Apchi, betulla! Come riconoscere le allergie stagionali e facilitarne il decorso

Allergeni

La primavera è il periodo dell'anno che tutti stanno aspettando... tranne le allergie alla fioritura. Quest'anno molti Lyuli sono seduti a casa in isolamento, da cui i sintomi sono meno pronunciati, ma c'è ancora un'allergia. E ciò che è più spiacevole: può manifestarsi a qualsiasi età. Ecco come riconoscerla e alleviare le sue condizioni..

Le allergie stagionali sono spesso causate dalla fioritura di alcune piante, compresi gli alberi. Se sei allergico al polline, dovresti stare attento da marzo a maggio, e se stiamo parlando di alcuni fiori, fino alla fine dell'estate.

Dato che le allergie spesso compaiono alla fine della stagione influenzale e della SARS (e l'attuale coronavirus non è ancora diventato stagionale), non è così facile distinguere le manifestazioni allergiche da quelle virali, specialmente se questa è la prima volta.

Sintomi allergici

La maggior parte dei soggetti allergici soffre di classici problemi al tratto respiratorio superiore: naso chiuso, tosse, starnuti, mal di occhi. I virus ovviamente causano circa gli stessi sintomi.!

La differenza principale è la durata della "malattia". Con un'infezione virale, i sintomi gravi di solito scompaiono in un giorno o due e le allergie durano per settimane o addirittura mesi. Inoltre, con le allergie, non c'è temperatura elevata. Ma succede, ad esempio, il prurito, che non è caratteristico di un'infezione virale. La diagnosi finale, ovviamente, deve essere fatta dal medico.

Come affrontare le allergie?

Quindi, se hai un'allergia stagionale, il medico prescriverà antistaminici. Di norma, si tratta di compresse o sciroppi. Il medicinale può essere prescritto nello spray, ma deve essere preso in un corso e iniziato prima dell'inizio della stagione delle allergie.

Se la prima linea di difesa fallisce, la seconda è collegata - ASIT (immunoterapia specifica per allergeni). Questa è una serie di iniezioni eseguite da un medico una volta all'anno. Questa terapia non è raccomandata per tutti, quindi non è necessario provare a condurla da soli..

Se hai nuovi sintomi, assicurati di consultare un medico! Possono essere necessari medicinali più potenti..

Allergia alla betulla, sintomi, trattamento

L'allergia alla betulla è una delle malattie allergiche più comuni..

Questa intolleranza è più fissa tra i residenti di megalopoli, che è associata a un cambiamento negativo nel loro sistema immunitario sotto l'influenza di vari composti chimici che si accumulano nello smog delle strade della città..

La malattia si verifica anche se la betulla non cresce vicino: le più piccole particelle di polline vengono facilmente trasportate dalle correnti d'aria e quindi possono trovarsi nell'area circostante a diversi chilometri dai boschi di betulle.

Cosa scatena un'allergia alla betulla

Le cause delle allergie alla betulla risiedono negli allergeni presenti nel polline di questa pianta, che si forma durante la fioritura di questo albero..

La composizione del polline di betulla è rappresentata da circa quaranta diversi composti proteici.

Vari studi hanno scoperto che solo sei hanno sintomi diversi di intolleranza..

Nel novanta percento dei pazienti, l'allergia al polline di betulla si verifica sotto l'influenza di una proteina dell'albero come la glicoproteina.

Il rilascio di proteine ​​dannose si verifica durante la fioritura e questo periodo nella maggior parte della Russia è osservato a fine aprile e maggio.

Cioè, un'esacerbazione di una reazione allergica con il quadro clinico corrispondente si verifica proprio in questi mesi dell'anno.

La fioritura della betulla su una persona sana non ha assolutamente alcun impatto negativo, cioè il suo benessere non cambia.

Ma se gli anticorpi del polline di betulla vengono prodotti nel corpo dal sistema immunitario, alcuni sintomi iniziano a disturbare la persona.

La più alta concentrazione di polline si osserva nelle immediate vicinanze di alberi in fiore - in betulle, piazze, parchi.

Contribuire alla diffusione di allergeni e condizioni meteorologiche. Se il clima è secco e ventoso, una persona con un'allergia alla betulla può soffrire di manifestazioni della malattia e trovarsi a pochi chilometri da un albero in fiore.

Un'allergia al polline di betulla si verifica nelle persone con una predisposizione, sullo sfondo di un indebolimento delle difese del corpo.

La maggior parte delle persone allergiche sono persone che hanno anche problemi con il sistema digestivo, quando i processi metabolici nel corpo sono chiaramente disturbati.

Per la prima volta, una malattia può verificarsi sia nei bambini piccoli che negli adulti.

Sintomi di un'allergia alla betulla in un bambino e negli adulti

Con lo sviluppo di un'allergia alla betulla, si verificano solitamente sintomi di tipo immediato.

Ciò è particolarmente frequente quando ci sono molti alberi in fiore.

Le più piccole proteine ​​allergeniche del polline entrano nel sistema respiratorio e nelle mucose della congiuntiva, quindi i disturbi respiratori sono le prime manifestazioni di intolleranza.

Una persona malata ha la febbre da fieno e congiuntivite allergica, questi cambiamenti si manifestano nel seguente quadro clinico:

  • C'è prurito al naso, alla bocca, sulla sclera degli occhi.
  • Appare congestione nasale, starnuti forti e parossistici, abbondante secrezione di secrezioni mucose dai passaggi nasali.
  • La congiuntiva degli occhi diventa rossa e diventano essi stessi notevolmente gonfiati.
  • C'è una lacrimazione abbondante.

Con una pronunciata reazione del sistema immunitario a un allergene e quando una grande quantità di polline di betulla entra nel corpo, un'allergia può manifestarsi negli alveari, lo sviluppo di asma bronchiale e sindrome febbrile.

Un'allergia ai fiori di betulla a qualsiasi età si manifesta con sintomi quasi identici..

Ma nei bambini piccoli, in particolare quelli che vivono in aree con scarsa ecologia, tutti i segni clinici possono essere i più pronunciati e pronunciati.

Reazioni di intolleranza grave, come shock anafilattico o edema di Quincke, si sviluppano raramente sulla betulla, ma sono del tutto possibili e questo deve essere preso in considerazione.

Identificazione delle allergie alla betulla

Una reazione allergica al polline di betulla si manifesta con sintomi caratteristici sufficientemente vividi e quindi la diagnosi è preimpostata in base al quadro clinico.

Ma al fine di escludere l'influenza di altri fattori e scegliere il trattamento giusto, è sempre necessario prescrivere metodi di esame aggiuntivi.

La diagnosi della malattia consiste in un esame del sangue e nella conduzione di test speciali.

Questo esame consente di capire se esiste una reazione del corpo all'allergene T3, è lui che è considerato la causa dell'ipersensibilità alle proteine ​​del polline di betulla.

Inoltre, possono essere prescritti esami del sangue per capire come funziona il sistema immunitario..

Trattamento per una reazione allergica alla betulla

Un'allergia alla betulla può peggiorare in modo significativo il benessere generale di una persona, influendo sul suo lavoro e sul suo umore.

Se la malattia non viene curata e prevenuta, i sintomi aumenteranno solo di anno in anno e questo può portare allo sviluppo di asma bronchiale.

Per ridurre le manifestazioni di una reazione allergica e ottenere una remissione stabile e prolungata, è necessario essere trattati solo da un allergologo.

L'auto-selezione dei farmaci può indebolire i sintomi, ma non aiuterà a guarire completamente e, in alcuni casi, al contrario, contribuisce alla crescita di cambiamenti negativi nel sistema immunitario.

Come ogni reazione di intolleranza, un'allergia al polline di betulla viene trattata ad eccezione del contatto con l'allergene..

Non è sempre possibile lasciare l'area in cui cresce la betulla. Ma puoi minimizzare l'effetto di questo albero sul corpo, questo si ottiene osservando le seguenti raccomandazioni:

  • Durante il periodo di fioritura della betulla, devi essere meno nei luoghi in cui cresce questo albero.
  • Si consiglia di indossare maschere protettive per la strada e, quando torni a casa, cambia i vestiti e sciacqua accuratamente gli occhi, il naso e la bocca con acqua semplice.
  • A casa, è necessario utilizzare l'aria condizionata, eseguire la pulizia a umido, tenere le finestre chiuse.

La più grande distribuzione di polline di betulla è in tempo asciutto, quando si verifica il vento, quindi è consigliabile camminare fuori dopo la pioggia.

È anche necessario il trattamento farmacologico per l'intolleranza al polline di betulla..

Per alleviare le condizioni generali, utilizzare:

  • Pillole antistaminiche Quando li si utilizza, tutte le manifestazioni della malattia sono facilitate, vengono prescritte compresse Erius, Kestin, Loratadin, Ezlor. Blogir 3 antistaminico di terza generazione ben collaudato.
  • Con lievi manifestazioni di rinite e congiuntivite, le gocce cromoesali sono spesso prescritte nei passaggi nasali e negli occhi.
  • Un farmaco come Suprastin o Tavegil rimuove rapidamente i segni di allergie, Telfast può essere prescritto per bambini di età superiore ai 12 anni.
  • Con febbre da fieno stagionale e attacchi di asma che si intensificano durante il periodo di fioritura della betulla, la droga Singular è stata recentemente utilizzata. Questo farmaco può essere prescritto per i bambini..

Se una persona sa già di avere intolleranza al polline di betulla, è consigliabile condurre un corso preventivo di terapia prima di fiorire un albero.

Un allergologo può prescrivere farmaci che ridurranno la sensibilità del sistema immunitario agli allergeni e la malattia si manifesterà con il minor numero di sintomi.

Caratteristiche del trattamento dell'allergia alla betulla nei bambini

Per i bambini, la terapia è selezionata quasi nello stesso modo degli adulti.

Naturalmente, è necessario il dosaggio corretto di tutti i farmaci. Lo stato del sistema immunitario è importante, pertanto nel trattamento dei bambini vengono utilizzati immunomodulatori speciali.

Attualmente, viene utilizzato un metodo di trattamento come la terapia ASIT, cioè l'introduzione delle più piccole dosi di allergene sotto la supervisione di un medico, di norma, è l'allergene polline di betulla stalorale.

Questo metodo consente di formare gradualmente il corretto funzionamento del sistema immunitario..

E prima inizia a essere eseguito dal primo debutto di un'allergia, più è probabile che le manifestazioni della malattia in futuro siano molto minime.

Trattamento alternativo per allergie al polline di betulla

Scegliendo metodi alternativi di trattamento delle allergie alla betulla, devi capire che una persona malata può essere intollerante ad altre piante.

Pertanto, l'uso di ricette fito dovrebbe essere affrontato con estrema cautela.

Il trattamento inizia con dosi minime e corregge sempre tutti i cambiamenti nella salute.

Se i sintomi della malattia peggiorano, allora devi abbandonare la ricetta selezionata.

I germogli di betulla aiutano a ridurre la reazione allergica. Usali come agente esterno.

Cioè, un piccolo numero di reni viene preparato con acqua bollente e aggiunto al bagno, gradualmente aumenta la concentrazione del decotto. Tali bagni sono raccomandati una volta alla settimana..

Il trattamento inizia nei mesi invernali e quindi prepara gradualmente il corpo alla fioritura della betulla in primavera.

Trattare efficacemente le allergie con la mamma. Il balsamo di montagna normalizza il sistema immunitario e, grazie ai suoi microelementi, riduce la sensibilità del corpo.

Prendi la mummia un grammo al giorno, puoi allevarla in acqua e durante il giorno bere questa bevanda curativa. Anche il corso della terapia è di un mese ed è meglio pianificarlo per febbraio-marzo..

Aiuta a ridurre le manifestazioni di una reazione allergica e una dieta che è desiderabile seguire quando fiorisce la betulla.

Gli allergologi consigliano di escludere prodotti che possono causare una reazione allergica crociata.

Con intolleranza, il polline di betulla è ciliegia, prugna, pesche, noci, kiwi, sedano, carote e patate novelle.

Ridurre il consumo di dolci, cibi affumicati e in salamoia.

Una reazione allergica alla betulla è un fenomeno comune e questa condizione può essere controllata assumendo farmaci con un meccanismo d'azione specifico. Pertanto, è sempre necessario consultare un medico per la nomina di un corso di terapia.

Il tormentatore principale è la betulla. Come chi soffre di allergie sopravvive a una primavera calda?

Quest'anno, a causa del clima caldo, gli alberi hanno iniziato a fiorire un mese prima, dando origine alla stagione delle allergie. Una primavera secca, soleggiata e ventosa non fa che aumentare la sofferenza delle persone allergiche.

A giudicare dalle previsioni, il contenuto di polline di ontano nell'aria si è avvicinato ai livelli massimi. E presto il principale tormentatore di tutti coloro che soffrono di allergie - la betulla, si unirà a lei. Seguiranno cereali ed erbe infestanti e anche le spore di muffa costantemente presenti nell'aria intensificheranno i sintomi..

Modalità maschera

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, ogni terza persona al mondo soffre di rinite allergica e una persona su dieci soffre di asma bronchiale. Più spesso la manifestazione di queste malattie provoca il polline delle piante. Peggio ancora, che puoi diventare una persona allergica a qualsiasi età. I medici notano che ora sempre più in primavera con lamentele di naso chiuso, lacrimazione, eruzioni cutanee e respiro corto, i pazienti hanno iniziato a venire dopo 35 anni.

“Dal periodo di fioritura di quest'anno è cambiato di quasi un mese, tutti i soggetti allergici hanno avvertito segni caratteristici. La comparsa di sintomi clinici indica un meccanismo allergico innescato, quindi è necessario essere trattati con forza e forza ", avverte il medico di un allergologo-immunologo di altissima categoria, assistente del Dipartimento di allergologia e immunologia dell'Accademia medica russa di formazione professionale continua.

Come non confondere un'allergia al polline con un raffreddore primaverile? "Se hai il raffreddore ogni anno allo stesso tempo (diciamo, il moccio scorre chiaramente tra la fine di aprile e l'inizio di maggio), molto probabilmente hai la febbre da fieno", spiega Oksana Sebekina. - Coloro che sanno che il loro benessere peggiora proprio durante il periodo di fioritura delle piante non confonderà le allergie con la SARS. Tali pazienti già al mattino si alzano con occhi gonfi, acquosi e rossi, palpebre pruriginose. Quindi un naso che cola e starnuti, come con un raffreddore, non è abbastanza. Oltre a difficoltà respiratorie e tosse spesso si uniscono. Un'altra differenza: i fenomeni di rinite e congiuntivite con pollinosi, a differenza della SARS, si verificano senza un aumento della temperatura, sintomi di intossicazione (debolezza e dolori in tutto il corpo, dolore ai muscoli e alle articolazioni, mal di testa). Allo stesso tempo, lo stesso quadro clinico dura diversi giorni (picco e miglioramento sono più caratteristici per il raffreddore). Quando si va fuori in un clima soleggiato e asciutto o fuori città, i sintomi si intensificano nel paese. Se sospetti di avere congiuntivite allergica o rinite, puoi iniziare con la cosa più semplice: sciacquare il naso, gli occhi, lavarti il ​​viso, cambiare i vestiti quando torni a casa, indossare occhiali e maschere per strada, prendere antistaminici. Ma se possibile, vale la pena consultare uno specialista il prima possibile. Aiuterà a comprendere meglio la situazione "..

Non portare all'asma

Secondo le raccomandazioni internazionali, viene applicato il trattamento graduale delle allergie a seconda della gravità della malattia. Inoltre, le differenze individuali nella selezione dei farmaci sono possibili quando la terapia non è adatta al paziente. Solo uno specialista può determinarlo. Tuttavia, non tutti i soggetti allergici hanno bisogno solo di farmaci per sopravvivere alla stagione della fioritura. “L'immunoterapia specifica per allergeni (ASIT) è oggi uno dei metodi di trattamento più basilari quando gli allergeni vengono somministrati al paziente in piccole dosi, a cui ha già risposto. Naturalmente, ciò dovrebbe essere fatto non ora, durante il periodo di fioritura, ma in autunno e in inverno ”, afferma l'assistente del Dipartimento di immunologia clinica e allergologia dell'Istituto di medicina clinica della prima Università medica statale di Mosca. Sechenova Asel Nurtazina.

I medici avvertono che se una persona inizia improvvisamente la rinite allergica o congiuntivite durante la stagione di fioritura, il paziente cade immediatamente nel gruppo a rischio per lo sviluppo di asma bronchiale stagionale. Di norma, nel primo anno la malattia procede in una forma più lieve e l'anno successivo diventa più pesante. E l'immunoterapia specifica per allergeni è la prevenzione di tale complicazione. Pertanto, gli allergologi consigliano di non spazzare via la malattia mentre è in una forma lieve, ma di essere curati.

Come confermare che sei decisamente allergico? "Oggi ci sono così tanti metodi diagnostici", spiega Asel Nurtazina. - Ora è meglio fare un esame del sangue per le immunoglobuline specifiche per le allergie E. Non vengono utilizzati test cutanei per allergeni nella stagione della fioritura. Vengono anche utilizzati la diagnostica dei componenti molecolari, ma sono più costosi. Sulla base dei reclami del paziente, il medico identificherà il presunto spettro di allergeni, prescriverà test per confermare la sensibilità nei loro confronti e scegliere il trattamento appropriato. ".

Per sentirti più sicuro e comprendere la portata del pericolo, puoi scaricare sul tuo telefono un'applicazione mobile che ti consenta di tracciare la quantità di polline nell'aria dei provocatori più "dannosi", tra cui ontano, betulla, assenzio e altri in un determinato luogo, nonché ottenere una previsione per il prossimo giorni, raccomandazioni dei medici. La concentrazione di polline è considerata elevata e ha un effetto negativo se da 100 a 1000 granuli di polline per 1 metro cubo di aria e più di 1000 granuli possono causare reazioni già gravi. Tali informazioni consentono alle persone allergiche di pianificare i loro movimenti, regolare i farmaci.

Ventilatore di polline: ha creato un farmaco rivoluzionario per le allergie alla betulla

Scienziati russi e austriaci stanno sviluppando congiuntamente il primo vaccino antiallergico al betulla al mondo. È destinato sia alla prevenzione che alla terapia. I ricercatori ritengono che il farmaco si libererà completamente della malattia lancinante, diffusa tra i russi. Ora le persone che soffrono di allergie devono bere droghe per la vita o trasferirsi in altre regioni, o persino in paesi. Il vaccino è in studi preclinici..

Allergene a botte bianca

Secondo l'Istituto di immunologia dell'FMBA della Russia, la principale istituzione che si occupa di allergologia nel paese, il polline di betulla provoca circa il 30% di tutte le allergie respiratorie. La prevalenza di questi alberi nel nostro paese è molto alta - i boschetti di betulle in Russia occupano il terzo posto nell'area dopo foreste di conifere e miste (in cui, a proposito, anche la betulla può crescere). Il polline degli alberi si diffonde facilmente su lunghe distanze, ha dimensioni molto ridotte (20 micron) e penetra in profondità nel tratto respiratorio e nei polmoni. Questo è molto pericoloso perché le persone che sono inclini alle allergie possono sviluppare l'asma e persino l'edema polmonare, in alcuni casi c'è il rischio di morte.

Un team di specialisti dell'Istituto di immunologia dell'FMBA della Russia e dell'Università medica di Vienna sta attualmente lavorando alla creazione del primo vaccino al mondo per allergia al polline di betulla. Come spiegato a Izvestia dal direttore dell'Istituto di immunologia, Musa Khaitov, la Russia occupa il primo posto indiscusso nell'incidenza di questa malattia, ma ne soffre anche in altri paesi..

- Il polline di betulla è una delle più importanti fonti di allergeni nei paesi dell'emisfero settentrionale, in particolare nell'Europa centrale e settentrionale. Causa lo sviluppo di gravi sintomi di danno al tratto respiratorio, nonché manifestazioni di allergie alimentari e cutanee, ha osservato l'esperto. - A volte l'unica soluzione per tali pazienti potrebbe essere quella di trasferirsi in una regione dove non ci sono betulle, quindi abbiamo pensato di creare un tale vaccino.

Annulla l'emigrazione

Come ha spiegato lo specialista, con l'ingresso di un allergene, in questo caso polline di betulla, nel tratto respiratorio, si verifica la formazione di anticorpi IgE specifici per l'allergene nel corpo. Provocano un rilascio immediato di mediatori antinfiammatori - citochine e proteasi, che provocano lo sviluppo della maggior parte dei sintomi clinici.

Secondo Musa Khaitov, oggi i pazienti con allergie ricevono una terapia con farmaci antiallergici, che riducono solo i sintomi, ma non influenzano la causa o il decorso della malattia..

- L'unica opzione di trattamento efficace è l'immunoterapia specifica per allergeni (ASIT). Consiste nell'uso di allergeni terapeutici in dosi crescenti, il che porta a un cambiamento nella natura della risposta immunitaria, continua l'esperto. - ASIT colpisce la causa della malattia e può prevenire lo sviluppo di forme gravi della malattia. Ma tale terapia ha gravi effetti collaterali a causa dell'uso di estratti naturali di allergeni..

Nella maggior parte dei casi, i farmaci a base di allergeni naturali causano reazioni allergiche locali - eruzione cutanea, prurito e irritazione, ma in alcuni casi i pazienti possono manifestare sintomi più gravi, tra cui attacchi di soffocamento. Questa terapia non viene utilizzata per prevenire le allergie, in quanto può provocare la sua insorgenza..

Pertanto, gli scienziati hanno creato un analogo (artificiale) ricombinante del principale allergene della betulla - la proteina Betv 1. Gli studi hanno dimostrato che un farmaco basato su di esso può causare la formazione di anticorpi protettivi e bloccare efficacemente lo sviluppo di una reazione allergica.

Sia trattamento che prevenzione

Le prime sperimentazioni sui vaccini ricombinanti sono state condotte dal professor Rudolf Valenta dell'Università medica di Vienna in Austria. Ora un gruppo scientifico sotto la sua guida sta lavorando per migliorare la droga in Russia. Il progetto ha ricevuto il sostegno del governo russo ed è stato implementato come parte di una mega-sovvenzione. I primi risultati, ottenuti in collaborazione con l'Istituto di immunologia, indicano l'elevata efficienza e sicurezza del farmaco.

"I vaccini che abbiamo creato sono in grado di bloccare completamente l'infiammazione allergica mediata da IgE", ha affermato il professor Valenta in una conversazione con Izvestia..

Gli studi hanno dimostrato che un vaccino ricombinante è efficace sia per la prevenzione delle allergie alla betulla sia per il trattamento della sua forma cronica. Poiché la betulla in Russia è uno dei principali allergeni, gli scienziati ritengono che in futuro il vaccino possa essere somministrato a bambini e donne in gravidanza. Questo eliminerà quasi completamente l'incidenza della popolazione con questo tipo di allergia..

Il metodo di immunoterapia, che gli allergologi FMBA propongono di usare, dà buoni risultati, dice un dipendente del Dipartimento di Ecologia e Genetica, Tyumen State University (università - un partecipante al progetto 5-100) Sergey Artemenko.

- Il metodo proposto sarà sicuramente efficace, poiché un tale principio di trattamento è noto da tempo. Un agente allergenico indebolito è di solito la base delle vaccinazioni, che ora sono ampiamente utilizzate, secondo l'esperto..

Lo sviluppo di un tale vaccino è in corso presso l'Istituto di immunologia da decenni, ma gli scienziati ritengono che il progetto con gli austriaci abbia avuto il maggior successo. In particolare, come precedentemente scritto da Izvestia, l'FMBA ha completato lo sviluppo di vaccini (gli studi sono durati più di 20 anni) per il trattamento specifico delle allergie - allergotropine. Sono molte volte più efficaci degli analoghi esistenti. La principale differenza rispetto al vaccino ricombinante che gli scienziati stanno sviluppando ora è che le allergotropine sono create da allergeni naturali modificati con l'aggiunta di un poliossidonio immunomodulatore. I preparati "Berpol" (dalle allergie al polline di betulla), "Polpol" (dal polline di assenzio) e "Tympol" (da timothy) hanno superato con successo la fase preclinica. Due di loro stanno aspettando la decisione del Ministero della Salute di avviare studi clinici. Nessuno dei vaccini è ancora entrato nel mercato..

Secondo i dati ufficiali del Ministero della Salute, la prevalenza di malattie allergiche tra i residenti russi va dal 5 al 20,5%. E secondo i risultati degli studi epidemiologici condotti presso l'Istituto di immunologia dell'FMBA, le fluttuazioni vanno dal 17,5 al 30%. La struttura delle malattie allergiche dipende direttamente dalle condizioni climatiche, geografiche e ambientali. Molto spesso, si riscontra un'ipersensibilità agli allergeni domestici - 56%, epidermico - 55,1% polline - 43,3%. La sensibilità agli allergeni infettivi è stata rilevata nel 35% dei pazienti esaminati..

La stagione delle allergie alla betulla in Russia inizia a metà aprile, il picco cade alla fine di maggio - giugno e termina solo più vicino all'autunno.

Allergia a una betulla in un bambino: sintomi e trattamento

La betulla è uno degli allergeni più forti tra gli alberi. Il pericolo maggiore è il polline durante la fioritura, meno succo e legno. Molto spesso, il corpo di un bambino dà una reazione allergica a un albero in fiore. Nonostante l'elevata prevalenza della betulla, è possibile far fronte al problema.

Cause di una reazione allergica

I gattini di betulla durante la fioritura sono una fonte importante di problemi per i bambini che soffrono di allergie. Il polline contiene oltre 40 tipi di proteine, ognuna delle quali è in grado di provocare una reazione allergica, ma il più delle volte la causa di manifestazioni negative è proprio la glicoproteina.

Il periodo di fioritura dell'albero va dalla fine di aprile ai primi giorni di giugno. Questa volta è più pericoloso per chi soffre di allergie. Per la manifestazione della malattia, è sufficiente che inalino semplicemente l'aria, che contiene le più piccole particelle di polline.

Molto spesso, le allergie alla betulla colpiscono i bambini che vivono vicino a luoghi di coltivazione di alberi, vanno nelle scuole materne e nelle scuole situate vicino alle piantagioni. Ma anche l'assenza di betulle vicine non garantisce l'assenza di allergie, poiché il polline può diffondersi per diversi chilometri con il vento.

Oltre ai gattini di betulla, anche il legno di un albero può provocare allergie. In questo caso, l'irritazione si verifica quando la più piccola polvere di legno viene inalata o a contatto diretto. Ci sono rare situazioni in cui le allergie non sono causate dal contatto diretto con l'albero, ma con i funghi con cui è infetto.

Predisposizione alla malattia

Più di altri, i bambini dei seguenti gruppi sono predisposti alla manifestazione di un'allergia alla betulla:

  • con suscettibilità ereditaria;
  • avere malattie broncopolmonari congenite, sistemi cardiovascolari e nervosi.

Il pericolo non è solo una reazione allergica, ma anche possibili complicazioni. Tra i quali:

  • asma;
  • dermatite;
  • malattie del sistema nervoso;
  • malattie cardiache.

Al fine di prevenire il deterioramento del benessere del bambino e lo sviluppo di gravi complicanze, si raccomanda di seguire attentamente le raccomandazioni mediche e proteggere il bambino dal contatto con un allergene.

Croce Birch Allergy

Questo modulo può verificarsi in 7 casi su 100 del numero totale di reazioni. Tali manifestazioni sono possibili anche senza la partecipazione di allergeni di betulla..

La particolarità è associata a una struttura simile di composti proteici di piante completamente diverse. Questi sono prodotti che possono essere consumati in qualsiasi momento dell'anno e causare una reazione simile alla betulla:

Quando si mangiano questi prodotti, sono necessarie cautela e controllo del benessere in caso di diagnosi di allergia alla betulla..

Sintomi

Nei bambini possono comparire i seguenti sintomi:

  • palpebre infiammate;
  • gonfiore delle palpebre;
  • arrossamento sulla pelle;
  • gola infiammata;
  • lacrimazione
  • arrossamento degli occhi;
  • prurito agli occhi e rinofaringe;
  • rinorrea.

Oltre a questi sintomi, si possono notare malumore e letargia, l'appetito è ridotto. Nei casi più gravi, è possibile una reazione molto forte del corpo, fino allo shock anafilattico con gonfiore della gola e dei polmoni.

Trattamento

La prima cosa che vuoi fare è limitare il più possibile il contatto del bambino con la sostanza che provoca allergie. Il trattamento corretto, tenendo conto di tutte le sfumature del decorso della malattia, può essere prescritto solo da un medico e solo dopo aver esaminato il bambino.

A seconda delle manifestazioni allergiche, possono essere raccomandati i seguenti farmaci:

  • per reazioni cutanee sotto forma di arrossamento, eruzione cutanea e prurito - pomate per uso esterno (idrocortisone, desametasone);
  • lo shock anafilattico è alleviato dalla somministrazione endovenosa di Suprastin o Prednisolone;
  • con un naso che cola - Zodak, Telfast;
  • con infiammazione e gonfiore della gola - Desametasone in qualsiasi forma di rilascio;
  • con irritazione, prurito e arrossamento degli occhi - Ketofen, Naklov o altri;
  • difficoltà nella respirazione nasale o congestione completa - Cromohexal, Nazonex.

Oltre ai farmaci per alleviare l'allergia, possono essere utilizzati mezzi per alleviare la condizione, ad esempio in caso di congestione nasale. Se, oltre al trattamento principale, vengono prescritte inalazioni con Lazolvan, la respirazione nasale si riprenderà più rapidamente.
[blocco inseritore = "3 ″]
In caso di un attacco acuto di allergie in un bambino, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza. Ma molto spesso, un'allergia a una betulla in un bambino si manifesta sotto forma di naso che cola e tosse. In questo caso, è sufficiente avere antistaminici nell'armadietto dei medicinali entro il periodo di fioritura.

Prevenzione

Le misure preventive per prevenire le ricadute sono finalizzate al rispetto di alcuni divieti:

  • sull'uso del sapone di catrame;
  • sull'uso della linfa di betulla;
  • prendendo aspirina;
  • mobili in massello di betulla.

Tra le raccomandazioni:

  • scegliere un luogo di residenza lontano dalla crescita degli allergeni;
  • riduzione del numero di bambini che escono durante la formazione di orecchini di betulla;
  • indossa una maschera medica durante la fioritura;
  • è meglio non asciugare le cose del bambino e la sua biancheria da letto per strada;
  • si consiglia di ventilare la stanza dopo la pioggia e con tempo asciutto con il vento non aprire affatto le finestre;
  • la dieta del bambino dovrebbe essere equilibrata, includere vitamine e minerali.

Ricette di medicina tradizionale

Per il trattamento delle allergie alla betulla, le ricette della medicina tradizionale possono essere utilizzate in combinazione con altre misure.

Un decotto di gemme di betulla per un bagno medicinale

Applicando il brodo crudo di gemme di betulla da aggiungere al bagno, puoi gradualmente abituare il corpo del bambino all'allergene. Questo eliminerà anche il problema nel tempo..

Ingredienti essenziali:

  • gemme di betulla (1 cucchiaio. l.);
  • acqua bollente (1 cucchiaio).

Cucinando:

  1. Versare acqua bollente sui reni.
  2. Stare in piedi per un quarto d'ora.
  3. Sforzo.
  4. Versa il brodo nel bagno.

Fai un bagno con un decotto di reni una volta ogni 3 giorni. Se in precedenza un bambino ha subito attacchi di shock anafilattico, questo metodo non può essere utilizzato.

Brodo Di Foglie Di Fragola

Questa bevanda è destinata al bambino durante le esacerbazioni.

Ingredienti:

  • 1 cucchiaino foglie di fragole fresche (raccolte durante il periodo di fioritura della pianta);
  • acqua bollente (250 ml.).

Cucinando:

  1. Prepara le foglie con acqua bollente.
  2. Insisti mezz'ora.
  3. Filtrare l'infusione.
  4. Prendi ½ tazza 2 volte al giorno.

Bevanda di assenzio

Per appianare le manifestazioni allergiche, ad esempio un naso che cola, si consiglia di assumere un brodo di assenzio nella stagione delle esacerbazioni.

Ingredienti:

  • foglie di assenzio (1/2 cucchiaino) essiccate e schiacciate su un macinacaffè;
  • acqua bollente (1 cucchiaio).

Cucinando:

  1. Versare acqua bollente su materie prime macinate a secco.
  2. Insisti mezz'ora.
  3. Sforzo.
  4. Prendi ¼ di tazza fino a 4 volte al giorno.

L'allergia stagionale nei bambini ai fiori di betulla è un fenomeno abbastanza comune che deve essere controllato, prestando attenzione alle condizioni del bambino in un periodo pericoloso di fioritura.

"Non aprire le finestre e fare scorta di medicine." Come affrontare la febbre da fieno durante il periodo di autoisolamento

A proposito di come proteggere se stesso e il bambino dalla febbre da fieno, "Pravmir" è stato detto da un allergologo e immunologo presso la clinica Fantasy Nikolai Smirnov.

- La stagione della febbre da fieno è già iniziata?

- Sì, la stagione è aperta da tempo. Ontano e nocciola stanno fiorendo ora, nel prossimo futuro, la betulla inizierà a spolverare.

- Quanto durerà questa stagione?

- Considerando che la primavera è iniziata prima, quest'anno prevediamo un completamento un po 'prima della spolverata di betulla, di circa una o due settimane. Penso che la stagione della spolveratura finirà a metà o fine maggio.

- Chi è più suscettibile alla febbre da fieno?

- Negli adulti, ci sono sintomi di rinite allergica e nei bambini. Queste sono principalmente persone che vivono in città, in megalopoli, dove esiste un rischio maggiore di reazioni allergiche.

Molti di loro hanno ipersensibilità o sono allergici al cibo e agli allergeni domestici. Abbiamo il concetto della cosiddetta "marcia allergica", quando un'allergia alimentare si trasforma in un'allergia domestica o pollinica.

Naturalmente, c'è un rischio aumentato in quei bambini i cui genitori soffrono anche di malattie allergiche, in particolare la febbre da fieno. Si ritiene che se uno dei genitori ha una malattia allergica, il rischio di ereditarietà è di circa il 25%. Se due genitori soffrono di una malattia allergica, il rischio di sviluppare un'allergia in un bambino è di circa il 50%.

- Come capire che un bambino è allergico alla fioritura, se non lo era in precedenza?

- Ci concentriamo sui sintomi: starnuti, prurito al naso, prurito agli occhi, arrossamento degli occhi, lacrimazione, naso che cola, congestione nasale. Tutte le manifestazioni non sono associate ad un aumento della temperatura; sorgono, di regola, improvvisamente, durante una visita alle aree del parco forestale. Spesso questo succede di sera..

Se tali sintomi si manifestano bruscamente, sullo sfondo della normale salute generale del bambino, c'è motivo di sospettare un'allergia. I pazienti possono sottoporsi a un esame allergico, che viene eseguito in due modi. O questi sono test cutanei che facciamo per diagnosticare le allergie o un esame del sangue per gli allergeni.

Ora ci sono esami del sangue abbastanza accurati che possono determinare se c'è un'allergia agli alberi in fiore, quali alberi, a particolari proteine ​​che causano lo sviluppo di allergie.

Possiamo vedere se ci sono allergie concomitanti - alle erbe di prato, alle erbe infestanti, agli allergeni domestici, in particolare agli animali domestici. Confrontando i reclami e i risultati di un esame allergico, possiamo dire con precisione se il paziente ha un'allergia o meno.

- La rinite allergica differisce da quella normale che si verifica con l'ARVI?

- In caso di allergie, il naso che cola è abbondante, con secrezione mucosa, secrezione trasparente, accompagnato da starnuti, prurito al naso. Inoltre, questo starnuto è frequente, parossistico. Non c'è temperatura o mal di gola. E, di regola, questo è un naso che cola, che si manifesta quando esposto al polline, quando si lascia la strada, in un parco, in una foresta. È visibile una relazione causale..

- Come trattare la febbre da fieno?

- Esistono diversi approcci e passaggi nel trattamento della febbre da fieno. Il primo è misure restrittive o una vita ipoallergenica. Spieghiamo al paziente che durante la spolverata è meglio rimanere a casa, dopo aver visitato la strada è necessario sciacquarsi il naso, gli occhi, lavarsi o fare la doccia, che tutte le finestre e le finestre della casa debbano essere chiuse. È meglio installare un depuratore d'aria nell'appartamento.

Non c'è bisogno di visitare i parchi forestali. È meglio camminare con tempo nuvoloso, umido, umido, quando piove e il polline viene inchiodato al suolo.

Raccomandiamo che se il paziente esce all'aperto, indossare una maschera e occhiali da sole per evitare che gli allergeni entrino nelle mucose.

Durante questo periodo, consigliamo ai pazienti di non mangiare determinati tipi di prodotti, i cosiddetti frutti di pietra. Questi sono tutti frutti che contengono semi nella loro composizione: mele, pere, prugne, albicocche, ciliegie, ciliegie, pesche. Non consigliamo di mangiare miele e noci..

La fase successiva è l'uso di farmaci per trattare l'esacerbazione della rinite allergica. Questi sono farmaci che hanno un effetto locale: vari spray nasali, gocce nell'occhio. Così come i farmaci antiallergici sistemici raccomandati per l'inefficacia dei farmaci locali, come mezzo per rafforzare.

Raccomandiamo antistaminici moderni che non hanno alcun effetto ipnotico e sedativo e sono ben tollerati dai pazienti..

Esistono ancora immunoterapia o vaccini specifici per le allergie.

C'è immunoterapia specifica per allergeni. In inverno, dopo l'esame, raccomandiamo la desensibilizzazione agli allergeni. Somministriamo piccole dosi di allergeni, possono essere gocce o iniezioni per sviluppare tolleranza o tolleranza.

E, di regola, otteniamo un ottimo risultato. Nei pazienti, le manifestazioni di allergia primaverile sono significativamente ridotte. Si sentono molto meglio..

Questo è un metodo che si è dimostrato molto valido in tutto il mondo. Quattro fasi: vita ipoallergenica, dieta ipoallergenica, misure volte ad alleviare l'esacerbazione e immunoterapia specifica per prevenire le allergie in futuro.

- È possibile curare la pollinosi?

- Possiamo parlare di remissione prolungata. Se il paziente non viene a contatto con allergeni, i sintomi, di conseguenza, non compaiono.

Ad esempio, un paziente cambia il suo luogo di residenza, si trasferisce in un'altra regione. Certo, non ci saranno manifestazioni di allergie. Ci sono le cosiddette remissioni spontanee in una piccola percentuale di casi in cui i sintomi allergici scompaiono o diminuiscono con l'età.

Ma non stiamo parlando di una ripresa completa. Questa è una remissione più o meno prolungata della malattia..

- In precedenza, molti lasciavano la città durante la fioritura. Ora, nel periodo di autoisolamento, è impossibile andarsene. Cosa fare?

- Certo, abbiamo bisogno di una rigorosa vita ipoallergenica. Ma i pazienti sono già in auto-isolamento, quindi anche questo ha un effetto benefico sul decorso delle allergie. Non entreranno di nuovo in contatto con allergeni..

Allo stesso tempo, tutti dovrebbero avere nella riserva i farmaci necessari per fermare una possibile esacerbazione.

Vediamo come sarà la primavera. Se è bagnato, umido, allora tutti lo vivranno in modo sicuro.

Se ci sono giorni asciutti, sereni, soleggiati, ventosi, allora devi essere a casa senza uscire, più spesso risciacqua il naso e il viso. Consiglio di installare un depuratore d'aria a casa, cerca di non aprire le finestre. Meno contatti con il polline, migliore è il benessere del paziente.

- È possibile vaccinare durante l'esacerbazione della febbre da fieno?

- Raccomandiamo di vaccinare durante la remissione della febbre da fieno o di altre malattie allergiche. Quando il paziente si sente normale e non ci sono lamentele. Pertanto, durante il periodo di esacerbazione, non effettuiamo vaccinazioni di routine.

Ma se si tratta di vaccinazioni di emergenza, ad esempio contro il tetano, la varicella, il morbillo, non dovresti rimandare.

Allergia alla betulla: dove partire dal polline per il periodo di fioritura e come trattare la febbre da fieno

Le allergie alla betulla iniziano spesso nella prima infanzia e per decenni portano a un deterioramento della qualità della vita. Ciò accade perché il polline di betulla è l'allergene più potente tra gli alberi. Cosa fare quando l'arrivo della primavera e della fioritura diventa un vero test per te, lo diremo nell'articolo.

Freddo o allergia: come distinguere?

Un'allergia al polline di betulla inizia a intensificarsi durante il periodo di fioritura: da aprile a maggio. L'essenza dell'allergia è l'inadeguata risposta del sistema immunitario all'allergene polline di betulla, che riconosce come un pericolo.

In primavera, oltre alle allergie, sono diffuse anche le infezioni virali (ARVI). Pertanto, le persone spesso assumono i conseguenti sintomi di allergia per un raffreddore e, quindi, causano danni ancora maggiori al loro corpo..

Non è difficile distinguere un'allergia da un'infezione virale. Bisogna solo prestare attenzione alla durata dei sintomi. Se persistono per più di una settimana, molto probabilmente è una malattia allergica. Poiché sette giorni sono in genere sufficienti per sbarazzarsi dei sintomi di un raffreddore.

Vale la pena notare che quando una persona è in casa, i sintomi iniziano a diminuire. Questo è anche un segno distintivo delle allergie. Per chiarire la diagnosi, è necessario consultare un medico.

Allergia alla betulla - Sintomi

I sintomi che provoca il polline di betulla sono gli stessi nei bambini e negli adulti. La gravità delle allergie dipende dalle condizioni meteorologiche e dal vento. Al mattino presto, i sintomi sono più pronunciati a causa dell'alta concentrazione di polline nell'aria..

Un'allergia ai fiori di betulla può verificarsi improvvisamente, a qualsiasi età. Ma molto spesso le persone dai 15 ai 30 anni soffrono di questo fenomeno..

L'allergia alla betulla in un bambino e in un adulto è espressa dalle seguenti manifestazioni.

Infiammazione delle mucose

Molte persone notano fastidio ai loro occhi: "bruciano", prurito, lacrimazione e c'è una sensibilità alla luce. Anche le palpebre iniziano a gonfiarsi e arrossire, si sviluppa congiuntivite allergica.

Allergia al polline di betulla: foto

Spesso trovato rinite allergica (naso che cola). Una persona avverte congestione nasale e prurito, ci sono secrezioni acquose dal naso e starnuti frequenti.

Disturbi respiratori

Di norma, respiro corto, prurito, mal di gola e mal di gola, tosse, difficoltà respiratorie.

Manifestazioni cutanee

Principalmente, le manifestazioni si presentano sotto forma di vesciche infiammate rosse, orticaria, macchie rosse in tutto il corpo, accompagnate da prurito.

Disturbi comuni

  • diminuzione dell'olfatto e del gusto;
  • mal di testa, emicrania;
  • disturbi gastrointestinali;
  • affaticamento e riduzione delle prestazioni;
  • disordini del sonno.
La reazione nel bambino: foto

Se compaiono questi segni, dovresti consultare un medico - un allergologo. Ignorare i sintomi o l'automedicazione può causare una possibile progressione della malattia e l'insorgenza di complicanze sotto forma di asma bronchiale allergico..

Allergia alla betulla: cosa fare?

I medici raccomandano di iniziare il trattamento delle allergie alla betulla con diverse raccomandazioni che possono semplificare la vita durante la fioritura..

  • Monitorare quotidianamente la concentrazione di polline contenuta nell'aria, per questo ci sono siti speciali.
  • Effettua la pulizia con acqua ogni giorno - elimina polline e polvere nell'appartamento.
  • Utilizzare prodotti per la protezione dai pollini: spray nasali, maschere mediche, occhiali da sole. È particolarmente importante mantenere umide le mucose delle vie respiratorie, in quanto sono una barriera contro allergeni, virus e batteri.
  • Resta all'aperto al minimo durante la fioritura, soprattutto al mattino..
  • Ventilare la stanza solo la sera o dopo la pioggia..
  • Tieni i finestrini in casa e la macchina chiusa.
  • All'arrivo dalla strada, prova a lavare immediatamente il viso, a pulire il naso dagli allergeni e sciacquare bene i capelli.
  • Usa un umidificatore nell'appartamento o in casa, così come uno speciale aspirapolvere con un filtro per l'acqua che non fa tornare gli allergeni nell'aria.

Allergia ai fiori di betulla: dove andare?

Se possibile, prova ad andare negli altopiani o in una località balneare. Zone desertiche ideali, Mediterraneo, Israele, Caucaso, Alpi.

Birch Allergy - Diagnosi

Un allergologo può diagnosticare allergie causate dal polline di betulla. La diagnosi si basa su test cutanei o test di laboratorio sul sangue per gli allergeni..

L'essenza di condurre un test del prik della pelle: gocce di allergene vengono applicate sulla mano del paziente, che vengono poi forate con una lancetta speciale per valutare la sensibilità del corpo a queste sostanze.

Se nel sito della puntura la pelle inizia a prudere, compaiono arrossamenti, piccole vesciche - viene determinato l'allergene. Il risultato del test è noto da 15 minuti. Quindi viene prescritto un ciclo di trattamento..

La betulla è un allergene ad alta attività, quindi non ritardare con il trattamento.

Ma questi campioni non possono essere eseguiti durante il periodo di fioritura. Pertanto, in primavera vengono prescritti esami del sangue in laboratorio, che sono un metodo diagnostico più accurato, ma il più costoso. Spenderlo in centri medici specializzati e cliniche nella direzione di un medico.

Birch Allergy - Trattamento

Se una persona infastidisce la febbre da fieno su una betulla ogni primavera, il trattamento farmacologico dovrebbe essere iniziato un mese prima dell'inizio della stagione della spolverata. Ed è necessario continuare il corso fino alla fine di questo periodo, cioè fino alla fine di maggio.

Nelle reazioni allergiche acute, quando compaiono un'eruzione cutanea, l'edema di Quincke e altri sintomi, vengono utilizzate compresse antiallergiche. Zodak, Suprastin e altri antistaminici sono prescritti, a seconda della gravità della reazione.

Le allergie al polline degli alberi possono essere trattate con farmaci o con immunoterapia specifica per allergeni (ASIT).

Per la prevenzione della febbre da fieno, della rinite allergica e della congiuntivite, vengono utilizzati i seguenti medicinali:

  • spray nasale o collirio contenenti sostanze con specifica attività antistaminica: CromoHEXAL, Cromoglin, ecc..
  • in alcuni casi, come prescritto da un medico, vengono utilizzati gocce e spray ormonali: Nazonex, Avamis, ecc..
  • soluzione di sale marino per lavare e idratare la mucosa.

Come trattare l'allergia alla betulla con ASIT?

L'immunoterapia specifica per allergeni è l'unico trattamento efficace. Allergologi e immunologi lo usano per trattare le comuni malattie allergiche: febbre da fieno, rinite allergica, congiuntivite e asma..

Questa forma di terapia prevede la somministrazione sottocutanea di dosi gradualmente crescenti di allergene al paziente fino al raggiungimento della dose massima prescritta dal medico. Questo regime terapeutico è efficace per sviluppare la tolleranza di una persona agli allergeni che lo disturbano..

L'obiettivo principale di ASIT è ridurre i sintomi causati dall'allergene alla betulla, nonché prevenire la recidiva della malattia a lungo termine.

Questa terapia viene eseguita nel periodo autunno-inverno, quando la stagione della spolverata è già terminata o non è ancora iniziata, al fine di evitare gravi manifestazioni allergiche.

Cross Birch Allergy: cosa non puoi mangiare

Secondo le statistiche, il 70% delle persone allergiche agli alberi in fiore soffre anche di una reazione crociata ad alcune proteine ​​presenti negli alimenti. Questi sono prodotti incrociati con proteine ​​che hanno una struttura simile a quelle presenti nel polline di betulla..

La maggior parte delle reazioni si verificano a causa dell'uso di verdure, frutta e altri alimenti non trattati termicamente..

È importante sapere che gli allergeni crociati vengono distrutti durante la cottura. L'eccezione è il sedano e le noci, che possono causare una reazione anche dopo il trattamento termico.

Allergia alla betulla: cosa non puoi mangiare

Durante la fioritura della betulla, vale la pena osservare la dieta di eliminazione, la cui essenza è quella di rimuovere i prodotti allergenici dalla dieta per un certo tempo. Anche la linfa di betulla è vietata.

Una dieta per le allergie alla betulla ti consente di evitare lo stress sul corpo, proteggendo così una persona dalle reazioni allergiche acute.

Allergia alla betulla

L'allergia è una reazione del corpo a causa dell'ipersensibilità ad alcuni stimoli esterni. Spesso c'è una reazione allergica in un bambino. Il fatto è che il sistema immunitario del bambino è molto debole e non forte. Qualsiasi cosa può servire da stimolo per il bambino. I principali sono prodotti alimentari e polline vegetali. Le allergie al polline delle piante (febbre da fieno) si trovano spesso negli adulti. È riconosciuta un'allergia comune al polline di betulla. È importante nel tempo identificare la presenza di un disturbo e iniziare un trattamento tempestivo.

Sintomi di un'allergia alla fioritura della betulla

Un'allergia alla betulla è caratterizzata da segni di tipo istantaneo. I sintomi sono particolarmente acuti quando il paziente è vicino a un irritante. Pertanto, in presenza di questo disturbo, è necessario ridurre al minimo il numero di viaggi fuori città durante il periodo di fioritura della betulla. Puoi riconoscere le allergie con i seguenti segni:

  • Grave prurito nella cavità orale, nel naso, sulle mucose degli occhi;
  • Rinite allergica e congiuntivite;
  • Grave lacrimazione;
  • Orticaria e dermatite allergica;
  • Prurito e bruciore della pelle.

Molto spesso, la febbre da fieno è la causa dell'asma bronchiale, che è caratterizzata da gravi attacchi di tosse secca e soffocamento. Lo shock anafilattico e l'edema di Quincke rappresentano un enorme pericolo per la salute e la vita. Con questo tipo di allergia, si verificano raramente, ma vale la pena proteggere te stesso, e soprattutto il bambino, da un tale sviluppo. Con edema del tratto respiratorio superiore, lingua, gola, palato e laringe, cessa l'accesso dell'ossigeno ai polmoni e la persona corre il rischio di morire per asfissia.

Cause di allergia al polline di betulla

Il polline di betulla stesso non è irritante per il corpo del paziente. Il polline di betulla contiene più di quaranta composti proteici, che provocano reazioni allergiche. Secondo numerosi studi, è noto che solo sei di loro hanno un effetto dannoso sul corpo. La maggior parte delle persone soffre di una proteina chiamata glicoproteina..

Le sostanze nocive vengono rilasciate proprio durante il periodo di fioritura, che inizia a fine marzo. Per una persona sana, il polline non ha alcun effetto. Nel corpo del paziente vengono prodotti alcuni anticorpi che iniziano a interagire con il polline di betulla. Il tempo influisce anche sul benessere del paziente. Quindi, in un clima secco e ventoso, la concentrazione di allergeni è più elevata e il polline si diffonde su una vasta area. Pertanto, anche lontano dal bosco di betulle, puoi soffrire di allergie.

Tra le altre cause che causano allergie alla betulla vi sono le seguenti:

  • Problemi del sistema digestivo;
  • Bassa immunità;
  • Violazione dei processi metabolici;
  • Malattie autoimmuni;
  • Intolleranza individuale;
  • Eredità;
  • Asma bronchiale.

Molto spesso, un'allergia alla betulla è accompagnata da reazioni crociate. Pertanto, il paziente deve limitarsi all'uso di determinati prodotti:

  • Pomodoro, patate, carote;
  • Mela, albicocca;
  • Prugna ciliegia.

Trattamento allergico al polline di betulla

Qualsiasi trattamento richiede diagnosi. Pertanto, gli esperti prescrivono i test necessari per rilevare la febbre da fieno, incluso il polline di betulla. Per questo, il paziente viene sottoposto a test cutanei. Quando si applica l'irritante sulla pelle, la reazione si manifesta quasi immediatamente. Per rendere il quadro più completo, è necessario donare il sangue per l'esame.

Nel trattamento, usa il metodo dell'immunoterapia. Il trattamento prevede di dirigere l'allergene a beneficio del corpo. L'introduzione sistematica di una piccola dose diluita dell'allergene consente di rafforzare il sistema immunitario e di rispondere normalmente allo stimolo. Il trattamento in questo modo nella maggior parte dei casi porta a un completo recupero, sia per gli adulti che per i bambini. Ma ci sono anche degli svantaggi. Le iniezioni vengono eseguite solo da un medico in un ospedale. La terapia è piuttosto lunga, dura circa 1,5-2 anni.

Medicina moderna Il trattamento delle allergie alla betulla, di norma, prevede l'uso di antistaminici. Esistono tre generazioni di tali medicinali. L'ultima generazione ha una quantità minima di reazioni avverse e controindicazioni. Colpisce e la loro velocità di azione. Ma alcuni di questi farmaci nella sua composizione hanno componenti potenti che sono proibiti durante l'infanzia. Quindi, prima di usarli, dovresti consultare un medico.

Gli antistaminici più efficaci includono:

LomilanIl farmaco elimina manifestazioni allergiche come prurito, bruciore, rinite, congiuntivite, edema di Quincke. L'effetto massimo del farmaco si ottiene 6-8 ore dopo la somministrazione. Raramente, mal di testa, nausea, vertigini.
CetrinIl trattamento con il farmaco affronta allergie stagionali e per tutto l'anno, comprese le allergie alla betulla. Durante la gravidanza è controindicato. Le reazioni avverse comprendono mal di testa, sonnolenza, secchezza delle fauci, mal di stomaco e intestino.
ZirtekLo strumento affronta bene qualsiasi manifestazione di allergia alla betulla, incluso l'edema di Quincke. Non ha un effetto sedativo.
TavegilIl farmaco è un'esposizione a lungo termine. Disponibile sotto forma di compresse e iniezioni. Nel caso dell'edema di Quincke, è necessario ricorrere all'aiuto delle iniezioni. A volte influisce sul funzionamento del sistema nervoso centrale, causando l'inibizione delle reazioni.
suprastinIl farmaco è di prima generazione. È approvato per l'uso da parte di bambini di un mese. Non crea dipendenza. Spesso provoca sonnolenza, aumento della fatica, inibizione delle reazioni.

Per rimuovere rapidamente le eruzioni cutanee, è necessario utilizzare pomate e creme speciali. Ce ne sono molte varietà. La nomina di unguenti ormonali con allergie alla betulla è rara. La composizione di tali unguenti è in grado di influenzare l'intero corpo, il suo sfondo ormonale. Inoltre, è vietato il loro uso prolungato, in quanto creano rapidamente dipendenza e aggravano ulteriormente la situazione. Tali fondi non vengono utilizzati per più di cinque giorni.

I farmaci non ormonali sono efficaci e sicuri. Il loro uso a lungo termine non è proibito. Utilizzato da adulti e bambini. Con l'orticaria durante un tale disturbo come un'allergia alla betulla includono: