Perché la carne di pollo è allergica?

Cliniche

Le reazioni allergiche al pollo, secondo i medici, sono piuttosto rare. Tuttavia, hanno un posto dove stare. E le ragioni di tali reazioni del corpo possono essere molte.

Perché il pollo è allergico?

Gli allergeni alimentari nella carne di pollo possono essere dovuti al fatto che nelle moderne aziende agricole il pollame viene spesso alimentato con antibiotici per evitare infezioni e mortalità del bestiame. Questi antibiotici si accumulano nella carne e quindi fungono da catalizzatore che innesca i processi allergici.

Vale la pena ricordare che la maggior parte delle medicine che gli uccelli nutrono sono accumulate nel seno. In quantità minori, sono nelle cosce del pollo.

Un altro motivo per cui una persona può sviluppare un'allergia al pollo è l'intolleranza alle proteine ​​animali. Secondo le statistiche, questo fenomeno si manifesta più spesso nei bambini e occupa circa il 5% di tutte le reazioni allergiche diagnosticate..

Un'allergia al pollo indica problemi piuttosto gravi con l'immunità, come le persone raramente mangiano pollo crudo. E con il congelamento-scongelamento e la successiva preparazione, gli allergeni nella carne vengono distrutti. E anche se dopo che una persona reagisce a loro, vale la pena fare dei test per determinare il motivo della reazione.

Se una persona è allergica ai peli di animali, è probabile che svilupperà un'allergia alla carne.

Come diagnosticare l'allergia al pollo

È necessario diagnosticare un'allergia ai prodotti a base di carne in generale e al pollo in particolare, per evitare la carenza di ferro nel corpo. Dopotutto, l'assunzione insufficiente di proteine ​​animali porta allo sviluppo di anemia. A sua volta, diventa una prova abbastanza seria per il corpo..

Per diagnosticare un'allergia alla carne di pollo, viene spesso utilizzato il metodo di donazione di sangue a immunoglobuline specifiche. Sono loro che sono in grado con la massima precisione possibile di mostrare la presenza di allergeni nel sangue.

Sintomi di un'allergia alla carne

Vale la pena fare dei test e fissare un appuntamento con un allergologo se, dopo aver mangiato il pollo, noti:
- disturbi gastrointestinali;
- la comparsa di un'eruzione cutanea, macchie rosse, desquamazione;
- l'aspetto di un naso che cola;
- attacchi di asma.

Di norma, le manifestazioni di un'allergia alla carne di pollo sono annotate 5-6 ore dopo aver mangiato. Se apparivano più tardi, forse la causa del loro aspetto era un'altra irritante.

Quando compaiono i sintomi di un'allergia al pollo, vale la pena essere preparati al fatto che anche le uova di gallina dovranno essere escluse dalla dieta. Vale anche la pena preoccuparsi di rimuovere la biancheria da letto (piumini, cuscini, ecc.) Se sono pieni di lanugine di pollo..

La probabilità di allergie al pollo e alle proteine ​​del pollo nella carne nei bambini e negli adulti, sintomi, cause, trattamento della patologia

Vereshchak Vladimir Vasilievich

Otorinolaringoiatra (ENT) di prima categoria

La carne di pollo è uno dei prodotti nutrienti e dietetici. Ma alcune persone hanno un'intolleranza individuale all'albumina e alla purina, che si trovano in grandi quantità nella carne di pollo. Oltre alla carne, una reazione allergica è causata anche da uova, piume e lanugine..

Potrebbe esserci un'allergia al pollo

La principale causa di allergie al pollo è un fattore ereditario. Se uno dei parenti soffre di questa malattia, questa metà aumenta la probabilità di una reazione allergica nel bambino. Anche il corpo di un bambino può reagire negativamente al pollo. Quando appare un'eruzione cutanea durante l'allattamento al seno, c'è uno stomaco turbato e un comportamento irrequieto, quindi la madre deve rivedere il suo menu ed escludere tutti i possibili allergeni.

Può anche provocare una malattia:

  • infiammazione cronica nell'intestino;
  • pancreatite acuta e cronica;
  • disbiosi;
  • colecistite;
  • gastrite acuta.

Ecco perché, quando compaiono i primi segni di allergia al pollo negli adulti e nei bambini, si raccomanda di esaminare gli organi digestivi.

Nota! Una reazione allergica al pollo si verifica solo nel 5% dei casi. A volte questa malattia può manifestarsi in maggiore età adulta..

L'allergia alle proteine ​​del pollo è spesso un'allergia crociata alle proteine ​​delle uova di pollame. Questo allergene è uno dei tre leader ed è in grado di causare malattie non solo nei bambini ma anche negli adulti. Vale la pena notare che l'ipersensibilità si estende ad altri tipi di uccelli: carne d'oca, anatra e tacchino.

Un altro motivo per la comparsa di patologia è l'uso di antibiotici negli uccelli in crescita. Quindi la carne è contaminata dai loro residui, che provoca una reazione del corpo.

Perché la malattia si verifica nei bambini piccoli

Albumina e purina nel pollo sono allergeni. Nel processo di scissione, formano vari composti, incluso l'acido urico. L'allergia alle proteine ​​del pollo nei bambini si riscontra più spesso da sei mesi a 1 anno. Ciò è spiegato dal fatto che il loro sistema digestivo a questa età non è completamente formato.

Gli allergeni entrano nel corpo di un bambino con latte materno o con l'introduzione di alimenti complementari. Quando compaiono i sintomi della patologia, una donna che allatta deve abbandonare l'uso delle proteine ​​del pollo in modo che il corpo del bambino non interagisca con l'albumina e le purine..

manifestazioni

I sintomi della sensibilità allergica al pollo negli adulti possono includere:

  1. La pelle cambia.
  2. Problema respiratorio.
  3. Disturbi digestivi.

La pelle cambia

Come si manifesta l'allergia al pollo? I cambiamenti nella pelle sono uno dei segni più comuni di una reazione. Si verificano i seguenti sintomi:

  • eruzione cutanea chiazzata, nodulare, vescicolare;
  • prurito della pelle di varia gravità;
  • arrossamento, desquamazione della pelle;
  • gonfiore delle mucose.

Una manifestazione tipica può essere considerata orticaria acuta - un'eruzione cutanea rappresentata da vesciche rotonde di una tonalità rossastra o bianca, i cui elementi possono fondersi l'uno con l'altro. Eruzioni cutanee, prurito e gonfiore si sviluppano molto rapidamente e per una reazione grave non è necessario consumare una grande quantità di pollo: è sufficiente un solo pezzo. Con costante ingestione, si può osservare una dermatite atopica: è caratterizzata da grave secchezza e irrigidimento della pelle, comparsa di vescicole, alla distruzione delle quali rimangono croste.

Problema respiratorio

Le reazioni allergiche al pollo possono essere accompagnate da:

  • congestione nasale;
  • tosse;
  • prurito della mucosa del rinofaringe;
  • starnuti parossistici frequenti;
  • scarico dalla cavità nasale;
  • tosse lancinante con espettorato viscoso trasparente;
  • mancanza di respiro, mancanza di respiro.

Un naso che cola si sviluppa nei primi minuti dopo il contatto con un allergene, a causa del gonfiore della mucosa, la respirazione nasale può essere completamente bloccata. Il pericolo è, innanzitutto, il broncospasmo e l'edema di Quincke nella laringe: queste condizioni sono accompagnate da un restringimento del lume del tratto respiratorio fino al completo blocco e sviluppo dell'asfissia (soffocamento).

Disturbi digestivi

Sono non specifici, cioè possono essere osservati non solo con le allergie, ma anche nel caso di altre patologie. Includi segni come:

Il paziente deve essere avvisato della presenza nelle feci e nel vomito di muco e sangue, del rapido sviluppo dei sintomi in assenza di una causa chiaramente indicata. Se tutti i prodotti erano freschi e di alta qualità, il contatto con i vettori delle infezioni intestinali è impossibile, devi assolutamente pensare alle allergie e visitare un medico.

Una reazione allergica al pollo può aumentare la temperatura corporea.

La presenza di febbre non dovrebbe servire come base per escludere l'assunzione di un'allergia: l'intero quadro dovrebbe essere valutato e non nessuna manifestazione individuale.

Il trattamento è necessario anche quando il paziente è interessato solo da un'eruzione cutanea pruriginosa in un'area separata della pelle. Inoltre, non sarà possibile fare a meno dell'intervento medico se una reazione allergica è accompagnata da sintomi gravi.

È impossibile curare completamente le allergie, ma lo sviluppo di una seconda reazione non può essere permesso. Per questo, è necessario escludere il pollo dalla dieta in tutte le forme - non è consentito nemmeno un brodo in cui possono essere presenti componenti allergenici. Il paziente dovrà inoltre rinunciare a prodotti che causano intolleranza crociata. È meglio compilare un elenco di alimenti consentiti e vietati, determinare i requisiti per il contenuto calorico e la composizione della dieta in collaborazione con il medico curante e il dietista.

I farmaci sono necessari se compaiono prurito, naso che cola, eruzioni cutanee o disturbi digestivi. A seconda dei sintomi, vengono selezionati i farmaci appartenenti ai gruppi:

  • antistaminici (Eden);
  • glucocorticosteroidi (Nazonex);
  • sorbenti (Enterosgel) e altri.

Sono disponibili sotto forma di compresse, polveri e preparati topici: unguenti, lozioni, colliri e gocce nasali. Il dosaggio e la frequenza di ammissione appropriati sono determinati dal medico di persona.

Per le cure di emergenza, vengono utilizzate forme iniettabili di antistaminici (ad esempio, Tavegil), nonché farmaci come prednisone, desametasone, adrenalina ed epinefrina. Sono introdotti in caso di shock anafilattico, orticaria, edema di Quincke, combinato se necessario con terapia infusionale (infusione endovenosa di soluzioni medicinali) e altre misure terapeutiche.

I pazienti che sono consapevoli del rischio di shock anafilattico possono avere una penna per siringa con epinefrina, che viene iniettata per via intramuscolare (di solito nella superficie antero-laterale della coscia). La dose del farmaco non è sempre sufficiente per interrompere completamente la reazione, tuttavia un'iniezione tempestiva può aumentare significativamente le possibilità del paziente di un esito positivo.

Come si manifesta la malattia?

I principali sintomi dell'allergia al pollo includono:

  • arrossamento della pelle;
  • occhi pieni di lacrime;
  • labbra e lingua gonfie;
  • prurito e formicolio in bocca;
  • respiro affannoso;
  • indigestione;
  • tosse accompagnata da respiro sibilante;
  • starnuti frequenti
  • nausea;
  • mal di testa;
  • dolore addominale.

I sintomi più comuni includono prurito, eruzione cutanea e arrossamento. Questi sono i primi segni della malattia. Quando compaiono, è necessario iniziare il trattamento con i farmaci il più presto possibile. Se le misure non vengono prese in tempo, possono svilupparsi shock anafilattico ed edema di Quincke. In questo caso, si verifica edema dei muscoli respiratori, che può portare ad arresto respiratorio e insufficienza cardiaca. Pertanto, se sospetti l'edema di Quincke o lo shock anafilattico, devi chiamare urgentemente un'ambulanza.

Negli adulti, la malattia può iniziare a manifestarsi da 5 minuti a 4 ore. Se procede in segreto, i primi segni possono apparire dopo 11 giorni. La reazione dura da 2 ore a 10 giorni. La malattia colpisce la pelle, il tratto digestivo e il tratto respiratorio..

Manifestazioni di patologia in piccolissime


Manifestazioni allergiche in faccia a un bambino

Appaiono i primi segni di allergia al pollo in un bambino, il giorno dopo aver mangiato un uccello. Un'eruzione cutanea appare sul corpo del bambino, diventa difficile per lui respirare. Se il contatto con l'allergene si è verificato per un periodo piuttosto lungo, l'edema appare in diverse parti del corpo, congiuntivite, orticaria, feci turbate, naso che cola, tosse, sonnolenza e irritabilità. Inoltre, il bambino ha attacchi di nausea e un salto nella pressione sanguigna.

Vale la pena notare. Con un'allergia al pollo in un bambino, i problemi con il tratto gastrointestinale sono più gravi che nei pazienti adulti.

Un'allergia a un pollo in un bambino si manifesta come nausea e vomito dopo aver mangiato. Il bambino ha gonfiore, crampi, che in seguito vengono sostituiti dalla diarrea. Il corpo è coperto da un'eruzione cutanea rossa. Mancanza di respiro può anche apparire..

Eliminazione di una reazione allergica

Se una reazione allergica è accompagnata da sintomi gravi, non puoi fare a meno dell'intervento medico. La reazione del corpo può portare a gravi complicazioni, quindi è necessario agire rapidamente. Antistaminici, corticosteroidi e adrenalina possono alleviare la condizione. L'ultimo componente è consigliabile applicare per shock anafilattico.

Il modo migliore per curare un'allergia è impedirne lo sviluppo. Come misura preventiva, è necessario escludere la carne di pollo dalla dieta. Dopo molto tempo, puoi aggiungere una piccola quantità di prodotto al menu. In assenza di una reazione negativa, la "dose" aumenta. Vale la pena notare che la presenza di una reazione alla carne di pollo non significa una reazione simile ad altri animali. Probabilmente non hai allergie alla carne bovina.

Sfortunatamente, non tutte le allergie alimentari possono essere curate. Pertanto, nella maggior parte dei casi, le persone devono abbandonare il consumo di un determinato prodotto. Puoi provare ad abituare il corpo al cibo proibito, ma il rischio non è giustificato. Questa procedura richiede la consultazione di uno specialista. Tutto dipende dal sistema immunitario del sistema allergico e dalla risposta del corpo..

Le allergie in un bambino richiedono una diagnosi immediata. Con una forma lenta, puoi escludere il pollo dalla dieta per un paio d'anni, quindi provare a mangiarlo di nuovo.

Tuttavia, una reazione allergica di questo tipo può aggravarsi nel tempo. In questo caso, rimane il rischio di sviluppare asma bronchiale o febbre da fieno. Per ridurre l'effetto dannoso dell'allergene consentiranno farmaci speciali. Questi includono: Filtrum e Polysorb. Gli antistaminici possono ridurre l'intensità dei sintomi e alleviare la condizione umana. Si consiglia di utilizzarli dopo la scomparsa delle caratteristiche principali.

L'esatto regime terapeutico e la durata del trattamento sono prescritti dal medico in base al quadro clinico attuale.

Aiuto specialista

Un allergologo è coinvolto nel trattamento della malattia, quindi tutte le misure mediche dovrebbero essere sotto il suo controllo. Non sottovalutare il problema e auto-medicare. I farmaci selezionati in modo errato possono portare al ricovero in ospedale del paziente..

La prima cosa da fare se si sospetta un'allergia è di escludere il pollo dalla dieta. Quindi per 2 settimane dovresti aderire a una dieta ipoallergenica. Successivamente, dovrai condurre test ripetuti. Dovresti anche rimuovere letti di piume e cuscini pieni di lanugine di pollo dalla stanza.

Il trattamento con farmaci comprende la somministrazione di farmaci antistaminici. Per rimuovere manifestazioni cutanee, vengono utilizzati unguenti, sospensioni, gel e creme. Se la malattia è grave, viene utilizzata la terapia ormonale con corticosteroidi. Quando si verifica l'anafilassi, urgentemente, per via endovenosa o intramuscolare, viene somministrata una soluzione di adrenalina.

Importante. Se hai una reazione allergica al pollo, dovresti rifiutare di usare latte e uova. Contengono proteine ​​del siero di latte. Il pollo con allergie non deve essere mangiato.

Per il trattamento dei bambini, viene selezionato un trattamento complesso. Ha lo scopo di eliminare i sintomi e rafforzare l'immunità, include seguire una dieta speciale. I medici scelgono i farmaci in base ai risultati dei test e all'allegroprob.

Nota. Nel cibo, la preferenza dovrebbe essere data ai fianchi di un uccello. Hanno il più basso contenuto di proteine ​​e una minore concentrazione di antibiotici. Usa diversi tipi di carne nel tuo menu. Gli studi hanno dimostrato che i più piccoli residui di antibiotici in agnello, carne di cavallo, coniglio.

previsione

La prognosi della malattia dipende dalla misura in cui viene rilevata. La reazione al glutine è una malattia o è una manifestazione di un'allergia. In caso di malattia incurabile, il paziente rifiuta i cibi proibiti e aderisce a un'alimentazione corretta senza glutine.

Se viene diagnosticata un'allergia, può essere trattata insieme a una corretta alimentazione. Dopo un paio di mesi, è consentito aggiungere un po 'di prodotti contenenti glutine al menu, controllando la reazione del corpo. In futuro, se non ci sono sintomi della malattia, è necessario mangiare pane e cereali a piccole dosi.

Oggi, una dieta speciale viene utilizzata attivamente per altre patologie. La sua presenza nella terapia generale è usata per trattare l'asma, l'artrite. Usando una dieta, puoi ridurre il peso, purificare il corpo. Piuttosto, non è una dieta, ma una dieta terapeutica, che è indicata per i pazienti allergici al glutine..

Regole di base per l'introduzione di alimenti complementari

Per evitare lo sviluppo di allergie al pollo in un bambino:

  1. Introdurre alimenti complementari non prima dei sei mesi di età.
  2. Per l'alimentazione, è necessario utilizzare solo pollo domestico senza pelle.
  3. Il pollame dovrebbe essere bollito due volte. La prima acqua viene scaricata e preparata già sul secondo brodo.
  4. È necessario introdurre alimenti complementari in piccole porzioni. È importante monitorare la reazione del corpo del bambino.

I medici raccomandano di iniziare l'introduzione della carne di pollo un cucchiaino di purè di pollo al giorno. Se si verificano sintomi allergici, interrompere la somministrazione e mostrare al bambino uno specialista. Può essere un pediatra o un allergologo.

Analisi necessarie

Per determinare la malattia, è necessario passare attraverso le seguenti fasi della diagnosi:

  1. Dovresti dire al tuo medico quando sono comparsi i sintomi e come scorrono..
  2. È necessario tenere un diario alimentare.
  3. Escludere dagli alimenti dietetici che causano una reazione negativa del corpo.
  4. Fai dei test cutanei.
  5. Supera test provocatori e di laboratorio.

Il modo più informativo di ricerca di laboratorio è un saggio di immunoassorbimento enzimatico (ELISA), durante il quale determinare la composizione quantitativa delle immunoglobuline nel sangue umano. Se il loro livello è elevato, questo indica la presenza di una reazione allergica.

Se sospetti un'allergia in un bambino di età superiore ai 5 anni, vengono eseguiti test allergici cutanei..

Inoltre, il medico può prescrivere un'ecografia. Ciò è necessario per stabilire malfunzionamenti nel fegato, nei reni, nella cistifellea e nel pancreas.

Prodotti ipoallergenici

Il cibo è estraneo al corpo in termini di struttura del suo DNA, ma ciò non provoca reazioni normali. Anche con un numero sufficiente di enzimi, alcune molecole proteiche non subiscono la completa fermentazione in aminoacidi e possono essere assorbite nel sangue invariato, provocando un'allergia. Una dieta allergica è composta da tali prodotti. Si tratta di verdure, cereali e frutti che crescono nella regione in cui vive la persona, non hanno un colore rosso vivo e non contengono molte proteine ​​animali e agenti immunitari da cui sono state ottenute.

Le reazioni pseudoallergiche e alcune ipervitaminosi hanno sintomi simili. La differenza principale è la comparsa di sintomi alla prima ingestione di peptidi estranei nel corpo e la dipendenza della gravità del deterioramento delle condizioni del paziente dalla quantità di cibo consumato. Tali reazioni compaiono su frutta e verdura di colore rosso vivo, a volte arancione (pomodoro, melograno, agrumi, fragole).

Cosa puoi mangiare - Elenco prodotti

Una dieta ipoallergenica richiede l'eliminazione di allergeni del primo ordine (frutta e verdura esotiche, fragole, cacao, funghi, arachidi, noci, caffè, miele, frutti di mare, uova, pesce e latte con i suoi derivati ​​- latte in polvere e formaggi) e un consumo moderato di allergeni di secondo ordine (cereali - grano, segale, mais, grano saraceno; legumi; patate; ribes; mirtilli rossi; albicocche; mirtilli rossi; carni grasse con ricchi brodi da loro; tinture di erbe).

Sono ammessi i seguenti tipi di alimenti:

  • Carne magra;
  • cibo confermato dalla fermentazione parziale durante la cottura;
  • prodotti specifici per il luogo di residenza;
  • verdure bianche e verdi;
  • frattaglie;
  • cereali.

Lista della spesa

Medicinali applicati

Nel trattamento delle allergie al pollo, i farmaci vengono utilizzati per alleviare i sintomi. Uno strumento che può sbarazzarsi della malattia per sempre non è disponibile nelle farmacie oggi. Pertanto, per rimuovere il gonfiore e rimuovere le eruzioni cutanee sul corpo, vengono utilizzati antistaminici. Zodak e Claritin sono usati. Il loro vantaggio è che non causano sonnolenza..

Per alleviare il prurito, vengono utilizzati unguento di zinco e gel di fenistil. Con un naso che cola, vengono usati naftzina e Nazol. Carbone attivo, Polysorb ed Enterosgel aiutano a rimuovere gli allergeni dal corpo..

Il miglior risultato è dato dalla dieta di eliminazione. Durante esso è escluso anche il brodo di pollo.

Cosa trattare

Se ci sono segni di allergie come eruzione cutanea e gonfiore, il trattamento consiste in una terapia sintomatica:

  • Gli antistaminici alleviano le vivide manifestazioni della presenza di un allergene nel sangue. Prendi 1 compressa di Diazolin, Claritin, Zoteks 1 volta al giorno.
  • I bambini possono ricevere 1 cucchiaio. un cucchiaio di soluzione di cloruro di calcio.
  • Le aree di eruzione cutanea sono trattate con gel di fenistil o crema Lokoid in presenza di prurito.
  • Una forte eruzione cutanea è lubrificata con unguento di Lorinden.

Assicurati di prescrivere una dieta ipoallergenica per il periodo di esacerbazione della malattia: riso o farina d'avena, pasta, zuppe vegetariane e tè debole. Anche i dolci, il caffè, il cioccolato e i prodotti a base di carne sono vietati..

Metodi tradizionali di trattamento e prevenzione della malattia

Se sei allergico al pollo, dovresti sostituirlo con vitello e coniglio. Il petto di pollo è ben sostituito dal formaggio tofu, che è anche ricco di proteine. Il brodo è meglio usato vegetale. In ristoranti, caffè e bistrot prima dell'uso, dovresti studiare attentamente la composizione del piatto. È necessario escludere dal menu menu carne di quaglia e anatra, uova, maionese.

Poiché un'allergia alla carne di pollo nei bambini può intersecarsi con l'intolleranza alla gelatina, è necessario abbandonare yogurt, marmellata, soufflé e torte. Vale la pena ricordare che le proteine ​​del pollo possono essere incluse in alcuni vaccini e medicinali. Pertanto, durante il trattamento, i medici devono essere avvertiti della presenza di allergie al pollo.

Poiché è impossibile liberarsi completamente delle allergie, le persone che soffrono di questa malattia devono imparare a conviverci. Devi leggere attentamente le etichette dei prodotti, disinfettare i piatti che sono entrati in contatto con l'allergene. Per fare ciò, utilizzare acqua calda e detersivo per piatti..

Allergene f83 - Carne di pollo, IgE (ImmunoCAP)

Quantificazione di immunoglobuline specifiche E nel sangue, che appare in presenza di sensibilizzazione alla carne di pollo.

Immunoglobulina specifica di classe E per carne di pollo.

Sinonimi inglese

ImmunoCAP f83 (Allergene, Cibo, Chiken), Immunoglobulina specifica E per la carne di pollo, Spec. IgE alla carne di pollo (siero).

Immunofluorescenza in fase solida (ImmunoCAP).

KEDA / l (kg di allergene per litro).

Quale biomateriale può essere utilizzato per la ricerca?

Sangue venoso o capillare.

Come prepararsi allo studio?

  • Non fumare per 30 minuti prima dello studio..

Panoramica dello studio

Un allergene è una sostanza che provoca una reazione allergica. Nelle malattie atopiche, gli allergeni stimolano la formazione di anticorpi IgE e contribuiscono allo sviluppo di sintomi clinici. Il rilevamento di immunoglobuline specifiche E nel sangue a un allergene specifico conferma il loro ruolo nello sviluppo di una reazione allergica di tipo I (reagin), il che significa che identifica il possibile "colpevole" di una malattia allergica e prescrive adeguate misure terapeutiche e preventive.

L'allergia alimentare è una reazione causata dall'assunzione di cibo, che si basa su meccanismi immunitari. Le allergie alimentari sono spesso confuse con le intolleranze alimentari associate ad altre cause (caratteristiche di cottura, composizione del prodotto, disturbi metabolici, malattie gastrointestinali).

Gli allergeni alimentari possono essere di origine animale o vegetale. Tra loro gli allergeni differiscono per solubilità, stabilità enzimatica e temperatura. Alcuni allergeni alimentari durante la cottura, l'inscatolamento possono perdere le loro proprietà allergeniche, mentre altri, al contrario, diventano ancora più allergenici. Tra le manifestazioni cliniche delle allergie alimentari vi sono orticaria acuta, angioedema, attacchi di asma, shock anafilattico, esacerbazione della dermatite atopica e rinite allergica meno comunemente.

L'allergia alla carne di pollo è relativamente rara e viene rilevata nello 0,6-5% delle persone con allergie alimentari. L'allergene principale è l'albumina sierica di pollo. Quando si sensibilizza ad un allergene di pollo, è possibile una reazione crociata con uova di gallina, nonché carne, uova e piume di altri uccelli (tacchino, pernice, piccione). Tuttavia, è noto che solo una piccola percentuale di pazienti con allergia all'uovo (sindrome dell'uccello-uovo) sperimenta sensibilizzazione alla carne di pollo.

IgE specifiche per la carne di pollo possono essere rilevate in pazienti con asma bronchiale, rinocongiuntivite e dermatite atopica. Le reazioni gravi sono estremamente rare. Sono descritti casi isolati di reazione anafilattica dopo aver mangiato pollo, che sono stati accompagnati da colica intestinale, orticaria acuta, angioedema e un attacco di soffocamento.

In questa analisi, le IgE specifiche per il pollo sono determinate con il metodo ImmunoCAP. ImmunoCAP è caratterizzato da elevata precisione e specificità: anche in concentrazioni di anticorpi IgE molto basse vengono rilevate in una piccola quantità di sangue. Lo studio è rivoluzionario e si basa sul metodo di immunofluorescenza, che consente di aumentare la sensibilità più volte rispetto ad altre analisi. L'Organizzazione mondiale della sanità e l'Organizzazione mondiale degli allergologi riconoscono la diagnostica ImmunoCAP come lo "standard di riferimento" perché ha dimostrato la sua accuratezza e stabilità in studi indipendenti. Nella Federazione Russa, fino ad ora, la tecnica non è stata ampiamente utilizzata, anche se in tutto il mondo fino all'80% dei test per immunoglobuline specifiche di classe E viene eseguito utilizzando ImmunoCAP.

Pertanto, il rilevamento di IgE specifiche utilizzando questa tecnica porta la diagnostica delle allergie a un livello completamente nuovo..

A cosa serve lo studio??

  • Per la diagnosi di sensibilizzazione alla carne di pollo in pazienti con malattie allergiche (allergie alimentari, orticaria acuta e cronica, angioedema, dermatite atopica, asma bronchiale e rinite allergica).
  • Per valutare il rischio di reazioni allergiche al pollo.

Quando è programmato uno studio?

  • Se hai i seguenti sintomi che indicano una natura allergica quando mangi carne di pollo: arrossamento e prurito della pelle, eruzione cutanea, angioedema, edema laringeo, tosse e broncospasmo, nausea, vomito, dolore addominale e diarrea;
  • in presenza di allergie alle uova di gallina, ma anche alla carne, alle piume e alle uova di altri uccelli (con sospetta sindrome dell'uccello-uovo);
  • con sensibilizzazione polivalente;
  • con risultati dubbi di test cutanei e test provocatori.

Cosa significano i risultati??

Valore dell'indicatore,

Classe

Il livello di anticorpi IgE specifici per allergeni

Allergia agli uccelli

Un'allergia agli uccelli è un tipo di processo immunopatologico causato dall'ipersensibilità del corpo ai componenti di piume di uccelli, fiocchi, escrementi o parassiti. I sintomi dipendono dalla reattività del corpo e dalla via di penetrazione dell'allergene: lacrimazione, gonfiore delle mucose del naso, tosse, forse lo sviluppo dell'orticaria, in rari casi, angioedema. La diagnosi è confermata conducendo test di allergia cutanea, determinando il livello di immunoglobuline E specifiche nel sangue. Il trattamento viene effettuato con l'aiuto di antistaminici, immunoterapia specifica per allergeni, eliminando il contatto del paziente con fonti di allergeni (pollame o uccelli decorativi).

ICD-10

Informazione Generale

La malattia appartiene al gruppo delle allergie domestiche, include anche l'intolleranza a polvere domestica, peli di animali e altri allergeni presenti nella casa di una persona. Le allergie agli uccelli possono verificarsi a qualsiasi età, ma sono statisticamente più spesso registrate nei bambini. Una condizione simile si sviluppa nelle persone che lavorano a stretto contatto con gli uccelli e i loro prodotti trasformati: dipendenti di allevamenti di pollame, impianti di produzione per la fabbricazione di lanugine e prodotti di piume. Nelle zone rurali, la causa della malattia è più spesso le specie agricole di uccelli, in città - decorative (pappagalli, canarini).

Le ragioni

L'ipersensibilità si sviluppa a causa della sensibilizzazione del corpo e del successivo contatto ripetuto di un antigene specifico sulla superficie della pelle, delle mucose della congiuntiva o del tratto respiratorio. I seguenti tipi di allergeni di uccelli sono:

  • Scaglie di pelle e piume. I componenti proteici delle piume e della pelle degli uccelli spesso causano lo sviluppo della malattia. Provengono continuamente dal tegumento dell'animale nell'ambiente esterno, saturandolo di allergeni.
  • Componenti della lettiera. Le caratteristiche della digestione degli uccelli sono tali che un gran numero di composti proteici (potenziali antigeni) vengono rilasciati con i rifiuti, che al momento della defecazione vengono facilmente convertiti in aerosol. Ciò contribuisce alla loro diffusione e facilita la penetrazione nel corpo umano..
  • Prodotti vitali di parassiti. Numerosi endo- ed esoparassiti di uccelli contengono sostanze pericolose in termini di allergie. Possono anche migliorare il rilascio di piume e scaglie di pelle, spruzzando rifiuti, aumentando il tasso di sostanze irritanti che entrano nell'ambiente..

I fattori predisponenti per lo sviluppo di allergie agli uccelli sono le caratteristiche di reattività del corpo, fattori genetici e disturbi immunitari.

patogenesi

Il primo tipo (anafilattico) di reazione allergica è coinvolto nello sviluppo delle allergie degli uccelli. Al primo contatto con l'allergene, l'organismo sensibilizza - si forma una maggiore sensibilità del sistema immunitario a un antigene specifico. Ciò è coerente con la normale risposta immunitaria. Al successivo contatto con l'antigene, la reazione immunologica viene distorta - invece delle immunoglobuline caratteristiche delle classi G e M, le IgE vengono rilasciate dai linfociti. Questi ultimi stimolano i recettori dei basofili tissutali (mastociti), che rilasciano sostanze biologicamente attive (istamina, serotonina) durante la degranulazione.

Le sostanze escrete causano l'espansione delle arteriole, aumentano la permeabilità della parete vascolare e contribuiscono allo sviluppo dell'edema tissutale. Con la natura locale della reazione allergica, si trovano manifestazioni pronunciate nei tessuti direttamente a contatto con l'antigene. In caso di allergia agli uccelli, le sostanze proteiche estranee entrano attraverso il tratto respiratorio e alcune squame sospese nell'aria possono entrare nella congiuntiva dell'occhio. Pertanto, si sviluppano rinite, congestione nasale, lacrimazione e dolore agli occhi. Gli antigeni possono raggiungere la pelle a diretto contatto con gli uccelli, causando orticaria - più spesso questa forma di malattia si sviluppa nei bambini. In rari casi, allergeni da piume, escrementi di uccelli o parassiti possono causare reazioni sistemiche e danni al tratto respiratorio inferiore (alveolite).

Sintomi

Le manifestazioni di una reazione allergica sono diverse e dipendono dalla reattività del corpo, dai percorsi di penetrazione dell'allergene nel corpo, dall'età del paziente. A seconda della sensibilizzazione del corpo, dal momento del contatto con gli uccelli o dei loro prodotti di scarto (lanugine, escrementi) allo sviluppo del quadro clinico della patologia, potrebbero essere necessari da alcuni minuti a 2-4 giorni. I sintomi comuni della malattia sono congestione nasale, starnuti, rinorrea - manifestazioni di rinite allergica. Si verifica congiuntivite allergica, caratterizzata da arrossamento, lacrimazione, prurito delle palpebre.

Quando gli antigeni proteici penetrano nel rinofaringe, si verificano edema e infiammazione - questo si manifesta con una sensazione di mal di gola, tosse secca, disturbi del dolore durante la deglutizione. Nei bambini e negli individui con un'alta reattività del corpo, lo stato immunologico è accompagnato da danni al tratto respiratorio inferiore: si verificano bronchite allergica o alveolite. I loro sintomi sono debilitanti a secco o con rilascio di densa tosse espettorata viscosa, respiro sibilante nei polmoni, respiro corto. Le manifestazioni cutanee della malattia procedono come orticaria con lo sviluppo di arrossamento e prurito nel sito di contatto con l'allergene, l'insorgenza di vesciche.

Un'allergia agli uccelli può verificarsi in modo acuto, caratterizzata da una violenta reazione del corpo al contatto con un antigene. Entro pochi minuti o ore si sviluppano gravi riniti allergiche, congiuntivite e, nel tempo, si verificano danni al tratto respiratorio inferiore. Si registra un aumento della temperatura corporea, dolori muscolari e malessere generale. In un decorso subacuto o cronico, i sintomi della malattia vengono cancellati: i pazienti lamentano congestione nasale transitoria, frequenti esacerbazioni di congiuntivite, tosse inspiegabile o attacchi periodici di orticaria. Con il continuo contatto con l'allergene, il decorso della patologia può durare per mesi con un lento aumento della gravità dei sintomi.

complicazioni

La reattività grave e l'intolleranza grave agli antigeni aviari possono causare lo sviluppo di angioedema, che minaccia la vita del paziente. Con una reazione meno acuta in caso di contatto prolungato con la fonte dell'allergene, è possibile la comparsa di disturbi immunologici pronunciati - asma bronchiale, immunità indebolita, l'insorgenza di allergia crociata. C'è un'alta probabilità di complicazioni in presenza di patologie nei bambini il cui sistema immunitario è in fase di formazione. L'infiammazione allergica delle mucose (rinite, congiuntivite) può essere complicata da un'infezione batterica secondaria.

Diagnostica

Lo scopo della diagnosi è confermare la presenza di un disturbo immunologico, determinare il gruppo e il tipo di allergene, la differenziazione con altre patologie. L'identificazione delle allergie degli uccelli si basa sui risultati di numerosi studi:

  1. Consultazioni di specialisti: un allergologo esamina un paziente, predetermina la natura allergica della pelle, delle mucose e delle infezioni respiratorie, raccoglie un'anamnesi della vita del paziente e sulla base dei dati ottenuti forma un elenco di antigeni - possibili cause di patologia. Se necessario, il paziente viene inviato per ulteriori consultazioni con un dermatologo, otorinolaringoiatra, oculista.
  2. Test allergologici (test di scarificazione e applicazione, prik-test, titolazione allergometrica). Utilizzando i test delle allergie cutanee durante una procedura, viene controllata la sensibilità del paziente a un numero di antigeni. La tecnica è altamente specifica e ti consente di stabilire quasi inequivocabilmente la causa della malattia.
  3. Determinazione dei livelli di IgE per singoli allergeni. Lo studio determina la quantità di immunoglobuline sieriche specifiche di classe E in questo allergene. È un metodo ancora più sensibile per diagnosticare le allergie rispetto ai test di allergia cutanea e spesso li completa. Con l'aiuto dei test cutanei, viene determinato un gruppo di antigeni che causano intolleranza e un'analisi colorimetrica del livello di IgE rivela un allergene specifico da questo gruppo.

Per la diagnosi di patologia vengono anche utilizzati studi ausiliari: un esame del sangue generale, un esame microscopico dell'espettorato (con una tosse produttiva). L'immagine del sangue è caratterizzata da un aumento del livello di eosinofili. Nell'espettorato si possono rilevare spirali di Kurshman e cristalli di Charcot-Leiden. La diagnosi differenziale viene eseguita con ornitosi e altri tipi di allergie domestiche (per lana, polvere, muffa). L'ornitosi non è caratterizzata da un danno al tratto respiratorio superiore (rinite, faringite), ma si verifica un aumento del fegato e della milza e il metodo PCR viene utilizzato per confermare la diagnosi. Altri tipi di allergie vengono facilmente eliminati con i test delle allergie cutanee..

Bird Allergy Treatment

Il componente centrale del trattamento in allergologia è la limitazione e l'eliminazione del contatto del paziente con la fonte dell'allergene. Ciò si ottiene pulendo accuratamente i locali, pulendo la casa dalla polvere contenente scaglie di piume di uccelli, pelle o particelle di rifiuti, installando filtri dell'aria per la casa, ventilando la casa o l'appartamento. Se la patologia è dovuta all'intolleranza agli antigeni dei parassiti degli uccelli decorativi (pappagalli, canarini), puoi limitarti a trattare l'animale con un veterinario. Queste misure devono essere eseguite in combinazione con la terapia farmacologica:

  • ASIT L'immunoterapia specifica per l'allergene richiede un'accurata determinazione dell'allergene ed è prescritta a persone con reattività immunologica relativamente bassa. Sotto la supervisione di un medico, al paziente vengono somministrate dosi crescenti di antigene che causano un'allergia, ottenendo una diminuzione della sensibilità ad esso. Tale trattamento ha prospettive incerte in molti pazienti..
  • L'uso di anticorpi contro le IgE. Un tipo di immunoterapia, che si basa sul legame di IgE con anticorpi monoclonali, che riduce la loro quantità nel sangue. È usato in forme gravi di allergie e asma bronchiale, provocato da allergeni di piume di uccelli, peluria e pelle. Il farmaco di questo gruppo è omalizumab..
  • Antistaminici. Per ridurre i sintomi, vengono utilizzati farmaci che bloccano i recettori dell'istamina H-1. Gli antistaminici sono usati come parte delle gocce per il naso, gli occhi e per la somministrazione orale sotto forma di sciroppi, compresse.

La completa eliminazione del contatto con gli uccelli o le loro piume, lanugine, escrementi è spesso sufficiente per garantire che i sintomi della malattia scompaiano spontaneamente entro 1-2 giorni senza assumere farmaci.

Previsioni e prevenzione

La malattia è caratterizzata da una prognosi relativamente favorevole per la vita umana, ma la durata dei sintomi dipende dalla precisione con cui viene rispettato il divieto di contatto con la fonte di allergie. Nei bambini con un lungo decorso della patologia, possono verificarsi problemi respiratori: una congestione nasale prolungata porta allo sviluppo del cosiddetto viso "adenoide". Esiste anche il rischio di insufficienza respiratoria dovuta a bronchite cronica, alveolite o asma bronchiale. Per prevenire le allergie degli uccelli, è necessario contattare l'animale più volte in un negozio di animali o presso i conoscenti prima di ottenere un animale. L'assenza di reazioni negative (congestione nasale, congiuntivite, tosse) indica la normale sensibilità del corpo. Quando si tengono gli uccelli, è necessario ventilare regolarmente i locali, pulire le cellule, curare le loro malattie parassitarie in modo tempestivo.

Allergia alla carne di pollo: cosa fare?

Allergie a pollo, petto di pollo, brodo, pollo possono verificarsi immediatamente o diversi giorni dopo aver mangiato il prodotto. La carne di pollo è un forte allergene. In alcuni casi, è sufficiente un piccolo pezzo per sviluppare un quadro clinico pericoloso. Pertanto, ai primi sintomi della malattia, un immunologo dovrebbe essere visitato per confermare la diagnosi e prescrivere il trattamento.

Cause e fattori predisponenti

Perché il pollo è allergico? La maggior parte delle allergie alimentari appare con una predisposizione genetica al problema. In questo caso, la causa è l'intolleranza alle proteine ​​del pollo contenute nel pollame. Pertanto, le prime manifestazioni possono verificarsi anche nell'infanzia, se la madre che allatta consuma prodotti a base di pollo. Di conseguenza, il bambino sviluppa diatesi e disturbi digestivi.

I fattori predisponenti per la comparsa di una reazione allergica sono le malattie gastrointestinali:

  • processo infiammatorio cronico nell'intestino tenue e crasso;
  • pancreatite e colecistite;
  • gastrite e disbiosi.

Pertanto, gli esperti prescrivono il trattamento dopo l'esame del sistema digestivo.

L'allergia al pollo è una risposta immunitaria al pollame che entra nel corpo. Per questo motivo, nel corpo vengono prodotti anticorpi contro l'istamina e le immunoglobuline E. Di solito si verifica una reazione allergica sotto l'influenza dell'albumina sierica di pollo..

Il prodotto contiene anche purine che possono innescare una risposta immunitaria. Lo sviluppo della malattia può essere associato all'azione dell'alfa galattosio. Questa sostanza porta allo sviluppo della reazione più grave, chiamata shock anafilattico..

Inoltre, le allergie ai prodotti a base di pollo negli adulti e nei bambini sono spesso causate dalla presenza di sostanze estranee nella carne, come vitamine e antibiotici usati per l'alimentazione del pollame, i resti di scaglie di pelle e piume.

Quando si effettua una diagnosi, è necessario escludere possibili reazioni ad altri prodotti, di solito presenti nei piatti di pollame che si cucina. Ad esempio condimenti, noci.

Sintomi di allergia al pollo

La risposta immunitaria, prima di tutto, si manifesta sulla pelle:

  • la pelle è coperta di eruzioni rosse;
  • la pelle si asciuga e si sbuccia;
  • preoccupato per il forte prurito nelle aree colpite.

Nei casi più gravi, appare un eczema piangente e si unisce un'infezione batterica. A volte i primi segni della malattia si avvertono poche ore dopo aver mangiato carne, ma ci sono anche casi noti di comparsa dei sintomi dopo alcuni giorni, il che complica la diagnosi. Con le allergie, il quadro clinico generale sarà il seguente:

  • c'è uno sviluppo di rinite vasomotoria, in cui il muco liquido viene abbondantemente secreto dal naso;
  • la mucosa è irritata e con l'aiuto delle gocce di vasocostrittore non è possibile ottenere sollievo;
  • aumento della lacrimazione;
  • preoccupato da prurito agli occhi e arrossamenti, gonfiore della congiuntiva.

Se un'allergia al pollo in un bambino è accompagnata da sensazioni di prurito agli occhi, il bambino può pettinarli, il che porterà a micro-lesioni, batteri e allo sviluppo di congiuntivite purulenta.

Reazioni come:

  1. Il processo infiammatorio nella cavità orale. La mucosa della bocca è coperta da piaghe dolorose ed è ricoperta da un rivestimento bianco. In tali casi, la diagnosi è la stomatite. Le gengive a volte si infiammano.
  2. Tosse allergica con aumento della secrezione di muco che appare dopo che un allergene entra nel corpo.
  3. Formicolio intorno alla bocca.
  4. Dolore addominale spastico.
  5. Manifestazioni dispeptiche: nausea, vomito, diarrea. La disbatteriosi è caratteristica di tutti i soggetti allergici.
  6. Malattie della pelle come l'eczema.
  7. Fatica, intolleranza allo sforzo fisico.

Negli adulti e nei bambini, le allergie al pollo possono portare a condizioni potenzialmente letali, tra cui lo shock anafilattico. La complicazione è caratterizzata da un rapido sviluppo e richiede cure mediche urgenti..

Nei casi più gravi, l'edema appare in diverse parti del corpo. Nei bambini, tutto il corpo può gonfiarsi, dagli occhi e dalle orecchie agli arti. L'edema laringeo è pericoloso, il che porta a difficoltà respiratorie. Pertanto, l'edema non deve essere ignorato!

Nei neonati, il sistema digestivo è sottosviluppato e il sistema immunitario non ha padroneggiato le capacità della corretta reazione all'ingresso di sostanze estranee nel corpo. Pertanto, i bambini, in primo luogo, hanno manifestazioni dispeptiche di allergie. Il bambino soffre di attacchi caratteristici di coliche.

Il bambino piange costantemente, lo stomaco si gonfia e si indurisce. Questa condizione è accompagnata da nausea e vomito. Questo quadro clinico viene osservato immediatamente dopo che un bambino mangia carne di pollame..

Cross Chicken Allergy

La forma a croce è una proprietà interessante della sensibilizzazione. Questo fenomeno è che ogni allergene ha il suo doppio. Con l'ipersensibilità al pollo, si verifica la stessa reazione, ad esempio, al pesce o alla gelatina.

Ciò è dovuto alla somiglianza della struttura e dell'insieme degli aminoacidi nella composizione degli allergeni. Con una maggiore sensibilità a pollo, brodo di pollo, carne di quaglia, uova, cuscini imbottiti di piume, carne di anatra, alcuni vaccini e farmaci dovrebbero essere scartati..

Devo dire che la reazione alle proteine ​​dell'uovo di gallina è molto comune. Questo allergene è uno dei tre leader tra gli allergeni alimentari non solo nei bambini ma anche negli adulti..

Di conseguenza, si osserva una maggiore sensibilità al pollo con sensibilizzazione alle uova di gallina nel 50% dei bambini da 6 mesi a 3 anni. Nella seconda infanzia (3-7 anni), questa sensibilità sale all'81%. Nei bambini di età superiore ai 7 anni, la sensibilizzazione del pollo è ridotta al 36%.

Di regola, un'allergia al pollo provoca la risposta immunitaria del corpo all'uovo nell'89,3% dei casi. Ma l'intolleranza alle uova di gallina non è sempre combinata con una maggiore sensibilità alla carne di pollo (60,9%).

Diagnosi e terapia

L'allergia alle proteine ​​del pollo e al pollo è piuttosto difficile da determinare, soprattutto se non ci sono segni esterni. Puoi scoprire il problema usando un esame diagnostico. A casa, puoi controllarti per una reazione allergica come segue:

  1. È necessario verificare se il prurito sulla pelle e il dolore all'addome non compaiono dopo aver mangiato carne di pollo. Per fare questo, tenere un diario alimentare.
  2. Rifiuta di mangiare pollo per diverse settimane. Per questo periodo, dovresti abbandonare i brodi e le uova. Se la tua salute migliora, potrebbero svilupparsi allergie.
  3. Torna a mangiare carne di pollo e uova dopo la pausa e, se compaiono i sintomi, non dovresti dubitare della presenza di allergie.

Solo un medico può confermare accuratamente la diagnosi. Farlo da soli è pericoloso.

Lo specialista prescriverà esami: tratto gastrointestinale, test clinici, test di immunoassorbimento enzimatico (ELISA) per immunoglobuline LG E, LG G, test allergologici, analizzerà il diario alimentare.

Con forme gravi di allergie e sintomi persistenti per lungo tempo, non puoi fare a meno dell'intervento medico. Se l'esame ha confermato un'allergia, quindi per alleviare la condizione, ricorrere all'uso di:

  • antistaminici;
  • farmaci corticosteroidi.

Con shock anafilattico, le iniezioni di adrenalina possono salvare la vita del paziente.

L'opzione migliore per il trattamento e la prevenzione delle esacerbazioni sarà l'esclusione dalla dieta dei prodotti a base di pollo, comprese le uova.

Le allergie al pollo nei neonati possono passare con l'età. In età adulta, è impossibile riprendersi dalla malattia. Ma in assenza di gravi manifestazioni della malattia, puoi mangiare una piccola quantità di carne o uova, in modo che il sistema immunitario si abitui ai cibi.

Assicurati di consultare il tuo medico. A seconda della gravità della reazione, a volte devi abbandonare completamente i prodotti a base di pollo per tutta la vita.

Come sostituire la carne di pollo

In caso di ipersensibilità al prodotto, la carne di pollame deve essere sostituita con altri prodotti. L'opzione migliore sarebbe il vitello magro bollito o al forno, le cotolette di vapore e le polpette di carne di coniglio, petto di tacchino.

I bambini possono cucinare pasta di manzo o casseruole. Maiale e agnello dovrebbero essere scartati.

Alcuni esperti raccomandano di mangiare il tofu come buona fonte di proteine. Puoi provare a introdurre più legumi nella dieta: piselli, fagioli.

Prevenzione nei bambini

Se il bambino è una persona allergica, l'alimentazione deve essere effettuata non prima di sei mesi. La carne di tacchino e di coniglio viene assorbita al meglio. Affinché i prodotti siano ipoallergenici, la prima acqua deve essere scaricata durante la cottura. Meglio saturare il corpo con proteine ​​e cibi bolliti e in umido digeriti.

Durante l'allattamento, una donna dovrebbe abbandonare potenziali allergeni. Una reazione negativa del corpo può essere osservata con l'uso di alimenti geneticamente modificati. Tale carne porta a una forte allergizzazione, poiché il sistema enzimatico non è in grado di riconoscere una proteina estranea.

È possibile introdurre il soufflé di pollo nella dieta dei bambini solo dall'età di tre anni. In questo caso, è necessario monitorare attentamente le condizioni del bambino. Quindi puoi abituare il corpo a un allergene e ridurre le reazioni negative.

La prognosi della malattia è generalmente favorevole, ma soggetta a trattamento prolungato e sistematico. Lo stato di salute dipende completamente dal paziente. La mancata osservanza delle raccomandazioni del medico porterà a gravi conseguenze..

Note importanti

  1. Vaccini e medicinali possono contenere proteine ​​di pollo. Avvisa sempre quei medici della tua malattia (o della malattia del tuo bambino).
  2. Dovrebbe essere attento alla composizione dei piatti che acquisti in luoghi di ristorazione pubblica. Ha senso per i lavoratori prendere i pasti da casa..
  3. La maggior parte dei farmaci allergici allevia solo i sintomi, non il trattamento. Pertanto, è importante seguire una dieta per le allergie al pollo e non lasciarsi coinvolgere dai farmaci.
  4. La maggior parte dei prodotti a base di farina contiene uova.!

Domanda risposta

Un tacchino può essere allergico al pollo??

La Turchia (come la quaglia) è considerata un prodotto ipoallergenico. Pertanto, la risposta è sì, è possibile.

Potrebbe esserci un'allergia al fegato di pollo?

Potrebbe esserci un'allergia più grave al fegato di pollo che alla carne di pollo. Leggi di più qui.

È possibile vaccinare un bambino con allergie alle proteine ​​del pollo?

Come trovare la causa di un'allergia in un bambino?