Allergia al pollo: cause, sintomi e trattamenti

Allergeni

L'allergia alla carne di pollo è una reazione immunitaria alle proteine ​​del pollo. La malattia è rara Le cause più comuni della risposta immunitaria sono uova di gallina, piume o scaglie di pelle di pollame. L'intolleranza al pollo è più comune nei bambini. La malattia richiede un trattamento per evitare complicazioni..

Fattori provocatori

La carne di pollo appartiene alla categoria dei prodotti dietetici. Tuttavia, anche può causare reazioni negative al corpo. La presenza di allergeni nel prodotto è dovuta a molti fattori. Tra questi, anche la dieta del pollame. Spesso gli antibiotici e le vitamine vengono aggiunti al cibo per uccelli per prevenire la mortalità dei polli e la prevenzione di varie malattie. Le medicine accumulate nella carcassa dell'uccello innescano una reazione allergica.

La causa più comune della risposta immunitaria è purina e albumina sierica, che fanno parte delle proteine ​​del pollo. Spesso si verifica una reazione negativa sull'alfa galattosio, anch'essa parte della composizione proteica. L'ultimo elemento molto spesso provoca shock anafilattico..

Le allergie al pollo indicano gravi problemi nel sistema immunitario. Dopotutto, il pollo non viene mangiato crudo. Il congelamento, lo scongelamento e il trattamento termico distruggono la maggior parte degli allergeni. Pertanto, se si verifica una reazione, è necessario un esame approfondito per determinarne la causa. Gli specialisti medici notano le seguenti malattie che contribuiscono alle allergie del pollo: pancreatite, gastrite, disbiosi, malattie gastrointestinali croniche, colecistite.

Molto spesso, una reazione allergica è dovuta a una predisposizione ereditaria. Quando uno o entrambi i genitori hanno intolleranza al pollo, la probabilità di una tale malattia in un bambino aumenta più volte. I primi segni della malattia possono comparire anche nei neonati.

La risposta immunitaria al pollo può essere cumulativa. Non apparire al primo utilizzo del prodotto, insorgere e intensificare ulteriormente.

Sintomi

Prima di tutto, l'allergia appare sulla pelle ed è accompagnata da un'eruzione cutanea rossa, prurito (a volte molto intenso), desquamazione, pelle secca. In assenza di un trattamento tempestivo, la situazione è aggravata e compaiono lacrime o infezioni batteriche..

Una reazione allergica al pollo è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  • rinite vasomotoria;
  • lacrimazione abbondante, prurito e arrossamento degli occhi, congiuntivite;
  • processi infiammatori della cavità orale;
  • tosse allergica;
  • forte dolore addominale, dispepsia;
  • eczema, formicolio intorno alla bocca.

La reazione negativa più pericolosa al pollo che si verifica nei bambini e negli adulti è lo shock anafilattico. Una complicazione si sviluppa rapidamente e rappresenta una minaccia per la vita. Richiede cure mediche immediate. Gravi sintomi allergici causano gonfiore in varie parti del corpo. Occhi, orecchie, gambe possono gonfiarsi. Ma il gonfiore più pericoloso della laringe, che rende difficile la respirazione.

I sintomi dell'allergia al pollo nei neonati si manifestano come coliche. In questo caso, il bambino piange costantemente, gambe annoiate. La pancia del bambino si gonfia, diventa dura al tatto. Spesso un bambino ha vomito e diarrea.

Diagnostica

Per fare una diagnosi accurata, è necessario consultare un medico. Un allergologo condurrà un esame, raccoglierà un'anamnesi, prescriverà i test necessari. Per diagnosticare la malattia nei neonati, potrebbe essere necessario un diario alimentare. La madre dovrà aderire a una dieta ipoallergenica e notare quali alimenti e quanto ha mangiato, se il bambino ha avuto una reazione nei loro confronti.

Per una diagnosi più accurata delle allergie, vengono prescritti test di laboratorio. Molto spesso si tratta di un esame del sangue generale e di un test immunoenzimatico. I bambini di età superiore ai cinque anni vengono sottoposti a test cutanei. Viene creato un graffio sull'avambraccio del bambino e su di esso viene gocciolato un allergene diluito in un liquido sterile. Se dopo 10 minuti si verificano prurito, gonfiore o arrossamento nell'area interessata, si conferma una reazione positiva.

Trattamento

Il regime di trattamento e la selezione dei farmaci dipendono dalle caratteristiche individuali del corpo, dai sintomi, dall'età del paziente. La terapia è prescritta dal medico curante. Non è necessario auto-medicare, soprattutto se si sono verificate reazioni negative nel bambino. Tale approccio potrebbe aggravare la situazione e portare a gravi complicazioni..

Il trattamento inizia con l'esclusione dalla dieta di tutti gli alimenti altamente allergenici, pollo e proteine. Tale dieta dovrebbe essere seguita per 2-3 settimane.

La terapia farmacologica prevede l'assunzione di antistaminici. Per ridurre gli effetti collaterali, i medici raccomandano di assumere una nuova generazione di farmaci. Non causano sonnolenza o letargia, sono approvati per l'uso a lungo. Questi includono Zoteks, Claritin, Loratadin e altri.

Per normalizzare le condizioni del paziente, i farmaci che regolano il tratto digestivo sono spesso inclusi nel corso del trattamento. In situazioni difficili, il medico può prescrivere una terapia che aiuterà a rafforzare e ripristinare il sistema immunitario..

Se un'allergia soffre di eruzione cutanea, vengono prescritti pomate, creme, gel o sospensioni antiallergeniche. Le zone di eruzione cutanea sono trattate con Fenistil, Lokoid o Bepanten. Per eliminare le manifestazioni cutanee negli adulti, specialmente se le reazioni procedono in forma grave, possono essere prescritte creme contenenti corticosteroidi. Ad esempio, Akriderm, Prednisalon, Advantan o Elokom. Tali preparati dovrebbero essere applicati uno strato sottile 1-2 volte al giorno. Il corso del trattamento non deve superare 3-5 giorni.

Per rimuovere allergeni e tossine dal corpo, vengono prescritti assorbenti. Può essere carbone attivo, Enterosgel, Polysorb. Il dosaggio del farmaco viene calcolato tenendo conto del peso del paziente.

Prevenzione

Dopo aver alleviato i sintomi allergici acuti, il paziente deve seguire alcune regole per prevenire nuove reazioni negative.

  • Escludere l'allergene dalla dieta. Sostituisci il pollo con carne di vitello o di coniglio.
  • Usa la carne di anatra e d'oca con cautela.
  • Non somministrare alimenti complementari ai bambini prima di 5-6 mesi. Al primo segno di allergia, rimuovi immediatamente il pollo dal menu..
  • La reintroduzione del pollo all'età di 2 anni inizia in porzioni molto piccole..

Le allergie al pollo non sono causa di panico. Numerosi studi confermano che questo tipo di allergia è temporaneo. Una dieta corretta, un trattamento tempestivo e il rafforzamento del sistema immunitario aiuteranno a sbarazzarsi della malattia e a mangiare pollo in futuro, senza paura per la salute.

Allergia al pollo: può essere e come appare la reazione al pollo

L'allergia al pollo non è così comune come ad altri tipi di carne. Nell'articolo, puoi saperne di più sul fatto se il pollo è un allergene e se il pollo può essere sostituito con il tacchino.

Pollo: allergene o no?

Molte persone non sanno se c'è un'allergia al pollo o no. Dopotutto, fin dall'infanzia, tutti insistono sul fatto che la carne è parte integrante di una dieta sana, grazie al suo alto contenuto di proteine ​​e aminoacidi, che sono necessari per la vita normale e il lavoro coordinato di tutti i sistemi del corpo.

Tuttavia, in rari casi, la carne di pollo può causare reazioni allergiche, fino a una condizione che minaccia la vita di una persona. Pertanto, possiamo dire con fiducia che il pollo è un prodotto allergenico..

Le reazioni allergiche possono verificarsi sia per il pollo cotto che crudo, nonché per le piume e persino per i polli vivi..

Un'allergia alla carne di pollo si verifica quando il sistema immunitario identifica erroneamente le proteine ​​del pollo come una sostanza pericolosa. Di conseguenza, gli anticorpi - immunoglobuline E - iniziano a essere rilasciati per "eliminare" gli allergeni alimentari dall'organismo. Inoltre, l'istamina viene rilasciata nel sangue, contribuendo alla manifestazione di sintomi allergici.

Il pollo ha un allergene presente nella carne, noto come "albumina sierica"..

Inoltre, il pollo contiene altri composti chimici specifici che causano allergie: purine. Il prodotto della scomposizione delle purine è l'acido urico che, se ricco di sangue, può portare a malattie come gotta e calcoli renali.

Le uova di gallina contengono anche proteine ​​allergeniche, quindi le persone con un sistema immunitario sensibile possono avere una reazione allergica nei loro confronti..

Questa sensibilità può estendersi ad altri tipi di pollame, come tacchino, oca, anatra, fagiano..

Allergia al pollo - Sintomi

Le allergie alla carne di pollo possono verificarsi a qualsiasi età.

Tuttavia, se il bambino ha avuto un'allergia nei primi anni, diventando adulto, forse lo mangerà senza alcun pericolo per la salute. Ciò è dovuto alla formazione del tratto gastrointestinale.

Di conseguenza, è vietato somministrare pollo ai bambini di età inferiore a sei anni, come alimentazione, preferibilmente allattamento e miscele ipoallergeniche.

Una reazione allergica può essere scatenata immediatamente o diverse ore dopo aver mangiato carne di pollame o piatti di carne, incluso il pollo.

L'allergia al pollo in un bambino si verifica più spesso che negli adulti. Le reazioni più comuni sono:

  • Manifestazioni cutanee: macchie rosse e macchie bianche sulla pelle, prurito, gonfiore di occhi, palpebre, viso o lingua (edema di Quincke), orticaria.
L'allergia al pollo negli adulti può manifestarsi come l'edema di Quincke.

  • Patologie respiratorie: difficoltà respiratoria, tosse, respiro sibilante, mal di gola, rinite allergica, prurito al naso, starnuti frequenti.
  • Patologie dell'apparato digerente: diarrea, crampi allo stomaco, vomito, nausea, difficoltà a deglutire.
  • Segni di disturbi cardiovascolari: polso debole, perdita di coscienza, crampi, calo della pressione sanguigna o vertigini, shock anafilattico. Le persone che manifestano questi sintomi necessitano di cure mediche immediate..

Diagnosi e trattamento delle allergie al pollo

Al fine di determinare le sostanze che causano allergie, è necessario contattare un allergologo che raccoglierà dati sul quadro clinico della malattia e pianificherà esami cutanei e esami del sangue di laboratorio.

In caso di allergia alimentare, viene eseguito un prik-test, ma questo metodo diagnostico ha una controindicazione - fino a 5 anni.

Questo è un test cutaneo, in cui vengono applicate gocce di allergeni sulla pelle della mano, che vengono poi forate con una lancetta speciale, profonda 1 mm. Se, dopo 20 minuti, si formano piccole vesciche, accompagnate da prurito, la reazione a questa sostanza è positiva.

Test cutaneo per allergia alle proteine ​​del pollo.

Nel caso in cui si sia verificata un'allergia nei bambini in tenera età, il medico raccomanda la donazione di sangue per una specifica immunoglobulina di classe E alla carne di pollo.

Questo metodo è caratterizzato da elevata precisione e specificità, non causerà lo sviluppo di reazioni allergiche indesiderate, a differenza dei test cutanei. Viene inoltre eseguito un esame del sangue per l'immunoglobulina di classe G per determinare l'intolleranza alimentare..

Sfortunatamente, ad oggi, non sono stati inventati farmaci per curare le allergie alimentari, solo per sbarazzarsi dei sintomi.

Per rimuovere gonfiori, eruzioni cutanee e altre manifestazioni, vengono utilizzati antistaminici di seconda generazione che non causano sonnolenza, come: Zodak, Claritin, ecc..

Le pillole per l'allergia alla carne di pollo devono essere assunte immediatamente quando iniziano a manifestarsi i primi sintomi.

Esternamente, per alleviare il prurito, la pelle deve essere trattata con gel di Fenistil, pomata di zinco, ecc..

Crema allergia al pollo per allergie al pollo.

Per alleviare i sintomi nasali, vengono utilizzate gocce vasocostrittive: naftizina, nazolo, ecc..

Per la più rapida rimozione di allergeni dal corpo, vengono presi gli assorbenti: carbone attivo, Polysorb, Enterosgel, ecc..

Prevenzione

Il trattamento più efficace è seguire una dieta di eliminazione, in cui è vietato consumare prodotti allergenici, perché a volte anche il brodo di pollo può causare allergie.

  • Se hai avuto una reazione allergica al pollo o ad altro pollame, dovresti usare altri tipi di carne, come coniglio o vitello.
  • In alcuni piatti, il petto di pollo può essere sostituito con il tofu. È ricco di proteine ​​e ha un gusto neutro, che gli consente di essere utilizzato universalmente in cucina.
  • Sostituire il brodo di pollo con verdure.
  • Non dimenticare di studiare attentamente la composizione indicata sulla confezione del prodotto, nonché il menu negli esercizi di ristorazione.

Cosa fare con un'allergia al pollo?

Le allergie al pollo sono una conseguenza dell'intolleranza del corpo alle proteine ​​del pollo e agli allergeni che contiene. Una reazione così spiacevole a questo comune prodotto alimentare può verificarsi sia negli adulti che nei neonati, nessuno è al sicuro da questo.

La ragione per lo sviluppo di allergie al pollo

Il pollo contiene proteine: albumina e alfa galattosio, che sono forti allergeni. In alcune persone, causano shock anafilattico, soffocamento, arrossamento della pelle immediatamente dopo l'ingestione.

Tuttavia, non dovresti rinunciare immediatamente al pollo, temendo tali conseguenze - solo una piccola percentuale di persone ha un'immunità acuta alle proteine ​​del pollo. Con il trattamento termico e il congelamento, gli allergeni muoiono.

Negli adulti

Molto spesso, l'immunità alle proteine ​​del pollo è ereditata dai parenti e non è completamente guarita, come qualsiasi altro tipo di allergia. Un altro motivo comune per cui il corpo rifiuta di digerire il pollo può essere la bassa qualità del prodotto a base di carne: polli da carne economici, polli pompati con steroidi e antibiotici non hanno il miglior effetto sul tratto digestivo umano, così come sul suo sangue.

Nei bambini

Nella dieta dei bambini, l'alimentazione di pollo viene introdotta a partire dai 5 mesi di età e monitora attentamente la reazione del bambino a questo tipo di carne. Una predisposizione all'allergia in un bambino apparirà entro 2-3 ore dopo l'alimentazione complementare. Per evitare una forte reazione allergica al prodotto, al bambino non vengono somministrati contemporaneamente pollo, uova, anatra, tacchino, che possono contenere allergeni crociati, causando spesso sintomi simili.

Sintomi della presenza di patologia

La carne di pollo è inclusa nella dieta quotidiana di milioni di persone. Per questo motivo, esiste uno stereotipo persistente che è sicuro per adulti e bambini. In alcuni casi, un attacco di allergia potrebbe non verificarsi a causa della carne, ma a seguito del consumo di vari condimenti e additivi che il corpo umano non percepisce. Ma se una tale reazione non è mai stata osservata prima, è meglio limitare temporaneamente il consumo di carne negli alimenti per assicurarsi che questo prodotto abbia causato sintomi di rigetto.

I sintomi dell'allergia al pollo si manifestano con prurito tipico, arrossamento, macchie, congestione nasale, tosse, lacrimazione e piccole vesciche sulla pelle. Se la vittima non viene aiutata in tempo, e l'attacco è troppo forte, le conseguenze sono piene di gonfiore delle vie respiratorie.

Anche piccoli segni di allergia al pollo non possono essere ignorati e continuano a mangiare il prodotto. Ciò può portare a dermatite atopica e una riduzione dell'immunità..

Dopo che gli allergeni irritanti entrano nel plasma umano, iniziano a essere rilasciati anticorpi speciali nel corpo, che iniziano a combattere le particelle estranee che formano acido urico e altri composti tossici nel sangue. I sintomi esterni delle allergie possono accompagnare una persona fino a 10-14 giorni, fino a quando gli allergeni non vengono infine rimossi dal corpo. Il pollo dietetico, cotto senza pelle o cotto a vapore, riduce solo leggermente il rischio di ricaduta se è già avvenuto.

Come determinare la presenza di un bambino?

I bambini di età inferiore a 1 anno non possono digerire le proteine ​​del pollo, non solo a causa di una predisposizione genetica, ma anche perché gli organi digestivi non sono ancora completamente formati. In questo caso, un'alimentazione scorretta non è meno pericolosa, quindi si raccomanda alle giovani madri durante un periodo di allattamento di aderire a una dieta rigorosa e non mangiare pollo e uova, poiché le proteine ​​contenenti allergeni possono entrare nel latte. O dopo aver mangiato un piccolo pezzo di pollo bollito e dopo un paio d'ore di nutrire il bambino con latte, si raccomanda di osservare le condizioni del bambino.

Va notato che i sintomi delle allergie nei bambini ricordano la febbre infantile: un'eruzione cutanea, una diatesi e un arrossamento compaiono sulla pelle, specialmente all'interno delle cosce. Le forme più gravi di allergie causano desquamazione di gomiti e punte delle dita e talvolta ferite bagnate..

Ma trarre conclusioni troppo affrettate sulla salute del bambino non vale la pena: è meglio consultare un pediatra.

Test diagnostici

Stabilire una diagnosi di allergie aiuterà una serie di test e test cutanei condotti in condizioni di laboratorio. Prima di visitare un medico, è necessario monitorare il comportamento nutrizionale di un bambino o di un adulto, annotando tutti gli alimenti che ha consumato in un diario separato.

Test per aiutare a identificare le allergie:

  • analisi del sangue generale;
  • dosaggio immunoenzimatico (ELISA) di sangue per immunoglobuline Ig E, Ig G;
  • test cutanei per bambini dai 5 anni.

Un aumento dell'ELISA indicherà l'immunità all'allergene e i campioni di pelle dovrebbero confermarlo. In caso di allergia, la reazione si verifica 10 minuti dopo l'applicazione dell'allergene sulla pelle. In caso di sospetto alterato funzionamento di reni, fegato, cistifellea e pancreas, il medico può raccomandare al paziente di sottoporsi a un esame ecografico.

Trattamento con medicina tradizionale

Non esiste una cura per le allergie al pollo.

Se i risultati del test hanno comunque mostrato la presenza di una reazione allergica alle sostanze contenute nel pollo, i medici raccomandano di adottare una serie di misure per alleviare i sintomi delle allergie:

  • rifiutare di mangiare carne di pollo, sostituendo carne di vitello, agnello o coniglio, in cui gli allergeni sono contenuti in quantità minore;
  • usare antistaminici;
  • utilizzare enterosorbenti per rimuovere rapidamente gli allergeni dal corpo;
  • applicare unguento di zinco, gel per alleviare il prurito e vasocostrittori per la congestione nasale.

Rimedi popolari

In una dieta quotidiana durante il trattamento, è consigliabile abbandonare i prodotti contenenti non solo carne, ma anche pollo, uova di quaglia, ecc. a favore del formaggio tofu e delle proteine ​​vegetali. Negli alimenti per bambini, non sarà superfluo escludere la gelatina e i piatti preparati con il suo uso, poiché questo ingrediente alimentare è anche un allergene crociato per le proteine ​​del pollo.

Dovresti studiare attentamente il menu nei ristoranti prima di ordinare qualsiasi piatto e non esitare a chiedere ai camerieri la presenza di tracce di pollo nel numero di ingredienti. Ad esempio, la zuppa può essere ordinata su brodo vegetale. È necessario informare in tempo i medici che vaccinano questo o quel vaccino verso un adulto o un bambino in merito alla presenza di immunità alle proteine ​​del pollo, poiché i suoi componenti possono essere contenuti nella preparazione.

Come evitare la ripetizione?

Nella vita di una persona che soffre di un'allergia al pollo, non dovrebbero esserci cose che possono provocare indirettamente una ricaduta dell'attacco. È importante abbandonare i cuscini e le coperte di piume a favore dei riempitivi artificiali. Se altri membri della famiglia mangiano pollo, è necessario lavare a fondo i piatti per eliminare gli allergeni..

Allergia al pollo nei sintomi di un bambino

Allergia al pollo - nei neonati, nei sintomi, in un bambino, può essere

L'allergia al pollo è una malattia che è associata all'intolleranza alla carne di pollo, oltre che derivante dall'uso di uova di gallina, contatto con piume o scaglie di pelle di pollame.

Si ritiene che l'intolleranza al pollo sia più caratteristica dei bambini rispetto agli adulti.

  • l'allergene per il bambino non è la carne stessa in generale, ma le proteine ​​che contiene - albumina sierica e purine;
  • alfa galattosio, gli anticorpi vengono prodotti ad esso nel corpo, provoca il tipo più grave di reazione allergica di tipo immediato: shock anafilattico;
  • la presenza di sottoprodotti nella carne: antibiotici e vitamine con cui l'uccello è stato nutrito;
  • residui di scaglie di pelle o piume sulla carne;
  • predisposizione genetica - se i genitori hanno questo tipo di allergia, è più probabile che un bambino abbia una risposta allergica.

Nella maggior parte dei casi, la sensibilizzazione è ereditata dai genitori..

Le prime manifestazioni possono essere notate immediatamente dopo la nascita se il bambino è allattato al seno e la madre ha mangiato carne di pollo poco prima di nutrirsi.

Pertanto, se c'è una tendenza alla sensibilizzazione, è necessario limitare questo prodotto.

La reazione alla carne e alle piume di pollo può essere cumulativa, non manifestandosi al primo o piccolo uso di pollo e intensificandosi con ulteriore nutrizione con questo prodotto.

Cioè, più allergeni da mangiare, più intense sono le manifestazioni..

Ma la causa dello sviluppo di una reazione al pollo possono essere vari disturbi somatici nel corpo.

Malattie che predispongono allo sviluppo di allergie:

  • pancreatite - infiammazione del pancreas;
  • disbiosi - una violazione della composizione della normale microflora intestinale;
  • gastrite - infiammazione dello stomaco;
  • colecistite - infiammazione della cistifellea;
  • processi infiammatori cronici a livello intestinale.

Sintomi di manifestazione

Esternamente, la risposta immunitaria si manifesta principalmente sulla pelle.

Quando si consumano carne di pollo o uova, pelle umana:

  • coperto da un'eruzione cutanea rossa;
  • diventa secco e ruvido;
  • prurito, a volte molto intenso.

Nei casi più gravi, pianto, attaccamento di un'infezione batterica.

Spesso, i sintomi dell'allergia al pollo compaiono entro un paio d'ore dopo aver mangiato un allergene.

A volte ci vogliono diversi giorni prima dell'inizio dei primi sintomi, il che complica notevolmente la diagnosi della malattia e l'identificazione della vera causa della reazione.

La manifestazione di sintomi generali è anche possibile:

  • rinite vasomotoria: un flusso abbondante dal naso del muco liquido, la mucosa nasale è irritata, le gocce vasocostrittore non portano sollievo;
  • lacrimazione abbondante, prurito agli occhi, arrossamento e gonfiore della congiuntiva. Con la pettinatura intensiva, sono possibili microtraumi, microflora estranea e, di conseguenza, congiuntivite purulenta;
  • processi infiammatori nella cavità orale - stomatite (piaghe dolorose compaiono sulla mucosa orale - afte, coperte da un rivestimento bianco), gengivite (malattia gengivale);
  • una tosse allergica con abbondante muco secreto in risposta all'introduzione di un allergene;
  • formicolio intorno alla bocca;
  • dolore addominale spastico, sintomi di dispepsia - nausea, vomito, diarrea;
  • eczema;

La reazione più grave è lo shock anafilattico, una condizione che minaccia la vita di un bambino e di un adulto.

Si sta sviluppando molto rapidamente, è necessario fornire assistenza medica il più presto possibile.

Nei casi più gravi, un'allergia al pollo in un bambino può manifestarsi come edema in varie parti del corpo..

Tutto, dagli occhi e dalle orecchie alle gambe, può gonfiarsi nel bambino. La laringe spesso si gonfia e la respirazione è difficile.

Quando si verifica edema di qualsiasi forza, i genitori devono sempre cercare aiuto il più presto possibile.

Caratteristiche delle allergie al pollo nei neonati

Il sistema digestivo in un bambino non è ben sviluppato e il sistema immunitario non ha ancora imparato a reagire correttamente all'introduzione di un allergene estraneo nel corpo, quindi, prima di tutto, i sintomi di un'allergia al pollo iniziano con dispepsia.

Gli attacchi di coliche sono caratteristici: il bambino piange, i rimorchiatori alle gambe, la pancia è gonfia e soda, vomito e diarrea spesso appaiono.

Questi sintomi compaiono immediatamente dopo che la madre ha nutrito il cibo per bambini che conteneva l'allergene: pollame, uova.

Come fare una diagnosi

Se una persona ha sviluppato sintomi di una reazione allergica, consultare uno specialista.

La prima cosa che interessa al medico sono i fattori predisponenti disponibili: predisposizione ereditaria, dieta del bambino, dieta e metodo di alimentazione.

Tutti i sintomi sono molto importanti per la corretta identificazione dell'allergene, nonché per la selezione di un regime terapeutico individuale, quindi i genitori dovrebbero essere preparati e rispondere pienamente alle domande del medico.

Se il bambino è allattato al seno, la madre deve tener conto della sua dieta.

Per tutta la mezzaluna è necessario tenere un diario alimentare in cui verranno registrati tutti gli alimenti consumati, anche gli spuntini più piccoli.

Quando compaiono sintomi allergici nel diario, viene fatta una nota che indica la data e l'ora della reazione.

Il medico prescrive anche test di laboratorio..

Il metodo diagnostico più accurato e comune è ELISA (dosaggio di immunosorbenti enzimatico), che aiuta a determinare la composizione quantitativa delle immunoglobuline nel corpo di un bambino.

Test di laboratorio per allergeni:

  • Ig E - il principale indicatore di allergie;
  • Ig G - un indicatore di allergia in forma ritardata;
  • analisi del sangue generale;

Durante la diagnosi, viene prelevato sangue venoso e se lo studio rivela un aumento del livello di immunoglobuline, ciò suggerisce che l'allergia alimentare non è esclusa.

Per rilevare un allergene specifico, viene utilizzato un diverso esame del sangue, per il quale, con l'aiuto di speciali ingredienti attivi, scoprono se ci sono reazioni specificamente alle proteine ​​del pollo.

A volte capita che una persona abbia mangiato un prodotto allergenico per lungo tempo e non ci fosse risposta immunitaria nel suo corpo, nel qual caso i risultati di questa analisi sono errati.

I bambini che hanno già cinque anni vengono sottoposti a test di allergia cutanea..

Per fare ciò, utilizzando uno strumento speciale - uno scarificatore - vengono applicati piccoli graffi sulla pelle dell'avambraccio, su cui gocciolano piccole dosi dell'allergene diluito in un liquido sterile..

Dopo 10 minuti, è possibile valutare il risultato..

Gonfiore, prurito, gonfiore e arrossamento nel sito di applicazione dell'allergene indicano una reazione positiva.

Quali sono i sintomi di un'allergia al grano? Clicca per leggere.

La selezione dei regimi di trattamento e dei farmaci dipende dall'età e dalle caratteristiche individuali del corpo.

Gli antistaminici di nuova generazione si differenziano per il fatto che non hanno praticamente effetti collaterali, come:

Va ricordato che l'allergia al pollo dipende anche dallo stato della microflora intestinale, quindi i farmaci che normalizzano le condizioni del tratto gastrointestinale sono inclusi nel corso del trattamento.

Con la sensibilizzazione, una persona soffre spesso di disbiosi intestinale, quindi vengono prescritti probiotici e batteri viventi.

Il trattamento delle allergie è un processo laborioso e lungo. Non è sufficiente escludere pollo e uova dalla dieta, è necessario eliminare tutte le conseguenze di questa malattia.

Accade spesso che, nonostante gli sforzi dei genitori, il bambino continuerà a mangiare carne di pollo e si sviluppino sintomi di allergia acuta.

La forma a croce è una proprietà interessante della sensibilizzazione ordinaria..

Il significato di questo fenomeno è che molti allergeni hanno i loro "doppi" - nel caso di una reazione al pollo, tale reazione può causare pesci.

L'essenza dell'intercambiabilità degli allergeni elencati è la somiglianza della loro struttura, in questo caso la somiglianza dell'insieme di aminoacidi di cui sono costituiti.

Se il bambino è allergico, non è consigliabile introdurre alimenti complementari prima di 6 mesi.

Si consiglia di cucinare carne magra, preferibilmente tacchino o agnello. La carne di coniglio è ben digerita.

Per ottenere ipoallergenicità del prodotto, è meglio drenare l'acqua dopo l'ebollizione: i cibi bolliti e in umido sono un'ottima fonte di proteine ​​e vengono assorbiti meglio dall'organismo..

Al fine di evitare la comparsa di allergie in un bambino, è molto importante controllare la sua dieta.

Durante l'allattamento, la madre dovrebbe escludere potenziali allergeni dall'elenco degli alimenti consumati e i mangimi devono essere somministrati non prima di 5-6 mesi di vita del bambino.

Una reazione al pollo può anche essere dovuta all'uso di un prodotto con OGM.

Tale carne può avere un effetto molto dannoso sul corpo: il sistema enzimatico non riconosce le proteine ​​estranee e iniziano le potenti allergie..

Puoi inserire l'allergene quando raggiungi l'età di due anni e in porzioni molto piccole, mentre la madre deve monitorare attentamente eventuali cambiamenti nel lavoro del corpo del suo bambino.

Allo stesso modo, puoi "abituare" il corpo a un allergene e ridurre ulteriormente la reazione allergica.

Il trattamento termico riduce anche il rischio di una reazione allergica..

Allergia al pollo: cause, sintomi e trattamenti

L'allergia alla carne di pollo è una reazione immunitaria alle proteine ​​del pollo. La malattia è rara Le cause più comuni della risposta immunitaria sono uova di gallina, piume o scaglie di pelle di pollame. L'intolleranza al pollo è più comune nei bambini. La malattia richiede un trattamento per evitare complicazioni..

  1. Fattori provocatori
  2. Sintomi
  3. Diagnostica
  4. Trattamento
  5. Prevenzione

Fattori provocatori

La carne di pollo appartiene alla categoria dei prodotti dietetici. Tuttavia, anche può causare reazioni negative al corpo. La presenza di allergeni nel prodotto è dovuta a molti fattori..

Tra questi, anche la dieta del pollame. Gli antibiotici e le vitamine vengono spesso aggiunti ai mangimi per pollame per prevenire la mortalità dei polli e prevenire varie malattie..

Le medicine accumulate nella carcassa dell'uccello innescano una reazione allergica.

La causa più comune della risposta immunitaria è purina e albumina sierica, che fanno parte delle proteine ​​del pollo. Spesso si verifica una reazione negativa sull'alfa galattosio, anch'essa parte della composizione proteica. L'ultimo elemento molto spesso provoca shock anafilattico..

Le allergie al pollo indicano gravi problemi nel sistema immunitario. Dopotutto, il pollo non viene mangiato crudo. Il congelamento, lo scongelamento e il trattamento termico distruggono la maggior parte degli allergeni.

Pertanto, se si verifica una reazione, è necessario un esame approfondito per determinarne la causa..

Gli specialisti medici notano le seguenti malattie che contribuiscono alle allergie del pollo: pancreatite, gastrite, disbiosi, malattie gastrointestinali croniche, colecistite.

Molto spesso, una reazione allergica è dovuta a una predisposizione ereditaria. Quando uno o entrambi i genitori hanno intolleranza al pollo, la probabilità di una tale malattia in un bambino aumenta più volte. I primi segni della malattia possono comparire anche nei neonati.

La risposta immunitaria al pollo può essere cumulativa. Non apparire al primo utilizzo del prodotto, insorgere e intensificare ulteriormente.

Sintomi

Prima di tutto, l'allergia appare sulla pelle ed è accompagnata da un'eruzione cutanea rossa, prurito (a volte molto intenso), desquamazione, pelle secca. In assenza di un trattamento tempestivo, la situazione è aggravata e compaiono lacrime o infezioni batteriche..

Una reazione allergica al pollo è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  • rinite vasomotoria;
  • lacrimazione abbondante, prurito e arrossamento degli occhi, congiuntivite;
  • processi infiammatori della cavità orale;
  • tosse allergica;
  • forte dolore addominale, dispepsia;
  • eczema, formicolio intorno alla bocca.

La reazione negativa più pericolosa al pollo che si verifica nei bambini e negli adulti è lo shock anafilattico. Una complicazione si sviluppa rapidamente e rappresenta una minaccia per la vita. Richiede cure mediche immediate. Gravi sintomi allergici causano gonfiore in varie parti del corpo. Occhi, orecchie, gambe possono gonfiarsi. Ma il gonfiore più pericoloso della laringe, che rende difficile la respirazione.

I sintomi dell'allergia al pollo nei neonati si manifestano come coliche. In questo caso, il bambino piange costantemente, gambe annoiate. La pancia del bambino si gonfia, diventa dura al tatto. Spesso un bambino ha vomito e diarrea.

Diagnostica

Per fare una diagnosi accurata, è necessario consultare un medico. Un allergologo condurrà un esame, raccoglierà un'anamnesi, prescriverà i test necessari. Per diagnosticare la malattia nei neonati, potrebbe essere necessario un diario alimentare. La madre dovrà aderire a una dieta ipoallergenica e notare quali alimenti e quanto ha mangiato, se il bambino ha avuto una reazione nei loro confronti.

Per una diagnosi più accurata delle allergie, vengono prescritti test di laboratorio. Molto spesso si tratta di un esame del sangue generale e di un test immunoenzimatico. I bambini di età superiore ai cinque anni vengono sottoposti a test cutanei..

Viene creato un graffio sull'avambraccio del bambino e su di esso viene gocciolato un allergene diluito in un liquido sterile..

Se dopo 10 minuti si verificano prurito, gonfiore o arrossamento nell'area interessata, si conferma una reazione positiva.

Trattamento

Il regime di trattamento e la selezione dei farmaci dipendono dalle caratteristiche individuali del corpo, dai sintomi, dall'età del paziente. La terapia è prescritta dal medico curante. Non è necessario auto-medicare, soprattutto se si sono verificate reazioni negative nel bambino. Tale approccio potrebbe aggravare la situazione e portare a gravi complicazioni..

Il trattamento inizia con l'esclusione dalla dieta di tutti gli alimenti altamente allergenici, pollo e proteine. Tale dieta dovrebbe essere seguita per 2-3 settimane.

La terapia farmacologica prevede l'assunzione di antistaminici. Per ridurre gli effetti collaterali, i medici raccomandano di assumere una nuova generazione di farmaci. Non causano sonnolenza o letargia, sono approvati per l'uso a lungo. Questi includono Zoteks, Claritin, Loratadin e altri.

Nel trattamento delle allergie al pollo, è importante seguire una dieta ipoallergenica..

Per normalizzare le condizioni del paziente, i farmaci che regolano il tratto digestivo sono spesso inclusi nel corso del trattamento. In situazioni difficili, il medico può prescrivere una terapia che aiuterà a rafforzare e ripristinare il sistema immunitario..

Se un'allergia soffre di eruzione cutanea, vengono prescritti pomate, creme, gel o sospensioni antiallergeniche. Le zone di eruzione cutanea sono trattate con Fenistil, Lokoid o Bepanten.

Per eliminare le manifestazioni cutanee negli adulti, specialmente se le reazioni procedono in forma grave, possono essere prescritte creme contenenti corticosteroidi. Ad esempio, Akriderm, Prednisone, Advantan o Elokom.

Tali preparati dovrebbero essere applicati uno strato sottile 1-2 volte al giorno. Il corso del trattamento non deve superare 3-5 giorni.

Per rimuovere allergeni e tossine dal corpo, vengono prescritti assorbenti. Può essere carbone attivo, Enterosgel, Polysorb. Il dosaggio del farmaco viene calcolato tenendo conto del peso del paziente.

Prevenzione

Dopo aver alleviato i sintomi allergici acuti, il paziente deve seguire alcune regole per prevenire nuove reazioni negative.

  • Escludere l'allergene dalla dieta. Sostituisci il pollo con carne di vitello o di coniglio.
  • Usa la carne di anatra e d'oca con cautela.
  • Non somministrare alimenti complementari ai bambini prima di 5-6 mesi. Al primo segno di allergia, rimuovi immediatamente il pollo dal menu..
  • La reintroduzione del pollo all'età di 2 anni inizia in porzioni molto piccole..

Le allergie al pollo non sono causa di panico. Numerosi studi confermano che questo tipo di allergia è temporaneo. Una dieta corretta, un trattamento tempestivo e il rafforzamento del sistema immunitario aiuteranno a sbarazzarsi della malattia e a mangiare pollo in futuro, senza paura per la salute.

Allergia al pollo: può essere e come appare la reazione al pollo


string (10) “errore stat”

L'allergia al pollo non è così comune come ad altri tipi di carne. Nell'articolo, puoi saperne di più sul fatto se il pollo è un allergene e se il pollo può essere sostituito con il tacchino.

Pollo: allergene o no?

Molte persone non sanno se c'è un'allergia al pollo o no. Dopotutto, fin dall'infanzia, tutti insistono sul fatto che la carne è parte integrante di una dieta sana, grazie al suo alto contenuto di proteine ​​e aminoacidi, che sono necessari per la vita normale e il lavoro coordinato di tutti i sistemi del corpo.

Tuttavia, in rari casi, la carne di pollo può causare reazioni allergiche, fino a una condizione che minaccia la vita di una persona. Pertanto, possiamo dire con fiducia che il pollo è un prodotto allergenico..

Le reazioni allergiche possono verificarsi sia per il pollo cotto che crudo, nonché per le piume e persino per i polli vivi..

Un'allergia alla carne di pollo si verifica quando il sistema immunitario identifica erroneamente le proteine ​​del pollo come una sostanza pericolosa. Di conseguenza, gli anticorpi - immunoglobuline E - iniziano a essere rilasciati per "rimuovere" gli allergeni alimentari dal corpo. Inoltre, l'istamina viene rilasciata nel sangue, contribuendo alla manifestazione di sintomi allergici.

Il pollo ha un allergene presente nella carne, noto come "albumina sierica".

Inoltre, il pollo contiene altri composti chimici specifici che causano allergie: purine. Il prodotto della scomposizione delle purine è l'acido urico che, se ricco di sangue, può portare a malattie come gotta e calcoli renali.

Le uova di gallina contengono anche proteine ​​allergeniche, quindi le persone con un sistema immunitario sensibile possono avere una reazione allergica nei loro confronti..

Questa sensibilità può estendersi ad altri tipi di pollame, come tacchino, oca, anatra, fagiano..

Allergia al pollo - Sintomi

Le allergie alla carne di pollo possono verificarsi a qualsiasi età.

Tuttavia, se il bambino ha avuto un'allergia nei primi anni, diventando adulto, forse lo mangerà senza alcun pericolo per la salute. Ciò è dovuto alla formazione del tratto gastrointestinale.

Di conseguenza, è vietato somministrare pollo ai bambini di età inferiore a sei anni, come alimentazione, preferibilmente allattamento e miscele ipoallergeniche.

Allergia al pollo in un bambino: foto.

Una reazione allergica può essere scatenata immediatamente o diverse ore dopo aver mangiato carne di pollame o piatti di carne, incluso il pollo.

L'allergia al pollo in un bambino si verifica più spesso che negli adulti. Le reazioni più comuni sono:

  • Manifestazioni cutanee: macchie rosse e macchie bianche sulla pelle, prurito, gonfiore di occhi, palpebre, viso o lingua (edema di Quincke), orticaria.

L'allergia al pollo negli adulti può manifestarsi come l'edema di Quincke.

  • Patologie respiratorie: difficoltà respiratoria, tosse, respiro sibilante, mal di gola, rinite allergica, prurito al naso, starnuti frequenti.
  • Patologie dell'apparato digerente: diarrea, crampi allo stomaco, vomito, nausea, difficoltà a deglutire.
  • Segni di disturbi cardiovascolari: polso debole, perdita di coscienza, crampi, calo della pressione sanguigna o vertigini, shock anafilattico. Le persone che manifestano questi sintomi necessitano di cure mediche immediate..

Diagnosi e trattamento delle allergie al pollo

Al fine di determinare le sostanze che causano allergie, è necessario contattare un allergologo che raccoglierà dati sul quadro clinico della malattia e pianificherà esami cutanei e esami del sangue di laboratorio.

In caso di allergia alimentare, viene eseguito un prik-test, ma questo metodo diagnostico ha una controindicazione - fino a 5 anni.

Questo è un test cutaneo, in cui vengono applicate gocce di allergeni sulla pelle della mano, che vengono poi forate con una lancetta speciale, profonda 1 mm. Se, dopo 20 minuti, si formano piccole vesciche, accompagnate da prurito, la reazione a questa sostanza è positiva.

Test cutaneo per allergia alle proteine ​​del pollo.

Nel caso in cui si sia verificata un'allergia nei bambini in tenera età, il medico raccomanda la donazione di sangue per una specifica immunoglobulina di classe E alla carne di pollo.

Questo metodo è caratterizzato da elevata precisione e specificità, non causerà lo sviluppo di reazioni allergiche indesiderate, a differenza dei test cutanei. Viene inoltre eseguito un esame del sangue per l'immunoglobulina di classe G per determinare l'intolleranza alimentare..

Sfortunatamente, ad oggi, non sono stati inventati farmaci per curare le allergie alimentari, solo per sbarazzarsi dei sintomi.

Per rimuovere gonfiori, eruzioni cutanee e altre manifestazioni, vengono utilizzati antistaminici di seconda generazione che non causano sonnolenza, come: Zodak, Claritin, ecc..

Le pillole per l'allergia alla carne di pollo devono essere assunte immediatamente quando iniziano a manifestarsi i primi sintomi.

Esternamente, per alleviare il prurito, la pelle deve essere trattata con gel di Fenistil, pomata di zinco, ecc..

Crema allergia al pollo per allergie al pollo.

Per alleviare i sintomi nasali, vengono utilizzate gocce vasocostrittive: naftizina, nazolo, ecc..

Per la più rapida rimozione di allergeni dal corpo, vengono presi gli assorbenti: carbone attivo, Polysorb, Enterosgel, ecc..

Allergia al pollo

L'allergia al pollo si verifica a causa di una maggiore sensibilità del corpo alle proteine ​​contenute nella sua carne. Questa patologia può apparire indipendentemente dall'età..

La malattia non è comune Ciò è spiegato dal fatto che gli allergeni presenti nella carne di pollo muoiono quasi completamente durante il congelamento e l'ulteriore trattamento termico. Se una persona è ancora preoccupata per le reazioni cutanee dopo aver mangiato pollame, allora è meglio visitare un allergologo. In questo caso, potrebbe essere necessario un trattamento speciale..

Potrebbe esserci un'allergia al pollo

La principale causa di allergie al pollo è un fattore ereditario. Se uno dei parenti soffre di questa malattia, questa metà aumenta la probabilità di una reazione allergica nel bambino.

Anche il bambino può reagire negativamente al pollo.

Quando appare un'eruzione cutanea durante l'allattamento al seno, c'è uno stomaco turbato e un comportamento irrequieto, quindi la madre deve rivedere il suo menu ed escludere tutti i possibili allergeni.

Può anche provocare una malattia:

  • infiammazione cronica nell'intestino;
  • pancreatite acuta e cronica;
  • disbiosi;
  • colecistite;
  • gastrite acuta.

Ecco perché, quando compaiono i primi segni di allergia al pollo negli adulti e nei bambini, si raccomanda di esaminare gli organi digestivi.

Nota! Una reazione allergica al pollo si verifica solo nel 5% dei casi. A volte questa malattia può manifestarsi in maggiore età adulta..

L'allergia alle proteine ​​del pollo è spesso un'allergia crociata alle proteine ​​delle uova di pollame. Questo allergene è uno dei tre leader ed è in grado di causare malattie non solo nei bambini ma anche negli adulti. Vale la pena notare che l'ipersensibilità si estende ad altri tipi di uccelli: carne d'oca, anatra e tacchino.

Un altro motivo per la comparsa di patologia è l'uso di antibiotici negli uccelli in crescita. Quindi la carne è contaminata dai loro residui, che provoca una reazione del corpo.

Perché la malattia si verifica nei bambini piccoli

Albumina e purina nel pollo sono allergeni. Nel processo di scissione, formano vari composti, incluso l'acido urico. L'allergia alle proteine ​​del pollo nei bambini si riscontra più spesso da sei mesi a 1 anno. Ciò è spiegato dal fatto che il loro sistema digestivo a questa età non è completamente formato.

Gli allergeni entrano nel corpo di un bambino con latte materno o con l'introduzione di alimenti complementari. Quando compaiono i sintomi della patologia, una donna che allatta deve abbandonare l'uso delle proteine ​​del pollo in modo che il corpo del bambino non interagisca con l'albumina e le purine..

Come si manifesta la malattia?

I principali sintomi dell'allergia al pollo includono:

  • arrossamento della pelle;
  • occhi pieni di lacrime;
  • labbra e lingua gonfie;
  • prurito e formicolio in bocca;
  • respiro affannoso;
  • indigestione;
  • tosse accompagnata da respiro sibilante;
  • starnuti frequenti
  • nausea;
  • mal di testa;
  • dolore addominale.

I sintomi più comuni includono prurito, eruzione cutanea e arrossamento. Questi sono i primi segni della malattia. Quando compaiono, è necessario iniziare il trattamento con i farmaci il più presto possibile.

Se le misure non vengono prese in tempo, possono svilupparsi shock anafilattico ed edema di Quincke. In questo caso, si verifica edema dei muscoli respiratori, che può portare ad arresto respiratorio e insufficienza cardiaca..

Pertanto, se sospetti l'edema di Quincke o lo shock anafilattico, devi chiamare urgentemente un'ambulanza.

Negli adulti, la malattia può iniziare a manifestarsi da 5 minuti a 4 ore. Se procede in segreto, i primi segni possono apparire dopo 11 giorni. La reazione dura da 2 ore a 10 giorni. La malattia colpisce la pelle, il tratto digestivo e il tratto respiratorio..

Manifestazioni di patologia in piccolissime

Manifestazioni allergiche in faccia a un bambino

Appaiono i primi segni di allergia al pollo in un bambino, il giorno dopo aver mangiato un uccello. Un'eruzione cutanea appare sul corpo del bambino, diventa difficile per lui respirare.

Se il contatto con l'allergene si è verificato per un periodo piuttosto lungo, il gonfiore appare in diverse parti del corpo, congiuntivite, orticaria, feci turbate, naso che cola, tosse, sonnolenza e irritabilità.

Inoltre, il bambino ha attacchi di nausea e un salto nella pressione sanguigna.

Vale la pena notare. Con un'allergia al pollo in un bambino, i problemi con il tratto gastrointestinale sono più gravi che nei pazienti adulti.

Un'allergia a un pollo in un bambino si manifesta come nausea e vomito dopo aver mangiato. Il bambino ha gonfiore, crampi, che in seguito vengono sostituiti dalla diarrea. Il corpo è coperto da un'eruzione cutanea rossa. Mancanza di respiro può anche apparire..

Aiuto specialista

Un allergologo è coinvolto nel trattamento della malattia, quindi tutte le misure mediche dovrebbero essere sotto il suo controllo. Non sottovalutare il problema e auto-medicare. I farmaci selezionati in modo errato possono portare al ricovero in ospedale del paziente..

La prima cosa da fare se si sospetta un'allergia è di escludere il pollo dalla dieta. Quindi per 2 settimane dovresti aderire a una dieta ipoallergenica. Successivamente, dovrai condurre test ripetuti. Dovresti anche rimuovere letti di piume e cuscini pieni di lanugine di pollo dalla stanza.

Il trattamento con farmaci comprende la somministrazione di farmaci antistaminici. Per rimuovere manifestazioni cutanee, vengono utilizzati unguenti, sospensioni, gel e creme. Se la malattia è grave, viene utilizzata la terapia ormonale con corticosteroidi. Quando si verifica l'anafilassi, urgentemente, per via endovenosa o intramuscolare, viene somministrata una soluzione di adrenalina.

Importante. Se hai una reazione allergica al pollo, dovresti rifiutare di usare latte e uova. Contengono proteine ​​del siero di latte. Il pollo con allergie non deve essere mangiato.

Per il trattamento dei bambini, viene selezionato un trattamento complesso. Ha lo scopo di eliminare i sintomi e rafforzare l'immunità, include seguire una dieta speciale. I medici scelgono i farmaci in base ai risultati dei test e all'allegroprob.

Nota. Nel cibo, la preferenza dovrebbe essere data ai fianchi di un uccello. Hanno il più basso contenuto di proteine ​​e una minore concentrazione di antibiotici. Usa diversi tipi di carne nel tuo menu. Gli studi hanno dimostrato che i più piccoli residui di antibiotici in agnello, carne di cavallo, coniglio.

Regole di base per l'introduzione di alimenti complementari

Per evitare lo sviluppo di allergie al pollo in un bambino:

  1. Introdurre alimenti complementari non prima dei sei mesi di età.
  2. Per l'alimentazione, è necessario utilizzare solo pollo domestico senza pelle.
  3. Il pollame dovrebbe essere bollito due volte. La prima acqua viene scaricata e preparata già sul secondo brodo.
  4. È necessario introdurre alimenti complementari in piccole porzioni. È importante monitorare la reazione del corpo del bambino.

I medici raccomandano di iniziare l'introduzione della carne di pollo un cucchiaino di purè di pollo al giorno. Se si verificano sintomi allergici, interrompere la somministrazione e mostrare al bambino uno specialista. Può essere un pediatra o un allergologo.

Analisi necessarie

Per determinare la malattia, è necessario passare attraverso le seguenti fasi della diagnosi:

  1. Dovresti dire al tuo medico quando sono comparsi i sintomi e come scorrono..
  2. È necessario tenere un diario alimentare.
  3. Escludere dagli alimenti dietetici che causano una reazione negativa del corpo.
  4. Fai dei test cutanei.
  5. Supera test provocatori e di laboratorio.

Il modo più informativo di ricerca di laboratorio è un saggio di immunoassorbimento enzimatico (ELISA), durante il quale determinare la composizione quantitativa delle immunoglobuline nel sangue umano. Se il loro livello è elevato, questo indica la presenza di una reazione allergica.

Se sospetti un'allergia in un bambino di età superiore ai 5 anni, vengono eseguiti test allergici cutanei..

Inoltre, il medico può prescrivere un'ecografia. Ciò è necessario per stabilire malfunzionamenti nel fegato, nei reni, nella cistifellea e nel pancreas.

Medicinali applicati

Nel trattamento delle allergie al pollo, i farmaci vengono utilizzati per alleviare i sintomi. Uno strumento che può sbarazzarsi della malattia per sempre non è disponibile nelle farmacie oggi. Pertanto, per rimuovere il gonfiore e rimuovere le eruzioni cutanee sul corpo, vengono utilizzati antistaminici. Zodak e Claritin sono usati. Il loro vantaggio è che non causano sonnolenza..

Per alleviare il prurito, vengono utilizzati unguento di zinco e gel di fenistil. Con un naso che cola, vengono usati naftzina e Nazol. Carbone attivo, Polysorb ed Enterosgel aiutano a rimuovere gli allergeni dal corpo..

Il miglior risultato è dato dalla dieta di eliminazione. Durante esso è escluso anche il brodo di pollo.

Metodi tradizionali di trattamento e prevenzione della malattia

Se sei allergico al pollo, dovresti sostituirlo con vitello e coniglio. Il petto di pollo è ben sostituito dal formaggio tofu, che è anche ricco di proteine. Il brodo è meglio usato vegetale. In ristoranti, caffè e bistrot prima dell'uso, dovresti studiare attentamente la composizione del piatto. È necessario escludere dal menu menu carne di quaglia e anatra, uova, maionese.

Poiché un'allergia alla carne di pollo nei bambini può intersecarsi con l'intolleranza alla gelatina, è necessario abbandonare yogurt, marmellata, soufflé e torte. Vale la pena ricordare che le proteine ​​del pollo possono essere incluse in alcuni vaccini e medicinali. Pertanto, durante il trattamento, i medici devono essere avvertiti della presenza di allergie al pollo.

Poiché è impossibile liberarsi completamente delle allergie, le persone che soffrono di questa malattia devono imparare a conviverci. Devi leggere attentamente le etichette dei prodotti, disinfettare i piatti che sono entrati in contatto con l'allergene. Per fare ciò, utilizzare acqua calda e detersivo per piatti..

Cosa fare con un'allergia al pollo?

Le allergie al pollo sono una conseguenza dell'intolleranza del corpo alle proteine ​​del pollo e agli allergeni che contiene. Una reazione così spiacevole a questo comune prodotto alimentare può verificarsi sia negli adulti che nei neonati, nessuno è al sicuro da questo.

La ragione per lo sviluppo di allergie al pollo

Il pollo contiene proteine: albumina e alfa galattosio, che sono forti allergeni. In alcune persone, causano shock anafilattico, soffocamento, arrossamento della pelle immediatamente dopo l'ingestione.

Tuttavia, non dovresti rinunciare immediatamente al pollo, temendo tali conseguenze - solo una piccola percentuale di persone ha un'immunità acuta alle proteine ​​del pollo. Con il trattamento termico e il congelamento, gli allergeni muoiono.

Negli adulti

Molto spesso, l'immunità alle proteine ​​del pollo è ereditata dai parenti e non è completamente guarita, come qualsiasi altro tipo di allergia.

Un altro motivo comune per cui il corpo rifiuta di digerire il pollo può essere la bassa qualità del prodotto a base di carne: polli da carne economici, polli pompati con steroidi e antibiotici non hanno il miglior effetto sul tratto digestivo umano, così come sul suo sangue.

Nei bambini

Nella dieta dei bambini, l'esca per polli inizia a essere introdotta a partire dai 5 mesi di età e monitora attentamente la reazione del bambino a questo tipo di carne.

Una predisposizione a un'allergia in un bambino apparirà entro 2-3 ore dopo l'alimentazione.

Per evitare una forte reazione allergica al prodotto, al bambino non vengono somministrati contemporaneamente pollo, uova, anatra, tacchino, che possono contenere allergeni crociati, causando spesso sintomi simili.

Sintomi della presenza di patologia

La carne di pollo è inclusa nella dieta quotidiana di milioni di persone. Per questo motivo, esiste uno stereotipo persistente che è sicuro per adulti e bambini.

In alcuni casi, un attacco di allergia potrebbe non verificarsi a causa della carne, ma a seguito del consumo di vari condimenti e additivi che il corpo umano non percepisce.

Ma se una tale reazione non è mai stata osservata prima, è meglio limitare temporaneamente il consumo di carne negli alimenti per assicurarsi che questo prodotto abbia causato sintomi di rigetto.

I sintomi dell'allergia al pollo si manifestano con prurito tipico, arrossamento, macchie, congestione nasale, tosse, lacrimazione e piccole vesciche sulla pelle. Se la vittima non viene aiutata in tempo, e l'attacco è troppo forte, le conseguenze sono piene di gonfiore delle vie respiratorie.

Anche piccoli segni di allergia al pollo non possono essere ignorati e continuano a mangiare il prodotto. Ciò può portare a dermatite atopica e una riduzione dell'immunità..

Dopo che gli allergeni irritanti entrano nel plasma umano, gli anticorpi speciali iniziano a risaltare nel corpo, che iniziano a combattere con particelle estranee che formano acido urico e altri composti tossici nel sangue.

I sintomi di allergia esterna possono accompagnare una persona fino a 10-14 giorni, fino a quando gli allergeni non vengono rimossi dal corpo.

Il pollo dietetico, cotto senza pelle o cotto a vapore, riduce solo leggermente il rischio di ricaduta se è già avvenuto.

Come determinare la presenza di un bambino?

I bambini di età inferiore a 1 anno non possono digerire le proteine ​​del pollo, non solo a causa di una predisposizione genetica, ma anche perché gli organi digestivi non sono ancora completamente formati.

In questo caso, un'alimentazione scorretta non è meno pericolosa, quindi si consiglia alle giovani madri di seguire una dieta rigorosa durante l'allattamento e di non mangiare pollo e uova, poiché le proteine ​​contenenti allergeni possono entrare nel latte.

O dopo aver mangiato un piccolo pezzo di pollo bollito e dopo un paio d'ore di nutrire il bambino con latte, si raccomanda di osservare le condizioni del bambino.

Va notato che i sintomi delle allergie nei bambini ricordano la febbre infantile: un'eruzione cutanea, una diatesi e un arrossamento compaiono sulla pelle, specialmente all'interno delle cosce. Le forme più gravi di allergie causano desquamazione di gomiti e punte delle dita e talvolta ferite bagnate..

Ma trarre conclusioni troppo affrettate sulla salute del bambino non vale la pena: è meglio consultare un pediatra.

Test diagnostici

Stabilire una diagnosi di allergie aiuterà una serie di test e test cutanei condotti in condizioni di laboratorio. Prima di visitare un medico, è necessario monitorare il comportamento nutrizionale di un bambino o di un adulto, annotando tutti gli alimenti che ha consumato in un diario separato.

Test per aiutare a identificare le allergie:

  • analisi del sangue generale;
  • dosaggio immunoenzimatico (ELISA) di sangue per immunoglobuline Ig E, Ig G;
  • test cutanei per bambini dai 5 anni.

Un aumento dell'ELISA indicherà l'immunità all'allergene e i campioni di pelle dovrebbero confermarlo.

In caso di allergia, la reazione si verifica 10 minuti dopo l'applicazione dell'allergene sulla pelle.

In caso di sospetto alterato funzionamento di reni, fegato, cistifellea e pancreas, il medico può raccomandare al paziente di sottoporsi a un esame ecografico.

Trattamento con medicina tradizionale

Non esiste una cura per le allergie al pollo.

Se i risultati del test hanno comunque mostrato la presenza di una reazione allergica alle sostanze contenute nel pollo, i medici raccomandano di adottare una serie di misure per alleviare i sintomi delle allergie:

  • rifiutare di mangiare carne di pollo, sostituendo carne di vitello, agnello o coniglio, in cui gli allergeni sono contenuti in quantità minore;
  • usare antistaminici;
  • utilizzare enterosorbenti per rimuovere rapidamente gli allergeni dal corpo;
  • applicare unguento di zinco, gel per alleviare il prurito e vasocostrittori per la congestione nasale.

Rimedi popolari

In una dieta quotidiana durante il trattamento, è consigliabile abbandonare i prodotti contenenti non solo carne, ma anche pollo, uova di quaglia, ecc. a favore del formaggio tofu e delle proteine ​​vegetali. Negli alimenti per bambini, non sarà superfluo escludere la gelatina e i piatti preparati con il suo uso, poiché questo ingrediente alimentare è anche un allergene crociato per le proteine ​​del pollo.

Dovresti studiare attentamente il menu nei ristoranti prima di ordinare un piatto e non esitare a chiedere ai camerieri la presenza di tracce di pollo nel numero di ingredienti.

Ad esempio, la zuppa può essere ordinata su brodo vegetale.

È necessario informare in tempo i medici che vaccinano questo o quel vaccino verso un adulto o un bambino in merito alla presenza di immunità alle proteine ​​del pollo, poiché i suoi componenti possono essere contenuti nella preparazione.

Come evitare la ripetizione?

Nella vita di una persona che soffre di un'allergia al pollo, non dovrebbero esserci cose che possono provocare indirettamente una ricaduta dell'attacco. È importante abbandonare i cuscini e le coperte di piume a favore dei riempitivi artificiali. Se altri membri della famiglia mangiano pollo, è necessario lavare a fondo i piatti per eliminare gli allergeni..