Orchideainfo.com

Cliniche

Le persone che non tollerano il polline dei fiori sono interessate al fatto che l'orchidea sia allergica o meno, poiché questa pianta differisce dalle altre piante da fiore in quanto il suo polline è tenuto insieme da grumi, non è in grado di volare via dal vento. Molti amanti dei fiori che hanno intolleranza al polline scelgono bellissime orchidee come residenti in casa e altre piante decidue decorative. Queste sono le uniche fioriture normalmente tollerate da quasi tutti. Ma le eccezioni sono molto rare. Un'allergia può essere causata non dal fiore stesso, ma da alcuni componenti del substrato, elementi aggressivi dalla composizione del fertilizzante. Nelle persone che sono generalmente inclini alle allergie, hanno un'immunità debole, c'è un'allergia all'orchidea, che è caratterizzata da sintomi speciali:

  • gonfiore delle mucose e della laringe;
  • lacrimazione, arrossamento delle proteine ​​oculari;
  • naso che cola di natura acquosa;
  • congestione nasale;
  • fiato corto
  • labbra formicolanti.

L'odore delle infiorescenze è particolarmente pericoloso per tali individui. Devono evitare le orchidee con un odore pronunciato: alcuni cymbidium, cumbria, dendrobiums, phalaenopsis. Dovresti stare attento, poiché l'aroma può provocare edema laringeo, quindi è necessario un aiuto urgente da parte del personale medico, altrimenti è possibile anche un esito fatale.

Da dove viene l'allergia?

Molto spesso, una tale reazione si osserva su un componente del substrato: carbone, fibra di cocco, muschio di sfagno e altri prodotti, ma non il fiore stesso. Per chiarire questo, è necessario determinare cosa ha causato esattamente il problema passando un'analisi per immunoglobuline e test allergici. Indipendentemente dal risultato, ci sono diversi suggerimenti per ridurre la manifestazione del problema:

  • Non trascurare la pulizia a umido, spendendolo almeno settimanalmente;
  • reimpianto, fertilizzazione delle piante, indossare un respiratore, guanti, indumenti chiusi;
  • procuratevi un umidificatore d'aria, una fontana in modo che il polline delle piante non riesca a volare via.

Cosa trattare

Un trattamento efficace per le allergie all'orchidea Phalaenopsis non sta prendendo solo pillole che eliminano i sintomi, ma la cosa più importante è migliorare il funzionamento del sistema immunitario. Riduce l'assunzione di potenti farmaci, antibiotici, vaccinazioni, cattiva alimentazione, uno stile di vita passivo. Puoi bere complessi vitaminici. Se i sintomi sono gravemente tormentosi, puoi usare farmaci che li rimuovono: Eden, Fenistil, Fenkarol, Cetrin, Erius, Tavegil, Suprastin, Telfast, Setastin, Trimistin, Fexodenadine, Loratadin, Semprex, Parlazin, Lorahexal, Prednisone, Xizal, Pipenfen Lordestine, Misolastine, Clarisens, Lomilan, Claritin, Zirtek, Ketotifen, Zaditen, Cromohexal, Zodak, Advantan, Gismanal, Dexamethasone, Avamis, Diazolin, Aleron, Akrivastin e altri simili.

Ma ricorda che eliminando i sintomi, il problema stesso non viene risolto. Ciò può essere ottenuto solo migliorando il sistema immunitario, la pulizia complessa del corpo, che dovrebbe includere giorni di digiuno. Successo del 50%: cambia l'alimentazione, sostituisci il solito con uno più sano, che includerà la massima quantità di frutta, verdura, acqua pulita, cereali. Dolci, grassi, fritti, piccanti, salati e prodotti allergenici: cioccolato, agrumi dovrebbero essere esclusi. Dati questi suggerimenti, le orchidee cesseranno presto di provocare allergie, puoi goderti una vita normale con aromi meravigliosi e fiori meravigliosi..

Un'allergia alle orchidee - possono essere, sintomi e trattamento

Molte persone adorano i fiori, li coltivano sui davanzali delle finestre nei loro appartamenti, li piantano per strada o li ricevono in vacanza. Ma la maggior parte delle persone sperimenta reazioni allergiche al polline. Ora, un'allergia ai fiori è considerata la più comune di tutte le allergie conosciute. Soffre di circa l'8,5% di tutta l'umanità.

Il polline di piante e fiori è ovunque; il vento lo porta ovunque. Pertanto, è abbastanza difficile difendersi da un tale allergene. Una persona allergica ai fiori, soprattutto in estate, è costantemente armata di antistaminici.

Molto spesso, la reazione si manifesta nel polline di gigli, giacinti e altri fiori che hanno grandi gemme e un odore espressivo. L'orchidea può anche causare sintomi di allergia, ma questo è abbastanza raro, a causa delle peculiarità della struttura dell'infiorescenza. Il polline di orchidea si trova in grumi rotondi strettamente attaccati al fiore. Di conseguenza, l'ingestione di un allergene nel corpo è possibile solo se ti gratti il ​​naso sostenendo il fiore tra le mani. Quindi, quanto è pericoloso tenere un fiore tropicale a casa?

Come un'orchidea può causare una reazione allergica?

L'orchidea, come sapete, è un fiore esotico che è stato introdotto nel paese molto tempo fa. Per coltivare un fiore del genere a casa, una persona deve prendersi cura della pianta in modo completo.

Acquistando vari fertilizzanti per orchidee, un amante di questa pianta si mette in pericolo. Poiché le sostanze incluse nel fertilizzante possono provocare manifestazioni allergiche più spesso del fiore stesso. Se ci sono sintomi caratteristici di una reazione allergica, dovresti assolutamente consultare uno specialista e fare dei test, in modo che in futuro il medico determini che cosa è esattamente l'allergene. E raccomandato un trattamento appropriato.

Cause e sintomi di allergie alle orchidee

Non importa quale sia la causa dell'allergia, del polline o dei componenti del fertilizzante, i sintomi saranno gli stessi. Vale a dire:

  • Gonfiore della mucosa della gola e del naso.
  • Prurito al naso e starnuti.
  • Congestione nasale e tosse.
  • Respirazione e soffocamento laboriosi.
  • Infiammazione delle mucose degli occhi, arrossamento e prurito.
  • Leggero gonfiore delle labbra e sensazione di formicolio.

Le cause delle reazioni allergiche al polline possono essere le seguenti:

  1. Eredità. Se i genitori sono allergici ai fiori, questo potrebbe essere trasmesso ai bambini..
  2. Immunità indebolita. In tali periodi, il corpo umano non resiste bene agli allergeni ingeriti.
  3. Alta sensibilità. Questa è una caratteristica individuale del corpo..
  4. Insufficienza endocrina.
  5. Umidità insufficiente nella stanza. L'aria secca nella stanza contribuisce alla rapida diffusione di allergeni.
  6. La quantità e il livello di riempimento proteico del polline di orchidea. Forse se un solo fiore cresce in una stanza, il polline secreto non è sufficiente a provocare una malattia. Ma se ci sono due, tre o più, questo può causare una reazione allergica.

Trattamento di allergia

Non appena appare la prima reazione, si consiglia di assumere immediatamente un farmaco antistaminico da farmacia: Suprastin, Loratadin o altro. Se i sintomi si ripresentano e non si conoscono esattamente le cause dell'allergia, è necessario chiedere aiuto a un medico. Se non c'è dubbio che sei allergico a un fiore tropicale, dovresti liberartene. Nell'appartamento o nella casa, devi anche eseguire alcune manipolazioni per pulire la stanza dagli allergeni:

  • Acquista un umidificatore, impedirà la diffusione del polline.
  • Pulizia a umido regolarmente.
  • Quando ti prendi cura delle piante d'appartamento, usa guanti e un respiratore.
  • Per evitare che il polline entri nella stanza dalla strada, puoi attaccare una garza bagnata alla finestra o aprire la finestra e inumidirla periodicamente, evitando che si asciughi completamente..

Sbarazzarsi delle allergie è consentito solo se compaiono lievi sintomi della malattia. Non mettere in pericolo la salute quando nulla aiuta e la condizione peggiora. Altrimenti, puoi utilizzare i seguenti suggerimenti:

  1. Se l'infiammazione delle mucose della gola e del naso interferisce con la normale respirazione, puoi usare un farmaco che contiene un componente steroideo. Ciò contribuirà a liberarsi dell'edema e faciliterà notevolmente la respirazione..
  2. I medici praticano il metodo per generare l'immunità del corpo verso un allergene. Per un certo periodo di tempo, sotto la supervisione dei medici, viene somministrata una piccola quantità di allergeni al paziente, aumentando gradualmente la dose. Durante questo periodo, il corpo sviluppa l'immunità necessaria e una persona può liberarsi completamente delle allergie.
  3. Buone vecchie ricette popolari sono anche usate per combattere i sintomi di una reazione allergica alle orchidee. Il solito tè forte dalla camomilla aiuterà ad alleviare le manifestazioni di allergie. È necessario riempire con acqua bollente per 20-25 anni. fiori secchi e lasciare in infusione per 35-45 minuti. Dopo, un cucchiaio di brodo, diluito con acqua e bere come tè quattro volte al giorno fino a quando i sintomi scompaiono.

Le persone soggette ad allergie ai fiori spesso non possono ammirarle a casa o in giardino. Tuttavia, se in precedenza non sono state osservate reazioni allergiche, non affrettarsi alle conclusioni e buttare immediatamente via la pianta.

Forse la causa dell'allergia non è stata il fiore stesso, ma il terreno speciale in cui è stato piantato, i componenti che compongono i fertilizzanti e il liquido per spruzzare la pianta. L'orchidea è un bellissimo fiore esotico che decorerà qualsiasi interno. Se segui tutte le regole di sicurezza per la cura di lui e i suggerimenti descritti in questo articolo, allora la pianta continuerà a soddisfare l'occhio senza spiacevoli effetti allergici.

Allergia alle orchidee

L'orchidea è una bellissima pianta che piace alla gente. Ma succede che quando questo fiore appare nell'appartamento, le condizioni di una persona possono peggiorare. Ciò è dovuto al fatto che l'orchidea può diventare una fonte di diffusione di allergeni..

Cause di allergie

Sintomi di allergie possono verificarsi se il polline entra nella pelle umana e nell'apparato respiratorio quando lo tocca e lo annusa. In alcuni casi, i sintomi allergici possono essere causati da sostanze chimiche utilizzate nei trattamenti con orchidee..

A causa del fatto che è necessario un terreno speciale per la coltivazione delle orchidee, vengono aggiunti fertilizzanti e altri additivi minerali..

A seguito dell'interazione di questi additivi tra loro, possono formarsi sostanze concomitanti tossiche e allergiche..

Le piante domestiche sono spesso una fonte di allergie infantili. Ciò è dovuto al fatto che il sistema immunitario del bambino è più debole e suscettibile alle reazioni a vari stimoli.

Sintomi

  1. scarico mucoso dal naso;
  2. bruciore e formicolio al naso;
  3. congestione nasale;
  4. starnuti
  5. tosse;
  6. gola infiammata;
  7. lacrimazione
  8. arrossamento degli occhi;
  9. fatica costante;
  10. disturbo del sistema nervoso;
  11. eruzioni cutanee;
  12. un aumento della temperatura corporea;
  13. attacchi di asma.

Poiché il metodo di escoriazione per determinare la fonte dell'allergene viene usato raramente, non è molto facile stabilire la fonte dell'allergia. In questo caso, è necessario tenere traccia delle modifiche avvenute nell'ultimo periodo di tempo..

Se un'allergia appare solo durante il periodo di fioritura dell'orchidea, ciò significa che l'allergene è polline. Altre volte, l'allergene è un prodotto chimico usato per la cura del fiore..

Per identificare la causa dell'allergia, è necessario isolare la persona dalla pianta. Se una persona si sta riprendendo, devono essere prese misure per isolare l'orchidea dalla persona, anche dopo il completo recupero.

Se nessuna delle misure di cui sopra ha aiutato, la fonte dell'allergia non si nasconde nell'orchidea.

In questo caso, dovrebbero essere intraprese le seguenti azioni:

  • messa in onda regolare;
  • pulizia tempestiva;
  • sbarazzarsi di peluche e tappeti spessi che possono accumulare polvere;
  • eliminando e asciugando il letto.

Come viene trattata l'allergia alle orchidee??

Per sbarazzarsi di un'allergia a un'orchidea con l'aiuto di medicinali, vengono utilizzati i seguenti tipi di farmaci:

  1. vasocostrittore gocce nasali;
  2. antistaminici;
  3. unguenti, gel e creme per il trattamento della pelle;
  4. farmaci antinfiammatori;
  5. lacrime.

Durante il loro utilizzo, è necessario osservare il dosaggio e le raccomandazioni dei medici al fine di evitare complicazioni collaterali. Se gli antistaminici non aiutano il paziente, gli vengono prescritti farmaci ormonali.

Azioni preventive

  1. Non puoi posizionare fiori vicino a luoghi in cui una persona trascorre la maggior parte del suo tempo (letto, scrivania).
  2. Ai bambini piccoli non dovrebbe essere permesso di entrare in contatto con i fiori..
  3. La pulizia giornaliera a umido aiuterà a sbarazzarsi degli allergeni..
  4. Il trattamento con prodotti chimici vegetali dovrebbe essere ridotto al minimo, specialmente quelli che possono scatenare allergie..
  5. L'uso di fertilizzanti naturali riduce la probabilità di allergie..

Se i sintomi delle allergie non sono scomparsi dopo le misure di cui sopra, è necessario prestare attenzione alla composizione del terreno. Può formare spore fungine che si diffondono facilmente nell'aria. Per evitare ciò, rinnovare il terreno ed evitare la decomposizione. Il permanganato di potassio aiuta a ridurre la probabilità di reazioni in decomposizione.

Aggiungendo carbone al suolo, disinfetterà il suolo da manifestazioni fungine..

Il muschio della foresta (sfagno) ha una proprietà antibatterica, quindi aggiungendoli al terreno è possibile localizzare la diffusione dei batteri in esso.

Caratteristiche del corso di allergie alle orchidee nei bambini e negli adulti, nonché metodi di prevenzione e trattamento

Una reazione allergica causata dalle piante da fiore è oggi un fenomeno abbastanza comune. I fiori in vaso, comprese le orchidee, non fanno eccezione..

Un fiorista con un sistema immunitario debole dovrebbe essere attentamente monitorato - ci sono sintomi di allergia dopo l'acquisto di un'orchidea?.

Dall'articolo imparerai perché questo fiore può causare allergie, se c'è intolleranza negli adulti e nei bambini e anche quali metodi di trattamento sono adatti.

La pianta provoca intolleranza?

C'è un'opinione secondo cui la coltivazione di orchidee non minaccia i soggetti allergici con problemi di salute. Questo non è del tutto vero. Il polline di una tale pianta non ha la capacità di volare a pezzi, perché è incollato in grumi. Ma nonostante ciò, la rinite allergica e la dermatite, anche se non spesso, sono riparate da specialisti e questo deve essere preso in considerazione.

Negli adulti

Esiste un'allergia alle orchidee negli adulti e questo fiore può causare intolleranza al corpo? Molto spesso, i sintomi si verificano dopo il contatto diretto con la pianta.

Piantare, concimare, sostituire il terreno: tutto ciò significa toccare il fiore. E poi, attraverso il sistema respiratorio, l'allergene entra nel corpo.

E se il sistema immunitario del coltivatore non affronta la sostanza provocante, presto inizieranno a comparire i sintomi delle allergie.

Nei bambini

Un'orchidea può causare allergie o intolleranze nei bambini? Il corpo del bambino è più debole e possono manifestarsi reazioni allergiche alle piante da appartamento in fiore senza uno stretto contatto con l'orchidea. In alcuni casi, è abbastanza vicino da avvicinarsi a un fiore o annusarlo. Molto spesso, il sistema respiratorio soffre, quindi, con un improvviso deterioramento della salute del bambino, non si può escludere l'inclusione di allergie alle orchidee.

Ciò che è fastidioso?

È importante capire che potrebbero esserci diverse opzioni di allergeni:

  • polline della pianta stessa;
  • prodotti per la cura dell'orchidea;
  • sostanze che sono nel terreno.

Inoltre, due opzioni estreme sono le più probabili.

Le ragioni

Il verificarsi di allergie è la risposta del sistema immunitario a una sostanza provocatoria, ad esempio al polline di orchidea. I sintomi di solito non compaiono immediatamente. Innanzitutto, il corpo forma una sensibilità specifica e compaiono solo con un contatto ripetuto con i segni allergici dei fiori.

I bambini piccoli, le persone con patologie dell'apparato respiratorio o endocrino, i pazienti che spesso assumono farmaci sono tutti a rischio. È per loro che gli esperti raccomandano di prestare molta attenzione a tutti i cambiamenti nel corpo che iniziano a verificarsi dopo l'acquisizione di orchidee.

Sintomi

I sintomi più comuni colpiscono il sistema respiratorio. Può essere:

  • scarico dal naso o la sua piena morbidezza;
  • tosse o starnuti;
  • gola infiammata.

Altre possibili manifestazioni:

  • arrossamento degli occhi;
  • lacrimazione
  • eruzioni cutanee;
  • prurito della pelle;
  • aumento della temperatura.

Metodi di trattamento

Non appena sono comparsi i primi segni di un'allergia, è necessario abbandonare l'interazione con il fiore. È meglio rimuoverlo del tutto da casa. Se ciò non è possibile, almeno sposta la cura della pianta su un altro membro della famiglia che non ha una reazione così dolorosa all'allergene. Successivamente, è necessario iniziare il trattamento il più presto possibile.

Rimedi popolari

Brodo di camomilla

Questa è una delle soluzioni popolari per combattere le allergie sotto forma di dermatite:

  1. Per preparare il brodo, mescola 500 ml di acqua e 1 cucchiaio di camomilla da farmacia.
  2. Tutto questo viene riscaldato per 15 minuti a bagnomaria, quindi filtrato.
  3. Il brodo pronto viene bevuto in 50 ml prima dei pasti.

Possono anche pulire la pelle.

Infuso di erbe

Questo strumento è ottimo per usarlo per manifestazioni allergiche nel naso o nella gola. Per cucinare, devi prendere:

Cucina così:

  1. Macina le erbe, quindi mescola in proporzioni uguali.
  2. 1 litro di acqua bollente viene versato in 1 tazza di questa massa di erbe, dopo di che la miscela deve essere infusa per almeno 2 ore.
  3. Prima dell'uso, l'infusione deve essere filtrata.

È usato come risciacquo o risciacquo per pulire il rinofaringe da un allergene..

Lozioni da tè

Un simile rimedio popolare aiuterà coloro che hanno sintomi di allergia nei loro occhi sotto forma di arrossamento o prurito.

  1. Per la lozione, versare 2 bustine di tè con acqua bollente, lasciarle per alcuni minuti, quindi rimuovere, spremere e raffreddare.
  2. Con un batuffolo di cotone imbevuto di tè, è necessario asciugare gli occhi, rimuovendo così l'allergene.
  3. Quindi attaccare le bustine di tè agli occhi e tenerle per almeno 20 minuti.

preparativi

Se le manifestazioni delle allergie sono abbastanza pronunciate, i farmaci non possono essere dispensati. Sono disponibili in varie forme:

Ma se non c'è alcuna possibilità di visitare rapidamente un medico e i sintomi allergici devono essere rimossi, allora gli antistaminici diffusi verranno in soccorso:

Fiori che non provocano una reazione dell'organismo

Le orchidee che non causerebbero allergie non lo sono. Tuttavia, c'è del polline sul fiore, il che significa che c'è sempre la possibilità che il sistema immunitario di qualcuno reagisca ad esso. Spesso è lo stesso coltivatore che provoca una tale reazione annusando un fiore o strofinandosi il naso con le mani nel processo di cura della pianta.

Prevenzione

La profilassi eseguita correttamente può ridurre a zero la possibilità di allergie.

  1. È necessario aerare regolarmente la stanza in cui si trovano i fiori. È inoltre necessaria una regolare pulizia a umido. Ciò contribuirà a sbarazzarsi di allergeni..
  2. Non posizionare vasi di fiori vicino a quei luoghi in cui trascorri molto tempo, ad es. in camera da letto o, ad esempio, in ufficio.
  3. È meglio ridurre al minimo l'uso di sostanze chimiche per prendersi cura e fertilizzare le orchidee. Ciò è particolarmente vero per le formulazioni spray che devono essere spruzzate..

Se tutte queste misure non danno alcun effetto, non resta altro che rimuovere il fiore dall'appartamento in generale. La salute è più costosa! Per ulteriori informazioni sul fatto che sia possibile tenere un'orchidea in casa, che sia velenosa o meno, causi danni o danni al corpo umano, scopri in questo articolo.

Conclusione

Tuttavia, un'allergia al polline dell'orchidea stessa è molto rara. E con l'osservanza delle misure preventive, questa probabilità diminuisce di diverse volte. Pertanto, prima di sbarazzarti di questa magnifica pianta, assicurati che i sintomi allergici si manifestino esattamente su di essa. Dopotutto, anche il segno di spunta più microscopico nel terreno dei fiori è abbastanza in grado di provocare un grave attacco di soffocamento. Questo problema viene risolto semplicemente cambiando il substrato con uno nuovo che non sia infetto e non richieda misure drastiche.

Se trovi un errore, seleziona un pezzo di testo e premi Ctrl + Invio.

L'orchidea provoca allergie

Le allergie alle orchidee sono rare. I sintomi dell'intolleranza possono verificarsi sotto l'influenza dell'aroma e del polline di queste piante. Una reazione spiacevole a questi fiori non è osservata tanto spesso quanto agli altri, ma coloro che si trovano ad affrontare questo fenomeno dovrebbero stare attenti.

Le ragioni

Sintomi spiacevoli si verificano se annusi un fiore a lungo o lo tocchi, poiché le particelle di polline non circolano nell'aria. Durante il contatto con il polline dell'orchidea cade sulla superficie della pelle e delle mucose. Questo fiore ha bisogno di cure particolari.

Dovrebbe essere sempre trattato con sostanze chimiche. Pertanto, una reazione allergica può verificarsi sotto l'influenza di fertilizzanti o parassiti.

A volte si osserva ipersensibilità al substrato su cui cresce il fiore. Affinché l'orchidea cresca nelle condizioni più confortevoli, viene piantata in una miscela speciale contenente particelle di alberi, torba e guscio di noce. Il substrato può contenere molti componenti che possono causare una reazione negativa del sistema immunitario.

Il polline delle piante può essere rilasciato durante un'esposizione prolungata alla pianta. La situazione è aggravata da una debole immunità. In tali condizioni, il corpo diventa indifeso contro l'influenza di qualsiasi stimolo e non può resistere al polline..

Sintomi caratteristici

Un'allergia alle orchidee ha sintomi diversi. Le sue manifestazioni sono spesso confuse con il raffreddore, poiché sono principalmente associate al sistema respiratorio. La febbre da fieno o una reazione allergica al polline possono essere accompagnate da varie manifestazioni:

  • il paziente ha un naso chiuso e una sensazione di formicolio e bruciore;
  • compaiono attacchi persistenti di starnuti e tosse secca;
  • solletico in gola;
  • si osservano debolezza e affaticamento;
  • diventa irritabile.

In rari casi, l'ipersensibilità alle orchidee, oltre alle manifestazioni del sistema respiratorio, ha altri sintomi. In questa malattia, dopo il contatto con un irritante, la pelle diventa coperta di eruzioni cutanee e pruriti, si verificano attacchi di asma e aumento della temperatura corporea..

Le reazioni allergiche gravi sono accompagnate dall'edema di Quincke e dallo shock anafilattico. Queste condizioni richiedono l'aiuto di medici..

Diagnostica

È piuttosto difficile scoprire cosa ha causato tali fenomeni, poiché non vengono diagnosticati utilizzando test di escoriazione standard. Pertanto, è consigliabile monitorare dopo quali eventi compaiono sintomi spiacevoli..

Ad esempio, se il deterioramento della salute si verifica durante la fioritura delle piante, dopo aver provato ad annusare il fiore o toccarlo, possiamo concludere che le allergie sono causate dal polline delle orchidee.

I sintomi della malattia a volte compaiono durante la cura delle piante. Quindi è colpa dei fertilizzanti.

Se l'ipersensibilità si manifesta a lungo e le sue manifestazioni non sono associate alla fioritura o alla cura, è più probabile che l'irritante sia contenuto nel substrato per crescere. Per ridurre la gravità dei sintomi ed evitare di peggiorare la situazione, è necessario aprire le finestre più spesso e pulire la polvere nella stanza.

Trattamento

Potrebbe esserci un'allergia all'orchidea nelle persone di qualsiasi età. Per far fronte ai sintomi, è necessario eliminare gli effetti degli allergeni. Per fare questo, la pianta viene portata fuori dalla stanza e pulita con un panno umido tutte le superfici su cui potrebbe arrivare il polline.

Per sbarazzarsi dell'effetto dell'allergene sul tratto respiratorio, il rinofaringe viene lavato con soluzione salina. Ridurre l'eliminazione di antigeni irritanti consente l'uso di grandi quantità di liquidi.

Il medico prescriverà la terapia farmacologica, che include:

  • farmaci per bloccare i recettori dell'istamina;
  • vasocostrittore scende nel naso per ridurre il gonfiore della mucosa;
  • creme, gel e unguenti per ridurre il processo infiammatorio ed eliminare il prurito;
  • collirio se ci sono segni di congiuntivite;
  • farmaci antinfiammatori.

Potrebbe anche esserci un'allergia in un bambino a un'orchidea. Ai bambini vengono prescritti gli stessi gruppi di farmaci degli adulti, ma più sicuri e con un minor rischio di reazioni avverse.

I farmaci vengono selezionati in base alle condizioni generali del corpo e alla gravità della malattia. A volte gli antistaminici sono sufficienti. Ma, se i sintomi allergici non scompaiono, ricorrere a farmaci ormonali.

A volte ricorrono a metodi alternativi di trattamento. Con il permesso del medico, usa un decotto di camomilla. In 500 ml di acqua bollita, aggiungere un cucchiaio di camomilla da farmacia e conservare a bagnomaria per un quarto d'ora. Il medicinale viene filtrato e usato per pulire la pelle o consumato in 50 ml prima di mangiare.

Prevenzione

Se segui alcuni suggerimenti, puoi ridurre la probabilità di una reazione allergica. Prestare particolare attenzione a coloro che hanno manifestato manifestazioni di febbre da fieno o che soffrono di malattie croniche. In questo caso:

  • non è consigliabile posizionare fiori vicino al letto, sul desktop e in altri luoghi in cui spesso si verificano persone;
  • ventilare le stanze in cui si trovano le piante;
  • Non posizionare fiori nella stanza del bambino;
  • utilizzare i prodotti per la cura chimica al minimo, in particolare non utilizzare quelli che devono essere spruzzati;
  • se possibile, utilizzare fertilizzanti naturali come brodo di patate, cenere di legno;
  • per distruggere il fungo, il substrato deve essere inumidito con una soluzione debole di permanganato di potassio.

Ma tutti i suggerimenti non aiuteranno a far fronte ai sintomi dell'ipersensibilità, quindi è consigliabile evitare il contatto con la pianta e tenerlo in una stanza separata.

L'orchidea è allergica o no, è di interesse per tutti gli amanti di questa pianta. Puoi davvero riscontrare un simile problema. L'ipersensibilità si manifesta più spesso con tosse, naso che cola e starnuti. Per alleviare la condizione, vengono utilizzati antistaminici. Per evitare spiacevoli sintomi, è necessario rifiutare il contatto con la pianta.

Caratteristiche del corso di allergie alle orchidee nei bambini e negli adulti, nonché metodi di prevenzione e trattamento

La pianta provoca intolleranza?

C'è un'opinione secondo cui la coltivazione di orchidee non minaccia i soggetti allergici con problemi di salute. Questo non è del tutto vero. Il polline di una tale pianta non ha la capacità di volare a pezzi, perché è incollato in grumi. Ma nonostante ciò, la rinite allergica e la dermatite, anche se non spesso, sono riparate da specialisti e questo deve essere preso in considerazione.

Negli adulti


Esiste un'allergia alle orchidee negli adulti e questo fiore può causare intolleranza al corpo? Molto spesso, i sintomi si verificano dopo il contatto diretto con la pianta.
Piantare, concimare, sostituire il terreno: tutto ciò significa toccare il fiore. E poi, attraverso il sistema respiratorio, l'allergene entra nel corpo.

E se il sistema immunitario del coltivatore non affronta la sostanza provocante, presto inizieranno a comparire i sintomi delle allergie.

Nei bambini

Un'orchidea può causare allergie o intolleranze nei bambini? Il corpo del bambino è più debole e possono manifestarsi reazioni allergiche alle piante da appartamento in fiore senza uno stretto contatto con l'orchidea. In alcuni casi, è abbastanza vicino da avvicinarsi a un fiore o annusarlo. Molto spesso, il sistema respiratorio soffre, quindi, con un improvviso deterioramento della salute del bambino, non si può escludere l'inclusione di allergie alle orchidee.

Diagnostica

Per scoprire quali fiori possono essere allergici a un bambino o un adulto e scegliere il trattamento giusto, è necessario utilizzare una serie di studi. Per prima cosa hai bisogno di un sondaggio che ti permetta di chiarire informazioni sulla natura della sensibilità, fare un elenco di presunti provocatori di piante. Sono inoltre necessari l'ispezione delle aree interessate e l'uso di test speciali..

Test cutanei


Hanno accuratezza e affidabilità, consentono di valutare i risultati immediatamente dopo lo studio (dura circa 30 minuti). Consistono nell'applicare gli allergeni selezionati sull'avambraccio o sulla schiena, dove, con una piccola foratura, graffio o iniezione, è garantito il contatto diretto con essi. Un grande vantaggio è che il paziente non sente dolore o prova un minimo disagio: tutte le manipolazioni vengono eseguite con estrema attenzione, con piccoli strumenti.

Il medico richiama l'attenzione sull'aspetto di:

  • arrossamento (iperemia);
  • rigonfiamento
  • sensazioni di prurito, irritazione;
  • rash element (blister).

Questo periodo può essere ridotto o in qualche modo allungato, tuttavia, la comparsa dei sintomi elencati nell'elenco indica che il paziente è ancora allergico. A volte sono possibili conseguenze ritardate: intorpidimento, gonfiore e arrossamento della pelle nel sito di applicazione del provocatore, che si verificano diverse ore dopo il test. Durano fino a due giorni.

Test di laboratorio

Implica il prelievo di un campione di sangue da una vena per esaminare il siero alla ricerca di anticorpi. Aiutano a determinare la presenza di sensibilità a diversi colori (mughetto, ecc.) Senza contatto diretto con allergeni. Ciò consente di diagnosticare pazienti affetti da malattie dermatologiche o che presentano un alto livello di rischio di shock anafilattico durante un test cutaneo. Le analisi hanno altri vantaggi:

  1. Nessun limite di età.
  2. Consente di verificare contemporaneamente l'allergenicità di un gran numero di piante.
  3. Può essere usato per monitorare la condizione durante il trattamento senza il rischio di provocare una reazione.

È possibile pianificare una ricerca diagnostica sotto la guida di un medico esperto. Discutere con uno specialista l'uso di farmaci (in particolare antistaminici, glucocorticosteroidi) in anticipo: possono distorcere i risultati.

Le ragioni

Il verificarsi di allergie è la risposta del sistema immunitario a una sostanza provocatoria, ad esempio al polline di orchidea. I sintomi di solito non compaiono immediatamente. Innanzitutto, il corpo forma una sensibilità specifica e compaiono solo con un contatto ripetuto con i segni allergici dei fiori.

I bambini piccoli, le persone con patologie dell'apparato respiratorio o endocrino, i pazienti che spesso assumono farmaci sono tutti a rischio. È per loro che gli esperti raccomandano di prestare molta attenzione a tutti i cambiamenti nel corpo che iniziano a verificarsi dopo l'acquisizione di orchidee.

Sintomi


I sintomi più comuni colpiscono il sistema respiratorio. Può essere:

  • scarico dal naso o la sua piena morbidezza;
  • tosse o starnuti;
  • gola infiammata.

Altre possibili manifestazioni:

  • arrossamento degli occhi;
  • lacrimazione
  • eruzioni cutanee;
  • prurito della pelle;
  • aumento della temperatura.

Come identificare un allergene che provoca una reazione?

Per determinare accuratamente quali allergeni può verificarsi una reazione negativa del corpo, vengono utilizzati diversi esami del sangue, vale a dire:

  1. Microscopia a scarica nasale.
  2. Saggio immunosorbente collegato.
  3. Determinazione dell'emoglobina e del numero di globuli rossi nel sangue.
  4. Conta dei leucociti, ecc..

Oltre ai test di laboratorio, vengono eseguiti anche test cutanei. Lo scopo principale dello studio è determinare la reazione che si verifica quando la pelle viene a contatto con un allergene.

Nota! I test cutanei vengono eseguiti solo da medici qualificati in sale di laboratorio specializzate e in un giorno specifico.

Come scoprire a cosa sei allergico?

Metodi di trattamento

Non appena sono comparsi i primi segni di un'allergia, è necessario abbandonare l'interazione con il fiore. È meglio rimuoverlo del tutto da casa. Se ciò non è possibile, almeno sposta la cura della pianta su un altro membro della famiglia che non ha una reazione così dolorosa all'allergene. Successivamente, è necessario iniziare il trattamento il più presto possibile.

Rimedi popolari

Brodo di camomilla

Questa è una delle soluzioni popolari per combattere le allergie sotto forma di dermatite:

  1. Per preparare il brodo, mescola 500 ml di acqua e 1 cucchiaio di camomilla da farmacia.
  2. Tutto questo viene riscaldato per 15 minuti a bagnomaria, quindi filtrato.
  3. Il brodo pronto viene bevuto in 50 ml prima dei pasti.

Possono anche pulire la pelle.

Infuso di erbe


Questo strumento è ottimo per usarlo per manifestazioni allergiche nel naso o nella gola. Per cucinare, devi prendere:
Cucina così:

  1. Macina le erbe, quindi mescola in proporzioni uguali.
  2. 1 litro di acqua bollente viene versato in 1 tazza di questa massa di erbe, dopo di che la miscela deve essere infusa per almeno 2 ore.
  3. Prima dell'uso, l'infusione deve essere filtrata.

Sintomi di malessere e quando compaiono?

I sintomi allergici sono spesso confusi con il raffreddore. I segni più comuni di una reazione allergica sono:

  • congestione nasale;
  • gola infiammata;
  • tosse secca;
  • arrossamento degli occhi;
  • lacerazione;
  • irritabilità;
  • affaticabilità rapida;
  • gonfiore delle labbra.

Importante! Se chi soffre di allergie inala il polline delle orchidee, l'allergene può causare grave gonfiore della laringe e portare alla morte a causa del soffocamento. In questo caso, è necessario consultare immediatamente un medico..

Se i sintomi compaiono solo durante la fioritura, si può presumere che il polline sia la causa. Quando un'allergia si preoccupa dopo aver curato una pianta, la causa potrebbe essere la presenza di sostanze chimiche. Nel caso in cui l'allergia persista a lungo e non dipenda dalla fioritura dell'orchidea e dalle sue procedure di cura, il terreno agisce come irritante.

A volte capita che dopo aver sostituito il terreno, i sintomi non scompaiano. Per scoprire se un fiore è un allergene, devi rimuoverlo dalla stanza per un po 'e monitorare il tuo benessere. Spesso la causa è un acaro della polvere. In questo caso, una regolare pulizia a umido e un'aerazione aiuteranno..

Prevenzione

La profilassi eseguita correttamente può ridurre a zero la possibilità di allergie.

  1. È necessario aerare regolarmente la stanza in cui si trovano i fiori. È inoltre necessaria una regolare pulizia a umido. Ciò contribuirà a sbarazzarsi di allergeni..
  2. Non posizionare vasi di fiori vicino a quei luoghi in cui trascorri molto tempo, ad es. in camera da letto o, ad esempio, in ufficio.
  3. È meglio ridurre al minimo l'uso di sostanze chimiche per prendersi cura e fertilizzare le orchidee. Ciò è particolarmente vero per le formulazioni spray che devono essere spruzzate..

Se tutte queste misure non danno alcun effetto, non resta altro che rimuovere il fiore dall'appartamento in generale. La salute è più costosa! Per ulteriori informazioni sul fatto che sia possibile tenere un'orchidea in casa, che sia velenosa o meno, causi danni o danni al corpo umano, scopri in questo articolo.

Misure preventive

Le misure preventive aiuteranno ad escludere possibili manifestazioni allergiche, per questo:

  • La sala con orchidee viene periodicamente messa in onda;
  • Pulisci la stanza con un panno umido;
  • I vasi con orchidee non si trovano nella camera da letto, né vicino al posto di lavoro;
  • Utilizzare minimamente prodotti chimici per la cura e il vestirsi delle orchidee, indossando dispositivi di protezione individuale (guanti, respiratore).

Se queste misure non hanno avuto l'effetto desiderato, l'orchidea dovrebbe essere rimossa dall'appartamento, perché la salute è più costosa.

Cause di allergia

In effetti, le reazioni allergiche a questi fiori si verificano molto meno frequentemente rispetto a molte altre piante da fiore. Il fatto è che le allergie di solito si sviluppano sul polline, che entra nell'aria e viene inalato dall'uomo..

Nei rappresentanti della famiglia delle orchidee, tutto il polline viene incollato nella cosiddetta pollinia, che può essere trasportata solo da un insetto impollinatore. Ecco perché i granelli di polline delle orchidee non circolano nell'aria e non causano allergie..

Sintomi spiacevoli si verificano se si tenta di annusare un fiore o lo si tocca più volte durante il processo di cura. In questo caso, il polline può arrivare sul viso o sulle mani e quindi nel tratto respiratorio. Inoltre, questa bella pianta esotica è relativamente stravagante e quindi spesso richiede un trattamento con sostanze chimiche. Vari fertilizzanti e agenti di controllo dei parassiti molto spesso causano reazioni allergiche.

Infine, il substrato su cui cresce l'orchidea può diventare la causa delle allergie. Per creare le condizioni di vita più confortevoli per un fiore tropicale, la semina non viene eseguita in un terreno normale, ma in una miscela di pezzi di corteccia di alcuni alberi, torba bianca, sabbia, argilla espansa, ciottoli, carbone, gusci di noce, muschi e persino polistirolo. Spesso, il substrato è immediatamente composto da molti componenti e ognuno di essi è irritante per il sistema immunitario.

I fiori allergenici più comuni


Esiste un elenco davvero vasto di piante che possono causare reazioni di intolleranza. Tuttavia, si possono distinguere diverse specie, che sono riconosciute come le più pericolose per il fatto che si trovano letteralmente ovunque. Questi includono:

  1. Giglio
    Estremamente bello, si sente a suo agio sia nella stanza che nel giardino all'aperto. È coltivato in quasi ogni angolo del pianeta, a volte si osservano varietà selvatiche. Apprezzato per il suo aspetto aggraziato e il ricco aroma delicato, che può causare segni di allergia ai fiori anche senza contatto diretto con gemme, steli e polline.
  2. Ambrosia
    Classificato come erba. Senza pretese, cresce anche in condizioni di siccità, a causa del sgradevole retrogusto amaro non viene mangiato dagli animali. Il suo polline si estende su distanze considerevoli - in media, in un raggio di 2 km. I semi rimangono vitali per un massimo di quattro decenni, il che rende la pianta praticamente invulnerabile a tutte le misure di quarantena.
  3. Pelargonium, geranio
    Sono simili tra loro, spesso selezionati per l'allevamento a casa - sul davanzale, sul balcone o sul portico. Hanno una varietà di colori, quindi i proprietari possono facilmente aggiungerli come tocco aggiuntivo a qualsiasi design di decorazione domestica.

Vale la pena ricordare che qualsiasi pianta può diventare la causa della reazione: è necessario prima di tutto concentrarsi sulle sensazioni di un particolare paziente di fronte a sintomi spiacevoli.

Manifestazioni di una reazione allergica

I segni di un'allergia sono spesso confusi con le manifestazioni di un raffreddore comune, poiché si riferiscono principalmente al sistema respiratorio. Si distinguono i seguenti sintomi più comuni di febbre da fieno o di una reazione allergica al polline delle piante:

  • abbondante scarico incolore dai passaggi nasali (acquoso o mucoso);
  • congestione nasale;
  • pizzicando e bruciando nel naso;
  • starnuti frequenti
  • gola infiammata;
  • tosse secca;
  • arrossamento degli occhi;
  • lacrimazione
  • affaticabilità rapida;
  • irritabilità.

Le allergie alle orchidee sono in qualche modo meno comuni, oltre ai sintomi elencati, manifestati da eruzioni cutanee e prurito, attacchi di asma, febbre. Nei casi più gravi, può svilupparsi una reazione allergica piuttosto violenta che richiede cure mediche immediate..

È molto difficile determinare la causa esatta di una condizione spiacevole, poiché i test di escoriazione standard non sono praticamente utilizzati in questo caso. Dovresti provare a tracciare quali eventi possono essere associati al verificarsi di allergie..

Ad esempio, se i sintomi compaiono solo durante il periodo di fioritura, quando si cerca di annusare i fiori o dopo averli toccati, con un alto grado di probabilità si può presumere che il polline dell'orchidea sia ancora da biasimare. Nei casi in cui i sintomi allergici sono inquietanti dopo aver curato la pianta, i prodotti chimici diventano la causa. Infine, se un'allergia all'orchidea persiste a lungo ed è indipendente da fattori come la fioritura e le procedure di cura, il substrato per la crescita è molto probabilmente l'irritante.

Ci sono situazioni in cui i sintomi patologici non scompaiono anche dopo la sostituzione del substrato. Per scoprire se il fiore è davvero coinvolto nello sviluppo di allergie, l'orchidea dovrebbe essere rimossa dalla casa per qualche tempo e seguita dalla reazione del corpo. Molto spesso, la causa di una reazione allergica è in realtà un acaro microscopico di polvere domestica. In questo caso, le seguenti misure aiutano a risolvere il problema:

  • aerazione costante;
  • regolare pulizia a umido;
  • sbarazzarsi di tappeti e peluche;
  • asciugare e buttare a fondo la biancheria da letto.

Caratteristiche del corso nei bambini

Il bambino è più sensibile al succo, al polline e all'odore delle piante. Ha una pelle delicata, che può essere facilmente danneggiata quando pettinata, facilmente graffiata. Dovresti anche prestare attenzione allo stretto lume del tratto respiratorio, a causa del quale anche un leggero gonfiore della mucosa porta all'ostruzione del flusso d'aria. Inoltre, i bambini sono curiosi, per ignoranza possono assaggiare la pianta di interesse, violare l'integrità delle foglie e degli steli. Per questo motivo, il focus della lesione si trova più spesso:

  • sui palmi;
  • sulle mani;
  • nella cavità nasale.

A seconda del tipo di contatto, il bambino può essere preoccupato per:

  • l'aspetto di un'eruzione cutanea (macchie, vesciche, noduli, vesciche);
  • gonfiore e prurito della pelle, mucose;
  • naso che cola, starnuti, tosse, respiro corto.

Intossicazione da polline


Questa è una sindrome caratterizzata dalla presenza di una combinazione di segni che ricorda un quadro di una malattia infettiva. Si osservano i seguenti sintomi di allergia ai mughetti e ad altri fiori:

  1. Debolezza generale, sudorazione.
  2. Diminuzione dell'attività fisica.
  3. Nervosismo, disturbi del sonno.
  4. Mancanza di appetito.
  5. Mal di testa.
  6. Febbre bassa (37,1–37,9 ° C).

Le manifestazioni elencate sono spesso integrate da cambiamenti patologici locali. Se un allergene floreale entra nella pelle aperta, si sviluppa dermatite (arrossamento, prurito, eruzione cutanea) e si sviluppa rinite (naso che cola) e / o congiuntivite sulle mucose.

Trattamento di allergia all'orchidea

Prima di tutto, è necessario interrompere l'esposizione del potenziale allergene al corpo, quindi la pianta dovrebbe essere rimossa dalla stanza. Allo stesso scopo, si consiglia di ventilare la stanza, pulire con un panno umido tutte le superfici su cui si sono depositate le particelle irritanti. Per rimuovere l'allergene dalla superficie delle vie aeree e ridurre i sintomi, è possibile sciacquare delicatamente il rinofaringe con una soluzione salina debole. Si consiglia inoltre di bere più liquidi per accelerare l'eliminazione dell'antigene irritante..

La terapia farmacologica per le allergie prevede l'uso dei seguenti agenti:

  • antistaminici;
  • gocce di vasocostrittore nasale;
  • creme, gel o unguenti che riducono le eruzioni cutanee e il prurito;
  • lacrime;
  • farmaci antinfiammatori.

Tutti questi farmaci sono prescritti da un medico in determinati dosaggi. La scelta dei farmaci dipende dalla gravità della reazione allergica. In alcuni casi, è possibile gestire solo con antistaminici e con allergie violente, potrebbe essere necessario anche l'uso di farmaci ormonali.

Prevenzione

Seguendo semplici regole, puoi ridurre a zero i rischi di un'allergia all'orchidea. Particolarmente cauti dovrebbero essere le persone che in precedenza hanno avuto a che fare con reazioni allergiche (in particolare la febbre da fieno), così come le persone il cui corpo è indebolito da infezioni o malattie croniche.

  1. Non è consigliabile mettere vasi con orchidee vicino al letto o luoghi in cui una persona trascorre la maggior parte del tempo (sul desktop, ecc.).
  2. Ventilare regolarmente le stanze con i fiori e bagnarle..
  3. Cerca di non lasciare orchidee e altre piante da fiore nelle stanze dei bambini piccoli.
  4. Smetti di usare prodotti chimici, in particolare quelli che devono essere spruzzati con una pistola a spruzzo.
  5. Se possibile, utilizzare fertilizzanti naturali: decotto di patate e bucce di cipolla, infuso di gusci d'uovo, cenere di legno.

Da dove viene l'allergia?

Molto spesso, una tale reazione si osserva su un componente del substrato: carbone, fibra di cocco, muschio di sfagno e altri prodotti, ma non il fiore stesso. Per chiarire questo, è necessario determinare cosa ha causato esattamente il problema passando un'analisi per immunoglobuline e test allergici. Indipendentemente dal risultato, ci sono diversi suggerimenti per ridurre la manifestazione del problema:

  • Non trascurare la pulizia a umido, spendendolo almeno settimanalmente;
  • reimpianto, fertilizzazione delle piante, indossare un respiratore, guanti, indumenti chiusi;
  • procuratevi un umidificatore d'aria, una fontana in modo che il polline delle piante non riesca a volare via.

Cosa trattare

Un trattamento efficace per le allergie all'orchidea Phalaenopsis non sta prendendo solo pillole che eliminano i sintomi, ma la cosa più importante è migliorare il funzionamento del sistema immunitario. Riduce l'assunzione di potenti farmaci, antibiotici, vaccinazioni, cattiva alimentazione, uno stile di vita passivo. Puoi bere complessi vitaminici. Se i sintomi sono gravemente tormentosi, puoi usare farmaci che li rimuovono: Eden, Fenistil, Fenkarol, Cetrin, Erius, Tavegil, Suprastin, Telfast, Setastin, Trimistin, Fexodenadine, Loratadin, Semprex, Parlazin, Lorahexal, Prednisone, Xizal, Pipenfen Lordestine, Misolastine, Clarisens, Lomilan, Claritin, Zirtek, Ketotifen, Zaditen, Cromohexal, Zodak, Advantan, Gismanal, Dexamethasone, Avamis, Diazolin, Aleron, Akrivastin e altri simili.

Ma ricorda che eliminando i sintomi, il problema stesso non viene risolto. Ciò può essere ottenuto solo migliorando il sistema immunitario, la pulizia complessa del corpo, che dovrebbe includere giorni di digiuno. Successo del 50%: cambia l'alimentazione, sostituisci il solito con uno più sano, che includerà la massima quantità di frutta, verdura, acqua pulita, cereali. Dolci, grassi, fritti, piccanti, salati e prodotti allergenici: cioccolato, agrumi dovrebbero essere esclusi. Dati questi suggerimenti, le orchidee cesseranno presto di provocare allergie, puoi goderti una vita normale con aromi meravigliosi e fiori meravigliosi..

Caratteristiche del corso di allergie alle orchidee nei bambini e negli adulti, nonché metodi di prevenzione e trattamento

La pianta provoca intolleranza?

C'è un'opinione secondo cui la coltivazione di orchidee non minaccia i soggetti allergici con problemi di salute. Questo non è del tutto vero. Il polline di una tale pianta non ha la capacità di volare a pezzi, perché è incollato in grumi. Ma nonostante ciò, la rinite allergica e la dermatite, anche se non spesso, sono riparate da specialisti e questo deve essere preso in considerazione.

Negli adulti


Esiste un'allergia alle orchidee negli adulti e questo fiore può causare intolleranza al corpo? Molto spesso, i sintomi si verificano dopo il contatto diretto con la pianta.
Piantare, concimare, sostituire il terreno: tutto ciò significa toccare il fiore. E poi, attraverso il sistema respiratorio, l'allergene entra nel corpo.

E se il sistema immunitario del coltivatore non affronta la sostanza provocante, presto inizieranno a comparire i sintomi delle allergie.

Nei bambini

Un'orchidea può causare allergie o intolleranze nei bambini? Il corpo del bambino è più debole e possono manifestarsi reazioni allergiche alle piante da appartamento in fiore senza uno stretto contatto con l'orchidea. In alcuni casi, è abbastanza vicino da avvicinarsi a un fiore o annusarlo. Molto spesso, il sistema respiratorio soffre, quindi, con un improvviso deterioramento della salute del bambino, non si può escludere l'inclusione di allergie alle orchidee.

Diagnostica

Per scoprire quali fiori possono essere allergici a un bambino o un adulto e scegliere il trattamento giusto, è necessario utilizzare una serie di studi. Per prima cosa hai bisogno di un sondaggio che ti permetta di chiarire informazioni sulla natura della sensibilità, fare un elenco di presunti provocatori di piante. Sono inoltre necessari l'ispezione delle aree interessate e l'uso di test speciali..

Test cutanei


Hanno accuratezza e affidabilità, consentono di valutare i risultati immediatamente dopo lo studio (dura circa 30 minuti). Consistono nell'applicare gli allergeni selezionati sull'avambraccio o sulla schiena, dove, con una piccola foratura, graffio o iniezione, è garantito il contatto diretto con essi. Un grande vantaggio è che il paziente non sente dolore o prova un minimo disagio: tutte le manipolazioni vengono eseguite con estrema attenzione, con piccoli strumenti.

Il medico richiama l'attenzione sull'aspetto di:

  • arrossamento (iperemia);
  • rigonfiamento
  • sensazioni di prurito, irritazione;
  • rash element (blister).

Questo periodo può essere ridotto o in qualche modo allungato, tuttavia, la comparsa dei sintomi elencati nell'elenco indica che il paziente è ancora allergico. A volte sono possibili conseguenze ritardate: intorpidimento, gonfiore e arrossamento della pelle nel sito di applicazione del provocatore, che si verificano diverse ore dopo il test. Durano fino a due giorni.

Test di laboratorio

Implica il prelievo di un campione di sangue da una vena per esaminare il siero alla ricerca di anticorpi. Aiutano a determinare la presenza di sensibilità a diversi colori (mughetto, ecc.) Senza contatto diretto con allergeni. Ciò consente di diagnosticare pazienti affetti da malattie dermatologiche o che presentano un alto livello di rischio di shock anafilattico durante un test cutaneo. Le analisi hanno altri vantaggi:

  1. Nessun limite di età.
  2. Consente di verificare contemporaneamente l'allergenicità di un gran numero di piante.
  3. Può essere usato per monitorare la condizione durante il trattamento senza il rischio di provocare una reazione.

È possibile pianificare una ricerca diagnostica sotto la guida di un medico esperto. Discutere con uno specialista l'uso di farmaci (in particolare antistaminici, glucocorticosteroidi) in anticipo: possono distorcere i risultati.

Le ragioni

Il verificarsi di allergie è la risposta del sistema immunitario a una sostanza provocatoria, ad esempio al polline di orchidea. I sintomi di solito non compaiono immediatamente. Innanzitutto, il corpo forma una sensibilità specifica e compaiono solo con un contatto ripetuto con i segni allergici dei fiori.

I bambini piccoli, le persone con patologie dell'apparato respiratorio o endocrino, i pazienti che spesso assumono farmaci sono tutti a rischio. È per loro che gli esperti raccomandano di prestare molta attenzione a tutti i cambiamenti nel corpo che iniziano a verificarsi dopo l'acquisizione di orchidee.

Sintomi


I sintomi più comuni colpiscono il sistema respiratorio. Può essere:

  • scarico dal naso o la sua piena morbidezza;
  • tosse o starnuti;
  • gola infiammata.

Altre possibili manifestazioni:

  • arrossamento degli occhi;
  • lacrimazione
  • eruzioni cutanee;
  • prurito della pelle;
  • aumento della temperatura.

Come identificare un allergene che provoca una reazione?

Per determinare accuratamente quali allergeni può verificarsi una reazione negativa del corpo, vengono utilizzati diversi esami del sangue, vale a dire:

  1. Microscopia a scarica nasale.
  2. Saggio immunosorbente collegato.
  3. Determinazione dell'emoglobina e del numero di globuli rossi nel sangue.
  4. Conta dei leucociti, ecc..

Oltre ai test di laboratorio, vengono eseguiti anche test cutanei. Lo scopo principale dello studio è determinare la reazione che si verifica quando la pelle viene a contatto con un allergene.

Nota! I test cutanei vengono eseguiti solo da medici qualificati in sale di laboratorio specializzate e in un giorno specifico.

Come scoprire a cosa sei allergico?

Metodi di trattamento

Non appena sono comparsi i primi segni di un'allergia, è necessario abbandonare l'interazione con il fiore. È meglio rimuoverlo del tutto da casa. Se ciò non è possibile, almeno sposta la cura della pianta su un altro membro della famiglia che non ha una reazione così dolorosa all'allergene. Successivamente, è necessario iniziare il trattamento il più presto possibile.

Rimedi popolari

Brodo di camomilla

Questa è una delle soluzioni popolari per combattere le allergie sotto forma di dermatite:

  1. Per preparare il brodo, mescola 500 ml di acqua e 1 cucchiaio di camomilla da farmacia.
  2. Tutto questo viene riscaldato per 15 minuti a bagnomaria, quindi filtrato.
  3. Il brodo pronto viene bevuto in 50 ml prima dei pasti.

Possono anche pulire la pelle.

Infuso di erbe


Questo strumento è ottimo per usarlo per manifestazioni allergiche nel naso o nella gola. Per cucinare, devi prendere:
Cucina così:

  1. Macina le erbe, quindi mescola in proporzioni uguali.
  2. 1 litro di acqua bollente viene versato in 1 tazza di questa massa di erbe, dopo di che la miscela deve essere infusa per almeno 2 ore.
  3. Prima dell'uso, l'infusione deve essere filtrata.

Sintomi di malessere e quando compaiono?

I sintomi allergici sono spesso confusi con il raffreddore. I segni più comuni di una reazione allergica sono:

  • congestione nasale;
  • gola infiammata;
  • tosse secca;
  • arrossamento degli occhi;
  • lacerazione;
  • irritabilità;
  • affaticabilità rapida;
  • gonfiore delle labbra.

Importante! Se chi soffre di allergie inala il polline delle orchidee, l'allergene può causare grave gonfiore della laringe e portare alla morte a causa del soffocamento. In questo caso, è necessario consultare immediatamente un medico..

Se i sintomi compaiono solo durante la fioritura, si può presumere che il polline sia la causa. Quando un'allergia si preoccupa dopo aver curato una pianta, la causa potrebbe essere la presenza di sostanze chimiche. Nel caso in cui l'allergia persista a lungo e non dipenda dalla fioritura dell'orchidea e dalle sue procedure di cura, il terreno agisce come irritante.

A volte capita che dopo aver sostituito il terreno, i sintomi non scompaiano. Per scoprire se un fiore è un allergene, devi rimuoverlo dalla stanza per un po 'e monitorare il tuo benessere. Spesso la causa è un acaro della polvere. In questo caso, una regolare pulizia a umido e un'aerazione aiuteranno..

Prevenzione

La profilassi eseguita correttamente può ridurre a zero la possibilità di allergie.

  1. È necessario aerare regolarmente la stanza in cui si trovano i fiori. È inoltre necessaria una regolare pulizia a umido. Ciò contribuirà a sbarazzarsi di allergeni..
  2. Non posizionare vasi di fiori vicino a quei luoghi in cui trascorri molto tempo, ad es. in camera da letto o, ad esempio, in ufficio.
  3. È meglio ridurre al minimo l'uso di sostanze chimiche per prendersi cura e fertilizzare le orchidee. Ciò è particolarmente vero per le formulazioni spray che devono essere spruzzate..

Se tutte queste misure non danno alcun effetto, non resta altro che rimuovere il fiore dall'appartamento in generale. La salute è più costosa! Per ulteriori informazioni sul fatto che sia possibile tenere un'orchidea in casa, che sia velenosa o meno, causi danni o danni al corpo umano, scopri in questo articolo.

Misure preventive

Le misure preventive aiuteranno ad escludere possibili manifestazioni allergiche, per questo:

  • La sala con orchidee viene periodicamente messa in onda;
  • Pulisci la stanza con un panno umido;
  • I vasi con orchidee non si trovano nella camera da letto, né vicino al posto di lavoro;
  • Utilizzare minimamente prodotti chimici per la cura e il vestirsi delle orchidee, indossando dispositivi di protezione individuale (guanti, respiratore).

Se queste misure non hanno avuto l'effetto desiderato, l'orchidea dovrebbe essere rimossa dall'appartamento, perché la salute è più costosa.

Cause di allergia

In effetti, le reazioni allergiche a questi fiori si verificano molto meno frequentemente rispetto a molte altre piante da fiore. Il fatto è che le allergie di solito si sviluppano sul polline, che entra nell'aria e viene inalato dall'uomo..

Nei rappresentanti della famiglia delle orchidee, tutto il polline viene incollato nella cosiddetta pollinia, che può essere trasportata solo da un insetto impollinatore. Ecco perché i granelli di polline delle orchidee non circolano nell'aria e non causano allergie..

Sintomi spiacevoli si verificano se si tenta di annusare un fiore o lo si tocca più volte durante il processo di cura. In questo caso, il polline può arrivare sul viso o sulle mani e quindi nel tratto respiratorio. Inoltre, questa bella pianta esotica è relativamente stravagante e quindi spesso richiede un trattamento con sostanze chimiche. Vari fertilizzanti e agenti di controllo dei parassiti molto spesso causano reazioni allergiche.

Infine, il substrato su cui cresce l'orchidea può diventare la causa delle allergie. Per creare le condizioni di vita più confortevoli per un fiore tropicale, la semina non viene eseguita in un terreno normale, ma in una miscela di pezzi di corteccia di alcuni alberi, torba bianca, sabbia, argilla espansa, ciottoli, carbone, gusci di noce, muschi e persino polistirolo. Spesso, il substrato è immediatamente composto da molti componenti e ognuno di essi è irritante per il sistema immunitario.

I fiori allergenici più comuni


Esiste un elenco davvero vasto di piante che possono causare reazioni di intolleranza. Tuttavia, si possono distinguere diverse specie, che sono riconosciute come le più pericolose per il fatto che si trovano letteralmente ovunque. Questi includono:

  1. Giglio
    Estremamente bello, si sente a suo agio sia nella stanza che nel giardino all'aperto. È coltivato in quasi ogni angolo del pianeta, a volte si osservano varietà selvatiche. Apprezzato per il suo aspetto aggraziato e il ricco aroma delicato, che può causare segni di allergia ai fiori anche senza contatto diretto con gemme, steli e polline.
  2. Ambrosia
    Classificato come erba. Senza pretese, cresce anche in condizioni di siccità, a causa del sgradevole retrogusto amaro non viene mangiato dagli animali. Il suo polline si estende su distanze considerevoli - in media, in un raggio di 2 km. I semi rimangono vitali per un massimo di quattro decenni, il che rende la pianta praticamente invulnerabile a tutte le misure di quarantena.
  3. Pelargonium, geranio
    Sono simili tra loro, spesso selezionati per l'allevamento a casa - sul davanzale, sul balcone o sul portico. Hanno una varietà di colori, quindi i proprietari possono facilmente aggiungerli come tocco aggiuntivo a qualsiasi design di decorazione domestica.

Vale la pena ricordare che qualsiasi pianta può diventare la causa della reazione: è necessario prima di tutto concentrarsi sulle sensazioni di un particolare paziente di fronte a sintomi spiacevoli.

Manifestazioni di una reazione allergica

I segni di un'allergia sono spesso confusi con le manifestazioni di un raffreddore comune, poiché si riferiscono principalmente al sistema respiratorio. Si distinguono i seguenti sintomi più comuni di febbre da fieno o di una reazione allergica al polline delle piante:

  • abbondante scarico incolore dai passaggi nasali (acquoso o mucoso);
  • congestione nasale;
  • pizzicando e bruciando nel naso;
  • starnuti frequenti
  • gola infiammata;
  • tosse secca;
  • arrossamento degli occhi;
  • lacrimazione
  • affaticabilità rapida;
  • irritabilità.

Le allergie alle orchidee sono in qualche modo meno comuni, oltre ai sintomi elencati, manifestati da eruzioni cutanee e prurito, attacchi di asma, febbre. Nei casi più gravi, può svilupparsi una reazione allergica piuttosto violenta che richiede cure mediche immediate..

È molto difficile determinare la causa esatta di una condizione spiacevole, poiché i test di escoriazione standard non sono praticamente utilizzati in questo caso. Dovresti provare a tracciare quali eventi possono essere associati al verificarsi di allergie..

Ad esempio, se i sintomi compaiono solo durante il periodo di fioritura, quando si cerca di annusare i fiori o dopo averli toccati, con un alto grado di probabilità si può presumere che il polline dell'orchidea sia ancora da biasimare. Nei casi in cui i sintomi allergici sono inquietanti dopo aver curato la pianta, i prodotti chimici diventano la causa. Infine, se un'allergia all'orchidea persiste a lungo ed è indipendente da fattori come la fioritura e le procedure di cura, il substrato per la crescita è molto probabilmente l'irritante.

Ci sono situazioni in cui i sintomi patologici non scompaiono anche dopo la sostituzione del substrato. Per scoprire se il fiore è davvero coinvolto nello sviluppo di allergie, l'orchidea dovrebbe essere rimossa dalla casa per qualche tempo e seguita dalla reazione del corpo. Molto spesso, la causa di una reazione allergica è in realtà un acaro microscopico di polvere domestica. In questo caso, le seguenti misure aiutano a risolvere il problema:

  • aerazione costante;
  • regolare pulizia a umido;
  • sbarazzarsi di tappeti e peluche;
  • asciugare e buttare a fondo la biancheria da letto.

Caratteristiche del corso nei bambini

Il bambino è più sensibile al succo, al polline e all'odore delle piante. Ha una pelle delicata, che può essere facilmente danneggiata quando pettinata, facilmente graffiata. Dovresti anche prestare attenzione allo stretto lume del tratto respiratorio, a causa del quale anche un leggero gonfiore della mucosa porta all'ostruzione del flusso d'aria. Inoltre, i bambini sono curiosi, per ignoranza possono assaggiare la pianta di interesse, violare l'integrità delle foglie e degli steli. Per questo motivo, il focus della lesione si trova più spesso:

  • sui palmi;
  • sulle mani;
  • nella cavità nasale.

A seconda del tipo di contatto, il bambino può essere preoccupato per:

  • l'aspetto di un'eruzione cutanea (macchie, vesciche, noduli, vesciche);
  • gonfiore e prurito della pelle, mucose;
  • naso che cola, starnuti, tosse, respiro corto.

Intossicazione da polline


Questa è una sindrome caratterizzata dalla presenza di una combinazione di segni che ricorda un quadro di una malattia infettiva. Si osservano i seguenti sintomi di allergia ai mughetti e ad altri fiori:

  1. Debolezza generale, sudorazione.
  2. Diminuzione dell'attività fisica.
  3. Nervosismo, disturbi del sonno.
  4. Mancanza di appetito.
  5. Mal di testa.
  6. Febbre bassa (37,1–37,9 ° C).

Le manifestazioni elencate sono spesso integrate da cambiamenti patologici locali. Se un allergene floreale entra nella pelle aperta, si sviluppa dermatite (arrossamento, prurito, eruzione cutanea) e si sviluppa rinite (naso che cola) e / o congiuntivite sulle mucose.

Trattamento di allergia all'orchidea

Prima di tutto, è necessario interrompere l'esposizione del potenziale allergene al corpo, quindi la pianta dovrebbe essere rimossa dalla stanza. Allo stesso scopo, si consiglia di ventilare la stanza, pulire con un panno umido tutte le superfici su cui si sono depositate le particelle irritanti. Per rimuovere l'allergene dalla superficie delle vie aeree e ridurre i sintomi, è possibile sciacquare delicatamente il rinofaringe con una soluzione salina debole. Si consiglia inoltre di bere più liquidi per accelerare l'eliminazione dell'antigene irritante..

La terapia farmacologica per le allergie prevede l'uso dei seguenti agenti:

  • antistaminici;
  • gocce di vasocostrittore nasale;
  • creme, gel o unguenti che riducono le eruzioni cutanee e il prurito;
  • lacrime;
  • farmaci antinfiammatori.

Tutti questi farmaci sono prescritti da un medico in determinati dosaggi. La scelta dei farmaci dipende dalla gravità della reazione allergica. In alcuni casi, è possibile gestire solo con antistaminici e con allergie violente, potrebbe essere necessario anche l'uso di farmaci ormonali.

Prevenzione

Seguendo semplici regole, puoi ridurre a zero i rischi di un'allergia all'orchidea. Particolarmente cauti dovrebbero essere le persone che in precedenza hanno avuto a che fare con reazioni allergiche (in particolare la febbre da fieno), così come le persone il cui corpo è indebolito da infezioni o malattie croniche.

  1. Non è consigliabile mettere vasi con orchidee vicino al letto o luoghi in cui una persona trascorre la maggior parte del tempo (sul desktop, ecc.).
  2. Ventilare regolarmente le stanze con i fiori e bagnarle..
  3. Cerca di non lasciare orchidee e altre piante da fiore nelle stanze dei bambini piccoli.
  4. Smetti di usare prodotti chimici, in particolare quelli che devono essere spruzzati con una pistola a spruzzo.
  5. Se possibile, utilizzare fertilizzanti naturali: decotto di patate e bucce di cipolla, infuso di gusci d'uovo, cenere di legno.

Da dove viene l'allergia?

Molto spesso, una tale reazione si osserva su un componente del substrato: carbone, fibra di cocco, muschio di sfagno e altri prodotti, ma non il fiore stesso. Per chiarire questo, è necessario determinare cosa ha causato esattamente il problema passando un'analisi per immunoglobuline e test allergici. Indipendentemente dal risultato, ci sono diversi suggerimenti per ridurre la manifestazione del problema:

  • Non trascurare la pulizia a umido, spendendolo almeno settimanalmente;
  • reimpianto, fertilizzazione delle piante, indossare un respiratore, guanti, indumenti chiusi;
  • procuratevi un umidificatore d'aria, una fontana in modo che il polline delle piante non riesca a volare via.

Cosa trattare

Un trattamento efficace per le allergie all'orchidea Phalaenopsis non sta prendendo solo pillole che eliminano i sintomi, ma la cosa più importante è migliorare il funzionamento del sistema immunitario. Riduce l'assunzione di potenti farmaci, antibiotici, vaccinazioni, cattiva alimentazione, uno stile di vita passivo. Puoi bere complessi vitaminici. Se i sintomi sono gravemente tormentosi, puoi usare farmaci che li rimuovono: Eden, Fenistil, Fenkarol, Cetrin, Erius, Tavegil, Suprastin, Telfast, Setastin, Trimistin, Fexodenadine, Loratadin, Semprex, Parlazin, Lorahexal, Prednisone, Xizal, Pipenfen Lordestine, Misolastine, Clarisens, Lomilan, Claritin, Zirtek, Ketotifen, Zaditen, Cromohexal, Zodak, Advantan, Gismanal, Dexamethasone, Avamis, Diazolin, Aleron, Akrivastin e altri simili.

Ma ricorda che eliminando i sintomi, il problema stesso non viene risolto. Ciò può essere ottenuto solo migliorando il sistema immunitario, la pulizia complessa del corpo, che dovrebbe includere giorni di digiuno. Successo del 50%: cambia l'alimentazione, sostituisci il solito con uno più sano, che includerà la massima quantità di frutta, verdura, acqua pulita, cereali. Dolci, grassi, fritti, piccanti, salati e prodotti allergenici: cioccolato, agrumi dovrebbero essere esclusi. Dati questi suggerimenti, le orchidee cesseranno presto di provocare allergie, puoi goderti una vita normale con aromi meravigliosi e fiori meravigliosi..