Allergia alle proteine ​​di mucca nei neonati

Cliniche

L'allergia ai latticini di un bambino è comune. Soprattutto nei primi 1-5 anni di vita. In Russia, 1 bambino su 50 soffre della malattia. Di più sulle cause e sui metodi di trattamento.

Le ragioni

Una reazione negativa al latte vaccino è il risultato di una risposta immunitaria ipersensibile a una proteina del latte oa un gruppo di proteine ​​del latte.

Se una persona non tollera il latte di mucca, il sistema immunitario reagisce eccessivamente alle proteine ​​in esso contenute. Il corpo pensa che queste proteine ​​siano "invasori dannosi". E inizia a combattere con loro. Questo provoca una reazione negativa..

La causa della risposta potrebbe essere la carenza di lattasi. Questo accade quando il corpo manca di lattasi. La lattasi è un enzima che scompone il lattosio. La proteina viene parzialmente processata e "l'eccesso" viene percepito dal sistema immunitario come dannoso.

Nota: una reazione allergica alle proteine ​​della mucca non è la stessa dell'intolleranza al lattosio. Con "intolleranza" è difficile per gli organi digestivi elaborare il latte.

Sintomi e segni

Sintomi di un'allergia al latte in un bambino:

  • respiro affannoso;
  • raucedine;
  • tosse;
  • ostruzione della gola;
  • disturbi di stomaco;
  • vomito e diarrea;
  • prurito, occhi gonfi;
  • orticaria;
  • abbassamento della pressione sanguigna.

I sintomi possono variare in momenti diversi. A volte la reazione è lieve, ad esempio un'eruzione cutanea, orticaria, naso che cola. Ma questo non significa che la prossima volta la risposta sarà simile..

Ci sono bambini in cui i sintomi compaiono in seguito. La reazione si verifica dopo alcune ore o giorni.

  • feci molli (possibilmente con sangue);
  • vomito, diarrea;
  • rifiuto di mangiare;
  • irritabilità, coliche;
  • eruzione cutanea, eczema.

Un'allergia al latte di mucca in un bambino si manifesta 2-5 settimane dopo la prima assunzione di una formula basata su di essa. Tuttavia, ci sono eccezioni.

Nota: quando i bambini hanno problemi simili, è meglio che la madre non consumi latticini. Soprattutto prima di nutrirsi.

Siamo allergici alle proteine

L'indicatore principale è i sintomi. Dopo aver rilevato i segni, contattare un pediatra.

Il medico farà domande e analizzerà i segni della malattia. Esaminerà il bambino.

Assegnare esami delle feci e del sangue. Scriverà un rinvio a un allergologo.

Un allergologo effettuerà test cutanei. Durante il test, il latte viene applicato sulla pelle del paziente e graffiato. Se un bambino risponde a un allergene, la pelle nell'area del graffio si gonfia.

Identificare il deficit di lattasi

L'intolleranza al lattosio non è un'allergia al "latte". Quest'ultima è una risposta immunitaria alle proteine ​​negli alimenti..

E la carenza di lattasi è l'incapacità del sistema digestivo di distruggere il lattosio, causando gonfiore, dolore, diarrea. La carenza non è associata a una risposta immunitaria.

Quale malattia in un bambino è determinata da una dieta di prova. La dieta è prescritta da un medico.

Gli alimenti senza lattosio sono esclusi dai menu dell'infermiere e del bambino:

  • miscele di mangimi a base di lattosio (sostituire senza lattosio);
  • latte materno;
  • latticini e prodotti lattiero-caseari.

Se durante la dieta non è stata osservata una risposta allergica nel bambino, allora c'è una carenza di lattasi. Quando sono allergici alle proteine, le manifestazioni non scompaiono rapidamente, ma vengono eliminate gradualmente.

Lo sviluppo di allergie al latte

Di solito, i latticini non percepiscono lo stomaco dei bambini. Questo è un evento naturale. Il sistema immunitario e la microflora intestinale non sono completamente formati. Entro tre anni un'allergia di solito scompare.

Inoltre, la comparsa e lo sviluppo di allergie regolano le condizioni ambientali e l'ereditarietà..

Il gruppo di rischio è costituito dalle seguenti circostanze:

  • una madre che allatta o altri parenti sono inclini alle allergie;
  • gravidanza difficile (minacce di aborto spontaneo, stress, tossicosi grave, ipossia fetale);
  • una donna incinta viveva in condizioni inadeguate (area svantaggiata per l'ambiente, lavoro in un'impresa "dannosa");
  • infezione da rotavirus;
  • problemi intestinali.

Negli ultimi due casi, viene acquisita un'allergia. Tentano di eliminarlo con una dieta.

Nota: la nutrizione consigliata per il neonato è il latte materno. In esso sono le sostanze necessarie per il bambino. E non ci sono proteine ​​"aliene".

Come trattare un'allergia al latte in un bambino?

Il trattamento chiave dovrebbe essere la dieta. L'approccio raccomandato è di escludere questo prodotto. Tuttavia, il latte è importante per lo sviluppo dei neonati. E i bambini più grandi. È indesiderabile rimuoverlo dalla dieta di un organismo in crescita. Questo mette a rischio il suo sviluppo..

E se al bambino viene diagnosticata un'allergia, il medico prescrive una speciale formula ipoallergenica della miscela, che fornirà sollievo dai sintomi e sicurezza della crescita con lo sviluppo.

Se il bambino è nel mix

Se il paziente assume miscele acquistate, è possibile provare formulazioni a base di idrolizzato proteico. Questa è una proteina parzialmente digerita con un effetto curativo e profilattico..

La composizione di tali prodotti include proteine ​​del siero di latte facilmente digeribili, o caseina - una proteina del latte animale, prodotta nel processo di cagliatura.

Le miscele di idrolizzato sono divise in alte, basse e parzialmente idratate.

Altamente idrolizzati includono:

  • siero di latte (si tratta di miscele come Nutrilak PEPTIDI SCT, la formula brevettata Nutrilon PEPTI TSC, miscela di polvere Friso PEP e Alfare);
  • caseina (una miscela di Neocate, la composizione di Pregestimil, nonché Nutramigen e il raro Friso PEP AC).

Sono acquisiti con forme significative di risposte allergiche e nel periodo acuto dei sintomi.

Quelli idrolizzati sono parzialmente utilizzati per la prevenzione, nonché per i sintomi lievi o moderati.

  • Miscela Nutrilak HA;
  • HA Nan Powder (consigliata per i più piccoli);
  • composizione di Humana GA;
  • la formula di Tёma GA (considerata la più sicura);
  • altro.

Le formulazioni di basso livello sono utilizzate a scopo preventivo..

Genitori da sapere: le miscele di idrolizzato si distinguono per dimensione proteica. Più piccola è, meno allergica è la composizione. Il livello di allergia è gravemente ridotto con un volume inferiore a 5-6 kDa. Inoltre, la composizione esamina il contenuto di acidi aminocarbossilici. A causa loro, la miscela diventa amaro-salata. La concentrazione ottimale è del 10-15%. Tutto è indicato sulla confezione..

Se il bambino mangia il latte materno

Il latte materno è l'opzione migliore per nutrire un neonato. Tuttavia, un'allergia al latte nei neonati può influenzarlo. Quindi vale la pena provare miscele artificiali di idrolizzati o alimenti complementari al latte acido..

Importante: somministrare latte acido non prima di 7 mesi.

Prodotti lattiero-caseari adatti:

  • fiocchi di latte. Contiene concentrato di proteine ​​del latte e grassi (anche latte), che sono ben percepiti dal corpo "piccolo". Inizia a dare con 1/2 cucchiaino al giorno. Entro un mese, questo volume viene aumentato a 30-40 g.
  • kefir. Kefir viene somministrato non prima di 8 mesi, a partire da 30 ml al giorno. Aumentare gradualmente il volume a 200 ml.
  • inoltre, puoi ricorrere al tuorlo d'uovo. È mescolato con purè di patate. Ma questo prodotto viene somministrato dopo che un malato di allergia ha almeno un anno. Altrimenti, i bambini potrebbero essere avvelenati..

Esistono prodotti caseari speciali dei produttori di alimenti per l'infanzia. Si consiglia di iniziare con loro. A proposito, Agusha e Tema ne hanno molti.

Se il bambino ha più di 3 anni

Per i bambini di età superiore ai tre anni, i principi del trattamento rimangono gli stessi. Allergene escluso dalla dieta del bambino.

Occasionalmente, un medico prescrive farmaci antiallergici - per uso interno (per prevenzione) e per uso esterno (per alleviare i sintomi).

Cosa fare con un'esacerbazione delle allergie?

Se il medico scopre che esiste il rischio di una grave reazione allergica, prescrive un autoiniettore con adrenalina. Questo è un piccolo dispositivo portatile per la somministrazione di una dose di adrenalina. Utilizzare in situazioni estreme - con gravi minacce per la salute. Ad esempio, quando un bambino non può respirare o sviene.

In altri casi, durante l'esacerbazione, è richiesto:

  • pace
  • bere pesantemente;
  • farmaci per alleviare i sintomi (ad esempio, gocce da un raffreddore o un unguento lenitivo in caso di prurito).

Separatamente, dovrebbe essere detto sulla cura della pelle durante l'esacerbazione.

Il bambino sarà utile:

  • bagni caldi a giorni alterni. Miglioreranno la funzione dell'epidermide. Acqua - declorata, durata - non più di 10 minuti;
  • crema ipoallergenica per bambini per pelli sensibili. Applicare quotidianamente 1-2 volte al giorno;
  • esclusione di agenti aggressivi come salviette e indumenti grossolani.

Il medico può fornire raccomandazioni specifiche..

farmaci

  • Enterosorbents. Gli allergeni sono legati nell'intestino e impediscono loro di entrare nel flusso sanguigno. Ci sono enterosorbenti speciali per bambini. Uno dei rimedi più popolari ed efficaci per le allergie è Enterosgel. Tuttavia, è più sicuro se il farmaco è prescritto individualmente da un medico.
  • Antistaminici. Sopprime la produzione di istamina da parte dell'organismo, che provoca una reazione allergica.
  • Unguenti e creme antiallergenici non ormonali. L'unguento al glucicort è spesso prescritto per i bambini..
  • Ulteriori (per alleviare i sintomi):
  1. Broncodilatatori. In caso di problemi respiratori. Salbutamol e Ketotifen sono efficaci. Quest'ultimo, oltre all'effetto principale, riduce gonfiore e prurito.
  2. Gocce nasali. Ad esempio, Xylometazoline.
  3. Gocce anti-allergiche agli occhi. Ad esempio, Ketotifen. Allevia il prurito ed elimina la lacrimazione.
  4. Spesso ai bambini vengono prescritte gocce di Fenistil - da prurito e arrossamento.

Tipi di miscele e raccomandazioni

La miscela per il bambino deve essere selezionata dallo specialista presente. Soprattutto se si è allergici alle proteine ​​del latte vaccino nei neonati. Il medico prepara una formula individuale ipoallergenica o semplicemente aiuta a scegliere la marca e la composizione. Anche qui vengono prese in considerazione raccomandazioni generali..

Miscele a base di soia

Le formulazioni per neonati di soia non devono essere utilizzate fino a sei mesi.

Il motivo è l'alto contenuto di fitoestrogeni nella soia. Questi sono composti che imitano gli effetti degli estrogeni ormonali femminili e rappresentano un rischio per la salute e la crescita del bambino.

Anche in età avanzata, ad esempio, a 3 anni, consultare un medico prima di acquistare latte di soia.

Esiste anche una reattività crociata tra proteine ​​del latte e soia. Pertanto, alcuni pazienti con intolleranza alle proteine ​​di mucca hanno problemi di soia.

Miscele di latte di capra

Le proteine ​​del latte di capra vengono assorbite meglio. Pertanto, la mucosa gastrica è meno irritata. E i processi trasformano gli alimenti più velocemente. Nel 2020, le madri hanno iniziato molto spesso a utilizzare questa miscela per i loro figli.

Tuttavia, sebbene le proteine ​​della capra e del latte di mucca siano diverse, entrambi i tipi sono estranei al corpo del bambino. Pertanto, un'allergia a una capra può o meno esserlo. Devo provare.

In generale, le miscele di latte di capra sono migliori. Il loro costo è di più.

Miscele popolari raccomandate dagli esperti

I medici raccomandano le seguenti marche:

  • Bambinaia. Composizione a base di latte di capra. Non adatto a tutti i pazienti, poiché può anche portare a una risposta. Se non è presente, l'allergia scompare in 1-2 settimane.
  • Neocate. Adatto a neonati con reazioni allergiche minori..
  • Nutrilon Pepti Allergy. Mescolare con proteine ​​del latte vaccino altamente idrolizzate. Adatto a bambini con moderata intolleranza al latte.
    La miscela viene selezionata secondo le raccomandazioni di un allergologo. A proposito, i medici consigliano prodotti per bambini di fabbricazione russa.

Per verificare se la miscela è adatta, è meglio dare al bambino 1-2 cucchiaini da tè. Aspetta 2-5 ore. Non ci dovrebbe essere una reazione alla composizione corretta.

Dieta per l'allergia al latte in un bambino

La dieta per le allergie è esclusiva. I genitori dovrebbero semplicemente escludere il contatto del bambino con l'allergene.

Se è nota una specifica proteina allergenica, viene prodotta una dieta individuale.

Quando non viene stabilito un allergene specifico, al bambino viene prescritta una dieta leggera: un menu senza latticini specifici. Innanzitutto, vengono esclusi dalla dieta e poi gradualmente introdotti indietro.

Nota: il latte e i suoi componenti sono contenuti in molti altri prodotti: prodotti da forno, salsicce, cioccolato, gelati, maionese. Devono anche essere esclusi..

Se rimuovi i prodotti lattiero-caseari dal menu e poi li dai un po 'ogni giorno (aumentando la porzione), i sintomi dell'allergia potrebbero scomparire. Miglioramento particolarmente spesso osservato delle condizioni della pelle. Questo è un esercizio del sistema immunitario..

Quando il sistema digestivo del bambino si è finalmente formato, il latte può essere consumato liberamente. Questo succede all'età di 5-6 anni. In rare circostanze, le allergie accompagnano una persona alla vecchiaia.

Sostituzione del latte con altri mammiferi

Si sconsiglia di sostituire il latte vaccino con altri tipi. Soprattutto nel caso di bambini di età inferiore a 1-2 anni. Neanche il latte di altri mammiferi è una panacea. Può anche portare a una reazione indesiderata. Le pecore e le capre non sono particolarmente adatte.

Tuttavia, il latte di diversi mammiferi differisce nella composizione proteica. Pertanto, un'allergia al latte in un bambino può verificarsi solo quando si consuma la mucca.

Le bevande a base di cereali o fagioli non sono adatte a bambini di età inferiore a 5 anni. Il motivo non è abbastanza nutrienti.

Tuttavia, vale la pena provare il percorso di sostituzione. Preferibilmente sotto la supervisione di un medico. I pediatri raccomandano il latte di cavalla.

Cosa può confondere un'allergia al latte

L'allergia al latte vaccino è spesso confusa con le malattie indicate:

  • intolleranza al lattosio. Il caso più comune di "confusione". Con intolleranza, una persona non tollera affatto i prodotti lattiero-caseari. È possibile distinguere l'uno dall'altro con l'aiuto di una dieta. Informazioni sul menu è scritto sopra.
  • infezioni intestinali. Segni come diarrea o vomito sono confusi. Tuttavia, con l'infezione intestinale, si verifica spesso un aumento della temperatura. La temperatura si mantiene per diverse ore.
  • problemi al tratto respiratorio superiore. Bronchite, naso che cola, mancanza di respiro. I sintomi elencati possono essere solo sintomi. Il medico farà una diagnosi accurata..
  • intolleranza ad altri prodotti. Identificato da analisi e cambiamenti dietetici.

Nella maggior parte dei casi, l'intolleranza a qualsiasi latte scompare all'età di cinque anni. Occasionalmente - alle otto.

Promemoria per i genitori

Va ricordato: l'allergia al latte elimina quando il corpo si forma..

Di solito l'intolleranza persiste per i primi 3 anni di vita di una persona. A volte di più. Secondo gli studi, il 50% si sbarazza della malattia entro 7-8 anni. 30% - conservalo fino a 16 anni.

Se un'allergia al latte non si manifesta entro 2-6 mesi dalla nascita, molto probabilmente non esisterà più (se non provocato in aggiunta).

Il latte di pecora e di capra può causare una risposta negativa del corpo. Acquista con cautela.

In circostanze estreme, viene utilizzato un autoiniettore con adrenalina. Il dispositivo inietta adrenalina, prevenendo la morte.

Le formule parzialmente idrolizzate non sono sufficientemente ipoallergeniche. I medici dei bambini raccomandano di acquistare opzioni altamente idrolizzate.

Le allergie al latte possono essere confuse con altre malattie.
Il gusto delle miscele preventive potrebbe non piacere al bambino.

Le proteine ​​allergeniche sono in grado di passare nel corpo del bambino insieme al latte materno. Quindi dovrebbe anche seguire la sua dieta..

Leggere attentamente le etichette degli alimenti. Il latte appare nei luoghi più inaspettati..

Prima di prendere decisioni da solo, vale la pena consultare un medico. Soprattutto sui medicinali. Lo specialista analizzerà le condizioni del bambino, la storia medica. Con un approccio competente, l'allergia andrà via. La cosa principale è sistematica.

Allergia alle proteine ​​di mucca nei neonati: sintomi e trattamento

Il latte si riferisce a prodotti altamente allergenici. Il lattosio e le proteine ​​diventano allergeni per i bambini di età inferiore ai 2 anni a causa di un sistema immunitario non formato. Un'allergia al latte in un bambino si manifesta immediatamente o dopo alcune ore. L'intolleranza al lattosio viene diagnosticata molto meno spesso, la componente di carboidrati del latte.

Cause di allergie nei neonati

Una reazione allergica direttamente al lattosio è rara - in circa il 5-7% dei bambini piccoli. L'eziologia è dovuta a due fattori: intolleranza al latte o allergia alle proteine ​​del latte. Pertanto, la domanda è: può esserci un'allergia alle proteine, la risposta è sì.

Nella prima versione, il corpo del bambino non può digerire il latte di mucca, in particolare una proteina chiamata caseina. Nel secondo caso, le proteine ​​vengono percepite dal corpo del bambino come agenti estranei, a seguito dei quali il sistema immunitario produce anticorpi.

  • Carenza di lattasi assoluta o relativa. Il corpo ha una carenza di lattasi - un enzima speciale che favorisce l'assorbimento del lattosio - zucchero del latte. Le proteine ​​animali non vengono completamente scomposte, un numero di molecole viene percepito come patogeno;
  • Intolleranza ai neonati di mucca, pecora, capra e altri tipi di latte.

Per informazione, il tratto digestivo di un bambino è estremamente sensibile ai vari allergeni. Qualsiasi dieta diversa dal latte materno è estremamente difficile da prendere..

Nell'intestino del bambino non c'è microflora utile, è sciolto e immaturo. Il tratto gastrointestinale si rafforza all'età di due anni, iniziando a resistere con sicurezza agli effetti dei microrganismi patogeni.

Il rischio di sviluppare un'allergia in un bambino aumenta nelle seguenti situazioni:

  1. Una madre che allatta ha una tendenza alle reazioni allergiche.
  2. Vivere durante la gravidanza in cattive condizioni ambientali (area di imprese "dannose", ecc.).
  3. Malattie pericolose durante la gravidanza (ipossia, stress cronico, rischio di aborto).

La probabilità di un'allergia al latte di mucca nei neonati è ridotta se la madre mangiava correttamente, non aveva cattive abitudini. Inoltre, influiscono la storia familiare, l'età parto e il processo di gestazione. L'allergia alle proteine ​​della mucca si manifesta in due situazioni: quando si allatta con una miscela a base di latte in polvere o quando la mamma mangiava latticini durante l'allattamento.

I bambini che ricevono miscele adattate invece del latte materno, se sono allergici alle proteine, dovrebbero ricevere una miscela che includa la sostituzione del latte con opzioni vegetali: avena, riso, cocco.

Sintomi di allergia alle proteine ​​di mucca nei bambini

Gli antigeni sono distribuiti in tutto il sistema circolatorio, quindi è difficile identificare inequivocabilmente alcuni sintomi di una reazione allergica. Il problema è in grado di colpire solo la pelle o di essere rilevato in disturbi dispeptici.

Sintomi di un malfunzionamento del tratto digestivo:

  • Nelle feci, i pezzi di cibo non digeriti sono chiaramente distinguibili;
  • Il bambino sputa spesso, lo fa star male;
  • Dolore all'addome, flatulenza;
  • L'intolleranza alle proteine ​​può manifestare diarrea con una miscela di schiuma.

Le manifestazioni cliniche portano a un deterioramento della normale microflora, il numero di bifidobatteri diminuisce. La disbiosi è osservata, di conseguenza, la microflora patogena si moltiplica attivamente.

Manifestazioni allergiche e altre

I sintomi di un'allergia alle proteine ​​della mucca nei bambini (ABKM) si manifestano sotto forma di reazioni negative da parte dell'apparato digerente, respiratorio e di altri sistemi del corpo. Spesso si sviluppano segni cutanei:

  1. Iperemia di alcune aree del corpo. Questo può essere il collo o le spalle, gli avambracci, i glutei. Spesso c'è una crosta di latte sulla testa, sulle guance e sul collo.
  2. Lo sviluppo dell'eczema. La patologia è caratterizzata da un'eruzione cutanea che esplode rapidamente, provocando forte prurito e irritazione della pelle. Quando le superfici della ferita guariscono, appare una crosta.
  3. La forma atopica della dermatite è accompagnata dalla comparsa di macchie rosse coperte da squame sottili..
  4. L'edema di Quincke. Il gonfiore appare sotto gli occhi, vicino alla bocca e alla laringe. Non c'è sensazione di prurito. Tali segni di allergia sono irti di uno stato di soffocamento.
  5. Orticaria. Compaiono piccole vesciche acquose, prurito gravemente. In apparenza, la manifestazione ricorda un'ustione di ortica.

I sintomi del sistema respiratorio vengono rilevati raramente. Questi includono muco dai passaggi nasali, tosse, mancanza di respiro.

Nota: in rari casi, un'allergia alle proteine ​​del latte vaccino nei neonati può portare allo sviluppo di asma bronchiale.

Segni di allergie nei neonati

Ai neonati è severamente vietato dare latte di mucca. Se il bambino viene allattato al seno, la miscela deve essere selezionata correttamente secondo le raccomandazioni del pediatra. Quindi, come si manifesta l'allergia alle proteine?

Sintomi di una reazione allergica in un bambino:

  • Vomito ripetuto (da non confondere con il rigurgito), diarrea con una spruzzata di densa massa mucosa;
  • Il bambino agisce costantemente, è irritato, spesso piange;
  • Diminuzione dell'appetito, ansia, insonnia.

Se il latte veniva somministrato una volta, le manifestazioni negative alla fine si livellano. Non ci saranno effetti negativi. Quando il bambino continua a ricevere latte di mucca, i sintomi si accentuano e aumentano ogni giorno:

  1. Miscela fecale di sangue;
  2. Lo sviluppo della dermatite;
  3. Iperemia della pelle;
  4. Grave gonfiore.

Le manifestazioni cutanee sono spesso accompagnate da prurito. Il bambino pettina la pelle, lesioni, che porta a infezione secondaria e esacerbazione del quadro clinico.

Importante: l'anafilassi è una reazione allergica di tipo immediato, manifestata da pelle pallida, gonfiore della laringe. Il bambino inizia a soffocare. Con questi sintomi, chiamare immediatamente un team medico.

Allergia nei neonati al latte

Durante l'allattamento, la madre dovrebbe elaborare attentamente la sua dieta. Durante l'allattamento, molti prodotti sono vietati. E la comparsa di un'allergia ai prodotti lattiero-caseari ci consente di espandere l'elenco di questi. Si raccomanda di lasciare nella dieta prodotti a base di latte acido, rifiutando al contempo il latte di vacca e qualsiasi alimento con il suo contenuto. Esiste il rischio di sviluppare una reazione allergica crociata, quindi la carne bovina è esclusa dal menu.

Le statistiche mediche mostrano che le allergie sono molto più comuni negli "artigiani" che nei bambini che mangiano il latte materno.

La nutrizione per i bambini che hanno segni di allergie alimentari viene introdotta solo sei mesi. I nuovi prodotti vengono somministrati gradualmente, in piccole porzioni, assicurati di attendere la reazione del corpo del bambino.

Come identificare un'allergia?

Se vengono rilevati sintomi fastidiosi, dovresti chiedere aiuto a un pediatra. Inizialmente, scopre il quadro generale dello sviluppo: come il bambino sta ingrassando, quanto mangia, se ci sono patologie croniche, ecc..

Dopo aver nominato i test. Di solito si tratta di un test allergologico, di feci per la presenza di globuli rossi, di un esame del sangue per determinare la concentrazione di eosinofili. Raccomanda anche un coprogramma e uno studio delle feci per la disbiosi.

Per distinguere tra intolleranza alla lattasi e allergia alle proteine, i genitori possono guardare il bambino dopo qualche azione:

  • Se una madre sta allattando al seno, dovrebbe escludere tutti i prodotti lattiero-caseari dal suo menu;
  • Se il bambino è "artificiale", trasferiscilo in una miscela priva di lattosio;
  • I bambini più grandi scartano tutti i prodotti lattiero-caseari..

Importante: se dopo le manipolazioni descritte i sintomi dell'allergia si attenuano, la causa è la carenza di lattasi.

Trattamento allergico per i più piccoli

Il momento dominante nella terapia dei neonati è l'esclusione di un fattore determinante: rimuovere il latte e i suoi derivati ​​dalla dieta, specialmente durante un'esacerbazione della malattia. Se il bambino riceve la miscela, vengono selezionati quelli ipoallergenici speciali basati su idrolizzati proteici.

Un'alternativa è dare al tuo bambino latte di capra. In casi estremamente rari provoca lo sviluppo di allergie. Entra con molta attenzione, in piccole porzioni, monitorando attentamente le condizioni del bambino.

A volte, sullo sfondo di una reazione allergica, è necessaria una terapia farmacologica con i farmaci:

  1. Gli enterosorbenti aiutano a purificare il corpo del bambino dalle sostanze tossiche.
  2. I farmaci antistaminici fanno parte del trattamento sintomatico. Orientato per alleviare gonfiore, prurito, ridurre l'iperemia.
  3. Le creme non ormonali livellano il rossore e gli elementi patologici dell'eruzione cutanea sulla pelle.
  4. I farmaci ormonali sono prescritti in casi gravi per fermare la successiva diffusione della patologia. Sono usati localmente o somministrati come iniezioni o gocce..

Se si osserva ABKM, allora puoi provare a dare al bambino prodotti a base di latte fermentato - kefir o latte fermentato da forno. Sono più facili da digerire e contengono molto meno allergeni rispetto al latte di mucca..

Il numero di bambini allergici aumenta ogni anno. Secondo le statistiche, entro la fine del primo anno, il 50% dei bambini che soffrono di allergie proteiche se ne sbarazza completamente. Entro tre anni, la patologia si osserva solo nel 10-15% dei bambini.

Come è l'allergia al latte di mucca nei neonati?

In ogni momento, il latte era considerato uno dei prodotti più ricercati, poiché la sua composizione contiene molti oligoelementi e vitamine utili. Non sorprende che oggi nei negozi trovi un vasto assortimento di prodotti caseari per tutti i gusti..

Ma il latte è controindicato per molte persone. Molto spesso, questo è il risultato di un'allergia alle proteine ​​del latte vaccino. Un tale disturbo può manifestarsi in molti modi, perché il latte contiene dozzine di antigeni diversi, tutti possono causare reazioni indesiderate del corpo.

Allergia alle proteine ​​del latte negli adulti

Gli adulti non sono così inclini all'allergia al latte rispetto ai bambini, ma è più difficile da diagnosticare a causa del fatto che presenta una varietà di sintomi e se l'allergene non è noto in anticipo, l'allergia può essere facilmente confusa con altri disturbi.

L'aspetto e la gravità dei sintomi negli adulti dipende da diversi fattori:

  • Il grado di sensibilità alle proteine ​​del latte;
  • La quantità di allergene che entra nel corpo;
  • La capacità del corpo di resistere all'allergene;
  • Stato generale della salute umana.

Esistono 3 fasi dello sviluppo di una reazione allergica:

Consideriamo queste fasi in modo più dettagliato..

Stadio immunitario

Si verifica il primo contatto di anticorpi del sistema immunitario e allergene. Gli anticorpi cercano di far fronte a sostanze estranee, a seguito delle quali si verifica la sensibilizzazione del corpo, cioè il corpo acquisisce ipersensibilità all'azione dell'allergene.

L'essenza della sensibilizzazione è preparare gli organi interni all'impatto negativo di sostanze estranee su di essi.

Fase biochimica

Il corpo inizia a subire reazioni a causa della presenza di particelle estranee. Questa fase si sviluppa quando si verifica un secondo contatto dell'allergene con anticorpi. Nell'area in cui si è verificato il contatto, si accumulano linfociti e anticorpi e insieme cercano di isolare gli antigeni.

Durante questo, sostanze come l'istamina e la serotonina si formano nel corpo. Provocano i primi segni di allergie (eruzioni cutanee, febbre, processi infiammatori).

Fase clinica

La reazione inizia da parte dei tessuti del corpo. Il grado di reazione è influenzato dalla quantità di allergene, dalla capacità dell'organismo di affrontarlo e dallo stato generale della salute umana.

Le reazioni cliniche possono verificarsi sia istantaneamente che con un ritardo fino a diversi giorni.

Sintomi di manifestazione

Sintomi di allergia alle proteine ​​del latte negli adulti:

  • Mal di stomaco;
  • La comparsa di bruciore di stomaco, a causa della maggiore acidità;
  • vomito;
  • Diarrea;
  • Lesioni cutanee, eruzioni cutanee, prurito;
  • Reazioni anafilattiche;
  • Congestione nasale;
  • Problemi di respirazione
  • Orecchie chiuse;
  • Cardiopalmus;
  • Vertigini;
  • Edema di Quincke (si sviluppa immediatamente dopo il contatto con il latte; può essere mortale, quindi, con tali sintomi è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza).

Allergia alle proteine ​​del latte nei bambini di età superiore a un anno

Mentre il bambino ha i sintomi di una reazione alle proteine ​​del latte, i pediatri raccomandano di eliminare completamente il pericoloso allergene dalla dieta del bambino.

Il latte di mucca può essere sostituito con altri prodotti, come:

  • Latte di capra. La cosa principale è monitorare come il corpo del bambino risponde a questo prodotto;
  • Latte di riso. Per cucinarlo, devi macinare il riso bollito a uno stato di pappa e tensione;
  • Latte di soia. A base di semi di soia. Devi riempire i fagioli con acqua, dopo un po ', cuocerli, macinare e filtrare.

Molto spesso, un'allergia al cibo passa con il raggiungimento di un bambino di tre anni, quando si formano tutti i sistemi del corpo.

Se si verifica un'allergia a una particolare sostanza, tale allergia non è correlata all'immaturità del corpo e si manifesterà in ogni caso di interazione del corpo con l'allergene.

Allergia alle proteine ​​del latte nei bambini fino a un anno

Per un neonato, tutto tranne il latte materno, qualsiasi miscela è l'alimento più grossolano. Nei neonati, la mucosa del tratto digestivo è allentata, non matura, non è protetta dalla microflora naturale, è facilmente passabile per gli allergeni..

Allergia al latte e intolleranza al lattosio

Ci sono due ragioni per cui si manifesta intolleranza al latte:

  • Intolleranza al lattosio contenuto nel latte;
  • Intolleranza alle proteine ​​del latte: caseina, globulina, albumina.

L'enzima lattasi è responsabile del trattamento del lattosio, se c'è una mancanza di lattasi nel corpo, la reazione al latte segue immediatamente dal sistema immunitario. La lattasi è prodotta dalle cellule che compongono l'intestino tenue ed è responsabile della dissoluzione dello zucchero nei prodotti lattiero-caseari..

L'allergia al latte è una reazione allergica alle proteine ​​presenti nel latte, non al lattosio. Le persone allergiche al latte tollerano il lattosio se separato dalle proteine ​​del latte..

Nell'infanzia, il corpo può rispondere al latte a causa dell'intolleranza al lattosio, perché a questa età il bambino si nutre principalmente di latte materno.

Ecco un'analisi comparativa dei sintomi di carenza di lattosio e allergia alle proteine ​​del latte vaccino:

Carenza di lattosioAllergia alle proteine ​​del latte
aumento della formazione di gas, lo stomaco può ferire;

feci molli, possibilmente con muco;

rigurgito frequente dopo aver mangiato;

il bambino aumenta lentamente di peso; la maggior parte delle sostanze del latte materno non viene assorbita dal sangue;

buon appetito, ma capricci durante l'alimentazione.

Residui di latte non digerito nelle feci, possibilmente con sangue;

colica nell'intestino;

febbre possibile.

Come puoi vedere, le caratteristiche potrebbero essere simili. Quando compaiono, è necessario monitorare attentamente le condizioni del bambino.

Cause della malattia

Quando le proteine ​​del latte vaccino sono l'allergene, il corpo può rispondere a una o più delle 25 proteine ​​presenti nel latte.

Fattori che causano una reazione alle proteine ​​del latte:

  • Eredità. Il sistema immunitario del paziente potrebbe semplicemente non essere in grado di far fronte alla produzione del numero richiesto di enzimi per la digestione del latte;
  • Cattiva ecologia;
  • Ci sono state patologie durante la gravidanza (parto prematuro, stress costante, ecc.);
  • Lo stile di vita dei genitori, l'attenzione per uno stile di vita sano in famiglia;
  • avitaminosi;
  • Uso frequente di immunostimolanti.

Possibili cause di allergie specificamente alle proteine ​​del latte vaccino:

  • Problemi al fegato. L'allergia si manifesta a causa del fatto che le molecole di latte non trasformate entrano nel sistema circolatorio;
  • Patologia con il tratto digestivo. Il latte viene trattato peggio nello stomaco e inizia a essere percepito dallo stomaco come un antigene;
  • Parassitismo.

Sintomi allergici

Gli allergeni insieme al sangue entrano in tutte le parti del corpo, quindi non è noto quali organi possano essere colpiti a causa di allergie alle proteine ​​del latte vaccino. Il processo può essere aggravato dal decorso di altre malattie, come infezioni virali respiratorie acute, varie infezioni, ecc..

L'allergia alle proteine ​​di mucca può verificarsi in un malfunzionamento:

  • Tratto gastrointestinale;
  • Lesioni cutanee;
  • Sistema respiratorio.

Se i problemi nel tratto digestivo nel bambino sono causati da un'allergia al latte di mucca, il corpo può rispondere come segue:

  • Feci liquide, in esso puoi distinguere particelle non digerite di cibo, in casi speciali - strisce di sangue;
  • Vomito, sputi frequenti;
  • Dolore addominale (da non confondere con la colica normale);
  • Forse dolore allo stomaco (a causa di un aumento del livello di acido cloridrico in esso);
  • Il pancreas del bambino smette di produrre gli enzimi necessari nella giusta quantità, i livelli di lattasi possono diminuire. Il numero di bifidobatteri nell'intestino diminuisce, questo crea un buon terreno per la propagazione di microrganismi dannosi (ad esempio, E. coli, invasione elmintica).

La pelle è anche soggetta alle allergie al latte..

Sintomi

  • Un'eruzione cutanea sotto le ginocchia, sulle braccia, sul viso;
  • Crosta di latte (croste spiacevoli sulla testa del bambino). Succede principalmente quando un bambino mangia una miscela. Queste bucce devono essere inumidite con olio e accuratamente rimosse con un pettine di legno.
  • Eczema. Può apparire in tutto il corpo sotto forma di bolle con liquido, tali bolle scoppiano nel tempo e invece si forma una crosta secca.
  • L'edema di Quincke. Tale edema si verifica sulle mucose del corpo: labbra, palpebre, sistema riproduttivo, laringe. In quest'ultimo caso, il bambino ha bisogno di cure di emergenza, questa forma di edema rappresenta un pericolo mortale: una laringe gonfia può bloccare l'accesso dell'aria ai polmoni del bambino.

I problemi respiratori sono rari, ma è comunque buono a sapersi.

Compaiono i seguenti sintomi:

  • rinorrea
  • starnuti
  • Tosse;
  • wheezing
  • È difficile per il bambino respirare;
  • Molto raramente, i processi allergici sfociano nello sviluppo dell'asma bronchiale.

Come determinare che questa è una reazione al latte?

Il medico deve condurre un esame visivo, attirare l'attenzione sulle condizioni della pelle, è interessato alle condizioni generali del paziente.

Più il paziente descrive il quadro clinico della malattia, più è probabile che il medico sarà in grado di aiutare.

Non cercare di diagnosticare te stesso, i tuoi cari, in particolare i bambini.

Ricorda, solo un pediatra certificato può diagnosticare correttamente un bambino. I genitori non hanno bisogno di auto-medicare e dare ai loro figli tutti i tipi di medicine.

Il sistema digestivo del bambino non si forma e esiste il rischio di danneggiare ulteriormente la salute del bambino.

Per diagnosticare correttamente la malattia, è necessario:

  • Fai il test per la carenza di lattosio. Le manifestazioni di carenza di lattasi possono essere facilmente confuse con un'allergia alle proteine ​​del latte vaccino;
  • Fai i test medici.

Test di carenza di lattosio

Il test di carenza di lattasi stesso è una dieta priva di lattosio (con sintomi nel bambino, la madre segue la dieta).

Lattosio - un componente di tutti i prodotti lattiero-caseari, tra cui latte, burro, formaggio e panna.

Presente in tutti i derivati ​​dei prodotti lattiero-caseari:

  • gelato;
  • kefir;
  • Yogurt;
  • latte condensato;
  • panna acida;
  • latte acidofilo;
  • cioccolata calda.

Se dopo alcuni giorni le manifestazioni della malattia scompaiono, possiamo dire con certezza che la causa è la carenza di lattasi.

Se è un'allergia alle proteine, quindi per il recupero è necessario che il contatto dell'allergene con il corpo cessi completamente, e questo è un processo lungo e in pochi giorni, di regola, non passa.

Analisi

Se i sintomi persistono, viene eseguito un complesso di test per identificare l'allergene, tra cui:

  • Analisi generale delle urine. Il livello di proteine ​​dovrebbe essere aumentato, è possibile la presenza di globuli rossi nelle urine;
  • Esame del sangue (generale e biochimico);

Se si verificano reazioni allergiche nel corpo, allora ci dovrebbero essere molti complessi immunitari nel sangue:

  • Determinazione del numero di immunoglobuline IgE, IgG;
  • Determinare il grado di sensibilizzazione del corpo alle proteine ​​del latte.

Test di scarificazione

Oltre ai test di laboratorio in allergologia, vengono spesso utilizzati test di scarificazione della pelle..

Durante la loro condotta, vengono fatti graffi superficiali da 0,5 a 1,0 cm di lunghezza sulla pelle dell'avambraccio o sulla schiena, su cui viene applicata una goccia di un diverso allergene.

Vicino a ogni graffio con una penna è incisa una breve designazione dell'allergene che è stato applicato.

Nel caso delle allergie al latte, le varie proteine, grassi e carboidrati che ne fanno parte vengono utilizzate individualmente come allergeni..

Dopo un certo tempo, si forma un albero infiammatorio attorno a uno o più graffi, che è di dimensioni maggiori rispetto ai graffi rimanenti. Ciò significa che il corpo mostra una reazione allergica a questo componente del latte..

Cosa fare se un bambino è allergico al latte?

In questo caso, devi rispettare diverse regole:

  • La mamma deve attenersi a una dieta ipoallergenica e allattare al seno il suo bambino il più a lungo possibile, perché il latte materno ha tutto il necessario per il normale sviluppo del bambino;
  • È necessario escludere i prodotti lattiero-caseari e i prodotti in cui le proteine ​​del latte (gelati, pasticcini, ecc.) Possono essere contenute in una forma o nell'altra:
    • quando l'allergia è debole, la mamma può usare prodotti a base di latte fermentato in piccoli volumi: kefir, latte fermentato cotto, panna acida;
    • quando l'allergia è grave, la madre dovrà abbandonare completamente non solo il "latte", ma molto probabilmente da prodotti come uova e pesce;
  • Lo stesso principio si applica alla situazione con alimenti complementari:
    • eliminare completamente il "latte" - se l'allergia è pronunciata;
    • l'uso di prodotti lattiero-caseari è possibile con segni impliciti. Ciò è dovuto al fatto che durante la fermentazione dei prodotti lattiero-caseari, la proteina viene scomposta in aminoacidi, la cui elaborazione è molto più facile per il corpo far fronte.

Cosa fare se l'allergia al latte di un artigiano?

Molte miscele di mangimi contengono proteine ​​del latte. Se un bambino è allergico ad esso, è necessario passare a una miscela di proteine ​​impermeabili o aminoacidi.

Misure correttive

La cosa principale durante il trattamento è di escludere il contatto con l'allergene. In questa situazione, i sintomi dovrebbero scomparire da soli e tutto ciò che rimane in modo che l'allergia non causi più inconvenienti è monitorare attentamente la dieta di te e del tuo bambino.

C'è un modo più radicale: i farmaci. Esistono diversi modi per trattare i farmaci.

L'uso di antistaminici

Tali farmaci riducono la produzione di istamina, prevengono una ricaduta della malattia, accelerano la distruzione dell'istamina nei tessuti.

Nella forma acuta di allergie (shock anafilattico, danno a vaste aree della pelle), puoi usare mezzi come:

  • Suprastin (disponibile in compresse, è consentito l'uso da 1 mese, il prezzo medio è di 120 rubli);
  • Tavegil (disponibile in compresse, sotto forma di sciroppo, iniezione,
    prezzo 110 - 250 rubli);
  • Loratadina (disponibile in compresse, il prezzo medio è di 20 rubli).

Con un'allergia senza complicazioni, puoi usare:

  • Telfast (disponibile in compresse, il prezzo medio è di 130 rubli);
  • Tsetrin (disponibile in compresse, il prezzo medio è di 150 rubli);
  • Claritin (disponibile in forma di compresse e sotto forma di sciroppo, prezzo 210-600 rubli).

L'uso di enterosorbenti

Questo è un elemento essenziale del trattamento. Tali farmaci rimuovono bene gli allergeni dal corpo, prevengono l'ulteriore intossicazione e il rilassamento corporeo e migliorano anche la microflora intestinale..

Questi includono:

  • Enterosgel (prezzo medio di 400 rubli);
  • Carbone attivo (prezzo medio 30 rubli);
  • Carbone bianco (prezzo medio di 120 rubli);
  • Smecta (prezzo medio 200 rubli);
  • Sorbex (prezzo medio 100 rubli).

L'uso di fondi esterni

Unguenti e creme non ormonali contro le allergie

I principi attivi di tali farmaci riducono l'infiammazione, alleviano il prurito, prevengono lo sviluppo di reazioni cutanee, ammorbidiscono la pelle e alleviano l'irritazione.

Questi includono:

  • Fenistil-gel (prezzo medio 400 rubli);
  • Bepanten (prezzo medio di 320 rubli);
  • Dermadrin (prezzo medio di 120 rubli);
  • Epidel (prezzo medio 800 rubli).

Unguenti e creme antiallergenici ormonali

Tali farmaci sono anche chiamati corticosteroidi. Sono necessari per forti reazioni sulla pelle, nonché nei casi in cui unguenti non ormonali non danno il risultato desiderato. Hanno potenti effetti antinfiammatori, antiallergici e immunosoppressori..

Questi unguenti e creme includono:

  • Triderm (prezzo medio 750 rubli);
  • Unguento all'idrocortisone (prezzo medio 30 rubli);
  • Gistan (il prezzo medio è di 140 rubli);
  • Advantan (prezzo 500 - 1300 rubli);
  • Unguento al prednisolone (prezzo medio di 20 rubli);
  • Sinaflan (prezzo medio 30 rubli).

Inoltre, i medici possono prescrivere i seguenti farmaci per alleviare i sintomi dell'allergia:

  • Salbutamolo: allevia la mancanza di respiro, restringe i vasi sanguigni nei bronchi, provoca il rilassamento muscolare, il prezzo medio è di 120 rubli;
  • Claridol: allevia il gonfiore e sopprime la tosse, può causare un effetto sedativo, il prezzo medio è di 80 rubli;
  • Xilometazolina: arresta la secrezione di muco dal naso, poiché ha un potente effetto vasocostrittore, il prezzo medio è di 50 rubli;
  • Olopatadina: allevia il prurito delle palpebre, elimina la lacrimazione e il rossore degli occhi, il prezzo medio è di 350 rubli.

Metodi alternativi di trattamento delle allergie al latte

Esistono molti modi alternativi per combattere le manifestazioni delle allergie al latte. Considera quelli più efficaci.

Bagni con utili decotti di erbe

Spesso si verificano allergie sulla pelle e i guaritori tradizionali raccomandano di fare regolarmente bagni con benefici decotti di erbe. Le erbe con effetto antinfiammatorio e antiprurito sono più adatte a questo..

Questi includono:

  • Camomilla - per preparare un brodo di camomilla, prendere 300 g di erba secca, versare 5 litri di acqua, far bollire e mettere da parte per 2 ore per insistere, quindi usare immediatamente;
  • Menta piperita - Prepara 100-200 g di erba secca di menta piperita tritata 2-3 l di acqua bollente e insisti in un luogo caldo sotto il coperchio per 30 minuti, quindi filtralo e aggiungi all'acqua per un bagno comune.
    La durata della procedura è di 10-15 minuti. Corso - 10-12 bagni;
  • Salvia: per preparare il bagno viene utilizzata una condensa condensata di salvia sclarea. Il farmaco viene aggiunto alla velocità di 200 ml per 100 l di acqua. La durata della procedura è di 8-15 minuti. Si consiglia di fare il bagno a giorni alterni o secondo lo schema "due giorni di fila con una pausa per il terzo". Corso - 12-18 bagni;
  • Calendula: tritare finemente 1 kg di foglie, fiori e steli della pianta e versare una massa di 3-4 litri di acqua fredda. Lasciare fermentare per 5-10 minuti, quindi dare fuoco e cuocere per 5 minuti. Togliere dal fuoco e insistere per 10 minuti. Filtrare e aggiungere al bagnomaria.

Altre ricette

  • Succo di aloe - applicare su aree altamente infiammate della pelle;
  • Lozione alla soda:
    • in un bicchiere di acqua calda è necessario sciogliere accuratamente 1,5 cucchiai. cucchiai di soda;
    • quindi prendere un tovagliolo o una benda, inumidirlo in soluzione di soda;
    • applicare sulle aree interessate del corpo;
    • di volta in volta, la garza deve essere inumidita e riapplicata sulla pelle;
  • Le patate bollite sono un ottimo modo per problemi al sistema respiratorio:
    • è necessario cuocere diverse patate con la buccia;
    • quindi il paziente dovrebbe chinarsi sul piatto;
    • coprire la testa con un asciugamano per evitare l'evaporazione del vapore;
    • respira così per alcuni minuti.

Ricette per neonati

Il brodo di semi di aneto è più adatto.

Aiuterà a far fronte a problemi digestivi..

Per preparare un tale decotto, devi versare mezzo cucchiaino di semi con acqua bollente e lasciar fermentare.

Dopo che il brodo si è raffreddato, somministrare 3-5 gocce al bambino.

A poco a poco, un singolo dosaggio viene aumentato a un cucchiaio.

Prevenzione

Se sei allergico al latte, la soluzione migliore è non mangiare cibi che contengono proteine ​​del latte..

Questo proteggerà almeno dalle reazioni più allergiche..

È inoltre necessario studiarne attentamente la composizione prima di acquistare qualsiasi prodotto per la presenza di allergeni in esso..

È importante sapere che anche dopo diversi anni di trattamento preventivo contro un'allergia alle proteine ​​del latte, non dovresti entrare in contatto con il latte.

E se durante il primo contatto potrebbe non esserci una reazione allergica violenta, quindi con contatti ripetuti, può verificarsi immediatamente.

Ciò accadrà perché non ci sarà la quantità necessaria di anticorpi per il primo contatto nel corpo, ma dopo un po 'di tempo, il sistema immunitario svilupperà sicuramente nuovi anticorpi, entreranno in contatto con l'allergene e, di conseguenza, l'allergia si manifesterà.

In modo che nei neonati non siano necessarie allergie al latte:

  • La donna incinta pensa attentamente al problema della nutrizione durante la gravidanza;
  • Nessuna intossicazione durante la gravidanza (alcol, sigarette, ecc.);
  • Nei primi mesi dell'allattamento al seno, la mamma dovrebbe evitare cibi potenzialmente pericolosi che possono causare allergie;
  • Durante l'alimentazione, sostituire il latte nella dieta della madre con prodotti a base di latte fermentato;
  • Sottoporsi periodicamente a un trattamento preventivo per una possibile allergia.

Se il bambino mostra ancora sintomi di allergia alle proteine ​​del latte, è necessario monitorare attentamente la situazione e adottare misure in tempo per evitare difficoltà, come varie patologie degli organi interni o problemi dermatologici.

previsione

Oggi sempre più persone soffrono di allergie alle proteine ​​del latte. Sfortunatamente, ci sono molti bambini tra loro. Ma ora, con lo sviluppo della medicina, è diventato molto più facile determinare cosa ha causato esattamente l'allergia, quindi il suo trattamento ha molto più successo di prima.

Secondo vari studi, quasi la metà di tutti i bambini, al raggiungimento dell'età di un anno, si sbarazza di questo disturbo e quasi il 90% guarisce entro 3-4 anni.

Molto raramente, un'allergia alle proteine ​​del latte dura per tutta la vita. Ma anche allora, le persone hanno una speranza infondata per gli allergologi, perché ogni anno vengono inventati sempre più farmaci che possono davvero aiutare con questo problema..

Recensioni

Conclusione

Quindi, un'allergia al latte è abbastanza comune, ma nella maggior parte dei casi non c'è nulla di sbagliato in questo. È solo necessario seguire alcune raccomandazioni dei medici e di volta in volta aderire a una dieta priva di lattasi e assumere farmaci secondo necessità.