C'è un'allergia alle mele e come affrontarla?

Trattamento

Anche il succo di mela è molto popolare, che molte persone considerano un tonico e un deposito di sostanze nutritive. Tuttavia, a causa della prevalenza di malattie allergiche, molti sono interessati alla domanda se vi sia sensibilità alle mele e come si manifesti.

Cause di allergie

Per prima cosa devi capire se può esserci un'allergia alle mele. Secondo gli esperti, questo tipo di allergia alimentare esiste ed è registrato in pazienti inclini ad altri tipi di allergie, ad esempio polline di piante e, in particolare, betulla. Esiste un punto di vista sperimentalmente confermato che la risposta immunitaria dell'organismo si sviluppa solo in risposta al consumo di mele crude, mentre il prodotto trasformato in modo culinario non provoca tale reazione. Cosa spiega la sensibilità individuale? La composizione delle mele include una proteina speciale chiamata Mal d1. È lui il colpevole della manifestazione delle allergie.

Il livello di allergene nei frutti dipende dal tempo di conservazione: più a lungo le mele sono nelle scatole dopo il raccolto, maggiore è il livello di Mal d1.

Dovresti anche sapere che c'è molto più allergene nella buccia della mela che nella polpa. Questa proteina è sensibile alle alte temperature, ad es. quando riscaldato, la sua concentrazione diminuisce in modo significativo. Basta preparare purè di patate, soufflé, cuocere una torta di mele o almeno conservare la frutta cruda nel forno a microonde per alcuni secondi per renderla adatta a chi soffre di allergie.

Scienziati stranieri hanno ripetutamente tentato con successo di sviluppare varietà di mele ipoallergeniche. Questi esperimenti si basavano sul fatto che diverse varietà di frutta contengono diverse quantità di allergene. Nella nostra regione, le varietà ipoallergeniche non sono comuni, anche se è noto che le allergie alle mele rosse sono molto più comuni rispetto a quelle verdi, che sono le più ipoallergeniche. Quasi tutti i frutti dai colori rosso vivo contengono la quantità massima di Mal d1. Va anche notato che insieme a un'allergia alle mele, si nota spesso una reazione a pere e / o mele cotogne.

La sensibilità non è sempre associata alle proteine ​​della mela. In alcuni casi, potrebbe esserci un'allergia alle sostanze chimiche con cui il frutto viene trattato:

Oltre alle allergie, i prodotti chimici possono causare intossicazione, soprattutto se la tecnologia spray è stata interrotta per qualche motivo. Se la polpa di mela accumula composti nocivi, tali frutti diventano pericolosi, tuttavia, è difficile riconoscere la presenza di sostanze chimiche dal loro aspetto..

Sintomi e segni

I sintomi di un'allergia alle mele non sono praticamente diversi dalla maggior parte dei segni di un'allergia alimentare (sono molto simili alle manifestazioni di una reazione al pompelmo):

  • irritazione, iperemia, desquamazione della pelle;
  • eruzioni cutanee, prurito, orticaria;
  • gonfiore delle mucose della cavità orale e della laringe;
  • mal di gola, tosse;
  • rinite allergica, naso chiuso, starnuti;
  • disagio intestinale, mal di stomaco;
  • vertigini, debolezza, nei casi più gravi - shock anafilattico.

L'allergia alle mele negli adulti può essere piuttosto difficile, tuttavia, non si verificano sempre cambiamenti della pelle, che sono considerati tipici segni di sensibilità agli allergeni. Un'allergia alle mele, i cui sintomi si verificano pochi minuti dopo il consumo, sono spesso caratterizzati da manifestazioni della mucosa nasale, della faringe e degli occhi. Si verifica un intervallo di diverse ore con lo sviluppo della patologia dello stomaco e dell'intestino.

Le manifestazioni di un'allergia alle mele possono essere di natura atipica, il che rende difficile la diagnosi.

  • Debolezza.
  • Vertigini.
  • Febbre bassa.
  • Mal di testa.

Non possono sempre essere distinti dall'infezione o dall'affaticamento, poiché la gravità delle manifestazioni è diversa e una persona non sospetta sempre che i sintomi siano associati a un'allergia alimentare. Se le reazioni allergiche sono caratterizzate da atipicità, il paziente continua a usare l'allergene e quindi peggiora la condizione.

Caratteristiche della reazione alle mele nei bambini

L'allergia alle mele nei bambini è quasi simile alla stessa condizione patologica negli adulti. L'unica differenza è che dopo alcuni anni il bambino può "superare" l'allergia e quindi liberarsene senza ulteriori sforzi. Se un bambino ha sintomi di allergia alle mele, non privarlo completamente di questo prezioso frutto. È più opportuno includere nella dieta dei bambini i frutti sottoposti a trattamento termico: mele cotte, frittelle di mele, ecc. È dimostrato che un'allergia alla salsa di mele in un bambino praticamente non si verifica o si nota in casi estremamente rari.

I seni in alcuni casi mostrano chiaramente una reazione allergica alle mele sotto forma di:

  • dermatite atopica;
  • diatesi essudativa;
  • formazione di croste sul cuoio capelluto.

A causa dell'imperfezione dei meccanismi funzionali dell'apparato digerente nei bambini, spesso si verificano disturbi sotto forma di diarrea, flatulenza e vomito. Le madri che allattano dovrebbero prestare attenzione alla loro dieta al fine di escludere tutti i possibili allergeni a cui il bambino reagisce, comprese le mele.

Per l'alimentazione complementare, è necessario utilizzare le varietà di frutta più resistenti alle allergie: Antonovka, Simirenko, ripieno bianco, ecc. Il frutto deve essere sbucciato. Sarà meglio se sono precotti.

Aiuto e prevenzione

Il trattamento della sensibilità allergica alle mele si basa su diversi principi:

  • interruzione del contatto con l'allergene;
  • prevenzione dell'assunzione di allergeni nel corpo;
  • rimedio ai sintomi con i farmaci.

Come già accennato, un'allergia alla mela può essere causata non solo dalle proteine ​​della mela Mal d1, ma anche da sostanze chimiche presenti sulla superficie del frutto o contenute nella loro fibra. Pertanto, per sbarazzarsi delle allergie, a seconda della situazione, possono essere proposte le seguenti misure:

  1. Prima dell'uso, lavare accuratamente i frutti con acqua calda usando un pennello, buccia.
  2. Riscalda i frutti o almeno conservali nel microonde per alcuni secondi.
  3. Escludere completamente le mele dalla dieta, sostituendole con altri frutti non allergici.
  4. Al fine di avere piena fiducia in quale particolare allergene è colpevole della tua condizione, è meglio contattare uno specialista che, con l'aiuto di analisi speciali, sarà in grado di identificarlo e suggerire misure appropriate per eliminarlo.

Con una vera allergia alle mele, è necessario escludere completamente i frutti crudi dalla dieta - la gravità della reazione non dipende dalla quantità di allergene.

Una specie di allergia alimentare. Abbastanza comune tra adulti e bambini.

Come può essere curato e cosa lo provoca.

È possibile una reazione allergica al saccarosio?

Segni di una malattia. Come determinare se sei allergico?

Allergia alle mele

Articoli di esperti medici

È difficile sottovalutare i benefici delle mele ricche di vitamine, minerali, acidi della frutta, zucchero e fibre. La vitamina C contenuta in essi aiuta a rafforzare il sistema immunitario e il potassio assicura il normale funzionamento delle ghiandole endocrine, dei reni, del cervello, dei tessuti nervosi, dei vasi sanguigni e dei capillari. Grazie al sodio, le mele stabilizzano la pressione sanguigna. Il frutto non appartiene agli allergeni più comuni, le allergie alle mele sono spesso il risultato di altre reazioni allergiche, ad esempio il polline.

Presente nelle mele, il fosforo ha una funzione indispensabile di assorbimento del calcio. Il frutto aiuta a migliorare la digestione, aumenta l'acidità del succo gastrico, che stimola l'appetito.

C'è un'allergia alle mele?

Oltre alla reazione crociata, esiste una sensibilità individuale al pigmento colorante: il beta-carotene. È disponibile sia nella buccia che nella polpa del prodotto..

C'è un'allergia alle mele? C'è una risposta definitiva alla domanda: si verificano reazioni allergiche a qualsiasi prodotto alimentare, comprese le mele. È una cosa se prendi il frutto del tuo melo non trattato con sostanze chimiche. È improbabile che si verifichino sintomi allergici su un tale prodotto, che non si può dire per una mela acquistata in un mercato o in un supermercato. E se è un frutto "oltremare", che è stato esposto a sostanze speciali ai fini della conservazione a lungo termine, è coperto di paraffina, ecc.?

Le persone che sono inclini a manifestazioni allergiche dovrebbero essere lavate bene con un pennello prima di usare la mela, asciugandola e talvolta è opportuno rimuovere la buccia. Per prima cosa dovresti provare un piccolo pezzo di frutta e, se entro un'ora non si trovano manifestazioni, puoi tranquillamente goderti la polpa succosa.

Cause di allergia alle mele

Le allergie alle mele a volte colpiscono intere famiglie, indicando una predisposizione ereditaria. Non è la malattia stessa che passa, ma la possibilità della sua manifestazione. Se uno dei genitori soffre di allergia, il rischio di morbilità del bambino è del 50%. Quando entrambi i genitori sono inclini a manifestazioni allergiche - il rischio aumenta all'80%.

Oltre alla genetica, si distinguono le seguenti cause di allergia alle mele:

  • reazione al pigmento presente nella mela;
  • a seguito di allergia ai pollini durante la fioritura (in particolare polline di betulla);
  • reazione a sostanze tossiche che aiutano a preservare la presentazione del frutto (violazione delle regole di conservazione);
  • trattamento chimico durante lo sviluppo della frutta (spruzzando la corona, le mele stesse);
  • l'uso di mela cotogna, pera;
  • intolleranza al singolo prodotto.

Sintomi di un'allergia alle mele

I sintomi di un'allergia alle mele sono divisi in:

Le manifestazioni lievi di una reazione allergica, di regola, segnalano l'inizio dello sviluppo della malattia. Può essere una sensazione di formicolio, varie eruzioni cutanee nell'area delle labbra, della gola o della bocca, accompagnate da prurito.

I sintomi di un'allergia alle mele da parte della pelle vengono rilevati un'ora dopo aver mangiato il frutto. Le caratteristiche sono: peeling, arrossamenti, macchie, cicatrici, protuberanze sulla pelle. Dolore, gonfiore di alcune parti del corpo possono essere osservati..

I sintomi più gravi sono i disturbi respiratori associati all'infiammazione dei tessuti della mucosa. Si manifestano con congestione nasale, secrezione dai passaggi nasali, mancanza di respiro.

I problemi digestivi sotto forma di diarrea, dolore, vomito sono tra le gravi conseguenze delle allergie alimentari. I sintomi respiratori e digestivi possono portare a shock anafilattico, quindi se trovi debolezza, vertigini, perdita di coscienza, dovresti immediatamente cercare aiuto.

Allergia alle mele verdi e rosse

È stato dimostrato che le varietà verdi di mele contengono meno zucchero e più vitamine. La mela verde è sempre stata considerata un prodotto dietetico che anche chi soffre di allergie potrebbe mangiare..

Oggi c'è un'allergia alle mele verdi. Studi su oltre cento varietà di meli, condotti da scienziati svizzeri, hanno stabilito:

  • il potenziale allergico dipende direttamente dal tipo di mele;
  • le proteine ​​allergene sono presenti in quantità maggiori nella buccia rispetto alla polpa del feto;
  • i tempi di raccolta e i metodi di conservazione influenzano la forza dell'allergene;
  • l'allergia alla mela verde è meno comune dell'allergia alla mela rossa a causa del minor contenuto di allergeni.

In ogni caso, la predisposizione alle allergie è associata alle caratteristiche individuali di un particolare organismo, possibili reazioni crociate.

Allergia alle mele nei bambini

Capire se c'è un'allergia alle mele nei bambini è possibile solo usando un allergene. I sintomi compaiono entro un'ora: orticaria, prurito, arrossamento sotto forma di macchie. La reazione del sistema digestivo si verifica in seguito, quando il prodotto è passato attraverso il tratto digestivo. Il corpo dei bambini risponde all'allergene con diarrea, dolore, nausea, vomito.

In alcuni bambini, c'è un'intolleranza individuale alle mele a causa della mancanza di enzimi per la loro completa digestione. Esistono due possibili soluzioni al problema: attendere fino a quando il corpo del bambino non si espande o dare speciali bifidocomplessi che aiutano la digestione.

Le varietà verdi di mele sono considerate ipoallergeniche rispetto a quelle rosse. Se il tuo bambino è soggetto a reazioni allergiche, puoi dargli vapore o cotto al posto della frutta fresca. La preferenza dovrebbe essere data alle mele locali..

Allergia alle mele nei neonati

I bambini di età inferiore a uno soffrono di varie reazioni allergiche. L'allergia alle mele nei bambini è notata da manifestazioni cutanee, come la diatesi essudativa, la seborrea della zona parietale e del cuoio capelluto e l'arrossamento delle guance. Si osservano reazioni digestive sotto forma di gonfiore, disbiosi, vari disturbi (diarrea o costipazione), dolore digestivo.

La medicina moderna presta grande attenzione alla dieta di una madre che allatta e all'inizio della prima poppata del bambino. Quella che è stata considerata la norma diversi anni fa è ora inaccettabile. Gli esperti raccomandano vivamente di alimentare solo il latte materno per quattro mesi, escludendo le impurità e gli additivi. L'ora di inizio dell'alimentazione dovrebbe essere di 4-6 mesi se il bambino ha fame dopo l'allattamento o ha problemi ad ingrassare. La preferenza è data ai succhi di verdura e alle purè di patate, i frutti occupano il secondo posto.

Per quanto riguarda le mele, solo le varietà verdi sono ammesse alle madri che allattano: "Antonovka", "Ranet", "Simirenko", "riempimento bianco". Per iniziare l'alimentazione dei frutti, si consiglia la stessa specie. La conoscenza delle mele dovrebbe iniziare con alcune gocce di succo, parte di un cucchiaino di purè di patate. Non dimenticare che ogni nuovo prodotto viene somministrato una volta alla settimana. È molto importante osservare la reazione del corpo del bambino. Ai primi sintomi di un'allergia alle mele in un bambino, dovresti consultare un allergologo.

Trattamento allergia alle mele

Il trattamento delle allergie alle mele si basa sull'esclusione dalla dieta di questo frutto, nonché da pere, mele cotogne e prodotti da essi. Durante il trattamento termico, l'allergenicità è ridotta, il che spesso consente di mangiare il prodotto negli alimenti. Sostituendo le mele crude con cotte al vapore, al vapore o sotto forma di composta, puoi ottenere molte preziose vitamine da loro. Si consiglia di lavare a fondo una mela fresca con un pennello in acqua calda o sbucciata, che contiene più allergeni e tossine a causa di una conservazione non corretta.

L'applicazione del metodo di terapia immunitaria specifica (SIT) è quella di mantenere dosi crescenti di allergene nel corpo del paziente al fine di sviluppare un'immunità stabile. Il corso di trattamento è progettato per 3-4 anni con un impatto annuale obbligatorio.

Gli antistaminici e gli ormoni aiutano a far fronte alle manifestazioni di sintomi allergici. I rimedi omeopatici si sono dimostrati efficaci. La terapia è accompagnata da una pulizia del tratto digestivo, del rinofaringe, della cavità orale e della dieta. Tutte le raccomandazioni terapeutiche devono essere negoziate con il medico curante e selezionate individualmente.

Medicinali usati per trattare manifestazioni acute di una reazione allergica:

  • iniezione di epinefrina: agisce rapidamente, interrompendo la produzione di istamina, ha un effetto rilassante sui muscoli e facilita la respirazione;
  • antistaminici: bloccano le istamine, alleviano il prurito e lo starnuto;
  • farmaci corticosteroidi - per alleviare l'infiammazione;
  • broncodilatatore - allevia i sintomi asmatici, ha un effetto rilassante sul tratto respiratorio, facilitando la respirazione.

Prevenzione delle allergie alle mele

Come qualsiasi tipo di allergia alimentare, la prevenzione dell'allergia alle mele nei bambini consiste nella massima nutrizione a lungo termine del latte materno (fino a un anno o più). Le madri dei bambini non dovrebbero mangiare noci, latte di mucca, uova, varietà rosse di mele.

Le misure preventive includono:

  • contatto tempestivo con un allergologo;
  • aderenza a una dieta ipoallergenica con l'inserimento nel journal;
  • trattamento tempestivo di malattie del tratto gastrointestinale, fegato, cistifellea, prevenzione delle malattie croniche;
  • l'uso di immunomodulatori per aumentare le difese dell'organismo;
  • evitare l'alcool eccessivo e il fumo;
  • non mangiare cibi contenenti additivi chimici, coloranti.

Per confermare la diagnosi di allergia alle mele, vengono eseguiti esami del sangue, in base al trattamento individuale selezionato. I risultati dei test successivi ci consentono di valutare l'efficacia dell'effetto terapeutico.

Allergia alle mele - cause, sintomi e trattamenti

I frutti succosi, rosati e croccanti sono parte integrante di una dieta sana. Una mela è considerata uno degli alimenti più sani perché è ricca di vitamine, fibre, ferro e altri elementi preziosi. Con l'intolleranza individuale al frutto dovrà ricostituire le scorte di queste sostanze con additivi sintetici.

A quali mele sono allergici??

Teoricamente, qualsiasi prodotto alimentare può provocare una risposta inadeguata del sistema immunitario. Alcune persone dubitano che ci sia un'allergia alle mele, a causa dell'estrema rarità del problema descritto. I medici confermano la sua esistenza e sottolineano che è impossibile ignorare la patologia, anche se è accompagnata da sintomi lievi o sorge solo su una certa varietà di frutti.

Allergia alle mele verdi

La maggior parte degli irritanti del recettore dell'istamina si trovano nei pigmenti coloranti. Questo fatto ci fa domandare se esiste un'allergia alle mele verdi, poiché non contengono sostanze che conferiscono al prodotto un colore roseo. Nelle varietà di frutta in esame, ci sono meno composti chimici che provocano una risposta immunitaria, ma anche a basse concentrazioni possono causare reazioni negative.

Alla ricerca dei motivi per cui un'allergia alle mele a volte si manifesta in modo più forte, gli scienziati hanno scoperto il principale "colpevole" del problema. Ha riconosciuto la proteina (proteina) Mal d1 contenuta in qualsiasi tipo di prodotto. La quantità di questa sostanza nelle mele aumenta man mano che vengono conservate. Più a lungo i frutti si trovano nelle cassette dopo la raccolta, maggiore sarà la concentrazione della proteina Mal d1 in essi..

Allergia alle mele rosse

Le ricche sfumature della buccia indicano una grande quantità di pigmento nei frutti. Potrebbe esserci un'allergia alle mele di tali varietà, non è nemmeno in dubbio, la risposta è sì. Oltre alla reazione del sistema immunitario ai composti coloranti, i sintomi sono potenziati da una maggiore concentrazione di proteina Mal d1. L'allergia alle mele in questo caso è caratterizzata da un quadro clinico più pronunciato. Senza una correzione tempestiva della risposta immunitaria alle varietà di frutti rossi, la malattia progredirà e lo spettro di stimoli si espanderà..

Sintomi di allergia alla mela

I segni di questa patologia sono identici alla clinica di reazioni inadeguate del sistema di difesa del corpo ad altri alimenti. Come è un'allergia alle mele:

  • nausea;
  • vomito
  • disturbi intestinali;
  • gonfiore, incluso Quincke;
  • eruzione cutanea;
  • prurito
  • tosse secca;
  • rinite;
  • eczema;
  • colica nello stomaco;
  • attacchi di asma
  • lacrimazione
  • mal di testa;
  • sonnolenza.

Quanto tempo si manifesta un'allergia alimentare?

L'intensità e il tasso di occorrenza della risposta immunitaria ai prodotti presentati dipendono dalla varietà e dal numero di frutti consumati. Un indicatore approssimativo di quante ore appare un'allergia alimentare è di 60-90 minuti. Se il paziente ha disturbi cronici del sistema respiratorio, la reazione si verifica molto più velocemente. In alcuni casi, i sintomi dei disturbi immunitari sono evidenti 10-15 minuti dopo aver mangiato il frutto.

Allergia alimentare - Cosa fare?

Le tattiche di comportamento per fermare questa patologia sono completamente identiche al suo trattamento nelle reazioni a qualsiasi altro prodotto.

Allergia alimentare: cosa fare prima:

  1. Escludere i contatti con le mele, rimuoverli dalla dieta, compresi i derivati: succhi di frutta, composte, bevande alla frutta, marmellata e altri alimenti con frutta nella composizione.
  2. Prendi un moderno farmaco antistaminico, usandolo per diversi giorni secondo le istruzioni.
  3. In caso di reazioni acute che mettono in pericolo la vita, chiamare immediatamente un team medico.

Allergia alle mele in un bambino

Determinare visivamente che il bambino ha reagito al prodotto in questione, non funzionerà. Un'allergia alle mele non ha manifestazioni specifiche per cui si può sospettare. Se si verificano sintomi che indicano un disturbo immunitario, è necessario agire secondo un regime terapeutico standard. Il bambino ha un'allergia alimentare - cosa fare:

  1. Limitare il menu del bambino a una dieta speciale che escluda gli alimenti che presumibilmente causano una reazione difensiva.
  2. Se la rimozione di sostanze irritanti, comprese le mele, dalla dieta non ha aiutato, dovrai iniziare le cure. Per questo, saranno necessari antistaminici: Fenistil, Vibrocil, Fenkarol, Tavegil, Diazolin, Avil e altri.
  3. Quando un'allergia si manifesta immediatamente in modo acuto, causa broncospasmo, gonfiore della laringe e condizioni pericolose simili, è necessario chiamare un medico o un team medico di emergenza.

Allergia alle mele negli adulti

Il ruolo principale nelle risposte immunitarie in età adulta appartiene anche alla dieta di eliminazione. Un'allergia alle mele implica la loro completa esclusione dalla dieta, dai piatti e dalle bevande a base di questi frutti. È possibile, ma gradualmente e uno alla volta, introdurre nel menu frutta che sono state trasformate termicamente o le loro varietà meno pericolose. Una reazione allergica alle mele negli adulti viene trattata in modo simile a una forma pediatrica di patologia, solo l'elenco degli antistaminici consentiti è più ampio:

  • loratadina;
  • Fexadine;
  • cetirizina;
  • Letizen;
  • Clarisens;
  • Telfast;
  • Zirtek;
  • suprastin;
  • Parlazine;
  • Zodak
  • Fexofast;
  • Claritin;
  • Lomilan;
  • Clarotadine;
  • Desal;
  • Lorahexal e sinonimi.

Gli attacchi di allergia acuta suggeriscono la necessità di cure di emergenza. Dovrebbe chiamare un'ambulanza, descrivere la condizione. Nei casi più gravi, viene eseguita un'iniezione di epinefrina o ormoni corticosteroidi, che sopprime istantaneamente il funzionamento del sistema immunitario:

Allergia alle mele: cosa non puoi mangiare?

Dopo aver confermato la presenza della malattia descritta, sarà necessario escludere dalla dieta altri prodotti contenenti sostanze identiche a questi frutti. Altrimenti, può iniziare l'allergia crociata, le mele sono simili nella composizione a tali frutti:

Si ritiene che la concentrazione di irritanti e proteine ​​Mal d1 sia ridotta nelle mele a causa del trattamento termico durante l'ebollizione, l'ebollizione o la cottura. Questo è un fatto confermato, ma non riduce la probabilità di una risposta negativa del sistema immunitario. Se viene stabilita un'allergia come diagnosi e le mele sono riconosciute come causa, non dovresti consumare prodotti a base di frutta:

  • marmellata;
  • marmellata;
  • composta;
  • succo;
  • torte;
  • insalate;
  • purè di patate;
  • miscele con prodotti aggiunti;
  • mele cotte, soprattutto con noci e miele;
  • patatine;
  • composta di frutta secca (uzvar).

Da dove viene l'allergia alle mele?

Se le mele causano allergie, molto spesso questo è il risultato della cosiddetta allergia crociata o reattività crociata.

Il fatto è che le proteine ​​di specie biologicamente correlate hanno talvolta la stessa struttura, il che significa che gli anticorpi prodotti contro di loro - le immunoglobuline E - possono "confondere" l'allergene causativo e renderlo omologa, cioè simile. La sindrome di betulla-mela è l'esempio più comune di reattività crociata. Secondo Vera Afanasyevna Revyakina, nota allergologa-immunologa, dottore in scienze mediche, professore, capo del dipartimento di allergologia della Clinical Nutrition Clinic del Federal Research Center for Nutrition, Biotechnology and Food Food, “circa il 70% dei pazienti con allergia al polline di betulla scrive sintomi clinici di un'allergia ai prodotti vegetali, principalmente rosaceae (principalmente mele)... "(Vedi anche Crossroads of Allergy).

Il principale colpevole di questa confusione è la famiglia di proteine ​​associate alla patogenesi della classe 10 (PR-10), a cui appartengono la proteina del polline Bet v 1 betulla e la proteina Mal d 1 contenute nella mela. Panallergen profilin (panallergen - molecole proteiche strutturalmente simili di specie non correlate). Per il polline di betulla, questo è Bet v 2, per la mela - Mal d 4. Le allergie a queste molecole vengono rilevate nel 10-30% dei pazienti con febbre da fieno. La reazione alle mele è più forte in primavera quando fiorisce la betulla e c'è molto polline nell'aria.

Nelle regioni meridionali, in particolare nel Mediterraneo, dove la betulla cresce a malapena, la reattività crociata pesca-mela è più comune. Questi frutti hanno gli stessi allergeni simili della betulla con la mela: Pru p 1 e Mal d 1 della famiglia di proteine ​​associate alla patogenesi PR-10 e Pru p 4 e Mal d 4 tra le profiline.

Sintomi

La mela-betulla incrociata si manifesta più spesso sotto forma di sindrome allergica orale (OAS), che si sviluppa nella faringe e nella cavità orale. "La pollinosi precede i sintomi delle allergie alimentari, che nella maggior parte dei casi sono limitati all'OSA", scrive Vera Afanasyevna Revyakina.

I sintomi della sindrome allergica orale si avvertono nei primi minuti dopo aver mangiato mele fresche, anche se c'è una reazione ritardata che si verifica entro una o due ore. Prurito e gonfiore possono apparire nella bocca, nella faringe e nella laringe, a volte la lingua si gonfia e le labbra o le orecchie pruriscono all'interno. Si verificano anche congestione nasale, naso che cola, starnuti, congiuntivite. In rari casi si notano reazioni sistemiche, comprese quelle del tratto gastrointestinale e dell'apparato respiratorio, fino all'anafilassi.

Diagnostica

L'analisi di IgE specifiche nel siero non sempre fornisce un risultato inequivocabile. Ti consente di identificare la sensibilizzazione all'allergene, ma non ti dà l'idea della probabilità di manifestazioni reali di allergie. Nel frattempo, "non tutti i pazienti con allergie al polline di betulla, quando consumano gli alimenti indicati (mele. - Ed.), Sviluppano sintomi clinici", sottolinea Vera Revyakina nel suo articolo. In altre parole, il rilevamento della sensibilizzazione alle mele non significa che non dovrebbero essere mangiate. L'unico metodo affidabile per diagnosticare le allergie alimentari è un test di provocazione orale. Lo trascorrono in un ospedale sotto la supervisione di un medico.

Sfortunatamente, non tutti i soggetti allergici sono consapevoli delle reazioni crociate e se improvvisamente avvertono sintomi di allergia, avendo mangiato un po 'di frutta, iniziano immediatamente a sospettare una marcia atopica, un'espansione dello spettro di allergeni. Non suonare immediatamente l'allarme. Per cominciare, consulta un allergologo: dissiperà tutti i dubbi.

Trattamento

Se hai una sindrome allergica orale, non mangiare mele fresche o salsa di mele, bevi succo di mela.

Ma l'immunoterapia specifica per allergeni (ASIT) con allergeni al polline di betulla aiuta ad alleviare i sintomi di un'allergia alle mele nei pazienti con febbre da fieno. L'Austria sta ora testando l'ASIT con un allergene alle mele (vedi: Le allergie alle mele sono trattate?).

Inoltre, dovresti essere consapevole che il trattamento termico distrugge le proteine ​​associate alla patogenesi del PR-10 e dei profili, "Se un bambino non ha allergeni diversi dal polline, ad esempio, una mela cotta è consentita al di fuori del periodo di fioritura", afferma Vera Afanasyevna Revyakina (vedi : Come nutrire un bambino con la febbre da fieno della betulla). Altri frutti, "associati" alla betulla, valgono anche per questo. Ma le noci dopo la torrefazione aumentano solo le loro proprietà allergeniche (vedi: Per i bambini con le noci).

Fonti: medicalnewstoday.com, medi.ru, O.S. Fedorova. Sindrome allergica orale - Pediatra Practice, 2011, allergotop.com

Preparato da Elena Tueva

Allergia alle mele

Ultimo aggiornamento: 14/01/2020

Autore dell'articolo: pediatra Valentina Razheva

L'allergia alle mele è piuttosto rara. Spesso le persone allergiche al polline delle piante da fiore ne soffrono. Una tale reazione atipica del corpo è chiamata allergia crociata: il sistema immunitario prende le proteine ​​allergeniche contenute nel frutto per i componenti irritanti del polline e risponde in risposta al loro uso da prurito della pelle, disturbi gastrointestinali e broncopolmonari.

Potrebbe esserci un'allergia alle mele?

Il consumo moderato di mele fa bene alla salute. La composizione di questi frutti include un numero di vitamine (ЗЗ, А, В, С, Е, Н, К, РР), microelementi (ferro, rame, iodio, zinco e altri), macroelementi (calcio, magnesio, sodio, potassio) e fibre, beta-carotene e acidi organici. Tuttavia, in alcuni casi, le mele causano allergie. Come può essere causato?

Un'allergia alle mele in un bambino e in un adulto può essere una risposta del corpo al pigmento colorante, il beta-carotene contenuto nei frutti. Si trova sia nella pelle che nella polpa del frutto, ma è più nella pelle. Pertanto, si consiglia alle persone allergiche di sbucciare la frutta prima di mangiare.

Molti frutti (comprese le mele) vengono sottoposti a trattamento chimico per prolungarne la durata. Ciò è particolarmente vero per i frutti portati dall'estero in inverno..

Alcuni agricoltori spruzzano sostanze chimiche sui frutti in maturazione per controllare i parassiti e accelerare la loro maturazione. Le particelle di nitrati e altri fertilizzanti depositati sui fiori e già presenti nei frutti possono causare gravi allergie.

In alcuni casi, mangiare mele insieme ad altri frutti e verdure può anche causare reazioni allergiche. I prodotti trasversali includono pere, mele cotogne, pesche, prugne, nettarine, carote.

Mangiare mele in grandi quantità può causare un'allergia a loro.

Sintomi di un'allergia alle mele

I primi segni di una reazione atipica del sistema immunitario di solito compaiono entro un'ora dopo aver mangiato le mele. I sintomi di un'allergia alle mele includono quanto segue:

  • arrossamento della pelle, desquamazione e secchezza;
  • sensazione di formicolio e bruciore in bocca;
  • gonfiore del viso;
  • lacerazione;
  • disturbi dell'apparato digerente (flatulenza, coliche, diarrea, costipazione, nausea, vomito).

Nei casi più gravi, un'allergia alle mele negli adulti e nei bambini si manifesta sotto forma di respiro corto, congestione nasale, gonfiore della gola e della lingua, vertigini e debolezza generale. Se si osservano gravi segni di allergia, è urgente contattare un'istituzione medica, poiché possono portare a shock anafilattico..

Allergia alle mele in un bambino

Le allergie alle mele verdi sono molto meno comuni di quelle rosse. Pertanto, quando si sceglie la frutta per i bambini, dare la preferenza a varietà come "simirenko", "Antonovka", "ripieno bianco", "papyrovka", "Junga". Mangiare frutta cruda provoca allergie più spesso delle mele trattate termicamente. Pertanto, è meglio dare al bambino frutta cotta, al vapore o bollita con buccia.

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alle possibili allergie alle mele nei neonati. Molte madri scelgono questo frutto durante l'allattamento. Per evitare la comparsa di una reazione allergica, si raccomanda di introdurre le mele nella dieta del bambino non prima dei sei mesi di età. In primo luogo, la preferenza dovrebbe essere data esclusivamente alla purea di frutta, e solo quando il corpo del bambino si abitua al nuovo cibo è permesso dare al bambino una piccola quantità di mela grattugiata grattugiata.

Un'allergia alle mele in un bambino può manifestarsi come arrossamento delle guance, diatesi essudativa e indigestione. Se noti uno di questi segni di allergia alle mele, dovresti smettere di mangiare questi frutti e mostrare a tuo figlio un pediatra.

Un'allergia alle mele in un bambino può verificarsi anche prima dell'alimentazione. In questo caso, la causa è l'uso di frutta da parte di una madre che allatta.

Trattamento allergia alle mele

Per eliminare i sintomi dell'allergia alle mele negli adulti e nei bambini, vengono generalmente prescritti antistaminici ed enterosorbenti. Il primo regola la produzione di istamine da parte del corpo umano, il secondo rimuove le tossine accumulate da esso. Puoi anche ricorrere a ricette della medicina tradizionale: fare impacchi, fare il bagno e bere decotti di piante medicinali.

Una delle domande che spesso chi soffre di allergie è se le mele possono essere allergiche ad altri alimenti. Non risolvere questo da solo: solo un medico dovrebbe dare una risposta a questa domanda.

Crema "La Cree" per combattere la pelle secca con allergie alle mele

I farmaci prescritti dal medico per il trattamento delle allergie alle mele possono essere integrati con la crema intensiva La-Cree, progettata per nutrire la pelle secca. Non contiene ormoni e profumi, quindi la crema può essere utilizzata dalla nascita. La crema contiene oli nutrienti di germe di grano, jojoba e burro di karité, estratti di liquirizia, camomilla e violetta, nonché allantoina e levicina: tutti questi componenti hanno un effetto emolliente, idratante e nutriente. Come risultato dell'applicazione della crema, l'eruzione cutanea e il peeling vengono interrotti, l'equilibrio lipidico viene ripristinato e il prurito viene eliminato.

Ricerche cliniche

L'efficacia, la sicurezza e la tolleranza dei prodotti La Cree sono clinicamente testate. Fondi raccomandati dall'Unione dei pediatri della Russia. Durante gli studi clinici, gli specialisti sono stati in grado di registrare risultati positivi. È dimostrato che il gel La Cree: deterge delicatamente la pelle, allevia arrossamenti e pruriti, ripristina e nutre anche la pelle.

Crema per pelli secche "La Cree" elimina secchezza e desquamazione, preserva la propria umidità e la protegge anche dal vento e dal freddo.

Feedback dei consumatori

Victoria (eapteka.ru)

“L'ho preso per un bambino, idrata ed elimina il peeling molto fresco! La composizione soddisfa i requisiti per i cosmetici per bambini, a differenza di alcuni marchi che si posizionano come "bambini". Mamma, non guardare sempre le pubblicità, ma la line-up! ”

  1. Baumann Leslie, Dermatologia cosmetica. Principi e prassi, MEDpress-inform, 2016.
  2. Ratner Desiri, Avram M.R., Avram M.M., Procedures in Dermatology. Cosmetologia clinica, GEOTAR-Media, 2019.
  3. Sukolin Gennady Ivanovich, Dermatologia clinica. Un rapido riferimento alla diagnosi e al trattamento delle dermatosi, Notabene, 2017.

Potrebbe esserci un'allergia alle mele

Un'allergia alle mele è una rara variante di manifestazioni allergiche. Questo è un frutto economico e sano che contiene un gran numero di ingredienti sani. Lo sviluppo del problema è spesso osservato nelle persone sensibili al polline..

Perché sorge

Una tale reazione allergica raramente porta a gravi complicazioni. La sostanza che provoca l'ipersensibilità è il beta-carotene. È considerato un colorante naturale. Pertanto, se una mela ha un colore saturo, il rischio di un'allergia è maggiore.

Il problema è affrontato da persone che in quantità eccessive consumano quotidianamente mele senza sottoporle a trattamenti termici.

A volte la reazione è dovuta al fatto che il polline delle piante è caduto sui frutti. Pertanto, prima di mangiare, i frutti devono essere lavati bene sotto l'acqua corrente.

Allergie gravi si verificano sotto l'influenza di pesticidi chimici. Elaborano alberi dai parassiti. Possono persino portare a shock anafilattico..

Con una maggiore sensibilità alle mele, i sintomi compaiono sotto l'influenza del succo di frutta. Ma il deterioramento del benessere non si verifica quando una persona consuma succo di frutta che è stata sottoposta a chiarificazione e sterilizzazione.

Ci sono casi in cui non c'è sensibilità alle mele, ma diventa cattivo dai prodotti basati su di esse. Ciò è dovuto al sidro o all'aceto. In questo caso, un'allergia è causata da un lievito presente in entrambi i prodotti. Dopo che è entrato nel corpo, lo stomaco è turbato.

A forma di croce

Se il corpo non tollera le mele, sono possibili reazioni incrociate con altre sostanze. Componenti simili si trovano in pere, pesche, albicocche, mele cotogne. Il polline di alcune piante provoca anche ipersensibilità..

Quando si sensibilizzano i pollini, le mele devono essere utilizzate con estrema cautela, poiché ciò può causare manifestazioni spiacevoli.

Come si manifesta il problema

Le allergie alle mele negli adulti e nei bambini hanno sintomi simili. Il deterioramento del benessere è di solito causato dal consumo di frutta. Ma se c'è marmellata, marmellata o marmellata, allora non c'è allergia. Ciò è dovuto al fatto che gli allergeni sono concentrati nella buccia di una mela. Dopo la sua rimozione, il frutto diventa quasi completamente sicuro. La sensibilizzazione è rara negli adulti.

L'ipersensibilità alle mele è accompagnata da:

  1. Dermatite atopica. Con questo problema, la superficie della pelle è coperta da eruzioni cutanee molto pruriginose. L'eruzione cutanea è localizzata in faccia, collo sulle mani. Nel tempo, si verifica il peeling. Se pettini l'eruzione cutanea, puoi portare l'infezione e inizia il processo purulento
  2. L'edema di Quincke. In questa condizione, il gonfiore appare sul viso, sui piedi, sulle mani. Con un rapido gonfiore della mucosa del tratto respiratorio superiore, può verificarsi soffocamento.
  3. Shock anafilattico. Questa condizione con intolleranza alle mele si verifica molto raramente. Allo stesso tempo, i sintomi potenzialmente letali aumentano rapidamente sotto forma di aumento dell'eccitazione, convulsioni, forte calo degli indicatori della pressione sanguigna.

Per confermare il problema, vengono eseguiti test cutanei e nel sangue vengono rilevati anticorpi contro una sostanza specifica.

Metodi di trattamento

Molto spesso, un bambino è allergico alle mele. Se la diagnosi è confermata, ricorrere all'immunoterapia specifica. Allo stesso tempo, alcune dosi dell'allergene vengono introdotte nel corpo per sviluppare un'immunità stabile. La durata del corso di trattamento è di circa quattro anni. Questa opzione è efficace, ma si verifica raramente con allergie alimentari..

Durante la sensibilizzazione, assicurarsi di interrompere il contatto con l'allergene. Antistaminici e ormoni sono usati per alleviare le manifestazioni cliniche di una reazione allergica..

Il corso del trattamento include necessariamente la pulizia dell'apparato digerente, della cavità nasale e della bocca.

Negli attacchi acuti di allergie non si può fare a meno:

  1. Iniezioni di epinefrina. È un farmaco ad azione rapida che interrompe la produzione di istamina, rilassa il tessuto muscolare e facilita la respirazione.
  2. Antistaminici per bloccare l'istamina, eliminare prurito e starnuti costanti.
  3. Ormoni corticosteroidi che hanno un pronunciato effetto antinfiammatorio.
  4. Broncodilatatori. Sono necessari per un attacco d'asma per rilassare le vie respiratorie e migliorare il processo di respirazione..

Se c'è un'allergia alle mele nel bambino, è probabile che dal momento in cui la condizione si è normalizzata e il frutto non causerà una tale reazione.

Consigli utili

Per ridurre la gravità delle manifestazioni allergiche, si raccomanda:

  1. Non mangiare cibi con un contenuto di allergeni. Se le mele non sono presenti nella dieta, i sintomi della sensibilizzazione non daranno fastidio. Durante i periodi di esacerbazione, è indicata una dieta ipoallergenica..
  2. Il medico dovrebbe scegliere i metodi terapeutici, tenendo conto dell'età e delle caratteristiche individuali del corpo.
  3. Se hai allergie tra i tuoi parenti stretti, si consiglia di assumere nuovi prodotti con cautela. Devi iniziare con piccole porzioni. Per ridurre le manifestazioni di reazioni allergiche, è necessario seguire il regime di consumo, che dovrebbe consistere in acqua potabile pulita.
  4. Quando acquisti prodotti, devi studiarne la composizione in modo da non usare accidentalmente un allergene. Non mangiare cibi contenenti additivi, conservanti o coloranti..

Per prevenire una reazione allergica alle prime manifestazioni, è necessario visitare un allergologo. I medici raccomandano di tenere un diario in cui indicare tutti gli alimenti consumati e la reazione ad essi. Può anche prevenire le allergie:

  • eliminazione tempestiva di patologie nel sistema digestivo;
  • sbarazzarsi di tutte le malattie croniche;
  • l'uso di fondi per migliorare il funzionamento del sistema immunitario;
  • esclusione di alcol e fumo, prodotti nocivi.

Potrebbe esserci un'allergia alle mele? Questo problema non è comune. Pertanto, anche se una persona ha una tendenza alle allergie, non ha bisogno di rinunciare a questo frutto, ma è meglio mangiare varietà verdi.

Per ridurre il rischio di sensibilizzazione, puoi mangiare i frutti, dopo averli precedentemente sbucciati.

Vale la pena ricordare le reazioni crociate. Pertanto, con l'intolleranza al polline, le persone dovrebbero mangiare con cura le mele.

Se compaiono sintomi di allergia, identificarne immediatamente la causa e sottoporsi al trattamento.

Potrebbe esserci un'allergia alle mele? Cause, sintomi e metodi di trattamento per la reazione

Una mela è un frutto gustoso e sano che molte persone amano. Tuttavia, non tutti possono usarlo a causa delle caratteristiche individuali del corpo e del prodotto stesso.

Potrebbe esserci un'allergia?

Le mele sono considerate i cibi meno allergenici. Ma sfortunatamente, la loro intolleranza è abbastanza comune.

Le allergie possono avere diversi gradi di gravità, ma i suoi sintomi dovrebbero essere riconosciuti il ​​prima possibile per prevenire possibili conseguenze negative..

L'intolleranza è più comune nei bambini che negli adulti, a causa dell'immaturità del sistema immunitario e digestivo. Quest'ultimo può causare la comparsa di pseudoallergie a causa della mancanza di enzimi necessari per la digestione delle mele.

Analizzeremo più in dettaglio le possibili cause dello sviluppo di manifestazioni allergiche durante l'utilizzo di questo prodotto..

Che causa?

L'allergene più potente sono le proteine ​​che si trovano nelle bucce di mela. Queste sono le proteine ​​Mal d1, Mal d3 e Mal d4, che proteggono i frutti dagli effetti dei patogeni. La quantità di queste proteine ​​aumenta gradualmente a seconda della durata di conservazione delle mele. Di conseguenza, la buccia è la parte più allergenica dell'intero frutto..

Le proteine, simili a quelle delle mele, si trovano anche nel polline di vari alberi (betulla, ontano, nocciola). Con intolleranza alle proteine, può verificarsi un'allergia crociata. Di conseguenza, se la reazione al polline si manifestasse per la prima volta, potrebbe apparire un'allergia alle mele. Anche proteine ​​simili si trovano in pere, pesche, albicocche, mele cotogne, prugne, uva, noci, ciliegie e carote.

È anche importante considerare i pigmenti che colorano il frutto. Le mele verdi le contengono in quantità inferiore rispetto a quelle rosse, quindi in questo caso l'allergia sarà meno pronunciata. Tuttavia, possono ancora verificarsi sintomi..

Con una predisposizione pronunciata, le mele rosse possono causare una grave allergia, fino a shock anafilattico. L'intolleranza al pigmento è spesso combinata con la sensibilità alla proteina Mal d1..

Non è un segreto che per una conservazione più lunga e un aspetto corretto, i frutti vengono spesso trattati con sostanze chimiche. Queste sostanze possono anche causare reazioni allergiche..

La cosiddetta pseudo-allergia può causare una carenza di enzimi che degradano i carboidrati delle mele (glucosio, fruttosio e saccarosio). In questo caso, prevarranno le manifestazioni intestinali.

I fattori che contribuiscono allo sviluppo di un'allergia alle mele includono quanto segue:

  • Predisposizione ereditaria.
  • Mangiare molta frutta.
  • Tendenza ad altre reazioni allergiche.
  • La presenza di malattie come l'asma bronchiale, la dermatite atopica, la frutosemia (una carenza dell'enzima che scompone il fruttosio nelle mele).

Sintomi

Le prime manifestazioni di allergie possono comparire entro 15 minuti dopo aver mangiato le mele. Questo si chiama ipersensibilità immediata..

Tutti i sintomi possono essere suddivisi nei seguenti gruppi:

  • Intestinale. Questi includono crampi, dolore addominale, diarrea, nausea, vomito.
  • respiratorio Si sviluppa respiro corto, principalmente all'espirazione, è possibile un'abbondante separazione del muco dal naso, sono possibili edema laringeo e arresto respiratorio.
  • Pelle e mucose. Un'eruzione cutanea può apparire sulla pelle sotto forma di vesciche rossastre e molto pruriginose: orticaria. Nei bambini si osservano più spesso arrossamenti e ferite piangenti sulle guance. C'è gonfiore del labbro superiore, l'area intorno agli occhi, che si diffonde lungo il collo e può raggiungere la gola. Questa violazione ha un nome speciale: l'edema di Quincke. Una sensazione di bruciore, dolore, difficoltà a deglutire appare in gola. Tutto ciò è accompagnato da lacrimazione..
  • Generale. Ogni allergia è inizialmente accompagnata da una maggiore irritabilità, quindi sostituita da sonnolenza e mal di testa. La generalizzazione del processo, in particolare con la fornitura prematura di cure mediche, porta a shock anafilattico.

Su Internet puoi trovare le foto di una qualsiasi delle manifestazioni cliniche di questa allergia.

Diagnostica

Per stabilire una diagnosi accurata, è necessario consultare un allergologo. Deve conoscere tutte le manifestazioni cliniche. Quindi lo specialista prescriverà test di laboratorio..

I test allergologici vengono utilizzati per determinare l'intolleranza. Ciò può essere la somministrazione intradermica di proteine ​​o pigmenti di buccia di mela. Successivamente, si osservano cambiamenti della pelle sul lato interno dell'avambraccio (nel sito di iniezione) per 30 minuti. Se c'è forte arrossamento, prurito, varie eruzioni cutanee, questo indica la presenza di allergie.

Vengono anche eseguiti test di scarificazione. Per fare ciò, vengono praticate piccole incisioni sulla pelle del lato interno dell'avambraccio, in cui viene gocciolata una piccola quantità di allergene. Inoltre, come nello studio precedente, si osservano cambiamenti della pelle e condizioni generali..

Uno dei metodi più moderni è un esame del sangue per la presenza di anticorpi (immunoglobuline di classe E) alle proteine ​​della mela. Se il loro contenuto viene aumentato, ciò indica intolleranza.

Trattamento

Il trattamento principale per le allergie alle mele è la completa esclusione di questo prodotto dalla dieta in qualsiasi forma (crudo, cotto, in succhi, composte, conserve, ecc.).

Se compaiono sintomi, dovresti consultare immediatamente un medico o chiamare un'ambulanza. In presenza di un antistaminico, deve essere assunto.

Negli adulti

Per eliminare i segni acuti di una reazione allergica, è necessario chiamare un medico. Introdurrà farmaci glucocorticoidi, come:

Nei casi più gravi, usa l'adrenalina.

In futuro, gli antistaminici di 1a, 2a e 3a generazione vengono utilizzati per sbarazzarsi delle allergie:

Per una più rapida eliminazione dell'allergene dal sistema digestivo, vengono utilizzati i sorbenti (carbone attivo, Enterosgel, Smecta, Polysorb)..

Il dosaggio esatto e la durata del corso del trattamento sono determinati dal medico.

È anche necessario osservare una dieta di eliminazione: escludere le mele.

Il bambino ha

Se hai allergie nei bambini, devi assolutamente chiamare un'ambulanza. I bambini sono inclini al gonfiore della mucosa laringea. I glucocorticoidi (prednisolone, desametasone) sono usati per alleviare le manifestazioni..

Le inalazioni con farmaci broncodilatatori, come Salbutamol, Berodual, Nebutamol, Ventolin, sono utilizzate per il broncospasmo grave, soprattutto in presenza di concomitante asma bronchiale.

Innanzitutto, sono necessari antistaminici. Per i bambini, sono preferiti i farmaci di 1a generazione (Suprastin, Tavegil, Diazolin, Diphenhydramine). Questi fondi hanno anche un effetto calmante, oltre all'antiallergico. Dopo qualche tempo, possono essere sostituiti con farmaci di seconda e terza generazione.

Con dermatite atopica, vengono utilizzate eruzioni cutanee sulle guance e sul corpo, pomate e creme con corticosteroidi:

Tutti i farmaci devono essere usati solo con la prescrizione di un medico. Ciò è particolarmente vero per i farmaci con ormoni che, se usati in modo improprio, possono causare un gran numero di effetti indesiderati..

Prevenzione

Se una persona non è allergica alle mele, ma ha paura che non si avvii, è necessario osservare le seguenti regole:

  • Mangia prevalentemente frutta verde e in piccole quantità.
  • Sbucciare le mele.
  • Prova a mangiare frutta fatta in casa piuttosto che acquistata.
  • Mangia soprattutto mele al forno, non crude.

Se sei già allergico a questo frutto, non dovresti mangiarlo affatto. Dovresti anche ricordare la reazione crociata. In questo caso, evitare il contatto con il polline degli alberi e i frutti di cui sopra per non provocare allergie..

Con una lieve forma di intolleranza, è consentito mangiare mele verdi ben sbucciate e ben lavate.

Come prevenire i bambini?

Un bambino sano dall'età di 6 mesi inizia a dare la prima poppata. Nella maggior parte dei casi, si tratta di purea di frutta e verdura, succo di frutta.

Tutti i prodotti, tra cui le mele, devono essere somministrati con estrema cautela, soprattutto se almeno uno dei genitori ha intolleranza a questo frutto..

Non è consigliabile iniziare a nutrire troppo presto. Inoltre, se il bambino è allattato al seno, la madre dovrebbe monitorare attentamente la sua dieta.

Per verificare in modo affidabile se si è allergici o meno ai frutti, è necessario condurre uno studio diagnostico, in particolare - determinare il livello di IgE.