Allergia agli occhi

Nutrizione

Un'allergia è una reazione immunitaria a sostanze estranee chiamate allergeni: medicine, polvere, cibo, polline di piante, peli di animali e molto altro. Di solito sono innocui per l'uomo, ma nelle persone allergiche la risposta immunitaria a queste sostanze è ipersensibile. 1 Un'allergia può iniziare in una persona a qualsiasi età, la ragione è un indebolimento del sistema immunitario.

L'immunità svolge un lavoro importante: protegge il corpo da virus e batteri che lo danneggiano. Ma a volte inizia a combattere con sostanze con le quali non dovrebbe - allergeni. Il sistema immunitario risponde a loro e rilascia anticorpi dell'immunoglobulina (IgE) - proteine ​​che combattono le sostanze "dannose". Le cellule producono quindi istamina, che provoca sintomi allergici 2.

Tipi di malattia

Congiuntivite allergica stagionale (febbre da fieno)

Gli allergeni stagionali lo causano, come polline, erbacce e spore fungine che compaiono in estate o in primavera.

Congiuntivite allergica tutto l'anno

Non dipende dal periodo dell'anno. Può essere causato da acari della polvere o peli di animali domestici. Potrebbero verificarsi esacerbazioni stagionali 9.

Cheratocongiuntivite primaverile

Una malattia di un clima caldo o mesi con tempo caldo 10. È raro, ma può causare gravi complicazioni, poiché la cornea si infiamma 11.

Cheratocongiuntivite atopica

Infiammazione bilaterale che colpisce la superficie dell'occhio e della palpebra. Può causare perdita della vista a causa di complicanze della cornea 12.

Le ragioni

L'allergia agli occhi è il risultato del sistema immunitario del corpo alle prese con materiale, di solito innocuo, che non può riconoscere. Si chiama anche una reazione di ipersensibilità. Il contatto visivo, gli allergeni, cioè i materiali sui quali il corpo ha una maggiore sensibilità, causano il rilascio di sostanze chimiche chiamate istamine, che causano infiammazione.

Se il prurito agli occhi o arrossisce, lacrimazione o bruciore, questo è il primo segno di allergia oculare o congiuntivite allergica. Le palpebre si gonfiano, si arrossano e pruriscono 3. Spesso le persone trattano la rinite allergica, ma ignorano gli occhi - non è necessario farlo 4.

Allergeni:

  • Polline vegetale;
  • Polvere;
  • Peli di animali domestici;
  • Muffa;
  • Fumo;
  • Prodotti cosmetici;
  • antibiotici.

Alcune persone sono allergiche ai conservanti nei colliri. A volte gli occhi possono rispondere ad altri allergeni che non entrano necessariamente in contatto diretto con loro. Ad esempio, su determinati alimenti o punture di insetti.

Alcune persone ereditano allergie agli occhi dai loro genitori. Le probabilità sono raddoppiate se entrambi ce l'hanno.

Sintomi

I sintomi delle allergie oculari comprendono: 6

  • Prurito o bruciore;
  • strappare;
  • Arrossamento;
  • Peeling intorno agli occhi;
  • Gonfiore e gonfiore.

Possono apparire rapidamente - immediatamente dopo il contatto con un allergene. In altri casi, ad esempio, con un'allergia ai colliri, i sintomi possono comparire dopo 2-4 giorni 7.

Durante i periodi in cui c'è molto polline nell'aria, come caldo, cioè nei giorni caldi, asciutti e ventosi, i sintomi possono peggiorare. Nei giorni bagnati, freddi e piovosi, le allergie sono meno comuni..

Malattie allergiche dell'occhio

L'ambiente contiene un numero enorme di particelle di diversa origine. L'aria della città "ci presenta" con gas di scarico, fumo di fabbrica e reagenti. Fuori dalla città, il contenuto di polline nell'aria aumenta. Arrivando a casa, ci troviamo di fronte a particelle di polvere, peli di animali, lanugine di uccelli, cosmetici e prodotti chimici domestici, spore di funghi, ecc. Puoi elencarlo a lungo, ma la cosa principale è che tutte queste sostanze microscopiche possono causare allergie. E in molti casi - nella zona degli occhi.

Molto spesso, con la comparsa di allergie negli occhi, gli esperti parlano di dermatite allergica e congiuntivite. Consideriamo più in dettaglio i sintomi, le varietà e i metodi di trattamento di queste malattie..

Cause di condizioni allergiche

Le caratteristiche anatomiche e fisiologiche degli occhi contribuiscono alla rapida manifestazione di reazioni allergiche. Mucosa aperta, prossimità e connessione con la cavità nasale, che è così sensibile agli allergeni: tutti questi fattori contribuiscono al rapido sviluppo della malattia.

Le principali cause di malattie degli occhi di natura allergica:

  • aria inquinata da allergeni. Il polline delle piante, la polvere interna, industriale o d'ufficio, le spore di muffa e altre particelle disperse nell'aria causano spesso allergie agli occhi.
  • allergia al cibo. Un prodotto alimentare mangiato con una maggiore sensibilità del corpo agli ingredienti costitutivi può causare, tra le altre cose, sintomi di allergia agli occhi.

allergia ai medicinali. Le allergie possono anche verificarsi con medicinali prescritti dal medico e talvolta con farmaci allergici..

  • allergia da contatto. Nuova crema per gli occhi, siero, ombretto o mascara e altri cosmetici fanno apparire rapidamente i sintomi allergici.
  • allergia al sole e al freddo. La sensibilità del corpo alle condizioni meteorologiche spesso influenza le condizioni delle palpebre e dei bulbi oculari.
  • l'uso di lenti a contatto inadeguate per la correzione della vista - lenti a contatto morbide o rigide, nonché mezzi per la loro cura.
  • Malattie allergiche oculari: sintomi

    Questo gruppo di malattie è caratterizzato da sintomi comuni. Tra loro:

    • iperemia delle proteine ​​oculari;
    • arrossamento e gonfiore delle palpebre superiore e inferiore, borse caratteristiche sotto gli occhi;
    • edema congiuntivale;
    • prurito e intorpidimento delle palpebre;
    • lacrimazione abbondante, incontrollata;
    • la pelle cambia con allergie intorno agli occhi: comparsa di sfregi, desquamazione, eruzioni cutanee;
    • aumento del muco.

    Sintomi di danni agli occhi allergici

    I sintomi elencati - a seconda del grado della malattia - possono essere espressi più luminosi o più deboli. A volte l'allergia agli occhi è così forte che il prurito diventa intollerabile, doloroso per il paziente e quindi, naturalmente, la persona consulta rapidamente un medico. Tuttavia, se i sintomi vengono cancellati e sembrano un po 'di disagio, una visita a uno specialista può essere posticipata a tempo indeterminato. E invano: la condizione può e deve essere controllata sotto la supervisione di un oculista, altrimenti sono possibili complicazioni.

    Tipi di malattie allergiche oculari

    Gli specialisti distinguono diverse varietà di questa malattia.

    Dermatite allergica

    La dermatite allergica delle palpebre è un'infiammazione della pelle dell'area sotto l'influenza di allergeni. Si verifica sulla palpebra superiore o inferiore, portando a assottigliamento della pelle già delicata, approfondimento delle rughe, ingrossamento, invecchiamento precoce. Se la dermatite non viene trattata, possono svilupparsi altre malattie infiammatorie dell'occhio: blefarite, cheratite, ecc. Inoltre, con allergie sulle palpebre, possono apparire cicatrici..

    Con tale dermatite, si verifica un'allergia sotto gli occhi e sopra di loro. La pelle è pruriginosa, arrossata, screpolata, desquamata, appare una sensazione di bruciore.

    La dermatite allergica può assumere una forma ritardata o immediata. Nel primo caso, i sintomi compaiono solo 6-12 ore dopo l'esposizione all'allergene. Nel secondo - dopo 15-30 minuti. La forma rallentata dura più a lungo: fino a diverse settimane, quella immediata - scompare un paio d'ore dopo l'interruzione dell'esposizione all'allergene.

    Congiuntivite allergica

    Un tipo di malattia, che colpisce circa il 20% delle persone, caratterizza l'infiammazione della congiuntiva di natura allergica. Spesso causato da aeroallergeni..

    Con congiuntivite allergica, appare una sensazione di bruciore doloroso, prurito in uno (raramente) o in entrambi gli occhi. Il rivestimento dell'occhio diventa rosso, si gonfia e la secrezione si intensifica. Gli occhi si gonfiano e lacrimano per le allergie. L'acuità visiva di solito non cambia.

    Gli specialisti distinguono tra forme stagionali e annuali di congiuntivite allergica. La stagionalità della malattia è dovuta alla fioritura di erbe e alberi, quindi, stagionale, è anche chiamata febbre da fieno, la congiuntivite è solitamente associata al periodo primavera-estate.

    Il rischio del suo verificarsi è influenzato da fattori quali: la situazione ambientale nella regione, il clima, le caratteristiche biologiche del luogo di residenza (lontananza di una casa o appartamento da parchi, giardini, campi), nonché le caratteristiche individuali del corpo del paziente.

    Con una forma per tutto l'anno, gli allergeni che una persona incontra giorno dopo giorno causano irritazione: peli di animali domestici o peli di peli, polvere di libri, acari della polvere, ecc. Tale congiuntivite acquisisce spesso un decorso cronico, l'unico modo per liberarsene è rilevare e interrompere completamente il contatto con la fonte dell'allergene..

    Qatar di primavera

    Questa è una delle varietà di congiuntivite allergica o cheratocongiuntivite. Questa malattia colpisce più spesso i ragazzi che le ragazze e si sviluppa, come suggerisce il nome, in primavera. Si ritiene che la sua causa possa essere la sensibilità degli occhi ai raggi ultravioletti. Oltre al prurito "classico" e alla lacrimazione, la malattia presenta sintomi caratteristici: fotofobia e papillare, in apparenza simili a un pavimento di ciottoli, escrescenze sulla congiuntiva e intorno al limbo.

    Trattamento per danni agli occhi allergici

    La terapia delle lesioni allergiche agli occhi deve essere controllata da uno specialista. Il medico prescriverà antistaminici: compresse o gocce.

    Potrebbe anche essere necessario un ormone per alleviare il prurito e il gonfiore degli occhi o gli antimicrobici in caso di infezione. La cosa principale nel trattamento è identificare e prevenire il successivo contatto con l'allergene. Ad esempio, se si è verificata un'allergia a causa di materiale per lenti a contatto non adatto a te, uno specialista sarà in grado di scegliere un altro paio per te, oltre a dare consigli sulla scelta dei prodotti per la cura e dei colliri idratanti.

    Cosa fare se gli occhi rossi sono preoccupati per le allergie?

    Il volto umano è caratterizzato da una struttura anatomica unica e un'alta sensibilità. La zona degli occhi è un sistema complesso che fornisce meccanismi di innervazioni tattili, facciali e motorie.

    Gli occhi rossi dalle allergie sono il tipo più comune di reazione con gli effetti patologici delle sostanze irritanti. Il contatto della zona dei tessuti molli, le mucose con allergeni possono causare intense reazioni immunitarie.

    Cause e sintomi

    Il fattore eziologico nello sviluppo di manifestazioni dolorose può essere una predisposizione genetica (immunità ereditaria) o malfunzionamenti del sistema protettivo.

    Gli allergeni sono generalmente sostanze chimiche volatili, particelle di polvere, lanugine, lana, muffe, polline delle piante. Cosmetici, medicine, cibo, punture di insetti possono anche causare arrossamento degli occhi..

    I sintomi delle lesioni allergiche sono:

    • grave gonfiore delle palpebre, pelle intorno agli occhi;
    • arrossamento della sclera, macchie rosse;
    • prurito intenso;
    • lacerazione;
    • deficit visivo;
    • fotofobia.

    È possibile collegare segni secondari sotto forma di rinite allergica, attacchi di broncospasmo, dermatite atopica. La principale differenza tra una patologia allergica e congiuntivite virale, batterica, traumatica è il danno simultaneo per entrambi gli occhi. I segni possono avere un decorso latente, manifestandosi in un certo periodo di tempo se esposti a fattori irritanti.

    Tipi di reazione

    Gli occhi rossi con allergie di solito non rappresentano una seria minaccia per la funzione visiva. Un trattamento tempestivo e adeguato può eliminare completamente la spiacevole manifestazione.

    I primi segni di patologia richiedono cure mediche immediate per la diagnosi differenziale. Lo specialista escluderà la probabilità di sviluppare malattie gravi: glaucoma, ulcere corneali, irite acuta ed episclerite.

    La classificazione delle lesioni allergiche comprende:

    1. Congiuntivite pollinosa. La patologia stagionale si manifesta durante il periodo di fioritura delle piante. L'agente è polline. I sintomi coprono l'intera gamma di segni di reazioni allergiche (rinite con muco, arrossamento della pelle, prurito, attacchi asmatici, starnuti frequenti).
    2. Congiuntivite "a molla". La patologia viene più spesso diagnosticata nei ragazzi di età inferiore ai 12 anni. Il fattore eziologico è l'ingestione di particelle di polline sulla mucosa dell'occhio, l'esposizione ai raggi ultravioletti. L'effetto aggressivo porta a escrescenze papillari, provocando complicazioni (cheratite, erosione dello strato corneo).
    3. Ampia vista papillare. Lo sviluppo della patologia provoca l'ingresso di corpi estranei. L'irritazione traumatica può verificarsi dopo procedure oftalmiche, operazioni.
    4. Cheratocongiuntivite atopica. Si manifesta sullo sfondo di infezioni batteriche secondarie, processi infiammatori cronici nel rinofaringe, cavità orale.
    5. Cronica. I sintomi non si distinguono per un decorso pronunciato. Possibili periodi di esacerbazione direttamente a contatto con un allergene.
    6. Farmaco. È caratterizzato dalla comparsa di emorragie puntuali. Il picco della gravità della reazione di solito si manifesta entro un'ora dopo l'assunzione di farmaci.
    7. Risposta allergica alle lenti a contatto. Nel numero prevalente di casi, la causa della reazione allergica non è una protesi, ma disinfettanti per la cura dell'articolo.

    Il decorso della malattia può avere stagionalità o essere tutto l'anno. Esistono anche forme acute e croniche di patologia. Oltre al danno alla sclera, sono possibili manifestazioni allergiche acute nell'area intorno agli occhi. Un forte gonfiore può provocare un nuoto corneale, causare dolore intenso.

    Diagnosi e regole della terapia

    Le manifestazioni patologiche, quando gli occhi sono rossi e dolenti, richiedono una visita medica. L'esame include la raccolta di informazioni sulle condizioni del paziente, sul decorso della malattia. Il medico eseguirà un esame esterno, prescriverà un esame del sangue generale e biochimico, uno studio di laboratorio sulle urine, un esame citologico dell'essudato secreto dagli occhi. Se si sospetta la natura allergica della malattia durante la remissione, vengono eseguiti test speciali (test cutanei).

    Le manifestazioni patologiche sono fortemente sconsigliate di essere ignorate. È importante identificare ed eliminare completamente il contatto con l'allergene. L'eccessiva lacrimazione e il forte prurito causano un forte disagio, aumenta la probabilità di infezione secondaria.

    Dopo la diagnosi e la diagnosi, lo specialista determina l'algoritmo di terapia:

    1. Corso lieve: i colliri vengono utilizzati per eliminare i sintomi spiacevoli e l'infiammazione (Lecrolin, Allergodil, Ketotifen) e gli antistaminici (loratadina).
    2. Corso grave: vengono selezionati colliri del gruppo ormonale (il principio attivo idrocortisone, desametasone), vengono utilizzati antistaminici più forti (diazolina, suprastina).

    In caso di attacco di un'infezione batterica secondaria, vengono prescritti farmaci antinfiammatori ad ampio spettro (Toradex, Maxitrol). In una situazione in cui gli occhi soffrono di allergie, l'oftalmologo determinerà l'adeguatezza dell'uso della terapia sistemica o locale. Si sconsiglia vivamente di auto-medicare. La scelta dei farmaci e dei mezzi si basa sulla gravità della reazione, possibili controindicazioni, caratteristiche individuali del corpo.

    Un approccio integrato può includere agenti steroidei e non steroidei sotto forma di unguenti, gocce. I corticosteroidi non sono raccomandati senza prescrizione medica. È necessario tenere conto degli effetti collaterali pronunciati che possono peggiorare la condizione, aumentare la pressione intraoculare, provocare un fallimento dell'immunità locale, causare dipendenza. I farmaci sono efficaci per alleviare il gonfiore a causa del blocco della produzione di istamina. Uno specialista ti aiuterà a determinare un trattamento sicuro ed efficace..

    Allergia agli occhi e alle palpebre: cause, sintomi e trattamento

    L'allergia è una reazione specifica del corpo a stimoli interni ed esterni. Oltre alle comuni reazioni allergiche come starnuti, tosse ed eruzioni cutanee, si osservano spesso allergie agli occhi. Questo fenomeno patologico, che in oftalmologia è anche noto come congiuntivite allergica, provoca molti inconvenienti e crea un grave disagio fino a quando l'irritante non viene eliminato..

    Cause dell'evento

    Le allergie agli occhi sono un problema comune che può verificarsi a qualsiasi età. I bambini sono più sensibili alla congiuntivite allergica. Il motivo principale per la comparsa di questa patologia è una maggiore sensibilità del corpo a un irritante specifico. Quali possono essere le allergie agli occhi? Molto spesso, le seguenti sostanze agiscono come allergeni:

    • polvere;
    • polline;
    • peli di animali;
    • spore di funghi;
    • muffa;
    • Fumo;
    • preparati oftalmici;
    • cosmetici decorativi;
    • prodotti chimici domestici;
    • Fumo.

    La mucosa dell'occhio è spesso esposta a sostanze irritanti presenti nell'aria. Entrando negli occhi, i materiali con maggiore sensibilità provocano il rilascio di istamine, che provocano lo sviluppo del processo infiammatorio. Una reazione simile negli adulti e nei bambini è generalmente ereditaria. A volte una reazione allergica è una conseguenza dell'effetto cumulativo, quando l'irritante ha un effetto sugli occhi per lungo tempo.

    Non è sempre possibile determinare l'allergene, poiché molte sostanze possono provocare una reazione così specifica. Alcune persone sono ipersensibili ai raggi ultravioletti o all'aria fredda (allergie fredde).

    Sintomi

    In caso di contatto con un allergene, la mucosa degli occhi viene irritata e infiammata, causando le seguenti manifestazioni cliniche:

    • iperemia congiuntivale;
    • rigonfiamento;
    • prurito, bruciore agli occhi;
    • lacerazione;
    • ipersensibilità alla luce;
    • una sensazione di sabbia negli occhi;
    • temporanea riduzione della qualità della visione.

    Le manifestazioni locali possono essere integrate da altri sintomi di una reazione allergica:

    • rinorrea
    • starnuto;
    • prurito al naso;
    • mal di testa;
    • scarico acquoso o purulento;
    • eruzione cutanea;
    • respiro affannoso.

    Se un'allergia agli occhi appare a seguito di una malattia infettiva, verranno inoltre osservati segni della malattia di base (mal di gola, ipertermia, debolezza e così via). Più a lungo una persona entra in contatto con un allergene, più pronunciati sono i sintomi dell'allergia.

    Tipi di allergie oculari

    Le allergie oculari si verificano in varie forme. Data la natura del decorso della malattia, ci sono 3 tipi:

    • acuto: una reazione allergica si manifesta bruscamente, a contatto con un irritante;
    • cronica: la patologia diventa permanente, le manifestazioni di una reazione allergica vengono osservate continuamente;
    • infiammatorio - accompagnato da processi infiammatori.

    A seconda del momento dell'inizio della condizione patologica, l'allergia sulle palpebre è di 2 tipi:

    1. di stagione I sintomi di una reazione allergica si verificano solo in un determinato periodo dell'anno, molto spesso in primavera ed estate. L'inverno può essere allergico al freddo.
    2. Durante tutto l'anno. I sintomi si osservano tutto l'anno, poiché l'irritante è costantemente vicino. Tali allergeni comprendono peli di animali, cosmetici, acari della polvere, medicine. Il quadro clinico in questo caso è scarsamente espresso.

    Il grado di allergia sotto gli occhi può essere diverso. In un caso, si verificano lievi danni alla pelle delle palpebre e, in un altro caso, è possibile una grave infiammazione della cornea o del nervo ottico, l'uveite. Molto spesso, vengono diagnosticate le seguenti forme di allergia oculare:

    1. Dermatite allergica Sorge a seguito dell'uso di cosmetici o medicine. Gli occhi pruriscono e si gonfiano, appare un'eruzione vescica, iperemia.
    2. Congiuntivite allergica.

    La congiuntivite allergica si presenta in diverse forme:

    1. Acuta. Accompagnato da grave edema vitreo della mucosa dell'occhio.
    2. Cronica. Si manifesta con leggero arrossamento e gonfiore degli occhi, lacrimazione, separazione del muco filamentoso.
    3. Pollinous. Si verifica a seguito dell'esposizione agli organi visivi del polline delle piante. Molto spesso, betulle, querce, frassini diventano provocatori. Inoltre, molte persone sono allergiche alla fioritura di ambrosia, denti di leone, segale. Per sviluppare allergie oculari, non è necessario che l'allergene si trovi nelle vicinanze, il polline sia trasportato dal vento su lunghe distanze.
    4. Primavera (cheratocongiuntivite). Malattia stagionale che si verifica nella stagione calda. In questo caso, l'allergene è ultravioletto, a volte piante. Più comunemente diagnosticato nei bambini maschi.

    Pericolo di allergie agli occhi

    L'allergia oculare è solo una delle manifestazioni della reazione atipica del sistema immunitario umano alle sostanze ordinarie che fanno parte dell'ambiente quotidiano. Se il trattamento della congiuntivite allergica non viene avviato in tempo, i sintomi diventano cronici, una persona soffre costantemente di prurito, lacrimazione, fotofobia e altre manifestazioni spiacevoli.

    Un lungo periodo di inattività porta al fatto che si sviluppa anche la rinite allergica. Esiste anche la possibilità che un agente infettivo si unisca. In questo caso, le condizioni generali peggiorano, il pus viene rilasciato dagli occhi del paziente. Le allergie oculari sono spesso parte di una grave reazione allergica di un organismo a una sostanza..

    Trattamento farmacologico

    Quando compaiono i primi segni di un'allergia sugli occhi, è necessario contattare un oculista. I medici spesso fanno la diagnosi dopo un sondaggio dettagliato e un esame esterno del paziente. Per confermare una reazione allergica, può essere prescritto un esame del sangue per eosinofili. A volte vengono eseguiti test cutanei. Come trattare questa malattia? Dopo aver identificato il problema, la prima cosa da fare è limitare il contatto con l'allergene. In molti casi, questo è abbastanza.

    Se è impossibile evitare l'interazione con un irritante o la malattia si sviluppa in forma grave, viene prescritta una terapia farmacologica. Come trattare una reazione allergica negli occhi? Molto spesso, il medico prescrive i seguenti medicinali:

    • antistaminici: Zyrtec, Zovirax;
    • collirio vasocostrittore: Vizin, Okumetil;
    • colliri antiallergici: Allergodil, Allomide;
    • FANS: Diclofenac, Indocollyr;
    • gocce idratanti: lacrima naturale;
    • corticosteroidi: desametasone, prenacido.

    I corticosteroidi sono generalmente raccomandati per le allergie croniche, in quanto possono causare una serie di complicazioni. L'uso a lungo termine di determinati farmaci provoca dipendenza. Pertanto, la selezione dei regimi di trattamento deve essere eseguita solo da uno specialista esperto. Inoltre, l'immunoterapia viene spesso eseguita, il che consente di sviluppare proprietà protettive per l'allergene.

    Se la reazione allergica negli occhi è di natura batterica o infiammatoria, è necessario prescrivere gocce oftalmiche antibatteriche (Toradex).

    Trattamento con rimedi popolari

    Se un'allergia agli occhi non è una manifestazione di una malattia grave, i seguenti rimedi popolari aiuteranno a far fronte a questo problema:

    1. Immergi un pezzetto di panno pulito in acqua fredda, spremi fuori il liquido in eccesso, applica un impacco agli occhi, lasciandolo così per 10-15 minuti.
    2. Inumidire un batuffolo di cotone nel latte freddo e applicarlo agli occhi irritati. È meglio farlo 2 volte al giorno: mattina e sera.
    3. Dalla soda e dall'acqua pura, fai la polpa, che poi si applica alle palpebre infiammate e intorno agli occhi, lasciala per qualche minuto, quindi risciacqua con acqua calda.
    4. Un cucchiaio di fiori secchi di camomilla, versa un bicchiere di acqua bollente e lascia fermentare per 20 minuti. In un brodo caldo, inumidire un pezzo di panno pulito o un dischetto di cotone, che dovrebbe quindi essere posizionato sugli occhi per 1 ora. Puoi anche sciacquare e pulire gli occhi con un decotto di camomilla.

    Per eliminare l'edema allergico e il prurito, puoi anche fare lozioni sugli occhi da patate crude, mele o cetrioli.

    Prevenzione

    Il metodo principale per prevenire una reazione allergica è eliminare il contatto con l'allergene. Tuttavia, questo non può sempre essere fatto. Il rispetto delle seguenti raccomandazioni aiuterà a ridurre il rischio di esacerbazione delle allergie agli occhi:

    • evitare bozze e ipotermia;
    • cerca di trascorrere meno tempo in strada durante il periodo di fioritura delle piante;
    • indossare occhiali da sole;
    • vestiti asciutti dopo il lavaggio in casa;
    • condurre regolarmente la pulizia a umido in casa;
    • dare la preferenza agli animali di razze anallergiche;
    • utilizzare solo cosmetici testati di qualità.

    Video collegati

    L'autore dell'articolo: Kvasha Anastasia Pavlovna, specialista del sito glazalik.ru
    Condividi la tua esperienza e opinione nei commenti.

    Se trovi un errore, seleziona un pezzo di testo e premi Ctrl + Invio.

    Trattamento del prurito agli occhi con allergie

    Secondo l'OMS, il 21 ° secolo sarà il secolo delle allergie. Secondo dati indipendenti, circa il 35-40% delle persone in tutto il mondo ne soffre. Tuttavia, secondo i medici stessi, questa cifra può essere molto più grande, perché non tutte le persone si rivolgono a uno specialista. Spesso le allergie sono accompagnate da un forte prurito agli occhi. Come sbarazzarsi di lui?

    In questo articolo

    Nel corso di numerosi studi, gli scienziati sono giunti a una conclusione molto deludente. Negli ultimi 40 anni, le malattie allergiche si sono diffuse rapidamente. Queste sono patologie come:

    • dermatite atopica;
    • asma bronchiale;
    • foruncolosi;
    • toxidermy;
    • eczema.

    Questo elenco è lungi dall'essere completo. Non dimenticare i casi di cibo, droghe e persino allergie fredde, che possono verificarsi di volta in volta. Tali fenomeni sono associati a violazioni di determinati processi nel corpo, in cui il sistema immunitario diventa sensibile alle sostanze irritanti esterne.
    Inizialmente, le allergie erano chiamate ipersensibilità. Ciò avvenne fino a quando, nel 1906, il pediatra viennese Clemens Von Piquet lo scelse in una categoria separata. Sono stati loro a scoprire che il prurito è direttamente correlato ad un aumento del corpo dell'immunoglobulina E. Oggi, un medico prescrive un test di immunoglobulina per verificare la diagnosi.

    Cause di reazioni allergiche negli occhi

    A causa di alcune caratteristiche fisiologiche, i nostri occhi non sono uno "strumento" ideale. Essendo un organo molto sensibile, sono vulnerabili agli allergeni che causano prurito. Potrebbe essere:

    • polvere domestica;
    • peli di animali;
    • composti chimici;
    • polline;
    • muffa.

    Tutti si diffondono molto rapidamente nell'aria ed è quasi impossibile proteggersi da loro. Salendo sulla mucosa, provocano reazioni allergiche, che sono accompagnate da un forte prurito agli occhi. La causa del suo verificarsi può anche diventare varie sostanze che entrano nel nostro corpo con cibo, droghe, attraverso punture di animali e insetti..

    Abbastanza spesso, il problema risiede nell'uso di cosmetici, perché può anche provocare prurito allergico negli occhi. Nella pratica medica, ci sono casi in cui è sorto a seguito di un intervento chirurgico. Come hanno dimostrato i risultati degli studi, la causa del prurito è stata la reazione del corpo ai materiali di sutura.

    Come è il prurito allergico negli occhi?

    Ogni persona conosce una sensazione così spiacevole come il prurito. Anche la zona degli occhi è soggetta a questa condizione. Una manifestazione caratteristica è una sensazione di irritazione, arrossamento della pelle nella regione degli organi visivi, accompagnata da un forte desiderio di graffiarli.

    Il prurito più acuto negli occhi con allergie inizia a svilupparsi un paio d'ore dopo il contatto con l'allergene. Questo periodo di tempo può essere aumentato. A seconda dello stato di immunità e della quantità di allergene, questo processo può continuare anche per diversi giorni o addirittura settimane. I sintomi più caratteristici con cui si può determinare con precisione che il prurito è di natura allergica sono:

    • sensazione di bruciore;
    • arrossamento;
    • infiammazione;
    • gonfiore delle palpebre;
    • affaticamento degli occhi;
    • fotofobia;
    • lacrimazione.

    Esistono casi più gravi, ad esempio congiuntivite allergica infettiva. È caratterizzato dalla secrezione di secrezione purulenta che si accumula negli angoli degli occhi. I bambini sono più inclini ad esso, tuttavia, secondo i medici, recentemente, i casi di questa malattia tra gli adulti sono diventati più frequenti.

    Quali tipi di allergie agli occhi ci sono??

    Le cause di una reazione allergica possono essere molto diverse e quindi possono manifestarsi in vari modi. L'unico e più evidente sintomo è il prurito nella zona degli occhi, tuttavia, ci sono altri segni. I medici moderni distinguono:

    • dermatite da contatto - una malattia che può verificarsi a causa dell'irritazione della mucosa dell'occhio a causa dell'uso di mascara o ombretto di bassa qualità, nonché di vari mezzi, tra cui rimedi popolari, progettati per pulire il viso;
    • congiuntivite papillare che si sviluppa nelle persone che usano le lenti a contatto. Una reazione negativa è provocata dai prodotti ottici stessi, essendo un corpo estraneo all'occhio, o dalla soluzione utilizzata per elaborarli, o meglio, dai suoi componenti;
    • la cheratocongiuntivite è una patologia che è più comune nei ragazzi di 6-13 anni a causa dell'instabilità ormonale. Inoltre, la causa della malattia può anche essere la neurodematite, che si verifica in pazienti che hanno precedentemente avuto dermatite atopica;
    • febbre da fieno o "febbre da fieno", che di solito si sviluppa nella stagione calda ed è associata all'inizio della fioritura. Di solito è accompagnato da naso che cola e lacrimazione. L'inizio della fioritura di cereali, erbe infestanti e alberi provoca lo sviluppo della febbre da fieno..

    Le seguenti classificazioni non sono così comuni, ma non possiamo non menzionarle, poiché provocano anche prurito agli occhi con allergie. Queste sono forme di patologia come:

    • un farmaco che si verifica in relazione all'uso di un farmaco precedentemente non somministrato durante il trattamento;
    • infettivo, sviluppandosi come risposta quando interagisce con batteri o altri oggetti infettivi;
    • cronico, che consiste in un aumento stabile della sensibilità degli organi della vista a vari allergeni.

    Perché c'è un forte prurito agli occhi?

    Quindi, ora vediamo cosa influenza esattamente come si manifestano i sintomi di allergia in una persona in particolare? Secondo i medici, le manifestazioni dipendono direttamente dal tipo di patologia. Quindi, ad esempio, la congiuntivite allergica è caratterizzata non solo dal prurito agli occhi, ma anche da un aumento della lacrimazione. Questo è particolarmente pronunciato nella forma cronica. Il paziente può soffrire di mal di testa e pressione nella regione temporale, può formarsi arrossamento nell'area degli organi visivi e il liquido purulento può accumularsi nei loro angoli.
    Se stiamo parlando di una forma acuta di allergia, può verificarsi un grave edema della mucosa dell'occhio: la chemosi. In tali situazioni, dovresti cercare l'aiuto di un oculista se non l'hai mai fatto prima. È importante notare che nei casi avanzati, sotto la stessa chemosi, vari microbi e batteri possono iniziare ad accumularsi, ad esempio il demodex, che è l'agente causativo di una malattia infettiva dell'occhio - la demodecosi. Se il trattamento non viene avviato in modo tempestivo, ciò può portare alla formazione di ulcere sulla cornea dell'occhio..


    Le allergie possono progredire non solo sulla cornea o sulle mucose, ma anche sulle palpebre. Questa condizione è chiamata dai medici dermatite allergica. È, a suo modo, una risposta all'uso di cosmetici o medicine decorative, applicati sotto forma di unguenti, creme o gocce negli occhi. Oltre al prurito, i fenomeni concomitanti per questa condizione sono una sensazione di bruciore, arrossamento e persino un'eruzione cutanea sulla pelle.

    Diagnosi e trattamento del prurito agli occhi

    Solo un medico qualificato può determinare il tipo di allergia specifico per te e prescrivere un trattamento competente. È molto importante comprendere questa regola non detta. Non fare una diagnosi da solo, sulla base delle opinioni di amici o conoscenti. In ogni caso, la reazione del corpo può procedere in modi completamente diversi, e quindi il trattamento deve essere affrontato con la massima responsabilità..
    La prima cosa che un medico dovrebbe fare durante un appuntamento è raccogliere la storia di un paziente, cioè chiarire in dettaglio tutte le sfumature del suo stile di vita, la presenza di malattie croniche e molto altro. Dopo aver analizzato i dati forniti dal paziente, lo specialista condurrà il proprio sondaggio in merito ai sintomi e alle cause che, secondo il paziente, hanno portato a una reazione allergica. Sarà in grado di trarre una conclusione definitiva analizzando la determinazione del numero di eosinofili nel sangue.
    Dopo aver ricevuto il risultato dell'analisi eseguita in laboratorio, il medico sarà in grado di determinare l'accuratezza della diagnosi preliminare, nonché di suggerire il motivo per cui si è verificata una reazione allergica. È probabile che la clinica effettui immediatamente test cutanei per determinare l'allergene. Una volta che uno specialista ha tutte le informazioni necessarie, sarà in grado di stabilire la causa esatta e identificare ciò che è esattamente un allergene in un caso particolare..


    La prima cosa che un medico consiglierà quando viene determinato un allergene è di evitare un ulteriore contatto con esso. La selezione dei farmaci per il trattamento viene effettuata rigorosamente individualmente, poiché alcuni di essi possono avere effetti collaterali o controindicazioni che non consentono a questo o quel paziente di utilizzare questo farmaco. Di solito, gli stabilizzatori dei mastociti e i bloccanti dei recettori dell'istamina sono necessariamente inclusi nel programma di trattamento. Il medico può anche prescrivere farmaci antinfiammatori.
    Oggi esiste un metodo di immunoterapia che viene utilizzato con molto successo, in cui una certa quantità di allergene viene introdotta sotto la pelle del paziente. Ciò consente al corpo di riconoscerlo e successivamente percepirlo come parte, e non come un corpo estraneo. I metodi di trattamento conservativi sono gocce, varie creme o unguenti e, naturalmente, antistaminici. Possono anche essere prescritti farmaci anti-rossore vasocostrittivi..

    Quali farmaci sono usati per trattare?

    Prima di tutto, il medico prescrive antistaminici. La maggior parte di essi è disponibile sotto forma di pillola, sebbene esistano farmaci iniettabili. Di solito sono prescritti in un periodo da 3 a 6 giorni. C'è una divisione in farmaci di prima, seconda e terza generazione. I primi sono meno richiesti a causa del fatto che hanno anche un effetto ipnotico, oltre a ridurre il tono muscolare, e quindi sono prescritti oggi solo come un'eccezione. Questi sono farmaci come:

    Tutti sono in grado di alleviare un forte prurito agli occhi, ma hanno molti "effetti collaterali". I farmaci di seconda generazione sono più affidabili, ma difficilmente possono essere definiti ideali. Questi farmaci provocano un effetto cardiotossico e, quindi, quando li assumono, si raccomanda di monitorare l'attività cardiaca. Vale la pena dire che non sono prescritti per gli anziani e i pazienti che soffrono di malattie del sistema cardiovascolare? Questi farmaci includono:

    I farmaci più efficaci e allo stesso tempo sicuri sono di terza generazione. Non sono solo droghe, ma prodrugs. Ciò significa che quando entrano nel corpo, vengono convertiti in metaboliti attivi - sostanze che partecipano alle reazioni biochimiche del corpo. Tali farmaci non solo affrontano rapidamente il prurito allergico negli occhi, ma hanno anche un effetto benefico su tutto il corpo. Questi sono farmaci come:

    Tuttavia, le gocce vengono utilizzate con successo per trattare il prurito allergico negli occhi. Sono prescritti in combinazione con compresse. I più efficaci sono:

    Naturalmente, non sono adatti per un rapido sollievo dei sintomi, ma se combinati con altri farmaci, possono avere un effetto più rapido e, soprattutto, stabile, alleviando il paziente dal prurito.

    Come trattare le allergie agli occhi, se costantemente prurito?

    Una comune malattia degli occhi è l'allergia agli occhi. Appare in una delle stagioni dell'anno o tormenta una persona tutto l'anno, a seconda del tempo di azione degli stimoli.

    A volte un'allergia attacca il corpo insieme ad altre malattie: eruzione cutanea, naso che cola, tosse. Per distinguerlo da malattie simili, è necessario conoscere i sintomi.

    Sintomi di allergie oculari

    Una reazione allergica è un'intolleranza personale a una sostanza che è diventata l'agente eziologico dell'irritazione. Qualsiasi area della pelle o dell'epitelio può essere colpita da un allergene, tuttavia le mucose sono più sensibili a loro..

    L'allergia si manifesta in diverse forme e il grado di manifestazione di una tale reazione è espresso in infiammazione, prurito, lacrimazione e gonfiore delle palpebre.

    Allo stesso tempo, qualsiasi sostanza può essere un catalizzatore per un disturbo: cibo, prodotti chimici, polline, materiali da costruzione, cosmetici, medicine. I sintomi possono manifestarsi sia in un bambino che in un adulto..

    I principali sintomi di un'allergia agli occhi sono:

    • Occhi rossi;
    • edema, fino a una completa mancanza di spazio tra le palpebre;
    • prurito, bruciore;
    • visione ridotta;
    • grave affaticamento degli occhi;
    • dolore quando si guarda il sole;
    • scarico vicino agli occhi, simile al pus.

    I pazienti con una storia di sintomi simili hanno maggiori probabilità di provare iperemia della pelle intorno agli occhi, reazioni infiammatorie della mucosa su uno o entrambi gli organi visivi.

    A seconda del tipo di agente patogeno, la reazione può differire nelle manifestazioni o sensazioni esterne del paziente. È necessario tenere conto delle condizioni fisiche del paziente, della durata dell'esposizione all'allergene.

    Le fasi trascurate di un'allergia negli occhi diventano spesso la causa della perdita della vista, quindi il principio fondamentale del suo trattamento è la diagnosi operativa e le misure terapeutiche nelle prime fasi. Il trattamento inizia identificando le cause della reazione allergica..

    Allergia agli occhi: cause principali

    Una persona è circondata da molte sostanze costituite da singole piccole particelle con volatilità. Le microparticelle che influenzano il corpo non sono sempre visibili o tangibili.

    Possono essere privi di odore e di contorni esterni. È difficile dire perché le stesse sostanze agiscano in modo neutro su alcune persone, mentre altre causano una reazione patologica. Perché sta succedendo?

    Le allergie oculari possono verificarsi a causa di allergeni che entrano nel corpo umano:

    • polline di piante;
    • peli di animali domestici;
    • cosmetici di scarsa qualità;
    • alimenti allergenici;
    • polvere domestica e delle costruzioni;
    • sostanze nocive;
    • medicinali composti.

    Inoltre, la causa può essere un fattore ereditario che influenza la sensibilità a determinati stimoli a livello genetico. Se un genitore ha sofferto di allergie agli occhi, è probabile che la malattia venga trasmessa ai bambini..

    Infiammazione della mucosa dell'occhio

    Spesso, dopo l'intervento chirurgico si verifica un'infiammazione allergica. La ragione di ciò sono materiali di sutura di scarsa qualità, strumenti chirurgici non trattati o gravi danni ai tessuti..

    Il danno fisico ha lo stesso effetto. Usura pericolosa dell'obiettivo o esposizione ai raggi ultravioletti sul corpo.

    Le malattie infettive possono causare allergie agli occhi. I virus danneggiano le cellule di tutto il corpo, compresi gli organi visivi.

    Gli occhi sono gonfi da una violazione del regime di temperatura o da cambiamenti di umidità nella casa.

    Tipi di allergie

    Le allergie agli occhi si manifestano in diversi modi. Le malattie infiammatorie della cornea e della coroide degli organi della vista, eruzioni allergiche e congiuntivite in molti casi sono dovute al verificarsi di una reazione allergica del corpo.

    L'allergia agli occhi è divisa in tipi come:

    1. Dermatite allergica Copre le palpebre, appare a seguito di una reazione a cosmetici o medicine. È caratterizzato da un forte afflusso di sangue nel sito di localizzazione di dermatite, arrossamento, prurito, edema allergico e comparsa di papule. A volte si diffonde alle labbra.
    2. Congiuntivite allergica. Comincia con l'arrossamento del guscio sottile dell'occhio - la congiuntiva, seguito da abbondante scarica di lacrime, arrossamento, bruciore. La causa della malattia in molti casi è l'uso di lenti a contatto. Nella fase avanzata, la malattia può causare la chemosi - edema vitreo dell'occhio.
    3. Grande congiuntivite papillare. Il più delle volte si verifica a causa dell'effetto meccanico di sostanze estranee. Piccole particelle entrano nell'occhio: trucioli, piccoli detriti, lenti irritano. Anche le suture postoperatorie possono causare.
    4. Cheratocongiuntivite. Si riferisce alle allergie stagionali, provocate da grandi dosi di raggi ultravioletti. Il disturbo viene diagnosticato in primavera e all'inizio dell'estate. Gruppo di pazienti - bambini, la stragrande maggioranza - ragazzi.
    5. Congiuntivite pollinosa. È stagionale, l'irritante della malattia è il polline delle piante da fiore. Le mucose di una persona sono irritate dal polline e soffre di un malessere complesso: congestione nasale, problemi respiratori e prurito sulla pelle.
    6. Allergia al gelo. È accompagnato da iperemia della sclera (eccessivo riempimento di sangue) e prurito sotto l'influenza di basse temperature, ipotermia. È considerato pseudo-allergico ed è non immune.

    Con una tale varietà di forme di allergie negli occhi, devi conoscere i metodi della sua diagnosi e come trattare la malattia.

    Metodi diagnostici

    Il luogo più vulnerabile per l'esposizione agli allergeni sono gli organi della visione. Possono segnalare il pericolo dopo alcuni minuti di esposizione diretta allo stimolo..

    E se entra nel corpo attraverso il tratto digestivo, quindi piccole particelle raggiungono gli occhi con il sangue. Pertanto, la reazione può verificarsi sia immediatamente che dopo alcune ore.

    La maggior parte degli allergeni ha una tale caratteristica come un effetto cumulativo. Pertanto, un'allergia agli occhi potrebbe non manifestarsi per molto tempo.

    Ai primi segni di infiammazione: gli occhi sono gonfi e arrossati, è necessario contattare immediatamente un oculista. L'esame tempestivo e diverse fasi della ricerca aiuteranno il medico a prescrivere un trattamento adeguato.

    Se si sospetta un'allergia agli occhi del paziente verrà prescritto:

    • donare sangue per analisi generali e biochimiche;
    • test per i batteri nelle mucose degli occhi;
    • test allergologici speciali.

    Un periodo di esacerbazione può interferire con un test allergologico. Puoi attraversarlo dopo aver ridotto il picco del processo infiammatorio..

    Dopo la diagnosi, il medico prescrive il trattamento.

    Come trattare le allergie agli occhi?

    Cosa fare se il prurito è insopportabile con le allergie? Una fase importante della terapia è l'identificazione dell'agente causale della malattia. Il completo sollievo del contatto con lui è l'inizio di un trattamento di successo, dopo di che rimane solo da sbarazzarsi dei sintomi dell'allergia agli occhi.

    Il medico prescrive farmaci per eliminare i sintomi a seconda dell'intensità e della durata dell'infiammazione.

    Una drogaAntistaminici di ultima generazioneLacrimeFarmaci vasocostrittori congiuntivaliGocce ormonali
    attoHanno un'azione prolungata, bloccando i sintomi delle allergie per un giorno quando assumono solo 1 compressaPuò alleviare l'irritazione locale, il prurito, il rossore e il gonfioreSono una sorta di "rianimazione" per un occhio malato, alleviano il gonfiore da esso ed eliminano il rossore. Prendili non più di 2-3 giorniNominato in caso di grave infiammazione. Sono utilizzati sotto stretto controllo medico in brevi periodi. L'abuso di questi farmaci provoca complicazioni pericolose sotto forma di glaucoma e sindrome dell'occhio secco..
    Nome
    • Zirtek;
    • Tsetrin;
    • Ceritizin;
    • Desloratidine.
    • Histimet;
    • Opatanol;
    • ALLERGODIL;
    • Azelastine.
    • Tizin;
    • Okumet;
    • Vizin.
    • Maxidex
    • Loprenadol;
    • desametasone.

    Quando gli occhi pruriscono, la medicina che può farlo è una lacrima artificiale o vedica. Sostituisce il liquido lacrimale e viene utilizzato per le mucose secche..

    E per curare gli occhi quando vengono introdotti batteri patogeni, vengono prescritti antibiotici locali: Okomistin, Torbeks, Maxitrol, Sofradeks.

    Se il medico ha prescritto il farmaco sotto forma di gocce, ci sono alcuni suggerimenti su come usarlo correttamente:

    1. Lavarsi accuratamente le mani;
    2. Non toccare la punta della pipetta con le mani!;
    3. Inclina la testa all'indietro o sdraiati su un cuscino;
    4. Spingere leggermente indietro la palpebra inferiore;
    5. Alzare lo sguardo;
    6. Prendi la bottiglia con la mano libera;
    7. Metti il ​​farmaco nella tasca della palpebra inferiore, evitando il tocco della bottiglia sulla mucosa;
    8. Avvitare il flacone, garantire una conservazione igienica.

    I farmaci in compresse e antibiotici devono essere assunti esattamente come indicato.

    Rafforza l'effetto del trattamento farmacologico con l'aiuto della medicina tradizionale.

    Pus negli occhi con un'allergia nel bambino al contenuto ↑

    Kit di pronto soccorso naturale per allergie agli occhi

    I primi sintomi di un'allergia aiuteranno a rimuovere i rimedi popolari. Questi includono lavaggi e lozioni da infusi di erbe. Ecco alcune ricette:

    Mescola 10 grammi di fiordaliso, sambuco e eyebright. Versare mezzo litro di acqua bollente nella padella, mettere lì una miscela di erbe, insistere per un'ora. Applicare come lozioni sulle palpebre.

    In 200 ml di acqua bollente aggiungere un cucchiaino di camomilla da farmacia e lasciare fermentare il brodo. Scolare l'acqua in un contenitore separato e comprimerlo con le palpebre e sotto gli occhi con una garza. Puoi lavare la zona interessata con tale infusione di notte..

    Un tale complesso di decotti naturali viene utilizzato anche quando si assumono farmaci. E la prevenzione aiuterà a sbarazzarsi delle allergie negli occhi.

    Impacco oculare per allergie al contenuto ↑

    Il miglior trattamento è la prevenzione

    Le seguenti misure preventive aiuteranno a evitare l'esacerbazione di un'allergia agli occhi:

    • l'uso di cosmetici ipoallergenici;
    • riduzione al minimo dell'essere all'aria aperta durante i periodi di fioritura delle piante e diffusione del polline;
    • aerazione di stanze in primavera e in estate non con tempo ventoso;
    • controllo degli alimenti consumati;
    • mancanza di contatto delle mani sporche con gli occhi;
    • l'uso di acqua non clorata per il lavaggio;
    • rifiuto delle lenti a contatto;
    • riposo degli occhi e sonno sufficiente;
    • evitare l'ipotermia;
    • l'uso di droghe è rigorosamente secondo le istruzioni;
    • trattamento tempestivo di malattie infettive e croniche.
    al contenuto ↑

    video

    Conclusione

    Le allergie oculari si verificano in primavera ed estate durante le piante da fiore. Alcune persone ne soffrono tutto l'anno..

    Ci sono molte ragioni per questo: lenti a contatto, ipotermia, malnutrizione. È importante consultare un medico in tempo o utilizzare la medicina tradizionale per una pronta guarigione..

    Il rispetto delle misure preventive consoliderà il risultato e allevia in modo permanente bruciore spiacevole agli occhi.

    Allergia agli occhi e alle palpebre: cosa fare quando si gonfiano e pruriscono

    L'allergia agli occhi appare sempre all'improvviso e, a volte, molti non prestano attenzione ai sintomi minori, che possono portare a gravi conseguenze in futuro. Per avvisarti di complicazioni, considera cosa fare se i tuoi occhi sono gonfi di allergie e come alleviare i sintomi..

    Allergia agli occhi - cause dell'apparenza

    Gli oftalmologi identificano molte ragioni che possono causare una reazione allergica sulle palpebre. Considera il più comune.

    1. L'uso di cosmetici di bassa qualità che non corrispondono al tipo di pelle. Molto spesso, le sostanze utilizzate in essi causano arrossamento e prurito delle palpebre.
    2. Allergie alimentari che causano gonfiore a causa delle caratteristiche del corpo.
    3. La reazione ai raggi ultravioletti del sole e al polline delle piante da fiore, specialmente in primavera ed estate. E anche - una reazione al freddo in inverno.
    4. Usando medicinali falsi e unguenti per gli occhi.
    5. Indossa lenti a contatto scelte in modo improprio che portano alla congiuntivite.

    In generale, ci sono molte altre cause di reazioni allergiche e sono individuali in ogni persona. Pertanto, quando compaiono i primi sintomi, è necessario analizzare, dopo di che si è verificata una reazione - ciò contribuirà a evitare una situazione simile in futuro.

    Forme e tipi di allergie agli occhi

    A seconda dei sintomi manifestati, l'allergia sulle palpebre degli occhi è divisa in diverse forme, le considereremo di seguito.

    Dermatite allergica

    Può essere causato da varie sostanze irritanti, ma spesso appare come risultato dell'uso di cosmetici e medicine. Appare sotto forma di un leggero gonfiore, che poi si trasforma in prurito e bruciore e dopo un po 'compaiono macchie rosse e pruriginose sulle palpebre. Una persona può lamentarsi del fatto che i suoi occhi sono molto pruriginosi.

    Cheratocongiuntivite primaverile

    È caratterizzato da una manifestazione stagionale, soprattutto in primavera e nelle stagioni calde. Si manifesta come un forte bruciore della mucosa e arrossamento della cornea. I segni evidenti di questa malattia sono la comparsa di macchie rossastre sulle palpebre superiore e inferiore più vicine alla crescita delle ciglia. In questo caso, il paziente può notare una sensazione di "sabbia" negli occhi.

    Congiuntivite da pollinosi

    Sorge come una reazione al polline delle piante. Le allergie intorno agli occhi si manifestano con eruzioni cutanee rosse, gonfiore e forte prurito. Possono verificarsi lacrimazione abbondante..

    Congiuntivite papillare-grande

    Fondamentalmente, si manifesta a causa dell'uso prolungato di lenti a contatto, nonché a causa dell'ingestione di varie particelle e polvere sulla mucosa. È espresso in lacrimazione abbondante, arrossamento della cornea e bruciore grave..

    In assenza di misure tempestive, i sintomi possono passare da una scarica una tantum a una cronica, che non consentirà un'ulteriore cura della malattia. In futuro, il paziente dovrà aderire a misure preventive regolari al fine di ridurre la ricorrenza di questa malattia.

    Allergia agli occhi - Sintomi

    La reazione allergica di ogni persona agli occhi si manifesta in diversi modi e dipende in gran parte dal sistema immunitario, dalla gravità del decorso e anche dalla risposta tempestiva ai sintomi.

    I medici distinguono i classici sintomi delle allergie negli occhi, che si manifestano con vari gradi di gravità in tutti:

    • aumento del rossore, gonfiore e infiammazione allergica, indicando ipersensibilità della pelle intorno agli occhi;
    • l'aspetto delle borse sotto gli occhi è un sintomo classico che si verifica nella maggior parte delle persone e molti lo confondono con una semplice fatica;
    • disagio e bruciore, nonché segni di intorpidimento della palpebra superiore o inferiore;
    • secrezione mucosa, che indica lo sviluppo di un'infezione sulla mucosa;
    • l'aspetto intorno alle palpebre di arrossamento traballante ed eruzioni cutanee rosse;
    • lacrimazione abbondante.

    In alcuni casi, il gonfiore è così significativo che un piccolo spazio rimane al posto dell'occhio. Consentire lo sviluppo di una reazione allergica a questo stato è molto pericoloso. Nel peggiore dei casi, può comparire angioedema, che si diffonderà all'interno dell'occhio, ad esempio un nervo o una cornea e porterà a gravi conseguenze.

    Una di queste conseguenze può essere un forte aumento della pressione intraoculare e una forte riduzione della visione. Ecco perché è molto importante identificare i sintomi della malattia in modo tempestivo..

    Se i primi segni compaiono in un bambino o in un adulto, è necessario contattare uno specialista che determinerà il trattamento corretto o chiamare un'ambulanza.

    Allergia agli occhi - Come trattare?

    Il trattamento di un'allergia agli occhi comporta l'identificazione della causa e l'eliminazione dell'allergene colpevole. Tuttavia, se si è già manifestata un'allergia alla pelle intorno agli occhi, è necessario eliminare i sintomi.

    Come trattare le allergie agli occhi dirà all'allergologo: l'automedicazione è una manifestazione pericolosa di complicanze.

    Per fare questo, le aziende farmaceutiche hanno escogitato molti farmaci che possono eliminare rapidamente bruciore, prurito e altre manifestazioni.

    1. Compresse antiallergiche: elimina i sintomi da lievi a moderati. Sono efficaci se gli occhi sono gonfi dopo essere entrati nella mucosa di piccole particelle o dopo aver mangiato.
    2. Unguento ormonale: elimina il prurito negli occhi con allergie e affronta l'edema. Quelli sono: idrocortisone, prednisone, Advantan, ecc..
    3. Gocce antistaminiche: un efficace rimedio anti-prurito per alleviare il gonfiore intorno agli occhi. Puoi usare: Fenistil, Zirtek, Zodak, ecc. Questi farmaci sono ammessi anche se c'è un'allergia agli occhi di un bambino.
    4. Collirio: uno strumento indispensabile per le allergie agli occhi. Rimuovi rapidamente il rossore e allevia una sensazione di bruciore. Esercitano eccellenti proprietà curative in caso di allergie e prurito agli occhi, ad esempio, per pollinosi i seguenti farmaci: Cromohexal, Vizin Allerji, Allergodil, ecc..
    5. Se la dermatite si manifesta e si verifica un'allergia sotto gli occhi, è necessario utilizzare creme speciali e antimicrobici, che sono prescritti dal medico.
    L'allergia agli occhi dei bambini è un fenomeno pericoloso che dovrebbe essere eliminato da uno specialista qualificato.

    Se tali sintomi si manifestano nei bambini, non dovresti auto-medicare e la prima cosa che devi vedere un medico è fornire assistenza qualificata. Da allora, la medicina sbagliata può solo aggravare il decorso della malattia.

    Trattamento alternativo per le allergie oculari

    Sono stati ampiamente utilizzati metodi di trattamento popolari, che aiutano anche a far fronte ai sintomi sia negli adulti che nei bambini. Considera le ricette più comuni della medicina tradizionale.

    • Risciacquare con decotti di erbe: aiutare perfettamente se prurito agli occhi con allergie.
    • Per eliminare i sintomi di arrossamento, utilizzare un decotto di aneto.
    • Per eliminare la manifestazione di allergie negli occhi, espressa sotto forma di dermatite, il succo di Kalanchoe aiuterà. Devono lubrificare le palpebre fino a tre volte al giorno, evitando il contatto con gli occhi..
    • Un impacco di olio fatto da abete o olio d'oliva affronta irritazione e prurito sulla palpebra superiore.
    • Preparazione del tè - un metodo noto a tutti fin dall'infanzia: allevia il gonfiore della palpebra inferiore e il rossore degli occhi.

    Tutti i rimedi popolari sono efficaci, ma possono far fronte ai sintomi solo nelle prime fasi di una reazione allergica. Si consiglia di utilizzarli solo come strumento aggiuntivo per il trattamento principale, nonché come mezzo di prevenzione.

    Come sbarazzarsi delle allergie agli occhi: prevenzione

    L'allergia oculare deve essere trattata dopo un'accurata determinazione del suo agente patogeno e l'esclusione del contatto con esso. La prevenzione svolge un ruolo importante in questo processo..

    Suggerimenti semplici ma piuttosto efficaci aiuteranno a evitare in futuro sintomi spiacevoli associati alla manifestazione di allergie negli occhi..

    • Se sei allergico alle piante da fiore in cui i tuoi occhi si gonfiano e prurito, cerca di ridurre al minimo il contatto con l'antigene in primavera. Se hai una reazione al freddo, quindi in inverno, riduci il numero di aerazione della stanza.
    • Se sei allergico all'ombretto e ad altri cosmetici, prova ad abbandonarlo. In alternativa, i produttori di cosmetici offrono cosmetici antiallergici, consigliamo di privilegiarli.
    • Osserva la tua dieta e cerca di escludere cibi dalla tua dieta che possono causare gonfiore delle palpebre con allergie.
    • Sottoporsi tempestivamente a esami medici: non iniziare la malattia a uno stadio cronico, poiché il corso delle reazioni allergiche dipende dallo stato di immunità.

    Ora sai come trattare le allergie agli occhi, ti auguriamo una buona salute!