10 modi per distinguere la rinite allergica dal raffreddore

Analisi

Ogni giorno il nostro corpo si confronta con varie sostanze irritanti che provocano malattie della cavità nasale. Il disturbo più comune è la congestione nasale. Si verifica per una serie di motivi, ma il più delle volte con raffreddori e allergie.

In tale situazione, è importante iniziare il processo di trattamento il più presto possibile, poiché molto spesso anche i sintomi più innocui possono svilupparsi in malattie gravi - rinite allergica, sinusite, ecc. Per sbarazzarsi della congestione nasale in caso di allergie, è molto importante scegliere il giusto regime di trattamento: non convenzionale o errato la terapia può portare a conseguenze irreversibili.

Dopo aver letto questo articolo, imparerai il modo migliore per trattare la congestione nasale nelle allergie..

Cause e sintomi

Anche le sostanze o i fattori più innocui possono influenzare il corpo come irritante. Tutto dipende dalla predisposizione genetica e dall'immunità. Al contatto con allergeni, il corpo umano in una modalità avanzata produce anticorpi che contrastano i "parassiti" - immunoglobuline.

Le allergie più comuni nell'uomo sono causate dalle seguenti sostanze irritanti:

Come entrare nel corpoAllergeni
Attraverso il sistema respiratorio (inalazione)Polvere, peli di animali, polline, profumi, lanugine, vernice, ecc..
Attraverso il sistema digestivo (enterale)Prodotti alimentari (agrumi, miele, noci, cioccolato, ecc.)
Per iniezione o morso (parenterale)Medicine, veleno di insetti, punture di zanzara, zanzare, ecc..

Una reazione allergica a un certo tipo di stimolo può essere rilevata anche con l'inizio dei segni caratteristici iniziali. Nella prima fase della malattia, una persona starnutisce spesso e il suo naso "non respira". La congestione nasale è anche accompagnata da profonde secrezioni mucose e una sensazione di disagio nella cavità nasale..

Inoltre, le reazioni allergiche possono manifestarsi con una serie di sintomi:

  • prurito e bruciore della pelle del naso;
  • tosse, respiro corto;
  • eruzione cutanea;
  • gonfiore delle labbra, del viso, del collo;
  • nausea, bruciore di stomaco, vomito e altri disturbi dispeptici.

Tipi di trattamento

È importante iniziare immediatamente a trattare la rinite allergica. Altrimenti, la sostanza irritante può portare allo sviluppo di broncospasmo, edema di Quincke, infiammazione virale o batterica. Tali complicazioni portano a conseguenze estremamente disastrose..

Solo una terapia complessa aiuterà a sbarazzarsi della congestione nasale durante le allergie, che avrà lo scopo di eliminare i sintomi spiacevoli e migliorare il benessere..

Limitare la diffusione dell'allergene

Per ridurre il rischio di recidiva allergica, è importante bagnare regolarmente la casa e ventilare la stanza. Nel processo, è meglio usare detergenti ipoallergenici. Ciò ridurrà la concentrazione di allergene nell'aria e faciliterà la respirazione del paziente. È anche importante tenere traccia di ciò che mangi. Eliminare gli alimenti allergenici dalla dieta, se necessario..

Va ricordato che le particelle di irritante sotto forma di polvere si accumulano in grandi quantità su prodotti soffici (tappeti, peluche, ecc.), Cuscini e libri. Pertanto, è desiderabile ridurre il numero di tali oggetti nella stanza.

Se sei allergico agli odori, proteggiti da profumi e cosmetici con un odore pungente. E nella stagione di fioritura della vegetazione, cerca di non aprire le finestre in caso di vento. È meglio farlo dopo che è passata la pioggia. Quindi puoi evitare di entrare nella stanza un'enorme quantità di polline.

Diminuzione della sensibilità corporea a un allergene

La causa dell'allergia è l'ipersensibilità del sistema immunitario a un irritante specifico che si verifica quando l'esposizione ripetuta dell'allergene al corpo.

Uno dei trattamenti più efficaci per le allergie è la desensibilizzazione. Questo è un tipo di immunoterapia in cui diminuisce la sensibilità del corpo agli effetti dello stimolo. Inoltre, una procedura simile si chiama iposensibilizzazione e vaccinazione contro le allergie..

Nel processo di desensibilizzazione, le iniezioni di allergeni vengono introdotte nel corpo con un graduale aumento della dose. Quindi il sistema immunitario "si abitua" all'azione costante dello stimolo, dopo di che il corpo cessa di reagire violentemente ad esso.

La desensibilizzazione è un lungo processo che viene utilizzato quando gli altri rimedi per la congestione nasale con allergie sono stati inefficaci..

Farmaci per il trattamento di malattie della cavità nasale

Lo strumento contro la congestione nasale deve essere selezionato in base alla causa della malattia e ai sintomi. Loro sono:

  • idratante;
  • vasocostrittore;
  • antivirale;
  • combinato.

Dopo che compaiono i primi segni di rinite allergica, è importante iniziare il trattamento il più presto possibile per escludere la possibilità di complicanze. Per sbarazzarsi della congestione nasale senza farsi del male, è necessario consultare uno specialista che fornirà preziose raccomandazioni per alleviare i sintomi e prescriverà un trattamento completo: l'uso di farmaci antistaminici (antiallergici), il risciacquo della cavità nasale con acqua di mare, gocce vasocostrittore per congestione nasale con allergie.

Dopo esserti protetto dagli effetti dello stimolo, devi liberarti dei sintomi residui della malattia. Per questo, prima di tutto, è necessario utilizzare antistaminici per adulti e bambini. Tali rimedi eliminano la congestione nasale, alleviano il gonfiore della mucosa, il prurito e altri sintomi spiacevoli. Gli antistaminici aiutano ad alleviare la congestione nasale molto più velocemente con le allergie, permettendoti di respirare liberamente..

Tali farmaci aiutano delicatamente ed efficacemente a rimuovere la costante congestione nasale in caso di allergie e a liberare le vie respiratorie.

Quindi, dopo aver applicato Sialor Rino, il cui principio attivo è l'ossimetazolina, dopo 5-10 minuti, la congestione nasale passerà fino a 12 ore.

Quando l'acqua di mare entra nella mucosa nasale, si verifica la pulizia fisica della superficie da vari contaminanti e allergeni. Ma le sue caratteristiche più importanti sono le seguenti proprietà utili:

  • stimolazione della circolazione sanguigna. La cavità nasale è costituita da cellule speciali che forniscono la produzione di muco protettivo e il suo movimento. Il naso che cola interrompe il funzionamento di questo sistema. L'acqua di mare stimola il flusso di sangue e sostanze nutritive, ripristinando il funzionamento delle cellule e le loro funzioni;
  • l'effetto antinfiammatorio è fornito dai minerali che compongono l'acqua di mare - calcio, zolfo, bromo, ecc..
  • proprietà antisettiche. L'acqua di mare neutralizza i microrganismi dannosi e i batteri patogeni.
  • rigenerazione dei tessuti. Sotto l'influenza di processi infiammatori, la mucosa nasale è spesso danneggiata. L'acqua di mare promuove la sua rapida guarigione..

Preparativi per bambini

Cosa fare se un bambino ha un naso gravemente chiuso con allergie?

In questo caso, non tutti i rimedi e i metodi possono essere utilizzati come terapia generale. Il processo di trattamento della congestione nasale in un bambino presenta alcune difficoltà associate all'età e alle caratteristiche della percezione di molte sostanze da parte del corpo dei bambini.

È necessario scegliere un farmaco per il trattamento della rinite allergica nei bambini, in base alla gravità della malattia. I preparati naturali a base di acqua di mare possono far fronte a un naso che cola lieve, con sintomi più gravi: vasocostrittori..

In conclusione, va notato che la causa della grave congestione nasale nelle allergie non può sempre essere determinata in modo indipendente. Solo un approccio responsabile e attento alla propria salute aiuterà a prevenire possibili conseguenze gravi. Inoltre, non dimenticare l'importanza della prevenzione e della diagnosi tempestiva. Ciò contribuirà a sbarazzarsi delle manifestazioni allergiche esistenti, nonché a prevenire lo sviluppo di complicanze..

È importante anche alle più piccole manifestazioni di infiammazione e congestione nasale in caso di allergie, consultare un medico e utilizzare solo prodotti comprovati e di alta qualità.

Rinite allergica (pollinosi)

La febbre da fieno o, come viene anche chiamata, la rinite allergica è una malattia allergica nota fin dall'antichità. È vero, gli abitanti del villaggio non erano consapevoli del perché, durante una fienagione, alcuni contadini iniziassero a starnutire, tossire o addirittura perdere conoscenza. "Non vuole lavorare, sta scherzando", hanno pensato gli abitanti del villaggio. Quindi, "droga" dovrebbe essere battuto - sia con le fruste, un bastone... Guarito. In effetti, la crisi è diminuita, perché sotto stress, i glucocorticoidi vengono rilasciati insieme all'adrenalina nel sangue, in modo che la gravità dei sintomi allergici diminuisca. Coloro che non solo avevano occhi acquosi e naso che colava con l'inizio della fioritura di alberi ed erbe, ma arrivarono allo shock anafilattico, cercarono di curare gli psichiatri. Il fatto che la causa di una tale reazione del corpo al polline sia una malattia - la rinite allergica, è diventato evidente solo circa 100 anni fa, quando uno scienziato, che soffriva in estate a causa di erbe fiorite, sentiva sintomi simili in inverno, essendo vicino alle piante essiccate. Quindi un'allergia al polline era chiamata febbre da fieno (dalla parola "fieno"). Ma un secolo fa, non era così diffuso come ai nostri tempi. Oggi, secondo i medici, fino al 40 percento della popolazione è più o meno colpita dall'intolleranza al polline delle piante - pollinosi (dal polline latino - polline).

segni

Un vivido segno clinico di febbre da fieno - naso che cola e infiammazione degli occhi - rinocongiuntivite, che è più fastidiosa nei giorni secchi e ventosi. Per alcuni, questa sofferenza è così grande che, andando nel cortile del paese, sono costretti a indossare una maschera antigas. Pertanto, chi soffre di allergie ama la pioggia, in caso di pioggia può respirare liberamente - la pioggia fa precipitare il polline.

La rinite allergica stagionale si verifica più spesso nei bambini di età compresa tra 4-6 anni, anche se può verificarsi prima e dopo. Durante il periodo di fioritura delle piante a cui il paziente è sensibile, compaiono i sintomi della malattia: abbondante lacrimazione dal naso, starnuti, prurito al naso, agli occhi e alle orecchie, alterazione della respirazione nasale. Nei bambini piccoli, i sintomi della rinite allergica stagionale possono essere cancellati e spesso compaiono solo graffiando il naso e le palpebre. Fuori dalla stagione di fioritura, non ci sono manifestazioni della malattia. La rinite allergica durante tutto l'anno è caratterizzata da sintomi persistenti: congestione nasale e starnuti parossistici nelle prime ore del mattino. In alcuni pazienti, la congestione nasale è più pronunciata di notte, il che impedisce loro di dormire a sufficienza. Coloro che soffrono di rinite allergica perenne notano anche altri sintomi: affaticamento, mal di testa, palpitazioni e sudorazione.

Descrizione

La stagione della pollinosi alle nostre latitudini inizia con la fioritura della nocciola (nocciola), quindi - ontano, betulla, cioè da metà aprile. Tuttavia, succede che i pazienti anche alla fine di marzo, quando c'è ancora neve, ci sono segni di questa malattia. I medici diagnosticano la SARS, perché sembra che non sia ancora giunto il momento per la rinite allergica. Ma si sbagliano. Perché il polline con tempo ventoso può percorrere migliaia di chilometri e dalle regioni meridionali arriva a San Pietroburgo.

C'è un calendario di fioritura di varie piante alle nostre latitudini, che tutti dovrebbero soffrire di intolleranza al polline di alcune piante. Dopo che gli alberi sono fioriti, un dente di leone fiorisce tra la fine di maggio e l'inizio di giugno. Giugno - luglio - erbe di cereali: coda di volpe, falò, falò... Alla fine di luglio - agosto, il polline appare sulle erbacce - assenzio, cigno...

Di norma, le persone che soffrono di febbre da fieno hanno un'allergia crociata a determinati alimenti. Quindi, il rifiuto delle mele è un indicatore di allergia al polline di betulla - la struttura dell'allergene al polline di betulla è simile alla struttura dell'allergene alle mele, quindi se hai solleticato la gola quando mangi le mele, questo può anche indicare la febbre da fieno. Le erbe di cereali si incrociano con cereali - segale, grano, il che significa che anche in inverno una persona può sperimentare una reazione allergica a pane e cereali. Betulla e nocciola hanno una croce con tutti i frutti di pietra: mele, prugne, uva, albicocche, pesche... Se una persona che soffre di febbre da fieno le mangia, una sensazione di bruciore inizia nel punto di contatto dell'allergene con il corpo - in bocca (il polline, prima di tutto, entra negli occhi e nel naso). Da tutti i prodotti dell'apicoltura, l'orticaria può verificarsi l'edema di Quincke (gonfiore di labbra, naso, palpebre), perché il miele è polline.

In molti pazienti che soffrono di rinite allergica, nel tempo, la malattia può acquisire una forma più formidabile: l'asma bronchiale. Inoltre, se nelle fasi iniziali della malattia è responsabile solo il polline delle piante per gli attacchi di respiro corto, nella fase avanzata altri allergeni possono causare attacchi di asma bronchiale: polvere domestica, peli di animali e odore del cibo. Pertanto, in primavera e in estate devi prestare particolare attenzione al tuo benessere: se prurito agli occhi, starnuti e naso che cola (nei boschi, in campagna, in una passeggiata in città o proprio quando ti sono stati presentati i fiori), devi consultare un medico e ricevere un trattamento adeguato. Anche se un'allergia ai pollini è pronunciata, non disperare, questa non è una malattia pericolosa, con un'attenta attenzione a te stesso e ad essa e seguendo tutte le raccomandazioni di un allergologo con la febbre da fieno, puoi coesistere con calma o liberarti delle sue manifestazioni se non per sempre, quindi per molto tempo anni.

Diagnostica

Se una persona nota che di anno in anno in un determinato momento ha reazioni caratteristiche di una malattia respiratoria acuta, dovresti assolutamente consultare un allergologo. Per fare una diagnosi di rinite allergica, eseguirà una rinoscopia (esame della cavità nasale e dei seni paranasali utilizzando il dispositivo), che tiene conto del colore della mucosa, del gonfiore e della natura della secrezione. Per escludere forme non allergiche di rinite, a volte è necessario un esame del sangue periferico e, in alcuni casi, uno studio citologico della secrezione della cavità nasale.

Anche se il più delle volte il medico ha bisogno di un semplice sondaggio per fare una diagnosi. Quindi lo “decodifica” solo, cioè determina quali sostanze e in quale dose il corpo reagisce. Per stabilire ciò, sono necessari diversi studi. Il metodo più moderno è un saggio di immunoassorbimento legato agli enzimi: gli anticorpi contro vari allergeni sono determinati da un esame del sangue da una vena in condizioni di laboratorio. Questo metodo è buono in quanto può essere eseguito in qualsiasi momento dell'anno e in qualsiasi stato di salute del paziente, in contrasto con i classici test cutanei (scarificazione). Negli ultimi 100 anni, sono stati eseguiti direttamente su una persona: una serie di allergeni non infettivi viene applicata sull'incisione minima della pelle e una reazione (arrossamento, prurito...) appare nel luogo in cui è stato introdotto l'allergene significativo per il paziente. Ma un tale esame può essere effettuato solo nel periodo di remissione: per chi soffre di febbre da fieno è autunno e inverno inoltrati. Il test endo o intranasale viene eseguito principalmente per determinare una dose causalmente significativa di un allergene per una determinata persona. Un bastoncino con un batuffolo di cotone inumidito con un allergene viene inserito nella cavità nasale, viene rivelata la sensibilità individuale. Dopo il corso del trattamento, i test vengono ripetuti per scoprire come reagisce il naso e per determinare quanta sensibilità all'allergene è diminuita. Per scegliere il trattamento giusto, sono necessarie tutte e tre le fasi della diagnosi..

Trattamento

Secondo i metodi di trattamento della febbre da fieno, è suddiviso in trattamento nella fase di remissione e nella fase di esacerbazione. Ma in ogni caso, è necessaria l'eliminazione - sbarazzarsi dell'allergene che provoca la risposta immunitaria in un particolare paziente.

Sfortunatamente, non è sempre possibile eliminare completamente un allergene causalmente significativo, o piuttosto molto raramente. Pertanto, il trattamento è richiesto da quasi tutti. Uno dei modi principali per trattare le allergie è l'immunoterapia specifica (SIT): iniezioni di allergeni in dosi trascurabili, che stanno gradualmente aumentando. Questo è un tipo di allenamento del sistema immunitario, dopo di che il corpo tollera più fermamente un incontro con il polline, che è pericoloso per esso o qualsiasi altro allergene. C'è un'idea sbagliata che per impegnarsi in immunoterapia specifica richiede molto tempo libero e disciplina. Infatti, fino a poco tempo fa, per sottoporsi al corso completo di tale trattamento, era necessario andare dal medico a giorni alterni, o anche ogni giorno, per tutto l'inverno. Ma ora ci sono gli ultimi farmaci allergenici piuttosto che allergenici e abbastanza 12-14 iniezioni a stagione per ottenere lo stesso effetto dei vecchi farmaci. L'immunoterapia specifica può essere utilizzata solo da allergologi e solo in stanze appositamente attrezzate. La stagione di tale trattamento inizia nel tardo autunno.

Il trattamento pre-stagionale può essere terapeutico e non farmacologico. Viene prescritto non quando gli alberi sono fioriti, ma 2-3 settimane prima dell'inizio della fioritura, in modo che il corpo crei resistenza al colpevole della malattia ed è pronto ad affrontare l'allergene. Il trattamento farmacologico è la somministrazione di farmaci con il principio attivo "sodio cromoesale". Sono molto efficaci per l'uso locale (instillazione negli occhi e nel naso). Sono prescritti fino a quando non si verifica solitamente l'esacerbazione e per l'intero periodo significativo per il paziente. Allo stesso tempo, solo i farmaci di seconda terza generazione possono essere utilizzati a lungo. Gli antistaminici di prima generazione familiari fin dall'infanzia - suprastin, tavigil, difenidramina, fencarolo - non devono essere assunti per più di 7-10 giorni consecutivi, di solito sono prescritti per una singola dose. Poiché i primi 7 giorni aiutano ad alleviare la condizione, nella seconda settimana c'è resistenza al farmaco, nel terzo - la condizione peggiora. E i farmaci di 2-3 generazioni possono essere assunti per un lungo periodo, possono essere distinti dall'assunzione raccomandata - 1 volta al giorno. Se il trattamento con preparati di sodio cromoesali e antistaminici non aiuta, è necessario utilizzare ormonali. Non aver paura di loro - il metodo è locale, quindi hanno una bassa biodisponibilità, non penetrano nel corpo attraverso la mucosa. Ma riducono significativamente la sensibilità della mucosa nasale all'allergene, hanno un effetto antinfiammatorio e rimuovono il gonfiore.

Il trattamento non medico - riflessologia (agopuntura), massaggio, halatherapy, aria di montagna, esercizi di fisioterapia, nuoto terapeutico, riflessologia, omeopatia, osteopatia, irudoterapia - sono molto efficaci in combinazione con il trattamento farmacologico e l'immunoterapia specifica.

Sia nella pre-stagione che nel periodo acuto, i nostri medici raccomandano un trattamento complesso - farmaci e non medicinali. Il fatto è che il sodio cromoesale riduce la sensibilità al polline delle piante di una media di 100 volte se inizi a prenderlo 2-3 settimane prima della fioritura. L'immunoterapia specifica riduce anche la sensibilità a un allergene di un fattore 100 e il trattamento non farmacologico è lo stesso numero di volte, e in combinazione otteniamo un risultato tale che la resistenza agli allergeni è stabilita per lungo tempo, e forse per sempre, soggetto a tutte le raccomandazioni del medico.

Stile di vita

La regola di base di chi soffre di allergie è di evitare il contatto con l'allergene. Per una persona che soffre di febbre da fieno, ciò significa che non puoi tenere le erbe a casa, fermentarle in qualsiasi momento dell'anno. In estate, è necessario trascorrere meno tempo in strada, al chiuso: chiudere le finestre e, se la finestra è aperta, è necessario appenderla con una garza bagnata, nell'appartamento è necessario eseguire regolarmente la pulizia a umido. Quando tornano dalla strada, tutti i membri di una famiglia allergica dovrebbero togliersi i vestiti nel corridoio, lavarsi sotto la doccia, mettere i vestiti in lavatrice o almeno aspirare.

Ci sono strumenti speciali per sbarazzarsi di polline nell'appartamento: depuratori d'aria e aspirapolvere con uno speciale filtro per l'acqua.

Se le circostanze lo consentono, nella stagione di fioritura del tuo nemico nemico, vai nei luoghi in cui è già passato o non è ancora arrivato. Se non lo consentono, conducono uno stile di vita "urbano", non andare all'aperto, non andare dove ci sono alberi in fiore o erba, indossare occhiali da sole per strada, guidare un'auto senza aprire i finestrini. Di ritorno dalla strada, sciacquare il rinofaringe con acqua.

Usare con molta attenzione prodotti chimici domestici, detergenti e agenti deodoranti, nuovi cosmetici. Prima fai un "test cutaneo": applica un po 'di cosmetico all'interno del gomito.

Durante la fioritura, il carico sul corpo dovrebbe essere delicato: il lavoro non dovrebbe richiedere grandi sforzi fisici o intellettuali, è meglio annullare l'allenamento sportivo, trasferire le operazioni pianificate. Una reazione allergica può causare antibiotici e altri farmaci. Avvisa di questo qualsiasi medico che ha dovuto chiedere aiuto. Escludere dalla dieta cibi che possono secernere istamina, come alcol, carni affumicate, prelibatezze, cioccolato.

Porta sempre con te i tuoi farmaci: potresti averne bisogno per le cure di emergenza se le tue condizioni peggiorano..

Tieni sempre d'occhio le previsioni del tempo. In tempo secco, caldo e ventoso, il polline è molto attivo e si disperde lontano. In questi giorni, cerca di abbreviare il tuo soggiorno all'aperto. I giorni più adatti per stare all'aperto sono senza vento con alta umidità.

Diversi alberi, arbusti ed erbe fioriscono in momenti diversi. Ma allo stesso tempo aderire a un programma annuale quasi accurato (+ 1/2 settimana)

Calendario delle piante in fiore a San Pietroburgo e nel nord-ovest)

Piante relative all'interno delle famiglie (febbre da fieno)

FamigliaImpianti
BetullaBetulla, carpino, ontano, nocciola
SicomoroSicomoro
FaggioFaggio, castagno, quercia
CerealiGrano tenero, riso da semina, semina di segale, mais, miglio da semina, sorgo, orzo, avena da semina, bluegrass, erba timida, festuca, erba di grano, coda di volpe, falò, erba di piume, bambù, canna
FoschiaMaria, quinoa, solyanka, barbabietola, spinaci, kohiya
Fiori compostiGirasole, ambrosia, lattuga, assenzio, fiordaliso, cardo, calendula, aster, topinambur, spago, dalie, zinnia, rudbeckia, calendule, margherita, achillea, camomilla, tanaceto, dragoncello (dragoncello), crisantemo, elecampane, elecampane, farfara, calendula, calendule, carciofo, bardana, cicoria, dente di leone, farfaraccio, cardo mariano macchiato, leuzea

Per evitare l'esacerbazione della rinite allergica, non utilizzare i seguenti prodotti: