Allergia al condizionamento dell'aria: come evitare un deterioramento del benessere

Nutrizione

Va ricordato che l'aria condizionata da sola non può causare malattie. Batteri patogeni, funghi e polvere si accumulano nel dispositivo a causa del suo uso improprio e pulizia prematura, influenzano negativamente il corpo.

Quando il condizionatore d'aria viene acceso dopo una pausa invernale, la polvere accumulata per molti mesi esplode, riempiendo la stanza di concentrato di vari allergeni: batteri pericolosi, virus, funghi, acari della polvere.

batteri

Il più pericoloso è il batterio della legionella, che si moltiplica nell'ambiente umido del sistema di condizionamento dell'aria. Diffondendosi nella stanza con un flusso d'aria, può causare malattie infettive acute del tratto respiratorio, fino a polmonite grave con esito fatale.

Fortunatamente, questo batterio è molto sensibile ai farmaci antibatterici del gruppo eritromicina e con tempestiva attenzione medica, il trattamento porta al completo recupero.

Di conseguenza, se i filtri del condizionatore d'aria sono intasati e non sono cambiati per lungo tempo, la probabilità di allergia soffre di più. In questo caso, ci sono sintomi di allergia all'aria condizionata, che spesso vengono scambiati per segni di raffreddore.

Sintomi allergici

  1. Respiro affannoso;
  2. Tosse secca, congestione bronchiale;
  3. Rinite allergica, manifestata da congestione nasale, gonfiore, abbondanti secrezioni trasparenti, frequenti starnuti;
  4. Arrossamento degli occhi, congiuntivite allergica, accompagnato da prurito e bruciore agli occhi, gonfiore delle palpebre;
  5. Eruzione cutanea (orticaria) accompagnata da spiacevole prurito.

Da cosa nasce realmente la cosiddetta allergia all'aria condizionata? Quali fattori contribuiscono all'insorgenza della malattia? Secondo gli esperti, esistono diverse cause di reazioni allergiche:

  1. Un filtro del condizionatore d'aria contaminato passa l'aria umida nella stanza, satura di microbi patogeni, virus e batteri;
  2. Spore di muffa per le quali l'aria umida all'interno del condizionatore d'aria è un terreno fertile ideale;
  3. Decomposizione di alcuni prodotti chimici di cui è fatto il condizionatore;
  4. Aria interna secca e viziata;
  5. Alta umidità.

Più specificamente, sotto l '"allergia al condizionamento dell'aria" si intende una serie di altre reazioni corporee, il cui aggravamento è provocato quando si accende il condizionatore d'aria.

Ciò include allergie alla polvere, determinate sostanze chimiche, reazione alle variazioni di temperatura, ipersensibilità all'aria troppo secca o troppo umida, ecc..

Trattamento e prevenzione

Se ci sono segni evidenti di un'allergia, dovresti prima cercare aiuto in ospedale. Il medico deve condurre un esame completo del paziente al fine di identificare il principale allergene - un irritante che ha provocato una reazione allergica.

In base al risultato dell'esame, verrà effettuato un trattamento adeguato. Prima di tutto, sarà mirato ad eliminare i sintomi della malattia nel paziente..

Inoltre, nei casi più gravi, può essere necessario un trattamento antibiotico..

Se le allergie sono regolari in coloro che si trovano in una stanza con aria condizionata, devono essere prese le seguenti misure:

  1. Se sei allergico alle sostanze chimiche che vengono spesso utilizzate nel sistema di condizionamento dell'aria, devi passare un'analisi per identificare l'irritante e rifiutare di usare il condizionatore d'aria o cambiare il dispositivo scegliendone un altro che non contenga sostanze chimiche dannose.
  2. In caso di reazione allergica alla polvere del condizionatore d'aria, è necessario cambiare il filtro. Si consiglia inoltre di eseguire la pulizia preventiva dell'aria, la pulizia a umido regolare della stanza.
  3. Se una reazione allergica si manifesta con elevata umidità o, al contrario, per alleviare la condizione si devono usare aria secca, creme idratanti o ionizzatori..
  4. Rispettare le regole per il funzionamento del condizionatore d'aria. Effettuare una pulizia regolare.
  5. Mantenere l'igiene nella stanza in cui si trova il condizionatore d'aria. Prevenire la muffa, evitare l'umidità elevata.
  6. Evitare sbalzi di temperatura ambiente. L'aria dovrebbe essere raffreddata uniformemente. La differenza di temperatura iniziale non deve superare 5-7 gradi. A poco a poco, questa differenza può essere aumentata, ma senza portarla a valori assurdi.

Se sei soggetto a reazioni allergiche, le misure preventive devono essere prese in una stanza con aria condizionata..

La pulizia regolare o la sostituzione dei filtri aiuterà a prevenire le allergie al condizionamento dell'aria e, di conseguenza, a evitare complicazioni e malattie più gravi..

L'emergere e la manifestazione di questo tipo di allergia.

Come può verificarsi una reazione negativa del corpo ai prodotti per l'igiene?.

Come si manifesta questa malattia.

Quali sono le conseguenze dopo essere stati in giardino.

L'aria condizionata può causare allergie. Allergia al condizionamento dell'aria: cause, sintomi e cosa fare

Si abituano rapidamente al bene! Questo vale anche per i condizionatori domestici. Il loro uso aumenta davvero il livello di comfort per le persone. Ma nonostante tutti i vantaggi, ci sono dubbi sul fatto che questo tipo di elettrodomestici possa provocare una grave allergia. Dovrebbe essere esaminato se vi sia almeno un po 'di verità in tali affermazioni..

Direttamente, lo stesso sistema split non può causare reazioni allergiche del corpo. In effetti, il "Conder" è lo stesso frigorifero, funziona solo non sul congelatore, ma sul soggiorno. Prende il calore dalla stanza e lo porta in strada. Il refrigerante circola in un sistema sigillato e non può provocare reazioni. Sulla base di questo, un'allergia all'aria condizionata si riferisce alla categoria di racconti o storie dell'orrore da Internet.

Ma con un uso improprio, la "divisione" può diventare una casa per batteri e funghi. Ciò è dovuto alla peculiarità di questa tecnica: durante il funzionamento, l'umidità si accumula all'interno dell'unità. Per questo motivo, i seguenti agenti patogeni possono depositarsi nel sistema di drenaggio:

La legionella e gli streptococchi possono depositarsi in sistemi divisi. Ma la probabilità di infezione e lo sviluppo di una reazione allergica non è maggiore rispetto a quando si utilizza un aspirapolvere o un divano che non è stato pulito per lungo tempo. Pertanto, il tipo di batteri in qualsiasi elettrodomestico determina l'ambiente, non il dispositivo stesso !

Prima dell'inizio della stagione fredda, l'aria condizionata, con l'umidità rimasta all'interno, può diventare una casa per i microrganismi patogeni. In indica la necessità di pulire i filtri e gli elementi di base. Se si esegue la manutenzione dell'attrezzatura in modo tempestivo, non ci possono essere problemi.

Anche quando il refrigerante fuoriesce dal sistema, è improbabile che causi allergie. Il freon moderno non ha effetti gravi né sull'ambiente, né sull'uomo.

Come mantenere l'aria condizionata per evitare allergie

Corretto e tempestivo, necessario per il funzionamento sicuro dell'attrezzatura. Per la pulizia di revisione (complessa), si consiglia di contattare gli specialisti e l'utente deve eseguire la pulizia del filtro. I produttori di apparecchiature hanno fornito tutto in modo che sia facile raggiungere gli elementi del filtro. La manutenzione viene eseguita come segue:

Dopo il montaggio, il condizionatore d'aria può essere utilizzato immediatamente. È ideale per effettuare un lavaggio accurato due volte all'anno: prima dell'uso intensivo del condizionatore d'aria e dopo la fine della stagione estiva. Devi pulire i filtri due volte al mese..

Vi auguro aria pulita e confortevole! lascia un commento!

I moderni condizionatori d'aria hanno molte funzioni utili: raffreddamento, riscaldamento, ionizzazione dell'aria. Grazie a loro, il benessere e la salute dei residenti è migliorato. Tuttavia, i proprietari di sistemi divisi a volte notano reazioni allergiche durante il funzionamento del dispositivo. Vale la pena capire perché c'è un'allergia all'aria condizionata e come risolvere la situazione.

Sintomi allergici

Sotto l'influenza di sistemi divisi, una persona può sentire molte manifestazioni spiacevoli. Sintomi di un'allergia all'aria condizionata:

  • Mancanza di respiro e congestione nasale.
  • Tosse e starnuti costanti, dopodiché non si sente alcun sollievo.
  • Congiuntivite di natura allergica, manifestata dall'infiammazione della mucosa dell'occhio. Naso che cola in cui una grande quantità di muco chiaro scorre dal naso.
  • È difficile per una persona guardare la luce, sente una sensazione di bruciore nei suoi occhi e lacrime.
  • L'aspetto di un'eruzione cutanea. Può avere un carattere diverso ed è spesso accompagnato da prurito..

Osservando le regole per il funzionamento del condizionatore d'aria, è possibile evitare reazioni allergiche e mantenere la salute. Nei casi in cui si manifesta uno di questi sintomi, è necessario consultare uno specialista e ottenere un trattamento. Successivamente, il sistema split viene pulito e riparato.

Cause della malattia

Vale la pena identificare le cause delle allergie in una persona che vive in un appartamento climatizzato.

Essiccazione ad aria

L'aria eccessivamente secca influisce sulle condizioni della pelle: arrossisce e si sbuccia. Il rinofaringe mucoso perde umidità e si assottiglia. Le reazioni allergiche causano grave disagio.

Il condizionatore d'aria non è in grado di asciugare l'aria nella stanza abbastanza da causare tali sintomi. Al contrario, porta l'indicatore di umidità a un livello al quale la muffa, il principale allergene, non può riprodursi. L'effetto essiccante del balsamo colpisce solo le pelli molto sensibili. Poiché l'epidermide dei bambini è più vulnerabile, è più probabile un'allergia al condizionamento dell'aria in un bambino dovuta all'aria secca.

Alta umidità

Oltre all'eccessiva secchezza, le allergie possono anche provocare alta umidità. L'umidità nella stanza favorisce la crescita di muffe e altri tipi di funghi. Diffondono le loro controversie in tutto l'appartamento e riducono l'immunità quando ingerite. Gli ionizzatori aiutano a ridurre l'umidità: dispositivi autonomi o condizionatori d'aria integrati.

Differenze di temperatura

Un brusco cambiamento di temperatura può causare ipotermia. Il fresco prodotto dal condizionatore d'aria provoca spesso uno stato stressante del corpo. Questo accade quando una persona entra da un calore di 30 gradi in una stanza con un regime di temperatura di 20 gradi.

Evitando regolazioni estreme del termometro, è possibile prevenire i sintomi di allergia. È necessario abbassare la temperatura di 2-3 gradi ogni mezz'ora, portando gradualmente l'indicatore al livello richiesto.

raffreddori

I sintomi del raffreddore comune assomigliano spesso a reazioni allergiche. In modalità di raffreddamento, le masse di aria fredda escono dal sistema split. Se ti siedi o stai in piedi nelle immediate vicinanze dell'apparecchio per un lungo periodo di tempo, i primi segni di un raffreddore possono assomigliare ad un'allergia..

Alta concentrazione di polvere

Dopo aver installato il condizionatore d'aria, i proprietari di case raramente ventilano la stanza. Di conseguenza, la stessa aria circola nella stanza. Diventa stantio, crea una sensazione di soffocamento. In tale aria, la concentrazione di polvere e polline delle piante domestiche è molto più elevata. Queste condizioni influenzano negativamente la pelle di ogni bambino e adulto..

Prodotti chimici per il condizionamento dell'aria

Per il raffreddamento e il riscaldamento dell'aria nei condizionatori d'aria utilizzare i freon e alcuni alcoli poliidrici. Con il corretto funzionamento del sistema split, nulla entra nelle masse d'aria. Tuttavia, i fumi di refrigeranti possono fuoriuscire nell'aria in una piccola quantità ed entrare nel corpo dei residenti. Un'allergia al condizionatore freon si manifesta con tosse, nausea, gola secca e un attacco asmatico.

Le condizioni dei tubi ermetici del condizionatore d'aria devono essere controllate regolarmente. In caso di perdita di refrigerante, i componenti danneggiati verranno riparati immediatamente. Tali misure possono mantenere la salute e aumentare la durata delle apparecchiature.

Problema di filtro

Ogni condizionatore d'aria contiene filtri grossolani e fini. Il primo cattura grossi detriti, ragnatele e semi di piante. Un filtro fine intrappola polvere fine, polline e fumo di tabacco. Questi filtri si sporcano nel tempo, il che riduce l'efficienza del processore. Dopo diversi mesi di funzionamento del sistema split, una grande quantità di polvere si accumula sui filtri, che contiene virus, batteri e funghi.

I microrganismi depositati sugli elementi detergenti si moltiplicano attivamente (specialmente nell'aria umida). Se si accende il condizionatore d'aria dopo un lungo periodo di inattività, vengono gettati nella stanza, causando reazioni allergiche nelle persone.

Fattori che contribuiscono alla comparsa di allergie in presenza di aria condizionata in casa:

  • un potente dispositivo serve una piccola stanza;
  • il proprietario dell'appartamento pulisce raramente i filtri;
  • la riparazione del sistema split non è stata eseguita per molto tempo.

Pertanto, i climatizzatori da soli non sono in grado di provocare allergie. Tosse, mucose secche e arrossamento della pelle compaiono solo se il dispositivo viene utilizzato in modo improprio.

Filtri per aria condizionata per chi soffre di allergie

L'aria condizionata per chi soffre di allergie dovrebbe avere un motore inverter in grado di modificare la velocità. Ciò consente di commutare il dispositivo su diverse modalità operative. Il sistema filtra l'aria in più fasi per la massima pulizia. Vale la pena considerare i principali tipi di filtri.

fotocatalitico

Il principio di funzionamento del filtro ricorda il lavoro di un elemento di carbone finemente poroso. Tuttavia, include additivi speciali che eliminano vari odori che intrappolano microrganismi e sostanze chimiche per 3-5 anni.

I filtri zeolite vengono lavati ed asciugati ogni 1000 ore di funzionamento. Dopo la pulizia, vengono posti alla luce diretta del sole per 3-4 ore.

I filtri fotocatalitici a base di ossido di titanio servono meno, ma purificano l'aria in modo più efficiente. Devono essere cambiati ogni anno. Non devono essere lavati, ma devono essere portati al sole ogni 300 ore di funzionamento.

Plasma

Negli elementi filtranti al plasma, l'aria viene ionizzata, sottoposta a una tensione di diverse migliaia di volt. Le particelle di polvere si caricano. Quando si passa un filtro elettrostatico di polarità opposta, vengono ritardati.

Il vantaggio dei filtri al plasma è che le dimensioni delle particelle non contano. La qualità della pulizia del condizionatore d'aria dipende dalla forza della carica ricevuta dalla particella e dalla capacità di aderire insieme ad altri simili.

Non è necessario sostituire e pulire i filtri al plasma e la loro efficienza raggiunge il 95%. Questi indicatori indicano l'elevata efficienza di tali elementi nell'eliminazione degli allergeni organici e inorganici..

antibatterico

L'efficacia dei sistemi split per chi soffre di allergie è aumentata se dotata di filtri antibatterici. I microrganismi vengono catturati e quindi distrutti. I microbi non si riproducono non penetrano nella stanza.

Il filtro per catechina è uno dei tipi di detergenti antibatterici. Neutralizza batteri e virus, scomponendoli in radicali. Il filtro anticorpale è in grado di scindere spore e protozoi fungini..

Un filtro deodorante viene utilizzato come aggiunta al sistema di pulizia principale. Ha una grande superficie, che consente di eliminare efficacemente fumo e odori. Tale aria condizionata è particolarmente efficace nella casa dei fumatori..

Allergia al condizionamento dell'aria: mito o realtà?

Gli esperti affermano che le allergie all'aria condizionata sono un mito. Non esiste una tale allergia in natura. Ma allora perché alcune persone iniziano a starnutire, tossire e "piangere" non appena sentono un colpo dal condizionatore d'aria? Ci possono essere diversi motivi per questo:

  • Sei sensibile all'aria interna troppo secca o troppo umida. Se sei preoccupato per la tosse, il naso secco o il mal di gola, assicurati di prestare attenzione all'umidità.
    Esci: acquista un umidificatore e uno ionizzatore..
  • Sei allergico alla polvere. Una manifestazione chiave di tale allergia è la tosse e i sintomi asmatici..
    Uscita: più spesso eseguire la pulizia a umido della stanza, lavare regolarmente rivestimenti in tessuto, letti, ecc., Utilizzare un aspirapolvere..
  • Non si reagisce al condizionatore d'aria stesso, ma all'aria viziata, che "insegue" il condizionatore d'aria. La stanza non viene ventilata, ma si raffredda, gli stessi batteri circolano nell'aria, polvere, ecc..
    Uscita: ogni 2 ore, uscire all'aria aperta o aprire le finestre nella stanza per almeno 15-20 minuti.
  • Potresti essere sensibile agli sbalzi di temperatura. Ad esempio, sulla strada +30, corri in ufficio e accendi il condizionatore d'aria a +18 per la gioia.
    Esci: prova ad abbassare gradualmente la temperatura. Ad esempio, se l'esterno è +30, accendi prima il condizionatore d'aria a +27, dopo mezz'ora riduci a 23, quindi dopo un'altra mezz'ora puoi metterlo a +18.
  • Il filtro nel tuo condizionatore d'aria non è cambiato da molto tempo, è intasato e reagisci alla polvere e ad altre sostanze irritanti che si sono accumulate lì.
    Uscita: sostituire urgentemente il filtro del condizionatore d'aria.
  • Sei allergico al glicole propilenico. Questo prodotto chimico è utilizzato in molti sistemi di condizionamento dell'aria..
    Uscita: consultare un medico e fare il test. Se sei allergico a questa sostanza, cerca un condizionatore d'aria dove non viene utilizzato..

Se noti un errore, seleziona il testo necessario e premi Ctrl + Invio per informare l'editor.

Allergia alla biancheria intima

I letti di alta qualità raramente causano allergie. Fondamentalmente, l'immunità non vuole tollerare le fibre sintetiche in lenzuola, federe. Esistono diversi elementi che possono portare a una malattia. I più comuni sono:

  • accessori ad alto contenuto di coloranti tossici;
  • prodotti chimici domestici usati nel lavaggio;
  • la presenza di acari della polvere, in particolare cuscini in piuma, coperte.

Prima di prendere qualsiasi misura, trattamento, è necessario stabilire la natura dell'allergene. Quindi, in tempo per eliminarlo dall'ambiente domestico. Solo in questo caso il risultato sarà positivo.

Un'allergia alla biancheria da letto si verifica a causa di tessuti di scarsa qualità. Oggi, nella fabbricazione di tali prodotti vengono utilizzati vari prodotti chimici. Ciò consente di risparmiare le finanze dei produttori, ma ha un effetto dannoso sulla salute dei consumatori..

È molto importante scegliere non solo la biancheria da letto, ma anche i mezzi per prendersi cura di loro. Spesso le allergie sono causate da ammorbidenti, detergenti e balsami. Tutti sono basati su sostanze chimiche. Naturalmente, al corpo non piace il costante contatto con gli allergeni. La scelta della biancheria dovrebbe essere consapevole..

Per proteggersi il più possibile dalle reazioni allergiche, è consigliabile avvicinarsi alla scelta dei set di letti in modo responsabile. Osservando alcune regole, è possibile ridurre al minimo il rischio di allergie:

1. Tessuti naturali. Il letto è scelto solo da materiali naturali. Ad esempio: lino, cotone, seta. La biancheria è piuttosto costosa, ma la salute è più cara..
2. Filler di origine naturale. Nei cuscini, coperte e materassi, lo stucco deve essere ecologico, inodore. Se non è possibile cambiare tutta la biancheria da letto, devono essere somministrati per la disinfezione, la pulizia. Soprattutto cuscini di piume, piumini o trapunte di cotone.
3. Prestare attenzione alle proprietà antistatiche del materiale. Più sono alti, migliore e più sicuro è il bucato.
4. Traspirabilità. Un'altra condizione importante che consentirà di ridurre al minimo il rischio di manifestazioni allergiche.

Le allergie al letto sono spesso causate da prodotti per la pulizia della casa. Puoi evitarlo usando i mezzi più sicuri. Ideale: un gel per lavare i vestiti del bambino con ingredienti naturali.

Inoltre, sciacquare a fondo il letto. Secco al sole o a temperature molto elevate. La stiratura uccide le zecche. Non dovresti trascurare questa azione. Se il letto si perde, liberarsene immediatamente.

Un'allergia alla biancheria intima è difficile da diagnosticare. Dai la colpa ai sintomi, simili ad altre reazioni allergiche. Pertanto, non appena si notano manifestazioni del problema, andare in ospedale. Test di laboratorio aiuteranno a stabilire un allergene.

Sintomi della malattia

Il contatto con una sostanza pericolosa avviene direttamente attraverso la pelle, il sistema respiratorio. Pertanto, sono loro che soffrono più spesso. A seconda dell'allergene, della sua aggressività, le manifestazioni differiscono.

  • eruzioni cutanee;
  • secchezza, desquamazione della pelle;
  • eczema;
  • dermatite;
  • segni di raffreddore, ma senza febbre;
  • debolezza generale.

Trattamento di allergia a letto

Nella maggior parte dei casi, questo tipo di allergia non richiede un trattamento speciale. Assumere farmaci solo se i sintomi sono abbastanza gravi. Hai solo bisogno di cambiare il letto in prodotti di qualità. Aderire alle misure preventive di base. Cambio tempestivo di lenzuola, federe, copripiumini.

Una crema allergica aiuterà a rimuovere eruzioni cutanee, arrossamenti. Dovrebbe essere raccomandato da uno specialista. Se compaiono segni, si consiglia di consultare un medico. Deciderà sulla necessità di un effetto terapeutico..

Allergia alla biancheria intima

La biancheria intima provoca reazioni allergiche per gli stessi motivi della biancheria da letto. Il problema ha le sue caratteristiche. Non è sufficiente scegliere articoli di qualità. Devono adattarsi esattamente. È meglio comprare biancheria intima piuttosto costosa, ma di alta qualità. Come quindi risolvere il problema delle allergie.

La biancheria, scelta in modo improprio, da materiali di bassa qualità non può solo portare a una risposta immunitaria negativa. Spesso un atteggiamento irresponsabile porta a gravi problemi di salute. Pertanto, questo problema dovrebbe essere preso più seriamente della scelta e della cura del letto..

Sintomi di allergia al letto

  • Tosse, soprattutto dopo la mattina, dopo una lunga permanenza a letto;
  • Dispnea;
  • Naso che cola costantemente, congestione nasale (rinite allergica);
  • Rossore, eruzione cutanea;
  • Prurito della pelle.

Perché c'è un'allergia alla biancheria da letto?

  1. In primo luogo, tessuto sintetico di bassa qualità. Le fibre di tessuto e i coloranti che compongono la sua composizione possono essere un allergene.
  2. In secondo luogo, la biancheria da letto può essere lavata con un detergente troppo aggressivo per la pelle: una polvere con un alto contenuto di fosfato, coloranti, balsamo inappropriato e sciacquato male. Sebbene molti produttori etichettino i loro prodotti: "Ipoallergenico", "Testato dai dermatologi", molte polveri non sono ancora sicure. Possibile allergia all'ammorbidente.
  3. In terzo luogo, la lettiera può contenere polvere, muffe, funghi, acari della polvere e i loro prodotti di scarto. Soprattutto molti si accumulano in cuscini di piume e piumini, coperte di cotone. Un acaro della polvere si nutre di microparticelle di pelle umana e rilascia escrementi che possono causare allergie..

Come scegliere biancheria da letto ipoallergenica

  1. Tessuto naturale di qualità. (100% cotone, lino o seta naturale). Certo, il prezzo di tale biancheria è piuttosto alto. Ma con le allergie, non dovresti risparmiare sulla qualità. L'unico inconveniente è che dopo il lavaggio, dovrai sempre stirare (soprattutto la biancheria);
  2. Polvere sicura a basso contenuto di fosfato o polvere di sapone per bambini con una composizione naturale. Quando si lava in una macchina da scrivere, vale la pena mettere un risciacquo aggiuntivo. Non utilizzare l'ammorbidente. Un'allergia all'ammorbidente nei bambini è abbastanza comune;
  3. Solo riempitivo sintetico ipoallergenico per cuscini e coperte. Deve essere ecologico e inodore;
  4. Le fibre dovrebbero avere buone caratteristiche antistatiche in modo che la polvere non si accumuli - un ambiente per gli acari della polvere;
  5. I prodotti devono consentire all'aria buona di entrare e trattenere il calore. Gli acari della polvere preferiscono luoghi umidi, caldi e non ventilati;
  6. I cuscini e le coperte di riempimento non devono perdere forma, accartocciarsi. Preferibilmente, se sarà ben lavato in lavatrice a una temperatura superiore a 60 gradi. I nostri principali nemici, acari della polvere, muoiono solo a questa temperatura;

È necessario lavare l'intero set di biancheria da letto 1-2 volte a settimana in acqua calda e con speciali additivi chimici con acaricidi. La federa può essere lavata più spesso.

Nei giorni di sole asciutto, fai la biancheria da letto al sole in modo che si riscaldi bene durante il giorno. Gli acari della polvere non tollerano le radiazioni ultraviolette.

Soffermiamoci su riempitivi specifici:
Poliestere (fibra di poliestere). L'inverno sintetico è una fibra di poliestere solida, incompleta. Qual è la differenza? Il poliestere è più leggero di un winterizer sintetico. L'inverno sintetico contiene adesivo al lattice e può potenzialmente causare allergie più resistenti al tatto. Le ditte offrono molti riempitivi di biancheria da letto ipoallergenici..

Una reazione allergica può anche provocare biancheria intima di scarsa qualità. Un'allergia alla biancheria intima può verificarsi a causa di tessuti sintetici con coloranti aggressivi e dimensioni errate.

Trattamento di allergia al lino

Per ridurre gli attacchi allergici, oltre all'assunzione di farmaci, è necessario ridurre il contatto con gli allergeni domestici..

Per fare questo, è necessario pulire adeguatamente l'appartamento e mantenere un ordine adeguato in esso. Per la pulizia, scegli l'orario in cui il bambino non è a casa.

Se sei allergico, la pulizia viene eseguita in un respiratore speciale.

Se trovi un errore nel testo, assicurati di farcelo sapere. Per fare ciò, seleziona semplicemente il testo con l'errore e premi Maiusc + Invio o fai semplicemente clic qui. Grazie molto!

batteri

Il più pericoloso è il batterio della legionella, che si moltiplica nell'ambiente umido del sistema di condizionamento dell'aria. Diffondendosi nella stanza con un flusso d'aria, può causare malattie infettive acute del tratto respiratorio, fino a polmonite grave con esito fatale.

Di conseguenza, se i filtri del condizionatore d'aria sono intasati e non sono cambiati per lungo tempo, la probabilità di allergia soffre di più. In questo caso, ci sono sintomi di allergia all'aria condizionata, che spesso vengono scambiati per segni di raffreddore.

Sintomi allergici

  1. Respiro affannoso;
  2. Tosse secca, congestione bronchiale;
  3. Rinite allergica, manifestata da congestione nasale, gonfiore, abbondanti secrezioni trasparenti, frequenti starnuti;
  4. Arrossamento degli occhi, congiuntivite allergica, accompagnato da prurito e bruciore agli occhi, gonfiore delle palpebre;
  5. Eruzione cutanea (orticaria) accompagnata da spiacevole prurito.

Da cosa nasce realmente la cosiddetta allergia all'aria condizionata? Quali fattori contribuiscono all'insorgenza della malattia? Secondo gli esperti, esistono diverse cause di reazioni allergiche:

  1. Un filtro del condizionatore d'aria contaminato passa l'aria umida nella stanza, satura di microbi patogeni, virus e batteri;
  2. Spore di muffa per le quali l'aria umida all'interno del condizionatore d'aria è un terreno fertile ideale;
  3. Decomposizione di alcuni prodotti chimici di cui è fatto il condizionatore;
  4. Aria interna secca e viziata;
  5. Alta umidità.

Più specificamente, sotto l '"allergia al condizionamento dell'aria" si intende una serie di altre reazioni corporee, il cui aggravamento è provocato quando si accende il condizionatore d'aria.

Ciò include allergie alla polvere, determinate sostanze chimiche, reazione alle variazioni di temperatura, ipersensibilità all'aria troppo secca o troppo umida, ecc..

Trattamento e prevenzione

Se ci sono segni evidenti di un'allergia, dovresti prima cercare aiuto in ospedale. Il medico deve condurre un esame completo del paziente al fine di identificare il principale allergene - un irritante che ha provocato una reazione allergica.

In base al risultato dell'esame, verrà effettuato un trattamento adeguato. Prima di tutto, sarà mirato ad eliminare i sintomi della malattia nel paziente..

Inoltre, nei casi più gravi, può essere necessario un trattamento antibiotico..

Se le allergie sono regolari in coloro che si trovano in una stanza con aria condizionata, devono essere prese le seguenti misure:

La pulizia regolare o la sostituzione dei filtri aiuterà a prevenire le allergie al condizionamento dell'aria e, di conseguenza, a evitare complicazioni e malattie più gravi..

Aria condizionata per i vestiti. Composizione e applicazione.

Il condizionatore d'aria per abbigliamento è progettato per alleviare l'elettricità statica, aromatizzare e ammorbidire i tessuti per una sensazione più confortevole quando indossato. I suoi componenti standard sono: acqua, emollienti, aromi, conservanti e tensioattivi. E ciascuno dei componenti può causare reazioni allergiche. I tensioattivi spesso scrivono molto sui pericoli, ma sapevi che il silicone usato nella composizione (che viene utilizzato per preservare la luminosità del prodotto) non si decompone nell'ambiente naturale.

La situazione è simile con aromi e conservanti: più stabile e forte è il sapore, più complessa è la sua formula chimica e non vi è alcuna garanzia che non contenga parabeni o altri irritanti. Ma la cosa più importante, tornando alla natura con il liquido alla fine del lavaggio, l'intero set non si decompone in componenti sicuri, ma, una volta in fognature e stagni, tornerà a casa tua con acqua di rubinetto.

Potrebbe esserci un'allergia al condizionamento dell'aria, cause?

"Bene, per favore spegni il tuo condizionatore!" Sono già allergico a lui! ” - sicuramente hai sentito tali richieste da familiari o colleghi. E questo non è un capriccio. In effetti, succede che quando il condizionatore d'aria è acceso, qualcuno inizia a tossire e starnutire ininterrottamente, e talvolta applica un fazzoletto sul viso. Nel frattempo, i medici affermano con sicurezza che un'allergia all'aria condizionata non è altro che una finzione.

Vediamo cosa succede effettivamente a una persona durante gli attacchi della cosiddetta allergia ai condizionatori d'aria? In primo luogo, appaiono solo quando questo elettrodomestico è acceso. Quando lo spegni, è molto più facile respirare per gli afflitti. In secondo luogo, le persone di solito si lamentano di sintomi come tosse, mal di gola, starnuti, gusto inspiegabile in bocca, naso che cola spontaneamente e lacrimazione. Qual è la conclusione? Leggi sotto. Ci sono diverse ragioni per questo disturbo, e ognuna ha il suo modo di risolvere.

Filtri intasati

Una reazione allergica non è causata dal funzionamento del condizionatore d'aria, ma dalla polvere che vola nell'aria. In altre parole, si svolge il solito. Dopotutto, poche persone pensano alla pulizia tempestiva dei filtri del dispositivo. Accade spesso che il condizionatore apra la stagione primavera-estate con tutte le riserve di polvere che sono riuscite a depositarsi in esso l'anno scorso.

Cosa fare: cambiare regolarmente i filtri, tutto qui. Sui modelli moderni di condizionatori d'aria e sistemi split, ci sono quasi sempre indicatori che "raccontano" della necessità di tale sostituzione. Se l'indicatore non viene fornito sul dispositivo, controllare le condizioni dei filtri ogni 3-4 mesi.

Polvere onnipresente

Le particelle di polvere sono nascoste non solo nei "contenitori" del condizionatore d'aria, ma sono sufficienti in qualsiasi stanza. E soprattutto molta polvere in cui la pulizia ad umido viene eseguita raramente. Quando il condizionatore d'aria si accende, potenti flussi d'aria iniziano a circolare in tutta la stanza. Naturalmente, tutta la polvere, che "sonnecchia" silenziosamente prima negli angoli, parte per il volo libero, e qui devi davvero respirarla. Ciò che sorprende quindi è che quando il condizionatore d'aria funziona, tossisci?

Cosa fare: eseguire regolarmente la pulizia a umido. Include la pulizia dei pavimenti e la rimozione della polvere domestica dalle superfici dei mobili con un panno umido. Negli uffici e nelle aree di lavoro, si consiglia la pulizia a umido almeno una volta al giorno. A casa, puoi farlo ogni giorno e una volta ogni due giorni, ma sicuramente non meno di una volta alla settimana.

Aria secca

L'aria interna secca e talvolta stantia è comune. In effetti, molti lo considerano seriamente: poiché il condizionatore d'aria è in funzione, non è necessario aprire le finestre per la ventilazione. E questo è fondamentalmente il punto di vista sbagliato. Ventilare la stanza può e dovrebbe. Ma, ovviamente, non nel momento in cui il condizionatore d'aria funziona, ma quando è spento.

Cosa fare: ventilare una stanza, un appartamento, un ufficio. È possibile aprire le finestre a questo scopo ogni due ore e la ventilazione dovrebbe essere di almeno 10 minuti. Un'altra decisione intelligente è quella di acquistare e installare un umidificatore o una fontana interna nella stanza..

Alta umidità

Il problema è esattamente l'opposto di quello precedente. L'umidità e l'umidità nella stanza è anche un'occasione per tossire. Inoltre, in condizioni di elevata umidità, iniziano facilmente tutti i tipi di funghi e muffe. E, non appena il "soffio" inizia dal condizionatore d'aria, le spore fungine e le particelle di muffa iniziano a muoversi liberamente nell'aria. Se entrano nel tuo corpo attraverso il tratto respiratorio, non finiranno in nulla di buono: l'indebolimento dell'immunità e lo sviluppo di malattie fungine è quasi inevitabile.

Cosa fare: osservare l'igiene della stanza, identificare e rimuovere tempestivamente gli accumuli di funghi e muffe su pareti, soffitti, in diversi angoli segreti, ecc. E ancora meglio: acquista uno ionizzatore. Non solo asciugherà l'aria, ma la pulirà anche dall'inquinamento.

Differenze di temperatura

Non importa quanto ti piace la freddezza artificiale prodotta dal condizionatore d'aria, il tuo corpo può reagire come lo stress. Immagina: dalla strada, dove il calore di trenta gradi, si entra in una stanza con una temperatura dell'aria di 18-20 gradi. Da un lato, è bello e, dall'altro, vengono creati i prerequisiti per l'ipotermia. E com'è ?

Cosa fare: evitare temperature estreme. È necessario abbassare delicatamente la temperatura, di 2-3 gradi ogni mezz'ora. Sulla strada +30? Quindi accendi prima il condizionatore d'aria a + 27-28 gradi. Quindi, dopo mezz'ora, abbassa la temperatura a 25-26 gradi, quindi - a 23-24. E così gradualmente arriva al minimo a cui ti sentirai a tuo agio.

Glicole propilenico

Questo liquido incolore viene utilizzato nei condizionatori d'aria come antigelo ("freddo"), perché ha buone proprietà di raffreddamento. L'odore del glicole propilenico non può essere definito molto pronunciato, ma può causare irritazione e una reazione allergica..

Cosa fare: andare dal medico e sottoporsi al test per escludere altre possibili cause di allergie. Pensa a cambiare il condizionatore d'aria: devi cercare un modello con un diverso principio di raffreddamento.

Essendo un tipo di attrezzatura relativamente nuovo, l'aria condizionata è entrata con sicurezza nelle nostre vite, donando freschezza vitale e facendoci dimenticare il caldo soffocante estivo fuori dalla finestra.

Nonostante l'eccezionale praticità dei sistemi di controllo del clima, molti utenti lamentano una reazione allergica pronunciata che si verifica durante il loro funzionamento. Naso che cola, tosse parossistica persistente e lacrimazione: questi sono i principali segni della cosiddetta allergia all'aria condizionata.

Tuttavia, gli allergologi sono più cauti nella valutazione, sostenendo che di per sé non un singolo tipo di elettrodomestico può causare allergie. Quindi cos'è?

Il dispositivo del dispositivo presume, oltre al sistema di raffreddamento stesso, la presenza di una coppia di filtri, uno dei quali intrappola grandi segmenti di polvere e il secondo, più frequente, purifica l'aria di microparticelle di prodotti vitali umani, odori sgradevoli, fumo di sigaretta e batteri, che sono contenuti in eccesso nello spazio aereo del chiuso premesse.

Secondo le regole di funzionamento, è necessario pulire tali filtri abbastanza spesso - negli edifici pubblici una volta ogni due settimane e negli edifici residenziali - almeno una volta ogni 1-2 mesi. Chiunque legga le istruzioni per il condizionatore d'aria è ben consapevole di questa caratteristica di questo elettrodomestico. Ma, onestamente, quanti proprietari aderiscono esattamente alle regole scritte?

Il fatto che il condizionatore d'aria situato sotto il soffitto stesso sia abbastanza difficile da smontare da solo può servire da giustificazione, e il richiamo degli specialisti è costoso e la fila per la fornitura di tali servizi nella stagione calda è enorme. Di conseguenza, sporco, polvere, agenti cancerogeni dannosi e intere colonie di batteri, cadendo nel flusso di aria fredda soffiata, si diffondono con grande velocità in tutto l'appartamento, causando i sintomi che abbiamo menzionato sopra.

Come puoi vedere, i condizionatori d'aria stessi difficilmente possono essere biasimati per l'impatto negativo sul sistema immunitario del corpo e soggetti a regolare pulizia dei filtri, pulizia a umido nella stanza e ventilazione regolare, nessun allergene che vive nei condizionatori d'aria ha paura di te.

Oltre a provocare una reazione allergica, gli elettrodomestici climatici sono accusati di un impatto negativo sul benessere, mettendo in difetto le seguenti caratteristiche:

Essiccazione eccessiva di masse d'aria in una stanza climatizzata. Qualsiasi sistema split, in virtù delle sue caratteristiche, asciuga davvero l'aria. Inoltre, la maggior parte dei casi di questa tecnica è appositamente dotata della funzione di drenaggio dell'aria. Questo fenomeno ha i suoi aspetti positivi. L'essiccazione è la prevenzione della crescita di muffe, infezioni fungine delle pareti e del soffitto della stanza, rimuove l'odore di umidità e fioritura inerente a un clima con elevata umidità.

Nel tentativo di proteggere i consumatori dall'inconveniente della secchezza, la maggior parte dei produttori stabilisce chiaramente un limite per questa condizione, quindi l'umidità in una stanza climatizzata non scende al di sotto del 49%. Si consiglia a coloro che si sentono a disagio di utilizzare tutti i tipi di umidificatori per aumentare questo indicatore nella stanza.

Provoca raffreddori. Inutile dire che non c'è niente di meglio di un getto di aria fredda cocente che raffredda un corpo riscaldato dal calore. Tuttavia, per evitare l'ipotermia, i medici raccomandano di consentire al corpo di abituarsi gradualmente alla nuova temperatura.

La differenza di temperatura iniziale tra la casa e la strada non deve superare i 5-7 ° C. Dopo un po 'di tempo, è possibile aumentare gradualmente il divario, abbassando la temperatura all'interno dell'edificio. La cosa principale è farlo senza fanatismo, perché la spina della temperatura massima non deve superare i 18-20 ° C. Altrimenti, il sistema vascolare di una persona è soggetto a un grande carico e può non funzionare correttamente, causando patologie cardiache o catarrali.

Malattie virali causate da microrganismi che vivono nel condizionatore d'aria. In effetti, in un certo senso, il sistema di controllo del clima è un vero terreno fertile per tutti i tipi di virus e agenti patogeni. Ma, solo in un caso: se la pulizia e il lavaggio di entrambi i filtri non vengono eseguiti in tempo e correttamente. Non risparmiare tempo e denaro per mantenere la pulizia del tuo elettrodomestico e nessun virus indugi solo all'interno.

Una reazione allergica ai prodotti chimici contenuti nel sistema di refrigerazione. Il raffreddamento dell'aria che passa attraverso il condizionatore d'aria si verifica sotto l'influenza di alcune reazioni chimiche, per la quale occorrono specifici ingredienti. Il freon è considerato il più pericoloso: un gas incolore appartenente al gruppo dei carboidrati fluorurati. È la sua leggera perdita che può causare secchezza della gola, tosse o un attacco asmatico. Se sei sensibile a questo elemento, rifiuta di usare un condizionatore d'aria o cerca modelli che utilizzano altri metodi di raffreddamento.

Tuttavia, esiste una malattia reale e piuttosto pericolosa, che può essere infettata attraverso il condizionatore d'aria. Stiamo parlando della cosiddetta malattia dei legionari, la legionellosi. L'infezione, che è scoppiata per la prima volta negli anni '70 del secolo scorso, alla manifestazione americana dei legionari, ha causato la morte del 15% dei delegati. Secondo i medici, il batterio della legionella, che si riproduce nell'ambiente acquatico, causa malattie e si diffonde in tutta la stanza con l'aiuto di sistemi di condizionamento. La caratteristica è il fatto che l'infezione da persona a persona non si verifica e, affinché l'agente patogeno entri nel corpo, devi solo inalare l'acqua sotto forma di aerosol nell'aria.

Iniziando improvvisamente, una malattia simile alla polmonite provoca febbre, brividi e insufficienza respiratoria. Fortunatamente, il batterio è insolitamente sensibile al gruppo di eritromicina antibiotico, quindi il trattamento iniziato in tempo nel 99% dei casi porta al completo recupero.

Oggi produttori e personale tecnico stanno facendo tutto il possibile per ridurre al minimo il rischio di riproduzione della legionella nel sistema di controllo climatico. I filtri ultravioletti battericidi integrati nella maggior parte dei modelli non lasciano alcuna possibilità al microrganismo. La cosa principale è non dimenticare in tempo per eseguire un'ispezione e una pulizia ordinarie delle attrezzature.