Allergia al succo di mela nel bambino

Analisi

Benvenuto su alergino.ru, cari lettori del sito. Uno dei frutti più convenienti per la prima alimentazione è una mela. Ha un'enorme quantità di vitamine e sostanze nutritive. L'uso regolare rafforza il sistema immunitario, riduce il rischio di malattie gastrointestinali e stabilizza il lavoro di altri organi interni.

Nonostante le sue proprietà benefiche, la medicina ha già cambiato i tempi dell'introduzione del blocco negli alimenti complementari. Se prima si raccomandava di bere il bambino da 3 mesi, ora da 5 o anche 6 mesi. Si ritiene ora che l'introduzione di succo di mela troppo presto nella dieta possa, al contrario, portare a disturbi digestivi e reazioni allergiche. La quantità di allergia al succo di mela nei bambini di età inferiore a 1 anno è aumentata.

Se il bambino è ipersensibile al succo di mela, possono comparire seborrea dei capelli, diatesi e arrossamento delle guance. Spesso c'è disbiosi o costipazione, diarrea.

Il latte materno contiene anche pigmenti simili a quelli di mela. Di conseguenza, si consiglia alle madri che allattano di consumare solo varietà verdi di mele, poiché hanno molti meno allergeni rispetto ad altre varietà.

Cause della reazione al succo di mela

La causa principale dell'allergia è l'intolleranza individuale dei frutti di mele e succo di mela. Inoltre, il bambino non ha ancora abbastanza enzimi nello stomaco che aiutano a digerire il succo di mela. C'è un'allergia al pigmento colorante: il beta-carotene, che è una grande quantità di mele.

Le sostanze tossiche utilizzate dai frutti e dagli alberi stessi sono ad alto rischio. I succhi preparati in condizioni industriali contengono un gran numero di conservanti e sostanze coloranti, che influiscono negativamente sulla salute del bambino e possono causare allergie.

Spesso, un bambino ha una reazione allergica crociata, ad esempio, se non tollera il polline di betulla e ontano o è allergico alle prugne o alle pere.
A rischio sono i bambini i cui genitori sono allergici. Inoltre, il rischio raddoppia se entrambi i genitori sono allergici.

Quadro clinico di un'allergia al succo di mela

Le cause alla radice includono eruzioni cutanee che possono apparire nell'area delle labbra o della gola, di solito pruriginose. Tutti i tipi di eruzioni cutanee, anche le macchie appaiono spesso sulla pelle, a volte appare anche il gonfiore. La respirazione può essere difficile a causa del gonfiore della mucosa o delle eruzioni cutanee all'interno del naso e della bocca,

Dal tratto digestivo, si verifica spesso la diarrea, accompagnata da coliche. Il bambino è molto irrequieto e non dorme.

Misure terapeutiche

Naturalmente, ai primi sintomi di una reazione allergica, il succo di mela dovrebbe essere immediatamente rimosso dalla dieta. Quindi consultare un medico per stabilire una diagnosi accurata, tenere un diario alimentare per proteggere il bambino da altri prodotti che possono causare allergie.

Scartare tutti i succhi che vengono prodotti in condizioni industriali.

A volte è utile eseguire una terapia immuno-specifica, cioè l'introduzione graduale di un allergene, a partire da piccole dosi, con un aumento graduale. Ma tale terapia è possibile solo con la nomina di un medico.

Prevenzione

Per i bambini, la migliore prevenzione è l'uso massimo a lungo termine del latte materno. La madre dovrà passare a una dieta ipoallergenica, escludere tutti gli alimenti che possono causare una reazione allergica. Ad esempio noci, latte di mucca e uova, mele naturalmente, in particolare varietà rosse e gialle.

La madre non dovrebbe condurre uno stile di vita malsano, non fumare o bere alcolici durante l'alimentazione del suo bambino.

Allergia ai bambini: "Allergia al succo di mela nei neonati"

Se queste informazioni ti sono state utili, condividile sui social network. Questo servirà come ulteriore motivazione, incentivo per ulteriori pubblicazioni su articoli alergino.ru su argomenti di tuo interesse..

Relazionato

La mela è uno dei frutti più convenienti. Gli alberi di mele crescono in quasi ogni cortile. Il frutto stesso ha una vasta selezione di vitamine e minerali...

Le reazioni allergiche si verificano non solo negli adulti, possono comparire in bambini molto piccoli - neonati. Molte mamme hanno incontrato t..

I succhi di ortaggi freschi, frutta, bacche di bosco e da giardino sono una fonte naturale e salutare di vitamine e minerali più necessari al corpo umano.

Ma i succhi non possono sempre essere consumati, e questo è spesso dovuto a un'allergia che appare per la prima volta nell'infanzia - nei neonati e nei bambini dei primi anni di vita.

Nella maggior parte dei casi, è possibile prevenire una reazione allergica a una bevanda gustosa. Per fare questo, dovresti conoscere solo le cause dello sviluppo della malattia e le caratteristiche dell'introduzione di un nuovo prodotto nella dieta dei bambini nei primi anni di vita.

Può esserci un'allergia al succo

Le allergie possono verificarsi su quasi tutti i prodotti alimentari, compresi quelli appartenenti al gruppo a bassa allergenicità..

Pertanto, la comparsa di segni di intolleranza all'uso di qualsiasi succo non è rara.

I principali allergeni che provocano lo sviluppo di una risposta immunitaria specifica quando si bevono succhi di frutta sono:

  • I beta-caroteni sono sostanze presenti in molte verdure e frutta fresche;
  • Componenti chimici aggiunti alle bevande nella fase della sua produzione industriale;
  • Fertilizzanti utilizzati nel processo di coltivazione di prodotti vegetali;
  • Muffe rimaste su frutta e verdura fresche se non sufficientemente lavorate.

Se un'allergia si sviluppa su succhi appena spremuti, allora dovrebbe essere considerata una vera reazione allergica. Mentre la comparsa di intolleranza alla conservazione delle bevande indica una possibile allergia agli acidi, agli aromi, cioè agli additivi aggiuntivi.

Succede che una reazione allergica si manifesta solo quando si utilizza un prodotto di un determinato produttore, il che suggerisce sicuramente la presenza di ingredienti aggiuntivi in ​​esso.

Lo sviluppo di allergie al succo nei bambini piccoli è anche associato a imperfezioni dell'apparato digerente. Nell'intestino del bambino non ci sono ancora abbastanza enzimi responsabili della completa elaborazione e assimilazione del cibo che entra nello stomaco.

Pertanto, il carico sul sistema gastrointestinale sotto forma di liquido concentrato può causare lo sviluppo di sintomi di intolleranza.

Spesso, l'intolleranza dei succhi nei bambini è causata dalla loro somministrazione impropria. Il corpo del bambino ha bisogno di un graduale aumento della dose di qualsiasi nuovo prodotto.

L'introduzione dei succhi inizia con poche gocce, è necessario cucinarli da soli da frutta e verdura di alta qualità.

I pediatri moderni ritengono che l'introduzione precoce dei succhi appena spremuti possa essere ritardata fino a una data successiva, poiché lo stomaco dei bambini non è sempre in grado di far fronte alla completa digestione di una bevanda concentrata.

Allergia al succo di mela

Tradizionalmente, alcuni anni fa, l'introduzione dei succhi è iniziata con la mela. Ma per questo prodotto, i bambini sono sempre più allergici.

La ragione del suo aspetto sono i vari acidi presenti nella frutta fresca..

Nella maggior parte delle persone, i disturbi del sistema immunitario sono innescati dall'uso di mele rosse o succo da loro. I colpevoli delle allergie in questo caso sono i pigmenti coloranti.

L'intolleranza al succo di mela nei bambini si manifesta con i seguenti sintomi:

  • Eruzioni cutanee e arrossamenti sul corpo. Puoi notare macchie rosa sulle guance, glutei spesso arrossati e traballanti;
  • La comparsa di un'eruzione cutanea è accompagnata da prurito;
  • Colica intensificante, rigurgito;
  • Sgabello liquefatto.

La gravità dei sintomi di intolleranza al succo di mela fresco può essere diversa, che va dai piccoli cambiamenti del benessere all'edema di Quincke..

È stata rivelata la relazione tra la quantità di bevanda e l'intensità della reazione allergica. Cioè, più un bambino beve un prodotto appena spremuto o immagazzinato, maggiore è il suo rischio di sviluppare sintomi della malattia gravemente tollerati.

Succo d'arancia in un bambino

Gli agrumi sono alcuni dei frutti più allergenici. La reazione al loro uso si verifica non solo nei bambini, ma anche negli adulti, quindi il succo d'arancia dovrebbe essere introdotto nella dieta il più tardi possibile.

Il motivo della reazione specifica del corpo quando si consumano arance e prodotti da essi è spiegato da:

  • Quantità insufficiente di enzimi nel corpo del bambino che non riescono a far fronte alla digestione di frutta esotica;
  • Predisposizione ereditaria;
  • Elmintiasi. I bambini sono infettati da vari parassiti che interrompono il funzionamento del sistema immunitario e scuotono il corpo. Ciò porta a una reazione insolita del corpo a frutta, verdura e altri prodotti alimentari..

C'è un'allergia al succo di arance:

  • Cambiamenti nella pelle - eruzione cutanea, prurito, dermatite atopica;
  • Rinite, gonfiore delle mucose dell'orofaringe, labbra. Nei casi più gravi si sviluppa broncospasmo, manifestato da soffocamento, tosse, respiro sibilante;
  • Vertigini;
  • Gonfiore degli occhi, lacrimazione.

Nei bambini piccoli, l'intolleranza a una bevanda all'arancia è talvolta manifestata da una grave malattia: l'enterocolite. Il bambino ha dolori addominali, coliche gravi, nausea, diarrea.

Tutto ciò porta rapidamente alla disidratazione, quindi, in questa condizione, le cure mediche per il bambino dovrebbero iniziare a essere fornite il prima possibile.

Se gli agrumi vengono somministrati ai bambini, possono sviluppare diatesi sulle guance e irritazione della pelle vicino alla bocca, dove si ottiene una grande quantità di acido di frutta.

Succo di carota in un bambino

Le carote sono una delle verdure più allergeniche e il succo da esso provoca ancora più spesso allergie..

Il motivo principale della reazione specifica del corpo quando si mangiano le carote è il beta-carotene, che è contenuto nella maggior quantità in questa verdura arancione.

Il motivo del cambiamento nel benessere è anche le sostanze chimiche utilizzate per fertilizzare le carote coltivate o durante la lavorazione nel processo di raccolta delle verdure.

Se c'è un'allergia al succo di carota in un bambino, si verificano disturbi gastrointestinali: dolore addominale, gonfiore, nausea, diarrea.

I segni di intolleranza cutanea sono macchie rosse sul corpo, un'eruzione cutanea di varie forme, irritazione e prurito. Spesso c'è gonfiore delle mucose del rinofaringe e dell'orofaringe.

Meno comunemente, l'intolleranza al succo di carote si manifesta con sintomi respiratori: starnuti, tosse, respiro corto.

Leggi più in dettaglio: Allergia alle carote, sintomi, trattamento.

Succo di pomodoro in un bambino

Il succo di pomodoro contiene sostanze allergeniche come il licopene e l'antocianina, ed è su di loro che vengono prodotti anticorpi in alcune persone.

L'intolleranza al pomodoro nei bambini può essere provocata dall'uso immediato della più grande quantità di questo ortaggio o prodotti basati su di esso.

I pomodori sono verdure abbastanza pesanti per il sistema digestivo, che richiedono il coinvolgimento di un folto gruppo di enzimi durante la digestione.

Per sospettare una reazione allergica al succo di pomodoro, puoi apportare le seguenti modifiche:

  • Eruzioni cutanee. L'intolleranza ai pomodori porta alla comparsa di un'eruzione cutanea a punta piccola e vesciche sul collo, sul torace, sull'addome, sulle superfici di flessione delle articolazioni del gomito, sul viso. Non sono esclusi danni ad altre parti del corpo;
  • Secchezza di alcune aree della pelle;
  • Prurito. Inoltre, il prurito può anche essere dove non ci sono cambiamenti della pelle;
  • Dolore addominale, diarrea, nausea;
  • Starnuti, naso che cola, respiro corto, congiuntivite.

La reazione ai pomodori si manifesta anche con uno shock anafilattico, i cui segni aumentano in pochi minuti.

In un bambino, il succo di pomodoro può causare cambiamenti limitati nella forma di lesioni cutanee o disturbi digestivi.

Ma succede anche che quasi immediatamente si verificano cambiamenti nella pelle, negli organi respiratori e digestivi, il che aggrava solo lo stato generale di salute.

Succo di melograno in un bambino

I melograni rosso vivo contengono un'enorme quantità di oligoelementi, aminoacidi e vitamine, se usati, il lavoro del corpo migliora. Ma si raccomanda ai bambini di introdurre questo frutto e il suo succo molto più tardi di un anno, e questo dovrebbe essere fatto gradualmente.

Esistono diverse ragioni per le allergie al succo di melograno:

  • Una reazione specifica del sistema immunitario al colore rosso, che è il più basilare nel melograno. I pigmenti contenenti coloranti sono riconosciuti dal sistema immunitario come proteine ​​estranee. In risposta alla loro introduzione, l'immunità innesca una cascata di reazioni che portano alla comparsa di numerosi sintomi della malattia.
  • Alta saturazione con sostanze nutritive. Il sistema immunitario a volte non è in grado di far fronte all'assunzione simultanea di una grande quantità di vitamine, acidi, fruttosio, che porta allo sviluppo di allergie.
  • Conservanti, esaltatori di sapidità e colore nel prodotto in negozio.

Si manifesta un'allergia al succo di melograno:

  • Rossore di alcune parti del corpo;
  • Formazione di eruzioni cutanee;
  • Infiammazione delle mucose, che contribuisce allo sviluppo di stomatite, rinite, congiuntivite;
  • Debolezza e vertigini;
  • Nausea;
  • Tosse grave;
  • Crampi che coprono i muscoli dei polpacci degli arti inferiori.

Pensi che ci possa essere un'allergia a tale succo?

Più un bambino beve il succo di melograno, maggiore è il rischio di sviluppare i suddetti sintomi.

Va tenuto presente che con il primo utilizzo del melograno, non ci sono cambiamenti nel benessere, la reazione di intolleranza appare per la seconda o terza volta.

Su linfa di betulla in un bambino

La linfa di betulla viene spesso introdotta nella dieta di un bambino ai fini della guarigione..

Questa bevanda aiuta a far fronte a molte malattie del sistema respiratorio, rafforza il sistema immunitario, aumenta la vitalità del corpo..

Particolarmente indicato è l'uso della corteccia di betulla nel periodo di recupero dopo una grave malattia.

La reazione allergica alla linfa di betulla è spiegata dall'alta concentrazione di vari composti proteici in questa bevanda. Uno di questi allergeni può causare allergie, ma una proteina chiamata glicoproteina è considerata il colpevole più probabile..

Non è consigliabile dare la corteccia di betulla a quei bambini che hanno una storia di reazioni allergiche al polline di betulla..

A volte un'allergia appare solo quando si beve linfa di betulla. Tale bevanda viene prodotta raramente in modo naturale, pertanto tutte le manifestazioni della malattia sono spiegate da componenti chimici.

I sintomi che indicano intolleranza alla corteccia di betulla includono:

  • Mal di gola e bocca, tosse, starnuti;
  • Colica nell'addome, disturbi dispeptici;
  • Rigonfiamento;
  • La comparsa di vesciche o eruzioni cutanee in diverse parti del corpo.

Se un bambino che soffre di allergie ha bevuto immediatamente una grande quantità di bevande, è possibile lo sviluppo dell'edema di Quincke.

Sul succo d'uva in un bambino

Il succo d'uva è una bevanda gustosa e adorata da molti bambini, ma anche se consumato può causare allergie..

Viene spiegato il verificarsi di una risposta immunitaria specifica all'uva:

  • Sostanze situate nella bacca stessa e in grado di provocare una reazione allergica crociata;
  • Funghi, che si trovano sulla superficie delle bacche e possono cadere nel succo preparato;
  • Non abbastanza enzimi nel corpo del bambino. La cattiva digestione del succo d'uva porta ad una maggiore fermentazione nell'intestino, con conseguente accumulo di sostanze tossiche per il corpo.

Una reazione allergica al succo d'uva nei bambini si manifesta:

  • La sconfitta dell'orofaringe. I bambini si lamentano di bruciore, dolore, formicolio o prurito in bocca e gola. Si può notare il crescente gonfiore delle labbra;
  • Disturbi respiratori: starnuti, in casi gravi, broncospasmo;
  • Orticaria: la formazione sul corpo di macchie rossastre che sporgono sopra la pelle, incline a prurito intenso.

In rari casi, è possibile lo sviluppo di shock anafilattico con gonfiore della laringe e soffocamento..

Succo di frutta

I prodotti Frutonyan sono pubblicizzati come ipoallergenici. I succhi e le purè di patate di questa azienda non contengono zucchero e sostanze che provocano la formazione di gas, ma, tuttavia, sono stati registrati molti casi di una reazione allergica a questi alimenti per bambini.

L'intolleranza può causare frutti che fanno parte dei succhi e componenti aggiuntivi utilizzati nella preparazione delle pappe.

Allergia ai succhi Frutonyan nella maggior parte dei neonati si manifesta con arrossamento delle guance, comparsa di eruzioni cutanee nel perineo, sui glutei.

Possibili feci turbate, crampi nell'addome, frequenti sputi.

Per prevenire lo sviluppo di una reazione grave, è necessario iniziare gradualmente l'introduzione dei succhi.

Trattamento di allergia al succo

Quando si verifica una reazione allergica, vale immediatamente la pena rimuovere il succo allergenico dalla circolazione.

Nel caso in cui tutte le manifestazioni causino molto disagio e non diminuiscano, è necessario un trattamento.

  1. Antistaminici, sono necessari per eliminare gonfiori, prurito e altre manifestazioni di allergie. I farmaci allergici bloccano anche la produzione di istamina, che impedisce il pieno sviluppo del sintomo. Nella pratica pediatrica, vengono spesso utilizzati Claritin, Zirtek, Fenistil. Per eliminare i segni della malattia che si manifestano rapidamente e in crescita, è possibile assumere Suprastin compresse o difenidramina in un dosaggio correlato all'età.
  2. Enterosorbenti - carbone attivo, Polysorb. Questi farmaci aiutano a rimuovere tutti gli allergeni e le tossine accumulati dal corpo. Sono necessari per lo sviluppo non solo di disturbi digestivi, ma anche con manifestazioni cutanee e respiratorie di una reazione allergica.
  3. Unguenti con antistaminici e complessi antinfiammatori. Il loro uso fornisce una rapida eliminazione di tutti i cambiamenti della pelle e migliora la rigenerazione della pelle. La crema Bepanten, Drapolen, Fenistil-gel aiuta i bambini a rimuovere l'irritazione della pelle.

Puoi accelerare il recupero osservando una dieta ipoallergenica. Ciò significa che per circa due settimane è necessario rimuovere dalla dieta del bambino alimenti con un elevato grado di allergenicità. Non è necessario fornire nuovi tipi di cibo in questo momento.

È possibile determinare con precisione la causa delle allergie conducendo test speciali. Al fine di prevenire l'esacerbazione della malattia, è necessario trattare le malattie croniche, rafforzare l'immunità, sbarazzarsi dei parassiti quando vengono rilevati.

Letture utili: allergia alle mele, sintomi, trattamento.

Juice Allergy Prevention

La prevenzione delle allergie ai succhi nei bambini è l'introduzione tempestiva e corretta di questo prodotto alimentare.

Si ritiene che sia meglio iniziare a dare succhi di frutta per bambini vicino ai 10-12 mesi. Allo stesso tempo, la mela e altri succhi acidi dovrebbero essere diluiti con acqua in un rapporto di 1: 1, questo migliorerà la loro digestione e l'acido non avrà un effetto irritante sulle pareti mucose dello stomaco.

I succhi di agrumi sono meglio se il bambino ha dai tre ai cinque anni.

Se possibile, è consigliabile dare ai bambini quelle bevande che vengono preparate da sole, coltivate in giardino o in giardino, frutta e verdura.

Segni di un'allergia alle mele

Una mela è un frutto sano. Contiene un gran numero di vitamine, aminoacidi e altri componenti utili per il corpo. Per questo motivo, un'allergia alle mele viene diagnosticata raramente..

Segni di un'allergia alle mele

Sintomi

Come ogni altra reazione specifica a uno stimolo esterno, un'allergia a questi frutti ha i suoi sintomi. Appartiene al tipo di cibo e il suo effetto si estende al sistema digestivo e alla pelle.

Negli adulti

I sintomi possono essere diversi, a seconda del sistema del corpo interessato. Inoltre, dipende dal grado di sviluppo della reazione. Le allergie alle mele negli adulti possono verificarsi sotto forma dei seguenti sintomi:

  • le manifestazioni più innocue che possono essere facilmente rimosse sono orali. Inizia bruciore, prurito, iperemia in bocca, le labbra possono gonfiarsi leggermente e diventare rosse. Può verificarsi tosse, mal di gola. Tali sintomi non sono pericolosi con conseguenze negative, perché di solito sono facili da rimuovere. Di solito compaiono 5-10 minuti dopo aver preso il frutto o durante la masticazione del primo pezzo. Basta rimuovere la mela rimanente dalla bocca e sciacquarla con acqua;
  • il secondo tipo di segni è cutaneo. Compaiono eruzione cutanea, iperemia, vesciche, orticaria, prurito e gonfiore. Tutto dipende dal grado di allergia. Tali sintomi di solito si verificano entro un'ora dopo l'assunzione del frutto, ma in alcune persone ipersensibili può manifestarsi istantaneamente se raccolgono semplicemente la mela nelle loro mani;
  • il terzo tipo riguarda il sistema digestivo. Lo stomaco e l'intestino soffrono. Compaiono bruciori di stomaco, nausea, vomito, crampi e feci. Questi sintomi possono verificarsi se il succo gastrico non scompone tutti i componenti presenti nella mela..

Inoltre, la reazione può influenzare il sistema respiratorio. Mancanza di respiro, naso che cola, tosse, starnuti, prurito e bruciore al naso. Questa sintomatologia è pericolosa perché, se non aiuti in tempo, potresti soffocare.

La reazione più grave è lo shock anafilattico, che si verifica raramente, ma richiede un aiuto immediato..

Nei bambini

I sintomi di un'allergia alle mele in un bambino e in un adulto sono leggermente diversi. Questo perché nei neonati il ​​tratto gastrointestinale si sta ancora formando e lo stomaco non può sempre digerire completamente il frutto.

È meglio per i bambini dare i primi alimenti complementari con una mela dopo sei mesi, perché sia ​​il frutto che il succo di esso nei bambini piccoli possono causare una reazione negativa del corpo.

Un sintomo caratteristico dell'allergia fetale nei bambini è la diatesi. Questa è una piccola eruzione rossastra sulla pelle. Più spesso è localizzato sulle guance e sulle mani dei bambini. Un altro sintomo è un mal di stomaco. Compaiono coliche, gonfiore, vomito e feci molli.

Ci sono casi in cui la reazione è caratterizzata da sintomi orali che colpiscono il sistema respiratorio. Labbra, lingua, faringe iniziano a gonfiarsi, causando respiro corto, edema di Quincke.

Già nei bambini più grandi, la reazione alla pelle si manifesta sotto forma di eruzioni cutanee, iperemia, edema. Questo di solito è accompagnato da prurito, bruciore o dolore..

Cause di allergie

Ogni organismo è individuale

Le cause delle allergie alla mela variano a seconda delle caratteristiche individuali del corpo, per cui ogni persona può percepire lo stimolo a modo suo. I più comuni per la sua presenza sono:

  • intolleranza individuale. Ogni persona può avere intolleranza a qualche componente del frutto;
  • additivi chimici. Per cambiare il colore delle mele, vengono trattate con vari conservanti e coloranti che causano una reazione specifica. Può verificarsi a causa di un contatto prolungato con la frutta se una persona lavora in giardino o in fabbrica dove vengono lavorate le mele. È sugli additivi chimici, e non sui frutti stessi, che la reazione viene spesso diagnosticata;
  • predisposizione genetica. Se la madre o il padre hanno intolleranza alle mele, allora con una probabilità del 50% il bambino lo avrà e se entrambi i genitori hanno una reazione, allora - 90%;
  • le allergie possono verificarsi con un uso eccessivo di frutta.

Se il frutto non viene lavato accuratamente o la buccia non viene sbucciata, l'allergene può accumularsi nel corpo per lungo tempo e apparire dopo un po 'di tempo. Ci sono casi di reazione a frutta secca e succo di mela, ma questo è raro.

Casi di allergia crociata

L'allergia crociata è una reazione alle sostanze irritanti, che nella loro composizione hanno componenti simili nella struttura. Pertanto, non solo una mela, ma anche un prodotto che può essere chiamato la sua controparte in una serie di aminoacidi può causare una reazione negativa.

Esistono 5 tipi di proteine ​​allergeniche che si trovano nelle mele e alle quali si verifica spesso una reazione. Un esempio lampante è la profilazione, che si trova anche nel polline di betulla..

Una reazione crociata a questo allergene appare nel 10% delle persone. Questa proteina viene rapidamente distrutta ad alte temperature, quindi puoi mangiare frutta cotta, conserve e bere frutta in umido.

Tale allergia si osserva quando la proteina interagisce con i lipidi. La probabilità di una reazione negativa è del 35%. Tale proteina si trova non solo nelle mele, ma anche nelle pesche, nelle ciliegie, nelle prugne, nelle noci, nelle nettarine e nell'uva..

La resistenza di questa proteina è alta, provoca gravi sintomi durante la reazione e non si rompe alle alte temperature. Pertanto, non è possibile introdurre nella dieta frutta cotta, conserve e composte.

Metodi diagnostici

Diagnosticare la reazione non è difficile, perché si manifesta quasi immediatamente dopo aver mangiato il frutto. Una persona con i suoi sintomi va a vedere un allergologo. Il medico prima conduce un sondaggio, quindi i test appropriati.

Sono realizzati introducendo diversi tipi di allergeni sotto la pelle. Quindi monitorano la reazione del corpo per 15-20 minuti. Se si verificano iperemia, prurito o eruzione cutanea nel sito di iniezione, viene determinato il motivo di ciò.

Esistono anche metodi di laboratorio per diagnosticare reazioni specifiche. A differenza dei test allergologici, possono essere eseguiti da bambini piccoli. Sono fatti semplicemente: il sangue viene prelevato da una vena, che viene quindi controllata per la presenza di immunoglobuline agli allergeni delle mele. Se contengono molto, è necessario iniziare immediatamente il trattamento.

Trattamento di allergia

Esistono metodi senza droghe. Se una persona è sicura di avere una reazione ai frutti, dovrebbe essere esclusa dalla dieta. Se sei allergico alle mele rosse, usa con cautela frutta e verdura simili (ad esempio prugne, uva, pesche).

I metodi di trattamento comprendono il trattamento sintomatico. Per rimuovere i sintomi allergici come rinite, tosse, secchezza delle fauci, bruciore, è possibile assumere antistaminici di seconda generazione. Questi includono "Loratadin", "Zodak", "Elcet". Quando si assumono farmaci, è necessario prendere in considerazione il dosaggio per bambini e adulti..

Per rimuovere eruzioni cutanee, rossore, gonfiore, prurito, bruciore, utilizzare diversi unguenti ormonali. Questo è Prednisolone, Predicarb, Idrocortisone.

Allergia al succo di mela nei neonati

Allergia a una mela in un bambino

Una mela è uno dei frutti sani, contiene molte vitamine, minerali e sostanze salutari. Questo frutto non è solo sano, ma gustoso e conveniente. I bambini e gli adulti adorano gustare le mele in qualsiasi forma: succo, marmellata, marmellata o frutta cruda.

Sommario:

Ma a volte le mele possono non solo giovare, ma anche nuocere.

Un'allergia alle mele nei neonati è rara ed è una conseguenza di una reazione crociata, principalmente al polline. Una tale reazione allergica può verificarsi a qualsiasi età, ma spesso i bambini ne soffrono..

I genitori, quando danno al bambino una mela per la prima volta, sorge la domanda: può esserci un'allergia alle mele e come si manifesta?

Caratteristiche di Apple Allergy

L'allergia alle mele nei bambini è più comune che negli adulti e dipende principalmente dalla qualità del prodotto e dalle caratteristiche individuali del corpo.

Le allergie alle mele stesse sono rare, di solito sono il risultato di un'allergia al polline. Oppure una reazione negativa può apparire su alcuni prodotti chimici dannosi che vengono utilizzati nella coltivazione e nel trasporto dei frutti.

Una caratteristica di un'allergia alle mele è la presenza nella loro composizione di elementi pericolosi di natura sintetica.

Una reazione allergica dipende dal tipo di mele. Le mele fatte in casa possono deteriorarsi rapidamente, ma i frutti del negozio conservano il loro sapore e aroma per diverse settimane, a causa dell'uso di additivi chimici.

È meglio usare le mele in forma bollita o al forno, l'allergia alla salsa di mele è meno probabile.

Puoi evidenziare un'altra caratteristica di una reazione allergica. Si trova nel colore della mela, cioè più è luminosa, maggiore è la probabilità di sviluppare un'allergia. Pertanto, è necessario scegliere attentamente i frutti per il bambino e, se necessario, è possibile chiedere al venditore documenti che confermano l'assenza di sostanze chimiche dannose. A seconda del colore del frutto, un'allergia alle mele è la seguente:

    allergia alle mele rosse. Il colore rosso intenso conferisce alla mela un pigmento speciale in grandi dosi. Questo pigmento è una proteina che di solito provoca una risposta immunitaria negativa..

Pertanto, non è necessario dare al bambino in giovane età mele rosse, in particolare, se ha una tendenza ad altre reazioni negative; allergia alle mele verdi. Le mele verdi raramente portano a una reazione allergica, e se ciò accade, la ragione di ciò è un'alimentazione scorretta.

Un'allergia alle mele verdi in un bambino appare a seguito dell'inizio dell'alimentazione e del consumo di salsa di mele cruda. Questo frutto è difficile per il corpo del bambino, quindi è necessario introdurre le mele negli alimenti complementari del bambino dall'età di sei mesi in una forma cotta, poiché in questa forma la mela contiene meno allergeni.

Cause di allergia alle mele nei neonati

Qualsiasi prodotto può causare una reazione allergica, comprese le mele. Soprattutto se i frutti fossero...

Allergia a una mela in un bambino

Esiste un'allergia alle mele nei neonati e come identificarla rapidamente?

Il primo richiamo è sempre entusiasmante per i genitori.

È noto che le mele verdi sono considerate il primo prodotto che può essere somministrato ai bambini. Ma, sfortunatamente, anche lui è in grado di provocare la comparsa di una reazione negativa del corpo ai componenti di questo frutto. Nelle mele verdi, un gran numero di elementi utili sono nascosti, tra cui vitamine, zuccheri, acidi della frutta, fibre e un numero enorme di oligoelementi. Una composizione così ricca consente al sistema immunitario, ai reni, al sistema nervoso centrale, al cervello e ai capillari di funzionare normalmente. Pertanto, i medici affermano che un tale frutto può essere usato come prima alimentazione - la cosa principale è che non si sviluppa un'allergia alla salsa di mele.

Perché le allergie si sviluppano nei bambini piccoli

Le mele contengono un gran numero di elementi benefici, uno dei quali è il beta-carotene.

È lui che provoca lo sviluppo di reazioni allergiche. Tuttavia, in questo caso, il suo aspetto dipende anche dalla varietà di questo frutto, dalla quantità che i genitori danno al bambino e dall'area in cui sono state coltivate le mele verdi.

È importante notare che il bambino deve scegliere le mele per l'introduzione di alimenti complementari a casa, poiché il prodotto di conservazione per una conservazione più lunga è coperto di paraffina, che non può essere completamente rimossa anche dopo un lavaggio accurato della frutta. Pertanto, al fine di evitare allergie, è necessario rimuovere la buccia e tagliare le ossa.

Secondo i medici, le cause di una reazione negativa al frutto sono:

  • eredità avversa;
  • conseguenze dello sviluppo di una reazione allergica al polline;
  • la presenza di beta-carotene nelle mele;
  • componenti chimici non completamente rimossi o frutti "gonfiati";
  • assunzione con mela pera, che può anche essere usata presto come alimento.

Questi sono i motivi principali per cui sei allergico alle mele..

Per evitare ciò, è necessario fornire alimenti complementari, a partire dai 4 mesi di età.

Allo stesso tempo, è importante iniziare a farlo con mezzo cucchiaino, aumentando ogni giorno la dose se il bambino non inizia a mostrare segni di allergia.

Sintomi

L'allergia a una mela in un bambino si esprime abbastanza brillantemente.

Il bambino sarà in grado di osservare:

  • piccole eruzioni cutanee sulle labbra;
  • la comparsa di prurito;
  • arrossamento delle guance;
  • gonfiore della gola;
  • l'aspetto di un naso che cola;
  • desquamazione della pelle;
  • la comparsa di "coni" sul corpo.

Di solito allergico al succo di mela e il frutto stesso inizia a manifestarsi entro un'ora.

Pertanto, dopo aver dato da mangiare al bambino con salsa di mele, devi prima essere particolarmente attento.

Tuttavia, a volte i segni di una reazione negativa si manifestano molto più seriamente.

In questo caso, i seguenti sintomi saranno rivelati nel bambino:

  • rinite;
  • lo sviluppo di infiammazione sulla mucosa della gola o del naso;
  • la comparsa di un raffreddore "che cola";
  • respirazione difficoltosa
  • interruzione del tratto digestivo.

In questo caso, un'allergia alle mele verdi può provocare spiacevoli conseguenze per la salute del bambino, le più gravi delle quali sono la comparsa di shock anafilattico, la cui assenza di trattamento può causare la morte.

Quali mele sono considerate le più allergeniche

Le mele sono disponibili in rosso, verde e giallo..

I verdi contengono la maggior quantità di proprietà benefiche e meno zucchero. Ecco perché si ritiene che questa specie...

Allergia alle mele in un bambino e in un adulto

Cosa causa l'allergia alle mele, come può essere evitata? Quali sono le caratteristiche della manifestazione della malattia nelle persone di età diverse? Vengono presi in considerazione allergeni nelle mele e possibili reazioni crociate. Una reazione allergica a sidro, aceto e altri prodotti.

Nessuno discuterà dell'utilità delle mele. Sono notevoli per il loro alto contenuto di una varietà di vitamine, minerali, fruttosio e fibre. La vitamina C rafforza il sistema immunitario, il potassio contribuisce al normale funzionamento del sistema endocrino, del cuore, dei vasi sanguigni e dei reni. Le mele migliorano la salute dell'apparato digerente e promuovono l'appetito sano.

In quali forme si trova una mela:

  • frutta fresca,
  • frutta secca,
  • olio,
  • aceto di mele,
  • cotto (ammollato, sottaceto, cotto, in scatola, marmellata, ecc.)
  • prodotti del negozio (succhi di frutta, purè di patate, dolci. yogurt),
  • la mela non è un ingrediente comune nei cosmetici, ma viene utilizzata in alcuni prodotti per l'igiene: gel doccia, saponi e shampoo.

Cause e fattori di allergia alle mele

Tale reazione è piuttosto rara. Molto spesso, si manifesta non come un'allergia indipendente, ma come conseguenza di una diversa reazione a un altro allergene frequentemente riscontrato: ad esempio al polline delle piante da fiore.

Esistono diversi motivi che possono provocare un'allergia:

Foto: confronto visivo delle mele ricoperte di e senza cera (può essere aumentato)

  • Ipersensibilità individuale alle proteine ​​che compongono il feto.
  • La reazione ai prodotti chimici usati per trattare la frutta per una migliore conservazione può anche essere rivestita con cera speciale. Inoltre, durante l'essiccazione, la frutta secca viene trattata con anidride solforosa..
  • Allergia ai conservanti e ai coloranti che fanno parte dei prodotti del negozio.
  • Reattività crociata.

Uno dei fattori più importanti si chiama predisposizione genetica. L'allergia stessa non è ereditaria, ma una maggiore tendenza al suo verificarsi.

Ad esempio, se una mela è un allergene per una madre o un padre, allora la probabilità di una reazione alle mele in un bambino aumenta della metà. Se si verificano fenomeni allergici in entrambi i genitori, il rischio di una reazione simile in un bambino aumenta all'ottanta per cento.

Un altro fattore di rischio è professionale. È più probabile che si verifichino allergie se lavori in un meleto o in un negozio di alimentari nel reparto frutta..

Mele verdi, gialle e rosse

Gli esperti hanno dimostrato che il contenuto di allergeni in una mela dipende da molti fattori, i principali sono la varietà, i tempi di raccolta e le condizioni di conservazione (vedi sotto).

La buccia delle mele rosse, come altri frutti rossi, verdure e bacche, contiene pigmenti coloranti: carotenoidi, antociani. Possono anche causare una reazione allergica, ma è molto raro..

Le mele verdi sono tradizionalmente considerate meno allergeniche..

Quando le mele vengono congelate, diventano meno allergeniche rispetto alle mele normali. Per vedere se questo metodo è adatto a te, prova a mangiare un pezzettino di mela congelata

Allergia alla frutta secca, composta e mele cotte

Tale allergia è molto meno comune di una reazione alle mele fresche. Il motivo è che durante il trattamento termico vengono distrutte le proteine ​​allergeniche che compongono la mela. Ma con l'intolleranza individuale alle sostanze delle mele, la probabilità di allergie persiste.

Lo stesso si può dire di un'allergia alla composta di mele. In questo caso, è possibile ridurre la probabilità di una reazione bollendo la composta dai frutti pelati

Allergia all'aceto di mele e al sidro

A volte le persone che non sono allergiche alle mele mostrano ipersensibilità al sidro o all'aceto di mele. Entrambi i prodotti sono fatti per fermentazione..

Una reazione allergica in questo caso può essere causata dal lievito, che fa parte di questi prodotti..

Inoltre, i solfiti compaiono spesso nella composizione del sidro durante la produzione, il che può anche causare allergie..

I sintomi di questa ipersensibilità sono simili alle normali manifestazioni di allergie alimentari..

Allergia al succo di mela

Di solito i succhi dei negozi sono pastorizzati, il che distrugge la maggior parte degli allergeni, quindi molte persone allergiche alle mele non hanno alcuna reazione quando bevono il succo.

Molto spesso, chi soffre di allergie può bere succo senza alcuna conseguenza.

Tuttavia, i succhi che includono una mela possono variare nella composizione. Oltre al concentrato di succo di mela, i produttori spesso aggiungono aromi naturali e artificiali, i loro succhi.

Spesso nella composizione del succo di mela include un concentrato ricco in vitamine di ciliegia acerola. Può anche causare una reazione allergica..

Alcuni aromi naturali sono a base di grano o soia, che sono allergeni alimentari piuttosto potenti..

Pertanto, se non sei allergico alle mele, ma la reazione si verifica quando bevi il succo di mela, molto probabilmente sei allergico a uno degli ingredienti aggiunti.

Video sulla formula di qualità: tutte le mele sono sane??

Allergeni

Le seguenti proteine ​​sono state caratterizzate come allergeni:

  1. Mal d 1 è una proteina termolabile, un omologo del principale allergene proteico della betulla Bet v 1. Fa parte della polpa. Quasi completamente distrutto da un leggero riscaldamento.
  2. Mal d 2 è una proteina simile alla taumatina. Incluso nella polpa.
  3. Il d 3 è una proteina portatrice di lipidi, un allergene minore. Trovato solo in buccia
  4. Mal 4: profilin, il principale allergene.
  5. Scommessa sull'omologo alimentare v 6.

Sono stati descritti numerosi altri sospetti allergeni (isoflavoni di reduttasi, gliceraldeide-3-fosfato deidrogenasi).

È interessante notare che le proteine ​​Mal d 1 e Mal d 2 e i loro omologhi sono stati trovati anche nel polline delle piante della famiglia Pink. Sebbene la probabilità di un'allergia al polline di mele sia bassa, tali casi si trovano nella pratica medica.

Varietà diverse contengono diverse quantità di proteine ​​allergeniche. Come risultato di studi, è stato scoperto che alcune varietà di mele sono più allergeniche (Granny Smith, Golden Delicious), mentre altre (Gloucester, Boscop) provocano sintomi moderati.

L'allergenicità di una mela dipende dalla varietà, dalla maturità e dalla shelf life. Ad esempio, i livelli di proteina Mal d 1 aumentano significativamente durante la maturazione e lo stoccaggio..

Inoltre, le mele nei negozi hanno allergeni più elevati rispetto ai frutti appena raccolti. Anche le condizioni di conservazione - temperatura e umidità - influiscono.

Protein Mal d 2 mostra un'elevata resistenza al trattamento termico e la sua struttura rimane invariata dopo due ore nello stomaco e successiva digestione nel duodeno e, quindi, può provocare reazioni allergiche.

La proteina trasportatrice lipidica (LTP) - Mal d 3 - si trova anche in diverse quantità in diverse varietà di mele, principalmente nella buccia. Inoltre, il suo contenuto dipende dalla posizione del frutto che cresce sull'albero, dalla maturità, dalle condizioni di conservazione e dalle varietà vegetali. La percentuale più alta di questa proteina allergenica si trova in frutti maturi, freschi e selezionati..

La quantità di proteine ​​portatrici di lipidi diminuisce durante la conservazione delle mele.

Questo allergene è estremamente stabile, non si decompone durante il trattamento termico e nel tratto digestivo.

Allergia crociata

Il fatto più spiacevole è che sostanze che possono provocare un'allergia alle mele si trovano anche in altri prodotti. Questo fenomeno si chiama allergia crociata..

Si osserva un'estesa cross-reattività tra i diversi membri della famiglia Pink.

Allergeni
Rosapera, fragola, pesca, albicocca, prugna, ciliegia e ciliegia

Per cominciare, ci sono due direzioni principali per lo sviluppo di reazioni crociate:

  1. Polline associato a betulla e altre piante (provocare profilazione);
  2. Associato all'allergia alla pesca (provoca BPL).

La profilina provoca una reazione correlata al polline

L'allergia a una mela è spesso osservata in pazienti con febbre da fieno causata da polline di ontano, nocciola e betulla. Il polline di questi alberi contiene allergeni simili a quelli presenti nella mela (Mal 1, Mal 4).

Molto spesso, questo tipo di allergia crociata si trova nelle aree settentrionali e centrali, dove la betulla è diffusa..

L'allergia alla betulla nelle aree con una significativa esposizione al suo polline è osservata in circa il 10% della popolazione. Di questi pazienti, la metà sarà allergica a una mela.

I sintomi di questa allergia si verificano più spesso entro 5-15 minuti dopo aver mangiato una mela fresca.

Includono reazioni locali in bocca e gola:

Questa reazione si chiama sindrome allergica orale..

Può provocare reazioni allergiche avverse
Frutta, verdura, nocipera, albicocca, melone, banana, noci (bosco, in misura minore - mandorle e noci), sedano (radice), carote

Proteina del trasportatore lipidico: una risposta allergica alla pesca

Nelle zone meridionali dove difficilmente si trova la betulla, viene considerata un'allergia a una mela indipendentemente da un'allergia al polline. Qui, la proteina Mal d 3 (BPL), simile all'allergene di pesca, è responsabile della risposta immunitaria del corpo.

I sintomi di questa allergia crociata sono molto più gravi (riscontrati in oltre il 35% dei pazienti):

  • orticaria generalizzata,
  • mal di stomaco,
  • vomito, nausea,
  • fino allo shock anafilattico potenzialmente letale.

Di norma, le reazioni più frequenti e gravi nei soggetti allergici causano il consumo di frutta insieme alla pelle.

Può provocare reazioni allergiche avverse
Frutta, verdura, nocipesca, albicocca, prugna, ciliegia, nettarina, noci (nocciole, noci)
In alcuni casi, altri prodottiarachidi, fagioli, lattuga, mais, uva (compreso il vino), orzo e grano (compresa la birra)

Identificare la vera fonte di una reazione allergica aiuterà la consultazione di un allergologo specializzato che effettuerà test speciali.

L'influenza principale è: la varietà di mele, il grado di maturità e le condizioni di conservazione.

  1. I frutti appena raccolti troppo maturi contengono un'elevata quantità di BPL correlata all'allergia peptica.
  2. La conservazione a lungo termine aumenta la quantità di proteine ​​di profilo simili agli allergeni pollinici..

Si noti che i frutti ipoallergenici non sono ancora stati generati..

Sintomi di un'allergia alle mele

Diviso in sintomi orali, cutanei, respiratori e digestivi.

Sintomi orali

Se una reazione allergica si manifesta sulle labbra, nella bocca e nella gola, ciò può indicare un'allergia crociata (specialmente durante la stagione di spolveratura della betulla). Inoltre, tali sintomi possono precedere reazioni più gravi..

  • formicolio, prurito,
  • gola infiammata,
  • gonfiore di labbra, lingua, gola,
  • stomatite allergica.

Molto spesso, una tale reazione locale si manifesta entro 5-15 minuti dopo aver mangiato la frutta nel cibo o anche durante la masticazione e la deglutizione. Scompaiono in 15-60 minuti dopo aver eliminato il contatto con l'allergene.

Il verificarsi di una reazione è anche provocato da dosi molto piccole di allergene. Nella pratica medica, c'è stato un caso in cui una donna di 24 anni ha sviluppato un forte gonfiore delle labbra con prurito in bocca dopo un bacio con un amico che aveva appena mangiato una mela.

Altre possibili manifestazioni

Un tipoSintomi
PelleCome altre reazioni nutrizionali, un'allergia a una mela può causare prurito alla pelle in combinazione con un'eruzione cutanea. Questo di solito accade circa 60 minuti dopo che il frutto è stato mangiato..
  • prurito,
  • eruzione cutanea,
  • arrossamento,
  • peeling,
  • vesciche,
  • orticaria.

Le allergie alle mele negli adulti e nei bambini possono verificarsi anche con gonfiore doloroso di alcune aree della pelle.

Nelle persone ipersensibili, i sintomi della pelle possono anche provocare il contatto diretto con polpa, succo o altri mezzi contenenti una mela nella composizione.

Può verificarsi mentre la mela si muove attraverso il tratto digestivo (anche se è trascorsa un'ora da quando il frutto è stato ingerito).
  • bruciore allo stomaco,
  • diarrea, dolore,
  • diarrea,
  • nausea.
Dal tratto respiratorioTali reazioni sono meno comuni, ma alcuni pazienti hanno ancora
  • prurito al naso,
  • starnuti,
  • rinorrea,
  • dispnea,
  • dispnea.

Reazioni gravi

Le manifestazioni più gravi e pericolose per la vita di allergie. Richiedono cure di emergenza:

  • L'edema di Quincke.
  • Attacco d'asma.
  • Shock anafilattico.

La comparsa di sintomi come vertigini, confusione, debolezza sullo sfondo di una reazione allergica è un segnale per contattare immediatamente un'istituzione medica.

Reazioni prive di allergie

L'acido cianidrico si trova nei semi e nelle foglie della famiglia Pink (quantità relativamente piccola di acido malico). Pertanto, al fine di evitare avvelenamenti tossici, non utilizzare semi in grandi quantità.

Una mela contiene zuccheri semplici - fruttosio, sorbitolo. Ciò è particolarmente vero per i succhi concentrati. C'è anche intolleranza a questi zuccheri e il loro uso in grandi quantità può causare diarrea, gonfiore.

Caratteristiche della manifestazione di allergie nei bambini

Per scoprire se un bambino ha un'allergia o no è possibile solo dopo aver mangiato una mela o un prodotto che la contiene. Se entro un'ora si verifica una reazione allergica, sulla pelle compaiono macchie rosse o eruzioni cutanee sotto forma di orticaria.

Foto: manifestazione di allergia alimentare alle mele sul viso del bambino (può essere aumentata)

Sintomi di indigestione possono verificarsi poco dopo, quando si passa il prodotto contenente l'allergene attraverso il sistema digestivo. Possono diventare:

  • diarrea,
  • mal di stomaco,
  • nausea e vomito.

I preparativi per il trattamento delle allergie infantili devono essere prescritti da un pediatra. Di solito si tratta di antistaminici sotto forma di sciroppi e gocce: Zirtek, Suprastin, Tavegil.

Dalle manifestazioni cutanee, il gel Fenistil viene utilizzato più spesso..

Allergie alle mele nei neonati: succhi e alimenti per bambini

L'allergia alle mele nei bambini piccoli è principalmente causata da un'insufficiente formazione di enzimi digestivi. In questo caso, ci sono due modi per uscire: o attendere pazientemente che il bambino “cresca” la malattia, o acquisire (dopo aver consultato un medico per bambini) additivi speciali che normalizzano la digestione.

Le puree e i succhi di mela sono tra i primi ad essere introdotti nella dieta del bambino (dopo purea di verdure e cereali), quindi è importante monitorare la reazione del corpo.

I sintomi comuni delle allergie alimentari nei primi anni di vita sono i seguenti:

  • Pelle: arrossamento delle guance, diatesi, seborrea nella corona della testa e del cuoio capelluto.
  • Dal sistema digestivo - gonfiore, dolore, disturbi delle feci (possono esserci sia diarrea che costipazione).

Per evitare allergie, i pediatri raccomandano di seguire solo un allattamento fino all'età di quattro mesi. Per le donne che allattano, si consiglia l'uso di mele con una buccia verde: Antonovskie, Ranet Simirenko, Riempimento bianco.

Si consiglia di introdurre varietà "verdi" di frutta negli alimenti complementari per il bambino. È necessario iniziare l'alimentazione con molta cautela, con un cucchiaino di salsa di mele, alcune gocce di succo di frutta. È fantastico se questi prodotti sono fatti con mele locali. Se vedi un minimo segno di allergia in un bambino, contatta immediatamente un allergologo.

Un po 'di purè di patate

Nei negozi puoi trovare un numero enorme di produttori di purea di mele e succhi di frutta. Per cominciare, vorrei dare alcuni consigli utili sulla scelta di un prodotto:

  • Assicurati di guardare la data di produzione.
  • Leggi la composizione, non deve contenere conservanti e coloranti, ad eccezione della vitamina C. È anche indesiderabile assumere purè di patate, che includono amido o zucchero.
Foto: purea di bambini di Frutonyan

VNIIKOP ha condotto un esame delle principali purè di patate dei principali produttori:

  • Frutonyanya,
  • Argomento,
  • Il cestino della nonna,
  • hipp,
  • Gerber,
  • Giardini di Pridonya,
  • Heinz (Heinz),
  • Nutricia

Secondo i risultati delle ispezioni, la composizione di tutte le purè di patate corrispondeva agli standard. Tuttavia, vorrei soffermarmi su alcuni punti.

Innanzitutto, il contenuto di vitamina C. I produttori spesso arricchiscono ulteriormente i loro alimenti per bambini con acido ascorbico artificiale (la vitamina originariamente contenuta nelle mele stesse viene parzialmente distrutta dal trattamento termico). Ad esempio, nella purea di Heinz, il contenuto vitaminico ha superato la norma giornaliera di un bambino fino a 1 anno più di 2 volte.

Al contrario, nella purea di patate della nonna, la vitamina C era praticamente assente.

  1. A differenza della vitamina naturale presente in frutta, bacche e verdure, le vitamine sintetiche possono causare una reazione allergica..
  2. Esiste la probabilità di una reazione a un sovradosaggio di vitamina C con il suo uso eccessivo.
  3. Con la mancanza di enzimi necessari, esiste la possibilità di intolleranza alimentare.

Inoltre, Heinz includeva succhi concentrati - mela e limone - nella composizione delle pappe. Pertanto, monitorare attentamente la reazione del bambino alle purè di patate di questo produttore.

A giudicare dalle recensioni delle mummie su Internet, esiste una probabilità di allergie alla salsa di mele di qualsiasi produttore. Tuttavia, il marchio "Argomento" è raccomandato dalla maggior parte. Al contrario, a molti non piace il purè di patate "cestino della nonna".

A proposito di purea fatta in casa

I pediatri raccomandano di dare ai bambini di età inferiore a un anno (in particolare inclini a reazioni allergiche) solo purea industriale. Durante il trattamento termico, nel processo di produzione, la maggior parte degli allergeni viene distrutta, inoltre, con una preparazione impropria (cottura o cottura) di purè di patate a casa, esiste il rischio di un'eccessiva formazione della sostanza nociva 5-idrossimetilfurfurale.

Se le mele vengono coltivate nel tuo giardino, in una zona ecologicamente pulita, puoi provare a dare al tuo bambino purè di patate di propria preparazione. Sicuramente non vale la pena preparare le purè di patate da quelle del negozio, e ancora di più fuori stagione.

Allergia nelle donne in gravidanza e in allattamento

La comparsa di un'allergia alle mele rosse durante la gravidanza è dovuta a cambiamenti ormonali nel corpo. In questo caso, possiamo contare sulla sua scomparsa dopo il parto..

Se la reazione della donna ha avuto luogo prima della gravidanza, è necessario informare l'ostetrico-ginecologo su questo; si consiglia di visitare uno specialista in allergologia.

Durante la gravidanza e l'allattamento, si consiglia a una donna di astenersi dalle mele e costruire la sua dieta su prodotti ipoallergenici..

Trattamento

Se pensi che tu o il tuo bambino possiate essere allergici a una mela, consultate il vostro medico il prima possibile. Preparati a descrivere i tuoi sintomi e a tenere un diario alimentare, notando eventuali reazioni per aiutare a identificare gli alimenti problematici

Certo, sei interessato alla domanda: come trattare un'allergia alle mele? Un modo per evitare spiacevoli sintomi allergici è quello di escludere mele crude, mele cotogne e pere dalla dieta..

Il trattamento delle allergie in ogni caso è individuale. La procedura per il trattamento di un'allergia alle mele è scelta da un medico.

Gli assorbenti aiuteranno a rimuovere un allergene dal corpo: Enterosgel, Polysorb, Carbone attivo.

Gli antistaminici aiuteranno a neutralizzare rapidamente le manifestazioni di allergie:

Di solito, per curare i sintomi di allergia acuta, oltre agli antistaminici, vengono prescritti farmaci corticosteroidi:

Con shock anafilattico, vengono utilizzate iniezioni di epinefrina.

In alcuni casi, si possono ottenere buoni risultati con l'aiuto della speciale terapia immunitaria (terapia ASIT), che consiste nell'introdurre nel corpo un allergene in dosi gradualmente crescenti, che porta allo sviluppo di un'immunità stabile. Il corso del trattamento è di diversi anni..

Qualche parola su trattamenti allergici alternativi

Il miele ordinario aiuterà a sbarazzarsi di spiacevoli sintomi allergici. Se bevi tè con tappi di favi o semplicemente li mastichi, tra un mese ci sarà un miglioramento significativo. E mezzo anno di trattamento aiuterà a dimenticare completamente i spiacevoli fenomeni associati alle allergie.

Un buon rimedio per le allergie è la mamma. Un grammo di mummia viene sciolto in un litro d'acqua. Dose giornaliera: per adulti 100 grammi, per bambini dai tre agli otto anni - 50 grammi.

Prevenzione

Le misure preventive per prevenire le allergie nei neonati sono: massimo allattamento al seno, mentre la madre che allatta non mangia cibi potenzialmente allergenici in eccesso.

Misure di prevenzione per allergia alle mele negli adulti:

  • seguendo una dieta speciale con la compilazione di un diario alimentare,
  • consultazioni tempestive con uno specialista in allergologia,
  • prova a mangiare cibi coltivati ​​negli orti domestici e nelle fattorie provate,
  • ricevere immunomodulatori che rafforzano l'immunità.

Non automedicare: solo un medico può determinare il vero allergene.

Se sei soggetto ad allergie (e in particolare alla febbre da fieno), lava accuratamente la frutta prima di mangiarla. Se sei completamente sospettoso, usa una spugna o un pennello..

Un buon modo sarebbe quello di rimuovere la buccia (uno strato piuttosto spesso), in cui sono concentrati la maggior parte degli allergeni (soprattutto mele rosse).

Prova prima un piccolo pezzo di frutta. Naturalmente, se sei soggetto a gravi reazioni allergiche, non vale la pena rischiare.

Soprattutto scritto sopra si riferisce alle mele acquistate in un negozio.