Nichel (allergene k40), anticorpi IgE, sangue

Analisi

Il nichel è uno dei metalli più comuni nella vita di tutti i giorni, quindi le allergie ad esso sono più comuni. Gli articoli contenenti nichel includono gioielli, monete, fibbie per cinture, aghi per cucire, maniglie per porte, utensili da cucina (coltelli, forchette, cucchiai), dentiere contenenti leghe di nichel, rinforzi in nichel, ecc..

Una volta nei tessuti del corpo, i metalli cambiano la loro composizione, a seguito della quale il sistema immunitario inizia a percepire le proteine ​​dei tessuti come estranee. Il risultato di ciò è una reazione allergica sotto forma di dermatite da contatto, che è accompagnata da danni alla pelle nei punti di contatto con il metallo (arrossamento della pelle, prurito, gonfiore dei lobi delle orecchie quando si indossano orecchini, gonfiore delle gengive quando si indossano le parentesi graffe).

Un'allergia al metallo appare, di regola, in 2-3 o più settimane dopo aver indossato gioielli. I sintomi allergici scompaiono gradualmente dopo la completa cessazione del contatto del metallo con la pelle.

Gli anticorpi di classe IgE causano reazioni immediate in cui i sintomi si sviluppano immediatamente dopo il contatto con l'allergene (da alcuni minuti a 2 ore).

In risposta all'ingestione di allergeni (proteine ​​dei pollini delle piante, epitelio animale, droghe, cibo), vengono prodotti anticorpi - immunoglobuline di classe E (IgE), che sono fissate sugli adipociti (mastociti) - cellule tissutali contenenti un'enorme quantità di sostanze biologicamente attive (istamina, tiramina, serotonina, ecc.). L'ingestione ripetuta dell'allergene nel corpo è accompagnata dal suo attaccamento agli anticorpi già sviluppati (IgE), fissati sui mastociti. Di conseguenza, i mastociti si rompono e il rilascio di sostanze biologicamente attive da essi. Queste sostanze agiscono su tessuti e organi, causando il loro danno, che si manifesta sotto forma di varie reazioni allergiche.

L'analisi non è informativa se è trascorso molto tempo dal contatto con l'allergene L'analisi rivela la presenza di specifici anticorpi IgE al nichel mediante test immunologico.

Metodo

Il metodo IHLA (analisi immunochemiluminescent) è uno dei metodi diagnostici di laboratorio più avanzati. Il metodo si basa su una reazione immunologica in cui, nella fase di identificazione della sostanza desiderata (anticorpo specifico), vengono aggiunti fosfori - sostanze che brillano nell'ultravioletto. Il livello di luminescenza è proporzionale al numero di anticorpi rilevati e viene misurato su dispositivi speciali: luminometri.

Valori di riferimento - Normale
(Nichel (allergene k40), anticorpi IgE, sangue)

Le informazioni relative ai valori di riferimento degli indicatori, nonché la composizione degli indicatori inclusi nell'analisi, possono variare leggermente a seconda del laboratorio.!

Unità: classi corrispondenti alla concentrazione di IgE specifiche nel siero.

Cause di allergia ai metalli

Secondo gli studi, circa il 10% di tutti gli abitanti della terra è più o meno allergico al metallo. Gioielli, fibbie metalliche, monete, cerniere su jeans, orologi e persino protesi dentarie possono causare disagio. Ma è particolarmente spiacevole quando sorge la reazione alle necessità di base. Ad esempio, utensili da cucina. Quali sono le cause e i sintomi della malattia, come sbarazzarsene?

Perché si verifica un'allergia?

Una reazione allergica si sviluppa solo su alcuni metalli. Le sue cause non sono state completamente comprese. Tra i principali fattori ambientali e genetici si possono distinguere. Le statistiche indicano che la risposta immunitaria si verifica spesso nei residenti delle città industriali. Tuttavia, l'allergene potrebbe non iniziare ad agire immediatamente. Tutto dipende dallo stato del sistema immunitario, dall'attività dello stimolo, dall'età della persona e dalle caratteristiche individuali del corpo.

La causa più comune di allergie è il contatto prolungato con il metallo. Quando interagisce con la pelle, emette ioni specifici. La reazione si attiva soprattutto sotto l'influenza di sudore e segreti sebacei. Se gli ioni metallici penetrano nel sangue, la proteina cellulare viene sostituita. Ciò porta al fatto che il sistema immunitario inizia a percepire le proprie cellule come patologiche.

I metalli più allergenici

In particolare, le reazioni del corpo si sviluppano sotto l'influenza di nichel, cromo, alluminio, zinco. Il nichel è una parte delle leghe utilizzate per la fabbricazione di elementi di abbigliamento, gioielli, strumenti medici. I suoi composti si trovano nei prodotti ittici, nel succo d'arancia e in alcuni tipi di cioccolato. Una reazione allergica causata dal nichel è classificata come un tipo di allergia alimentare.

Il cromo è ampiamente usato per il rivestimento anticorrosivo e decorativo dei prodotti. Quando interagisce con la pelle, non solo provoca allergie, ma può provocare la formazione di composti tossici (sali di acido cromico).

In epoca sovietica, l'alluminio veniva utilizzato attivamente per la produzione di utensili da cucina. Al giorno d'oggi, gli ioni metallici si trovano negli antitraspiranti.

Lo zinco è un metallo popolare usato in odontoiatria. I materiali di riempimento sono realizzati sulla base. Spesso, un elemento fa parte di cosmetici e unguenti.

Oltre a questi metalli, anche il cobalto, il mercurio e il rame possono causare allergie. Gli esperti medici sostengono che la reazione a queste sostanze non è dovuta all'ipersensibilità e alla risposta del sistema immunitario, ma alla tossicità degli elementi stessi.

I metalli nobili (argento, oro, platino) raramente causano allergie. Di solito, il prurito e l'irritazione sulla pelle quando si indossano prodotti da essi sono spiegati dal contenuto di impurità di altri elementi. Ad esempio, rame o nichel.

Sintomi

I sintomi più comuni di un'allergia ai metalli sono prurito, ipertermia, eruzioni cutanee nell'area di contatto con il prodotto. Se si ignorano i primi segni negativi, può verificarsi erosione sulla superficie della pelle. Ciò è dovuto alla pettinatura del luogo pruriginoso e alla violazione dei processi di microcircolazione in esso..

Molto raramente, un'allergia di questo tipo è accompagnata da un aumento della temperatura e un malessere generale. Il deterioramento è possibile con il contatto diretto dell'allergene con il sangue. Ad esempio, durante la perforazione o l'installazione di impianti. In questo caso, le reazioni allergiche possono essere aggravate da eczema piangente o orticaria..

Un'allergia è particolarmente pericolosa nello studio dentistico. Una reazione negativa allo zinco e al nichel può manifestarsi sotto forma di:

  • stomatite;
  • dolore regolare nella cavità orale;
  • sapore metallico permanente in bocca;
  • arrossamento ed erosione della lingua;
  • infiammazione delle gengive e delle labbra.

Gli esperti osservano inoltre che possono verificarsi allergie a causa dell'installazione di vari prodotti metallici nella cavità orale. Nel corso del tempo, si crea un conflitto particolare tra loro, che provoca reazioni ossidative e innesca i processi che provocano il sistema immunitario.

Diagnostica

Solo un allergologo può identificare e diagnosticare una reazione a un metallo. Tuttavia, anche uno specialista è abbastanza difficile fare una diagnosi corretta. L'efficienza e l'affidabilità dei test di laboratorio e dei test in questo caso è molto bassa. Pertanto, lo specialista medico deve fare affidamento maggiormente sull'esame, sull'anamnesi, sullo studio dei segni indiretti.

Trattamento

Per eliminare le allergie, è richiesto un trattamento speciale. Prima di tutto, è necessario escludere completamente il contatto con lo stimolo. Gli antistaminici aiuteranno ad alleviare gravi manifestazioni di allergie: Claritin, Suprastin, Loratadin, Zodak e altri. Per il trattamento locale, vengono solitamente prescritti pomate Advantan, Akriderm o Polcortolon. Questi farmaci sono altamente attivi, quindi dovrebbero essere applicati sulla pelle con uno strato sottile. Per rimuovere tossine e allergeni, si consiglia di bere un ciclo di enterosorbenti (carbone attivo, Enterosgel o Polysorb).

Prevenzione

Il rispetto delle regole seguenti aiuterà a prevenire reazioni allergiche al metallo..

  • Ottieni gioielli senza impurità di nichel e rame.
  • Non indossare orecchini, anelli, bracciali per lungo tempo, anche se sono fatti di metalli preziosi. Assicurati di toglierli prima di andare a letto..
  • Alternanza indossando oggetti in argento e oro.
  • Evita lo stress e il superlavoro. Rafforzare l'immunità.
  • Non indossare indumenti sintetici. Molto spesso vengono utilizzate polveri contenenti metalli per la sua fabbricazione..

Un'allergia ai metalli è una malattia grave che può essere difficile da diagnosticare. Pertanto, è molto importante consultare uno specialista medico per confermare la diagnosi e non automedicare. Un medico esperto determinerà le cause della malattia, prescriverà farmaci, calcolerà il loro dosaggio, tenendo conto delle caratteristiche e dello stato di salute del paziente.

Allergia ai metalli o alla galvanosi?

Data di pubblicazione: 25 gennaio 2017.

Immuno centralizzato-
laboratorio di tossicologia
Medico diagnostico di laboratorio
Pashkevich N.N.

Un'allergia è una reazione eccessivamente attiva del corpo in risposta a un'interazione con qualsiasi sostanza (allergene). Le allergie stanno diventando più comuni e causano alcuni problemi a molti pazienti. L'allergia al metallo si manifesta in ogni decimo abitante del pianeta. In realtà, questo è un problema molto serio. La dermatite da contatto si manifesta in risposta non solo ai gioielli, ma anche ai soldi di metallo, elementi di fissaggio sui vestiti, fibbie sui pantaloni, metallo nelle corone dei denti e dispositivi intrauterini.

Un'allergia al metallo può svilupparsi nei casi più inaspettati a causa del fatto che questi elementi fanno parte di molte sostanze e oggetti che una persona deve affrontare costantemente nella vita quotidiana e in connessione con la sua attività professionale.

  • Il nichel è il metallo che più spesso causa lo sviluppo di allergie. È ampiamente usato nella produzione di gioielli, vestiti (bottoni e rivetti), strumenti e attrezzature mediche, alcuni impianti ortopedici e batterie. Per la stragrande maggioranza delle persone, è innocuo e l'elevata prevalenza di allergie ad esso è più probabile a causa della popolarità del metallo..
  • Cromo - è usato come rivestimento per altri prodotti metallici al fine di conferire loro proprietà anticorrosive e decorative; fa parte delle vernici.
  • Alluminio: contiene molti antitraspiranti e alcuni piatti.
  • Cobalto: questo metallo fa parte del trucco e dei colori dei capelli.
  • Zinco - utilizzato nelle otturazioni dentali.
  • Il rame - è attivamente utilizzato nella produzione di monete, fa parte di gioielli e molte leghe, i fili sono fatti di esso.
    Le allergie ai metalli preziosi sono praticamente inesistenti. L'oro e l'argento causano allergie in una piccola percentuale di persone (l'argento è molto più comune dell'oro). Ma poiché le leghe sono spesso utilizzate nell'industria della gioielleria piuttosto che metalli preziosi puri, è anche possibile una reazione indesiderata a questi prodotti.

Quali sono le principali cause di allergie?

  • bassa immunità;
  • l'età della persona (nei bambini, questo tipo di allergia viene raramente registrato);
  • attività allergenica;
  • ipersensibilità all'uno o all'altro metallo.

Quando è una reazione allergica al metallo?

  1. Molto spesso, una tale allergia non si verifica al primo contatto con l'allergene, ma dopo pochi giorni, quando gli ioni metallici hanno il tempo di penetrare negli strati superiori dell'epidermide e far sì che il corpo risponda all '"invasione dell'aggressore".
  2. Sono state segnalate allergie quando si mangiano cibi che includono nichel, come cioccolato fondente, fagioli rossi, burro di arachidi, succo d'arancia e altri.
  3. I metalli fanno parte di alcuni prodotti medici, cosmetici, vernici, antitraspiranti, materiali di riempimento, vaccini e materiali di sutura chirurgici. Quindi proteggerti completamente non funziona. Ma in tempo per riconoscere i sintomi e adottare misure per il trattamento e la prevenzione è necessario.

I sintomi che vale la pena prestare attenzione includono:

  • eruzione cutanea nell'area del contatto della pelle con i metalli;
  • eczema piangente;
  • arrossamento
  • vesciche piene di essudato chiaro;
  • un'eruzione cutanea nell'area genitale e nell'ano è un segno caratteristico di un'allergia al nichel, che è stato ingerito con il cibo;
  • infiammazione e rigetto di impianti metallici.
  • Con il contatto costante della pelle con un allergene metallico, si sviluppa la dermatite secca. In questo caso, la pelle ha una tinta rossastra, si stacca, su di essa sono visibili più tracce di graffi..
  • Le lesioni cutanee alle ascelle sono un sintomo che molto probabilmente indica un'allergia all'alluminio, che fa parte degli antitraspiranti.

Come è un'allergia ai prodotti metallici?

  • Le corone in metallo e cermet contengono metalli come nichel, cromo, gallio, molibdeno, cobalto e berillio. Il nichel è considerato il più allergenico, poiché a contatto con la saliva si forma ossido di nichel, che viene ingerito, entra nel tratto gastrointestinale e provoca una diminuzione dell'immunità, mal di testa, alterazione della funzionalità renale e epatica.
  • Nella cavità orale, le allergie si manifestano con stomatite, dolore, sapore metallico, arrossamento ed erosione della lingua, delle gengive e delle labbra. Esistono analoghi di tali corone metalliche, come titanio-ceramica, oro-ceramica, zirconio-ceramica. I primi due materiali sono molto costosi e le corone di zirconio sono molto pesanti. Ma nel caso in cui non ci sia altro modo, devi andare a tale inconveniente. Inoltre, un'allergia può provocare la presenza di numerosi metalli in bocca. Tra loro c'è una sorta di "conflitto", che porta a conseguenze indesiderabili.

Cosa fare se si è allergici ai metalli?

  • consultare un medico
  • interrompere la connessione tra il corpo e l'allergene o limitarlo il più possibile;
  • prendendo i farmaci prescritti dal medico;
  • dieta specifica, che mira a rafforzare l'immunità.

CHE COS'È LA GALVANOSI?

Oggi nell'odontoiatria ortopedica, il problema dell'influenza dei materiali delle protesi sui tessuti della cavità orale e sul corpo nel suo complesso è oggetto di particolare considerazione..

Per il trattamento ortopedico vengono attualmente utilizzate acciaio inossidabile, leghe di cobalto-cromo, argento-palladio, leghe a base di oro, platino, ecc., Che includono i seguenti metalli: ferro, cromo, nichel, titanio, manganese, silicio, molibdeno. cobalto, palladio, zinco, argento, oro, ecc. Per collegare parti di protesi si utilizza la saldatura, i cui componenti sono argento, rame, manganese, magnesio, cadmio. Pertanto, circa 20 metalli vengono utilizzati per la fabbricazione di protesi da varie leghe metalliche..

A volte la clinica della galvanosi non si verifica immediatamente dopo le protesi, ma dopo alcuni mesi o addirittura anni dopo. Questo perché la composizione chimica della saliva e la sua acidità non sono indicatori costanti. Normalmente, l'ambiente nella cavità orale si avvicina al neutro, a causa del quale le correnti galvaniche non hanno molto potere. In caso di malattie infiammatorie, lesioni, patologie metaboliche, l'equilibrio acido può spostarsi sul lato acido e la forza della corrente galvanica aumenta.

Cosa sta succedendo?

Una protesi (sotto forma di una lega di metalli) inserita nella cavità orale può subire un processo elettromeccanico (corrosione). Dall'elettrochimica è noto che ogni metallo immerso in una soluzione elettrolitica acquisisce un potenziale specifico unico al suo interno. Questo potenziale viene misurato rispetto a un normale elettrodo a idrogeno, il cui potenziale è considerato pari a zero. I metalli situati nell'aumentare il loro potenziale di elettrodi formano una serie di tensioni. Se le leghe metalliche con potenziali diversi sono nella cavità orale, quando sono chiuse, si formano cellule galvaniche. Un metallo con un alto potenziale negativo di una cella galvanica si dissolve, cioè collassa, si corrode.

Il lavoro di una cella galvanica si basa su reazioni redox. Un metallo con potenziale elettrodo negativo viene ossidato e fornisce ioni alla soluzione. Questa capacità di inviare ioni alla saliva in vari metalli non è espressa in modo uniforme. Quindi, il ferro è ossidato più fortemente del rame; il manganese è più forte del cromo; il nichel è più forte della latta, ecc. Maggiore è la capacità di un metallo di ossidarsi e dare ioni a una soluzione, maggiore è il potenziale negativo che ha e più chimicamente attivo.

L'attività di un elemento galvanico della cavità orale, cioè la capacità di dissolvere i suoi elettrodi (protesi dentarie), è determinata e valutata dal valore della differenza potenziale tra loro, dalla resistenza attuale emergente e dall'attività chimica dell'elettrolita - saliva, che è un mezzo biochimico complesso e, come elettrolita, contribuisce all'elettrochimica processi tra protesi metalliche nella cavità orale.

Prodotti di reazioni elettrochimiche: correnti galvaniche, oligoelementi, come rame, cadmio, cromo, stagno, ecc., Sono fattori causali di malattie chimico-tossiche (galvanosi, stomatite tossica).

Le malattie degli organi della cavità orale, causate da materiali di protesi dentarie, hanno recentemente occupato un posto significativo nella clinica di odontoiatria ortopedica. Questioni tematiche di terminologia e diagnostica. La diagnosi di intolleranza è attualmente diffusa. Ciò è dovuto al fatto che l'istituzione del fattore eziologico dell '"intolleranza" di plastica acrilica, acciaio inossidabile, cromocobalto, leghe a base di argento, oro, palladio, ecc. Presenta alcune difficoltà, poiché diversi materiali di protesi dentarie possono trovarsi contemporaneamente nella cavità orale e quindi diversi fattori causali agiscono contemporaneamente. Ciò è ulteriormente aggravato dal fatto che le protesi in metallo e plastica possono causare malattie di diversa genesi: allergica, tossico-chimica, meccanica. Al centro di tali malattie ci sono diversi processi patologici e richiedono trattamenti e prevenzione diversi.

Per la galvanosi, un complesso di sintomi patologici è caratteristico:

  • sapore metallico in bocca, un senso di acido. Questa spiacevole sensazione aumenta costantemente quando si assumono cibi acidi..
  • una perversione del gusto (sensibilità del gusto) si esprime nel fatto che l'accoglienza dei dolci non è pienamente compresa o come una sensazione di amaro.
  • bruciore della lingua, spesso la punta o le superfici laterali, a causa del fatto che la lingua è una potente zona riflessogena.
  • cambiamento nella salivazione (secchezza). Questo li fa sciacquare costantemente, inumidire la bocca. La secchezza con galvanosi è causata da una disfunzione del sistema nervoso centrale e autonomo.
  • si notano cambiamenti nello stato neurologico: irritabilità, mal di testa, carcinofobia, debolezza generale, ecc..

Diagnostica

La diagnosi di galvanosi consiste nel misurare gli indicatori di differenza potenziale, che vengono eseguiti secondo un certo algoritmo, che ci consente di identificare tutte le possibili deviazioni dai valori fisiologici e di condurre una chiara diagnosi differenziale con altre condizioni patologiche (allergia ai metalli, saliva metabolica ed elettrolitica).

Nei pazienti con lamentele del fenomeno della galvanosi, vengono principalmente determinate le caratteristiche elettriche dei processi elettrochimici tra metalli diversi. Insieme ai metodi di esame clinico, i metodi speciali sono di particolare importanza: misurare i potenziali delle inclusioni metalliche della cavità orale; misurazione della corrente tra protesi metalliche; determinazione del pH della saliva; determinazione della composizione qualitativa e del contenuto quantitativo di microelementi di saliva come indicatore della gravità dei processi elettrochimici.

Trattamento di galvanosi:

Il trattamento della galvanosi consiste nel rimuovere le strutture metalliche dalla bocca, dopo di che tutte le sensazioni spiacevoli scompaiono da sole. Le dinamiche positive non sono sempre immediatamente evidenti e il processo di guarigione è talvolta ritardato di diversi mesi. Allo stesso tempo, può essere eseguita un'ulteriore terapia sintomatica volta ad eliminare i disturbi immunitari: dopo la completa scomparsa di tutte le manifestazioni cliniche di questa patologia, il dentista partecipante decide sulla questione delle protesi ripetute. In questo caso, viene sostituita una delle protesi, realizzate con lo stesso metallo, oppure tutti gli elementi realizzati con lo stesso materiale sono soggetti a sostituzione..

Prevenire lo sviluppo della galvanosi è abbastanza semplice. Se sono necessarie protesi, prima di iniziare il trattamento è necessario dire al medico quali strutture metalliche sono già in piedi nella cavità orale. Se non è possibile scegliere una nuova protesi dallo stesso materiale, le protesi vengono eseguite contemporaneamente in più punti con la sostituzione di tutti gli elementi metallici.

Allergia al metallo: possibili cause, sintomi, in particolare manifestazioni e trattamento

La dermatite è di varie etimologie e tipi. I più comuni sono allergie alimentari e stagionali. Tuttavia, ci sono opzioni di allergia più rare. Ci sono persone la cui pelle si integra in modo non standard al contatto con i metalli. Tale dermatite da contatto può essere attivata dal contatto con una fibbia metallica da una cintura, quando si indossano gioielli d'oro o d'argento e anche quando si installa una protesi dentale.

Descrizione della malattia

Studi scientifici hanno scoperto che il 10 percento della popolazione soffre di questo tipo di allergia. Cioè, ogni decima persona può manifestare una reazione a metalli o leghe con il loro contenuto. La dermatite è localizzata direttamente nel sito di contatto con l'irritante.

Particolarmente spiacevole è la manifestazione di un'allergia al metallo in relazione a vari oggetti domestici, ad esempio alle pentole di metallo. Anche le monete possono causare una reazione allergica in questo caso, il che ovviamente complica la vita di una persona allergica.

Eziologia della malattia

Le statistiche mostrano chiaramente che le allergie ai metalli sono più comuni tra i residenti nelle aree metropolitane. Si può presumere che ciò sia dovuto alla cattiva condizione ecologica delle grandi città, a un ritmo di vita accelerato e a una cattiva alimentazione, che riduce l'immunità umana nel suo insieme. In questo caso, l'allergene tende ad accumularsi senza manifestazioni esterne. Questo processo può richiedere settimane o addirittura anni. Questo effetto cumulativo è associato a vari fattori:

  1. Età del paziente.
  2. Attività allergene.
  3. Condizione immunologica del paziente.
  4. Sensibilità irritante.

Forme di patologia

Pertanto, la malattia può manifestarsi in forma latente (asintomatica) o attiva (con sintomi pronunciati). In ogni caso, alle prime manifestazioni, è necessario eseguire test e collegare la terapia. Gli allergeni più potenti tra i metalli sono cobalto, nichel, mercurio e cromo. I gioielli meno pericolosi se non contengono impurità di metalli ordinari.

Un'allergia al metallo si manifesta a causa del contatto prolungato della pelle con l'irritante, poiché penetra nel corpo attraverso i micropori. Gli ioni metallici agiscono sulle cellule e cambiano la loro composizione biochimica. In futuro, il corpo percepisce le cellule modificate come dannose e include una reazione protettiva.

Le ragioni

I motivi principali per la manifestazione di un'allergia al metallo come risposta immunitaria alle cellule dannose, gli esperti chiamano:

  1. I metalli rilasciano ioni che interagiscono in modo particolarmente forte con il sudore e le ghiandole sebacee..
  2. Una volta nel sangue, gli ioni metallici cambiano la struttura della proteina nelle cellule e le cellule sane percepiscono alterate come dannose, il che porta a un attacco acuto.
  3. L'ecologia delle grandi città, specialmente quelle industriali, è fortemente irritante per un organismo debole.
  4. Un'alta concentrazione della sostanza nell'oggetto usato può provocare un'allergia ai metalli.
  5. Un'immunità debole è anche una possibilità di un attacco..
  6. I bambini sono più inclini a manifestare reazioni sul corpo..
  7. Una predisposizione genetica alle malattie della pelle è anche la causa di un'allergia ai metalli sulla pelle..

Metalli allergenici

  1. Nichel. È utilizzato nella produzione di attrezzature mediche, gioielli, bottoni e prodotti ortopedici. Alcuni tipi di cioccolato, prodotti a base di pesce e succo d'arancia possono contenere una piccola quantità di questo metallo. Allo stesso tempo, le allergie a questi prodotti sono classificate come cibo e viene prescritta una dieta speciale per prevenire il consumo di allergeni..
  2. Alluminio. Abbastanza spesso aggiunto ai deodoranti antitraspiranti. Ma viene spesso utilizzato nella fabbricazione di piatti, e quindi i lavoratori della cucina e i cuochi fanno parte del gruppo ad alto rischio. Inoltre, la pellicola alimentare, anch'essa in alluminio, così come le stoviglie contenenti questo metallo nella lega possono diventare un forte allergene. Quando si cucina in tali forme, gli ioni di alluminio entrano nel cibo.
  3. Cromo. Viene aggiunto ad alcuni tipi di vernici e utilizzato come agente anticorrosivo..
  4. Zinco. La reazione a questo tipo di metallo è molto probabilmente il destino delle donne, in quanto viene aggiunto ai cosmetici per capelli.
  5. Cobalto. Più comune in odontoiatria, in quanto fa parte del materiale di riempimento.
  6. Rame. Le applicazioni più comuni sono monete e gioielli.

La maggior parte delle allergie metalliche si manifestano localmente, cioè nel sito di contatto della pelle con l'allergene.

Sintomi

Alcune ore dopo il contatto con l'irritante, compaiono i primi sintomi. Nel giorno successivo, la condizione peggiora, il picco della malattia si verifica il secondo o il terzo giorno. Se stiamo parlando di dermatite da contatto, questo processo è più veloce di quando si prende l'allergene all'interno. La dermatite da contatto colpisce solo la pelle di una persona, mentre le allergie interne possono causare cambiamenti negli organi. Considereremo in seguito il trattamento delle allergie ai metalli.

Le manifestazioni esterne di una reazione allergica sono:

  1. Rossore ed eruzione cutanea. Quest'ultimo può essere non solo nel luogo di contatto con il metallo, ma anche in altre aree del corpo. Un'eruzione cutanea si diffonde a seguito della pettinatura. Le infiammazioni si verificano in luoghi di usura dei gioielli, nella cui lega è presente un metallo che provoca allergie. L'eruzione cutanea è rossa saturata e localizzata con grandi macchie.
  2. Prurito L'eruzione cutanea è accompagnata da un forte prurito, che a volte non può essere tollerato. Tuttavia, non vale la pena pettinare le macchie, perché ciò può portare a ferite e avvelenamento del sangue..
  3. Infiammazione. Abbastanza spesso, l'eruzione si sviluppa in vesciche che assomigliano a ustioni. A volte la temperatura dell'area infiammata è superiore alla temperatura corporea.
  4. Dolore. Una reazione allergica è accompagnata da sensazioni dolorose nell'area del rossore, spesso molto intensa. I sintomi dell'allergia al metallo sulla pelle (il trattamento deve essere selezionato individualmente) sono simili all'orticaria o alla semplice dermatite, che porta i medici fuori strada e spesso viene prescritta una terapia errata.

L'ingestione

Quando il metallo entra nel corpo (ad esempio con il cibo), non si esclude l'insorgenza di malattie collaterali come l'asma bronchiale, la disfunzione renale o l'eczema delle mani. I sintomi sopra elencati sono motivi sufficienti per stabilire la diagnosi corretta. Il modo più affidabile in questo caso è condurre un test speciale per la reazione della pelle a vari metalli.

Le reazioni allergiche ai metalli utilizzati nel campo dell'odontoiatria meritano un'attenzione particolare. Si manifestano con intenso dolore alla bocca, accompagnato da stomatite e infiammazione di natura erosiva. Inoltre, i pazienti notano un persistente sapore metallico nella cavità orale. In questo caso, è necessario passare un'analisi per un'allergia ai metalli.

Terapia

La manifestazione di allergie è direttamente correlata allo stato di immunità umana. Pertanto, per aumentare il tono del sistema immunitario, gli esperti raccomandano le seguenti procedure preventive:

  1. Revisione del regime e qualità della nutrizione (inclusione di un gran numero di frutta e verdura nella dieta).
  2. Indurimento (la cosa più importante è affrontare ragionevolmente questo problema e farlo gradualmente).
  3. Lunghe passeggiate quotidiane all'aria aperta.
  4. Esercizio moderato.
  5. Assunzione di antistaminici.
  6. Terapia esterna con vari unguenti e aerosol.
  7. Assunzione di enterosorbenti per rimuovere le tossine allergiche dal corpo.

È importante ricordare che qualsiasi terapia deve essere eseguita solo come prescritto dal medico curante e sotto la sua supervisione.

Se un'allergia è entrata nella fase attiva, la prima cosa è sbarazzarsi del contatto con l'irritante (rimuovere i gioielli, ad esempio). Allo stesso tempo, indossare queste cose in futuro è possibile, devi solo determinare il tempo sicuro, che non causerà una reazione allergica. In caso di dubbi su quale particolare prodotto sia allergico, eseguire il test. Attacca l'argomento del dubbio sulla pelle per diversi giorni. Se seguiva una reazione, allora c'è un'allergia a questo tipo di metallo.

Le persone con una reazione al nichel dovrebbero evitare di mangiare determinati alimenti, come farina d'avena, formaggi lavorati, noci, ciliegie, tè verde, soia e alcool. La preferenza durante la cottura è meglio dare contenitori in vetro, argilla e smaltati.

Puoi fare un test di allergia ai metalli in qualsiasi istituto medico.

Prevenzione delle malattie

Il modo più efficace per evitare la manifestazione di reazioni è la mancanza di contatto con possibili irritanti. Tuttavia, in condizioni moderne, questo è quasi impossibile da fare. Ma puoi ridurre al minimo il rischio di allergie. Prima di tutto, non comprare e indossare gioielli di bassa qualità. In questo caso, è meglio non indossare gioielli piuttosto che provare sofferenza fisica da loro. Naturalmente, un'allergia ai metalli in odontoiatria non è esclusa.

Dovrebbe essere ricordato il tempo limitato per indossare gioielli fatti di metalli. Indossali solo quando necessario, non indossarli sempre. Bottoni, rivetti e elementi di fissaggio in metallo a contatto con la pelle sono meglio coperti con un panno o rivestiti con vernice incolore. Nella stagione calda, è necessario rimuovere tutti i gioielli, anche le fedi nuziali. Le persone sensibili alla pelle dovrebbero evitare il lavoro eccessivo e trascorrere più tempo all'aperto, oltre a scoprire quale allergia ai metalli rende difficile vivere in pace..

Finalmente

L'opinione degli specialisti medici sulle allergie è abbastanza unanime: è impossibile curarla. Ma puoi arrivare a una remissione a lungo termine se segui le misure preventive e riduci al minimo il contatto con potenziali allergeni. Pertanto, l'assenza di manifestazioni allergiche dipende direttamente dal paziente.

Come si manifesta l'allergia al nichel - trattamento e dieta consigliata

Studiamo i sintomi dell'allergia al nichel, un metallo presente in molti oggetti e alimenti. Dopo aver letto l'articolo, imparerai quali dovrebbero essere evitati e quali possono essere consumati in modo sicuro e quale trattamento dovrebbe essere usato in casi acuti..

Cos'è l'allergia al nichel?

L'allergia al nichel è un disturbo del sistema immunitario e, in larga misura, dipende dall'ipersensibilità di quest'ultimo. In poche parole, il sistema immunitario identifica erroneamente sostanze relativamente innocue (in questo caso, il nichel) come un potenziale avversario..

Con un'interpretazione così errata, si sviluppa una reazione infiammatoria nel corpo, che determina i sintomi della malattia.

Dove viene usato il nichel

Il nichel è ampiamente usato nell'industria moderna.

Elenchiamo di seguito solo una piccola parte delle aree in cui l'uso più comune di nichel è:

  • Leghe metalliche altamente resistenti alla corrosione. L'acciaio inossidabile, ampiamente utilizzato nell'industria alimentare, ad esempio, per la produzione di contenitori e attrezzature per la catena di produzione. Le leghe contenenti nichel sono anche attivamente utilizzate per la produzione di gioielli, piercing, accessori di abbigliamento (bottoni, fermagli, passanti, fibbie per cinture), piatti e utensili da cucina, utensili, monete, montature per occhiali, chiavi di blocco, ecc..
  • Componente di vernice per colorare vetro, ceramica, terracotta, porcellana.
  • Componente trucco. Incluso in smalto, ombretto, mascara, fondotinta e shampoo.
  • Leghe a "memoria di forma". Utilizzato, ad esempio, in odontoiatria.
  • Componenti della batteria.
  • Come rivestimento superfici di oggetti in ferro e rame.
  • Come catalizzatore per l'idrogenazione di oli vegetali, per la produzione di margarine.

In modeste quantità, il nichel si trova nel suolo e nell'acqua. Il suo livello nel suolo varia notevolmente da un posto all'altro (da 5 μg di metallo per grammo di terra a 500 μg / g). Le concentrazioni medie nell'acqua vanno da 5 microgrammi per litro a 100 mcg / l.

Gli organismi viventi (animali, piante, funghi), che ricevono cibo dalla terra e dall'acqua, accumulano anche nichel nei loro tessuti. Nelle piante e nei funghi, la concentrazione, di norma, è 4 volte superiore a quella degli organismi animali e varia da 0,5 μg / ga 5 μg / g.

Uomo, mangia carne e verdure, assorbe, compreso il nichel. Gli studi hanno dimostrato che una persona "mangia" ogni giorno, circa mezzo milligrammo di metallo. Nel corpo umano, il nichel, ovviamente, è coinvolto in processi biologici, che tuttavia non sono molto noti, a causa della distribuzione più o meno uniforme del metallo in tutto il corpo.

Solo una piccola percentuale (dall'1% al 10%) del mezzo milligrammo di nichel che viene fornito con i prodotti viene assorbita dall'intestino. La percentuale di digeribilità del nichel dipende fortemente dall'assunzione di vitamina C e ferro, che interferiscono con il suo assorbimento. Il nichel entra nel flusso sanguigno dopo la combinazione con proteine ​​e soprattutto albumina.

Il livello fisiologico di nichel nel sangue è compreso tra 1,5 e 6 μg / l.

Sintomi di varie forme di allergia al nichel

Le allergie al nichel possono manifestarsi con una varietà di sintomi, che possono essere sia cutanei (infiammazione nel punto di contatto con il metallo) sia sistemici. Pertanto, il principio può distinguere alcune forme reazioni al nichel:

Dermatite allergica da contatto al nichel. Una reazione allergica cutanea si sviluppa al posto del contatto diretto con l'allergene, in questo caso il nichel. Di conseguenza, l'infiammazione della pelle si sviluppa in aree a stretto contatto con oggetti o sostanze che contengono nichel (vedi sopra). Molto spesso, bottoni, cerniere, fibbie, monete, che possono causare irritazione anche attraverso vestiti, orecchini, piercing, ecc., Portano a dermatiti allergiche da contatto sul nichel..

Sindrome da allergia al nichel. Alcuni soggetti con una spiccata sensibilità al nichel possono manifestare reazioni allergiche sistemiche. Questa è una condizione speciale di allergia al nichel, negli anni '70 è stata riconosciuta come una malattia indipendente.

La sindrome da allergia sistemica al nichel ha due diverse forme cliniche:

  • Con i sintomi della pelle, noto anche come dermatite sistemica allergia al nichel.
  • Con ulteriori sintomi - molto simile all'intolleranza alimentare.

Nel caso della sindrome da allergia sistemica, il nichel può essere esposto attraverso la pelle, quando si assumono prodotti contenenti nichel, per inalazione, per via endovenosa.

Il quadro clinico della sindrome da allergia sistemica al nichel:

  • Sintomi cutanei localizzati nelle aree a contatto diretto con il metallo: all'interno della coscia, nelle pieghe dei gomiti, sul collo e sui palmi delle mani.
  • Esacerbazione dei sintomi della pelle in luoghi precedentemente esposti al metallo.
  • Sintomi aggiuntivi di vari tipi. Questi sintomi possono manifestarsi in violazione del tratto gastrointestinale, dell'apparato respiratorio, del sistema nervoso.

Pelle e sintomi sistemici

I seguenti sono sintomi e segni di allergia al nichel, divisi per la forma del disturbo..

Il quadro clinico della dermatite allergica da contatto sul nichel:

  • Eruzione cutanea rossa, costituito da punti di rilievo percepibili al tatto.
  • Prurito - può essere intenso e persino insopportabile.
  • Macchie di pelle secca, esfoliante e scolorito, simile alle ustioni che hanno iniziato a guarire.
  • Nei casi più gravi bolle piene di liquido.

Il quadro clinico della sindrome da allergia sistemica al nichel:

  • Esacerbazione della dermatite da contatto, derivante dal precedente contatto con oggetti contenenti nichel.
  • Eczema vesiculobullo della mano. Bolle piene di liquido, sulle dita o sui palmi delle mani, molto pruriginose.
  • Eruzione cutanea localizzata: si verifica più spesso in zone di piega come ascelle, palpebre, superficie interna dell'articolazione del ginocchio, glutei, nell'area genitale, vicino all'ano. Eruzione cutanea rosa.
  • Eruzione papulare. Cambio erosivo della pelle con macchie in rilievo rossastre. È localizzato sul collo, sul viso, sulle pieghe dei gomiti, sulla superficie interna delle cosce, nel perineo.
  • Orticaria cronica. Macchie rosse che si diffondono in tutto il corpo.
  • L'edema di Quincke. Gonfiore della pelle, delle mucose e dei tessuti adiacenti.

L'orticaria cronica e l'edema di Quincke sono tutt'altro che universalmente riconosciuti come un sintomo dell'allergia al nichel. Ma alcuni studi suggeriscono che il 40% di questi sintomi si manifesta in pazienti che soffrono di allergie al nichel..

Il quadro clinico in una sindrome di reazione allergica con sintomi extracutanei:

Sintomi del tratto gastrointestinale:

  • Nausea e vomito.
  • Bruciore di stomaco.
  • Gonfiore e flatulenza.
  • Stipsi.
  • Mal di stomaco.

Sintomi del tratto respiratorio:

  • Rinite. Infiammazione della mucosa nasale.
  • Asma. Malattia infiammatoria del tratto respiratorio di varie eziologie, caratterizzata da ostruzione reversibile dell'albero bronchiale.
  • Febbre bassa.
  • Dolori ai tessuti articolari e adiacenti.
  • Dolore muscolare e rigidità, cronica.
  • Sindrome di Bogart-Bacall. Meglio conosciuta come sindrome da affaticamento da stress e cambiamenti nel timbro della voce a causa dell'affaticamento, che porta alla disfonia (raucedine, ad esempio). Il nome combina i nomi di due attori famosi che hanno sofferto di questo disturbo: Humphrey Bogart e Lauren Bacall.

Cause di una reazione allergica e fattori di rischio

Come ho detto, un'allergia al nichel è un malfunzionamento del sistema immunitario, che percepisce il nichel come un nemico, e quindi ogni volta che il corpo entra in contatto con questo metallo, provoca una reazione protettiva (infiammatoria). Questa sensibilità al nichel può manifestarsi sia al primo contatto con il metallo, sia a seguito di un'esposizione costante e prolungata, continuando a intensità diverse per tutta la vita..

Sintomi di allergia al nichel.

La ragione per cui il sistema immunitario reagisce in questo modo al nichel è attualmente sconosciuta. È noto solo che questa sensibilità può essere parzialmente registrata nei geni, poiché alcune persone hanno una maggiore predisposizione alle allergie.

Sebbene l'esatta eziologia della malattia sia sconosciuta, ci sono alcuni fattori che aumentano la probabilità di una reazione allergica:

  • Relazione con i parenti. Bambini, fratelli e altri parenti di persone che soffrono di allergie al nichel hanno maggiori probabilità di sviluppare allergie..
  • Femmina. Nelle donne, rispetto agli uomini, la probabilità di allergie è molto più alta.
  • Allergia ad altri metalli, soprattutto come cobalto, nichel e palladio.
  • Lunga esposizione al metallo.

Quanto è comune l'allergia al nichel

Non ci sono dati precisi sulla prevalenza delle allergie al nichel. Certo, negli ultimi anni, ha la tendenza ad aumentare. Secondo l'Istituto di sorveglianza delle allergie dell'Unione europea, questo indicatore nell'UE è del 20%. Questi dati, tuttavia, sono di scarsa importanza perché la prevalenza varia in modo significativo da paese a paese..

Le donne sono più sensibili degli uomini in un rapporto, secondo varie fonti, da 3: 1 a 14: 1. La ragione di ciò, forse, è un effetto più attivo del metallo attraverso l'uso di gioielli e bigiotteria (piercing, orecchie, anelli). Gli uomini, nella maggior parte dei casi, incontrano il nichel per scopi professionali..

Le allergie possono colpire a qualsiasi età. A rischio, anche i bambini!

Diagnosi: come si manifesta l'allergia al nichel

La diagnosi della dermatite allergica da contatto con nichel è abbastanza semplice, mentre riconoscere la sindrome da allergia sistemica al nichel è molto difficile e controversa.

Per confermare il sospetto di dermatina allergica da contatto per il nichel, è sufficiente esaminare il paziente per la presenza di sintomi caratteristici e ottenere informazioni sui casi di contatto con il metallo, dopo di che sono comparsi i sintomi.

Successivamente, la diagnosi può essere confermata da un test. Consiste nell'applicare una patch contenente metallo. Il cerotto viene posizionato sul braccio o meglio sul retro del paziente e viene rimosso dopo 48 ore. I segni di infiammazione della pelle sotto il cerotto indicano ipersensibilità al metallo.

La diagnosi della sindrome da allergia sistemica al nichel, come già accennato, la procedura è piuttosto complicata. Questo disturbo può verificarsi a seguito di inalazione di nichel o se consumato insieme al cibo..

In caso di sintomi respiratori, quindi asma e rinite, che tuttavia sono molto rari, la procedura diagnostica è relativamente semplice. La mucosa nasale viene stimolata con particelle metalliche, quindi viene verificata la pervietà nasale per valutare l'infiammazione e il gonfiore delle mucose.

Sfortunatamente, diagnosticare una sindrome allergica sistemica al nichel alimentare è molto più difficile. Ricorrono alla stimolazione artificiale dell'aspetto dei sintomi a contatto con il metallo (attraverso il cibo). Successivamente, viene selezionata una dieta, che dovrebbe portare a una remissione del quadro clinico. Sfortunatamente, nel caso del nichel, eliminare i sintomi con una dieta è quasi impossibile, perché non ci sono prodotti completamente senza metallo.

Inoltre, anche se fosse possibile, dato che il metallo svolge una funzione biologica nel corpo, non è noto quali disturbi possano portare alla sua rimozione dalla dieta. Pertanto, una dieta a basso contenuto di nichel è rilevante, ma, naturalmente, questo metodo non fornisce alcuna garanzia..

Ci sono medicinali per l'allergia al nichel?

In realtà, non esiste un trattamento efficace per le allergie al nichel. La sensibilità al metallo dura per tutta la vita. Tuttavia, i sintomi possono essere controllati..

Vediamo come questo può essere fatto considerando individualmente diverse forme di malattia..

Farmaci per la dermatite allergica da contatto

Terapia locale con creme e pomate, più spesso utilizzate:

  • Unguenti al cortisone. Generalmente, a base di clobetasol propionato o betametasone dipropionato. Sono molto efficaci, ma hanno vari effetti collaterali, tra cui l'assottigliamento e la fragilità dello strato superiore della pelle..
  • Unguenti immunomodulanti. Agire sulle cellule del sistema immunitario, inibendo il rilascio di citochine, che sono mediatori del processo infiammatorio. Tra i più comuni - alla base di pimecrolimus.
  • Con infiammazione persistente, può essere utilizzato corticosteroidi e antistaminici orali.

Dieta per la sindrome da allergia sistemica al nichel

L'unico trattamento possibile per la sindrome da allergia sistemica al nichel è una dieta a basso contenuto di nichel. L'efficacia di tale terapia, tuttavia, è controversa, perché nella letteratura scientifica, come già accennato, non c'è consenso.

Dieta: nichel negli alimenti

Prodotti da evitare (alto nichel):

  • Cacao e suoi derivati.
  • Cibi in scatola.
  • Legumi, in particolare fagioli, piselli, lenticchie e soia e suoi derivati.
  • Arachidi, noci e nocciole.
  • Farina integrale, in particolare avena e grano.
  • Molluschi e crostacei.

Prodotti di nichel medio:

  • Aringhe, sgombri e tonno.
  • Latte vaccino e formaggi.
  • Olio d'oliva.
  • Il porridge non è grano intero, grano in generale.
  • Fegato.
  • Carote, Asparagi, Broccoli, Cipolle.
  • Banane, ciliegie e meloni.

Prodotti a basso contenuto di nichel:

  • Carne di manzo, vitello, maiale e agnello.
  • Merluzzo e suoi derivati.
  • Uova.
  • Latticini.
  • Riso Lucido e Farina Raffinata.
  • Patate.
  • Cavolo e lattuga.
  • Pere e albicocche.

Prevenzione: come evitare una reazione al nichel

L'unico modo possibile per prevenire l'allergia al nichel è ridurre il tempo di esposizione (contatto) con il metallo. Naturalmente, data l'ubiquità di quest'ultimo, questo è difficile da fare..

Alcune semplici regole ti aiuteranno a raggiungere il tuo obiettivo:

  • Usa posate, pentole e pentole realizzate con materiali alternativi, senza nichel.
  • Usa gioielli e piercing fatti di metalli ipoallergenici (oro o titanio).
  • Crea, ogni volta che puoi, una barriera tra il tuo corpo e il metallo. Ciò è particolarmente importante se si è esposti al nichel per scopi professionali. Un esempio tipico è il lavoro in un parrucchiere dove si consiglia di utilizzare guanti in lattice.

Come capire che sei allergico a una corona dentale, quali sono i sintomi, i metodi di diagnosi e trattamento?

Il restauro dentale con protesi è un servizio dentale comune. Una vasta gamma di materiali diversi per corone viene offerta ai pazienti tra cui scegliere: alcuni di essi possono provocare una reazione allergica. Diamo un'occhiata più da vicino a come capire cosa è allergico a una corona dentale e cosa fare al riguardo..

Come capire che c'è un'allergia a una corona o dentiera, sintomi?

L'allergia è una reazione eccessivamente attiva dell'organismo a stretto contatto con qualsiasi sostanza (allergene). Molte persone sono allergiche alla dentiera e i sintomi sono pronunciati. Molto spesso, una persona ha:

  • dolore durante il mangiare;
  • sensazione di bruciore nella cavità orale (area della lingua e delle mucose);
  • aumento della salivazione;
  • gonfiore della laringe, delle gengive e del naso;
  • eruzione cutanea;
  • l'aspetto di un sapore amaro o aspro;
  • un leggero aumento della temperatura corporea (fino a 37,5 ° C);
  • mal di gola con tosse;
  • gengive sanguinanti gravi.

Una reazione allergica, di regola, non si verifica il giorno della fissazione di corone dentali o protesi. Sembra alcuni mesi e talvolta anni dopo l'installazione. Per alcune persone, si verificano allergie quando si sostituiscono le vecchie corone con nuovi design.

Allergia alle corone in metallo-ceramica

Cermet è molto richiesto in odontoiatria. Le corone basate su di esso sono caratterizzate da elevata resistenza, estetica e lunga durata. Con il loro aiuto, è possibile ripristinare i molari e i denti da masticare inclusi nella zona del sorriso.

Tali corone incorporano ceramica e metallo. Il loro unico svantaggio è la probabilità di una reazione allergica (dovuta al metallo nella composizione). Consideriamo più in dettaglio quali metalli provocano allergie e quali fattori ne aumentano l'aspetto..

Cause di allergia alla protesi dentale: materiali che provocano una reazione

Molto spesso, una persona è allergica alle corone in metallo-ceramica e alle corone in metallo con spray. La probabilità di una reazione allergica è associata al metallo che costituisce la corona. Molto spesso si osserva sul cobalto, meno spesso su cromo e nichel.

Come dimostra la pratica, l'oro non provoca la comparsa di un'allergia. Tuttavia, a causa dei costi elevati e della bassa estetica, nell'odontoiatria moderna viene raramente utilizzato per le protesi.

Tra le principali cause di reazioni allergiche ci sono:

  • bassa immunità;
  • lesioni della mucosa;
  • un cambiamento nel trasferimento di calore tra la struttura e la gomma (il monomero penetra più facilmente nel sangue);
  • ipersensibilità a un determinato metallo;
  • età del paziente (nei bambini, le reazioni allergiche sono diagnosticate estremamente raramente);
  • attività allergenica.

Fattori provocatori

Esistono numerosi fattori scatenanti. Nel caso in cui la struttura non sia saldamente fissata alla gomma, durante la masticazione potrebbe comparire un effetto di attrito. È accompagnato da un aumento locale della temperatura. I tessuti molli si allentano, i vasi si espandono. Ciò porta ad un maggiore assorbimento di sostanze. In tale situazione, è importante cambiare immediatamente il design..

Ogni protesi ha la sua vita. Alla sua scadenza, il materiale con cui è realizzato inizia a collassare gradualmente. Anche con un'attenta manutenzione della struttura, deve essere cambiata in modo tempestivo. L'uso della protesi dopo la data di scadenza può provocare una reazione allergica.

In presenza di una serie di patologie o di un forte cambiamento del clima nell'uomo, la composizione acida della saliva cambia (l'acidità aumenta in modo significativo), a seguito della quale può iniziare il processo di ossidazione (sindrome galvanica).

Se una persona cambia la composizione della saliva sullo sfondo di alcune malattie, questo può provocare lo sviluppo di un'allergia alle corone

Spesso c'è una reazione alle strutture verniciate (per migliorare l'estetica). Nel caso in cui una reazione allergica si manifestasse immediatamente il giorno dell'installazione delle corone, è probabile che il materiale con cui sono realizzate non sia servito da motivo. I farmaci usati da un chirurgo ortopedico durante le protesi (ad esempio una sostanza anestetica) potrebbero provocare un disturbo.

Quali metodi diagnostici?

Se trovi i sintomi sopra, dovresti immediatamente prendere un appuntamento con un consulto con un chirurgo ortopedico. Inoltre, potrebbe essere necessario un esame da parte di altri specialisti (a seconda dei sintomi): potrebbe essere necessario un allergologo, un dermatologo, un immunologo e un endocrinologo. Se si sospetta una reazione allergica alla protesi, il medico deve valutare:

  • composizione e viscosità della saliva;
  • difetti visibili;
  • cambiamento di tonalità e fase di usura della struttura.

Per la diagnosi, il medico raccoglie una storia dentale e allergologica. Una storia allergica include stabilire la predisposizione ereditaria di una persona alle allergie. È importante chiarire se soffre di eczema, rinite allergica, asma bronchiale e altre patologie..

Per confermare la diagnosi, vengono prescritti test di laboratorio: intradermici, provocatori, applicazione. Ad esempio, per rilevare allergie da contatto a nichel o cromo, vengono utilizzate soluzioni alcoliche di sali di metallo..

Se sospetti un'allergia, assicurati di studiare la composizione della saliva

Spesso ricorrere a un test di eliminazione ed esposizione, quando una protesi viene rimossa per un po 'e la reazione viene monitorata. Sulla base dei risultati della diagnosi e dei sintomi, il medico prescrive la terapia più appropriata.

Pronto soccorso e metodi di trattamento

Il compito principale quando appare una reazione allergica è quello di eliminare la sua fonte il prima possibile. Con una struttura rimovibile, questo è facile da fare, basta rimuoverlo. Nel caso di corone dentali, è necessario fissare un appuntamento con un chirurgo ortopedico. Fino a questo punto, si consiglia di sciacquare la bocca con soluzioni antisettiche..

Gli esperti consigliano di assumere immediatamente un antistaminico (ad esempio "Claritin" o "Tavegil") per i sintomi di allergia. Con l'aiuto dei farmaci Enterosgel o Smecta, sarà possibile rimuovere rapidamente l'allergene dal corpo. Quando i tessuti molli sono danneggiati, è possibile applicare gel curativi (ad esempio, "Chrysal").

Con forte dolore, è consentito bere un farmaco antinfiammatorio non steroideo (ad esempio "Nise"). In situazioni avanzate, se le pillole non aiutano, è necessario chiamare l'assistenza di emergenza. Se si verifica una reazione allergica, è importante sostituirlo con strutture realizzate con materiali ipoallergenici. Questo è l'unico modo per far fronte alla malattia..

Per escludere la possibilità di allergie, si consiglia di utilizzare protesi non metalliche

Cosa sono le corone ipoallergeniche??

Le ceramiche non metalliche sono riconosciute come corone ipoallergeniche. A causa della mancanza di una base di metallo nell'uomo, non si verifica intolleranza individuale. Il design è caratterizzato da alta estetica e affidabilità, tra le carenze: costo elevato.

Può essere realizzato in porcellana, biossido di alluminio o zirconia. In tutti i casi, è esclusa la probabilità di una reazione allergica.

Oltre ai prodotti in metallo, cermet e ceramica, ci sono corone in plastica. La composizione di alcune materie plastiche include monomeri e polimeri che provocano allergie. In questa situazione, dovrebbe essere utilizzata la moderna plastica acrilica. È un materiale completamente ipoallergenico..