aree cutanee interessate..

Ad oggi, non c'è modo di curare le allergie in modo completo e irrevocabile. Gli strumenti e le tecniche di cui sopra non curano la causa dell'allergia: un malfunzionamento del sistema immunitario. Esistono metodi per portare la malattia in remissione con l'aiuto di un trattamento complesso sotto la supervisione di un medico, ma è lungo, difficile, costoso e non garantisce il risultato, quindi l'adeguatezza di tale trattamento in caso di allergie nei cani è dubbia. Pertanto, la migliore strategia per affrontare le allergie è prevenire il contatto con l'agente patogeno e assumere antistaminici se l'allergene entra ancora nel corpo.

Prevenzione

Le allergie sono una malattia comune nell'uomo e negli animali. Inoltre, il numero di casi di allergie aumenta ogni anno: gli scienziati suggeriscono che ciò sia dovuto a un'eccessiva purezza. Di conseguenza, il sistema immunitario rimane "sottoutilizzato" da stimoli naturali e il suo funzionamento fallisce: l'immunità inizia a realizzare il suo potenziale aggressivo su particelle e cellule completamente innocue.

Cani, anche questa malattia non viene risparmiata, forse questo è dovuto alla vita accanto a una persona? - Ad oggi, questa domanda non ha risposta. Tuttavia, una persona ha l'opportunità non solo di curare il suo animale domestico da un'allergia che si è già manifestata, ma anche di adottare misure per prevenirlo:

  • Per prevenire il possibile sviluppo di allergie, è necessario fare regolarmente passeggiate all'aria aperta, preferibilmente nella natura o almeno nel parco. È particolarmente importante farlo con cuccioli e giovani individui, quando la loro immunità è ancora formata e impara a riconoscere particelle pericolose e innocue, che sono così tante in natura;
  • Le allergie alimentari nei cani sono prevenute con un'alimentazione sana, equilibrata e varia;
  • È possibile pulire periodicamente il corpo dell'animale dai parassiti che sono in grado di diventare agenti patogeni delle allergie. Allo stesso tempo, ciò non può essere fatto troppo spesso, poiché la presenza di parassiti con moderazione è prescritta dalla natura e la loro completa distruzione, unita a "condizioni di vita sterili", può di per sé causare allergie. Inoltre, gli agenti antiparassitari hanno un effetto tossico sugli organi interni..

Se al tuo cane sono già state diagnosticate allergie, devono essere prese le seguenti precauzioni:

  • In caso di allergie da contatto a sostanze chimiche, l'animale viene lavato con shampoo ipoallergenici, vengono utilizzati detergenti neutri per pulire la casa, aerosol, profumi e cosmetici vengono accuratamente usati;
  • Per le allergie alimentari, è possibile utilizzare alimenti dietetici speciali, sebbene il loro prezzo sia generalmente molto elevato;
  • Per proteggerli dagli insetti parassiti, un cane che indossa un collare acaro-insetticida viene periodicamente ispezionato per capelli e pelle;
  • Inoltre sono in vendita vitamine speciali per cani allergici e integratori alimentari. Tuttavia, la loro efficacia solleva domande, e ancora di più, tali integratori stessi possono causare reazioni allergiche..