Come è l'allergia ai gatti e le principali cause della malattia

Trattamento

Nella stragrande maggioranza delle persone, l'allergia ai gatti è fortemente associata a una reazione patologica alle particelle di pelo di questo animale domestico. Tuttavia, secondo gli esperti, possono verificarsi sintomi di ipersensibilità del sistema immunitario quando viene a contatto con saliva, escrementi e persino alimenti secchi per animali. Un ruolo importante nello sviluppo di una reazione allergica è svolto dalle infestazioni parassitarie. Pertanto, prima di dare il gatto ad altri proprietari o al rifugio, è necessario scoprire la causa esatta della malattia.

Se segui una terminologia medica rigorosa, l'allergia è intesa come manifestazione dell'iperreattività del sistema immunitario a un irritante specifico in caso di contatto ripetuto con esso, cioè dopo il cosiddetto periodo di sensibilizzazione. Di solito, come si manifesta un'allergia ai gatti dipende dall'organo in cui entra l'allergene: l'epitelio mucoso del tratto respiratorio superiore, i bronchi, la congiuntiva, la pelle.

La base dello sviluppo patogenetico di una reazione allergica è l'interazione di anticorpi, cioè cellule immunitarie, con un antigene - un irritante. Se parliamo di animali domestici, il ruolo dell'antigene può essere:

  • particelle di lana, che consiste principalmente di cheratina e, secondo alcuni studi, non solo la lunghezza e la densità della lana, ma anche il suo colore sono importanti;
  • saliva, a differenza del segreto delle ghiandole salivari umane, il segreto prodotto dal gatto è più saturo di molti enzimi. Hanno lo scopo non solo di inumidire la mucosa della cavità orale, ma anche di disinfettare la carne cruda prima che entri nel tratto digestivo;
  • particelle epidermiche, in un gatto, come nell'uomo, c'è un costante rifiuto delle cellule epiteliali morte e la loro sostituzione con nuove cellule, piccole particelle epidermiche non sono visibili ad occhio nudo, ma rappresentano un pericolo in termini di allergie;
  • l'urina e le feci, le escrezioni di gatto e gatto contengono una grande quantità di sostanze aromatiche volatili intese ad attrarre individui del sesso opposto e "segnare" il territorio, ma questo odore può causare rinite allergica, congiuntivite o bronchite;
  • parassiti, è noto che con la cura inappropriata di un animale domestico, diventa una fonte di vari elminti. Si trovano spesso nei neonati, anche se il gatto non contatta direttamente il bambino. Le larve di parassiti possono entrare nel corpo dei bambini dalle mani della madre, dai vestiti, dalla biancheria da letto, dai pannolini, ecc..
  • polline, particelle di terra che il gatto “porta” a casa dopo aver camminato lungo la strada.

Un allergene è una proteina specifica, quindi spesso una reazione immunitaria si verifica solo per una determinata razza di gatti e praticamente non viene osservata a contatto con animali giovani.

Ci sono tre fasi: come si manifesta l'allergia ai gatti. It:

  1. Immunitario, dura dal momento in cui il sistema immunitario contatta per la prima volta l'allergene.
  2. Patochimico, inizia con ripetute interazioni con lo stimolo ed è caratterizzato dal rilascio di vari mediatori infiammatori da eosinofili e mastociti, principalmente istamina.
  3. Patofisiologico, accompagnato da interruzione persistente e prolungata del lavoro delle cellule epidermiche e della mucosa epiteliale.

L'autore si distingue per il quarto stadio, clinico, durante il quale si sviluppano i sintomi caratteristici della malattia. Nei bambini, in particolare i neonati, questi sintomi sono generalmente più pronunciati rispetto agli adulti.

A seconda del tasso di insorgenza dei segni clinici della malattia, le reazioni allergiche sono suddivise in diversi tipi:

  • Reazione anafilattica di tipo immediato: dovuta alla formazione di classi di immunoglobuline E e M, che ha un'alta affinità per i basofili dei tessuti. I sintomi di questa forma della malattia sono causati da una maggiore permeabilità della microvascolatura, dal rilascio di liquido dai vasi, dallo sviluppo di edema, infiammazione sierosa, aumento dell'attività secretoria delle ghiandole mucose.
  • Tipo di reazione di ipersensibilità citotossica: a differenza dei sintomi anafilattici di questa forma sono causati dalle immunoglobuline di classe G. La perossidazione lipidica provoca gravi danni alla membrana cellulare e il rilascio di enzimi proteolitici, proteine ​​cationiche, ecc..
  • Tipo di reazione immunocomplesso. Oltre al citotossico accompagnato dall'emergere di complessi di antigene - anticorpo con immunoglobuline E e M. Tuttavia, si forma non sulla superficie delle cellule, ma nella microvascolatura. Un esempio di tale forma di allergia è la malattia da siero, alcune varianti del cibo e l'ipersensibilità ai farmaci.
  • Reazioni lente. Si basa sull'interazione di linfociti T precedentemente sensibilizzati con un antigene specifico, che porta al rilascio di un numero di composti biologicamente attivi. Questa classe di malattie è caratteristica se l'allergia è causata dall'infezione di un gatto con protozoi o parassiti intracellulari..

La ragione principale per lo sviluppo della patologia, gli esperti chiamano una predisposizione ereditaria. È noto da tempo che se uno dei genitori mostra ipersensibilità negli animali domestici, gli stessi sintomi si verificheranno con probabilità nel bambino e si ritiene che nel corpo umano vi siano geni responsabili della capacità delle cellule di risposta immunitaria e della produzione di IgE specifiche. Inoltre, una predisposizione ereditaria svolge un ruolo nella fase di rilascio dei mediatori dell'allergia, il grado di permeabilità delle mucose per gli allergeni.

I fattori ambientali, come vivere una donna incinta o un bambino in un'area inquinata dall'ambiente, sono di grande importanza. Inoltre, non dimenticare le caratteristiche della nutrizione, i tempi dell'introduzione dei primi alimenti complementari. A volte i sintomi di come si manifesta un'allergia ai gatti dipendono in gran parte da patologie concomitanti..

La gravità del quadro clinico determina anche i metodi di trattamento della malattia. La medicina ufficiale offre antistaminici, i loro componenti principali sono sostanze che impediscono il contatto dei mediatori infiammatori con le cellule. Tuttavia, tale terapia è solo sintomatica e non influenza la causa dell'allergia..

I seguaci della medicina alternativa raccomandano di combattere i segni della malattia con l'aiuto di rimedi popolari. Questa è una varietà di preparati a base di erbe e decotti, tinture, ad esempio, tutti conoscono la capacità della mummia di purificare il corpo da varie tossine. Ma il modo radicale per sbarazzarsi delle allergie è quello di interrompere il contatto costante con l'irritante, in altre parole, l'animale dovrà dare.

Ma secondo le statistiche, un terzo di tutti i proprietari di gatti soffre di allergie al mantello e continua a comunicare con i propri animali domestici. Gli esperti raccomandano di avvicinarsi con competenza alla scelta della razza del gatto, le loro foto, a proposito, sono sui siti Web di vari vivai. Quindi, puoi acquistare:

  • Gatto balinese;
  • gatto orientale;
  • Don Sfinge;
  • facce
  • Gatto siberiano;
  • peterbold.

Ma il gatto più "ipoallergenico" è la sfinge canadese. Si raccomanda di somministrarli a tutte le persone che soffrono di ipersensibilità del sistema immunitario al pelo, agli escrementi o all'epidermide degli animali..

Segni di allergia ai gatti negli adulti e nei bambini

I sintomi dell'ipersensibilità possono manifestarsi con disturbi di tutti gli organi e sistemi, inclusi cambiamenti patologici nella parete vascolare, ematopoiesi, ecc. Ma i segni di allergia ai gatti hanno un profilo chiaro associato alle caratteristiche del contatto dell'irritante con le mucose di una persona. In altre parole, il processo infiammatorio si verifica in quei tessuti in cui entra l'allergene..

Inoltre, la gravità dei sintomi dipende dall'età e dalla predisposizione ereditaria. Ad esempio, con una reazione allergica di tipo immediato, le manifestazioni cliniche della malattia si sviluppano abbastanza rapidamente e peggiorano significativamente le condizioni generali di una persona. Inoltre, i sintomi della patologia progrediscono con un contatto costante con i capelli, le particelle dell'epidermide o altre sostanze irritanti.

Quindi, adulti e bambini possono ugualmente essere disturbati da tali segni di allergia ai gatti:

  • Dal tratto respiratorio superiore e dagli organi visivi: la più caratteristica dei neonati che non entrano direttamente in contatto con lo stimolo, ma lo inalano attraverso il naso o la bocca, a seguito della quale gli antigeni “si depositano” sulla superficie delle mucose. Questo è accompagnato da abbondante secrezione di muco chiaro dal naso, prurito, bruciore. La rinite allergica si verifica quasi sempre in congiunzione con la congiuntivite, che è caratterizzata da lacrimazione, arrossamento delle palpebre. Naturalmente, la reazione riflessa del corpo volta a pulire la cavità nasale starnutisce.
  • Dal tratto respiratorio inferiore. Se le particelle dei peli o della pelle del gatto entrano nella mucosa dei bronchi, provoca sintomi simili all'asma bronchiale. Preoccupazioni per tosse secca, gonfiore, difficoltà respiratorie. Questa condizione è complicata da bronchite o polmonite concomitanti. Questi segni di allergia ai gatti sono particolarmente pericolosi per i bambini piccoli..
  • Da parte della pelle: si verifica un'eruzione cutanea di varia localizzazione, ma più spesso in punti a contatto con l'animale: braccia, gambe, viso, ecc. I siti della lesione possono avere un contorno liscio o sfocato, fondersi l'uno con l'altro. Ma di solito la pelle è secca, soggetta a desquamazione. Anche le aree cutanee hanno prurito.

In caso di ipersensibilità associata a invasione parassitaria, i segni di allergia ai gatti di solito compaiono dal tratto digestivo. Questo è anche più tipico per i bambini, poiché le infestazioni da elmintici sono spesso rilevate in tenera età. Preoccupato per il dolore all'ombelico o all'epigastrio, nausea, vomito, diarrea, alternato a costipazione, perdita di appetito, cattivo gusto in bocca, perdita di peso. Alcune elmintiasi sono accompagnate da anemia, che si manifesta sotto forma di debolezza, vertigini.

I segni sistemici di allergia ai gatti sono estremamente rari. Solo in casi isolati, i medici notano un aumento o una diminuzione della pressione sanguigna, tachicardia, dolori muscolari o articolari. Sintomi come vertigini, mal di testa e malessere generale sono generalmente associati a problemi respiratori nasali dovuti a rinite..

Allergia a un gatto: cause, sintomi, foto, nei neonati, negli adulti

Una reazione allergica dopo il contatto con i gatti è uno dei tipi più comuni di ipersensibilità alle sostanze irritanti. Le allergie ai gatti possono verificarsi in persone di diverse categorie di età. Non è pratico trattare il disturbo con le pillole continuando a contattare l'animale. Tuttavia, ci sono diversi trucchi che ti permetteranno di lasciare l'animale domestico in casa, nonostante la reazione di ipersensibilità nei proprietari.

L'essenza del problema

Un'allergia a un gatto è un processo immunopatologico che si sviluppa in risposta all'azione delle proteine ​​contenute nelle squame della pelle e nel liquido salivare degli animali. Contrariamente alla credenza popolare, l'atopia non si verifica a causa di peli di animali. Il loro fluido salivare, l'urina e i fiocchi epidermici cheratinizzati contengono anche specifici composti proteici che, se ingeriti, provocano una reazione di ipersensibilità.

In questo caso, le allergie possono verificarsi non solo a contatto con l'animale, ma semplicemente durante un soggiorno nella stanza in cui vive il soffice animale domestico. Ciò è dovuto al fatto che le particelle dell'epidermide si depositano su tappeti, mobili e vestiti. Inoltre, i gatti sono creature curiose, possono leccare, mordere e giocare con vari oggetti su cui successivamente rimangono goccioline di saliva.

I segni di una reazione atopica possono verificarsi sia direttamente durante il contatto con l'animale, sia diverse ore dopo essere stati nel luogo di residenza del gatto. È dimostrato che una reazione negativa agli animali domestici dai capelli lisci e calvi si sviluppa più lentamente rispetto al contatto con le loro controparti pelose con un sottopelo spesso.

Caratteristiche specifiche

L'allergia ai gatti è una grave reazione di ipersensibilità. Questo può manifestarsi con una varietà di sintomi - dall'eruzione cutanea, ai gravi sintomi respiratori e persino all'edema di Quincke..

Le manifestazioni respiratorie includono:

La gravità e la gravità dei sintomi dipendono dall'immunità della persona. Alcuni notano solo una leggera congestione nasale e starnuti dopo ore di contatto con l'animale. Nei casi più gravi, compaiono sintomi pronunciati entro 10 minuti dal contatto con il gatto.

I segni di allergie possono essere integrati da arrossamento congiuntivale, prurito e dolore agli occhi, lacrimazione abbondante. In alcune persone, il contatto con un allergene provoca grave emicrania con aura.

In ogni caso, la risposta immunitaria è puramente individuale. Sebbene i sintomi respiratori siano considerati i più comuni, possono verificarsi allergie ai gatti negli adulti e nei bambini con eruzioni cutanee. A volte il processo immunopatologico colpisce il sistema digestivo - c'è nausea con vomito, diarrea abbondante. Ciò si verifica quando le proteine ​​contenute nella saliva di un animale entrano nel corpo umano con il cibo..

Allergie nei neonati e nei bambini

I neonati sono più inclini a reazioni allergiche rispetto agli adulti. Ciò è dovuto all'imperfezione del sistema immunitario dei bambini, che deve solo diventare più forte durante i primi mesi di vita. Un'allergia a un gatto in un bambino si manifesta con i seguenti sintomi:

A contatto diretto con l'animale, compaiono manifestazioni cutanee: una piccola eruzione cutanea, arrossamento e gonfiore dell'epidermide, desquamazione.

Per i bambini nel primo mese di vita, una reazione allergica non è sicura. Grave gonfiore del rinofaringe e insufficienza respiratoria possono portare a soffocamento.

Nei bambini più grandi compaiono spesso segni di disturbi digestivi. Ciò è dovuto al fatto che i bambini spesso tirano vari oggetti a contatto con l'animale.

Allergia a una foto di gatto

La reazione nelle donne in gravidanza

Durante il periodo di gravidanza, il corpo della donna subisce forti carichi. Ciò può portare ad esacerbazione di malattie croniche e allo sviluppo di nuove patologie. Abbastanza spesso, le donne durante questo periodo per la prima volta incontrano manifestazioni di una reazione allergica. Poiché ogni seconda famiglia mantiene i gatti in casa, un'allergia a un gatto durante la gravidanza è un evento abbastanza comune.

I sintomi della reazione ripetono esattamente i segni dell'atopia negli adulti. Tuttavia, durante la gravidanza, esiste il rischio di sviluppare una forma pericolosa della malattia: l'edema di Quincke o l'orticaria gigante. Nelle forme gravi della malattia, una donna ha bisogno di essere ricoverata durante questo periodo..

Diagnosi e terapia

Se compaiono sintomi, è necessario consultare un allergologo e sottoporsi a un esame completo. Se i sintomi si manifestano all'improvviso, ma prima che la persona non fosse soggetta ad allergie o il paziente vivesse a lungo con un gatto nella stessa casa, è necessario escludere altri tipi di reazione. Spesso le persone si affrettano a sbarazzarsi dei gatti, considerando i responsabili delle allergie. Ma oltre ai composti proteici nella saliva e nella forfora dei gatti, i sintomi allergici possono scatenare:

  • muffe e funghi depositati su peli di animali;
  • un nuovo strumento per fare il bagno ad un animale domestico;
  • nuovo cibo secco;
  • lettiera per gatti;
  • alcune malattie infettive trasmesse dal gatto alla persona.

Sintomi simili si verificano quando infettati da licheni e acari della scabbia..

Il trattamento delle allergie consiste nell'assunzione di antistaminici. Pertanto, non esistono compresse per allergie ai gatti, quindi Suprastin e Claritin sono ammessi durante la gravidanza. I preparativi per i neonati devono essere selezionati solo da un medico. Gli adulti sani possono assumere qualsiasi antistaminico, tuttavia è meglio privilegiare i farmaci di terza generazione, poiché durano a lungo e una compressa al giorno è sufficiente per fermare le manifestazioni della malattia.

Come andare d'accordo con il tuo animale domestico?

Sfortunatamente, le allergie possono verificarsi spontaneamente, dopo molti anni di vita con il tuo amato gatto. Una persona ha immediatamente una scelta: dare l'animale a un rifugio o imparare a convivere con lui. Ridurre le manifestazioni della malattia aiuterà:

  • sterilizzazione per animali domestici;
  • regolare cura dei capelli;
  • eliminazione di tutti i tappeti della casa;
  • pulizia giornaliera bagnata.

È meglio delegare la cura dell'animale a un altro membro della famiglia. Se ciò non è possibile, la pulizia del gatto e il bagno dell'animale devono essere eseguiti con guanti e una benda di garza.

Come è l'allergia ai gatti nei bambini e negli adulti

Le allergie ai gatti sono un problema che chiunque può affrontare. Pertanto, è importante sapere perché si sviluppa, come si manifesta, con quali mezzi per combatterlo e come evitarlo, se ci sono gatti che non causano allergie nelle persone e come le persone allergiche vivono nella stessa casa con un animale domestico soffice.

Come con qualsiasi malattia allergica, la causa delle allergie ai gatti è una proteina estranea. La proteina Fel d 1 è prodotta dalle ghiandole sebacee di gatti di tutte le razze, che si tratti di Maine Coon o di Toyobob.

  • è in forfora,
  • entra in pelle, lana, zampe, escrementi di animali.

Di conseguenza, è distribuito assolutamente in tutto l'appartamento, trovandosi su mobili, tappeti, pareti, peluche, libri, ecc..

È logico che il "venditore ambulante" più attivo di proteine ​​sia la lana. Si disperde in tutto l'appartamento, stabilendosi su superfici e cose. Tuttavia, anche le sfingi (anche se non le tocchi) causano allergie - perché?

La reazione può svilupparsi sull'epitelio, o meglio, sulle sue particelle, che esfoliano dalla pelle dell'animale e si diffondono anche nella stanza, si mescolano con la polvere e arrivano alla persona. Inoltre, il proprietario è in qualche modo costretto a ripulire l'animale, dargli da mangiare, quindi il contatto non può essere evitato.

L'allergene Fel d 1 è una delle sostanze irritanti più aggressive, non solo tra quelle domestiche, ma tra tutte le proteine ​​allergeniche in linea di principio. Tuttavia, i gatti possono anche vantarsi della proteina Fel d 2, che si trova nella forfora e nella saliva. Pertanto, anche un morso di gatto o un graffio su una zampa appena leccata provoca una reazione. Vale la pena notare che gli stessi graffi di gatto sono dolorosi e mal curati e per chi soffre di allergie questa situazione è aggravata da una risposta inadeguata del sistema immunitario.

Foto: pulci nella pelliccia di un gatto

Ma non sempre la causa dell'allergia è il gatto stesso. Le reazioni di ipersensibilità possono svilupparsi:

  • su pulci o altri parassiti;
  • cibo per gatti (anche cibo per gatti ipoallergenico Le colline / colline possono causare una reazione eccessiva nell'uomo);
  • sulla lettiera per gatti;
  • prodotti per la cura degli animali (ad es. shampoo);
  • e così via.

Vale la pena notare che un'allergia a un gatto può apparire all'improvviso. L'animale ha vissuto nell'appartamento per diversi anni, e quindi il proprietario senza motivo ha sviluppato ipersensibilità. Esistono diversi modi per spiegare questo fenomeno:

  1. Stress psico-emotivo. Molto spesso, questa ragione è rilevante nei bambini: un animale ha morso, graffiato, rovinato un giocattolo preferito - questi eventi possono innescare lo sviluppo di allergie. Lo stress non può essere correlato all'animale: morte di un parente, divorzio dei genitori, trasferimento, cambio di scuola, ecc. Gli adulti che hanno sperimentato lo stress (anche se apparentemente minimo) possono anche svegliarsi improvvisamente allergici;
  2. Insufficienza del sistema immunitario. Dopo malattie prolungate, lunghe e gravi, l'immunità spesso fallisce e il corpo inizia a rispondere a una proteina apparentemente familiare;
  3. Regolazione ormonale. Adolescenza, inizio dell'attività sessuale, gravidanza, malattie del sistema endocrino.

Allergia crociata

L'allergia crociata è più caratteristica della febbre da fieno, tuttavia, la proteina felina ha anche i suoi "doppi", che possono causare una reazione eccessiva in una persona sensibilizzata.

Un tipoAllergeni incrociati
Famiglia felinaLe persone con questa allergia hanno spesso un'allergia ad altri rappresentanti felini: tigri, leoni, giaguari, leopardi. Ecco perché le persone con allergie ai gatti non si sentono bene nei circhi e negli zoo..
Sindrome del gatto da maialeUna persona sensibile può sviluppare allergie alimentari quando mangia carne di maiale e qualsiasi prodotto a base di essa. Inoltre, la letteratura descrive i casi di sviluppo di shock anafilattico durante lo sforzo fisico dopo aver mangiato carne di manzo o di maiale.
Altri animali (allergene - albumina sierica felina)Possibili reazioni a cani e altri animali - cavalli, bovini, suini, roditori, animali da pelliccia (ad es. Visoni e volpi)

Sintomi di Cat Allergy

In media, i primi segni di allergia ai peli di gatto sono già 5 minuti dopo essere stati con l'animale nella stessa stanza. Senza trattamento del suo picco, i sintomi raggiungono dopo 2,5-3 ore, con l'aiuto di antistaminici, i sintomi possono essere completamente eliminati dopo 20 minuti.

Se una persona ha l'asma bronchiale, un attacco di broncocostrizione si sviluppa entro 15-20 minuti dopo il contatto con l'animale, ma ci sono casi in cui la pervietà bronchiale è diminuita dopo 2-3 ore.

Foto: manifestazione di una reazione allergica in un bambino dopo il contatto con un gatto

Le allergie ai gatti danno sintomi piuttosto intensi, gravi e interferiscono con le attività quotidiane:

Congiuntivite allergica

  • prurito intenso;
  • gonfiore delle mucose e della cornea (l'edema è percepito come la presenza di un corpo estraneo, soprattutto quando distoglie lo sguardo);
  • arrossamento, sensazione di sabbia negli occhi, lacrimazione intensa, visione offuscata temporanea.

Rinite allergica

Nelle persone allergiche si osserva congestione nasale, rendendo impossibile la respirazione nasale, accompagnata da secrezione abbondante, prurito al naso, causando ripetuti starnuti.

La mucosa si asciuga spesso, appaiono microcricche, che causano la comparsa di strisce di sangue nelle secrezioni nasali. Il prurito di solito si diffonde alle orecchie, al rinofaringe, una persona diventa irritabile e irrequieta, perché non può eliminare questa sensazione dolorosa;

Bronchite allergica

  • tosse,
  • a volte mancanza di respiro,
  • solletico e solletico nei bronchi;

Asma bronchiale atopico

Può svilupparsi come conseguenza di un'allergia respiratoria che non è stata trattata o come sintomo quasi di debutto. Quindi, c'è la possibilità di asma in assenza di sintomi di rinite e congiuntivite.

  • La malattia accompagna una tosse secca e intensa con la separazione dell'espettorato magro alla fine dell'attacco,
  • soffocamento,
  • sensazione al petto,
  • respiro sibilante secco,
  • a volte reazioni psico-emotive, come la paura della morte;

Manifestazioni cutanee

  • Orticaria nel punto di contatto con l'animale (acne o vesciche piene di liquido chiaro e prurito),
  • eruzione cutanea,
  • arrossamento della pelle,
  • peeling,
  • prurito (eczema).

A volte questi sintomi compaiono non solo direttamente nell'area dell'allergene, ma sul viso, sul lato interno degli avambracci, sul collo, sullo stomaco;

Manifestazioni comuni

Con un fenomeno come un'allergia ai gatti negli adulti, la temperatura di solito non aumenta, tuttavia, tutto è individuale.

  • Spesso una persona allergica sente un aumento della temperatura, mentre rimane normale. Ciò è dovuto all'espansione attiva dei vasi sanguigni, tra cui sul viso.
  • A volte aumentano i linfonodi cervicali o sottomandibolari, compaiono debolezza, irritabilità, pianto, sonnolenza, le prestazioni sono significativamente ridotte.

Sfortunatamente sì. Se una persona sensibile viene a contatto con un animale, possono svilupparsi shock anafilattici o edema di Quincke e queste sono condizioni che minacciano direttamente la vita.

Inoltre, un allergene di gatto può causare la formazione di uno stato asmatico (un attacco duraturo di asma bronchiale), che può anche portare alla morte.

I sintomi negli adulti, come già accennato, sono piuttosto gravi, ma le manifestazioni di allergia ai gatti nei bambini di solito sono molte volte più intense e meritano un'attenzione speciale.

Allergia ai gatti nei bambini, nelle donne in gravidanza e in allattamento

Una donna dovrebbe pensare alla presenza di allergie negli animali nella fase di pianificazione di un bambino. In primo luogo, durante la gravidanza, i sintomi possono peggiorare e nel primo trimestre quasi tutti gli antistaminici sono controindicati.

  • un'eruzione cutanea appare in tutto il corpo,
  • gli occhi si gonfiano e arrossiscono,
  • il prurito spesso ti tiene sveglio.

Tutto ciò influisce non solo sulle sue condizioni, ma anche sulla salute del feto..

Un'allergia ai gatti nei neonati è pericolosa a causa della possibilità di arresto respiratorio, sia a causa di edema che di riflesso. Nei neonati, i sintomi sono generalmente pelle e gastrointestinali, sebbene si manifestino rinite e congiuntivite..

  • Di solito, le feci sono rotte nella direzione del rilassamento, il bambino può rifiutare di mangiare, sputare spesso, piangere durante e dopo l'alimentazione.
  • Orticaria, arrossamenti compaiono su viso e collo, stomaco, schiena, glutei. Tale reazione nei neonati può verificarsi in caso di contatto diretto con un gatto.

Un bambino raro che ha raggiunto l'età di 4-5 anni non chiede ai genitori un animale domestico. Le condizioni di alloggio non consentono sempre di tenere i cani, i piccoli animali nelle gabbie hanno pochi contatti, quindi spesso la scelta ricade sul gatto.

L'allergia a un gatto in un bambino dà gli stessi sintomi, solo che sono più intensi:

  • il gonfiore delle mucose e del grasso sottocutaneo spesso interferisce con l'apertura degli occhi;
  • diversi linfonodi singoli si infiammano o un gruppo contemporaneamente;
  • appare un mal di testa piuttosto intenso, la temperatura aumenta;
  • lo starnuto è molto frequente, può essere quasi continuo.

Diagnosi: quali test devono essere fatti

Come verificare se c'è un'allergia? Il modo migliore per determinare questo è consultare un medico. Condurrà un sondaggio e un esame, quindi programmerà un esame:

Foto: test di Prik

  • esame del sangue per la presenza di immunoglobuline E,
  • test di scarificazione o test di iniezione.

Un test allergologico completo per gatti può sostituire il test rapido, che è accettabile anche a casa. Secondo la letteratura, la sua precisione è 9 su 10, ma non ci si può fidare del tutto.

Per condurlo, è sufficiente applicare una goccia di sangue sulla striscia reattiva e dopo mezz'ora è possibile valutare il risultato (l'algoritmo di valutazione deve essere presentato nelle istruzioni).

Nel caso in cui sia impossibile interagire con il medico per un motivo o per un altro e sia necessario scoprire la presenza di allergie, è possibile utilizzare una sorta di test a casa. Perché i segni di allergia ai gatti nei bambini compaiono quasi immediatamente dopo il primo contatto con l'animale, è sufficiente venire nella casa dove si trovano gli animali. Se i sintomi allergici si verificano in una persona in tale ambiente, è molto probabile che parli della presenza di ipersensibilità alle proteine ​​feline.

Cat Allergy Treatment

È possibile curare l'ipersensibilità ai gatti? Questa è una domanda difficile. In linea di principio, sì, ma richiede molto tempo - tempo, finanziario, volontario. La previsione è diversa in ciascun caso..

Eliminazione di allergeni

In realtà, questo metodo è terapeutico e profilattico, perché senza di esso, in primo luogo, la terapia completa è impossibile e, in secondo luogo, se l'allergene viene eliminato, non ci saranno manifestazioni di allergia. Naturalmente, il modo più semplice per prevenire le allergie ai gatti non è avere animali..

Tuttavia, se l'animale è già presente ed è impossibile trasferirlo, è necessario seguire le seguenti raccomandazioni nella massima misura possibile:

  • eseguire regolarmente (idealmente, quotidianamente) la pulizia a umido, evitare che polvere e lana si depositino sulle superfici;
  • utilizzare aspirapolvere e filtri aria HEPA o ULPA;
  • ventilare regolarmente la stanza;
  • abbandonare tutti i "collettori di polveri", tende enormi, soffici tappeti, ecc.
  • non lasciare che l'animale entri nella camera da letto, sul letto;
  • lavarsi le mani dopo ogni contatto con l'animale;
  • usare filtri nasali (ad es. nasali);
  • applica lo shampoo per i gatti dall'allergia di una persona (altrimenti si chiama shampoo allergia ai gatti) per fare il bagno ad un animale domestico almeno una volta alla settimana.

Terapia farmacologica

Come sbarazzarsi completamente delle allergie ai gatti? A tal fine, esiste solo un rimedio: l'immunoterapia. ASIT comporta l'introduzione di un allergene nel corpo, iniziando con piccole dosi e aumentandole durante il trattamento. Entro la fine del corso, la reazione alle proteine ​​feline dovrebbe essere nulla o essere minimizzata..

Aziende che forniscono allergeni di gatto:

  • Sevafarma, allergeni da polvere e peli di animali;
  • Diater, Cat.

Per un problema di allergia ai gatti, il trattamento può essere più semplice - sintomatico. Include l'uso di:

  • antistaminici (compresse, sciroppi, gocce - Loratadin, Zirtek, Erius, ecc.),
  • ormoni locali (unguenti Advantan, Akriderm, Gistan N, spray nasali - Nazonex, Nazarel, Nozefrin).
  • unguenti e creme idratanti, i decongestionanti aiutano, in alcuni casi, gli enterosorbenti.
  • è necessario risciacquare il naso con soluzioni saline.

Trattamento alternativo

Il trattamento con rimedi popolari non è efficace. È consentito sciacquare il naso e gli occhi con la camomilla, trattando con essa le aree interessate della pelle. Altre erbe che possono essere utilizzate sono salvia, menta, spago, achillea.

L'omeopatia in nessuno studio ha confermato la sua sicurezza, non può essere utilizzata, specialmente nei bambini.

Mancanza di trattamento

Cosa succederà se un'allergia non viene curata? Esistono due opzioni:

  1. lo sviluppo di una marcia allergica e, di conseguenza, l'asma bronchiale,
  2. abituarsi al proprio animale ed eliminare completamente i sintomi delle allergie.

Una particolarità dell'ipersensibilità ai gatti è il fatto che può apparire improvvisamente o scomparire. Pertanto, è possibile che dopo l'introduzione del gattino, una persona allergica starnutisca per due settimane o "viva con antistaminici", quindi l'animale dormirà sul cuscino di questa persona - e non ci saranno sintomi.

Inoltre, è possibile la dipendenza dal tuo animale. Pertanto, se i sintomi delle allergie non sono eccessivamente intensi e la persona allergica è in condizioni soddisfacenti, puoi provare la "catoterapia" per le allergie, ma dovresti consultare un allergologo prima di farlo.

Miti sulle allergie ai gatti

Mito 1. L'allergia è causata da peli di animali..

Come già accennato, una proteina allergenica è “da incolpare” e non la lana. Le sfingi sono anche allergeniche.

Mito 2. Che non ci fosse allergia nel bambino, non puoi prendere un animale.

È dimostrato che prima e più strettamente il bambino contatta l'animale, minore è il rischio di sviluppare l'asma bronchiale in futuro.

Razze ipoallergeniche

Quindi, quali razze di gatti non causano allergie? Sfortunatamente, non c'è risposta a questa domanda: tutti chiamano. Tuttavia, ci sono alcuni criteri in base ai quali è possibile scegliere l'animale meno allergenico:

  • la proteina di un gatto è meno aggressiva di quella di un gatto;
  • un gatto sterilizzato in termini di allergia è più sicuro di un gatto a tutti gli effetti, così come un gatto;
  • i piccoli gattini hanno meno probabilità di provocare allergie rispetto ai gatti adulti: una persona allergica ha tempo di abituarsi agli animali;
  • la risposta alla domanda quali razze di gatti non sono allergici ai bambini sarà "britannica". Il gatto scozzese (sia una piega che una varietà dalle orecchie dritte) è anche considerato una razza "pediatrica". Oltre al fatto che sono meno aggressivi in ​​termini di proteine, sono molto amichevoli e flessibili, calmi e indipendenti, quindi è possibile minimizzare il contatto;
  • i gatti dai capelli chiari sono più sicuri degli animali con i capelli scuri (quindi, è preferibile avere animali domestici di razza, ad esempio tailandese, orientale, ragdoll).

Nonostante il fatto che il mantello stesso non sia un allergene, è più facile con i gatti a pelo corto - l'allergene si disperde di meno. Tra le razze a pelo corto:

Foto: gatto abissino

  • abissino;
  • bengalese
  • Birmano (birmano);
  • orientale;
  • Giavanese;
  • savana;
  • chartreuse;
  • Toyger;
  • Angora.

Tra le razze a pelo lungo e semi-pelo lungo, le più popolari:

  1. Birmano: il problema della ipoallergenicità di questi animali è complesso. Hanno molta lana e sottopelo, sono molto puliti, spesso leccano. Pertanto, una persona allergica va d'accordo solo con un gatto sterilizzato;
  2. Per un gatto mascherato Neva (questo è lo stesso gatto siberiano, solo una specie di colore), un'allergia si sviluppa spesso come per un birmano;
  3. Ma il gatto balinese non ha sottopelo, quindi può essere considerato il più sicuro possibile tra i gatti a pelo lungo.

Risposte a domande comuni

Seguire le regole di prevenzione descritte nella sezione "Eliminazione dell'allergene", cercare di ridurre il contatto con l'animale. Inoltre, devi provare a scegliere la razza "adatta", ad esempio un gatto balinese o uno scozzese.

Sì, anche i gatti sphynx causano reazioni allergiche.

Utilizzare solo detergenti di alta qualità, dopo aver verificato la presenza di allergie a loro stessi. È consentito l'uso di qualsiasi sostanza chimica per uso domestico - l'importante è che la pulizia venga eseguita il più spesso e accuratamente possibile.

L'ipersensibilità a un gatto è sempre un peccato. Una persona rara cammina indifferentemente davanti a un grumo soffice e caldo. Tuttavia, la presenza di questa malattia non è una frase o un tabù sulla comunicazione con gli animali.

Fatte salve alcune regole e precauzioni, la vita nello stesso appartamento con un animale domestico è del tutto possibile.

Cosa fare se un bambino è allergico ai gatti

Gli animali domestici sono necessari affinché i bambini si abituino alla responsabilità, formino amore per il mondo animale, per la comunicazione e i giochi. I gatti sono considerati i più senza pretese, non richiedono cure particolari. L'unico aspetto negativo dei caudati è la capacità di provocare allergie. Parleremo di come viene espressa un'allergia nei bambini a un gatto e cosa fare se l'animale rimane con te, parleremo nel nostro articolo.

Da questo articolo imparerai

Cosa causa esattamente allergie ai gatti

La causa di una reazione allergica a un gatto non è solo la lana, come molti credono, ma i prodotti per animali domestici. Questa urina, forfora (epitelio morto), saliva. Contengono due tipi di proteine:

  • Fel 1. Si concentra sulla lana, rimane sulle zampe dopo essere andato in bagno, è prodotto da ghiandole di secrezione esterna. È considerato il più pericoloso per l'uomo tra tutti gli altri allergeni in natura. Ma prevenirne la diffusione è più facile. Pulisci accuratamente la casa.
  • Fel d 2. Contenuto in saliva, sulla pelle di un gatto. Dopo essersi graffiato, la cavità orale del bambino viene attivamente distribuita nel corpo. Il bambino inizia a prudere, tossire, naso che cola.

Pertanto, gli allergeni si diffondono nell'aria, rimangono al posto del gatto, nel vassoio e nelle mani del proprietario. Una volta all'interno del corpo, provocano una reazione negativa del sistema immunitario.

I fattori indiretti nel provocare allergie in un bambino, se c'è un gatto in casa, possono essere:

  • riempitore del vassoio;
  • prodotti per l'igiene dei gatti;
  • Cibo per animali;
  • spore di muffa portate su zampe e lana dalla strada;
  • parassiti sulla pelle ed escrementi dell'animale.

Devono anche essere riconosciuti ad un appuntamento con un allergologo, dopo aver superato i test. Prima di contattare un medico, prova a cambiare il filler o il feed. Le allergie possono andare via.

Se l'animale vive in famiglia da molto tempo, i genitori non hanno notato una reazione negativa al gatto, ma all'improvviso il bambino ha iniziato a starnutire, tossire e soffocare, quindi possiamo parlare di una combinazione di ragioni. È desiderabile identificarli separatamente, fare test per ciascuno e trattare in modo completo.

Un gran numero di allergeni nella stanza sono uniti da fioritura primaverile di piante, stress, disturbi immunitari e ormonali negli adolescenti, altri fattori della vita di un bambino.

Come si manifesta

I bambini reagiscono alla presenza di un gatto nelle vicinanze, comunicando con esso individualmente. I sintomi frequenti di intolleranza a un animale che fa le fusa sono:

  • Rinite. Viene visualizzato il blocco del naso o il flusso del fluido chiaro.
  • Starnuti. Il bambino starnutisce spesso, in serie, nel naso.
  • Lacrime, arrossamento degli occhi. Le palpebre diventano rosse. Il seno si strofina gli occhi, le palpebre inferiori. I bambini più grandi riportano formicolio sulla mucosa, affaticamento, gonfiore.
  • Tosse secca, mal di gola. È difficile per il bambino respirare, succhiare il biberon. Gli adolescenti lamentano bruciore alla gola, sete, raucedine.
  • Prurito della pelle Graffi graffiati, mani, se un bambino toccava un animale, giocava con un gattino. Il rossore può apparire sul viso e sul corpo se il bambino li tocca con le dita con particelle di allergene.
  • Sonnolenza, debolezza, apatia. Si manifesta dopo un paio d'ore dopo il contatto con l'animale.
  • Congiuntivite. Gli occhi si gonfiano, si infestano con frequente contatto con i gatti.
  • Temperatura. Ipertermia nell'intervallo 37–37,5 ° С. Raro.

I segni di allergia ai gatti nei bambini sono simili ai sintomi di un raffreddore comune. Pertanto, non è immediatamente possibile determinare quale sia la ragione. Le reazioni negative si manifestano in un trattamento sintomatico complesso o da solo, come con ARVI, non risponde. In questo momento, i genitori molto spesso suonano l'allarme, cercano aiuto da un allergologo o immunologo.

Importante! I sintomi di una reazione allergica a un gatto si manifestano dopo un paio d'ore o il giorno successivo. In rari casi, il gatto deve vivere un paio di settimane in casa in modo che il bambino si ammali.

Cosa fare prima

Tieni un gatto a casa, se il bambino è allergico ad esso, ovviamente, è impossibile. La costante presenza di un irritante nel corpo provoca malattie. Il bambino può essere portato all'edema o all'asma di Quincke.

Pertanto, la prima cosa da fare quando si rilevano segni persistenti di allergie e si conferma clinicamente la diagnosi è rimuovere l'animale dall'appartamento. Ciò contribuirà ad evitare conseguenze, ma il bambino non sarà in grado di abituarsi alle proteine ​​feline.

Se non c'è nessun posto dove mettere un gatto e i sintomi galleggiano in natura, sono deboli, allora può essere lasciato, ma assicurati di osservare le seguenti raccomandazioni preventive:

  • Ridurre al minimo il contatto tra bambino e animale. Non toccare il gatto, giocare con esso, nutrire.
  • Posiziona la ciotola e il vassoio dell'animale nei luoghi della casa in cui il bambino ha meno probabilità.
  • Pulisci più spesso.

Soprattutto nella stanza in cui il bambino gioca e dorme. Lavare tende, copriletti sul letto. È meglio pulire la polvere, pulire quotidianamente il pavimento.

  • Cambia tappeti per linoleum o rivestimenti lavabili. Un folto mucchio di tappeti e tappeti intrappola particelle di allergene. Di conseguenza, il bambino li respira costantemente.
  • Ventilare l'appartamento almeno due o tre volte al giorno..
  • Metti un umidificatore per bambini. Non lasciare che il gatto entri nella stanza dei bambini.
  • Cambia lettiera per gatti, alimenti per animali domestici, shampoo per ipoallergenici.
  • Pettina i peli, lava le zampe del tuo gatto più spesso.
  • Scopri la causa esatta della reazione negativa nel bambino usando le osservazioni, un test allergologico.
  • È interessante! Ci sono casi in cui un provocatore allergico diventa un liberatore da un disturbo..

    Alcune persone sono sfuggite all'intolleranza dei gatti con l'età a causa di un forte amore per loro. Hanno continuato a raccoglierli, a tenerli a casa, nonostante i divieti dei medici. Dopo alcuni anni, l'allergia è scomparsa o è diventata quasi invisibile per l'uomo..

    Ecco cosa pensa il Dr. Komarovsky nel trattamento delle allergie ai gatti:

    Metodi di trattamento

    È impossibile curare un'allergia di qualsiasi natura. Una reazione negativa è una manifestazione di disfunzioni immunitarie. Quindi il corpo segnala la necessità di stare attenti, di proteggersi dalla comunicazione con gli animali, di escludere determinati alimenti dal cibo. Nei bambini, le allergie agli animali domestici possono scomparire con l'età. Lo superano e si abituano allo scoiattolo del gatto.

    I sintomi allergici sono trattati sulla base di referti medici, esami.

    La terapia è prescritta da un medico. Si raccomanda al bambino di prendere:

    • Antistaminici. Queste sono gocce di "Fenistil", "Zodak", "Zirtek". Compresse "Diazolin", "Suprastin", "Tavegil".
    • Assorbenti. Per rimuovere allergeni dall'intestino, dallo stomaco, dal sangue. Questo è carbone attivo, Polysorb.
    • Gocce nasali. Allevia il gonfiore, asciuga la mucosa durante un flusso abbondante dal naso. Queste sono gocce di "Vibrocil", "Aquamaris" per lavare le narici.
    • Crema per il trattamento dell'eruzione cutanea. I corticosteroidi sono usati in casi estremi quando l'orticaria, il prurito impediscono al bambino di dormire, mangiare con calma e giocare. Usa unguenti "Komfoderm", "Fenistil".
    • Immunoterapia. Implica un ciclo di iniezioni per abituarsi alle proteine ​​del gatto. Un farmaco speciale con una bassa concentrazione di allergeni viene somministrato al bambino. Il corpo del bambino si abitua gradualmente. Il trattamento può richiedere da due a tre mesi a un anno. La terapia si svolge necessariamente sotto la supervisione di uno specialista. Per curare l'allergia ai gatti in questo modo è più efficace. Puoi provocare dipendenza nei bambini da 5 anni. Trattamento di iniezione innovativo supportato dal Dr. Komarovsky.

    Insieme all'assunzione di farmaci, previene la diffusione delle proteine ​​feline a casa. Pulisci quotidianamente, inumidisci l'aria, cambia il tappeto del vivaio in un laminato o un tappeto sottile.

    Metodi popolari e omeopatia

    Le infusioni di erbe e i rimedi omeopatici non sono adatti per il trattamento delle allergie ai gatti, ma semplificano notevolmente la vita di un bambino rimuovendo i sintomi della malattia. Usa le seguenti ricette disponibili.

    Per alleviare il mal di gola, tosse

    • Motherwort. Macina l'erba secca, versa acqua bollente in una proporzione di 2:10, insisti. Dopo aver filtrato, fai i gargarismi. Edema laringeo, la tosse andrà via.
    • Camomilla. I fiori insistono nell'acqua bollente, 1 cucchiaio per 200 millilitri. Bevi come tè o gargarismi 4-5 volte al giorno.

    Contro lacrimazione, gonfiore delle palpebre, congiuntivite

    • Fiori di una camomilla farmaceutica. I dischi di cotone sono imbevuti di infusione, gli occhi vengono asciugati al mattino, alla sera, durante il giorno.
    • Tè debole. Lo strumento è filtrato. Un batuffolo di cotone viene abbassato in un contenitore con tè, il liquido in eccesso viene espulso. Pulisci gli occhi o fai un impacco per 1-2 minuti.

    Da congestione nasale, rinite

    • Succo di aloe Viene spremuto dalle foglie lavate, diluito a metà con acqua bollita. Instillato 1 goccia 3-4 volte al giorno.
    • Prezzemolo e olio di semi di lino. 20 foglie di lavrushka versare olio, lasciare per 7 giorni. Metti il ​​prodotto nel naso dopo il risveglio, di notte.

    Contro il prurito, eruzioni cutanee

    • Infuso di alloro. Viene aggiunto al bagno o usato come una lozione..
    • Succo di aloe Taglia la foglia a metà e attaccala al sito dell'infiammazione. Il rossore passerà dopo 2-3 procedure.

    Per immunizzare il corpo

    • Una miscela di erbe. Combina in parti uguali una stringa, camomilla, liquirizia, valeriana, origano. Versare acqua (300 millilitri), riscaldare nel bagno. Sforzo. Lascia che il tuo bambino beva 1 cucchiaino 3 volte al giorno.
    • Menta piperita. Un decotto di 2 cucchiai di erba viene filtrato e dato per bere i bambini.

    Omeopatia

    Le compresse e le polveri sono prodotte sulla base di ingredienti naturali. L'uso di rimedi omeopatici è conveniente perché non è necessario bollire, insistere sulle erbe. È sufficiente prendere una compressa o sciogliere la polvere in acqua. I seguenti farmaci sono adatti ai bambini:

    • "Allergozan." Disponibile sotto forma di granuli. È usato per il trattamento sintomatico, il mantenimento stagionale e continuo della salute normale. Utilizzato come modo di emergenza per sbarazzarsi di una reazione a un gatto.
    • "Sambucus". Efficace per rinite allergica, bronchite. I granuli devono essere assorbiti.
    • "DN fitocina". Unguento per il trattamento del raffreddore comune. Lubrificare i passaggi nasali del bambino prima di comunicare con il gattino e dopo.
    • "Petrolio". Adatto a bambini con immunità ridotta. Efficace per il trattamento del prurito, orticaria.

    Importante! Tieni presente che la medicina naturale alternativa non è adatta a tutti i bambini. Se il bambino non tollera l'erba, starnutisce durante la fioritura primaverile, si ricopre di un'eruzione cutanea dopo i bagni con l'aggiunta di estratti, dimentica i metodi popolari.

    Razze di gatti ipoallergenici

    Se un bambino ha un'allergia a un gatto, ma vuoi davvero avere un animale, allora puoi provare a prendere un animale domestico. Scegli Murka in base ai seguenti criteri di sicurezza:

    1. Prendi un gattino, non un gatto. Nelle femmine, la proteina è meno aggressiva.
    2. Compra un gattino appena nato. Le loro proteine ​​sono poco sviluppate, il bambino avrà il tempo di adattarsi all'allergene.
    3. Preparati alla sterilizzazione e alla castrazione dell'animale. Dopo l'intervento chirurgico, le proteine ​​vengono prodotte in quantità minima..

    Separatamente, vale la pena menzionare le razze di gatti ipoallergenici. Non ce n'è nessuno. Tra tutte le specie esistenti, possiamo distinguere quelle che sono state allevate dagli allevatori con enfasi sul fatto di provocare una reazione negativa nei proprietari.

    Sono completamente assenti o con i capelli corti, le proteine ​​si distinguono meno attivamente, il carattere è flessibile. Cioè, è importante l'aspetto e il comportamento dell'animale nella vita di tutti i giorni..

    Presta attenzione alle seguenti razze:

    1. Canadese e Don Sfinge. Il famoso gattino nudo.
    2. Peterbald. Esiste una versione in velluto, molto a pelo corto e nuda. Tutti considerati allergici.
    3. Likoi. Spesso confuso con le sfingi. Questa razza ha un pelo molto corto..
    4. Abissino, Bengala, birmano, savana, toyger. Razza incredibilmente bella con i capelli corti, allevata dall'incrocio con parenti selvaggi.
    5. Orientale. Un gatto con grandi orecchie, caratterizzato da duttilità, agilità.
    6. Angora. La razza è stata allevata in Turchia. Colore da bianco neve a nero. Chi soffre di allergie godrà di tonalità chiare. Il gatto quasi non si sbiadisce.
    7. Cornish Rex, Devon Rex. Amano nuotare, possono essere lavati ogni settimana, riducendo al minimo la diffusione di allergeni nell'appartamento.
    8. Giavanese. Una miscela di razze siamesi e abissine. Con una pelliccia possono farlo da soli. Pronto a leccare la lana tutto il giorno.

    Per gli amanti degli animali con pelo lungo, puoi consigliare razze con una maggiore precisione.

    Le proteine ​​sono prodotte attivamente da loro, ma si leccano rapidamente, non avendo il tempo di volare in casa.

    1. Birmano o tempio. Portata dall'Indocina, dove viveva nelle abitazioni dei sacerdoti. Senza sottopelo.
    2. Neva Masquerade. Capannoni (due volte l'anno), adatti a proprietari ordinati e pigri. Se ti pettini regolarmente, lava le zampe, non soffrirai molto di allergie.
    3. balinese La lana è come una pelliccia di coniglio, senza sottopelo.

    Molto importante! Chi soffre di allergie non dovrebbe avere un gatto Scottish o British fold. Sono considerati i più allergenici. La forfora e l'antigene si depositano in un sottopelo spesso. Lo scozzese non è molto preciso, il desiderio di leccare.

    Consigli utili

    Se non hai osato sbarazzarti dell'animale dalla coda o portarlo a tuo rischio e pericolo, crea un'atmosfera favorevole in casa per la persona e l'animale.

    Trova un compromesso nella disposizione della vita, quindi il bambino non soffrirà di rinite cronica e tosse, il gatto si godrà la vita con il proprietario per intero. Utilizzare i seguenti suggerimenti utili:

    • Scegli con cura la tua razza di gatto. Scopri in anticipo la natura del personaggio, il grado di rischio per la persona allergica.
    • Ottieni non un animale adulto, ma un cucciolo.
    • Insegna al tuo gatto a dormire, a mentire nello stesso posto durante il giorno. Compra uno zoo speciale, un cestino, stendi un tappeto. Non permettere di sguazzare in un lettino, il palazzo in cui il bambino gioca.
    • Uscendo di casa, chiudi le porte delle stanze, lasciando la stanza in cui il posto del gatto è libero.

    Dopo l'animale, sulle superfici rimangono particelle di lana, forfora e feci. Potrebbe volerci un anno per apprendere le nuove regole, ma i gatti intelligenti capiscono rapidamente la situazione attuale..

  • Installa un depuratore d'aria nell'appartamento. I filtri dovranno essere cambiati, puliti ogni settimana. Dopo il loro lavoro, l'aria diventa completamente pulita dagli allergeni. I pazienti di immunologi con uno stadio grave della manifestazione della malattia devono acquisirli.
  • Lavati le mani dopo aver toccato il gatto se tocchi il vassoio, il riempitore, la ciotola.
  • Non chiedere al bambino di prendersi cura dell'animale. Lavare il vassoio, alimentarsi.
  • Esegui i vermi animali ogni 6 mesi. Sconfiggere i parassiti in un gatto che cammina è più difficile che in un gatto domestico. Pertanto, controllare gli escrementi per le larve dovrebbe essere regolarmente.
  • Se il gatto cammina, worm ogni 3 mesi, zecche, pulci al garrese, indossare uno speciale collare anti-pulci. Insetti e vermi possono essere fonte di malessere.
  • Prima di coricarsi, lavare il bambino con il beccuccio Aquamaris.
  • Lavare frequentemente gli articoli per bambini con polvere ipoallergenica..
  • Questi suggerimenti non sono in grado di salvare il bambino dalle allergie, ma riducono al minimo il rischio di manifestazione dei suoi segni. Con gravi sintomi, peggioramento delle condizioni e sviluppo di malattie croniche in questo contesto, l'unica via d'uscita è dare il gattino in buone mani.

    Dove mettere un gatto se il bambino ha un'allergia

    Puoi dare il tuo amato animale domestico per sempre o per un breve periodo per controllare la reazione del bambino. Se è necessaria una misura radicale, non scacciare l'animale in strada. I gatti domestici non sopravviveranno in condizioni difficili, moriranno di fame, malattie o artigli di altri animali. Prova ad attaccare Murka. Cerca futuri proprietari come questo:

    1. Chiedi ai tuoi conoscenti, amici, parenti l'opportunità di prendere una ragazza affascinante dalla coda piccola. In questo caso, è meglio non disturbare nonne, padrini, altri parenti stretti. Un neonato li visiterà, pernotterà, le allergie riprenderanno.
    2. Lancia un grido nei social network. Ognuno di noi ha centinaia di amici in messaggistica istantanea, reti per la comunicazione. Assicurati di pubblicare un paio di graziose foto di animali domestici. Chiedi aiuto, parla del problema di salute di un bambino. Le informazioni sulla rete si disperdono all'istante. Sicuramente ci sarà almeno un amante dei gatti che compatirà il tuo bambino ansimante o ti dirà dove mettere l'animale dalla coda.
    3. Se il gatto è un purosangue, scopri i numeri di telefono di questi tipi di titolari. Le informazioni sui contatti si trovano nelle cliniche veterinarie, nei club. A volte per gli allevatori gli allevatori hanno bisogno di una coppia (gatto e gatto).
    4. Chiedi aiuto in un kotokafe se vivi in ​​una grande città. I dipendenti ti diranno cosa fare con l'animale o lo prenderanno da soli se il personale degli animali domestici è incompleto. Molti fan di miagolanti animali vengono al kotokafe; posizionano un annuncio su una tavola vicino allo stabilimento. Forse qualcuno sta già cercando un amico dalla coda.
    5. Dai Murka al rifugio. Queste sono istituzioni volontarie. Qui i gatti ricevono cibo e cure decenti. Se puoi, aiuta l'organizzatore di tanto in tanto con denaro, porta cibo, medicine in risposta per aiutare a risolvere il tuo problema.

    Le allergie ai gatti non sono una frase. Fatte salve le regole di convivenza con un animale domestico e l'assunzione periodica di antistaminici e medicinali omeopatici, le reazioni negative non daranno fastidio al bambino.

    Allo stesso tempo, con il piacere e il beneficio di comunicare con l'animale, il bambino riceverà un vaccino di gentilezza, si abituerà alle proteine ​​feline e, possibilmente, si libererà delle allergie per sempre.

    IMPORTANTE! * quando si copiano i materiali degli articoli, assicurarsi di indicare il collegamento attivo alla fonte: https://razvitie-vospitanie.ru/zdorovie/allergiya_na_koshek_u_detej.html

    Se ti è piaciuto l'articolo, ti piace e lascia il tuo commento qui sotto. La tua opinione è importante per noi.!