Potrebbe esserci un'allergia al cavolfiore e come trattarla? Caratteristiche di prendere una verdura alla prima alimentazione

Allergeni

L'allergia al cavolfiore nei neonati non si manifesta spesso, poiché questo prodotto è considerato ipoallergenico. La causa della reazione negativa è l'alimentazione precoce, una predisposizione genetica alla malattia o ai pesticidi utilizzati nella lotta contro i parassiti degli insetti. I sintomi delle allergie si verificano durante il giorno sotto forma di eruzioni cutanee, prurito e gonfiore del viso.

Può esserci una reazione allergica a una verdura??

Nonostante le proprietà ipoallergeniche, il cavolfiore in grandi quantità può causare una reazione negativa del corpo. Nei neonati, il sistema immunitario non è ancora completamente formato, quindi i nuovi prodotti nella dieta possono causare una reazione negativa..

La composizione del cavolo comprende composti attivi che, quando rilasciati nel sangue, causano la produzione di anticorpi specifici. Le immunoglobuline attaccano i nutrienti perché sono classificate come una minaccia per il corpo del bambino.

È un allergene o no?

Il cavolfiore contiene chitinasi, che sono enzimi attivi. Contribuiscono alla decomposizione della chitina a causa delle sue proprietà litiche. Queste sostanze si trovano nello stelo e nell'apparato radicale della pianta..

L'elevata attività degli enzimi può causare una reazione allergica: il corpo non identifica le chitinasi come composti sicuri, motivo per cui il sistema immunitario inizia a produrre anticorpi specifici. Oltre alle chitinasi, il cavolfiore contiene una grande quantità di proteine ​​vegetali. Le catene di amminoacidi resistenti al calore non si rompono anche durante l'ebollizione di una verdura.

Se il cibo viene introdotto troppo presto, il sistema digestivo del bambino non sarà in grado di digerirlo. Il tratto gastrointestinale si romperà e assorbirà le proteine ​​contenute nel cavolo solo all'età di più di 4 mesi. Fino a questo momento, le mucose degli organi digestivi rimangono sensibili..

Se le proteine ​​vegetali entrano nello stomaco, inizia l'irritazione, a causa della quale si sviluppano disturbi dispeptici.

Una reazione allergica causata dalle chitinasi maschera la carenza enzimatica e la disfunzione intestinale. Pertanto, con una reazione negativa del corpo del bambino al cavolfiore, è necessario controllare lo stato del suo sistema digestivo.

Perché potrebbe esserci una manifestazione negativa?

Una reazione negativa si sviluppa nei seguenti casi:

  1. Genitori o parenti sono allergici. In questo caso, il bambino ha il rischio di sviluppare una malattia ereditaria. Se la madre ha un'allergia al cavolfiore, gli anticorpi sviluppati in risposta possono entrare nel corpo del bambino attraverso il latte materno.
  2. L'impatto di fattori interni ed esterni. Lo stress da movimento, lividi, malattie infettive, un cambiamento nella dieta e persino la colica intestinale mettono a dura prova il corpo. Il risultato è una risposta immunitaria negativa.
  3. Introduzione precoce del cavolfiore come prima alimentazione. Il bambino è caratterizzato da un sistema immunitario non formato. Riceve parte degli anticorpi insieme al latte materno. Le cellule immunocompetenti sono in grado di rispondere inadeguatamente ai principi attivi che entrano nel flusso sanguigno dal cibo digerito. Per evitare lo sviluppo di allergie, è necessario introdurre lentamente alimenti complementari.
  4. Nutriente di cavolo importato o in serra, che contiene allergeni. Quando si coltiva una verdura, i nitrati potrebbero essere aggiunti al terreno, spruzzati con insetticidi o droghe.

Un'alta concentrazione di sostanze chimiche provoca intossicazione nel corpo del bambino, motivo per cui viene interrotto il lavoro di tutti gli organi e sistemi interni. Può causare allergie..

In rari casi, un'allergia può svilupparsi sullo sfondo di una malattia infettiva. Virus e batteri patogeni indeboliscono l'immunità dei bambini, quindi spesso c'è una reazione negativa del corpo a un cambiamento nella dieta.

Sintomi

Il quadro clinico dell'allergia alimentare al cavolfiore si manifesta sotto forma dei seguenti sintomi:

  1. Le labbra, la lingua e la pelle del viso sono coperte di eruzioni cutanee, gonfiore, si avverte un leggero formicolio dovuto all'irritazione dei nervi.
  2. Macchie rosse e un'eruzione cutanea si sono diffuse in tutto il corpo, accompagnate da un forte prurito.
  3. Aumento della lacrimazione, secrezione acquosa dal naso.
  4. Nei neonati c'è una violazione del tratto gastrointestinale:
    • diarrea;
    • aumento della formazione di gas;
    • gonfiore;
    • feci ecologiche.
  5. Infiammazione della mucosa degli occhi e del naso.
  6. Broncospasmo, insufficienza respiratoria, tosse ed esalazioni rauche.
  7. Triangolo nasolabiale blu.
  8. Nei casi più gravi, c'è edema di Quincke, shock anafilattico, angioedema dell'intestino.

Nei neonati, si verificano eruzioni cutanee in punti di pieghe, dove si osserva sudorazione profusa. In rari casi, gli arti si gonfiano, la temperatura corporea aumenta. A causa del disagio nel corpo del bambino, lo stress si sviluppa, il bambino rifiuta di mangiare, è molto cattivo e non dorme bene.

Quanto tempo dopo l'uso si nota nei neonati?

Dopo aver applicato il cavolfiore, dovresti aspettare circa 24 ore prima di dargli una nuova porzione di verdura. Durante questo periodo, possono comparire sintomi di allergia:

  • Innanzitutto, si verificano eruzioni cutanee sul viso, dopo la diffusione in tutto il corpo.
  • Gonfiore del viso nelle palpebre, nelle labbra e nel naso.
  • Il bambino piange costantemente.

Per garantire lo sviluppo di un'allergia al cavolfiore, è necessario rimuoverlo dalla dieta della madre e del bambino. Si raccomanda inoltre ai genitori di superare anche i test allergologici.

Come trattare un bambino?

Con lo sviluppo di allergie acute nei neonati, è necessario un trattamento complesso con farmaci che neutralizzano i potenziali allergeni e hanno un effetto sedativo sul sistema immunitario. Parallelamente alla terapia farmacologica, viene prescritta una dieta ipoallergenica speciale per la madre e il bambino, tenendo conto delle caratteristiche individuali della persona.

Se la causa dell'allergia è una malattia congenita o cronica, viene inoltre prescritto un trattamento per eliminarla. Quando i sintomi sono lievi e non rappresentano una minaccia per la vita del bambino, i medici cercano di non prescrivere un trattamento con potenti medicinali.

Gli antistaminici possono dare effetti collaterali che influenzano negativamente le condizioni del corpo. Il bambino diventa:

Con segni pronunciati di allergia, viene prescritto il trattamento con i seguenti gruppi di farmaci:

  1. Mezzi per uso esterno: Sinaflan e Lokoid. Unguenti e creme hanno effetti antinfiammatori e sedativi. Allevia il gonfiore e l'irritazione della pelle, elimina arrossamenti, eruzioni cutanee e prurito.
  2. Antistaminici: Tavegil e Suprastin per bambini. Non è possibile acquistare farmaci per bambini per adulti che sono caratterizzati da un alto dosaggio di sostanze attive e che possono danneggiare il bambino.

I farmaci riducono la produzione di anticorpi specifici, alleviano l'infiammazione e normalizzano il metabolismo. Parallelamente, neutralizzano i potenziali allergeni..

Per fornire assistenza medica di emergenza, i medici hanno il diritto di utilizzare farmaci ormonali come prednisone e idrocortisone. Hanno un forte effetto a breve termine per diversi minuti. Tali medicinali sono usati per:

  • Edema di Quincke;
  • shock anafilattico;
  • angioedema degli organi interni.

È severamente vietato somministrare farmaci a un bambino da solo. Un dosaggio errato può peggiorare le condizioni del corpo..

Un pediatra o un allergologo dovrebbero monitorare l'assunzione di farmaci. I medici prescrivono un dosaggio di farmaci in base all'età e al peso corporeo del bambino, alla gravità dei sintomi e al tipo di allergene. Durante il trattamento della reazione allergica della madre, è necessario tenere un diario alimentare per se stessa e il bambino.

Allo stesso tempo, durante l'alimentazione, dovrebbe osservare la reazione e il comportamento del bambino. Ogni nuovo prodotto dovrebbe essere introdotto gradualmente, solo dopo la normale assimilazione di quello precedente. I cambiamenti nella dieta che sono troppo veloci possono causare stress nel corpo del bambino..

Come proteggere i bambini?

Per prevenire il verificarsi di una reazione allergica, è necessario rispettare alcune regole:

  1. Non dare a tuo figlio più di 2 prodotti contemporaneamente durante la prima poppata. Se si verifica una reazione immunitaria negativa, sarà difficile determinare la causa. Se esposti a più allergeni contemporaneamente, i sintomi possono diventare più pronunciati.
  2. Se la madre sta allattando, deve seguire una dieta. Le sostanze attive contenute nei prodotti consumati da una donna passano nel latte materno. Se ingeriti, possono causare allergie. Il sistema immunitario dei bambini non è stato ancora rafforzato, quindi risponde attivamente a eventuali potenziali allergeni..
  3. Una donna dovrebbe acquistare prodotti solo nei negozi certificati. Dovrebbero essere preferiti cibi freschi che sono stati riposti sullo scaffale per non più di 2 giorni. L'opzione migliore è considerata la frutta e la verdura coltivate in modo indipendente nel cottage estivo, perché certamente non contengono pesticidi pericolosi e altri prodotti chimici.

Le grandi aziende aggiungono specificamente sostanze sintetiche ai prodotti per aumentare la shelf life e migliorarne l'aspetto.

Nel caso in cui uno o entrambi i genitori siano allergici, il bambino deve essere regolarmente mostrato a un allergologo. Il medico monitorerà il corso del processo patologico, prescriverà i farmaci necessari e insegnerà in tempo a fornire assistenza medica per lo sviluppo di shock anafilattico.

L'allergia al cavolfiore in un bambino si verifica nella maggior parte dei casi a causa dell'introduzione di alimenti complementari troppo presto. Le infiorescenze della pianta contengono una proteina che non viene digerita nel corpo di una persona di età inferiore ai 4 mesi.

Una reazione negativa del sistema immunitario si sviluppa a causa del contenuto di chitinasi nel cavolo. L'elevata attività di questi enzimi è percepita dal corpo del bambino come una minaccia, quindi gli anticorpi vengono rilasciati nel flusso sanguigno per eliminarli.

Se trovi un errore, seleziona un pezzo di testo e premi Ctrl + Invio.

Potrebbe esserci un'allergia al cavolfiore e come trattarla? Caratteristiche di prendere una verdura alla prima alimentazione

Possono verificarsi allergie al cachi negli adulti e nei bambini? Cause e gruppo di rischio, sintomi e metodi di trattamento

Può esserci un'allergia alle patate in un bambino e in un adulto? Sintomi e trattamento della malattia

Esiste un'allergia alla menta e quali sono i suoi sintomi, il trattamento e la prevenzione?

Insolito problema con una verdura familiare o tutto sulle allergie alle carote

Allergia al cavolfiore nel primo richiamo

Per nutrire un bambino piccolo, la mamma sceglie i prodotti migliori e di alta qualità. Con le manifestazioni di una reazione allergica in un bambino, una donna ha un attacco di paura del panico, non ha dato al bambino alcun danno.

Ma la reazione di ipersensibilità potrebbe svilupparsi, a quanto pare, su prodotti utili. Il cavolfiore è considerato uno di questi tipi di prodotti..

Il cavolfiore e i broccoli sono un deposito di minerali e vitamine. I motivi principali per cui il cavolfiore è considerato una vera salvezza:

  1. Ci sono molte fibre alimentari nella verdura che influenzano positivamente il funzionamento del tratto gastrointestinale, sia nei bambini che negli adulti.
  2. L'uso del cavolfiore può ridurre significativamente il rischio di cancro..
  3. Le proprietà del cavolo possono inibire l'attività di microrganismi patologici estranei.
  4. Questa è una verdura dietetica, poiché contiene fino a 55 chilocalorie per 100 grammi.
  5. Il cavolfiore rinforza i vasi sanguigni e purifica il sangue.
  6. Complessi vitaminici e acidi nel cavolo, agiscono come agenti antinfiammatori, eliminando l'insorgenza dell'infiammazione articolare.
  7. Rafforzare l'immunità grazie al suo alto contenuto di vitamina C.
  8. Il cavolfiore è un ortaggio straordinario e molti pediatri consigliano di introdurlo come prima poppata per il bambino. C'è la possibilità di una reazione allergica.

Cause dell'evento

Il corpo umano è abbastanza sensibile a vari stimoli dall'ambiente esterno, il corpo di un piccolo uomo e ancora di più. Ciò è dovuto al fatto che sta appena iniziando a conoscere il mondo degli adulti e ci vuole tempo per adattarsi.

In alcuni bambini, l'adattamento avviene abbastanza rapidamente, mentre in qualcuno più a lungo. Ma dopo l'introduzione di qualsiasi tipo di prima alimentazione, è possibile lo sviluppo di reazioni allergiche. Questa è la norma durante l'infanzia..

Va ricordato che l'introduzione di qualsiasi nuovo vegetale e il tipo di alimenti complementari in generale dovrebbe essere effettuata solo dopo aver consultato un pediatra. Ti dirà quali alimenti il ​​bambino sarà in grado di assumere più facilmente degli altri. Qualsiasi sostanza che entra nel nostro corpo può causare una reazione allergica..

Succede anche che una persona in età adulta inizi a sperimentare i primi segni di allergia.

Sintomi di allergia al cavolfiore

Un bambino allattato al seno può avere arrossamenti sulle guance. Questa è una reazione fisiologica adeguata del corpo, che deve essere distinta dalle manifestazioni di allergie. Una reazione allergica manifestata nel cavolfiore ha sintomi:

  1. Iperemia nelle pieghe, eruzione cutanea.
  2. Infiammazione delle mucose dei passaggi nasali e degli occhi. Gonfiore delle palpebre e delle labbra. La comparsa di abbondante scarico acquoso dal naso e dagli occhi
  3. In rari casi, il gonfiore si verifica su braccia e gambe.
  4. Tosse secca e respiro sibilante.
  5. Nei casi più gravi è possibile la febbre.
  6. Disturbi delle feci, gonfiore, eruttazione o eruzione del contenuto intestinale.

Con tutte le manifestazioni sintomatiche, il bambino sviluppa uno stress grave, quindi può rifiutare di mangiare, addormentarsi e dormire male, piangere ed essere capriccioso.

Trattamento di allergia al cavolfiore

Al fine di curare con successo un'allergia al cavolfiore con l'introduzione della prima alimentazione, è necessario determinare con precisione ciò che ha causato l'allergia. La supervisione della madre e l'attenzione del pediatra possono aiutare in questo..

La primissima regola nel trattamento dell'allergia al cavolfiore è la completa esclusione delle verdure dalla dieta. I bambini piccoli non vengono trattati con farmaci, né vengono eseguiti test cutanei allergici.

Il corpo del bambino cambia così rapidamente che è difficile stabilire una diagnosi accurata. Le uniche cose che possono essere utilizzate sono i gel per la pelle per alleviare il prurito.

Inoltre è mostrato l'assunzione di assorbenti per rimuovere le sostanze tossiche dal corpo. Il più neutro in questo caso è l'assunzione di carbone attivo.

In alcuni casi, vengono prescritti probiotici per normalizzare la microflora intestinale.

Allergia al cavolfiore nei neonati durante la prima alimentazione - sintomi e cause delle allergie nei bambini

Allergia alle zucchine e al cavolfiore nei neonati: sintomi, trattamento e prevenzione

I genitori sono sempre attenti a introdurre nuovi alimenti nelle diete dei loro bambini, poiché alcuni di loro possono causare allergie alimentari. Le reazioni allergiche alle zucchine e al cavolfiore sono un evento abbastanza raro, ma a volte compaiono nei bambini dopo la prima poppata o dopo alcuni giorni.

Le allergie alle zucchine e al cavolfiore sono molto rare, ma c'è ancora un posto dove stare

Perché c'è un'allergia alle zucchine e al cavolfiore?

Il cavolfiore e le zucchine sono considerati prodotti ipoallergenici, quindi i pediatri raccomandano di iniziare a nutrire i bambini con queste verdure. Contengono un gran numero di minerali e sostanze utili che contribuiscono a rafforzare l'immunità e la crescita favorevole del corpo..

Il cavolfiore contiene chitisin, un enzima con struttura proteica. Entrare nel tratto digestivo, può causare irritazione, in quanto si riferisce agli allergeni. Nelle zucchine non ci sono tali componenti, ma a volte provoca un'allergia.

Il fatto è che qualsiasi sostanza può provocare una tale reazione. Inoltre, i pediatri identificano una serie di fattori che provocano allergie alimentari nei neonati:

  • genetica (se i genitori del bambino sono allergici, molto probabilmente ha ereditato da loro questa caratteristica);
  • introduzione impropria di alimenti complementari (superiore alla dose iniziale);
  • ipersensibilità della mucosa gastrointestinale;
  • sistema immunitario debole;
  • alimentazione artificiale (aumenta il rischio di reazioni allergiche, in quanto indebolisce le funzioni protettive del corpo);
  • ipossia fetale durante lo sviluppo fetale;
  • patologia / compromissione del funzionamento del tratto digestivo;
  • prendendo antibiotici;
  • scarsa ecologia (soprattutto per i residenti di megalopoli);
  • allattamento precoce del bambino.

Un'allergia può causare il mancato rispetto delle dosi della prima alimentazione: è necessario iniziare con 1/2 cucchiaino.

Sintomi di un'allergia alimentare

Al fine di riconoscere la reazione allergica del bambino agli alimenti complementari in tempo, i genitori dovrebbero monitorare attentamente il loro comportamento e le condizioni della pelle. All'inizio potrebbero non esserci segni visivi.

In primo luogo, il benessere generale peggiora, il bambino è cattivo, piange senza motivo apparente, si gira da una parte all'altra, preme le gambe allo stomaco. Quindi vengono visualizzati i segni rimanenti. Sintomi comuni di allergie alimentari a zucchine e cavolfiori:

  • macchie rosse sul viso e sugli arti;
  • eruzioni cutanee simili a orticaria o punture di insetti;
  • gonfiore e desquamazione della pelle intorno alla bocca;
  • chiaro scarico dal naso;
  • aumento della lacrimazione;
  • forte prurito di alcune parti del corpo;
  • rivestimento bianco sulla lingua;
  • interruzione dell'intestino (diarrea, costipazione);
  • nausea, spesso accompagnata da rigurgito abbondante;
  • un leggero aumento della temperatura (fino a 38 gradi);
  • completa mancanza di appetito.

Sintomi di un'allergia alimentare

Nelle forme gravi di allergie, il ritmo cardiaco del bambino è disturbato, la respirazione è difficile (broncospasmo) e appare l'edema di Quincke. Questa condizione richiede cure mediche immediate, poiché esiste un'alta probabilità di sviluppare shock anafilattico.

Trattamento

Il trattamento delle allergie alimentari è prescritto da uno specialista. Dopo aver esaminato il bambino, il medico prescriverà farmaci per sopprimere i sintomi ed eliminare l'irritazione alimentare. Il corso della terapia dipende dalle condizioni generali del bambino e dalla gravità di tutti i segni. Inoltre, il pediatra fornirà ai genitori raccomandazioni generali che accelereranno il recupero..

Medicine generali e locali

Il trattamento farmacologico delle allergie alimentari nei neonati è prescritto molto raramente. L'assunzione di farmaci è garantita quando ci sono eruzioni cutanee e segni di avvelenamento. Tutti i farmaci devono essere utilizzati solo in consultazione con il medico e rispettare rigorosamente il dosaggio indicato in modo da evitare ulteriori complicazioni.

Gruppo di drogaScopo della destinazioneNome delle medicine
AntistaminiciPer le allergie nei bambini, è prescritto per uso orale (goccia) e locale (unguento). Ridurre l'infiammazione, eliminare le manifestazioni cutanee, bloccare le istamine, di conseguenza, le reazioni allergiche vengono soppresse.
  • Zirtek;
  • Fenistil;
  • Diazolin.
adsorbentiRimuovi le tossine dal corpo.
  • Enterosgel;
  • Smecta;
  • Polypefan;
  • Polysorb.
Droghe carminativeElimina flatulenza, gonfiore. Allevia le coliche.
  • Espumisan
  • Plantex.
enzimiMigliorare la digestione.
  • Creonte
  • Micrazim.
Farmaci ormonaliIndicato per gravi allergie (ad es. Shock anafilattico) per cure di emergenza..
  • desametasone;
  • idrocortisone;
  • prednisone.

Rimedi popolari

I rimedi popolari possono anche essere usati solo previo accordo con un medico. Per sbarazzarsi di eruzioni cutanee e prurito, i bagni con decotti di erbe (celidonia, camomilla, spago, corteccia di quercia) aiutano efficacemente. L'infuso finito viene versato nell'acqua e il bambino viene immerso in esso.

Per le eruzioni cutanee, i bagni con brodo di camomilla sono efficaci

Se il bambino è molto capriccioso e non dorme bene, aggiungi alcune gocce di valeriana o erba madre al bagno. Ricette popolari per preparati a base di erbe per allergie nei bambini:

ComposizioneMetodo di cotturaModalità di applicazione
  • radici di tarassaco e bardana;
  • radice di liquirizia;
  • finocchio.
Mescola 1 cucchiaino. ogni componente, versare 500 ml di acqua bollente, lasciare per 12 ore.Dentro per 2 cucchiai. l prima di mangiare.
  • seta di mais;
  • salvia;
  • piantaggine;
  • frutta di ontano.
1 cucchiaio. l raccolta per 1 cucchiaio. acqua bollente, fai bollire un po 'e lascia raffreddare.Dentro per 1 cucchiaino. 4 volte al giorno prima dei pasti.
  • successione;
  • ortica;
  • menta;
  • radice di valeriana e calamo.
250 g della miscela versare 4 l di acqua bollente, lasciare per 1 ora.Diluire in acqua calda per fare il bagno al bambino.

Altre raccomandazioni

Se per qualche motivo l'allattamento al seno non è possibile, quindi acquistare formule per bambini adattate (Nutrilon, Frisopen, Prehistimil).

Con le allergie alimentari, è necessario seguire una dieta speciale per qualche tempo. Il medico ti aiuterà a scegliere il menu giusto per un recupero rapido ed efficace del corpo.

Elimina l'allergene dalla tua dieta quotidiana per un po '. Prova a cucinare i tuoi alimenti per bambini. Tieni traccia della durata di conservazione dei prodotti acquistati nel negozio..

Prevenzione delle allergie nei bambini

Per prevenire le allergie alimentari nel bambino, i genitori dovrebbero introdurre correttamente nuovi alimenti nella dieta. Per la prima volta dare un cucchiaino di purea di verdure e osservare le condizioni del bambino per diversi giorni.

Se compaiono segni di una reazione allergica, l'allergene viene escluso dalla dieta principale per 1-2 mesi. In assenza di irritazione, la dose viene gradualmente aumentata. Ogni nuovo prodotto (succo, biscotti, purea di frutta) viene introdotto in modo simile..

Potrebbe esserci un'allergia al cavolfiore e come trattarla? Caratteristiche di prendere una verdura alla prima alimentazione

L'allergia al cavolfiore nei neonati non si manifesta spesso, poiché questo prodotto è considerato ipoallergenico. La causa della reazione negativa è l'alimentazione precoce, una predisposizione genetica alla malattia o ai pesticidi utilizzati nella lotta contro i parassiti degli insetti. I sintomi delle allergie si verificano durante il giorno sotto forma di eruzioni cutanee, prurito e gonfiore del viso.

Può esserci una reazione allergica a una verdura??

Nonostante le proprietà ipoallergeniche, il cavolfiore in grandi quantità può causare una reazione negativa del corpo. Nei neonati, il sistema immunitario non è ancora completamente formato, quindi i nuovi prodotti nella dieta possono causare una reazione negativa..

La composizione del cavolo comprende composti attivi che, quando rilasciati nel sangue, causano la produzione di anticorpi specifici. Le immunoglobuline attaccano i nutrienti perché sono classificate come una minaccia per il corpo del bambino.

È un allergene o no?

Il cavolfiore contiene chitinasi, che sono enzimi attivi. Contribuiscono alla decomposizione della chitina a causa delle sue proprietà litiche. Queste sostanze si trovano nello stelo e nell'apparato radicale della pianta..

L'elevata attività degli enzimi può causare una reazione allergica: il corpo non identifica le chitinasi come composti sicuri, motivo per cui il sistema immunitario inizia a produrre anticorpi specifici. Oltre alle chitinasi, il cavolfiore contiene una grande quantità di proteine ​​vegetali. Le catene di amminoacidi resistenti al calore non si rompono anche durante l'ebollizione di una verdura.

Se il cibo viene introdotto troppo presto, il sistema digestivo del bambino non sarà in grado di digerirlo. Il tratto gastrointestinale si romperà e assorbirà le proteine ​​contenute nel cavolo solo all'età di più di 4 mesi. Fino a questo momento, le mucose degli organi digestivi rimangono sensibili..

Se le proteine ​​vegetali entrano nello stomaco, inizia l'irritazione, a causa della quale si sviluppano disturbi dispeptici.

Una reazione allergica causata dalle chitinasi maschera la carenza enzimatica e la disfunzione intestinale. Pertanto, con una reazione negativa del corpo del bambino al cavolfiore, è necessario controllare lo stato del suo sistema digestivo.

Perché potrebbe esserci una manifestazione negativa?

Una reazione negativa si sviluppa nei seguenti casi:

  1. Genitori o parenti sono allergici. In questo caso, il bambino ha il rischio di sviluppare una malattia ereditaria. Se la madre ha un'allergia al cavolfiore, gli anticorpi sviluppati in risposta possono entrare nel corpo del bambino attraverso il latte materno.
  2. L'impatto di fattori interni ed esterni. Lo stress da movimento, lividi, malattie infettive, un cambiamento nella dieta e persino la colica intestinale mettono a dura prova il corpo. Il risultato è una risposta immunitaria negativa.
  3. Introduzione precoce del cavolfiore come prima alimentazione. Il bambino è caratterizzato da un sistema immunitario non formato. Riceve parte degli anticorpi insieme al latte materno. Le cellule immunocompetenti sono in grado di rispondere inadeguatamente ai principi attivi che entrano nel flusso sanguigno dal cibo digerito. Per evitare lo sviluppo di allergie, è necessario introdurre lentamente alimenti complementari.
  4. Nutriente di cavolo importato o in serra, che contiene allergeni. Quando si coltiva una verdura, i nitrati potrebbero essere aggiunti al terreno, spruzzati con insetticidi o droghe.

Un'alta concentrazione di sostanze chimiche provoca intossicazione nel corpo del bambino, motivo per cui viene interrotto il lavoro di tutti gli organi e sistemi interni. Può causare allergie..

In rari casi, un'allergia può svilupparsi sullo sfondo di una malattia infettiva. Virus e batteri patogeni indeboliscono l'immunità dei bambini, quindi spesso c'è una reazione negativa del corpo a un cambiamento nella dieta.

Sintomi

Il quadro clinico dell'allergia alimentare al cavolfiore si manifesta sotto forma dei seguenti sintomi:

  1. Le labbra, la lingua e la pelle del viso sono coperte di eruzioni cutanee, gonfiore, si avverte un leggero formicolio dovuto all'irritazione dei nervi.
  2. Macchie rosse e un'eruzione cutanea si sono diffuse in tutto il corpo, accompagnate da un forte prurito.
  3. Aumento della lacrimazione, secrezione acquosa dal naso.
  4. Nei neonati c'è una violazione del tratto gastrointestinale:
    • diarrea;
    • aumento della formazione di gas;
    • gonfiore;
    • feci ecologiche.
  5. Infiammazione della mucosa degli occhi e del naso.
  6. Broncospasmo, insufficienza respiratoria, tosse ed esalazioni rauche.
  7. Triangolo nasolabiale blu.
  8. Nei casi più gravi, c'è edema di Quincke, shock anafilattico, angioedema dell'intestino.

Nei neonati, si verificano eruzioni cutanee in punti di pieghe, dove si osserva sudorazione profusa. In rari casi, gli arti si gonfiano, la temperatura corporea aumenta. A causa del disagio nel corpo del bambino, lo stress si sviluppa, il bambino rifiuta di mangiare, è molto cattivo e non dorme bene.

Quanto tempo dopo l'uso si nota nei neonati?

Dopo aver applicato il cavolfiore, dovresti aspettare circa 24 ore prima di dargli una nuova porzione di verdura. Durante questo periodo, possono comparire sintomi di allergia:

  • Innanzitutto, si verificano eruzioni cutanee sul viso, dopo la diffusione in tutto il corpo.
  • Gonfiore del viso nelle palpebre, nelle labbra e nel naso.
  • Il bambino piange costantemente.

Per garantire lo sviluppo di un'allergia al cavolfiore, è necessario rimuoverlo dalla dieta della madre e del bambino. Si raccomanda inoltre ai genitori di superare anche i test allergologici.

Come trattare un bambino?

Con lo sviluppo di allergie acute nei neonati, è necessario un trattamento complesso con farmaci che neutralizzano i potenziali allergeni e hanno un effetto sedativo sul sistema immunitario. Parallelamente alla terapia farmacologica, viene prescritta una dieta ipoallergenica speciale per la madre e il bambino, tenendo conto delle caratteristiche individuali della persona.

Se la causa dell'allergia è una malattia congenita o cronica, viene inoltre prescritto un trattamento per eliminarla. Quando i sintomi sono lievi e non rappresentano una minaccia per la vita del bambino, i medici cercano di non prescrivere un trattamento con potenti medicinali.

Gli antistaminici possono dare effetti collaterali che influenzano negativamente le condizioni del corpo. Il bambino diventa:

Con segni pronunciati di allergia, viene prescritto il trattamento con i seguenti gruppi di farmaci:

  1. Mezzi per uso esterno: Sinaflan e Lokoid. Unguenti e creme hanno effetti antinfiammatori e sedativi. Allevia il gonfiore e l'irritazione della pelle, elimina arrossamenti, eruzioni cutanee e prurito.
  2. Antistaminici: Tavegil e Suprastin per bambini. Non è possibile acquistare farmaci per bambini per adulti che sono caratterizzati da un alto dosaggio di sostanze attive e che possono danneggiare il bambino.

I farmaci riducono la produzione di anticorpi specifici, alleviano l'infiammazione e normalizzano il metabolismo. Parallelamente, neutralizzano i potenziali allergeni..

Per fornire assistenza medica di emergenza, i medici hanno il diritto di utilizzare farmaci ormonali come prednisone e idrocortisone. Hanno un forte effetto a breve termine per diversi minuti. Tali medicinali sono usati per:

  • Edema di Quincke;
  • shock anafilattico;
  • angioedema degli organi interni.

È severamente vietato somministrare farmaci a un bambino da solo. Un dosaggio errato può peggiorare le condizioni del corpo..

Un pediatra o un allergologo dovrebbero monitorare l'assunzione di farmaci. I medici prescrivono un dosaggio di farmaci in base all'età e al peso corporeo del bambino, alla gravità dei sintomi e al tipo di allergene. Durante il trattamento della reazione allergica della madre, è necessario tenere un diario alimentare per se stessa e il bambino.

Allo stesso tempo, durante l'alimentazione, dovrebbe osservare la reazione e il comportamento del bambino. Ogni nuovo prodotto dovrebbe essere introdotto gradualmente, solo dopo la normale assimilazione di quello precedente. I cambiamenti nella dieta che sono troppo veloci possono causare stress nel corpo del bambino..

Come proteggere i bambini?

Per prevenire il verificarsi di una reazione allergica, è necessario rispettare alcune regole:

  1. Non dare a tuo figlio più di 2 prodotti contemporaneamente durante la prima poppata. Se si verifica una reazione immunitaria negativa, sarà difficile determinare la causa. Se esposti a più allergeni contemporaneamente, i sintomi possono diventare più pronunciati.
  2. Se la madre sta allattando, deve seguire una dieta. Le sostanze attive contenute nei prodotti consumati da una donna passano nel latte materno. Se ingeriti, possono causare allergie. Il sistema immunitario dei bambini non è stato ancora rafforzato, quindi risponde attivamente a eventuali potenziali allergeni..
  3. Una donna dovrebbe acquistare prodotti solo nei negozi certificati. Dovrebbero essere preferiti cibi freschi che sono stati riposti sullo scaffale per non più di 2 giorni. L'opzione migliore è considerata la frutta e la verdura coltivate in modo indipendente nel cottage estivo, perché certamente non contengono pesticidi pericolosi e altri prodotti chimici.

Le grandi aziende aggiungono specificamente sostanze sintetiche ai prodotti per aumentare la shelf life e migliorarne l'aspetto.

Nel caso in cui uno o entrambi i genitori siano allergici, il bambino deve essere regolarmente mostrato a un allergologo. Il medico monitorerà il corso del processo patologico, prescriverà i farmaci necessari e insegnerà in tempo a fornire assistenza medica per lo sviluppo di shock anafilattico.

L'allergia al cavolfiore in un bambino si verifica nella maggior parte dei casi a causa dell'introduzione di alimenti complementari troppo presto. Le infiorescenze della pianta contengono una proteina che non viene digerita nel corpo di una persona di età inferiore ai 4 mesi.

Una reazione negativa del sistema immunitario si sviluppa a causa del contenuto di chitinasi nel cavolo. L'elevata attività di questi enzimi è percepita dal corpo del bambino come una minaccia, quindi gli anticorpi vengono rilasciati nel flusso sanguigno per eliminarli.

Se trovi un errore, seleziona un pezzo di testo e premi Ctrl + Invio.

I motivi per cui un'allergia al cavolfiore appare in un bambino di 6-7 mesi, il suo trattamento e i sintomi

Le reazioni allergiche al cavolo sono considerate un evento abbastanza raro, ma le loro conseguenze possono essere abbastanza serie. Inoltre, un'allergia può verificarsi sia immediatamente dopo aver mangiato una verdura, sia dopo un po '. Fondamentalmente, l'intolleranza alimentare nei bambini nasce proprio dalle alghe, che è dovuta all'alto contenuto di iodio nella sua composizione. Inoltre, possono verificarsi allergie nei bambini di età inferiore ai 3 anni e in alcuni tipi di cavolfiore..

E l'allergia al cavolfiore in un bambino di 6-7 mesi per la prima volta: cause

Potrebbe esserci un'allergia al cavolo? Sicuro. E si verifica nei bambini per tali motivi:

A causa dell'assunzione di anticorpi nel bambino attraverso il latte materno durante l'allattamento.

Nei primi giorni dopo l'introduzione di alimenti complementari nella dieta di un bambino.

In relazione all'età del bambino.

Come risultato della predisposizione genetica.

Superamento della dose consentita di allergene.

Ipersensibilità della mucosa gastrointestinale.

L'impatto negativo della microflora patogena e patogena nell'intestino.

Indebolimento delle difese immunitarie del corpo.

Sensibilità individuale ai prodotti chimici utilizzati per la lavorazione del cavolo durante la coltivazione.

Insieme a questo, in questo vegetale sono presenti le chitinasi, un enzima che accelera il processo di decomposizione della chitina. Questo enzima può causare allergie. Si trova principalmente nello stelo e nella radice del cavolo.

Inoltre, nei bambini possono verificarsi reazioni allergiche a questo vegetale a causa della grande quantità di proteine ​​che non viene assorbita dal corpo del bambino. Nel periodo fino a 4 mesi, lo stomaco del bambino non è semplicemente in grado di digerire le proteine ​​del cavolo. Ecco perché tale immunità si manifesta sotto forma di allergia..

Sintomi nei bambini di età inferiore a un anno

I segni di intolleranza alimentare al cavolo sono quasi identici ai sintomi di altri tipi di allergie. Tuttavia, i sintomi più caratteristici sono:

Sensazione di lieve sensazione di formicolio su labbra, lingua e pelle del viso.

La comparsa di una piccola eruzione cutanea sulla pelle, che è accompagnata da prurito intollerabile.

Il gonfiore può apparire sulla pelle del viso..

Abbastanza spesso, nei bambini, inizia la disfunzione intestinale, che si manifesta sotto forma di diarrea e altri disturbi gastrointestinali.

Nei casi più gravi, può verificarsi broncospasmo, che porta a una violazione della normale funzione del sistema respiratorio.

Le complicanze più gravi sono l'orticaria gigante e l'edema di Quincke..

Inoltre, un'allergia al cavolo può causare shock anafilattico. Inoltre, in caso di tale condizione, è necessario chiamare immediatamente le cure mediche di emergenza.

Pertanto, se dopo aver mangiato il cavolo il bambino ha sintomi come problemi respiratori, comparsa di arrossamento nel naso e nelle labbra, una caratteristica raucedine, è necessario interrompere immediatamente l'alimentazione e chiamare un'ambulanza, poiché il ritardo può avere conseguenze fatali e finire con la morte il risultato.

Trattamento

In caso di reazioni allergiche al cavolo, è necessario iniziare un trattamento completo. Tale terapia è associata alla limitazione dell'assunzione di allergeni nel corpo e alla loro neutralizzazione:

A un paziente viene somministrata una dieta ipoallergenica speciale, tenendo conto delle caratteristiche individuali del suo corpo. In particolare, questa regola dovrebbe essere seguita in caso di allergie nel bambino.

Abbastanza spesso, una malattia cronica o una patologia congenita possono diventare la causa di una reazione allergica. Pertanto, devono essere prese misure tempestive per trattare le malattie somatiche..

Quando un bambino mostra segni di intolleranza alimentare al cavolo, che si manifesta sotto forma di eruzione cutanea, desquamazione della pelle o prurito, gli vengono prescritti medicinali locali. Tali droghe locali includono tutti i tipi di unguenti e creme come Sinaflan, Lokaida e molti altri.

Oltre all'uso di farmaci esterni che aiutano a localizzare ed eliminare le eruzioni cutanee, vengono anche prescritti antistaminici come Tavegil, Suprastin e altri..

Va tenuto presente che durante l'assunzione di antistaminici, i bambini di solito manifestano varie reazioni avverse, come sonnolenza, letargia e perdita di coordinazione dei movimenti.

Se l'allergia è causata da alimenti complementari, il pediatra, l'allergologo e il dermatologo nominano il dosaggio e la frequenza di assunzione diretta del farmaco.

Quando si verificano manifestazioni tossiche di natura generale, vengono generalmente prescritti enterosorbenti come carbone attivo, Polypefan e altri farmaci simili. Tali prodotti purificano il corpo dalle tossine e accelerano il processo di guarigione..

Va notato che nel caso in cui siano necessarie cure mediche di emergenza, di norma vengono prescritti ormoni come prednisolone e idrocortisone. Hanno un effetto a breve termine e sono prescritti tenendo conto delle caratteristiche individuali del corpo..

Allergia al cavolfiore: cause e metodi di controllo

L'allergia al cavolfiore è uno dei tipi più rari di allergie alimentari. Si consiglia di introdurre questo cavolo come prima alimentazione per i neonati. Ma una reazione allergica può seguire quasi tutti i prodotti, anche ipoallergenici come il cavolfiore.

Cause di allergia al cavolfiore

Ad oggi, si ritiene che due frazioni ottenute dal cavolo possano essere considerate un allergene:

  • proteina di trasferimento lipidico resistente al calore;
  • chitinasi - enzimi con qualità chitinolitiche (dissoluzione della chitina).

In oltre l'85% dei casi, è la proteina che provoca una reazione eccessiva del sistema immunitario. Percepisce questa proteina come una potenziale minaccia e sintetizza antigeni ad essa. I fattori che contribuiscono all'allergia sono:

  • predisposizione genetica;
  • l'uso di una grande quantità di prodotto;
  • per un bambino - questa potrebbe essere una prima introduzione di alimenti complementari;
  • violazione della biocinosi intestinale;
  • malattie infiammatorie dell'apparato digerente.

In questo caso, anche se il paziente è sicuro che questo o quel prodotto abbia causato un'allergia, vale la pena contattare uno specialista (allergologo). Tale reazione spesso maschera il deficit enzimatico e la disfunzione intestinale. Inoltre, come l'allergene può essere percepito non dal prodotto stesso, ma dai fertilizzanti chimici in esso contenuti in quantità eccessive o dalle sostanze utilizzate dal cavolfiore per trattare i parassiti.

Segni di patologia

L'allergia al cavolfiore può manifestarsi sotto forma di sintomi della pelle, come spesso accade nei neonati, sintomi respiratori e disturbi del tratto gastrointestinale, e questa reazione non è rara anche nei bambini piccoli. Le manifestazioni più tipiche di allergie:

  • prurito al palato, formicolio della lingua, labbra, viso;
  • arrossamento della pelle, eruzione cutanea (di solito nella parte posteriore, nei bambini sulle guance);
  • il prurito della pelle è molto forte, insopportabile.

Le allergie alimentari spesso assumono la forma di orticaria (orticaria), nei casi più gravi, possono trasformarsi in angioedema e provocare anafilassi. In uno stato non trattato, una forma di pelle a lungo termine di una reazione allergica può trasformarsi in eczema..

Più spesso nei bambini, meno spesso negli adulti, le allergie alimentari sono accompagnate da disturbi digestivi, diarrea, flatulenza. A volte, sebbene meno frequentemente della forma della pelle, l'allergia alimentare si manifesta con congiuntivite, rinite e broncospasmo.

Diagnostica

Il fatto di allergia può essere stabilito sulla base dei sintomi e confermato da un esame del sangue. Un cambiamento nella formula del sangue, la comparsa di IgE specifiche in esso e un aumento del livello di istamina indicano lo sviluppo di una reazione di tipo allergico. Dopo aver interrotto i segni acuti di un'allergia, è possibile identificare l'allergene utilizzando test provocatori, test cutanei e metodi diagnostici di laboratorio..

Trattamento

Al momento non esistono metodi efficaci per il trattamento delle allergie al 100%. Il modo principale per aiutare una persona allergica che soffre di un'allergia alimentare è rimuovere l'allergene dal suo menu..

Il prossimo punto importante è aderire a una dieta ipoallergenica per qualche tempo. Cioè, per eliminare dalla dieta qualsiasi prodotto che con un alto grado di probabilità possa essere percepito come un allergene (verdure rosse, uova, prodotti contenenti fave di cacao, agrumi, frutti rossi). Gli adulti hanno la possibilità di rinunciare all'alcol, marinate, sottaceti e piatti affumicati per un po '. Il cibo preparato per una persona con una iper-reazione al cibo dovrebbe essere delicato:

Ciò eviterà l'irritazione intestinale e aumenterà i sintomi spiacevoli. Se il deficit enzimatico, la disbiosi (disbiosi) e la colite vengono eliminati insieme alle allergie, è necessario trattare la malattia di base. In questo caso, vengono prescritti probiotici o farmaci simbiotici (Maxilak, Linneks). E preparati enzimatici (Creonte, Panzinorm).

Per fermare i sintomi delle allergie, vengono utilizzati diversi gruppi di farmaci:

  • antistaminici (uso generale e locale);
  • enterosorbents;
  • ormoni (GCS) sono prescritti in casi gravi.
  • decongestionanti e vasocostrittori per rinite e congiuntivite.

Con una lieve reazione cutanea, possono essere sufficienti rimedi locali (Fenistil in forma di gel). Nei casi più gravi, vengono prescritti corticosteroidi topici (Sinaflan, Celestoderm). È meglio usare carbone non attivato come agenti assorbenti, ma farmaci che possono assorbire le tossine dai capillari della mucosa del rivestimento intestinale (Enterosgel).

Se i sintomi di una reazione allergica disturbano a lungo, prescrivere antistaminici generali (gocce di fenistil, sciroppo di Erius o compresse, compresse di Zodak, compresse di Suprastin, iniezioni).

Con lo sviluppo di angioedema, broncospasmo, anafilassi, il paziente ha bisogno di cure di emergenza. L'ambulanza deve essere chiamata per certo. Perché potrebbe essere necessaria una tracheotomia, altrimenti il ​​paziente morirà. Con lo sviluppo di condizioni di emergenza, una forma iniettabile di agenti ormonali (desametasone, prednisolone) viene utilizzata in grandi dosi. Applicare broncodilatatori (Eufillin) e diuretici (Furosemide). L'adrenalina è meno comunemente usata..

Quando si fornisce il primo soccorso, è necessario ricordare che per qualsiasi farmaco ci sono limiti di età. Non tutti i medicinali possono essere somministrati ai bambini, in particolare il primo anno di vita. E anche i farmaci autorizzati danno in base all'età del paziente.

Prevenzione

Sfortunatamente, è impossibile prevedere in anticipo quale prodotto verrà percepito dall'organismo come allergene. Per quanto riguarda i bambini, devono essere nutriti in base all'età, non superando le quantità raccomandate, un prodotto alla volta.

Se sei allergico a un prodotto della famiglia dei cavoli (broccoli, cavolfiori, cavoletti di Bruxelles, cavoli, ravanelli o colza), è possibile un'allergia crociata. Questo è raro, ma questa possibilità non può essere esclusa. E quando si dà a un bambino un prodotto di questa famiglia, è necessario prestare particolare attenzione.

Se la casa è allergica, indipendentemente dalla forma della reazione allergica in casa, è necessario osservare una pulizia speciale. Più spesso fai la pulizia a umido, non raccogliere i collettori di polvere (peluche, baldacchini pesanti).

Cosa fare se il cibo è allergico

Una reazione allergica agli alimenti complementari è un problema che molti genitori di neonati affrontano. Perché appare e cosa fare in questo caso?

Perché c'è una reazione allergica all'introduzione di alimenti complementari?

Il tuo bambino sta crescendo e arriva un momento in cui è il momento di provare cibo comune oltre al latte della mamma. La maggior parte degli esperti ritiene che sia necessario iniziare a introdurre i primi alimenti complementari a sei mesi, per i bambini che si nutrono artificialmente - un po 'prima. Di solito a questa età, il sistema digestivo è pronto per iniziare a percepire ed elaborare non solo latte materno o miscele speciali, ma anche altri alimenti. Ma può rivelarsi che gli enzimi necessari nello stomaco e nell'intestino del tuo bambino non sono sufficienti e non riescono ancora a far fronte al nuovo compito. Le particelle di cibo non spaccate entrano nel flusso sanguigno e si verifica una reazione: un'allergia con l'introduzione di alimenti complementari.

Perché alcuni bambini hanno una tale reazione, mentre altri no:

  • tutti i bambini sono diversi e sei mesi è l'età approssimativa dell'introduzione di alimenti complementari. Quando il bambino è indebolito, malato o recentemente ammalato, se i suoi denti vengono tagliati proprio in questo momento, è meglio aspettare con esca. In ogni caso, prima di presentare la prima esca, consultare un pediatra;
  • la predisposizione alle allergie è ereditaria. Se i genitori sono allergici, aumenta il rischio per il bambino;
  • le allergie possono verificarsi se l'esca stessa viene scelta in modo improprio o troppo.

Introduzione di alimenti complementari: le regole principali

È impossibile garantire che il bambino non abbia mai un'allergia e non importa quale, ma minimizzare il rischio è abbastanza.

Cosa è importante sapere:

  • per la prima alimentazione vengono scelti prodotti a basso contenuto allergenico. Per i bambini con basso peso corporeo, che spesso hanno la diarrea, si consigliano cereali senza glutine: grano saraceno, mais o riso. Fai attenzione al riso, può causare stitichezza (a volte il brodo di riso è raccomandato ai bambini come rimedio per la diarrea). È meglio per un bambino provare la farina d'avena e il porridge di semola dopo un anno. Il porridge è cotto senza latte, sale e zucchero. Puoi aggiungere latte artificiale o latte materno. Se il bambino è in sovrappeso o con costipazione frequente, le passate di verdure di zucchine, cavolfiori o broccoli sono adatte per la prima poppata;
  • dopo che il bambino è abituato alla prima poppata, può ricevere succhi di frutta diluiti e purè di patate. I frutti bianchi, verdi e gialli causano allergie meno spesso;
  • la purea di carne viene introdotta nella dieta del bambino da 7 a 8 mesi. L'opzione migliore è un tacchino o un coniglio;
  • Si consiglia ai bambini di provare pesce, pollo, uova dopo un anno. Dolci: più tardi, meglio è:
  • l'esca dovrebbe essere data a sua volta, non più di una. Inizia con un quarto di cucchiaino, se tutto è in ordine - aumenta la quantità. Inizia il prossimo "esperimento" non prima di una settimana: lascia che il bambino si abitui;
  • Se il bambino è allergico ai cibi complementari, non dargli questo prodotto per almeno un mese e rimandare l'introduzione del prossimo per una settimana;
  • È preferibile dare al bambino alimenti complementari al mattino, quindi è più facile monitorare se tutto è in ordine e, se necessario, rispondere più rapidamente a qualsiasi problema;
  • L'alimentazione per i bambini fino a un anno è solo un'aggiunta al latte materno. Pertanto, è importante per una madre che allatta monitorare la propria dieta, non mangiare cibi allergenici;
  • Tieni un diario alimentare con tuo e tuo figlio. Registra in dettaglio cosa e quando si sono mangiati, cosa hanno dato al bambino. Se si verifica un'allergia o un disturbo digestivo nei neonati, il Diario aiuterà a identificare la causa. Questo è importante, poiché i test cutanei di solito non vengono eseguiti per i bambini di età inferiore a un anno;
  • Se il bambino rifiuta di nutrirsi, non nutrirlo forzatamente, ma non arretrare: imparare a "mangiare, non bere dal capezzolo" nel tempo è molto importante per il bambino, e non solo per il suo sistema digestivo, ma anche per la corretta formazione delle mascelle, lo sviluppo del linguaggio eccetera.

Come è un'allergia ai cibi complementari nei neonati

Allergia nutrizionale - cibo. Può manifestarsi come segue:

  • arrossamento, eruzione cutanea, pelle ruvida. Molto spesso sulle guance, sulle pieghe interne dei gomiti e delle ginocchia, sui glutei e sullo stomaco. La pelle colpita prude, il bambino diventa irrequieto.
  • rigurgito frequente, non solo subito dopo aver mangiato, ma anche dopo molto tempo;
  • gonfiore e dolore addominale, cambiamenti nella concentrazione delle feci - costipazione o, al contrario, diarrea con schiuma o macchie verdastre. Questa reazione ai sintomi è simile alla disbiosi: solo il medico determinerà la causa esatta;
  • le mucose possono anche rispondere ad alimenti complementari: lacrime scorrono, inizia la tosse o il naso che cola. Se gli occhi, il collo, il viso del bambino sono gonfi, è difficile per lui respirare: è molto pericoloso, chiama immediatamente un'ambulanza.

Molto spesso, nei neonati è una reazione cutanea.

Che aspetto ha un'allergia agli alimenti complementari:

Cosa fare se si è allergici ai cibi complementari

Se un nuovo alimento ha causato un'allergia, rinuncialo per almeno un mese e non inserire i successivi alimenti complementari per una settimana..

Assicurati di consultare un medico. L'allergia è una cosa insidiosa, può, una volta che attraversa il corpo, espandere il campo di attività e devi affrontarlo professionalmente.

Si ritiene che un'allergia agli alimenti complementari nei neonati sia un fenomeno temporaneo. Il bambino crescerà e tutto passerà da solo. Questo è solo parzialmente vero. La reazione a determinati allergeni può rimanere per sempre con il bambino. Inoltre, qui e ora è necessario un aiuto. Pertanto, eventuali disturbi del bambino dovrebbero essere presi sul serio e assicurati di consultare gli specialisti. Per dare una risposta completa alla domanda su cosa fare se appare un'allergia e solo un pediatra o un allergologo-immunologo può prescrivere un trattamento.

Come è un'allergia al cavolfiore nei neonati: trattamento e raccomandazioni

Esistono diversi tipi di allergie, tra cui il cibo è separato in un gruppo separato. Sintomi spiacevoli possono essere causati da cibi diversi, solitamente ricchi di proteine ​​o considerati esotici per una particolare area. Il cavolfiore ha un basso grado di allergenicità, ma è ancora possibile una reazione negativa a questo vegetale.

L'allergia, come termine, apparve nel 1906. È stato messo in evidenza dal pediatra di Vienna Clemens von Pike. Ha notato che il polline delle piante e il cibo possono causare le reazioni più diverse nell'uomo: eruzione cutanea, lacrimazione, edema laringeo, naso che cola.

Durante la scoperta di allergie e fino ad oggi, gli scienziati hanno imparato a identificare un allergene, prevenire una reazione, trattare manifestazioni, nominare più di 300 mila tipi di allergeni. Ma è impossibile curare completamente questa malattia. Nel frattempo, il 40% della popolazione totale della Terra soffre regolarmente di tutti i tipi di specie..

Interessante! L'allergene più insolito, oltre a quelli impensabili come l'acqua e la luce, è una persona. Un caso del genere è stato registrato nel Regno Unito. Un giovane bacia e tocca la sua stessa ragazza, macchia e prude.

Qualunque sia la causa dell'allergia, il meccanismo di reazione è sempre lo stesso. Secondo gli scienziati, le allergie sono piuttosto chiamate non una malattia, ma un sistema di sintomi e condizioni. Tutto il corpo reagisce in modo ostile a quegli elementi dell'ambiente e ai prodotti che sono sicuri.

Il meccanismo include i seguenti passaggi:

  1. Immunitario: la formazione di anticorpi. L'immunità si sta preparando a gestire gli allergeni in arrivo. Se scompaiono prima della fine di questa fase, la sensibilizzazione non si verifica..
  2. Patochimico - un allergene si combina con immunoglobulina sulla superficie dei mastociti. L'istamina viene rilasciata.
  3. Patofisico: il corpo reagisce con tutti i tipi di reazioni allergiche all'ingresso delle cellule di istamina nel sangue.

Tra gli allergeni più comuni ci sono pesce, agrumi, latte, uova e frutti di mare. Tuttavia, la reazione può essere su prodotti considerati ipoallergenici..

Specificità

Il cavolo, nonostante sia un prodotto che fa parte della prima alimentazione dei lattanti e di un ortaggio dietetico, può causare manifestazioni allergiche. Le loro cause nei componenti costituenti:

  • proteina resistente al calore - trasporta lipidi;
  • le chitinasi sono enzimi proteici che dissolvono la chitina.

Le allergie al cavolfiore contribuiscono alle malattie dell'apparato digerente, all'alimentazione precoce, ai disturbi della flora batterica dell'intestino, alla predisposizione genetica, al consumo eccessivo del prodotto.

Manifestazioni della reazione in un bambino:

  • eruzioni cutanee, formicolio e bruciore al palato, lingua, guance, prurito cutaneo molto grave (negli adulti e nei bambini);
  • diarrea, flatulenza, dolore all'addome (principalmente nei bambini);
  • raramente congiuntivite, broncospasmo e rinite;
  • casi gravi di orticaria si manifestano in shock angioedema e anafilassi.

Importante! Lo sviluppo di shock angioneurotico e anafilassi porta a edema del tratto respiratorio e un possibile arresto respiratorio fino alla morte. Le eruzioni cutanee possono essere l'inizio dell'eczema.

La diagnosi di questo tipo di allergia si verifica dopo che i sintomi acuti sono stati interrotti dagli esami del sangue per rilevare la proteina lgE.

Caratteristiche degli alimenti complementari

I primi alimenti complementari su consiglio dei pediatri, molte madri iniziano con purè di patate da verdure ipoallergeniche. Questi includono il cavolfiore.

Segni della malattia

Il cavolo è ricco di vitamine, facilmente digeribile, ma può causare manifestazioni spiacevoli. Ecco i sintomi della reazione nel bambino:

  • arrossamento della pelle, specialmente nei punti di pieghe e pieghe;
  • gonfiore delle braccia e delle gambe;
  • abbondante scarico acquoso dal naso e dagli occhi;
  • tosse, a volte con respiro sibilante;
  • febbre;
  • feci copiose;
  • eruttazione;
  • flatulenza.

Il bambino è ansioso, dorme male. In caso di sintomi anche lievi, consultare un medico. Prescriverà i farmaci necessari in base all'età.

Regole di introduzione

Per prevenire forti manifestazioni della reazione al cavolfiore nei neonati, è necessario osservare le seguenti regole:

  1. La prima porzione di un nuovo prodotto - non più di 0,5 cucchiaini.
  2. Dopo un input settimanale di una verdura, viene introdotto quanto segue. Non possono essere mescolati. Il sistema digestivo del bambino deve avere il tempo di adattarsi a un nuovo prodotto.
  3. L'alimentazione complementare dovrebbe iniziare non prima di 4,5-5 mesi.

Meno allergeni in casa - animali domestici, peluche, fiori - minori sono le possibilità di reazione a cibi a basso contenuto allergenico, tra cui il cavolfiore.

Trattamento

È impossibile curare completamente un'allergia, è possibile solo bloccarne i sintomi. Per cominciare, dovresti escludere il consumo di cavolfiore in qualsiasi forma (per i bambini - alimenti complementari sotto forma di purè di patate). È importante seguire una dieta a basso contenuto allergenico per non provocare un nuovo attacco.

Farmaco

Gli adulti dovrebbero abbandonare le bevande alcoliche, i piatti salati, piccanti e in salamoia per escludere l'irritazione intestinale. Parallelamente, la microflora intestinale deve essere ripristinata con Linex, Maxilac, Creon e altri farmaci.

Successivamente, gli antistaminici vengono presi sotto forma di gel e gocce (Zodak, Fenistil, Suprastin). Gocce e sciroppi vengono utilizzati in cambio.

Nel caso di una grave forma di allergia, vengono prescritti ormoni Sinaflan o Celestoderm. Il carbone attivo e Enterosgel sono usati come assorbenti per l'intestino..

Se la respirazione è difficile e si sviluppa uno shock anafilattico, viene immediatamente chiamata un'ambulanza e vengono iniettate grandi quantità di prednisolone o desametasone. Forse l'uso di Eufillin per alleviare lo spasmo bronchiale e Furosemide (effetto diuretico).

Importante! Tutti i farmaci per il trattamento delle allergie sono prescritti da un allergologo o un pediatra. L'automedicazione è pericolosa!

Rimedi popolari

I rimedi popolari nel trattamento delle allergie al cavolfiore sono usati sotto forma di bagni e lozioni per alleviare il prurito: 2 cucchiai. 200 ml di acqua bollente vengono versati in margherite o in serie e infusi per 30 minuti. Il brodo viene diluito con acqua in un bagno o in un bagnetto. Invece di fare un bagno, le aree interessate vengono talvolta trattate con un tessuto inumidito con liquido..

Come misura preventiva, dovresti rifiutare di usare il cavolfiore per le persone che hanno una reazione a qualsiasi tipo di cavolo. Se le allergie si verificano raramente, è necessario limitare la quantità di consumo di verdure.

raccomandazioni

L'allergia al cavolfiore è piuttosto rara, ma esiste e richiede misure preventive e terapeutiche. Per evitarlo, sono adatti i seguenti suggerimenti:

  1. Le persone inclini alle allergie alimentari dovrebbero consumare una piccola quantità di questo cavolo..
  2. La scelta di un prodotto proviene da venditori di fiducia o dal tuo giardino. Le sostanze utilizzate per la lavorazione delle verdure durante la coltivazione, il trasporto e lo stoccaggio sono in grado di provocare una serie di manifestazioni allergiche.
  3. Non superare la dose consentita della prima poppata nei bambini piccoli. Il cavolfiore non fa eccezione.

conclusioni

L'allergia al cavolfiore appartiene al gruppo alimentare delle manifestazioni. Le ragioni nell'85% dei casi sono le proteine ​​nel prodotto. I sintomi comuni includono orticaria, gonfiore e disturbi alimentari..

Il trattamento della reazione al cavolfiore comprende il rifiuto di una verdura, una dieta, l'uso di antistaminici e assorbenti. In casi difficili, vengono prescritti pomate ormonali.

La purea di cavolfiore come parte di alimenti complementari per neonati dovrebbe iniziare con una piccola dose, aumentando gradualmente ogni giorno. In caso di reazioni avverse sotto forma di arrossamento, eruzione cutanea, gonfiore delle labbra, delle braccia o delle gambe, consultare un medico.

Varie manifestazioni e reazioni a questo prodotto sono un indicatore del fatto che anche le verdure più allergeniche possono causare allergie..