Piante d'appartamento pericolose

Cliniche

L'intimità e il comfort in casa sono spesso associati non solo a mobili imbottiti, elettrodomestici moderni e splendidi materiali di decorazione, ma anche a fiori interni.

I "preferiti" verdi non solo decorano la stanza, ma la riempiono anche di ossigeno, idratano l'aria e la purificano dalle sostanze tossiche. E questo si può dire di quasi tutte le piante. Tuttavia, alcuni di essi, oltre a proprietà utili, possono causare danni.

Quindi, ad esempio, il succo di alcuni fiori interni è molto tossico e quando ingerito provoca ustioni o avvelenamenti. Anche toccare alcuni esotici può causare irritazione, dermatite. Per non parlare del contatto con il succo, che è elementalmente possibile quando si tagliano rami o foglie.

L'aroma di alcuni colori può essere molto forte, causando reazioni allergiche..

È particolarmente importante conoscere le caratteristiche delle loro piante d'appartamento per coloro che hanno bambini, animali domestici, che soffrono di allergie.

Pertanto, quando acquisti un altro "amico" verde, devi scoprire se è velenoso?

Nell'articolo imparerai quali piante non possono essere tenute in casa e perché, oltre a quali fiori interni possono essere allergici.

Fiori velenosi

  • Molti rappresentanti della famiglia Kutrov sono plumeria, strophanthus, pachypodium, diplasi, carissa, raufolfia, raziya. Particolarmente comuni sono l'oleandro e l'adenium. Tutte le parti di questi fiori, anche i semi, contengono sostanze tossiche. Un piccolo pezzo di una foglia che è caduto nel sistema digestivo provoca perdita di coscienza, compromissione del funzionamento del cuore, vomito, diarrea, abbassamento della pressione sanguigna, arresto respiratorio, persino la morte. L'odore dei fiori di oleandro può causare mal di testa e vertigini;
  • Giglio: produce molto anidride carbonica durante la notte, quindi può causare mal di testa e insonnia. Un aroma troppo forte può scatenare una reazione allergica. Se ingerito, provoca gravi avvelenamenti;
  • La famiglia della belladonna è la browllia, la brunfelsia, i peperoni. La belladonna di pepe finto è molto popolare, i suoi bellissimi frutti rosso-arancio ti fanno venire voglia di assaggiare, specialmente nei bambini. Sono i frutti che causano nausea, vomito, aumento della saliva, tosse. E il succo di belladonna applicato sulla pelle provoca irritazione;
  • I rappresentanti della famiglia aroid - spathiphyllum, syngonium, alocasia, aglaonema, monstera, anthurium, zamioculcas, calla, calladium, dieffenbachia - contengono acido ossalico e l'amminoacido aspargin - sostanze molto corrosive. Quando il succo entra nella pelle, compaiono irritazione e dermatite, congiuntivite negli occhi, gonfiore, vomito, dolore alla bocca e allo stomaco, aumento della salivazione;
  • Azalea - ha un'alta tossicità. Quando ingerito, provoca coliche, convulsioni, diarrea. Le andrometaxine in esso contenute influenzano il sistema cardiaco e nervoso. L'odore dei fiori può causare vertigini e perdita di coscienza..
  • Piante della famiglia delle euforbiaceae - jatropha, akalifa e, amate da molti, croton e poinsettia (l'euforbia è la più estrema). Il succo bianco della pianta, che appare al minimo danno, provoca irritazione alla pelle e ustioni quando arriva sulla pelle. Se il succo entra in bocca, ci sarà un'ustione della mucosa e un gonfiore della laringe, quindi un guasto dei sistemi nervoso e digestivo. Contatto con gli occhi - congiuntivite e cecità temporanea;
  • Ficus: quando le particelle di una pianta entrano nella pelle, possono causare irritazione, allergie, eczema, dermatite, vomito, diarrea, asma bronchiale. Il ficus è particolarmente pericoloso per le persone sensibili inclini alle allergie;
  • Stella nana e rodea giapponese - se ingerisci un pezzetto di foglia contenente succo velenoso, otterrai una bruciatura, un gonfiore e persino un intorpidimento delle corde vocali;
  • Il tulipano di Gesner - se questo fiore cresce per diversi anni in una stanza in cui si trovano spesso gli ospiti - le persone perderanno i capelli, il che può portare alla calvizie nel tempo;
  • Tuberosa: l'odore dei fiori può causare mal di testa, vertigini, depressione;
  • Hemanthus e amaryllis beladonna - contengono sostanze tossiche in foglie e bulbi. Anche con le cure ordinarie, possono causare allergie;
  • Ciclamino - le sostanze velenose si trovano principalmente nei tuberi. L'avvelenamento con loro viene rilevato nel vomito e se arriva sulla pelle, compaiono infiammazione e irritazione.

Allergeni ai fiori da interno

Principalmente le reazioni allergiche sono causate da piante contenenti oli essenziali volatili o sostanze biologicamente attive (alcaloidi, saponine).

È importante considerare che la presenza o l'assenza di un'allergia a una particolare pianta è un fenomeno individuale. Dipende dall'intolleranza personale o dalla tolleranza di una persona alle secrezioni di un fiore di un certo tipo.

Fiori e piante da interno che causano allergie:

  • Pelargonium o geranio: gli oli essenziali contenuti nelle foglie possono causare soffocamento, mal di testa, eruzioni cutanee;
  • Rappresentanti della famiglia delle felci. Piccole spore prodotte dalla pianta si disperdono in tutta la stanza e possono causare rinosinusite allergica o tracheobronchite;
  • Famiglia Aroid: dieffenbachia, alocasia, aglaonema, filodendro. Il succo della pianta, a contatto con la pelle e le mucose, provoca irritazione;
  • Oleandro, Alamanda, Katarantus - rappresentanti dei Kutrovs - durante il periodo di fioritura emettono un odore forte e soffocante. Un gran numero di esteri aromatici può provocare respiro corto, mal di testa, palpitazioni cardiache;
  • Azalea: un aroma forte e persistente può causare mal di testa ed eruzioni cutanee;
  • Kirkazon - ha un piacevole odore di fiori originali. Tuttavia, a causa dell'elevato contenuto di alcaloidi tossici, può essere un forte allergene;
  • Kalanchoe della famiglia Tolstyankovyh è considerata una pianta medicinale e viene utilizzata per il raffreddore. Tuttavia, se una persona ha intolleranza individuale, è possibile gonfiore del tratto respiratorio;
  • Eukharisi krinum: gli olii essenziali dei fiori di questi rappresentanti della famiglia Amaryllis contengono componenti che spesso causano allergie.

Quindi, scegliendo una pianta d'appartamento, è importante non solo conoscere le sue proprietà decorative, ma anche sapere se è pericoloso per l'uomo. Quali piante e fiori da interno causano allergie, puoi stabilire con un dermatologo.

Feng Shui

Feng Shui è la dottrina cinese dell'organizzazione dello spazio di vita umano. Le piante d'appartamento hanno un posto speciale in esso. Si ritiene che molte piante siano in grado di contribuire con la propria energia alla casa di una persona. E non è sempre favorevole per le persone che vivono lì. Ecco perché molte delle nostre piante da interno più popolari non possono essere tenute a casa secondo questo insegnamento..

Secondo gli insegnamenti del Feng Shui, non puoi tenere le piante con aghi appuntiti e foglie appuntite in casa. Questi sono: cactus, sansevieria, euforbia e molti altri. Si ritiene che tali fiori possano seminare semi di discordia nella famiglia, il che interromperà il corso calmo della vita delle persone..

Ma se tali piante sono già presenti in casa, non dovrebbero essere gettate via. Non possono essere posizionati vicino al luogo di riposo o nelle stanze dei bambini. Tali fiori hanno un posto in ufficio, poiché aghi e foglie affilati stimolano l'attività mentale.

Articoli simili:

Non favorire il Feng Shui e le piante rampicanti. Si ritiene che tutte queste specie abbiano un'energia negativa molto grave, la cui manifestazione è inaccettabile nelle case delle persone. Molte di queste piante sono chiamate vampiri energetici che vivono di altre creature e le indeboliscono..

Ecco perché fiori come edera, monstera, cera non hanno un posto all'interno della casa. Ma all'ingresso della casa l'edera è spesso piantata. Protegge le case delle persone e non perde l'energia malvagia delle persone invidiose. E i pergolati intrecciati con l'edera assorbono bene l'energia negativa accumulata durante il giorno.

Ora sai quali piante d'appartamento non possono essere tenute a casa secondo il Feng Shui.

Presagi e superstizioni

Considera quali piante non possono essere tenute in casa in base ai segni. Secondo le nostre credenze popolari, non puoi tenere molte più piante in casa che nel Feng Shui. Le superstizioni non si risparmiano non solo cactus, sansevieria e vari tipi di edera, ma anche palme, ficus, spathiphyllum, ibisco, calle e persino orchidee.

Numerosi segni popolari indicano i pericoli delle palme nell'appartamento. Non può essere portato in casa, poiché attira disgrazie. Il proprietario di una palma subirà sicuramente un grande dispiacere.

Il ficus in molti paesi è considerato una pianta molto utile e accogliente. Ma i nostri segni dicono il contrario. Colpisce negativamente la funzione riproduttiva. Una donna la cui casa coltiva ficus non avrà figli.

Per spathiphyllum, il nome "marito è saldamente trincerato". Questo fiore non deve essere somministrato a donne o ragazze. Il fiore non consentirà di creare una famiglia o distruggere l'esistente.

È vero, non tutto è chiaro con questa pianta. Ha un altro nome: "felicità femminile". Apparentemente, per alcune donne, il fiore aiuta ancora a trovare il benessere della famiglia..

L'ibisco è considerato una pianta pericolosa che attira guai. La gente crede che la "rosa cinese" fiorisca poco prima della morte di uno dei membri della famiglia.

Le calle sono fiori insoliti e belli, ma sono stati a lungo considerati infelici. Spesso vengono portati al funerale, motivo per cui vengono chiamati fiori gravi e non è consigliabile tenerli in casa. Se calla fiorisce, aspetta la morte di una persona cara.

E l'orchidea è diventata famosa come un potente vampiro energetico. Porta via la forza da una persona, se è nelle vicinanze. Pertanto, non è consigliabile tenerlo nella camera da letto o nella stanza dei bambini.

Piante utili per la casa

Se scartiamo tutte le superstizioni e gli insegnamenti relativi all'energia, puoi trovare molte piante d'appartamento, da cui una persona riceve benefici reali. Purificano l'aria, rilasciano sostanze utili che uccidono i batteri patogeni. E ci sono piante medicinali, senza le quali, durante l'altezza delle malattie infettive, semplicemente non si può fare.

Diverse piante da interno purificano bene l'aria, assorbendo sostanze nocive e rilasciando una grande quantità di ossigeno. Questi includono: monstera, edera, dieffenbachia, clorofito, alocasia, sansevieria. Inoltre, la polvere si deposita bene su di loro, il che rende l'aria nella casa più pulita.

Di particolare beneficio sono le piante che secernono la produzione volatile. Riducono il numero di microrganismi presenti nell'aria di decine o addirittura centinaia di volte.

Tali piante includono tutte le conifere, il pelargonium, il mirto, l'alloro, l'oleandro. Vale anche la pena notare le proprietà benefiche di alcuni cactus, che purificano più volte l'aria dalle infezioni fungine.

Le piante medicinali più comuni nella cultura indoor sono l'aloe e il Kalanchoe. Queste specie contengono un leggero antibiotico naturale che non danneggia il corpo umano..

Il succo di queste piante è usato per trattare la polmonite, la bronchite, la sinusite, l'otite media e le malattie respiratorie acute.

Allergia ai fiori da interno: cause, sintomi e trattamento

Allergia ai fiori da interno: cause, sintomi e trattamento

Le piante d'appartamento sono un attributo invariabile del comfort domestico per ogni casalinga. Bellissimi fiori adornano, donano umore, bellezza e intimità alla nostra casa. Più piante, industria e inquinamento nella nostra atmosfera, più persone cercano di decorare i loro chiostri con una varietà di fiori e arbusti verdi. Il problema proviene da dove non si aspettavano e molte persone sono allergiche ai fiori. In questo articolo scopriremo le cause delle allergie alle piante d'appartamento, i sintomi, i tipi di fiori interni, i cui allergeni sono estremamente pericolosi, nonché il trattamento e la diagnosi di questa malattia.

Miti e realtà delle allergie alla pianta d'appartamento

Il verificarsi di allergie non si verifica in tutte le persone, ma solo in coloro che hanno una predisposizione genetica alla malattia. L'elenco delle piante particolarmente pericolose per chi soffre di allergie è noto da tempo, ma non si sbarazzano immediatamente dei fiori di casa. I fiori verdi non sono più pericolosi per il nostro corpo rispetto ai prodotti chimici domestici e alle medicine. È improbabile che si verifichi un'allergia ai fiori se non si decide di utilizzare i fiori (o il loro succo) all'interno.

Ci sono alcuni tipi di piante da interno i cui allergeni sono nel loro succo velenoso e non puoi usare questi prodotti nella medicina tradizionale o nel cibo. Inoltre, ci sono casi frequenti in cui la causa dell'allergia non sono i fiori, ma il terreno su cui cresce la pianta.

Se hai intenzione di trapiantare un alberello, fallo con i guanti e lavati accuratamente le mani dopo la procedura. Poiché i detriti del terreno o delle piante possono penetrare nelle mucose e quindi provocare una reazione allergica nel corpo.

Ventilare con cura la stanza durante i periodi di fioritura, poiché il rilascio di sostanze e polline nell'aria ad alte concentrazioni può avere un effetto negativo sul corpo umano. In ogni caso, se il sospetto di malessere si abbassa proprio sulle piante d'appartamento, ti consigliamo di studiare attentamente i sintomi e se li trovi in ​​te stesso, consulta immediatamente un medico.

Cause di allergie ai fiori interni

Le piante sono organismi viventi che hanno i loro processi vitali. Questi processi contengono allergeni delle piante d'appartamento e una persona può sperimentare una reazione allergica ad essi. Il motivo principale per lo sviluppo di reazioni è il polline, che appare al momento della fioritura. Inoltre, se non ti prendi cura dei tuoi fiori, si trasformano in collettori di polveri. Di conseguenza, ciò può causare una malattia nell'uomo e anche danneggiare i fiori. Un'allergia alle piante d'appartamento può anche apparire dalla pianta stessa, senza una ragione apparente. Diamo un'occhiata ad alcune regole di base per la cura delle piante:

  • Acqua in tempo (a seconda del tipo);
  • Rimuovi regolarmente la polvere dalle foglie. Per fare questo, avrai bisogno di un asciugamano o un tovagliolo asciutti. Questa procedura aiuterà a preservare la salute della pianta ed eliminerà la comparsa di allergie alla polvere nell'uomo;
  • Irrigare le foglie con acqua (circa una volta alla settimana nella stagione calda e una volta ogni due settimane al freddo). Questa procedura aiuterà a mantenere l'umidità e a dare maggiore cura alla pianta. Per eseguire la manipolazione, è necessario disporre di un contenitore con una pistola a spruzzo;
  • Scegli il vaso giusto, a seconda delle dimensioni e delle caratteristiche dei fiori, e anche trapiantare in tempo;
  • Per pulire parti secche e sbiadite di colture verdi.

Tali semplici manipolazioni aiuteranno a mantenere i fiori in buona forma, oltre a ridurre al minimo la possibilità di allergie.

I fertilizzanti possono essere un'altra causa di allergie ai fiori interni. Non importa come i venditori di "cibo per fiori" ti assicurino la sua naturalezza, ricorda che in un modo o nell'altro c'è una quantità impressionante di sostanze chimiche che non sono sempre utili sia per le piante che per le persone.

Allergeni di piante d'appartamento: un elenco dei più popolari

Quali fiori da interno causano allergie? Questa domanda è probabilmente posta da molte persone che conoscono allergie di questo tipo. Certo, ci sono fiori al coperto che causano allergie nelle persone e qui ce ne sono alcuni:

Quando ti viene chiesto quali fiori al coperto possono essere allergici, ricorda questo elenco. L'elenco non è completo, tuttavia, questi sono gli allergeni più comuni per la nostra zona..

Hai imparato quali fiori da interno causano allergie e ora puoi facilmente scegliere la pianta che ti serve. Se sei titubante nella scelta di un fiore per creare intimità, ecco un elenco di piante da interno che non causano allergie:

  • Begonia;
  • Ananas fatti in casa;
  • Erica;
  • Piante di palma.

Ecco alcuni fiori che sono sicuri per chi soffre di allergie per aiutare a evitare spiacevoli sensazioni allergiche, oltre a creare un angolo verde in casa.

Sintomi di allergia ai fiori

È abbastanza difficile identificare la tua allergia, perché se non hai mai incontrato questa malattia prima, i suoi sintomi non ti saranno chiari. Molto spesso, i sintomi sono attribuiti a malattie come: raffreddori, infezioni virali respiratorie acute e infezioni respiratorie acute. L'esecuzione di un'allergia può causare lo sviluppo di patologie pericolose per la salute e la vita umana.

Quali piante domestiche causano allergie, abbiamo capito, ora consideriamo i principali sintomi di una reazione allergica nell'uomo:

  • La comparsa di segni di febbre da fieno. Caratterizzato dall'aumento di lacrimazione, gonfiore, secrezione eccessiva di muco dal naso, gonfiore delle palpebre, starnuti eccessivamente frequenti, tosse secca, prolungata e irritante, nonché allergie respiratorie;
  • I disturbi alimentari spesso compaiono nelle persone con stomaco debole e nei bambini piccoli - sono possibili vomito e nausea;
  • Ci sono reazioni somatiche del corpo. Appare un forte prurito, che porta a graffi sulla superficie della pelle, secchezza e infiammazione;
  • Le manifestazioni cutanee sono rappresentate da orticaria, dermatite atopica, neurodermite. La dermatite si presenta in varie forme (eritematosa-squamosa, essudativa, lichenoide o prurigo-simile). Vi è una violazione della pigmentazione della pelle, comparsa di infiammazione, erosione. Le aree cutanee danneggiate sono coperte da squame e ulcere..

Se trovi queste manifestazioni, ti consigliamo di contattare il medico. Eseguirà la diagnostica necessaria, ti consiglierà e prescriverà il trattamento appropriato. Se ignori questa malattia, può diventare cronica e ricordare costantemente a te stesso.

Allergia pianta d'appartamento - Trattamento

Il trattamento di questa allergia è standard e non ha alcuna caratteristica. Il medico prescriverà antistaminici per aiutarti a sbarazzarti dei sintomi allergici e ti consiglierà anche di rimuovere le piante allergeniche dal tuo ambiente. Come misure aggiuntive, possono essere prescritti immunostimolanti e tecniche terapeutiche come il massaggio o l'agopuntura.

Non raccomandiamo il trattamento con rimedi popolari. Dal momento che questo metodo può sviluppare una reazione allergica e peggiorare la tua condizione. Per utilizzare la medicina tradizionale, è necessario

Per usare la medicina tradizionale, è necessario consultare un medico che ti aiuterà a prestare attenzione a un particolare decotto o a eliminare completamente questo metodo dal trattamento.

Che tipo di fiori domestici possono essere allergici

Le reazioni allergiche ai fiori da interno sono recentemente diventate un problema comune che possono verificarsi sia un adulto che un bambino. L'allergia ai fiori da interno si sviluppa spesso per una serie di motivi.

Il desiderio di piantare piante d'appartamento per decorare la casa, per portare più comfort e bellezza, è caratteristico di ogni persona. Gli spazi verdi sui davanzali aumentano l'umore, aiutano ad alleviare lo stress, migliorano il benessere, ma solo in quei casi se non diventano i colpevoli di manifestazioni allergiche.

La pianta stessa può agire come allergene, polline durante la sua fioritura o muffa formata su un terreno troppo umido in un vaso di fiori.

Per scoprire che tipo di fiori di casa possono essere allergici, dovresti capire le cause del suo verificarsi..

Cause di reazioni allergiche

Quando si riproducono spazi verdi, una persona può notare i seguenti sintomi: naso che cola costantemente, starnuti, gonfiore degli occhi, tosse persistente. Spesso il paziente prende i sintomi di un'allergia ai fiori interni per una malattia infettiva o catarrale, senza interrompere il contatto con l'allergene.

Esistono diverse ragioni che contribuiscono allo sviluppo di allergie agli spazi verdi:

  1. La predisposizione del corpo, manifestata da un'allergia a cibo, prodotti chimici domestici, polvere domestica o alcuni tipi di muffe, lana o piumino di animali domestici e altri.
  2. Fattori esterni che riducono le proprietà protettive del corpo: cattive condizioni ambientali, vita in aree ad alto inquinamento da gas, fumo di sigaretta.
  3. Tipi di fiori pericolosi per chi soffre di allergie e che, inconsapevolmente, vengono coltivati ​​in casa.

Un'allergia ai fiori selvatici e domestici spesso si manifesta sotto forma di febbre da fieno (manifestazioni allergiche di impollinazione dei fiori). La principale fonte di problemi in questi casi sono gli arbusti e gli alberi selvatici, che fioriscono a fine primavera, all'inizio dell'estate.

Durante questo periodo, può iniziare un'allergia ai fiori interni e i sintomi della malattia saranno simili ai sintomi della febbre da fieno.

Spesso, le manifestazioni negative delle piante da appartamento in fiore non sono associate al polline dei fiori. Una reazione allergica del corpo può essere innescata dal terreno in cui è piantata la pianta. Si sviluppa un'allergia su vari tipi di top dressing per il terreno, che vengono utilizzati come fertilizzanti.

La muffa è anche un allergene, che si sviluppa sul terreno in quei casi in cui il fiore viene curato in modo improprio. L'irrigazione eccessiva è necessaria solo per le piante che amano l'umidità, in un altro caso, parte dell'acqua rimane nel terreno, causando lo sviluppo di muffa sulla sua superficie e sulle pareti del vaso di fiori.

Il contatto diretto con alcuni tipi di fiori interni può portare a dermatiti cutanee. Steli, foglie o radici di una pianta in rari casi causano una violenta reazione allergica quando vengono toccati.

In tali casi, vengono spesso diagnosticati i seguenti sintomi della malattia: eruzioni cutanee come orticaria, eruzione cutanea in tutto il corpo, specialmente nei punti di contatto con la pianta (mani, polsi), forte prurito.

Le manifestazioni spiacevoli possono causare il succo dalle foglie di numerosi fiori interni, ad esempio: il succo di orchidea è pericoloso se arriva sulle mucose, perché la pianta è considerata velenosa. I bambini piccoli assaggiano spesso fiori luminosi e belle foglie di piantagioni domestiche.

Il succo velenoso può provocare una reazione violenta del corpo, fino allo sviluppo di shock anafilattico.

Piante d'appartamento che provocano allergie

Esistono numerosi colori che spesso causano lo sviluppo di reazioni allergiche. Se un bambino appare in casa, uno dei membri della famiglia soffre di allergie stagionali o alimentari, dovresti abbandonare il loro allevamento a casa.

Gli allergeni forti che sono pericolosi a diretto contatto con loro includono:

  1. Razia, plumeria, carissa, strophanthus, diplomazia, oleandro, adenium (famiglia coutra). Tutte le parti dei fiori di questa famiglia possono provocare gravi manifestazioni allergiche. Particolarmente pericoloso è il succo di foglie che è caduto sulle mucose.
  2. Lily (famiglia di gigli). La particolarità del fiore è che di notte e la sera rilascia nell'aria grandi quantità di anidride carbonica, che provoca un forte mal di testa e interrompe il sonno. Foglie e fiori contengono succo velenoso e possono essere una fonte di allergia da contatto..
  3. Monstera, Diphenbachia, Calladium, Alocasia, Calla (famiglia Aroid). Nelle parti delle piante, è stata rilevata la presenza di sostanze come: asparagina e acidi ossalici, quando un succo entra sulle mucose o sulla pelle, si sviluppa immediatamente una reazione allergica. Molti sono interessati a sapere se lo spathiphyllum è un fiore allergenico. Sì, perché appartiene alla stessa famiglia.
  4. Akalifu, stella di Natale, jatropha, croton (famiglia delle euforbiaceae). Il succo di foglie può causare gravi ustioni alla pelle o alle mucose..
  5. Brunfelsia, peperoncino, browllia, falsa belladonna (famiglia della belladonna). Foglie e frutti luminosi spesso fanno venire voglia ai bambini di assaggiarli, il che porta a conseguenze negative..

Ma anche il succo di una pianta medicinale, come Kalanchoe, può diventare un allergene con intolleranza individuale.

Esistono numerose piante d'appartamento che provocano un'allergia con la loro presenza nella stanza, tra cui:

Sintomatologia

I sintomi hanno un'eziologia diversa, ma il più delle volte si manifesta come segue:

  • gli occhi di una persona diventano rossi, le palpebre si gonfiano, inizia la lacrimazione incontrollata;
  • si sviluppa rinite allergica, accompagnata da abbondante secrezione di muco dai passaggi nasali, starnuti e gonfiore;
  • appare una tosse secca;
  • prurito della pelle del viso, eruzioni cutanee si verificano in tutto il corpo (orticaria, dermatite, neurodermite);
  • in rari casi, appare una sensazione di nausea, la temperatura corporea aumenta, la pressione sanguigna aumenta.

Nelle reazioni allergiche gravi, può svilupparsi un attacco di asma bronchiale, edema di Quincke, shock anafilattico..

Diagnosi e terapia

La diagnostica include i seguenti passaggi:

  • esame da parte di un allergologo;
  • presa di storia;
  • esami del sangue per rilevare livelli elevati di istamina;
  • condurre test cutanei;
  • prescrizione di test allergenici.

Il trattamento di una reazione allergica è direttamente correlato all'età del paziente e al tipo di manifestazioni allergiche.

Un punto obbligatorio è eliminare qualsiasi contatto con l'allergene.

I seguenti farmaci sono prescritti a un adulto:

  1. Antistaminici sotto forma di compresse (corso) per alleviare le manifestazioni allergiche. Più spesso usati: Loratadin, Tavegil, Claritin, Tsetrin.
  2. Gocce per il naso con sintomi di rinite allergica, aiutano ad alleviare il gonfiore, riducono il prurito, fermano la secrezione di muco dai passaggi nasali. Un farmaco efficace sono le gocce di Avamis.
  3. Unguenti e gel. Quando compaiono eruzioni cutanee, si dovrebbero usare unguenti e gel non ormonali. Il farmaco Akriderm e Akriderm GK è altamente efficace..
  4. Assorbenti. I farmaci assorbenti sono prescritti come terapia complessa per la rapida eliminazione dei sintomi spiacevoli, la rimozione delle tossine dal corpo.

L'automedicazione del bambino è inaccettabile, può portare a conseguenze irreversibili.

Misure preventive

Le misure preventive comprendono:

  • accurata selezione di piante da riproduzione in casa;
  • cura adeguata per loro;
  • scegliere un posto per l'arredamento della casa (non mettere fiori velenosi con frutti e foglie luminosi in luoghi dove un bambino piccolo può raggiungerli).

Esistono numerosi fiori da interno, a cui le reazioni allergiche si sviluppano molto raramente, tra cui:

  • il limone, le foglie degli alberi verdi emettono oli essenziali e aria interna volatile e disinfettante;
  • l'agave (aloe) e il decembrista, sono piante medicinali ampiamente utilizzate in medicina;
  • il pelargonium, un fiore purifica l'aria, aiuta a sbarazzarsi delle zanzare;
  • begonia, idrata e purifica l'aria, libera fitoncidi;
  • felce nefropelis, le foglie della pianta producono un'enorme quantità di ossigeno;
  • ibisco - considerato il più sicuro per il vivaio.

I fiori e le piante al coperto possono provocare allergie?

Molti di noi, acquistando per noi stessi o come regalo un fiore per la casa, non pensano che potremmo affrontare una situazione spiacevole. E questi non sono solo sintomi pericolosi che causano disagio, ma anche una vera minaccia per la salute. I fiori allergenici si fanno sentire abbastanza inaspettatamente. Prima di contattarli, le persone potrebbero non lamentarsi dei problemi, ma quando li incontrano nella stessa stanza, iniziano improvvisamente a starnutire, hanno il naso che cola e le vertigini. Di solito questo è tipico per le persone con immunità, incapaci di far fronte allo stimolo da soli. Inoltre, la rinite allergica potrebbe non essere limitata, sono possibili forme più gravi, ad esempio l'edema o il coma di Quincke.

Molto spesso, il problema è causato dal polline o dalla linfa delle piante. In alcuni casi, dimentichiamo altri fattori carichi di pericoli. In primo luogo, l'umidità, l'aspetto di muffe e funghi che vivono nel terreno sono spesso associati alla vegetazione domestica. In secondo luogo, il fiore raccoglie spesso molta polvere sulle foglie - può anche provocare una reazione. Inoltre, le zecche possono anche viverci..

L'azione degli allergeni è determinata dal fatto che gli oli essenziali costituenti sono altamente volatili. Per un breve periodo di tempo penetrano nella cavità dell'apparato respiratorio, iniziano a venire a contatto con le mucose. Di conseguenza, si gonfiano e compaiono altri segni della malattia. Questa caratteristica non è solo piante da olio essenziale. Gli effetti negativi del contatto con la pianta compaiono anche a causa di componenti biologicamente attivi, ad esempio saponine o alcaloidi.

È necessario prima di tutto prestare attenzione al benessere e alle condizioni delle famiglie. Se compaiono sintomi spiacevoli dopo l'acquisto della pianta, è consigliabile escludere il contatto con l'irritante e visitare rapidamente una struttura medica. In questo caso, la manifestazione di ARVI o infezione intestinale non dovrebbe essere esclusa. I rappresentanti della flora che crescono in casa sono in grado di provocare allergie non solo durante la loro fioritura attiva. La fonte è spesso l'olio essenziale prodotto dalle foglie e dallo stelo..

  1. Rinosinusite allergica Può essere stagionale, rappresentato dalla febbre da fieno o dalla febbre da fieno. Il secondo tipo di allergia è causato sia dai colori stessi che dalla polvere che si accumula su di essi o che appare a seguito della macinazione dei componenti essiccati. Anche il polline delle piante è un fattore. La terza sottospecie di rinosinusite è infettiva e allergica. Questa è una versione mista della malattia. La rinosinusite è caratterizzata da prurito, sensazione di bruciore nella cavità nasale, starnuti frequenti, scarico multiplo dalla cavità nasale in consistenza liquida, gonfiore delle mucose del naso e del palato molle, eustachiite, gonfiore delle palpebre, senso della presenza di un oggetto estraneo negli organi della vista. In alcuni casi, appare un generale peggioramento del benessere, la temperatura aumenta, compaiono segni di irritabilità.
  2. Laringite allergica - i suoi sintomi di solito compaiono di notte. Spesso c'è la sindrome di Krup, caratterizzata da un aumento dell'ansia, difficoltà respiratorie, tosse che abbaia, un cambiamento cianotico nella superficie delle labbra e della pelle nel naso.
  3. Tracheobronchite. Questo disturbo ha anche un'origine allergica, di solito è identificato da una forte tosse secca. Gli attacchi sono osservati di notte. La malattia è ondulata per un lungo periodo..

Un'allergia ai fiori interni può manifestarsi con tali segni:

  • gonfiore nel rinofaringe e comparsa di edema sulle mucose;
  • mancanza di respiro e tosse secca che si verificano regolarmente, soprattutto di notte;
  • reazioni cutanee - eruzioni cutanee, decolorazione della pelle, prurito;
  • l'insorgenza di un naso che cola, accompagnato da starnuti, bruciore nella cavità nasale e scarico attivo da esso, lacrimazione;
  • peggioramento delle condizioni generali, letargia, sensazione di debolezza e sonnolenza;
  • gonfiore nel triangolo nasolabiale;
  • reazioni negative dal tratto gastrointestinale - nausea con vomito, diarrea;
  • disturbi neurologici sotto forma di mal di testa e vertigini;
  • disturbi del sistema cardiovascolare sotto forma di tachicardia.

Cosa fare con le allergie

Se tu e la tua famiglia avete una reazione allergica, dovreste assolutamente rimuovere il componente irritante e contattare un istituto medico. In assenza di allergie, si consiglia di evitare il contatto con parti della pianta che causano ustioni e altre reazioni cutanee o intestinali. Pertanto, lavora con un fiore con i guanti e conservalo in un luogo remoto in cui bambini e animali domestici non abbiano accesso.

Quando ci sono allergie in casa, è necessario ventilare regolarmente la stanza e fare la pulizia a umido. Il contatto con un allergene dovrebbe essere evitato. In questo caso, il paziente è sotto la supervisione di un medico. Durante la fioritura, è necessario uscire all'aperto con tempo asciutto, quando la temperatura non è troppo elevata.

Piante domestiche pericolose

Non tutte le piante sono pericolose per noi e persone diverse possono reagire diversamente. Puoi incontrare molte persone che non sono propense a rispondere agli stimoli della flora. Inoltre, in presenza di allergie alimentari, molti pazienti spesso non presentano sintomi respiratori. Pertanto, è importante sapere quali fiori della casa causano allergie al fine di ridurre al minimo i rischi di effetti avversi..

Geranio

Questa pianta (spesso chiamata un altro nome - pelargonium) è caratterizzata dalla presenza di una quantità significativa di oli essenziali nelle foglie. È questo componente che funge da fonte principale dell'apparenza dell'aroma. Per molti di noi, questo odore può sembrare piacevole, poiché è identificato con l'infanzia, ma per alcuni può causare attacchi di tosse soffocante.

felci

Queste sono anche piante da interno che causano allergie. E il potenziale rischio è a carico di varie specie: Davalievy, Derbyannikovye, Kostenetsovye, Millepiedi, Pterisovye, Adiantovye. Tutti si distinguono per una caratteristica: non fioriscono mai, il che non elimina il pericolo per chi soffre di allergie. La principale fonte della comparsa di un fattore irritante sono le spore sparse. Coprono un'area significativa e superano facilmente gli ostacoli, cadendo nel sistema respiratorio delle persone che vivono in casa.

Katarantus, Alamanda, Oleander

Questi sono rappresentanti della famiglia Kutrov. Queste sono piante abbastanza pericolose. Dopo aver interagito con loro, è probabile che un certo numero di persone mostri effetti allergici. Rappresentanti altamente decorativi della flora durante il processo di fioritura iniziano a rilasciare nell'habitat sostanze di maggiore aromaticità con un aroma molto zuccherino. Di conseguenza, le persone possono provare dolore alla testa, la respirazione è difficile, il battito cardiaco diventa più frequente, la nausea appare con possibile vomito.

Filodendro (Alocasia, Colocasia, Aglaonema, Dieffenbachia)

Se hai acquisito queste piante, non dovresti aver paura dei problemi con il sistema respiratorio (non provocano manifestazioni respiratorie), ma cerca di evitare il contatto con il succo. Le foglie e gli steli di queste piante sono vietati da usare come un piatto e, nel processo di cura per loro, è indispensabile utilizzare prodotti per la protezione delle mani.

Euphorbiaceae

Numerose piante, tra cui Euforbia, Akalifa, Croton, Codium, hanno linfa lattiginosa di maggiore causticità. È in grado di provocare fenomeni allergici nel corpo umano. Pertanto, è indispensabile fare attenzione e utilizzare i dispositivi di protezione individuale. A volte sono installati in massa per scopi pubblici, ad esempio nelle scuole, nelle istituzioni mediche. In questa situazione, è consigliabile rimuovere ulteriormente i fiori nell'angolo, mettendo altre piante davanti a loro. Altrimenti, l'interazione con loro può portare a tristi conseguenze. Un'allergia alle piante d'appartamento di questo tipo non è decisiva. Il pericolo è un'ustione chimica, che colpisce tutte le persone a contatto con parti del fiore. Tuttavia, anche chi soffre di allergie deve affrontare una complicazione: gonfiore.

Kalanchoe

Il succo del fiore ha proprietà curative. È attivamente utilizzato nella produzione di molti medicinali secondo le ricette popolari. Le piante sono particolarmente popolari nel trattamento di piccole ferite. È vero, le persone allergiche soffriranno dopo il contatto con esso - sotto l'influenza del succo, esibiscono una reazione di tipo respiratorio, probabilmente l'insorgenza dell'edema di Quincke. Tali fenomeni sono molto pericolosi, è abbastanza difficile affrontarli, poiché l'edema nella laringe si sta rapidamente sviluppando e richiede il coinvolgimento di specialisti per eliminare.

Kirkazonovye

Aristolochia e Kirkazon non sono solo belli nell'aspetto, ma hanno anche un aroma pronunciato. Pertanto, è necessario ricordare i componenti fortemente agenti in essi contenuti con un effetto tossico. Ciò consente l'uso di piante nella medicina popolare. Tuttavia, allo stesso tempo, devono essere coltivati ​​solo in stanze ben ventilate e regolarmente ventilate, poiché questi fiori interni, che causano allergie, sono piuttosto pericolosi.

Eucharis e Krinum

Le piante sono rappresentanti della famiglia Amaryllis. Si distinguono per l'alto livello di decoratività durante l'aspetto dei fiori, che allo stesso tempo agiscono come un fattore che provoca allergie. Il motivo è abbastanza semplice: la presenza di elementi di olio essenziale che causano la formazione di aroma.

Ciclamino

Questa pianta ha un effetto speciale sull'uomo. Come tale, non c'è allergia al ciclamino, ma il succo porta pericolo. Ha la capacità di causare gravi ustioni alle mucose. Pertanto, è necessario prestare attenzione sia con il contatto standard sia durante il suo mantenimento, ad esempio durante il trapianto.

Agave

Il succo vegetale viene spesso utilizzato a scopi terapeutici nel trattamento della sciatica e di altri disturbi del segmento lombare. Proprietà negative possono verificarsi se il paziente ha una maggiore sensibilità a questa sostanza. Quindi, è probabile che si formino ustioni sulla pelle. Oltre alle proprietà negative, esiste una qualità unica di agave: emette elementi volatili che rendono efficace l'aria nella stanza.

Rododendro

Alcune persone possono reagire all'odore di una pianta, che appare durante la sua fioritura. L'aroma è abbastanza forte e persistente. Questo è più vero per le specie gialle. Se sei a casa con questo fiore, puoi procurarti un forte dolore alla testa. Alcune persone si sono lamentate di eruzioni cutanee.

palme

Se vuoi sapere quali piante da appartamento causano allergie, allora dovresti stare molto attento alla scelta dei popolari tipi di palme da interno. Hanno un aspetto piuttosto esotico e sono essi stessi caratterizzati da cure senza pretese. Inoltre, il livello di pericolo allergico è basso, sebbene non tutti siano a conoscenza di una particolarità. Durante la maturazione nelle piante maschili si forma del polline nell'area del perianzio. È lei che è in grado di provocare la manifestazione di prurito, naso che cola, gonfiore e lacrimazione.

Giacinto

Questa pianta appartiene alle specie da giardino, ma durante le vacanze di primavera i vasi con loro vengono regolarmente acquistati come regalo. Il fiore ha non solo fiori luminosi, ma anche un aroma forte, che provoca un naso che cola e prurito nella pelle.

Ficus Benjamin

Nella vita di tutti i giorni e un altro nome - "Crying figs". Queste piante sono popolari nel risolvere i problemi di abbellimento dei locali residenziali. Ma allo stesso tempo, attira perfettamente la polvere su se stesso, che caratterizza il significato delle sue foglie che purificano l'aria. Con igiene insufficiente, troppa polvere si accumula sulle foglie, causando difficoltà nel lavoro dell'apparato respiratorio e numerose reazioni cutanee.

Abutilon

Questo è il cosiddetto acero domestico, la cui forma delle foglie fornisce somiglianza con un vero albero. Durante la fioritura estiva, si formano fiori rossi a forma di campane. Agiscono come una fonte di polline giallo, che si riversa attivamente e provoca disturbi respiratori nell'uomo e negli animali..

Gerbera al coperto

Questi sono fiori decorativi che si distinguono per il loro fascino esterno. Sono in grado di decorare le abitazioni, ma a causa della formazione di grandi quantità di polline, hanno un effetto dannoso sul corpo umano. Se la stanza non è ventilata o non c'è ventilazione, un'alta concentrazione di polline nelle masse d'aria diventa un fattore chiave nei fenomeni allergici in molti, anche i membri della famiglia sani.

Piante sicure

È importante sapere non solo quali fiori coltivati ​​in casa possono essere allergici, ma quali non causano problemi e, in una certa misura, sono persino utili. Questi sono Begonia, Balsamin, Romelievye, Heather, Kommelinovye. Affinché le piante si sviluppino normalmente, è necessario garantire un elevato livello di umidità dell'aria. Di conseguenza, la sua saturazione con allergeni è ridotta..

Per escludere le allergie, devi scegliere le piante giuste che prevedi di tenere a casa. Tuttavia, è anche necessario osservare le condizioni di crescita: mantenere il livello di umidità richiesto, ventilare regolarmente l'alloggiamento.

Allergia ai fiori interni ed esterni

I fiori ci circondano ovunque. Le cultivar sono piantate su aiuole in città, per migliorare l'aspetto delle strade, per creare un contrasto con l'asfalto grigio polveroso. Le specie selvatiche crescono nei campi, su trame disordinate da giardino, ai margini della foresta - ovunque ci siano semi trasportati dalle correnti del vento, così come uccelli, insetti e animali. È difficile immaginare una vacanza senza composizioni floreali e, secondo le tradizioni esistenti, è consuetudine celebrare l'inizio di date solenni consegnando mazzi di fiori. Inoltre, per molte persone, la contemplazione di peonie luminose, rose profumate o margherite di campo è un modo per rilassarsi, immergersi in pensieri piacevoli. Tuttavia, se sviluppi un'allergia ai fiori, qualsiasi contatto con loro può minacciare seriamente la tua salute. Pertanto, vale la pena scoprire quali sintomi sono un segnale di allarme, che indica la presenza di sensibilità patologica..

I fiori allergenici più comuni

Esiste un elenco davvero vasto di piante che possono causare reazioni di intolleranza. Tuttavia, si possono distinguere diverse specie, che sono riconosciute come le più pericolose per il fatto che si trovano letteralmente ovunque. Questi includono:

Estremamente bello, si sente a suo agio sia nella stanza che nel giardino all'aperto. È coltivato in quasi ogni angolo del pianeta, a volte si osservano varietà selvatiche. Apprezzato per il suo aspetto aggraziato e il ricco aroma delicato, che può causare segni di allergia ai fiori anche senza contatto diretto con gemme, steli e polline.

Classificato come erba. Senza pretese, cresce anche in condizioni di siccità, a causa del sgradevole retrogusto amaro non viene mangiato dagli animali. Il suo polline si estende su distanze considerevoli - in media, in un raggio di 2 km. I semi rimangono vitali per un massimo di quattro decenni, il che rende la pianta praticamente invulnerabile a tutte le misure di quarantena.

Sono simili tra loro, spesso selezionati per l'allevamento a casa - sul davanzale, sul balcone o sul portico. Hanno una varietà di colori, quindi i proprietari possono facilmente aggiungerli come tocco aggiuntivo a qualsiasi design di decorazione domestica.

Vale la pena ricordare che qualsiasi pianta può diventare la causa della reazione: è necessario prima di tutto concentrarsi sulle sensazioni di un particolare paziente di fronte a sintomi spiacevoli.

Cause di allergie

L'intolleranza al colore è associata alla sensibilità ai componenti proteici (proteine) e agli oli essenziali, che contengono:

Il sistema immunitario del paziente reagisce a loro come una minaccia e, al contatto, inizia la produzione di anticorpi - speciali composti protettivi che possono essere rilevati dalla ricerca di laboratorio. Di grande importanza sono le particelle di polline, che si diffondono con le correnti d'aria, che si depositano sulle mucose del naso, degli occhi e provocano un processo infiammatorio. Pensando a quali fiori possono essere allergici, è necessario valutare una pianta specifica in base ai criteri:

  1. Colore brillante.
  2. Odore intenso, quasi asfissiante.
  3. La presenza di gemme spalancate con numerosi stami.

Se tutte queste caratteristiche sono presenti, molto probabilmente, prima di te c'è una varietà che è pericolosa per i pazienti sensibili. "Domina" il bouquet, si nota immediatamente sul davanzale della finestra o in giardino, ha un buon profumo, ma in alcune persone può persino causare mal di testa anche senza intolleranza immunologica. Meno attivi in ​​quanto i fiori sono allergeni che mancano di un forte aroma..

A volte esiste anche il rischio di reazioni crociate causate dalla sensibilità a una particolare pianta:

  • ai gigli: cipolla, aglio, aloe;
  • all'ambrosia - su girasole, dente di leone;
  • assenzio - per dalie, margherite.

Per verificare le allergie ai fiori interni o alle specie all'aperto, è necessario interrompere temporaneamente il contatto con loro - il miglioramento è considerato un indicatore affidabile di intolleranza.

Per fare questo, puoi portare vasi con varietà "sospette" ai parenti, consegnarli ai vicini. Per evitare il contatto con le piante situate sul terreno, è sufficiente partire per alcuni giorni.

Sintomi

Le manifestazioni cliniche si basano sul processo infiammatorio, che a volte è molto simile a una malattia infettiva. Per questo motivo, le allergie al polline possono essere scambiate per un raffreddore. Questa opinione è confermata nei casi più gravi, l'insorgenza di complicanze associate a danni alla pelle e alle mucose (ad esempio a seguito di graffi).

Ci sono caratteristiche caratteristiche di un'allergia ai mughetti e ad altri fiori:

  1. Dipendenza dal contatto con una pianta provocatoria.
  2. Mancanza di impurità di pus nelle secrezioni.
  3. Denunce di forte prurito, irritazione, gonfiore nella zona interessata.

In caso di infezione, domina la sindrome da intossicazione: debolezza, mal di testa, ridotta tolleranza all'esercizio. Tuttavia, vale la pena notare che anche questa manifestazione può essere osservata in caso di gravi forme di sensibilità alle piante.

Problema respiratorio

Tra questi, puoi nominare tali sintomi di allergia ai fiori come:

  1. Congestione nasale.
  2. Starnuti, scarico fluido.
  3. Mancanza di respiro tosse.
  4. Sensazione di mancanza d'aria.

I pazienti sono preoccupati per il solletico della mucosa del rinofaringe, che si estende anche alle orecchie; La sindrome della congiuntivite a volte si unisce, incluso arrossamento, prurito delle palpebre, lacrimazione, fotofobia. Attrito costante con un fazzoletto e le dita del naso, gli occhi porta a irritazione della pelle sopra il labbro superiore, microtraumi e la creazione di un "cancello d'ingresso" per l'infezione. Il risultato può essere un'infiammazione aggiuntiva, ad esempio nella cornea (cheratite). I sintomi descritti sono spesso accompagnati da un attacco d'asma, manifestato da una tosse secca con respiro sibilante e respiro sibilante.

Segni dermatologici

  • arrossamento, gonfiore;
  • peeling, eruzioni cutanee (macchie, vescicole, vesciche);
  • secchezza, prurito;
  • a volte dolore.

I sintomi delle allergie ai fiori interni e alle specie di strada si verificano, di regola, a stretto contatto con gli steli, il polline, il succo.

Sono caratterizzati da lesioni locali - ad esempio, se una persona ha deciso di tagliare le margherite senza guanti, si osservano cambiamenti patologici su palmi, mani, dita dall'interno. Sono anche possibili disturbi generalizzati (che interessano l'intera pelle nel suo insieme), sono caratteristici dell'allergia crociata, che si sviluppa con l'uso di sostanze provocatorie negli alimenti.

Caratteristiche del corso nei bambini

Il bambino è più sensibile al succo, al polline e all'odore delle piante. Ha una pelle delicata, che può essere facilmente danneggiata quando pettinata, facilmente graffiata. Dovresti anche prestare attenzione allo stretto lume del tratto respiratorio, a causa del quale anche un leggero gonfiore della mucosa porta all'ostruzione del flusso d'aria. Inoltre, i bambini sono curiosi, per ignoranza possono assaggiare la pianta di interesse, violare l'integrità delle foglie e degli steli. Per questo motivo, il focus della lesione si trova più spesso:

  • sui palmi;
  • sulle mani;
  • nella cavità nasale.

A seconda del tipo di contatto, il bambino può essere preoccupato per:

  • l'aspetto di un'eruzione cutanea (macchie, vesciche, noduli, vesciche);
  • gonfiore e prurito della pelle, mucose;
  • naso che cola, starnuti, tosse, respiro corto.

Intossicazione da polline

Questa è una sindrome caratterizzata dalla presenza di una combinazione di segni che ricorda un quadro di una malattia infettiva. Si osservano i seguenti sintomi di allergia ai mughetti e ad altri fiori:

  1. Debolezza generale, sudorazione.
  2. Diminuzione dell'attività fisica.
  3. Nervosismo, disturbi del sonno.
  4. Mancanza di appetito.
  5. Mal di testa.
  6. Febbre bassa (37,1–37,9 ° C).

Le manifestazioni elencate sono spesso integrate da cambiamenti patologici locali. Se un allergene floreale entra nella pelle aperta, si sviluppa dermatite (arrossamento, prurito, eruzione cutanea) e si sviluppa rinite (naso che cola) e / o congiuntivite sulle mucose.

Diagnostica

Per scoprire quali fiori possono essere allergici a un bambino o un adulto e scegliere il trattamento giusto, è necessario utilizzare una serie di studi. Per prima cosa hai bisogno di un sondaggio che ti permetta di chiarire informazioni sulla natura della sensibilità, fare un elenco di presunti provocatori di piante. Sono inoltre necessari l'ispezione delle aree interessate e l'uso di test speciali..

Test cutanei

Hanno accuratezza e affidabilità, consentono di valutare i risultati immediatamente dopo lo studio (dura circa 30 minuti). Consistono nell'applicare gli allergeni selezionati sull'avambraccio o sulla schiena, dove, con una piccola foratura, graffio o iniezione, è garantito il contatto diretto con essi. Un grande vantaggio è che il paziente non sente dolore o prova un minimo disagio: tutte le manipolazioni vengono eseguite con estrema attenzione, con piccoli strumenti.

Il medico richiama l'attenzione sull'aspetto di:

  • arrossamento (iperemia);
  • rigonfiamento
  • sensazioni di prurito, irritazione;
  • rash element (blister).

I segni di una reazione positiva in presenza di sensibilità ai colori si notano, in media, dopo 20 minuti dal momento del contatto.

Questo periodo può essere ridotto o in qualche modo allungato, tuttavia, la comparsa dei sintomi elencati nell'elenco indica che il paziente è ancora allergico. A volte sono possibili conseguenze ritardate: intorpidimento, gonfiore e arrossamento della pelle nel sito di applicazione del provocatore, che si verificano diverse ore dopo il test. Durano fino a due giorni.

Test di laboratorio

Implica il prelievo di un campione di sangue da una vena per esaminare il siero alla ricerca di anticorpi. Aiutano a determinare la presenza di sensibilità a diversi colori (mughetto, ecc.) Senza contatto diretto con allergeni. Ciò consente di diagnosticare pazienti affetti da malattie dermatologiche o che presentano un alto livello di rischio di shock anafilattico durante un test cutaneo. Le analisi hanno altri vantaggi:

  1. Nessun limite di età.
  2. Consente di verificare contemporaneamente l'allergenicità di un gran numero di piante.
  3. Può essere usato per monitorare la condizione durante il trattamento senza il rischio di provocare una reazione.

È possibile pianificare una ricerca diagnostica sotto la guida di un medico esperto. Discutere con uno specialista l'uso di farmaci (in particolare antistaminici, glucocorticosteroidi) in anticipo: possono distorcere i risultati.

Prevenzione e consigli utili

Molte persone hanno sentito che un giardino o un fiore da interno possono causare allergie. Ma non tutti sanno come evitarlo. Sono applicate una serie di misure:

  • rifiuto di crescere a casa, su una trama personale;
  • rimozione tempestiva delle infestanti attorno al perimetro della casa, specialmente sotto le finestre;
  • avvisare parenti e amici che i mazzi di fiori possono essere una minaccia.

Se l'intolleranza è associata alla fioritura di piante stagionali, vale la pena considerare l'opzione di una partenza temporanea in una regione più sicura. Puoi anche consultare il tuo medico sull'uso di preparati barriera (ad esempio, Nazaval a base di cellulosa micronizzata), che proteggono la mucosa nasale dal contatto con l'allergene. Una persona che conosce la probabilità di una reazione dovrebbe sempre portare un antistaminico raccomandato da uno specialista.

Quali tipi di piante possono causare una reazione. Prevenzione e trattamento.

Sintomi e metodi per il trattamento della febbre da fieno.

I principali metodi diagnostici, misure terapeutiche per la malattia.

Metodi diagnostici Mezzi e preparati contro la malattia.

Allergia ai fiori: esiste una soluzione al problema!

Tutto il contenuto di iLive è monitorato da esperti medici per garantire la migliore accuratezza e coerenza possibili con i fatti..

Abbiamo regole rigorose per la scelta delle fonti di informazione e ci riferiamo solo a siti affidabili, istituti di ricerca accademica e, se possibile, comprovata ricerca medica. Si noti che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono collegamenti interattivi a tali studi..

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri materiali sia impreciso, obsoleto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Primavera, estate - non solo le stagioni preferite di tutti, quando tutto è pieno di vita, ribollente, fragrante e in via di sviluppo. Queste sono le stagioni durante le quali cade il periodo di fioritura di quasi tutte le piante. Che bello uscire in campo e raccogliere fragranti colori vivaci. E alcuni di questi benefici non sono disponibili, perché a causa delle caratteristiche fisiologiche del corpo, le persone spesso sviluppano un'allergia alle piante fiorite. In questo caso, anche una normale passeggiata per le strade della città può trasformarsi in tortura! Scientificamente, un'allergia ai fiori si chiama febbre da fieno. Questa è una malattia cronica che provoca irritazione delle mucose dovuta al polline dei fiori. Un'allergia ai fiori influenza il funzionamento di molti organi e sistemi: i sistemi respiratorio, digestivo, nervoso, nonché le mucose, la pelle e alcuni organi interni.

Nella pratica medica, è stato registrato che 700 specie di fiori e 11.000 specie di piante da fiore possono causare allergie. Tuttavia, il periodo della loro fioritura non coincide e in ciascuna zona climatica il periodo di esacerbazione delle allergie ai fiori è diverso. Quindi, in molti paesi europei e nordamericani, vengono appositamente compilate "carte floristiche" che mostrano il periodo e il territorio della fioritura di alcune specie di piante che causano allergie.

Il momento più favorevole per la produzione e la distribuzione del polline è la mattina, quando l'aria è sufficientemente umida e non ancora calda. Pertanto, al mattino in aria la più alta concentrazione di polline al giorno. Durante la siccità o viceversa durante le piogge, la concentrazione di polline nell'aria diminuisce in modo significativo.

Un'allergia ai fiori in un paziente si manifesta quando le sue particelle cadono sulla mucosa nasale. Quando inalato, le particelle di polvere entrano nel tratto respiratorio superiore e si spostano gradualmente verso il basso. Oltre alla pronunciata reazione del tratto respiratorio ad un allergene, si osserva anche una reazione della mucosa degli occhi..

Cause di allergie ai fiori

Quindi quali sono le cause delle allergie ai fiori? Cosa causa in modo specifico ed è allergico ai fiori nell'uomo? I medici affermano che le principali cause delle allergie ai fiori sono le particelle di polline che penetrano in profondità nel corpo, che si depositano sulla mucosa nasale e la irritano. Affinché un'allergia ai fiori abbia inizio nel corpo, gli elementi pollinici di questo fiore devono avere un "fattore di permeabilità" che aiuta il polline dei fiori ad entrare nella mucosa, passare attraverso la sua sfera epiteliale e interrompere le funzioni protettive del tratto respiratorio superiore. Comunemente inclini alle allergie ai fiori sono le persone che hanno avuto reazioni allergiche ai fiori nei parenti più anziani..

Un'allergia ai fiori in una persona predisposta a questa reazione agisce con un meccanismo reagin. Nel momento in cui il polline entra nel corpo umano, le immunoglobuline G ed E. entrano nella reazione e la quantità di sostanze biologicamente attive come istamina, serotonina, bradichinina e altri aumenta nel sangue..

Quali fiori causano allergie?

La maggior parte delle specie vegetali produce una quantità molto piccola di polline, che non è in grado di provocare una reazione allergica. Tuttavia, tra i foraggi fioriti e le erbe da prato, i cereali e le piante domestiche decorative, ci sono un certo numero di nomi che sono indiscutibili leader in una reazione allergica ad essi. Vale la pena notare che le piante di cereali possono contribuire alla comparsa di una reazione allergica crociata al polline di altre piante..

Tra le piante di cereali, gli allergeni più attivi sono: grano, segale, erba medica, riso, canna da zucchero e altri.

Le reazioni crociate possono essere causate da girasoli, assenzio, farfara, dente di leone, erbe infestanti.

I fiori più pericolosi che causano allergie, quelli che appartengono alla sottospecie di ambrosia, sono margherite, girasoli e altro ancora. Alcune piante medicinali non sono sicure per chi soffre di allergie, ad esempio la camomilla normale, le cui foglie e fiori possono causare un attacco di allergia. I fiori delle specie di erbe di amaranto sono estremamente pericolosi per la salute. Anche se i loro fiori e piccoli, ma emettono molto polline che può minare la tua salute.

Oltre a queste piante e fiori che causano allergie, vale anche la pena menzionare l'assenzio, il luppolo, le ortiche. Ci sono anche molti casi di allergie ai fiori e ad altre piante che compaiono dopo aver toccato le foglie di ciliegia o picciolo, lampone, shiritsa e gelsomino di giardino.

Degli alberi in fiore, il polline provoca spesso allergie: dalle conifere - abete rosso, abete, pino, cipresso; anche con frutti in fiore e bacche - mela, ciliegia, pera; ontano, nocciola, mimosa, betulla, pioppo, acacia, platano e altri possiedono allergeni non meno potenti. Se gli alberi sono irrequieti, stressanti, cioè crescono vicino a una strada trafficata, ad esempio, ma l'impollinazione è più intensa, quindi la concentrazione di polline nell'aria da loro aumenta in modo significativo.

Un'allergia ai fiori appare dalle piante il cui polline viene trasportato dal vento: i piccoli fiori poco appariscenti di queste piante non possono attirare gli insetti, perché l'impollinazione avviene attraverso l'aria. Piante i cui fiori sono grandi e luminosi impollinati dagli insetti e non provocano una reazione allergica.

Fiori interni allergici

Coltivando bellissimi fiori decorativi a casa, raramente pensiamo che possano causarci una reazione allergica, terribili attacchi di naso che cola, lacrimazione e starnuti continui. Molto spesso, un'allergia ai fiori che crescono sul davanzale della finestra appare a causa della diffusione nell'aria di oli essenziali prodotti dai fiori stessi. Il fatto è che questi oli essenziali sono così leggeri e volatili che si diffondono molto rapidamente in ambienti chiusi. Al contatto con la mucosa degli organi respiratori, gli oli essenziali raggiungono rapidamente l'obiettivo, causando un terribile gonfiore della mucosa e altri orrori allergici.

Non meno polline mobile e facilmente penetrante di piante in cui sono presenti sostanze biologicamente attive come alcaloidi (composti organici contenenti azoto), saponine (glicosidi privi di azoto di origine vegetale) e altri.

Spesso, la manifestazione di allergie causate da piante domestiche dipende esclusivamente dalla tolleranza individuale o dall'intolleranza di uno o un altro tipo di secrezioni rilasciate dalla pianta.

Quindi, che tipo di fiori al coperto che causano allergie, coltiviamo a casa:

  • Il pelargonium ("Geranio"), che appartiene alla famiglia dei Gerani, contiene olio essenziale nelle foglie. Un aroma speciale si distingue da loro, che viene percepito individualmente da ogni persona - o provoca una reazione allergica o addolcisce il senso dell'olfatto;
  • le felci nel loro intero insieme di specie possono essere estremamente allergeniche, perché durante la stagione riproduttiva (e si riproducono per spore), gli organi riproduttivi della pianta si disperdono in tutta la stanza;
  • krinum ed eucharis (che appartengono alla famiglia Amaryllis) durante la loro stagione di fioritura un aroma forte, che è spiegato dalla quantità di oli essenziali contenuti. Quando viene rilasciato l'aroma, vengono rilasciati olii essenziali che possono causare allergie;
  • la famiglia Kutrov, ovvero l'oleandro, il karantarantus e l'alamanda, quando il periodo di riproduzione e fioritura è adatto, emette nell'ambiente una notevole quantità di sostanze aromatiche. Tale espulsione può influire significativamente sulla salute, causando lieve asfissia, mal di testa e tachicardia;
  • la famiglia Aroid, che è spesso rappresentata nel mondo delle piante domestiche da dieffenbachia, colocasia, alocasia, filodendri, aglaonemi e altre piante, è pericolosa con il suo succo. Quando la foglia colpita viene a contatto con le mani e strofinando ulteriormente il succo sulla pelle, possono verificarsi gravi reazioni allergiche e persino danni alla pelle e alle mucose. Si consiglia di utilizzare guanti e medicazioni di garza quando si lavora con queste piante;
  • l'aristolochia o il carcassone hanno fiori molto interessanti che contengono abbastanza alcaloidi per essere considerati velenosi. Queste piante sono considerate medicinali, ma non è ancora consigliabile mantenerle a casa;
  • l'euforbia (euforbia), il croton (codeum) e l'acalifa sono piante appartenenti all'euforbia. Il succo biancastro che fuoriesce da un gambo o una foglia spezzati può causare un attacco allergico nella persona che lo tocca. Di solito, il contatto con queste piante dovrebbe essere limitato il più possibile e metterle via. È possibile ottenere un'allergia durante il trapianto di piante o durante il lavaggio delle foglie;
  • paprika (Krasuli), Kalanchoe, Echeveria e sedum o stonecrop appartengono a piante della famiglia Tolstyankov. Piante simili sono utilizzate da molte persone come componenti utilizzati nelle ricette di medicina tradizionale. Indubbiamente hanno un effetto multi-curativo, tuttavia, possono ancora causare una reazione allergica sulla pelle e quando il succo viene assunto all'interno, possono provocare un forte gonfiore del sistema respiratorio. Il ciclamino, che è in grado di provocare una grave ustione della mucosa durante il suo contatto con il succo della pianta, può compiacere un simile effetto "terapeutico";
  • l'agave, al contrario, pulisce l'aria nella stanza da manifestazioni indesiderate di microflora, ma il suo succo, che di solito viene utilizzato nel trattamento delle malattie della schiena e con la sciatica, può lasciare bruciature sulla pelle;
  • l'allevamento di rododendri in casa può rivelarsi non sicuro: durante la fioritura emette un odore molto stabile e forte che può apparire sulla salute umana come mal di testa persistente, a volte accompagnato da eruzioni cutanee.

Sintomi di un'allergia ai fiori

Quali sono i sintomi delle allergie ai fiori e ad altre piante? C'è una differenza sintomatica tra le allergie ai fiori causate da piante selvatiche e ornamenti domestici?

Dei costanti sintomi di allergia ai fiori nei pazienti, si osservano difficoltà respiratorie (soprattutto nasali), così come naso che cola e altre secrezioni nasali dalla struttura acquosa. Il sintomo più comune è starnuti..

Spesso con la febbre da fieno, si osserva prurito sulle mucose del naso, della gola e del prurito negli occhi. Gli occhi emettono anche la malattia quando si verificano lacrime abbondanti, spesso congiuntivite, si può osservare l'effetto della "sabbia" negli occhi. Se le orecchie sono rumorose o gli organi dell'udito sono doloranti, questo è anche uno dei segni di un'allergia ai fiori. La dermatite stagionale ricorrente o l'asma bronchiale indicano anche allergie alle piante da fiore..

Un sintomo sicuro di un'allergia ai fiori è la stagionalità della recidiva della malattia. Se c'è un processo ciclico di ripetere le stesse manifestazioni di allergia, è molto probabilmente un'allergia cronica che appare durante il periodo di fioritura di alcune piante e il rilascio di una grande quantità di polline nell'aria. Nel tempo, la durata dell'insorgenza dei sintomi può aumentare e peggiorare in modo significativo. È anche possibile sviluppare allergie laterali, ad esempio la non percezione di odori forti, polvere o sbalzi di temperatura.

Allergia ai fiori nei bambini

La febbre da fieno si sviluppa spesso nei bambini, per essere più precisi, quasi ogni decimo bambino è allergico ai fiori. Quando il polline o gli oli essenziali entrano nell'aria, vengono inalati dal bambino, colpendo la mucosa e stabilendosi sulla pelle e sui bronchi, i genitori e i loro figli vanno spesso dai medici. Forti reazioni allergiche, eruzioni cutanee allertano i genitori premurosi e per una buona ragione - le allergie, come qualsiasi altra malattia, devono essere trattate! Il sistema immunitario dei bambini risponde al polline, che è innocuo per molte persone, per un'invasione straniera e combatte con "invasori nemici".

Come già detto in precedenza, non nascono con allergie, ma in caso di malattia dei genitori, presto il bambino può anche sviluppare una reazione allergica alla fioritura e alla diffusione del polline. I segni preliminari di un bambino che sviluppa un'allergia ai fiori sono un'allergia alla malnutrizione nei neonati quando si verifica un'allergia alimentare. Inoltre, durante lo sviluppo del bambino e il consumo di cibi grezzi, a causa dell'uso di cibi indesiderati, come dolci, bibite o patatine, tale allergia può peggiorare. Il picco nello sviluppo di un'allergia ai fiori in un bambino scende a 6 anni, quando il sistema immunitario si sta già abituando a combattere elementi estranei in modo simile.