Risposta al vaccino DTP

Analisi

All'età di 3 mesi, il bambino viene prima vaccinato, che è progettato per sviluppare l'immunità contro malattie come la pertosse, la difterite, il tetano e i vaccini moderni contengono un agente per la poliomielite. La vaccinazione in un caso su tre provoca effetti collaterali evidenti: la reazione del corpo a un'infezione introdotta in forma indebolita.

Reazione normale a DTP in un bambino

Nella maggior parte dei casi, la reazione al DTP nei bambini è trascurabile e può essere espressa in arrossamento o indurimento del sito di iniezione, comparsa di una bassa temperatura, a volte sotto forma di tosse o indigestione. Una tale risposta dell'organismo è considerata normale, perché indica che il sistema immunitario ha risposto al vaccino e produce anticorpi ad esso. La situazione in cui è presente la risposta al vaccino è migliore rispetto a quando il corpo non risponde all'infezione anche con il minimo disagio.

Prima della vaccinazione, è necessario rispettare alcune regole:

  1. Dona sangue, urina e feci a un'analisi clinica generale per identificare eventuali processi nascosti nel corpo.
  2. Per la procedura, è importante che il bambino sia sano - questo fornirà una risposta adeguata alla vaccinazione DTP dal sistema immunitario. Se il bambino ha malattie croniche - il vaccino viene somministrato in un momento in cui non c'è esacerbazione di esso.
  3. Proprio prima dell'iniezione, il medico dovrebbe esaminare il bambino: ascoltare il cuore, i polmoni, misurare la temperatura. Se il medico ha dei dubbi sullo stato di salute delle briciole, la vaccinazione non deve essere eseguita.
  4. Se il bambino ha reazioni allergiche - in un paio di giorni devi bere antistaminici.
  5. Un'ora prima e un'ora dopo la procedura, è meglio non nutrire il bambino.
  6. Non saltare la rivaccinazione, se pianificata. Prima della procedura, leggi attentamente i documenti per il vaccino che verrà somministrato al tuo bambino.

Bassa temperatura

Una reazione come la temperatura della vaccinazione DTP è la risposta più comune e regolare del sistema immunitario al farmaco somministrato. Perché la temperatura aumenta? Quando i corpi immunitari iniziano a combattere gli agenti stranieri, la temperatura aumenta naturalmente. Con un'elevata attività di immunità, la temperatura può superare i 38 gradi e un tale indicatore sarà normale. Solo quando l'ipertermia raggiunge i 38,5 dovrebbe essere assunto un antipiretico. I segni principali: il bambino diventa irrequieto, cattivo, può dormire male.

Foca

Se il sito della vaccinazione DTP è diventato rosso, tale risposta alla vaccinazione è abbastanza normale. Il fatto è che il gonfiore dei tessuti inizia nel sito di puntura, spesso il sito di iniezione può diventare più denso e misurare fino a 8 cm. Entro una settimana, il sintomo dovrebbe scomparire. Se il sito di iniezione fa male, le cellule nervose informano il cervello della presenza di edema, a volte infiammazione. Se il gonfiore persiste per più di una settimana o diventa grande, le preoccupazioni e fanno male - è necessario consultare un medico.

tosse

La reazione alla vaccinazione DTP nei bambini non implica la comparsa di tosse. Questo sintomo indica che l'infezione è entrata nel corpo in un paio di giorni o dopo la vaccinazione. Se appare una tosse, accompagnata da febbre e starnuti - questi sono segni dello sviluppo di infezione virale respiratoria acuta o di un'altra infezione. È necessario contattare immediatamente un pediatra e informarlo che il bambino è stato vaccinato. L'immunità del bambino è indebolita, quindi l'assistenza medica e la supervisione medica sono estremamente importanti.

Diarrea

Il vaccino deve essere facilmente tollerato con un'immunità normale. Tuttavia, ci sono anche reazioni non standard a un'iniezione. I sintomi del vaccino includono vomito, diarrea ed eruzione cutanea. Questi sintomi compaiono quando appare una reazione allergica ai componenti del farmaco. L'eruzione cutanea passa da sola, la diarrea e il vomito vengono trattati in modo sintomatico. Il prurito viene anestetizzato localmente con impacchi, lozioni. Tuttavia, se la condizione peggiora, è possibile uno shock anafilattico. Se le condizioni del bambino non migliorano, chiama un medico.

Risposta del vaccino contro il tetano negli adulti

La rivaccinazione di routine per gli adulti dal tetano viene eseguita ogni 10 anni dopo l'ultima vaccinazione programmata. La risposta alla vaccinazione DTP nei bambini e dal tetano negli adulti è praticamente la stessa. Può apparire:

  • malessere generale e allo stesso tempo difficoltà a dormire;
  • un'allergia sotto forma di un'eruzione cutanea sul corpo;
  • aumento della temperatura;
  • disturbo intestinale;
  • arrossamento e dolore nel sito di iniezione;
  • gonfiore del sito di iniezione, può formarsi un nodulo.

La manifestazione di una reazione neurologica al vaccino sotto forma di convulsioni può essere pericolosa, ma anche dopo un paio di settimane si fermano. Spesso c'è rinite, faringite e sintomi simili allo sviluppo della SARS. Le manifestazioni acute della tosse parossistica sono caratteristiche dopo un'iniezione da tetano. I sintomi causati dalla vaccinazione dovrebbero scomparire in un paio di giorni. Se la condizione della malattia dura almeno una settimana, i sintomi non sono correlati al vaccino somministrato..

Complicazioni pericolose dopo la vaccinazione DTP

Prima di parlare di complicanze come reazione a un vaccino DTP, osserva il dott. Komarovsky, è necessario ricordare che si verificano decine di migliaia di volte in meno rispetto a polio, tetano o pertosse. Il pericolo per un bambino che non è stato vaccinato è estremamente grande. Sfortunatamente, non ci sono modi per prevenire o in alcun modo ridurre il rischio di conseguenze. Per ridurre almeno leggermente il rischio di conseguenze, è possibile utilizzare vaccini più recenti, come Infanrix, Tetraxim.

Qual è il pericolo di vaccinazione con DTP

Il rischio è possibile dopo qualsiasi vaccino, nessuno sa come reagiranno le briciole. Dopo aver valutato i pro e i contro, i genitori decidono di somministrare il vaccino o di abbandonarlo. Le complicazioni dopo le malattie - pertosse, difterite, poliomielite e tetano - sono più spaventose delle possibili complicanze estremamente rare dopo la vaccinazione. Ci sono problemi come pielonefrite, dermatite, perdita di coscienza, polmonite, crampi, estremamente raramente - paralisi dell'arto. È importante sapere che i bambini vaccinati contro malattie pericolose con un vaccino vivo sono portatori della malattia nella prima settimana.

In quali casi causano emergenza

Viene chiamato un medico se esiste una risposta dell'organismo che i genitori non sono in grado di gestire o se la condizione non migliora entro una settimana. Un'ambulanza deve essere contattata se il bambino ha:

  • la temperatura è superiore a 39 (e non va fuori strada);
  • segni di shock anafilattico;
  • intorpidimento o crampi agli arti;
  • vomito o diarrea che non si ferma;
  • grave gonfiore del viso;
  • perdita di conoscenza.

Video: reazione dopo la vaccinazione con DTP

Trovato un errore nel testo?
Selezionalo, premi Ctrl + Invio e lo ripareremo!

Reazioni di vaccinazione Quale può essere la reazione alla vaccinazione con BCG, AKDS, Mantoux e altri?

Come evitare reazioni avverse alla somministrazione di DTP

Non è richiesta alcuna preparazione speciale per un bambino sano prima della vaccinazione. Non è necessario bere antipiretici il giorno prima o antistaminici, non è necessario sottoporsi a test. All'età di tre mesi, secondo il piano, un neuropatologo e tutti gli specialisti necessari devono essere completati per identificare patologie nascoste. Un bambino sano tollera bene la vaccinazione.

Tutta l'attenzione dovrebbe essere prestata per assicurare che alla vigilia del bambino non abbia avuto alcun contatto con i portatori di virus. Pertanto, circa tre giorni prima della vaccinazione, è necessario limitare le visite del bambino in luoghi pubblici - negozi, campi da gioco per bambini, per bambini più grandi - teatri, ecc.

La mamma ha bisogno di monitorare attentamente la salute del bambino. Se c'è qualche dubbio: moccio o tosse, vale la pena aspettare fino al completo recupero.

Non è necessario introdurre nuove miscele e prodotti una settimana prima della vaccinazione, in modo da non guadagnare un'allergia. Non alimentare eccessivamente il bambino. Assicurati di assicurarti che alla vigilia della cacca del bambino. In un caso estremo, può essere aiutato con un clistere o candele.

Perché i bambini reagiscono duramente al DTP

Per capire perché le reazioni negative si sviluppano così spesso dopo la vaccinazione DTP, è necessario analizzarne la composizione. Ad oggi, l'OMS ha approvato diversi vaccini DTP per l'uso, incluso il DTP domestico, che comprende difterite e tossoidi tetanici assorbiti su un gel di idrossido di alluminio e una sospensione di microbi pertosse uccisi.

Le anatossine sono preparati purificati derivati ​​dalle tossine, ma sono prive di proprietà tossiche durante il processo di pulizia. Aiutano il sistema immunitario a produrre anticorpi contro la tossina di origine. Le anatossine praticamente non causano effetti collaterali a causa della purificazione a più stadi del materiale di partenza.

Più attenzione dovrebbe essere prestata all'idrossido di alluminio, che viene anche introdotto nel corpo insieme ai toxoidi. La sostanza non penetra nel flusso sanguigno, ma rimane a lungo nel muscolo, dove provoca una reazione locale locale

L'idrossido di alluminio è una sostanza tossica ed è chiamato adiuvante. Un adiuvante è una sostanza che migliora la risposta immunitaria a un immunogeno somministrato. Cioè, senza un adiuvante, il toxoid non è in grado di indurre una forte risposta immunitaria, a seguito della quale l'immunità si formerà molto debole e instabile. Il meccanismo d'azione dell'adiuvante è la capacità di assorbire il toxoid sulla sua superficie e mantenerlo nel corpo per lungo tempo, aumentando così la durata del suo effetto sul sistema immunitario.

Non puoi avere paura degli effetti tossici dell'alluminio sul corpo del bambino che lo riceve insieme al vaccino, anche solo perché l'alluminio si trova anche in miscele di alimenti per bambini, frutta e persino in acqua in quantità molto maggiori. Studi sugli effetti dell'alluminio sul corpo sono stati condotti a lungo e costantemente. Nei bambini fino a un anno e mezzo, la sostanza può causare arrossamenti e ispessimenti entro una settimana dalla vaccinazione e nei bambini più grandi - dolore nel sito di iniezione entro due settimane dalla vaccinazione. Non sono stati trovati risultati con effetti più gravi da adiuvanti in alluminio. Ad oggi, è il coadiuvante più ben studiato e migliore con un rapporto rischio-beneficio..

Un altro componente reattivo della vaccinazione DTP è la morte dei microbi della pertosse. A causa del basso grado di purificazione, i microbi della pertosse hanno un effetto negativo generale sul corpo e spesso causano reazioni allergiche.

I genitori sollevano anche una grande domanda sui conservanti tossici che fanno parte del vaccino domestico: il sale di mercurio di tiolato e formalina. Queste sostanze pericolose che provocano allergie sono state a lungo vietate nei vaccini nell'UE e negli Stati Uniti, ma si trovano in piccole quantità nel DTP. Va ricordato che il vaccino domestico è approvato per l'uso da parte dell'OMS. La dose di mertiolato in esso non è pericolosa per il bambino, tuttavia, può causare alcune reazioni avverse.

Separatamente, puoi toccare l'argomento della rivaccinazione. La vaccinazione DTP consiste in 3 vaccinazioni che vengono somministrate ad intervalli di un mese e mezzo. Dopo un anno, viene eseguita la rivaccinazione - 4 iniezioni di DTP. A volte c'è un tale fenomeno che il bambino tollera la prima e, ad esempio, la seconda vaccinazione e dà una reazione collaterale alla terza. A volte l'intera vaccinazione ha successo e sulla vaccinazione DTP 4 ci sono conseguenze negative.

Quale reazione è possibile per la vaccinazione con DTP??

Ogni organismo è unico, quindi la reazione alla vaccinazione può manifestarsi a vari livelli. Per alcuni bambini, questa rimarrà una visita di routine dal medico e qualcuno sarà costretto a sedersi a casa e ricevere una terapia. La risposta al vaccino è la seguente.

Funzionalità di vaccinazione locale

  • Arrossamento nel sito di iniezione, che ha una forma di manifestazione diversa - dalle macchie a 8-10 cm di circonferenza, a dimensioni gravi, causando preoccupazione. Se il rossore rientra nei limiti normali, scompare da solo entro una o due settimane. Un'infermiera o un medico può raccomandare l'uso dell'unguento Troxevasin per risolvere il sigillo. Ma se la reazione sulla gamba non interferisce con il bambino, non usare pomate per non ostruire la puntura della pelle e ottenere una reazione più grave. Potrebbe essere suppurazione, che richiederà altre misure di trattamento..
  • La compattazione nel sito di iniezione e il forte dolore alla coscia sono considerati una manifestazione normale, poiché l'iniezione danneggia il tessuto, interrompe la connessione cellulare sotto la pelle. La sigillatura è una reazione protettiva dell'immunità a un componente estraneo. La gamba fa male proprio a causa di questa reazione del corpo. Il sito di iniezione può ferire non solo dopo la vaccinazione, ma anche in tutti i casi di somministrazione del farmaco per via intramuscolare. Inizialmente, i bambini sono stati vaccinati nel gluteo, il che ha causato conseguenze più gravi di un'iniezione nella coscia.

Reazione generale

Oltre alla reazione locale, la vaccinazione DTP provoca un malessere generale nel bambino.

  • Stato lento durante il primo, il secondo e il terzo giorno. Il bambino può essere lunatico, rifiutare di mangiare, dormire più a lungo del solito. Il corpo ha inviato le forze principali per combattere il nemico penetrato. Questa condizione è caratteristica dei bambini con un'immunità più debole..
  • Salti di temperatura da 37 a 39 gradi o più. Deve essere abbattuto con farmaci antipiretici, anche al minimo. La temperatura durante la formazione dell'immunità non è assolutamente necessaria, sebbene si tratti di una reazione normale. Di solito ritorna alla normalità entro tre giorni. Se la temperatura rimane il quarto giorno, è necessario consultare un medico, perché questo sintomo indica lo sviluppo di un altro virus.
  • Vomito, diarrea e coliche nell'addome sono anche una reazione individuale del bambino alla componente della pertosse nel vaccino DTP. Di solito sembra manifestazioni singole e passa senza collegare droghe.
  • Tosse, il moccio può apparire nei primi tre giorni. Questa è anche una reazione alla vaccinazione. È la norma se non cresce in una forma più complessa. Pertanto, eventuali manifestazioni per la vaccinazione DTP devono essere segnalate all'infermiera quando visita il bambino il giorno dopo la vaccinazione.

Precauzioni

Per prevenire conseguenze indesiderate prima e dopo la vaccinazione, è necessario osservare una serie di regole. Le raccomandazioni includono i seguenti punti:

  1. Alla vigilia della procedura, è necessario condurre un esame pre-vaccinazione e prelevare sangue e urina per analisi.
  2. Se il bambino ha una predisposizione alle allergie sotto forma di eruzioni cutanee, è necessario consultare un medico allergologo. Alcuni giorni prima della procedura, al bambino possono essere prescritti farmaci antiallergici.
  3. 2-3 giorni prima della vaccinazione, non è possibile modificare gli alimenti e la dieta complementari del bambino. Durante l'allattamento, si consiglia alla madre del bambino di abbandonare l'uso di prodotti non familiari e allergenici.
  4. Prima della procedura, i genitori dovrebbero informare il medico di tutte le malattie e i casi di contatto con persone infette che il bambino ha sofferto nelle settimane precedenti.
  5. Alla vigilia dell'immunizzazione, il bambino deve assolutamente svuotare l'intestino. Se non vi è alcun bisogno naturale di defecare, è necessario dare al bambino un lassativo che è approvato per l'uso alla sua età.
  6. La vaccinazione DTP viene eseguita a stomaco vuoto. Se la procedura è programmata in ritardo, si consiglia di nutrire il bambino almeno un'ora prima della vaccinazione. In questo caso, i pasti precedenti dovrebbero consistere in prodotti dietetici..
  7. Non mettere il bambino in abiti troppo caldi. Se suda all'arrivo in ospedale, devi spogliarlo e lasciarlo raffreddare.
  8. Dovresti portare una bottiglia di acqua potabile con te in clinica nel caso in cui il tuo bambino abbia sete..
  9. Per diversi giorni dopo la vaccinazione, le procedure per l'acqua dovrebbero essere limitate. I bambini fino a un anno non dovrebbero essere lavati il ​​primo giorno dopo l'immunizzazione (vedi anche: quanti giorni posso fare il bagno a mio figlio dopo la vaccinazione DTP e camminare con lui?). I bambini più grandi possono essere lavati, ma stare in acqua per troppo tempo deve essere evitato e il sito di iniezione non deve essere strofinato con un panno. Insieme a questo, è vietato nuotare in acque libere, visitare la piscina, i bagni e le saune.
  10. Entro 7 giorni dal momento della somministrazione del farmaco vaccinante, non è possibile modificare gli alimenti e la dieta complementari del bambino. È necessario escludere i prodotti allergenici dal menu: cioccolato, pesce, agrumi. Durante l'allattamento, la madre del bambino non dovrebbe mangiare cibi e bevande non familiari che possono provocare lo sviluppo di un'allergia nel bambino.
  11. Nei prossimi 14 giorni, si raccomanda di evitare il contatto del bambino con persone infette. Inoltre, dovrebbe essere limitato al minimo del suo soggiorno in luoghi affollati.
  12. All'inizio, è necessario evitare l'ipotermia e il surriscaldamento del corpo del bambino. Camminare all'aria aperta non è proibito, ma piuttosto benvenuto. Tuttavia, gli esperti categoricamente non raccomandano di essere sotto un sole cocente. Allo stesso tempo, devi indossare il tuo bambino in base alle condizioni meteorologiche e assicurarti che non sudi o congeli.

LEGGI ANCHE: decifrare il nome del vaccino ADSM e dove viene prodotto per i bambini?

Come viene eseguita correttamente la vaccinazione??

Questo vaccino viene somministrato per via intramuscolare. Ma non tutte le parti del corpo possono essere adatte alla vaccinazione. L'OMS raccomanda di somministrare il vaccino DTP ai bambini piccoli solo nella coscia. Ciò è giustificato dal fatto che un bambino all'età di due mesi ha il miglior sviluppo di muscoli in questa parte del corpo. Ci sono meno vasi sanguigni e grasso sottocutaneo, che non si può dire sui glutei. Questa norma ha una base legislativa ed è stata introdotta nel 2008 in un documento ufficiale intitolato "Norme sanitarie ed epidemiologiche. Garantire la sicurezza dell'immunizzazione. " Si afferma chiaramente: "Le iniezioni intramuscolari nei bambini dei primi anni di vita vengono eseguite solo nella parte superiore della coscia esterna". A partire dai 6 anni, i bambini possono essere vaccinati nell'area della spalla.

Quali sono i vaccini per DTP?

Il DTP domestico viene somministrato gratuitamente ai bambini nella clinica, ma su richiesta dei genitori è possibile acquistare analoghi stranieri:

  • Infanrix (Belgio);
  • Pentaxim (Francia);
  • Tetracock (Francia);
  • Tritanrix.

DTP e Tetracock si basano su intere cellule morte di batteri che causano malattie e Infanrix contiene solo particelle di microrganismo pertosse e difterite e tossoidi tetanici.

Pentaxim®

  • difterite;
  • tetano
  • pertosse;
  • poliomielite;
  • infezione emofila.

È prescritto per i bambini che hanno raggiunto l'età di tre mesi. Consiste in tre iniezioni, somministrate con un intervallo da uno a due mesi.

Le controindicazioni a Pentaxim sono:

  • all'encefalopatia;
  • forte reazione a un precedente vaccino con un componente di pertosse;
  • ipersensibilità ai componenti.

Infanrix

Vaccino liquido purificato per profilassi:

Consigliato per l'immunizzazione primaria nei bambini da tre mesi. La prima iniezione viene somministrata a 3 mesi e le successive a una dose di richiamo a due e sei anni.

  • intolleranza ai componenti;
  • encefalopatia da un precedente vaccino con componente di pertosse;
  • reazioni allergiche.

Usato con cautela nei bambini con trombocitopenia e scarsa coagulazione del sangue per evitare emorragie locali.

Tetracock

Vaccinazione combinata da:

  • Vaccini DTP;
  • vaccinazioni contro la poliomielite.

È prescritto secondo lo schema standard: iniezione all'età di tre, quattro anni e mezzo e sei mesi. La composizione non contiene conservanti a base di mercurio, il che riduce il numero di reazioni avverse. L'alto grado di purificazione evita allergie e complicanze nell'85% dei bambini.

Le controindicazioni includono:

  • all'encefalopatia;
  • precedenti forti reazioni ai vaccini contro la pertosse.

Attenzione alle allergie alla streptomicina

Tritanrix

Vaccino combinato contro:

  • difterite;
  • tetano
  • pertosse;
  • epatite A;
  • infezione emofila.

Viene introdotto secondo vari schemi che il pediatra sceglie direttamente. È prescritto per l'immunizzazione dei bambini dall'età di sei settimane..

  • all'encefalopatia;
  • ipersensibilità ai componenti;
  • reazioni ai precedenti vaccini.

Vantaggi e svantaggi dei farmaci combinati

I vaccini combinati presentano numerosi vantaggi rispetto ai monovaccini..

Questi vantaggi sono:

  1. La capacità di somministrare contemporaneamente più antigeni senza perdere efficacia ed essere assolutamente al sicuro. È possibile combinare DTP con vaccinazioni contro epatite, poliomielite, infezione emofila. Non puoi usarlo contemporaneamente solo con BCG (vaccino contro la tubercolosi).
  2. Programma di vaccinazione conveniente.

Tra gli svantaggi, si può notare l'alto costo delle vaccinazioni.

Sintomi generali

Dopo aver osservato i pazienti inoculati con DTP, dopo la vaccinazione sono state rilevate alcune manifestazioni. I sintomi più comuni sono evidenziati nel seguente elenco:

Febbre

Il termometro medio di solito non supera i 39 gradi. Va notato che in alcuni bambini può raggiungere un segno di 40 o superiore. Di solito i salti di temperatura non durano più di tre giorni.

Complicazioni post-vaccinazione si verificano a causa dell'immunità indebolita, che ha lo scopo di produrre anticorpi verso i componenti sierici. Le alte temperature indicano lo sviluppo di una malattia. È necessario segnalare tutti i sintomi al medico, dare al bambino un antipiretico o applicare un impacco sulla fronte e pulirlo con un asciugamano umido.

Disturbi intestinali

Sono una manifestazione della reazione del corpo al vaccino sotto forma di vomito o diarrea. La diarrea è singola o prolungata.

  • La diarrea si verifica se i bambini hanno problemi di digestione o di qualsiasi organo. Uno stomaco debole risponde sempre a un nuovo prodotto.
  • La diarrea può anche essere una reazione a un vaccino contro la poliomielite se somministrata per via orale sotto forma di gocce..

In genere, un'infermiera avverte i genitori che il bambino non dovrebbe ricevere cibo e bevande per un'ora, in modo che il vaccino sia ben assorbito. Se la madre non ha seguito le raccomandazioni del vaccino, potrebbe apparire la diarrea. Di solito passa il primo giorno e non richiede trattamento. Per la prevenzione, puoi dare Enterosgel, che raccoglierà le tossine ed eliminerà la diarrea.

Ma a volte i batteri che causano disturbi intestinali possono unirsi a un corpo indebolito. Quindi la diarrea diventa lunga e può causare danni al bambino sotto forma di disidratazione.

Eruzione cutanea

Sembra una reazione allergica ai componenti del vaccino. Osserva come si diffonde l'eruzione cutanea:

  • Può apparire solo in un punto o cospargere l'intera pelle.
  • Raramente, ci sono situazioni in cui un'eruzione cutanea sul corpo non è una manifestazione di un'allergia, ma una complicazione laterale. Il bambino può avere la varicella, che è apparsa a causa dell'immunizzazione immunocompromessa..

Quindi l'eruzione cutanea ha un carattere diverso - non piccoli punti, ma una macchia rossa con una testa acquosa. Questo punto appare in una singola quantità o si diffonde sul corpo. La differenza tra la varicella è che l'eruzione cutanea inizia a prudere fortemente. Il prurito non scompare fino a quando l'eruzione cutanea non è coperta da una crosta, che indica il passaggio della malattia.

La temperatura può aumentare non solo dalla vaccinazione, ma anche dallo sviluppo della varicella. A volte raggiunge i 40 gradi. La malattia è più grave, perché il corpo ha a che fare con più di un virus. L'eruzione del vento è una rarità, perché non è sempre possibile che una persona infetta si trovi vicino al bambino al momento della vaccinazione o dopo di essa.

Eruzione allergica

Di solito appare il primo giorno e anche nella prima ora. Un'allergia che provoca gonfiore delle vie respiratorie (Quincke) è pericolosa. In questo caso, l'eruzione cutanea potrebbe non apparire, ma sarà difficile per il bambino respirare a causa del rapido sviluppo dell'edema.

La vaccinazione successiva viene generalmente annullata o viene prescritto un vaccino ADS senza componente di pertosse. Il siero ADS è meno reattivo e generalmente tollerato senza gravi complicazioni..

Tosse e moccio

Questi sono altri sintomi collaterali dopo la vaccinazione DTP. La componente della pertosse è una forma attenuata di un virus pericoloso. Con il contatto diretto, la malattia provoca una forte tosse. Può raggiungere una forma e una frequenza tali che una persona non può respirare aria. Particolarmente difficile è la tosse per i bambini piccoli. I loro polmoni sono molto deboli e potrebbero semplicemente non resistere ad attacchi infiniti. La tosse della pertosse è parossistica.

Temperatura e crampi

Questi sono i sintomi collaterali che i genitori temono di più. Una condizione convulsa può verificarsi in due casi:

La temperatura aumentò, provocando convulsioni. I parametri di solito superano il segno di 39 gradi. Tale temperatura è indesiderabile per un piccolo corpo, quindi è necessario abbassarlo e monitorare costantemente le condizioni generali del bambino. La temperatura può essere ridotta:

  • farmaci antipiretici;
  • impacco caldo a base di acqua;
  • sfregamento.

La temperatura dell'impacco dovrebbe essere uguale alla temperatura corporea al fine di prevenire lo spasmo da shock.

I crampi possono verificarsi non solo a causa del caldo. A volte la temperatura sul termometro è inferiore a 38 e il bambino ha un crampo. Ciò suggerisce danni al sistema nervoso centrale nel cervello. Tali complicanze sono molto pericolose e possono danneggiare lo sviluppo e la crescita del bambino.

complicazioni

Se un bambino ha complicazioni dopo la vaccinazione DTP, ha bisogno di aiuto. Il calore viene eliminato con farmaci antipiretici. Se la pelle diventa rossa, non è necessario fare nulla. Il sigillo risultante può risolversi 2 settimane.

Per accelerare questo processo, utilizzare l'unguento Troxevasin. Il bambino deve ricevere più bevande e nutrirsi con il solito cibo, senza introdurre nuovi prodotti nel menu. Limita il contatto di tuo figlio con altre persone..

Cosa non si può fare

Dopo la vaccinazione, non è possibile lasciare immediatamente la clinica. Ci vogliono 30 minuti per sedersi vicino all'ufficio e osservare il comportamento del bambino. Dopo un'iniezione di un'ora, il bambino non deve ricevere nulla da mangiare. Puoi offrire una piccola quantità di acqua. Il giorno della vaccinazione, il bambino deve essere tenuto a metà fame.

È anche vietato fare il bagno al bambino in questo giorno. Si consiglia di pulirlo con un asciugamano umido senza influire sul sito di iniezione. Camminare è permesso solo il giorno successivo. Il contatto con altri bambini dovrebbe essere limitato..

Se sei incline alle allergie, non dovresti assumere Suprastin o Tavegil. Questi agenti riducono la produzione di muco e asciugano la mucosa del tratto respiratorio superiore. Si consiglia di utilizzare Zyrtec o Fenistil. A temperature elevate, l'aspirina è vietata, il che contribuisce all'irritazione gastrointestinale e provoca lo sviluppo di effetti collaterali nei bambini piccoli.

Trattamento di complicanze

Il trattamento delle complicanze dopo la vaccinazione con DTP in un bambino è il seguente:

  • a temperatura elevata, devono essere somministrati ibuprofene o paracetamolo;
  • il sigillo è lubrificato con unguento Troxevasin;
  • con una tosse secca, vengono utilizzati farmaci che diluiscono il muco e accelerano il suo ritiro dai polmoni: Lazolvan, Bromhexine, Flavamed, Mucosol;
  • con una tosse umida, vengono usati farmaci espettoranti per il trattamento: Dr. IOM, Gedelix, Linkas, Broncholitin, Herbion;
  • in caso di diarrea, somministrare al bambino Bactisubtil.

Come evitare le reazioni avverse

Al fine di prevenire lo sviluppo di effetti collaterali dopo la vaccinazione, è necessario osservare le seguenti raccomandazioni:

  • Prima della procedura, è necessario visitare un medico e fare un esame del sangue;
  • dovrebbe consultare uno specialista in merito a possibili complicanze e fare scorta di medicinali;
  • non è possibile fare il bagno al bambino entro un giorno dalla vaccinazione;
  • è vietato bagnare il sito di iniezione.

Per evitare reazioni avverse sotto forma di allergie, non è consigliabile includere nuovi prodotti nella dieta durante il periodo di immunizzazione.

Vaccino DTP e suoi analoghi

DTP è usato per sviluppare l'immunità nei bambini contro la difterite, la pertosse e il tetano. A seconda del produttore, i componenti aggiuntivi possono includere anche altri componenti: contro la poliomielite, l'infezione emofila, l'epatite virale B.

Date e orari delle vaccinazioni

La DTP è inclusa nel calendario nazionale delle vaccinazioni ed è impostata secondo un determinato modello. La prima vaccinazione viene eseguita a 3 mesi di vita del bambino, la seconda - 45 giorni dopo la prima (cioè a 4,5 mesi), la terza viene somministrata 45 giorni dopo la seconda vaccinazione (a 6 mesi). Dopo un anno, ovvero, in 1,5 anni, viene dato un booster di manutenzione. Successivamente, la componente della pertosse viene eliminata e la rivaccinazione contro la difterite e il tetano viene eseguita altre due volte: a 7 e 14 anni.

Molti genitori ritengono che 3 mesi siano troppo presto per l'introduzione di vaccini così gravi come si considera la DTP. I medici insistono sul fatto che questa è esattamente l'età in cui la cosiddetta immunità innata si indebolisce e gli anticorpi trasmessi attraverso il latte materno, se il bambino viene allattato al seno, non possono proteggersi da malattie così gravi.

La pertosse è la più pericolosa per un bambino fino a un anno, poiché esiste un alto rischio di complicanze, incluso il soffocamento, che comporta danni al cervello e può portare a disabilità

Al fine di sviluppare un'immunità a pieno titolo al momento in cui il bambino inizia a comunicare attivamente con altre persone, è importante iniziare la vaccinazione all'età raccomandata

Analoghi della vaccinazione DTP per bambini

Il DTP è tra i più difficili da tollerare. I genitori di quasi tutti i bambini osservano cambiamenti dell'umore e un deterioramento del benessere del bambino, che non può che allertare. Il più reattogeno è il componente della pertosse, specialmente se è a cellule intere, cioè contiene tutte le cellule del bacillo della pertosse ucciso. Pertanto, sono stati sviluppati analoghi acellulari (senza cellule), che contengono solo proteine, i principali elementi del bacillo, che è abbastanza per sviluppare l'immunità, ma l'effetto reattivo è significativamente ridotto.

L'immunità ha trovato il nemico: può esserci un'allergia alla vaccinazione DTP

La vaccinazione è uno dei modi più efficaci ed efficaci per proteggere il corpo da molte malattie infettive pericolose, come la difterite, il tetano, la pertosse. La vaccinazione consente di sviluppare un'immunità stabile all'azione di vari agenti patogeni, tuttavia, in alcuni casi, possono verificarsi effetti collaterali dopo la vaccinazione. Tra queste manifestazioni negative vi sono le allergie che si verificano nel primo giorno dopo la procedura.

Caratteristiche di reazione

Una risposta inadeguata del sistema immunitario all'azione di alcuni farmaci si verifica abbastanza spesso. In questo caso, non solo il nome del farmaco è importante, ma anche il suo dosaggio, la durata della somministrazione, la salute umana, la presenza di alcune malattie croniche infettive e infiammatorie, altri fattori predisponenti.

Molto spesso, le manifestazioni della malattia si verificano con l'uso prolungato del farmaco. L'allergia primaria (la risposta immunitaria che si verifica quando si assume per la prima volta il medicinale) si sviluppa molto meno spesso.

La patologia colpisce rappresentanti di diverse fasce d'età, spesso presenti in bambini molto piccoli, perché il corpo del bambino è più sensibile all'azione di componenti aggressivi. Pertanto, i farmaci per i bambini devono essere prescritti con estrema cautela..

La formazione della risposta immunitaria avviene in più fasi. Alla prima dose, si forma una maggiore suscettibilità del corpo all'azione dei suoi componenti attivi. Quando si riprende il farmaco, il corpo produce un numero maggiore di cellule immunitarie progettate per distruggere una sostanza estranea, che sono considerati elementi che compongono il farmaco. Come risultato di numerose reazioni chimiche, vengono prodotti elementi tossici per il corpo, compaiono segni di patologia.

La malattia può avere vari sintomi che compaiono con vari gradi di intensità (questo dipende dalle caratteristiche individuali del corpo, da altri fattori che si verificano durante la vaccinazione).

Attenzione! Se un bambino o un adulto mostra segni di allergia dopo la vaccinazione, ha bisogno di cure mediche urgenti, poiché molte di queste manifestazioni sono considerate molto pericolose per la salute.

Intolleranza al vaccino

Nella pratica medica, è stato sviluppato uno speciale programma di vaccinazione per la pertosse, il tetano e la difterite. In conformità con questo programma, la prima vaccinazione viene eseguita a 3 mesi di età, quindi a 4, 6, 18 mesi, 7 e 14 anni e quindi è necessaria una rivaccinazione ogni 10 anni.

Dopo la vaccinazione, si può osservare una reazione inadeguata delle difese dell'organismo, sebbene ciò non sempre accada. Più spesso la malattia si sviluppa nei bambini piccoli, poiché il corpo del bambino non è mai stato in contatto con il farmaco, pertanto la sua immunità può percepire i componenti del vaccino come estranei e pericolosi per il corpo.

In questo caso, i sintomi della patologia possono verificarsi in rappresentanti delle generazioni più anziane. Soprattutto nei casi in cui il corpo umano è predisposto alle allergie, ad esempio, se vi è intolleranza a vari farmaci (compresi i componenti del vaccino), cibo, polline delle piante.

Qual è la ragione

La composizione del vaccino comprende un gran numero di elementi attivi. Queste sono proteine ​​(se una persona ha un'allergia alimentare ai prodotti proteici, la vaccinazione può essere pericolosa), gli antimicrobici, che sono anche un irritante molto aggressivo, la gelatina (è un elemento ausiliario contenuto nelle preparazioni combinate).

Le cause dell'insorgenza della malattia includono:

  1. La reazione del corpo all'introduzione del vaccino. Durante la procedura, si verifica una leggera violazione dell'integrità della pelle, che è considerata dal sistema immunitario una situazione potenzialmente pericolosa.
  2. Contatto del corpo con gli elementi attivi che compongono il vaccino. L'immunità li considera corpi estranei, li attiva per combatterli.
  3. Procedura errata quando l'iniezione viene eseguita in un luogo inappropriato per questo (la vaccinazione DTP viene eseguita nella regione superiore della parte anteriore della coscia).
  4. Disturbi del sistema circolatorio, cambiamenti nella composizione del sangue, sviluppo di sanguinamento abbondante dopo un'iniezione.
  5. Mancato rispetto delle condizioni di conservazione del vaccino.
  6. Disturbi dell'immunità, presenza di malattie infettive al momento della procedura (motivo per cui al bambino non viene prescritta la vaccinazione dopo patologie trasferite di recente).
  7. La predisposizione del paziente a sviluppare allergie ad altre sostanze irritanti.

Sintomi

  1. Formazione di un sigillo speciale nel luogo in cui è stata effettuata l'iniezione. Il sigillo ha una forma arrotondata, una tinta rossastra. Nell'area danneggiata si osserva ipertermia locale, dolore.
  2. Eruzioni cutanee pruriginose (noduli, macchie rosse), come nella foto sopra. Inizialmente, si formano singoli elementi dell'eruzione cutanea, nel tempo crescono, formando un'unica vasta area di danno.
  3. Gonfiore della pelle e delle mucose del corpo. Molto spesso si osserva gonfiore delle mucose dell'apparato respiratorio. Questa è una condizione molto pericolosa, poiché il restringimento della clearance respiratoria porta alla fame di ossigeno, all'asfissia..
  4. Una forte riduzione della pressione sanguigna, frequenza cardiaca, compromissione della funzione cardiaca, vertigini, svenimento.
  5. Debolezza, febbre, cattiva salute.
  6. Manifestazioni di intossicazione.

Nei bambini, questi sintomi possono manifestarsi più intensamente, perché il sistema immunitario del bambino e gli organi interni sono più sensibili e quando entrano in contatto con un allergene, i malfunzionamenti si verificano molto più spesso. Tra i segni più comuni di patologia nei bambini ci sono manifestazioni cutanee, difficoltà respiratorie, disturbi dell'apparato digerente.

Come identificare

Il principale metodo diagnostico è valutare le condizioni corporee del paziente immediatamente dopo la somministrazione del vaccino (il primo giorno dopo la procedura). Con lo sviluppo della malattia, il quadro clinico è abbastanza luminoso, pronunciato, quindi una diagnosi accurata può essere fatta solo su questa base..

Per confermare il risultato, viene prescritto un esame del sangue di laboratorio. Con le allergie, viene rilevata una maggiore quantità di anticorpi contro i patogeni o i componenti del vaccino nella sua composizione.

Assistenza al paziente

La comparsa di sintomi specifici non può essere ignorata, poiché alcuni di essi rappresentano una vera minaccia per la salute e la vita. Il trattamento deve essere sintomatico, ovvero è prescritto un regime di trattamento in base al quale particolari disturbi disturbano la persona.

Trattamento farmacologico

Al paziente vengono prescritti farmaci obbligatori, come:

  • Antistaminici per alleviare prurito, gonfiore, eruzioni cutanee.
  • Farmaci antipiretici con un significativo aumento della temperatura (oltre 38 gradi).
  • Preparati che ripristinano la microflora intestinale, permettendo di rimuovere le tossine (con la comparsa di disturbi negli organi digestivi).
  • Rimedi esterni (unguenti) per eruzioni cutanee gravi.

Attenzione! La lubrificazione del sito di iniezione non è raccomandata, anche se appare una grande guarnizione in quest'area, poiché ciò può solo aggravare lo sviluppo della patologia.

Non convenzionale

I rimedi popolari per eliminare i sintomi e le manifestazioni della patologia dovrebbero essere prescritti con grande cura, specialmente ai bambini piccoli.

Tali mezzi sono adatti:

  • Impacchi di erbe per eliminare le eruzioni cutanee. È meglio usare decotti di camomilla, spago, calendula. Queste piante hanno un effetto calmante e antinfiammatorio, possono ridurre l'eruzione cutanea, alleviare il prurito.
  • L'eliminazione dell'ipertermia aiuterà a pulire con una soluzione di alcol freddo. Per preparare una soluzione in proporzioni uguali mescolare vodka e acqua fredda.

Prevenzione

Per ridurre il rischio di patologie pericolose, prima della vaccinazione è necessario:

  1. Prendi un antistaminico in anticipo.
  2. Dopo la vaccinazione, assumere un antipiretico. Le formulazioni di candele sono le migliori per un bambino piccolo, lo sciroppo per i bambini più grandi e le formulazioni di pillole per gli adulti.
  3. Una settimana prima della data prevista per la vaccinazione, è importante attenersi a una dieta ipoallergenica, per eliminare i prodotti dannosi e altamente allergenici..
  4. Prima della vaccinazione, è necessario sottoporsi a una visita medica.

Video: quando non puoi farlo

A proposito di quando è impossibile essere vaccinati, afferma il dott. Komarovsky:

conclusioni

La vaccinazione DTP previene lo sviluppo di pericolose malattie infettive, ma può anche provocare gravi allergie. Sorge a causa della presenza di alcuni fattori di rischio, si manifesta con segni caratteristici che si sviluppano più intensamente nei bambini piccoli. Quando compaiono tali sintomi, è necessario iniziare il trattamento e per ridurre il rischio del loro sviluppo, è importante seguire le misure preventive.

Vaccinazione DTP - effetti collaterali nei bambini

La vaccinazione dei bambini inizia immediatamente dopo la loro nascita. Durante il suo primo anno di vita, il bambino riceve un lungo elenco di vaccinazioni che possono formare nel suo corpo resistenza ai disturbi più pericolosi di origine infettiva. I vaccini provocano la formazione di una serie di effetti collaterali, poiché sono spesso scarsamente tollerati dal bambino e disturbano la sua salute. I dosaggi difficili da tollerare comprendono il DTP, progettato per proteggere il tuo bambino da pertosse, difterite e tetano. Quindi, quali sono le complicazioni dopo la vaccinazione DTP? Evitare effetti indesiderati dopo la somministrazione del vaccino?

Perché i bambini spesso reagiscono al DTP?

Qual è la ragione per cui i bambini reagiscono così spesso al DTP? Il vaccino contro la pertosse, la patologia della difterite e il tetano è davvero particolarmente allergenico. È dopo il DTP che le madri si lamentano più spesso delle condizioni peggioranti dei loro bambini associate alla vaccinazione. Qual è la ragione di questo fenomeno?

Come sapete, la vaccinazione contiene tre componenti principali:

  • tossoide tetanico;
  • tossoide difterico;
  • agenti patogeni della pertosse uccisi.

Il componente pertosse del DTP è il più reagentegeno nella vaccinazione, ed è esso che provoca l'insorgenza di numerosi effetti collaterali della vaccinazione. Il primo vaccino DTP viene somministrato all'età di tre mesi. A questo punto, il bambino sta perdendo quasi completamente la protezione naturale ricevuta dalla madre e può fare affidamento esclusivamente sulla propria forza. Dopo la vaccinazione, si verificano numerosi processi immunitari complessi nel corpo del bambino, che nella maggior parte dei casi clinici portano alla formazione di reazioni indesiderate. Spesso l'immunità del bambino reagisce violentemente al contatto con materiale estraneo DTP, che in pratica si manifesta con varie reazioni del corpo all'introduzione del vaccino.

L'allergenicità della sospensione DTP è associata esclusivamente alla componente pertosse del DTP. È questa parte del vaccino che attiva meccanismi complessi per rispondere all'entrata nel sangue di particelle atipiche della sua composizione. Alla luce di ciò, alcuni produttori moderni escludono gli agenti della pertosse dalle loro soluzioni, il che li rende più sicuri e praticamente innocui..

Quando non inserire DTP?

Fare o meno DTP? Il motivo della rimozione medica del bambino dalla vaccinazione può essere controindicazioni assolute e relative alla vaccinazione DTP. Le controindicazioni assolute sono determinate dalla presenza di una serie di patologie nel bambino che sono scarsamente combinate con l'immunizzazione. Tali malattie includono:

  • gravi reazioni a un precedente vaccino DTP;
  • patologie da immunodeficienza;
  • patologie progressive del sistema nervoso centrale associate a danno intrauterino al tessuto cerebrale o traumi alla nascita;
  • epilessia incontrollabile in un bambino;
  • crampi frequenti non associati alla febbre;
  • encefalopatia progressiva nei neonati.

Le restrizioni relative alla vaccinazione DTP sono caratterizzate dalla loro temporalità, poiché quando vengono diagnosticati, il vaccino deve essere ritardato di alcuni giorni fino a quando il livello di salute non è completamente normalizzato:

  • la presenza nei bambini di sintomi di infezione virale o batterica acuta;
  • esacerbazione di disturbi cronici;
  • temperatura elevata di origine incerta;
  • malattie intestinali.

Secondo gli studi, il vaccino è tollerato normalmente se il bambino si sente assolutamente sano dopo la vaccinazione. Tale paziente non dovrebbe presentare sintomi di alcuna malattia, determinare la normale temperatura corporea, osservare il buon umore prima della vaccinazione e l'appetito indisturbato. Ma se un bambino ha la febbre alla vigilia della vaccinazione, è indispensabile informarne il medico. Tali manifestazioni indicano lo sviluppo di un'infezione virale nelle briciole e sono considerate controindicazioni nella vaccinazione. Per non affrontare il problema delle complicanze post-iniezione, i medici prima del vaccino esaminano il bambino e valutano i risultati del suo esame del sangue.

Le complicanze più comuni in un bambino dopo DTP

Le complicazioni possono essere locali e generali. Gli effetti locali si verificano direttamente nel sito di iniezione e gli effetti generali si manifestano con febbre, disturbi della salute, malessere e simili. La gravità delle complicanze dipende da diversi fattori:

  • capacità immunitarie del corpo del bambino;
  • rispetto di tutte le regole per la somministrazione di un preparato vaccinale;
  • qualità del vaccino.

Molto spesso, in risposta alla vaccinazione DTP, il corpo reagisce con un aumento della temperatura. Viene diagnosticata una reazione debole se gli indicatori di temperatura del bambino non superano i 37,5 0 C, cioè prevale la condizione di subfebrile. La reazione media è caratterizzata da ipertermia fino a 38,5 0 С e il suo grado complesso si verifica sullo sfondo del calore, quando la temperatura supera i 38,5-39 0 С o più. Tipicamente, una reazione ad alta temperatura viene mantenuta per non più di due giorni. La febbre prolungata può essere una manifestazione di una reazione allergica o di un'infezione virale, quindi è meglio giocarla in sicurezza e chiamare un pediatra per un paziente.

L'ambulanza deve essere chiamata se il bambino ha i seguenti tipi di reazioni al vaccino:

  • la comparsa di evidenti segni di gravi allergie con attacchi di respiro corto, arrossamento della pelle del viso e degli arti, un'eruzione cutanea generalizzata sul corpo;
  • febbre superiore a 39 0 C, che non può essere fermata con l'aiuto di farmaci;
  • sensazione di intorpidimento o segnali convulsi nella gamba;
  • vomito persistente e grave diarrea da vaccinazione;
  • reazione edematosa in faccia;
  • episodi di perdita di coscienza o confusione.

Quali reazioni locali si verificano dopo la vaccinazione con DTP

Esistono diverse varietà di reazioni locali, tra cui:

  • una reazione allergica del corpo al vaccino;
  • la comparsa di sigilli nel sito di iniezione;
  • la comparsa di infiltrati o ascessi sottocutanei a seguito della vaccinazione con DTP.

Nella zona in cui è stato somministrato il farmaco, si osservano spesso sintomi di allergia. I cambiamenti patologici si manifestano con edema locale della pelle, insorgenza di iperemia nell'area interessata e sensazioni di prurito. I segni di un'allergia sono la risposta immunitaria del corpo all'ingresso di agenti DTP estranei. Ha bisogno di una correzione medica, quindi, dopo aver determinato tali sintomi, il bambino dovrebbe essere mostrato al medico.

La sigillatura dopo la vaccinazione è una delle complicazioni comuni dell'immunizzazione DTP. Di norma, raggiunge un diametro di 10-15 mm, sale leggermente al di sopra del livello della pelle ed è ben palpato da una leggera pressione. La complicazione non viene trattenuta a lungo, non più di tre giorni. Se dopo il periodo specificato non passa, ha senso informare il pediatra del suo aspetto.

Spesso, un farmaco che viene sotto la pelle potenzia la formazione di un urto teso. Questa formazione è un infiltrato derivante dalla reazione dei tessuti al vaccino. Nel tempo, se al bambino non viene dato un aiuto adeguato, l'infiltrato può trasformarsi in un ascesso (formazione purulenta con segni di intossicazione generale). Questa grave complicazione è accompagnata da febbre, dolore al sito di iniezione e letargia. Richiede supervisione medica e terapia antibiotica e, in casi molto avanzati, drenaggio chirurgico del cono infiammato.

Reazioni generali al vaccino DTP

La vaccinazione DTP è spesso complicata da effetti collaterali comuni di un'ampia varietà. Se un bambino immunizzato perde interesse per i giochi e gli altri o si comporta a disagio, mangia e dorme male e inizia anche a febbre, è consuetudine parlare di intossicazione causata dal vaccino DTP. I farmaci antipiretici sono usati per aiutare il bambino a far fronte alla complicazione..

Il risultato della violazione degli algoritmi di somministrazione del vaccino è la formazione nel bambino di dolore alle gambe e zoppia. Ciò è possibile se il farmaco non entra nel tessuto muscolare, ma nelle strutture nervose, causando la falciatura dell'arto inferiore sul lato dell'esposizione..

Tra gli effetti collaterali del sistema nervoso centrale dopo la vaccinazione ci sono:

  • letargia e letargia;
  • pianto monotono;
  • irritabilità e ansia senza causa;
  • spasmi.

Le convulsioni dopo la vaccinazione sono a breve termine. Si combinano con svenimenti e si verificano un paio di giorni dopo la vaccinazione. Il sintomo è una manifestazione di edema cerebrale temporaneo, come una reazione specifica alla penetrazione dei componenti del farmaco DTP nel corpo. Molto raramente, il vaccino DTP stimola lo sviluppo dell'encefalite post-vaccinazione. Questa malattia è caratterizzata dalla diversità del quadro clinico e, senza intervento del personale medico, porta alla morte solo pochi giorni dopo il suo sviluppo..

La vaccinazione con DTP può causare una risposta immunitaria generale. In un bambino, assume la forma di anafilassi o angioedema, quindi si sviluppa alla velocità della luce, un paio di minuti dopo la vaccinazione.

Caratteristiche del trattamento di un bambino con le conseguenze della profilassi immunologica della DTP

I genitori del bambino devono essere informati dei possibili effetti collaterali dell'immunizzazione. Inoltre, devono sapere cosa si può fare per alleviare la condizione delle briciole in caso di segni di un processo complicato. L'algoritmo delle azioni nella fase pre-medica è elencato nella tabella.

Febbre

Allergia

Tipo di reazioneAzioni per eliminare gli effetti collaterali del vaccino
Al bambino possono essere somministrati antipiretici che ti consentono di normalizzare rapidamente la temperatura e, in assenza di effetti, contattare la clinica
Viene mostrata la somministrazione di antistaminici in dosaggi che corrispondono all'età del bambino. Ciò consente di eliminare tutte le manifestazioni di ipersensibilità un paio di giorni dopo la vaccinazione..
Effetto sulle fibre nervoseAppello immediato a un neurologo per determinare il grado di complessità del processo post-vaccinazione e il ruolo della vaccinazione DTP nel suo sviluppo.
Sigillatura e infiltrazione tissutale nel sito di iniezioneUn impacco può essere applicato sul piccolo nodulo e sulla protuberanza, un farmaco antibiotico o antinfiammatorio può essere somministrato. Con esacerbazione dell'educazione del bambino, è necessario mostrare lo specialista.

Come evitare gli effetti della vaccinazione DTP?

In che modo la prevenzione delle condizioni post-vaccino è associata all'immunizzazione DTP? La vaccinazione con DTP è un test difficile non solo per il bambino, ma anche per l'ambiente circostante. L'introduzione di una soluzione per la pertosse associata a toxoidi del tetano, così come la malattia di difterite, provoca l'una o l'altra variante di reazione per ogni secondo bambino vaccinato, i cui genitori devono fare molti sforzi per eliminarlo. Ci si chiede se il bambino risponderà al vaccino dopo la vaccinazione. È meglio prendere semplici misure per prevenire l'insorgenza di effetti post-iniezione di DTP, avendo preparato in anticipo per la vaccinazione.

Indipendentemente da quale farmaco verrà somministrato al bambino, il paziente deve essere esaminato prima della procedura. L'opzione più accettabile in questo caso è una visita medica prima della vaccinazione con la consegna di sangue periferico, urina. Se il bambino ha mai avuto cambiamenti neurologici dopo la vaccinazione, è necessario mostrarlo a un neurologo.

Cosa può influenzare la reazione? I medici consigliano agli adulti di seguire semplici raccomandazioni per ridurre al minimo i rischi di sviluppare un "effetto collaterale" del DTP:

  • fornire il giorno dell'iniezione completa calma psico-emotiva per il bambino, proteggerlo dall'eccitazione e dallo stress;
  • assicurarsi che alla vigilia della procedura, il piccolo paziente non sia entrato in contatto con i bambini con segni clinici di infezione;
  • se il precedente vaccino DTP ha avuto conseguenze negative, si dovrebbe chiedere con quale farmaco può essere sostituito;
  • un paio di giorni dopo l'iniezione, non deve visitare luoghi affollati con il bambino in cui le infezioni si diffondono molto rapidamente;
  • durante il giorno non è possibile fare il bagno nel suo insieme o bagnare l'area interessata;
  • permesso di camminare all'aperto quel giorno;
  • nel periodo post-iniezione, non bisogna esercitarsi nell'introduzione di nuovi prodotti alimentari nella dieta, in quanto uno di essi può rivelarsi un allergene per le briciole;
  • Ai bambini soggetti ad allergie devono essere somministrati subito antistaminici senza attendere una possibile reazione.

Dopo la vaccinazione, si raccomanda di rimanere all'interno delle mura dell'istituto medico per un po 'di tempo, in modo che i medici abbiano l'opportunità di osservare il paziente vaccinato. Mezz'ora è sufficiente per valutarlo. Inoltre, non immediatamente, lasciando la stanza di trattamento, esponi il bambino allo sforzo fisico. L'opzione migliore è il riposo e una tranquilla passeggiata con lui nel parco.

Analoghi della vaccinazione DTP

La versione classica di DTP include virus della pertosse uccisi, che sono allergeni quando immunizzati. A questo proposito, alcuni produttori producono vaccini senza componente di pertosse, formando una protezione esclusivamente dal tetano, nonché dalla malattia associata alla difterite bacillo. Ciò consente di ridurre i rischi di allergie. I vaccini importati vengono generalmente prodotti senza pertosse..

Tra gli analoghi più popolari di DTP, ci sono:

  • Pentaxim di origine francese;
  • Infanrix, Belgio;
  • Fanteria con vaccino antipolio inattivato, Belgio.

Pentaxim contiene cinque componenti che consentono di sviluppare l'immunità contro difterite, poliomielite, pertosse, infezione emofila e tetano. La multicomponente consente di ridurre il numero di iniezioni e di rifiutare la somministrazione aggiuntiva di una soluzione anti-poliomielite. Il produttore francese afferma che Pentaxim può essere somministrato insieme ad altri vaccini, ad esempio un farmaco contro l'epatite virale B, nonché parotite, rosolia e simili. Non ci dovrebbero essere reazioni. Nonostante la sua natura multicomponente, il vaccino è ben tollerato, quindi anche i soggetti allergici possono farlo. Le prestazioni di immunizzazione sono almeno del 98%.

La sospensione immunitaria priva di cellule di Infanrix e Infanrix IPV è una soluzione assolutamente sicura che è stata utilizzata nella pratica mondiale per più di un decennio e durante questo periodo si è dimostrata esclusivamente in una direzione positiva. A differenza del DTP, questo liquido vaccinale non è allergenico e quindi il vaccino può essere tranquillamente utilizzato nei bambini con tendenza a malattie allergiche e altre reazioni. La vaccinazione è consentita con altre iniezioni immunitarie senza preoccupazione per le conseguenze. Il produttore belga è responsabile della qualità del prodotto e assicura che l'efficacia di tale vaccinazione sia almeno dell'89%.

Sfortunatamente, le soluzioni importate gratuitamente non vengono introdotte nelle cliniche statali. Un parente dovrebbe ricevere una vaccinazione innocua nella rete della farmacia per i propri soldi. Senza pagamento, nel nostro paese viene introdotto solo DTP, sebbene questo sia carico di reazioni complicate.