C'è un'allergia ai detergenti?

Allergeni

Le allergie possono causare una serie di sintomi, come ad esempio:

  • prurito
  • bruciando;
  • infiammazione;
  • aumento della temperatura corporea;
  • ulcere e gonfiore;
  • sentimento di soffocamento;
  • indigestione e intestino;
  • vomito
  • incontinenza urinaria e fecale;
  • arrossamento degli occhi e altri sintomi.

Le allergie possono essere causate sia dal cibo (il tipo più terribile, in quanto colpisce tutto il corpo), sia toccando determinate sostanze sulla pelle (ad esempio lana e polvere). Quest'ultima specie si chiama dermatite allergica..

A chi non piace quando la casa è pulita e confortevole, ovunque è in ordine e praticamente non c'è polvere! In precedenza, era necessario dedicare molto tempo al lavaggio di piastrelle, pavimenti o lavandini. Ora i prodotti chimici per la casa sono venuti in soccorso, senza i quali è difficile immaginare una pulizia di qualità della tua casa. Tali rimedi eliminano i punti più difficili e possono anche distruggere microrganismi e infezioni..

I detergenti chimici sono adatti a tutto, dai tappeti e rubinetti agli abiti e agli utensili. Una varietà di prodotti e produttori sono fuori scala, ma sono uniti da un fattore: allergie o dermatiti cutanee.

Cause di allergie ai detergenti antimicrobici

Ci sono molte ragioni per lo sviluppo, perché la composizione dei detergenti può contenere una sostanza che non è tollerata dal tuo corpo. Salendo sulla pelle, reagisce e provoca allergie.

Un'allergia può colpire le dita, spesso questo effetto appare con un contatto prolungato con prodotti chimici domestici. I detergenti contengono sostanze attive che impiegano solo pochi secondi per danneggiare la pelle delle mani. In questo caso, c'è una sensazione di bruciore, forte prurito, la pelle diventa rossa e può diventare coperta da un'eruzione cutanea o persino piccole ulcere. Per evitare questo destino, quando si usano sostanze chimiche, vale la pena indossare guanti di gomma.

Le principali cause di allergie

Ci sono 4 motivi principali:

  1. Ogni persona è individuale, ognuna può avere intolleranza a uno qualsiasi dei componenti inclusi nel detergente.
  2. Irritanti attivi, che si trovano principalmente in aromi, decoloranti o emollienti.
  3. Abbastanza un lungo contatto del detergente con la pelle.
  4. Nel caso di un sistema immunitario indebolito, il corpo non può resistere attivamente alle sostanze chimiche.

Sintomi di un'allergia detergente

Molto spesso, i sintomi compaiono nell'area della pelle in cui vi è stato un contatto diretto con l'allergene, ma se c'erano fumi o, ad esempio, contatto con piatti scarsamente lavati con detergente, l'allergia si diffonde in tutto il corpo.

  • arrossamento della pelle;
  • gravi sensazioni pruriginose;
  • la pelle si asciuga e inizia a incrinarsi;
  • eruzioni cutanee e irritazioni appaiono sulla pelle;
  • la pelle può iniziare a staccarsi;
  • appare gonfiore;
  • possono apparire ustioni chimiche.

Vale anche la pena ricordare che se ci sono anche i minimi segni, allora vale la pena usare farmaci anti-allergenici, altrimenti un'allergia può avere gravi conseguenze fino all'insufficienza respiratoria. Se tu stesso ti sei trovato o hai usato test chimici per trovare un irritante, quindi in futuro, prima di acquistare qualsiasi prodotto, vale la pena controllare la composizione per evitare una nuova infezione.

Come proteggersi da detergenti aggressivi

Quando si sceglie un detergente, è necessario prestare attenzione alla quantità di schiuma ricevuta. Se ce n'è molto, viene utilizzata la chimica attiva, che molto spesso diventa la causa delle allergie.

Usare guanti di gomma durante la pulizia, anche se la pelle è molto sensibile e può infiammarsi anche sotto i guanti. In questo caso, è necessario utilizzare sostanze naturali per la pulizia, come sapone da bucato, acido citrico, soda, senape. Possono anche essere combinati tra loro e ottenere un detergente forte e sicuro..

Se decidi ancora di acquistare, scegli quelli che hanno probiotici (batteri benefici) e quelli che non contengono fosfati.

Se durante la pulizia avverti un leggero prurito, risciacqua immediatamente questo posto con acqua corrente. Quindi applicare unguento anti-allergenico e agente antinfiammatorio sulla pelle.

Inoltre, eventuali detergenti sono pericolosi per i bambini piccoli, quindi devono essere sostituiti immediatamente con quelli naturali. Il sapone di catrame, ad esempio, un agente antimicrobico molto potente, non peggio degli analoghi chimici.

Trattamento e prevenzione delle allergie

Per cominciare, vale la pena rimuovere o almeno ridurre i sintomi. Per fare questo, vale la pena usare antistaminici, entrambi unguenti sulle aree interessate e compresse all'interno. La cosa principale è che contengono un corticosteroide.

Non appena la reazione alla pelle è iniziata durante la pulizia o dopo, lavarsi immediatamente le mani e applicare la crema. Se hai già delle irritazioni alle mani, devi interrompere la pulizia, perché anche se sostituisci un prodotto con un altro, che contiene glicerina, non porterà a nulla di buono.

Chiunque abbia riscontrato questo tipo di allergia sa quanto sia spiacevole, ma non fatale. Per evitare danni al corpo, è necessario prendere misure preventive:

  1. Utilizzare solo detergenti per la casa che consistono di ingredienti naturali o sono etichettati "per pelli sensibili" o "ipoallergenici". Naturalmente, in questo caso è impossibile escludere le allergie, ma i suoi sintomi saranno quasi invisibili.
  2. Utilizzare prodotti che non includono coloranti, aromatici, cloro o ammoniaca.
  3. Utilizzare detergenti in gel, poiché le loro particelle non penetrano nel tratto respiratorio, come prodotti in polvere o aerosol.
  4. Devi lavare o eseguire la pulizia con guanti di gomma, in questo modo ti proteggi dagli allergeni.

L'allergia ai detergenti è oggi una malattia abbastanza comune. A causa del fatto che una donna è considerata la custode del focus, questa malattia è più comune in loro a causa della pelle delicata e del lavoro costante con la chimica detergente.

Per evitare questo destino, è sufficiente utilizzare componenti naturali o proteggere la pelle delle mani e del tratto respiratorio con mezzi speciali.

E non dimenticare che un'allergia al sapone può anche essere, se colorata, ha un forte odore e dona molta schiuma. Meglio sostituirlo con una famiglia.

Allergia ai prodotti chimici domestici: le principali cause dello sviluppo della dermatite chimica

I prodotti chimici domestici danneggiano il nostro corpo più dei batteri di cui stiamo cercando di sbarazzarci. Tracce di prodotti per la pulizia ci circondano ovunque e provocano allergie, che appaiono sulla pelle come dermatiti.

Allergia ai prodotti chimici domestici

Cos'è la dermatite chimica?

La dermatite chimica è una reazione allergica cutanea alle interazioni con sostanze chimiche. Può essere prodotti chimici domestici, cosmetici, droghe per uso esterno.

Una reazione allergica può verificarsi giorni o addirittura settimane dopo l'inizio del contatto costante con l'allergene. La dermatite chimica può manifestarsi non solo nel sito di contatto della pelle con l'allergene, ma anche in altre parti del corpo. È accompagnato da gonfiore, arrossamento, prurito e eruzione cutanea..

Sintomi di dermatite chimica

Con il contatto costante con l'agente patogeno, la reazione si verifica gradualmente. In primo luogo, le mucose soffrono. Gli occhi diventano rossi e acquosi, appare un naso che cola, starnuti. Questi sintomi possono essere facilmente confusi con l'ARI o la rinite. Pertanto, le persone spesso assumono farmaci per il raffreddore e continuano a usare sostanze chimiche pericolose. Dopo un po 'compaiono i rimanenti sintomi allergici: infiammazione della pelle, eruzione cutanea, prurito, screpolature.

Cosa può scatenare la dermatite chimica? Le ragioni

  • La causa principale della dermatite chimica è il contatto con un allergene di origine chimica (tessuti, cosmetici, prodotti chimici domestici, pomate medicinali, creme).
  • Anche l'indebolimento del sistema immunitario associato a un cambio di stagione o malattia provoca dermatite. Riduce la capacità del corpo di resistere a prodotti domestici tossici..
  • Problemi con il tratto gastrointestinale (in particolare, disbiosi intestinale) influenzano la suscettibilità di una persona agli allergeni chimici e alimentari.
  • Una transizione troppo precoce dall'allattamento al seno all'alimentazione normale rende il bambino più sensibile alle varie allergie.
  • L'abuso di prodotti allergenici (agrumi, latte, noci) provoca anche dermatiti chimiche.

I medici raccomandano di eliminare la fonte di allergie ai primi sintomi della dermatite chimica. Sostituisci i prodotti per la cura della casa e della pelle con altri più naturali e ipoallergenici. Evita gli alimenti potenzialmente pericolosi.

Cause di un'allergia ai prodotti chimici domestici

Modi di esposizione ai prodotti chimici domestici

Quasi tutti i mezzi con cui manteniamo la casa pulita possono causare una reazione allergica. Molti componenti nella loro composizione sono potenziali irritanti. Ad esempio fosfati, cloro, ammoniaca, formaldeide e così via. Profumi, aromi e coloranti spesso causano anche infiammazioni cutanee..

I prodotti chimici domestici funzionano in due modi: attraverso il sistema respiratorio e attraverso la pelle.

Quando metti la polvere in una lavatrice, le sue piccole particelle si alzano nell'aria ed entrano nei polmoni. Lo stesso vale per il lavaggio delle mani in acqua calda. L'alta temperatura crea l'effetto dell'inalazione, motivo per cui i prodotti chimici non si limitano alla pelle non protetta, ma anche al tratto respiratorio. Respiriamo particelle di propano e profumi sintetici insieme a un deodorante per ambienti.

Dopo la lavorazione di mobili, vasche da bagno, pavimenti, utensili con prodotti per la pulizia, il microfilm rimane invisibile all'occhio umano. Evapora, riempiendo l'aria nella stanza di allergeni. Anche usando guanti e altri prodotti per la protezione della pelle, non sarai in grado di evitare il contatto con l'allergene..

Come è un'allergia ai prodotti chimici domestici? Sintomi

I primi sintomi della dermatite chimica si manifestano spesso come una comune reazione allergica. Arrossamento del bianco degli occhi, starnuti, congestione nasale. Quindi la malattia appare sulla pelle sotto forma di arrossamento e infiammazione. Eruzione cutanea, prurito, desquamazione indicano che la malattia sta già progredendo. I prodotti chimici seccano la pelle, causando desquamazione e screpolature.

Se la malattia è iniziata e non risponde, sulla pelle possono apparire ulcere e cicatrici purulente..

Come viene trattata un'allergia alla chimica?

La dermatite chimica è una manifestazione cutanea di un'allergia. È quasi impossibile eliminare completamente il componente chimico che ha causato un'allergia dalla vita di tutti i giorni. Pertanto, le allergie possono ripresentarsi.

Sintomi di un'allergia ai prodotti chimici domestici

Il trattamento della dermatite chimica dovrebbe essere completo - includere antistaminici e farmaci anti-dermatite. I medici prescrivono unguenti o creme contro la dermatite come rimedi locali per la guarigione della pelle. Puoi anche usare lozioni e medicazioni bagnate con acqua al boro, una poltiglia di zinco.

Nel caso di un'ustione chimica, che si riferisce anche alla dermatite chimica, trattano prima l'infiammazione della pelle. Quando l'ustione è fresca, la pelle deve essere lavata con acqua a temperatura ambiente e applicare una medicazione o una lozione umida. Se bruciato con acido, viene applicato liquame di soda. Dopo un'ustione di fosforo, non usare unguenti e creme.

Come identificare l'allergene che ha causato la malattia?

Solo un medico può determinare la causa della dermatite chimica. Se hai suggerimenti sull'agente causale, condividili con il tuo medico. Ma non affrettarti a prescrivere farmaci per te stesso. L'agente causale della dermatite viene determinato utilizzando test cutanei e test. La scelta del trattamento dipende dal tipo di allergene.

La tattica di trattamento principale è limitare il contatto con l'allergene. Non c'è modo di eliminare completamente la tendenza alle reazioni allergiche. Una forma cronica di allergia si trova nell'80% dei pazienti con allergie. Queste persone sono molto vulnerabili a varie sostanze irritanti e allergeni. Pertanto, per prevenire una nuova reazione allergica, è necessario sostituire i prodotti per la pulizia della casa con altri più delicati.

Prevenzione

Le persone con una predisposizione alle allergie dovrebbero sostituire i cosmetici o i prodotti per la casa con una composizione chimica aggressiva con quelli ipoallergenici..

È improbabile che sarà possibile eliminare completamente il contatto con l'allergene, quindi i medici consigliano di tenere in attesa agenti antiallergici e pomate. A proposito, la dermatite chimica è anche considerata una malattia professionale dei medici. Nel loro caso, gli antibiotici sono spesso l'allergene..

Proteggi la tua pelle dal contatto con sostanze chimiche pericolose con guanti domestici a base di tessuto. Modificali il più spesso possibile. Usa i guanti anche se non sei soggetto a dermatite chimica. Le sostanze tossiche possono causare danni meccanici anche alla pelle più sana..

Lavare i piatti con un pennello su un manico lungo e le mani con un sapone liquido ipoallergenico. Usa una crema idratante per prevenire il peeling.

Come trattare le allergie alle mani dai detergenti

L'allergia è una manifestazione della reazione difensiva del corpo agli stimoli esterni. Se improvvisamente la pelle delle tue mani diventa secca, prurito e un'eruzione cutanea rossa appare, analizza, forse un nuovo detersivo o polvere è apparso in casa?

Ogni casalinga ha un intero arsenale di detergenti: per piatti, vasche da bagno, bicchieri, ecc. Sono aiutanti indispensabili nella lotta per la pulizia, ma causano sempre più reazioni allergiche. La composizione di tali agenti comprende sostanze aggressive, che diventano la causa delle allergie.

Qual è la ragione

Esistono diverse ragioni per la comparsa di una reazione allergica ai detergenti. Possono essere divisi in due gruppi principali:

  • azione di stimoli attivi;
  • caratteristiche individuali del corpo.

Gli irritanti attivi includono i componenti che compongono il prodotto:

  • fosfati;
  • sbiancanti;
  • aromi e fragranze;
  • emollienti.

Ognuno di essi può causare allergie, comprese formulazioni apparentemente sicure di polveri per bambini e detergenti per piatti.

Le caratteristiche individuali del corpo includono:

  • intolleranza agli elementi chimici che compongono il prodotto;
  • immunità indebolita, che non è in grado di prevenire gli effetti negativi dei prodotti chimici domestici;
  • contatto prolungato della pelle con detergente.

Di fronte a una sostanza non familiare, il corpo inizia a produrre anticorpi protettivi e include una risposta sotto forma di una reazione allergica allo stimolo. Questo processo si chiama sensibilizzazione..

Come riconoscere i sintomi

La manifestazione di un'allergia ai detergenti non è praticamente diversa da un'allergia ad altre sostanze irritanti. Può verificarsi sia nelle aree della pelle a diretto contatto con lo stimolo, sia in tutto il corpo. I suoi sintomi più comuni includono:

  • arrossamento;
  • secchezza, desquamazione e screpolature della pelle;
  • sensazione di prurito;
  • irritazione ed eruzione cutanea;
  • punti rossi;
  • ustioni chimiche (in rari casi).

Di seguito sono riportate le foto dei sintomi sulle mani delle persone che sono state colpite dai detergenti.

La reazione del corpo può essere diversa: un'allergia sotto forma di secchezza e prurito può apparire su un detergente e persino un'ustione chimica può essere ottenuta dall'altro. C'è anche un effetto cumulativo. Se inizialmente al contatto con il prodotto la pelle era coperta di macchie rosse, successivamente, se non si smette di usarla, ad esempio, l'edema di Quincke può svilupparsi.

Come trattare

Il trattamento di qualsiasi tipo di allergia consiste, innanzitutto, nel ridurre al minimo i sintomi spiacevoli e nell'alleviare le condizioni di una persona. Se scopri che durante la pulizia hai rossore e prurito della pelle delle mani, devi immediatamente interrompere il contatto con il detergente, lavarti le mani e trattarle con un antistaminico.
[blocco inseritore = "3 ″]
Per eliminare le manifestazioni esterne di allergie, vengono utilizzati anche numerosi medicinali e cosmetici:

  • antistaminici - sia sotto forma di compresse (Loratadin, Claritin, Suprastin, Tavegil), sia sotto forma di unguenti per uso esterno (Fenistil, Psilo-balsamo). Sono necessari per eliminare l'eruzione cutanea, il prurito e il rossore;
  • corticosteroidi topici - farmaci ormonali che hanno forti effetti antinfiammatori e antipruritici (Triderm, Fluorocort, Flucinar, ecc.). Hanno effetti collaterali, quindi, sono prescritti in casi complessi da un breve corso, dopo di che si consiglia di passare a farmaci più deboli;
  • gluconato di calcio - ha la capacità di inibire le cellule immunitarie responsabili dello sviluppo di una reazione allergica;
  • creme emollienti speciali - a base di paraffina, cera, silicone, vaselina, oli minerali, vegetali e animali (Emolium, Lokobeyz, A-Derma Exomega). Poco profondo penetra nella pelle, formando un film sottile su di esso, che impedisce l'evaporazione dell'umidità. Di conseguenza, viene ripristinato lo strato idrolipidico della pelle, la secchezza e il prurito passano, le microcricche guariscono.

A volte un forte prurito porta a graffi sulla pelle, ferite e suppurazioni si formano su di esso. In tali casi, vengono prescritti pomate con un antibiotico. Quando le ferite guariscono, puoi continuare a usare il solito unguento antistaminico.

Certo, in futuro è meglio non lavorare con lo strumento che ha causato l'allergia, sostituendolo con uno meno aggressivo. Ed è meglio indossare sempre i guanti per evitare il contatto dei detergenti con la pelle delle mani.

Ricorda che il trattamento tempestivo delle manifestazioni allergiche aiuterà a evitare una malattia grave: la dermatite cutanea, spesso di natura cronica..

Come prevenire e come sostituire

Un'allergia ai detergenti non è una malattia mortale, sebbene abbastanza spiacevole. La migliore misura preventiva sarebbe quella di rifiutare i detersivi in ​​polvere. Ma questo è impossibile. Pertanto, prova ad aderire ad alcune regole che aiuteranno a ridurre al minimo il rischio di una reazione allergica..

  • Quando acquisti una polvere, un gel per piatti o un concentrato per la pulizia, studia attentamente la loro composizione: è meglio se non ci sono ammoniaca, cloro, aromi, fenolo, acetone;
  • Un modo comprovato per lavare i piatti è il sapone liquido per bambini;
  • utilizzare prodotti etichettati "per pelli sensibili" o "ipoallergenici". Sfortunatamente, questa non è una garanzia assoluta che non ci sarà allergia, ma, se si verifica, i sintomi saranno lievi;
  • cerca di non usare detergenti costantemente. Certo, non c'è scampo dal lavaggio quotidiano dei piatti, ma per altri tipi di pulizia non è assolutamente necessario utilizzare strumenti speciali ogni giorno;
  • e, come già accennato, la soluzione ottimale sono i guanti. Usali per proteggerti al massimo da una reazione allergica e mantenere la pelle delle tue mani giovane e sana..

Non dimenticare che nella lotta per la pulizia, i prodotti naturali non sono in alcun modo inferiori ai moderni prodotti chimici per la casa..

I fedeli aiutanti delle nostre nonne sono aceto, acido citrico, bicarbonato di sodio e senape:

  • aceto: un ottimo strumento per lavare i bicchieri, pulire gli impianti idraulici o eliminare il calcare;
  • l'acido citrico rimuoverà facilmente la scala in una lavatrice o in un bollitore elettrico;
  • il bicarbonato di sodio può essere usato per lavare qualsiasi superficie, disinfetterà la superficie, eliminerà gli odori sgradevoli e allo stesso tempo - nessuna macchia;
  • la senape è 2 in 1: detersivo per piatti e detersivo per lavaggio a mano e in lavatrice.

Un'allergia ai detergenti è anche chiamata malattia della pulizia. Fortunatamente, oggi molti produttori di prodotti chimici per la casa si concentrano sulla pulizia "sicura" e producono prodotti senza additivi chimici dannosi. Sui loro fondi puoi trovare il marchio "Bio", "Eko" o "Biologico". Ma qualsiasi sostanza, compresa quella naturale, può essere un allergene. Pertanto, fai attenzione e prenditi cura delle tue mani!

Allergia ai detergenti: sintomi e trattamenti

L'allergia ai detergenti è uno dei problemi più gravi che molte persone devono affrontare. Quando si esegue la pulizia della casa, è impossibile fare a meno dei detergenti, che a volte portano a allergeni indesiderati.

Per mantenere la pulizia e l'ordine in casa è ancora necessario l'uso attivo di vari prodotti moderni, progettati per eliminare sporco, detriti, polvere. Quindi, su cosa contare se ti concentri sulla necessità di pulire e scegliere un detergente di qualità?

Caratteristiche della scelta di un detergente sicuro

Spesso le persone sono convinte che i tipi di prodotti per la pulizia che pubblicizzano in televisione siano piacevoli con un alto livello di efficienza e massima sicurezza. Tuttavia, questo non è sempre il caso, quindi è consigliabile pre-studiare la composizione del detergente. Si consiglia di scegliere quei prodotti in cui vi è un gran numero di componenti chimici.

Recentemente, i casi di sviluppo di una reazione allergica ai prodotti di lavaggio stanno diventando sempre più frequenti. Le allergie possono verificarsi a causa di una reazione negativa dal sistema immunitario ai componenti chimici del prodotto..

Cause di allergie ai detergenti

Varie cause di allergie ai prodotti di lavaggio sono associate all'intolleranza individuale ai componenti o al sistema immunitario indebolito. In questo caso, è desiderabile prendere in considerazione ulteriori aspetti della manifestazione di una risposta indesiderata dal sistema immunitario..

  1. Contatto con allergeni cutanei. In questo caso, le reazioni allergiche possono verificarsi localmente o con ampi fuochi in tutto il corpo. In alcune situazioni, l'eruzione cutanea non scompare a lungo e si trasforma persino in ferite che possono disturbare a lungo.
  2. Allergeni da contatto sulle mucose. Spesso questo si manifesta con contatti indesiderati con prodotti sfusi, aerosol. Per ridurre il rischio, è consigliabile prestare particolare attenzione quando si utilizzano prodotti detergenti..
  3. Contatto prolungato della pelle, mucose con prodotti detergenti. I dipendenti delle imprese, i venditori nei negozi di prodotti chimici per la casa, i lavoratori del magazzino dei prodotti corrispondenti sono esposti a questo. Prima o poi, la maggior parte dei lavoratori in quest'area mostra una risposta indesiderabile dal sistema immunitario, che risulta essere comprensibile e comprensibile..
  4. Immunità indebolita. I detergenti possono avere un effetto indesiderato sul corpo umano se si nota una violazione delle forze protettive.

I motivi di cui sopra sono tra i più comuni, a seguito dei quali è necessario prestare attenzione ad essi.

Sintomatologia

I sintomi delle allergie sono principalmente associati a manifestazioni cutanee. Spesso le persone si lamentano delle seguenti manifestazioni:

  • Arrossamento.
  • Secco e screpolato.
  • Prurito.
  • Eruzione cutanea.
  • Peeling.
  • Rigonfiamento.
  • Ustioni (in forme gravi).

È importante capire che la reazione del corpo al detergente è quasi imprevedibile. Inoltre, inizialmente può comparire un lieve arrossamento delle mani e successivamente può svilupparsi l'asfissia delle vie respiratorie..

Elementi sfusi, agenti aromatizzanti, coloranti, fosfati, che sono inclusi nella composizione del prodotto, spesso portano a lamentele.

Va notato che i fosfati nelle polveri ammorbidiscono l'acqua e aumentano la qualità del lavaggio dei vestiti, ma in seguito esiste un serio rischio di sviluppare allergie in tutto il corpo. Per questo motivo, si consiglia di usare una polvere sicura se una persona inizialmente mostra una particolare suscettibilità a varie reazioni allergiche..

Trattamento

Inizialmente, il trattamento mirava ad alleviare i sintomi. Per fare questo, usa unguenti antistaminici e farmaci che contengono corticosteroidi. Tuttavia, assumere farmaci e usare unguenti diventa consigliabile solo dopo che la zona interessata del corpo può essere lavata con acqua.

Dopo che si è manifestata un'allergia, è consigliabile escludere la pulizia, poiché è impossibile cambiare immediatamente un detergente in un altro. Altrimenti, le condizioni di salute peggioreranno..

I seguenti antistaminici vengono utilizzati per bloccare la produzione di istamina e prevenire la diffusione di sostanze irritanti nel corpo:

I corticosteroidi possono combattere con successo una reazione cutanea indesiderata. La mitigazione dell'irritazione e l'eliminazione del prurito sono garantite. Per il trattamento con Prednisone, Idrocortisone, Advantan, Lokoid.

Se l'irritazione non si manifestava fortemente, ma la pelle era più secca, si consiglia di utilizzare agenti non ormonali. Questo gruppo di farmaci comprende D-pantenolo, Radevit, Belanten.

Le mucose irritate del naso sono trattate con farmaci antiallergici vasocostrittivi, occhi con colliri speciali.

Per la tosse vengono utilizzati sciroppi speciali con effetto antistaminico: Tavegil, Claritin, Erius.

Prevenzione

Un'allergia ai detergenti è un disturbo che richiede una prevenzione speciale:

  1. Utilizzare solo prodotti ipoallergenici ideali per le pelli sensibili..
  2. Rifiuto di detergenti con componenti chimici indesiderati. Pertanto, è desiderabile scegliere analoghi naturali.
  3. L'uso di gel al posto di aerosol o detergenti in polvere per prevenire effetti negativi sul tratto respiratorio.
  4. L'uso di detergenti solo con guanti per garantire la prevenzione di una reazione allergica.

La giusta scelta di prodotti detergenti contribuisce alla prevenzione garantita di reazioni allergiche, che possono essere estremamente spiacevoli.

Allergia al detersivo

Come si manifesta una reazione allergica

Diversi irritanti esterni causano diverse manifestazioni allergiche. Spesso è dal tipo di manifestazione di intolleranza che può essere identificata la sua causa. In alcuni casi, ad esempio, nelle reazioni allergiche incrociate, questo processo è difficile.

Cartelli esterni

Un'allergia alla polvere in un bambino, la cui foto aiuta a determinare il tipo di eruzione cutanea, è caratterizzata dai seguenti segni esterni:

Orticaria. La reazione più comune di un organismo a un allergene che entra in esso. Le sue manifestazioni sono simili a un'ustione di ortica. Si manifesta come bolle su diverse parti del corpo, spesso pruriginose. Le manifestazioni sulla pelle delle gambe, delle mani, del viso possono essere di diversi colori e dimensioni.

Allergia alla polvere in un bambino: foto di un'eruzione cutanea chiamata “orticaria”

L'edema di Quincke. Una pericolosa reazione del corpo ad un allergene. Può essere fatale se il pronto soccorso viene fornito in modo errato. Le allergie possono derivare dall'inalazione di detersivo per bucato sciacquato da vestiti e vestiti..

Si verifica gonfiore delle mucose delle labbra, delle guance, delle palpebre, della laringe e dei genitali. L'edema accompagna il dolore e il bruciore, a volte prurito. Se c'è gonfiore nella laringe, la respirazione è difficile, quindi, è necessario chiamare un'ambulanza.

Dermatite atopica. È caratterizzato da aree con pelle secca che prude e arrossisce. Questa manifestazione può portare ad asma bronchiale o neurodermite in età adulta. Ecco perché la dermatite atopica è soggetta a un'attenta osservazione e all'esclusione di tutti i possibili allergeni..

Shock anafilattico. Il tipo più pericoloso di reazione allergica. La sua insorgenza può avvenire sia pochi secondi dopo la penetrazione dell'allergene nel corpo, sia dopo alcune ore. Manifestato da mancanza di respiro, sintomi convulsi, perdita di coscienza, vomito, minzione involontaria e movimenti intestinali.

Manifestazioni respiratorie. Questo tipo di reazione allergica si manifesta spesso a causa dell'inalazione di sostanze estranee. Si manifesta con prurito nelle vie respiratorie, starnuti, rinite, tosse, respiro sibilante.

Foto e sintomi di manifestazioni esterne di intolleranza a una sostanza in un detersivo possono chiarire la natura dell'intensità dell'esposizione a un fattore allergico. Tuttavia, le manifestazioni esterne sono solo una conseguenza dei processi interni nel corpo, la correzione e l'impatto sui quali è richiesto durante il trattamento di tali reazioni.

Sintomi di disturbi all'interno del corpo

Poiché le manifestazioni esterne delle allergie sono solo un sintomo notevole, il ruolo più importante nello studio dell'effetto di intolleranze di vario genere sul corpo umano è giocato dai sintomi e dalle manifestazioni interne.

Questi includono:

  • enteropatia La manifestazione di un'allergia nel tratto gastrointestinale umano. È più spesso espresso da nausea e vomito, disturbi delle feci dalla costipazione alla diarrea, coliche intestinali di neonati e bambini piccoli.
  • Respiro affannoso. È una conseguenza dell'esposizione dell'allergene al tratto respiratorio. Può manifestarsi con affanno e respiro sibilante nei polmoni.
  • Impulso frequente. Un aumento del numero di battiti cardiaci al minuto può anche essere dovuto al contatto con un allergene. Accompagnato da un generale deterioramento delle condizioni del bambino.
  • Vertigini. Appare sullo sfondo di un sintomo di debolezza generale.
  • Crollo. Espresso da insufficienza vascolare acuta.

Molto spesso, i sintomi delle allergie, sia esterni che interni, passano abbastanza rapidamente e senza conseguenze pericolose per il corpo del bambino. Tuttavia, con la durata delle manifestazioni di reazioni di intolleranza, sono necessari un consulto medico e un attento monitoraggio delle sostanze che possono influenzare il corpo del bambino.

Composizione, chimica e allergeni

Il detersivo in polvere contiene molti componenti diversi, molti dei quali sono potenziali allergeni..

La composizione è diversa, a seconda del produttore e del tipo di polvere. Il lavaggio delle mani è generalmente più sicuro per la pelle..

I componenti principali di cui sono realizzati i detersivi:

Servono per addolcire l'acqua, ma sono molto tossici. Li contattiamo ogni giorno, perché i composti fosfatici si trovano in medicine, fertilizzanti, vari prodotti chimici domestici e persino, in alcuni additivi alimentari.

Questi composti possono contenere veleni (arsenico) e metalli (piombo), la cui quantità è limitata da alcuni standard raccomandati. È improbabile che le autorità di regolamentazione ispezionino meticolosamente ciascuna delle polveri vendute per eccesso da questi componenti..

Tuttavia, i fosfati penetrano nel nostro corpo non solo dalla polvere e le sostanze nocive possono accumularsi, quindi, meno chimica c'è anche nella polvere, migliore è.

I composti fosfatici sono molto difficili da lavare e possono causare reazioni allergiche sia nei bambini che negli adulti..

Il componente più pericoloso, soprattutto per chi soffre di allergie. Sono la base di polveri economiche e sono necessarie per ridurre la tensione superficiale dei materiali..

Queste sostanze si trovano anche in molti prodotti per la pulizia - per lavare piatti, pavimenti e così via..

La maggior parte dei tensioattivi sono solfonati e solfati, che sono dannosi quando sono a diretto contatto con la pelle. Durante il lavaggio, interagiscono con l'acqua e si dissolvono per lo più, ma non completamente.

Esistono tensioattivi derivati ​​da mais, cocco e canna da zucchero: sono sicuri per la pelle e vengono utilizzati in costose polveri naturali.

I composti chimici si accumulano bene in vestiti e biancheria da letto, rimanendo lì per diversi giorni.

E fosfati e tensioattivi causano danni al corpo, cambiando la composizione del sangue. Questi cambiamenti possono verificarsi a lungo termine sotto forma di cancro o di un banale indebolimento del sistema immunitario, che contribuisce allo sviluppo di allergie.

Di norma, si tratta di cloro e composti simili o perossidi. Scompongono le impurità organiche, le scoloriscono.

Queste sostanze sono tossiche, hanno la capacità di disinfettare i tessuti..

Enzimi speciali per la scomposizione di proteine, cheratina, amido e grassi. Rimuovere i detriti alimentari e altri composti e particelle organici.

Sono costituiti da lipasi, proteasi, cellulasi, amilasi, ecc. Hanno una struttura proteica e possono causare reazioni allergiche..

I pigmenti servono a preservare e ripristinare il colore nelle cose. I sapori aggiungono un aroma gradevole. Entrambi possono essere allergeni forti..

Oltre alle suddette sostanze, nella composizione del detersivo si trovano molte sostanze chimiche diverse per ammorbidire l'acqua, spegnere la formazione di schiuma, rafforzare i componenti principali, ammorbidire i vestiti, ecc..

Dopo il lavaggio, particelle chimiche microscopiche indugiano nelle cose che indossiamo ogni giorno e penetrano nei nostri corpi..

Per i neonati e i neonati, sono i più pericolosi, perché la loro immunità e la pelle delicata non sono ancora in grado di interferire con gli effetti della chimica.

Per riferimento: la polvere "Ushasty Nyan", che in teoria dovrebbe essere sicura per i bambini, contiene fosfati e tensioattivi anionici in grandi quantità. Gli studi hanno dimostrato che il suo livello di tossicità è molto più alto che accettabile per i bambini.

L'allergia al detersivo in polvere si manifesta in diversi modi, a seconda del luogo di contatto e del modo in cui l'allergene entra nel corpo.

Ma tutti i segni sono simili sia nei bambini che negli adulti..

Sulla pelle, sembra dermatite allergica da contatto (esempio nella foto):

  • arrossamento e una piccola eruzione cutanea, brufoli, piccole vesciche o noduli;
  • secchezza, desquamazione e prurito;
  • rigonfiamento
  • sono possibili complicazioni sotto forma di eczema piangente.

Se la polvere penetra nella mucosa nasale e nel tratto respiratorio, possono comparire rinite allergica, lacrimazione e arrossamento degli occhi, tosse secca, broncospasmo ed esacerbazione dell'asma.

Un bambino piccolo, in considerazione della sua curiosità, può assaggiare il detersivo se non ha accesso ad esso. Oltre alle allergie, minaccia l'avvelenamento con i sintomi corrispondenti: vomito, diarrea, febbre.

Le 5 migliori polveri di lavaggio ipoallergeniche

Polvere di candeggina Frosch ecologica

Il vantaggio del marchio tedesco Frosch (rospo) è l'atteggiamento ecologico. Questo marchio produce una "chimica" domestica estremamente sicura, che affronta facilmente l'inquinamento, mentre è completamente sicuro per l'uomo. I prodotti di questo marchio sono ideali per famiglie con bambini (dall'infanzia all'adolescente).

Il costo di produzione è accettabile e soddisfa il criterio di "qualità-prezzo". Un vantaggio per la sicurezza dei prodotti è la sua concentrazione, a causa della quale i fondi durano a lungo.

Prezzo approssimativo della polvere (1,5 kg): 350 - 420 rubli.

Detersivo per bucato Frau Helga Super

Questa è un'ottima alternativa alle costose polveri ecologiche. L'imballaggio (600 g) è sufficiente per molto tempo. La polvere non contiene fosfati, ipoallergenici, facilmente solubili, soggetti a condizioni di temperatura. L'unico aspetto negativo di questa polvere è che non è adatto per lavare lana e seta.

600 g costo dell'imballaggio: 90-120 rubli.

Detersivo per bucato Baby Bon Automat (delicato)

Concentrato di detersivo ipoallergenico, soddisfa tutti gli standard ambientali. Adatto a tutti i tipi di lavaggio e alle macchie (anche obsolete). Economico da usare, ottimo per chi soffre di allergie e per i bambini piccoli.

Prezzo medio per confezione (450 g): 200 - 350 rubli.

Recensioni dei clienti:

Detersivo per bucato Burti Baby

Questo è un detersivo ecologico, usato sia per il lavaggio a mano che in lavatrice. La polvere viene concentrata, calcolata per un mese. Ipoallergenico e privo di fosfati.

Costo approssimativo dell'imballaggio (900 g): 250-330 rubli.

Detergente Amway SA8 Premium

Questa è una delle polveri più popolari. La sua popolarità è spiegata dal fatto che è un prodotto ecologico che pulisce anche i contaminanti più difficili a temperature da 30 a 90 gradi. Allo stesso tempo, contiene un sale di acido silicico, che impedisce la ruggine di elementi di fissaggio e altri inserti metallici. Inoltre, i componenti della polvere non causano irritazione e sono ben lavati senza formare un film di sapone.

Prezzo approssimativo della polvere: 500-1500 rubli.

Come si verifica un'allergia a una polvere in un bambino

Possibili allergeni

Le sostanze aggressive che compongono la polvere includono:

  • Fosfati e fosforiti. Riduce la durezza dell'acqua durante il lavaggio. La polvere con questi elementi ha un elevato effetto detergente..
  • Tensioattivi (tensioattivi). A causa della proprietà dei tensioattivi di combinare molecole di grasso e acqua, le polveri rimuovono perfettamente le macchie. I più patogeni sono anionici, si accumulano sulle cose del bambino e non vengono rimossi anche con un risciacquo intensivo.
  • Fragranze e fragranze. Rinfresca e aggiungi un piacevole aroma al lino.

Una di queste sostanze può diventare un allergene. Non è facile rimuoverli dai vestiti; rimangono anche dopo numerosi risciacqui con acqua pulita..

Ragioni della reazione

I tensioattivi anionici deformano i grassi, che sono parte integrante della protezione della pelle dei bambini. Come risultato dell'esposizione a sostanze chimiche, la pelle perde umidità e non può proteggere il corpo dalle infezioni..

I fosforiti interrompono l'equilibrio alcalino e il metabolismo nelle cellule della pelle. Gli allergeni, se ingeriti, causano eruzioni cutanee.

L'odore del detersivo è ottenuto dall'inclusione di sostanze dispersive nella sua composizione. Salendo sulla mucosa nasale, causano manifestazioni a carico dell'apparato respiratorio.

Possibili complicazioni

Un allergene quando rientra nel corpo di un bambino può causare edema di Quincke. Può manifestarsi con gonfiore delle labbra, delle palpebre, delle mucose della bocca o delle labbra. Il gonfiore può verificarsi sui genitali delle briciole. Il pericolo è dovuto alla diffusione dell'edema alla laringe. Di conseguenza, diventa difficile per il bambino respirare.

In alcuni casi, una grave reazione allergica può causare shock anafilattico. La prima manifestazione è prurito. Quindi la pressione diminuisce e la respirazione è difficile.

In entrambi i casi, è necessario il ricovero urgente del bambino. Dal momento che lo stato è pieno di morte. Al fine di prevenire complicazioni, è necessario consultare un medico al primo segno per una consultazione.

7 principali errori nel trattamento delle allergie nei bambini

Guarda questo video su YouTube

Cause di allergia al detersivo

Il principale fattore che provoca una reazione allergica sono i vari composti delle sostanze fosfatiche. I fosfati provocano uno squilibrio acido-base, cambiano le funzioni metaboliche nelle cellule cutanee, con conseguente dermatite allergica. Per capire quali sono le cause dell'allergia al detersivo, dovresti scoprire quali sono i fosfati..

Composti del fosfato: questo è ciò con cui le persone moderne entrano in contatto quotidianamente, poiché gli acidi fosforici fanno parte di medicinali, SMS - detergenti sintetici, fertilizzanti minerali e molti additivi aromatizzanti con la denominazione "E". A sua volta, il fosfato comprende acido fosforico e sostanze nocive - sali di metallo, la cui norma esiste, ma è difficilmente controllata. I limiti consentiti di arsenico per chilogrammo di prodotto contenente fosfato sono 3 milligrammi, la quantità di piombo non deve superare i 10 milligrammi, tuttavia è impossibile trovare detersivo per bucato sulla confezione di cui sarebbero indicati questi parametri.

Le cause dell'allergia al detersivo in polvere sono le vie di penetrazione di sostanze pericolose nel corpo umano, le più comuni tra loro sono le seguenti:

  • La pelle, che è l'organo più grande in grado di assorbire tutto ciò con cui viene a contatto. Un'allergia al detersivo è innescata da un fattore di lavaggio a mano con un agente sintetico senza guanti speciali..
  • Il fattore che provoca allergie sono le microparticelle residue di fosfati sugli indumenti lavati, che penetrano anche nel corpo attraverso la pelle. Biologi e allergologi hanno scoperto sperimentalmente che per rimuovere tutto, anche le particelle più piccole di polvere di fosfato, è necessario risciacquare il bucato almeno 8 volte. È dubbio che ogni casalinga abbia sciacquato le cose ogni volta per un'ora.
  • Le allergie sono anche causate da tensioattivi - tensioattivi anionici. Questi sono i componenti più aggressivi dei detersivi in ​​polvere, che vengono trasportati nel corpo attraverso la pelle usando fosfati. Sono i tensioattivi che possono accumularsi nelle fibre dei tessuti naturali (biancheria da letto) e rimanere lì per più di tre giorni. Anche un risciacquo dieci volte non può rimuoverli completamente..
  • Le cause delle allergie al detersivo in polvere sono anche le vie respiratorie, quando una persona è costretta a inalare composti volatili microscopici rilasciati dal lavaggio delle mani.
  • I composti fosfatici entrano nel corpo attraverso l'acqua, che ognuno di noi usa quotidianamente in un modo o nell'altro. Nessuno dei filtri più potenti è in grado di purificare al 100% un mezzo acquoso contaminato da effluenti contenenti composti chimici..

Oltre al fatto che i composti fosfatici e i tensioattivi esercitano un effetto esterno sulla pelle, agiscono anche su tutto il corpo, in quanto sono in grado di essere rapidamente assorbiti dalla pelle e penetrare nel flusso sanguigno negli organi e sistemi interni.

Le comunità ambientaliste hanno condotto esami del sangue su oltre 150 casalinghe che hanno usato la solita polvere standard. L'analisi ha mostrato cambiamenti significativi nella percentuale di emoglobina, cambiamenti nei parametri della densità sierica del sangue e livelli di proteine. Di conseguenza, di anno in anno, nel corpo umano si verificano disturbi patologici delle funzioni degli organi interni, il metabolismo è interrotto, l'attività del sistema immunitario è ridotta e tutte le condizioni per lo sviluppo di allergie.

Sintomi e segni

Come è un'allergia al detersivo nei bambini? I sintomi della malattia includono:

  • forte prurito ed eruzione cutanea dopo che il bambino ha indossato abiti puliti;
  • gonfiore delle vie aeree, tosse. Particelle di polvere possono rimanere sul tessuto dell'abbigliamento. Inalandoli, gli allergeni entrano nel corpo del bambino. Causano grave gonfiore e mancanza di respiro;
  • debolezza, sonnolenza;
  • pianto e irritabilità;
  • nausea, vertigini.

Gli allergologi distinguono diversi segni di allergie. Tra questi - starnuti frequenti e congestione nasale.

Se un bambino indossa abiti puliti e dopo qualche tempo inizia a starnutire spesso, questo è un segno sicuro di un'allergia.

Che aspetto ha l'allergia di un bambino alla polvere? Foto:

In questo video puoi scoprire le cause e i sintomi delle allergie al detersivo in polvere:

I bambini possono essere curati con medicine e rimedi popolari. Per fare ciò, leggere attentamente le istruzioni per l'uso.

Leggi i sintomi e il trattamento dell'allergia al glutine nei neonati..

Prima di tutto, il bambino deve assumere farmaci che eliminano il prurito, il gonfiore e l'eruzione cutanea. Questi includono:

Prendi i medicinali mezza compressa due volte al giorno..

Non utilizzare i suddetti farmaci per più di cinque giorni.

Se il bambino ha il naso chiuso, vengono usati gocce di naso che cola, naftzin o galazolinum.

Basta seppellirli nel naso al mattino e alla sera. La reazione allergica scompare in 3-5 giorni.

Le aree della pelle dolorose sono trattate con unguenti:

Applicare fondi sulla pelle danneggiata due volte al giorno.

Dopo 2-3 giorni, il risultato sarà evidente: l'eruzione cutanea praticamente scomparirà, la pelle smetterà di prudere. Il benessere del bambino migliorerà in modo significativo.

Rimedi popolari

Si raccomanda per il trattamento dell'eruzione cutanea di usare impacchi dalla tintura di calendula. Per fare questo, mescola un bicchiere di acqua bollente e un cucchiaio di erbe tritate. Insiste per almeno trenta minuti, poi tesa. La medicina finita viene utilizzata sotto forma di impacchi. Un batuffolo di cotone viene abbassato nella soluzione, quindi viene applicato su aree dolorose della pelle per dieci minuti. Quindi il batuffolo di cotone viene rimosso e la pelle viene leggermente pulita con un tovagliolo. La procedura deve essere eseguita due volte al giorno.
Ripristinerà la forza del bambino, l'infusione della serie aiuterà a recuperare. Per fare questo, in un bicchiere di acqua bollente, sciogli un grande cucchiaio di erba schiacciata. I componenti devono essere accuratamente miscelati, la soluzione viene infusa per almeno un'ora, quindi filtrata. È necessario prendere la medicina 1/3 di tazza due volte al giorno prima dei pasti.
Allevia il prurito, l'infiammazione della pelle del ghiaccio. Per questo, un piccolo cubetto di ghiaccio viene avvolto in un tovagliolo e applicato per un minuto in un luogo doloroso. Successivamente, è necessario fare una pausa per cinque minuti, quindi applicare nuovamente il ghiaccio sull'area danneggiata per un minuto

È molto importante raffreddare la pelle solo leggermente. Non è necessario applicare il ghiaccio per troppo tempo, altrimenti la procedura porterà complicazioni

Il freddo allevia il bruciore e il prurito, aiuta a curare l'epidermide.

Come è un'allergia al detersivo?

Le reazioni allergiche possono verificarsi a un'ampia varietà di sostanze: cibo, polline, medicine e molto altro. Il detersivo più comune può anche causare allergie.

In questo caso, è importante riconoscere i sintomi nel tempo, iniziare il trattamento e in futuro utilizzare tutti i possibili mezzi di prevenzione

Le sostanze utilizzate come ingredienti per detersivo sono simili da vari produttori. Tra questi, una reazione allergica è spesso causata da tali componenti:

  • fosfati progettati per addolcire l'acqua del rubinetto;
  • Tensioattivi (tensioattivi), che sono il componente principale della maggior parte dei produttori;
  • aromi;
  • candeggine, costituite da sostanze chimiche contenenti cloro;
  • ingredienti per rimuovere meglio lo sporco dai tessuti chiamati enzimi;
  • altri componenti che neutralizzano la formazione di schiuma, migliorano l'efficacia del prodotto, ecc..

fosfati Le sostanze di questo gruppo sono composti tossici. Sono presenti non solo nei prodotti chimici domestici, ma anche in medicine, additivi alimentari e fertilizzanti. Possono contenere piombo e arsenico nella loro composizione, il cui uso è limitato dalle norme..

Tensioattivi sintetici. Questo è uno dei componenti più allergici nel detergente. Numerosi tensioattivi sono presenti in polveri economiche, liquidi per lavastoviglie, pulizia di tappeti, ecc. I tensioattivi sono dannosi a diretto contatto con la superficie della pelle. In acqua si dissolvono, ma non completamente..

Tensioattivi naturali. I tensioattivi possono essere non solo sintetici, ma anche naturali. Tali ingredienti sono ottenuti da canna da zucchero, cocco, mais. Sono ipoallergenici. Tali tensioattivi sono utilizzati solo in costosi prodotti chimici domestici..

Candeggiare Appartenente al numero di sostanze tossiche e allergeniche, le candeggine hanno un effetto disinfettante, dissolvono l'inquinamento di natura organica. Il cloro o i perossidi sono generalmente usati come componenti sbiancanti..

enzimi Questi sono enzimi che dissolvono i contaminanti persistenti (grassi, proteine, ecc.). Inoltre causano spesso allergie, poiché hanno una struttura proteica.

Sapori e pigmenti. Sia i pigmenti che i profumi sono allergeni forti. I profumi danno alla biancheria un odore gradevole. Il ruolo dei pigmenti è nel preservare il colore delle cose.

Fattori provocatori. I componenti del detersivo sono irritanti da usare e, anche dopo il lavaggio, non vengono completamente lavati via dalle cose. Anche un risciacquo extra non aiuta. In questo caso, quando si indossano gli articoli lavati, le particelle di polvere entrano in contatto con la superficie della pelle.

Può provocare una reazione allergica:

  • utilizzare quando si lava una quantità eccessiva di detersivo;
  • lavaggio a mano senza guanti di gomma;
  • l'uso dello stesso detergente per lavare i vestiti e gli abiti dei bambini degli adulti;
  • scarso risciacquo delle cose;
  • utilizzo di fondi di dubbia provenienza archiviati in violazione delle norme, ecc..

Un'allergia può manifestarsi con diversi sintomi o uno, a seconda delle caratteristiche individuali di un particolare organismo e dell'esposizione a un allergene..

Congiuntivite. Le più piccole particelle di polvere possono penetrare negli occhi, causando i seguenti sintomi:

  • arrossamento degli occhi;
  • rigonfiamento;
  • dolore agli occhi;
  • prurito
  • fotofobia;
  • aumento della lacrimazione.

Dermatite da contatto. Un'allergia a un agente di lavaggio in molti casi provoca una reazione dermatologica. In questo caso, oltre a una vescicola o un'eruzione nodulare, si possono osservare sintomi come gonfiore dei tessuti, prurito e desquamazione.

Prima di tutto, i sintomi includono un'eruzione cutanea in quei luoghi che erano in contatto con la sostanza:

  • attraverso abiti e biancheria da letto su cui potrebbero rimanere particelle di polvere;
  • lavare senza guanti di gomma - i sintomi iniziano con le mani.

Forte reazione al detersivo per bucato sotto forma di un'eruzione cutanea rossa sul corpo di un adulto Eruzione cutanea sulle gambe dopo aver lavato i vestiti

Manifestazioni respiratorie. Se inala particelle di polvere, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • rinite;
  • starnuti
  • tosse;
  • mucosa nasale secca;
  • lacrimazione e arrossamento degli occhi.

Come sostituire la polvere?

Puoi cambiare la marca della polvere in un'altra, con un contenuto di chimica inferiore o guardare verso polveri ipoallergeniche, ma ritorneremo su di esse in seguito.

Se non c'è alcun desiderio di correre rischi, ci sono altri mezzi con cui le cose possono essere lavate:

  • Sapone da bucato: il lavaggio manuale non implica alcuna azione aggiuntiva, ad eccezione del suo uso diretto, e per una lavatrice, è possibile tagliare il sapone in piccoli trucioli e mescolarlo con la soda;
  • per tessuti naturali (ad es. cotone) usare carbonato di sodio e condizioni di alta temperatura (50-90 gradi);
  • rimedio popolare dalla cenere, principalmente conifere - è necessario far bollire la cenere per un'ora, quindi filtrare attraverso collant di nylon. Utilizzato per il lavaggio in lavatrice;
  • noci di sapone - un rimedio naturale che non provoca allergie. Può essere usato al posto di detersivo o shampoo. Sicuro per i bambini.

Detersivo per bucato anallergico

Come scegliere un detersivo per bucato anallergico?

Prima di tutto, quando acquisti, devi essere guidato non dall'influenza della pubblicità onnipresente, dal prezzo attraente o dal "fascino" dell'imballaggio economico, ma dal buon senso e dalla valutazione dei seguenti parametri:

  • La confezione deve contenere informazioni complete sulla composizione della polvere e non deve essere stampata in lettere microscopiche che, se desiderato, non possono essere lette. Inoltre, il testo dovrebbe essere in diverse lingue, inclusa la lingua del paese in cui vivi.
  • Sulla confezione devono essere indicate le coordinate del produttore (indirizzo, numeri di telefono, fax, sito Web), la data di scadenza e i contatti del fornitore devono essere chiaramente indicati, se la polvere viene importata.
  • La struttura della polvere dovrebbe essere friabile, senza grumi. Ciò indica la sua qualità e la percentuale minima di tensioattivi, fosfati..
  • Anche se la confezione contiene una piccola percentuale di sostanze fosfatiche e tensioattivi e la polvere è molto schiumogena, significa che il produttore è almeno furbo e la percentuale di sostanze nocive è davvero grande.
  • È consigliabile scegliere un detersivo senza un odore pronunciato, profumi, che possono provocare un'allergia o aggravarne i sintomi.
  • È meglio acquistare detersivi di buona qualità che non causano allergie in negozi specializzati o ordinare da distributori di prodotti biologici. Polvere acquistata sul mercato, non è possibile restituire o presentare reclami in merito alla sua qualità.

Il detersivo per bucato anallergico deve soddisfare i seguenti parametri:

  1. La composizione della polvere non dovrebbe essere tensioattivi anionici, fosfati. Anche una piccola parte di essi - il 5-10% può causare una reazione allergica.
  2. Il detersivo in polvere dovrebbe essere sicuro non solo per la salute umana, ma non costituire una minaccia per l'ambiente. Solo un grammo di fosfato di sodio nelle acque reflue può attivare la crescita di dieci chilogrammi di cianobatteri nell'acqua (alghe blu-verdi). Considerando che un pacchetto standard di polvere contiene circa 60 grammi di sostanze fosfatiche, si può immaginare la concentrazione di tossine che 600 chilogrammi di cianuro rilasciano nell'acqua.
  3. La polvere designata come ipoallergenica deve avere un certificato appropriato e una conclusione sanitaria ed epidemiologica.

Un detergente sicuro che non provoca allergie, a prima vista, è più costoso del solito, ma è molte volte più economico a causa della dose più bassa utilizzata, quindi tali detersivi senza fosfati sono molto popolari oggi:

Diagnostica

Solo uno specialista può diagnosticare con precisione la malattia, vale a dire un dermatologo. Raccoglie un'anamnesi per avere un quadro più chiaro della malattia. Prescrive farmaci per sbarazzarsi dei sintomi allergici..

In caso di sintomi, un allergologo prescrive un test cutaneo per identificare l'allergene. Questo test è chiamato patch test. Consiste nel fatto che il paziente deve indossare speciali cerotti che vengono trattati con i presunti allergeni. Le toppe sono attaccate sul retro tra le scapole. Devi indossarli per almeno 24 ore.

Se, di conseguenza, sulla pelle appare un rossore di oltre 3 millimetri di diametro, ciò significa che la sostanza è un allergene. Dopo il test, viene prescritto anche un trattamento appropriato..

Trattamento delle malattie

I principi del trattamento dei disturbi causati dall'ingestione di detersivo nel corpo non hanno alcuna caratteristica.

In situazioni di emergenza causate da insufficienza respiratoria, il trattamento diventa un compito di ambulanza, in tutti gli altri casi, il corso del trattamento all'allergologo termina con il ripristino delle funzioni del corpo.

Durante il trattamento ambulatoriale iniziale, vengono identificati tutti i possibili allergeni (incluso quello descritto), nonché le condizioni provocatorie. Il livello di immunità viene valutato mediante test di laboratorio (sia generali che speciali - test allergologici per determinare il grado di sensibilità a determinati gruppi di sostanze).

Inoltre, vengono prese misure per iposensibilizzare il corpo agli allergeni identificati..

Parallelamente, il trattamento viene effettuato secondo i principi generali con l'uso dei fondi:

  • antistaminici (pipolfen, difenidramina, suprastina, tavegil e simili), assunti per via orale o somministrati con altri mezzi;
  • fondi per l'eliminazione dei disturbi cutanei locali (incluso l'uso di idrocortisone o altri unguenti ormonali e agenti per la terapia dei tessuti: aloe, FiBS, vitamine);
  • aumentare la resistenza generale del corpo a vivere in situazioni di vita difficili (categoria Mildronate);
  • aumentare l'immunità (immunomodulatori della categoria Decaris, Oscillococcinum, Timalin).

Al fine di migliorare la salute generale del corpo, viene eseguita una correzione dietetica, vengono proposte misure per modificare il regime di lavoro e riposo, per eliminare eventuali dipendenze dannose.

Ma il punto chiave è l'eliminazione della causa della condizione allergica - la sostituzione della polvere con un mezzo ipoallergenico o altro per lavare la biancheria per bambini e adulti. Senza prendere questa misura (pur continuando a utilizzare il rimedio "abituale"), i disturbi di salute peggioreranno.