Come si manifesta un'allergia al miele

Nutrizione

Il miele è una fonte di vitamine, minerali, aminoacidi. Ha un effetto antiossidante, antinfiammatorio, riparativo ed è anche molto gustoso. Tuttavia, non tutti sono destinati a godere dei suoi benefici, poiché anche il miele è un forte allergene. Una reazione negativa al prodotto dell'apicoltura è piuttosto acuta e può portare al ricovero o addirittura alla morte. Come si manifesta un'allergia al miele e quali metodi di trattamento vengono utilizzati?

Le ragioni

Un'allergia al miele è una reazione negativa ai prodotti dell'apicoltura che si verifica negli adulti e nei bambini. Spesso provoca una delicatezza di bassa qualità.

Diversi fattori possono scatenare un'allergia. Molto spesso è il polline delle piante, che fa parte del prodotto. Ciò è dovuto a un'allergia alla fioritura. In questo caso, la reazione si sviluppa solo per un tipo specifico di miele (acacia, grano saraceno, lime) e tutti gli altri vengono trasferiti bene.

L'allergene può essere antibiotici o altri farmaci usati per trattare le api malate. I componenti costitutivi del farmaco rimangono nel prodotto finale (miele), che provoca una reazione negativa. Allo stesso modo, le allergie possono svilupparsi sui disinfettanti usati per curare l'orticaria..

La reazione si verifica anche a seguito di abuso di prodotto. La dose giornaliera per un adulto è di 2 cucchiai. l., e per un bambino da 3 anni - 1 cucchiaio. l.

Aumentare il rischio di sviluppare patologie: asma bronchiale, rinite allergica, predisposizione ereditaria alla malattia, malattie croniche dell'apparato digerente, rilassamento corporeo.

Sintomi

L'allergia al miele negli adulti si manifesta con disfunzione di organi e sistemi interni, nonché un deterioramento delle condizioni generali. Il quadro clinico e la gravità della malattia dipendono dallo stato del sistema immunitario, dalla quantità di cibo consumato o dalla durata del contatto con esso.

Dal sistema digestivo, l'allergia si manifesta con disturbi dispeptici: nausea, vomito, aumento della flatulenza, diarrea. Segni cutanei di patologia: eruzione cutanea, irritazione della pelle, prurito, arrossamento, sviluppo del processo infiammatorio. L'allergia provoca gonfiore di lingua, labbra, palpebre, arrossamento e sclera congiuntivale, lacrimazione, fotofobia.

È possibile una reazione negativa a carico dell'apparato respiratorio: congestione nasale o naso che cola (rinite allergica), starnuti, tosse, mal di gola e mal di gola, raucedine. Mancanza di respiro, respiro corto, soffocamento, dolore al petto.

Si può osservare un deterioramento del benessere generale: mal di testa, vertigini, affaticamento, debolezza, sonnolenza, debolezza, letargia.

In casi particolarmente difficili, è possibile lo sviluppo di shock anafilattico. Una condizione così pericolosa si manifesta con difficoltà respiratorie, una forte diminuzione della pressione sanguigna, eccessiva sudorazione, debolezza, vertigini, pallore della pelle, sete.

Allergie nei bambini

L'allergia al miele è un evento molto comune nei bambini. Il sistema immunitario del bambino è poco sviluppato e considera molti prodotti pericolosi, respingendoli e sintetizzando anticorpi in grandi quantità.

La reazione negativa durante l'infanzia è dovuta a una predisposizione ereditaria, all'introduzione precoce e impropria del prodotto nella dieta e all'abuso di miele da parte di una donna durante la gravidanza. Più spesso, la patologia viene diagnosticata in neonati prematuri e neonati con immunità indebolita..

Lacrimazione, eruzione cutanea, arrossamento, starnuti, tosse secca sono tutte manifestazioni di allergie. Il tratto gastrointestinale è disturbato, causando nausea, vomito, diarrea. Tali fenomeni influenzano negativamente lo stato psico-emotivo: vi è una maggiore irritabilità, pianto, malumore, disturbi del sonno.

Una malattia grave può portare a shock anafilattico o edema di Quincke..

Primo soccorso

Se un attacco allergico si sviluppa rapidamente, i sintomi progrediscono, chiama un'ambulanza. Prima dell'arrivo dei dottori, sciacquare la bocca e la gola con abbondante acqua, prendere un antistaminico (difenidramina) e bere enterosorbente (carbone attivo, Enterosgel).

Lo shock anafilattico richiede l'apporto di adrenalina, prednisone. Tuttavia, tali medicinali si trovano raramente in un armadietto dei medicinali a domicilio, pertanto i medici effettuano una chiamata di emergenza..

Trattamento

La comparsa di sintomi allergici in un bambino richiede cure mediche urgenti. La terapia prevede un certo periodo in ospedale.

È possibile trattare un'allergia al miele negli adulti in regime ambulatoriale. Prima di tutto, il contatto con un allergene è escluso, vengono prescritti antistaminici: Cetrin, Fenistil, Erius. Sanorin-allergin, Vibrocil, Allergodil Spray ti aiuteranno a sbarazzarti della rinite allergica. Quando viene prescritta la congiuntivite Okumetil, Alomid, Lecrolin.

Per eliminare le manifestazioni cutanee, utilizzare creme e unguenti. Nei casi più gravi, si raccomanda l'uso di farmaci ormonali contenenti corticosteroidi (Elokom, Advantan, Fenkarol). Tali farmaci sono prescritti esclusivamente dal medico in assenza di controindicazioni.

Alle donne in gravidanza e ai bambini vengono prescritti farmaci non ormonali (Bepanten, Epidel, Fenistil).

Seguire una dieta rigorosa durante il trattamento. Escludere prodotti - potenziali allergeni: cioccolato, agrumi, caviale rosso e pesce, frutti esotici. Sotto un severo divieto - piatti che contengono miele. Provocheranno un nuovo attacco di allergie o un lento recupero.

Non solo escludere il miele dalla dieta, ma non usarlo per le procedure cosmetiche (maschere, impacchi, scrub).

Prevenzione

L'osservazione di semplici raccomandazioni aiuterà ad evitare una reazione negativa all'uso del miele..

  • Non superare la dose giornaliera massima consentita del prodotto..
  • Introdurre il miele nella dieta del bambino non prima dei 3 anni, iniziando con una o due gocce. Con estrema cautela, somministralo se il bambino è allergico ad altri prodotti (sostanze) o ha una predisposizione ereditaria.
  • Durante la gravidanza e l'allattamento, utilizzare il prodotto in quantità minima e raramente..
  • Acquista solo prodotti di qualità da produttori di fiducia.
  • Rafforzare il sistema immunitario, evitare gravi stress, preoccupazioni. Rilassati completamente, dormi abbastanza.

Puoi controllare indipendentemente se il tuo miele provoca una reazione allergica. Per fare questo, fai un semplice test. Applicare alcune gocce di miele sul gomito o sul polso. Aspetta mezz'ora e valuta la reazione del corpo. Se compaiono gonfiore, prurito, arrossamento o altri segni di allergia, gettare il prodotto..

Tieni in bocca una piccola quantità di chicche per 20 minuti, evitando che si accumuli sotto la lingua. I vasi sanguigni in questa zona sono troppo vicini, il che accelera la penetrazione dell'allergene nel sangue e la sua distribuzione in tutto il corpo.

Arrossamento della pelle, gonfiore dei tessuti molli, mal di gola: questi sono i primi segni di un'allergia. Quando compaiono tali sintomi, rinuncia al miele. Se non si verificano reazioni negative, includere il prodotto nella dieta, ma seguire il dosaggio raccomandato.

Il miele è un prodotto specifico che dovrebbe essere trattato con estrema cautela a causa dell'elevato rischio di sviluppare una risposta immunitaria. Osservare la dose giornaliera raccomandata o abbandonarla completamente con intolleranza individuale, una predisposizione ereditaria alle allergie.

Come si manifesta un'allergia al miele: foto, sintomi

Uno dei doni più utili e deliziosi della natura è il miele. Questo prodotto contiene sostanze che hanno un effetto benefico sul corpo. Questo tipo di cibo aiuta a rafforzare il sistema immunitario, il rapido recupero dei pazienti. Inoltre, fa parte di molti piatti. Torte, pasticcini, dolci prelibatezze della cucina orientale spesso la preparano sulla base di. Tuttavia, questo dono delle api talvolta porta alle persone non danno, ma danno. Le sezioni dell'articolo parlano delle allergie che questo prodotto può causare..

Perché si verificano reazioni negative dopo aver consumato miele?

Un'allergia al cibo di questo tipo non appare affatto a causa del suo sapore dolce, come molti credono. La causa della malattia è il polline. Il fatto è che alcune persone hanno una maggiore sensibilità a questo componente..

Ciò è particolarmente vero per i neonati e i bambini in età prescolare, poiché non hanno ancora completamente formato il sistema immunitario. A volte si verifica un'allergia al miele quando si consumano determinati tipi di prodotto. Sui suoi altri tipi di reazioni simili del corpo non si osserva.

Esistono diverse cause della malattia, ad esempio:

  1. La presenza di polline eccessivo in questo alimento.
  2. Trattamento dell'ape antibiotica.
  3. La presenza nell'alveare di sostanze chimiche utilizzate nella sua pulizia.
  4. Inosservanza da parte dell'apicoltore delle norme in materia di igiene e igiene.
  5. Uso eccessivo di questo prodotto (si ritiene che un adulto contenga cento grammi di miele al giorno). Il superamento della norma consentita ha un effetto negativo sullo stato del corpo.

Va notato che il glucosio, il fruttosio e altri enzimi che fanno parte di questo alimento, da soli, non sono la causa della malattia.

Chi ha le reazioni più avverse??

Le allergie al miele di solito si verificano nelle persone con asma, naso che cola.

Con tali malattie, le difese del corpo si indeboliscono, si osservano interruzioni del tratto gastrointestinale. La malattia si sviluppa abbastanza rapidamente sotto forma di eruzione cutanea e altri sintomi spiacevoli..

Gli esperti non raccomandano l'inclusione dei prodotti dell'apicoltura nella dieta per le persone che soffrono di disfunzione del tratto gastrointestinale o diabete. Le allergie al miele possono avere una varietà di sintomi. La loro manifestazione è determinata dalle caratteristiche e dalle condizioni generali del corpo.

Segni della malattia

Le reazioni all'uso dei prodotti delle api dipendono dall'area del corpo che ha sofferto di più. Un'allergia al miele negli adulti spesso si manifesta con starnuti, dolore alla gola e al torace e problemi respiratori. A volte appare sulla pelle. In questo caso, un'eruzione cutanea, arrossamento, gonfiore, accompagnata da una forte sensazione di prurito.

Non è consigliabile graffiare l'area interessata del corpo, poiché esiste la possibilità di infezione e deterioramento.

Gli organi digestivi tendono anche a strappare un prodotto estraneo. Di norma, la reazione appare immediatamente dopo il suo utilizzo. In caso di allergia al miele, i sintomi (negli adulti) correlati al tratto digestivo sono nausea, vomito, disturbi alle feci, gonfiore e dolore. Questi fenomeni sono pericolosi per la salute, poiché sconvolgono l'equilibrio dei liquidi nel corpo..

Conseguenze potenzialmente letali per il paziente

Se i segni sono pronunciati, una persona ha febbre, letargia, vertigini, orecchie, è necessario consultare un medico. Una delle complicazioni della condizione potrebbe essere l'anafilassi. Porta a edema tissutale, a un forte calo della pressione sanguigna, a gravi problemi respiratori e persino alla morte. Pertanto, un forte deterioramento del benessere è un'occasione per contattare i soccorritori il prima possibile. Nei casi in cui i prodotti delle api hanno già causato sintomi spiacevoli, è importante escludere tali alimenti dalla dieta..

Allergia al miele nelle donne in attesa di un bambino

I medici consigliano a molte mamme in attesa di mangiare questo tipo di cibo. Dopotutto, questo aiuta a migliorare la salute, una forte immunità, una buona qualità del sonno, che è estremamente importante durante il periodo di gestazione. Tuttavia, la misura dovrebbe essere osservata. E se una donna sa che lei o alcuni dei suoi parenti hanno avuto reazioni negative al corpo dopo aver mangiato il miele, è necessario escluderlo. Dopotutto, la malattia può influenzare le condizioni sia della madre che del bambino. In caso di segni di allergia, consultare il medico. Specialisti esperti aiutano i pazienti a trovare i mezzi che possono eliminare il disagio ed evitare complicazioni..

La cosa principale è che i preparati non contengono sostanze controindicate per le donne in gravidanza.

Modi per curare la malattia

Quindi, sezioni dell'articolo sono dedicate a un problema come un'allergia al miele (le foto delle persone che hanno riscontrato questo fenomeno sono allegate). Come affrontare questo disturbo? L'assistenza medica per i pazienti è quella di assumere farmaci che eliminano le reazioni negative del corpo.

Questo, ad esempio, Erius o Allegra. Di norma, un giorno dopo l'uso di tali fondi, una persona sente sollievo. A volte i medici raccomandano unguenti e creme che riducono l'irritazione della pelle, il gonfiore, il prurito. La composizione di tali medicinali spesso include ormoni. Se un'allergia è accompagnata da un'infezione, è necessario utilizzare farmaci antifungini topici..

Il ricovero in ospedale di pazienti di solito non è richiesto. Tuttavia, in caso di segni di anafilassi (calo della pressione sanguigna, arrossamento o pallore, ansia, grave gonfiore, grave debolezza e sensazione di mancanza d'aria), è necessario chiamare urgentemente un'ambulanza. Questa condizione è pericolosa per la vita. Anche se il trattamento dei pazienti non viene effettuato in clinica, ma a casa, tutti i farmaci devono essere utilizzati solo con il permesso del medico.

Altri sintomi

Oltre alle medicine, ci sono rimedi popolari efficaci. Questo, ad esempio, acido borico, diluito in 200 millilitri di acqua fredda. Si consiglia di applicare un tale liquido sulla pelle irritata a causa della malattia con una garza. Il metodo consente di ridurre il prurito, il bruciore e il gonfiore. Per combattere i segni di allergie, si consiglia di preparare lozioni da tè nero, erbe aromatiche di piante medicinali (camomilla, salvia o una stringa). I sintomi possono anche essere alleviati applicando impacchi di polvere di amido..

Un ruolo importante nel recupero dei pazienti è svolto dall'adesione alle regole nutrizionali. È necessario escludere dal cibo dietetico, che comprende i prodotti dell'apicoltura. Inoltre, dovresti limitare l'uso di alimenti che possono causare intolleranza (ananas, prelibatezze marine, fragole e così via). Si raccomanda di abbandonare completamente i cosmetici e le medicine contenenti cera o altre sostanze simili..

Allergie al miele e sintomi nei bambini, di regola, quasi non differiscono dai segni della malattia negli adulti.

La manifestazione di tali condizioni nei pazienti giovani è descritta nella sezione successiva..

Reazioni negative ai prodotti delle api nei neonati e in età prescolare

L'ipersensibilità a tale cibo può essere osservata molto spesso nei bambini appartenenti alle categorie di età sopra indicate. E questo è naturale. In effetti, in un bambino simile, il sistema immunitario non ha ancora imparato completamente a riflettere gli effetti dannosi dell'ambiente. Di conseguenza, percepisce molte varietà di cibo come aliene. Per le allergie al miele nei bambini, i seguenti sintomi sono caratteristici:

  1. Prurito cutaneo pronunciato, comparsa di macchie, arrossamento, forte gonfiore.
  2. Violazioni delle funzioni dello stomaco e dell'intestino (crampi nell'addome, voglia di vomitare, flatulenza, disturbi alle feci).
  3. Escrezione di muco dal naso, starnuti, insufficienza respiratoria.

Tali manifestazioni sono molto pericolose per la salute del bambino. Se i sintomi diventano più pronunciati, la debolezza e il gonfiore aumentano, la temperatura aumenta, il bambino deve essere immediatamente inviato in ospedale.

Come assicurarsi che le persone abbiano ipersensibilità ai prodotti delle api?

Determinare se qualcuno è allergico al miele è piuttosto semplice. Devi mettere una piccola goccia di cibo in bocca e tenerlo senza deglutire. In caso di sintomi spiacevoli, come bruciore alla gola, odore pungente e gonfiore, sciacquare bene le mucose. Tali segni indicano che l'uso di prodotti delle api è altamente indesiderabile.

Un altro test per l'ipersensibilità al miele viene eseguito applicando una piccola dose di questo alimento sulla superficie interna del palmo. Se la pelle diventa rossa, si gonfia e prude, ciò significa che il corpo percepisce la sostanza come estranea. Sostituire l'area infiammata sotto un getto di acqua fredda e sciacquarla.

Solo un certo tipo di cibo può causare reazioni negative. Molto spesso, appare un'allergia quando si utilizza il miele ottenuto dai fiori di crespino, dente di leone, menta. È possibile condurre test medici in una clinica per stabilire quale tipo di prodotto non è tollerato dall'uomo.

Come prevenire lo sviluppo della malattia?

I medici spesso incontrano il problema descritto nell'articolo. Sapendo cos'è un'allergia al miele, come si manifesta una reazione simile e quali sono le sue complicanze pericolose, è necessario ricordare di osservare alcuni suggerimenti:

  1. Dovrebbero essere consumati solo prodotti di alta qualità (quelli che non contengono zucchero di canna e altri componenti estranei).
  2. L'acquisto di questo cibo è meglio da apicoltori familiari..
  3. Se una persona o i suoi parenti sono già stati ipersensibili al polline di un certo tipo, è necessario escludere la dieta di questo tipo di cibo.
  4. Non è consigliabile mangiare miele per le madri che allattano e per i bambini in età prescolare (fino a sette anni). I bambini dovrebbero ricevere questo prodotto in quantità minima. Se i sintomi della malattia sono già stati notati, i genitori dovrebbero rifiutare di trattare il figlio o la figlia con medicinali o farmaci profilattici contenenti un componente simile.

Oggi, molti si trovano ad affrontare un fenomeno come un'allergia al miele. I sintomi nella foto sopra mostrano come il corpo reagisce a una sostanza estranea.

Come sostituire un prodotto sano nella tua dieta quotidiana?

Fortunatamente, nella maggior parte dei casi, questo tipo di cibo non ha bisogno di essere completamente abbandonato. Le più innocue per il corpo sono le varietà ottenute dai fiori di girasole, senape, tiglio, melo. I medici dicono che in assenza di sintomi della malattia dopo aver mangiato tale cibo, può essere considerato sicuro. In casi gravi di allergie al miele, questo componente dovrebbe essere evitato in ogni modo. È necessario leggere attentamente la composizione di prodotti da forno e dolci venduti nei negozi, non usare droghe, creme e rossetti igienici basati su questa sostanza.

Tutti sanno che un tale prodotto è la base di una dieta sana per le persone di tutte le età. Cosa fare se il corpo lo rifiuta? È possibile introdurre sostituti nella dieta. Questo, ad esempio, lo sciroppo dal succo di acero. Con un'allergia al miele nei bambini, questo componente viene aggiunto a dolciumi, cereali, tè. Non è inferiore nel gusto ai prodotti delle api ed è più sicuro..

Allergia al miele

Le proprietà benefiche del miele sono note a tutti. Questo prodotto è ampiamente utilizzato dai guaritori tradizionali per varie malattie. Ma è solo benefico? Potrebbe esserci un'allergia al miele? Si scopre che in alcune persone questo prodotto, specialmente floreale, può causare manifestazioni allergiche..

Quale miele non provoca allergie? L'acacia e il miele di conifere sono ipoallergenici se caratterizzati da alta qualità. Raramente provoca una reazione indesiderata Prodotto senape, mela e girasole.

Primo soccorso

Se trovi segni di allergia, che sono chiaramente visibili nella foto sotto, devi prendere un antistaminico (ad esempio Levocetirizina o Claritin) e chiamare un'ambulanza.

Cause delle allergie al miele

Le api usano il polline di miele per fare il miele. È lei che ha proprietà allergiche. Dopo l'elaborazione, il polline per la maggior parte perde la sua capacità di provocare allergie, ma non completamente.

Dovresti essere consapevole che il polline di solo alcune piante di solito provoca allergie. Pertanto, i sintomi si manifestano quando non vengono consumate tutte le varietà di miele. Inoltre, gli apicoltori affermano che il miele puro non provoca reazioni allergiche nel corpo.

I seguenti fattori possono provocare lo sviluppo di allergie:

  • Miele “non maturo”: molti apicoltori aggiungono zucchero al miele per accelerarne la maturazione, oppure il prodotto finito viene diluito con melassa per aumentarne il peso.
  • Sostanze chimiche. Alcuni apicoltori forniscono alle api farmaci speciali per potenziare la loro attività, che poi entrano nel prodotto finale. Pertanto, l'allergia non si sviluppa sul prodotto dell'apicoltura, ma sugli ingredienti del farmaco.
  • Antibiotici. Se le api vengono trattate con farmaci antibatterici, in quantità residue entrano nel miele e provocano sintomi spiacevoli.
  • Disinfettanti utilizzati nella lavorazione dell'alveare.
  • Inosservanza dei requisiti di igiene, a causa della quale appare la muffa nel trattamento.
  • Predisposizione ereditaria Di solito quasi tutti i membri della famiglia soffrono di un problema simile..
  • Metabolismo alterato In questo caso, qualsiasi prodotto può causare una reazione non standard..
  • Alcune malattie (rinite allergica, asma bronchiale).
  • Eccessiva passione per le prelibatezze. Non mangiare più di 100 grammi al giorno (per i bambini, la norma giornaliera è di 30-50 grammi).

Sintomi e forma di espressione

Come si esprime l'allergia? Sono note diverse caratteristiche:

  • manifestazioni dermatologiche e respiratorie;
  • reazioni delle mucose e dell'apparato digerente.

Sono possibili ulteriori sintomi:

  • mal di testa;
  • temperatura elevata o suoi salti;
  • brividi e febbre;
  • aumento della sudorazione;
  • sete intensa;
  • perdita temporanea dell'udito;
  • fatica;
  • stato depresso.

Le manifestazioni allergiche vengono rilevate entro mezz'ora dopo aver mangiato un prodotto dell'apicoltura.

Nei bambini

Come è l'allergia nei bambini? Il corpo del bambino è altamente suscettibile a varie influenze, poiché la sua immunità non è abbastanza forte. Pertanto, i pediatri non raccomandano di dare ai bambini prodotti e medicinali per l'apicoltura basati su di loro fino a quando non raggiungono l'età di 3 anni.

Un'allergia al miele in un bambino si manifesta più spesso per diatesi o orticaria, è possibile rilevare macchie sulla pelle. L'eruzione cutanea diventa prima evidente sulle braccia, sulle gambe e sullo stomaco, un po 'più tardi sul viso. Allergia particolarmente acuta nei neonati.

Negli adulti

Che aspetto ha un'allergia al miele negli adulti? I sintomi negli adulti sono generalmente meno pronunciati rispetto ai bambini..

A volte si osserva una pseudo-allergia: il prodotto rimuove attivamente tossine e sostanze tossiche, che provoca manifestazioni simili ai segni di un'allergia al miele.

Sulla pelle

C'è irritazione, gonfiore e iperemia della pelle, si trovano eruzioni cutanee e vesciche.

Airways

Si manifesta una reazione allergica al miele:

  • rinorrea;
  • starnuti frequenti;
  • tosse grave;
  • gola infiammata;
  • raucedine della voce;
  • respiro sibilante e respiro rapido;
  • dolore ai polmoni;
  • fiato corto
  • broncospasmo.

Membrane mucose

Gli occhi diventano rossi e si gonfiano, si verificano lacrime abbondanti, lingua e gola si gonfiano, le labbra si gonfiano.

Tratto gastrointestinale

Le manifestazioni dispeptiche dell'apparato digerente comprendono coliche, gonfiore, nausea, vomito, disturbi digestivi.

Fasi della manifestazione

In termini di gravità, i sintomi possono essere lievi, moderati e gravi..

Con una fase lieve, si osserva dolore allo stomaco. Nei neonati, il dolore è aggravato dalla flatulenza e dalla diarrea. Possibili starnuti, naso che cola, lacrimazione, mal di gola, fischi e sibili.

Con un grado moderato, la pelle si gonfia, si copre di eruzioni cutanee, che possono diffondersi in tutto il corpo. Nei bambini, gli occhi spesso arrossiscono e si gonfiano, compaiono mal di testa e vomito, il sudore viene attivamente rilasciato.

In una fase grave, la pelle è coperta da grandi vesciche, viene rilevata una tosse esplosiva, respiro corto, crampi nei bronchi, appare una forte sete, le mucose del cavo orale si gonfiano, le orecchie sono bloccate e l'udito è compromesso. Nei casi più gravi si sviluppa l'edema di Quincke o lo shock anafilattico..

Con shock anafilattico, la pressione cala bruscamente, il sudore si intensifica, la pelle diventa pallida o rossa, appare una forte sete, la persona si distrae, ha una insopportabile sensazione di ansia, ha difficoltà o smette di respirare.

Con l'edema di Quincke, la pelle si gonfia, le mucose si gonfiano fortemente, il che può causare arresto respiratorio.

In assenza di cure mediche immediate con l'edema di Quincke e lo shock anafilattico, è possibile un esito fatale..

Come controllare se c'è un'allergia?

Come controllare l'allergia al miele? A tale scopo, è possibile utilizzare l'aiuto di medicina ufficiale o metodi domestici.

Nel primo caso, l'allergologo condurrà test allergologici: test di scarificazione della pelle o un'analisi per rilevare l'immunoglobulina di classe E. Questi studi sono estremamente precisi, ma sono piuttosto costosi e richiedono molto tempo..

E come determinare l'intolleranza di una buona sorpresa da soli? A casa, puoi condurre 2 tipi di test:

  1. Interno: un po 'di miele viene messo in bocca per diversi minuti senza deglutire. Se la reazione è assente, l'intolleranza al prodotto è assente. Se la lingua e le labbra iniziano a gonfiarsi, viene rivelato un segno di spunta, quindi sciacquare a fondo la cavità orale con acqua.
  2. Esterno: una goccia di miele viene applicata sulla curva interna del gomito. Se eruzioni cutanee e macchie non compaiono sulla pelle, puoi goderti un dessert delizioso e sano.

Come trattare un'allergia al miele

L'effetto ottimale può essere ottenuto conducendo una terapia complessa che combina l'uso di farmaci da farmacia, l'uso di ricette di medicina tradizionale e la dieta.

I bambini vengono curati in un ospedale. Gli adulti possono essere curati a casa..

Preparazioni mediche

I principali farmaci utilizzati nel trattamento delle allergie sono gli antistaminici (ad esempio Suprastin). Allevia prurito, gonfiore, tosse e altri sintomi spiacevoli, stabilizza le condizioni del paziente. Disponibile in compresse, nonché sotto forma di candele e sciroppi per bambini.

Per rimuovere gli allergeni dal corpo, assumono enterosorbenti (ad esempio, Enterosgel). Con il loro aiuto, sarà possibile far fronte al dolore all'addome, alla nausea, al vomito e alla diarrea.

Le manifestazioni allergiche esterne sono trattate con mezzi locali: unguenti e gel (ad esempio, Bepanten). In questo caso, è possibile utilizzare farmaci ormonali e non ormonali. Gli unguenti ormonali sono altamente efficaci, ma creano dipendenza e effetti collaterali. Pertanto, vengono utilizzati solo in gravi condizioni e non più di cinque giorni. Gli unguenti contenenti ormoni sono controindicati nei bambini e nelle donne in gravidanza..

I farmaci non ormonali non causano dipendenza ed effetti collaterali, quindi possono essere utilizzati a lungo.

Consigliato per il trattamento di bambini e donne in gravidanza. In caso di rinite allergica, le preparazioni nasali che hanno un effetto antistaminico verranno in soccorso..

Con un forte gonfiore di alcune parti del corpo, i decongestionanti aiuteranno. Ma sono controindicati nel glaucoma e nella pressione instabile. In caso di difficoltà respiratorie, chiamare un'ambulanza.

Quando si scelgono i farmaci, il medico tiene conto dell'età del paziente, della presenza di altre malattie, delle caratteristiche individuali del corpo. Pertanto, in nessun caso dovresti auto-medicare, il che potrebbe aggravare la situazione.

Rimedi popolari

Nel trattamento delle allergie, sono ampiamente utilizzati i seguenti rimedi popolari:

  • Le eruzioni cutanee vengono pulite con kefir o panna acida, cosparse di riso o fecola di patate.
  • La pelle del tè viene trattata.
  • L'acido borico (diversi milligrammi) viene sciolto in acqua (250 millilitri). La soluzione viene utilizzata per lozioni.
  • Prepara lozioni con decotti di erbe medicinali (camomilla, spago, calendula, salvia, achillea, iperico) o aggiungili al bagno.
  • Quando tossiscono, bevono la radice di liquirizia.

Dieta

È necessario abbandonare completamente i prodotti delle api, nonché piatti, bevande e medicine basate su di essi. Inoltre, al momento del trattamento, dovrebbero essere esclusi i prodotti che possono provocare il verificarsi di reazioni allergiche: agrumi, ananas e altri frutti esotici, fragole e lamponi, cioccolato e cacao, muffin e gelati, salsicce, prodotti salati e affumicati, conservazione e marinate, bevande gassate.

Nella prima settimana, la base della dieta dovrebbe essere zuppe di verdure, pasta e cereali, tè debole. Successivamente aggiungere carne magra bollita, uova, legumi, latte e prodotti a base di acido lattico, verdure, frutta.

Come sostituire il miele per le allergie?

Molte ricette contengono prodotti dell'apicoltura. Cosa può quindi sostituire il miele in questi casi? Gli sciroppi d'acero o di mais con un gusto gradevole saranno un ottimo sostituto. Puoi anche usare la melassa..

Prevenzione delle allergie al miele

Per evitare il problema, è necessario acquistare il prodotto solo da fornitori fidati. Non superare la dose giornaliera. Le precauzioni dovrebbero mangiare dolci per le donne in gravidanza. Durante l'allattamento, è necessario abbandonarlo del tutto.

Non puoi dare una sorpresa ai bambini che non hanno raggiunto l'età di tre anni. È necessario introdurlo gradualmente nella dieta e all'inizio è meglio allevarlo con acqua. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata al rafforzamento del sistema immunitario..

Allergia al miele

Tutto il contenuto di iLive è monitorato da esperti medici per garantire la migliore accuratezza e coerenza possibili con i fatti..

Abbiamo regole rigorose per la scelta delle fonti di informazione e ci riferiamo solo a siti affidabili, istituti di ricerca accademica e, se possibile, comprovata ricerca medica. Si noti che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono collegamenti interattivi a tali studi..

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri materiali sia impreciso, obsoleto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

L'allergia al miele è un tipo di allergia alimentare. Si verifica una reazione allergica al polline presente in un prodotto puro..

Ci sono fattori che provocano allergie (la causa) e fattori che risolvono reazioni allergiche (che causano l'insorgenza). Tali fattori risolutivi includono il miele, che promuove la pulizia delle tossine a livello cellulare, alcalinizza l'ambiente interno, causando diluizione e rilascio di rifiuti nel fluido intercellulare, nei sistemi linfatici e nel sangue. Il corpo risponde immediatamente a tale contaminazione da un'eccessiva reazione immunitaria della formazione di un gran numero di anticorpi (cellule) e umorali (proteine ​​del sangue solubili).

Il miele può causare allergie?

C'è qualche intolleranza al miele? E questo problema dovrebbe essere risolto. Fortunatamente, le reazioni ai prodotti delle api non sono così comuni come, ad esempio, fragole, agrumi. Il miele non è uno degli elementi essenziali e molti possono facilmente farne a meno..

La creazione congiunta di api e piante laboriose cessa di essere un allergene dopo l'elaborazione del polline con gli enzimi delle api. Il polline e il polline del miele non hanno alcun effetto patogeno.

Cause delle allergie al miele

Le reazioni allergiche, prima di tutto, risiedono nella falsificazione del miele. Gli apicoltori senza scrupoli aggiungono zucchero di canna, che è un allergene, al miele. Dopo il trattamento delle colonie di api, le sostanze terapeutiche possono entrare nel prodotto. In violazione delle norme igieniche nel miele, si trovano gusci chitinosi della zecca o altre impurità biologiche e meccaniche.

Le ragioni di un'allergia al miele, secondo i medici, possono essere una predisposizione puramente genetica o essere il risultato del consumo incontrollato di una leccornia (norma giornaliera non superiore a 200 g).

Si ritiene che il miele sia un rimedio prezioso per le allergie. Basta masticare i favi e i segni della "febbre da fieno", scompaiono le condizioni del raffreddore comune e della sinusite. Il miele aiuta i bambini a liberarsi di desquamazione e arrossamento delle guance, squame seborroiche sulla testa, prurito e pelle secca. Naturalmente, prima di usare il miele, dovresti fare un test di sensibilità..

Sintomi di un'allergia al miele

In ogni caso, i sintomi di un'allergia al miele si manifestano in diversi modi. Il primo reagisce alla pelle, l'altro: la mucosa, il terzo segna la perdita dell'udito, ecc..

I sintomi sono generalmente divisi in deboli, moderati e forti. Le reazioni allergiche lievi includono: •

  • la comparsa di un'eruzione cutanea;
  • lacrimazione e prurito oculare;
  • iperemia.

La risposta moderata all'allergene comprende difficoltà respiratorie, prurito.

Una reazione allergica acuta o anafilassi può causare condizioni potenzialmente letali. I sintomi primari possono manifestarsi come prurito agli occhi o pelle del viso e dopo un po 'ci sono:

  • gonfiore che rende difficile la respirazione o la deglutizione;
  • dolore all'addome;
  • nausea, un attacco di coliche o vomito;
  • vertigini, coscienza offuscata.

Come si manifesta un'allergia al miele?

Le manifestazioni di un'allergia al miele dipendono dalla parte del corpo interessata e dalla forza della reazione in corso. L'allergia si rivela:

  • reazione cutanea - arrossamento, desiderio continuo di graffiare, gonfiore, comparsa di vesciche, varie eruzioni cutanee;
  • risposta polmonare - mancanza di respiro, tosse grave, dolore ai polmoni;
  • reazione dal viso - gonfiore di palpebre, guance, lingua, gola, mal di testa;
  • reazione nasale - scarico di varie eziologie;
  • reazione oculare - arrossamento, irritazione, gonfiore, lacrimazione abbondante;
  • reazione gastrica - dolore gastrointestinale, nausea, diarrea, vomito.

Come si manifesta l'allergia al miele in casi estremamente gravi? I segni di anafilassi si verificano immediatamente, quindi si consiglia di chiamare un medico al primo sospetto. Lo shock anafilattico si verifica a causa dell'espansione di numerosi vasi sanguigni. È caratterizzato da una diminuzione della pressione, che può portare a perdita di coscienza, arresto cardiaco e morte.

Segni di un'allergia al miele

Segni come: pallore, arrossamento, forte sudorazione o mancanza di liquido, uno stato di confusione e ansia, difficoltà a respirare o fermarlo, indicano un'allergia al miele.

I segni di un'allergia al miele compaiono immediatamente, quindi prima di utilizzare i prodotti dell'apicoltura, i medici raccomandano di condurre test semplici: •

metti una piccola quantità di miele sotto la lingua. Se avverti sensazioni spiacevoli (sudore, gonfiore della mucosa), sciacqua la bocca con acqua; •

Posizionare una piccola quantità di prodotto nella piega interna del braccio. Dopo un po ', valuta le condizioni della pelle. Se ci sono manifestazioni, allora non dovresti usare il miele.

Allergia al miele

La cosa più spiacevole è quando un'allergia al miele si manifesta sul viso. Arrossamento improvviso, eruzione cutanea, gonfiore o prurito insopportabile. Le procedure di pulizia con kefir, latte acido o panna acida diluite con acqua aiuteranno a eliminare questi sintomi. Pulisci il viso più volte con un dischetto di cotone imbevuto di uno dei prodotti. Il passo successivo è un impacco da una soluzione debole di acido borico (mezzo cucchiaino per bicchiere d'acqua).

Un'allergia al miele sul viso si verifica quando si usano decotti di erbe: salvia, camomilla, una serie di compresse. L'infusione non dovrebbe essere molto forte. Se le erbe curative non sono a portata di mano, usa un tè non molto forte. La medicazione deve essere cambiata ogni 15-20 minuti. La pelle interessata deve essere asciugata con un asciugamano. Sulla pelle secca, puoi usare riso o amido di patate, come la polvere.

L'uso di creme antiallergiche speciali è possibile previa consultazione con un medico. Per la pelle soggetta a manifestazioni allergiche, viene mostrata una crema di camomilla naturale che può ridurre l'infiammazione della pelle.

Allergia al miele in un bambino

Il corpo del bambino è più suscettibile agli allergeni, a causa della debolezza e dell'inadeguatezza delle reazioni del sistema immunitario.

Esistono oltre 200 varietà di miele. È inequivocabile dire allergia, che tipo di miele è difficile da dire per il miele di tuo figlio. Un prodotto dell'apicoltura può causare una reazione di sensibilità e l'altro sarà completamente innocuo. Solo un test allergologico aiuterà a chiarire il quadro..

Un'allergia al miele in un bambino si manifesta con reazioni cutanee di viso, collo, mani e piedi. Al fine di migliorare la qualità del latte materno, le donne hanno mangiato un cucchiaio di miele mezz'ora prima dell'alimentazione. Molte miscele alimentari europee contengono una piccola quantità di miele. Tuttavia, la maggior parte delle madri inizia a introdurre il miele nella dieta del bambino goccia a goccia solo dall'età di uno, e talvolta non prima di sette anni.

Va ricordato che il miele è un prodotto indispensabile per un bambino. Va bene durante la notte con latte caldo. È impossibile dissolvere il miele nel latte caldo o nel tè, poiché alla fine rimarranno preziose proprietà solo glucosio e zucchero. Naturalmente, non dovresti dare miele se sei allergico a questo prodotto in un bambino.

Ma peccare sul miele quando il bambino mangia cioccolato e altri dolci, beve soda, trasporta mandarini - questo è già superfluo.

Trattamento di allergia al miele

Come ogni intolleranza alimentare, un'allergia al miele viene trattata con antistaminici e rimedi esterni per alleviare i sintomi sulla pelle..

Il trattamento delle allergie al miele si riduce spesso all'eliminazione del prodotto dalla dieta. Gli antistaminici bloccano l'azione dell'allergene e la sonnolenza è tra gli effetti collaterali dei farmaci in questo gruppo. Queste sostanze sono suddivise in:

  • da banco (Benadril, Cirtec);
  • solo come prescritto dal medico (Allegra, Clarinex).

I decongestionanti sono usati insieme agli antistaminici: Cirtec-D, Neosinephrine (da banco) e Claritin-D (con prescrizione medica). I decongestionanti possono aumentare la pressione sanguigna, quindi sono controindicati nei pazienti con ipertensione e glaucoma. Tra gli effetti collaterali vi sono l'insonnia, l'eccessiva irritabilità e i problemi con la minzione.

In alcuni casi, i medici prescrivono una combinazione di farmaci. Quindi il trattamento delle allergie può consistere nel prendere contemporaneamente antistaminici, farmaci per l'asma e stabilizzatori dei mastociti..

Come viene prevenuta l'allergia al miele?

La prevenzione delle allergie al miele è di rispettare i tempi dell'introduzione del prodotto nella dieta durante gli alimenti complementari, ad esclusione di esso con segni di reazioni allergiche precedentemente identificati.

È importante informarsi sulla composizione dei piatti quando si visitano ristoranti o caffè. Non essere timido, perché per te la presenza del miele può trasformarsi in una spiacevole conseguenza. Naturalmente, l'uso di prelibatezze orientali (baklava, ecc.) Dovrà essere abbandonato.

Tieni traccia della composizione dei cosmetici, che possono includere prodotti api. Il corretto regime della giornata, la distribuzione dell'attività fisica, l'assenza di esaurimenti nervosi e solo un buon umore - questa è anche la prevenzione delle condizioni allergiche.

Il miele agisce molto spesso sul corpo come assorbente naturale. L'attivazione dei processi di pulizia può manifestarsi sotto forma di eruzione cutanea, infiammazione della pelle. Non correre a suonare l'allarme. Ciò significa che il corpo si libera di tossine, elementi tossici. Esiste un'allergia al miele, ma non è diffusa.

Allergia al miele - i principali sintomi e manifestazioni

Spesso dopo aver mangiato miele, compaiono sudorazione, lacrimazione, eruzioni cutanee e altri cambiamenti della pelle. Quindi è un'allergia al miele, i cui segni e metodi di trattamento saranno descritti nell'articolo.

Come si manifesta

L'allergia si presenta sotto forma di:

Acuto. Si sviluppa in pochi secondi o minuti dopo l'esposizione a un allergene.

Ritardato. Si sviluppa in poche ore.

Reazioni infiammatorie croniche che si verificano entro pochi giorni.

Le manifestazioni acute delle allergie al miele comprendono eruzioni cutanee caratteristiche, reazioni respiratorie e anafilassi. Sotto l'influenza degli stimoli, i piccoli vasi sanguigni (arteriole) si espandono e aumenta il flusso sanguigno. Come risultato della maggiore permeabilità vascolare, si sviluppa edema dei tessuti molli. La perdita di liquido linfatico dalle navi provoca la loro stasi. I pazienti lamentano prurito a causa dell'eccitazione dei recettori della pelle nervosa.

I segni di reazioni acute sono associati a spasmo della muscolatura liscia e ipersecrezione di muco. Il deterioramento del benessere si sviluppa quasi immediatamente dopo aver consumato miele e può provocare asfissia se il trattamento non viene avviato in tempo. Quindi l'intensità dei sintomi diminuisce leggermente. Tuttavia, il gonfiore può rimanere per un giorno o più.

Anafilassi

Negli adulti, le reazioni di ipersensibilità al miele sotto forma di anafilassi sono rare. Ma nei bambini con atopia, può svilupparsi una reazione sistemica generalizzata. In un bambino sensibilizzato dopo il miele, compaiono eruzioni cutanee e gonfiore delle membrane degli organi interni.

Una minaccia alla vita è l'edema laringeo, il broncospasmo e una forte riduzione della pressione (collasso). A volte si osservano dolore spastico e vomito. L'anafilassi porta a insufficienza respiratoria e multipla degli organi. La morte può verificarsi a seguito di ostruzione delle vie aeree e insufficienza cardiaca..

È importante sapere che se una persona ha avuto l'anafilassi nei confronti del cibo, dovrebbe sempre avere adrenalina con sé. Un medico allergologo deve insegnare al paziente come somministrare il medicinale in caso di allergia grave..

Reazioni ritardate e croniche

Dopo un periodo acuto, potrebbe esserci una manifestazione ritardata di allergie. Nei pazienti sono possibili i seguenti sintomi:

Si forma una reazione cronica a seguito del consumo ripetuto di miele per un lungo periodo. I pazienti sviluppano dermatite atopica, rinite, cheilite. I fattori di infiammazione interrompono la microcircolazione nei tessuti, l'innervazione e i processi di recupero. Ciò porta a cambiamenti irreversibili nei tessuti interessati..

Poiché una reazione cronica si manifesta gradualmente, ci sono tali segni:

sensazione di bruciore, prurito, secchezza, arrossamento e gonfiore delle labbra, della lingua;

prurito e arrossamento dei tessuti del cavo orale;

In un bambino, la neurodermite o la diatesi allergica possono diventare una risposta al miele. Oltre all'intolleranza a questa dolcezza, una storia di pazienti mostra anche reazioni ad altri alimenti, cambiamenti della pelle e segni di cheratosi:

punti ruvidi sulla spalla;

eczema nella zona del torace;

crepe negli angoli delle labbra.

I sintomi si verificano nei bambini, come:

prurito lancinante della pelle;

eruzioni cutanee sotto forma di bolle sulle superfici di flessione;

eczema (di solito sulle dita).

Trattamento

Dopo aver diagnosticato e identificato un allergene, ai pazienti viene prescritta una terapia antistaminica. I farmaci antiallergici di prima generazione includono:

Difenidramina (30 p.) Ha un effetto anestetico locale e antispasmodico. Nei bambini, un possibile effetto collaterale è lo sviluppo dell'insonnia..

Fenkarol (355 p.). Il farmaco riduce gonfiore, prurito e spasmo dei muscoli lisci. Non inibisce l'attività del sistema nervoso centrale (a volte può verificarsi un lieve effetto sedativo).

Diazolina (60-125 p.). L'effetto dell'uso delle compresse si sviluppa dopo 15 minuti e dura fino a due giorni. Usare con cautela nei bambini di età inferiore ai tre anni..

Suprastin (136 p.). Oltre agli effetti antiallergici e antispasmodici, ha anche un effetto antiemetico. Il medicinale non è prescritto per neonati e donne in gravidanza.

Clemastina (180 p.). Le compresse alleviano rapidamente il prurito, hanno un effetto sedativo. Il medicinale è prescritto per il gonfiore dei tessuti. Somministrato per via endovenosa in reazione allergica acuta.

Tali farmaci riducono i sintomi della malattia, ma hanno un effetto a breve termine. I pazienti possono sviluppare dipendenza da loro dopo una settimana. I farmaci di prima generazione causano un aumento dell'appetito, hanno un effetto sedativo (debolezza, sonnolenza), interrompono il coordinamento dei movimenti, causano vertigini e mal di testa. Altre reazioni avverse includono:

eruzioni cutanee;

A causa dei numerosi effetti collaterali dei farmaci di prima generazione, in medicina sono apparsi farmaci antiallergici di seconda generazione:

Histadil (2200 p.). La medicina promuove la rapida guarigione delle mucose con allergie, allevia le reazioni infiammatorie della pelle.

Claritin (360 p.). Le compresse sono un analogo di loratodina. Se assunto in pazienti, si riducono il bruciore delle mucose, la lacrimazione, le eruzioni cutanee.

Loratadina (200 p.). Il farmaco elimina prurito, naso che cola, gonfiore. Non prescritto per i bambini di età inferiore ai due anni.

Zirtek (310 p.). Le compresse hanno azione protesxudativa e antipruriginosa. Dopo l'interruzione del trattamento, l'effetto antistaminico può persistere fino a tre giorni.

Cetrin (205 p.) Allevia rapidamente un attacco di allergia. Allergia raccomandata come profilassi. Si richiede cautela alle persone dopo 65 anni..

Kestin (400 p.). Pillole e sciroppo prevengono lo spasmo ed eliminano rapidamente i sintomi di allergia. Il farmaco è ben tollerato.

Histimet (210 p.). Utilizzato per congiuntivite o congestione nasale. Disponibile sotto forma di collirio e spray nasale.

I farmaci si differenziano per la durata dell'azione e la sua rapida insorgenza, l'assenza di un effetto sedativo. I farmaci possono essere bevuti, indipendentemente dall'assunzione di cibo, non creano dipendenza. I mezzi sono combinati con antidepressivi, non influenzano il sistema digestivo, cardiovascolare e gli organi urinari.

Quando compaiono eruzioni cutanee, ai pazienti vengono prescritti antistaminici in compresse. Se un paziente ha gravi reazioni allergiche cutanee, sono indicati glucocorticoidi sistemici (Prednisolone) e immunosoppressori (ciclosporina). A volte viene prescritta la plasmaferesi: prelievo di sangue e purificazione. Le aree secche della pelle sono trattate con lozioni idratanti ipoallergeniche..

I fattori importanti del trattamento complesso includono la nomina di una dieta ipoallergenica. Dal cibo escludere tutti i prodotti che provocano un'esacerbazione della malattia. L'elenco è determinato dopo il test. Non è consigliabile includere nella dieta prodotti con conservanti e coloranti..

Raccomandazioni per gli allergologi

Molti discutono se l'allergene è miele o no. I dottori immunologi affermano che il miele può causare allergie, in quanto contiene una proteina vegetale estranea, inclusi gli allergeni pollinici di origine vegetale. Le forti proprietà allergeniche sono il polline della famiglia di aster, amaranto, rosa, legumi e cereali. Le proprietà meno pronunciate di trifoglio, cereali coltivati, alberi da frutto.

Se gli apicoltori hanno tenuto gli alveari vicino a erbe e alberi allergenici, c'è un'alta probabilità di allergie acute. Queste piante includono: mais, girasole, salvia, dente di leone, melo, albicocca. Ipersensibilità al polline del giardino.

La reattività crociata con miele e preparati a base di esso ha polline e foglie di assenzio, dente di leone, girasole, camomilla, dalia, calendula, successione, ambrosia. Se il paziente ha avuto ipersensibilità al miele, l'uso di queste erbe per via orale sotto forma di decotti o esternamente sotto forma di lozioni provoca un'esacerbazione.

I prodotti dell'apicoltura non sono raccomandati per tutte le persone con febbre da fieno. Il miele di acacia è considerato il più ipoallergenico a causa del suo basso contenuto di polline. Tuttavia, chi soffre di allergie dovrebbe usare questo prodotto con cautela. Come prevenzione delle reazioni allergiche, i medici consigliano ai pazienti di rafforzare l'immunità, eseguire esercizi di respirazione, seguire una dieta e abbandonare i cosmetici a base di prodotti dell'apicoltura.

Honey Allergy - Mito o realtà?

Il miele è una prelibatezza naturale con molte proprietà utili. È usato come profilattico nella stagione fredda, così come per il complesso trattamento delle malattie virali e batteriche. Allergologi e nutrizionisti considerano il miele uno dei prodotti più allergenici. Tuttavia, secondo gli studi, la sua intolleranza si trova solo nello 0,8% della popolazione mondiale. Potrebbe esserci un'allergia al miele? Come riconoscere una reazione allergica e farti sentire meglio.

Honey Allergy - Descrizione

Il miele è un prodotto naturale gustoso e salutare. Viene sostituito con zucchero raffinato ordinario durante la preparazione di piatti e bevande, viene aggiunto ai cosmetici (crema, maschere per capelli, ecc.), Viene utilizzato nella formulazione di varie medicine e nella medicina popolare (ad esempio, per la prevenzione del raffreddore durante la stagione). Tuttavia, i bambini di età inferiore a 1 anno non sono consigliati di dare il miele.

Il miele è tradizionalmente considerato uno dei prodotti più allergenici, ma secondo gli studi, questo non è affatto il caso: l'allergia al miele si trova in non più dell'1% della popolazione mondiale (secondo alcune fonti, la frequenza di diagnosi è persino inferiore e costituisce meno dello 0,001% nella popolazione). Nella letteratura specializzata, un'allergia al miele è descritta come casi isolati. I ricercatori di tutto il mondo stanno cercando di trovare la risposta, c'è un'allergia al miele, c'è una connessione tra esso e la febbre da fieno.

Sintomi

Un'allergia al miele può manifestarsi come:

  • prurito nella cavità orale;
  • gonfiore di palpebre, labbra, lingua, laringe;
  • orticaria, esacerbazioni della pressione sanguigna;
  • naso che cola acuto con scarico abbondante / tosse / raucedine;
  • difficoltà a deglutire;
  • difficoltà a respirare, respiro sibilante;
  • dolore addominale, diarrea;
  • reazione allergica generalizzata (una combinazione di alcuni dei sintomi elencati con un rischio di caduta di pressione e perdita di coscienza).

Il miele può causare reazioni anallergiche associate a un assorbimento alterato dei suoi singoli componenti e alle tossine in alcuni tipi di miele.

Il miele contiene una grande quantità di fruttosio, quindi nelle persone con ridotto assorbimento di fruttosio, il miele può causare:

  • mal di stomaco;
  • diarrea
  • aumento della formazione di gas.

il miele può contenere granotossine - dal polline delle piante della famiglia Heather (Ericaceae), il più delle volte - rododendri. I sintomi di avvelenamento sono dose-dipendenti e si verificano da alcuni minuti a diverse ore dopo aver bevuto miele:

  • salivazione;
  • vomito
  • parestesia (disagio) intorno alla bocca e / o agli arti.

Le ragioni

Il miele è un prodotto altamente allergenico. Può essere naturale, artificiale o falso. Un'allergia al miele è causata proprio dalle varietà naturali. Ciò è dovuto alla loro composizione, alla tecnologia applicata per la cura delle api e allo stato dell'ambiente.

La reazione del cibo è principalmente causata dalle proteine ​​contenute nel prodotto. La quantità di proteine ​​in essa contenute è trascurabile. Tuttavia, nel miele naturale ci sono granuli di polline di piante da cui è stato raccolto il nettare. Sono la causa della reazione del corpo. Nella lavorazione industriale del prodotto, vengono utilizzate apparecchiature su cui la massa viene filtrata e liberata dal polline. Dopo tale trattamento non si verifica un'allergia al miele causata dal polline. Ma la maggior parte del prodotto consegnato ai negozi e venduto privatamente non viene filtrato..

In molti paesi, l'uso di antibiotici e prodotti chimici è vietato nel trattamento delle api e nei trattamenti preventivi. Con noi, sono ammessi e, se rilasciati nel prodotto, possono anche provocare una reazione..

Nelle aree industriali, le sostanze nocive si depositano sulle piante, che inquinano l'ambiente situato nel sito di produzione. Insieme al polline e al nettare, vengono trasportati dalle api all'alveare e si accumulano nel prodotto. Queste sostanze possono anche causare allergie..

Gruppo a rischio

  1. Bambini di età inferiore ai sei anni.
  2. Donne incinte.
  3. Asmatici di qualsiasi età.

Parlando di miele nella dieta dei bambini, vale la pena prestare attenzione ai consigli dei pediatri: per la prima volta un bambino può provare i prodotti dell'apicoltura non prima di 3 anni. Idealmente, non darli a un bambino fino a 6 anni. Se parliamo di persone con asma e rinite cronica, allora sono spesso allergiche al miele.

C'è una spiegazione semplice e logica per questo: hanno un lungo fallimento nel lavoro del tratto digestivo, inoltre, il sistema immunitario ha lavorato a lungo al limite delle sue capacità..

La medicina moderna ha dimostrato che l'allergia è provocata non dal miele stesso, ma dal polline nella sua composizione.

Pertanto, potresti essere allergico al polline di una pianta, ma assente da altre. Quindi puoi usare alcuni tipi di miele. Il più forte provocatore di una risposta allergica è il miele di acacia.

Trattamento di allergia al miele

Quando si trattano i sintomi di una condizione allergica, è necessario, prima di tutto, rimuovere l'allergene. Se si sospetta che il miele sia una fonte di reazione alimentare, non si dovrebbe più usarlo. È necessario somministrare un assorbente che legherà il rimanente allergene nell'intestino e ne impedirà l'assorbimento nel sangue. Può essere Smecta, Dufalac, farina d'avena normale.

Per fermare la condizione acuta, vengono utilizzati antistaminici, unguenti e decongestionanti.

Questi farmaci hanno una serie di controindicazioni. Pertanto, non dovresti usarli senza il consiglio di un medico. In futuro, se i sintomi si ripresentano, è necessario consultare un allergologo. Ora ci sono regimi di trattamento che consentono di raggiungere una remissione stabile nella manifestazione di questa malattia..

Si noti che il più delle volte i sintomi sono causati da varietà estive e di fine estate. Le persone per le quali queste varietà sono allergeniche a volte usano il miele di acacia di May senza alcun danno alla loro salute. Il prodotto naturale delle api contribuisce alla salute umana e alla longevità. Se sei allergico al miele, prova ad affrontarlo per poter utilizzare un prodotto prezioso e salutare..

Metodi popolari

L'uso di trattamenti alternativi per le allergie al miele svolge un ruolo positivo in aggiunta alla terapia medica. L'uso di metodi non convenzionali può aumentare significativamente il periodo di recupero..

Ad esempio, è possibile utilizzare alcuni strumenti disponibili:

  • La zona interessata della pelle viene pulita con le infusioni di una corda o fai un bagno, aggiungendo una tintura ad essa, che puoi acquistare in farmacia o cucinarla da solo. Per fare questo, 100 g di erba secca vengono versati con due litri di acqua bollente e insistono per un'ora e mezza.
  • Un impacco a base di acido borico aiuterà a sbarazzarsi dell'orticaria. Un batuffolo di cotone viene inumidito in una soluzione (1 cucchiaino. In 200 ml di acqua) e applicato su un'area danneggiata.
  • Il succo di aloe può curare la rinite allergica. Più volte al giorno, viene gocciolato nel naso per 4-5 gocce fino a quando non è guarito.
  • Un metodo per trattare le eruzioni cutanee, che provengono dalle profondità dei secoli, ma è ancora considerato efficace, è l'uso di prodotti lattiero-caseari come unguento. Un mix di panna acida, kefir e amido è particolarmente efficace. La composizione risultante viene applicata al sito in cui si è manifestata la reazione allergica, tre volte al giorno.

Aiuto d'emergenza

Molte persone sono scettiche sulla reazione allergica del corpo, credendo che tutto andrà via da solo. Ma se non fornisci assistenza tempestiva, le conseguenze possono essere molto gravi.

Allergie al miele possono verificarsi a qualsiasi età. Ma con molta attenzione, devi trattare i bambini e al primo segno dovresti consultare un medico per evitare problemi in futuro.

Prima dell'arrivo del medico, devono essere somministrati antistaminici, agiscono rapidamente, assicurati di leggere il dosaggio e utilizzare le istruzioni per evitare effetti collaterali. Le più famose sono compresse: difenidramina, Tavegil, Kestin.