Allergia alla medicina: come trattare e quali sintomi compaiono?

Trattamento

La disponibilità generale di farmaci ha portato a frequenti casi di allergie ai farmaci. Tale allergia è caratterizzata da una molteplicità di sintomi, può apparire all'improvviso e non può manifestarsi per settimane..

Le allergie ai farmaci possono verificarsi in uomini, donne, adolescenti, bambini. Ogni farmaco può diventare un allergene, il cui effetto si riflette sulla pelle, sul sistema visivo, sugli organi interni.

Che cos'è un'allergia ai farmaci??

Allergia ai farmaci: una reazione individuale del corpo a un farmaco endovenoso o intramuscolare somministrato per via orale.

Sviluppandosi durante il decorso acuto della malattia, l'allergia ai farmaci moltiplica il suo decorso, portando alla disabilità del paziente e alla morte.

Nella pratica clinica, ci sono gruppi di pazienti nei quali è più probabile prevedere lo sviluppo di allergie ai farmaci:

  • Dipendenti di aziende farmaceutiche e farmacie, medici, infermieri - tutti coloro che sono in contatto permanente con farmaci;
  • Persone con una storia di altri tipi di allergie;
  • Pazienti con una predisposizione geneticamente determinata alle allergie;
  • Pazienti affetti da qualsiasi tipo di malattia fungina;
  • pazienti con malattie del fegato, enzimi alterati e sistemi metabolici.

L'allergia ai farmaci ha una serie di caratteristiche che consentono di identificarlo da reazioni pseudoallergiche:

  • I segni di un'allergia al farmaco sono diversi dagli effetti collaterali del farmaco;
  • Il primo contatto con il farmaco passa senza reazione;
  • Nel verificarsi di una vera reazione allergica, sono sempre coinvolti i sistemi nervoso, linfatico e immunitario;
  • Il corpo ha bisogno di tempo per la sensibilizzazione - un aumento lento o transitorio della sensibilità del corpo allo stimolo. Una reazione completa si sviluppa con il contatto ripetuto con il farmaco. La formazione della sensibilizzazione in termini di tempo richiede da diversi giorni a diversi anni;
  • Per una reazione allergica al farmaco, è sufficiente un microdose del farmaco.

Il livello di sensibilità è influenzato dal farmaco stesso, il modo in cui viene introdotto nel corpo, la durata della somministrazione.

Perché c'è un'allergia ai farmaci?

Attualmente, la causa dello sviluppo delle allergie ai farmaci non è stata stabilita con precisione.

Gli esperti parlano di un complesso di fattori causali che provocano una dolorosa reazione del corpo:

  • Fattore di ereditarietà: è stato stabilito in modo affidabile che una predisposizione alle allergie è ereditata. Un soggetto allergico ha sempre parenti di sangue affetti da qualsiasi tipo di allergia;
  • L'uso di ormoni e antibiotici in agricoltura - quando si usano tali prodotti, aumenta la sensibilità del corpo umano ai preparati iniettati di animali;
  • La disponibilità generale di medicinali - porta al loro uso incontrollato, violazione della shelf life, overdose;
  • Patologie concomitanti: una risposta immunitaria inadeguata del corpo provoca malattie croniche, infezioni da elminti, disturbi nel funzionamento del sistema ormonale.

Fasi allergiche

Un'allergia ai farmaci nel suo sviluppo passa attraverso le seguenti fasi:

  • Immunologico: la fase iniziale di contatto di un allergene con il corpo. Lo stadio in cui aumenta solo la sensibilità del corpo alla medicina iniettata; non si verificano reazioni allergiche;
  • Patochimico - lo stadio in cui iniziano a essere rilasciate sostanze biologicamente attive, i "veleni da shock". Allo stesso tempo, il meccanismo della loro soppressione è disattivato, la produzione di enzimi che sopprimono l'azione dei mediatori dell'allergia è ridotta: istamina, bradichinina, acetilcolina;
  • Patofisiologico - uno stadio in cui si osservano fenomeni spastici nei sistemi respiratorio e digestivo, la formazione di sangue e i processi di coagulazione del sangue vengono interrotti, la sua composizione sierica cambia. Allo stesso stadio, le terminazioni delle fibre nervose sono irritate, si verifica una sensazione di prurito e dolore, che accompagna tutti i tipi di reazioni allergiche.

Sintomi di un'allergia ai farmaci

In effetti, è stato scoperto che la gravità dei sintomi e il quadro clinico dell'allergia ai farmaci sono associati alla forma di utilizzo del farmaco:

  • Medicine locali - le aree locali sono interessate. I primi sintomi compaiono pochi minuti dopo l'uso del farmaco;
  • Somministrazione orale: la reazione è debole, le manifestazioni scompaiono immediatamente dopo l'interruzione del farmaco;
  • Somministrazione endovenosa: reazioni forti e vivide. L'uso ripetuto del farmaco è fatale.

Esistono tre gruppi di reazioni caratteristiche di un'allergia ai farmaci:

    Tipo acuto o immediato - caratterizzato da un fulmineo. Tempo di sviluppo da pochi minuti a un'ora dopo l'esposizione a un allergene.
    Come vengono considerate le manifestazioni specifiche:

  • orticaria: la comparsa di vesciche rosa pallide leggermente sollevate sopra la superficie della pelle, con l'avanzamento del processo, le vesciche si fondono l'una con l'altra in un punto;
  • Edema di Quincke: gonfiore totale del viso, cavità orale, organi interni, cervello;
  • broncospasmo: violazione della pervietà dei bronchi;
  • shock anafilattico;
  • Reazioni subacute: dal momento del contatto con l'allergene alla comparsa dei primi segni, passa un giorno.
    I sintomi più importanti includono:

    • condizioni febbrili;
    • esantema maculopapolare;
  • Reazioni di tipo ritardato: i confini temporali dello sviluppo sono allungati. I primi segni vengono registrati sia pochi giorni che poche settimane dopo la somministrazione del farmaco.
    Le manifestazioni caratteristiche sono:

    • poliartrite;
    • artralgia;
    • malattia da siero;
    • danni o cambiamenti nelle funzioni degli organi e dei sistemi interni;
    • infiammazione di vasi sanguigni, vene, arterie;
    • emopoiesi compromessa.
  • I danni al derma, ai sistemi respiratorio, visivo e digestivo sono caratteristici di tutte le forme e tipi di allergie ai farmaci.

    I sintomi comuni includono:

    • Gonfiore di palpebre, labbra, guance, orecchie;
    • Prurito al naso, agli occhi e alla pelle;
    • Lacrimazione incontrollata;
    • Tosse, respiro sibilante, respiro corto;
    • Scarico trasparente leggero dal naso;
    • Rossore della sclera, accumulo di essudato negli angoli degli occhi;
    • Parlando di un'eruzione cutanea simile alla pelle;
    • La formazione di vesciche simili a bruciature di ortica;
    • La formazione di ulcere e vescicole - vescicole elevate sopra la superficie della pelle,

    Quali farmaci causano una reazione allergica?

    Una reazione allergica può essere scatenata dalla medicina più familiare e innocua..

    Allergia agli antibiotici

    I sintomi più sorprendenti sono l'uso per inalazione di droghe. Il processo allergico si sviluppa nel 15% dei pazienti.

    Esistono più di 2000 antibiotici che variano per composizione chimica e spettro d'azione..

    penicilline

    Se sei allergico a qualsiasi tipo di penicillina, tutti i farmaci di questa serie sono esclusi..

    I più allergenici sono:

    Le reazioni allergiche si manifestano come:

    cefalosporine

    Con qualsiasi manifestazione di allergia ai preparati di penicillina, l'uso di cefalosporine è escluso a causa della loro somiglianza strutturale e del rischio di reazioni crociate.

    Inoltre, la possibilità di sviluppare gravi processi allergici è piccola. Le manifestazioni allergiche negli adulti e nei bambini sono simili, sono la comparsa di una varietà di eruzioni cutanee, orticaria, edema dei tessuti.

    Il maggior numero di reazioni allergiche provoca farmaci di prima e seconda generazione:

    macrolidi

    Preparativi per l'uso quando è impossibile usare penicilline e cefalosporine.

    Il maggior numero di reazioni allergiche registrate con l'uso di Oletetrin.

    Le tetracicline

    Segni caratteristici di allergie ai farmaci si verificano quando utilizzati:

    • tetraciclina;
    • Unguento alla tetraciclina;
    • Tigacil;
    • doxiciclina.

    È stata stabilita la possibilità di reazioni allergiche incrociate tra i rappresentanti di un numero. Le reazioni allergiche si verificano raramente, procedono secondo il tipo di reagin, si manifestano sotto forma di eruzione cutanea e orticaria.

    aminoglicosidi

    Le reazioni allergiche si sviluppano principalmente sui solfiti, che fanno parte dei farmaci di questa serie. Con la massima frequenza, i processi allergici si sviluppano con l'uso di Neomicina e Streptomicina.

    Con l'uso a lungo termine di farmaci si nota:

    Allergia anestetica

    Nella maggior parte dei pazienti, l'allergia non si verifica con l'anestetico stesso, ma con i conservanti, il lattice o gli stabilizzanti che compongono la loro composizione..

    Il maggior numero di casi di allergie ai farmaci si osserva con l'uso di novocaina e lidocaina. In precedenza, era considerato possibile sostituire la novocaina con la lidocaina, tuttavia, ci sono stati casi di sviluppo di reazioni anafilattiche ad entrambi i farmaci.

    Allergia antipiretica

    I primi casi di una risposta inadeguata del corpo all'aspirina sono stati notati all'inizio del secolo scorso.

    Nel 1968, un'allergia all'aspirina è stata isolata come una malattia respiratoria separata..

    Le opzioni per le manifestazioni cliniche sono diverse: dal leggero arrossamento della pelle alle gravi patologie del tratto respiratorio.

    Le manifestazioni cliniche sono migliorate in presenza di malattie fungine, patologie epatiche, disturbi metabolici.

    Una reazione allergica può causare qualsiasi agente antipiretico, che contiene paracetamolo:

    Allergia ai sulfamidici

    Un livello sufficiente di allergenicità è posseduto da tutti i farmaci di questa serie..

    In particolare notato:

    Le reazioni allergiche si manifestano sotto forma di disturbi dell'intestino, vomito, nausea. Da parte della pelle, è stata osservata la comparsa di un'eruzione cutanea generalizzata, orticaria ed edema.

    Lo sviluppo di sintomi più gravi si verifica in casi eccezionali e consiste nello sviluppo di eritema multiforme, febbre, disturbi nel sangue.

    Allergia ai farmaci contenenti iodio

    Le reazioni caratteristiche includono la comparsa di un'eruzione cutanea di iodio o iododermatite. Nei luoghi di contatto con la pelle e con farmaci contenenti iodio, si osservano eritema ed eruzione cutanea eritematosa. Se una sostanza penetra all'interno, si sviluppa l'orticaria di iodio.

    La risposta del corpo può causare tutti i farmaci, tra cui lo iodio:

    • Infuso alcolico di iodio;
    • La soluzione di Lugol;
    • Iodio radioattivo usato nel trattamento della tiroide;
    • Antisettici, ad esempio Iodoform;
    • Preparazioni di iodio per il trattamento delle aritmie - Amidoron;
    • Preparazioni di iodio utilizzate nella diagnostica radiopaca, ad esempio Urografin.

    Di norma, le reazioni di iodio non sono pericolose, dopo l'interruzione del farmaco scompaiono rapidamente. Solo l'uso di farmaci radiopachi porta a gravi conseguenze..

    Allergia all'insulina

    Lo sviluppo del processo allergico è possibile con l'introduzione di qualsiasi tipo di insulina. Lo sviluppo di reazioni è dovuto a una quantità significativa di proteine.

    In misura maggiore o minore, possono verificarsi allergie quando si utilizzano questi tipi di insulina:

    • Insulina Lantus: una reazione minore sotto forma di eruzioni cutanee, arrossamento, piccolo gonfiore;
    • Insulina NovoRapid: alcuni pazienti sviluppano broncospasmo, edema grave, iperemia della pelle;
    • Insulina di Levemir: i sintomi sono simili alle manifestazioni di un'allergia alimentare:
      • gomiti e ginocchia ruvidi;
      • arrossamento delle guance;
      • prurito della pelle.

    Se i sintomi dell'allergia ai farmaci non possono essere arrestati, le iniezioni di insulina vengono somministrate con la somministrazione simultanea di idrocortisone. In questo caso, entrambi i farmaci vengono raccolti in una siringa.

    Allergia alla tubercolina

    Lo sviluppo del processo allergico è causato da entrambi i test immunologici:

    • Reazione di Pirke - quando il farmaco viene applicato sulla pelle graffiata da uno scarificatore;
    • Reazione di Mantoux - quando viene iniettato il campione.

    La reazione si verifica sia alla tubercolina stessa che al fenolo, che fa parte del vaccino.

    I processi allergici si manifestano sotto forma di:

    • eruzione cutanea
    • papule ingrossate e intensamente colorate;
    • prurito e dolore nella zona di iniezione;
    • linfonodi ingrossati.

    Allergia alla vaccinazione

    Un'allergia alle vaccinazioni si sviluppa come una risposta patologica del corpo a qualsiasi componente del vaccino:

    I più pericolosi in allergologia sono:

    • Vaccinazione DTP - manifestata da gravi sintomi dermatologici;
    • Vaccino contro l'epatite B - non utilizzato in caso di rilevazione di una reazione al lievito alimentare incluso nel vaccino;
    • Vaccino contro la poliomielite - si verifica una reazione su entrambe le sue forme - inattivato e orale. Lo sviluppo di processi allergici è spesso osservato in pazienti con una reazione a kanamicina e neonacina;
    • Vaccino anti-tetano: le manifestazioni allergiche sono gravi, fino all'edema di Quincke.

    Diagnostica

    La diagnostica include:

    • Raccolta di un'anamnesi di vita - si scopre se il paziente ha parenti allergici; in precedenza, il paziente aveva una reazione patologica a prodotti alimentari, preparati cosmetici, prodotti chimici domestici;
    • Raccogliendo un'anamnesi della malattia - si scopre se il paziente ha avuto un contatto permanente con i farmaci a causa di doveri professionali; se il paziente è stato vaccinato e come ha tollerato le vaccinazioni; se il paziente ha precedentemente avuto reazioni locali o sistemiche ai farmaci;
    • Metodi di esame strumentale.

    Metodi di esame di laboratorio

    I metodi pertinenti di diagnostica strumentale includono:

    • Analisi del siero del sangue del paziente - con affidabilità, è possibile determinare la presenza di anticorpi contro i farmaci. Viene effettuato utilizzando metodi di immunodosaggio radio-allergosorbenti e enzimatici;
    • Test basofilo indiretto e diretto di Shelley: consente di determinare la sensibilità del paziente al farmaco;
    • Test per l'alterazione dei leucociti allergici - il danno dei leucociti viene rilevato sotto l'influenza di un allergene;
    • Reazione di inibizione della migrazione dei leucociti - valuta la possibilità della produzione di leucociti di linfochine in risposta all'azione dell'antigene. Utilizzando il metodo, vengono diagnosticate le reazioni a FANS, sulfamidici e anestetici locali;
    • Test cutanei di applicazione e test prik - con un alto grado di probabilità rivelano la sensibilità del corpo a un allergene farmacologico. Il test Prik è affidabile in relazione agli antibiotici e i test di applicazione sono informativi per la dermatite allergica da contatto.

    Test provocatori

    Nella diagnosi delle allergie ai farmaci, i test provocatori sono usati raramente e solo nei casi in cui non è possibile stabilire la connessione tra l'uso del farmaco e lo sviluppo della reazione e il farmaco deve essere continuato per essere utilizzato per la salute.

    Effettuare tali test:

    • Test sublinguale: viene utilizzato il medicinale in forma di compresse o la sua soluzione acquosa. Una compressa o zucchero con gocce del farmaco viene posto sotto la lingua. Dopo alcuni minuti, il paziente mostra i primi segni di un'allergia;
    • Provocazione della dose - in dosi molto ridotte, un farmaco viene somministrato al paziente per via sottocutanea o intramuscolare. L'osservazione medica dopo la somministrazione del farmaco è di almeno mezz'ora.

    Esistono numerose controindicazioni condizionali e incondizionate per tali test:

    • Decorso acuto di qualsiasi tipo di allergia;
    • Shock anafilattico posposto;
    • Malattie dei reni, del fegato, del cuore nella fase di scompenso;
    • Gravi lesioni delle ghiandole endocrine;
    • Periodo di gestazione;
    • Bambino sotto i sei anni.

    Pronto soccorso per allergie con complicazione immediata

    L'importanza dell'assistenza tempestiva con l'edema di Quincke e lo shock anafilattico non può essere sopravvalutata.

    Il punteggio è minuti, durante i quali è possibile salvare la vita di una persona:

    • Escludere il contatto con l'allergene;
    • Sbottonare un colletto, una cintura, rilasciare un collo e un petto, per fornire alla vittima un afflusso di aria fresca;
    • Posizionare le gambe del paziente in un contenitore di acqua calda o attaccare un cuscinetto riscaldante;
    • Metti il ​​freddo in luoghi di edema, ad esempio una piastra riscaldante piena di ghiaccio o solo un pezzo di ghiaccio avvolto in un asciugamano;
    • Controllare il polso e la respirazione, se necessario, eseguire un massaggio cardiaco indiretto;
    • Somministrare farmaci vasocostrittori al paziente; se la somministrazione orale non è possibile, gocciolare gocce nel naso;
    • Somministrare al paziente farmaci antiallergici, carbone attivo o altri agenti assorbenti;
    • Bevi il paziente con acqua minerale alcalina;
    • Per ridurre il prurito e il dolore, lubrificare le macchie di orticaria con soluzioni di acido salicilico o mentolo;
    • Con shock anafilattico, sbloccare i denti del paziente, mettere la vittima su un lato per evitare l'aspirazione del tratto respiratorio da parte del vomito.

    Trattamento di allergia ai farmaci

    In forme gravi, sono necessari l'aiuto di un allergologo e il trattamento in ospedale. Il primo passo nel trattamento di un'allergia ai farmaci è quello di annullare il farmaco che ha causato l'allergia..

    Il trattamento terapeutico si basa sull'uso di calmanti, assorbenti, antistaminici ed è il seguente:

    • Farmaci assorbenti - in caso di somministrazione orale di un medicinale che ha causato un'allergia, il paziente viene lavato con uno stomaco e vengono prescritti assorbenti, come Polysorb, Enterosgel o carbone attivo;
    • Gli antistaminici per uso orale - farmaci come Tavegil, Claritin, Suprastin sono necessariamente prescritti;
    • Preparazioni topiche - per alleviare le reazioni locali, il gel Fenistil è prescritto per sintomi lievi, così come Advantan, che è un farmaco ormonale per sintomi gravi;
    • Farmaci iniettabili: in caso di sintomi acuti persistenti, il prednisolone viene somministrato per via intramuscolare. E anche in questi casi, la diffusione endovenosa viene effettuata con cloruro di sodio.

    Terapia allergica nei bambini

    Sai quale dovrebbe essere il trattamento delle allergie nei bambini? Combinato! Cioè, è necessario utilizzare medicinali, seguire una dieta e, se necessario, applicare unguenti e gocce. E il dottore dovrebbe nominarlo. In nessun caso dovresti auto-medicare, perché questo è irto di conseguenze terribili.

    Trattamento delle allergie nei bambini: tipi di malattia

    Esistono diversi tipi di allergie nei bambini:

    1. Cibo. Questo tipo è il più comune. Il più delle volte si verifica nei neonati. I cibi in difficoltà sono uova, miele, latte, frutti rossi e bacche. Quindi, prima di tutto, devi escluderli dalla dieta.
    2. Polveroso. Devi capire che l'allergia non si manifesta sulla polvere stessa, ma sulle zecche che vivono in essa. Non sono visibili agli occhi, quindi è impossibile distinguerli. Nonostante le loro dimensioni microscopiche, causano enormi danni alla salute umana..
    3. Respirazione Questo tipo si manifesta spesso. La ragione di ciò sono i peli di animali, il polline delle piante, la polvere e molto altro che circola nell'aria. Tutto ciò riduce l'immunità, che inizia a rispondere in modo errato agli stimoli. I sintomi di tale allergia sono disagio nel rinofaringe, che può raggiungere il soffocamento.
    4. Cutaneo. Come si manifesta? Un'eruzione cutanea e macchie rosse appaiono sulla pelle. Cioè, compaiono eczema, orticaria o dermatite.
    5. Pollinosi. La risposta del corpo alle piante di polline.
    6. Sugli animali, uccelli. È importante capire che non c'è allergia al mantello stesso. Reagisce a scaglie di pelle, feci, urina, saliva animale, piume di uccelli.
    7. Sugli insetti. Allergico ai morsi. Inoltre si verifica spesso durante l'inalazione di rifiuti di insetti. A volte gli scarafaggi causano l'asma nei bambini.

    In base al tipo di allergia nel bambino, il medico prescrive il trattamento.

    Medicinali allergici

    Per alleviare i sintomi allergici e, quindi, alleviare le condizioni del bambino, è necessario utilizzare antistaminici. Tieni presente che nessun farmaco può eliminare completamente le allergie. Allevia solo la condizione e garantisce la durata della remissione - niente di più.

    Pillole allergiche per bambini di prima generazione

    Pillole antiallergiche per bambini di seconda generazione

    Rinite allergica: trattamento nei bambini. Elenco dei farmaci allergici

    Antistaminici: quali sono le differenze nel trattamento delle allergie

    La primavera e l'inizio dell'estate è un momento in cui molte persone hanno sintomi di rinite allergica o febbre da fieno. Qualcuno reagisce alla fioritura di nocciola e ontano, che sta per iniziare nella Russia centrale, per qualcuno, la congestione del naso appare durante la fioritura degli alberi di betulla, altri sono costretti a starnutire dalle erbe fiorite. Ma se scegli il giusto antistaminico o spray ormonale, il trattamento della rinite allergica può essere molto efficace. Quali farmaci allergici può consigliarti il ​​tuo medico, quali sono i suoi pro e contro? Racconta l'otorinolaringoiatra Ivan Leskov.

    La rinite allergica è, come dicono i medici, una malattia cronica primaria, che, una volta iniziata, diventa immediatamente cronica. I sintomi della rinite allergica sono noti a tutti. Questa è congestione nasale, secrezione nasale, congiuntivite - arrossamento degli occhi, sensazione di "sabbia negli occhi". Tutti i sintomi della rinite allergica sono reversibili: al termine del contatto con l'allergene o l'uso riuscito di farmaci antiallergici, scompaiono completamente.

    La rinite allergica non è così innocua come sembra a prima vista. Può provocare le seguenti malattie:

    • otite media acuta e cronica
    • rinosinusite cronica
    • asma bronchiale.

    La rinite allergica e prima di tutto la rinite allergica stagionale (febbre da fieno, febbre da fieno) è molto comune nei paesi industriali (a cui appartiene la Russia) e la sua prevalenza cresce ogni anno. Il primo medico che descrisse la febbre da fieno nel 1819, John Bostock, fece affidamento solo su tre casi. Ora la prevalenza della rinite allergica varia dal 20 al 33% a seconda del paese tra l'intera popolazione. Si ritiene che questa prevalenza raddoppi ogni 10 anni..

    Trattamento della rinite allergica

    Tradizionalmente, il trattamento della rinite allergica consiste di tre componenti:

    • Interruzione del contatto con l'allergene (ad esempio, la partenza del paziente dalla zona di fioritura delle piante che provocano allergie durante questo periodo di fioritura).
    • Controllo farmacologico di una reazione allergica.
    • Correzione del sistema immunitario (immunoterapia specifica, SIT).

    I farmaci per la rinite allergica sono forse i più convenienti. La sostanza principale che provoca una reazione allergica nel corpo è l'istamina. I medicinali usati per controllare le reazioni allergiche agiscono bloccando il rilascio di istamina dai mastociti (i cosiddetti cromoni) o bloccando i recettori dell'istamina (gli stessi antistaminici) o annullando i risultati del rilascio di istamina (ormoni).

    Antistaminici

    Si ritiene che con un lieve decorso della rinite allergica, l'uso di soli antistaminici possa essere abbastanza sufficiente per alleviare tutti i sintomi della rinite allergica. Se l'uso di antistaminici non è sufficiente (in realtà non hanno un effetto significativo sulla congestione nasale e sulle perdite nasali), in questo caso parlano di rinite allergica moderata o persino grave.

    In tali casi, insieme agli antistaminici, i medici devono prescrivere farmaci di altri gruppi - prima di tutto, ormoni topici (steroidi topici).

    Gli antistaminici sono suddivisi in farmaci di prima generazione che hanno un effetto sedativo (ipnotico) e farmaci di seconda generazione che non hanno questo effetto. Prenderemo in considerazione alcuni farmaci delle generazioni I e II, che sono più spesso utilizzati nel trattamento della rinite allergica nei bambini.

    Antistaminici di prima generazione

    Fenkarol. L'effetto sedativo di fencarol è espresso debolmente o per niente. Gli effetti collaterali - come le mucose secche - non sono caratteristici del fencarol.

    Diazolin. Questo farmaco ha anche un piccolo effetto ipnotico e ha un effetto prolungato (prolungato, che continua anche dopo la sospensione del farmaco).

    Suprastin. L'effetto ipnotico di questo farmaco è abbastanza pronunciato. Inoltre, il farmaco ha anche un effetto antispasmodico, quindi viene spesso usato come parte di una miscela litica quando è necessario ridurre rapidamente la temperatura, ad esempio nell'infezione respiratoria acuta.

    Tavegil. Tra tutti i farmaci di questo gruppo, il tavegil ha l'effetto antiprurito più pronunciato. Con asma bronchiale e con infezioni respiratorie, il tavegil viene prescritto con cautela o per niente, poiché porta all'ispessimento dell'espettorato.

    Fenistil ha l'effetto più lieve, motivo per cui questo farmaco viene spesso usato nei bambini fino a un anno. Se applicato localmente, il fenistil (fenistil gel) rimuove facilmente prurito e arrossamento insiti nelle reazioni allergiche cutanee.

    Antistaminici di II generazione

    Zirtek: il farmaco non ha un effetto sedativo, quindi viene spesso prescritto a persone la cui attività professionale richiede una reazione rapida, ad esempio i conducenti. Inoltre, Zyrtec non ha alcuna interazione farmacologica, ovvero non interagisce con alcun farmaco, pertanto viene spesso prescritto come parte del complesso trattamento delle malattie, sia allergico che infettivo.

    Claritin. Il farmaco è approvato per l'uso nei bambini dai 2 anni di età. Non provoca sonnolenza ed è considerato uno degli antistaminici più efficaci. Gli svantaggi di Claritin includono la sua capacità di creare combinazioni tossiche con alcuni farmaci antifungini (ad es. Nizoral) e alcuni antibiotici (ad es. Sumamed).

    Kestin. Il farmaco è un'azione prolungata, adatto per controllare la rinite allergica stagionale. Di solito inizia a essere utilizzato 10-15 giorni prima dell'inizio previsto della fioritura, al fine di annullare i sintomi della rinite allergica all'inizio della fioritura.

    Telfast. Questo farmaco è considerato sicuro, poiché viene rapidamente escreto dal corpo e non provoca i sintomi dell'aritmia cardiaca, che sono caratteristici di molti antistaminici di II generazione. Il farmaco inizia ad agire abbastanza rapidamente dopo l'uso e entro un'ora dopo l'uso interrompe quasi tutti i sintomi della rinite allergica.

    Xizal. Il farmaco inizia entro 12 minuti dall'ingestione e persiste per 24 ore dopo l'uso. Xizal è approvato per l'uso nei bambini di età superiore ai 6 anni.

    L'allergodil è un antistaminico topico (spray nasale). È caratterizzato da una rapida insorgenza d'azione a dosi molto piccole somministrate. Inefficace per la congestione nasale..

    Farmaci inibitori dell'istamina

    Ketotifen. Gli effetti collaterali del ketotifene sono praticamente assenti. L'effetto del farmaco inizia 2 ore dopo la somministrazione e persiste per 12 ore. Ketotifen approvato per l'uso nei bambini piccoli.

    Cromohexal. Il farmaco è disponibile sotto forma di spray nel naso, una soluzione per inalazione (utilizzata per l'asma bronchiale) e sotto forma di colliri. Il cromoesale per la rinite allergica riduce efficacemente la quantità di secrezione nasale, prurito al naso e starnuti, ma praticamente non influisce sulla congestione nasale. A causa del fatto che, oltre al rilascio di istamina, il cromoesale blocca anche il rilascio di quasi tutti i mediatori infiammatori, è ampiamente usato dai medici in Europa come agente antinfiammatorio per la rinite acuta.

    Il limite di età (fino a 5 anni), che è nelle istruzioni per il farmaco, è valido solo per inalazioni attraverso un inalatore a compressore. L'inalazione di cromoesessale in bambini di età inferiore a 5 anni può causare broncospasmo. In questo caso, lo spray nasale cromohexal può essere utilizzato da 2,5 anni.

    Gocce di vasocostrittore

    I vasocostrittori alleviano nel modo più efficace la congestione nasale, ma devono essere usati con cautela con la rinite allergica: l'uso prolungato di gocce di vasocostrittore può non solo creare dipendenza, ma anche aumentare la sensibilità all'istamina.

    Xymeline extra, che contiene non solo un componente vasocostrittore (xilometazolina), ma anche il bromuro di iptratropio, una sostanza che blocca in modo affidabile le perdite nasali, si distingue. Può essere utilizzato solo negli adulti e nei bambini di età superiore ai 6 anni al fine di ridurre la quantità di secrezione dal naso e solo occasionalmente e non regolarmente.

    Spray ormonali topici

    Si ritiene che gli spray ormonali siano di gran lunga il rimedio più efficace utilizzato per la rinite allergica. Fanno davvero un buon lavoro per alleviare la congestione nasale, ridurre il prurito al naso, starnuti e secrezione nasale. Gli spray ormonali hanno un effetto leggermente meno pronunciato nella congiuntivite, che si verifica contemporaneamente agli effetti della rinite allergica..

    I moderni farmaci a base di corticosteroidi non vengono assorbiti attraverso le mucose nel flusso sanguigno e rimangono sulle mucose per molto tempo dopo l'applicazione.

    Tuttavia, con l'uso prolungato di spray ormonali, i pazienti possono sviluppare sangue dal naso. Inoltre, specialmente nei bambini, gli spray ormonali contribuiscono allo sviluppo di infezioni sulle mucose - principalmente fungine e virali.

    Flixonase (un analogo più economico è troppo cresciuto) è lo spray a base di corticosteroidi attivo più veloce disponibile ora. La sua azione inizia 2-4 ore dopo la prima applicazione. Flixonase è generalmente prescritto per adulti e bambini di età superiore ai 12 anni. Al farmaco vengono prescritte 1-2 dosi in ciascuna narice 2 volte al giorno.

    Avami - un farmaco simile alla flixonase, differisce principalmente nella forma di rilascio. Una singola dose di Avamis iniettata nel naso è di 27,5 mg, a differenza di 50 μg per la flixonase. Per questo motivo, Avamis può essere usato nei bambini da 2 anni.

    Il nasonex (un analogo più economico - desrinite) è il farmaco più moderno di questo gruppo. A causa del fatto che indugia più a lungo sulla mucosa nasale, si consiglia di utilizzarlo non due, come la flixonase o l'avamis, ma una volta al giorno. Nella rinite allergica, l'effetto del nasonex si manifesta di solito il 3-4 ° giorno di utilizzo.

    Nasonex è spesso prescritto per i bambini dall'età di 2 anni e non solo per la rinite allergica, ma anche per altre riniti croniche (ad esempio virali) e per un aumento delle adenoidi. Tuttavia, in circa il 70% dei casi con rinite infettiva, l'uso di nasonex non porta al ripristino della respirazione nasale.

    Per domande di carattere medico, assicurati di consultare prima il medico.

    Allergie nei bambini

    Come si manifestano diversi tipi di allergie, quali sono le cause, quale dieta è consigliata durante la gravidanza per prevenire le allergie, come affrontare la dermatite atopica e altri tipi di allergie nei bambini.

    Che cos'è un'allergia nei bambini

    Un'allergia è un'ipersensibilità di un organismo a una sostanza estranea (antigene) seguita da una risposta immunitaria. Secondo i dati scientifici, questa caratteristica in sé non è ereditata, ma la predisposizione ad essa è sì. Nei bambini i cui genitori sono allergici (specialmente se entrambi o solo la madre), può avere maggiori probabilità di svilupparsi.

    Quando entriamo in contatto con un allergene, il corpo reagisce in modo tale da bloccare l'accesso di sostanze "pericolose", secondo i suoi dati, al sangue. Questo si esprime nei fenomeni infiammatori che si presentano a causa del rilascio di immunoglobulina E e istamina, un ormone che regola varie funzioni del corpo..

    L'istamina provoca edema tissutale, ristagno di sangue nei capillari, una diminuzione della pressione, fa battere il cuore più velocemente - tutti questi cambiamenti dovrebbero aiutare il corpo a consegnare rapidamente altrettanti globuli bianchi - globuli protettivi - a quelle aree in cui è necessaria la loro presenza.

    L'eccessiva sensibilità del corpo a un particolare allergene porta al rilascio di una quantità eccessiva di istamina, motivo per cui i medici prescrivono antistaminici per le allergie.

    Si ritiene che in Russia dal 15 al 35% delle persone soffra di allergie.

    Quali sono i sintomi delle allergie nei bambini? Tra le manifestazioni comuni di questa condizione sono le seguenti:

    • rinorrea
    • starnuti
    • tosse;
    • prurito
    • lacrimazione o secchezza degli occhi;
    • respiro affannoso;
    • brividi;
    • eruzione cutanea o arrossamento della pelle, eczema;
    • infiammazione delle mucose;
    • problemi digestivi - con allergie alimentari.

    In caso di allergie acute, può verificarsi uno shock anafilattico potenzialmente letale quando si verifica edema polmonare, la respirazione è disturbata e la pressione sanguigna diminuisce..

    Quali tipi di allergie ci sono

    L'elenco dei principali allergeni comprende:

    • polvere: contiene diversi allergeni contemporaneamente, dal polline delle piante e dagli acari della polvere alle squame dell'epitelio degli animali domestici;
    • polline: un'allergia può svilupparsi sul polline delle piante domestiche;
    • peli di animali domestici e particelle della loro pelle, nonché piumino e piume;
    • spore di funghi o muffe;
    • Cibo. Le allergie alimentari nei bambini non sono rare. È molto importante prendersi cura della sua prevenzione anche nella fase della gravidanza della madre;
    • punture di insetti - di regola, si tratta di vespe, calabroni, api, bombi e formiche. Tale allergia si verifica nello 0,4 - 0,8% della popolazione. Gli organismi di questi e altri insetti secernono vari veleni, che possono causare una reazione da orticaria o edema a convulsioni, diarrea, soffocamento e shock. Se si verifica una reazione allergica, è importante andare in ospedale molto rapidamente o dare al bambino i farmaci necessari entro la prima ora, che è necessario consultare in anticipo con un pediatra;
    • alcuni farmaci. Di solito è difficile verificare in anticipo quali farmaci causano una reazione allergica. Inoltre, un'allergia a un particolare farmaco può verificarsi in qualsiasi periodo della vita, anche se una persona non ne aveva mai avuto prima;
    • lattice: questa allergia può manifestarsi in modi molto diversi e, di regola, si sviluppa nelle persone che spesso devono indossare guanti in lattice, ad esempio i medici.

    Altri fattori di rischio includono il fumo, l'uso di una stufa a gas, mangimi per animali secchi, prodotti chimici domestici e inquinamento industriale. Si ritiene che un'allergia possa essere causata da un bambino che vive in un'area in cui l'aria è inquinata a causa della vicinanza alla strada..

    Corso di allergia

    • Le allergie nei bambini possono svilupparsi all'istante - ad esempio, nel caso di un morso di formica - o entro pochi mesi, come accade quando il pelo del gatto o il polline lo causa. Tutto dipende da quanto spesso il bambino è in contatto con l'allergene..
    • Le allergie stagionali si verificano ogni anno in primavera, estate e autunno e le allergie alla muffa possono svilupparsi se la pioggia e le case sono aumentate in strada per periodi più lunghi e i livelli di umidità sono aumentati, portando alla crescita di microrganismi.

    È importante capire che le allergie nei bambini possono passare e apparire e non esiste una spiegazione esatta per questo..

    Come distinguere un raffreddore da un'allergia in un bambino

    Il raffreddore scompare - al più tardi - entro 10 giorni e l'allergia appare costantemente.

    Ecco i chiari segni di un'allergia:

    • il bambino annusa costantemente il naso, soprattutto se lo scarico dal naso è trasparente e liquido e non giallo o verde e spesso;
    • il bambino starnutisce costantemente, i suoi occhi sono rossi, bagnati e pruriginosi;
    • il bambino ha le occhiaie sotto gli occhi, il naso è costantemente chiuso e respira attraverso la bocca;
    • tosse secca;
    • la pelle è infiammata, arrossata e prude.

    Prevenzione delle allergie

    È dimostrato che l'insorgenza di ipersensibilità a un particolare allergene può verificarsi in un bambino quando è ancora nello stomaco della madre, nel secondo trimestre di gravidanza. Ciò significa che anche prima della sua nascita, la futura mamma deve osservare le seguenti precauzioni:

    • se è allergica a questa o quella sostanza, è necessario evitare il contatto con essa durante la gravidanza;
    • è necessario smettere di fumare, assumere farmaci non approvati da un medico, assicurarsi attentamente che non vi siano contatti con allergeni sul lavoro: possono essere sali di platino, formaldeide, composti di nichel o cromo, pigmenti, pesticidi, resina epossidica e altre resine fenolo-formaldeide, composti organici, che comprendono cloro, fluoro e fosforo;
    • nutrizione squilibrata, presenza nella dieta di alimenti allergenici, prodotti con additivi chimici. È meglio formare una dieta preventiva in cui non ci saranno potenziali allergeni;
    • minimizzare il numero di situazioni stressanti.

    Dopo il parto, devi:

    1. Cerca di stabilire l'allattamento al seno (su quanto sia importante per l'immunità, scriviamo in un materiale separato;

    2. Segui una dieta (quali prodotti possono essere inclusi e quali no, diciamo qui;

    3. Per temperare il bambino, monitorare la sua salute, dargli un massaggio rassodante e fare ginnastica con lui;

    4. Se i genitori del bambino presentavano asma o dermatite atopica, nonché altre reazioni allergiche, il bambino deve essere esaminato da un allergologo: prima viene identificato il problema, più efficace è il trattamento.

    Tuttavia, è importante capire che il modo migliore per curare e prevenire le allergie è eliminare i fattori che lo provocano..

    Se il bambino è allergico a polvere e piume, oltre al trattamento, è necessario osservare le norme igieniche:

    • materassi e cuscini devono essere in speciali coperture di plastica;
    • biancheria da letto speciale dovrebbe essere usato;
    • se la biancheria è ordinaria, ha bisogno di lavarsi e bollire 1 - 2 volte a settimana;
    • è importante scegliere cuscini e coperte con stucco sintetico;
    • l'appartamento dovrebbe avere un minimo di mobili imbottiti;
    • Non usare tappeti o tappeti con un odore pungente;
    • pulire con aspirapolvere speciali, eseguire la pulizia a umido.

    Se il bambino è sensibile alla muffa e alla muffa, è necessario:

    • asciugare le superfici del bagno dopo il bagno;
    • lavare il bagno con soluzioni speciali una volta al mese;
    • rimuovere il vapore in cucina con un aspiratore;
    • vestiti asciutti in una stanza speciale, non in una stanza.

    Se il bambino è allergico alla lana, dovresti:

    • escludere abiti da lana, pelliccia;
    • non andare allo zoo, al circo e alle case dove ci sono animali;
    • se un gatto o un cane viveva nel tuo appartamento, i locali devono essere accuratamente puliti.

    Se devi proteggere il tuo bambino dal polline:

    • quando le piante fioriscono, chiudere le finestre;
    • Non camminare con tempo ventoso;
    • devi stare attento con saponi e shampoo contenenti preparati a base di erbe.

    È anche importante evitare:

    • fatica
    • ipotermia o surriscaldamento del bambino;
    • umidità troppo elevata;
    • intensa attività fisica;
    • malattie infettive - provocano un'esacerbazione delle allergie.

    Allergie nei bambini: alimenti che lo causano

    È molto importante prevenire lo sviluppo di allergie alimentari nei bambini. Il fatto è che è con il cibo che il bambino incontra prima di tutto, mentre è ancora nello stomaco della madre. E l'insorgenza di allergie alimentari provoca lo sviluppo di altre sue specie.

    Quali alimenti lo causano più spesso?

    In genere, questi sono:

    • uova
    • grano, soia, segale;
    • miele;
    • frutti di mare, pesce e crostacei;
    • noccioline
    • cibo in scatola;
    • alcuni frutti.

    Naturalmente, questo elenco può essere seriamente integrato, ma altri prodotti causano allergie meno spesso..

    Come proteggere un nascituro dalle allergie alimentari?

    1. Leggi la composizione. Abituati a imparare le etichette su tutti i prodotti. Se contengono miglioratori del gusto, conservanti, grassi trans - è meglio rifiutarli.

    2. Meno prodotti finiti. Prodotti da forno industriali, vari semilavorati e persino piatti serviti in bar e ristoranti: tutto ciò può essere dannoso per te, poiché la composizione di tali alimenti è nella maggior parte dei casi sconosciuta.

    3. Dai la preferenza alle verdure e ai frutti di stagione della tua striscia. Non sempre abbiamo l'opportunità di scoprire l'origine dei prodotti che sono sul nostro tavolo. Ma l'acquisto di frutta e verdura di conservazione a lungo termine, arrivato da paesi esotici, crea anche condizioni per lo sviluppo di allergie nel bambino. Vale la pena ricordare che l'uso di frutti rossi e bacche ora deve essere limitato: possono anche causare allergie nel bambino. Nella stagione fredda, bacche congelate e verdure in scatola coltivate nel paese saranno molto più utili dei frutti "freschi" portati da altri paesi.

    4. Lavare verdure, frutta ed erbe. Vari pesticidi e fertilizzanti sono anche potenti allergeni, quindi cerca di sbarazzartene, anche se esponi le verdure a un lungo trattamento termico.

    5. Acquista alimenti per bambini. Sugli scaffali dei nostri negozi non ci sono così tanti prodotti contrassegnati "Per le donne incinte", ma c'è una vasta selezione di purea, cagliata, yogurt per bambini. Acquistando prodotti di questa categoria da produttori di fiducia, puoi essere sicuro della loro qualità. Prova l'assortimento di Agusha: troverai sicuramente qualcosa di tuo gusto.

    Se sei allergico e aspetti un bambino, dovresti consultare il tuo medico per discutere di dieta e assumere antistaminici durante la gravidanza. E come introdurre alimenti complementari per evitare allergie, diciamo qui.

    Diatesi allergica o dermatite atopica

    Le allergie nei bambini possono verificarsi in diversi modi. A 2-3 mesi di vita, il bambino a volte ha arrossamenti della pelle. Le crescenti lesioni, il gonfiore e il colore rosso vivo di questi luoghi possono indicare che il bambino ha una diatesi allergica - i medici lo chiamano "neurodermite" e "dermatite atopica".

    C'è un'alta probabilità che questa malattia non scompaia da sola, e devi consultare un medico il prima possibile. Altrimenti, il rossore può andare nella seconda fase, più difficile, che è accompagnata da prurito e dà al bambino un grave disagio.

    Cause di dermatite allergica

    La dermatite allergica si manifesta in una forma o nell'altra in circa il 30-60% dei bambini nei primi 2 anni di vita. Per il 75 - 90% di essi, è solo un episodio e solo pochi successivamente possono sviluppare malattie allergiche.

    • La comparsa di questa malattia può provocare una dieta malsana della futura mamma durante la gravidanza.
    • Si ritiene che l'abbondante consumo di cioccolato, fragole, agrumi e altri frutti "rossi" possa portare a un'interruzione dell'apparato digerente del bambino. È meglio mangiare meno cibo in scatola, cibi più naturali e il più spesso possibile stare all'aperto.
    • Tuttavia, l'allergia alimentare è considerata la principale causa di dermatite atopica nel primo anno di vita di un bambino. Nei neonati, la funzione protettiva dell'intestino è ridotta: a questa età, vengono prodotti enzimi digestivi insufficienti, vengono prodotti anticorpi protettivi e aumenta la permeabilità della parete intestinale.
    • La combinazione di queste caratteristiche legate all'età del tratto gastrointestinale dei neonati porta al fatto che i componenti alimentari sottoesposti, principalmente le proteine, vengono facilmente assorbiti nel flusso sanguigno. Grandi frammenti di molecole hanno pronunciate proprietà antigeniche e innescano una catena di reazioni allergiche.

    Come riconoscere la dermatite atopica

    • Di norma, i genitori comprendono che il bambino ha un attacco di diatesi allergica, quando ampie aree della pelle sono rosse e leggermente gonfie. Di solito colpiscono le guance, le pieghe delle braccia e delle gambe, il cuoio capelluto, le orecchie.
    • Ma una piccola eruzione cutanea rosso brillante può riguardare la diatesi allergica, così come l'eruzione da pannolino a lungo termine e la pelle eccessivamente secca coperta da una crosta. Deterioramento dovuto al prurito nelle aree interessate e alle ferite bagnate..
    • La dermatite atopica può essere complicata da un'infezione secondaria (una conseguenza del graffio profondo), che porta allo sviluppo di piodermite ed eczema.
    • Molto spesso, la diatesi allergica si verifica su uno sfondo di disbiosi - in questo caso, sintomi come feci frequenti e sciolte con schiuma o una tinta verdastra, il dolore all'addome sono caratteristici.

    Prevenzione e trattamento della dermatite atopica

    Nel 90% dei casi, la dermatite atopica, soggetta a misure preventive e dieta, dovrebbe passare di 6 mesi - 1 anno. Può essere curato fino a 3 anni. Se ciò non viene fatto, allora può perseguire una persona per tutta la vita..

    Quali alimenti possono causare dermatite atopica?

    Nelle prime settimane, i pediatri raccomandano di non mangiare cibi "sospetti", tra cui bacche rosse, pomodori, agrumi, cioccolato, pesce, noci, miele e altri alimenti allergenici, per la mamma.

    Dopo aver eliminato tutti i possibili allergeni e curato la pelle del bambino, si consiglia di aggiungere con molta attenzione prodotti alla dieta e vedere di cosa tratta in particolare l'allergia. Può verificarsi letteralmente immediatamente dopo un pasto, o forse in pochi giorni - quando i residui indigeribili si accumulano nel corpo del bambino in volume sufficiente a provocare una reazione.

    • È molto importante che i bambini inclini alla dermatite atopica siano allattati al seno.
    • Se per qualche motivo l'allattamento al seno non è possibile, sarà più difficile. In questo caso, i medici di solito raccomandano alimenti per bambini ipoallergenici..
    • Ai bambini con dermatite atopica allattati al seno si consiglia, al contrario, di introdurre alimenti complementari non prima di 6 mesi e, come nel primo caso, seguire una dieta.
    • Si suggerisce di iniziare cibi complementari con cereali, preferibilmente con grano saraceno, mais o riso cotto in acqua. Se un bambino mangia, diciamo, porridge di grano saraceno, allora non è necessario dargli altro. Lascia che il corpo del bambino si abitui gradualmente al nuovo cibo.
    • Dopo 2-3 settimane, se non si è verificata alcuna reazione al porridge, aggiungere alimenti per bambini a base di carne - tacchino o coniglio. Ancora una volta, se un bambino mangia un tacchino, allora nient'altro dovrebbe essere introdotto nella sua dieta.
    • Dopo altre 2-3 settimane aggiungere purea di verdure o di frutta - zucchine, cavolfiore e broccoli. I succhi vengono introdotti all'ultimo momento. Si consiglia di seguire Monodiet per almeno 6 mesi. E se i sintomi della malattia scompaiono, puoi introdurre delicatamente nuovi prodotti, ma ricorda che il bambino è a rischio di ammalarsi di nuovo.

    Gli allergologi raccomandano anche che, al primo segno di dermatite atopica, venga eseguito un test delle feci per determinare le condizioni del tratto digestivo e dopo che il bambino si è ripreso, è necessario condurre test ripetuti e osservare la progressione della malattia.

    La base per la scomparsa dei sintomi della neurodermite è un'adeguata cura della pelle.

    • La pelle deve essere lavata 1 - 2 volte al giorno con uno strumento speciale che il medico le consiglierà. Con un'esacerbazione della malattia, le vasche da bagno calde (37 ° C) con foglie di alloro aiutano bene (da 6 a 8 foglie vengono preparate con un bicchiere di acqua bollente, lasciate fermentare per mezz'ora, versate in un bagno d'acqua). Quando i sintomi diminuiscono e scompaiono, si raccomandano i bagni di sale marino..
    • Dopo il lavaggio, sciacquare il bambino con acqua bollita o minerale pulita e, senza pulirlo, applicare la crema prescritta dal medico sulla pelle.
    • Puoi quindi tamponare l'acqua rimanente sul tuo corpo con un asciugamano morbido..