Come è allergia al latte di mucca nei neonati e nei bambini da 1 anno di età: sintomi e correzione nutrizionale

Trattamento

A volte i bambini, a causa di una serie di fattori, non ricevono il latte salutare della madre e sono costretti a mangiare una miscela adatta. Tali briciole più spesso di altre soffrono di allergie alimentari. I bambini che allattano al seno sono più protetti in questo senso e hanno reazioni allergiche negative molto meno spesso. Il corpo del bambino che mangia il latte della mamma può anche "ribellarsi" quando la mamma beve latte.

I bambini nutriti con miscele sono spesso inclini alle allergie alimentari.

L'allergia al lattosio è piuttosto rara. Questa predisposizione colpisce solo il 5-7% dei bambini. Ci possono essere due ragioni per questo: intolleranza al latte o allergia alle proteine ​​del latte. Il primo problema è dovuto all'incapacità del corpo del bambino di digerire il latte di mucca, in particolare la proteina - caseina. Nel secondo caso, questa proteina viene percepita dal sistema immunitario mentre la produzione estranea e di anticorpi inizia a proteggerlo..

Cause di allergie

Due fattori principali possono essere la causa delle allergie:

  1. Carenza di lattasi relativa o completa. Nel corpo del bambino manca la lattasi, un enzima speciale che può scomporre il lattosio, cioè lo zucchero del latte. In questo caso, le proteine ​​animali vengono scomposte solo parzialmente e un numero di molecole rientra nella categoria di quelle nocive e viene percepito negativamente dall'organismo..
  2. Intolleranza alle proteine ​​di mucca, capra, pecora e altro latte.

Nell'intestino del bambino non c'è ancora microflora utile, è caratterizzata da friabilità e immaturità. Lo stomaco e l'intestino diventano più forti vicino a due anni e imparano a resistere con sicurezza agli effetti dei parassiti.

Fino all'età di due anni, il latte materno percepisce meglio lo stomaco del bambino

Un bambino è più soggetto a reazioni allergiche se:

  • una madre che allatta è soggetta ad allergie;
  • donne in gravidanza che vivono in aree con condizioni ambientali sfavorevoli (gas di scarico in eccesso, emissioni dalle imprese, lavoro "dannoso");
  • ci sono stati pericoli e malattie durante la gravidanza (ipossia fetale, rischio di interruzione, stress, gestosi, ecc.).

Riassumendo tutto quanto sopra, otteniamo informazioni che le condizioni esterne influenzano fortemente la predisposizione del bambino alle allergie. Tutto è importante per la nascita di un bambino sano: una buona situazione ambientale, una corretta alimentazione della futura mamma, prerequisiti genetici, cattive abitudini esistenti di uno dei membri della famiglia, l'età della donna in travaglio, il processo di gestazione. I bambini che ricevono una miscela adattata al posto del latte materno, se ci sono tali deviazioni, dovrebbero mangiare miscele in cui non c'è latte o è sostituita con opzioni a base vegetale (avena, riso, soia, cocco e altri).

Sintomi principali

La risposta negativa del corpo è evidente, di regola, non immediatamente. Una singola dose di un prodotto lattiero-caseario di solito non produce una tale reazione. L'allergia si verifica quando si mangiano cibi una seconda volta. Ogni organismo è unico, quindi il tasso di propagazione della reazione sarà diverso: da un'ora a due giorni. Questa circostanza dovrebbe essere considerata quando si visita un medico per fare la diagnosi corretta..

Per i bambini, le seguenti manifestazioni allergiche sulla pelle sono caratteristiche:

  • chiazze traballanti;
Il peeling sulla pelle è uno dei segni di allergie.
  • piaghe, eczema;
  • sensazioni pruriginose;
  • eruzione cutanea;
  • aree di arrossamento del viso, del torace, come manifestazioni di dermatite atopica (una foto di come appare la dermatite può essere trovata su Internet);
  • gonfiore della testa e del collo - edema di Quincke.

Gli organi digestivi possono dare una risposta negativa con i seguenti sintomi:

  • colica, diarrea, odore aspro di feci, gonfiore;
  • rigurgito profuso;
  • dolore all'addome;
  • nausea e vomito;
  • appetito ridotto.

Il sistema respiratorio può anche fallire con le allergie:

  • naso che cola o chiuso;
  • tosse;
  • fischietti quando respira, ansimando;
  • dispnea.
Da parte del sistema respiratorio, l'allergia si manifesta con un naso che cola e starnuti.

Succede che un'allergia in un bambino alle proteine ​​della mucca si manifesta come segue:
(più nell'articolo: in che altro modo si può manifestare un'allergia alle proteine ​​del latte vaccino in un bambino?)

  • l'aumento di peso si interrompe e questo indicatore è in ritardo rispetto alla norma;
  • in rari casi, si verifica uno shock anafilattico.

Siamo allergici alle proteine

È molto difficile per una persona ignorante capire la vera causa delle allergie. Solo un allergologo esperto può valutare le condizioni del bambino, prescrivere una raccolta di test e test e quindi fare una diagnosi.

Eruzione cutanea, secchezza e irritazione della pelle sono i principali compagni di allergie alimentari. Capire se il latte o altri alimenti hanno causato una tale reazione è abbastanza semplice. Puoi trovare il colpevole di manifestazioni allergiche mantenendo un diario alimentare: è necessario annullare tutti i prodotti lattiero-caseari e le miscele negli alimenti.

Per capire se il latte è la causa delle allergie, può essere utile raccogliere informazioni sulla predisposizione familiare. Quando un membro della famiglia ha intolleranza al latte, è molto probabile che un problema simile attenda il bambino.

Se i familiari adulti soffrono di intolleranza al latte, può apparire anche il bambino

Identificare il deficit di lattasi

Per determinare se un bambino ha carenza di lattasi o se la causa è un'allergia proteica, è possibile utilizzare il test che i medici di solito raccomandano. Per tutta la durata della dieta, tutti i prodotti con lattasi devono essere esclusi dal menu:

  • il tipo di alimentazione artificiale prevede la transizione verso miscele adattate prive di lattosio (consigliamo di leggere: le migliori miscele prive di lattosio per i bambini);
  • con l'allattamento, i prodotti a base di lattosio sono completamente esclusi dalla dieta di una madre che allatta;
  • ai bambini più grandi, regolano l'alimentazione, escludendo dal menu tutti i prodotti a base di latte.

Vedendo che durante questo periodo non ci sono state reazioni negative nel bambino, viene fatta una conclusione sulla carenza di lattasi. Con un'allergia proteica esistente, i sintomi non scompaiono immediatamente, ma gradualmente scompaiono giorno dopo giorno.

È l'infanzia che più spesso suggerisce la comparsa di un'allergia alle proteine. Questo disturbo molto spesso scompare all'età di tre anni. Nel caso della carenza di lattasi, possiamo parlare non solo della forma congenita, ma anche di quella acquisita. Il bambino può iniziare a soffrire di questa malattia a causa di un'infezione da rotavirus o a causa della giardiasi intestinale. Negli ultimi due casi, puoi curare la malattia con una dieta..

Puoi curare l'intolleranza acquisita con una dieta appositamente selezionata.

Come trattare le allergie al latte?

artisti

La maggior parte della formula per neonati secchi offerta oggi viene prodotta sulla base del latte di vacca. Quando un bambino è allergico ad esso e allo stesso tempo mangia artificialmente, le miscele a base di latte di capra o le opzioni idrolizzate sono l'ideale (vedi anche: cosa dice Komarovsky su quanti anni può essere acquistato il latte di capra per i bambini?). Tale transizione dovrebbe essere eseguita per almeno sei mesi, quindi puoi provare di nuovo a tornare alla tua solita dieta. Quando i sintomi si ripresentano, è necessario reintrodurre le miscele di idrolizzato. Il prossimo tentativo viene effettuato dopo altri 6 mesi.

Le miscele nel latte di capra, come Nanny, Goat, sono ben assorbite dal corpo dei bambini, ma il loro prezzo è più alto rispetto alle miscele convenzionali. È importante che i genitori lo sappiano: cambiare la miscela non garantisce che il problema non si ripresenti. La situazione può essere ripetuta ora con latte di capra.

Miscele proteiche idrolizzate

Le miscele di idrolizzato si basano su proteine ​​suddivise in dipeptidi (per maggiori dettagli vedi: quali miscele senza latticini esistono per i bambini fino a un anno?). Di norma, non ci sono lattosi in tali miscele, a causa delle quali sono ben assorbiti. I seguenti tipi di miscele di idrolizzati:

  • usato quando ci sono forme molto gravi di manifestazioni allergiche: "Frisopep AS", "Frisopep", "Nutrilon Pepti TSC" (si consiglia di leggere: la composizione della miscela "Nutrilon", consentita dalla nascita);
  • Le miscele a base di una proteina parzialmente idrolizzata sono considerate profilattiche: “Nutrilon GA”, “NAN GA” (consigliamo di leggere: come somministrare la miscela Nutrilon da 0 a 6 mesi?);
  • prescritto per l'intolleranza alla lattasi e per prevenire le allergie: “HiPP GA”, “Nutrilak GA”, “Humana GA”.

Un bambino adulto non dovrebbe ricevere latte e prodotti che lo contengono. Alimenti altamente allergenici, come ricotta, noci, pesce, uova, devono essere introdotti nella dieta con un lungo ritardo rispetto alle norme esistenti.

Quando ci sono eruzioni cutanee abbondanti e pruriginose, l'aiuto degli unguenti non deve essere trascurato, che sono in grado di ridurre il disagio. Quando si utilizzano antistaminici, è necessario scegliere quelli che riducono al minimo l'effetto sul sistema nervoso centrale (desloratadina).

Gli assorbenti sono in grado di rimuovere le proteine ​​dallo stomaco e dall'intestino. L'uso di questi farmaci non dovrebbe durare più di 2-3 giorni, altrimenti c'è un rischio di costipazione nel bambino.

L'allattamento al seno

Il miglior cibo per il bambino è il latte materno. Contiene enzimi che aiutano l'organismo ad assorbire il cibo di quasi il 100%. Pediatri ed esperti dell'allattamento al seno raccomandano caldamente di mantenere l'allattamento il più a lungo possibile, specialmente quando il bambino è allergico. In questo caso, il medico prescrive una dieta a basso contenuto allergenico alla madre che allatta. La dieta non deve contenere lattosio o alimenti che contengono la sua dose minima: latte condensato, panna, cioccolato, pasticcini, burro, zuppe secche, latte o panna, gelato.

La mamma durante il periodo di GV dovrà escludere anche un gelato innocuo

Una donna che allatta e ha un bambino allergico deve affrontare responsabilmente un cambiamento completo nella sua dieta. Piccole dosi di latte, che di solito sono raccomandate durante l'allattamento, devono essere completamente annullate. Quando un'allergia al lattosio nelle briciole non ha manifestazioni molto forti, il medico può suggerire di provare a bere latte al forno fermentato, yogurt, kefir e ricotta. Un effetto tangibile sarà evidente dopo circa 3 settimane. Visto che la dieta non porta a risultati visibili, i medici a volte consigliano di trasferire le briciole in miscele artificiali prodotte dall'idrolisi profonda delle proteine.

È possibile che un bambino con intolleranza proteica al latte vaccino abbia una reazione simile alle proteine ​​di capra. Quando i medici hanno stabilito che l'allergia al lattosio del bambino è grave, possono raccomandare di limitare l'assunzione di frutta a guscio, pesce e uova..

Latte acido nell'esca - sì, ma con attenzione!

L'intolleranza al latte non pone fine a tutti i prodotti lattiero-caseari. È consentito introdurre prodotti lattiero-caseari fermentati nell'esca, ma ciò dovrebbe essere fatto con estrema cautela. Inizia con kefir e fallo non prima di 7 mesi. In alternativa, lo yogurt fatto in casa è perfetto, la base per cui può essere qualsiasi tipo di latte. I bambini di età superiore ai 10 mesi dovrebbero iniziare a introdurre la ricotta. Uova e pesce per bambini possono essere più vicini all'anno. Il Dr. Komarovsky, tuttavia, generalmente raccomanda di iniziare cibi complementari con prodotti a base di latte fermentato.

Perché i prodotti lattiero-caseari fermentati sono meno allergenici? Il fatto è che tutti subiscono idrolisi - reazioni quando la proteina viene scomposta in composti più semplici (amminoacidi) e vengono assorbiti molto più facilmente e velocemente. Quasi nessun allergene in tali composti.

È necessario acquistare la cagliata del negozio con cautela, anche per i bambini, poiché possono anche causare allergie. È ottimale per nutrire i bambini con ricotta autoguidata. In un bicchiere di latte devi mettere un cucchiaio di panna acida, mescolare e lasciare riposare per diverse ore non in frigorifero. Non appena il prodotto è già leggermente acidificato, dovrebbe essere messo a fuoco, versandolo prima in una casseruola. È necessario riscaldare il latte fino a quando la ricotta inizia a separarsi dal siero di latte. Usando un cucchiaio, raccogliere la ricotta nella garza e far defluire il liquido in eccesso. Spremi la ricotta risultante e goditi il ​​prodotto naturale. Conservare il prodotto in frigorifero per non più di un giorno.

Bambini più grandi

Non appena viene completata la formazione del sistema di enzimi e immunità, le manifestazioni allergiche scompaiono. Con un'eruzione cutanea o altre manifestazioni allergiche, il latte dovrebbe essere completamente escluso dagli alimenti per bambini. Nel menu, puoi sostituire il latte di vacca, per il quale il bambino è allergico, con latte ipoallergenico. Un rappresentante sorprendente di esso in Russia è il latte di capra. Puoi acquistarlo nelle bancarelle della fattoria o nei grandi supermercati. Costa circa 150 timoni al litro.

Il latte di capra può essere acquistato presso il negozio per sostituire la mucca.

Chi è interessato può scegliere alternative al latte animale. I prodotti vegetali saranno anche rilevanti:

  • Soia. I fagioli sono un deposito di proteine ​​e minerali. Per preparare un drink, immergere i fagioli in acqua e far bollire, quindi macinare con un frullatore. Filtra la purè di patate per ottenere latte di soia.
  • Avena Ha molte vitamine e minerali. Si consiglia di prendere l'avena nella buccia per cucinare. Risciacquare e cuocere i cereali in acqua per circa un'ora. Filtra il porridge, di conseguenza otterrai latte di avena.
  • Figura. Il latte viene preparato semplicemente: il riso viene bollito in acqua e, quando è pronto, viene macinato con un frullatore e filtrato.

Tali ricette possono rendere la dieta di un bambino più diversificata. Se possibile e lo desideri, tratta il bambino con nuovi oggetti.

Cosa fare durante un'esacerbazione di allergie?

farmaci

L'allergia è un'occasione per agire e agire attivamente. Aspettare ulteriori manifestazioni può essere pericoloso, perché ci sono frequenti casi di shock anafilattico. Non appena noti i primi segni di allergia, dovresti immediatamente curare il tuo bambino dandogli un antistaminico. Concentrati sempre sui limiti di età indicati dal produttore:

Le compresse di Suprastin non sono adatte a bambini di età inferiore a un mese.

  • Le compresse di Suprastin possono essere utilizzate per i bambini da 1 mese, la dose massima al giorno - ¼ compresse;
  • Le gocce di Fenistil sono raccomandate per i bambini di età superiore a un mese, un giorno per un bambino di età inferiore a un anno non possono essere somministrate più di 30 gocce, un singolo volume di 3-10 gocce (si consiglia di leggere: che cosa aiutano le gocce di Fenistil per i bambini?);
  • Lo sciroppo di peritolo è adatto a bambini di età superiore ai 6 mesi; il dosaggio viene calcolato individualmente secondo le istruzioni allegate, in base al peso del bambino;
  • Le gocce di Zirtek sono raccomandate per i bambini di età superiore ai sei mesi, devono essere dosate come segue: 5 gocce una volta al giorno.

Quando un'allergia è già comparsa nelle prime due ore dopo l'assunzione di un prodotto "dannoso", è possibile utilizzare l'aiuto di enterosorbenti. Tali farmaci possono intrappolare ed espellere un prodotto allergenico dal corpo..

Per i bambini di qualsiasi età, il Dr. Komarovsky raccomanda i seguenti farmaci:

  • Enterosgel (consigliamo di leggere: è possibile dare Enterosgel ai bambini?). Dovresti prendere mezzo cucchiaino di prodotto, dopo averlo diluito nel latte materno o in acqua. Il medicinale deve essere assunto fino a 6 volte al giorno prima di ogni pasto.
  • Polysorb. La dose è calcolata in base al peso del bambino: con un peso corporeo fino a 10 kg, la quantità giornaliera del prodotto dovrebbe variare da 0,5 a 1,5 cucchiaini.
  • Smecta (più nell'articolo: prendere Smecta durante l'allattamento). Prendi 1 bustina al giorno.
Enterosgel è ottimo per disintossicare il corpo di un bambino

Igiene

Il tipo di allergia lattiginosa nella maggior parte dei casi colpisce la pelle. La pelle dei bambini è coperta da un'eruzione cutanea, arrossamento, caratteristica della dermatite atopica. La superficie dell'epidermide perde la sua umidità e diventa secca, screpolata, pruriginosa. I genitori dovrebbero proteggere il più possibile la pelle del bambino danneggiata e aiutarla a rigenerarsi più rapidamente. Alcuni genitori credono erroneamente che sia impossibile fare il bagno ai bambini durante il periodo di esacerbazione delle manifestazioni allergiche, ma in realtà la verità è l'opposto.

  • I bambini hanno solo bisogno dell'igiene quotidiana per idratare e purificare la pelle. Le procedure del bagno devono essere eseguite almeno 20 minuti. Durante questo periodo, lo strato esterno della pelle ha il tempo di assorbire completamente l'acqua.
  • Accertarsi che la temperatura dell'acqua oscilli intorno ai 35 ° C.
  • In questo momento, è meglio astenersi da salviette e non strofinare la pelle con un asciugamano, bagnarsi solo leggermente.

previsione

È probabile che un'allergia al latte in un bambino scompaia da sola durante i primi tre anni. Gli organi digestivi, la formazione di enzimi, il funzionamento del sistema immunitario: tutto arriva a una fase più perfetta, il che significa che il corpo diventa più forte e più resistente agli stimoli esterni. Il corpo delle briciole è già in grado di scomporre autonomamente lo zucchero in galattosio e glucosio. Le proteine ​​in uno stato così digerito non sono in grado di danneggiare il corpo dei bambini.

La forma relativa di carenza di lattasi può passare con il tempo e con la crescita del bambino, ma se si verifica intolleranza al lattosio, questa patologia rimarrà con il bambino per tutta la vita. Per compensare la mancanza di calcio in tali briciole, è importante che i genitori considerino altri modi per ottenere questo minerale.

Allergia alle proteine ​​di mucca nei neonati: sintomi e trattamento

I benefici del latte vaccino sono descritti in molte fonti scientifiche. Ciò è confermato dall'esperienza: fin dall'infanzia molti genitori hanno detto ai genitori che il latte di mucca è la chiave per una buona e buona salute. Sfortunatamente, l'allergia è considerata un evento comune per le proteine ​​della mucca, che appare più spesso nei neonati e nei bambini fino a 2 anni. Come identificare una tale malattia, perché appare e come un'allergia al latte nei neonati può essere eliminata?

Perché compare un'allergia??

I pediatri sconsigliano l'uso di latte di mucca puro per l'alimentazione di neonati e bambini piccoli. La sua composizione è sostanzialmente diversa dal latte materno: il suo contenuto di grassi è molto più elevato, contiene 4 volte più calcio e 7 volte più fosforo, 2-3 volte più proteine. Il corpo di un bambino che è appena nato non è in grado di far fronte a così tanti micro e macro elementi. Di conseguenza, si verifica una reazione allergica: la risposta del corpo a un eccesso di sostanze che non possono essere assorbite..

Tipi di allergie alle proteine ​​del latte vaccino

Un'allergia alle proteine ​​del latte vaccino nei neonati può essere di due tipi: vera e falsa

1. La comparsa di una vera allergia è caratteristica quando si beve anche una piccola quantità di latte di vacca. I composti proteici del latte sono percepiti dall'organismo come agenti potenzialmente dannosi, indipendentemente dalla loro quantità. In alcuni casi, un bambino può essere allergico alle proteine ​​della mucca anche con l'allattamento al seno convenzionale - questo è possibile a condizione che la madre abbia mangiato molti latticini prima di allattare.

2. Una falsa allergia si verifica nei casi in cui è stato ingerito un eccesso di latte vaccino. In questo caso, si verifica un'allergia a causa delle peculiarità del pancreas del neonato - a causa della mancanza di enzimi speciali responsabili della lavorazione del latte, è impossibile assimilare l'intera quantità del prodotto, a seguito della quale si verifica una reazione allergica.

Si noti che la comparsa di un'allergia alle proteine ​​nel latte di mucca è un fenomeno piuttosto raro che può apparire solo in alcuni gruppi di bambini con una serie di fattori predisponenti..

Quali bambini possono avere un'allergia?

Abbiamo notato sopra che un'allergia ai latticini nei neonati può verificarsi se ci sono alcuni fattori predisponenti. Secondo le statistiche, al momento, una reazione allergica simile si verifica nel 5-10% dei bambini di età inferiore a 1 anno. Successivamente, quando cresce, l'indicatore diminuisce e, più vicino all'età prescolare, quasi tutti i bambini sono in grado di assorbire facilmente il latte di mucca. Tutto ciò è dovuto alle caratteristiche del sistema immunitario, che è completamente formato da 7-9 anni.

Fattori che possono provocare una reazione allergica

1. La presenza di una predisposizione genetica. In particolare, è probabile che si verifichi una malattia se la madre ha avuto febbre da fieno, dermatite allergica o altre reazioni allergiche..

2. Scarsa situazione ambientale - presenza di produzione dannosa nel distretto in cui cresce il bambino, condizioni igieniche negative nella stanza in cui si trova il bambino.

3. Aumenta significativamente il rischio di allergie se la madre ha cattive abitudini durante la gravidanza.

Sopra abbiamo elencato i motivi per la comparsa di una vera allergia: può verificarsi una forma falsa anche se il bambino non ha avuto l'influenza di alcun fattore negativo.

Sintomi di allergia alle proteine ​​del latte vaccino

I sintomi dell'allergia alle proteine ​​della mucca nei bambini sono estesi: ci sono manifestazioni a carico dell'apparato digerente, dell'apparato respiratorio e della pelle. Dal sistema digestivo, sono caratteristici i seguenti fenomeni: presenza di latte non digerito nelle feci, dolore all'addome nel bambino, a causa del quale il bambino diventa irrequieto, spesso piange, flatulenza, leggera febbre, peristalsi intestinale, vomito dopo aver mangiato sono possibili.

Abbastanza spesso, i sintomi di un'allergia alle proteine ​​del latte nei neonati sono percepiti come una normale colica intestinale: i genitori iniziano a rispondere solo quando il bambino ha eruzioni cutanee. Ecco perché per eliminare la probabilità di sviluppare una forma cronica della malattia, è necessario contattare immediatamente un pediatra in caso di insorgenza ripetuta di tali sintomi dopo l'assunzione di latte di vacca.

Dalla pelle sono possibili i seguenti sintomi:

1. Appare una crosta di latte, manifestata sotto forma di macchie chiaramente definite coperte di peeling. Si verificano in faccia, al torace o dietro le orecchie.

2. Eczema infantile: un sintomo è caratteristico nei bambini fino a 6 mesi di età in caso di reazione allergica al latte. In primo luogo, le eruzioni cutanee compaiono sotto forma di piccole vesciche, che poi si trasformano in punti erosivi che guariscono dopo pochi giorni.

3. Un'altra caratteristica è la presenza di macchie di dermatite atopica. La localizzazione più possibile è nell'area delle curve del gomito. È rosso vivo, macchie squamose, causando forte prurito.

4. In alcuni casi, la comparsa di orticaria.

5. Uno dei sintomi più gravi è l'edema di Quincke, che può essere localizzato su qualsiasi superficie, compresi gli organi interni. Un edema simile nell'area dei polmoni o della laringe è pericoloso, poiché possono portare all'asfissia e alla morte del bambino.

Come ogni altra allergia, anche un bambino allergico alle proteine ​​del latte colpisce il sistema respiratorio. Compaiono segni caratteristici della presenza di un allergene: il bambino spesso starnutisce, tossisce, in alcuni casi può comparire la rinite allergica. In assenza di un trattamento tempestivo, è possibile lo sviluppo di asma bronchiale.

Come identificare l'allergia alle proteine ​​del latte

Si noti che i sintomi dell'allergia al latte nei neonati possono essere confusi con il quadro clinico di un'altra malattia. Ecco perché è severamente vietato fare una diagnosi da soli, basandosi solo sui propri presupposti. I sintomi che noi

elencato sopra può solo essere un segnale per i genitori che è necessario chiedere aiuto a un allergologo.

I test diagnostici comprendono la raccolta di anamnesi, esami del sangue, feci e speciali test allergologici. Se il bambino è allergico alle proteine, i medici saranno in grado di rilevarlo sulla base della diagnosi - alla fine, ciò ti consentirà di prescrivere il giusto trattamento.

Come curare l'allergia alle proteine ​​del latte

Abbiamo esaminato l'allergia alle proteine ​​della mucca mentre si manifesta, ora considereremo come curarla. Il metodo più efficace per eliminare le allergie al latte nei neonati è quello di escludere il latte di mucca dalla dieta del bambino. Questo è il modo più semplice, efficace e sicuro. Non è necessario assumere antistaminici, non è necessario eseguire una terapia speciale per sviluppare la resistenza del corpo alle proteine.

Un trattamento adeguato comporta l'esclusione dei latticini dalla dieta non solo del bambino, ma anche della madre. Inoltre, è consigliabile che il bambino sostituisca il latte normale con latte idrolizzato e all'età di 6 mesi puoi dare latte alle erbe (ad esempio, la soia). Una dieta del genere sarà più costosa dell'uso del normale latte di mucca, ma non esistono altri metodi più accettabili. In alcuni casi, è possibile utilizzare il latte di capra, ma è probabile che l'allergia riappaia.

Può anche essere effettuato un trattamento accessorio finalizzato all'eliminazione dei sintomi di allergia alle proteine ​​della mucca. In questo caso, è possibile utilizzare strumenti speciali per eliminare arrossamenti, eruzioni cutanee, prurito grave e problemi del sistema digestivo..

Allergia alle proteine ​​del latte nel sangue nei neonati

Un'allergia alle proteine ​​della mucca è una reazione del rifiuto di un organismo di uno o più tipi di proteine ​​che compongono questa bevanda. Naturalmente, il latte di mucca è molto utile per i bambini, ma a volte può causare un sintomo spiacevole sotto forma di allergia. La frequenza della reazione è del 2-5% di tutti i bambini di età superiore a un anno. La reazione si manifesta con sintomi negativi dal sistema digestivo e cutaneo. Di norma, il problema appare quando la mamma inizia a introdurre cibi complementari..

Le ragioni

Ci sono circa 20 tipi di proteine ​​nel latte di mucca e la loro parte principale sono le caseine. Di norma, nei neonati, un'allergia appare immediatamente su diversi tipi di proteine ​​e non può essere rimossa mediante ebollizione o altri metodi di elaborazione. Esistono diversi tipi di motivi per cui possono verificarsi allergie su tali alimenti complementari:

  1. Eredità. Se il bambino ha una predisposizione genetica alle allergie, il corpo del bambino potrebbe non accettare il latte di mucca. Le reazioni allergiche nei genitori includono automaticamente il bambino a rischio, in presenza di reazioni immediate in entrambi i genitori, la possibilità di intolleranza raggiunge il 50%.
  2. Sistema digestivo debole. La friabilità e l'immaturità delle pareti dello stomaco e dell'intestino del bambino sono condizioni favorevoli per l'introduzione di agenti patogeni e allergeni. Il latte materno rimane la nutrizione ideale per il bambino, con il quale riceve non solo nutrienti, ma anche l'immunità della madre. Entro la fine del secondo anno di vita, il corpo del bambino può digerire autonomamente cibi diversi. Mancia. Per evitare effetti negativi sull'alimentazione grave, trasferire gradualmente il bambino, più vicino ai 2 anni. Prima di questo periodo, pappe e latte materno (se possibile).
  3. Nutrizione artificiale. Se la madre ha esaurito il latte, è necessario trasferirlo all'alimentazione artificiale. Il rapido trasferimento del bambino nel latte di mucca, specialmente durante il periodo neonatale, può causare una reazione allergica.

Il rilevamento tempestivo di una reazione negativa e l'esclusione del contatto di un bambino con un allergene aiuta a prevenire un'ulteriore sensibilizzazione del corpo. Con l'alimentazione continua con latte, è possibile "guadagnare" un'allergia a molte sostanze alimentari e domestiche, il che complicherà in modo significativo la vita futura del bambino.

Conoscendo i motivi principali, devi anche familiarizzare con i sintomi che possono manifestarsi durante l'intolleranza alle proteine..

Sintomi

I sintomi dell'allergia al latte vaccino sono molteplici a causa della capacità di manifestarsi in qualsiasi sistema del corpo. Ciò è dovuto al fatto che gli allergeni alle proteine ​​circolano nel sistema circolatorio del bambino e possono causare danni a qualsiasi organo. Tuttavia, una maggiore allergia si manifesta sotto forma di indigestione o reazione cutanea. Tutti i sintomi si verificano 3-4 giorni dopo l'inizio della poppata..

Sono divisi in 2 tipi:

  1. Immediatamente quando i sintomi compaiono un paio d'ore dopo l'assunzione.
  2. Rallentati, i sintomi compaiono pochi giorni dopo.

Disordini gastrointestinali

I sintomi di una reazione allergica come un disturbo alimentare nei neonati sono espressi in feci molli (sono possibili impurità del latte cagliato non digerito) o frequenti sputi.

Il danno alla mucosa intestinale del bambino si manifesta con i seguenti sintomi:

  • determinazione dei globuli rossi nelle feci (in uno studio di laboratorio). Una reazione pronunciata può manifestarsi con strisce di sangue visibili all'occhio, tali sintomi richiedono un trattamento di emergenza nel reparto di pediatria;
  • dolore addominale. I bambini fino a un anno sono irrequieti, capricciosi, dormono male (dovrebbero essere in grado di distinguere dalla colica neonato);
  • dopo un anno, i bambini avvertono coliche a breve termine e dolore nella localizzazione dell'ombelico dopo aver assunto il latte di mucca. Le allergie croniche causano colite periodica e provocano una violazione della peristalsi. Con un lungo processo in corso, i problemi con l'intestino diventano permanenti (dolore, feci compromesse, vomito);

Reazioni cutanee

La pelle umana è un indicatore della condizione umana, una reazione allergica è spesso espressa da sintomi di malattie dermatologiche. Allergie comuni al latte di mucca:

  1. la crosta di latte (gneiss) si manifesta con una crosta sulla testa del bambino. La manifestazione di una crosta di latte può essere osservata non solo nei bambini che ricevono latte da una mucca o da una miscela basata su di essa, ma anche nei neonati che sono nutriti naturalmente. Nel secondo caso, la reazione si verifica sulla nutrizione della madre;
  2. l'eczema è localizzato sulle guance del bambino. Alla ricezione del latte, compaiono bolle che scoppiano, formano erosione (ferite bagnate di piccole dimensioni con il rilascio di essudato liquido). Le ferite guariscono, formando croste e scaglie sulla superficie. Quando viene applicata una reazione, si può osservare il corso simultaneo di tutte le fasi dell'eruzione cutanea. L'eczema è particolarmente pericoloso quando si attacca un'infezione batterica su uno sfondo di danno all'integrità della pelle. La foto sotto mostra come si manifestano le allergie
  1. la dermatite atopica si manifesta con placche e un'eruzione cutanea pruriginosa nei gomiti e nelle ginocchia, è possibile la formazione di pianto (con essudazione)
  2. l'orticaria si manifesta con sintomi simili a un'ustione di ortica. Il rossore della pelle con le vesciche prude notevolmente, causando disagio e disagio al bambino. Inoltre, l'orticaria può verificarsi come sintomo di ipertermia (febbre alta). Il verificarsi di orticaria nei bambini è una condizione pericolosa che richiede l'uso di istamine;
  3. L'edema di Quincke si manifesta con un attacco di soffocamento sullo sfondo dell'edema laringeo. Quando appare un sintomo dell'edema di Quincke, è necessaria una chiamata d'ambulanza di emergenza. Dare al bambino l'istamina, fornire un afflusso di aria fresca.

Trattamento

Quando viene stabilita una diagnosi di "intolleranza allergica al latte vaccino", è necessario escluderlo completamente dalla dieta. Il trattamento può essere effettuato con due metodi: rimedi popolari e medicine. Qualsiasi trattamento deve essere effettuato solo dopo un esame da un medico e dopo aver ricevuto raccomandazioni da lui.

Se vengono utilizzati farmaci, sono prescritti:

  1. Enterosorbents. Rimuoveranno rapidamente le tossine che hanno causato allergie. Viene utilizzato Laktrofiltrum o Enterosgel; è ancora possibile utilizzare carbone attivo. Puoi dare medicine solo 1,5 ore dopo aver usato altri farmaci. Durante l'assunzione, deve essere considerata l'età del bambino.
  2. Antistaminici. Possono alleviare i sintomi respiratori e della pelle. Per i bambini è consentito l'uso di farmaci come Zirtek, Claritin e Suprastinex. Il farmaco viene selezionato in base all'età.
  3. Farmaci ormonali. Sono utilizzati in forme gravi di perdite, quando la respirazione è disturbata, il lavoro del cuore. Introdotto dal team di ambulanza IM o dai medici ospedalieri.
  4. Unguenti. Utilizzato per rimuovere un'eruzione cutanea. Per i sintomi lievi e moderati vengono utilizzati "Fenistil", "Bepanten", in forma grave viene utilizzato "Idrocortisone". Suddiviso in ormonale e non ormonale.

Il medico seleziona i fondi, a seconda della gravità della patologia e dell'età del bambino.

Metodi alternativi possono essere utilizzati contemporaneamente al trattamento farmacologico, nonché dopo la terapia, per rafforzare il sistema immunitario. I rimedi efficaci includono:

  1. Una serie di. È una pianta antistaminica da cui viene prodotto un decotto. Mezzi usati per bagni, lozioni, che alleviano il prurito e il gonfiore. All'interno viene anche somministrato brodo fresco, usando all'inizio del trattamento 2-3 gocce. Per cucinare, versare 1 cucchiaino in un bicchiere di acqua bollente. girare e lasciare in infusione fino a marrone dorato.
  2. Semi di aneto. È usato per alleviare la colica, sbarazzarsi di diarrea e rigurgito. In un bicchiere di acqua bollente hai bisogno di ½ cucchiaino. semi, dopo mezz'ora puoi dare al farmaco 3 gocce tre volte al giorno, dopo di che la dose viene gradualmente aumentata a 1 cucchiaino.

Come sostituire

Quando si verifica una reazione allergica in un bambino naturalmente allattato al seno, i prodotti lattiero-caseari sono esclusi dalla dieta della madre. Nel caso della reazione di una persona artificiale, la selezione di una miscela adattata senza latte. A poco a poco, puoi introdurre il latte di capra (è importante monitorare la reazione).

Il latte di mucca può essere sostituito con altri prodotti. Può essere il latte di soia, in cui sono presenti proteine ​​di soia derivate dalla farina. Ma questa opzione, secondo alcuni scienziati, non è la migliore per i seguenti motivi:

  1. La metà dei bambini allergici alle proteine ​​di mucca è molto sensibile alle proteine ​​di soia.
  2. Il valore di un tale ingrediente è inferiore a quello del latte di mucca, il che significa che forse la crescita lenta del bambino e l'aumento di peso.

In relazione a questi fattori, il prodotto può essere sostituito con altri tipi di latte:

  1. Il latte nelle capre e nelle pecore è perfetto come sostituto, ma la mamma dovrà dare al bambino vitamine aggiuntive per lo sviluppo, poiché ad alcuni animali mancano alcune vitamine nel latte di questi animali, a differenza della mucca.
  2. Puoi fare il sostituto del latte di cereali, può essere riso o farina d'avena.

Prima di usare sostituti, si consiglia di condurre un esame del bambino nel bambino e scoprire se c'è un'allergia all'uno o all'altro sostituto.

Un'allergia al latte di mucca di solito scompare di 1-2 anni di vita del bambino, meno spesso di 5. La manifestazione di una reazione allergica in tenera età non richiede una dieta permanente. Con la crescita, tutti i sintomi scompaiono e il bambino può consumare latte e prodotti basati su di esso.

Allergia alle proteine ​​di mucca nei neonati

Il cibo ideale per il neonato è il latte materno. La natura ha fatto in modo che con il latte del bambino le sostanze necessarie per la corretta crescita e sviluppo entrino nel corpo del bambino. Sfortunatamente, non tutte le neo-mamme possono nutrire il proprio bambino in modo naturale e quindi aiutare le miscele adattate a base di latte di mucca o di capra. Nei primi anni della sua esistenza, il bambino ha un sistema immunitario non formato e un sistema enzimatico immaturo. In un cubo, questi due fattori determinano l'incapacità del corpo di fornire una protezione affidabile dagli agenti estranei che entrano nel cibo. Nei bambini che ricevono il latte materno, tali problemi si verificano molto meno frequentemente: il latte materno fornisce una potente protezione dell'immunità del neonato. Gli "artisti" hanno molte più probabilità di essere soggetti a allergie alimentari. L'allergia alle proteine ​​di mucca nei neonati è un tipo molto comune di allergia alimentare.

Il contenuto dell'articolo:

Cause di allergia nei bambini alle proteine ​​della mucca

Fin dalla prima infanzia, sentiamo solo cose positive sul latte di mucca. Nessuno discute dei suoi benefici. Tutto dipende dalla dose e dall'età del bambino. I primi mesi di vita sono i più responsabili per i genitori. Il corpo è ancora così imperfetto che è molto facile danneggiarlo. Il latte di mucca nella sua forma pura è vietato per l'alimentazione dei bambini. La composizione del latte vaccino è molto diversa dalla femmina. Questo è comprensibile, perché è progettato per una rapida crescita e aumento del peso corporeo del polpaccio e non per un bambino umano. Se si confronta la quantità di vitello che il bambino aumenta di peso nel primo anno dopo la nascita e il bambino, sarà chiaro perché il latte di questo animale domestico ha un contenuto di grassi più elevato, più proteine. Nella composizione minerale, ci sono anche grandi differenze: il contenuto di calcio è quattro volte superiore, il fosforo è sette volte superiore. Il corpo di un bambino appena nato non è adatto per la digestione del latte vaccino.

Esistono vere allergie e pseudo allergie al latte di mucca:

    Con una vera allergia, anche con una piccola quantità di latte, il corpo del bambino provoca una potente risposta immunitaria. Le proteine ​​del latte vaccino sono percepite da lui come un agente non familiare, indipendentemente dalla sua quantità. Una reazione allergica alle proteine ​​della mucca si verifica anche nei neonati che ricevono solo latte materno come cibo. Questo accadrà se la madre che allatta ha mangiato dei latticini. Non temere, una tale reazione non si verifica in tutti i bambini, ma solo in un gruppo di bambini con fattori predisponenti: con una pseudo allergia, la reazione si manifesta solo quando il latte di mucca è entrato nello stomaco del bambino in eccesso. Gli enzimi nel pancreas giovane e immaturo non sono prodotti abbastanza per abbattere grandi quantità di proteine. Le molecole non suddivise di una proteina estranea agiscono come antigene (allergene).

Allergia alle proteine ​​della mucca nella foto dei neonati

Nelle foto sotto puoi vedere come il bambino risponde alle proteine ​​della mucca..

Allergia alle proteine ​​di mucca nei sintomi dei neonati

Le proteine ​​entrano nel corpo del bambino con un pasto preparato sulla base del latte di vacca o attraverso il latte di una madre che consumava latticini. È un allergene - e il corpo produce anticorpi speciali. Questa è l'essenza delle reazioni allergiche. I complessi "antigene - anticorpo" sono nel sangue e agiscono in modo distruttivo su organi e tessuti. Pertanto, possono verificarsi reazioni allergiche da diversi organi: apparato digerente, sistema respiratorio, pelle e mucose.

I principali sintomi che si manifestano nelle allergie alle proteine ​​della mucca:

    Dal sistema digestivo: rigurgito, diarrea, feci verdi, particelle di latte non digerite sotto forma di fiocchi bianchi, simili alla ricotta, si trovano nelle feci. Il bambino è capriccioso e ansioso a causa di coliche e dolori all'addome. Pelle e mucose: le allergie possono verificarsi sulla pelle in varie varianti. Sul cuoio capelluto di un bambino, puoi notare la formazione di croste giallastre o bianche - una crosta di latte. La localizzazione preferita della dermatite allergica sono aree della pelle con pelle delicata: guance, glutei, pelle degli arti inferiori. Nei casi più gravi, la pelle di tutto il corpo può essere colpita. Queste possono essere eruzioni cutanee rosse con prurito insopportabile, che con un costante graffio può suppurare. La formazione di vesciche (con orticaria) è possibile. La mucosa delle labbra, delle palpebre, dei genitali e dell'apparato respiratorio può gonfiarsi. Nei casi più gravi, può verificarsi edema di Quincke. In caso di assistenza prematura in questa situazione, può verificarsi un esito fatale a carico dell'apparato respiratorio: tosse, starnuti, difficoltà respiratoria, edema laringeo (edema di Quincke)

Chi è allergico?

Secondo le statistiche, nell'8-10 percento dei neonati si verificano reazioni allergiche durante il consumo di latte vaccino. Dopo un anno, la percentuale di morbilità diminuisce e all'età di 5 anni quasi tutti i bambini riescono a digerire in sicurezza il latte di mucca. Il fatto è che gradualmente il sistema immunitario del bambino matura e in età prescolare il problema scompare.

Le reazioni allergiche si sviluppano in alcuni gruppi di bambini:

    Bambini la cui famiglia ha persone con malattie allergiche (febbre da fieno, asma, dermatite allergica, ecc.). Il rischio è particolarmente elevato se la madre del bambino soffre di allergie Nato in condizioni avverse: città industriale, cattive condizioni sanitarie in casa, fumo genitori Il rischio di allergie aumenta se la donna incinta ha lavorato in un lavoro pericoloso, ha trascorso la gravidanza in una città inquinata da gas, non ha rinunciato a cattive abitudini (fumo ) La gravidanza è proseguita con complicazioni: preeclampsia, minacce di interruzione della gravidanza nei bambini in trattamento con sostituti del latte materno nei neonati prematuri.

Misure diagnostiche

Non tentare di diagnosticare te stesso in base ai singoli sintomi. Potresti essere allergico ai bambini e non al latte. L'automedicazione, in caso di allergie, può concludersi con un fallimento. La diagnosi è confermata dal medico sulla base della raccolta dei reclami, dell'esame del bambino e di numerosi test di laboratorio.

Misure diagnostiche necessarie per la diagnosi di "allergia alle proteine ​​di mucca":

    Anamnesi medica Esami del sangue Test allergologici Analisi fecale

Prima di tutto, il medico dovrebbe chiedere attentamente alla madre la presenza di malattie allergiche in famiglia. La mamma dovrebbe cercare di descrivere in dettaglio i sintomi che infastidiscono il bambino, ricordare quando e in quali circostanze sono comparsi. È necessario informare il medico sui metodi di trattamento utilizzati in precedenza (se è stato effettuato il trattamento), comprese le prescrizioni per la medicina alternativa. Inoltre, il medico esamina attentamente la pelle del bambino, differenziando un'eruzione allergica con manifestazioni simili di malattie della pelle di diversa natura. Le mucose della bocca, del naso, dei genitali, dell'ano sono soggette a ispezione..

Allergia confermata da metodi di ricerca di laboratorio.

Obbligatorio per le malattie allergiche è la determinazione del livello di immunoglobulina E nel sangue. Le Ig E nel corpo delle persone sane sono in quantità minima. Al ricevimento dell'allergene viene prodotta Ig E. Particolarmente alti tassi di questo componente sono osservati nelle reazioni di tipo immediato, così come nei bambini con allergie al cibo e alla pollinosi. L'analisi per la determinazione dell'immunoglobulina E è un campione di sangue dalla vena ulnare. Prima di condurre questo studio, si raccomanda di non nutrire il bambino 2 ore prima di prendere il sangue.

Un allergene può essere rilevato mediante test allergologici. Conveniente e altamente informativo è considerato un test prik. Soluzioni speciali con allergeni sotto forma di gocce vengono applicate sulla pelle dell'avambraccio. Quindi, sotto ogni goccia con uno strumento sterile, vengono praticate forature cutanee. Con una reazione positiva, si verificano arrossamenti o vesciche nel sito di contatto della pelle con l'allergene.

Per confermare le allergie alimentari, è necessario analizzare le feci per il sangue occulto. I complessi "antigene - anticorpo" formati nell'intestino al ricevimento del latte di mucca hanno un effetto dannoso sulla piccola parete intestinale. Di conseguenza, l'integrità dei piccoli vasi viene interrotta e i globuli rossi si trovano nelle feci. Nei casi più gravi, il sangue può essere rilevato ad occhio nudo.

A volte è necessario condurre un test provocatorio. L'essenza di questo test è l'introduzione di una piccola quantità di allergene nel corpo del paziente sotto la supervisione di un medico in un reparto ospedaliero. Ricorrono a questo metodo meno spesso, poiché il rischio di complicanze è elevato.

Una varietà di test provocatori è il test di eliminazione. È direttamente opposto al primo. Con questo test, al bambino è vietato mangiare la formula del latte di mucca per un mese. Se si verifica un sollievo dai sintomi, la diagnosi è confermata..

Metodi per il trattamento delle allergie alle proteine ​​di mucca

Il trattamento di qualsiasi tipo di allergia ha successo se l'allergene è escluso dalla vita. Con allergeni alimentari, questo è più facile da fare. Se i test di laboratorio confermano che il bambino è allergico alle proteine ​​della mucca, è necessario rimuovere i prodotti lattiero-caseari dal menu di tua madre. Questo vale per la situazione in cui il bambino riceve il latte materno.

Se il bambino mangia miscele, è necessario passare a speciali miscele di latte idrolizzato. Dopo 6 mesi, puoi usare latte vegetale (soia, riso, avena). Tale cibo è più costoso, ma non c'è altro modo. In alcuni casi, è sufficiente passare a una miscela di latte di capra, ma anche la probabilità di un'allergia ad esso è molto alta.

Ulteriori trattamenti mirano ad alleviare sintomi specifici. Con danni alla pelle, il medico prescriverà pomate antiallergiche e curative, facendo il bagno in decotti di erbe, lozioni, ecc..

Non preoccuparti troppo del fatto che devi privare un bambino del latte di mucca. Il bambino crescerà, acquisirà forza, il corpo imparerà a digerire proteine ​​complesse e le reazioni allergiche rimarranno solo ricordi spiacevoli.

Ti piace l'articolo ?! Condividi con gli amici, fai clic sull'icona in basso!

Sintomi di allergia alle proteine ​​del latte vaccino nei neonati

Il latte e i latticini contengono l'intero complesso vitaminico necessario per la normale crescita e sviluppo. Ma non è sempre vantaggioso. La maggior parte dei bambini prova intolleranza a un componente come la proteina. A volte si osservano manifestazioni allergiche quando questa sostanza entra nel corpo. I genitori devono affrontare il problema della prima alimentazione o della scelta di una miscela (quando il bambino viene allattato al seno).

Descrizione del problema

L'allergia alle proteine ​​è la risposta immunitaria del bambino. Questa violazione è comune tra i bambini, ma scompare completamente di circa 4 anni, forse un po 'più tardi. Ci sono rari casi in cui un'allergia alle proteine ​​del latte vaccino persiste per tutta la vita..

Può verificarsi intolleranza alle proteine. Quindi si osservano sintomi di non digestione di questo componente: violazione delle feci (costipazione o diarrea), dolore addominale, rigurgito profuso.

Come si manifesta questo tipo di violazione

L'allergia alle proteine ​​nei bambini può verificarsi nei primi minuti dopo l'assunzione di questo prodotto alimentare, dopo alcune ore o anche diversi giorni.

Disturbi digestivi:

  • Nelle feci dei neonati, i pezzi di cibo non digerito sono ben distinti.
  • Si osservano rigurgito frequente, nausea..
  • Ci sono dolori addominali, aumento della formazione di gas.
  • L'intolleranza alle proteine ​​può verificarsi con feci molli con schiuma.

Tutti questi sintomi spiacevoli portano a un deterioramento della microflora intestinale dei bambini. Il numero di bifidobatteri diminuisce. C'è disbiosi. I microbi patogeni come gli enterococchi, E. coli iniziano a moltiplicarsi.

Violazione delle condizioni della pelle:

  • Rossore di alcune parti del corpo del bambino: guance, collo, avambracci, glutei. Puoi osservare la crosta di latte (gneiss) sulla testa, sulle guance, sul collo.
  • L'eczema è caratterizzato da piccole vescicole che esplodono e causano prurito, irritazione. Le ferite iniziano a guarire, formando croste.
  • La dermatite atopica è caratterizzata dalla comparsa di macchie rosse ricoperte di squame..
  • L'edema di Quincke. Si osserva edema dell'occhio, della bocca e della laringe. Nessun prurito, ma aumento del rischio di soffocamento.
  • L'orticaria nei bambini è caratterizzata dalla comparsa di vescicole acquose, che sono molto pruriginose. La malattia ha preso il nome perché i sintomi sono simili a un'ustione di ortica..

Coinvolgimento respiratorio:

  • Congestione, gonfiore dei passaggi nasali. La voce diventa nasale o rauca.
  • Naso che cola, starnuti.
  • Mal di gola, tosse.
  • Asma bronchiale.

I sintomi delle reazioni allergiche alle proteine ​​nel corpo dei neonati sono i seguenti:

  • Vomito, feci molli intervallate da denso muco.
  • Il bambino è lunatico, irritabile, piange molto.
  • Perdita di appetito, disturbi del sonno.

Il latte vaccino non deve essere somministrato ai neonati. Se il bambino viene allattato al seno, la scelta della miscela deve essere corretta.

Se il latte è stato somministrato una volta, l'allergia scompare in pochi giorni. L'assunzione continua di latte di vacca farà aumentare i sintomi di allergia:

  • appare dermatite, che provoca prurito e disagio nel bambino;
  • le strisce di sangue sono chiaramente distinguibili nelle feci;
  • rigonfiamento
  • i bambini hanno arrossamenti della pelle.

Il prurito costante della pelle impedisce al bambino di dormire e mangiare bene. Pettina costantemente i punti di un'eruzione allergica. Possono verificarsi sintomi di infezione secondaria..

L'anafilassi in un bambino è caratterizzata da un'improvvisa reazione all'ingestione di proteine. Si manifesta con una superficie pallida della pelle, gonfiore della laringe, spasmo. Il bambino inizia a soffocare. Parallelamente compaiono convulsioni. In questo caso, è necessario chiamare urgentemente un'ambulanza.

Le cause della reazione del corpo

Esistono circa una dozzina di varietà di proteine ​​del latte vaccino. Le reazioni allergiche nei bambini ne causano solo alcune. Non perdono la loro attività anche dopo l'ebollizione.

Nei neonati, un'allergia alle proteine ​​della mucca può apparire per diversi motivi:

  • Eredità. Allergia tra parenti.
  • L'alimentazione artificiale provoca lo sviluppo di allergie. Transizione rapida dall'allattamento al seno alla formula o all'alimentazione precoce.
  • Inosservanza delle regole per l'introduzione dell'esca. Non è possibile introdurre nuovi prodotti quando il bambino è malato, è stato vaccinato e anche in condizioni di caldo estremo.
  • Violazione della risposta dell'immunità del bambino alle proteine ​​del latte vaccino o allo zucchero del latte (lattosio).

I seguenti fattori concomitanti possono provocare lo sviluppo di allergie nei neonati:

  • la madre del bambino è allergica;
  • la gravidanza è proseguita con complicazioni periodiche (aborto minacciato, ipossia fetale, gestosi);
  • cattive condizioni ambientali (condizioni ambientali, stress).

Come identificare un problema

All'appuntamento del pediatra, viene rivelato il quadro generale dello sviluppo del bambino: come sta ingrassando, ci sono malattie croniche. Un punto importante è un'indagine sulle malattie allergiche tra i parenti.

Vengono eseguite le seguenti analisi:

  • I test allergologici sono molto efficaci..
  • Analisi delle feci (la comparsa di globuli rossi in esso).
  • Esame del sangue (eosinofili elevati).
  • Coprogram.
  • Analisi delle feci per disbiosi.

Per distinguere tra intolleranza al lattosio e allergia alle proteine ​​della mucca, è possibile monitorare le condizioni del bambino dopo alcune procedure.

  • Se il bambino viene alimentato con miscele, quindi trasferito in miscele prive di lattosio.
  • Se il bambino è allattato al seno, la madre dovrebbe aderire a una dieta priva di latticini.
  • Un bambino più grande viene cancellato da tutti i prodotti lattiero-caseari..

Se i sintomi allergici scompaiono, non si verificano nuovi, quindi il motivo è la carenza di lattosio.

Le miscele dovrebbero essere appropriate per l'età del bambino. Non devono contenere componenti che possono causare reazioni allergiche. Le miscele ipoallergeniche hanno un prezzo più elevato rispetto a quelle convenzionali. Se un bambino è allergico alle proteine ​​del latte, allora sono adatte miscele di soia senza latte. Tra questi, puoi scegliere miscele preventive o terapeutiche.

Misure correttive

Il principale metodo di controllo è l'esclusione del latte vaccino dalla dieta. Se il bambino è allattato al seno, è necessario avvicinarsi attentamente alla scelta di una miscela ipoallergenica.

Un'alternativa è il latte di capra. In rari casi, provoca reazioni indesiderate. Vale anche la pena introdurlo con cautela e in piccole porzioni, osservando le condizioni del bambino.

A volte un'allergia richiede un trattamento medico:

  • Enterosorbents. Aiuta il corpo a liberarsi delle tossine.
  • Antistaminici. Aiuta ad alleviare il gonfiore, riduce il prurito, allevia il rossore.
  • Nei casi più gravi, vengono prescritti farmaci ormonali che bloccano l'ulteriore diffusione della malattia. Possono essere applicati localmente come unguenti, per via intramuscolare come iniezioni o per via orale come compresse o gocce.
  • Gli unguenti non ormonali aiutano ad alleviare arrossamenti ed eruzioni cutanee..

Una donna che allatta deve stare attenta alla sua dieta. Escludere dalla dieta cibi dolci, cibi che hanno un colore brillante e un odore pungente.

Puoi preparare autonomamente un decotto di erbe (spago, camomilla) e semi di aneto). Lozioni sono fatte con esso, viene aggiunto al bagno per fare il bagno al bambino o assunto per via orale, a partire da piccole dosi. I decotti aiutano ad alleviare l'infiammazione ed eliminare il prurito.

Se sei allergico alle proteine ​​del latte vaccino, puoi provare a dare al tuo bambino prodotti a base di latte acido: kefir, latte cotto fermentato. Durante la loro preparazione, i componenti si decompongono (la proteina si scompone in aminoacidi). È molto più facile digerire il loro corpo, rimane anche una piccola concentrazione di allergeni. Invece del latte, puoi acquistare miscele senza latte che contengono l'intero complesso di nutrienti essenziali.