Allergeni incrociati

Nutrizione

Le allergie ai gatti sono un problema che chiunque può affrontare. Pertanto, è importante sapere perché si sviluppa, come si manifesta, con quali mezzi per combatterlo e come evitarlo, se ci sono gatti che non causano allergie nelle persone e come le persone allergiche vivono nella stessa casa con un animale domestico soffice.

Come con qualsiasi malattia allergica, la causa delle allergie ai gatti è una proteina estranea. La proteina Fel d 1 è prodotta dalle ghiandole sebacee di gatti di tutte le razze, che si tratti di Maine Coon o di Toyobob.

  • è in forfora,
  • entra in pelle, lana, zampe, escrementi di animali.

Di conseguenza, è distribuito assolutamente in tutto l'appartamento, trovandosi su mobili, tappeti, pareti, peluche, libri, ecc..

È logico che il "venditore ambulante" più attivo di proteine ​​sia la lana. Si disperde in tutto l'appartamento, stabilendosi su superfici e cose. Tuttavia, anche le sfingi (anche se non le tocchi) causano allergie - perché?

La reazione può svilupparsi sull'epitelio, o meglio, sulle sue particelle, che esfoliano dalla pelle dell'animale e si diffondono anche nella stanza, si mescolano con la polvere e arrivano alla persona. Inoltre, il proprietario è in qualche modo costretto a ripulire l'animale, dargli da mangiare, quindi il contatto non può essere evitato.

L'allergene Fel d 1 è una delle sostanze irritanti più aggressive, non solo tra quelle domestiche, ma tra tutte le proteine ​​allergeniche in linea di principio. Tuttavia, i gatti possono anche vantarsi della proteina Fel d 2, che si trova nella forfora e nella saliva. Pertanto, anche un morso di gatto o un graffio su una zampa appena leccata provoca una reazione. Vale la pena notare che gli stessi graffi di gatto sono dolorosi e mal curati e per chi soffre di allergie questa situazione è aggravata da una risposta inadeguata del sistema immunitario.

Foto: pulci nella pelliccia di un gatto

Ma non sempre la causa dell'allergia è il gatto stesso. Le reazioni di ipersensibilità possono svilupparsi:

  • su pulci o altri parassiti;
  • cibo per gatti (anche cibo per gatti ipoallergenico Le colline / colline possono causare una reazione eccessiva nell'uomo);
  • sulla lettiera per gatti;
  • prodotti per la cura degli animali (ad es. shampoo);
  • e così via.

Vale la pena notare che un'allergia a un gatto può apparire all'improvviso. L'animale ha vissuto nell'appartamento per diversi anni, e quindi il proprietario senza motivo ha sviluppato ipersensibilità. Esistono diversi modi per spiegare questo fenomeno:

  1. Stress psico-emotivo. Molto spesso, questa ragione è rilevante nei bambini: un animale ha morso, graffiato, rovinato un giocattolo preferito - questi eventi possono innescare lo sviluppo di allergie. Lo stress non può essere correlato all'animale: morte di un parente, divorzio dei genitori, trasferimento, cambio di scuola, ecc. Gli adulti che hanno sperimentato lo stress (anche se apparentemente minimo) possono anche svegliarsi improvvisamente allergici;
  2. Insufficienza del sistema immunitario. Dopo malattie prolungate, lunghe e gravi, l'immunità spesso fallisce e il corpo inizia a rispondere a una proteina apparentemente familiare;
  3. Regolazione ormonale. Adolescenza, inizio dell'attività sessuale, gravidanza, malattie del sistema endocrino.

Allergia crociata

L'allergia crociata è più caratteristica della febbre da fieno, tuttavia, la proteina felina ha anche i suoi "doppi", che possono causare una reazione eccessiva in una persona sensibilizzata.

Un tipoAllergeni incrociati
Famiglia felinaLe persone con questa allergia hanno spesso un'allergia ad altri rappresentanti felini: tigri, leoni, giaguari, leopardi. Ecco perché le persone con allergie ai gatti non si sentono bene nei circhi e negli zoo..
Sindrome del gatto da maialeUna persona sensibile può sviluppare allergie alimentari quando mangia carne di maiale e qualsiasi prodotto a base di essa. Inoltre, la letteratura descrive i casi di sviluppo di shock anafilattico durante lo sforzo fisico dopo aver mangiato carne di manzo o di maiale.
Altri animali (allergene - albumina sierica felina)Possibili reazioni a cani e altri animali - cavalli, bovini, suini, roditori, animali da pelliccia (ad es. Visoni e volpi)

Sintomi di Cat Allergy

In media, i primi segni di allergia ai peli di gatto sono già 5 minuti dopo essere stati con l'animale nella stessa stanza. Senza trattamento del suo picco, i sintomi raggiungono dopo 2,5-3 ore, con l'aiuto di antistaminici, i sintomi possono essere completamente eliminati dopo 20 minuti.

Se una persona ha l'asma bronchiale, un attacco di broncocostrizione si sviluppa entro 15-20 minuti dopo il contatto con l'animale, ma ci sono casi in cui la pervietà bronchiale è diminuita dopo 2-3 ore.

Foto: manifestazione di una reazione allergica in un bambino dopo il contatto con un gatto

Le allergie ai gatti danno sintomi piuttosto intensi, gravi e interferiscono con le attività quotidiane:

Congiuntivite allergica

  • prurito intenso;
  • gonfiore delle mucose e della cornea (l'edema è percepito come la presenza di un corpo estraneo, soprattutto quando distoglie lo sguardo);
  • arrossamento, sensazione di sabbia negli occhi, lacrimazione intensa, visione offuscata temporanea.

Rinite allergica

Nelle persone allergiche si osserva congestione nasale, rendendo impossibile la respirazione nasale, accompagnata da secrezione abbondante, prurito al naso, causando ripetuti starnuti.

La mucosa si asciuga spesso, appaiono microcricche, che causano la comparsa di strisce di sangue nelle secrezioni nasali. Il prurito di solito si diffonde alle orecchie, al rinofaringe, una persona diventa irritabile e irrequieta, perché non può eliminare questa sensazione dolorosa;

Bronchite allergica

  • tosse,
  • a volte mancanza di respiro,
  • solletico e solletico nei bronchi;

Asma bronchiale atopico

Può svilupparsi come conseguenza di un'allergia respiratoria che non è stata trattata o come sintomo quasi di debutto. Quindi, c'è la possibilità di asma in assenza di sintomi di rinite e congiuntivite.

  • La malattia accompagna una tosse secca e intensa con la separazione dell'espettorato magro alla fine dell'attacco,
  • soffocamento,
  • sensazione al petto,
  • respiro sibilante secco,
  • a volte reazioni psico-emotive, come la paura della morte;

Manifestazioni cutanee

  • Orticaria nel punto di contatto con l'animale (acne o vesciche piene di liquido chiaro e prurito),
  • eruzione cutanea,
  • arrossamento della pelle,
  • peeling,
  • prurito (eczema).

A volte questi sintomi compaiono non solo direttamente nell'area dell'allergene, ma sul viso, sul lato interno degli avambracci, sul collo, sullo stomaco;

Manifestazioni comuni

Con un fenomeno come un'allergia ai gatti negli adulti, la temperatura di solito non aumenta, tuttavia, tutto è individuale.

  • Spesso una persona allergica sente un aumento della temperatura, mentre rimane normale. Ciò è dovuto all'espansione attiva dei vasi sanguigni, tra cui sul viso.
  • A volte aumentano i linfonodi cervicali o sottomandibolari, compaiono debolezza, irritabilità, pianto, sonnolenza, le prestazioni sono significativamente ridotte.

Sfortunatamente sì. Se una persona sensibile viene a contatto con un animale, possono svilupparsi shock anafilattici o edema di Quincke e queste sono condizioni che minacciano direttamente la vita.

Inoltre, un allergene di gatto può causare la formazione di uno stato asmatico (un attacco duraturo di asma bronchiale), che può anche portare alla morte.

I sintomi negli adulti, come già accennato, sono piuttosto gravi, ma le manifestazioni di allergia ai gatti nei bambini di solito sono molte volte più intense e meritano un'attenzione speciale.

Allergia ai gatti nei bambini, nelle donne in gravidanza e in allattamento

Una donna dovrebbe pensare alla presenza di allergie negli animali nella fase di pianificazione di un bambino. In primo luogo, durante la gravidanza, i sintomi possono peggiorare e nel primo trimestre quasi tutti gli antistaminici sono controindicati.

  • un'eruzione cutanea appare in tutto il corpo,
  • gli occhi si gonfiano e arrossiscono,
  • il prurito spesso ti tiene sveglio.

Tutto ciò influisce non solo sulle sue condizioni, ma anche sulla salute del feto..

Un'allergia ai gatti nei neonati è pericolosa a causa della possibilità di arresto respiratorio, sia a causa di edema che di riflesso. Nei neonati, i sintomi sono generalmente pelle e gastrointestinali, sebbene si manifestino rinite e congiuntivite..

  • Di solito, le feci sono rotte nella direzione del rilassamento, il bambino può rifiutare di mangiare, sputare spesso, piangere durante e dopo l'alimentazione.
  • Orticaria, arrossamenti compaiono su viso e collo, stomaco, schiena, glutei. Tale reazione nei neonati può verificarsi in caso di contatto diretto con un gatto.

Un bambino raro che ha raggiunto l'età di 4-5 anni non chiede ai genitori un animale domestico. Le condizioni di alloggio non consentono sempre di tenere i cani, i piccoli animali nelle gabbie hanno pochi contatti, quindi spesso la scelta ricade sul gatto.

L'allergia a un gatto in un bambino dà gli stessi sintomi, solo che sono più intensi:

  • il gonfiore delle mucose e del grasso sottocutaneo spesso interferisce con l'apertura degli occhi;
  • diversi linfonodi singoli si infiammano o un gruppo contemporaneamente;
  • appare un mal di testa piuttosto intenso, la temperatura aumenta;
  • lo starnuto è molto frequente, può essere quasi continuo.

Diagnosi: quali test devono essere fatti

Come verificare se c'è un'allergia? Il modo migliore per determinare questo è consultare un medico. Condurrà un sondaggio e un esame, quindi programmerà un esame:

Foto: test di Prik

  • esame del sangue per la presenza di immunoglobuline E,
  • test di scarificazione o test di iniezione.

Un test allergologico completo per gatti può sostituire il test rapido, che è accettabile anche a casa. Secondo la letteratura, la sua precisione è 9 su 10, ma non ci si può fidare del tutto.

Per condurlo, è sufficiente applicare una goccia di sangue sulla striscia reattiva e dopo mezz'ora è possibile valutare il risultato (l'algoritmo di valutazione deve essere presentato nelle istruzioni).

Nel caso in cui sia impossibile interagire con il medico per un motivo o per un altro e sia necessario scoprire la presenza di allergie, è possibile utilizzare una sorta di test a casa. Perché i segni di allergia ai gatti nei bambini compaiono quasi immediatamente dopo il primo contatto con l'animale, è sufficiente venire nella casa dove si trovano gli animali. Se i sintomi allergici si verificano in una persona in tale ambiente, è molto probabile che parli della presenza di ipersensibilità alle proteine ​​feline.

Cat Allergy Treatment

È possibile curare l'ipersensibilità ai gatti? Questa è una domanda difficile. In linea di principio, sì, ma richiede molto tempo - tempo, finanziario, volontario. La previsione è diversa in ciascun caso..

Eliminazione di allergeni

In realtà, questo metodo è terapeutico e profilattico, perché senza di esso, in primo luogo, la terapia completa è impossibile e, in secondo luogo, se l'allergene viene eliminato, non ci saranno manifestazioni di allergia. Naturalmente, il modo più semplice per prevenire le allergie ai gatti non è avere animali..

Tuttavia, se l'animale è già presente ed è impossibile trasferirlo, è necessario seguire le seguenti raccomandazioni nella massima misura possibile:

  • eseguire regolarmente (idealmente, quotidianamente) la pulizia a umido, evitare che polvere e lana si depositino sulle superfici;
  • utilizzare aspirapolvere e filtri aria HEPA o ULPA;
  • ventilare regolarmente la stanza;
  • abbandonare tutti i "collettori di polveri", tende enormi, soffici tappeti, ecc.
  • non lasciare che l'animale entri nella camera da letto, sul letto;
  • lavarsi le mani dopo ogni contatto con l'animale;
  • usare filtri nasali (ad es. nasali);
  • applica lo shampoo per i gatti dall'allergia di una persona (altrimenti si chiama shampoo allergia ai gatti) per fare il bagno ad un animale domestico almeno una volta alla settimana.

Terapia farmacologica

Come sbarazzarsi completamente delle allergie ai gatti? A tal fine, esiste solo un rimedio: l'immunoterapia. ASIT comporta l'introduzione di un allergene nel corpo, iniziando con piccole dosi e aumentandole durante il trattamento. Entro la fine del corso, la reazione alle proteine ​​feline dovrebbe essere nulla o essere minimizzata..

Aziende che forniscono allergeni di gatto:

  • Sevafarma, allergeni da polvere e peli di animali;
  • Diater, Cat.

Per un problema di allergia ai gatti, il trattamento può essere più semplice - sintomatico. Include l'uso di:

  • antistaminici (compresse, sciroppi, gocce - Loratadin, Zirtek, Erius, ecc.),
  • ormoni locali (unguenti Advantan, Akriderm, Gistan N, spray nasali - Nazonex, Nazarel, Nozefrin).
  • unguenti e creme idratanti, i decongestionanti aiutano, in alcuni casi, gli enterosorbenti.
  • è necessario risciacquare il naso con soluzioni saline.

Trattamento alternativo

Il trattamento con rimedi popolari non è efficace. È consentito sciacquare il naso e gli occhi con la camomilla, trattando con essa le aree interessate della pelle. Altre erbe che possono essere utilizzate sono salvia, menta, spago, achillea.

L'omeopatia in nessuno studio ha confermato la sua sicurezza, non può essere utilizzata, specialmente nei bambini.

Mancanza di trattamento

Cosa succederà se un'allergia non viene curata? Esistono due opzioni:

  1. lo sviluppo di una marcia allergica e, di conseguenza, l'asma bronchiale,
  2. abituarsi al proprio animale ed eliminare completamente i sintomi delle allergie.

Una particolarità dell'ipersensibilità ai gatti è il fatto che può apparire improvvisamente o scomparire. Pertanto, è possibile che dopo l'introduzione del gattino, una persona allergica starnutisca per due settimane o "viva con antistaminici", quindi l'animale dormirà sul cuscino di questa persona - e non ci saranno sintomi.

Inoltre, è possibile la dipendenza dal tuo animale. Pertanto, se i sintomi delle allergie non sono eccessivamente intensi e la persona allergica è in condizioni soddisfacenti, puoi provare la "catoterapia" per le allergie, ma dovresti consultare un allergologo prima di farlo.

Miti sulle allergie ai gatti

Mito 1. L'allergia è causata da peli di animali..

Come già accennato, una proteina allergenica è “da incolpare” e non la lana. Le sfingi sono anche allergeniche.

Mito 2. Che non ci fosse allergia nel bambino, non puoi prendere un animale.

È dimostrato che prima e più strettamente il bambino contatta l'animale, minore è il rischio di sviluppare l'asma bronchiale in futuro.

Razze ipoallergeniche

Quindi, quali razze di gatti non causano allergie? Sfortunatamente, non c'è risposta a questa domanda: tutti chiamano. Tuttavia, ci sono alcuni criteri in base ai quali è possibile scegliere l'animale meno allergenico:

  • la proteina di un gatto è meno aggressiva di quella di un gatto;
  • un gatto sterilizzato in termini di allergia è più sicuro di un gatto a tutti gli effetti, così come un gatto;
  • i piccoli gattini hanno meno probabilità di provocare allergie rispetto ai gatti adulti: una persona allergica ha tempo di abituarsi agli animali;
  • la risposta alla domanda quali razze di gatti non sono allergici ai bambini sarà "britannica". Il gatto scozzese (sia una piega che una varietà dalle orecchie dritte) è anche considerato una razza "pediatrica". Oltre al fatto che sono meno aggressivi in ​​termini di proteine, sono molto amichevoli e flessibili, calmi e indipendenti, quindi è possibile minimizzare il contatto;
  • i gatti dai capelli chiari sono più sicuri degli animali con i capelli scuri (quindi, è preferibile avere animali domestici di razza, ad esempio tailandese, orientale, ragdoll).

Nonostante il fatto che il mantello stesso non sia un allergene, è più facile con i gatti a pelo corto - l'allergene si disperde di meno. Tra le razze a pelo corto:

Foto: gatto abissino

  • abissino;
  • bengalese
  • Birmano (birmano);
  • orientale;
  • Giavanese;
  • savana;
  • chartreuse;
  • Toyger;
  • Angora.

Tra le razze a pelo lungo e semi-pelo lungo, le più popolari:

  1. Birmano: il problema della ipoallergenicità di questi animali è complesso. Hanno molta lana e sottopelo, sono molto puliti, spesso leccano. Pertanto, una persona allergica va d'accordo solo con un gatto sterilizzato;
  2. Per un gatto mascherato Neva (questo è lo stesso gatto siberiano, solo una specie di colore), un'allergia si sviluppa spesso come per un birmano;
  3. Ma il gatto balinese non ha sottopelo, quindi può essere considerato il più sicuro possibile tra i gatti a pelo lungo.

Risposte a domande comuni

Seguire le regole di prevenzione descritte nella sezione "Eliminazione dell'allergene", cercare di ridurre il contatto con l'animale. Inoltre, devi provare a scegliere la razza "adatta", ad esempio un gatto balinese o uno scozzese.

Sì, anche i gatti sphynx causano reazioni allergiche.

Utilizzare solo detergenti di alta qualità, dopo aver verificato la presenza di allergie a loro stessi. È consentito l'uso di qualsiasi sostanza chimica per uso domestico - l'importante è che la pulizia venga eseguita il più spesso e accuratamente possibile.

L'ipersensibilità a un gatto è sempre un peccato. Una persona rara cammina indifferentemente davanti a un grumo soffice e caldo. Tuttavia, la presenza di questa malattia non è una frase o un tabù sulla comunicazione con gli animali.

Fatte salve alcune regole e precauzioni, la vita nello stesso appartamento con un animale domestico è del tutto possibile.

Allergia ai gatti

Cos'è l'allergia ai gatti?

Abbiamo già parlato del fatto che un'allergia alla lana non è esattamente come sembra. L'allergia è causata non dai peli stessi dell'animale, ma dalle proteine ​​delle secrezioni dell'animale (particelle di pelle, saliva, urina). Questo è vero nel caso di un'allergia ai peli dei gatti: la reazione atipica del corpo al caudato è causata dalle proteine ​​feline che "si disperdono" in tutti i luoghi in cui si trova l'animale: rimangono sul pavimento, sui mobili, sulle pareti e possono persino entrare nel cibo. Naturalmente, anche la maggior parte degli allergeni entra nel cappotto. La famosa pulizia del gatto aggiunge problemi: leccano costantemente la pelle, lasciando su di essa le proteine ​​allergiche della saliva. Di conseguenza, i peli dei gatti, pur non essendo allergeni in sé, sono portatori di allergeni.

Sfortunatamente, non esiste un trattamento rapido e semplice per le allergie ai gatti: anche i farmaci alleviano solo i sintomi, ma non eliminano la causa.

Sintomi e segni di un'allergia ai gatti

Allergie respiratorie nei gatti:

  • rinite allergica (rinite),
  • congestione nasale,
  • prurito e bruciore al naso e alla gola,
  • starnuti,
  • tosse,
  • dispnea,
  • gonfiore del rinofaringe.

I sintomi respiratori sono espressi con diversi punti di forza. Qualcuno può passare diverse ore in compagnia del gatto e solo entro la fine di questo periodo inizierà a starnutire, e qualcuno soffocerà non appena il gatto appare nel campo visivo. Alcune persone reagiscono addirittura al proprietario del gatto se particelle di saliva o peli di animali rimangono sui suoi vestiti.

Allergie cutanee nei gatti:

  • secchezza e irritazione della pelle,
  • prurito e bruciore,
  • arrossamento, eruzione cutanea e vesciche sulla pelle.

I sintomi della pelle di un'allergia al pelo di gatto si verificano a contatto con un animale domestico. Se la tua allergia appare sulla pelle, allora puoi dire fortuna. Per lo meno, evitare le interazioni con gli allergeni è molto più facile per te rispetto a coloro che hanno sintomi respiratori..

Manifestazioni nutrizionali di allergie ai gatti:

  • mal di stomaco,
  • nausea.

Sintomi nutrizionali possono verificarsi se gli allergeni felini vengono ingeriti. Tali sintomi sono possibili in caso di allergie ai gatti nei bambini: i bambini tirano tutto in bocca, compresi i giocattoli per gatti.

In quale altro modo è allergia ai gatti? Altri sintomi possono essere aggiunti a questi sintomi:

  • infiammazione e gonfiore degli occhi, lacrimazione abbondante,
  • irritabilità, letargia, mal di testa.

Come puoi vedere, i segni di allergia ai gatti sono diversi. Tuttavia, non sono unici: non è il tuo gatto il colpevole del comune raffreddore. Pertanto, prima di decidere il tuo destino con un animale domestico, è necessario diagnosticare le allergie con fiducia.

Diagnosi di allergie ai gatti

Il medico curante ti scriverà un referral per i test medici per le allergie ai gatti. Una tale allergia può essere facilmente diagnosticata utilizzando esami della pelle o un esame del sangue per una specifica immunoglobulina E. In alcuni centri di allergologia, puoi persino analizzare la tua compatibilità con un gatto specifico - devi portare pezzi di pelo (è probabile che ci sia una proteina allergenica su di esso).

Tale diagnostica fornisce risultati accurati, ma l'autodiagnosi è un fallimento. I sintomi di allergia ai gatti nei bambini e negli adulti sono facilmente confusi con altre malattie.

Ecco i casi più comuni di diagnosi errata dell'allergia ai gatti:

  • I gatti che camminano da soli possono portare particelle di polline e muffe dalla strada sui loro capelli e, a loro volta, possono causare allergie al proprietario del gatto
  • Una reazione indesiderata può essere causata non da un gatto, ma dai suoi accessori: mangime, riempitivo, shampoo, giocattoli.
  • Un gatto può infettare il suo proprietario con un qualche tipo di malattia. Ad esempio, le manifestazioni di clamidia, scabbia e lichene nell'uomo sono simili alle reazioni allergiche. Ecco perché è necessario monitorare attentamente la salute dell'animale domestico e mostrarlo regolarmente al veterinario.

Se l'analisi medica per l'allergia ai gatti ha rivelato incompatibilità, ma non puoi immaginare la tua vita senza un gatto dalla coda miagolante, allora dovrai prendere alcune decisioni importanti. Molto probabilmente, in nome della prevenzione, sarà anche necessario adeguare lo stile di vita.

Razze di gatti ipoallergenici

Si ritiene che alcune razze di gatti non causino allergie. Tuttavia questo è un errore.

Le razze di gatti che non causano allergie non esistono affatto in natura - purtroppo, ma un dato di fatto.

Tuttavia, c'è consolazione: alcune razze di gatti sono ipoallergeniche. Ciò significa che producono meno allergeni, sebbene possano ancora causare sintomi indesiderati..

Chi soffre di allergie dovrebbe scegliere un gatto per pelo. Le creature soffici con un sottopelo denso sono meglio evitare: si ammorbidiscono facilmente e la loro pelliccia viene trasportata ovunque. Ma i gatti con folti capelli ricci, simili alla pelliccia di astrakan, perdono i capelli meno spesso e, di conseguenza, hanno meno allergeni. I gatti della Cornovaglia Rex possono vantarsi di questi peli..

Un'altra opzione sono i gatti senza peli, le sfingi. Certo, secernono anche proteine, ma lavarle via con la pelle nuda è più facile che con la lana. Se fai il bagno alla sfinge 1-2 volte a settimana, allora ci sono buone possibilità di andare d'accordo con essa. La lana non volerà in giro per la casa e non dovrai pulirla costantemente per brillare in ogni angolo, come è necessario per i gatti soffici.

Se hai intenzione di avere un gattino

Prima di tutto, dovresti studiare le razze di gatti e scegliere ipoallergenico. Se non ti piacciono i gatti senza peli, preparati a pettinature e procedure idriche costanti..

Se acquisti un gattino da un allevatore, assicurati di discutere con lui l'opportunità di restituirlo. Le allergie ai gatti non sono rare, motivo per cui gli allevatori di solito trattano tali richieste con comprensione..

Se hai un figlio, spiegagli che il gatto è apparso in casa per un po '. Se si verifica un'allergia in uno dei membri della famiglia e devi separarti dal gatto, il bambino sperimenterà meno che se gli hai dato un amico, e poi improvvisamente.

Se hai già un gatto

Un'allergia a un gatto può apparire dopo un gatto. Di solito queste sono le storie più drammatiche: il gatto è già diventato un membro della famiglia ed è assolutamente impossibile immaginare una casa senza di essa. Se lo stesso soggetto allergico si è preso cura del gatto, la prima cosa da fare è delegare la cura a qualcun altro. Se non c'è volontario, puoi provare a indossare una benda di garza o guanti di gomma (a seconda dell'area dei sintomi) quando fai il bagno e pettini l'animale.

O un altro caso comune: in una famiglia dove c'è un gatto, un'aggiunta e i genitori hanno paura che il bambino abbia un'allergia. La cosa più importante qui non è lasciare incustodito il caudato. Non dimenticare di prenderti cura della sua alimentazione e della sua salute. È importante vaccinare il gatto in tempo e mostrarlo regolarmente al veterinario. I problemi con il tratto gastrointestinale, ad esempio, possono aumentare la muta e, di conseguenza, l'allergia ai peli di gatto.

Si ritiene inoltre che gli animali castrati o sterilizzati producano meno allergeni..

Se sei determinato a lasciare il gatto, allora preparati al fatto che dovrai osservare attentamente le misure preventive e che lavorano insieme.

Cross Allergy to Cats - Allergy

C'è un'allergia ai peli di animali

Di norma, molto spesso accade che un adulto ritardi la visita dal medico all'estremo e in ogni modo possibile cerca di combattere le allergie senza l'aiuto degli altri nei criteri di casa.

Ma è meglio non farlo, in modo da non danneggiare entrambe le allergie. A casa, puoi solo scoprire se c'è una reazione allergica a un animale domestico o è ancora un fattore diverso.

Come trovare un allergene?

Esistono esattamente 2 modi per trovare un allergene:

  • Controllare a casa;
  • Test ospedalieri.

Nel primo caso, il test può essere considerato condizionale, non dà un risultato chiaro..

Si verificano spesso errori e il risultato per un chiaro allergene può essere falso. Nel secondo caso, gli studi e le analisi sono i più corretti, il controllo viene eseguito da specialisti, possono essere eseguiti senza rischi per la salute.

Spesso le persone non possono ancora dare i propri animali domestici in buone mani. In questo caso, ci sono metodi per semplificare la vita con l'allergene..

Esistono diverse regole per la convivenza nella stessa area con un gatto:

    Igiene: dopo il contatto con un gatto, accessori per gatti e giocattoli inumiditi con saliva, anche per un breve periodo, è necessario lavarsi le mani, preferibilmente con agenti ipoallergenici.

È inoltre necessario ventilare costantemente la casa e fare una pulizia a umido. Lavare la toilette per gatti una volta al giorno.

  • Sbarazzarsi di oggetti interni che sono ripieni di polvere e lana - giocattoli morbidi, quadri tessuti, tappeti e altri.
  • È necessario non consentire al gatto di arrampicarsi in luoghi dove spesso ti rilassi o lavori, ad esempio un letto, un tavolo, una poltrona e altri.
  • Ridurre al minimo il contatto con gli animali.

    Non devi permettergli di graffiare, mordere o leccare.

    Questi metodi non saranno in grado di proteggerti completamente da una reazione allergica, ma ridurranno il rischio del suo verificarsi..

    Oggi una grave allergia ai peli degli animali è diventata quasi un'epidemia..

    Ogni quindici bambini su mille crescono fino a diventare una persona allergica al cento per cento che è strettamente controindicata nella comunicazione con gli animali domestici.

    Una persona allergica non deve toccare l'animale per iniziare un attacco. Deve solo andare nella stanza in cui vive il gatto o il cane.

    Il fatto è che le più piccole proteine ​​allergeniche possono essere trasportate dalle correnti d'aria su distanze abbastanza grandi.

    Particelle secche di fluidi biologici, cellule morte della pelle dell'animale possono trovarsi su oggetti domestici, piatti.

    Assorbi perfettamente le loro superfici in tessuto: divani, cuscini, tappezzerie, tende.

    Inoltre, gli allergeni possono entrare nel corpo di un'altra persona e "viaggiare" con esso, distinguendosi quando si starnutisce o si tossisce.

    Per capire perché l'interlocutore ha improvvisamente finito il naso o gli occhi gonfi, in questo caso è quasi impossibile.

    I peli di cane sono uno degli allergeni più gravi. Per la forza delle reazioni causate, è solo leggermente inferiore ai peli di gatto.

    Le razze a pelo corto non risolvono il problema. La questione non è tanto nella lana stessa, ma in quelle secrezioni cutanee che contiene.

    I cani sono la fonte di due degli allergeni più potenti: Can f 1 e Can f 2.

    Sono prodotti non solo dalla lana, ma anche dalla pelle degli animali.

    Durante la diagnosi, gli scienziati identificano la sensibilità all'albumina (proteine ​​del sangue), alla forfora e all'epitelio cutaneo.

    Tuttavia, un'allergia ai peli di cane può verificarsi per un altro motivo..

    Gli acari microscopici che vivono sulla superficie della pelle dell'animale sono anche in grado di provocare reazioni allergiche..

    La pelliccia dei gatti è l'allergene più potente che si conosca..

    Un gatto lascia letteralmente traccia della sua presenza su ogni centimetro di spazio vitale.

    Inoltre, i peli sui vestiti possono diffondersi molto verso l'esterno, provocando improvvisi e senza ovvie spiegazioni sintomi di allergia ai peli di gatto.

    Ad oggi, sono stati identificati dodici allergeni che sono direttamente correlati ai gatti.

    Gli allergeni dei peli di gatto sono diversi da quelli canini:

    • Fel d 1 (secreto dalle ghiandole sebacee, presente nelle urine);
    • Fel d 4 (secreto dalle ghiandole salivari).

    Anche i peli di cammello esotici possono danneggiare la salute umana.

    La reazione non si manifesta affatto dalla stretta conoscenza degli animali, che sono molto rari per le latitudini russe.

    Spesso usiamo articoli per la casa, abbigliamento o accessori realizzati con peli di cammello.

    Coperte, cinghie, tappeti, pantofole possono causare gravi sintomi allergici.

    Due tipi di allergeni provocano il loro debutto:

    • proteine ​​specifiche secrete dal corpo dell'animale e immagazzinate sulla lana;
    • lana stessa, la cui struttura può causare irritazione alla pelle e alle mucose.

    Ignorare la manifestazione della malattia non ne vale la pena. Dopo esserti assicurato che sia la tua coperta preferita o il nuovo tappeto a causare allergie, devi sbarazzartene immediatamente.

    L'allergia alle pecore è piuttosto rara.

    Tuttavia, i liquidi animali (saliva, urina) e le particelle di pelle esfoliate sono gli allergeni più forti..

    Non è necessario toccare l'animale: l'allergene può rimanere sul prodotto dalla lana di pecora naturale.

    La lana di pecora viene utilizzata per realizzare scarpe infeltrite, capispalla, abiti per la casa e altri articoli per la casa. Se è stato pulito male, un'allergia si manifesterà sicuramente.

    Un'allergia alla lana può avere manifestazioni di gravità sia moderata che grave. Dipende dalla predisposizione individuale e dal grado di sensibilizzazione, ovvero un aumento della sensibilità del corpo agli allergeni.

    Un aumento graduale delle convulsioni può durare abbastanza a lungo: da diversi giorni a diversi mesi.

    Il controllo di un allergologo per questo periodo è obbligatorio, soprattutto se si registra una grande storia di edema di Quincke.

    I sintomi comuni delle allergie ai peli degli animali sono i seguenti:

    • gonfiore delle palpebre e del rinofaringe;
    • lacerazione;
    • congiuntivite allergica;
    • rinite allergica;
    • forte prurito cutaneo su tutta la superficie del corpo;
    • manifestazioni di dermatite atopica;
    • eczema;
    • neurodermite;
    • grave tosse secca;
    • dispnea;
    • soffocamento.

    Le allergie a cani e gatti si manifestano in diversi modi. Quindi, i peli di gatto provocano principalmente la comparsa di problemi rinofaringei.

    Può essere facilmente confuso con i segni di un inizio freddo. La saliva del cane, d'altra parte, agisce molto più velocemente..

    Se il cane ha mostrato cordialità e ha leccato una persona allergica, il rischio di sviluppo immediato dell'edema di Quincke è molto alto.

    Qualsiasi animale può scatenare sintomi di sensibilizzazione..

    Succede che un animale domestico è diventato la causa della malattia del neonato. Cosa fare in questo caso? La decisione giusta - non importa quanto sia difficile, separarsi da un animale.

    L'unico modo per curare le allergie, dicono i medici, è eliminare completamente il contatto con l'allergene..

    L'animale deve essere dato in buone mani. Se si tratta di un cane di razza, puoi consultare gli allevatori in merito al luogo della loro ulteriore residenza..

    Per i gatti, dovresti trovare un buon ospite tra amici intimi o conoscenti.

    L'allergia ai peli di animali è uno dei tipi più comuni di disturbo.

    Adeguate misure tempestive adottate dopo la prima manifestazione della malattia, la prevenzione attiva della malattia riducono al minimo le conseguenze spiacevoli e la minaccia di complicanze.

    L'allergia è una malattia di cui ai nostri tempi, in un modo o nell'altro, soffrono un numero enorme di persone.

    Una delle varietà più comuni di questo disturbo è l'intolleranza umana al contatto con gli animali..

    In molti casi, la malattia non si sviluppa immediatamente dopo il primo contatto con i nuovi familiari a quattro zampe, ma dopo qualche tempo.

    Il metodo più efficace per prevenire l'insorgenza di un'allergia alla lana è la completa esclusione del contatto con gli animali. Se c'è un animale domestico in casa, allora è meglio darlo a parenti o amici e quindi sbarazzarsi di tutte le tracce del suo soggiorno. Ciò significa che anche gli effetti personali dell'animale (gabbia, letto, coperte, giocattoli, ecc.) Dovranno essere spostati al di fuori della sua dimora.

    Il prossimo passo è lavare a fondo pavimenti, mobili e altri utensili domestici. Inoltre, sarà necessario aspirare tutti gli oggetti della casa, e in particolare i prodotti soffici - tappeti, tappeti, coperte, tappezzerie, giocattoli morbidi, ecc..

    L'adozione tempestiva di tutte queste misure aiuterà a sbarazzarsi delle sostanze più aggressive, ma alcune di esse rimarranno comunque nell'appartamento. Pertanto, durante il primo mese dopo la separazione con l'animale, i suoi proprietari dovranno effettuare pulizie frequenti.

    I pazienti con ipersensibilità ai peli di animali dovrebbero escludere le visite a parenti e amici che hanno animali domestici o una fattoria. E quando invita gli ospiti a casa sua, una persona allergica dovrebbe avvertirli in modo che non portino animali con loro e non entrino in quelle cose in cui spesso entrano in contatto con i loro reparti pelosi o piumati.

    Se la visita alla casa in cui vivono gli animali domestici non può essere annullata, quindi un paio di giorni prima della visita pianificata, dovresti iniziare a prendere antistaminici. Questa misura blocca completamente o parzialmente la manifestazione di reazioni allergiche..

    Puoi trovare un compromesso scegliendo un animale domestico ipoallergenico per il bambino.

    Gli allevatori di razze nude di cani e gatti, che sono la cresta cinese e diverse varietà di sfingi, li offrono ai loro potenziali acquirenti come animali domestici ideali per le persone con allergie da rivestire.

    Ma non dovresti credere a queste informazioni, perché questa è solo una mossa commerciale delicata. Come accennato in precedenza, una proteina aggressiva non viene rilasciata dal mantello, ma dai fluidi corporei dell'animale. Pertanto, la mancanza di capelli riduce solo i sintomi, poiché in questo caso la proteina è meno distribuita in tutta la casa.

    Per vedere quelli nuovi, premi Ctrl F5

    La consultazione del medico è gratuita

    Un elenco completo (oltre 150 pezzi) con prezzi, aggiornato regolarmente.

    Identifica il fungo per foto

    Quando andare dal dottore? Vi offriamo di scoprire come il fungo del chiodo guarda in diverse fasi.

    Le principali proprietà delle proteine ​​feline sono la stabilità ambientale e la capacità di penetrare in profondità nei polmoni. Ciò significa che una reazione allergica può svilupparsi anche dopo che il gatto è stato rimosso dall'appartamento (o la persona lo ha lasciato).

    Linee guida per la prevenzione delle allergie Cat

    Le sostanze irritanti esterne, ad esempio allergeni di origine biologica, sono percepite dal sistema immunitario come elementi estranei. L'allergia è una reazione eccessiva del corpo causata dal contatto con sostanze sicure per una persona sana. Gli esperti ritengono che questa patologia sia caratteristica delle persone con immunità indebolita. Altre cause di allergie sono:

    • predisposizione genetica;
    • cambiamenti ormonali caratteristici dell'adolescenza, della gravidanza o associati a disturbi endocrini;
    • grave stress.

    Se la causa dell'allergia è un grave shock psicoemotivo causato, ad esempio, dal divorzio o dalla morte di una persona cara, uno stato indebolito dopo una lunga malattia o patologia grave della ghiandola tiroidea, i suoi sintomi potrebbero non comparire immediatamente, ma dopo diversi anni di stretta vicinanza all'animale.

    Meccanismo di sviluppo

    Quando le proteine ​​feline agiscono sulla pelle e sul tratto respiratorio, il sistema immunitario inizia a combattere con uno "sconosciuto" in modi accessibili. In un corpo sano, una proteina estranea viene neutralizzata esponendola a microfagi tissutali che la assorbono completamente e "digeriscono".

    L'effetto degli allergeni sul sensibilizzato, cioè caratterizzato da una maggiore sensibilità alle sostanze irritanti, provoca una reazione diversa. Gli anticorpi iniziano a svilupparsi e, in seguito alla successiva esposizione a un elemento estraneo, causano manifestazioni allergiche. L'immunoglobulina, combinata con le proteine ​​dell'animale, forma complessi speciali che danneggiano i tessuti. I cosiddetti mastociti secernono istamina, che provoca sintomi caratteristici: gonfiore, prurito, starnuti e lacrime..

    L'allergia crociata è una patologia in cui si verifica una reazione specifica del corpo quando vengono esposti allergeni simili. Anche la proteina felina ha i suoi "doppi". Le persone che soffrono di sensibilità alle proteine ​​dei gatti, spesso non sopportano il vicinato con altri rappresentanti della famiglia "baffi": tigri, leopardi e leoni.

    Non esistono razze di gatti assolutamente ipoallergenici. Ci sono solo alcuni che causano intolleranza meno spesso di altri. Queste razze includono:

    • orientale;
    • siberiano
    • Devon Rex
    • Cornish Rex
    • sfinge;
    • balinese
    • Peterbold;
    • Giavanese;
    • Ashera.

    Ma non solo l'appartenenza a una determinata razza influisce sulla possibilità di un normale quartiere di una persona soggetta ad allergie, con un animale domestico con i baffi. Si nota che un gatto emette sostanze meno fastidiose di un gatto. Meno pericolosi per chi soffre di allergie sono i piccoli animali domestici, così come le persone con un mantello leggero. La procedura di castrazione riduce anche la quantità di proteine ​​secrete dall'animale..

    I primi segni di allergia, in media, si osservano dopo solo pochi minuti dall'essere vicino all'animale. Senza trattamento, dopo circa 2-3 ore, i sintomi si aggravano. Le manifestazioni spiacevoli di intolleranza alle proteine ​​feline includono:

    1. Congiuntivite allergica. I suoi sintomi sono: forte prurito nella zona degli occhi, gonfiore della mucosa e della cornea, sensazione di corpo estraneo, arrossamento, lacrimazione abbondante.
    2. Rinite allergica. Accompagnato da grave congestione nasale con abbondante scarica e starnuti.
    3. Bronchite allergica È caratterizzato da tosse, mancanza di respiro e solletico al petto..
    4. Asma bronchiale. Può essere il risultato di un'allergia in corso o diventare il suo primo segno. È accompagnato da una forte tosse con un piccolo espettorato. C'è una sensazione di soffocamento, la pesantezza appare nel petto, il respiro sibilante è spesso.
    5. Lesioni della pelle Questi includono: vesciche nel sito di contatto, nonché su viso, collo, superficie interna degli avambracci, addome, desquamazione, arrossamento. Questi sintomi sono accompagnati da un forte prurito..

    Le manifestazioni comuni di allergie includono debolezza, linfonodi ingrossati, irritabilità, pianto, sonnolenza costante.

    Se c'è un'allergia dovrebbe essere scoperto nella fase di pianificazione della gravidanza. Durante il periodo di gravidanza, i sintomi possono intensificarsi ed è severamente vietato assumere antistaminici, specialmente nel primo trimestre. Un'eruzione cutanea che può verificarsi in tutto il corpo, gonfiore degli occhi e prurito che appare in una donna incinta quando vicino a un animale può influenzare negativamente non solo le sue condizioni, ma anche danneggiare il feto.

    Per i bambini, un'allergia è pericolosa a causa di un possibile arresto respiratorio, che può verificarsi a causa di edema o riflesso. I sintomi più comuni sono eruzioni cutanee, prurito e disturbi delle feci (rilassamento). Il bambino potrebbe non mangiare e spesso sputare.

    Al raggiungimento di 4-5 anni, quasi ogni bambino chiede ai genitori di avere un gattino. I casi di manifestazione di una reazione indesiderata alla presenza di un animale nei bambini sono osservati più spesso che negli adulti. Inoltre, i sintomi delle allergie in tenera età sono più intensi:

    • l'edema delle mucose e delle palpebre spesso interferisce con l'apertura degli occhi;
    • un linfonodo o un gruppo si infiammano;
    • appare un forte mal di testa e la febbre aumenta;
    • lo starnuto diventa quasi continuo.

    Sintomi allergici: congestione nasale e starnuti, occhi rossi e lacrimazione abbondante, eruzione cutanea, prurito

    Prima di parlare delle cause, è necessario parlare di ciò che è allergia ai gatti. L'allergia è una reazione specifica dell'organismo provocata da un allergene. Nel nostro caso, l'allergene è un gatto.

    Si verificano allergie per ricoprire, urina e saliva del gatto.

    La lana, a sua volta, è la ragione più comune, perché un gatto può diffonderla ovunque - è trasportata sia dall'animale che dalla persona stessa. I peli nell'appartamento del gatto si trovano negli habitat, negli armadi, sui vestiti, sulle pareti e persino nel cibo del gatto. La lana può volare in aria, cadendo ovunque.

    Ma di tanto in tanto, una persona può sbagliarsi ad accusare un gatto di una reazione allergica, perché può essere causata non da un gatto, ma da polvere o sporcizia, che ha portato a se stessa per la casa. In particolare, è quindi estremamente importante, il più presto possibile conoscere la causa e contattare uno specialista per un aiuto per una chiara diagnosi dello sfondo della malattia e del suo trattamento.

    I gatti causano una reazione allergica per una serie di motivi:

    1. Proteine ​​specifiche che vengono escrete attraverso la saliva e l'urina;
    2. Forfora, cellule morte della pelle e proteine ​​che compongono il mantello;
    3. Altri allergeni che il gatto, camminando per la strada o nel cortile, potrebbe portare a casa, ad esempio polline, polvere e altri.

    Alcune persone reagiscono anche al cattivo odore dell'urina che un soffice bagna nel loro bagno..

    Quando un allergene entra nel tratto respiratorio di un malato di allergia e dopo averlo inviato nel sangue, il sistema immunitario inizia a prenderlo come elemento estraneo patologico.

    In risposta, inizia a secernere un'enorme quantità di anticorpi, che provocano segni di allergia.

    Ci sono alcuni motivi che aumentano il rischio di una reazione allergica, tra cui:

    • Genetica, eredità;
    • Cattiva ecologia;
    • Malattie infettive persistenti;
    • Inosservanza dell'igiene, in particolare quando si tratta di animali;
    • Bassa immunità.

    Una proteina specifica, che è un allergene, viene escreta nei gatti in diversi modi:

    Ecco perché è estremamente importante esaminare l'igiene degli oggetti domestici che vengono utilizzati da un gattino o un gatto e anche guardare fondamentalmente alla digestione di un gatto.

    L'alimentazione impropria del gatto aumenta anche il rischio di allergie nell'uomo.

    Una reazione allergica si manifesta sotto forma di segni come eruzione cutanea, rinite, lacrimazione, ma sono sicuri per la salute umana, ma insieme a questo ci sono una serie di sintomi languidi che possono portare a conseguenze languide. Ad esempio, un'allergia provoca gonfiore delle mucose, in particolare della gola, che è estremamente pericoloso, soprattutto per i bambini piccoli, il risultato può essere mancanza di respiro e, di conseguenza, portare al soffocamento.

    Inoltre, la non guarigione o una prolungata forma di allergia può portare a una grave malattia cronica - l'asma bronchiale.

    In questo caso, il bambino respirerà costantemente pesantemente e verrà espressa mancanza di respiro. Un bambino del genere si ammalerà costantemente a causa del costante processo infiammatorio nelle vie aeree.

    Alcuni allergeni hanno una struttura identica, quindi, in una persona con una reazione allergica a un determinato allergene, può anche verificarsi una reazione a un altro analogo, che si chiama allergia crociata.

    Pertanto, in una persona allergica ai gatti, esiste una grande possibilità di reazione alla carne suina e viceversa. Un'altra personalità è che le punture di insetti, come zecche, pulci e altri, che sono trasportate dai gattini, possono anche causare una languida reazione del corpo in una persona allergica. Le proteine ​​che sono ancora identiche nella composizione sono i gamberetti, che possono anche mostrare allergie crociate..

    Come è l'allergia ai gatti?

    Le allergie ai gatti si manifestano così come ad altri animali, ad esempio cani, topi e in particolare - eruzioni cutanee, prurito, lacrimazione potente, naso che cola e starnuti. Molto spesso, con una malattia, si verificano in realtà immediatamente dopo il contatto con l'animale, anche se era corto.

    Dopo aver giocato con l'animale e con una grave allergia - mentre la persona allergica è nella casa in cui vive il gatto, il paziente inizia a mostrare immediatamente i segni di una reazione allergica. Provoca allergia ai sintomi dei gatti negli adulti e nei bambini.

    Il primo è un forte graffio al naso, e quindi si verifica uno starnuto estremamente frequente, come se dal pepe macinato spruzzato.

    A causa di ciò che appare

    Le ragioni per la comparsa della reazione sono ancora sorprendenti tra i medici. Qualsiasi sostanza, compresa l'acqua distillata, può provocare una risposta immunitaria inadeguata del corpo..

    Un allergene viene percepito come una formazione aliena, che deve essere urgentemente eliminata..

    Il sistema immunitario è sorvegliato da cinque sostanze speciali secrete dalle cellule per proteggere da batteri, virus e antigeni bianchi estranei:

    • immunoglobulina Q;
    • immunoglobulina M;
    • immunoglobulina E;
    • immunoglobulina A;
    • immunoglobulina D.

    Il "colpevole" di una reazione irragionevolmente forte è l'immunoglobulina E. Se percepisce uno stimolo esterno come un pericolo per il corpo, si verificherà una reazione.

    L'immunoglobulina provoca il rilascio di istamina, una sostanza che dovrebbe distruggere una cellula estranea attivando le riserve protettive del corpo.

    La funzione biologica delle manifestazioni tipiche delle allergie - edema, eruzione cutanea, lacrimazione, naso che cola - questo è esattamente ciò: espandere i vasi, pulire il corpo.

    Le principali cause della reazione, gli scienziati chiamano:

    • degradazione ambientale;
    • cambiamento del clima;
    • uso incontrollato (senza prescrizione medica) di antibiotici;
    • conseguenze delle malattie passate.

    I peli di animali sono un allergene molto forte. Molto spesso, il motivo è ovvio: contatto con l'animale. Ma la reazione si sviluppa spesso quando si usano cose fatte di lana.

    Diagnostica

    Anche se sembra che tutte le manifestazioni di allergie siano evidenti, dovresti consultare un medico per chiarire la diagnosi. Un esame del sangue per determinare la presenza di immunoglobulina E e un'iniezione di prova aiuteranno a determinare se c'è un'allergia e qual è la sua causa. Al momento della diagnosi, è meglio rimanere a una distanza di sicurezza dalla fonte di allergeni..

    L'analisi di laboratorio può sostituire il test rapido, che può essere eseguito in modo indipendente, a casa. Una goccia di sangue viene applicata su una striscia reattiva speciale e dopo mezz'ora viene valutato il risultato. L'algoritmo delle azioni si trova nelle istruzioni. Questo metodo è caratterizzato da un'elevata precisione del risultato, ma non dovresti fidarti al 100%. In ogni caso, non puoi fare a meno dell'aiuto di uno specialista.

    In linea di principio, è possibile eliminare la sensibilità ai gatti, che è molto fastidiosa e pericolosa a causa delle sue complicazioni, ma questo processo è lungo, richiede pazienza e alcune spese finanziarie. Le caratteristiche del trattamento e il risultato non sono le stesse per ciascun caso particolare. Esistono diversi tipi di terapia..

    Questa tecnica può essere definita terapeutica e profilattica, perché senza di essa, infatti, è impossibile eseguire una terapia a tutti gli effetti. Rappresenta la rimozione dell'ambiente del paziente, una fonte di allergeni. Ciò non è sempre possibile, ma anche limitare il contatto con tale fonte può ridurre il numero di convulsioni e la necessità di cure mediche..

    La tecnica è particolarmente indicata nei casi in cui la possibilità di terapia farmacologica è limitata, ad esempio durante la gravidanza. Se viene rilevata un'ipersensibilità all'animale, è meglio somministrarlo in buone mani. Ma se il gatto è diventato un membro della famiglia e non vuole liberarsene, è necessario osservare le seguenti regole:

    • effettuare quotidianamente la pulizia a umido;
    • Non dimenticare di aerare le stanze;
    • rimuovere tappeti e tende enormi, i cosiddetti collettori di polveri;
    • Non permettere all'animale di entrare nella camera da letto e sedersi sul letto;
    • lavarsi le mani dopo ogni tocco;
    • applicare filtri nasali;
    • usa uno speciale shampoo allergico per lavare il tuo animale domestico (settimanalmente).

    L'assunzione di vari farmaci è il modo standard per eliminare i sintomi dell'ipersensibilità alle proteine ​​di un gatto. Nella tabella seguente è presentato un regime farmacologico esemplare..

    I farmaci ausiliari sono Vibrocil, Prevalin, Avamis, Nazonex, Flikonase - per eliminare la congestione nasale. L'unguento Acriderm allevia il prurito accompagnando eruzioni allergiche.

    Terapia ASIT

    La terapia ASIT, una tecnica che prevede l'introduzione di una piccola quantità di sostanza irritante, ovvero un allergene, con un graduale aumento della dose, aiuterà a eliminare completamente le allergie. Alla fine del corso, la reazione di ipersensibilità dovrebbe scomparire completamente o essere minimizzata. Tale trattamento viene effettuato solo come prescritto dall'allergologo ed è strettamente controllato da lui..

    Trattamento alternativo

    Ci sono anche ricette popolari per sbarazzarsi di un'allergia alle proteine ​​di un rappresentante della famiglia dei "baffi". Il sollievo in caso di congestione nasale e arrossamento degli occhi può essere ottenuto lavandoli con brodo di camomilla. È diffusa anche una ricetta per il trattamento delle allergie: 10 cucchiaini. la lenticchia d'acqua deve essere infusa in 0,5 litri di vodka per una settimana.

    È necessario prendere un tale rimedio 15 gocce 3 volte al giorno, diluendo con acqua. Possono alleviare le condizioni del bagno con l'aggiunta di una miscela di erbe: erba di San Giovanni, camomilla, spago, salvia, celidonia e radice di valeriana. Ogni componente è preso in una quantità di 10 cucchiaini., Tutto è mescolato. Per fare un bagno devi preparare e insistere per mezz'ora 5 cucchiai. l miscela di erbe in un litro di acqua bollente. Puoi fare un bagno arricchito con infuso ogni 3 giorni.

    Alcune erbe sono esse stesse allergeni e quindi la loro pratica dovrebbe essere usata con cautela. Si consiglia di farlo dopo aver consultato un medico e come supplemento alla terapia principale.

    La moderna allergologia ha un elenco abbastanza ampio di possibili misure diagnostiche:

    1. test cutanei;
    2. test della mucosa, compresa l'area sotto la lingua;
    3. analisi del sangue di laboratorio;
    4. Metodo di biorisonanza di Voll.

    Ognuno di questi metodi ha le sue caratteristiche..

    Il più sicuro è considerato il prelievo di sangue per i test del siero, soprattutto quando si tratta di bambini piccoli.

    I test cutanei possono dare una reazione allergica molto forte e portare a gravi conseguenze, incluso il ricovero in ospedale..

    Test cutanei

    I test cutanei sono un metodo tradizionale per rilevare allergeni, che è ancora usato in Russia. La linea di fondo sta applicando soluzioni provocatorie sulla pelle e osservando la reazione cutanea.

    Esistono tre tipi principali di test cutanei:

    • studio di scarificazione;
    • Prick-test (metodo di iniezione);
    • test intradermici.

    Uno studio di screening consente di controllare fino a dieci sostanze allergeniche alla volta. Le soluzioni con allergeni vengono applicate all'avambraccio, attraverso i quali vengono fatti dei graffi sulla pelle.

    I risultati vengono valutati dopo venti minuti, un giorno, due giorni..

    Il metodo di iniezione, o Prick-test, è più conveniente. Una goccia di soluzione viene iniettata attraverso un'iniezione fino a una profondità di 0,1 mm.

    I risultati vengono valutati in quindici minuti..

    È consigliabile condurre test intradermici se i test di scarificazione non hanno prodotto risultati affidabili o sono in dubbio. In questo caso, 0,02 mm di soluzione allergenica viene iniettato nella pelle.

    Metodi di laboratorio

    Il principale metodo di ricerca di laboratorio è il rilevamento di immunoglobuline E (IgE) nel sangue del paziente sulla base di materiali di campionamento del sangue.

    Vengono eseguiti i seguenti test:

    • test di sorbente per allergia radio (RAST);
    • saggio immunoenzimatico (ELISA).

    Ulteriori metodi per lo studio della risposta immunitaria sono altri test condotti sulla base di laboratori:

    1. reazione di danno specifico ai basofili;
    2. metodo di distruzione dei mastociti;
    3. reazione di inibizione della migrazione dei leucociti;
    4. reazione di emmagglutinazione passiva.

    Come fanno i test allergologici nei bambini? Dettagli nell'articolo.

    Metodo Voll

    Il più controverso è il metodo diagnostico del computer Voll..

    Lo specialista valuta le vibrazioni elettriche create dal sistema nervoso del paziente nei punti di elettropuntura.

    Se un medico esperto lavora, allora la probabilità di una corretta definizione di allergene è quasi assoluta.

    È proprio con l'interpretazione errata della testimonianza di un programma per computer che possono essere associate imprecisioni nella diagnosi.

    Sulla base delle informazioni ricevute sui cambiamenti funzionali, il medico ha l'opportunità di prescrivere il farmaco più efficace e selezionare un regime di trattamento individuale.

    Gli allergologi dei bambini spesso ricorrono a test di allergia cutanea, nonostante le possibili complicanze associate a questo metodo.

    Ciò è dovuto principalmente al fatto che i test cutanei rivelano una vasta gamma di allergeni.

    Tuttavia, per i bambini di età inferiore ai cinque anni, tali studi non vengono effettuati a causa dell'incapacità fisiologica di resistere ai primi quindici minuti in uno stato stazionario.

    Pertanto, per i bambini prima che abbiano raggiunto l'età di cinque anni, vengono spesso eseguiti test di laboratorio sul siero del sangue.

    Una lieve forma di allergia, accompagnata da una leggera diminuzione della qualità della vita e non recante una minaccia immediata alla vita del paziente, viene trattata con antistaminici, ad esempio Loratadin, Zirtek, Fenistila.

    Per fermare la rinite allergica, vengono utilizzati spray nasali, le compresse possono far fronte a piccole manifestazioni cutanee.

    Se la pelle ha un grave grado di danno come eczema, neurodermite, dermatite atopica, vengono prescritti preparati ormonali a base di corticosteroidi sotto forma di unguenti.

    I casi gravi con insorgenza di soffocamento a contatto con un animale sono interrotti dalla somministrazione intramuscolare di farmaci ormonali forti ad azione rapida (ad es. Prednisolone) e farmaci anti-asma.

    La terapia a lungo termine, secondo il metodo di ipersensibilità, può portare a remissione prolungata, ridurre la sensibilità agli allergeni e rafforzare il sistema immunitario..

    Il metodo consiste in iniezioni sottocutanee di microdosi di allergene per stimolare la produzione di anticorpi propri.

    Una formazione particolare dura diversi mesi, rendendo più facile per il paziente tollerare il contatto con gli animali.

    La medicina moderna diagnostica le allergie ai peli di animali con l'aiuto di un test prik: un'iniezione di allergeni, che è una soluzione a base acquosa di complessi proteici polisaccaridici ottenuti da peli di cani o gatti.

    Se è impossibile eseguire un test cutaneo (ad esempio, a causa della presenza di controindicazioni), vengono rilevati anticorpi contro allergeni animali.

    Se è difficile selezionare gli agenti terapeutici più efficaci, può essere prescritto un test di provocazione bronchiale..

    Diagnosi nei bambini

    Il trattamento delle allergie ai peli di animali viene effettuato nei seguenti modi:

    1. Spray e gocce antiallergici per naso e occhi. Questi farmaci hanno un effetto locale, cioè alleviano le manifestazioni della malattia proprio in quegli organi su cui vengono applicati. I loro principali ingredienti attivi sono antistaminici, vasocostrittori o corticosteroidi. Nonostante agiscano in modo diverso, il loro risultato finale è identico: questa è la scomparsa dei sintomi allergici.
    2. Utilizzo di antistaminici in compresse. Sopprimono le manifestazioni della malattia in tutto il corpo..
    3. Prescrizioni di iniezioni di corticosteroidi, il cui effetto è la soppressione selettiva del sistema immunitario. Questo metodo può essere utilizzato solo in casi estremi e solo come prescritto dal medico - quando l'allergia al mantello è particolarmente acuta o quando la precedente terapia non ha dato il risultato desiderato.
    4. ASIT e ALT.

    Quando compaiono i primi segni espressi di reazione di intolleranza, è necessario risciacquare gli occhi, il naso e la cavità orale e assumere un antistaminico.

    Può essere Suprastin, Diazolin, Claritin in un dosaggio di età.

    Il medico seleziona un ulteriore trattamento dopo aver chiarito la diagnosi con un test allergologico.

    Un'allergia agli animali non scomparirà mentre il tuo animale domestico vive vicino a te.

    Naturalmente, è difficile per tutti rifiutare un nuovo membro della famiglia, ma se ciò non viene fatto, è possibile acquisire varie malattie croniche che sono difficili da trattare.

    Dopo che l'animale è stato donato agli amici o tornato all'allevatore, è necessario pulire a umido l'intera stanza, prestare particolare attenzione ai tappeti, ai mobili imbottiti, alla biancheria da letto.

    Non è sempre possibile rimuovere tutti gli allergeni dalla stanza alla volta, quindi un'accurata pulizia della primavera dovrebbe essere eseguita 3-4 volte.

    IMPORTANTE DA SAPERE: Informazioni su altre cause di allergie animali e su come eliminarle.

    È possibile curare l'ipersensibilità ai gatti? Questa è una domanda difficile. In linea di principio, sì, ma richiede molto tempo - tempo, finanziario, volontario. La previsione è diversa in ciascun caso..

    C'è una reazione crociata

    Il concetto di allergia crociata è stato introdotto nella terminologia professionale non molto tempo fa.

    La linea di fondo è che a volte le cellule del sistema immunitario percepiscono una certa proteina estranea allo stesso modo dell'allergene principale e rispondono con sintomi simili.

    Esempi di allergie incrociate:

    • peli di cane: maiale, manzo;
    • peli di gatto: cane, pelo di cavallo, tappeti di lana, prodotti di lana;
    • lana di pecora: prodotti in cuoio conciato, mohair.

    Un insieme simile di aminoacidi provoca la manifestazione del principale tipo di allergia.

    L'avvento della teoria scientificamente provata dell'allergia crociata ha permesso non solo di fermare gli attacchi della malattia, ma anche di ottenere remissioni a lungo termine.

    Secondo studi medici, lo stimolo non è il mantello stesso, ma le proteine ​​delle ghiandole sebacee. Questi composti possono essere trovati sulla pelle, nella saliva e negli escrementi degli animali, quindi si “attaccano” facilmente al pelo.

    A causa delle sue dimensioni molto ridotte, le cellule morte che trasportano allergeni, insieme alla peluria e ai peli esterni, volano nell'aria, si attaccano ai mobili, alla moquette, ecc. Quindi, entrando nel tratto respiratorio o sulla superficie della pelle di una persona, le proteine ​​proteiche provocano gravi reazioni allergiche.

    La causa di un'allergia inaspettata potrebbe non risiedere nemmeno nella comunicazione con l'animale, ma nel normale contatto con cose completamente innocue. Per iniziare un uomo che soffoca, a volte è sufficiente solo per lui o qualcuno in famiglia per cambiare la biancheria da letto sul letto. In questo caso, l'allergene è contenuto nelle piume del cuscino o nei peli di cammello da cui è tessuta la coperta.

    Il sintomo più comune sono le eruzioni cutanee, accompagnate da un forte prurito, che si intensifica con l'inizio della notte. E in alcune persone, questa malattia si manifesta ancora più gravemente - sotto forma di gonfiore di viso, braccia, gambe e persino organi interni.

    I sintomi comuni di un'allergia ai peli degli animali sono disturbi dell'apparato respiratorio, quando i pazienti lamentano tosse secca con naso che cola, gola secca e raucedine. In rari casi, la comunicazione con gli animali minaccia una persona con un disturbo così grave come l'asma bronchiale.

    Con un contatto a breve termine con un allergene, possono verificarsi sintomi spiacevoli per diverse ore, ma ci sono casi in cui le condizioni fisiche di una persona sono peggiorate per un periodo più lungo.

    Il contatto regolare del paziente con una sostanza aggressiva minaccia il paziente con un aumento dei sintomi e lo sviluppo di disturbi intrattabili come neurodermite ed eczema.

    In casi estremamente rari, la reazione di intolleranza si manifesta sotto forma di vertigini, compromissione della coordinazione dei movimenti, respiro rapido e tachicardia. Nei bambini piccoli si possono osservare disturbi digestivi, accompagnati da coliche intestinali, vomito, diarrea.

    Vari sintomi possono comparire immediatamente dopo il primo contatto con l'animale o forse dopo alcune settimane e mesi.

    Durante questo periodo, gli allergeni si accumulano nel corpo, facendo sì che il sistema immunitario risponda a loro come proteine ​​estranee.

    Un forte attacco allergico ai peli di animali si sviluppa quando l'aria contiene un'alta concentrazione di allergeni.

    Questo può essere osservato se nella casa ci sono più animali contemporaneamente, è in corso un processo di muta attiva, la pulizia a umido è scarsa.

    Se tutti questi fattori agiscono insieme, una persona con un'allergia alla lana svilupperà rapidamente sintomi come:

    • Congestione nasale, starnuti, abbondante secrezione mucosa dal naso;
    • Arrossamento degli occhi, prurito congiuntivale, lacrimazione;
    • Dispnea.

    Oltre ai segni respiratori di una reazione allergica, può verificarsi un danno alla pelle, questo si manifesta:

    • L'aspetto di un'eruzione cutanea. Le eruzioni cutanee possono essere localizzate sia in una parte del corpo, sia diffuse in tutta la pelle.
    • Prurito sulla pelle. Dove compaiono eruzioni cutanee, potrebbe esserci un intenso prurito..
    • L'edema di Quincke si verifica spesso anche con allergie ai peli di animali, specialmente quando c'è un'alta concentrazione di allergeni.

    Questi sono i segni più comuni di questa malattia. In alcuni pazienti, la reazione di intolleranza si manifesta con tachicardia, vertigini, respiro rapido.

    I bambini di età inferiore a tre anni possono presentare segni di danno digestivo..

    Ciò è dovuto al fatto che i bambini piccoli imparano il mondo assaggiando le sue varie cose. Pertanto, i peli dell'animale e il suo mangime possono anche entrare nel loro sistema digestivo.

    Con danni al tratto digestivo, c'è dolore addominale, coliche, nausea, vomito, diarrea.

    I sintomi allergici aumentano se non viene impedito il contatto con l'allergene.

    E in caso di intolleranza ai peli di animali, la malattia può trasformarsi in asma, poiché la questione della rimozione dell'animale dall'appartamento non è sempre immediatamente risolta.

    E anche se dai il cane o il gatto agli amici, le particelle di allergeni possono librarsi a lungo nell'aria, essere nella pila di tappeti e in mobili imbottiti.

    L'allergia crociata è più caratteristica della febbre da fieno, tuttavia, la proteina felina ha anche i suoi "doppi", che possono causare una reazione eccessiva in una persona sensibilizzata.

    Un tipoAllergeni incrociati
    Famiglia felinaLe persone con questa allergia hanno spesso un'allergia ad altri rappresentanti felini: tigri, leoni, giaguari, leopardi. Ecco perché le persone con allergie ai gatti non si sentono bene nei circhi e negli zoo..
    Sindrome del gatto da maialeUna persona sensibile può sviluppare allergie alimentari quando mangia carne di maiale e qualsiasi prodotto a base di essa. Inoltre, la letteratura descrive i casi di sviluppo di shock anafilattico durante lo sforzo fisico dopo aver mangiato carne di manzo o di maiale.
    Altri animali (allergene - albumina sierica felina)Possibili reazioni a cani e altri animali - cavalli, bovini, suini, roditori, animali da pelliccia (ad es. Visoni e volpi)

    Allergia ai peli di cani e gatti, come trattare

    Per rispondere a questa domanda, devi prima scoprire a quale particolare allergene si è verificata una reazione insolita del corpo e se la ragione principale di ciò risiede nell'animale domestico.

    Il risultato di ignorare le allergie può essere:

    • aggravamento dei sintomi e sviluppo dell'asma bronchiale;
    • dipendenza dall'animale domestico e completa scomparsa di tutte le manifestazioni negative.

    Una caratteristica dell'ipersensibilità alle proteine ​​di un gatto è che può verificarsi all'improvviso o scomparire inaspettatamente. Questa situazione è del tutto possibile: dopo che il gattino appare in casa, la famiglia allergica starnutirà e prenderà antistaminici per un po ', quindi l'animale si addormenterà accanto ad esso senza conseguenze spiacevoli.

    Fattori correlati

    La tendenza alle allergie, la presenza di parenti stretti di persone allergiche non significa sempre che il disturbo si manifesterà. Ma ci sono fattori correlati che possono scatenare l'insorgenza della malattia.

    Tra i fattori concomitanti, gli allergologi includono:

    • malattie passate, specialmente in caso di assunzione di potenti antibiotici;
    • sostanze chimiche e biologiche aggressive che sono costantemente presenti nell'ambiente di vita;
    • situazione ecologicamente sfavorevole nella regione di residenza;
    • alimenti nocivi, contaminati, saturi di sostanze chimiche pericolose.

    Non bisogna aspettarsi con cautela che il bambino erediti da madre o padre un'allergia a gatti, cani e altri animali.

    Questo potrebbe non accadere. Tuttavia, vale la pena prendersi cura di ridurre la probabilità di un debutto della malattia..

    Prevenzione

    Una buona prevenzione delle allergie alla lana è la pulizia quotidiana a umido, almeno nella stanza dei bambini.

    Il contatto del bambino con polvere, animali, prodotti di pecora, cane, pelo di cammello dovrebbe essere ridotto a zero.

    I principi di base della prevenzione della malattia sono i seguenti:

    • mancanza di animali domestici;
    • se ciò non è possibile, fare il bagno e la pulizia quotidiana del mantello dell'animale;
    • pulizia quotidiana a umido, compreso il trattamento di tutte le superfici. Non dovresti usare un aspirapolvere: solleva nell'aria le più piccole particelle di polvere e questa sospensione "si deposita" per diverse ore;
    • rifiuto completo dei "depolveratori": tappeti soffici, tende pesanti, ecc.;
    • smaltimento regolare settimanale (o più frequente) della polvere che si accumula nella lettiera dell'animale;
    • trattamento del luogo di residenza dell'animale con soluzioni antibatteriche;
    • installazione di un buon sistema di ventilazione, ionizzatori e depuratori d'aria nell'appartamento, ventilazione frequente, se possibile, quarzatura.

    La sostituzione di soffici gatti con il cosiddetto "nudo", cioè non coperto di lana, non può essere classificato come metodo per prevenire la sensibilizzazione alla lana..

    Come è stato detto, la reazione non è causata dai capelli stessi, ma da forfora, saliva e altri fluidi biologici dell'animale. "Sfingi" sono in grado di provocare un debutto allergico non meno dei "persiani".

    Molte persone adorano cani e gatti e quindi spesso li iniziano, senza pensare alle conseguenze..

    Ma poiché negli ultimi anni c'è stato un aumento di varie reazioni allergiche, prima di ottenere un animale devi assicurarti di vivere perfettamente insieme.

    Pensare in particolare a una possibile allergia è per coloro che hanno una storia di reazioni allergiche, hanno asma bronchiale o dermatite atopica.

    Assicurati di controllare la sensibilità ai peli degli animali per i bambini i cui genitori hanno espresso la loro predisposizione al rischio di sviluppare varie reazioni di intolleranza.

    Attualmente, numerosi test cutanei vengono eseguiti in molti ospedali e li eseguono abbastanza rapidamente..

    Al momento dell'acquisto di un animale da allevatori, è indispensabile concordare in anticipo la possibilità che un animale domestico ritorni..

    La maggior parte degli allevatori offre questo da soli, quindi sarai sicuro che il tuo animale domestico cadrà di nuovo in buone mani in caso di malattia nei membri della famiglia.

    Diversi riduce la manifestazione di reazioni allergiche adeguate alla cura degli animali. Pertanto, se decidi di avere un cane o un gatto, devi rispettare le seguenti raccomandazioni:

    • È necessario che a casa ci siano meno tappeti, peluche, mobili con imbottitura morbida possibile;
    • È necessario eseguire una pulizia a umido una volta al giorno e utilizzare depuratori d'aria speciali;
    • Se si presume che esista il rischio di una reazione allergica, è necessario limitare la libertà di movimento dell'animale. Cioè, non lasciarlo entrare nella camera da letto e tenere chiusa la porta di questa stanza;
    • È indispensabile bagnare l'animale una volta ogni dieci giorni e durante il periodo di muta, pettinarlo attivamente, rimuovendo i peli.
    • Pulizie frequenti, specialmente bagnate;
    • Rafforzare l'immunità: è necessario uno stile di vita sano, sport, frequenti passeggiate in aria;
    • I moderni ozonizzatori riducono il rischio di allergie eliminando l'aria.

    C'è una condizione per vivere con un gatto, se l'allergia non scompare o lo stato dell'allergia è aggravato, è necessario consultare immediatamente un medico.

    Le allergie ai gatti non sono rare, quindi sono stati creati molti metodi diversi per vivere con lei..

    Ci sono casi in cui non è necessario sbarazzarsi dell'animale, perché ci sono standard di vita con esso e il segno della malattia passerà da solo. La malattia non è particolarmente sicura per i bambini e le persone che soffrono di allergie languide, occasionalmente subiscono un attacco d'asma, ma non ci sono molti casi simili. Più spesso una persona può prendere una cura e vivere tranquillamente..

    Esiste anche un gruppo di razze di gatti condizionatamente ipoallergeniche che hanno meno probabilità di causare allergie. In ogni caso, non è necessario sbarazzarsi immediatamente degli animali, puoi semplicemente curare la malattia nelle prime fasi della sua insorgenza e anche cercare di prevenire l'insorgenza di reazioni allergiche, seguendo le regole di prevenzione.

    Suggerimenti importanti

    La prevenzione della sensibilizzazione dovrebbe iniziare durante lo sviluppo prenatale..

    • prendere i farmaci antibatterici con cautela;
    • seguire una dieta, esclusi gli alimenti altamente allergenici: uova, agrumi, cioccolato

    Se i genitori sono allergici, al neonato viene mostrato un allattamento prolungato.

    I bambini con forma di cibo sono spesso esposti a una reazione negativa ai capelli di gatti, cani, pecore e altri animali.

    Devono essere limitati negli alimenti piccanti e salati, nei dolci.

    Se la sensibilizzazione è iniziata, non vale la pena sperare nella sua improvvisa scomparsa. Pertanto, è meglio sbarazzarsi di un animale domestico.

    Il contatto prolungato può portare a conseguenze tristi e potenzialmente letali..

    Una volta nello stesso appartamento di un gatto o di un cane (ad esempio, visitando), dovresti rifiutare il contatto diretto con l'animale, evitare luoghi di possibile accumulo di allergeni.

    Se la visita è nota in anticipo, è necessario prendere un antistaminico.

    Le banane possono essere utilizzate per le allergie? Rispondi ancora.

    Perché compare l'allergia al grano saraceno? Dettagli qui.