Come si manifesta l'allergia alla penicillina

Cliniche

La penicillina è uno dei farmaci più comuni e convenienti..

In parte a causa dell'allergia alla penicillina e degli effetti collaterali derivanti dall'introduzione di questo medicinale sono diventati un evento comune in tutto il mondo..

Cause di una reazione allergica

È noto che la molecola della penicillina è piccola e quindi non è in grado di causare reazioni negative dal sistema immunitario. Può stimolare lo sviluppo di allergie solo se contatta le proteine ​​del corpo. La guarigione frequente con questo antibiotico può portare alla sensibilizzazione sia di un bambino che di un adulto.

Perché un'allergia alla penicillina viene diagnosticata più spesso. Ma la colpa di questo non è solo il trattamento incontrollato, ma anche il suo utilizzo nell'industria alimentare.

  1. La penicillina è un alimento trasformato per aumentarne la durata..
  2. Gli antibiotici fanno parte del mangime, che dà il bestiame. Alcuni rimangono nella carne e nel latte degli animali.
  1. La penicillina viene utilizzata per preparare alcuni vaccini con agenti patogeni attenuati..
  2. L'allergia alla penicillina nei bambini può essere associata all'uso a lungo termine del farmaco da parte di una madre che allatta.
  3. In alcune persone, una reazione allergica è spiegata dal costante contatto con un antibiotico al lavoro.

Gli eccipienti possono causare eccipienti che fanno parte di prodotti farmaceutici: conservanti e stabilizzanti.

Il rischio di effetti collaterali e allergie aumenta se una persona ha patologie epatiche o renali.

In particolare, i bambini sono particolarmente inclini alle allergie alla penicillina, poiché il bambino metabolizza lentamente le sostanze farmaceutiche.

Anche un singolo uso di penicillina da parte di una donna incinta porta alla sensibilizzazione fetale, poiché questo antibiotico supera perfettamente la barriera placentare. Di conseguenza, il primo uso del farmaco con la penicillina provoca allergie al bambino. Per questo motivo, i farmaci penicillina sono prescritti alle donne in gravidanza solo negli ultimi casi..

Segni di allergia alla penicillina

I sintomi dell'allergia alla penicillina sono molto diversi..

Una reazione allergica immediata si sviluppa entro un'ora dopo la somministrazione del farmaco e si manifesta gravemente: edema di Quincke, orticaria, bronchiale o laringospasmo, nonché shock anafilattico.

I sintomi in questo caso sono i seguenti:

  • ingrandimento di labbra, guance, viso, mani e piedi grazie all'accumulo di liquidi;
  • mal di stomaco;
  • raucedine della voce;
  • difficoltà a deglutire
  • eruzioni cutanee sotto forma di vesciche rosate, che si alzano leggermente sopra la superficie della pelle;
  • tosse secca, difficoltà respiratorie, soffocamento.

Un'allergia ritardata alla penicillina si sviluppa dopo 1-3 giorni dopo l'assunzione del medicinale. I suoi sintomi possono essere rappresentati da eruzioni cutanee sotto forma di piccoli noduli e macchie o vesciche con contenuto trasparente all'interno, nonché ematopoiesi compromessa.

Se compaiono segni dopo 3 giorni o più, allora possiamo parlare di allergia tardiva alla penicillina.

Si manifesta con eruzioni cutanee di piccole dimensioni, prurito della pelle e arrossamento della pelle, può verificarsi anche dolore, senso di oppressione e gonfiore nel sito di iniezione..

La penicillina può avere molte meno probabilità di causare gravi danni al fegato e ai reni. Alcune persone possono manifestare sintomi di rinite e congiuntivite durante il trattamento con penicillina: naso che cola, congestione nasale, lacrimazione, prurito e bruciore agli occhi.

Non confondere le allergie con gli effetti collaterali, poiché i principi di guarigione di tali condizioni patologiche sono leggermente diversi. Le reazioni non necessarie dall'introduzione di penicillina includono diarrea, nausea e vomito, candidosi (mughetto).

Trattamento di reazione allergica

Se sospetti un'allergia alla penicillina, devi immediatamente interrompere l'assunzione del medicinale.

Per liberare il corpo dagli allergeni risultanti, dovresti bere abbastanza acqua, seguire una dieta ipoallergenica, assumere enterosorbenti ("Karbosphere", "Enterodez", "Mikoton").

Se necessario, vengono eseguite la terapia infusionale e un clistere purificante, vengono prescritti diuretici ("Lasix", "Arifon").

Le lievi allergie alla penicillina sono trattate con antistaminici sistemici (Suprastin, Loratadin, Zirtek). Come cura locale, vengono utilizzate creme, pomate e gel con varie sostanze attive:

  • antistaminici ("Fenistil-gel", "Soventol");
  • antinfiammatorio (Bepanten, Videstim);
  • ormonale (Lorinden S, Cloveit).

Se un'allergia alla penicillina è grave, è necessario utilizzare farmaci che hanno un'abbondanza di effetti collaterali: corticosteroidi sistemici e topici, adrenalina.

Il corso della loro introduzione è breve e le dosi sono determinate di persona.

Prevenzione delle allergie alla penicillina

Per ridurre le possibilità di sviluppare un'allergia alla penicillina, è necessario trattarne l'uso con grande cautela. Nonostante la vendita gratuita di tali prodotti farmaceutici nelle farmacie, prima di usarli, dovresti assolutamente consultare un medico. È inaccettabile assumere la medicina come profilassi delle malattie infettive, se non vi è alcuna indicazione dura.

Fai attenzione quando scegli il cibo; prova a prendere prodotti di produttori fidati. Acquista carne da fornitori personali, solo se sei pienamente convinto della sua qualità e sicurezza.

Prima di mangiare, è meglio cuocere la carne per 10-15 minuti, in modo che tutte le sostanze estranee rimangano nel brodo. Non perdere l'opzione di fare scorta di frutta e verdura di stagione.

Quando si cerca di sostituire la penicillina con il resto del medicinale, non dimenticare la reazione crociata. Se una persona è allergica a questo antibiotico, allora c'è un'alta possibilità di sviluppare una reazione negativa ai farmaci che contengono i seguenti principi attivi:

  • eventuali penicilline naturali;
  • penicilline semisintetiche (meticillina, ossacillina, nafcillina);
  • aminopenicilline (ampicillina, amoxicillina);
  • azlocillina, meslocillina, mecillam;
  • cefalosporine.

Pertanto, se si sostituisce il prodotto con penicillina con un farmaco contenente i farmaci elencati, possono comunque comparire sintomi spiacevoli.

Ma un'allergia all'ampicillina spesso diventa molto più semplice. La somministrazione di ampicillina e amoxicillina è accompagnata da un'eruzione cutanea in circa il 5-10% dei soggetti allergici..

Tali sintomi tradizionalmente non rappresentano una minaccia per la vita, ma se le eruzioni cutanee sono rappresentate dall'orticaria, è necessario consultare nuovamente un medico.

Se sei allergico alla penicillina, l'aztreon diventa il prodotto preferito, poiché occasionalmente provoca reazioni crociate. L'amoxiclav con un'allergia alla penicillina provoca reazioni crociate abbastanza spesso, perché questo prodotto combinato è costituito da amoxicillina e acido clavulanico.

Si noti che gli agenti battericidi contengono agenti topici. Se sei allergico alla penicillina, l'uso di alcuni unguenti, colliri e gocce nasali è controindicato, quindi, prima di usarli, studia attentamente la composizione di tali farmaci.

Nell'infanzia, le reazioni allergiche sono spesso di natura transitoria e quindi scompaiono senza l'aiuto di altri dopo un certo tempo.

La scelta di altri farmaci è affidata al meglio a uno specialista..

Prima di ciò, eseguirà test cutanei e determinerà la sensibilità dell'agente patogeno a vari farmaci prima di prescrivere il prodotto. Alcune malattie richiedono la guarigione solo con farmaci di tipo penicillina (ad esempio, endocardite da streptococco), pertanto deve essere effettuata una scrupolosa desensibilizzazione.

Questa procedura può essere eseguita in diversi modi..

Come è un'allergia alla penicillina in un bambino

Ciao cari lettori! Oggi discutiamo del perché i bambini potrebbero essere allergici alla penicillina.

Quali sintomi sono caratteristici per lei, quanto è pericoloso, come lo specialista curerà la malattia.

Un'allergia alla penicillina in un bambino è più spesso osservata tra tutte le allergie ai farmaci.

Se questo farmaco è stato assunto dal bambino e i genitori hanno notato che sono iniziate anche lievi manifestazioni allergiche, il bambino deve essere immediatamente portato dal medico.

L'allergia alla penicillina nei bambini non appartiene alle malattie allergiche più lievi, poiché esiste il rischio di sintomi come l'edema di Quincke o reazioni anafilattiche.

I medici attribuiscono la caratteristica principale dell'allergia ai farmaci, e quindi dell'allergia alla penicillina, al fatto che una reazione allergica si manifesta in caso di ripetuti incontri con il medicinale.

Al primo contatto nel sistema immunitario, il bambino sviluppa ipersensibilità alla penicillina (sensibilizzazione), gli anticorpi compaiono nel sangue (immunoglobulina E).

E a ripetuti contatti, questa immunoglobulina reagisce con la penicillina, che provoca l'inizio del processo allergico.

Cause di allergie infantili alla penicillina

La reazione allergica nei bambini alla penicillina non è diversa dai meccanismi di sviluppo di qualsiasi allergia.

Il sistema immunitario dei bambini reagisce alle sostanze che accetta come estranee e inizia a combatterle con il rilascio di istamina, che porta a sintomi allergici.

Un ruolo importante nella capacità di formare una risposta così specifica del sistema immunitario del bambino è giocato da una predisposizione genetica.

Le proteine ​​in una sostanza o nell'altra di solito causano allergie. Ma nella maggior parte dei farmaci, inclusa la penicillina, non ci sono proteine. Perché è possibile una reazione allergica??

Il fatto è che le sostanze contenute nella penicillina possono acquisire le qualità di un allergene quando combinate con proteine ​​del sangue.

In questo caso, le proprietà delle proteine ​​del sangue cambiano e il sistema immunitario inizia a "vedere" i nemici in esse.

Segni di allergia di un bambino alla penicillina

Mamme e papà sono molto importanti per sapere come si manifesta la malattia. Tra i principali sintomi delle allergie infantili alla penicillina, gli esperti distinguono:

  • Orticaria, in cui compaiono macchie rosse sulla pelle e vesciche piene di liquido sulle mucose. Le macchie sulla pelle sono molto pruriginose.
  • Altro tipo di eruzione cutanea.
  • Nausea, vomito, diarrea.
  • Aumento della temperatura, a riguardo nell'articolo.
  • Edema di Quincke (gonfiore in tutto il corpo, viso), in cui è necessario chiamare un'ambulanza, perché se il bambino inizia a gonfiarsi della laringe, può soffocare.
  • Lo shock anafilattico, che si sviluppa molto rapidamente, a volte in pochi minuti (il tasso di sviluppo è molto più alto dello sviluppo di una manifestazione come l'edema di Quincke). Un'ambulanza deve essere chiamata urgentemente. Questo è il sintomo più pericoloso dell'allergia alla penicillina, che può portare alla morte per soffocamento..

Sintomi come l'edema di Quincke e le reazioni anafilattiche con un'allergia alla penicillina non sono così comuni, ma i genitori dovrebbero portare il loro bambino dal medico per le più piccole manifestazioni allergiche per escludere lo sviluppo di forme estremamente pericolose di allergie.

Reazioni crociate

Nei farmaci che hanno una struttura chimica simile, una reazione crociata può essere provocata l'una rispetto all'altra, può verificarsi un'allergia crociata.

Se il bambino è allergico alla penicillina, può anche rispondere agli antibiotici cefalosporinici.

I genitori dovrebbero anche tenere conto del fatto che in caso di intolleranza alla penicillina, è possibile un'allergia alla serie di farmaci e antibiotici della penicillina di altri gruppi.

Tuttavia, non tutti i farmaci nel gruppo della penicillina causano allergie. I genitori spesso chiedono al medico: un'allergia alla penicillina in un bambino, come sostituire questo antibiotico?

Uno specialista può prescrivere amoxiclav, che appartiene anche al gruppo delle penicilline, ma, di norma, non provoca allergie nei bambini. L'amoxicillina è talvolta prescritta. Il trattamento viene effettuato solo sotto la supervisione di uno specialista.

Tecniche diagnostiche e terapeutiche

Se c'è un'allergia alla penicillina nei bambini, è richiesto un esame con un allergologo specialista.

Il medico prescriverà test di laboratorio per identificare accuratamente l'allergene: test di allergia cutanea per bambini che hanno già sette anni e / o un esame del sangue speciale per la presenza di immunoglobulina E in esso.

La presenza di questa immunoglobulina indica un'allergia in modo molto preciso..

Dopo aver determinato l'irritante che ha causato l'allergia ai farmaci nel bambino, la terapia inizierà con l'abolizione della penicillina. Uno specialista lo sostituirà con un altro farmaco.

Inoltre, un corso terapeutico completo comprende:

  • Antistaminici di terza generazione (a volte è necessario prescrivere antistaminici di seconda generazione, che hanno effetti collaterali. I farmaci di terza generazione praticamente non li hanno).
  • Con pronunciate irritazioni cutanee, agenti esterni (unguenti, creme, gel) saranno sicuramente presenti nel corso del trattamento.
  • Enterosorbenti che legano e rimuovono l'allergene dal corpo del bambino, regolando il sistema digestivo.
  • Medicina tradizionale, se il medico lo ritiene necessario per l'uso.

Gli specialisti stanno cercando di andare d'accordo con il trattamento delle allergie alla penicillina nei bambini senza farmaci ormonali (sia per uso orale che topico).

Ma ci sono manifestazioni così gravi di allergie, in cui è impossibile ottenere l'effetto desiderato senza la nomina di farmaci ormonali.

Sono prescritti per un breve periodo di tempo (diversi giorni), sono estremamente efficaci, ma pericolosi, perché differiscono in molti effetti collaterali.

Dopo l'interruzione dei farmaci ormonali, la terapia continua con i farmaci non ormonali fino alla completa scomparsa dei sintomi allergici.

Tutti gli appuntamenti con medicinali sono presi solo da un allergologo, i genitori devono seguire rigorosamente le istruzioni del medico.

Prevenzione delle allergie infantili alla penicillina

Una misura preventiva che nega completamente la possibilità di ripetute reazioni allergiche nel bambino alla penicillina è (nella vita futura del bambino) l'eccezione dell'allergene nel trattamento di qualsiasi malattia.

Questo vale non solo per la penicillina, ma anche per la maggior parte dei farmaci antibatterici del gruppo delle penicilline.

Sintomi di allergia alla penicillina

Gli antibiotici della penicillina hanno un ampio spettro di azione, basso costo ed efficacia, motivo per cui sono così popolari. Ma ci sono casi frequenti di reazioni di ipersensibilità al principale principio attivo. Un'allergia alla penicillina non è rara a causa dell'uso frequente di questo antibiotico. Altre cause sono la genetica, gli stati di immunodeficienza, l'asma bronchiale. Con l'intolleranza alla muffa o ad altri farmaci con un effetto simile, è probabile che si sviluppi un'allergia crociata alla penicillina, che si manifesta sotto forma di orticaria, segni di anafilassi e angioedema. Il verificarsi di lesioni cutanee bollose, lo sviluppo di sindromi di Lyell e Stephen-Johnson e la malattia da siero non sono esclusi. Il trattamento viene effettuato con l'aiuto di antistaminici e, nei casi più gravi, vengono utilizzate iniezioni ormonali..

Portata della penicillina

La penicillina è uno degli antibiotici ad ampio spettro più famosi ed efficaci. Si consiglia di utilizzarlo per infezioni da streptococco e pneumococco, contro agenti patogeni del tetano e gonococchi. È preferibile utilizzare preparazioni di penicillina sotto forma di soluzioni iniettabili, poiché la somministrazione intramuscolare porta ad un assorbimento e una distribuzione più rapidi del principio attivo. In alcuni casi, ad esempio, con la meningite, oltre all'iniezione nel muscolo, è necessaria anche un'iniezione endolombare della preparazione di penicillina, poiché la penetrazione del farmaco nel liquido cerebrospinale è minima. Indicazioni per l'uso della penicillina:

  • Polmonite.
  • Avvelenamento del sangue.
  • Meningite.
  • Tonsillite purulenta.
  • Difterite.
  • Sifilide.
  • Erisipela.
  • antrace.
  • Gonorrea e altri.

L'auto-trattamento con farmaci a base di penicillina è inaccettabile - ci devono essere buone ragioni per il loro uso.

Sintomi

Come posso sapere se una persona è allergica ai preparati di penicillina? Dopotutto, una reazione patologica ai farmaci appare solo dopo che rientrano nel corpo. Infatti, in alcuni casi, con le penicilline, le cose sono diverse, dal momento che una persona acquisisce ipersensibilità a questa sostanza per tutta la vita, mangiando cibi che sono stati trattati con penicillina per aumentare la loro shelf life o ricevendo vaccini contenenti agenti patogeni indeboliti. Pertanto, i segni patologici possono verificarsi anche dopo la prima dose di un antibiotico. I seguenti sintomi sono caratteristici dell'allergia alla penicillina:

  1. Rossore e gonfiore della pelle.
  2. Orticaria, prurito.
  3. rinite.
  4. Dispnea.
  5. Attacco di asma bronchiale.
  6. Shock anafilattico: nausea, crampi addominali, diminuzione della pressione, respiro sibilante, crampi, perdita di coscienza, soffocamento dovuto al gonfiore delle vie aeree.

Tali segni compaiono entro mezz'ora dopo la somministrazione del farmaco. In casi più rari, si verificano altri tipi di reazioni allergiche ai farmaci con penicillina. Sono caratterizzati dallo sviluppo di sintomi patologici pochi giorni dopo l'uso del farmaco. Una febbre accompagnata da dolori articolari e nausea può indicare malattia da siero, comparsa di grandi vesciche sulle mucose e sulla pelle - sindrome di Lyell o Steven-Johnson. Altre complicazioni sono l'anemia emolitica, la neurite, la neutropenia, ecc. A causa del rischio di sviluppare tali condizioni, è severamente vietato utilizzare la penicillina per le allergie ad essa.

Diagnostica

Uno dei principali metodi diagnostici è la raccolta di un'anamnesi, durante la quale si verificano i nomi dei farmaci utilizzati prima della reazione patologica all'antibiotico della penicillina, la durata del trattamento con questi farmaci. Il paziente deve fornire informazioni sull'intolleranza di eventuali prodotti alimentari, altri medicinali, se è sensibile agli allergeni domestici, quali malattie aveva in precedenza e se ha una predisposizione ereditaria alla malattia. Il medico deve essere a conoscenza di tutte le caratteristiche del quadro clinico della reazione alla penicillina (eruzione cutanea, mancanza di respiro, anafilassi, ecc.) Parleremo di più sugli studi..

Analisi del sangue generale

La diagnosi di qualsiasi patologia comporta la conduzione di questo studio. Un'allergia può essere sospettata con una combinazione dei seguenti indicatori:

  • Un leggero eccesso di conta dei globuli bianchi
  • Aumento della velocità di eritrosedimentazione
  • Livelli estremamente elevati di eosinofili nel sangue, che indicano la presenza di allergie nel corpo

Con questa malattia, la concentrazione di piastrine, globuli rossi, emoglobina non cambia. Ma tutti questi indicatori, oltre alle allergie, possono anche indicare altre patologie, ad esempio le elmintiasi, che sono anche caratterizzate da un eccesso di concentrazione di eosinofili. Pertanto, per ottenere i risultati più accurati, vengono utilizzati metodi specifici di esame del paziente..

IgE Blood

Viene eseguito un esame del sangue per le immunoglobuline con l'obiettivo di identificare le reazioni allergiche alla penicillina. Prima dell'analisi, devono essere trascorse almeno tre settimane dall'ultima assunzione di antibiotici. È necessario donare il sangue al mattino a stomaco vuoto. Il livello di concentrazione di anticorpi specifici nel sangue indica il grado di sensibilità del corpo all'influenza di una sostanza allergenica. Se viene rilevato un contenuto di immunoglobuline inferiore a 0,35 ku / l, questa viene considerata la norma e indica una mancanza di ipersensibilità alle penicilline. Manifestazioni minori della patologia sono possibili con indicatori di 0,70-3,5. Ma se il risultato dell'analisi fornisce da 17,1 a 100 ku / l, ciò indica un'altissima concentrazione di anticorpi e un'allergia pronunciata a questa sostanza. In quest'ultimo caso, l'uso di un antibiotico è controindicato.

Test cutanei

Viene eseguito un test cutaneo per la penicillina se è necessario utilizzare questo particolare prodotto, ma non viene esclusa un'allergia ad esso, nonché in assenza della capacità di sostituire la penicillina con un altro antibiotico. La procedura è inaccettabile se il paziente ha precedentemente avuto complicazioni come la sindrome di Lyell o Steven-Johnson. Inoltre, prima di mettere in scena i campioni, è importante tenere conto del fatto che dopo di essi non è esclusa una reazione patologica alla penicillina. La procedura stessa consiste nell'eseguire la scarificazione della pelle e applicare un allergene alla ferita risultante. Se viene rilevato un risultato negativo (la dimensione del blister è inferiore a 3 mm) dopo 15 minuti, la sostanza allergenica viene iniettata ulteriormente sotto la pelle. La valutazione dei risultati viene effettuata dopo mezz'ora. Le grandi dimensioni della papula risultante indicano un'alta sensibilità del corpo a un antibiotico (più di 7-10 mm).

Si consiglia di effettuare test cutanei prima di ogni ciclo di trattamento pianificato con antibiotici a base di penicillina..

Test provocatori

Questo metodo diagnostico prevede l'introduzione di una sostanza allergenica direttamente nel corpo del soggetto. La sua implementazione è consigliabile in un caso estremo, quando altri metodi di ricerca non hanno chiarito il quadro generale della malattia. La diagnosi provocatoria è piuttosto pericolosa, pertanto deve essere eseguita sotto la supervisione di specialisti esperti e in un istituto medico in cui è presente un'unità di terapia intensiva. Possibile esacerbazione di allergie o insorgenza di sintomi che minacciano la vita del paziente.

Trattamento

Le reazioni antibiotiche acute richiedono cure mediche di emergenza. Con segni di anafilassi e una forte diminuzione della pressione, vengono utilizzate iniezioni con una soluzione di adrenalina, con la quale le condizioni del paziente vengono normalizzate, la respirazione viene ripristinata, i crampi muscolari vengono eliminati. Con l'edema di Quincke è necessaria l'introduzione di antistaminici di prima generazione, ad esempio la difenidramina. In tali condizioni, la morte può verificarsi a causa del restringimento delle vie aeree, se non viene fornita assistenza tempestiva al paziente.

L'uso di farmaci ormonali è importante per le allergie gravi, un gran numero di eruzioni cutanee, che sono accompagnate da infiammazione dovuta a infezione. Di solito vengono prescritti brevi corsi terapeutici utilizzando farmaci come prednisone, idrocortisone, ecc. Gli antistaminici di ultima generazione sono indicati per alleviare i sintomi allergici comuni come prurito e arrossamento della pelle, irritazione delle mucose, mal di gola, ecc. Questi fondi non hanno quasi effetti collaterali:

Dieta

Il rispetto di una dieta ipoallergenica aiuterà ad aumentare l'efficacia della terapia farmacologica, integrandola. Non tutti sanno che un gran numero di prodotti consumati contiene sostanze allergeniche che possono contribuire allo sviluppo di reazioni patologiche agli antibiotici. Per i sintomi di allergia acuta, si consiglia di bere molta acqua pulita e di astenersi dal mangiare cibo per i primi due giorni. Quindi, gli alimenti con bassa attività allergenica possono essere introdotti nella dieta. Le informazioni su ciò che può e non può essere consumato in caso di allergia alla penicillina sono presentate nella seguente tabella:

Prodotti e piatti consigliatiProdotti proibiti
Manzo magro bollitoAgnello, maiale
Olio d'olivaAgrumi e frutta esotica
Pane Di Secondo Granoalcool
Verdure frescheSpezie
Pesce MagroMaionese, ketchup e altre salse
Prodotti lattiero-caseari freschi fermentatiCioccolato
CavoloMiele
Mele verdi, pereFrutti di mare
carne di tacchinoNoccioline
SemolaAnatra
Orzo perlatolatte
Tè verdefragola
composteMelone
Acqua minerale naturalePomodori
Patate bolliteSedano
Zuppe Di VerdureProdotti affumicati, conservazione
Frittata al vapore o uova sodecottura al forno
Grano saracenoDolci
Porridge Di GranoCachi
Frutta seccacaffè
Mele cotteProdotti con esaltatori di sapidità, conservanti, coloranti, aromi

Come sostituire la penicillina per le allergie

Gli antibiotici sono prescritti per il trattamento di gravi malattie infettive. E se i medicinali del gruppo della penicillina sono controindicati, è necessario scegliere un altro farmaco più sicuro per il paziente. In alternativa, vengono spesso prescritti macrolidi (azitromicina, Sumamed), sulfanilamidi (Arguedin, Biseptol, Ciplin), aminoglicosidi (Gentamicina, Amikacin), tetracicline (Doxiciclina, Unidox Solutab). A causa di reazioni crociate, l'uso di antibiotici cefalosporinici è escluso in caso di allergia alla penicillina.

azitromicina

Quando si prende questo strumento, sono possibili effetti collaterali sotto forma di mal di testa, sonnolenza, ansia, palpitazioni cardiache. Possono anche comparire dolore all'addome, nausea, gonfiore. L'azitromicina è controindicata in caso di ipersensibilità ai farmaci del gruppo macrolidico, nonché nell'insufficienza renale e epatica.

Biseptol

Il biseptolo è un farmaco battericida che si riferisce ai sulfamidici. Causa la morte di stafilococchi, Escherichia coli, pneumococchi, agenti patogeni di dissenteria, colera e febbre tifoide. Disponibile in varie forme di dosaggio: compresse, iniezione, sospensione. Biseptol è raccomandato per l'uso in esacerbazione della bronchite cronica, con infiammazione delle orecchie, con prostatite e uretrite. Efficace contro i sintomi di brucellosi, meningite, toxoplasmosi ed è anche usato nel trattamento della scarlattina, delle malattie a trasmissione sessuale, della sepsi. Il trattamento con il farmaco è controindicato nelle patologie dei reni e del fegato, nell'insufficienza cardiaca, durante la gravidanza e l'allattamento.

amikacina

L'amikacina è un antibiotico ad ampio spettro correlato agli aminoglicosidi. Efficace contro salmonellosi, infezioni da stafilococco, tubercolosi. Si nota uno sviluppo lento della resistenza di microrganismi patogeni a questo antibiotico, a causa del quale Amikacin è considerato il farmaco più efficace di tutti gli aminoglicosidi. È usato per trattare le seguenti patologie:

  • Lesioni infettive del corpo dopo l'intervento chirurgico.
  • Peritonite.
  • Avvelenamento del sangue.
  • osteomielite.
  • Infezioni del tratto urinario.
  • Infezioni di organi riproduttivi.
  • Lesioni cutanee, ulcere, ustioni.

doxiciclina

La doxiciclina antibiotica tetraciclina viene utilizzata per varie lesioni batteriche del corpo, anche in assenza di dati sul patogeno. Questo farmaco interferisce con i processi di riproduzione dei microrganismi, penetrando nelle cellule e distruggendoli. La doxiciclina è disponibile sotto forma di polvere per la fabbricazione di una composizione endovenosa, nonché sotto forma di capsule per somministrazione orale. L'antibiotico è indicato per angina, infezioni intestinali, peritonite, brucellosi, sifilide e clamidia, polmonite, ecc. Questo farmaco non è prescritto nelle seguenti condizioni:

  • Ipersensibilità alle tetracicline.
  • Sotto gli 8 anni.
  • Malattia del fegato.
  • Gravidanza.

Gentamicina

Un altro farmaco dagli aminoglicosidi, che ha un effetto inibitorio sulla sintesi proteica di microrganismi patologici. Disponibile sotto forma di soluzione per somministrazione endovenosa o intramuscolare per il trattamento delle seguenti malattie:

  • pielonefrite.
  • Ferite cutanee infette, foruncolosi.
  • Sepsi.
  • Polmonite.
  • Peritonite e altri.

I colliri di gentamicina sono prescritti per blefarite, sclerite, congiuntivite, ecc. Possibili effetti collaterali sotto forma di sensazione di bruciore e dolore agli occhi. Dopo aver iniettato il farmaco, mal di testa, vertigini, nausea e vomito, possono verificarsi reazioni allergiche sotto forma di eruzioni cutanee, febbre, angioedema. La gentamicina è controindicata per l'ipersensibilità ai principi attivi, nonché per gravi patologie renali, disidratazione.

Allergia alla penicillina

La penicillina è un antibiotico che appartiene al gruppo più anziano, ha un ampio spettro di azione. È anche molto efficace, ci sono pochi effetti collaterali da esso, tuttavia, un'allergia alla penicillina è la più comune nei pazienti. Un'allergia a questo farmaco è la risposta del sistema immunitario ad un'altra penetrazione delle particelle di penicillina nel corpo umano. Durante le allergie, la pelle e il tratto respiratorio sono sotto attacco, può persino raggiungere uno shock anafilattico.

Che cos'è la penicillina?

La penicillina è un derivato dell'attività vitale di vari tipi di funghi muffa, la loro secrezione contiene solo una varietà di composti della penicillina sotto forma di cristalli.

Alexander Fleming ha scoperto questo antibiotico nel 1982 e per caso. Ha condotto esperimenti sui batteri stafilococco, posizionandoli in tazze diverse, dopo un po 'alcune ciotole all'interno sono state coperte di muffa e i batteri sono morti lì. La penicillina è stata ottenuta proprio da questo stampo, un farmaco in grado di combattere malattie gravi, come la polmonite, la difterite, e anche per far fronte a sepsi, meningite, anche con antrace e molti altri.

Gli antibiotici della penicillina possono essere prodotti in compresse, polveri, granuli. I primi farmaci avevano un sapore amaro, lasciavano lo stesso retrogusto in bocca, i farmaci attuali sono molto più efficaci, hanno un aroma gradevole, un odore, non lasciano una penicillina in bocca, ma sono molto più costosi.

Perché appare la reazione

Le allergie sono problemi che sono sorti con il funzionamento del sistema immunitario, possono persino manifestarsi a lungo su cose familiari a una persona, ad esempio polvere, pasta di noci, polline e medicine. Con le medicine, tutto è molto più complicato, perché sono prescritti per curare una persona, e talvolta risulta il contrario.

Per quanto riguarda la penicillina, la sua molecola è molto piccola, non è in grado di provocare un'allergia da sola, ma può provocarla se si verifica una connessione con le proteine ​​del corpo umano e si verifica la compatibilità. L'uso frequente dell'antibiotico porterà alla sensibilizzazione, anche la penicillina per l'industria alimentare è da biasimare. Ad esempio, elaborano il cibo per conservarlo molto più a lungo dei normali periodi di conservazione, aggiungendo all'alimentazione del bestiame, la cui carne viene poi venduta per il cibo.

Le allergie nei neonati e nei bambini sono spesso causate dall'assunzione di un antibiotico da parte di una madre che allatta, perché anche un singolo uso di penicillina durante la gravidanza, specialmente nelle prime fasi, porta alla sensibilizzazione fetale. L'antibiotico supera facilmente la placenta, la barriera che preserva il bambino, quindi la penicillina durante la gravidanza è prescritta solo in casi estremi.

La probabilità di una reazione allergica aumenta se esiste una predisposizione ereditaria. Gli scienziati hanno dimostrato che l'elevata sensibilità a un antibiotico nei genitori aumenta il rischio di allergie in un bambino di quindici volte. Si noti inoltre che se in una coppia di gemelli uno dei bambini ha intolleranza a questo antibiotico, il secondo avrà un'allergia con una probabilità dell'80%.

Anche i cambiamenti legati all'età influiscono: nei bambini, l'ipersensibilità si verifica molto meno spesso rispetto agli adulti e agli anziani, sebbene agli adulti vengano prescritti antibiotici più spesso. Inoltre, il rischio aumenta se una persona ha concomitanti malattie infettive, ad esempio mononucleosi, asma bronchiale.

L'assunzione di determinati farmaci per il cuore può scatenare una reazione alle serie di penicilline a causa di reazioni crociate agli antibiotici..

La gravità di una reazione allergica dipende dalla via di somministrazione dell'antibiotico, dalla dose, dalla durata dell'uso. Una singola somministrazione per la profilassi ha meno probabilità di causare una reazione rispetto alla somministrazione prolungata di un antibiotico.

Sintomi di un'allergia alla penicillina

Le allergie possono apparire molto diverse, le manifestazioni iniziano con quelle esterne e possono influenzare il lavoro interno del corpo, ma le reazioni cutanee più comuni, ad esempio sotto forma di orticaria, prurito.

L'orticaria è un'eruzione cutanea che ricorda le bruciature di ortica, è in grado di cospargere tutto il corpo o esplodere in punti separati.

Lo shock anafilattico può anche essere considerato come una reazione allergica, la pressione sanguigna di una persona diminuisce drasticamente, questo comporta una perdita di coscienza. La sindrome di Lyell può anche apparire, questo è quando il corpo è coperto di ulcere o l'edema di Quincke - la reazione dei vasi del corpo, quando inizia il gonfiore delle labbra, degli occhi, del collo o persino della lingua. Un'allergia alla penicillina è anche in grado di provocare una malattia sciropposa: questa è una lesione degli organi interni, manifestata dal dolore nei muscoli e nelle articolazioni.

"Come sostituire la penicillina?", La domanda è importante per tutti coloro che si trovano ad affrontare allergie, perché senza medicine così forti a volte è estremamente difficile da recuperare. Puoi prendere altri antibiotici per allergie alla penicillina, appartenenti al gruppo dei macrolidi e delle tetracicline.

Non mescolare penicillina e alcool, perché quando si verifica una reazione, il benessere di una persona può solo peggiorare.

Cosa contiene i preparati (serie di penicilline)

Tutti gli antibiotici a base di penicillina formano un gruppo di classificazione separato. Esistono rimedi naturali, tra cui:

Colpiscono il corpo abbastanza debolmente, con un effetto delicato, quindi dopo un po 'i batteri sono mutati, quindi i rimedi naturali hanno smesso di far fronte al loro compito.

Quindi gli scienziati hanno inventato e creato analoghi semi-sintetici:

Molto probabilmente portano a un effetto collaterale, ad esempio una reazione allergica, disturbi del tratto gastrointestinale.

Molte preparazioni di penicillina vengono distrutte dal succo gastrico, quindi vengono aggiunti antiacidi alle compresse di penicillina, riducono gli effetti dell'acido gastrico: amoxicillina, flemoxin, ospamox, amoxil.

Come scoprire se sei allergico agli antibiotici

Per determinare una possibile allergia, vale la pena visitare un allergologo regolare o un medico con un focus più ristretto dell'immunologo. Il medico eseguirà una serie di test speciali, prescriverà un trattamento con una diagnosi positiva, consigli su come comportarsi in caso di attacco allergico, quali farmaci evitare, cosa sostituire.

I più famosi sono quando vengono eseguiti test cutanei, il medico fa leggeri graffi all'interno della mano, quindi applica speciali allergeni lì, contiene frammenti di molecole con allergeni. Se l'area della pelle graffiata diventa rossa, c'è un gonfiore, prurito, quindi il test ha mostrato una reazione allergica, in questo caso è vietato usare la penicillina.
A volte rendono i test molto più difficili, ad esempio prendono sangue per le immunoglobuline..

È importante eseguire qualsiasi test allergologico rigorosamente sotto la supervisione di un medico, poiché i test possono causare un attacco, quindi l'aiuto di uno specialista sarà vitale.

Inoltre, devi sempre informare qualsiasi operatore sanitario che esiste un'allergia a tutti i farmaci in modo che per errore non peggiorino le cose, poiché a volte è impossibile recuperare senza usare antibiotici.

Come testare

Tutti i test per la determinazione delle allergie sono assolutamente indolori, il paziente può sentire solo una leggera iniezione o graffio. Il giorno prima della procedura, è meglio escludere l'uso di antistaminici.

Se il medico decide di prescrivere un farmaco alternativo, i test cutanei non vengono eseguiti.

In genere, per questa procedura vengono utilizzati determinanti grandi e piccoli. I test di puntura primaria vengono eseguiti quando sono necessari test sottocutanei. La dose del farmaco viene assunta in modo che la sensibilità al farmaco sia visibile, ma c'è un rischio minimo, l'ago viene inserito sotto la pelle per non più di un millimetro. Dopo aver applicato l'allergene, il tempo di attesa è di circa quindici minuti. Con una reazione positiva, la pelle diventa rossa, appare un gonfiore. Tuttavia, il risultato può essere debolmente positivo o dubbio, quindi la procedura deve essere ripetuta dopo qualche tempo..

Se ci sono controindicazioni per fare test cutanei, vale la pena fare una diagnosi donando il sangue, quindi i medici determineranno il profilo allergologico della persona.

Come trattare le allergie alla penicillina

È necessario iniziare immediatamente a trattare la reazione allergica che si è manifestata immediatamente, non appena vengono indicati i primi segni, è necessario interrompere il flusso dell'antibiotico nel corpo umano. Se si trattava di un'iniezione, il farmaco viene interrotto per essere somministrato quando la reazione è iniziata dalla compressa consumata: è meglio risciacquare lo stomaco, quando si applica l'unguento basato sull'antibiotico della serie di penicilline, lavare immediatamente il farmaco.

Quando una persona perde conoscenza, la sua pressione diminuisce drasticamente: l'importante è sdraiarlo e girare la testa di lato. Per ridurre l'effetto, per ritirare completamente il farmaco, è necessario assumere carbone attivo o un altro sorbente, ad esempio enterosgel. Il resto del trattamento è necessariamente prescritto da un medico, poiché di solito vengono somministrate iniezioni di ormoni per il trattamento, si consiglia di assumere antistaminici.

Se si è verificato uno shock anafilattico, una persona deve ricevere un'iniezione di adrenalina per via endovenosa o intramuscolare.

Oggi, le persone che soffrono di alta sensibilità ai preparati di penicillina sono abbastanza in grado di ridurre il rischio di sintomi potenzialmente letali, ad esempio shock anafilattico, edema di Quincke. Inoltre, per il trattamento di alcune malattie, non puoi fare a meno di un antibiotico, quindi è stata inventata una procedura quando la penicillina viene iniettata nel corpo in piccole quantità, aumentando gradualmente la quantità del farmaco. Quindi, per un breve periodo di tempo, la sensibilità dell'immunità alla penicillina diminuisce. Forse se una persona esegue questa procedura ogni anno, sarà in grado di ottenere un risultato negativo dopo dieci anni quando controlla i campioni di pelle.

Come sostituire la penicillina

Purtroppo, ora è abbastanza difficile curare la malattia senza l'uso di farmaci antibatterici. Se sei allergico alla penicillina, è possibile sostituirlo con altri antibiotici. È meglio escludere completamente i fondi con il suo contenuto, poiché non è noto come l'organismo reagirà anche a un importo minimo.

Tuttavia, se non è possibile utilizzare un altro farmaco, è meglio usare cefalosporine e carbapenemi, possono causare una lieve reazione allergica. Gli scienziati non hanno notato l'insorgenza di un'allergia a monobactam, macrolidi, lincosamine, tetracicline.

È meglio non usare alcun antibiotico senza necessità, in modo da non esporre la propria salute, perché oltre alle reazioni allergiche, possono compromettere il funzionamento dello stomaco, del fegato e delle donne e rischiare il cancro al seno. Sono anche escreti dall'organismo per lungo tempo, riducono l'immunità..

Allergia alla penicillina

Articoli di esperti medici

Un'allergia alla penicillina è un problema estremamente urgente, sia nell'infanzia che nell'età adulta. È associato alla risposta del sistema immunitario umano alla produzione di IgE specifiche (immunoglobuline E) e alla comparsa di complessi immunitari in combinazione con altri gruppi di anticorpi. Va notato che la penicillina è una sostanza a basso peso molecolare, la cui comparsa di proprietà antigeniche è dovuta al legame covalente con una proteina vettore endogena.

Spesso un'allergia alla penicillina si verifica nella fascia di età dai 20 ai 49 anni. Nel processo della vita di una persona, la sensibilità alla penicillina può diminuire o scomparire completamente. La prevalenza dell'allergia alla penicillina varia dallo 0,75 allo 0,8%, si osserva uno shock anafilattico in non più dello 0,01% dei casi.

Come si manifesta l'allergia alla penicillina?

Una reazione allergica non ti farà aspettare. L'allergia alla penicillina si manifesta in diversi modi ed è divisa per il tasso di insorgenza dei sintomi, soggetto alla seconda somministrazione del farmaco. Potrebbe essere:

  • presto - si manifesta dopo 30 minuti. sotto forma di orticaria, shock anafilattico;
  • ritardato - si verifica dopo 2-72 ore, si manifesta come prurito della pelle, arrossamento della pelle, spasmo nei bronchi, gonfiore della laringe;
  • in ritardo - dopo 72 ore, accompagnato dalla comparsa di dermatite cutanea, eruzione maculopapolare, febbre, artralgia.

Manifestazioni rare e gravi di allergia alla penicillina includono sindromi di Stevens-Johnson e Lyell, nefrite interstiziale, vasculite sistemica, anemia emolitica, neurite, ecc..

Se è possibile sostituire la penicillina con un altro antibiotico, non vengono eseguiti test cutanei per l'allergene. Ciò è dovuto al fatto che lo sviluppo di un'allergia ai medicinali è imprevedibile e la diagnosi mediante un test cutaneo è preziosa in un intervallo di tempo strettamente limitato. Questi campioni inoltre non prevedono l'insorgenza di condizioni avverse nel paziente..

Insieme ai test cutanei allergici alla penicillina, eseguono un test con radio allergosorbenti, che è meno sensibile, richiede tempo, specifico e non rileva le IgE per piccole quantità di determinanti antigenici della penicillina.

Allergia alla penicillina nei bambini

Un'allergia alla penicillina che appare in un bambino è considerata un problema serio. Dopotutto, è proprio nell'infanzia che sorgono malattie infettive che vengono trattate con antibiotici del gruppo della penicillina. Nei bambini appare un'eruzione cutanea, che è spesso associata a una reazione allergica a questo antibiotico. La cosa principale qui non è prendere dal panico e capire che la stessa malattia infettiva può causare eruzioni cutanee. Solo l'1% dei bambini è in realtà allergico alla penicillina. I bambini allergici non sono soggetti ad allergie agli antibiotici del gruppo della penicillina. Pertanto, la presenza di asma in un bambino non significa affatto che la penicillina sia controindicata. Lo shock anafilattico si verifica nello 0,2% con iniezioni di penicillina.

In un bambino, un'allergia alla penicillina si manifesta in:

  • pelle - prurito o eruzione maculopapolare, meno spesso sindrome di Stevens-Johnson e necrolisi epidermica tossica;
  • tratto respiratorio - sotto forma di edema laringeo, condizione asmatica.

I presagi di shock anafilattico sono: prurito, bassa pressione sanguigna, arrossamento e broncospasmo. Dopo l'uso della penicillina si notano anche: febbre, anemia, eritroderma, nefrite.

Allergia alla penicillina: trattamento

Se vengono identificati i primi segni di allergia alla penicillina, si consiglia di utilizzare immediatamente le cure mediche di emergenza. Nelle situazioni più difficili, viene utilizzata l'introduzione dell'epinefrina. Inoltre, il dosaggio viene selezionato in base alla situazione. Con broncospasmo nei bambini e anafilassi, viene prescritto un massimo di 0,3 mg con la possibile introduzione della dose indicata fino a 3-4 volte in 15 minuti. Il dosaggio per i neonati è di 10-30 mcg / kg nell'intervallo di 3-5 minuti. Per i bambini di età superiore a un mese, vengono somministrati 10 μg / kg di farmaco, seguiti da un aumento della dose a 100 μg / kg ogni 3-5 minuti. Gli adulti con shock anafilattico vengono iniettati con 0,1-0,25 mg di farmaco diluito in 10 ml di soluzione di NaCl allo 0,9%. Se necessario, ripetere la somministrazione fino a tre volte in 10-20 minuti.

L'allergia alla penicillina viene trattata con un'iniezione endovenosa di corticosteroidi e antistaminici, che mostrano buoni risultati nelle fasi iniziali della malattia. Nel caso dell'anafilassi della penicillina precedentemente registrata in te, sarà necessario utilizzare “epinefrina”.

Una reazione allergica a questo antibiotico può essere fatale. Se compaiono macchie rosse, problemi respiratori e un risultato positivo del test cutaneo sulla penicillina, è necessario sostituire immediatamente il farmaco.

Amoxiclav per allergia alla penicillina

Amoxiclav viene rilasciato in compresse e polvere secca per formare una sospensione. Amoxiclav ha una vasta gamma di applicazioni. È prescritto per combattere le infezioni causate da ceppi sensibili di microrganismi. Utilizzato con successo per problemi ginecologici, trattamento del tratto gastrointestinale, organi ENT, malattie infettive della pelle, tratto urinario, ecc..

L'amoxiclav è un antibiotico del gruppo della penicillina, costituito dal principio attivo amoxicillina e acido clavulanico. Il principio del suo effetto si basa sulla distruzione di cellule di batteri patogeni. È dannoso per la maggior parte dei microrganismi, tra cui: streptococchi, shigella, eicherichia, proteine, enterococchi e altri.

L'amoxiclav con un'allergia alla penicillina può essere usato come medicinale rigorosamente come indicato da un medico. Tra le controindicazioni, si nota la sensibilità alle cefalosporine e agli antibiotici beta-lattamici, la mononucleosi infettiva (inclusa l'eruzione cutanea simile al morbillo). Solo sotto la supervisione di un medico, il medicinale è prescritto per le donne in gravidanza, durante l'allattamento, con problemi gastrointestinali e malattie del fegato.

Un'allergia alla penicillina potrebbe non manifestarsi durante l'assunzione di amoxiclav, poiché il corpo risponde ad alcune penicilline con un'allergia e può essere semplicemente sensibile ad altri dello stesso gruppo. Non dimenticare che amoxiclav ha un impressionante elenco di effetti collaterali. Queste possono essere varie reazioni cutanee, shock anafilattico, angioedema e sindrome di Stevens-Johnson. Pertanto, il farmaco viene utilizzato dopo aver consultato il medico.

Come prevenire l'allergia alla penicillina?

Per profilassi, si comprende che viene somministrata una piccola quantità di penicillina, seguita da un aumento graduale della dose per ottenere un risultato stabile senza segni di allergia alla penicillina. Questo metodo aiuta il corpo ad adattarsi all'antibiotico e a percepirlo senza manifestazioni allergiche, che scompaiono completamente con il tempo. Questa procedura ha uno svantaggio: non dà un risultato duraturo, quindi prima del prossimo ciclo di assunzione di penicillina dovrà essere ripetuta.

A volte, dopo l'introduzione della penicillina, si osservano eruzioni cutanee simili al morbillo. È importante capire che questa non è un'allergia alla penicillina. Ogni medicinale ha effetti collaterali e la penicillina non fa eccezione. Pertanto, non è necessario iniziare convulsivamente a bere antistaminici. La presunta allergia alla penicillina può essere causata da altri antibiotici assunti con la penicillina.

È importante saperlo!

Un'allergia alla penicillina non è così comune, piuttosto la penicillina provoca una reazione tossica del corpo. Le reazioni allergiche a un antibiotico di questo gruppo non si verificano mai dal primo utilizzo..

Allergia alla penicillina, sintomi, metodi di trattamento

L'allergia alla penicillina si sviluppa a seguito di una reazione specifica del sistema immunitario alle proteine ​​estranee.

Per la prima volta, una tale reazione a un farmaco può apparire a qualsiasi età, la sensibilità del corpo alla penicillina può aumentare o scomparire completamente..

Con un'allergia alla penicillina, aumenta la probabilità di sviluppare una reazione allergica ad altri gruppi di antibiotici.

Cos'è l'allergia alla penicillina?

L'allergia emergente alla penicillina è dovuta al fatto che i farmaci di questo gruppo hanno un alto peso molecolare e una struttura complessa di tutte le molecole.

Le penicilline sono state inventate il primo degli antibiotici ed è per questo che, insieme alla loro efficacia, hanno un maggiore effetto negativo sul corpo umano.

La probabilità di sviluppare un'allergia dopo la somministrazione o la somministrazione orale di un farmaco a base di penicillina raggiunge il 29%.

Ma devi sapere che la comparsa di vari cambiamenti nella salute dopo la somministrazione orale o intramuscolare di penicilline non è sempre spiegata da una risposta immunitaria specifica.

A volte si verificano sintomi di deterioramento del benessere dovuti agli effetti collaterali del farmaco. In questi casi, fenomeni simili possono passare da soli..

L'allergia alla penicillina può manifestarsi in una reazione violenta o levigata del corpo.

Nel primo caso, l'assistenza medica dovrebbe essere fornita il prima possibile..

Con il graduale sviluppo di allergie, i sintomi aumenteranno se il trattamento con un farmaco allergenico continua.

Al fine di prevenire un grave effetto negativo delle penicilline sul corpo, è necessario avvertire il medico di tutti i segni di disturbo che appaiono durante l'assunzione del farmaco.

Con un'allergia alla penicillina, la probabilità di sviluppare intolleranza ad altri tipi di antibiotici è alta.

Si nota spesso una reazione crociata con cefalosporine. Questo fatto deve essere preso in considerazione dal medico quando si sostituisce un farmaco antibatterico con un altro..

Cause della malattia

Una delle principali cause di una reazione allergica alla penicillina è la risposta inadeguata del sistema immunitario alle proteine ​​estranee.

I fattori che provocano possono anche contribuire allo sviluppo dell'intolleranza agli antibiotici, questi sono:

  • Ipersensibilità a vari allergeni;
  • L'introduzione della penicillina sullo sfondo di una reazione allergica ad altri tipi di allergeni;
  • Immunità indebolita generale.

Con cautela, è necessario ricorrere all'uso della penicillina se in precedenza si sono verificate reazioni di ipersensibilità..

Tali pazienti sono precedentemente raccomandati per test cutanei o per la selezione di altri agenti antibatterici..

Sintomi

L'allergia alla penicillina di solito non appare la prima volta che si utilizza questo farmaco.

È necessario un periodo di sensibilizzazione specifico per innescare una specifica reazione di immunità..

I sintomi di una reazione allergica a questo tipo di antibiotico possono essere suddivisi in sistemici, cioè che interessano l'intero organismo nel suo insieme e locali, espressi da alcuni cambiamenti da diversi organi.

La gravità di tutti i segni non dipende dalla dose dell'allergene, può essere minima con una reazione violenta del corpo e massima con lo sviluppo di manifestazioni minori di ipersensibilità.

I sintomi più comuni in una persona con intolleranza alla penicillina includono:

  • Sintomi della pelle. La maggior parte delle eruzioni cutanee con allergie alla penicillina si verificano nella maggior parte delle persone..
  • L'ittero, cioè un cambiamento nel colore della pelle della sclera in un colore giallastro. L'insorgenza di questo sintomo è dovuta alla rottura dei globuli rossi..
  • Edema dei tessuti molli e delle mucose.
  • Shock anafilattico.

Un'allergia alla penicillina sulla pelle può manifestarsi con diversi tipi di eruzioni cutanee. Alcune persone compaiono macchie iperemiche, vesciche, eruzioni cutanee a punti piccoli.

A volte si formano bolle con desquamazione dello strato superiore dell'epidermide.

Le eruzioni cutanee sono accompagnate da un forte prurito della pelle, che provoca graffi e aumenta la probabilità di infezione.

Con l'intolleranza agli antibiotici della serie di penicilline, l'angioedema si sviluppa spesso con segni di soffocamento.

Un esito letale non è escluso in caso di shock anafilattico e necrolisi epidermica in rapido sviluppo.

I sintomi dell'allergia alla penicillina scompaiono gradualmente dopo l'interruzione del farmaco in pochi giorni.

Con la ridistribuzione dello stesso antibiotico, è più probabile che un'allergia alla penicillina si manifesti di nuovo.

Come trattare

La rilevazione dell'allergia alla penicillina richiede l'immediata sospensione del farmaco.

Ulteriori tattiche di trattamento dipendono dalle manifestazioni della reazione di intolleranza..

  • Nelle forme lievi di una reazione allergica, Tavegil, Suprastin può essere somministrato per via intramuscolare. Trattare per via orale la malattia con loratadina, fexofenadina.
  • Con l'edema di Quincke, shock anafilattico, è indicata la rapida somministrazione di Epinephrine. Se questo farmaco non è disponibile, viene somministrato Prednisolone o Desametasone..
  • Le eruzioni cutanee sulla pelle vengono eliminate con l'aiuto di unguenti. In forme lievi, saranno sufficienti unguenti con componenti antinfiammatori e antistaminici. Con reazioni cutanee gravi e in aumento, è necessario utilizzare unguenti a breve durata con glucocorticosteroidi.

A causa della possibilità di sviluppare gravi reazioni allergiche all'introduzione della penicillina, le iniezioni endovenose e intramuscolari di farmaci di questa serie sono raccomandate solo nelle istituzioni mediche.

Dopo l'iniezione, il personale deve monitorare almeno 30 minuti.

In caso di cambiamenti nel benessere durante il trattamento con penicilline a casa, è necessario prestare attenzione a questo e, se aumentano, chiamare immediatamente un'ambulanza.

Come sostituire la penicillina

Se è impossibile usare la penicillina, vengono selezionati antibiotici di altri gruppi. Ma ricorda che le allergie agli antibiotici non sono rare e sono possibili su molti tipi di farmaci. Può apparire all'improvviso e portare a conseguenze irreversibili..

Aminoglicosidi, macrolidi e sulfamidici sono più sicuri. Ma questi farmaci devono essere selezionati insieme al medico.

È possibile ridurre la probabilità di reazioni allergiche agli antibiotici mediante un uso corretto di questi farmaci..

La terapia antibatterica non è indicata in tutti i casi, solo un medico può determinare la fattibilità del suo uso.

Le persone senza un'istruzione speciale a volte scelgono gli antibiotici da soli senza la necessità del loro uso e quindi aumentano notevolmente il rischio di sviluppare tutti i tipi di reazioni e complicazioni indesiderate del corpo.

Allergia alla penicillina in un bambino

Nei bambini, un'allergia alla penicillina si manifesta quasi con gli stessi sintomi degli adulti. Ma nei bambini, la reazione del corpo può essere molto violenta e in rapido sviluppo..

Quando un medico prescrive antibiotici-penicilline per il trattamento di un bambino, devono sempre essere osservati il ​​loro dosaggio, la frequenza di somministrazione o la somministrazione orale.

Ai minimi segni di ipersensibilità del corpo, è necessario annullare il farmaco;.

Se i sintomi allergici sono gravemente tollerati e aumentano, somministrano un farmaco antistaminico in un dosaggio correlato all'età e chiamano immediatamente un'ambulanza.

Nel caso in cui dopo aver assunto il farmaco ci sia una leggera eruzione cutanea, è necessario informare il medico di questo e ottenere consigli sulla sostituzione della penicillina con un altro farmaco antibatterico.

Rimedi di erbe e trattamento alternativo per l'allergia alla penicillina

I metodi alternativi di trattamento di un'allergia agli antibiotici della penicillina devono essere utilizzati solo dopo che i principali sintomi di ipersensibilità sono stati interrotti con la terapia farmacologica.

I rimedi di erbe aiutano a rafforzare il funzionamento del sistema immunitario, rimuovono i cambiamenti infiammatori nel corpo, aumentano la resistenza generale.

Come trattamento antiallergico, utilizzare:

  • Mummia. Una soluzione viene preparata da un grammo di questo prodotto e un litro di acqua bollita, è necessario berlo. I bambini sotto i 5 anni bevono 50 ml di liquido fino a tre volte al giorno, invecchiando, il dosaggio aumenta. La mamma divorziata può essere lubrificata ed eruzioni cutanee.
  • L'infuso di achillea ha una proprietà antinfiammatoria. Preparalo da un cucchiaio di materie prime secche e un bicchiere di acqua bollente. Bevi un infuso di un cucchiaio 8 volte al giorno.
  • Un decotto dell'erba della corda ha un eccellente effetto antistaminico. Ma affinché appaia l'attività antiallergica di questa pianta, è necessario usarla costantemente al posto del tè per diversi mesi. Un decotto della corda prima di ogni utilizzo viene preparato fresco, in apparenza dovrebbe essere trasparente d'oro.

Un'allergia alla penicillina è spesso singola. Ma per prevenire l'insorgenza di gravi problemi di salute durante il trattamento ripetuto con antibiotici - penicilline, si deve essere estremamente attenti.