L'argento può scatenare allergie

Trattamento

Fino a poco tempo fa, si riteneva che i gioielli e gli utensili d'argento non fossero in grado di danneggiare la salute, poiché questo metallo è un antisettico naturale. Ma i casi più frequenti di reazioni patologiche indicano il contrario. Circa il 15% degli amanti dei gioielli in argento mostra segni di allergia all'argento. Inoltre, le lamentele su questo fenomeno sono apparse non molto tempo fa. Questo porta all'idea di prodotti di scarsa qualità, disonestà dei produttori che spesso danno leghe di nichel, rame, zinco, alluminio con placcatura d'argento per questo metallo nobile.

Potrebbe esserci un'allergia all'argento?

L'argento non appartiene agli allergeni, quindi nella sua forma pura non può provocare l'insorgenza della malattia. Tuttavia, la questione se c'è un'allergia all'argento è rilevante, poiché ci sono molte lamentele su sensazioni spiacevoli quando si indossa il metallo. C'è molto dibattito al riguardo e le opinioni degli esperti differiscono. Qualcuno ritiene che sia proprio l'argento che è possibile, poiché si riferisce a metalli pesanti che sono dannosi per il corpo umano. Secondo altri, il motivo è il nichel e altre impurità che compongono qualsiasi lega d'argento per dargli forza e lucentezza.

Potrebbe esserci un'allergia all'argento? Un gran numero di donne che preferiscono i prodotti di questo metallo nobile affermano di aver riscontrato un tale problema e un esame medico ha confermato che l'irritazione sulla pelle era causata dal contatto con orecchini, bracciali e anelli d'argento. Altre fonti di allergie sono le parentesi graffe, le fibbie per cinture, i dispositivi intrauterini nelle donne. La spiegazione dell'inadeguata risposta del corpo non è solo l'effetto delle impurità nei prodotti, ma anche una maggiore soglia di sensibilità a determinate sostanze nell'uomo.

La reazione dipende dal campione d'argento??

Si ritiene che i gioielli contrassegnati con una rottura del 925 siano della massima qualità. Questo perché questa lega d'argento contiene la quantità ottimale di impurità di metalli estranei, che conferiscono al prodotto durezza e alta qualità. Per la fabbricazione di gioielli e altri oggetti, l'argento non può essere utilizzato nella sua forma pura, poiché è morbido e duttile. Ma è proprio a causa delle impurità in questo metallo che sorgono sintomi spiacevoli.

Per prevenire reazioni allergiche, si consiglia di indossare gioielli con campioni 925, 960, poiché queste cifre indicano un basso contenuto di sostanze estranee.

E il numero 875 indica una percentuale più alta di nichel, zinco o rame e, quindi, quando sono indossati, la comparsa di sintomi allergici è molto più probabile.

Cause di allergia

È accertato che lo sviluppo della patologia è dovuto all'aumento del contenuto di nichel nella lega d'argento. Dopotutto, questo metallo è l'allergene più forte e in molti paesi europei è vietato l'uso del giogo nella fabbricazione di gioielli. Ma questo non è l'unico motivo, poiché la malattia non si sviluppa in tutte le persone a contatto con prodotti d'argento. Riguarda la sensibilità individuale del corpo a determinati stimoli, in questo caso, ioni metallici. E se una persona è geneticamente predisposta alle allergie, la sua reazione si sviluppa secondo il seguente schema:

  • Le particelle di metallo entrano nel sistema circolatorio attraverso piccoli vasi situati nelle immediate vicinanze della superficie dell'epidermide.
  • C'è un cambiamento nella composizione chimica del sangue.
  • A causa dei cambiamenti nella struttura proteica di alcune cellule da parte degli ioni metallici, il corpo inizia a percepirle come estranee.
  • La produzione di anticorpi inizia a combattere queste cellule, la produzione dell'ormone ormonale, che viola la permeabilità delle cellule.

Come risultato di tutto ciò, un'eruzione cutanea e un'irritazione appaiono sulla pelle, accompagnate da prurito e disagio. Esistono anche fattori predisponenti che aumentano il rischio di sviluppare patologie:

  1. Predisposizione ereditaria alle reazioni allergiche.
  2. La presenza sul prodotto di particelle di una sostanza speciale progettata per donare alla decorazione lucentezza e presentazione.
  3. Forte contaminazione da argento da uso o uso continui.
  4. Immunità debole.
  5. Contatto frequente con altri allergeni.
  6. Malattie infettive in forma cronica.
  7. Stile di vita sbagliato.

Sintomi

I sintomi di un'allergia all'argento si manifestano sotto forma di arrossamento, gonfiore, prurito o bruciore della pelle nei punti di contatto con i prodotti. Sono anche possibili i seguenti sintomi:

  • Peeling della pelle.
  • Eruzione cutanea sotto forma di piccoli elementi infiammatori o vesciche più grandi.
  • Quando il processo viene trascurato, possono formarsi ulcere, crepe e cicatrici.
  • Febbre.
  • In casi molto rari, con ipersensibilità allo stimolo e con un'alta concentrazione di allergeni, si sviluppa uno shock anafilattico o l'edema di Quincke..
  • In presenza di protesi dentarie o apparecchi ortodontici nella cavità orale, si verificano sintomi di stomatite.

Le manifestazioni di allergie sulla pelle causano gravi disagi fisici ed estetici. Di solito si verificano nelle orecchie, nel collo, nelle dita e nei polsi, nelle caviglie, nell'addome (se c'è un piercing). Le eruzioni cutanee tendono a diffondersi rapidamente, quindi i sintomi di una reazione allergica possono coprire ampie aree dell'epidermide.

Se ignori i sintomi e continui a usare l'argento, la condizione potrebbe peggiorare, l'eruzione si diffonderà in tutto il corpo e si formeranno vesciche e ulcere..

È meglio consultare immediatamente un dermatologo o un allergologo per l'esame e il trattamento.

Diagnostica

È molto importante scoprire la causa esatta della reazione, perché un'allergia può verificarsi a qualsiasi sostanza nella lega d'argento. Per stabilire una diagnosi, sarà necessario donare il sangue per i test e sottoporsi a diverse procedure di esame. Prima di tutto, è necessario rispondere alle domande del medico su una possibile tendenza alle allergie, sulla presenza di altre patologie, nonché fornire informazioni sui medicinali utilizzati. Il medico deve essere a conoscenza di tutte le misure adottate in modo indipendente per eliminare i sintomi della reazione..

Blood Allergoprobe

Questo metodo diagnostico si basa sulla determinazione degli anticorpi nel sangue, che vengono prodotti in risposta all'invasione di allergeni nel corpo. Ciò include test per immunoglobuline generali e specifiche. Gli obiettivi della ricerca:

  • Differenzia i sintomi allergici da altre malattie con sintomi simili.
  • Scopri quanto sono efficaci le misure antiallergiche..
  • Determinare l'ipersensibilità del corpo a una sostanza specifica.
  • Valutare lo stato di immunità.

Prima della diagnosi, non è necessaria una preparazione speciale, ma il sangue deve essere prelevato a stomaco vuoto. I valori normali dei risultati dipendono dall'età del paziente, ad esempio nei bambini dopo la nascita, il test IgE è sempre negativo e le percentuali più elevate vengono rilevate negli adolescenti (100-200 UI / ml). Per un adulto, i risultati da 20 a 100 UI / ml sono caratteristici.

Test di allergia cutanea

Nel processo di questa procedura, la sensibilità del corpo a una sostanza specifica viene rilevata mediante test di scarificazione. Per fare questo, vengono fatti piccoli graffi sulla superficie della pelle, su cui viene applicata una soluzione con allergeni. Dopo 20 minuti, è possibile valutare il risultato. Se il rossore o il gonfiore si verificano immediatamente, ciò indica una reazione positiva e quando appare una vescica in un giorno o 48 ore, puoi giudicare la reazione rallentata del corpo.

In casi più rari, quando non è possibile identificare un irritante, i medici ricorrono a test provocatori. La loro implementazione è necessaria se i risultati dei test cutanei differiscono dai risultati di una storia allergologica, nonché dai risultati dubbi dei test cutanei, se è impossibile eseguirli a causa di controindicazioni. Non è possibile eseguire test provocativi con esacerbazione e con un decorso grave della malattia.Per questo tipo di esame, è necessaria una preparazione speciale, che prevede l'esclusione degli antistaminici 2 giorni prima della procedura e dei farmaci ormonali 2 settimane prima della diagnosi.

Trattamento

Se vengono rilevati sintomi minori della malattia, che sono limitati a un leggero arrossamento, quindi dopo la fine del contatto con lo stimolo, di solito passano da soli. Puoi trattare l'area infiammata solo con un antisettico. E con manifestazioni più gravi della malattia, è richiesto un ciclo di trattamento della durata di almeno 2 settimane. Di grande importanza è l'osservanza di tutte le prescrizioni mediche, dalle quali dipende l'efficacia del trattamento. Non trascurare le raccomandazioni del medico e indossare gioielli fino alla fine del corso della terapia, anche se la condizione è migliorata, poiché i segni di allergia possono tornare, con conseguente trattamento prolungato o complicazioni.

Terapia farmacologica

Quando l'allergia è pronunciata, i medici prescrivono l'uso di assorbenti, ad esempio Fitosorbovit plus, che si basa su erbe medicinali che contribuiscono alla rapida eliminazione dei segni della malattia e alla rimozione di sostanze tossiche dal corpo. L'assunzione di antistaminici è altrettanto importante:

Per stimolare la guarigione delle lesioni sull'epidermide ed eliminare il prurito, vengono utilizzati i seguenti unguenti:

  • Bepanten.
  • mesoderma.
  • Fenistil.
  • Soccorritore.
  • Elidel.
  • Pantenolo.
  • Solcoseryl et al.

Questi fondi sono applicabili per allergie lievi e il loro uso è consentito a lungo. Ma se la malattia è iniziata, è consigliabile trattare con unguenti ormonali, che hanno un effetto terapeutico più pronunciato. L'uso di tali farmaci è possibile solo come prescritto dal medico, poiché hanno alcuni effetti collaterali e hanno le loro controindicazioni. Questi sono unguenti all'idrocortisone, Beloderm, Cloveit, ecc. E per prevenire la penetrazione di microrganismi patogeni, vengono utilizzati unguenti ormonali con un antibiotico, come Triderm, Lorinden.

Rimedi popolari

Per rimuovere arrossamenti e gonfiori, le lozioni possono essere preparate con decotti di piante medicinali, ad esempio camomilla, calendula, spago, salvia, piantaggine, bardana, dente di leone, sia in combinazione che separatamente. Le aree malate della pelle devono essere trattate con tali soluzioni più volte al giorno, oppure i bagni dovrebbero essere fatti da loro. Tra le ricette popolari più efficaci ci sono le seguenti:

  1. Grattugiare le patate fresche e spremere il succo con una garza, applicare più volte al giorno sulla pelle danneggiata. Puoi anche fare impacchi con patate grattugiate.
  2. Mescola il succo di mela e cetriolo e lubrifica le aree interessate.
  3. Prepara l'erba di iperico e lascia in infusione per diverse ore, quindi usa per lavaggi, bagni o impacchi.
  4. Preparare un decotto di camomilla, una stringa, combinarli e applicare come indicato.
  5. Prendi il succo interno dal sedano, dalle carote con la mela.
  6. Bevi un decotto di giovani rami di viburno dopo aver insistito per un'ora.

È importante ricordare che la medicina tradizionale integra, ma non sostituisce, il trattamento completo delle allergie.

Prevenzione e consigli utili

Per evitare reazioni avverse dal proprio corpo, è necessario attenersi alle seguenti raccomandazioni:

  1. Acquista gioielli di alta qualità, come evidenziato da un test 925 chiaramente contrassegnato, oppure richiedi documenti in lega nel negozio.
  2. Pulisci il prodotto più spesso.
  3. Durante le faccende domestiche, così come prima di andare a letto, rimuovi tutti i gioielli da te stesso.
  4. Seguire una dieta speciale durante il trattamento, che prevede l'esclusione dei prodotti allergenici dalla dieta, ad esempio cioccolato, agrumi, ecc..

Con allergie persistenti, è meglio smettere completamente di indossare argento per non provocare ulteriori complicazioni.

Come si manifesta questo tipo di malattia.

Per quale motivo può verificarsi una reazione allergica del corpo.

Quali precauzioni dovrebbero essere seguite.

9 consigli per evitare allergie ai gioielli

Durante le vacanze, le donne amate ricevono non solo fiori, ma anche gioielli. Come assicurarsi che provare un regalo costoso non si concluda con un'eruzione allergica?

Mentre l'eruzione cutanea con prurito e desquamazione appariva solo sulle sue mani, Svetlana peccò sul sapone liquido che usava al lavoro. Poi ho pensato che la colpa di tutto fosse il detersivo, che ha coperto a mani nude nella lavatrice. Ma un giorno tornò a casa dopo il lavoro, si tolse gli orecchini e vide terribili vesciche gialle sui lobi delle orecchie. C'erano anche alcune placche poco simpatiche sul collo. Sembrava terribile e molto pruriginoso. Ma la cosa principale è che le bolle sono apparse rapidamente e inaspettatamente, apparentemente senza motivo..

Sveta era spaventata sul serio. Cos'è questa malattia e come trattarla?

La donna iniziò ad analizzare la situazione: cosa faceva oggi che non aveva mai fatto prima? E poi le è venuto in mente: ha messo nuovi orecchini e una collana che suo marito le ha regalato nel suo anniversario di matrimonio! Hanno davvero causato un'allergia? E l'eruzione cutanea sulle sue mani era dovuta agli anelli e ai braccialetti d'oro che amava così tanto?

Per capire, Sveta si rivolse al dottore. Ed è quello che ha scoperto.

Quali sono le cause delle allergie

Si scopre che c'è un'allergia ai gioielli.

Certo, non in realtà oro o argento, come pensano alcune persone. Il nichel è il principale colpevole della dermatite da contatto: è spesso usato in gioielli economici che sono placcati oro o argento solo sulla parte superiore. Inoltre, il nichel fa parte delle leghe d'oro, in particolare dell'oro bianco, perché imbianca efficacemente il metallo giallo e lo rende più duro. Il nichel si trova anche in cinturini per orologi, montature per occhiali, fibbie, bottoni, bottoni e ganci appendiabiti..

Secondo le statistiche, fino al 12,5% della popolazione soffre di allergia al nichel sotto forma di dermatite da contatto, principalmente donne che indossano gioielli più spesso, quindi, dal 2000 questo metallo non è stato usato nell'oro bianco in Europa. In Russia, il nichel è ancora ampiamente utilizzato nell'industria della gioielleria..

Quindi, nell'oro bianco del 375 ° test contiene il 37,5% di oro puro, il resto è zinco, argento e nichel. Il 58,5% di oro bianco è il 58,5% di metallo prezioso, a cui vengono aggiunti rame, argento, palladio e ancora nichel.

Gli oggetti d'oro hanno spesso un rivestimento in rodio (il rodio è un metallo). Trasforma l'oro giallo in bianco e il bianco lo rende ancora più bianco e luminoso. Inizialmente, il rodio non consente alla pelle di entrare in contatto con il nichel contenuto nell'oro, ma gradualmente il rivestimento viene cancellato e il nichel entra di nuovo in contatto con l'epidermide.

Dove sono i sintomi

La dermatite da contatto di solito si verifica quando il nichel viene a contatto con la pelle. Colpisce molto spesso i lobi delle orecchie perché gli orecchini contengono spesso nichel. Gli aghi che forano le orecchie e gli orecchini indossati dopo il piercing possono provocare una reazione. Il sudore migliora l'irritazione.

L'allergia al nichel appare anche sulle dita e tra le dita (anelli da incolpare), sulle mani (orologi e bracciali), sul collo e sul petto (catene e pendenti).

La forma acuta di dermatite è spesso un'eruzione papulare-vescicolare con arrossamento e prurito, mentre cronica è secchezza, desquamazione, pigmentazione e lichenizzazione della pelle. La dermatite cronica si verifica in coloro che si occupano costantemente di prodotti di nichel - monete e chiavi.

Come controllare se c'è nichel nei gioielli

Se si aggiungono dimetilgliossima e acqua di ammoniaca al nichel, la reazione diventerà rosa..

Metti una goccia di ogni sostanza su un prodotto sospetto e strofina con un batuffolo di cotone. Se il colore del metallo non cambia, non contiene nichel. Se l'area in cui colpiscono i reagenti diventa rosa, i gioielli contengono nichel, che può causare dermatite da contatto. Non preoccuparti, i prodotti chimici non danneggiano i tuoi gioielli.

Come proteggersi dalle allergie al nichel

  1. Se sei soggetto alle allergie al nichel, assicurati di chiedere la composizione del prodotto, perché il nichel può contenere qualsiasi gioiello in metallo.
  2. L'oro giallo di solito non contiene nichel; rame e argento sono più comunemente usati come additivi..
  3. Un'altra lega senza nichel è l'oro bianco del 500 ° test, in cui il metallo nobile è esattamente la metà; il resto è rame e argento. È difficile lavorare con una composizione del genere, quindi l'oro del 500 ° test è molto raro, principalmente in gioielleria dall'Europa.
  4. Il nichel è raramente miscelato in oro bianco 750 carati (75% oro) - argento, palladio e platino sono principalmente aggiunti lì..
  5. Una buona scelta per chi soffre di allergie è l'argento sterling, ovvero il 925 ° test: contiene il 92,5% di argento e rame. Ma i prodotti con un rivestimento d'argento possono essere pericolosi: se il rivestimento viene cancellato, la pelle entrerà in contatto con l'allergene.
  6. Se ti piace l'oro bianco, cerca le leghe con il palladio, ma ricorda che il palladio è molto più costoso del nichel.
  7. Scegli gioielli e orologi in acciaio inossidabile.
  8. Un metallo che non provoca mai allergie è il platino. È più spesso usato in gioielli con diamanti..
  9. Quando si forano orecchie o piercing, assicurarsi che vengano utilizzati aghi in acciaio inossidabile e che i gioielli che si inseriscono nel foro siano realizzati in acciaio o oro giallo.

Cosa fare se si è allergici all'argento

Oggi, un numero abbastanza elevato di persone cammina con gioielli in argento. Il vantaggio principale di questo metallo prezioso è una straordinaria combinazione di costo relativamente basso e bellezza. Tuttavia, allo stesso tempo, alcuni hanno notato che dopo il contatto con i prodotti d'argento hanno iniziato a manifestare una reazione allergica. Inoltre, la decorazione stessa in questo caso era al di là di ogni sospetto. Dopotutto, l'argento è un metallo prezioso ipoallergenico. Inoltre, le sue proprietà antibatteriche sono ampiamente note. Pertanto, molti hanno la domanda: una persona ha un'allergia all'argento? Nella sua forma pura, non può davvero provocare una reazione allergica. Il problema qui è negli altri metalli presenti nella lega di cui è realizzato il gioiello..

Una persona può essere allergica all'argento

Abbiamo già notato la ipoallergenicità di questo nobile metallo. L'allergia all'argento puro nell'uomo si verifica estremamente raramente. Tuttavia, abbastanza spesso c'è una reazione dopo aver indossato gioielli di questo nobile metallo. Ciò è spiegato dal fatto che i prodotti non sono fatti di argento puro. Altri metalli vengono anche aggiunti alla lega, come ad esempio:

Diventano la causa di una reazione allergica. È vero, questo problema nella maggior parte dei casi disturba solo le persone con ipersensibilità. Il loro corpo reagisce in modo particolarmente acuto a vari stimoli. In questo caso, il metallo viene percepito dal sistema immunitario come un alieno, iniziando ad attaccarlo. Una conseguenza di ciò è, in particolare, una reazione allergica. La condizione principale per il suo sviluppo è il contatto fisico. Gli ioni metallici penetrano in profondità nella pelle e infine entrano nel flusso sanguigno. Successivamente, la reazione protettiva del corpo è già inclusa. Alcune proteine ​​delle proprie cellule iniziano a essere percepite come agenti estranei. In risposta a ciò, il corpo inizia il processo di produzione di anticorpi specifici.

Ora diamo un'occhiata a come si manifesta una reazione allergica ai gioielli in argento. I primi segni saranno comuni: si osservano sintomi come arrossamento della pelle e prurito spiacevole. Si presentano dove indossi i gioielli: sui lobi delle orecchie, sulle dita, sui polsi, sulla scollatura e così via. Man mano che la reazione si sviluppa, compaiono segni ancora più spiacevoli:

  • gonfiore della pelle;
  • eruzione cutanea;
  • peeling;
  • aumento della temperatura.

Anche il prurito e il bruciore sono peggiori. Spesso c'è un sintomo spiacevole come le piccole vesciche, all'interno delle quali è liquido. Se una reazione allergica si sviluppa molto rapidamente, ciò può provocare conseguenze molto gravi: edema laringeo o shock anafilattico..

Il ritardo con la soluzione del problema non ne vale la pena. Prima di tutto, il contatto con la causa principale dovrebbe essere escluso, cioè rimuovere tutti i gioielli d'argento. Successivamente, è necessario consultare un medico. Non c'è bisogno di pensare che il problema sia insignificante. Pertanto, la sua decisione dovrebbe essere affrontata con tutta serietà. Prima di tutto, è necessario stabilire se la reazione sia stata realmente provocata dalle decorazioni. Per questo, viene eseguito uno speciale test di applicazione, che aiuterà a stabilire accuratamente l'allergene. La sua essenza è la seguente. Un cerotto con metalli, che sono potenziali allergeni, viene applicato sulla schiena del paziente. Rimuovilo dopo 2 giorni. Quindi esaminare la pelle. Se il rossore si forma nel punto di contatto con uno dei materiali testati, significa che questo metallo ha causato una reazione. È vero, a volte diversi metalli possono essere allergeni contemporaneamente. In questo caso, viene effettuato un ulteriore esame esteso..

Successivamente, viene prescritto un trattamento volto ad eliminare i sintomi che si sono manifestati. In particolare, la pelle danneggiata deve essere trattata con unguento o crema. Di norma, in tali casi, vengono prescritti fondi che contengono retinolo. Il compito principale qui è quello di aiutare il corpo a riparare le aree danneggiate della pelle il più rapidamente possibile. Inoltre, il trattamento farmacologico comprende antisettici e antistaminici. Per rimuovere le tossine dal corpo, al paziente vengono prescritti assorbenti. Se il risultato di una reazione allergica è un'infiammazione purulenta, in questo caso è necessario assumere antibiotici. Naturalmente, il contatto con l'allergene è completamente escluso. Altrimenti, il trattamento sarà inefficace. Inoltre, continuando a indossare gioielli che hanno provocato una reazione, si rischia di aggravare seriamente la situazione e il trattamento richiederà molto più tempo e fatica.

Se i gioielli in argento sono diventati la causa di una reazione allergica, allora è generalmente meglio rifiutarsi di indossarli o almeno indossarli di rado e per un breve periodo. Si consiglia alle persone con ipersensibilità di ridurre al minimo i rischi. Qui puoi dare un semplice consiglio. I gioielli in argento dovrebbero essere acquistati solo nel negozio, dove saranno presentati tutti i documenti che confermano la qualità. L'acquisto di gioielli sul mercato è irto del fatto che ti verrà venduto un prodotto con un alto contenuto di allergeni. Spesso i gioielli sono realizzati con metalli più economici e sulla parte superiore viene applicato un sottile strato di rivestimento d'argento. Con un alto grado di probabilità, un tale prodotto causerà una reazione allergica nelle persone con ipersensibilità. È molto importante che nella lega siano presenti il ​​minor numero possibile di impurità. Pertanto, acquista solo in luoghi attendibili..

Spesso la causa di una reazione allergica non è il metallo con cui sono realizzati i gioielli, ma lo sporco che si è accumulato sulla sua superficie. Naturalmente, questi casi sono estremamente rari. Tuttavia, nessuno è al sicuro da un simile problema, come si suol dire. Se è stata la sporcizia a causare la reazione, la prima cosa da fare è lavare accuratamente i gioielli. Per la pulizia, si consiglia di utilizzare composti speciali: oggi possono essere acquistati senza problemi in qualsiasi gioielleria. Tuttavia, esiste un'opzione alternativa, inoltre, più economica. Gli oggetti d'argento possono anche essere puliti con mezzi convenzionali: soda, dentifricio e così via..

Vale anche la pena notare che alcune persone potrebbero ancora avere una reazione allergica specifica all'argento. È vero, come mostrano le statistiche, tali casi sono rari. L'allergia all'argento si presenta oggi in 1 persona su 10 mila. È chiaro che non possono indossare gioielli realizzati con questo nobile metallo, perché dovranno costantemente affrontare i sintomi non più piacevoli. Sebbene l'outlet in questo caso possa essere un gioiello che non entrerà direttamente in contatto con la pelle, ad esempio una spilla o una catena con un ciondolo indossato sopra i vestiti. L'ipersensibilità all'argento e ad altri metalli è talvolta osservata nelle donne durante la gravidanza. Ciò è spiegato dai cambiamenti ormonali nel corpo della futura madre. In questo caso, i gioielli d'argento dovranno essere abbandonati, almeno temporaneamente. Non è consigliabile indossarli immediatamente dopo il parto, specialmente se si sta allattando un bambino.

HealthQuestion all'esperto:
Cosa fare se gli orecchini irritano le orecchie

E perché l'oro non è una panacea

RISPOSTE ALLA MAGGIOR PARTE DELLE DOMANDE DI DOMANDA NOI siamo abituati a cercare online. Nella nuova serie di materiali poniamo esattamente tali domande - rilevanti, inattese o comuni - ai professionisti di vari settori.

Molti di noi hanno le orecchie forate per più di una dozzina di anni, e talvolta con l'età c'è intolleranza ai gioielli, prurito alle orecchie, irritazione, gonfiore. Alcuni dicono che possono indossare solo oro, mentre altri causano irritazione. Perché gli orecchini normalmente tollerati in precedenza mi fanno infiammare le orecchie? Perché anche l'oro non è sempre ben tollerato? Posso indossare orecchini fastidiosi per una sera? Cosa fare se la puntura non guarisce o è allungata? Abbiamo posto queste domande a un esperto..

Margot Kramer

consulente esperto del dipartimento medico di RUAPP, senior master dello studio StScalpelburg a Mosca

Secondo le mie osservazioni, i lobi delle orecchie sono i più resistenti ai diversi tipi di gattini. Possono rispondere con calma ai frequenti cambiamenti nelle forme e nei materiali dei gioielli. Resistono all'installazione di prigionieri con un filo molto lungo, su cui viene avvitato il dispositivo di fissaggio, e metà di questo filo si trova all'interno del canale e può potenzialmente ferire una puntura. Possono sopportare gioielli pesanti per molto tempo e solo allora iniziano a allungarsi lentamente. Pertanto, accade che una persona indossa orecchini per molti anni, senza pensare al loro materiale o forma. Tuttavia, spesso sorgono problemi.

Le ragioni possono essere completamente diverse. Il primo di questi indossa gioielli con contenuto di nichel. Questi possono essere orecchini realizzati con leghe da bigiotteria, acciaio chirurgico, argento e molto spesso oro bianco. Il nichel è un allergene piuttosto forte, ma la reazione non è istantanea, ma cumulativa: più a lungo i gioielli entrano in contatto con il corpo o si trovano all'interno del corpo (nel canale della puntura), più è probabile la reazione. La sensibilità al nichel può verificarsi anche con orologi, pulsanti o fibbie per cinture. Molto spesso, la reazione sembra dermatite da contatto, cioè si sviluppa nel luogo in cui si verifica il contatto.

Il design può anche essere una causa di irritazione: non tutti i produttori producono gioielli atraumatici. Non dovrebbero esserci spigoli vivi che possano impigliarsi in qualcosa. I gioielli dovrebbero essere di dimensioni adeguate, adattarsi il più strettamente possibile alla pelle e sporgere il meno possibile sopra di essa. Idealmente, il metallo dovrebbe essere lucidato con una finitura a specchio e il dispositivo di fissaggio non dovrebbe danneggiare la pelle.

La seconda importante ragione sono i problemi endogeni, cioè le malattie o i cambiamenti nei normali processi del corpo. Ad esempio, durante la gravidanza, le condizioni della pelle possono cambiare, il che significa che è reattiva a fattori esterni, quindi può iniziare a irritare i gioielli che in precedenza erano normalmente tollerati. Infine, è molto importante non trascurare l'igiene: le forature dovrebbero essere curate proprio come tutto il resto; agenti patogeni dalle mani o dai capelli, nonché particelle di creme solari o prodotti per lo styling, possono entrare nei punti di puntura sui lobi delle orecchie ed è importante lavarli via regolarmente.

Per quanto riguarda l'oro, è importante capire che i gioielli da esso sono molto diversi nella composizione. L'oro stesso è un metallo inerte, ma in 585 campioni è del 58,5%, in 750 - 75% e tutto il resto è un'impurità. Spesso sono dannosi e allergici. Ad esempio, nell'oro rosa c'è sempre un'alta percentuale di rame, che può irritare anche una puntura curata. Per non parlare di una nuova ferita, in cui vi è un alto rischio di penetrazione di ioni metallici nella cellula: quando indossa argento, diventa evidente esternamente quando la pelle è più nera (questo si chiama argiria). E, naturalmente, il mercato di massa dei gioielli non pensa alla forma dei gioielli: un test sugli orecchini d'oro viene spesso posto in modo che passi attraverso una puntura, ferendolo.

Non tutti i produttori producono gioielli atraumatici. Mercato di massa
non pensa alla forma degli orecchini: un campione sugli accessori d'oro viene spesso posizionato in modo che passi attraverso una puntura

Allo stesso tempo, ci sono anche leghe d'oro di qualità d'impianto che sono perfettamente adatte per il piercing, prive di nichel. Al momento dell'acquisto, devi guardare la composizione. Le buone marche non lo nascondono mai al consumatore. Se davvero non (o almeno) allergeni, possiamo dire che il marchio si preoccupa della salute dei suoi clienti.

Se le orecchie sono infiammate, è importante determinare la causa e per questo è meglio venire all'esame da un maestro competente. I gioielli che possono contenere nichel devono essere sostituiti con gioielli inerti realizzati con leghe di titanio di qualità ASTM F 136 o ASTM 1295 o leghe senza nichel di platino e oro. Con una forma inappropriata di decorazione, è necessario sostituirla con il maestro atraumatico. Se il motivo è la mancanza di igiene, la soluzione migliore sarebbe quella di iscriversi al master per pulire i canali e sostituire temporaneamente l'oro per gioielli o gioielli con titanio fino a quando l'infiammazione scompare.

Se la ragione è endogena, è necessario un lavoro congiunto del medico e del maestro. Sfortunatamente, i medici di solito sanno molto poco dei dettagli del piercing, a volte pensano generalmente che lavoriamo da qualche parte negli scantinati, in condizioni non igieniche, e le loro decisioni scendono per eliminare i gioielli dalla puntura, che spesso non possono essere fatti (se si desidera salvare penetrante). Ma quando il medico e il piercer lavorano in tandem, il maestro può raccomandare alcune soluzioni e il medico può scegliere i metodi e prescrivere il trattamento.

Per quanto riguarda i gioielli "una sera", puoi tranquillamente indossare orecchini pesanti fatti di buon metallo o gioielli di forma complessa senza danni a lungo. Ma per coloro che sanno che la sensibilità al nichel si è sviluppata, è meglio non rischiare occasionalmente con i gioielli che contiene. È come mangiare intenzionalmente noci o frutti di mare, sapendo che sei allergico a loro.

Se la puntura è relativamente fresca e non guarisce in alcun modo, è meglio estrarre i gioielli, lasciare che la ferita guarisca e quindi perforarla di nuovo. Anche se le orecchie sono state forate un anno fa, ma il canale è dolorante, si chiuderà con successo. Se la puntura è vecchia, il canale interno è coperto da un epitelio e non guarisce completamente, ma può restringersi. A volte mi chiedono di perforare i lobi troppo cresciuti, ma si scopre che i canali si sono appena uniti. In tali casi, il piercer può espanderli con cura con uno strumento speciale. Infine, con l'asimmetria delle forature o l'allungamento da gioielli pesanti, sono possibili diverse tattiche: a volte è sufficiente fare una nuova puntura oltre a quella originale, a volte è necessaria la plastica dell'urina, cioè suturare di vecchie forature.

Potrebbe esserci un'allergia all'argento

L'allergia è il flagello riconosciuto del 21 ° secolo. Questa malattia esisteva prima, ma non era così comune. Ci sono molte ragioni per questo. Prima di tutto, stranamente, la colpa è del progresso tecnico. Da un lato, ha portato a uno stile di vita meno mobile e, dall'altro, ha causato un grave inquinamento ambientale, provocato la comparsa di alimenti sintetici e un forte calo dell'immunità, le difese dell'organismo. Sullo sfondo di molti tipi di reazioni negative, la più grande sorpresa nelle persone è causata da una forma come un'allergia all'argento.

Ragioni per l'apparenza

La maggior parte delle persone non si chiede nemmeno se possa esserci un'allergia all'argento in generale. Questo metallo prezioso è tradizionalmente considerato ipoallergenico, poiché anche nel Medioevo era considerato sicuro mangiare un cucchiaio d'argento da un piatto d'argento e la gente indovinava le proprietà battericide di questo metallo.

In effetti, l'argento stesso non provoca quasi mai allergie. Se ciò accade, quindi in casi estremamente rari, che sono trascurabili. Ma al giorno d'oggi, sempre più persone si lamentano dell'incapacità di indossare gioielli in argento a causa di sintomi spiacevoli.In questa situazione, non si può parlare di intolleranza all'argento, perché i prodotti sono realizzati in lega. Contiene vari additivi che determinano il campione di metalli preziosi. Più bassi sono questi numeri, maggiore è la quantità di rame e nichel nella lega. Quest'ultimo agisce più spesso come allergene.

Se il collo diventa rosso da una catena o una collana, il luogo in cui si trova la croce pettorale è infiammato e la pelle è coperta di eruzioni cutanee o vesciche e l'orecchio in cui viene indossato l'orecchino d'argento inizia a rompersi, quindi hai una reazione allergica acuta a questo metallo.

Si noti che le allergie potrebbero non verificarsi immediatamente. A volte l'irritazione di un dito da un anello d'argento appare solo dopo che la mano su cui è indossato è nell'acqua. Ovviamente, questa condizione si verifica a causa del fatto che il liquido facilita l'ingresso di particelle di nichel nella pelle, che porta all'infiammazione. Un paziente con manifestazioni simili dovrebbe assolutamente visitare un medico. Scoprirà se ha una reazione a una soluzione colloidale di argento puro o se il paziente reagisce ancora agli additivi inclusi nella lega con questo metallo prezioso.

Sintomi

I sintomi di un'allergia all'argento sono simili alla dermatite da contatto:

  • nel luogo in cui il metallo viene a contatto con il corpo, compaiono arrossamenti, gonfiori e infiammazioni;
  • irritazione della pelle e diffusione dell'eruzione cutanea;
  • il paziente soffre di grave bruciore e prurito.

Un'allergia all'argento in un bambino può essere particolarmente pronunciata. Anche se il bambino non è allergico e non risponde ad altre sostanze, può soffrire di sintomi più gravi. Le sue condizioni ricordano un'orticaria tipica con un'eruzione cutanea in tutto il corpo, forte prurito, nausea, mal di testa e persino un rapido aumento della temperatura. Fortunatamente, tali manifestazioni nei bambini sono molto rare. Sono registrati se il bambino "dà" una reazione allergica a quasi tutte le nuove sostanze.

Negli adulti, la reazione al metallo si manifesta spesso localmente, ad esempio sotto forma di grave infiammazione con suppurazione dei lobi delle orecchie quando si indossano orecchini in lega d'argento con molto nichel. Un'allergia alla catena d'argento può produrre un segno simile a un'ustione.

Una reazione acuta durante la gravidanza comporta un rischio elevato. Durante questo periodo, il corpo della donna viene completamente ricostruito e potrebbe rispondere inadeguatamente alle cose più semplici che in precedenza non causavano alcun problema.

Oltre al nichel, gli effetti negativi possono essere causati dall'aggiunta di metalli come zinco, alluminio, piombo e rame alla lega d'argento.

Metodi diagnostici

Scoprendo se esiste un'allergia all'argento, vale la pena capire come determinare questa condizione e provare a affrontarla..

Durante la diagnosi, il medico può immediatamente determinare che la reazione è sorta su un argomento specifico. Le tracce principali saranno dove l'oggetto d'argento ha toccato la pelle. Un metodo di test di contatto e un esame del sangue per gli anticorpi vengono utilizzati per confermare la diagnosi..

Trattamento

La prima azione in caso di sospette allergie è rimuovere immediatamente i gioielli.

Il trattamento è usato esattamente come qualsiasi altra reazione allergica, ma l'iniziativa dovrebbe essere completamente esclusa, specialmente quando si tratta di un bambino o una donna incinta. Il loro corpo può rispondere inadeguatamente all'uso di droghe semplici e solo un medico può prescrivere una donna che aspetta un bambino, tenendo conto della gravità delle sue condizioni e del potenziale rischio.

I seguenti metodi di trattamento vengono utilizzati per sbarazzarsi delle allergie:

    Farmaco. Il medico prescrive antistaminici. Ai bambini con problemi inespressi può essere somministrato cloruro di calcio. Il dosaggio, il tipo di farmaco e la durata della somministrazione sono scelti dal medico curante. Come aggiunta al metodo principale, è possibile utilizzare un unguento speciale, progettato per ridurre l'infiammazione e alleviare il prurito. Le formulazioni per compresse sono preferibilmente selezionate dall'ultima generazione. Hanno un effetto più pronunciato e più rapido e non provocano effetti collaterali: sonnolenza, letargia e disturbi dell'attenzione. I preparati locali possono essere non solo sotto forma di un unguento o gel, ma anche in aerosol. Sono convenienti da applicare con un'area significativa di eruzioni cutanee o se l'area danneggiata è sul retro, sul collo.

Allo stesso modo puoi preparare lozioni con altre erbe medicinali. Corteccia di quercia, celidonia, calendula, achillea sono fantastici. Quando usi le erbe, devi prima assicurarti che non provochino allergie.

Per ridurre l'intossicazione e la rimozione delle tossine dal corpo, è utile bere succhi appena spremuti. Usano mele verdi, carote, cavoli e prezzemolo. Bevi un terzo bicchiere di composto prima di mangiare..

Sin dai tempi antichi, con la comparsa di varie eruzioni cutanee e altri segni di allergie, i guaritori hanno usato il viburno. Questa bacca ha un pronunciato effetto antistaminico. Un cucchiaio di viburno viene macinato e preparato con acqua bollente, aggiunto al tè.

Prevenzione

Prima di acquistare un gioiello d'argento, vale la pena verificare la tua compatibilità con esso. Per fare questo, dovresti andare dal medico ed eseguire un test di contatto (applicazione). Ma un'allergia ai prodotti d'argento potrebbe non verificarsi per anni e manifestarsi all'improvviso. In questo caso, c'è solo una cosa: abbandonare l'argento, almeno per un po ', durante il trattamento.

Puoi proteggerti acquistando ovviamente prodotti di alta qualità da produttori ufficiali. È meglio optare per l'argento 925, poiché contiene la minima quantità di additivi che possono influire negativamente sulla salute.

La moderna industria della gioielleria tiene conto delle possibili conseguenze del contatto della lega con la pelle sensibile, pertanto esegue uno speciale rivestimento sui prodotti in argento. Per questo, vengono utilizzati metalli come rodio e palladio. Non solo proteggono il corpo umano, ma non consentono anche all'argento di scurirsi, pur mantenendo il bell'aspetto dei gioielli.

Non solo l'argento può causare allergie, ma anche oro bianco estremamente alla moda. Invece di rame e argento, come nel solito oro "giallo", contiene nichel o palladio, che gli conferiscono una caratteristica tonalità bianca. Quindi l'inclusione del nichel anche in un prodotto d'oro può causare lo sviluppo della malattia. Per evitare che ciò accada, è necessario acquistare gioielli solo se ci sono informazioni complete sui materiali utilizzati per realizzarli.

Qualsiasi gioiello o argenteria artigianale senza un campione, con un basso guasto, può causare seri problemi di salute..

Allergia d'argento

L'argento è un metallo che è nella lista di quelli ipoallergenici, quindi le persone che notano arrossamenti sotto una catena o un braccialetto si chiedono se c'è un'allergia all'argento e cercano di trovare un modo per superare la reazione del corpo.

La reazione al metallo è praticamente esclusa, ma è possibile alle leghe contenute nei gioielli. Le leghe d'argento vengono aggiunte con leghe economiche per il peso e il nichel per lucentezza e resistenza. Altri ingredienti sensibilizzanti includono zinco, alluminio, rame e piombo..

Oltre alla reazione al metallo, il provocatore di eruzioni allergiche sulla pelle diventa inquinamento: particelle di pelle morta, polvere, resti di prodotti chimici domestici. A contatto con la pelle, causano irritazione, prurito e sintomi allergici..

I fattori provocano una reazione negativa:

  • immunità debole;
  • infezione cronica nel corpo;
  • genetica;
  • Stile di vita;
  • ambiente avverso.

Come si sviluppano le allergie all'argenteria?

Una reazione allergica a catene d'argento, bracciali, posate è causata da una risposta errata del corpo al contatto con una sostanza estranea - argento o una lega di metallo. L'immunità fallisce e non si protegge dai batteri, ma da una sostanza che non causa problemi.

Un'allergia all'argento si sviluppa in più fasi: gli ioni metallici penetrano nel corpo attraverso la pelle, entrano nel flusso sanguigno e cambiano la sua composizione. Di conseguenza, il corpo considera le proteine ​​delle sue cellule estranee, produce anticorpi contro di esse. Se si verifica una reazione, si manifesterà al contatto con l'argento.

Perché è allergico all'argento??

I medici attribuiscono le frequenti lamentele dei pazienti a problemi di salute a contatto con l'argento con la scarsa qualità dei gioielli in argento. I produttori producono gioielli in argento da leghe economiche mescolando piombo, alluminio, zinco con un metallo nobile, l'argento viene spruzzato su di esso.

Riconosci i falsi con i segni:

  1. se si tiene il prodotto con gesso bianco, si scurirà dall'argento;
  2. applica un unguento solforico ai gioielli - si scurisce dall'argento;
  3. gocciolare iodio sui gioielli, se diventa blu - significa zinco;
  4. l'argento vero può essere identificato dalla presenza di un segno applicato in 2 punti (di solito viene messo un test 925).

Come accennato in precedenza, una persona potrebbe essere allergica allo sporco se non pulisce i gioielli. La pelle sensibile risponderà necessariamente all'accumulo di batteri, sostanze chimiche sulla superficie di una catena o di un anello.

Pulire il prodotto per risolvere il problema. Il complesso rilievo sarà pulito dai gioiellieri e uno semplice dovrebbe essere strofinato con polvere di denti, ammoniaca o soda, quindi lucidato con un panno morbido per renderlo brillante. Raffinati gioielli in argento da provare quando i sintomi di allergia scompaiono per testare la reazione del corpo.

Sintomi di allergia d'argento

I sintomi sotto forma di arrossamento nel punto di contatto con la pelle aiuteranno a sospettare un'allergia a un metallo nobile: al polso, alle dita, ai lobi delle orecchie, al collo e persino nell'ombelico, se stiamo parlando di piercing.

I sintomi allergici compaiono immediatamente, dopo un giorno o più - a seconda della sensibilità di un singolo organismo.
Vengono spesso rilevati i seguenti sintomi:

  1. bruciore e prurito insopportabile;
  2. arrossamento della pelle, con gonfiore e infiammazione;
  3. eruzione cutanea di diverse dimensioni;
  4. bolle o bolle grandi con un liquido chiaro;
  5. aumento della temperatura.

Dalle eruzioni cutanee, la pelle diventa umida e appiccicosa, col tempo inizia a staccarsi. Se la malattia è ritardata, sulla pelle possono comparire crepe e ulcere. Nelle allergie acute si verificano edema laringeo e shock anafilattico..

Un tale sviluppo di eventi non è un evento frequente, i sintomi si fermano sulla dermatite da contatto. Le manifestazioni minori richiedono attenzione e trattamento, non sono solo esteticamente poco attraenti, ma provocano un'infezione secondaria.

Trattamento allergia all'argento

Per identificare la reazione, viene eseguito un test di applicazione: viene applicato un cerotto con allergeni sul retro di una persona, due giorni dopo vengono rimossi e la reazione del corpo viene monitorata. Se appaiono punti rossi nel punto di contatto, i sospetti sono confermati e il trattamento deve essere iniziato.

Il primo passo è quello di escludere il contatto con l'allergene, osservando una dieta ipoallergenica - questo salverà il corpo da ulteriore stress. Se, dopo l'insorgenza dei sintomi, interrompe immediatamente il contatto con l'irritante, la salute si riprenderà entro una settimana e se le piaghe iniziano a formarsi sulla pelle, il trattamento durerà fino a 2 settimane.

Non pettinare un'eruzione cutanea pruriginosa, in particolare i flaconcini con un liquido, per evitare l'infezione.

Il farmaco viene selezionato dal medico individualmente, poiché ogni rimedio ha controindicazioni ed effetti collaterali. In genere, il complesso di farmaci comprende rimedi locali che trattano aree della pelle colpita, nonché antistaminici che bloccano l'allergia sistemica.

Gli assorbenti rimuovono le tossine dal corpo, gli antisettici proteggono la pelle ferita dalle infezioni, il retinolo favorisce la rigenerazione della pelle.

Prevenzione delle allergie d'argento

Le raccomandazioni elencate degli allergologi aiuteranno a ridurre il rischio di allergie da prodotti d'argento:

  • rifiuto di indossare gioielli in argento o ridurre i tempi del loro utilizzo;
  • Non indossare alcuni gioielli d'argento - questo aumenta il rischio di una reazione negativa;
  • l'argento può essere acquistato solo in negozi fidati dove presentano documenti in lega;
  • Puoi evitare le allergie se indossi argento rivestito con palladio (rodio), impediranno il contatto della pelle con l'allergene;
  • prima delle procedure dell'acqua e di notte, le decorazioni dovrebbero essere rimosse;
  • avvisare il dentista di allergie.

L'automedicazione è inaccettabile, poiché è importante assicurarsi che la reazione del corpo sia associata ad allergie e non a infezioni o patologie degli organi interni. Puoi identificarlo in un istituto medico visitando un dermatologo o un allergologo. Il medico dirigerà per l'analisi, identificherà la causa del problema e prescriverà il trattamento. La terapia non è difficile, ma richiede il rispetto delle raccomandazioni del medico.

Allergia d'argento

Articoli di esperti medici

L'argento è una decorazione molto bella. È squisitamente adatto a qualsiasi vestito, costume o abito da sera. E se sei allergico all'argento, questo nobile metallo non cade sempre nel sospetto. Dal momento che è difficile immaginare che una piccola e bella decorazione abbia portato a una tale reazione.

C'è un'allergia all'argento?

A molte donne viene spesso chiesto: "Esiste un'allergia all'argento?" Varie opinioni trattano questo argomento da molto tempo, alcuni sostengono che - forse altri no. La domanda sorge dal fatto che quando si indossa questo metallo si può verificare una sensazione spiacevole, eruzione cutanea o arrossamento.

Sfortunatamente, il mondo moderno è così costruito che qualsiasi cosa può causare una reazione allergica. E l'argento non fa eccezione. Ma le lamentele sul rifiuto dei gioielli in pelle argento sono apparse non molto tempo fa. A questo proposito, molti sono giunti alla conclusione che oggi i prodotti non sono della stessa qualità di prima. E l'aggiunta di altre leghe può effettivamente causare una reazione allergica del corpo.

Cause di allergia d'argento

Quali sono le principali cause dell'allergia all'argento? Di norma, il nichel viene aggiunto alla lega d'argento (è un metallo argentato che si presta molto bene alla forgiatura). Molti scienziati sono giunti all'ipotesi che la causa sia l'origine genetica. Il sistema immunitario inizia inconsciamente a combattere con una sostanza sospetta. Questo può essere paragonato a una reazione a virus o batteri. Quando il corpo protesta sotto forma di eruzione cutanea.

Inoltre, un'allergia all'argento può verificarsi a qualsiasi età se indossi questo metallo per molto tempo. Con un contatto ampio e prolungato con la pelle, le allergie possono verificarsi in qualsiasi momento..

Sintomi di un'allergia d'argento

Una delle aree più comuni in cui si verificano allergie all'argento sono le orecchie, le mani, lo stomaco e i polsi. Sebbene le allergie possano verificarsi in qualsiasi parte del corpo in cui vi è stato contatto con questo metallo.

I sintomi di un'allergia all'argento di solito si verificano entro 24-36 ore, dopo l'interazione con un allergene. All'inizio, possono verificarsi prurito o bruciore prima che causi un'eruzione cutanea..

Se il metallo è stato esposto per lungo tempo, ciò porta spesso a un'eruzione di piccole bolle acquose. A volte, non sono nemmeno visibili ad occhio nudo. Ma al tatto, la pelle diventa umida e appiccicosa, e quindi inizia a staccarsi.

Uno degli stadi più difficili è considerato un'eruzione cutanea costante, simile alle ulcere gravi, che è accompagnata da rughe profonde, crepe o desquamazione. Non appena la pelle si bagna, questo è il primo segno che può formarsi una malattia in quest'area.

I sintomi di un'allergia all'argento possono anche verificarsi in assenza di contatto con il metallo. Questo perché le allergie possono riprendere nello stesso posto di prima. Anche se, ad esempio, al momento, il contatto con l'argento avviene su un'altra parte della pelle.

La possibilità di un'allergia all'argento, le cause della reazione, i sintomi, il trattamento e la prevenzione della patologia

I gioielli in argento sono popolari tra donne e uomini. Sono belli e insoliti. C'è un'opinione che questo metallo abbia proprietà curative. Alcune persone sono molto allergiche. La pelle inizia a rispondere immediatamente o dopo un lungo periodo di tempo..

Potrebbe esserci un'allergia all'argento?

Questo metallo contiene una bassa quantità di allergeni, quindi raramente provoca una reazione. La manifestazione di allergie è associata a una miscela di altri componenti in lega di gioielli.

È utile sapere se esiste un'allergia all'argento. Questo metallo viene utilizzato non solo per realizzare gioielli, ma anche posate e stoviglie. I bambini comprano sempre un cucchiaino d'argento "per il primo dente". Pertanto, non escludere il rischio di una forma allergica.

Quali impurità nei gioielli provocano una reazione?

Le impurità nei gioielli sono necessarie per dare loro lucentezza e forza. I principali possono essere distinti:

L'allergene principale è il nichel. Viene anche aggiunto ai gioielli.

Perché c'è un'allergia??

Le reazioni allergiche al metallo puro sono rare. La patologia sorge perché le impurità allergeniche sono nella composizione. Soprattutto il nichel. Nel tempo, viene lavato ed entra in contatto con la pelle. Questo è accompagnato da segni caratteristici. Pertanto, una persona può scoprire se c'è un'allergia all'argento, nel tempo.

Motivo della reazione

Il motivo principale risiede nella risposta immunitaria aggressiva. Non è stato ancora possibile spiegare scientificamente perché si verifica questo processo chimico. Si ritiene che ciò sia geneticamente.

Meccanismo di sviluppo

La patologia si sviluppa come segue:

  • quando si verifica il contatto con la pelle, gli ioni metallici entrano nel flusso sanguigno attraverso la pelle;
  • il corpo reagisce in modo aggressivo a determinate proteine ​​nelle proprie cellule e inizia a produrre anticorpi contro di esse;
  • manifestazioni sulla pelle.

In alcuni casi, le manifestazioni sintomatiche possono essere rilevate con intolleranza individuale a determinati elementi chimici.

Il ruolo di qualità e purezza dei gioielli in argento

La qualità dei gioielli gioca un ruolo importante. I prodotti più economici e di bassa qualità sono considerati più allergenici. In questo caso, contengono leghe di metalli nocivi. Ad esempio: a base di piombo argentato.

Come distinguere un falso?

È importante essere in grado di riconoscere i falsi in modo da non incontrare segni spiacevoli. Puoi definire un falso in questo modo:

  • se tieni la decorazione con il gesso bianco, allora il regalo dovrebbe oscurarsi;
  • applicare unguento solforico sulla superficie, che dovrebbe anche scurirsi;
  • gocciolare una piccola quantità di iodio, se allo stesso tempo diventa blu, il prodotto contiene zinco;
  • gioielli veri hanno in 2 posti il ​​925esimo test.

Scegliendo un gioiello, questi suggerimenti aiuteranno a identificare la vera e alta qualità.

Contaminazione del prodotto

La sensibilizzazione può verificarsi a causa della contaminazione dei prodotti. Le sostanze chimiche si accumulano sulle loro superfici. Con l'ipersensibilità cutanea, causano allergie. È facile da riparare a casa..

Gli oggetti d'argento possono essere puliti con soda o dentifricio.

Come si manifesta la reazione?

Se sei allergico all'argento, i sintomi compaiono sulla pelle. Raramente un bambino lo incontra. La pelle reagisce nel punto di contatto con l'irritante. Possono esserci complicazioni sotto forma di varie dermatiti. Molto spesso, si verificano tali segni:

  • forte prurito;
  • bruciando;
  • arrossamento;
  • aumento della temperatura;
  • piccola eruzione cutanea;
  • orticaria.

È interessante notare che la presenza di sintomi può verificarsi nel tempo. In questo caso, la persona indosserà gioielli.

Sintomi al punto di contatto

Fondamentalmente, i sintomi caratteristici si verificano nei punti di contatto. Le seguenti parti del corpo possono soccombere a manifestazioni allergiche: l'area intorno all'ombelico, al naso, alle labbra (quando trafitto). I sintomi si manifestano dove il metallo si è toccato..

Una persona è preoccupata per forte prurito, arrossamento, bruciore e irritazione della pelle. Potrebbe comparire un'eruzione cutanea caratterizzata da vesciche con liquido. Possono essere di dimensioni diverse..

La possibilità di gravi complicazioni

Di solito la reazione si manifesta con sintomi graduali. In caso di gravi complicazioni, si verificano contemporaneamente. Tale rapido sviluppo può causare un segno di anafilassi. Può anche verificarsi angioedema..

Questo è un caso raro. Questa patologia di solito si manifesta sotto forma di dermatite da contatto. Nonostante ciò, il paziente deve sottoporsi a un corso di terapia farmacologica e limitare il contatto con un provocatore.

Come identificare un'allergia all'argento?

Solo un medico può identificare una tale patologia. Per questo, vengono prescritti speciali diagnostici, poiché gli allergeni possono nascondersi nelle impurità. Di solito, gli specialisti prescrivono test cutanei..

In questo modo viene eseguito un test di applicazione: allego un cerotto speciale con possibili irritanti alla schiena del paziente. Dopo 48 ore, viene rimosso e il risultato viene valutato. Se si verifica arrossamento in quest'area, ciò conferma che il contatto con l'argento provoca allergie..

Come trattare la patologia?

Inizialmente, il corpo dovrebbe essere protetto dal contatto con lo stimolo. Non raccomandare di indossare alcun prodotto, nemmeno l'oro. Inoltre, una dieta ipoallergenica è prescritta per chi soffre di allergie..

Se l'irritante viene eliminato in tempo, i segni della reazione scompaiono entro 3-7 giorni.

Metodo di esclusione

Durante questo periodo, a una persona è vietato indossare non solo argento, ma anche qualsiasi prodotto di gioielleria. Questo è un punto molto importante, specialmente nei casi in cui è difficile determinare cosa causa esattamente la reazione..

Terapia farmacologica

Il trattamento farmacologico è prescritto da un medico. Esistono diversi farmaci che eliminano un certo fenomeno di patologia. I principali dovrebbero essere notati:

  1. Unguenti e creme. Assegnare a trattare la pelle colpita. Gli unguenti al glucocorticosteroide avranno un effetto ripristinante sulla pelle.
  2. Antistaminici. Elimina gonfiore, prurito e altre manifestazioni sulla pelle.
  3. Antisettici. Assegna con un'eruzione cutanea sotto forma di vesciche che scoppiano e lasciano ferite.
  4. Assorbenti. Gli enterosorbenti sono prescritti per rimuovere le sostanze tossiche dal corpo..
  5. Antibiotici. Richiesto per infiammazione purulenta.

Nella medicina moderna viene utilizzata l'immunoterapia. Con il suo aiuto, puoi ridurre significativamente le manifestazioni di tale reazione.

Rimedi popolari

Tali farmaci sono usati come terapia aggiuntiva per il trattamento farmacologico. Solo in questo caso possono essere efficaci. Quelli popolari includono:

  • succo di radice di sedano - assunto per via orale, prima dei pasti;
  • succo di mele, carote, cavolfiore - prima dei pasti;
  • un decotto di rami di viburno - 3 volte al giorno;
  • succo di mele, cetrioli, patate - per uso esterno sotto forma di lozioni;
  • decotto di corteccia di quercia - per lavare la pelle colpita.

Questo metodo è possibile utilizzare, solo dopo la nomina di un medico. Non dimenticare che la maggior parte di questi fondi sono legati a forti allergeni. Se usati in modo improprio, possono migliorare le manifestazioni della patologia. Utilizzare questo tipo di trattamento per i bambini con cautela.

Cosa fare per la prevenzione?

La questione della prevenzione sarà molto rilevante. La salute umana dipende da questo. Per ridurre il rischio di allergie, qualsiasi prodotto non deve essere indossato a lungo. Inoltre, non puoi indossarli in grandi quantità su tutte le possibili parti del corpo. Aumenta solo il rischio di una reazione aggressiva..

Scegli con cura i gioielli prima di acquistare. Devono essere di alta qualità. Ci sono prodotti che sono ricoperti di rodio. Proteggono la pelle dal contatto con il nichel. Eventuali gioielli devono essere rimossi prima di coricarsi e le procedure dell'acqua..

In caso di allergie, spille o gemelli possono essere indossati sui vestiti. In questo caso, non c'è contatto con la pelle e la patologia non apparirà. Se i bambini hanno una predisposizione a tali reazioni, non dovrebbero comprare cucchiai e gioielli fatti di questo metallo..

È interessante notare che in odontoiatria viene utilizzato anche questo irritante. Pertanto, all'appuntamento, un medico dovrebbe essere avvertito della presenza di patologia. Ciò è particolarmente vero per le protesi. Una dieta ipoallergenica e uno stile di vita sano contribuiranno a ridurre il rischio del suo sviluppo. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata al rafforzamento dell'immunità..