Allergia all'acero

Allergeni

L'allergia ai pollini (febbre da fieno, febbre da fieno) è un gruppo di malattie allergiche causate dal polline delle piante. È caratterizzato da manifestazioni infiammatorie acute della pelle e delle mucose. In Russia, la malattia colpisce circa il 15% della popolazione. Inoltre, fino a 14 anni, la maggior parte dei ragazzi soffre di allergie e dopo 14 anni le ragazze. Come identificare e trattare in tempo le allergie ai pollini?

Meccanismo di sviluppo

La violazione si basa sull'ipersensibilità al polline delle piante. Nella mucosa della faringe, della laringe, degli occhi e del naso ci sono recettori speciali, nonché cellule immunitarie (neutrofili, macrofagi). Quando il polline entra in contatto con questi recettori, i macrofagi vengono attivati. A loro volta, rilasciano istamina nello spazio circostante. Quest'ultimo si espande e aumenta la permeabilità dei capillari sanguigni. Di conseguenza, una grande quantità di acqua entra nei tessuti periferici dal sangue, il muco viene rilasciato. Insieme all'acqua, altre sostanze attive che migliorano le manifestazioni della malattia provengono dal sangue. Tutto ciò crea le condizioni per la comparsa di edema, congestione nasale, lacrimazione, starnuti.

Un'allergia si sviluppa su uno o più gruppi di piante. La maggior parte delle persone colpite dalla febbre da fieno sono quelle che coltivano fiori, ortaggi e colture da frutto..

Le ragioni

I fattori provocatori della febbre da fieno sono il polline di alberi, fiori, arbusti ed erbe infestanti. Viene stabilita la relazione tra la stagione e il periodo di maturazione delle piante. In base alla frequenza di insorgenza della malattia, si distinguono tre periodi di punta. Il primo cade alla fine di aprile - l'inizio di maggio. In questo momento, predominano le allergie alla fioritura di quercia, salice, noce, frassino, mela, betulla, acero, olmo, lillà, conifere e pioppo..

Il secondo periodo cade da giugno ad agosto. I cereali prosperano in questi mesi. Questi includono erba di grano, falò, segale, mais, bluegrass. A giugno appare la lanugine di pioppo. A differenza del polline delle piante, non provoca sintomi pronunciati di patologia. Anche il tiglio fiorisce questo mese..

Il terzo periodo è in autunno. A settembre, la concentrazione di polline d'erba è stata aumentata nell'aria. Ambrosia, quinoa, canapa e dente di leone hanno la massima attività allergenica..

Sintomi

Le allergie al polline sono caratterizzate da un quadro clinico caratteristico. Combina i sintomi di danno alle mucose degli occhi, della cavità nasale e del tratto respiratorio. Negli adulti, prima di tutto, ci sono manifestazioni di congiuntivite: una sensazione di un corpo estraneo, bruciore, prurito, arrossamento della congiuntiva, fotofobia, lacrimazione abbondante e gonfiore delle palpebre. Allo stesso tempo, i segni di rinite sono in aumento: prurito nel rinofaringe e nel naso, dolore nei seni frontali e mascellari (a volte negli spazi parotidi), frequenti starnuti.

Il tasso di sviluppo e la gravità delle manifestazioni dipendono dalla quantità di polline inalata da una persona. Più è grande, più è difficile la malattia. Quando l'impollinazione delle piante è completata, le reazioni del corpo si indeboliscono e gradualmente scompaiono.

Nei bambini, la febbre da fieno si sviluppa dopo 3 anni. Durante questo periodo, l'immunità del bambino non è completamente formata ed è più esposta all'ambiente. I tratti distintivi della febbre da fieno includono:

  • naso che cola, congestione nasale, prurito al rinofaringe, starnuti costanti;
  • eruzioni cutanee;
  • irritazione e arrossamento della mucosa degli occhi, gonfiore delle palpebre e lacrimazione abbondante;
  • difficoltà respiratoria causata dal gonfiore della gola;
  • disturbi neurologici: pianto, nervosismo, malumore;
  • mal di testa, sudorazione eccessiva (in rari casi);
  • affaticamento, sonnolenza costante, apatia, mancanza di appetito, debolezza generale del corpo.

Diagnostica

Un esame allergologico è una misura obbligatoria che consente di determinare cosa ha provocato esattamente una reazione negativa. Il paziente viene applicato superficialmente o intradermicamente (graffio, iniezione) con il presunto allergene. Dopo qualche tempo, vengono analizzate le manifestazioni locali. Se si verificano arrossamento della pelle, forte prurito o gonfiore, significa che la persona è malata di febbre da fieno.

Per la diagnosi di laboratorio, viene eseguito un prelievo di sangue per la ricerca. La norma degli eosinofili nel sangue è l'1-5% del numero totale di cellule del sangue. Se questi limiti vengono superati, c'è motivo di credere che il corpo sia predisposto alle allergie.

I metodi diagnostici immunologici non sono meno informativi. Il sangue viene testato per il contenuto di immunoglobuline di classe E (proteine ​​specifiche). Con la febbre da fieno, la loro concentrazione aumenta bruscamente.

Trattamento

Un'allergia al polline viene trattata secondo una metodologia dettagliata. Con un significativo deterioramento delle condizioni del paziente, viene prescritta una terapia intensiva. Ha lo scopo di ridurre la secrezione di muco, alleviare il gonfiore delle mucose del naso e degli occhi e migliorare la funzione respiratoria..

Nella lotta contro la malattia, vengono utilizzati antistaminici. Nelle forme acute di allergie, vengono somministrate per via intramuscolare e endovenosa. Se non ci sono miglioramenti, passano alle forme di dosaggio orale. Le medicine di questo gruppo includono: Loratadin, Suprastin, Tavegil, Diazolin. Il regime di ricezione e la dose sono selezionati dal medico curante.

Farmaci vasocostrittori diffusi - Oxymethazoline, Galazolin, Naphthyzine. Fanno parte di un gruppo di sostanze che agiscono sui recettori adrenergici. L'eccitazione di quest'ultimo porta a un restringimento dei vasi sanguigni periferici, riduce i sintomi di allergia, allevia il gonfiore, elimina la congestione nasale e la rinite e facilita la respirazione. Per evitare l'infezione secondaria e lo sviluppo di un processo purulento, vengono utilizzati Nazol, Evkazolin, Zirtek, Farial, Allergodil, Tizin e altri.La frequenza d'uso delle gocce nasali è 2-3 volte al giorno.

Con segni di congiuntivite, viene instillata una soluzione albucida. Opatanol, Cromohexal, Ketotifen, Zodak sono considerati ugualmente efficaci colliri. Con le formazioni ulcerative, vengono mostrati unguenti ormonali: Elokom, Advantan, Lorinden, Celestoderm. I prodotti non ormonali che alleviano il prurito e l'infiammazione includono Elidel, Fenistil, Bepanten, Gistan, Vundekhil.

Nel periodo di remissione, viene utilizzata l'iposensibilizzazione specifica. Questo termine si riferisce all'abitudine graduale del corpo all'azione dello stimolo. Al paziente vengono somministrate dosi minime giornaliere di allergeni pollinici purificati. Non provocano una reazione incontrollata del corpo. In questo caso, si sviluppa resistenza a determinati tipi di sostanze allergeniche. L'ipersensibilità viene eseguita in corsi fino a quando non si ottiene un effetto positivo duraturo..

Prevenzione

Un metodo efficace per la prevenzione della febbre da fieno è l'eliminazione del contatto con il polline. L'ottimale sarebbe un cambio di residenza temporaneo. Altre raccomandazioni dovrebbero essere seguite..

  • Trascorri la pulizia con acqua più spesso nel soggiorno. Ridurre mobili e moquette. Conservare biancheria da letto, piumini, cuscini di piume e libri in condizioni appropriate (in copertine resistenti, in un armadio chiuso). Ciò ridurrà il rischio di diffusione di particelle di polvere..
  • Nella stagione calda, astenersi dal camminare. Si consiglia inoltre di limitare il soggiorno in luoghi di congestione delle piante (campi, giardini). Se ciò non è possibile, cambia i vestiti immediatamente dopo il ritorno a casa..
  • Non asciugare i vestiti dopo il lavaggio..
  • Con il bel tempo e dopo la pioggia, ventilare l'appartamento. Allo stesso tempo, appendi un foglio umido su finestre e porte aperte..
  • Fai una doccia almeno 2 volte al giorno.
  • Evitare l'uso di profumi, deodoranti sintetici e altre sostanze odorose.
  • Trattare le malattie infettive e allergiche in tempo.

Inoltre, gli esperti medici non raccomandano animali domestici. I peli di animali domestici hanno una forte proprietà allergenica. Non meno importante è la preparazione preventiva pre-stagionale del corpo. Implica l'assunzione di farmaci che riducono la suscettibilità agli allergeni pollinici. I più famosi sono Zaditen (ketotifen) e Intal (acido cromoglicico).

L'allergia ai pollini è una malattia stagionale comune. Si manifesta con reazioni del sistema immunitario sotto forma di danno alle mucose degli occhi e del tratto respiratorio superiore. Le malattie sono colpite da bambini e adulti. Per evitare conseguenze pericolose, avrai bisogno dell'aiuto di un allergologo. Il trattamento include l'assunzione di antistaminici e vasodilatatori, pomate ormonali.

Acero americano - allergene alle erbacce, un trasgressore di sicurezza

Questo dannoso albero fu introdotto con la forza in Russia dal Nord America nel 1796. Si tratta di acero americano o acero di frassino.

Secondo le conseguenze negative ambientali, economiche e mediche, l'acero dalle foglie di cenere in Russia si colloca al primo posto tra circa 50 specie esotiche invasive. La fioritura primaverile dell'albero di acero di frassino influisce negativamente sulla salute di bambini e adulti.

In condizioni urbane e di altre culture - maliziosa erbaccia legnosa. Il polline di esemplari maschi di acero di cenere è un forte allergene; durante la fioritura primaverile (nella Russia centrale a fine aprile - inizio maggio), il vento lo trasporta su lunghe distanze e la sua presenza nell'aria provoca la febbre da fieno nelle persone (una malattia chiamata febbre da fieno). Secondo la ricerca di O. V. Chemarina, è un agente cancerogeno. Le foglie macinate emettono un odore sgradevole.

Perché si sta diffondendo così velocemente?

Sì, tutto è semplice, è senza pretese per le condizioni del suolo, molto attivo e mobile, ha un alto tasso di crescita ed è resistente all'inquinamento atmosferico. Il più aggressivo nelle prime fasi dell'invasione, esprimendolo come un'intensa riproduzione spontanea dei semi. È distribuito per semina autonoma in prossimità di città e paesi, prima in luoghi disturbati, ma presto viene introdotto nelle comunità naturali e nelle erbacce. Il processo di reinsediamento è relativamente veloce, poiché entra nella fase di fruttificazione già all'età di 6-7 anni e la sua generazione sta cambiando più velocemente di altri tipi di alberi. Nella Russia centrale si distingue per la sua crescita selvaggia e fruttiferi regolari, mentre gli anni particolarmente produttivi di solito si verificano dopo due anni al terzo.

Di breve durata, vive non più di 80-100 anni, in piantagioni di strada non più di 30 anni.

Molto resistente all'inverno. Zona di resistenza invernale USDA 2. La distribuzione latitudinale è limitata solo dall'isoterma. Ora ha raggiunto Verkhoyansk e Yakutsk e può resistere a gelate di 55-60 gradi in inverno senza morire.

Che aspetto ha? Questo è un ibrido di acero e cenere. Alla rinfusa, le foglie dell'albero sembrano foglie di cenere, ma più si guarda da vicino, più chiaramente visibili sono le foglie della forma dell'acero che conosciamo.

In questa foto, sono chiaramente visibili 2 tipi di foglie: cenere e acero.

Ma anche se non hai visto la differenza, il modo più semplice per riconoscere l'acero di cenere è quello di trovare i semi (frutti): sono gli stessi del normale acero:

Acero fogliato di cenere nel paesaggio

Nell'orticoltura ornamentale e nella costruzione di parchi, la principale forma naturale di acero di frassino è giustamente considerata una cultura indesiderabile, poiché sulla base di molti anni di pratica è diventato chiaro che non ha valore decorativo e ricreativo.

Svantaggi nel paesaggio:

Di breve durata (questi aceri di solito vivono 60, a volte 80-100, e nelle piantagioni di strada non più di 30 anni, iniziano ad asciugarsi presto),
decoratività estremamente bassa della forma naturale - sempre un tronco curvo (o un gruppo di tronchi), spesso situato obliquamente (a volte quasi in orizzontale), la corona è rara, casuale, con rami che crescono caoticamente, cresce così velocemente che è economicamente inopportuno mantenere la sua piantagione in una forma decorativa accettabile (anche molto lavoro per tagliare);

La fragilità del legno del tronco e la fragilità dei rami durante eventi meteorologici acuti (venti forti o fortissimi, forte nevicata, glassa), che causano lesioni e perdita della vita in caso di caduta delle persone, danni a beni mobili e immobili (veicoli, edifici);

Leggero danno all'apparato radicale superficiale, che spesso porta alla caduta di grandi alberi (a volte abbastanza inaspettatamente, senza apparente ragione esterna);

I numerosi germogli di radice, che spesso rovinano i prati e distruggono l'asfalto, diventano ancora più numerosi con un forte congelamento delle piante, il taglio, l'accorciamento dei rami dei germogli e la rimozione di tutto senza residui è abbastanza difficile,
a seguito della lotta con gli alberi (abbattimento, segatura), si forma anche una notevole crescita tozza, che supera significativamente il volume iniziale di massa verde;

Abbondante auto-semina e rapida crescita, che deve essere trattata come un'erbaccia (negli insediamenti rende difficile o impossibile l'assistenza di vari servizi, collezionisti, rami raggiungono rapidamente fili elettrici sopraelevati);

Corone pendenti a terra e germogli densi diventano la base per la riproduzione di varie specie di zecche,
boschetti impenetrabili negli insediamenti, lungo i bordi della strada, sono costantemente accumuli di rifiuti domestici e di altra natura, feci, corpi di animali, una fonte di pericolose infezioni e contribuiscono anche alla criminalizzazione dell'area circostante,
l'abbondanza di polline, causando reazioni allergiche nell'uomo (febbre da fieno);

L'apparato radicale e la lettiera fogliare durante la decomposizione rilasciano tossine che inibiscono la crescita di altre piante (effetto allelopatico).

Amici, se vedete questo albero sul vostro sito, vicino alla casa, assicuratevi di scavarlo. Se è già grande, quindi tagliandolo, il posto deve essere trattato con erbicidi in modo che non appaia un nuovo germoglio.

Nel distretto urbano di Podolsk, praticamente non combattono l'acero americano. Per qualche motivo, la fonte principale dei problemi di chi soffre di allergie e dei servizi cittadini è l'erba del prato, che viene falciata senza pietà, impedendole di crescere oltre i cinque centimetri. Di conseguenza, il lavoro, le risorse materiali per combattere il vero parassita non rimangono.

L'acero americano ne fa buon uso: in luoghi (come su via Roshchinskaya) i pedoni non possono muoversi in sicurezza lungo i marciapiedi lungo le strade.

E da qualche parte (come all'asilo Teremok di Klimovsk) i conducenti non vedono i cartelli stradali mascherati da erba verde.

Pollinosi in Osovets

DataGli alberiCerealiErbe aromaticheSentirsi beneDescrizione
23 maggio sabatoFiori di betulla.
Non sono previsti effetti evidenti del tempo sulla fioritura..
Domenica 24 maggioFiori di betulla.
Non sono previsti effetti evidenti del tempo sulla fioritura..
25 maggio lunedìFiori di betulla.
Pioggia leggera mattutina o pomeridiana: la concentrazione diminuirà leggermente.
26 maggio martedìLa betulla sta fiorendo. Fiori di quercia.
Pioggia leggera mattutina o pomeridiana: la concentrazione diminuirà leggermente.

Allergia al polline, pollinosi: è una previsione possibile?

L'allergia al polline o la febbre da fieno è una malattia diffusa associata alla reazione del sistema immunitario umano al polline di alcune specie di piante e di solito si manifesta sotto forma di rinite allergica e congiuntivite, tosse allergica o persino asma..

Le manifestazioni della febbre da fieno sono strettamente limitate alla fioritura di un certo tipo di pianta, a cui una persona ha una reazione allergica. Tali esacerbazioni si verificano all'incirca alla stessa ora ogni anno, ma, a causa dell'influenza delle condizioni meteorologiche, è possibile modificare le date di inizio e fine, nonché l'intensità della fioritura da 7 a 14 giorni a causa dei cambiamenti nei fattori climatici e meteorologici. Pertanto, per chi soffre di allergie, è molto importante una rapida valutazione della fioritura delle piante allergeniche, nonché una previsione dell'intensità della spolverata (periodi di massima emissione di polline).

Quali fattori meteorologici influenzano la concentrazione di allergeni nell'aria? Elenchiamo i principali:

  1. La somma delle temperature effettive. Questo criterio caratterizza la fase di sviluppo delle piante e, per così dire, un'indicazione del suo orologio biologico. Lo sviluppo di qualsiasi pianta è correlato alla quantità di calore che riceve dal sole. In alcune fasi, si verificano vari eventi fenologici: inverdimento, fioritura, maturazione dei frutti, avvizzimento. L'unica cosa importante per le persone che soffrono di febbre da fieno è la fase di fioritura e la fase associata della massima spolverata delle piante allergeniche.
  2. Pioggia. Le forti piogge possono lavare completamente il polline dall'aria e liberare l'atmosfera per circa un giorno. La pioggia leggera riduce la concentrazione di polline nell'aria..
  3. Vento. Quasi tutte le piante allergeniche sono impollinate dal vento. Con tempo calmo, la concentrazione di polline nell'atmosfera diminuisce, con l'aumentare del vento aumenta.
  4. La natura del tempo Con tempo sereno, la fioritura di solito si intensifica, con nuvolosità - diminuzioni.
  5. Temperatura dell'aria. Con un forte calo della temperatura al mattino, la fioritura delle piante è inibita.

La previsione di questi fattori ci consente di valutare la fase di sviluppo delle piante allergeniche e determinare il grado di esposizione al polline sul corpo delle persone che soffrono di febbre da fieno.

limitazioni

Il metodo utilizzato nella previsione è una stima. Non misuriamo la concentrazione di polline nell'atmosfera. Le fasi di fioritura e spolveratura sono state ottenute esclusivamente sulla base della previsione della somma delle temperature effettive. La fase viene determinata approssimativamente, le concentrazioni effettive dipendono da molti fattori:

  1. Il numero di piante da fiore che sono allergiche a
  2. Il numero e la durata del gelo e delle basse temperature in primavera
  3. La quantità e la frequenza delle precipitazioni nel periodo precedente alla fioritura
  4. Posizione delle piante: le pendici meridionali delle colline e dei burroni ricevono più calore e la fioritura inizia prima, nel nord, rispettivamente, più tardi e dura più a lungo
  5. L'accuratezza del modello meteorologico per il calcolo della somma delle temperature effettive, nonché di altri parametri meteorologici che influenzano la crescita e lo sviluppo delle piante

avvertimento

La previsione proposta è solo una stima approssimativa della concentrazione di polline nell'atmosfera e della possibile influenza delle condizioni meteorologiche sul tasso di spolvero delle piante allergeniche. La previsione è intesa solo per uso consultivo e solo come strumento aggiuntivo. Gli sviluppatori non sono responsabili di possibili complicazioni di reazioni allergiche o morte dei pazienti a causa dell'uso dei dati in questa pagina. In caso di esacerbazione di reazioni allergiche, consultare immediatamente un medico!

Chi soffre di allergie a Mosca ha avvertito della fioritura di betulla e acero

Il picco di spolverata di betulla e acero a Mosca cadrà durante le vacanze di maggio. Lo ha riferito il 1 maggio nel dipartimento metropolitano di gestione della natura e protezione ambientale..

"Due alberi allergeni contemporaneamente - betulla e acero - sono entrati nella fase attiva della fioritura, caratterizzata da alte concentrazioni di polline nell'aria", riferisce RIA Novosti..

Il dipartimento ha osservato che la percentuale di betulla nelle aree verdi di Mosca non supera il 10%, mentre l'acero è un albero abbastanza comune nella capitale - circa un terzo di tutti in città. La maggior parte di essi cresce nelle aree di Izmailovo, Sokolniki e parco Filevsky, nonché nei parchi Kuzminki-Lyublino e Tsaritsyno.

"Per alleviare i sintomi delle allergie, si raccomanda di monitorare attentamente la salute e seguire le istruzioni del medico", ha detto.

In precedenza, il 6 aprile, un medico generico di categoria superiore, Elizaveta Klimova, ha affermato che le reazioni allergiche possono nascondere sintomi di altre malattie che sono inutili e pericolose da sopprimere con gli antistaminici.

Allergia ai pollini: quali piante sono allergiche

La primavera è il periodo dell'anno in cui si verifica di solito un'ondata di allergie stagionali. Alberi, arbusti ed erbe iniziano a fiorire, il loro polline è sospeso in aria e chi soffre di allergie inizia il rituale annuale di annusare e starnutire.

Ogni anno, circa 10 milioni di russi e 35 milioni di americani cadono vittime di rinite allergica stagionale, meglio conosciuta come polinosi o febbre da fieno..

Le piante non sono per chi soffre di allergie

La pollinosi è una delle malattie più comuni che soffrono indipendentemente dal sesso e dall'età. Il numero di pazienti con pollinosi in diversi paesi non è lo stesso: ad esempio, in Europa e Nord America, questa cifra può raggiungere il 24%.

Allergia ai pollini: la causa della febbre da fieno

Il polline delle piante impollinate dal vento è il meccanismo di innesco più grave per la febbre da fieno. Piccoli granelli rilasciati nell'aria da alberi, erbe ed erbe infestanti per fertilizzare altre piante possono penetrare nell'epitelio della mucosa nasale ed entrare nel flusso sanguigno..

Il polline trasportato dal vento può diffondersi per molti chilometri, e più lo è, più le persone sperimenteranno "tutte le gioie" della febbre da fieno.

La quantità di allergeni nell'aria è direttamente proporzionale alla quantità di polline. La gravità di una reazione allergica è generalmente più elevata in caso di tempo secco e ventoso, nei giorni di pioggia, al contrario, la quantità di polline nell'aria diminuisce, perché la pioggia sciacqua via gli allergeni.

Come si manifesta l'allergia ai pollini

Il risultato del polline che penetra nel tratto respiratorio è l'infiammazione della mucosa nasale, del rinofaringe (prurito del palato e del naso, starnuti, naso che cola, gonfiore, mal di gola, tosse) - sensazioni simili al raffreddore.

A volte il processo di infiammazione si estende ai seni nasali e quindi inizia la cosiddetta sinusite allergica, si verifica anche l'asma bronchiale pollinico.

Oltre ai danni agli organi respiratori e visivi, sono anche possibili mancanza di respiro e soffocamento, arrossamento e prurito delle palpebre, lacrimazione, fotofobia, reazioni cutanee e persino l'edema di Quincke..

Nelle forme gravi di allergia ai pollini, il funzionamento dei sistemi cardiovascolare, digestivo e urinario è interrotto. E questo è tutto - il risultato della fioritura! È vero, i sintomi della febbre da fieno possono apparire non solo in primavera.

Quali piante diffidare quando allergiche al polline

Le piante impollinate dal vento sono divise in tre gruppi:

  1. alberi e arbusti (ad esempio pioppo, betulla, nocciola) - causano un picco di primavera in incidenza;
  2. cereali selvatici (ad esempio, erba di grano) e coltivati ​​(segale, mais) - la causa dell'esacerbazione primavera-estate della febbre da fieno;
  3. erbacce (ad esempio ambrosia, assenzio) con l'attività allergenica più pronunciata.

Elenchiamo alcuni dei maggiori colpevoli di allergie primaverili.

Alberi: ontano, frassino, pioppo tremulo, faggio, acero di frassino, pioppo triangolare, cipresso, olmo, noce, ginepro, acero, gelso, quercia, ulivo, palma, pino, pioppo, sicomoro, salice.

Erbe ed erbe infestanti: erba timida, festuca, coda di volpe, bluegrass, segale, girasole, mais; ambrosia (l'allergene più grave), assenzio, quinoa, ortica, garza bianca, erba piuma, legno curvato, ecc..

Determinare una pianta allergenica può essere molto difficile, ma se conosci il tempo di fioritura delle piante insidiose, puoi scoprire quali di esse hanno provocato un malessere.

pianta

Tempo di fioritura

Ontano, pioppo tremulo, salice, olmo, nocciola, pioppo

20 giugno - 5 luglio

Riccio, festuca, erba di grano, timothy, bluegrass

Assenzio, quinoa, ambrosia

Va tenuto presente che i tempi della fioritura possono variare a seconda delle condizioni meteorologiche..

E non è tutto...

Se sei allergico al polline delle piante o alle spore della muffa, dovresti stare attento alle reazioni incrociate agli alimenti che hanno una struttura simile a un allergene del polline delle piante..

Le reazioni di intolleranza alimentare sono sostanzialmente le stesse della febbre da fieno. In rari casi, arrossamento della pelle intorno alla bocca, difficoltà respiratoria, difficoltà a deglutire, gonfiore dei tessuti molli del viso, gonfiore della laringe, prurito eruzioni cutanee in tutto il corpo, nausea, vomito, dolore addominale, disturbi delle feci.

Lo shock anafilattico è estremamente raro, ma si verifica ancora e tutte queste reazioni si sviluppano molto spesso subito dopo aver consumato questi prodotti, a volte quasi immediatamente.

Ecco alcuni esempi di piante e prodotti che possono causare la febbre da fieno in caso di reazione crociata.

Allergene principale

Possibili allergeni in caso di reazione crociata

Polline di betulla e altri alberi

Non mangiare: mele, ciliegie, ciliegie, prugne, pesche, nocciole, kiwi, feijoa, sedano, carote e patate, è meglio non toccare le foglie del melo. La dermatite da contatto è possibile quando si sbucciano patate o carote

Sorrel, non mangiare miele

Dalie, denti di leone, margherite, tutti i girasoli, tutti gli aster, una serie e farfara. Non puoi mangiare o piantare agrumi in casa. Non piantare o mangiare cicoria. Halva e miele dovrebbero essere esclusi dalla dieta.

Insalata e tutti i tipi di barbabietole

Aster. Non puoi mangiare melone e banane

Tuttavia, non solo il polline delle piante può causare una reazione allergica, ma può essere causato da sostanze volatili che ne determinano l'odore. Questo vale per piante dall'odore intenso come narcisi, giacinti, gigli, rose, mancini, reseda, lillà. Ai primi segni di allergie stagionali, evitali nei bouquet e nel cottage estivo.

Alcune piante, come erba del sonno, anemoni, pastinaca di mucca, emettono olii essenziali nell'atmosfera durante la fioritura o quando vengono a contatto con loro. Salendo sulla pelle, possono causare allergie alla luce solare - fotodermatite.

Anche medicinali e cosmetici contenenti ingredienti a base di erbe possono causare reazioni allergiche, nonché medicinali di origine fungina, come lievito di birra e antibiotici.

Pubblica nuovo commento

Riguardo a noi

I nostri partner

sezioni

VitaPortal - sito sulla salute

Forniamo informazioni sulle seguenti sezioni principali.

  1. Notizie su salute, alimentazione, diete e stili di vita sani
  2. Corretta alimentazione, perdita di peso, diete
  3. Allergie e nuovi trattamenti
  4. Cattive abitudini e modi per abbandonarle
  5. Malattie umane, metodi di diagnosi e trattamento
  6. Nascita e genitorialità
  7. Sport e fitness
  8. Ricette Sane
  9. Consultazione gratuita dei medici
  10. Blog di medici, esperti di nutrizione e fitness, gruppi di interesse
  11. Servizio di appuntamento online per il medico EMIAS

La tua salute è il nostro obiettivo

"VitaPortal" è uno dei primi posti tra i siti medici ufficiali in RuNet in termini di numero di utenti. Per molti di loro, siamo diventati un sito medico preferito e ci impegniamo a giustificare la loro fiducia aggiornando e aggiornando costantemente le informazioni sulla salute umana. La nostra missione è rendere le persone più sane. E fornire informazioni verificate è il nostro modo per raggiungere l'obiettivo. In effetti, più il nostro utente è informato, più attentamente si relazionerà alla sua risorsa principale: la salute.

Il team VitaPortal comprende medici certificati ed esperti nei loro campi, candidati e dottori in scienze mediche, giornalista in materia di salute

VitaPortal è un sito medico ufficiale dedicato alla salute umana. Il nostro compito principale è fornire all'utente informazioni verificate verificate da esperti nei loro campi..

Il nostro sito sanitario è stato creato non per i professionisti, ma per gli utenti ordinari. Tutte le informazioni sono adattate e fornite in un linguaggio accessibile e comprensibile, i termini medici sono decifrati. Allo stesso tempo, prestiamo grande attenzione alla verifica dell'autenticità delle nostre fonti, che diventano solo siti web medici ufficiali, riviste mediche scientifiche e medici ed esperti praticanti.

Le raccomandazioni e le opinioni pubblicate sul sito, inclusi i materiali dietetici personali SlimSmile, NON SOSTITUISCONO ASSISTENZA MEDICA QUALIFICATA. Assicurati di consultare un medico.

Il materiale informativo pubblicato sul sito Web, compresi gli articoli, può contenere informazioni destinate agli utenti di età superiore ai 18 anni in conformità con la legge federale n. 436-ФЗ del 29 dicembre 2010 "Sulla protezione dei minori dalle informazioni dannose per la loro salute e sviluppo".

© 2011- VitaPortal, Tutti i diritti riservati. Certificato di registrazione dei mass media E n. FS77-45631 del 29 giugno 2011.
VitaPortal non fornisce consulenza medica o diagnosi. informazioni dettagliate.

Acero assassino

Altri nomi trovati nella letteratura in lingua russa sono "acero californiano", "acero negundo". Spesso erroneamente chiamato "cenere". Secondo il dottore in scienze agrarie, il professor A. I. Koltunova, nella vita di tutti i giorni, gli esperti chiamano questa specie aggressiva "killer di acero".

Ora al culmine della moda, la lotta contro Sosnowski hogweed, tuttavia, risulta, gli alberi possono anche essere pericolose erbacce.

Sul nostro sito, questa pianta si arrampica da ogni angolo. Googol ha gentilmente richiesto il nome e il trovato mi ha fatto condividere le informazioni con il pubblico.

Ecco cosa dice Wikipedia su questo albero:

"Introdotto intenzionalmente in Europa nel 17 ° secolo. Cresce in Russia (San Pietroburgo, il Giardino Botanico Imperiale e Mosca) dal 1796. Nel 19 ° secolo, fu coltivato l'acero di frassino proveniente da semi ottenuti dal Canada. Già nel 1920- la sua auto-semina in condizioni naturali cominciò ad essere osservata.

Attualmente, l'acero dalle foglie di cenere in Russia è una specie invasiva pericolosa, una specie introdotta naturalizzata. Diffuso, emerso dai parchi e infiltrato nella vegetazione autoctona. Rappresenta una minaccia seria e sempre crescente alla diversità biologica. La sua capacità di formare boschetti multistrato più velocemente rispetto ad altre razze rende difficile il rinnovamento delle specie locali. Grazie alla sua elevata plasticità ecologica, è una delle erbacce legnose più aggressive nella zona forestale dell'Eurasia (erba parassita) [3].

La presenza di questo acero porta a un cambiamento significativo negli ecosistemi, fino al completo ammollo e all'estinzione delle specie autoctone, e ad un deterioramento dell'approvvigionamento alimentare di animali, compresi i grandi ungulati. L'esperienza mondiale e domestica ha dimostrato che senza una base scientifica e un coordinamento attentamente pianificato degli sforzi, l'acero dalle foglie di cenere con metodi tradizionali efficaci per la maggior parte degli alberi e degli arbusti (taglio, segatura) è essenzialmente indistruttibile [4].

L'introduzione di specie aliene (a cui appartiene l'acero dalle foglie di cenere) e la loro diffusione possono causare disastri ecologici irreversibili. Di conseguenza, il problema delle invasioni all'inizio del XXI secolo diventa cruciale in termini di sicurezza ambientale della Russia. Per la prima volta, una discussione approfondita di questo problema è stata condotta in una riunione della Tavola rotonda organizzata nell'ambito della Conferenza tutta russa sulla sicurezza ambientale (4-5 giugno 2002, Mosca) (Sicurezza ambientale e invasioni di organismi alieni, 2002) [12].

Nelle foreste della pianura alluvionale, il rinnovo di salici e pioppi si interrompe completamente. Ha forti proprietà allelopatiche (sostanze fisiologicamente attive dei rifiuti di foglie - colini - agiscono come inibitori della crescita delle piante concorrenti) [13].

In condizioni urbane e di altre culture - maliziosa erbaccia legnosa [14]. Il polline di esemplari maschi di acero di cenere è un forte allergene, durante la fioritura primaverile (nella Russia centrale a fine aprile - inizio maggio), il vento lo trasporta su lunghe distanze e la sua presenza nell'aria provoca pollinosi nelle persone (una malattia chiamata "febbre da fieno") [15]. Secondo la ricerca di O. V. Chemarina, è un agente cancerogeno [16]. Le foglie fresche, quando vengono strofinate, come i rami stessi e spara dopo il taglio, emettono un forte odore sgradevole, come un bugbug [17].

Può essere tossico per il bestiame.

Ci sono notizie degli ultimi anni (Silaeva, 2013) secondo cui l'acero di frassino ossida le sostanze contenute negli scarichi delle auto a sostanze più tossiche. [18]

A differenza degli aceri della nostra flora, l'acero americano è impollinato dal vento, quindi forma un'enorme quantità di polline. Studi condotti da fisiologi hanno dimostrato che mentre altre piante purificano l'aria da impurità nocive, l'acero americano, che cresce nelle città e sulle strade, ossida le sostanze prodotte negli scarichi delle automobili a sostanze più tossiche..

L'acero americano è il vivaio principale e la fonte di infezione delle nostre foreste con una farfalla americana bianca. Due o tre volte durante l'estate, è completamente rosicchiato da voraci bruchi, che poi si diffondono agli alberi vicini e espandono gradualmente la loro dieta di anno in anno a spese dei nostri alberi nativi (Sharapanovskaya T. D., 2011) [23].

Il Ministero delle risorse naturali e della protezione ambientale della Bielorussia, con la sua risoluzione n. 35 del 28 ottobre 2016, che è stata pubblicata ufficialmente il 24 novembre sul Portale Internet legale nazionale ed è entrata in vigore il 31 dicembre 2016, ha aggiunto l'Heracleum mantegazzianum Somm. Et Levier, verga gigante (Solidago gigantean Ait.), canapa da semina (Cannabis sativa L.) e papavero comune (Papaver somniferum L.) alla nuova edizione dell'elenco delle piante vietate nel paese per introduzione (trasferimento) e acclimatazione. In precedenza, il panace di Sosnovsky, la verga canadese, l'acero dalle foglie di cenere, la robinia (pseudoacacia) e l'echinocystis lobato erano già inclusi in questo elenco.

Evitare lo slittamento può essere il modo più semplice ed economico per controllare l'invasione dell'acero di cenere (A. negundo), altrimenti un lavoro sistematico e che richiede tempo richiederà più di un anno. Dato che l'acero dalle foglie di cenere è una pianta legnosa, la strategia per controllarla ha le sue caratteristiche e mira innanzitutto a limitare la distribuzione delle piantine (dalla pratica in Bielorussia).

Il divieto dell'uso di questa pianta nel paesaggio. La distruzione può essere realizzata mediante rimozione meccanica di piantine e giovani esemplari (arbusti) attraverso la falciatura o lo scavo lungo il bordo di boschetti di 3-5 m di larghezza; Anche il trattamento chimico del suolo intorno alle piante adulte o lungo il bordo di boschetti sarà molto efficace, poiché Acer negundo è sensibile a molti erbicidi, come il glifosato. Rimozione meccanica (a disco o motosega) di piante giovani e, ove possibile, adulte [42].

Sfortunatamente, l'ottimizzazione della composizione degli stand raccomandata per altre razze non è tradizionalmente molto efficace nel caso dell'acero fogliato di cenere - al contrario, in assenza di misure complete e controllo in futuro, porta ad un aumento della produttività dei semi a causa di una maggiore crescita della crescita eccessiva. Durante le misure di controllo, è stato scoperto che invece dei singoli tronchi disponibili di ogni albero abbattuto, si sono formati da nove a 22 nuovi germogli (Yanbaev R. Yu., 2009). Di solito, in chiaro abbattimento, la crescita annuale dal moncone raggiunge due o più metri.

Gli studi hanno scoperto che i germogli dormienti alla base dei tronchi e degli arbusti, ad esempio nelle strisce di foreste protette dalla neve, vengono mantenuti in vita per un tempo relativamente lungo. In questo caso, la morte completa di gemme addormentate in diversi tipi di alberi e arbusti si verifica in età diverse e, oltre alla razza, dipende dalle condizioni di posizione, densità delle piantagioni, loro tasso di crescita e altri fattori. L'età massima alla quale la piantagione di acero con foglie di cenere può essere ripresa con successo dalla crescita eccessiva dopo l'abbattimento è di 25-30 anni nella zona della foresta e 20-25 anni nella steppa e nella steppa della foresta [43].

L'acero con foglie di cenere ha radici sia profonde che superficiali. Nelle pianure alluvionali e nelle valli fluviali, il sistema radicale è superficiale, fibroso, largo. Su terreni profondi, può formarsi una radice di asta corta con forti laterali, orizzontali. Il sistema radicale è relativamente sensibile, con gravi danni ha paura dell'umidità stagnante, congelamento invernale. È efficace per tagliare o frantumare la parte sotterranea con la massima rimozione dei suoi grandi frammenti (spesse radici scheletriche) [44] [45], seguita da una spolverata con uno strato di terreno (almeno 10 cm), coprendo (dopo un abbondante inumidimento) rotoli impermeabilizzanti e materiali leggeri (materiale di copertura e analoghi, preferibilmente con due sovrapposizioni, il cosiddetto mulching del foglio, particolarmente efficace in autunno). Ciò porta al decadimento e alla morte dei resti dell'apparato radicale [46]. In questo caso, è auspicabile tenere conto dei periodi di massima crescita delle radici di aspirazione [47].

Ad esempio, per sradicare a fondo manualmente un tronco di un acero del diametro di 15 cm con un seghetto, un'ascia e una pala, un uomo adulto deve trascorrere circa 3 ore di lavoro [48]. Per ridurre la complessità dei tronchi di sradicamento, i tronchi degli alberi vengono tagliati razionalmente non in basso, quasi a livello del suolo, ma a un'altezza di 1-1,5 e persino 2 metri, lasciando una grande leva per l'impatto fisico. Dopo aver scavato il tronco e tagliare con una pala affilata o radici scheletriche orizzontali di ascia in un raggio di 0,5 - 1 metro (a seconda della dimensione dell'albero), la radice profonda del nucleo rimanente viene facilmente rotta attraverso l'oscillazione o la rotazione (manualmente, argano, ecc.) [ 49]. Il principio della leva può anche essere usato con successo sia per alberi fortemente inclinati che multi-gambo, rimuovendo tronchi minori e grandi rami su un lato dell'asse verticale del rizoma. I successivi scavi e tagli graduali delle radici sullo stesso lato possono far rotolare e cadere l'albero nella direzione opposta sotto l'influenza della sola gravità. Ulteriore bucking e sradicamento finale vengono eseguiti in modo simile [50].

Per facilitare lo sradicamento su terreni leggeri e la disponibilità di dispositivi di irrigazione nel raggio accessibile, è possibile erodere il terreno intorno al rizoma con un forte flusso d'acqua. Prima di questa fila, viene scavato un foro della profondità corrispondente per il drenaggio del terreno liquefatto.

La cosiddetta "candela finlandese" è praticamente inefficace nel distruggere i ceppi di acero di cenere a causa dell'altissima saturazione d'acqua del suo legno sciolto (non si verifica una combustione profonda dei residui delle radici) [51]. La primavera successiva, i monconi bruciati danno molta nuova crescita.

Sui terreni di un'area limitata (giardini, orti), con un approccio metodico, piuttosto laborioso, alberi, arbusti e una piccola crescita eccessiva di acero con foglie di cenere vengono raccolti senza residui per due stagioni. Dopo il taglio o la falciatura, il terreno viene scavato e coperto con un film di plastica nera, quindi una volta ogni due settimane il film rotola giù per raccogliere i germogli che sono apparsi e viene posato di nuovo. Con la successiva possibile semina di semi provenienti da territori adiacenti, resta solo da monitorare attentamente i germogli emergenti e rimuoverli (è meglio estrarli con la radice) nella stessa stagione, senza aspettare un forte radicamento [52].

Il metodo di controllo chimico prevede cinque usi di arboricidi (erbicidi):

spruzzando le corone di alberi e arbusti con arboricidi; introducendo arboricidi nelle tacche sui tronchi degli alberi (metodo di iniezione); applicando arboricidi sulla superficie del tronco d'albero (sulla corteccia) alla sua base (trattamento basale); trattando ceppi dopo tronchi tagliando per sopprimere la crescita della crescita da dormienti e subordinati reni; trattamento con terreno con arboricidi nella zona della radice di alberi e arbusti indesiderati.

Questi lavori dovrebbero essere eseguiti da luglio a ottobre. Per distruggere alberi e arbusti indesiderati, vengono utilizzati molti erbicidi e vari preparati con proprietà arboricide. Sulla base delle dozzine disponibili di diversi arboricidi, vengono create le loro miscele, che sono più efficaci dei loro singoli componenti. Esistono varie miscele di fabbrica (marchiate, come "Roundup", "Tornado") e "tank", che vengono preparate direttamente sul posto. Tuttavia, la tossicità e il rischio economico associati all'uso di arboricidi ne impediscono in parte la distribuzione [53].

È ideale usare un metodo di controllo combinato: abbattere gli aceri con foglie di cenere in autunno e in primavera trattare gli spessi germogli di giovani germogli che sono apparsi sui ceppi e sulle radici con erbicidi [54].

La legna secca può essere utilizzata per il riscaldamento di forni domestici e industriali (durante la cottura di mattoni, ceramica, ecc.), Con un residuo minimo di cenere, contribuisce anche alla pulizia dei camini dalla fuliggine.

Dai residui di legno della cenere di acero dopo la macinazione, è possibile produrre granuli di combustibile (pellet).

"I rami tagliati possono essere trasformati in pacciame usando un trituratore da giardino [55]."

Così ho visto acero di frassino nella mia zona - l'ho scavato e bruciato, ha aiutato la natura! :)