Quali sono le migliori miscele per i bambini con allergie e dermatiti atopiche

Allergeni

Formula ipoallergenica per neonati: la scelta migliore per l'alimentazione artificiale.

Cause di manifestazioni allergiche nei neonati

Nulla è meglio per i bambini del latte materno. È adattato al massimo per il corpo del bambino, contiene tutti gli ingredienti nutrizionali necessari, i corpi immunitari protettivi. Pertanto, vari componenti nutrizionali alieni possono causare una reazione allergica in un bambino durante l'alimentazione artificiale: caseina di proteine ​​del latte vaccino, proteine ​​di soia e glutine nella composizione di miscele nutritive.

Quando i primi segni di un'eruzione cutanea compaiono in un bambino, dovresti consultare immediatamente un medico per scoprire la causa e regolare la nutrizione.

Un ruolo importante è giocato dalla patologia dell'apparato digerente, dalle malattie ereditarie e acquisite, in cui viene interrotto il processo di scissione e assimilazione del cibo, quando i suoi componenti diventano allergeni. I più sensibili alle allergie sono i bambini prematuri, il cui sistema digestivo è ancora poco sviluppato.

Composizione e tipi di miscele ipoallergeniche

Un gran numero di miscele diverse raccomandate per le allergie differiscono nei seguenti modi:

  • composizione - nel latte di mucca con idrolizzati proteici, nel latte di capra, soia senza latte;
  • scopo - medico; preventivo e terapeutico;
  • forma di rilascio - secco, liquido concentrato e liquido, pronto per l'uso.

La particolarità della composizione delle miscele è che non contengono un allergene, che è spesso caseina. Viene sostituito con un idrolizzato, proteine ​​del siero di latte o proteine ​​del latte di capra. Comune a tutte le specie è un insieme di tutte le vitamine e i minerali necessari per lo sviluppo di un bambino. La domanda su quali siano i migliori e i più adatti per un bambino particolare dovrebbe essere decisa con un medico.

Le miscele più popolari con proprietà ipoallergeniche

L'elenco delle miscele è enorme, differiscono non solo per composizione e scopo, ma anche per paese di produzione, prezzo. Fare una scelta tra una tale varietà non è facile. La maggior parte delle madri considera il criterio più importante di come il prodotto si è raccomandato da solo. Questa è la base per la massima valutazione delle miscele nella composizione.

L'elenco delle miscele ipoallergeniche è enorme, la scelta dovrebbe essere fatta da un medico.

Miscele con soia

Sono usati per intolleranza alle proteine ​​del latte; i primi 5 migliori includono Bellact Soya (Bielorussia), Detolact Soya (Ucraina), Nanoy Soya (Svizzera), Nutrilon Soya (Olanda), Humana (Germania) ).

Miscele di idrolisi

Indicato per i bambini con intolleranza alla soia, contiene idrolizzati di caseina e proteine ​​del siero di latte, raccomandati per la dermatite atopica. Molto richiesti sono: “Nutrilac peptides SCT” e “Unimilk” (Russia), “Nutrilon peptides allergy” (Olanda), “Alfare” (Svizzera), “Nutramigen” (USA).

Miscele a base di idratazione: una nuova generazione di alimenti per bambini, il più vicino possibile al latte materno.

Con proteine ​​del latte di capra

Miscele nel latte di capra: salvezza per i bambini con intolleranza alle proteine ​​di soia e al latte di mucca. Le recensioni positive hanno: "Nanny Classic" (Nuova Zelanda), "MD Mil Goat" (Svizzera), "Cabrita" (Olanda), "Mamako Premium" (Russia).

Se sei allergico alla caseina, le miscele di latte di capra sono una buona opzione.

Quali sono i criteri per la scelta e come somministrare la miscela ai bambini?

La scelta della miscela è di responsabilità del pediatra e, nel gruppo di miscele da lui raccomandato, si dovrebbe essere guidati dalle seguenti regole:

  • aderire alla scala di età, è indicato sulla confezione;
  • prestare attenzione alla composizione, non dovrebbe avere un allergene;
  • osservare la data di scadenza;
  • monitorare attentamente i cambiamenti nelle condizioni del bambino, la sua reazione, consultare un medico, eseguire test.

L'introduzione della nuova miscela dovrebbe essere graduale, a partire da 30-40 ml nella seconda poppata e, se il bambino lo ha tollerato bene, aumentare gradualmente la dose, sostituendo il prodotto precedente.

Scegliere la giusta miscela per un bambino incline alle allergie non è facile, ma possibile, grazie all'enorme assortimento di vari produttori. Il consulente principale in questa materia dovrebbe essere un medico.

Dieta ipoallergenica per bambini: menu e ricette

Molte nonne e mamme non danno ai loro figli prodotti allergenici: fragole, cioccolato, arance. In questo caso, le guance del bambino diventano ancora rosse, compaiono una crosta piangente o orticaria. Il motivo è che ci sono più prodotti allergenici di quanto i genitori possano immaginare. Se non è possibile escludere il colpevole, viene prescritta una dieta medica speciale.

Cos'è una dieta ipoallergenica per i bambini

Con il termine allergia, i medici indicano una condizione speciale (ipersensibilità) del corpo a varie sostanze, al contatto con cui si verificano varie reazioni negative: arrossamento delle palpebre, eruzione cutanea, starnuti, lacrimazione, gonfiore. Una dieta ipoallergenica è una delle opzioni per il trattamento di questa malattia, che prevede l'esclusione di prodotti altamente allergenici dal menu. Aiuta a identificare la causa delle reazioni negative, alleviare lo stress dal corpo e migliorare il sistema immunitario..

Una dieta ipoallergenica fa necessariamente parte del trattamento nelle fasi iniziali di un esame allergologico. È prescritto a tutti i bambini che non sono stati in grado di stabilire la causa dell'allergia, i bambini con immunità indebolita, con dermatite atopica, rinite allergica, una storia di edema di Quincke. Talvolta si raccomanda una nutrizione ipoallergenica per le donne che allattano al fine di prevenire le allergie nei neonati e migliorare la qualità del latte materno.

Regole generali

La nutrizione per le allergie nei bambini dovrebbe essere fisiologicamente completa, ma parsimoniosa. È necessario limitare l'assunzione di sale a 7 grammi al giorno. La lavorazione culinaria preferita dei prodotti è bollitura, stufatura, cottura a vapore, cottura al forno. Preparare i primi piatti nel brodo di carne con un cambio di liquido tre volte, soprattutto quando si cucina pollo, carne grassa o pesce. Si consiglia di mangiare frazionalmente, almeno 4 volte al giorno.

Se i piedi o le dita del bambino si gonfiano, le borse sotto gli occhi compaiono dopo il sonno, limitare l'assunzione di liquidi a 1-1,2 litri di acqua al giorno. La composizione chimica ed energetica di una dieta ipoallergenica per bambini è la seguente:

  • proteine ​​(vegetali e animali) - 90 grammi;
  • grassi - 80 grammi;
  • carboidrati - 400 grammi;
  • contenuto calorico giornaliero dei piatti - 2800 kcal.

Prima di procedere alla costruzione del menu, è necessario comprendere le regole della terapia dietetica:

  • Ai primi sintomi di un'allergia in un bambino, limitare l'assunzione di sale al minimo (3-5 grammi al giorno). Poiché questa malattia è accompagnata da un processo infiammatorio e il sale contribuisce all'edema, è necessario rimuovere tutti i sottaceti dal menu del bambino, comprese le salsicce.
  • Per lo stesso motivo, dai al tuo bambino cibi più ricchi di calcio. Questo oligoelemento contribuisce alla rapida rimozione dell'infiammazione e rafforza anche le pareti dei vasi sanguigni, dei denti e delle ossa. È meglio aggiungere ricotta, formaggio, latte al menu. Se questi prodotti sono allergici, è necessario sostituirli con analoghi con lo stesso livello di calcio.
  • È importante rimuovere dal menu non solo i principali allergeni, ma anche quei prodotti che causano una reazione crociata. Ad esempio, se il bambino è allergico al latte, devi smettere di dargli ricotta, panna, panna acida.
  • Durante la cottura, utilizzare solo prodotti freschi e di alta qualità. Non acquistare prodotti con coloranti, aromi, additivi alimentari e vari modificatori che ne prolungano la durata.

La durata della dieta può variare da due a tre settimane a diversi mesi o addirittura anni. Quando i sintomi della malattia cessano di apparire, dopo 2-3 giorni dal momento del miglioramento, i prodotti esclusi possono essere gradualmente rimessi nella dieta. Questo dovrebbe essere fatto rigorosamente uno alla volta, passando da poco allergenico a altamente allergenico. Un nuovo ingrediente viene somministrato una volta ogni tre giorni. Se c'è un aggravamento, l'ultimo componente della dieta è allergenico e devi abbandonarlo completamente.

Prodotti ipoallergenici

L'elenco dei prodotti consentiti, nonché l'elenco degli ingredienti vietati, può variare a seconda delle caratteristiche individuali del piccolo paziente. La versione finale del menu deve essere discussa con il medico. Spesso nella dieta dei bambini ti permettono di includere i seguenti prodotti:

  • carne - manzo bollito, pollo senza pelle, tacchino, coniglio;
  • zuppe vegetariane a base di verdure consentite;
  • oli vegetali - sesamo, oliva, girasole;
  • cereali - grano saraceno, avena, riso, semola (in quantità limitata);
  • latticini - latte di capra e formaggio, yogurt, yogurt naturale;
  • verdure - cetrioli, cavoli, lattuga, verdure, patate, piselli, zucca, rape, zucca, zucca;
  • frutti ipoallergenici - mele verdi, pere, ribes rosso, uva spina, prugne, prugne, pesche, banane;
  • tè, composte di frutta secca;
  • pane bianco secco, cracker, torte azzime, pane pita.

Dolci per chi soffre di allergie

Se tuo figlio soffre di allergie, questo non è un motivo per negargli completamente i dolci. Molte prelibatezze deliziose oggi sono facili da sostituire con cibi più sani. In alternativa ai ragazzi che amano molto il cioccolato ma soffrono di allergie al latte, puoi offrire una barretta amara con un alto contenuto di cacao o torrone. Non c'è latte in questo prodotto.

Un bambino di età superiore a un anno può essere soddisfatto di marshmallow, caramelle, waffle con ripieno di frutta. Contengono pectina. Questo elemento è utile per il corpo, poiché migliora il funzionamento del tratto gastrointestinale. Quando acquisti tali prelibatezze, dovresti leggere attentamente la composizione: non deve contenere coloranti, cioccolato, aromi. I seguenti integratori alimentari rappresentano un grave pericolo per il corpo del bambino:

  • E 321 o butilidrossitoluene - un popolare antiossidante;
  • E 220-27 - solfati;
  • E 249-52 - nitrati;
  • E210-19 - derivati ​​dell'acido benzoico;
  • E 200-203 - acido sorbico;
  • E 122, 102, 110, 124, 127, 151 - coloranti;
  • B 550-553 - aromi;
  • E 621-25 - glutammati di sodio, potassio, calcio, magnesio.

Puoi trovare un buon sostituto della pasticceria con additivi alimentari: frutta secca, gelato o marmellata fatti in casa, dolci senza glutine, biscotti al pan di zenzero. Molti bambini mangiano volentieri succhi di frutta congelati a base di frutta naturale, popcorn dolci. Non offrire minuscoli tortini, muffin acquistati e altri dolci ricchi con un alto contenuto di albume e margarina. Scegli biscotti non troppo dolci e magri:

Se vuoi trattare il bambino con le caramelle, dovresti dare la preferenza ai dolci a base di latte senza cioccolato: Iris, Korovka, School. Le barrette acquistate del tipo Snickers e Twix possono essere facilmente sostituite con granola pressata, una prelibatezza vitaminica della farmacia - hematogen. Se il bambino non è allergico al miele e alle noci, puoi includere l'halva nella tua dieta.

Prodotti altamente allergenici

Tra i prodotti alimentari ci sono molti allergeni che possono provocare sintomi spiacevoli e quando la malattia peggiora può diventare molto pericolosa. I medici distinguono tali prodotti con effetti negativi:

  • pesce e frutti di mare, compreso il caviale;
  • carne macinata e carne, oltre a quanto elencato sopra;
  • agrumi - arance, mandarini;
  • tutti i tipi di noci;
  • frutti e bacche arancioni e rossi - ananas, fragole, fragole, uva, cachi, meloni, melograni;
  • verdure - barbabietole, carote, pomodori, sedano, ravanello, ravanello, rafano, melanzane;
  • cioccolato;
  • caffè;
  • miele;
  • confetteria e pasticceria;
  • uova
  • latte di mucca e prodotti a base di latte fermentato con proteine ​​di mucca;
  • Grano
  • spezie e salse - maionese, ketchup, senape, soia;
  • legumi;
  • funghi;
  • prodotti in scatola, salati e in salamoia;
  • bevande gassate;
  • carni affumicate.

Per i bambini fino a un anno

Se viene rilevata un'allergia in un neonato in allattamento, i principi di una dieta ipoallergenica devono essere seguiti da una madre che allatta. Dal menu vale la pena rimuovere tutti i prodotti che possono fungere da provocatori della malattia. Allo stesso tempo, non è consigliabile annullare l'allattamento. La nutrizione per i bambini con allergie alimentari dovrebbe essere introdotta gradualmente, aggiungendo non più di 3-4 nuovi ingredienti alla dieta al mese.

L'introduzione di alimenti complementari dovrebbe iniziare con purè di verdure o cereali senza latte, zucchero e sale. La conoscenza di una nuova dieta dovrebbe iniziare con piatti monocomponenti: se si tratta di purea di verdure, allora dovrebbe consistere in una verdura, un porridge - da un cereale. Gli esperti consigliano di introdurre piatti di carne nel menu del bambino non prima di 6 mesi. Chi soffre di allergie sta meglio preparando il cibo da un coniglio o un filetto di tacchino. Se preferisci nutrire i bambini con miscele artificiali, scegli prodotti senza proteine ​​di mucca e caseina. Tali cereali ipoallergenici si sono dimostrati efficaci:

  • Nutrilac GA;
  • Alfare;
  • Peptidi-peptidi;
  • Soia Nan;
  • Similac ipoallergenico;
  • Nan-2;
  • Peptidi Nutrilon TSC.

Menù dietetico ipoallergenico

Il corpo di un bambino combatte le allergie molto meglio di un adulto. A questo proposito, per i bambini viene prescritta una dieta ipoallergenica per un breve periodo - fino a 10 giorni. Un menu di esempio per i bambini allergici dovrebbe apparire così:

Dieta per allergie nei bambini, cibo, latte, verdure. Menu, ricette

In considerazione dell'aumento del numero di casi di allergie nei bambini, molti genitori sono preoccupati della presenza di allergeni nelle diete dei loro figli che possono causare reazioni indesiderate nel corpo del bambino e provocare allergie. Quando appare una reazione specifica nel bambino, si passa a una dieta ipoallergenica.

I principi della dieta

Considera la dieta della dieta di un bambino:

  1. La dieta del bambino dovrebbe contenere la quantità necessaria di proteine, grassi e carboidrati. Per evitare l'accumulo di allergeni, è necessario evitare l'uniformità nutrizionale..
  2. Nutrire il bambino con allergie dovrebbe essere più spesso, ma un po '(4-5 volte al giorno), in modo da non appesantire il sistema digestivo immaturo.
  3. Si raccomandano piatti al vapore, al forno o cotti, che riducono la loro attività allergica.
  4. Prima di cucinare, le patate devono essere immerse in acqua per almeno 12 ore per rimuovere l'amido, che è spesso suscettibile. I cereali vengono immersi per 1,5-2 ore, eliminando i pesticidi. L'acqua dovrebbe essere cambiata più volte..
  5. Le zuppe di carne devono essere cotte sul secondo brodo.
  6. È necessario ridurre la quantità di sale nella dieta e aumentare l'assunzione di acqua potabile da parte del bambino. Questo aiuta a rimuovere rapidamente le sostanze nocive dal corpo..
  7. È necessario studiare attentamente quali componenti sono inclusi nel prodotto, leggere l'etichetta e dare la preferenza ai componenti naturali.

Quali alimenti puoi mangiare senza restrizioni

La dieta per le allergie nei bambini di tipo generale (non specifico) si basa sulla divisione dei prodotti in 3 gruppi, tenendo conto del grado della loro attività allergica.

Dieta per le allergie nei bambini: cosa puoi mangiare.

Ipoallergenici includono:

  • tutti i cereali, tranne quello che viene cotto dalla semola;
  • carne di coniglio, tacchino, carne di cavallo, maiale senza vene;
  • cavoli di qualsiasi varietà, verdure verdi, tra cui zucchine, zucca, fagioli verdi, giovani piselli e zucca leggera;
  • zuppe su brodo vegetale;
  • prezzemolo, aneto, lattuga;
  • mele e pere verdi;
  • ciliegie chiare, prugne, ribes, uva spina;
  • succhi di frutta e bacche elencati;
  • tè debole nero, verde senza additivi;
  • composta di mele secche, pere, prugne secche;
  • olio vegetale;
  • pane integrale di segale;
  • fette, essiccatori semplici, bastoncini e fiocchi di riso e mais.

Questi prodotti sono una priorità quando si crea un menu giornaliero per i bambini con malattie allergiche. Ma anche zucchine o grano saraceno possono causare conseguenze indesiderabili, poiché tutto è individuale.

Quali prodotti devono essere limitati

I prodotti con attività media possono essere inclusi nella dieta dosata non tutti i giorni.

Questi includono:

  • tagliatelle, vermicelli, pasta;
  • prodotti da forno di altissimo livello;
  • ricotta, kefir, yogurt a basso contenuto di grassi;
  • latte intero di capra.
  • burro, panna acida sotto forma di additivi per piatti;
  • Manzo;
  • patate;
  • banane
  • piselli, fagioli;
  • sale, zucchero.

Quali prodotti dovrebbero essere esclusi

Gli alimenti altamente allergenici non possono essere consumati per intero quando i bambini sono soggetti ad allergie.

Questi includono:

  • Latte di mucca
  • agrumi;
  • frutti rossi e arancioni;
  • noccioline
  • cioccolato;
  • pesce, frutti di mare;
  • carne di gallina;
  • uova
  • miele;
  • caffè;
  • cibi affumicati e in scatola;
  • condimenti, spezie, additivi alimentari, maionese, salse;
  • Pomodori
  • funghi;
  • fragole, lamponi;
  • dolce.

Integratori alimentari allergici

La dieta per le allergie nei bambini richiede ai genitori di studiare attentamente gli ingredienti dei prodotti al fine di prevenire l'ingestione di additivi pericolosi.

Questi includono:

  1. Coloranti che danno ai prodotti il ​​colore o la tonalità desiderati: E102, E104, E120, E122, E132, E133, E155.
  2. I solfiti E220-227 contengono:
  • Marmellate
  • verdure secche, in scatola, salate, in salamoia;
  • miscele di verdure secche per zuppa;
  • frutta secca;
  • succhi di frutta e verdura;
  • condimenti, spezie;
  • miscele da forno.

3. Il nitrito E249-252 è aggiunto a:

  • salsicce;
  • prodotti a base di carne di produzione industriale;
  • alcuni tipi di formaggio.

4. Glutomat E621-625: esaltatori di gusto e aroma di zuppe, brodi.

Dieta di una madre che allatta con allergie nei bambini fino a un anno

Il latte materno è un'alimentazione completa per il neonato, perché contiene tutte le sostanze necessarie per la crescita del bambino.

Il latte della mamma rafforza l'immunità del bambino ed è ben assorbito..

Se si nota un'eruzione cutanea in un neonato, la diarrea o frequenti sputi non devono essere spaventati e interrompere l'alimentazione, perché gli allergeni penetrano nel corpo del bambino con il latte materno e causano spiacevoli conseguenze.

Allo stesso tempo, attraverso il latte materno, il bambino viene a conoscenza del cibo per adulti in dosi minime, che in futuro aiuta a facilitare l'introduzione di alimenti complementari. Per i bambini inclini alle allergie, si consiglia ai pediatri di mantenere l'allattamento al seno per almeno un anno.

La dieta è indicata per il rispetto di una madre che allatta, con allergie nei bambini allattati al seno.

Ragione principale:

  • la pelle del bambino è arrossata o coperta da un'eruzione cutanea;
  • c'è una tendenza alle allergie, ad es. fattore ereditario;
  • ci sono deviazioni nel funzionamento degli organi digestivi;
  • età del bambino 1-2 mesi.

Si consiglia alla mamma di seguire una dieta generale (non specifica).

Con l'esatto chiarimento dell'allergene di cui il bambino è sensibile, alla madre che allatta viene prescritta una dieta ipoallergenica specifica, ad es. è vietato un prodotto specifico o una gamma di prodotti contenenti un allergene.

Menu di esempio per le allergie nei bambini da 2 a 7 anni

Quando si compila un menu ipoallergenico per un bambino, è necessario prestare attenzione ai seguenti punti.

Vale a dire:

  1. È necessario identificare gli allergeni (usando il diario alimentare, i test medici per gli allergeni) e creare un menu individuale. Tutti gli ingredienti pericolosi che fanno parte dei piatti non vengono utilizzati nella preparazione, vengono sostituiti da quelli consentiti.
  2. Dovrebbero essere preferiti cibi bolliti e cotti in una doppia caldaia. È necessario rifiutare fritti, affumicati.
Dieta per le allergie nei bambini: menu raccomandato.

Menu per la settimana:

  • Lunedi
    • Colazione: porridge di riso.
    • Pranzo: zuppa di cavolfiore, patate al forno, cotolette di vapore.
    • Spuntino: yogurt fatto in casa.
    • Cena: polpette, vinaigrette.
  • martedì
    • Colazione: porridge di farina d'avena.
    • Pranzo: borscht vegetariano, involtini di cavolo pigro.
    • Spuntino: pera cotta.
    • Cena: frittelle di zucchine.
  • mercoledì
    • Colazione: porridge di cereali.
    • Pranzo: zuppa con vermicelli, polpette con riso.
    • Spuntino: muffin di farina d'avena.
    • Cena: cheesecakes.
  • giovedi
    • Colazione: porridge di grano saraceno.
    • Pranzo: zuppa di cavolo, gulasch di manzo, grano saraceno.
    • Spuntino: pera.
    • Cena: purè di patate.
  • Venerdì
    • Colazione: porridge di miglio con zucca.
    • Pranzo: sottaceti, pilaf.
    • Spuntino: salsa di mele.
    • Cena: gnocchi con ricotta.
  • Sabato
    • Colazione: porridge di semole d'orzo.
    • Pranzo: zuppa con gnocchi, spezzatino di verdure.
    • Spuntino: muffin di farina di mais.
    • Cena: frittelle di zucca.
  • Domenica
    • Colazione: frittelle di farina di riso con marmellata di prugne.
    • Pranzo: zuppa di purè, cotolette di vapore, insalata di verdure.
    • Spuntino: ricotta fatta in casa.
    • Cena: patate arrosto e tacchino.

Tipi di diete specifiche

Se alcuni allergeni sono noti, si consiglia ai pazienti di seguire una dieta specifica, ad es. Non mangiare sostanze irritanti identificate. L'allergene entra nel corpo attraverso il sistema respiratorio, possono comparire malattie come la rinite allergica (febbre da fieno), l'asma bronchiale.

In caso di allergia respiratoria, sorge la sensibilità al polline delle piante, ma a causa della presenza di allergeni incrociati, è necessario monitorare rigorosamente l'alimentazione del bambino in modo che i prodotti pericolosi non cadano nel suo piatto.

Quando reagisci al polline di cereali, non puoi mangiare piatti di vari tipi di colture di cereali:

  • cereali cereali;
  • prodotti da forno;
  • pasta;
  • crusca.

Se la risposta negativa del corpo provoca polline di assenzio, ambrosia, sono vietati:

  • olio e semi di girasole;
  • Halva;
  • agrumi;
  • miele;
  • cicoria;
  • banane
  • Pomodori
  • sedano.

Se la reazione si verifica quando si inala il polline di betulla, ontano, nocciola, oltre alla linfa di betulla, è necessario escludere dalla dieta:

  • tutti i frutti di pietra;
  • Kiwi;
  • carote;
  • patate.

Allergia cutanea

Con la dermatite allergica in un bambino, i genitori devono scoprire la causa del suo verificarsi. Se il bambino ha dermatite da contatto, una dieta non aiuterà. Se i colpevoli provengono dal cibo, i componenti pericolosi devono essere rimossi dal cibo..

Menù dietetico assegnato senza prodotti allergenici.

Allergia al latte

Se viene rilevata la sensibilità al latte vaccino, è necessario escludere dalla dieta:

  • latticini e prodotti lattiero-caseari;
  • formaggio;
  • pasticceria, pasticceria, pasta, dessert contenenti latte in polvere;
  • salsicce, paste;
  • latticini;
  • latte di capra;
  • Manzo.

Allergia ai cereali

Se le manifestazioni indesiderabili causano cereali, non mangiare piatti, che includono:

  • cereali da cereali;
  • pane e prodotti dolciari da farina;
  • crusca;
  • pasta;
  • maionese, salse.

Allergia alle uova

Non includere piatti a base di uova, dolciumi, che includono questo prodotto, salsicce, salsicce.

Allergia alla soia

I produttori spesso aggiungono semi di soia a salsicce, salsicce, yogurt, dolci, pasta sfoglia. Pertanto, è necessario studiare attentamente la composizione dei prodotti acquistati. Con questo tipo di allergia, la salsa di soia non dovrebbe essere consumata..

Allergia al lievito

Dalla dieta è necessario eliminare gli alimenti contenenti lievito:

  • prodotti da forno al burro;
  • funghi;
  • uva passa;
  • formaggi
  • latticini.

Come entrare in una dieta

La dieta per le allergie nei bambini viene introdotta in più fasi:

  1. Durante un'esacerbazione di una malattia allergica, è necessario rimuovere dalla nutrizione del bambino fino alla comparsa di segni esterni:
  • latte;
  • uova
  • carne di pollo;
  • farine di pesce;
  • agrumi;
  • arachidi e altre noci;
  • Grano
  • cioccolato

2. Utilizzo di test medici per identificare gli allergeni. Crea un menu individuale con l'eliminazione obbligatoria di prodotti pericolosi.

3. Man mano che le condizioni del bambino diminuiscono, il menu si espande gradualmente, nuovi piatti vengono aggiunti a piccole dosi. Allergeni espliciti non possono ancora essere consumati. Nel corso di 5-7 giorni, viene introdotto 1 prodotto, la porzione aumenta gradualmente. Se non si verificano reazioni, ripetere gli stessi passaggi con un altro prodotto. Se compaiono reazioni indesiderate, l'introduzione del prodotto è ritardata di 3-6 mesi.

Ricette dietetiche

Porridge di miglio con zucca:

  1. 200 g di zucca sbucciata e tagliata a cubetti devono versare 1 cucchiaio. acqua e cuocere a fuoco lento per 30 minuti.
  2. 0,5 tazze di semole di miglio vengono lavate e aggiunte alla zucca.
  3. 1,5 cucchiai vengono versati nella padella. acqua.
  4. Salare e aggiungere lo zucchero a piacere. Cuocere per altri 20 minuti.

Spezzatino di verdure con broccoli:

  1. Patate, carote, cipolle devono essere sbucciate, tritate, messe in uno stufato.
  2. Versare le verdure con acqua, sale e spezzatino per 20 minuti.
  3. Si aggiungono piselli e broccoli surgelati. Tutti mescolano e cuociono per altri 20 minuti.
  4. Guarnire con aneto e prezzemolo.

Cupcakes senza uova, latte e glutine:

  1. 100 g di mela sbucciata e tritata (può essere sostituita con pera, banana o zucchine) versare 180 ml di acqua, tritata in un frullatore.
  2. Aggiungi 5 g di soda, schiacciato con aceto.
  3. Separatamente, 180 g di farina di riso (o mais) vengono setacciati in una ciotola, vengono aggiunti 120 g di zucchero e un pizzico di sale. Versare nella massa di frutta, mescolare.
  4. Versare 180 g di olio vegetale e mescolare di nuovo bene..
  5. Sono disposti in stampi, cotti a una temperatura di 180 gradi, scegliendo una modalità di convezione.

Se, quando si verifica un'allergia nei bambini, aderire rigorosamente a una dieta speciale, osservare le regole per la sua introduzione, monitorare attentamente le condizioni del bambino, quindi è possibile eliminare completamente le allergie. Il bambino sta crescendo, il suo sistema digestivo sta diventando più forte, la sensibilità ai prodotti allergenici sta gradualmente diminuendo e potrebbe scomparire completamente all'età di 7 anni.

Video su quali diete sono necessarie per le allergie nei bambini

Come trovare la causa delle allergie nei bambini:

Formula ipoallergenica per neonati

Secondo le statistiche, in Russia il numero di neonati che soffrono di reazioni allergiche aumenta ogni anno. Con la manifestazione dei sintomi, le miscele ipoallergeniche per i neonati aiuteranno, fornendo al bambino una corretta alimentazione. Un approccio responsabile alla scelta di una miscela determina lo sviluppo del bambino e facilita anche il decorso della malattia.

Miscele ipoallergeniche nell'alimentazione dei bambini

Tipi di miscele ipoallergeniche per neonati

Alla nascita di un bambino, l'allattamento al seno è apprezzato, soddisfacendo le esigenze del corpo di vitamine e gli elementi necessari. Ma a volte la madre non può allattare al seno il suo bambino e ricorre a formule di latte.

Il passaggio all'alimentazione mista e artificiale è spesso accompagnato nei neonati con disturbi alimentari, sviluppo di dermatite atopica dovuta a miscele di latte inadeguate. L'allergia di un bambino alla miscela richiede l'uso di composti ipoallergenici che normalizzano il processo digestivo, eliminano la maggiore formazione di gas e coliche.

Miscele terapeutiche a base di proteine ​​vegetali

Differenze di miscele terapeutiche - composizione, azione specifica. Le formulazioni medicinali non comprendono le proteine ​​del latte intero, ma sono adatte per un bambino con un'allergia di gravità elevata o moderata. La nutrizione è facilmente digeribile, aiuta il rapido aumento del peso corporeo, non si divide per età.

Su una nota. Si consiglia ai pediatri di utilizzare miscele preventive dopo la remissione dopo 6 mesi.

Miscele su siero di latte e latte di capra

Le miscele senza lattasi o siero di latte sono caratterizzate da una buona digestione e dall'uso per i bambini con problemi digestivi. Le miscele sono prescritte per i bambini con intolleranza allo zucchero e al lattosio, OKI (infezione intestinale acuta). Controindicato nella carenza di lattasi.

Adatto a bambini che soffrono di intolleranza alla proteina di soia e mucca, alimenti nel latte di capra. La composizione ha un alto valore nutrizionale, include la quantità necessaria di proteine ​​animali, necessaria per il sano sviluppo del neonato. Tali miscele sono ben elaborate, sono responsabili della normalizzazione del tratto digestivo e delle feci.

Miscele proteiche idrolizzate

L'alimentazione a base di proteine ​​idrolizzate è prescritta per i neonati con peso ridotto, i bambini con forme gravi di allergia alimentare, con parziale digeribilità delle sostanze.

La composizione della miscela per bambini ha molti componenti utili:

  • lattosio: forma la microflora intestinale;
  • destrinmaltosio: aumenta l'assorbimento del calcio;
  • Omega-3/6 (acidi grassi polinsaturi) - sviluppano funzioni cognitive, il cervello;
  • inositolo: protegge il sistema respiratorio;
  • taurina: fornisce il muscolo cardiaco.

Carboidrati, minerali, vitamine e nucleotidi per migliorare l'immunità, l'olio di palma è una parte che si avvicina al latte materno.

Se hai bisogno di una miscela ipoallergenica per neonati, l'elenco ti aiuterà a navigare nella gamma di prodotti:

  • Bebelac Pepti-Junior e Nutrilak;
  • Alfare e Peptamen (Nestle);
  • Friso pep AC e Nutrilon;
  • Pepticate e Humana Ha;
  • Nan Ha e Pregestimil.

Miscele preventive

Una caratteristica distintiva delle miscele preventive per i bambini che soffrono di allergie è la struttura proteica. Per facilitare la digestione, le proteine ​​si scompongono in molecole più piccole. Nei casi più gravi, la nutrizione non trarrà beneficio, aiuterà durante il periodo di remissione, con manifestazioni allergiche minori.

Le miscele sono prodotte da molte aziende, tuttavia l'etichettatura non differisce: ON - basso allergenico, ipoallergenico - GA. Adattato parzialmente (2) o interamente (1).

Miscele profilattiche completamente adattate

Le migliori miscele ipoallergeniche per neonati, in base al feedback degli utenti, includono:

  1. Nan Ha. Contiene il complesso proteico OptiPro per la crescita del bambino, arricchito con bifidobatteri per migliorare la microflora. I nucleotidi aiutano a sviluppare il sistema nervoso, gli acidi grassi aiutano a rafforzare il sistema immunitario. Prodotto per bambini fino a sei mesi e fino a 12 mesi, nonché fino a 18 mesi (sotto il numero 3) e da un anno e mezzo (contrassegnato 4).
  1. Similac (abate). Nella composizione manca olio di palma. Similac è saturo di prebiotici, acidi grassi, luteina per sviluppare gli organi della visione.
  1. Humana Ha. Supera il punteggio. Il rilascio viene effettuato sotto forma di un liquido, che è pronto per l'uso dalla nascita e polvere: numero 1 - fino a 6 mesi, 2 - fino a 10 mesi, 3 - da 10 mesi.

Assortimento di alimenti per bambini anallergici

Le giovani madri sono interessate alle miscele ipoallergeniche per i neonati, il che è meglio.

Buone miscele per i bambini, secondo i medici e gli esperti dei bambini

NomeBeneficiAspetti negativi
NutrilacProgettato per i bambini con intolleranza al lattosio. Lunga durata del mix secco. Sono state sviluppate varie categorie di formulazioni: da 0, da 6 mesi, da 12 mesi.Aumenta il numero di rigurgito.
NutrilonRafforza il sistema immunitario, corregge la digestione, combatte gli effetti negativi delle allergie, include componenti di valore biologico.A causa del contenuto di olio di palma, il prodotto è economico. Si confonde con difficoltà.
FrisolacÈ un analogo di Nutrilon. Come parte di probiotici, nucleotidi, acidi grassi. Gusto delicato Adatto a bambini con peso ridotto.Opzione senza budget. Con olio di palma.
Hipp combioticoContiene lattosio, amido, prebiotici, glutine. Progettato per i bambini: 1 - fino a sei mesi, 2 - da 6 mesi, 3 - da 10 mesi. Ottima solubilità nei liquidi.Non adatto a briciole di età inferiore ai 3 mesi., Genera costipazione, è necessario per dare acqua al bambino.
Esperto di CeliaPrezzo basso con buona qualità. È fatto per 3 passaggi: dalla nascita, da 6 mesi, da 1 a 3 anni. Elimina coliche, aumento della formazione di gas, è responsabile di uno sviluppo armonioso.Composto da oli di palma, vegetali, semi di colza.
BellactUna miscela senza aromi, lattosio, soia, amido, adatta a bambini da 0 a sei mesi con una grave forma di allergia. Prezzo abbordabile.Difficile da trovare nei negozi.
NestogenUna linea di prodotti lattiero-caseari di un produttore svizzero: 1 - con lattobacilli e prebiotici, 2 - prodotto a base di latte fermentato, 1, 3 - comfort plus, 4 - a basso contenuto di lattosio. Composizione fortificata di alta qualità che è altamente diluita, come un bambino, deliziosa.Imballaggio poco conveniente.
Bannicole NannyNon irrita lo stomaco, contiene latte di capra. Costo ragionevole. È trasportato da un organismo da 0 a sei mesi. Odore e sapore gradevoli.È richiesta la consultazione del medico.

Cosa cercare quando si sceglie

Il cibo ipoallergenico per le briciole dovrebbe soddisfare le caratteristiche individuali del corpo. Concentrati sulla composizione della miscela.

Attualmente, la linea di latte artificiale è stata riempita con un prodotto con latte di capra. La composizione è destinata ai bambini che hanno scoperto intolleranza alle proteine ​​del latte vaccino. La reazione del latte di capra con acido cloridrico ha un effetto benefico sulla riduzione del numero di rigurgito.

Miscela di latte cabrite

Se necessario, viene usata una soia senza latte. Devi capire che questo tipo di nutrizione è necessario per i bambini con intolleranza al latte, sostituisce le proteine ​​nella miscela con analoghi della soia.

Mancia. È vietato acquistare tali alimenti senza previa consultazione: il 40% dei neonati sviluppa una reazione allergica al latte di capra e alla soia, intolleranza ai prodotti.

Quando si sceglie il cibo, non trascurano la presenza di:

  • aminoacidi e sostanze nutritive;
  • sali - basso contenuto;
  • taurina - per rafforzare il muscolo cardiaco.

Per scegliere correttamente la miscela e non commettere errori, fanno i seguenti punti:

  1. Età. Utilizzare i prodotti per bambini in base all'età indicata sulla confezione.
  2. Composizione. Sarà necessario uno studio attento della composizione, l'importante è non provocare un'allergia.
  3. Data di emissione. Traccia la data di scadenza del prodotto. Quando si passa a un nuovo prodotto, non è pratico acquistare miscele in pacchetti di grandi dimensioni. Sono possibili coliche, eruzioni cutanee, feci frequenti: questa è un'allergia in un bambino a una miscela.
  4. Costo. Non importa quanto costa il cibo. A volte a un bambino piace di più un prodotto più economico e un prodotto pubblicizzato costoso è la causa di una reazione allergica.

Per scegliere la composizione giusta, non concentrarti sulla consulenza di amici, pubblicità o feedback su Internet, prendere in considerazione le raccomandazioni del pediatrico.

Solo il pediatra prescriverà correttamente la nutrizione terapeutica se compaiono sintomi di allergia. Utilizzare una miscela altamente idrolizzata fino alla scomparsa delle allergie.

Sintomi di allergie alimentari nei neonati

Le giovani madri devono sapere come si presenta un'allergia nei neonati a una miscela.

Attenzione! Durante l'allattamento, i bambini possono mostrare segni di intolleranza alimentare. La ragione sta nella dieta di una madre che allatta. Per i bambini in allattamento misto un allergene è un'alimentazione supplementare..

Se sei allergico alla miscela nei neonati, i sintomi saranno:

  • pelle: leggero arrossamento delle guance, eruzione cutanea sul corpo;
  • GIT: disturbo delle feci, reflusso, coliche;
  • apparato respiratorio: respiro corto, tosse, naso che cola.

La manifestazione di segni si verifica in modo complesso o separatamente. L'adozione di misure inadeguate è irta del trattamento delle conseguenze: la disbiosi.

L'inizio dei sintomi di intolleranza alimentare è un'occasione per contattare un pediatra e sottoporsi a un esame. È utile identificare un allergene. Il medico aiuterà con la selezione della nutrizione ipoallergenica per i neonati.

Che aspetto ha un'allergia nei neonati per una miscela

Le mamme sono interessate all'aspetto di un'allergia nei neonati sulla faccia della miscela. Le allergie nei bambini compaiono sul viso sotto forma di diatesi (macchie secche, rossastre di varie dimensioni sulla fronte, guance, mento), eruzioni cutanee, piccola acne acquosa. Il loro aspetto è associato all'adozione del cibo, o sorgono qualche tempo dopo il contatto con l'allergene, dopo che scompaiono parzialmente o completamente.

I sintomi sono espressi da sensazioni spiacevoli: bruciore, prurito, senso di oppressione dell'epidermide. La pettinatura della pelle interessata del prurito del viso porta alla diffusione di un'eruzione cutanea in tutto il corpo, che provoca la formazione di ulcere, ferite, che guariscono lentamente nei neonati.

La corretta selezione della composizione GA aiuterà a sbarazzarsi dei problemi nutrizionali, prevenire lo sviluppo di allergie, rafforzare l'immunità del bambino.

Come introdurre l'esca per chi soffre di allergie

missione possibile

Presentare cibi complementari a un bambino allergico è un compito difficile, ma fattibile.
Con un'allergia nel primo anno di vita, ogni terzo bambino deve affrontare. Pertanto, il problema dell'introduzione di alimenti complementari è rilevante per molti genitori.

La stretta osservanza delle regole sull'alimentazione, le raccomandazioni del pediatra e la tenuta di un "diario alimentare" aiuteranno ad evitare problemi.
In questo articolo, parleremo delle regole generali per l'introduzione di alimenti complementari per i bambini con diagnosi di allergia. Aiuteremo i genitori a non avere paura dell'inizio della poppata e creeremo un menu completo per il bambino.

Quando presentare esca a chi soffre di allergie?

Rispondi alla domanda: ci sono allergie al momento dell'alimentazione??

  • In tal caso, contattare il proprio allergologo. L'introduzione di alimenti complementari senza consultare un medico può aumentare le allergie e portare in futuro alla loro trasformazione in disturbi endocrini, asma, obesità e altre gravi malattie. Forse i tempi dell'introduzione di alimenti complementari saranno spostati individualmente per la durata del trattamento, secondo la decisione del medico.
  • Se le allergie sono in passato, vengono introdotti alimenti complementari da 4-6 mesi, ma con alcune caratteristiche. Iniziamo cibi complementari durante la remissione. La remissione è un periodo in cui i sintomi allergici sono assenti per più di 1 mese. Non dimenticare di consultare un medico in questo caso.
  • Se l'allergia è apparsa per la prima volta durante l'introduzione di alimenti complementari, leggi questo articolo e consulta un pediatra.

Quali prodotti scegliere?

L'allergia è una malattia grave che viene principalmente corretta dalla dieta. La prima esca per i bambini a rischio di sviluppare un'allergia dovrebbe essere:

  • Un componente
  • Senza glutine
  • Senza lattosio
  • sugarless

Esca monocomponente

Questi sono cereali e purè di patate da un tipo di cereali, verdura o frutta. Tale limite al numero di componenti aiuterà a identificare un probabile allergene..

Esca Senza Glutine

Il glutine è scarsamente assorbito dai bambini di età inferiore a un anno e può causare allergie. Contenuto solo in cereali:

Prodotti senza latte

Il principale allergene del primo anno di vita è la proteina intera di latte, capra e mucca. Elimina i latticini e le carni bovine quando allatta un bambino a rischio allergico.

Regole per l'introduzione di alimenti complementari

  • Introduci rigorosamente un nuovo prodotto nella dieta del tuo bambino.
  • Inizia alimenti complementari con alimenti monocomponenti.
  • Introdurre un nuovo prodotto a partire da 1 / 4-1 / 2 cucchiaino al giorno.
  • 2 volte aumenta il volume del prodotto in ingresso 2 volte.
  • Dare cibi complementari prima dell'allattamento o della formula. Il bambino affamato proverà nuovi gusti con grande entusiasmo.
  • Dare una nuova poppata al mattino (per vedere le possibili reazioni di intolleranza: rigurgito, vomito, disturbi alle feci o eruzione cutanea).
  • Dopo 7-10 giorni, la quantità di alimenti complementari dovrebbe raggiungere la norma di età.
  • Dai una nuova alimentazione 3-4 settimane prima dell'introduzione della prossima.
  • Assicurati di usare un cucchiaio in modo che il bambino impari a mangiare da adulto.
  • L'alimentazione è un sostituto in natura e sposta la quantità di latte materno o miscela che il bambino riceve.
  • Valutare quotidianamente le condizioni della pelle e la digestione del bambino, se peggiora, sospendere l'introduzione di un nuovo prodotto.
  • Tenere un "diario alimentare": registra la quantità, i prodotti e la reazione del bambino. Questa pratica ti consentirà di formare una dieta per le allergie e aiuterà il medico nella nomina del trattamento.
  • Non somministrare alimenti complementari 3 giorni prima e dopo la vaccinazione..
  • Dai al bambino acqua speciale per bambini
  • Consultare un pediatra prima di iniziare l'alimentazione..
  • Usa alimenti complementari industriali (perché i cereali, la verdura e la frutta per la produzione di alimenti per l'infanzia sono accuratamente selezionati e sottoposti a severi controlli di sicurezza e qualità. Grazie ai processi di produzione, gli alimenti complementari acquisiscono la composizione e la consistenza ottimali per la digestione del sistema digestivo del bambino.

Da dove iniziare l'esca?

La prima esca è diversa per i bambini con diversi indicatori di peso corporeo. Puoi controllare la crescita e il peso del bambino qui.

Se la crescita e il peso del bambino sono normali, inizia con una purea di verdure monocomponente:

Se il bambino è in ritardo di peso, allora è meglio iniziare cibi complementari con cereali monocomponente senza glutine e senza latte:

Prodotti a bassa allergia:

  • schiacciare
  • zucca
  • cavolfiore
  • grano saraceno
  • porrige di riso
  • Mela verde
  • Pera
  • tacchino
  • coniglio

Prodotti ad alta allergia:

  • latte di mucca
  • latte di capra
  • prodotti proteici di vacca interi
  • Manzo
  • uova (proteine ​​e tuorlo)
  • Grano
  • un pesce
  • semi di soia
  • semolino
  • miele
  • agrume
  • fragola
  • pomodori
  • noccioline
  • succhi di frutta
  • composte
  • tè, tisane

La procedura per l'introduzione di alimenti complementari per le allergie

Osserva il bambino in ogni fase della poppata..
Se gli alimenti complementari sono ben tollerati, passare al prodotto successivo, secondo la procedura generale per l'introduzione di alimenti complementari..
Dopo l'introduzione di 2-3 gusti di un tipo di alimenti complementari, puoi provare a combinare diversi tipi, la cui reazione era precedentemente adeguata.
Se si sviluppano segni di allergia, interrompere l'alimentazione..

1-3 mesi
A questa età, il bambino mangia esclusivamente latte materno o latte artificiale. È troppo presto per introdurre qualsiasi tipo di cibo complementare a questa età. Il momento ottimale per l'introduzione di alimenti complementari è considerato una finestra da 4 a 6 mesi.

4-5 mesi
Purea monocomponente di verdure bianche e verdi: il miglior pasto del primo pasto.
Inserisci prima un tipo di purè di patate, poi un altro. Si sconsiglia di mescolare purè di patate in questa fase. Devi conoscere la causa esatta di un'eventuale allergia..
Guarda la reazione del bambino, se tutto è in ordine, puoi provare a dare la seguente purea di verdure dall'elenco sopra. Dopo l'introduzione di 2-3 gusti, puoi provare a combinare le purè di patate, la cui reazione è stata adeguata.

6-7 mesi
Se tutto è andato bene nelle fasi delle puree vegetali, la dieta per le allergie nel bambino si espande - vengono aggiunti cereali monocomponenti senza latte senza glutine.

Dopo aver introdotto 2-3 tipi di tali cereali, puoi provare a combinare i cereali, la cui reazione è stata buona.

Allo stesso tempo, purea di carne monocomponente, come ad esempio

I bambini a rischio di allergie non devono assumere purea di manzo.
Durante questo periodo, puoi aggiungere una piccola quantità (1 cucchiaino) di olio vegetale, ad esempio, al porridge.

8-9 mesi
Se i passaggi precedenti sono stati soddisfacenti, prova ad introdurre purè di patate di frutti verdi e gialli, ad esempio,

Durante questo periodo, puoi iniziare a introdurre prodotti a base di latte fermentato per bambini. In alternativa al baby kefir, prova le miscele di latte fermentato per bambini, ad esempio Nutrilak premium latte fermentato.
Le miscele di latte acido sono prodotte sulla base di una normale formula per bambini. Sono facilmente digeribili e hanno tutte le proprietà benefiche dei prodotti lattiero-caseari..

10-12 mesi
Se le fasi precedenti sono andate bene e non hanno causato allergie, è necessario consultare un medico e quindi introdurre alimenti complementari secondo la tabella generale.

Perché una dieta ipoallergenica non funziona?

Spesso ai genitori sembra che una piccola quantità di allergene non danneggi il bambino: "Lascia che si abitui". Non fare così! Anche una piccola dose di un prodotto allergenico renderà inutile la dieta: ci vorranno circa 3 settimane per riprendersi da una reazione allergica. Durante la manifestazione di allergie, non sarai in grado di valutare adeguatamente la dieta del bambino e identificare il vero allergene o introdurre nuovi alimenti complementari. Pazienza, il tuo bambino avrà ancora il tempo di provare tutti i gusti e i prodotti. Ha una vita intera davanti a sé e sarebbe meglio se non avesse allergie.

Importante!

  • Le mamme spesso ritardano l'inizio di alimenti complementari per paura di allergie. Questo è sbagliato, in quanto può portare a una carenza di importanti nutrienti nel bambino.
  • "Diario alimentare" identificherà potenziali allergeni e creerà una dieta varia e sicura.
  • Prima di iniziare a nutrire un bambino allergico, consultare un pediatra.

Allergia agli alimenti nei bambini: cause e prevenzione

Le allergie alimentari si trovano spesso nei bambini piccoli, provvisoriamente dalla nascita a 5 anni. Man mano che il bambino cresce e cresce, il sistema digestivo si sviluppa. Gli enzimi che aiutano ad assorbire i nutrienti iniziano a essere prodotti. Le funzioni del fegato e dell'intestino sono migliorate, il sistema immunitario si sviluppa e si rafforza, il che ci consente di sperare nella cessazione delle reazioni allergiche a prodotti come uova, latte, frutta, ecc. Se i genitori sono responsabili della nutrizione del bambino fino a un anno, il rischio di sviluppare manifestazioni allergiche è ridotto. Nella maggior parte dei casi, molti bambini di età superiore ai tre anni sviluppano la propria immunità alle allergie, ma ciò non assolve i genitori che dovrebbero prevenire l'insorgenza di allergie nei bambini.

Prevenzione delle allergie ai prodotti nei bambini fino a un anno

Per prevenire le allergie agli alimenti prima della nascita di un bambino, è necessario rispettare alcune regole:

  • Durante la gravidanza, così come durante il periodo di alimentazione, non mangiare cibi contenenti coloranti, aromi, conservanti, molti dolci, spezie, ecc. La dieta della futura madre dovrebbe essere bilanciata.
  • Durante la gravidanza e ulteriormente alla nascita del bambino, non consentire il fumo passivo e attivo.
  • Dopo la nascita del bambino, l'allattamento al seno dovrebbe continuare per almeno quattro mesi. Se ciò non è possibile, è necessario che il bambino durante questo periodo riceva una miscela contenente una formula idrolizzata.
  • Un'allergia può essere causata dalla presenza di animali in casa..
  • La cattiva ecologia è uno dei fattori di rischio per le allergie. Anche se la tua città è considerata rispettosa dell'ambiente, ma le finestre della camera da letto del bambino si affacciano sull'autostrada con traffico intenso, è necessario utilizzare purificatori d'aria.
  • Non consentire la polvere in casa. Ogni giorno è necessario eseguire la pulizia a umido, è ancora meglio usare un umidificatore.
  • Tappeti! Ecco le fonti di allevamento di insetti saprofiti che causano allergie. Sbarazzati di spazzatura.
  • Anche le piante nell'appartamento non sono sempre innocue. Leggi le informazioni sulle tue piante, se ce ne sono alcune che possono causare allergie.

Prodotti allergici

Le allergie in un bambino possono comparire nei primi giorni o mesi. Le reazioni possono verificarsi a causa di un'alimentazione scorretta della madre durante la gravidanza o durante l'allattamento (consumo eccessivo di agrumi, latte e latticini, dolciumi). Anche l'alimentazione eccessiva di un bambino può causare allergie. Il tratto gastrointestinale dei bambini non è in grado di scomporre completamente le proteine ​​e passano facilmente nel sangue attraverso le sottili pareti dell'intestino, causando quindi allergie.

La causa dello sviluppo di una reazione allergica può essere qualsiasi prodotto. I prodotti alimentari sono divisi per la capacità di causare queste reazioni in 3 categorie.

  1. La prima categoria di prodotti presenta un alto grado di rischio: cioccolato, caffè, miele, funghi, cacao, noci, cachi, melograni, melone, ananas, kiwi, agrumi, fragole, fragole, peperoni, pomodori, carote, caviale, frutti di mare, pesce (rosso), uova.
  2. La seconda categoria sono i prodotti con un grado medio di allergia. Si tratta di latte e prodotti lattiero-caseari, carne, fagioli, soia, patate, barbabietole, zucchero, albicocche, banane, pesche, rosa canina, ribes nero, ciliegie, mirtilli rossi, mirtilli rossi.
  3. La terza categoria di prodotti con un minore grado di allergia: latticini, carne di maiale magra, carne di coniglio, carne di cavallo, montone magro, tacchino, zucchine, broccoli, cavolfiore e cavolo, zucca, mais, cetrioli, orzo, miglio, varietà verdi di pere e mele, ribes bianco, aneto, prezzemolo, lattuga, ravanello, cipolla verde.

Il prodotto principale che provoca allergie nei bambini è il latte di mucca. Contiene composti proteici come lattoglobulina, albumina, lattoalbumina, caseina. Tutti questi composti proteici sono antigeni. Lo sviluppo di allergie provoca la transizione dei bambini dall'allattamento al seno a un'alimentazione mista e artificiale con miscele di latte. Se il bambino è allergico al latte intero, è possibile utilizzare latte di capra o prodotti a base di latte fermentato. Contengono proteine ​​a basso contenuto allergenico..

Le proteine ​​delle uova di gallina sono un prodotto altamente allergenico. Ma non ci sono controindicazioni al tuorlo d'uovo, lo danno ai bambini in alimenti complementari già da 6 mesi. Meglio iniziare a usare le uova di quaglia.

Esiste un'allergia crociata. Nello sviluppo di allergie alimentari polivalenti (multiple), le reazioni crociate tra allergeni diversi sono di grande importanza. Quindi, ad esempio, con un'allergia al kefir, si riscontra anche una reazione a pasta lievitata, bevande frizzanti, kvas. Quando si reagisce a pere, mele, pesche, è possibile una reazione al polline di assenzio, ontano e betulla. Quando reagisce all'uva, una reazione al polline delle piante, ecc. Se il latte è intollerante, il corpo reagisce a ricotta, burro, panna, panna acida, salsicce, salsiccia e manzo. Se il corpo del bambino è sensibile al pollo, la carne di anatra deve essere esclusa..

Quali alimenti sono disponibili per le allergie

Si consiglia alle madri che allattano di non consumare grandi quantità di latte di mucca: non migliorerà la propria, ma possono causare allergie ai cibi nei bambini. È meglio sostituire il latte vaccino con prodotti caseari. Questo è molto più utile. Verdure, frutta e bacche sono meglio consumati freschi. Per mantenere proprietà benefiche, frutta e bacche possono essere congelate per l'inverno. Si consiglia di rifiutare completamente o almeno parzialmente lo zucchero.

Quali alimenti possono i bambini con allergie? È davvero necessario rinunciare a tutto? No, certo, ci sono molti prodotti gustosi e salutari:

  • Prodotti a base di latte acido: yogurt senza additivi alla frutta, ricotta, biokefir, bifidok, kefir, formaggio magro, panna acida a basso contenuto di grassi, ecc.>
  • Frutta e verdura: verde e bianco (ribes, banane, pere, prugne, mele, ciliegie, ciliegie gialle, kiwi e albicocche).
  • Cereali: riso, avena, grano saraceno, mais, ecc..
  • Carne: varietà a basso contenuto di grassi di maiale, manzo, filetto di tacchino, pollo bollito e cotolette al vapore.
  • Zuppe: verdure e cereali.
  • Pesci magri: lucioperca, nasello, ecc..
  • Prodotti da forno: pane di segale.
  • Olio vegetale.
  • Bevande: acqua minerale senza gas, composta di frutta verde, bevanda di frutta, tè.