Reazione allergica al lattice

Allergeni

Una reazione allergica al lattice è un processo patologico a causa di una maggiore sensibilità del corpo alle proteine ​​del lattice. Le manifestazioni della reazione sono caratteristiche dei classici sintomi delle allergie. Un'allergia al lattice è una reazione al succo lattiginoso delle piante tropicali, può verificarsi quando si utilizzano i seguenti articoli contenenti lattice:

  1. Guanti monouso.
  2. preservativi.
  3. Tubi endotracheali e di drenaggio.
  4. clisteri.
  5. Biancheria intima.
  6. Giocattoli di gomma.
  7. Balloons.
  8. Capezzoli per neonati.

L'allergia al lattice può essere altrettanto vera sia nelle donne che negli uomini. Pazienti con altre manifestazioni allergiche, lavoratori dell'industria della gomma, operatori sanitari adiacenti al gruppo a rischio; pazienti con frequenti interventi chirurgici. La risposta al lattice nelle donne, che fa parte del preservativo, deve essere differenziata dalla reazione al lubrificante e ai conservanti contenuti in quest'ultimo.

Il fattore fondamentale nello sviluppo dell'ipersensibilità al lattice è la durata del contatto con l'allergene specificato..

Sintomi allergici

Considera come si manifesta l'allergia al lattice. Quest'ultimo può avere un carattere locale (dermatite da contatto, eczema) o sistemico (patologia degli organi interni, shock anafilattico).

Condizioni generali del paziente

In presenza di sole manifestazioni locali, le condizioni del paziente potrebbero non soffrire. Con la gravità sistemica delle condizioni del paziente aumenta gradualmente.

Tegumento della pelle

Quando si utilizza solo la pelle, l'allergia al lattice si manifesta sotto forma di orticaria (vescicolare, vesciche) o eruzione cutanea a punta piccola, prurito della pelle, secchezza dell'area di contatto; la presenza di desquamazione, screpolature e talvolta pelle bagnata.

La reazione cutanea può essere pronunciata o acuta, sintonia fine e cronica. Quest'ultimo si manifesta più spesso con un processo infiammatorio cronico, luoghi asciutti di contatto con un allergene, crepe. Si verifica in pazienti con patologia concomitante di organi interni.

Sistema respiratorio

Un'allergia al lattice può causare sintomi respiratori che si verificano quasi immediatamente o entro la prima ora dal contatto con i prodotti in lattice. Può svilupparsi:

  • Congestione nasale, rinite allergica, starnuti parossistici.
  • Tosse, disagio, mal di gola, respiro corto; raramente attacchi di asma.
  • Nei casi più gravi e nello sviluppo di shock anafilattico, raucedine della voce, mancanza di respiro in caso di inalazione ed espirazione, può svilupparsi un difficile cocking.

Separato dagli occhi, prurito, lo sviluppo del processo infiammatorio della congiuntiva si sviluppa spesso sullo sfondo di una reazione al lattice.

Manifestazioni da altri organi

Gli organi interni sono coinvolti nello shock anafilattico. Può svilupparsi:

  • Abbassamento della pressione sanguigna (dal sistema cardiovascolare).
  • Disagio addominale, nausea, altri disturbi dispeptici (dal tratto gastrointestinale).
  • Debolezza generale, intorpidimento delle punte delle dita, mal di testa; raramente crampi (sintomi neurologici).

Diagnostica

Quando si effettua una diagnosi, è necessario distinguere tra una reazione allergica al lattice e altre malattie simili: dermatite atopica, eczema non allergico, dermatite da contatto, attacchi di asma, allergia ai pollini e altri.

Trattamento

Le raccomandazioni generali sul trattamento includono:

  1. Esclusione di allergeni.
  2. Rispetto di una dieta ipoallergenica, spesso ad eccezione di prodotti (frutta, verdura) che possono causare una reazione allergica crociata (avocado, banane, pesche, pomodori, castagne).
  3. L'uso di guanti di cotone per i pazienti, se è impossibile annullare il contatto con prodotti in lattice.

Il trattamento farmacologico include:

  1. Antistaminici che eliminano i mediatori di una reazione allergica.
  2. Terapia iposensibilizzante (eliminando la resistenza allergica generale del corpo).
  3. Enterosorbenti (per eliminare tossine e prodotti allergici).

Nelle reazioni mascherate come allergiche, la terapia comprende il trattamento e la correzione dei fattori provocatori: patologia dell'apparato digerente, sistema endocrino, disturbi vascolari.

Azioni preventive

I pazienti con una reazione allergica al lattice devono evitare il contatto con l'allergene. Inoltre, un allergologo-immunologo dovrebbe essere consultato almeno 1 volta all'anno, con una diagnosi e una pelle accurate, test sensibilizzanti.

I pazienti devono indossare passaporti contenenti tutte le informazioni necessarie sulla natura della malattia e le misure necessarie per fermare la reazione. Tali informazioni sono essenziali per lo sviluppo di un paziente incosciente..

È necessario seguire una dieta, ad eccezione dei prodotti che possono causare una reazione allergica crociata.

A volte è necessario utilizzare speciali impianti di purificazione dell'aria in ambienti in cui è possibile l'inalazione di una reazione allergica.

La prognosi per le allergie al lattice è abbastanza favorevole. I pazienti con un problema simile, soggetti a tutte le misure di sicurezza e preventive, potrebbero non provare disagio a causa della malattia per molti anni..

Perché si verifica l'allergia al lattice?

Il lattice è un materiale speciale, la materia prima per la cui fabbricazione è la linfa lattiginosa degli alberi della gomma in combinazione con ingredienti aggiuntivi progettati per stabilizzare la composizione e rafforzare il prodotto originale. È indispensabile in molte industrie e, prima di tutto, in medicina, vengono prodotti sulla base basi di bendaggi fissativi, bende e cerotti, guanti, cateteri. Fuori dalle mura dell'ospedale, puoi incontrarlo, gonfiare palloncini, scegliere scarpe da ginnastica o acquistare articoli per la casa, materassi, giocattoli. Diffuso a causa della versatilità e della facilità d'uso del materiale, tuttavia, vi è un problema molto significativo ad esso associato: un'allergia al lattice. Può portare allo sviluppo di cambiamenti patologici nella pelle, nelle mucose, nel tratto respiratorio; nei casi più gravi, provoca uno shock sistemico, cioè una reazione generale, anafilattico.

Le ragioni

Il lattice, o gomma naturale, è un materiale derivato dal succo di un albero tropicale hevea. L'elenco di oggetti con scopi speciali e vita quotidiana, di cui fa parte, è davvero impressionante: secondo le statistiche, ci sono più di quarantamila opzioni. In particolare, le casalinghe non possono fare a meno dei guanti protettivi, un capezzolo fittizio aiuta a calmare il bambino e gli atleti hanno bisogno di solette e suole speciali per le scarpe.

La composizione del lattice comprende:

  1. Succo di latte naturale Hevea (contiene più di 13 proteine ​​(proteine) che possono causare sensibilizzazione, sensibilità specifica del sistema immunitario).
  2. Componenti aggiuntivi (carbonati, fenolo, ecc.).

La causa dell'allergia al lattice è spesso causata da proteine ​​come hevenin, profilin e gevamin; determinano la reazione non solo al materiale stesso, ma anche all'intolleranza crociata di frutta, verdura e polline delle piante.

A causa della somiglianza della struttura delle principali proteine, i pazienti possono essere sensibili:

  • a banana, kiwi, avocado;
  • a carote, patate, mele;
  • sedano, pomodori, melone;
  • al polline degli alberi da frutto.

Una relazione inversa è anche possibile, ad esempio, se il paziente è consapevole di un'allergia all'avocado o al melone, può notare segni di intolleranza al lattice quando viene a contatto con questo materiale..

Sintomi

La reazione può essere realizzata sia sotto forma di sensibilità rapida che mediante un meccanismo di tipo ritardato. Nel primo caso, i segni di intolleranza compaiono immediatamente dopo il contatto con le proteine ​​di gomma, nel secondo dopo 6-48 ore.

Dermatite

Questa è una lesione della pelle, di solito un'allergia ai guanti in lattice. I sintomi possono essere causati non solo dalla presenza di sensibilizzazione immunitaria, ma anche dall'irritazione, cioè dall'irritazione meccanica derivante dalla disidratazione della pelle.

Dermatite Irritativa

È caratterizzato da un decorso relativamente lieve e da una rapida regressione dei segni della malattia dopo l'interruzione del contatto con il lattice. È caratterizzato da manifestazioni come:

  1. Secchezza.
  2. Prurito.
  3. Sensazione di bruciore.
  4. La comparsa di eruzioni cutanee di macchie, noduli.
  5. Peeling, piccole crepe.

Dal momento che c'è un disturbo nell'equilibrio idrico della pelle, il sintomo principale è la sua secchezza, che è aggravata dal contatto con talco, amido o altri materiali usati per fare guanti in polvere. Il cracking dei palmi delle mani, delle mani e di altre aree colpite porta alla comparsa di piccole ferite, una diminuzione della difesa immunitaria locale e la creazione di un "cancello d'ingresso" per l'infezione.

Dermatite allergica da contatto

Rappresenta, di regola, un esempio di reazione di tipo ritardato. Per questa forma di patologia, tutti i sintomi elencati nella descrizione dell'immagine dell'opzione precedente sono caratteristici:

  • sensazione di secchezza;
  • prurito doloroso;
  • peeling della pelle.

Tuttavia, sono anche associati ad altri sintomi più specifici dell'allergia al lattice:

  1. La comparsa di edema.
  2. La presenza di arrossamento (iperemia).
  3. La comparsa di un'eruzione cutanea non solo di macchie o noduli (papule), ma anche vescicole, vesciche.
  4. Crepe nella pelle, a volte abbastanza in profondità.

Dovresti sapere che le manifestazioni della reazione al lattice con dermatite allergica si osservano non solo nell'area del contatto diretto, ma anche intorno ad esso; spesso combinato con pianto, ispessimento della pelle.

I sintomi si attenuano dopo l'interruzione del contatto, ma sono estremamente dolorosi per il paziente..

Problema respiratorio

Svilupparsi a seguito dell'inalazione di particelle di lattice, ad esempio quando si rimuovono i guanti in polvere. A seconda della zona interessata (naso, faringe, trachea, bronchi), si forma un certo quadro di violazioni:

  • naso che cola con scarico trasparente;
  • ripetuti ripetuti starnuti;
  • congestione nasale associata a gonfiore della mucosa;
  • tosse parossistica;
  • mancanza di respiro con difficoltà a espirare.

La forma più lieve è la rinite (naso che cola), che può essere osservata in combinazione con la congiuntivite. C'è lacrimazione, fotofobia, prurito, arrossamento e gonfiore delle palpebre. Nei casi più gravi, si verifica un attacco d'asma (broncospasmo). Il paziente prende una posizione forzata con un'enfasi sulle mani, anche a distanza da lui si sentono rantoli asciutti, il torace può essere gonfio.

Reazioni sistemiche (generali)

Questi includono lesioni dell'intera pelle sotto forma di orticaria, edema di Quincke e shock anafilattico, un forte calo della pressione sanguigna (collasso) con la cessazione di un adeguato apporto di sangue agli organi e ai tessuti.

Orticaria, edema di Quincke

Ci sono segni come:

  • arrossamento e gonfiore della pelle;
  • la comparsa di un'eruzione cutanea sotto forma di vesciche, che si fondono l'una con l'altra;
  • forte prurito della pelle;
  • ingrossamento di labbra, guance, palpebre, gonfiore delle mucose.

A causa dell'edema, le vie aeree sono ristrette, il che minaccia il paziente con lo sviluppo della deprivazione di ossigeno dell'ipossia. I sintomi dell'orticaria persistono fino a un giorno, dopo di che possono scomparire da soli senza cicatrici o transizione verso elementi secondari dell'eruzione cutanea. In alcuni pazienti, la febbre può aumentare nella temperatura corporea, che può corrispondere a valori di 37,5-38 ° C o più. A volte c'è una lesione localizzata, la presenza di vesciche ed edema solo in una certa area della pelle.

Shock anafilattico

Come si manifesta l'allergia al lattice? È caratterizzato dal rapido sviluppo di violazioni, spesso dal momento del contatto al collasso, passano solo pochi minuti. A volte il "periodo di attesa" è esteso a 4 ore. Sintomi come:

  1. Orticaria.
  2. L'edema di Quincke.
  3. Broncospasmo.
  4. Nausea.
  5. Dolore addominale.
  6. Dolce freddo.
  7. Prurito intenso della pelle.
  8. Vertigini di panico.
  9. Dolore dietro lo sterno, ecc..

Dopo lo sviluppo di questi sintomi, il paziente collassa immediatamente, diventa pallido, perde conoscenza e può espellere involontariamente urina e / o feci. Si notano convulsioni, una rapida transizione in coma, caratterizzata da una perdita di sensibilità a tutti gli stimoli. Per sopravvivere, il paziente ha bisogno di cure mediche di emergenza.

Ci sono differenze nella clinica tra uomini e donne?

Il lattice è un materiale ampiamente utilizzato oggi. Da esso non solo le forniture mediche e domestiche, ma anche articoli usa e getta come i preservativi. Per questo motivo, il rischio di una reazione allergica durante il contatto sessuale non può essere escluso. Ci sono differenze nelle manifestazioni di persone di sessi diversi? Diamo un'occhiata a questo problema in modo più dettagliato..

L'allergia al lattice negli uomini e nelle donne è dovuta allo sviluppo di una sensibilità specifica (sensibilizzazione) dal sistema immunitario alle proteine ​​del succo degli alberi della gomma. I ricercatori hanno scoperto chi sono a rischio:

  • lavoratori che estraggono materie prime da hevea;
  • dipendenti di istituti medici;
  • persone che soffrono di dermatite atopica, asma bronchiale;
  • pazienti che richiedono cateterismo a lungo termine.

Il genere non aumenta e non riduce la probabilità di sviluppare sensibilità e, inoltre, non influenza la natura delle manifestazioni e la gravità dei sintomi. Pertanto, l'allergia al lattice nelle donne è accompagnata dagli stessi sintomi degli uomini.

Diagnostica

Dopo aver studiato vari casi di reazioni alle proteine ​​del succo di hevea, i ricercatori hanno affrontato numerosi compiti. Uno di questi è il rilevamento tempestivo della sensibilità, che aiuta a prevenire gravi violazioni da parte del corpo di una persona allergica..

Metodi standard

Questi includono tutte le opzioni diagnostiche che possono essere eseguite già alla consultazione iniziale senza l'uso di test speciali:

  • colloquio;
  • ispezione;
  • auscultazione (ascolto dei suoni respiratori mediante un fonendoscopio);
  • palpazione (esame dell'area interessata toccandola).

Il medico chiede al paziente le circostanze in cui i sintomi sono stati notati per la prima volta, con quali possono essere associati. È possibile sospettare il lattice come provocatore se il paziente appartiene a uno dei gruppi a rischio descritti nella sezione precedente, ad esempio, è un dipendente di un istituto medico ed è impegnato in sala operatoria, indossando e togliendosi costantemente i guanti. Metodi di esame, auscultazione e palpazione per chiarire la natura dei cambiamenti.

Test di laboratorio

Può includere esami del sangue come:

  1. Generale (attenzione al livello di eosinofili e basofili, un indicatore del rapporto percentuale di tutti i tipi di globuli bianchi).
  2. Immunosorbente enzimatico (consente di rilevare i marcatori di una reazione allergica al lattice, ovvero anticorpi specifici della classe IgE).

Questi test sono sicuramente utili e hanno un certo valore per la diagnosi pratica. Inoltre, sono sicuri perché non implicano il contatto diretto con il lattice (il prelievo di sangue deve essere effettuato utilizzando guanti e altri accessori realizzati con materiali alternativi). Tuttavia, per stabilire la causa esatta della sensibilità, potrebbero essercene poche; altri, saranno necessari studi più specifici..

Test cutanei

Questo è il miglior metodo diagnostico per l'allergia al lattice oggi. La loro essenza consiste nel modellare il contatto con una sostanza stimolante e osservare il verificarsi di segni di una reazione. Condotto utilizzando:

  • indossare guanti fatti di materiale sospetto (mettere il vinile d'altra parte per il confronto, attendere 15-20 minuti);
  • palloncini gonfiabili;
  • patch test (applicazione in lattice sulla pelle e sulle mucose).

Va tenuto presente che la ricerca può essere pericolosa per la salute perché la reazione è provocata nello stesso modo della vita di tutti i giorni o durante lo svolgimento di mansioni professionali. Se esiste il rischio di manifestazioni gravi, l'area di contatto è limitata (ad esempio, viene utilizzato solo un dito dal guanto), con un'alta probabilità di shock anafilattico è meglio scegliere un diverso metodo diagnostico.

Ricorda che il test viene eseguito non prima di 4-6 settimane dopo l'ultimo episodio di una reazione allergica, altrimenti si possono ottenere risultati falsi negativi.

Ciò è dovuto al numero minimo di mediatori delle sostanze responsabili dell'implementazione della sensibilità e contenute nei mastociti. Durante manifestazioni vivide di intolleranza, il loro rifornimento è esaurito, non è sempre possibile causare una ricorrenza di sintomi.

Trattamento

Per aiutare il paziente, è necessario adottare una serie di misure per interrompere il contatto con una sostanza provocatoria (eliminazione) ed eliminare i sintomi già insorti. Considera a sua volta i principali metodi di terapia.

Principi di eliminazione

È richiesta la conformità per qualsiasi variante delle manifestazioni di sensibilità. Cosa fare se si è allergici al lattice? Per migliorare le condizioni del paziente:

  1. I guanti vengono sostituiti con prodotti in vinile, neoprene, nitrile.
  2. Si consiglia di non utilizzare le opzioni con talco, amido e altre polveri..
  3. Pratica il rifiuto delle forniture mediche in lattice.
  4. Quando si scelgono giocattoli, si preferiscono articoli per la casa e opzioni non in gomma.

L'interruzione del contatto con un provocatore è talvolta sufficiente per eliminare tutti i sintomi avversi. L'elenco dei principi di eliminazione include anche una dieta dalla dieta che esclude i prodotti che potrebbero avere una reazione crociata (banane, patate, ecc.).

Terapia farmacologica

Viene eseguito se i segni della reazione sono persistenti, provocano un forte disagio al paziente e, inoltre, nei casi in cui un'allergia è pericolosa per la vita. Farmaci usati come:

  • antistaminici (Cetrin, Claritin);
  • glucocorticosteroidi (desametasone, prednisolone);
  • beta2 agonisti (salbutamolo).

Nello shock anafilattico, viene utilizzata l'adrenalina (epinefrina), che appartiene al gruppo dei simpaticomimetici. Il paziente può portarlo con sé sotto forma di una speciale penna per siringa progettata per l'autoiniezione con lo sviluppo di disturbi critici. Una singola iniezione non sostituirà una terapia a tutti gli effetti, ma può dare al paziente il tempo necessario per attendere l'arrivo dei medici.

Questo acronimo sta per immunoterapia specifica per allergeni ed è un metodo innovativo per il trattamento di pazienti sensibilizzati al lattice. Offre ampie opportunità di combattere l'intolleranza, riduce la sensibilità nelle persone i cui doveri professionali includono il contatto frequente con proteine ​​pericolose.

L'ASIT viene eseguito introducendo sequenzialmente piccole dosi di una sostanza provocatoria nel corpo, a causa di ciò si ottiene la tolleranza (immunità) del sistema immunitario e la persona smette di rispondere al lattice.

Gli esperti notano una significativa regressione dei sintomi dal naso, dagli occhi e dalla pelle; meno successo è stato raggiunto nei pazienti affetti da asma bronchiale. Il metodo ha una serie di controindicazioni, la procedura viene eseguita solo da un medico in un ufficio dotato di tutto il necessario per l'implementazione di algoritmi di assistenza di emergenza..

Previsioni e prevenzione

Le reazioni allergiche al lattice sono caratterizzate da una varietà di segni clinici e imprevedibilità della gravità dei sintomi; molte persone non sono consapevoli della presenza di sensibilità se si osserva in una forma lieve: secchezza, desquamazione e arrossamento della pelle, un leggero naso che cola. In alcuni pazienti, la sensibilizzazione viene rilevata dopo anni di contatto continuo. A questo proposito, la prognosi dipende dal tipo di disturbo ed è relativamente favorevole, ma solo se non ci sono segni di disturbi sistemici (orticaria, edema di Quincke, shock anafilattico, broncospasmo) e il paziente segue i principi di eliminazione, sottoposti a trattamento o completato con successo ASIT.

La prevenzione di una reazione al lattice comprende le seguenti misure:

  1. Ridurre la concentrazione di allergeni a casa e sul posto di lavoro del paziente (scelta di guanti in vinile, preservativi, ecc.).
  2. Rilevazione tempestiva della sensibilità mediante test di laboratorio, test cutanei.
  3. Notifica del medico sull'intolleranza (specialmente se è pianificato un intervento chirurgico).

Per le istituzioni mediche, è importante conservare i kit di aiuto che non contengono proteine ​​di gomma. Hanno anche dimostrato l'efficacia delle istruzioni e delle istruzioni offerte al pubblico al fine di informare sui pericoli dei prodotti in lattice..

Allergia al lattice: manifestazioni, diagnosi, terapia, prevenzione

L'allergia in molti è associata alla risposta del corpo ad agrumi, bacche rosse, polline e peli di animali. Ma un'eruzione cutanea sulla pelle può verificarsi sui prodotti in lattice. Il 10% delle casalinghe e il 15% del personale medico hanno questo problema. Come riconoscere l'allergia al lattice, quali metodi di trattamento e precauzioni sono importanti, considerare in modo più dettagliato.

Cosa sappiamo del lattice

Il materiale è costituito dalla linfa lattiginosa degli alberi della gomma (Hevea brasiliano) e si distingue per la sua elasticità, resistenza all'usura e resilienza. Il lattice puro viene distrutto dall'esposizione ai grassi e alle radiazioni ultraviolette, quindi vengono aggiunte altre sostanze stabilizzanti per preparare miscele industriali.

La gomma viene utilizzata per la fabbricazione di materassi, tappeti per il bagno, giocattoli, capezzoli, guanti protettivi, adesivo su francobolli, pneumatici, contagocce, preservativi e altri oggetti.

Il lattice naturale contiene una proteina specifica che provoca allergie in alcuni individui..

La gomma sintetica ha meno probabilità di provocare una reazione negativa simile del corpo..

Eruzione cutanea, vesciche e altri sintomi

I sintomi della malattia in ciascuno sono espressi in modo diverso. Alcuni si sentono istantaneamente e acutamente, altri solo dopo un paio d'ore o giorni. Segni di sensibilità agli articoli in lattice:

  • bruciore della copertura epidermica e un cambiamento nel suo colore da corporeo a rosso;
  • lacrimazione, dolore e infiammazione delle membrane esterne degli occhi;
  • manifestazioni blister-iperemiche;
  • scarico abbondante trasparente e invaso del naso;
  • tosse, espirazione, spasmo bronchiale;
  • gonfiore delle mucose del naso.

Un'allergia acuta al lattice si manifesta come:

  • aritmia;
  • ipotensione, accompagnata da labbra blu e uno stato di svenimento;
  • indifferenza verso tutto o eccessiva emotività, così come altre manifestazioni del sistema nervoso;
  • sentimento di soffocamento;
  • rigonfiamento;
  • raucedine.

Lo shock anafilattico è un altro sintomo di intolleranza ai prodotti in lattice. In questo caso, è necessaria l'assistenza medica di emergenza..

È interessante! Una risposta immunitaria negativa è possibile indipendentemente dal sesso e dall'età. Una reazione allergica nei neonati ai manichini può manifestarsi come un'eruzione cutanea rossa intorno alla bocca. L'irritazione degli adulti si verifica sui preservativi e sugli oggetti intimi.

Allergia al lattice genitale

Con l'intolleranza ai metodi contraccettivi di barriera dalla gomma, le donne notano la comparsa di sensazioni spiacevoli nella zona vaginale, il suo gonfiore e arrossamento. Questo tipo di allergia si trova solo nel 5% delle persone che fanno sesso.

A proposito, i rappresentanti della bella metà dell'umanità sono più sensibili a tale patologia rispetto al sesso più forte. L'allergia al lattice negli uomini è accompagnata da orticaria, gonfiore del pene e del suo arrossamento, difficoltà a urinare.

La stessa reazione è possibile su lubrificanti gel, aromi e spermicidi. Con una vera allergia ai contraccettivi, il paziente deve anche essere irritato con altri prodotti, come guanti di gomma, cerotti o tappi per la piscina.

Riconosci l'intolleranza agli articoli in lattice

Per non confondere la reazione del corpo alla gomma con eruzioni cutanee verso altre "sostanze irritanti", rispondi ad alcune domande:

  1. Il prurito appare sulla pelle dopo il contatto con le fasce elastiche di reggiseni, calzoncini da bagno, collant o bende elastiche?
  2. C'è qualche lacerazione senza causa, bruciore al naso dopo la masticazione, l'uso di cannucce da cocktail o posate con inserti in gomma?
  3. Formare vesciche e orticaria sulle mani dopo i lavori di manutenzione con guanti protettivi?
  4. La reazione è visibile sulla pelle dopo le procedure mediche - esame con guanti, impostazione di clisteri detergenti, rafforzamento dell'elastico, ecc..?

Se la risposta è no per tutte le domande, allora la causa dell'eruzione cutanea e del naso che cola dovrebbe essere cercata altrove. Forse questa è immunità ai prodotti chimici domestici o alla reazione della pelle sensibile all'attrito e ad altre manipolazioni.

Se l'allergia genitale è stata esclusa in questo modo, è importante continuare a usare contraccettivi ipoallergenici senza aggiungere sostanze mucose irritanti.

Chi è a rischio

Persone soggette ad allergie che, per natura della loro attività o necessità, sono costantemente in contatto con prodotti in lattice. Loro includono:

  • personale medico a lungo termine;
  • pazienti con malattie del sistema urinario;
  • donne che usano costantemente guanti protettivi per lavare e pulire (l'allergia in questo caso appare sulle mani);
  • dipendenti delle imprese produttrici di gomma;
  • Persone con interventi chirurgici multipli
  • persone che soffrono di asma o eczema.

Quale medico è necessario

Se c'è qualche irritazione sulla pelle, è necessario prendere un appuntamento con un allergologo-immunologo che si occupa di patologie puramente allergiche, scopre i sintomi e il trattamento della malattia in un singolo caso.

Se nella clinica locale non esiste un medico del genere con una specializzazione ristretta, puoi andare in cliniche private, nonché a un terapista o un dermatologo che condurrà un esame preliminare.

Importante! Se i genitori sospettano che il bambino abbia segni di allergia, è necessario consultare un pediatra. Se necessario, invia a un dermatologo, allergologo o specialista in malattie infettive per escludere la natura batterica della malattia.

Inoltre, ci sono istituti specializzati di allergologia, dove è possibile esaminare prontamente e prontamente l'immunità.

Metodi per diagnosticare le allergie alla gomma

Uno specialista esamina le aree della pelle con eruzioni cutanee, ascolta il paziente e prescrive speciali test di laboratorio. I principali metodi per determinare i fattori provocatori e il tipo di allergia:

  1. Anticorpi di classe IgE. Il risultato di un esame del sangue mostra una maggiore sensibilità ai potenziali "provocatori" della malattia.
  2. Test cutanei. Una piccola quantità di vari allergeni viene iniettata sotto la pelle con una siringa, dopo di che si osserva una reazione a ciascuna sostanza. In questo modo, viene determinata la causa delle reazioni.
  3. Test provocazione. Non viene eseguito per i bambini durante un'esacerbazione della malattia. Importante per la conferma finale del tipo di allergia.
  4. Test di eliminazione Combina diagnostica e terapia simultanea. È necessario quando i metodi precedenti non sono riusciti a determinare la causa principale della malattia. Il medico elimina gli allergeni che possono causare una reazione.

Farmaci per i farmaci

Prima di iniziare la terapia, è necessario eliminare tutte le "sostanze irritanti": guanti in lattice, giocattoli di gomma, tappeti in bagno, ecc. I seguenti prodotti farmaceutici sono usati per alleviare i sintomi di allergia:

  • antistaminici orali (L-Cet, Cetrin);
  • gocce nel naso o negli occhi, vasocostrittore, nonché istamina neutralizzante (naftizina, farmazolina, vizin);
  • medicinali contenenti ormoni (idrocartisone);
  • farmaci che alleviano il broncospasmo;
  • unguenti per il trattamento della dermatite allergica.

La terapia completa dovrebbe essere completa, cioè solo una crema o collirio che riducono il rossore non sono sufficienti, anche gli antistaminici sono collegati.

Nutrizione: divieti e raccomandazioni

Gli esperti insistono sul rispetto delle restrizioni del menu, che esclude il consumo di kiwi, fragole, banane, nocciole, patate, fichi, meloni e pesche. Sono questi prodotti che contengono sostanze simili alle proteine ​​di gomma naturale..

La quantità di fluido consumato aumenta. L'acqua pura non gassata aiuta ad eliminare le tossine. Carne a basso contenuto di grassi, cereali integrali e prodotti a base di acido lattico dovrebbero essere presenti quotidianamente nella dieta..

Il lato negativo dell'automedicazione

Di norma, i farmaci per le allergie sono venduti nelle farmacie senza prescrizione medica, il che apre l'accesso gratuito ai medicinali. Gli esperti avvertono di non essere curati in modo indipendente, poiché la reazione al lattice può essere confusa con altre malattie più gravi, ad esempio le infezioni acute. Eliminando gli unguenti e le gocce di sintomi, puoi solo esacerbare il problema, senza scoprire la causa.

In linea di principio, è necessario prestare particolare attenzione alle donne in gravidanza e ai bambini. L'assunzione incontrollata di farmaci da parte di gestanti può causare anomalie nello sviluppo dell'embrione.

Se compaiono segnali di allarme - eruzione cutanea, gonfiore, arrossamento - è necessario ottenere una consulenza competente da un allergologo che prescriverà il trattamento e determinerà la durata del corso.

Precauzioni per chi soffre di allergie

Le persone consapevoli della propria malattia dovrebbero proteggersi da possibili reazioni e, se si verificano, ricevere tempestivamente assistenza e cure.

Un'allergia al lattice nelle donne è simile nei sintomi alla candidosi e annessite, quindi il ginecologo deve essere informato sull'uso di metodi contraccettivi di barriera: preservativi o cappuccio. Ciò consentirà una diagnosi tempestiva e accurata..

Studia attentamente la confezione dei prodotti che acquisti. La composizione indicherà se l'articolo contiene lattice. Scegli gli articoli con il badge in lattice sicuro, ovvero con un contenuto minimo di gomma naturale.

Importante! Durante un'esacerbazione di allergie, non puoi provare nuovi cibi o cosmetici, per non aggravare la condizione.

È importante escludere tutti i prodotti in lattice della tua casa: giocattoli, penne, pettini, stuzzicadenti con pali, materassi di gomma, tappetini da doccia, stivali di gomma e molto altro. Non indossare biancheria intima con elastici e inserti elastici. È meglio dare la preferenza ai prodotti realizzati con materiali sintetici.

Precauzioni di viaggio e di lavoro

Parenti e amici sanno come si manifesta l'allergia al lattice in una persona vicino a loro e sono in grado di rispondere rapidamente. Ma la malattia può manifestarsi ovunque - sulla strada per l'asilo o durante la tanto attesa vacanza. È importante essere preparati per un diverso giro di eventi. Indossa un braccialetto speciale su base continuativa, indicando che la persona è allergica al lattice. Ciò aiuterà i medici a fornire le giuste cure di emergenza in caso di crisi, incidenti o altri ricoveri..

È interessante! I braccialetti medici in silicone sono indossati non solo da chi soffre di allergie, ma anche da asmatici, diabetici, epilettici, portatori di pacemaker, persone autistiche. Un medaglione di donatori di organi è popolare negli Stati Uniti, il che conferma la volontà di una persona di donare i propri organi in lesioni incompatibili con la vita.

Devi avere con te delle medicine che allevino l'attacco: fiale o compresse di antistaminici. In presenza di una reazione acuta, l'epinefrina (un'iniezione di adrenalina) deve essere portata con sé per assistenza di emergenza.

L'allergia al lattice viene rilevata raramente, quindi il paziente a volte per lungo tempo non si rende conto della causa della malattia, cancellando una tale reazione al cibo o ai prodotti chimici domestici. Un allergologo esperto sarà in grado di diagnosticare correttamente, condurre i test necessari e prescrivere un trattamento. I prodotti in gomma naturale ci circondano ovunque ed è importante che le persone con allergie al lattice seguano gli appuntamenti medici, aderiscano a una dieta e prendano misure per prevenire il ripetersi o manifestazioni acute.

Allergia al lattice: colpa di guanti, capezzoli, preservativi, cibo e polline

Per lungo tempo, il lattice è stato considerato una sostanza ipoallergenica. Ma alla fine degli anni '80 e all'inizio degli anni '90, un'allergia ad essa cominciò a diffondersi, specialmente tra gli operatori sanitari che sono costantemente in contatto con guanti in lattice.

Inizialmente si credeva che un'allergia al lattice potesse verificarsi solo negli adulti che indossano i guanti da molto tempo: medici, infermieri, assistenti di laboratorio, detergenti, parrucchieri e cosmetologi. O nelle persone che usano metodi contraccettivi di barriera.

Ma oggi, l'allergia al lattice viene diagnosticata anche nei bambini. In particolare, nei bambini con spina bifida, la sensibilizzazione al lattice raggiunge il 72%.

E sebbene la causa dell'allergia al lattice nelle persone con spine spaccate non sia esattamente nota, la sensibilizzazione può verificarsi a seguito del contatto precoce, intenso e costante di tali pazienti con prodotti in lattice durante operazioni ripetute, test diagnostici ed esami..

Inoltre, un capezzolo può diventare una fonte di allergia al lattice in un bambino.

Perché il lattice è un allergene

Il lattice è una linfa lattiginosa di gomma o albero della gomma (Hevea), che contiene una miscela di acqua, zucchero e proteine. La cosiddetta frazione di gomma del succo di gomma contiene più di 200 proteine ​​diverse. Vale a dire, le proteine ​​di solito provocano reazioni allergiche del nostro corpo.

Il succo dell'albero della gomma viene utilizzato nella produzione di una varietà di prodotti in gomma: scarpe, guanti, pneumatici, palloncini, preservativi e altri. I prodotti chimici vengono aggiunti al succo di hevea durante il processo di produzione, in particolare per accelerare l'indurimento.

Pertanto, il prodotto finito, oltre al lattice naturale, può contenere residui di proteine ​​e sostanze chimiche aggiunte durante la produzione, che possono anche causare reazioni allergiche. Tuttavia, tali reazioni si sviluppano più lentamente - da alcune ore a diversi giorni. Sono accompagnati da manifestazioni di dermatite allergica da contatto - eruzioni cutanee rosse e prurito.

Se il succo di hevea viene sintetizzato artificialmente per la produzione di prodotti in lattice, ciò non modifica troppo le proprietà del prodotto finale. Quindi, una reazione allergica al lattice è causata da sostanze sintetizzate artificialmente identiche per struttura e proprietà al naturale.

Nel caso dei guanti in lattice, le manifestazioni di allergia possono anche essere rinforzate con materiali che facilitano la messa e lo smontaggio del prodotto. Ad esempio, l'amido di mais o il talco, il cui strato interno è ricoperto dai guanti, si combina con le proteine ​​del lattice e diventa il loro vettore. Quando si maneggiano i guanti, queste particelle di amido-lattice si alzano nell'aria e diventano aeroallergeni. Cioè, entrano in contatto con le mucose della gola, del tratto respiratorio e dei polmoni, causando reazioni.

Quali sono i sintomi dell'allergia al lattice?

Le proteine ​​del lattice provocano reazioni allergiche immediate che si sviluppano per un periodo di tempo da pochi minuti a un'ora. Le manifestazioni della reazione dipendono da quanto allergenico sia il componente proteico del lattice con cui la persona è stata in contatto, quanto sia sensibile all'allergene, che si tratti di contatto con la pelle o le mucose.

Esistono tre opzioni principali per la reazione patologica del corpo al lattice:

1. La dermatite allergica da contatto è una malattia correlata a reazioni immunopatologiche di tipo ritardato. Segni della malattia:

Spesso il processo patologico si verifica non solo nel sito di contatto della pelle con il lattice, ma si diffonde anche in altre aree. In questo caso, la condizione generale può peggiorare: la temperatura aumenta, appaiono debolezza e malessere.

2. Una reazione allergica di tipo immediato si sviluppa rapidamente (entro pochi minuti o ore dopo il contatto con il lattice) e può verificarsi:

    • orticaria;
    • rinocongiuntivite allergica (starnuti, congestione nasale, abbondante scarica di muco da esso, arrossamento degli occhi, lacrimazione, fotofobia);
    • segni di ostruzione bronchiale (respiro corto, attacchi di asma);
    • molto raramente - edema di Quincke e shock anafilattico. Sotto forma di anafilassi, i sintomi di allergia al lattice si verificano nel 10% dei pazienti.

3. In un bambino, se si è verificato un contatto con il lattice nell'area intorno alla bocca (ad esempio mentre si succhia un manichino) o quando il bambino ha inalato particelle di lattice, possono comparire respiro sibilante, problemi respiratori, prurito e gonfiore intorno alla bocca.

Come la sensibilità al lattice è associata alle allergie ai cibi vegetali e al polline

Circa il 30-70% dei pazienti con allergie al lattice è allergico ai prodotti erboristici. Questo fenomeno è chiamato sindrome del "frutto del lattice" ed è una manifestazione di allergia crociata..

Sorge a causa del fatto che le proteine ​​naturali del succo di hevea hanno una struttura simile a quella di altre piante. Ad esempio, la principale proteina allergica al lattice appartiene al gruppo delle profiline, che include anche la proteina del polline di betulla. Pertanto, una reazione al lattice si verifica spesso nei pazienti che rispondono al polline di betulla..

Altre proteine ​​del gruppo di profiline contenute nel lattice si trovano nel polline di Timothy. Questo rappresentante dei cereali provoca sintomi allergici in oltre il 40% della popolazione ucraina. E quindi, le persone sensibilizzate al polline timido possono essere sensibili agli allergeni del lattice..

Inoltre, la profilazione si trova anche in kiwi, banane, proteine ​​di mais e grano, palma da dattero, soia, olive, alcune umbellate (sedano, carote).

Un altro gruppo di proteine ​​non specifiche che trasportano lipidi, ad eccezione del lattice, si trova nei frutti delle Rosaceae (mela, pera, susina, pesca e altri), dove queste proteine ​​sono il principale allergene. Si trovano anche nel polline delle infestanti (assenzio), olive, noci, semi e verdure.

Queste proteine ​​non vengono digerite e non si decompongono quando riscaldate durante la preparazione del cibo. Pertanto, le persone sensibili al lattice possono rispondere a questi prodotti..

Di seguito è riportato un elenco di alimenti la cui sensibilità può aumentare il rischio di allergia al lattice:

Scienziati europei sottolineano che nell'11% delle persone allergiche ai frutti delle piante, i sintomi dell'allergia al lattice compaiono anche dopo un test provocatorio.

Quindi, esiste un aumentato rischio di allergia al lattice in:

  • professionisti medici;
  • chi soffre di allergie con cibo e allergie stagionali (febbre da fieno);
  • pazienti con asma, eczema atopico;
  • pazienti con schisi spinale;
  • persone che hanno avuto ripetuti interventi chirurgici alla vescica.

Quali prodotti possono contenere lattice

Per prevenire lo sviluppo di una reazione allergica, è importante capire dove può essere contenuto il lattice..

  • guanti in lattice;
  • mongolfiere;
  • tappetini di gomma e scarpe da spiaggia;
  • giocattoli da bagno;
  • pneumatici per biciclette, sedie a rotelle, ecc.;
  • sostanza per sigillare buste;
  • suole di varie scarpe, scarpe da ginnastica;
  • bottiglie di acqua calda;
  • capezzoli;
  • pannolini usa e getta;
  • accessori per capelli;
  • maniglie per biciclette, attrezzature sportive, ecc.;
  • impermeabili e impermeabili.

Strutture e strumenti medici:

  • guanti per esame;
  • toppe e nastri adesivi;
  • polsini per dispositivi di misurazione della pressione;
  • dighe chirurgiche dentali, paradenti;
  • cateteri;
  • tubi di drenaggio;
  • maschere;
  • frese dentali;
  • preservativi, spirali;
  • attrezzatura per iniezione endovenosa.
  • tappetini per manipolatori di computer, mouse;
  • adesivi per buste;
  • elastici;
  • gomme da cancellare;
  • punte di matita di gomma.

Per quanto riguarda i guanti in lattice, esiste un'alternativa allergica: i guanti in vinile (PVC).

Allergia al lattice e al sesso

Poiché i preservativi e gli spermicidi contengono anche lattice e proteine ​​simili alle sue proteine, possono anche verificarsi allergie a questi contraccettivi. Inoltre, è più comune nelle donne: un'ampia area della mucosa vaginale promuove la penetrazione degli allergeni del lattice nel corpo.

I sintomi di un'allergia ai preservativi possono essere avvertiti da una donna già durante il rapporto sessuale.

Posso diagnosticare un'allergia al lattice

E a causa della varietà di manifestazioni di allergia al lattice, solo un medico può fare una diagnosi accurata. Inoltre, le proteine ​​allergeniche al lattice, come menzionato sopra, rientrano in diversi gruppi che possono avere reazioni crociate con vari alimenti e polline. Pertanto, è molto importante stabilire a quale delle proteine ​​del lattice si sta rispondendo..

Un test cutaneo per allergeni al lattice non consente di stabilire la sensibilità a specifici componenti in lattice con la stessa precisione della diagnostica per allergie molecolari..

In particolare, nel pannello di test multicomponente ALEX, è possibile determinare la sensibilità a 7 diversi allergeni al lattice e ad altri, quasi 300, estratti e molecole. Pertanto, il test ALEX è un modo affidabile per diagnosticare questo e altri tipi di allergie..

Trattamenti per l'allergia al lattice

Ci sono segnalazioni di casi positivi di desensibilizzazione al lattice, ma si tratta ancora di dati sperimentali.

Pertanto, oggi il modo più efficace per combattere l'allergia al lattice è evitare il contatto con essa..

Ma c'è un altro problema: l'allergia crociata. In tali situazioni, è importante identificare allergeni specifici con i quali il paziente ha una reazione crociata..

Successivamente, al paziente viene prescritta una dieta ipoallergenica che esclude alimenti allergici ai quali può aumentare il rischio di allergia al lattice. Solo un medico può scegliere la dieta giusta dopo l'esame.

Inoltre prescriverà il farmaco corretto..

La terapia farmacologica include l'uso di:

  • antistaminici e glucocorticoidi - per allergie di tipo immediato;
  • preparati locali - per ridurre i sintomi della pelle;
  • inalazioni con broncodilatatori - con restringimento del lume dei bronchi.

In caso di anafilassi o shock anafilattico, il primo soccorso è l'uso di un autoiniettore di adrenalina.

Se hai bisogno di un intervento chirurgico, incluso un intervento chirurgico dentale, assicurati di avvisare il personale medico se sei allergico al lattice.

Allergia al lattice: sintomi, diagnosi, trattamento

L'allergia al lattice è un termine che descrive una serie di reazioni allergiche alle sostanze presenti nel lattice naturale..

L'allergia è una reazione ipersensibile del sistema immunitario. Le reazioni allergiche si verificano quando il sistema immunitario reagisce alle sostanze non tossiche nell'ambiente - in questo caso, il lattice.

Il lattice può essere naturale (naturale) o sintetico. Si trova nel liquido del latte, che si trova nel 10% delle angiosperme (piante da fiore).

Il lattice è un'emulsione (una miscela di almeno due liquidi) costituita da resine polimeriche, tannini, oli, amidi, alcaloidi e proteine, che si induriscono al contatto con l'aria.

Le piante tendono a secernere il lattice dopo essersi ferite, proprio come una persona sviluppa sanguinamento dopo essere stata ferita.

Il lattice naturale è generalmente bianco, ma può essere scarlatto, arancione e giallo. Le piante usano il lattice per proteggersi dagli insetti.

I guanti di gomma sono la principale fonte di reazioni allergiche. Il lattice viene utilizzato anche in molti altri prodotti, tra cui preservativi e alcuni dispositivi medici. Il lattice viene utilizzato in oltre 40.000 prodotti con un'ampia varietà di usi..

Esempi di prodotti che il lattice può avere:

  • Patch;
  • palloncini;
  • Polsini per la misurazione della pressione sanguigna;
  • Capezzoli per biberon;
  • preservativi;
  • cateteri;
  • Prodotti dentali;
  • Gomma;
  • Guanti in lattice;
  • caschi;
  • Succhietti
  • Tappeti e materassi ad aria;
  • Calzature;
  • Alcuni capi di abbigliamento;
  • Alcuni dispositivi medici;
  • Guanti chirurgici;
  • giocattoli.

Non tutti i prodotti contengono lattice. Le persone allergiche devono controllare le etichette o contattare il produttore.

Il lattice può essere presente negli articoli più inaspettati.

L'American Academy of Allergy, Ashma and Immunology avverte che gli oggetti invisibili in luoghi inaspettati possono anche rappresentare un rischio in lattice.

Donald Bizhold, Ph.D., presidente del comitato per le allergie al lattice dell'American Academy of Allergy, Ashma and Immunology, afferma:

“Pensa che i piatti del ristorante sono spesso cucinati da chef di guanti in lattice. Anche le mense scolastiche hanno una minaccia simile, ma i rifornimenti scolastici possono essere potenzialmente pericolosi. Questo tipo di esposizione accidentale al lattice rappresenta un grave pericolo per la salute di milioni di persone con allergie. ".

Cause di allergia al lattice

La causa esatta dell'allergia al lattice non è nota. Sembra che un'esposizione frequente e ripetuta al lattice e ai prodotti in gomma possa causare sintomi in alcune persone..

Dalla fine degli anni '80, c'è stato un forte aumento dell'allergia al lattice in tutto il mondo. La spiegazione logica di ciò è l'uso di precauzioni universali per prevenire la diffusione di malattie infettive come il virus dell'AIDS..

Di conseguenza, l'uso di guanti in lattice è attualmente molto diffuso. È frequente anche un'esposizione frequente a lattice e prodotti in gomma. Gli operatori sanitari sono particolarmente a rischio di sviluppare allergie al lattice.

Secondo l'American Academy of Allergy, Ashma and Immunology, oltre il 10% degli operatori sanitari e oltre la metà dei pazienti con spina bifida (spinabifida) hanno allergie al lattice. Gli esperti stimano che dall'1% al 6% della popolazione totale è allergico al lattice.

Il sistema immunitario delle persone con allergie percepisce il lattice come un agente patogeno, una sostanza o un organismo dannoso per la salute. Gli esperti dicono che le persone sensibili reagiscono alle proteine ​​nel succo di un albero della gomma.

Il sistema immunitario attiva le cellule che producono immunoglobulina E (IgE). Le IgE sono un anticorpo che combatte i componenti del lattice.

La prossima volta che il corpo entra in contatto con il lattice, gli anticorpi IgE entrano in contatto con esso e segnalano al sistema immunitario di rilasciare sostanze chimiche, inclusa l'istamina, nel flusso sanguigno.

Più una persona sensibile risponde al lattice, più forte il suo sistema immunitario risponde ad esso - questo si chiama sensibilizzazione.

Che cos'è il lattice?

Il lattice è un prodotto naturale ottenuto da un fluido estratto da un albero della gomma coltivato in Africa e nel sud-est asiatico..

Durante la produzione industriale, questo fluido cambia spesso. Varie procedure prendono parte al processo di produzione..

Spesso, in caso di produzione rapida, i prodotti in lattice non vengono lavati molto accuratamente. Di conseguenza, sulla superficie è presente un lattice più "libero". Questo "lattice libero" è responsabile della maggior parte delle allergie al lattice..

La polvere usata nei guanti chirurgici è un grosso problema. Il lattice aderisce facilmente alla polvere comunemente usata nei guanti chirurgici..

Durante l'uso, i guanti spesso “applaudono” quando li indossiamo o li rimuoviamo. Questo applauso lancia la polvere in aria. Questa polvere contiene spesso lattice. L'inalazione del lattice può essere un grave problema allergico..

Diversi tipi di allergie al lattice

Di seguito sono riportate le allergie al lattice più comuni..

Ipersensibilità al lattice (tipo I)

Questa è una forma grave e rara di allergia che provoca una grave reazione immediata che può essere pericolosa per la vita. Alcuni pazienti possono reagire come una grave reazione a una puntura d'ape..

I sintomi dell'ipersensibilità al lattice includono:

  • rinite;
  • congiuntivite;
  • irritazione;
  • forte prurito;
  • spasmi
  • problemi gastrointestinali;

I sintomi possono progredire verso:

  • sviluppo di palpitazioni cardiache;
  • tremore
  • dolore al petto
  • respirazione difficoltosa;
  • cadute di pressione sanguigna.

Nelle persone gravemente allergiche al lattice, la reazione può apparire su vestiti, scarpe e altre cose che contengono lattice di gomma naturale (gomma, guanti, preservativi, capezzoli, manichini, palline, automobili...).

I pazienti con questo tipo di allergia sono molto sensibili: una reazione di tipo I può essere scatenata dall'esposizione a particelle contenute nell'aria durante il gonfiaggio di palloncini. Questo può accadere anche quando una persona non è presente mentre queste palline si gonfiano..

Dermatite allergica da contatto

Le persone con questo tipo di reazione allergica hanno una reazione cutanea ritardata e un'eruzione cutanea dopo esposizione al lattice.

Sintomi e segni di lesioni cutanee includono:

  • eruzione cutanea traballante;
  • sensazione di bruciore;
  • vesciche;
  • eruzione cutanea piangente.

Le allergie sono causate da additivi e sostanze chimiche utilizzate nella fabbricazione della gomma. Ad oggi, ci sono test con cui è possibile determinare quale sostanza chimica ha sviluppato un'allergia in un paziente. Non appena una persona lo scoprirà, sarà in grado di evitare quei prodotti che sono fatti con questa sostanza..

Dermatite da contatto irritante

Questo è il tipo più comune di reazione lieve. Porta alla formazione di aree secche, pruriginose e irritate della pelle..

Una sensazione di bruciore e lesioni cutanee traballanti si trovano più spesso sulle mani del paziente. La pelle si irrita dopo l'uso di guanti, frequenti lavaggi delle mani, asciugatura incompleta, esposizione a disinfettanti e talco, che copre i guanti.

Chi è a rischio di sviluppare allergie al lattice??

Alcune persone hanno una predisposizione genetica allo sviluppo di allergie al lattice. Tuttavia, è necessaria un'esposizione ripetuta al lattice per sviluppare l'allergia. Persone a rischio aumentato:

  • Operatori sanitari (medici, infermieri, dentisti, assistenti di laboratorio, infermieri...). Ci sono lattici ovunque nelle strutture mediche.
  • Le persone che hanno avuto più interventi chirurgici, soprattutto durante l'infanzia.
  • Le persone con un difetto nelle cellule del midollo osseo.
  • Pazienti che richiedono un uso regolare o prolungato di cateteri urinari.
  • Chirurgia Spinale.
  • Le persone con eczema.
  • Pazienti asmatici.
  • Le persone con allergie Soprattutto con le allergie agli alimenti vegetali come mango, kiwi, avocado, ananas, banana, noci, fragole e frutto della passione.
  • Dipendenti che distribuiscono o consegnano prodotti in lattice.
  • Lavoratori dell'industria della gomma.
  • Le persone che lavorano nelle fabbriche di pneumatici per auto.
  • Le persone che usano il preservativo.

Qual è la reazione crociata?

Alcune persone con allergie al lattice possono anche essere allergiche a determinati alimenti - questa è chiamata reazione crociata..

Quando ciò accade, il sistema immunitario del corpo risponde allo stesso modo, producendo gli stessi sintomi allergici che si osservano quando esposti al lattice.

Le reazioni crociate non sono le stesse per tutte le persone. Mentre alcuni pazienti rispondono a tutti gli alimenti, altri no. Allo stesso modo, se sei allergico a uno dei seguenti alimenti, potresti avere un'allergia al lattice:

  • Alcuni frutti sono fragole, ananas, pere, nettarine, ciliegie, frutto della passione, papaia, meloni, uva, fichi, prugne, pesche, kiwi, banane e mele.
  • Verdure - pomodori, avocado, sedano, carote, patate.
  • Alcune noci sono nocciole e castagne..
  • Alcuni cereali sono segale e grano..

Chiunque sia programmato per sottoporsi a un intervento chirurgico dovrebbe dire al proprio medico se è allergico a questi alimenti. Esiste il pericolo che possa avere una reazione crociata al lattice.

Diagnosi di allergia al lattice

Il medico può prescrivere un test allergologico standard, che può determinare se il paziente è ipersensibile al lattice e ad altre sostanze simili. Durante questo test è necessaria un'attenta attenzione, poiché in alcuni casi può verificarsi una reazione grave nei pazienti..

Il medico può anche sottoporsi a un esame del sangue..

Trattamento di allergia al lattice

Attualmente non esiste una cura per desensibilizzare (abbassare la sensibilità) a una persona allergica al lattice. In altre parole, non c'è modo di prevenire lo sviluppo di una reazione se qualcuno con un'allergia al lattice viene in contatto con lui..

Le reazioni allergiche sono trattate con antistaminici, epinefrina e corticosteroidi..

Il modo più efficace per trattare questo tipo di allergia è evitare cibi che contengono lattice. I pazienti devono imparare a identificare i prodotti che possono contenere lattice ed evitarli..

Esistono altre sostanze che possono essere utilizzate per sostituire il lattice, come polimeri (nitrile, butile, vitron) e gomme sintetiche (elastan o neoprene).

Uno studio del Wisconsin College of Medicine ha dimostrato che i guanti in lattice senza talco sono il modo migliore per prevenire lo sviluppo di sensibilizzazione allergica al lattice.

Interrompendo l'uso di guanti in lattice con polvere di talco, gli scienziati hanno ridotto la quantità di allergene nell'aria in due ospedali e prevenuto efficacemente lo sviluppo della sensibilizzazione al lattice nel personale ospedaliero.

Sfortunatamente, ai produttori di prodotti contenenti lattice non può essere legalmente indicato sulle etichette quali sostanze chimiche sono state utilizzate nel processo di fabbricazione..

I prodotti a base di gomma naturale contenenti altre emulsioni hanno un bassissimo potenziale di sensibilizzazione..

In alcuni casi, i pazienti sono così sensibili che la sostituzione di prodotti contenenti lattice con privi di lattice può comunque provocare una reazione. Ciò è dovuto al fatto che i prodotti senza lattice sono fabbricati nella stessa struttura dei prodotti contenenti lattice e ne sono presenti tracce.

Alcuni prodotti sono etichettati dal produttore come "lattice sicuro" ("safelatex"). Ciò indica che il prodotto contiene una bassa percentuale di lattice naturale. Tuttavia, possono ancora causare allergie al lattice. I pazienti devono prestare attenzione ai prodotti con questa etichetta..

Allergie alimentari: sospetta, controlla, evita!

Antibiotici e probabilità di allergie alimentari nei bambini