Come è l'allergia ai gatti nei bambini, il trattamento delle allergie

Nutrizione

A volte le circostanze nella nostra vita si sviluppano in modo tale che dobbiamo prendere una decisione sulla separazione con i nostri amati animali domestici. Le ragioni possono essere diverse, ma indipendentemente da ciò che sta alla base, il rifiuto della fusa baffata è sempre difficile. In questo articolo, gli esperti del rifugio Murkosh hanno deciso di affrontare il motivo più comune per separarsi dai nostri fratelli minori, vale a dire, l'allergia ai gatti del bambino.

  1. Non puoi andartene
  2. Come capire cos'è un gatto - una fonte di allergie in un bambino
  3. Tutti i gatti sono allergenici?
  4. È possibile sconfiggere un'allergia a un gatto in un bambino?
  5. In ogni situazione, devi rimanere un uomo

Tutti i gatti sono allergenici?

Per capire quanto è alto il rischio che tu e il tuo bambino abbiate un'allergia a un gattino, capiamo prima cosa è un'allergia e cosa può causarla esattamente. Il Ministero della salute russo definisce l'allergia come una malattia cronica causata da una reazione inadeguata, indesiderabile e inattesa del sistema immunitario agli effetti di sostanze che di solito non portano a malattie e non danneggiano una persona. Ora vediamo che tipo di "sostanze" che possono causare questa malattia, emette un gatto.

Effettuare immediatamente una riserva secondo cui la credenza popolare secondo cui la fonte delle allergie sia la peluria del gatto è fondamentalmente sbagliata. La lana da sola non può causare allergie, ma la proteina Allergen Felis Domesticus su di essa va bene. È lui che è la fonte di tutti i mali. Piccole particelle di questa sostanza secreta dai gatti si trovano non solo sui peli dell'animale, le proteine ​​aggressive si depositano letteralmente ovunque: nelle particelle di pelle cheratinizzate, nella saliva del gatto, nelle feci, negli artigli, ecc. Contrariamente alle voci popolari, i gatti, questa proteina non emette affatto, non esiste. Secondo studi pubblicati dall'American College of Allergy, tutti i gatti producono allergeni e studi scientifici non hanno dimostrato che vi siano individui ipoallergenici nella famiglia felina. Pertanto, tutti i gatti sono potenzialmente allergenici. In ogni caso, altrimenti non è stato ancora dimostrato dalla ricerca scientifica..

Per saperne di più: Cat Allergy: realtà e idee sbagliate

Come capire cos'è un gatto - una fonte di allergie in un bambino

Il bambino ha sintomi di allergia. I più comuni sono prurito, arrossamento, respiro corto, tosse, lacrimazione. Prima di trarre conclusioni affrettate e di fretta per sbarazzarti del tuo amato animale domestico, devi scoprire se il gattino ha davvero causato un'allergia nel bambino. Dopotutto, i sintomi di questa malattia sono assolutamente gli stessi per tutte le sostanze irritanti, che includono prodotti chimici domestici, fumo di tabacco, una serie di prodotti e persino la fioritura stagionale di alcune specie di piante.

È particolarmente importante capirlo nel caso in cui un'allergia si manifestasse improvvisamente. Cioè, il tuo bambino per qualche tempo ha assolutamente reagito con calma a un gatto e un giorno la reazione del corpo del bambino è diventata improvvisamente inadeguata - il sistema immunitario ha funzionato male. La soluzione più appropriata in questa situazione è fare un'analisi per un allergene specifico, in questo caso la proteina Fel D1 secreta da un gatto. La medicina moderna determinerà in modo affidabile la presenza di una relazione tra allergia e animale domestico e, inoltre, se la relazione allergia-bambino-gatto non è confermata, aiuterà a trovare la sostanza molto negativa che ha portato a tali conseguenze.

Un'analisi specifica di una reazione allergica può essere eseguita in quasi tutti i laboratori e non vale certamente la pena trascurarla per motivi di presupposti infondati. In effetti, nel caso di un risultato negativo, non solo non ti separerai dall'animale domestico baffuto, identificherai la causa corretta della reazione allergica nel bambino, ma eviterai anche i problemi psicologici che spesso si presentano nei bambini, per motivi di circostanze costretti a separarsi dai loro amati piccoli amici.

È possibile sconfiggere un'allergia a un gatto in un bambino?

Sfortunatamente, la medicina moderna non ha ancora trovato una cura universale per le allergie. Ma non disperare in anticipo! Gli antistaminici sono usati per trattare i sintomi che possono bloccare reazioni indesiderate, come prurito, eruzioni cutanee, gonfiore delle mucose, ecc. Questi farmaci, insieme ad altre semplici azioni, consentono sia al gatto che al bambino di sentirsi a proprio agio nello stesso territorio..

Il team Murkoshi ha fretta di condividere un elenco di semplici regole, a seguito delle quali non dovrai separarti dal tuo preferito:

  1. Presta maggiore attenzione alla pulizia, soprattutto se bagnata..
  2. Ventilare la stanza più spesso. A proposito, questo e i paragrafi precedenti sono rilevanti anche per chi soffre di allergie..
  3. Acquista un purificatore d'aria.
  4. Pettina il gatto più spesso - quindi i peli saranno molto meno sparsi in tutto l'appartamento e con esso una specifica proteina allergenica. Ciò ridurrà significativamente l'onere per il sistema immunitario del bambino. Puoi anche invitare il toelettatore e chiedergli di tagliare i peli corti del gatto.
  5. Una volta al mese, fai il bagno ad un animale con uno shampoo speciale che neutralizza le proteine ​​allergeniche.
  1. Limitare il contatto diretto del bambino con il gatto. È meglio chiudere il suo accesso alla camera da letto del bambino. Insieme ad altre misure, ciò ridurrà quasi a zero l'effetto dell'allergene sul bambino.

Non puoi andartene

Probabilmente hai sentito questa frase dai "sostenitori" più di una volta: "Se un bambino è allergico a un gatto, allora liberati immediatamente!" Vi esortiamo a non trarre conclusioni affrettate e guardare il problema dal punto di vista della moderna ricerca scientifica in questo campo..

Il fatto è che qualsiasi allergia che si è manifestata è intrinsecamente un fallimento immunitario, e per ogni fallimento il nostro corpo risponde mobilitando tutte le sue risorse e cerca di affrontare il problema il più presto possibile. Cioè, un'allergia non può solo essere "sconfitta" (o, usando un termine medico, portata in una remissione profonda), un'allergia, con il giusto approccio al suo trattamento, può anche rafforzare il corpo del bambino, aiutando l'omino a costruire una barriera affidabile contro altre potenziali sostanze irritanti.

Pertanto, le statistiche affermano che in oltre il 95% dei casi, con un trattamento adeguato, i sintomi delle allergie scompaiono completamente. Cioè, dopo 2-3 mesi di terapia, il bambino smette completamente di rispondere al "gatto irritante". In altre parole, il trattamento insieme a misure precauzionali (che abbiamo citato un po 'più in alto) non solo aiuterà a evitare il tradimento di un animale domestico completamente fiducioso e allo stesso tempo garantisce la sicurezza del bambino, ma rafforza anche l'immunità.

Al contrario, studi moderni mostrano che i bambini che sono cresciuti in condizioni "sterili", che i genitori hanno protetto anche dal minimo contatto con potenziali allergeni, hanno un'immunità estremamente debole. In età adulta, di solito sviluppano una reazione allergica per una serie di motivi. E questo per non parlare della suscettibilità ad altre malattie.

Tutto questo è un argomento molto potente a favore di una virgola correttamente posizionata: non puoi andartene. In effetti, alla fine, non solo aiuterai il tuo bambino a far fronte a questa malattia, ma manterrai anche la sua tranquillità e vitalità, che è probabile che un piccolo paziente perda se ascolti l'opinione dei "buoni auspici".

In ogni situazione, devi rimanere un uomo

Qualunque sia la prova che la vita ci ha dato, in ogni situazione, dobbiamo prima di tutto rimanere un uomo. L'allergia di tuo figlio a un gattino non fa eccezione. Se la realtà è che tutti i prodotti testati non hanno prodotto risultati e devi comunque separarti dall'animale, fai tutto il possibile affinché l'animale non appaia per strada. Ad esempio, in questo caso, puoi concordare con Murkosh sulla detenzione temporanea del gatto nel rifugio, fino a quando non troviamo una nuova casa per lui.

In conclusione, vogliamo aggiungere: l'allergia di un bambino a un gatto è un fastidio in cui non ci sono autori. Ma, come qualsiasi altra malattia, l'allergia richiede una diagnosi accurata, quindi è meglio controllare la diagnosi di "allergia" in 2-3 specialisti, perché anche la salute del bambino dipende da questo. Dovresti essere particolarmente attento se il medico dalla porta, senza test speciali, afferma allergie e deve sbarazzarsi del gatto. In questo caso, devi assolutamente consultare un altro specialista, poiché la "soluzione" che propone non è assolutamente l'unica e non sempre corretta dal punto di vista della salute. Per non parlare del fatto che le allergie, in linea di principio, potrebbero non esserlo.

Ma anche se si verifica un'allergia, nella stragrande maggioranza dei casi può essere trattata. Non mollare i tuoi animali domestici e un giorno i tuoi cari ti diranno un doppio felice "grazie", lascia che uno di loro suoni come un tranquillo "miao".

Stai per attivare un pagamento ricorrente. In caso di esito positivo, l'importo indicato nel primo pagamento verrà addebitato sulla tua carta con la frequenza specificata. Puoi disabilitare il pagamento regolare in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento specificato nella lettera con questo pagamento.

Selezionando "Accetto i termini", accetti l'offerta pubblica.

Allergia ai gatti nei bambini

Secondo gli psicologi, gli animali domestici hanno un effetto benefico sullo stato psico-emotivo di una persona. Tuttavia, molto spesso un'allergia non consente di ottenere un gatto, le cui vittime non sono solo adulti, ma anche bambini. Ciò che provoca la comparsa di sintomi spiacevoli ed è possibile liberarsene?

Congenito o acquisito?

In effetti, l'allergia è una reazione potenziata dell'immunità del corpo a sostanze che di solito non causano danni al corpo e non provocano tale risposta. Ma per qualche ragione, il nostro corpo li percepisce come ostili e intensamente "segnali" sul contatto con loro.

Un'allergia ai gatti può essere congenita? Gli allergologi affermano che se i genitori o altri parenti stretti hanno una predisposizione alle reazioni allergiche, anche il bambino lo avrà. Allo stesso tempo, sia un animale che una pianta o qualsiasi prodotto possono provocare la comparsa di sintomi spiacevoli..

Non la stessa malattia è ereditata, ma solo una predisposizione ad essa. Pertanto, se c'è un gatto in casa, aumentano significativamente le possibilità che il bambino sviluppi un'allergia.

Tuttavia, accade anche che i genitori non abbiano mai sofferto di allergie, ma in un bambino fiorisce con un colore magnifico. Le ragioni possono essere diverse:

  • utilizzo da parte della madre durante la gravidanza o l'allattamento al seno di vari cibi "aggressivi", ad esempio agrumi, alcool, cibi piccanti, cioccolato;
  • stress - contrariamente all'opinione generalmente accettata, non è meno nella vita dei bambini che in un adulto.

In questo caso, tutto può fungere da allergene e poiché i gatti sono in molte famiglie, spesso diventano il "grilletto".

Fatto interessante! Le persone inclini all'ipertensione (pressione sanguigna cronica alta) hanno maggiori probabilità di soffrire di allergie ai gatti.

Segni e sintomi di una reazione allergica

Uno dei sintomi delle allergie è una varietà di eruzioni cutanee, tra cui orticaria

Con le allergie, si osservano i seguenti sintomi:

  1. Problemi di respirazione. Tosse, raucedine, respiro sibilante, respiro corto, respiro sibilante dovuto al restringimento delle vie aeree, attacchi di asma: tutti questi fenomeni possono essere sintomi di un'allergia asmatica. Se non presti attenzione e agisci in tempo, potrebbero verificarsi asfissia o shock anafilattico..
  2. Danni alla pelle. Varie eruzioni cutanee (diatesi). Il più delle volte si manifesta durante l'infanzia, ma a volte può essere osservato negli adulti. Un altro tipo di eruzione cutanea, comunemente noto come orticaria, assomiglia a un'ustione di ortica o alle punture di zanzara. È spesso accompagnato da prurito, il bambino "pettina" le aree colpite e l'infezione può entrare nel corpo attraverso queste aree. Inoltre, spesso rimangono cicatrici..
  3. Congiuntivite allergica. Molto spesso si manifesta sotto forma di lacrimazione, fotofobia, gonfiore delle palpebre, sensazioni di "sabbia negli occhi". Se il bambino è ancora piccolo, dovresti prestare attenzione alle seguenti azioni: il bambino spesso si strofina gli occhi con le mani, sbatte le palpebre rapidamente e chiude gli occhi nella luce.
  4. "Febbre da fieno". La mucosa nasale si infiamma a lungo, causando starnuti, naso che cola, prurito, difficoltà respiratorie a causa di congestione nasale. Può portare a mal di testa, riduzione della concentrazione. In forma avanzata, può causare edema di Quincke. Fare attenzione a non portare la malattia a questo stadio.!

Se appare uno o più dei sintomi elencati, dovresti assolutamente consultare un allergologo. Non cercare di determinare la presenza o l'assenza di allergie da solo e non ricorrere a "metodi popolari".

Nei casi in cui si tratta di un neonato (soprattutto con l'alimentazione artificiale), vale la pena monitorare attentamente tutte le sue reazioni al fine di notare i sintomi pericolosi in tempo e adottare misure.

Ricorda! Il corpo del bambino è molto più sensibile dell'adulto e quindi anche le normali manifestazioni di allergie (starnuti, eruzioni cutanee) non possono essere ignorate.

Ci sono gatti "ipoallergenici"?

Deve essere chiaro che le allergie non sono causate dai gatti stessi. La malattia si manifesta come una reazione alle proteine ​​contenute nei peli del gatto, scaglie di pelle, particelle di sudore, saliva, forfora, feci. Tracce di queste sostanze vengono trasportate nell'aria, rimangono su vestiti e mobili, quindi il bambino non deve toccare il suo animale domestico o essere nella stessa stanza con lei per far sì che si manifestino sintomi allergici. Prima di acquistare un gatto, ti consigliamo di considerare i seguenti fatti:

  1. Non c'è differenza tra un gatto a pelo lungo e un gatto a pelo corto.
  2. Quando l'allergia del bambino è al pelo, l'acquisizione di un gatto senza peli può risolvere il problema. Una delle razze popolari è la Sfinge..
  3. Ci sono momenti in cui un bambino è allergico a una particolare razza di gatto.

Se il bambino ha già un'allergia al mantello, la sua predisposizione può provocare una reazione ad altri tipi di allergeni. E anche la "sfinge" può diventare una fonte di malattia.

Se il bambino è allergico ai peli, un gatto sphynx può essere una buona opzione

Trattamento

Per fare una diagnosi e determinare la causa delle allergie, il medico esamina il bambino e prescrive anche una serie di esami:

  • esami del sangue e delle urine;
  • un immunogramma;
  • test di scarificazione.

A seconda dello stadio della reazione allergica e dei sintomi, il medico determina il regime di trattamento e prescrive farmaci. Di norma, per neonati e lattanti, i preparati sono prescritti sotto forma di gel, spray. Se è necessaria assistenza medica urgente, vengono utilizzate iniezioni.

  1. Se hai bisogno di un rapido effetto sul corpo e dell'eliminazione di numerosi sintomi correlati di allergie, vengono utilizzati corticosteroidi sistemici, ad esempio il desametasone. Ha un pronunciato effetto anti-infiammatorio e anti-allergenico..
  2. Quando è necessario eliminare rapidamente i sintomi locali di gravi allergie, vengono prescritti corticosteroidi locali, come unguento Advantan 0,1%, spray budesonide.
  3. Al fine di bloccare l'effetto dell'allergene sul corpo, vengono utilizzati antistaminici. Per i bambini più piccoli (da 1 mese a sei mesi) - Dimetinden gocce (Fenistil), da 6 a 12 mesi - Zirtek (Cetirizine). Ai bambini più grandi viene prescritto Zirtek.
  4. Con lo sviluppo di reazioni allergiche acute, i medici usano l'iniezione di Suprastin.
  5. In alcuni casi, i medici possono prescrivere farmaci che hanno un effetto vasocostrittivo, antispasmodico ed eubiotico.

Importante! Non automedicare. Solo un medico può prescrivere la medicina giusta e determinare il dosaggio corretto, a seconda delle caratteristiche individuali del corpo del bambino.

Prodotti per il controllo delle allergie (Galleria)

Prevenzione

Se è accertato che la causa dell'allergia è davvero un gatto, il medico consiglierà di escludere l'animale domestico dal vivere nello stesso appartamento di un bambino allergico. Se, per qualche motivo, ciò non può essere fatto, devono essere prese misure per ridurre al minimo l'esposizione all'allergene. Gli stessi metodi possono essere utilizzati per la profilassi se esiste una predisposizione alle allergie..

  1. Prima di tutto, quando si tratta di un neonato, continuare l'allattamento il più a lungo possibile. Ciò non solo ridurrà il rischio di allergie rispetto all'alimentazione artificiale, ma aumenterà anche l'immunità generale del bambino.
  2. Riduci il contatto del bambino con il gatto. Assicurati che prenda raramente il suo animale domestico tra le sue braccia, non lo porti in faccia, ecc..
  3. Bagna quotidianamente la tua casa con detergenti e ionizzatori d'aria..
  4. Non lasciare che il gatto dorme sul letto del bambino. Assicurati che non ci siano bozze nell'appartamento. Tieni la porta del vivaio ben chiusa.
  5. Se hai tappeti a casa, prova a sostituirli con un rivestimento duro - linoleum o laminato. I tappeti, come i tappeti, accumulano un gran numero di particelle diverse.
  6. Chiudi saldamente tutte le librerie e gli scaffali dei vestiti.
  7. Usa cuscini artificiali.

O forse passerà?

In caso di allergia, in nessun caso dovresti aspettarti che si "risolva da solo". I sintomi da soli non scompariranno. Inoltre, non fare affidamento sul fatto che suo figlio "crescerà". Le allergie non vanno via con l'età. Quando si utilizzano antistaminici prescritti dal medico, è possibile ridurre o addirittura ridurre a zero il numero di manifestazioni.

Allergia ai gatti nei bambini (video)

Ricorda che l'allergia ai gatti è una malattia che, se non prestata adeguata attenzione, può portare a gravi complicazioni. Ecco perché è così importante diagnosticare la malattia in tempo e iniziare a curarla. Non ritardare la visita dal medico. Salute a te e al tuo bambino!

Allergia ai gatti: sintomi e trattamento nei bambini

Le giovani madri a volte non pensano nemmeno al fatto che il loro bambino abbia un'allergia ai gatti, i sintomi nei bambini in cui sono simili a una reazione negativa ai prodotti alimentari. Questo è ciò che li induce in errore, e pensano a tutto tranne che agli animali domestici. E solo dopo aver studiato a lungo le possibili cause, pensano: "Può esserci un'allergia ai gatti?" Gli allergologi rispondono affermativamente e forniscono numerosi argomenti..

Il contenuto dell'articolo:

Allergia ai gatti, cosa fare

Una tale allergia può verificarsi abbastanza spesso, specialmente durante l'infanzia, quando il giovane corpo non è ancora maturato. La sua causa potrebbe non essere solo il mantello dell'animale, ma anche la sua saliva, l'urina e persino la forfora. Gli esperti osservano che maggiore è l'età del gatto, maggiore è il rischio di malattie nel bambino. Pertanto, quando si verifica il primo sospetto di tale allergia, l'animale deve essere immediatamente isolato dal bambino.

In alcuni casi, la causa dell'evento può essere psicosomatica, un'allergia ai gatti nei bambini in questo caso è provocata da una serie di fattori concomitanti:

    Isolamento del bambino dalla madre per un giorno o più Litigi frequenti e pianti dei genitori in presenza del bambino Interruzione anticipata dell'allattamento al seno

Tale trauma psicologico provoca una protesta di un piccolo organismo, espresso sotto forma di allergie. Pertanto, al primo sospetto, crea immediatamente il massimo comfort in famiglia. Molti esperti ritengono che ciò possa aiutare a risolvere il problema senza assumere farmaci..

Se le giovani madri sapessero se è possibile curare un'allergia ai gatti senza gravi conseguenze per il bambino, un tale problema non causerebbe loro molta preoccupazione.

Sì, in effetti, causa una serie di inconvenienti, ma la cosa principale è che si presta a un trattamento sicuro. E se il possibile sviluppo di allergie viene rilevato tempestivamente, allora non ci saranno complicazioni. Per fare questo, è necessario conoscere i possibili primi segni della malattia, che aiuteranno a riconoscere il problema in tempo e chiedere aiuto a un medico. L'aiuto di specialisti in tal caso dovrebbe essere obbligatorio.

Allergia ai bambini di gatti, sintomi

Per proteggere il tuo bambino, se c'è un gatto in casa, dovresti monitorare attentamente le sue condizioni, notare i minimi disturbi ed essere sempre in allerta. Un elenco di possibili sintomi ti aiuterà in questo, da cui puoi scoprire come si manifestano allergie ai gatti nei bambini. Tali manifestazioni possono essere:

    Naso che cola grave e congestione nasale Infiammazione della mucosa degli occhi, arrossamento, lacrimazione, tosse frequente starnuti, voce rauca, respiro sibilante o sibilante durante la respirazione, respiro corto, arrossamento della pelle sotto forma di eruzione cutanea che si sviluppa, sonnolenza e letargia, ci sono graffi di gatto, quindi la pelle intorno a loro diventa rossa

I sintomi nei bambini e negli adulti, con l'insorgenza di tale allergia, sono esattamente gli stessi. L'unica differenza tra allergie infantili e adulti è un pericolo molto maggiore per il corpo. Se vengono rilevati i primi segni, è meglio giocare in sicurezza e consultare immediatamente un medico. Ciò contribuirà in tempo a prevenire esacerbazioni che possono provocare lo sviluppo di asma bronchiale o rinite allergica nel bambino. Il medico eseguirà la diagnostica necessaria, ti dirà come affrontare le allergie ai gatti e prescriverà correttamente il trattamento.

Una maggiore tendenza nei neonati si nota quando:

    Il bambino è nato prematuro (uno o più mesi prima del previsto). C'è una predisposizione genetica (uno o entrambi i genitori sono ammalati). Si noti inoltre che le allergie ai genitori possono essere completamente estranee agli animali domestici e sono stati ripetuti casi di trattamento antibiotico.

Pertanto, se il bambino appartiene ad almeno uno di questi gruppi, è meglio non avere gatti.

Come curare un'allergia ai gatti

Per imparare a sbarazzarsi delle allergie ai gatti, è necessario consultare immediatamente un medico. Eseguirà le procedure necessarie per confermare o confutare la diagnosi. Il modo più semplice e veloce per verificare è un'analisi in cui il sangue viene prelevato da una vena per test di laboratorio. Con una conclusione positiva e la conferma di sospetti, viene prescritto un trattamento.

Nel caso in cui la visita di un medico fosse tempestiva e i sintomi di allergia siano minimi, il medico consiglia di isolare l'animale dal bambino. Allo stesso tempo, non dovresti chiudere il gatto in un'altra stanza, perché questo può aiutare solo per un po '. Dovrebbe essere somministrato ad amici o parenti per ridurre il rischio di possibili contatti ed esacerbazione della malattia. Dopo lo spostamento forzato dell'animale, è necessaria un'accurata pulizia approfondita..

Se per qualche motivo, i proprietari non sono pronti a separarsi dall'animale domestico, non dovresti lasciare che il gatto dorma accanto al bambino.

È inoltre necessario svolgere attività per ridurre al minimo il rischio di ulteriore sviluppo di allergie:

    Rimuovi tutti i tappeti della casa; ventilare periodicamente; bagnare quotidianamente; non usare prodotti chimici domestici; se la causa delle allergie è un gatto, dovresti castrarlo. dai locali della permanenza permanente del bambino È necessario pettinare più spesso i peli dell'animale, ma questo deve essere fatto fuori casa

Con un lungo decorso o gravi manifestazioni della malattia, isolare l'animale da solo non è sufficiente, quindi, oltre a questo, il medico seleziona il rimedio giusto per le allergie ai gatti. Tutti i fondi sono selezionati individualmente, a seconda dell'età del bambino e dei sintomi.

Elenco di possibili farmaci prescritti per le allergie nei bambini

Fenistil. È un antistaminico, in cui il principale ingrediente attivo è il dimetindene malato. È apprezzato dagli specialisti per il suo effetto efficace sulle allergie e la rapida eliminazione del prurito. Questo medicinale può essere somministrato ai bambini da un mese. In alcuni casi, sotto la supervisione di un medico, vengono prescritti fino a questa età. Questo strumento ha un effetto lampo, che inizia già 20 minuti dopo l'applicazione. Viene aggiunto al biberon. Possibili effetti collaterali di fenistil: nausea o secchezza delle fauci.

Bepanten. È prescritto sotto forma di unguento o crema. Tratta bene le allergie lievi della pelle nei bambini. È sicuro per l'uso nei neonati e tratta bene le irritazioni della pelle. Bepanten contiene nella sua composizione il principio attivo dexpantenolo, che è coinvolto nei processi metabolici del corpo. Se si verifica un effetto collaterale sotto forma di aumento dell'orticaria e sua forte diffusione, è necessario consultare un medico. Annullerà il farmaco e prescriverà un altro rimedio..

Suprastinex. È prescritto sotto forma di gocce. Questo strumento riduce le manifestazioni di allergie dovute al principio attivo nella composizione: levocetisirina dicloridrato, bloccando l'azione delle allergie. Le istruzioni indicano che si raccomanda di prescrivere il farmaco a partire da due anni, ma questo strumento viene spesso utilizzato anche nel trattamento dei neonati. Ciò si verifica quando l'effetto di altri farmaci per il paziente non è efficace. Il suo effetto si nota dopo 12 minuti ed è progettato per un giorno. Non ci sono effetti negativi quando si usa Suprastinex, non ci sono effetti sul cuore, sui reni e sul fegato, la reazione non è disturbata. È adatto per l'uso in combinazione con altri farmaci senza ridurre la loro attività..

Zirtek. Contiene nella sua composizione un principio attivo per il trattamento - cetirizina cloridrato. Questo farmaco è prescritto per i bambini dai sei mesi. I medici, se necessario, possono raccomandarne l'uso prima di questa età, ma assicurarsi di ridurne il dosaggio. Questo medicinale ha diversi effetti collaterali: dolore addominale, disturbi del sonno, sovraeccitazione, crampi, nausea.

Un elenco completo di farmaci popolari e, soprattutto, efficaci per uso esterno può essere trovato nell'articolo di unguento e crema per le allergie per i bambini.

Un trattamento tempestivo salverà il bambino dalle manifestazioni negative di allergie, neutralizzando in modo sicuro il suo effetto. Puoi prevenirne lo sviluppo in futuro osservando tutte le regole e gli scopi prescritti.

Razze di gatti anallergici

Se un bambino è apparso in casa tua e vuoi prendere un gatto, ma hai paura delle possibili conseguenze per il bambino, allora dovresti studiare le informazioni su quali gatti non sono allergici ai bambini. Nonostante il fatto che molti esperti e allevatori affermino che non ci sono gatti che non causano allergie, c'è ancora una via d'uscita. Dopotutto, ci sono razze, il numero di allergeni che è molto basso e il loro allevamento nell'appartamento è quasi sicuro per il bambino.

Tipi di gatti con una quantità minima di allergeni:

Razza baltica. Anche se li chiamo a pelo lungo, sono comunque riferiti alla categoria allergia alla quale è quasi impossibile. Questi gatti sono anche chiamati siamesi..

Oriental Shorthair (orientale). Il suo vantaggio è che è facile da pettinare, il suo pelo è liscio e corto. Facendo regolarmente il bagno a un tale gatto, la probabilità di allergie sarà praticamente ridotta a zero.

Razza giavanese. I suoi capelli di media lunghezza non rotolano in grumi e non c'è sottopelo. Questo aiuta l'allergene a non indugiare sulla sua superficie. Inoltre, i gatti di questa razza praticamente non si sbiadiscono, il che riduce significativamente il rischio di sviluppare la malattia.

Devon Rex. Questa razza appartiene alla famiglia dei gatti a pelo corto. Questi animali non necessitano di cure accurate e frequenti procedure idriche. Puoi semplicemente pulire periodicamente le orecchie e le zampe del segreto accumulato su di loro.

Cornish Rex. I gatti appartenenti a questa razza devono essere lavati frequentemente e accuratamente in modo che l'allergene nel loro mantello abbia la concentrazione più bassa.

Sfinge senza peli. Il rischio di sviluppare allergie da tali gatti è praticamente zero. Non hanno lana, il che contribuisce alla loro sicurezza per i bambini inclini alle allergie. L'unico aspetto negativo: i rappresentanti di questa razza sono molto difficili da curare. Hanno bisogno di bagni frequenti in modo che la pelle non sia appiccicosa e il segreto non si accumuli su di essa. A loro non piace leccarsi, il che porta ad un serio aumento del numero di procedure idriche.

Razza siberiana Gli esperti ritengono che la maggior parte delle persone con allergie non siano sensibili alla malattia di questa razza. Il contenuto di allergeni di questi gatti è molto basso, nonostante abbiano un pelo lungo e spesso.

Inoltre, per la scelta dovrebbe essere considerata non solo la razza dell'animale. Molti esperti rilevano numerosi altri criteri che aiuteranno a ridurre il rischio di sviluppare la malattia:

    È meglio scegliere un animale femmina. Si ritiene che il contenuto di allergeni nei gatti sia molto più basso rispetto ai maschi. Se hai deciso di prendere un gatto per la prima volta, prendi un gattino, perché la reazione allergica ad un animale adulto è più forte. Dai la preferenza agli animali con i capelli chiari: secernono meno proteine ​​proteiche, il che contribuisce allo sviluppo della malattia

Dopo aver deciso di ottenere un gattino appartenente a una di queste razze, non abbiate fretta di acquistarlo immediatamente. Chiedi al venditore, se possibile, di dartelo per un po 'per vedere se il bambino ha sintomi negativi..

Se vuoi prenderti cura in anticipo della salute dei tuoi figli, prova a calcolare tutti i possibili rischi di un ulteriore soggiorno degli animali nel tuo appartamento prima che nascano. Ricorda, ci sono stati casi nella tua vita di allergia in te o nei tuoi familiari. Se decidi di lasciare l'animale, equipaggialo e abitualo a un luogo permanente dove riposare e mangiare. Dopo la comparsa del bambino, eseguire una pulizia generale regolare ed escludere uno stretto contatto con l'animale nei primi mesi.

Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a capire come si manifestano le allergie ai gatti nei bambini, cosa fare e come curare le allergie ai gatti.

Ti piace l'articolo ?! Condividi con gli amici, fai clic sull'icona in basso!

Come è l'allergia ai gatti nei bambini: sintomi, foto, cosa fare

Se leggi questo articolo, allora probabilmente sei interessato a come si manifestano le allergie ai gatti nei bambini, i sintomi e il trattamento di questa malattia cronica. Molte persone affrontano allergie ai peli di animali domestici e la maggior parte di loro ha questa reazione dopo il contatto con un gatto.

Dovrebbe essere chiaro che le allergie possono svilupparsi in persone di tutte le età e persino in persone che non ne hanno mai sofferto in seguito a contatto con animali.

Allergia al cappotto di un bambino: cause

Una reazione allergica nei bambini con un'allergia ai peli di animali è il risultato di una risposta anormale del sistema immunitario a particelle di urina, liquido salivare e pelle che viene espirata negli animali domestici.

La lana stessa non è considerata un allergene, è una proteina presente in quasi tutti i fluidi biologici degli animali domestici. Un'allergia ai capelli di un bambino può verificarsi in varie situazioni, anche quando il bambino non è in contatto con l'animale stesso, ma con il suo proprietario.

Sui vestiti e sulla superficie della pelle di una persona, potrebbero esserci particelle di saliva e l'epidermide dell'animale. Segni di allergie possono anche essere osservati all'ingresso della stanza in cui si trovava l'animale. La reazione allergica più comune si verifica in gatti, cani, cavalli e roditori.

Quindi, come è l'allergia ai gatti nei bambini

Sintomi della reazione al mantello:

Se c'è un cane o un gatto in casa e il bambino starnutisce spesso, c'è un naso che cola, c'è il rischio che questi sintomi siano associati alla presenza dell'animale in casa. Anche allergie acquose, tosse e respiro corto possono indicare un'allergia ai capelli. Un segno particolarmente inquietante in un bambino piccolo è un'eruzione cutanea e prurito della pelle dopo il contatto con un animale.

Se sospetti un'allergia, non esitare a prendere le misure appropriate. Questo tipo di reazione allergica può causare asma o sinusite cronica. Se il bambino ha già l'asma, un'allergia al mantello può causare esacerbazione dei sintomi della malattia.

Al fine di chiarire la patologia, uno specialista allergologo o dermatologo prescriverà test allergici che possono confermare la diagnosi e determinare il tipo specifico di allergene.

In genere, questi test vengono eseguiti sulla pelle dell'avambraccio. Per questo, vengono applicati sulla pelle preparazioni speciali contenenti vari allergeni e praticano una puntura debole e non dolorosa della pelle per garantire che la soluzione entri in contatto con il sangue. In caso di allergia a un allergene specifico, si verifica una reazione sotto forma di prurito, arrossamento, vescicola.

A volte, quando un test cutaneo fallisce, ad esempio, per malattie della pelle o per altri motivi, viene utilizzato un esame del sangue per il livello di anticorpi. Con come si manifestano le allergie ai gatti nei bambini, abbiamo capito i suoi sintomi e la diagnosi. Diamo un'occhiata ai metodi di trattamento ora..

Trattamento di allergia dei capelli

La regola di base all'inizio del trattamento di qualsiasi allergia è di evitare l'allergene a cui si verifica la reazione. La necessità di separarsi dal proprio animale domestico dipende dal grado in cui si sviluppano i sintomi. Se sono deboli, sarà sufficiente pulire frequentemente e limitare i luoghi nella casa in cui vive l'animale, ad esempio, non consentendogli di entrare nella camera da letto in cui si trova il bambino, sarà sufficiente.

Guarda un video su come un animale è allergico

Con il trattamento terapeutico, di solito vengono prescritti fondi per alleviare i sintomi allergici:

Va tenuto presente che anche le persone che non hanno animali domestici sono esposte ai loro allergeni. Questo può essere un fattore scatenante per le allergie. Gli allergeni animali si trovano principalmente nella polvere domestica di materassi, pavimenti e tappeti. Gli allergeni possono essere trasportati al chiuso su indumenti e scarpe..

Come accennato in precedenza, l'allergia più comune ai peli di gatto. Questa è di gran lunga la forma più comune di allergia ai peli di animali, sebbene i cani abbiano maggiori probabilità di essere tenuti a casa. Tra le persone allergiche ai peli di gatto, è più probabile che si verifichino sintomi di rinite allergica, congiuntivite e risultati spirometrici anormali rispetto alle persone che hanno una reazione ai peli di cane.

Sintomi e trattamento delle allergie ai gatti in un bambino

Buona giornata, cari lettori. In questo articolo imparerai come si manifestano le allergie ai gatti nei bambini. Saprai quali sono le principali cause e prerequisiti per tale condizione, cosa dovrebbe essere fatto per la prevenzione e come trattare.

Breve problema

Contrariamente alla credenza popolare, le allergie sono provocate non dai peli di gatto, ma dalle proteine ​​contenute nelle ghiandole della pelle, nella saliva, nelle feci e nelle urine dell'animale. I genitori dovrebbero capire che un gatto può lasciare la forfora, i peli, anche dopo un paio di minuti sdraiati su un divano o un tappeto. L'aumento del pericolo è posseduto dagli animali che visitano regolarmente la strada. Sulle gambe, possono portare le piante nella stanza, aumentando il rischio di allergie. Tali fenomeni particolarmente pericolosi possono essere nei neonati.

È importante sapere che una reazione allergica istantanea si verifica solo nel 30% dei pazienti. Di norma, i segni di allergia compaiono ore dopo il contatto con l'allergene.

Ciò che è importante, in molti casi con una lieve allergia, la malattia può scomparire completamente.

Vale la pena sapere che un'allergia può svilupparsi nella stagione calda, il freddo è completamente assente. Succede anche che una reazione atipica sia causata solo da una determinata razza di gatti, e talvolta anche da un individuo separato. Va tenuto presente che il bambino non può reagire all'animale stesso, ma al suo cibo, al colletto.

Puoi anche leggere allergie alimentari e allergie a:

Le ragioni

Un'allergia può causare:

  1. La pelliccia dei gatti. Questa reazione si manifesta con un contatto prolungato con i rappresentanti di razze a pelo lungo. I gatti Merino e Angora hanno le più alte allergie. Se il bambino ha questa forma di allergia, allora può avere un gatto a pelo corto o calvo.
  2. Scarico del gatto. Spesso i genitori decidono che sono i peli dell'animale a causare la reazione allergica del bambino. Tuttavia, non sanno che la saliva, le feci o l'urina di un gatto non possono avere un effetto minore. Nel caso in cui la reazione sia sui prodotti dell'escrezione, vale la pena rinunciare al rappresentante di qualsiasi razza di gatti. Pertanto, se sai che il bambino si sente fuori dallo standard in presenza di un animale domestico, devi scoprire esattamente a cosa risponde il bambino.
  3. Forfora di gatti. L'arachide può reagire bruscamente alle proteine ​​che contiene. Con questo tipo di allergia, è quasi impossibile prevenirne lo sviluppo in presenza di un animale domestico. Pertanto, in questo caso, non è consigliabile avere un gatto.
  4. Oltre all'effettivo contatto con l'animale, non sono esclusi i casi di introduzione esterna dell'allergene. L'animale domestico, tornato da una passeggiata, porta sulle sue zampe sostanze che provocano lo sviluppo di allergie.
  5. Predisposizione ereditaria.
  6. Con un'immunità indebolita e una tendenza alle allergie, un bambino può reagire bruscamente alla presenza di un gatto, ma con un rafforzamento dello stato di salute, passa una reazione simile.

Segni di un'allergia

I genitori dovrebbero capire che può apparire una manifestazione di un'allergia, così come più di una volta. Diamo un'occhiata a come si manifestano allergie ai gatti, sintomi nei bambini:

  • l'umore del bambino scompare, il bambino si stanca rapidamente;
  • iperemia degli occhi, lacrimazione intensa;
  • congestione nasale, rinite, starnuti non-stop;
  • l'aspetto sulla pelle di tutti i tipi di macchie, arrossamenti, a seguito del contatto con un gatto;
  • problemi respiratori, tosse secca, raucedine;
  • attacchi di asma;
  • in rari casi è possibile un forte gonfiore.
  • devi sapere che sullo sfondo di una reazione allergica possono svilupparsi febbre da fieno o dermatite atopica. Se ciò accade, i segni di queste malattie saranno caratteristici.

È importante che il verificarsi di manifestazioni possa essere immediato, immediatamente dopo il contatto con l'animale, ma può anche essere un'azione ritardata.

Non sempre si sviluppa un'allergia sui peli di un animale. Spesso si verifica sull'alimentazione o sul colletto delle pulci, sull'erba che il gatto porta sulle zampe dalla passeggiata.

Le allergie possono essere stagionali: presenti solo in autunno, ma non in inverno.

Diagnostica

Non puoi fare a meno di consultare un pediatra e un allergologo. Dopo aver esaminato uno specialista per determinare con precisione cosa ha causato la reazione allergica, tali studi possono essere prescritti:

  1. Esame del sangue biochimico per la rilevazione di immunoglobuline E, che confermano una predisposizione alle allergie.
  2. Esame del sangue clinico. Livelli elevati di eosinofili indicheranno una reazione allergica nel corpo.
  3. Test provocatorio. Per questo, uno speciale liquido viene instillato nel naso del bambino, provocando un'allergia. In questo modo, viene determinato se il corpo del bambino risponde ai gatti. Se compaiono segni caratteristici, come iperemia o lacrimazione, è necessario sottoporre a esame una macchia.
  4. Metodo di scarificazione. Una raschiatura viene prelevata dalla superficie della pelle per determinare gli antigeni che provocano una reazione allergica.

Gatti allergici

Ci sono gatti di razze ipoallergeniche. Il fatto che siano reazioni allergiche molto rare e non molto provocanti è dovuto al fatto che la loro saliva, così come il derma, contengono molto meno allergeni. I rappresentanti di tali razze sono:

  • Sfinge;
  • Gatto balinese;
  • Giavanese;
  • Siberiano;
  • Cornish Rex
  • Shorthair orientale;
  • Devon rex.

Devi anche sapere che:

  • la saliva dei gattini contiene significativamente meno sostanze allergiche rispetto alla saliva dei gatti adulti;
  • i gatti stessi hanno meno probabilità di provocare una reazione allergica rispetto ai gatti;
  • i proprietari di tonalità chiare di lana in una percentuale inferiore di casi provocano una risposta non standard del corpo;
  • dopo la castrazione o la sterilizzazione, la concentrazione di allergeni nella saliva animale è significativamente ridotta.

Trattamento

È molto importante seguire tutte le raccomandazioni. Il trattamento di un'allergia a un gatto dovrebbe includere un corso medico, una terapia ausiliaria sotto forma di medicina tradizionale e l'adesione al regime. Solo tutti insieme otterranno un effetto rapido e positivo..

  1. Antistaminici che aiutano a bloccare l'azione di un agente allergico, come Suprastin o Zodak.
  2. Farmaci antinfiammatori per alleviare il gonfiore, ad esempio Sudafed.
  3. Farmaci antiallergenici sotto forma di iniezioni. Sono prescritti solo su raccomandazione di un medico, in caso di sintomi gravi.
  4. Enterosorbenti per la rimozione dell'allergene dal corpo, ad esempio Enterosgel.
  5. L'effetto terapeutico generale del farmaco è Nazonex.
  6. Se l'allergia è accompagnata da problemi al sistema respiratorio, vengono prescritte gocce nasali o un agente antitosse. Quando le manifestazioni colpiscono gli occhi - colliri. Anche se a volte, il medico prescrive farmaci solo per eliminare la causa principale e i sintomi secondari scompaiono mentre si riprendono.

Preparativi per neonati

  1. Tra gli antistaminici, Fenistil sarà il più sicuro. Il suo utilizzo è consentito dal primo mese di vita. Queste gocce ti consentono di rimuovere la sensazione di prurito, così come il bruciore agli occhi del bambino, smette di strappare e alleviare il rossore. Tuttavia, vale la pena sapere che il farmaco ha effetti collaterali, che si manifestano in letargia e aumento della sonnolenza..
  2. Dalla nascita, gli antistaminici come Zyrtec o Claritin sono prescritti dalla nascita. Sono efficaci per alleviare i sintomi di una reazione allergica, non causano dipendenza e aumento della sonnolenza, ma non sono esclusi attacchi di nausea, disturbi del sonno e digestione.
  3. Ai seni possono essere prescritti carbone attivo, Enterosgel o Polysorb. Questi farmaci aiutano ad accelerare il rilascio di allergeni dal corpo..

Metodi popolari

Alcune erbe si sono dimostrate efficaci nel trattamento di una reazione allergica. Tuttavia, si deve comprendere che qualsiasi rimedio può essere ideale per un bambino e praticamente controindicato per un altro. Ecco perché è così importante coordinare tutto con il medico curante.

  1. Motherwort è usato per alleviare il gonfiore, prevenendo la tosse. Per preparare l'infusione, è necessario versare un cucchiaio di materie prime con acqua bollente e lasciare in infusione per due ore. Quindi filtrare accuratamente e fare i gargarismi con l'infusione risultante fino a cinque volte al giorno.
  2. Uno strumento efficace per alleviare il prurito e l'iperemia sono le foglie di aloe. Per l'uso, è necessario tagliare la foglia e applicarla sulla zona interessata con un lato adesivo per 10 minuti. Non dimenticare di pulire la pelle dopo l'uso. Questa procedura viene eseguita due volte al giorno..
  3. Inoltre, per rimuovere iperemia e prurito, è possibile utilizzare l'infuso di alloro o una soluzione di bicarbonato di sodio. Ma devi considerare che questo strumento è controindicato nei neonati e nei bambini con pelle secca. Per preparare questa infusione, hai bisogno di un cucchiaino e mezzo di soda o un cucchiaio e mezzo d'erba versa un bicchiere di acqua bollente, lascia in infusione per 40 minuti. La soluzione risultante, necessariamente la temperatura calda, è necessario pulire il corpo del bambino (usando bastoncini di cotone).
  4. Il dente di leone ha buone proprietà antiallergiche. Per preparare la medicina, dovrai macinare la pianta, con l'aiuto di una garza, filtrare il suo succo. Le materie prime risultanti devono essere diluite con acqua in un rapporto da uno a uno. La soluzione deve essere messa a fuoco piccolo e portata a ebollizione. Dopo il raffreddamento, il farmaco viene assunto un cucchiaino da tè fino a tre volte al giorno, immediatamente prima dei pasti.
  5. Infuso di aneto. Per cucinare, dovrai diluire le materie prime con acqua bollente in un rapporto da uno a due. Pulisci le aree interessate con un agente preparato o applica un impacco.
  6. Molto efficace è la ricezione di procedure idriche mediante infusi di erbe di camomilla o achillea, calendula.
  7. Se compaiono segni di allergia sugli occhi, puoi applicare dei dischetti di cotone che sono stati immersi in semplice acqua bollita. Va ricordato che per ogni occhio è necessario utilizzare un nuovo disco. Tè nero o infuso di camomilla, calendula aiuteranno ad alleviare lo strappo e il rossore.

Prevenzione

Tali azioni ridurranno significativamente il rischio di allergie. Certo, se sai che il bambino ha un tale disturbo, allora è meglio non avere un gatto. Altrimenti, devi rispettare alcune regole:

  1. Ventilazione regolare.
  2. Non usare moquette.
  3. Pulizia bagnata, preferibilmente ogni giorno. Non dimenticare di guardare in ogni angolo e in luoghi inaccessibili. Il gatto potrebbe facilmente camminare lì e lasciare il suo mantello.
  4. Dai da mangiare al gatto solo alimenti di alta qualità.
  5. Sposta il gatto nel punto in cui il bambino è meno. È anche necessario fare lo stesso con gli articoli per la casa dell'animale, con la sua ciotola, il gabinetto e persino un tagliaunghie.
  6. Se il bambino non vive nell'appartamento, ma in casa - attrezzare il posto per l'animale domestico nel cortile o sulla veranda.
  7. Assicurati che la tua casa non abbia tende, anche tappeti che hanno un alto grado di elettrificazione o semplicemente hanno una lunga pila o frange, i peli degli animali si posano bene su di loro. Se presenti, devono essere urgentemente sostituiti..
  8. Per una buona circolazione dell'aria, è possibile installare un condizionatore d'aria o un sistema di purificazione. Per purificare l'aria interna, è possibile utilizzare il quarzo..
  9. Non dimenticare l'igiene, non solo nel bambino, ma anche nel suo animale domestico. È molto importante fare il bagno al gatto in tempo, tagliare gli artigli, pettinare.

Tutte queste procedure ridurranno in modo significativo le possibilità di allergia alle arachidi..

Quindi hai trovato la risposta alla domanda, se il bambino è allergico al gatto, cosa fare. Dopo aver letto questo articolo, hai scoperto che il mantello dell'animale non è sempre il colpevole della reazione atipica. Non dimenticare il rispetto delle misure preventive, questo è importante per ridurre il rischio di allergie. Prenditi sempre cura della salute del tuo bambino.