Allergia ai pollini di betulla

Allergeni

L'allergia al polline di betulla è una malattia stagionale comune che sta diventando più comune nelle persone moderne. Una grande percentuale di pazienti è registrata tra la popolazione urbana, poiché molti composti chimici diversi che si trovano nell'aria, nell'acqua e nel cibo influenzano la loro immunità dall'infanzia..

La malattia può iniziare anche se la betulla vicino a te non cresce da nessuna parte, le raffiche di vento possono trasportare polline su lunghe distanze, anche decine di chilometri.

Ecco perché se da metà aprile a fine maggio si notano malessere, febbre, prurito al naso, alla gola e agli occhi, lacrimazione e mancanza di respiro, specialmente quando si cammina per strada, cercare un aiuto qualificato da un allergologo e ottenere i necessari test allergologici.

Grado di manifestazione

  1. Il primo. È caratterizzato da manifestazioni minori di sintomi. Di norma, la qualità della vita durante questo periodo non cambia, forse una manifestazione di un piccolo disagio.
  2. Il secondo. I sintomi diventano più pronunciati. Il ritmo della vita e la sua qualità sono in qualche modo ridotti. L'efficienza diminuisce, lo stato di salute peggiora. Gli antistaminici e i corticosteroidi sono prescritti come trattamento di base.
  3. Il terzo. Sembra piuttosto difficile. Possono comparire complicazioni, incluso l'asma bronchiale.

Fattori di rischio

  1. I residenti di megalopoli, in particolare le donne, hanno maggiori probabilità di soffrire di allergie. Ciò è dovuto al ritmo e alla qualità della vita, nonché all'ambiente urbano, che influisce negativamente sull'immunità umana.
  2. Un ruolo importante è svolto dal fattore ereditario. È dimostrato che nei genitori allergici nel 50 percento dei casi può nascere un bambino con la stessa diagnosi e in un figlio di genitori sani la probabilità di malattia è del 10 percento.
  3. Fattore ecologico, climatico e geografico.
  4. Un bambino in buona salute ha tutti i presupposti per lo sviluppo di allergie, se è spesso in una stanza contaminata da sostanze irritanti, raramente cammina all'aria aperta e la sua dieta è disturbata.

Le ragioni

Un'allergia al polline di betulla appare a causa di allergeni che si verificano al momento della fioritura. Il polline di betulla contiene circa 40 composti proteici, ma solo sei di essi causano intolleranza. Nella maggior parte dei pazienti, una reazione allergica si verifica proprio a contatto con glicoproteina.

Il periodo per il rilascio di proteine ​​dannose dalla betulla cade tra aprile e maggio; durante questo periodo, la maggior parte delle persone avverte la manifestazione di sintomi allergici, alcuni sono difficili da tollerare, alcuni sono facili e alcuni hanno riscontrato un tale problema per la prima volta. Una persona in buona salute non prova alcun disagio in questo momento..

Se noti che tosse, starnuti, febbre, naso che cola non scompaiono dopo una settimana e quando cammini per la strada si intensificano, dovresti pensare alla natura del disturbo e cercare un aiuto qualificato e non curare il raffreddore.

Sintomi

I sintomi di un'allergia alla fioritura della betulla compaiono immediatamente dopo il contatto diretto con un irritante.

Poiché l'allergene è principalmente a contatto con il tratto respiratorio e le mucose della congiuntiva umana, anche i primi sintomi sono respiratori.

Lievi manifestazioni cliniche di febbre da fieno:

  • congiuntivite allergica;
  • prurito agli occhi, al naso e alla gola;
  • il naso è costantemente bloccato, ci sono attacchi di starnuti e tosse, la mucosa nasale è abbondantemente secreta;
  • gli occhi diventano rossi, il gonfiore appare intorno agli occhi, il gonfiore del viso è possibile;
  • congiuntivite;
  • si nota una grave lacrimazione;
  • respiro affannoso.

Allergie gravi:

  • orticaria;
  • febbre;
  • la temperatura aumenta;
  • asma bronchiale;
  • lo shock anafilattico è piuttosto raro;
  • L'edema di Quincke.

Nelle persone che soffrono di asma, durante un periodo di esacerbazione, la condizione viene esacerbata ed è richiesta una speciale supervisione del medico.

Il quadro clinico è identico nei bambini e negli adulti, ma nei bambini i sintomi sono più pronunciati e aggressivi.

complicazioni

Un'allergia alla betulla può portare a tali complicazioni:

  • shock anafilattico;
  • crollo;
  • cistite;
  • crampi allo stomaco;
  • shock anafilattico;
  • asma bronchiale;
  • Edema di Quincke;
  • spasmi
  • aritmia.

La mancanza di una terapia adeguata durante le convulsioni può essere fatale.

Non automedicare!

Solo uno specialista qualificato ti dirà cosa fare con un'allergia alla betulla, che, sulla base dei sintomi e delle condizioni generali del corpo, prescriverà un trattamento adeguato.

Allergia crociata

L'allergia crociata alla betulla è una condizione peggiorante di una persona con febbre da fieno della betulla a causa dell'uso di determinati prodotti, il contatto con determinate piante ed erbe. Ciò è dovuto al fatto che le proteine ​​del polline e alcuni alimenti sono simili, un corpo indebolito non percepisce la differenza tra l'allergene e il prodotto e innesca una risposta.

La reazione crociata si verifica in quasi la metà delle persone che soffrono di allergia ai pollini e la reazione della betulla è piuttosto rara, solo il 7% dei pazienti. Appare indipendentemente dal periodo dell'anno.

Secondo le manifestazioni, la croce non differisce dalle allergie alla betulla, mentre si osserva:

  • rinite;
  • prurito
  • congiuntivite;
  • gonfiore delle mucose;
  • lacrimazione e arrossamento degli occhi;
  • starnuti
  • orticaria e altri.

Tali allergeni incrociati si distinguono per le allergie alla betulla:

Oltre al cibo, può verificarsi una reazione crociata quando viene a contatto con altre piante ed erbe fiorite:

  • alberi forestali;
  • frutta;
  • cereali;
  • ambrosia e assenzio.

Sfortunatamente, il trattamento di una reazione crociata, così come il trattamento di un'allergia alla fioritura della betulla, è impossibile, è possibile alleviare la condizione solo indebolendo le manifestazioni del quadro clinico.

In questo caso, vengono utilizzati antistaminici..

Prima di tutto, la terapia dovrebbe essere direttamente nella prevenzione delle allergie:

  • aerare le stanze attraverso un panno umido o aria condizionata;
  • evitare il contatto con l'allergene, se si tratta di polline di altre piante, non camminare all'aperto durante la fioritura;
  • non mangiare prodotti allergenici incrociati;
  • l'esclusione di alcol, linfa di betulla e tisane;
  • ridurre il consumo o escludere cioccolato, marmellate, marmellate e altri prodotti potenzialmente pericolosi dalla dieta;
  • attenersi alle raccomandazioni del medico.

Allergie nei bambini

L'allergia a una betulla in un bambino con un'eziologia e un quadro clinico è quasi identica a una malattia dell'adulto.

Ma, nei bambini più piccoli, i sintomi possono essere espressi in modo più chiaro e aggressivo rispetto a un adulto, motivo per cui i genitori sono obbligati a contattare immediatamente il pediatra presente alle prime manifestazioni.

Di seguito su come trattare le allergie alla betulla in un bambino.

Il trattamento dei bambini non differisce dalla terapia per adulti e, prima di tutto, consiste nel massimo isolamento del bambino dal contatto con un allergene.

I farmaci e il dosaggio sono prescritti esclusivamente dal medico curante, in base alla diagnosi e alle condizioni generali del corpo del bambino. Gli immunomodulatori sono utilizzati specificamente per i bambini.

L'immunoterapia, che viene eseguita solo sotto la stretta supervisione di un medico, è anche popolare oggi..

Nel frattempo, i genitori non dovrebbero perdere tempo e seguire queste raccomandazioni:

  • fare regolarmente la pulizia a umido a casa;
  • le passeggiate con un bambino devono essere eseguite solo con elevata umidità e con una maschera;
  • dopo la camminata, dovresti cambiare i vestiti, fare il bagno al bambino e sciacquarti il ​​naso, gli occhi e la gola;
  • durante le uscite sulla strada, è indispensabile avere salviettine umidificate (bambino inodore), e se il bambino è asmatico, quindi un inalatore;
  • ventilare la stanza attraverso un panno umido denso o usando un condizionatore d'aria;
  • fare il bagno agli animali domestici il più regolarmente possibile;
  • osservare una dieta speciale per il bambino durante il periodo di esacerbazione;
  • in caso di cambiamenti nelle condizioni, consultare un medico.

Diagnostica

Un'allergia alla betulla viene diagnosticata come qualsiasi altra allergia ai pollini..

La diagnosi è:

  • determinazione di tutti i sintomi;
  • storia medica;
  • condurre un esame del sangue generale e determinare la reazione all'allergene T3, che è responsabile della sensibilità al polline di betulla;
  • condurre test cutanei speciali per identificare l'eziologia della malattia.

Ulteriori esami aiuteranno a fornire un quadro completo delle condizioni del corpo del paziente.

Non fidarti solo delle tue supposizioni e intuizioni, passa attraverso la diagnostica in cliniche specializzate e segui le raccomandazioni di un allergologo, solo in questo caso il trattamento avrà successo e ti salverà da sintomi spiacevoli durante la fioritura.

Trattamento

  1. Il trattamento di un'allergia alla betulla comporta l'uso di antistaminici, poiché durante un'esacerbazione, nel corpo viene prodotta una quantità eccessiva di istamine che provocano la comparsa di sintomi.
  2. I farmaci ormonali locali vengono utilizzati per alleviare i sintomi locali, come il naso che cola. Ma tali farmaci possono indebolire un corpo già esaurito..
  3. Gli spray nasali aiutano ad alleviare il gonfiore delle mucose del rinofaringe. Come spruzzare puoi usare l'acqua di mare.
  4. I rimedi di erbe aiutano ad aumentare l'immunità del paziente, nonché a ridurre i sintomi.
  5. Durante il trattamento, il paziente deve seguire una dieta speciale.
  6. Prima che un allergene dell'albero inizi a fiorire, i medici raccomandano di fare un ciclo di vaccinazioni..
  7. L'immunoterapia specifica per le allergie ha lo scopo di ridurre la risposta del corpo a un allergene introducendo regolarmente piccole dosi di esso nel corpo. È possibile curare le allergie per raggiungere la tolleranza all'irritante..

La febbre da fieno può peggiorare in modo significativo le condizioni di una persona, causare molti sintomi spiacevoli che riducono la qualità della vita e, di conseguenza, soffre lo stato psicoemotivo. E come sai, la tensione nervosa può aggravare il benessere già indisposto e causare complicazioni.

Pertanto, se si soffre di allergie, seguire le prescrizioni del medico, seguire una dieta, osservare le regole di igiene e comportamento durante l'esacerbazione e cercare di non concentrarsi su di essa, meditare, fare speciali esercizi di respirazione.

Si consiglia inoltre di comprendere la causa psicosomatica delle allergie e quindi cercare di superare le paure.

Sfortunatamente, il trattamento delle allergie al polline di betulla, così come altri tipi di febbre da fieno, è attualmente praticamente impossibile, quindi tutti i metodi terapeutici mirano a combattere le manifestazioni di questa malattia.

Dieta

I preparati e i farmaci per le allergie al polline di betulla aiutano a indebolire i sintomi della malattia e rafforzare l'immunità, ma il trattamento deve essere integrato con una dieta speciale..

I medici raccomandano alle persone che soffrono di febbre da fieno di betulla di escludere i prodotti che sono allergeni crociati dalla loro dieta, compresi alcuni frutti, bacche, verdure, ortaggi a radice, spezie, dolci.

Al momento del trattamento, dovresti abbandonare l'uso di bevande alcoliche, linfa di betulla, tisane, in particolare bevande con germogli e foglie di ontano e betulla.

Si deve prestare attenzione a carni affumicate, sottaceti e marinate..

La febbre da fieno è una malattia popolare nel nostro clima, ma l'osservanza di semplici regole, nonché un trattamento tempestivo, ridurrà i sintomi e tollererà facilmente un periodo di esacerbazione..

Prevenzione

  • escludere dalla dieta tutto ciò che non si può mangiare con un'allergia alla betulla;
  • per ridurre al minimo il contatto con lo stimolo, è consigliabile lasciare la zona pericolosa per la fioritura, cambiare il clima se possibile;
  • le passeggiate sulla strada devono essere eseguite solo con tempo calmo e umidità elevata, ad esempio, dopo la pioggia o prima di uscire, indossare una maschera protettiva speciale;
  • è meglio chiudere le finestre della casa e usare l'aria condizionata, come opzione, è possibile ventilare la stanza attraverso una finestra con una tenda con un panno spesso precedentemente bagnato;
  • Dopo aver visitato la strada, assicurati di sciacquarti gli occhi, il naso e la gola, fare una doccia e anche cambiarti in vestiti puliti;
  • la pulizia a umido in casa è desiderabile più volte al giorno;
  • Gli animali domestici devono fare il bagno il più spesso possibile, poiché il loro mantello può contenere un allergene;
  • usare farmaci antiallergenici per ridurre i sintomi della malattia;
  • seguire le raccomandazioni di un allergologo.

previsione

Un'allergia alla fioritura della betulla non tollera la negligenza e il rispetto di semplici regole ti permetterà di goderti la vita anche durante un'esacerbazione:

  1. Non auto-diagnosticare e auto-medicare..
  2. Consultare un allergologo qualificato.
  3. Crea condizioni di fioritura confortevoli per te stesso..
  4. Segui tutti i consigli del medico.

L'implementazione di queste regole garantisce l'esclusione dello sviluppo della malattia e delle complicanze, e possibilmente un completo recupero.

Come si manifesta e che nella maggior parte dei casi agisce come un allergene

Come si manifesta il quadro clinico. Quali tipi di fiori sono potenzialmente irritanti.

Quali tipi di piante possono causare una reazione. Prevenzione e trattamento.

Sintomi e metodi per il trattamento della febbre da fieno.

Allergia a una betulla in un bambino: sintomi e trattamento

La betulla è uno degli allergeni più forti tra gli alberi. Il pericolo maggiore è il polline durante la fioritura, meno succo e legno. Molto spesso, il corpo di un bambino dà una reazione allergica a un albero in fiore. Nonostante l'elevata prevalenza della betulla, è possibile far fronte al problema.

Cause di una reazione allergica

I gattini di betulla durante la fioritura sono una fonte importante di problemi per i bambini che soffrono di allergie. Il polline contiene oltre 40 tipi di proteine, ognuna delle quali è in grado di provocare una reazione allergica, ma il più delle volte la causa di manifestazioni negative è proprio la glicoproteina.

Il periodo di fioritura dell'albero va dalla fine di aprile ai primi giorni di giugno. Questa volta è più pericoloso per chi soffre di allergie. Per la manifestazione della malattia, è sufficiente che inalino semplicemente l'aria, che contiene le più piccole particelle di polline.

Molto spesso, le allergie alla betulla colpiscono i bambini che vivono vicino a luoghi di coltivazione di alberi, vanno nelle scuole materne e nelle scuole situate vicino alle piantagioni. Ma anche l'assenza di betulle vicine non garantisce l'assenza di allergie, poiché il polline può diffondersi per diversi chilometri con il vento.

Oltre ai gattini di betulla, anche il legno di un albero può provocare allergie. In questo caso, l'irritazione si verifica quando la più piccola polvere di legno viene inalata o a contatto diretto. Ci sono rare situazioni in cui le allergie non sono causate dal contatto diretto con l'albero, ma con i funghi con cui è infetto.

Predisposizione alla malattia

Più di altri, i bambini dei seguenti gruppi sono predisposti alla manifestazione di un'allergia alla betulla:

  • con suscettibilità ereditaria;
  • avere malattie broncopolmonari congenite, sistemi cardiovascolari e nervosi.

Il pericolo non è solo una reazione allergica, ma anche possibili complicazioni. Tra i quali:

  • asma;
  • dermatite;
  • malattie del sistema nervoso;
  • malattie cardiache.

Al fine di prevenire il deterioramento del benessere del bambino e lo sviluppo di gravi complicanze, si raccomanda di seguire attentamente le raccomandazioni mediche e proteggere il bambino dal contatto con un allergene.

Croce Birch Allergy

Questo modulo può verificarsi in 7 casi su 100 del numero totale di reazioni. Tali manifestazioni sono possibili anche senza la partecipazione di allergeni di betulla..

La particolarità è associata a una struttura simile di composti proteici di piante completamente diverse. Questi sono prodotti che possono essere consumati in qualsiasi momento dell'anno e causare una reazione simile alla betulla:

Quando si mangiano questi prodotti, sono necessarie cautela e controllo del benessere in caso di diagnosi di allergia alla betulla..

Sintomi

Nei bambini possono comparire i seguenti sintomi:

  • palpebre infiammate;
  • gonfiore delle palpebre;
  • arrossamento sulla pelle;
  • gola infiammata;
  • lacrimazione
  • arrossamento degli occhi;
  • prurito agli occhi e rinofaringe;
  • rinorrea.

Oltre a questi sintomi, si possono notare malumore e letargia, l'appetito è ridotto. Nei casi più gravi, è possibile una reazione molto forte del corpo, fino allo shock anafilattico con gonfiore della gola e dei polmoni.

Trattamento

La prima cosa che vuoi fare è limitare il più possibile il contatto del bambino con la sostanza che provoca allergie. Il trattamento corretto, tenendo conto di tutte le sfumature del decorso della malattia, può essere prescritto solo da un medico e solo dopo aver esaminato il bambino.

A seconda delle manifestazioni allergiche, possono essere raccomandati i seguenti farmaci:

  • per reazioni cutanee sotto forma di arrossamento, eruzione cutanea e prurito - pomate per uso esterno (idrocortisone, desametasone);
  • lo shock anafilattico è alleviato dalla somministrazione endovenosa di Suprastin o Prednisolone;
  • con un naso che cola - Zodak, Telfast;
  • con infiammazione e gonfiore della gola - Desametasone in qualsiasi forma di rilascio;
  • con irritazione, prurito e arrossamento degli occhi - Ketofen, Naklov o altri;
  • difficoltà nella respirazione nasale o congestione completa - Cromohexal, Nazonex.

Oltre ai farmaci per alleviare l'allergia, possono essere utilizzati mezzi per alleviare la condizione, ad esempio in caso di congestione nasale. Se, oltre al trattamento principale, vengono prescritte inalazioni con Lazolvan, la respirazione nasale si riprenderà più rapidamente.
[blocco inseritore = "3 ″]
In caso di un attacco acuto di allergie in un bambino, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza. Ma molto spesso, un'allergia a una betulla in un bambino si manifesta sotto forma di naso che cola e tosse. In questo caso, è sufficiente avere antistaminici nell'armadietto dei medicinali entro il periodo di fioritura.

Prevenzione

Le misure preventive per prevenire le ricadute sono finalizzate al rispetto di alcuni divieti:

  • sull'uso del sapone di catrame;
  • sull'uso della linfa di betulla;
  • prendendo aspirina;
  • mobili in massello di betulla.

Tra le raccomandazioni:

  • scegliere un luogo di residenza lontano dalla crescita degli allergeni;
  • riduzione del numero di bambini che escono durante la formazione di orecchini di betulla;
  • indossa una maschera medica durante la fioritura;
  • è meglio non asciugare le cose del bambino e la sua biancheria da letto per strada;
  • si consiglia di ventilare la stanza dopo la pioggia e con tempo asciutto con il vento non aprire affatto le finestre;
  • la dieta del bambino dovrebbe essere equilibrata, includere vitamine e minerali.

Ricette di medicina tradizionale

Per il trattamento delle allergie alla betulla, le ricette della medicina tradizionale possono essere utilizzate in combinazione con altre misure.

Un decotto di gemme di betulla per un bagno medicinale

Applicando il brodo crudo di gemme di betulla da aggiungere al bagno, puoi gradualmente abituare il corpo del bambino all'allergene. Questo eliminerà anche il problema nel tempo..

Ingredienti essenziali:

  • gemme di betulla (1 cucchiaio. l.);
  • acqua bollente (1 cucchiaio).

Cucinando:

  1. Versare acqua bollente sui reni.
  2. Stare in piedi per un quarto d'ora.
  3. Sforzo.
  4. Versa il brodo nel bagno.

Fai un bagno con un decotto di reni una volta ogni 3 giorni. Se in precedenza un bambino ha subito attacchi di shock anafilattico, questo metodo non può essere utilizzato.

Brodo Di Foglie Di Fragola

Questa bevanda è destinata al bambino durante le esacerbazioni.

Ingredienti:

  • 1 cucchiaino foglie di fragole fresche (raccolte durante il periodo di fioritura della pianta);
  • acqua bollente (250 ml.).

Cucinando:

  1. Prepara le foglie con acqua bollente.
  2. Insisti mezz'ora.
  3. Filtrare l'infusione.
  4. Prendi ½ tazza 2 volte al giorno.

Bevanda di assenzio

Per appianare le manifestazioni allergiche, ad esempio un naso che cola, si consiglia di assumere un brodo di assenzio nella stagione delle esacerbazioni.

Ingredienti:

  • foglie di assenzio (1/2 cucchiaino) essiccate e schiacciate su un macinacaffè;
  • acqua bollente (1 cucchiaio).

Cucinando:

  1. Versare acqua bollente su materie prime macinate a secco.
  2. Insisti mezz'ora.
  3. Sforzo.
  4. Prendi ¼ di tazza fino a 4 volte al giorno.

L'allergia stagionale nei bambini ai fiori di betulla è un fenomeno abbastanza comune che deve essere controllato, prestando attenzione alle condizioni del bambino in un periodo pericoloso di fioritura.

Crocevia delle allergie

Presto inizieranno i fiori di betulla, il cui polline è uno degli allergeni più forti. In questo momento, le persone sensibili ad esso sono costrette ad abbandonare una serie di prodotti. I medici hanno chiesto a Vera Afanasyevna Revyakina, un noto allergologo, MD, professore, capo del dipartimento di allergologia della Clinical Nutrition Clinic del Federal Research Center for Nutrition, Biotechnology and Food Food, su quali prodotti dovrebbero essere evitati per le allergie ai pollini e quali altre reazioni allergiche allergiche sono note ai medici..

Oggi, molti ricercatori notano l'effetto della cross-reattività tra diversi allergeni. Tra questi, le reazioni crociate più comuni tra polline e allergeni alimentari. Quindi, con un'allergia al polline di betulla, può verificarsi una reazione allergica a una mela e altri frutti di pietra. Questo fenomeno si chiama "reattività crociata allergica". È spiegato dal fatto che il principale allergene della proteina betulla Bet v 1 è omologa (simile) agli allergeni di mela, sedano, carote, arachidi, nocciole, soia, pere, fragole (per maggiori dettagli, vedere la tabella). Non sorprende che, dopo aver mangiato una mela durante il periodo di fioritura di una betulla, un bambino con febbre da fieno avvertirà sintomi spiacevoli, tra cui prurito in bocca, gonfiore, infiammazione della mucosa.

Il principale allergene delle regioni meridionali è il polline dell'ambrosia. Le persone allergiche a questa pianta spesso reagiscono ai prodotti della famiglia delle zucche: (anguria, melone, zucchine, cetrioli), banane e polline di piantaggine. Se sei allergico all'assenzio, è meglio evitare carote, sedano, prezzemolo e allo stesso tempo aglio, cipolle, senape, cavolfiore e broccoli (vedi tabella).

Esiste una cross-reattività tra polline e kiwi.

"Il kiwi è generalmente il principale allergene in Europa", afferma la dott.ssa Revyakina. - Molte persone pensano che il frutto non sia allergenico, perché è verde. In realtà, non è così, anche se i suoi allergeni non sono ancora completamente compresi. ".

"Esiste ancora un tale fenomeno: l'intersezione di allergeni alimentari con allergeni alimentari", continua la professoressa Revyakina. "Ad esempio, patate con i frutti della famiglia delle Rosaceae (mela, pera, pesca), ombrello (carote, sedano), legumi (arachidi)".

Ci sono prodotti e prodotti chimici a reazione incrociata. Quindi, i bambini con un'allergia all'epitelio di gatto possono dare una reazione al maiale, la sensibilizzazione all'epitelio del cane è associata a una reazione al manzo. Tale cross-reattività è anche possibile: gamberetti, granchi, ostriche - scarafaggi, dafnia, acari della polvere domestica.

"L'acaro della polvere domestica ha anche una croce con allergeni fungini", aggiunge Vera Afanasyevna. - Le spore di funghi si trovano su frutta e verdura. Puntini neri sul frutto: questa è l'infezione fungina. Tali frutta e verdura non devono essere mangiate! Anche il pane della muffa dovrebbe essere gettato via. Il fungo infetta il prodotto in profondità. Non importa come tagli l'area interessata, non puoi liberarti del fungo. E se un bambino sensibile ai funghi mangia cibi infettati da muffe, orticaria, macchie sulla pelle, manifestazioni respiratorie, tosse, lacrimazione, secrezione nasale ”.

Le persone allergiche alle spore fungine dovrebbero escludere i prodotti con componenti di lievito: kefir, formaggio blu, pasta di lievito, bevande a base di lievito, tra cui kvas, birra, champagne. Ma con i funghi più alti, le muffe non danno reazioni crociate, anche se ci sono persone che hanno funghi comuni che causano gravi allergie, inclusa l'orticaria.

TABELLA Inalazione e allergeni alimentari che danno reazioni crociate

Non volevano starnutire: come l'autoisolamento colpisce chi soffre di allergie

Il dipartimento della salute di Mosca ha rassicurato: i pazienti con allergie stagionali al polline delle piante, cioè polline, non sono a rischio di sviluppare complicanze in caso di coronavirus. Con l'avvento della primavera, chi soffre di pollinosi aggiorna costantemente i dati sulla distribuzione del polline e c'è anche un virus con sintomi simili all'allergia. Tuttavia, mentre April non si concede calore, e le passeggiate in modalità autoisolamento sono fugaci e di breve distanza. Quest'anno sarà in grado di fare una pausa per chi soffre di allergie, in che modo l'isolamento influenza il loro benessere e ciò che preoccupa i pazienti - leggi l'articolo di Izvestia.

Betulla - in programma

- La primavera è stata piuttosto strana quest'anno., - afferma Izvestia Candidate of Medical Sciences, allergologa-immunologa e direttrice medica di un residente di Skolkovo - Servizio di monitoraggio del polline di Allergotop Elena Shuvatova.

Tuttavia, anche l'inverno è stato strano: si è rivelato molto caldo e la primavera sembrava essersi ripresa: o la neve, poi la pioggia, poi improvvisamente il riscaldamento e ulteriormente in un cerchio.

- In generale, possiamo dire che la polvere degli alberi sta succedendo, ma non molto intensa. Secondo i miei sentimenti, il feedback dei nostri soggetti allergici è in realtà più facile per loro rispetto, ad esempio, l'anno scorso., - il medico nota una tendenza positiva.

Mentre a Mosca e nella regione di Mosca il polline d'acero domina e non causa così tanti problemi, il livello di intensità è nella media. Ma l'allergene più "cattivo" sta per svegliarsi: la betulla.

- Sta iniziando tradizionalmente da qualche parte negli anni '20, e questo fattore è in qualche modo invariato, indipendentemente da quanto fosse caldo l'inverno e la fredda primavera. Sorprendentemente, la betulla è stabile., - dice Elena Shuvatova. Tuttavia, c'è speranza che la rabbia della betulla quest'anno sarà sostituita dalla misericordia. - Questo è ancora ipotizzato, ma la spolverata non sarà super intensa, ma moderata.

Candidato di scienze mediche, l'allergologo-immunologo Nadezhda Loginina lo ricorda Oltre alla betulla, la lanugine di pioppo dà molti problemi alle persone allergiche. La lanugine stessa non è un allergene, ma raccoglie una grande quantità di polline da altre piante..

- Pooh, nel tentativo di liberarsene, ci fa toccare occhiali, maschere o aree aperte della pelle, che è severamente vietato fare anche con i guanti in relazione alla minaccia della diffusione del virus, - avverte in una conversazione con lo specialista di Izvestia.

Nemici insediati negli angoli

Secondo gli esperti, autoisolamento del pollinoznik a beneficio: in una stanza in cui si osservano misure ipoallergeniche, praticamente non c'è polline e le passeggiate sulla strada sono brevi e mascherate.

- Questo isolamento aiuta davvero a ridurre il contatto con l'allergene.. Anche al di fuori del periodo di quarantena, gli allergologi hanno sempre raccomandato di limitare il contatto con la natura: non uscire di casa in un momento in cui il polline delle piante causali è nell'aria, - dice Elena Shuvatova. - Questa è una delle raccomandazioni centrali degli allergologi e ora, per volontà del destino, dovrà davvero essere soddisfatta..

Per una volta, chi soffre di allergie non è come un alieno in piena munizione, perché tutti noi abbiamo lo stesso aspetto.

- Le maschere sono proprio quello che dico sempre ai soggetti allergici: “Indossa maschere. Guarda i giapponesi che vanno ad ammirare il sakura in fiore. Sono quasi tutti mascherati ".. Se parliamo di polline di piante, la primavera di quest'anno per chi soffre di allergie è più facile che in passato. Ciò è evidente anche dagli appelli: non ci sono grida terribili di aiuto ", ha detto Vladimir Bolibok, allergologo e immunologo, in un'intervista a Izvestia.

Un'altra cosa sono le allergie non stagionali. A questo proposito, la casa è piena di molte sorprese e non sempre piacevole.

- Le persone sono costrette a stare costantemente nell'appartamento, a causa del quale possono aggravare le reazioni allergiche agli allergeni domestici, - dice Vladimir Bolibok. - E sebbene la stanza sia ventilata, l'umidità dell'appartamento è ancora cambiata.

Nell'elenco di allergeni standard che minaccia una persona con autoisolamento: acari domestici che hanno scelto polvere domestica, allergeni della polvere domestica e spore di muffa.

- Se si rimane a lungo in uno spazio confinato, esiste un alto rischio di reazione allergica alla polvere domestica. Di conseguenza vale la pena eseguire la pulizia con acqua più spesso e allo stesso tempo, se possibile, spostare l'uso di prodotti chimici domestici e disinfettanti sui membri della famiglia al fine di evitare il contatto diretto, - consiglia Nadezhda Loginina.

Allergeni di animali - gatti, cani, pappagalli e più in basso nell'elenco possono anche essere riferiti ad allergeni domestici..

- Con un contatto così stretto, 24 ore su 24, un'allergia può svilupparsi in una persona che non l'ha mai avuta prima, - dice Vladimir Bolibok. - E la persona è sotto stress, e gli animali: anche per loro tutto è cambiato, devono abituarsi a questo regime.

Allo stesso tempo, il lavaggio troppo frequente delle mani e l'abuso di prodotti chimici domestici non porteranno a nulla di buono..

- Si verificherà dermatite da contatto irritante e quindi dermatite da contatto allergica a causa della costante irritazione della pelle delle mani, della mucosa nasale e degli occhi, - avverte l'esperto.

Seguiamo la misura e usiamo la crema idratante per le mani dalle cinque alle sei volte al giorno.

Non confondere con il coronavirus

In un recente incontro con il presidente, accademico dell'Accademia delle scienze russa, pneumologo, capo del dipartimento di terapia ospedaliera della facoltà pediatrica dell'Università medica nazionale di ricerca russa intitolata a N.I. Pirogova Alexander Chuchalin preoccupato: i medici stanno per iniziare a confondere le allergie stagionali con il coronavirus.

- Di cosa ho paura? Ora inizia il periodo di malattie allergiche - la pollinosi, specialmente nella prima metà di maggio, ci sarà molto. A Mosca, circa il 20-30% della popolazione sono persone che soffrono di allergie che arriveranno, ma i sintomi sono gli stessi, - ha osservato Alexander Chuchalin. - adesso urgentemente bisogno di formare i medici in modo che comprendano, non andare nel modo sbagliato, che questo è un coronavirus, e in realtà questa è una situazione leggermente diversa.

Tuttavia, è improbabile che sia necessario "allenarsi" nel vero senso della parola: basta ricordare alcune differenze fondamentali.

- L'allergia è fondamentalmente una malattia semplice. C'è contatto con l'allergene - ci sarà un'allergia, non c'è contatto - non ci sarà allergia, - dice Vladimir Bolibok. - Primo - l'allergia non è caratterizzata dalla temperatura. Seconda cosa caratteristica delle allergie e non tipica di qualsiasi infezione virale respiratoria acuta e coronavirus, - attacchi di starnuti e prurito. Più congiuntivite, che è accompagnata da lacrimazione.

Secondo Nadezhda Loginina, la questione della differenza tra la febbre da fieno e la SARS viene sollevata ogni anno. Le manifestazioni sono molto simili: naso che cola, congestione nasale, occhi dolenti, lacrimazione, a volte tosse.

- Con il raffreddore, esistono anche questi sintomi, ma dopo 7-10 giorni scompaiono. Con le allergie, può durare più di un mese. Inoltre, la SARS provoca quasi sempre un aumento della temperatura corporea. Sensazione di dolore e dolore muscolare sono sintomi molto comuni di infezioni virali. Con le allergie, questo non lo è, - il medico nota e lo ricorda per eventuali sintomi caratteristici di ARVI, consultare immediatamente un medico.

Pizzicando l '"anatra" e vivi in ​​pace

Elena Shuvatova afferma che recentemente i pazienti sono diventati più ansiosi. E ci sono diverse ragioni per questo..

in primo luogo quelli (di solito madri con bambini) che sono abituati a partire per il periodo di fioritura violenta degli allergeni non amati stanno vivendo. Quando fu possibile, partirono per il polline in Egitto, non aggirarono Spagna, Cipro, Grecia (sebbene ci siano allergeni lì), la parte costiera della Georgia. Crimea, Anapa, Gelendzhik (se l'albero di pino non dà fastidio), Sochi, Abkhazia... Qualcuno aveva in programma Kislovodsk per quest'anno, ma il coronavirus ha cancellato tutto.

"Non sanno cosa aspettarsi, quale sarà l'intensità dei sintomi, se i farmaci aiuteranno, perché di solito non li usano.", - spiega l'esperto.

Seconda cosa allarma i pazienti: queste informazioni sono apparse sui media secondo cui i soggetti allergici hanno un rischio di infezione 2-3 volte maggiore e un decorso più complesso del coronavirus rispetto ad altri. Ci sono molte domande, dice Elena Shuvatova. Maggior parte nello spirito: "Moriremo più velocemente delle altre persone o sopravviveremo in qualche modo?"

- Secondo cinesi, scienziati americani che hanno iniziato a raccogliere statistiche, Non è mai stato confermato in nessuno studio normalmente condotto che una malattia allergica (e in particolare l'asma atopica) sia un ulteriore fattore di rischio per l'incidenza e la gravità di COVID-19, - il dottore smentisce i miti. - Inoltre, nelle persone che ricevono un trattamento antiallergico (ed è principalmente di natura antinfiammatoria), al contrario, i rischi di gravi complicanze con COVID-19 sono persino leggermente ridotti. A questo proposito, chi soffre di allergie può essere calmo e non preoccuparsi..

Il terzo fattore, e probabilmente un'altra anatra che è saltata fuori dal nido: presunti farmaci antiallergici (in particolare antistaminici) influenzano il sistema immunitario, riducendolo, in modo che una persona allergica sia più vulnerabile.

- Questo è completamente falso.! - Elena Shuvatova rifiuta dichiarazioni pseudo-scientifiche. - I farmaci antiallergici utilizzati nel trattamento della febbre da fieno non influiscono sul sistema immunitario. Non hanno un effetto immunosoppressivo. Non ci sono rischi da ciò e persino viceversa: sono ridotti.

Quando nessun posto dove correre

Quindi, la natura è più o meno favorevole, aiuta anche l'auto-isolamento. Resta da non dimenticare alcune semplici regole quando si esce per una passeggiata (soprattutto a metà maggio).

- Trite - una maschera. Qualsiasi: tessuto usa e getta, riutilizzabile. Tutto ciò impedisce al polline di entrare nel tratto respiratorio., - dice il dottore immunologo-allergologo Vladimir Bolibok. - Secondo - occhiali, preferibilmente più grandi, con le braccia larghe. La rinite allergica è sempre accompagnata da congiuntivite allergica, quindi gli occhi devono essere protetti. Il terzo è un cappello, soprattutto per le donne, in modo che il polline non si accumuli nei capelli, nei vestiti - con una manica lunga.

Al ritorno a casa, assicurati di lavarti le mani (raccomandazione universale per tutti) e per chi soffre di allergie: lavati il ​​viso e risciacqua il naso dal polline.

Secondo Elena Shuvatova, la cosa principale è rispettare le misure ipoallergeniche. Se la modalità di autoisolamento viene rimossa a maggio (il che, ovviamente, sarebbe desiderabile), i pollinoznik cadranno su fioriture insidiose. Per capire a che ora è meglio camminare, aiuteranno i dati di monitoraggio del polline ottenuti con l'aiuto delle trappole del polline. Mentre i servizi mondiali effettuano misurazioni una volta alla settimana, gli specialisti Allergotop aggiornano i dati ogni giorno..

- Non appena la betulla inizia a spolverare, chi soffre di allergie dovrebbe assumere il trattamento antiallergico prescritto dal medico, anche se non ci sono sintomi, - dice un immunologo allergologo. - Il periodo di febbre da fieno sarà più facile se inizi il trattamento prima dell'inizio dei sintomi - da qualche parte in 10 giorni.

Quando terminare il trattamento? Quando l'allergene scompare dai rapporti di monitoraggio del polline. Gli esperti riferiranno separatamente su quale spolvero delle piante locali è terminato.

- Il medico deve anche dire del completamento del trattamento, ma, in linea di principio, non ha senso prendere la medicina se non c'è allergene, - osserva Elena Shuvatova.

Apchi, betulla! Come riconoscere le allergie stagionali e facilitarne il decorso

La primavera è il periodo dell'anno che tutti stanno aspettando... tranne le allergie alla fioritura. Quest'anno molti Lyuli sono seduti a casa in isolamento, da cui i sintomi sono meno pronunciati, ma c'è ancora un'allergia. E ciò che è più spiacevole: può manifestarsi a qualsiasi età. Ecco come riconoscerla e alleviare le sue condizioni..

Le allergie stagionali sono spesso causate dalla fioritura di alcune piante, compresi gli alberi. Se sei allergico al polline, dovresti stare attento da marzo a maggio, e se stiamo parlando di alcuni fiori, fino alla fine dell'estate.

Dato che le allergie spesso compaiono alla fine della stagione influenzale e della SARS (e l'attuale coronavirus non è ancora diventato stagionale), non è così facile distinguere le manifestazioni allergiche da quelle virali, specialmente se questa è la prima volta.

Sintomi allergici

La maggior parte dei soggetti allergici soffre di classici problemi al tratto respiratorio superiore: naso chiuso, tosse, starnuti, mal di occhi. I virus ovviamente causano circa gli stessi sintomi.!

La differenza principale è la durata della "malattia". Con un'infezione virale, i sintomi gravi di solito scompaiono in un giorno o due e le allergie durano per settimane o addirittura mesi. Inoltre, con le allergie, non c'è temperatura elevata. Ma succede, ad esempio, il prurito, che non è caratteristico di un'infezione virale. La diagnosi finale, ovviamente, deve essere fatta dal medico.

Come affrontare le allergie?

Quindi, se hai un'allergia stagionale, il medico prescriverà antistaminici. Di norma, si tratta di compresse o sciroppi. Il medicinale può essere prescritto nello spray, ma deve essere preso in un corso e iniziato prima dell'inizio della stagione delle allergie.

Se la prima linea di difesa fallisce, la seconda è collegata - ASIT (immunoterapia specifica per allergeni). Questa è una serie di iniezioni eseguite da un medico una volta all'anno. Questa terapia non è raccomandata per tutti, quindi non è necessario provare a condurla da soli..

Se hai nuovi sintomi, assicurati di consultare un medico! Possono essere necessari medicinali più potenti..

Il polline di questo albero è il principale allergene russo

Prima della fioritura della betulla nella Russia centrale, mancano diversi giorni. Chi soffre di allergie di solito si aspetta questo con un cuore che affonda. Quali sono le caratteristiche della febbre da fieno "betulla"?

Ora la stazione di monitoraggio del polline dell'azienda Allergotop (residente di Skolkovo) registra solo chicchi di polline di betulla. Sono noti sia di giorno che di notte. L'apparizione del polline di notte è un segno sicuro della sua origine aliena: arriva da regioni in cui la fioritura è già iniziata; negli alberi "locali", il massimo di polverizzazione si verifica nel pomeriggio. (A proposito, è importante che i malati di allergie lo sappiano: in questo momento, è meglio che si siedano a casa, accendendo il purificatore d'aria a piena capacità.)

Ma l'attesa non è lunga. "A Mosca e nella regione di Mosca, la betulla inizia a spolverare dopo che un albero di acero è fiorito la scorsa settimana", afferma Elena Severova, direttrice scientifica del progetto Allergotop, candidata alle scienze biologiche. "Secondo osservazioni a lungo termine, non importa quanto sia mite l'inverno, la betulla di solito fiorisce dopo il 20 aprile. Quest'anno non farà eccezione. La betulla inizia a fiorire insieme a foglie in fiore. Se vedi che minuscole foglie (le cosiddette orecchie del topo) sporgono dai reni, la concentrazione di polline potrebbe presto aumentare improvvisamente e in modo brusco. ".

La betulla è un genere di latifoglie della famiglia delle betulle (Betulaceae). Nella parte europea della Russia, questa è quasi la specie di albero più comune. Nelle regioni centrali, la betulla verrucosa e soffice si trova più spesso, nel nord - nano. L'albero fiorisce per circa 20 giorni, producendo una media di 28 mila granuli di polline per stagione, anche se accade di più: nel 2012, ad esempio, il loro numero ha raggiunto 118 mila. Le concentrazioni massime di polline si verificano il terzo o il quarto giorno dopo l'inizio della spolveratura, pari a una media di 6 mila granuli di polline per 1 metro cubo. m di aria al giorno, nonostante il fatto che già 100 granuli di polline per metro cubo di aria siano considerati un'alta concentrazione, in cui i sintomi si manifestano nella maggior parte dei pazienti allergici al polline di betulla.

Il polline di betulla è la principale causa di allergie stagionali nella Russia centrale in aprile e maggio. Negli ultimi 20 anni c'è stata una crescita esplosiva di pollinosi. Non ci sono statistiche precise su quante persone siano allergiche al polline di betulla, ma in generale si osserva oggi la febbre da fieno nel 20-30% delle persone. Il fatto è che a causa del riscaldamento globale c'è più polline nel mondo. “Tutte le stazioni di monitoraggio del polline registrano un aumento della produzione totale di polline. Inoltre, i cambiamenti climatici globali stanno iniziando a incidere sui periodi di spolvero. Ogni anno viene fissato un inizio leggermente più precoce della fioritura - sei mesi e mezzo l'anno, mentre il periodo di fioritura sta crescendo ", afferma Elena Severova.

E la betulla cominciò ad essere usata più spesso nel giardinaggio cittadino. Se negli anni '40 in Unione Sovietica veniva data la preferenza a pioppi, tigli, querce e abeti, poi dalla fine degli anni '80, betulle si erano saldamente stabilite nelle città dell'URSS e poi in Russia. Secondo la Rambler, 138 betulle furono piantate solo nel parco Zaryadye.

In realtà, l'allergia non è causata dal polline stesso, ma dalle proteine ​​che contiene, di cui le piante hanno bisogno per l'impollinazione. Il polline di betulla contiene sette di tali proteine, tutte appartenenti alla famiglia Bet v (dal nome della specie Betula verrucosa - betulla verrucosa). Più del 90% delle persone con febbre da fieno nel nord Europa risponde a Bet v 1, il resto a Bet v 2 o Bet v 4.

Maggiore è la concentrazione di polline, maggiori sono le persone che soffrono di allergie. Tuttavia, non esiste una relazione lineare tra la concentrazione di polline e il livello di allergeni di polline nell'aria. Ad esempio, secondo le osservazioni degli scienziati tedeschi che hanno confrontato il contenuto atmosferico di proteine ​​allergeniche e polline nell'atmosfera nel 2004-2007 usando l'esempio della betulla a Monaco, nel 2005 il picco di concentrazione di allergene è stato registrato il giorno prima del picco di spolverata. Nel 2006, la concentrazione di polline era bassa e la concentrazione di allergeni era alta. Perché? In determinate condizioni, le proteine ​​allergeniche possono essere rilasciate dalle proteine ​​polliniche verso l'esterno e circolare nell'aria da sole. "Le proteine ​​allergeniche per l'uomo sono necessarie per la betulla nel processo di impollinazione in modo che il polline" riconosca "il suo stigma", spiega Elena Severova. "Lo stigma, pronto per l'impollinazione, è sempre inumidito. Il polline cade su di esso e rilascia proteine, il cui compito è capire che è il "tuo" stigma e che puoi germogliare ".

Il rilascio di proteine ​​allergeniche nell'atmosfera può scatenare un temporale. "Si presume che il rilascio di proteine ​​dai granuli di polline durante un temporale avvenga sotto l'influenza di scariche elettriche, alta umidità e alto contenuto di ozono", afferma Elena Severova. Ma con pioggia poco profonda e prolungata, chi soffre di allergie respira facilmente: inchioda il polline al suolo e lisciva dall'aria.

Aspettare i fiori di betulla provoca panico nelle persone con febbre da fieno della betulla. "Le persone allergiche ai cereali (timothy, riccio, coda di volpe appartengono alla famiglia dei cereali) più spesso rispondono meno dolorosamente ai loro sintomi, anche se la stagione della spolverata dei cereali dura molto più a lungo dei fiori di betulla", afferma Elena Shuvatova, allergologa, immunologa, direttore medico del progetto " Allergotop. " A proposito, la febbre da fieno della betulla non è più dura del cereale. Ma nessuna persona con un'allergia ai cereali mi ha mai detto: "Questo è un disastro!" E le betulle hanno paura come il fuoco. Voglio dire a chi soffre di allergie: non ti preoccupare, non ti avvolgere. Da sette a dieci giorni prima dell'inizio della fioritura, inizia il trattamento prescritto dal medico. E segui i dati di monitoraggio del polline ”.

Spolverata di betulla - quando e come bere la betulla, quali sintomi di allergia dovrebbero essere previsti?

Il polline di betulla è la principale causa dei sintomi di allergia primaverile in Polonia. L'allergia ad esso potrebbe persino essere la metà della popolazione europea. Il polline di betulla entra nelle cosiddette reazioni crociate, quindi le persone allergiche alla betulla dovrebbero fare attenzione, ad esempio, alle mele.


foto Adobe Stock

La stagione della spolverata di betulle inizierà quest'anno nella seconda metà di aprile. Un'allergia al polline di questo albero, subito dopo le erbe, è una delle più irritanti e comuni tra le allergie all'inalazione. Può causare sintomi di lieve - come naso che cola, forte - come l'asma. Il polline di betulla spesso reagisce in modo incrociato, il che aggrava solo i problemi di allergia..

Soddisfare:

  1. Quando si verifica la polvere di betulla?
  2. Che aspetto ha la spolverata di betulla??
  3. L'allergia è crociata e polline di betulla
  4. Sintomi di un'allergia al polline di betulla
  5. Trattamento allergico al polline di betulla
  6. Come alleviare i sintomi dell'allergia alla betulla?

Quando si verifica la polvere di betulla?

Il periodo di spolveratura della betulla dura da fine marzo a inizio giugno. Tuttavia, ogni anno l'intensità della formazione di polvere può essere distrutta in diversi modi. Quando il tempo è bello, i sintomi delle allergie possono comparire anche entro 5 settimane. Quando l'aura è fuori posto, la betulla può causare allergie più brevi ma più intense.

In precedenza, i soggetti allergici che vivevano nella Polonia centrale e occidentale hanno affrontato il polline di betulla, successivamente vivendo nel nord-est del paese. La betulla Pyli è il giorno e la sera più forti, quindi è meglio rimanere a casa.

In Polonia, la betulla cresce principalmente nelle pianure e nelle parti basse delle montagne. Cresce fino a 20 metri di altezza. Non è un albero esigente, si deposita in una zona sabbiosa e asciutta. I fiori di betulla corrispondono a problemi di allergia: orecchini giallo-verde, cilindrici, pendenti.

Che aspetto ha la spolverata di betulla??

La spolverata di betulla inizia improvvisamente. I sintomi compaiono così all'improvviso. Gli analisti notano immediatamente un aumento significativo della concentrazione di polline nell'aria. Più allergeni sono secreti dagli alberi di betulla, che crescono in città su strade trafficate e meno di questi sono lontani dalle aree urbane..

Un fiore di betulla può produrre 20 mila. granuli di polline e la concentrazione vicino all'albero può superare anche 16,2 milioni di granuli di polline per m3 di aria. Questa è una quantità enorme, se si presume che la concentrazione di polline di betulla nell'aria, alla quale si notano i primi sintomi di allergia, è per il polacco 20 granuli di polline per m3.

Gli esperti che studiano la reazione alla polvere notano che a una concentrazione di 75-80 granuli di polline in m3 di aria, si verificano sintomi di allergia in tutti i soggetti allergici. Si nota mancanza di respiro quando si superano 155 grani per m3.

L'allergia è crociata e polline di betulla

L'allergia crociata (reazione) è la risposta del sistema immunitario a un allergene specifico e quindi a un altro costrutto simile (ad esempio simile a una pianta) o ad altri prodotti che hanno un componente allergenico. La reazione crociata provoca spesso gravi sintomi allergici.

Le persone allergiche al polline di betulla possono notare sintomi dopo aver mangiato frutta e verdura, alcune erbe e impollinato altri alberi. Le reazioni crociate della betulla possono riguardare:

  • verdure (sedano, carote, patate, mais, legumi, prezzemolo),
  • frutta (mele, prugne, kiwi, ciliegie, pesche, arance, meloni, semi di girasole e di sesamo, noci, olive),
  • pepe, papavero,
  • tabacco,
  • polline di ontano, nocciola, faggio, quercia, erba, timothy,
  • latice.

I sintomi più comuni di allergia crociata sono:

  • prurito alle labbra e al palato,
  • bruciore in bocca,
  • prurito di lingua, naso, orecchie,
  • orticaria con o senza edema.

Sintomi di un'allergia al polline di betulla

L'allergia ai pollini di betulla è una delle allergie per inalazione più ingombranti. Principalmente causa lievi sintomi di restrizione per naso e occhi:

  • starnuti,
  • prurito al naso,
  • naso che cola acquoso,
  • prurito, iperemia degli occhi.

A volte la spolverata di betulla provoca gravi sintomi allergici:

  • tosse,
  • orticaria sulla pelle,
  • gonfiore intorno alla bocca,
  • dispnea,
  • asma.

Trattamento allergico al polline di betulla

A differenza delle allergie alimentari, le allergie ai pollini sono molto difficili da evitare un allergene. Di solito, sono richiesti antistaminici e talvolta donosowych o steroidi per via inalatoria.

Puoi anche desensibilizzare (la cosiddetta immunoterapia di alergenowa), che viene introdotta sotto la pelle di piccole dosi di allergene, in modo che nel tempo il corpo inizi a sviluppare l'immunità per irritare le relazioni. La terapia con odczulająca deve essere preceduta da uno studio sul peso molecolare, indicando quali specifici componenti allergenici sono pazienti allergici.

Nelle persone con allergie al polline di betulla è adatta anche l'immunoterapia podjęzykowa (l'allergene viene somministrato per via orale piuttosto che per iniezione, questo non è un metodo OFZ basato sui costi)

Come alleviare i sintomi dell'allergia alla betulla?

Ci sono alcune regole che dovresti seguire per alleviare i sintomi allergici del polline di betulla. Questi includono:

  • Lavaggi nasali regolari con soluzione salina isotonica.
  • Dopo essere tornato a casa da una passeggiata durante il periodo di spolveratura della betulla, è necessario cambiare i vestiti e fare la doccia.
  • È meglio pianificare la tua attività in conformità con il calendario della spolverata e gli avvisi nelle applicazioni per chi soffre di allergie e maltempo - dopo la pioggia, il polline si deposita sul terreno e non è così fastidioso, ce ne sono altri quando è asciutto e ventoso.
  • Il momento migliore della giornata per una passeggiata al mattino. Il pyli di betulla è il più forte di sera, vale la pena restare a casa.
  • Ventilare i locali durante la stagione di spolveratura della betulla, è meglio partire la mattina. Nel pomeriggio, le finestre della casa dovrebbero essere chiuse.

Se noti sintomi allergici in te stesso, quindi anche se non abbiamo mai avuto un'allergia zdiagnozowanego, devi consultare un allergologo e fare test allergici. Le allergie possono verificarsi a qualsiasi età..

fonti:
prof. K. Boczyłko, Non solo allergeni: polline di betulla, rivista trimestrale “Allergy” 1/2017,
Dr. R. Rapiejko, Analisi della concentrazione di polline di alberi nel 2003, rivista trimestrale Allergy 1/2004.

Altro sulle allergie stagionali:

Raffreddori o allergie: cause, sintomi, trattamento
Starnuti, tosse, naso che cola e naso chiuso. O è un'allergia o un raffreddore?

Allergie in vacanza - come affrontare le allergie in vacanza?
Le vacanze possono essere un momento difficile per chi soffre di allergie. Vale la pena prepararsi affinché passi in buona forma, questi sono sogni e un tempo di riposo tanto atteso. Naso che cola, starnuti, prurito agli occhi e orticaria sono sintomi tipici delle allergie. Non insegnare loro e fare di tutto per godersi il sole e riposare dalla routine quotidiana.

Allergia crociata
Non lasciare allergie!

Allergia al sole: come prevenirla?
Scopri quali sono le allergie al sole, quali sono i suoi sintomi e quali sono le cause. Leggi anche come prevenirlo, così puoi goderti il ​​sole con noncuranza in vacanza..

Cos'è l'allergia a Wziewna?
Ogni anno, con l'avvento della primavera, inizia a parlare sempre più di allergie. Il polline delle piante appare nell'aria, una temperatura positiva contribuisce all'attività degli acari della polvere. Diventiamo soggetti alle allergie di wziewną.

Attenzione! Il consiglio di cui sopra è solo un suggerimento e non può sostituire una visita a uno specialista. Ricorda che in caso di problemi di salute è indispensabile consultare un medico!