Allergia

Nutrizione

Con il termine allergia, i medici moderni intendono la reazione ipersensibile immunopatologica del corpo a una varietà di sostanze con sintomi spiacevoli caratteristici, che possono compromettere significativamente la qualità della vita e portare a una serie di problemi di salute cronici.

Da dove viene e come gestirlo? Leggerai questo e molto altro nel nostro articolo..

Le ragioni

La causa principale dell'allergia è una specifica reazione immunobiologica in cui interagiscono attivamente coppie di antigeni e anticorpi, o linfociti T e anticorpi con danno locale alle cellule nell'area. Nasce come risposta a un irritante specifico, il cosiddetto allergene, che può essere qualsiasi sostanza sia dell'ambiente interno che esterno.

Negli ultimi 100 anni, il numero di manifestazioni di allergie nell'uomo è cresciuto nella progressione aritmetica. Scienziati e medici associano questo ai processi di globalizzazione, urbanizzazione e progresso tecnologico. Innanzitutto, è l'uso attivo dei prodotti dell'industria chimica a casa e al lavoro, i cui componenti possono agire da soli come allergeni e costituire la base per i fallimenti nel lavoro di tutti i sistemi del corpo.

Anche le statistiche degli ultimi decenni sono interessanti: nei paesi sviluppati e ricchi, le persone soffrono di allergie molto più spesso che nei paesi del terzo mondo. Questo fatto è associato alle enormi abitudini di igiene ultra-approfondita: l'uso costante di disinfettanti, shampoo, saponi e altri prodotti simili riduce significativamente il livello di contatto del sistema immunitario con interi gruppi di anticorpi. L'immunità "non allenata" in caso di stress provoca una reazione completamente atipica e costituisce i prerequisiti per l'insorgenza di allergie.

Alcuni ricercatori confrontano anche allergie ed ereditarietà: i genitori allergici hanno il 20 percento in più di probabilità di avere figli con lo stesso problema.

Tipi di allergie

Di seguito, elenchiamo i tipici allergeni irritanti, la cui reazione si riscontra più spesso tra i pazienti con questo problema.

Allergia al cibo

Uno dei problemi più comuni: un numero di prodotti o i loro componenti possono causare una reazione allergica. Cereali, frutta, uova, determinate verdure e altro ancora. Di solito, le allergie a determinati alimenti vengono rilevate anche durante l'infanzia, tuttavia, ci sono casi in cui si manifesta nei bambini di 30 anni..

Il primo soccorso per le allergie è l'eliminazione degli allergeni dallo stomaco e dall'intestino usando Enterosgel enterosorbente gelatinoso. Un gel saturo di acqua deterge delicatamente la mucosa degli allergeni. Enterosgel non si attacca alla mucosa, ma avvolge delicatamente e favorisce il recupero. Gli allergeni raccolti sono tenuti in modo sicuro nella struttura globulare del gel e vengono escreti.

Altri assorbenti in polvere hanno minuscole particelle che, come la polvere, si intasano nei villi della parete intestinale, feriscono e interferiscono con il ripristino della mucosa.
Pertanto, Enterosgel assorbente simile al gel è la scelta giusta per le allergie negli adulti e nei bambini dal primo giorno di vita.

Allergia alla lana

I peli di animali se esposti alle mucose possono diventare un potente allergene. Prima di tutto, questo problema è associato a cani e gatti lanuginosi domestici e non esiste una soluzione semplice qui: l'unica via d'uscita è fermare il contatto con l'animale e liberarsene.

Allergia al freddo

Nel periodo autunno-inverno, un certo numero di persone soffre di allergie al freddo. Anche piccole fluttuazioni di temperatura, vento freddo e altri fattori ambientali possono diventare una sorta di "innesco" termico all'inizio del processo negativo.

Allergia alle proteine

Molto spesso, gli allergeni sono proteine ​​presenti nei vaccini, nel plasma dei donatori e persino nel latte di mucca banale. L'ipersensibilità di questo tipo è molto spiacevole, tuttavia, per quanto possibile, limitando il contatto con l'allergene e seguendo tutte le prescrizioni del medico, puoi sentirti relativamente a tuo agio.

Allergia nervosa

Una specifica forma secondaria di allergia causata da grave stress e ansia. Di solito passa dopo la stabilizzazione dello stato nervoso, ma può manifestarsi di nuovo in una situazione simile. I sintomi neurologici in questo caso agiscono come una specie di allergene.

Allergia a polline o polvere

Un altro allergene grave, in quasi il 30 percento dei casi, sono componenti finemente dispersi: polvere e polline. Entrambi i tipi di irritanti cadono abbastanza facilmente sulle mucose dei percorsi superiore e persino inferiore, causando una serie di manifestazioni negative.

Allergia al farmaco

Quasi tutti i farmaci moderni hanno una serie di effetti collaterali, anche se vengono seguiti i dosaggi e le raccomandazioni del medico. Manifestazioni allergiche complesse da irritazione della pelle all'edema di Quincke e persino shock anafilattico - fai attenzione!

Allergia ai microrganismi e ai parassiti viventi

Spore, funghi, elminti non solo irritano notevolmente il sistema immunitario, ma possono anche introdurre una serie di altre malattie e problemi nel corpo.

Allergia agli insetti

Un tipo di allergia molto comune, che spesso porta a gravi sintomi allergici e patologici. Gli allergeni tipici sono zecche, ragni, scarafaggi / Prusak e punture di api / vespe.

Allergia al lattice e prodotti chimici

Il contatto regolare con prodotti chimici, anche nelle persone sane, può causare irritazione e prurito, per non parlare dei pazienti inclini alle allergie. L'unica decisione giusta in questa situazione è quella di escluderli completamente dalla vita di tutti i giorni o sostituirli con quelli più morbidi e sicuri..

Sintomi allergici

I sintomi delle allergie includono una vasta gamma delle manifestazioni più diverse, in un modo o nell'altro, che influenzano negativamente una persona.

Forme respiratorie

  1. Prurito nei passaggi nasali.
  2. Starnuti costante.
  3. Naso che cola con scarico trasparente.
  4. Tosse secca regolare.
  5. wheezing.
  6. Attacchi d'asma.

Forme visive

  1. Gonfiore intorno agli organi della visione.
  2. Lacrima.
  3. Bruciore e irritazione agli occhi.

Forme dermatologiche

  1. Secchezza e desquamazione della pelle.
  2. Rossore e prurito dell'epitelio.
  3. Gonfiore e decolorazione / colore della pelle.
  4. Blister ed eruzioni cutanee di tipo eczema.

Forme del tratto gastrointestinale

  1. Costipazione e diarrea.
  2. L'edema di Quincke.
  3. Colica.
  4. Vomito e nausea.

In assenza di un adeguato trattamento qualificato e in caso di contatto frequente con un allergene, possono svilupparsi gravi complicanze e reazioni, il più pericoloso dei quali è lo shock anafilattico. Una persona ha vomito costante e movimenti intestinali eccessivi, un'eruzione cutanea rossa o cianotica appare in tutto il corpo, commette atti involontari di minzione? Una condizione negativa è accompagnata da mancanza di respiro, crampi o perdita di coscienza? Consultare urgentemente un medico!

Diagnosi delle allergie

È quasi impossibile determinare autonomamente l'allergene per una persona e persino un medico sulla base di un semplice esame esterno e dei reclami dei pazienti. Ecco perché la medicina moderna ha un intero set di strumenti e una serie di test per identificare la sostanza / componente che provoca la risposta ipersensibile del sistema immunitario allo stimolo.

Test cutanei

Il metodo diagnostico classico se il paziente non ha ancora identificato il tipo di allergene. Il suo principio è la somministrazione sottocutanea di potenziali irritanti e l'aspettativa di una reazione appropriata. Di norma, vengono eseguiti test cutanei sulla schiena e in aree separate dell'avambraccio.

Usando uno strumento per graffiare, una soluzione con particelle di un possibile allergene viene applicata all'area locale dell'epitelio - da una a venti varietà in un'unica analisi. Dove la reazione è positiva (gonfiore o arrossamento dopo un breve periodo di tempo) ed è presente il componente desiderato.

Analisi anticorpale

Un metodo meno traumatico, ma più lento, è il campionamento e la successiva analisi del sangue venoso per il numero di anticorpi IgE specifici. Tipicamente, questo metodo è complementare e chiarisce quando viene istituito almeno un gruppo di possibili allergeni..

Alcuni esperti lo considerano meno affidabile, poiché un cambiamento nella concentrazione di anticorpi può essere causato da vari fattori (comprese le malattie di terze parti) ed è anche impossibile valutare la gravità di una possibile reazione allergica utilizzando l'analisi descritta. In alcuni casi (ad esempio, con l'assunzione costante di corticosteroidi o antistaminici), tuttavia, può essere quello principale, se è impossibile condurre test classici con un alto grado di affidabilità.

Test di applicazione

Sono una variazione ottimizzata dei test cutanei progettati per determinare l'allergene che provoca esclusivamente reazioni patologiche cutanee. Miscele con potenziali allergeni vengono applicate su una speciale piastra metallica, dopo di che viene attaccata alla schiena per due giorni e i medici si aspettano un'adeguata reazione patologica. Modo conveniente, sebbene altamente specializzato.

Test provocatori

Il test diagnostico più radicale, ma anche affidabile, la cui essenza è l'introduzione diretta di un potenziale allergene nel corpo: per iniezione o per ingestione. Può essere effettuato solo in ospedale sotto la costante supervisione di medici che possono bloccare una possibile reazione allergica e persino shock anafilattico se necessario.

Trattamento di allergia

La medicina moderna non può ancora curare completamente le allergie. L'intera gamma di misure terapeutiche proposte mira ad eliminare il contatto con l'allergene e inibire le manifestazioni negative di ipersensibilità.

Eliminazione totale o parziale del contatto con l'allergene

Se possibile, il medico ti consiglierà prima di eliminare completamente l'allergene identificato o almeno di limitarne l'interazione con il corpo del paziente. Filtrare e umidificare l'aria, espellere gli animali dall'appartamento, un'attenta selezione della chimica usata a casa e al lavoro, rifiutando di usare un numero di prodotti, scegliendo il guardaroba giusto e in alcuni casi anche cambiando il luogo di residenza: queste sono le azioni tipiche in questa situazione.

Terapia farmacologica

  1. Antistaminici. Bloccanti dell'istamina, che sono catalizzatori per le manifestazioni esterne della sindrome. Sono utilizzati sia a breve termine (durante convulsioni ed esacerbazioni) che a lungo termine (prevenzione della comparsa di sintomi negativi). Le droghe classiche di questo gruppo sono loratadina, clemastina, cetirizina, zirtechi. Con l'uso prolungato, è necessario sviluppare un regime di dosaggio individuale e il dosaggio, poiché gli antistaminici hanno una serie di effetti collaterali.
  2. Decongestionanti. Gocce vasocostrittive e spray nasali destinati all'uso a lungo termine. Facilitano la respirazione, soprattutto con allergie stagionali a pollini, piante, polvere. I rappresentanti classici sono ossimetazolina, xilometazolina. Come gli antistaminici, richiedono uno speciale regime di assunzione e riposo tra i corsi, perché con l'uso costante diminuisce l'effetto positivo (sono necessarie dosi sempre più elevate per ottenere il risultato desiderato) e la rinite da farmaco può anche formarsi sotto forma di un processo patologico inverso di congestione nasale.
  3. Inibitori dei leucotrieni. Tali farmaci bloccano le reazioni dei leucotrieni che causano gonfiore e infiammazione delle vie aeree. Di solito sono usati per l'asma bronchiale, ma sono anche usati per eliminare i sintomi acuti di una vasta gamma di allergie. Rappresentante tipico - Singolare.
  4. Corticosteroidi. Sono utilizzati per tipi complessi di allergie con il potenziale pericolo di shock anafilattico. I farmaci ormonali di questo tipo sono compresse (desametasone, prednisone) e forme liquide (spray al mometasone, fluticasone), rispettivamente, per uso orale generale e locale.

Immunoterapia

Un metodo alternativo di iposensibilizzazione, la cui essenza è la graduale crescente introduzione dell'allergene nel corpo con il suo successivo adattamento al sistema immunitario, che inizia ad abituarsi agli anticorpi dell'irritante e non a dare una risposta così violenta.

Viene eseguito solo in ambiente ospedaliero, richiede un aggiornamento periodico sotto forma di dosi di mantenimento, ma allo stesso tempo dà un effetto a lungo termine (da un anno a cinque a dieci anni).

Trattamento con rimedi popolari

Va notato subito che la maggior parte delle ricette di medicina alternativa offerte al grande pubblico contro le allergie non sono efficaci o possono esse stesse potenzialmente causare una reazione allergica. Di seguito, elenchiamo i più affidabili e sicuri, ma possono essere utilizzati solo dopo aver consultato il proprio medico e allergologo!

  1. Prepara una stringa secca come il tè e bevi un decotto invece di questa bevanda per diversi mesi.
  2. Prendi in proporzioni uguali le radici di bardana e dente di leone, macina con cura. Due cucchiai della miscela versano tre tazze di acqua bollita a temperatura ambiente e insistono in un luogo buio per dodici ore, quindi accendono la stufa per 10 minuti (fuoco lento) e fate bollire. Raffreddare il brodo, filtrarlo e consumare ½ tazza fino a cinque volte al giorno per un mese.
  3. Prepara un cucchiaio di erba essiccata di celidonia in ½ litro di acqua, lascialo fermentare per quattro ore. Bevi un quarto di tazza due volte al giorno per tre mesi.
  4. Prendi un cucchiaio di infuso di motherwort e valeriana, diluiscilo con un litro d'acqua e fai gargarismi 4–5 volte al giorno. Aiuta a non reagire all'impollinazione delle piante.

Dieta allergica

Non esiste una dieta specifica per le allergie. I singoli prodotti o i loro gruppi possono essere esclusi da un allergologo, nutrizionista o terapista basato su un allergene confermato. In alcuni casi, anche in assenza di allergie alimentari, alcuni piatti o i loro componenti devono essere limitati nella loro dieta quotidiana - ad esempio, con ipersensibilità al polline, è consigliabile abbandonare noci e miele; con un'allergia all'aspirina, puoi limitare la dieta dei frutti contenenti acido salicilico; contro una forte risposta immunitaria agli insetti aiuterà il rifiuto di prodotti con membrane chitinose, ecc..

In ogni caso, l'esatto schema nutrizionale esclusivo deve essere selezionato da uno specialista in trattamento individuale!

Prevenzione

Sfortunatamente, non esistono misure preventive in grado di prevenire completamente il 100% dell'insorgenza di allergie. Tuttavia, è opportuno prendere in considerazione una serie di raccomandazioni per ridurre al minimo i possibili rischi di un problema:

  1. Evita le allergie.
  2. Mantieni la tua casa pulita, pulisci e arieggia regolarmente le stanze..
  3. Utilizzare solo indumenti sintetici ipoallergenici e prodotti chimici per la casa, sostituendoli con analoghi naturali se possibile..
  4. Cerca di non cedere allo stress o alla depressione: i "fattori scatenanti" di molti processi negativi, tra cui un'allergia.

Cause, sintomi e trattamento delle allergie

Che cos'è un'allergia??

L'allergia è una maggiore sensibilità del corpo a una sostanza. Questa sostanza può essere qualsiasi ingrediente chimico, prodotto, lana, polvere, polline o microbo..

Oggi è stato stabilito che gli allergeni possono essere sostanze che si formano all'interno del corpo. Si chiamano endo-allergeni o autoallergeni. Sono naturali - proteine ​​di tessuti invariati isolate dal sistema responsabile dell'immunità. E acquisite: proteine ​​che acquisiscono proprietà estranee da fattori termici, radianti, chimici, batterici, virali e di altro tipo. Ad esempio, una reazione allergica si sviluppa con glomerulonefrite, reumatismi, artrite, ipotiroidismo.

Alle allergie può essere giustamente assegnato il secondo nome "Malattia del secolo", poiché al momento questa malattia, o meglio la sua varietà, colpisce più dell'85% dell'intera popolazione del nostro pianeta. L'allergia è una reazione inadeguata del corpo umano al contatto o al contatto con un allergene. Molto spesso, le allergie non vengono trattate, tutto il cosiddetto trattamento si riduce alla scoperta dell'allergene immediato e all'isolamento completo, in questo caso la prevenzione è più importante del trattamento stesso. Prima di tutto, affinché le azioni preventive abbiano successo, è necessario trarre le giuste conclusioni sulle cause della malattia. Per riconoscere la reazione allergica del corpo nel tempo, è necessario conoscere i suoi sintomi allergici, in modo che il soggetto allergico possa ricevere assistenza medica in tempo e correttamente.

L'allergia è una malattia individuale. Alcuni sono allergici al polline, altri sono allergici alla polvere e altri sono allergici ai gatti. L'allergia è la base di malattie come, ad esempio, l'asma bronchiale, l'orticaria, la dermatite. Lo sviluppo di alcune malattie infettive può essere accompagnato da allergie. In questo caso, un'allergia si chiama allergia infettiva. Inoltre, gli stessi allergeni possono causare diversi sintomi di allergie in persone diverse e in momenti diversi..

Negli ultimi decenni, c'è stato un marcato aumento dell'incidenza delle allergie. Esistono varie teorie che spiegano questo fenomeno: Igiene Teoria dell'influenza - questa teoria afferma che il rispetto delle regole igieniche priva il corpo di contatto con molti antigeni, che causa uno scarso sviluppo del sistema immunitario (specialmente nei bambini). Aumento del consumo di prodotti chimici: molti prodotti chimici possono agire sia come allergeni che creare i prerequisiti per lo sviluppo di reazioni allergiche attraverso la disfunzione dei sistemi nervoso ed endocrino.

Sintomi allergici

Esiste davvero solo un numero enorme di diverse forme di allergie, quindi anche i sintomi delle allergie sono diversi. I sintomi allergici sono molto facili da confondere con altre malattie simili nei sintomi, che si verificano quotidianamente nella pratica medica..

Le allergie respiratorie si verificano dopo che un allergene entra nel corpo mentre respira. Questi allergeni sono spesso diversi tipi di gas, pollini o polvere molto fine, tali allergeni sono chiamati allergeni aerodinamici. Questi includono allergie respiratorie. Tale allergia si manifesta sotto forma di:

Naso che cola (o solo uno scarico acquoso dal naso)

Possibile tosse grave

In alcuni casi soffocamento

Le principali manifestazioni di questo tipo di allergia, si può ancora considerare l'asma bronchiale e la rinite allergica.

La dermatosi è accompagnata da varie eruzioni cutanee e irritazioni sulla pelle. Vari tipi di allergeni possono causarlo, come ad esempio: cibo, aeroallergeni, cosmetici, prodotti chimici domestici, medicine.

Questo tipo di allergia, di regola, si manifesta sotto forma di:

Eruzione cutanea simile all'eczema

Congiuntivite allergica. C'è anche una manifestazione di allergia che colpisce gli organi della vista - chiamata congiuntivite allergica. Appare sotto forma di:

Grave bruciore agli occhi

Gonfiore della pelle intorno agli occhi

enteropatia Abbastanza spesso è possibile trovare un tipo di allergia come l'enteropatia, che inizia ad apparire come risultato dell'uso di qualsiasi prodotto o farmaco, questa reazione è dovuta a una reazione allergica del tratto gastrointestinale. Questo tipo di allergia si manifesta sotto forma di:

Gonfiore delle labbra, lingua (gonfiore di Quincke)

Lo shock anafilattico è la forma più pericolosa di allergia. Può accadere in pochi secondi o potrebbero volerci fino a cinque ore prima che si verifichi, dopo che un allergene entra nel corpo, una puntura d'insetto può provocarlo (va notato che ciò accade abbastanza spesso) o farmaci. Lo shock anafilattico può essere riconosciuto da segni come:

La comparsa di un'eruzione cutanea in tutto il corpo

Se una persona ha i suddetti sintomi, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza e fornire il primo soccorso. Con shock anafilattico, non puoi esitare, in quanto ciò può portare alla morte.

La manifestazione di allergie è spesso confusa con i sintomi del raffreddore. La differenza tra un raffreddore comune e le allergie è, in primo luogo, che la temperatura corporea, di regola, non aumenta e che lo scarico dal naso rimane liquido e trasparente, simile all'acqua. Lo starnuto con le allergie può essere intero, lunghe serie di fila e, soprattutto, con un raffreddore, tutti i sintomi di solito scompaiono abbastanza rapidamente e con le allergie durano molto più a lungo.

Cause di allergie

La causa delle allergie è spesso la malnutrizione e uno stile di vita malsano. Ad esempio, un consumo eccessivo di cibi raffinati o pieni di sostanze chimiche e additivi. Le allergie possono anche essere causate da un semplice stress emotivo o psicologico..

Un'allergia può essere riconosciuta da un naso che cola inaspettato, starnuti o lacrimazione. Il rossore e il prurito della pelle possono anche indicare la presenza di allergie. Molto spesso, una reazione allergica si verifica quando una persona entra in contatto con determinate sostanze chiamate allergeni. Il corpo reagisce ad esso come un agente patogeno e cerca di difendersi. Gli allergeni comprendono entrambe le sostanze con un effetto allergenico diretto e sostanze che possono migliorare l'azione di altri allergeni..

La reazione delle persone a vari gruppi di allergeni dipende dalle caratteristiche genetiche del sistema immunitario. Numerosi dati indicano l'esistenza di una predisposizione ereditaria alle allergie. I genitori con allergie hanno un rischio maggiore di avere un bambino con la stessa patologia rispetto alle coppie sane.

La causa delle allergie può essere:

Proteine ​​estranee contenute nel plasma donatore e nei vaccini

Polvere (strada, casa o libro)

Spore di funghi o muffe

Alcuni farmaci (penicillina)

Alimenti (di solito: uova, latte, grano, soia, frutti di mare, noci, frutta)

Escrezioni di zecche domestiche

Detergenti chimici

Effetti allergici

La maggior parte delle persone crede erroneamente che le allergie siano una malattia sicura e vadano senza conseguenze. Una reazione allergica provoca sintomi spiacevoli, accompagnati da affaticamento, aumento dell'irritabilità, riduzione dell'immunità. Ma non sono tutte le conseguenze delle allergie. La malattia provoca spesso eczema, anemia emolitica, malattia da siero, asma bronchiale.

La complicazione più grave è la difficoltà respiratoria, che si sviluppa in shock anafilattico con convulsioni, perdita di coscienza e una pericolosa riduzione della pressione sanguigna. Lo shock anafilattico si verifica dopo l'introduzione di alcuni farmaci, a causa di punture di insetti e presenza di un fattore irritante nel cibo. I segni più comuni di allergie sono congestione nasale e starnuti frequenti..

La principale differenza tra un'allergia e un raffreddore è che i suddetti sintomi durano molto più a lungo nel tempo rispetto all'ARI normale. La dermatosi allergica o la dermatite atopica, anche gli effetti delle allergie, si sviluppano rapidamente e in casi avanzati vengono trattati a lungo ed è difficile. La dermatite è espressa da edema, vesciche, prurito, desquamazione, arrossamento.

Un'altra conseguenza più grave delle allergie è lo shock anafilattico. Questa malattia si verifica meno frequentemente, ma è molto pericolosa e si sviluppa rapidamente. Gli effetti delle allergie sono difficili da prevedere. Questa malattia è sempre presa di sorpresa e se il sistema immunitario funziona normalmente, la persona si riprende rapidamente. Ma succede anche che i sintomi si intensificano troppo rapidamente ed è necessario assumere rapidamente antistaminici. Questo gruppo comprende Difenidramina, Suprastin, Tavegil. Questi medicinali devono sempre trovarsi nell'armadietto dei medicinali a domicilio, ma devono essere assunti solo dopo aver consultato uno specialista che prescriverà il trattamento necessario, questo aiuta a evitare gli effetti delle allergie.

Fattori di rischio

Non è ancora chiaro perché gli stessi fattori dell'ambiente tecnogenico abbiano un tale effetto su alcune persone, ma non su altre. Non è stata rilevata alcuna correlazione della malattia allergica con lo stato di salute generale. Tuttavia, si ritiene che le allergie possano causare gravi intasamenti del corpo, in relazione ai quali molti ricorrono alla pulizia del corpo. La causa delle allergie può anche essere la presenza di parassiti nel corpo. Oggi, non vi è dubbio che il fatto che in alcuni casi molte malattie allergiche nei bambini siano provocate da cambiamenti nella microflora intestinale, cioè dalla disbiosi. È noto che con la disbiosi, l'integrità della barriera del tessuto intestinale è compromessa, a seguito della quale gli allergeni non digeriti entrano nel flusso sanguigno (ad esempio frammenti di proteine). La disbatteriosi nei bambini, quindi, può essere la causa di dermatite atopica, allergie alimentari, eczema.

Alcuni tipi di allergie possono portare a gravi malattie. Ad esempio, in alcuni casi, l'asma bronchiale, che causa difficoltà respiratorie, è di natura allergica. Questa è una malattia comune che si riscontra spesso nei bambini. Le allergie sono una causa comune di malattie della pelle chiamate eczema..

La febbre da fieno è anche una manifestazione di allergie. Durante un attacco, le persone starnutiscono, hanno lacrime che scorrono e si osserva un naso che cola, come con un raffreddore. In genere, questi segni compaiono in estate e in primavera (in questo momento, si verifica la fioritura di massa di varie piante).

Come rilevare un allergene?

Se riscontri sintomi allergici, ma non conosci i motivi del loro aspetto - assicurati di contattare il medico che effettuerà o confermerà la diagnosi, prescrivi individualmente il trattamento adeguato.

Oltre all'esame, sono necessari anche numerosi studi e analisi specifici per le allergie..

Test cutanei: viene prescritto uno studio in caso di sospetto di allergia. Tra i principali vantaggi di questo studio, vale la pena notare la facilità di implementazione, la consegna rapida dei risultati e il basso costo. La procedura non solo fornisce informazioni affidabili sulla causa dello sviluppo di allergie, ma determina anche l'allergene che ha causato la reazione. L'essenza di un test cutaneo è l'introduzione di una piccola quantità di allergeni nella pelle e, a seconda della reazione del corpo, la determinazione di allergeni che possono causare una reazione acuta del paziente. Le persone di qualsiasi età possono fare questo studio..

Nonostante il fatto che i test cutanei vengano solitamente eseguiti nell'area della pelle della regione interna dell'avambraccio, in alcuni casi possono anche essere eseguiti sul retro..

Secondo la storia medica, alcuni allergeni somministrati sono selezionati (in accordo con il gruppo che ha causato l'allergia)

Possono essere somministrati da due a venti allergeni

Per ogni singolo allergene, la pelle è divisa in sezioni, ognuna delle quali ha il proprio numero

Una piccola quantità di soluzione viene applicata sulla pelle.

Nel luogo in cui viene applicata la soluzione, la pelle viene "graffiata" dallo strumento, che a volte provoca sensazioni spiacevoli e dolorose

Reazione positiva: entro pochi minuti nel punto in cui è stata applicata la soluzione allergenica, appare il prurito, dopo di che si formano arrossamento e gonfiore di una forma rotonda. In costante aumento di diametro, dopo venti minuti il ​​gonfiore dovrebbe raggiungere la dimensione massima possibile. Nel caso in cui il diametro del gonfiore risultante superi la dimensione stabilita, l'allergene introdotto è considerato colpevole dello sviluppo di una reazione allergica.

Al fine di verificare se lo studio è stato condotto correttamente, vengono introdotte due soluzioni: la prima, per tutte le persone senza eccezioni, provoca la reazione sopra descritta e la seconda non rileva alcuna reazione.

È vietato utilizzare farmaci antiallergici due giorni prima dello studio, perché alla fine possono causare risultati falsi.

Un esame del sangue per le IgE. Misurazione di anticorpi IgE nel sangue. Lo studio richiede una piccola quantità di sangue da una vena. Di solito i risultati sono pronti entro una o due settimane. Lo studio viene condotto se per un motivo o per l'altro è impossibile condurre test cutanei o se il paziente è costretto a assumere costantemente farmaci antiallergici. Lo studio descritto può anche essere assegnato come ulteriore, confermando i risultati dei test cutanei..

Tra le varietà dello studio descritto, vale la pena notare:

Anticorpi IgE ematici totali. Lo scopo di questo studio è di determinare la quantità totale di anticorpi nel sangue. È importante notare che i dati ottenuti non possono sempre fornire un'assistenza significativa nel trattamento, perché ci sono una serie di ragioni per cui i livelli ematici di anticorpi possono essere elevati in assenza di una reazione allergica.

Analisi per la rilevazione di anticorpi IgE specifici nel sangue. Grazie a questo studio, è possibile rilevare anticorpi specifici per un allergene alimentare (ad esempio uova o arachidi). Lo studio è necessario per stabilire il livello di sensibilizzazione del corpo a vari tipi di cibo.

È importante sapere che i risultati di questo studio, se confermano la presenza o l'assenza di un'allergia nel paziente, non sono in grado di determinare la gravità della reazione. Per confermare la diagnosi di allergia, una certa quantità di anticorpi IgE deve essere contenuta nel sangue.

Test cutanei o applicativi (Patch test): questo studio consente di identificare le cause delle reazioni allergiche cutanee, come l'eczema o la dermatite da contatto. L'allergene, che si suppone abbia causato una reazione specifica del corpo, è contenuto in una speciale miscela di vaselina o paraffina. Viene applicato su piastre metalliche (circa un centimetro di diametro) che contengono miscele di vari allergeni, dopodiché queste ultime vengono attaccate alla pelle sul retro (il paziente deve tenerlo asciutto per due giorni prima di condurre lo studio).

Dopo il tempo specificato, le piastre vengono rimosse dalla pelle e viene esaminata la presenza di reazioni all'allergene. Se non vi è alcuna reazione, al paziente viene chiesto di sottoporsi a un secondo esame della pelle dopo quarantotto ore. L'ispezione ripetuta consente di verificare qualsiasi tipo di cambiamento, la cui causa potrebbe essere una risposta lenta del corpo umano.

Lo studio sopra descritto viene condotto al fine di rilevare allergie a sostanze come:

Vari componenti di profumo

Test provocatori. Come tutti i test medici, la ricerca volta a rilevare le allergie ha i suoi difetti. In presenza di reazioni allergiche, i test sopra descritti non consentono una diagnosi accurata delle allergie..

L'unica opzione possibile per inserire il 100%: la diagnosi corretta è un test provocatorio. L'obiettivo principale di questo studio è provocare una reazione allergica nel paziente, attraverso l'uso di quegli allergeni e prodotti che hanno provocato questa reazione, secondo i suggerimenti dei medici. Non dobbiamo dimenticare che questo studio è possibile solo in ospedale con la dovuta supervisione di specialisti..

Tipicamente, uno studio viene condotto in due casi:

1. Se al campione di sangue non è stato dato il risultato corretto e la sua ulteriore analisi.

2. Se il paziente (più spesso il bambino) dopo un lungo periodo di tempo scompare la reazione del corpo all'allergene precedentemente stabilito.

Le regole sono tali che lo studio dovrebbe essere condotto in un dipartimento specializzato nel rispetto di tutte le misure di sicurezza, sotto la guida di un gruppo di medici. A seconda del luogo di sviluppo della precedente reazione allergica, durante lo studio l'allergene verrà introdotto sotto la lingua, nella cavità nasale, nei bronchi o nel sistema digestivo del paziente. Nel caso in cui venga nuovamente rilevata una reazione allergica, lo studio verrà interrotto, dopodiché i medici prenderanno le misure necessarie per eliminare i sintomi dell'allergia.

Pronto soccorso per le allergie

In totale, le reazioni di tipo allergico sono divise in pesanti e leggere, possono causare sintomi come:

Prurito di una piccola area della pelle nel luogo in cui vi è stato un contatto diretto con l'allergene

Lacrimazione e prurito nella zona degli occhi

Rossore, gonfiore o gonfiore di una piccola area della pelle

Sintomi che accompagnano un naso che cola (congestione nasale)

Starnuti ripetuti

La formazione di vesciche in luoghi di punture di insetti

Se trovi qualche sintomo, devi seguire i seguenti passi:

Sciacquare l'area di contatto con l'allergene (pelle, cavità orale o naso) e pulirlo con acqua bollita calda.

È possibile limitare il contatto con l'allergene.

Se la causa della reazione allergica è una puntura di insetto e una puntura non viene lasciata al suo posto, è importante rimuoverla il prima possibile.

Applicare un impacco freddo sulla zona pruriginosa della pelle e sul punto del morso diretto

Prendi un farmaco antiallergico (Fexofenadina, Loratadina, Cetirizina, Cloropiramina, Clemastina).

Se le condizioni del corpo non solo non sono migliorate, ma, al contrario, sono peggiorate, dovresti chiamare immediatamente un'ambulanza per i medici o andare in un istituto medico da solo (se possibile) per ottenere consigli e aiuto specializzato dai medici.

Sintomi di gravi reazioni allergiche:

Mancanza di respiro e mancanza di respiro;

Crampi alla gola, una sensazione di chiusura del tratto respiratorio;

Problemi con la parola (ad es. Raucedine);

Battito cardiaco e battito cardiaco rapidi;

Gonfiore, prurito o formicolio di tutto il corpo, nonché delle sue singole sezioni;

Debolezza, ansia o vertigini;

Perdita di coscienza associata ai suddetti sintomi.

1. Se trovi i sintomi sopra indicati, chiama immediatamente un team medico.

2. Se la persona si trova in uno stato cosciente, gli devono essere somministrati farmaci antiallergici: clemastina (Tavegil), fexofenadina (Telfast), cetirizina (Zirtek), Loratadina (Claritin), cloropiramina (Suprastin) (mediante iniezione con farmaci simili in forma iniettabile o in compresse).

3. Deve essere liberato dagli indumenti che impediscono la respirazione libera..

4. In caso di vomito, è importante appoggiare la persona su un fianco in modo che il vomito non penetri nel tratto respiratorio, causando quindi ulteriori danni.

5. Se vengono rilevati arresto respiratorio o palpitazioni, è importante eseguire la rianimazione: massaggio cardiaco indiretto e respirazione artificiale (ovviamente, solo se si sa come farlo). È importante continuare le attività fino al completo ripristino delle funzioni polmonari e cardiache e all'arrivo del team medico..

Per prevenire lo sviluppo di complicanze o il deterioramento delle condizioni di una persona, è meglio cercare immediatamente assistenza medica specializzata (soprattutto quando si tratta di bambini).

Trattamento di allergia

Nel trattamento delle allergie, è innanzitutto necessario eliminare il contatto con gli allergeni dall'ambiente. Se sei allergico e sai quali allergeni possono portare a una reazione indesiderata, proteggiti il ​​più possibile da qualsiasi contatto con loro, anche il minimo (la proprietà di un'allergia è provocare reazioni di gravità crescente a contatti ripetuti con l'allergene).

Il trattamento farmacologico è un trattamento volto a ridurre il rischio di sviluppare una reazione allergica, nonché a eliminare i sintomi causati dalle allergie.

Antistaminici. Loratadina (Claritin), Fexofenadine (Telfast), Cetirizine (Zirtek), Chloropyramine (Suprastin), Clemastine (Tavegil) - i farmaci elencati rappresentano il primo gruppo e sono tra i primi quando si tratta del trattamento delle reazioni allergiche. Nel momento in cui un allergene entra nel corpo, il sistema immunitario umano produce una sostanza speciale chiamata istamina.

La maggior parte dei sintomi associati a una reazione allergica causa istamina. Il gruppo di farmaci presentato aiuta a ridurre la quantità di istamina secreta o ne blocca completamente il rilascio. Nonostante ciò, non possono rimuovere completamente i sintomi delle allergie.

È noto che, come tutti i medicinali, gli antistaminici possono causare effetti collaterali, tra cui sonnolenza e secchezza delle fauci, vertigini, vomito, nausea, ansia e nervosismo e difficoltà a urinare. Gli effetti collaterali più comuni sono gli antistaminici di prima generazione (ad esempio, cloropiramina (Suprastin) o clemastina (Tavegil). Prima di iniziare a prendere antistaminici, consultare il proprio medico che determinerà le dosi necessarie singolarmente e parlare anche della possibilità di condividere insieme gli antistaminici con altre droghe.

Decongestionanti (pseudoefedrina, xilometazolina, ossimetazolina): questi farmaci vengono spesso utilizzati per eliminare il problema di un naso chiuso. I medicinali sono in vendita sotto forma di gocce o spray e sono prescritti per raffreddori, allergie ai pollini (febbre da fieno) o qualsiasi reazione allergica, il cui sintomo principale è l'influenza, il naso chiuso e la sinusite.

È noto che la superficie interna del naso è coperta da un'intera rete di piccoli vasi. Se un antigene o un allergene entra nella cavità nasale, i vasi della mucosa si espandono e il flusso sanguigno aumenta: questo è un tipo di sistema di protezione dell'immunità. Se il flusso sanguigno è grande, la mucosa si gonfia e provoca una forte secrezione di muco. Poiché i decongestionanti agiscono sulle pareti dei vasi della mucosa, causandone il restringimento, il flusso sanguigno diminuisce e l'edema, rispettivamente, diminuisce.

Non è raccomandato assumere questi farmaci per i bambini di età inferiore ai dodici anni, nonché per le madri che allattano e le persone con ipertensione. Non usarli per più di cinque o sette giorni, perché l'uso prolungato provoca una reazione opposta sotto forma di gonfiore della mucosa nasale.

Tra gli effetti collaterali causati da questo farmaco, vale la pena notare bocca secca, mal di testa e debolezza generale. Molto raramente, i farmaci possono portare a allucinazioni o reazioni anafilattiche..

Prima di usare questi farmaci, consultare il medico.

Gli inibitori del leucotriene (Montelukast (singolare) sono sostanze chimiche che bloccano le reazioni causate dai leucotrieni, che vengono escrete dall'organismo durante una reazione allergica e causano infiammazione e gonfiore delle vie aeree (spesso utilizzate nel trattamento dell'asma bronchiale). In considerazione dell'assenza di interazioni con altre farmaci, inibitori dei leucotrieni possono essere utilizzati insieme ad altri farmaci.In rari casi, si verificano reazioni avverse sotto forma di mal di testa, orecchio o mal di gola.

Spray steroidi. (Beclometasone (Bekonas, Beklazon), fluticasone (Nazarel, Flixonase, Avamis), Mometasone (Momat, Nazonex, Asmanex) - in sostanza, questi farmaci sono farmaci ormonali. La loro azione è volta a ridurre i processi infiammatori nei passaggi nasali (in vista della riduzione dei sintomi di reazioni allergiche, passaggi di congestione nasale).

Poiché l'assorbimento dei farmaci è minimo, la presenza di possibili reazioni avverse è completamente eliminata. Tuttavia, vale la pena ricordare che l'uso prolungato dei farmaci di cui sopra può portare a mal di gola o sanguinamento. Prima di utilizzare questo o quel farmaco, è obbligatorio visitare il medico e consultare il medico.

Iposensibilizzazione. Un altro metodo di trattamento utilizzato insieme ai farmaci è l'immunoterapia. L'essenza di questo metodo è la seguente: un numero crescente di allergeni viene gradualmente introdotto nel tuo corpo, il che alla fine porta a una diminuzione della sensibilità del corpo a un singolo allergene.

Durante la procedura sopra descritta, piccole dosi di allergene vengono somministrate come iniezione sottocutanea. Nella fase iniziale, le verranno somministrate iniezioni con una pausa di una settimana (o anche meno), parallelamente al fatto che la dose dell'allergene aumenterà costantemente.

Il regime descritto sarà osservato fino al raggiungimento di una "dose di mantenimento" (con l'introduzione di tale dose, si avrà un effetto pronunciato di riduzione della normale reazione all'allergene). Vale la pena notare, tuttavia, che una volta raggiunta questa "dose di mantenimento", sarà necessario somministrarla settimanalmente per almeno altri due anni. Molto spesso, viene assegnato un metodo simile se:

una persona ha una grave forma di allergia che non risponde bene al trattamento convenzionale;

è stato rilevato un certo tipo di allergia, come una reazione del corpo a un'ape o una puntura di vespa.

A causa del fatto che il trattamento può causare una grave reazione allergica, viene eseguito esclusivamente in un istituto medico sotto la supervisione di un gruppo di specialisti.

Prevenzione delle allergie

La prevenzione delle allergie si basa sulla prevenzione del contatto con l'allergene. Per prevenire l'insorgenza di allergie, si raccomanda di evitare il contatto con l'allergene o di minimizzare il contatto con esso. Certo, è difficile e molto oneroso controllare i sintomi delle allergie, quindi non tutti possono farcela. Dopotutto, è chiaro che se una persona soffre, ad esempio, di un'allergia al polline delle piante, non dovrebbe uscire all'aperto durante la stagione di fioritura, soprattutto a metà giornata quando la temperatura dell'aria raggiunge il suo valore massimo. E le persone con allergie alimentari devono dare la preferenza a cibi non così preferiti, seguendo i consigli di allergologi e nutrizionisti.

Non è facile per coloro che sono allergici a qualsiasi farmaco, è difficile scegliere una medicina sicura nel trattamento di altre malattie. La migliore prevenzione per la maggior parte delle persone allergiche è seguire una dieta e regole igieniche. Un'importante misura preventiva contro le allergie è la pulizia degli ambienti, lo smaltimento di piumini di lana e piumino, cuscini di piume, che possono essere sostituiti con prodotti realizzati con tessuti sintetici.

Si consiglia di escludere il contatto con gli animali, eliminare la muffa nelle case. L'uso di insetticidi speciali eliminerà le zecche che vivono nei mobili imbottiti. Se sei allergico ai preparati cosmetici, è consigliabile condurre eventi di prova prima di sceglierli e, se non sono adatti, rifiutare di usarli.

I medicinali scaduti devono essere eliminati. La profilassi allergica include metodi per prevenire le manifestazioni iniziali e la prevenzione delle ricadute se è noto quale allergene provoca la malattia. L'assistenza sanitaria è il compito fondamentale di ogni persona, se sei sensibile a una tale malattia si raccomanda di osservare attentamente tutte le condizioni che ne escludono lo sviluppo.

Autore dell'articolo: Kuzmina Vera Valerevna | Endocrinologo, nutrizionista

Formazione scolastica: Diploma della Russian State Medical University dal nome N.I. Pirogov, specialità "Medicina generale" (2004). Residenza all'Università statale medica e dentistica di Mosca, diploma in Endocrinologia (2006).

Allergia

Informazione Generale

Le allergie possono verificarsi sul mantello di alcune specie animali, vari alimenti, polvere, droghe, sostanze chimiche, punture di insetti e polline. Le sostanze che causano allergie sono chiamate allergeni. In alcuni casi, le reazioni allergiche sono così lievi che potresti non essere nemmeno consapevole di soffrire di allergie.

Al contrario, un'allergia può essere estremamente pericolosa e persino pericolosa per la vita. Nelle persone che soffrono di allergie, lo shock anafilattico può causare una grave condizione patologica associata a una reazione estremamente acuta del corpo a un allergene. Lo shock anafilattico può essere causato da vari allergeni: droghe, punture di insetti, cibo. Lo shock anafilattico può anche verificarsi a causa del contatto della pelle con un allergene, ad esempio il lattice.

Un'allergia alimentare è una reazione immunitaria causata da determinati alimenti e accompagnata da sintomi noti. Un'allergia alimentare si verifica quando il corpo assume erroneamente un prodotto come una minaccia per il corpo e costringe il sistema immunitario a produrre anticorpi per l'autodifesa. Quando si prende di nuovo l'allergene, il sistema immunitario riconosce rapidamente questa sostanza e reagisce immediatamente, producendo di nuovo anticorpi. Sono queste sostanze che causano sintomi allergici. Le allergie alimentari si sviluppano quasi sempre in questo modo..

In alcuni casi, gli adulti subiscono allergie osservate durante l'infanzia. Ma se un'allergia si manifestava solo nell'età adulta, liberarsene è molto difficile. Una rinite allergica (gli esperti chiamano questa condizione rinite) o la febbre da fieno si osserva in 1 su 10 persone ed è spesso ereditaria. Le persone con altre malattie allergiche, come l'asma bronchiale o l'eczema, spesso soffrono di rinite allergica. Tali allergie sono più comuni nelle donne che negli uomini. In caso di rinite allergica, possono comparire i seguenti sintomi: prurito agli occhi, alla gola, al naso e al palato, starnuti, così come naso chiuso, lacrimazione, muco nasale, congiuntivite (arrossamento e dolore agli occhi). Nei casi più gravi, una rinite allergica può causare un attacco d'asma (nelle persone che soffrono di asma) e / o eczema.

Cause di allergie

In alcune persone, il sistema immunitario reagisce bruscamente a determinate sostanze (allergeni), producendo vari prodotti chimici. Uno di questi, l'istamina, provoca sintomi allergici. La reazione del corpo può verificarsi per inalazione, contatto con la pelle, introduzione di un allergene o sua ingestione. Gli allergeni possono essere peli di animali, lanugine, polvere, cibo, cosmetici, medicine, polline, fumo di sigaretta.

Sintomi allergici

Una reazione allergica può verificarsi in diverse parti del corpo e i sintomi possono manifestarsi da pochi minuti a diversi giorni..

  • tratto respiratorio superiore: febbre da fieno, asma;
  • occhi arrossati e acquosi;
  • dolore e infiammazione articolari;
  • orticaria, eczema;
  • diarrea, vomito, mal di stomaco.

complicazioni

  • shock anafilattico (grave reazione allergica);
  • affaticato o respiro sibilante;
  • polso rapido;
  • dolce freddo;
  • pelle umida;
  • orticaria;
  • crampi allo stomaco;
  • Vertigini
  • nausea;
  • collasso (insufficienza vascolare acuta);
  • spasmi.

Le allergie gravi possono essere fatali se non trattate..

Cosa sai fare

Lievi reazioni allergiche possono causare naso che cola, lacrimazione e altri sintomi simili al raffreddore. Potrebbe anche apparire una piccola eruzione cutanea. Se noti spesso tali reazioni in te stesso o nei tuoi cari, dovresti consultare un medico.

Ricorda che in caso di shock anafilattico, le allergie colpiscono tutto il corpo. Lo shock anafilattico può verificarsi entro 15 minuti dall'assunzione dell'allergene, quindi devono essere prese misure urgenti (dovrebbe essere chiamata un'ambulanza).
Evita cibi, droghe e altre sostanze a cui sei mai stato allergico..

Le tue allergie dovrebbero essere conosciute da amici, parenti e colleghi. Informare sempre tutti i medici (compresi dentisti, cosmetologi, ecc.) Su tutte le reazioni allergiche, in particolare ai farmaci. Questo vale sia per i farmaci da prescrizione sia per quelli da banco. Prima di assumere qualsiasi medicinale, leggere attentamente la confezione e le istruzioni.

Per lievi raffreddori allergici, utilizzare gocce e spray decongestionanti per alleviare i sintomi. Se le allergie sono causate da un farmaco, interrompere immediatamente l'uso e consultare il medico.

Prendi antistaminici (farmaci allergici) prescritti dal tuo medico. Quando si assumono antistaminici con effetto sedativo, evitare di guidare veicoli e usare macchinari, come possono causare sonnolenza. Tuttavia, oggi ci sono un numero di antistaminici che non hanno un effetto sedativo. Per reazioni allergiche cutanee, utilizzare una crema o una lozione antipruriginosa nel sito dell'eruzione cutanea per alleviare l'irritazione..

Cosa può fare il medico?

Il medico dovrebbe escludere la possibilità di altre malattie, nonché condurre test per rilevare un allergene e prescrivere antistaminici e, se necessario, steroidi. Se viene determinato un allergene, ma il contatto con esso è inevitabile, il medico dovrebbe introdurre un vaccino speciale per la prevenzione e il trattamento delle allergie.

Il medico può anche raccomandare una dieta speciale per i pazienti che soffrono di allergie alimentari..

Prevenzione delle allergie

Cerca di identificare le sostanze che causano le tue allergie ed evitale sempre. Mantieni la tua casa pulita e libera da polvere, lanugine e zecche. Quando spazzate o aspirate, buttate via la polvere dai mobili, cambiate la biancheria da letto e, in qualsiasi altro contatto con oggetti polverosi, coprite il naso (usate una benda di garza o una maschera). Se sei allergico agli animali domestici, non tenerli a casa..

Se sei allergico ai farmaci, porta sempre con te una carta speciale che indica a quali farmaci sei allergico. In questo caso, anche se sei incosciente o non ricordi il nome del farmaco, sarai assicurato contro l'introduzione di un allergene. In caso di grave allergia, informa la tua famiglia e i tuoi colleghi e non dimenticare di informare i tuoi medici..

The Village19 Allergy Myth Guide - And Exposing It

E un elenco di droghe rotte

Le persone credono ancora nelle allergie a dolci, vitamine, lanugine di pioppo, glutine e lattosio, e anche in Suprastin, che è stata inventata quasi 70 anni fa, come la medicina più efficace. Specialmente per The Village, tutte le invenzioni e i miti sulle allergie sono stati esaminati dalla giornalista medica Daniil Davydov e dall'allergologo-immunologa Olga Zhogoleva. Ma non c'è motivo di fidarsi di loro: forniamo tutti i collegamenti necessari agli studi internazionali.

Testo: Daniil Davydov, Kirill Rukov

Salto veloce ai miti

Mito 1

I soggetti allergici spesso si ammalano perché hanno un'immunità debole.

Non è vero. La resistenza alle infezioni reali in una persona allergica può essere la stessa della gente comune - le allergie e la protezione anti-infezione non sono direttamente correlate.

L'immunità per chi soffre di allergie non è debole - è semplicemente impropriamente allenata. È più logico confrontare un'allergia con sparare un cannone a un passero: il sistema immunitario è davvero sbagliato (per maggiori dettagli, vedi la nota a sinistra), ma ciò non significa che non sarà in grado di resistere a malattie reali.

Come si verifica una reazione allergica??

L'allergia classica è simile al "fuoco del fuoco" nell'esercito: il fuoco da solo

leggi una spiegazione scientifica

I cannonieri sono linfociti T. Di solito il loro compito è vedere e riconoscere il nemico (ad esempio, batteri e virus dannosi), ma con allergie, questi linfociti si sbagliano e dichiarano gli obiettivi dei civili: proteine ​​innocue. Ora queste proteine ​​sono anche nemici, allergeni per loro. I linfociti T trasmettono informazioni sui nuovi nemici ai loro compagni cecchini e mettono un'etichetta nera sull'allergene - IgE (immunoglobulina-E). Si attacca a particelle innocue da un lato e l'altro si aggrappa ai "bombardieri" - speciali "mastociti" nella nostra pelle e mucose. Si chiamano così perché ci sono molti diversi prodotti chimici attivi all'interno di queste cellule. Quando vedono un allergene, organizzano un bombardamento sul tappeto di tutta la città: emettono la sostanza istamina, che di solito provoca una cascata di reazioni nei tessuti, come prurito, gonfiore ed eruzione cutanea. La stessa cosa accade normalmente con l'istamina e quando si ha il raffreddore, ma con le allergie, questa reazione è esattamente un errore.

I popolari farmaci antiallergici venduti da banco nelle farmacie - antistaminici - aiutano a proteggere la città dai bombardamenti, ma niente di più. Costringono i tessuti a ignorare parzialmente l'istamina, motivo per cui il nome scientifico di questi farmaci è "bloccanti del recettore dell'istamina H1". Basta smettere di manifestare sintomi allergici, ma la malattia stessa non scompare.

Tutto ciò che riguarda l'immunità è molto complicato. Solo la variante più comune di una reazione allergica è descritta sopra - tipo I. Ce ne sono quattro e ovunque il meccanismo della risposta immunitaria è diverso. Ad esempio, un'allergia ai farmaci si riferisce ai tipi II e III e per i metalli e il lattice al tipo IV.

Mito 2

I soggetti allergici nascono solo

Niente di simile. Ad esempio, i sintomi di allergia alimentare possono verificarsi a qualsiasi età e si verificano per la prima volta in circa il 4% degli adulti. Inoltre, un'allergia può svilupparsi per quegli alimenti che hai mangiato senza problemi per anni (ad esempio, con un'allergia alla betulla, una persona può sviluppare un'allergia a mele e noci nel tempo).

L'allergia stessa ha una predisposizione genetica. Semplicemente, una tale predisposizione può o meno apparire (questo è studiato dalla scienza dell'epigenetica). Se i tuoi genitori sono allergici, hai maggiori possibilità di ammalarti. Ma le allergie possono iniziare anche se tutti i tuoi parenti sono sani..

Mito 3

Esistono già quarte e quinte generazioni di farmaci,

ma Suprastin è ancora la migliore medicina

Per cominciare: ci sono solo due generazioni di farmaci antiallergici - antistaminici - che possono alleviare i sintomi acuti. Il resto della generazione è uno stratagemma di marketing..

Per renderlo più conveniente, abbiamo diviso i farmaci in sottogruppi: lo stesso principio attivo può avere nomi commerciali diversi, anche se non esiste alcuna differenza fondamentale tra questi farmaci:

Prima generazione

Provoca grave sonnolenza, molti effetti collaterali.

vedi l'elenco dei farmaci

Medicina in farmacia

Chloropyramine

Diphenhydramine

Clemastine

mebidrolina

Dimetinden *

* Dimetinden è un'eccezione, non provoca un brillante effetto sedativo

Questi sono i primi farmaci (30–40 anni di sintesi), grazie ai quali l'umanità ha imparato a controllare l'ormone istamina, il principale buttafuori allergico che provoca gonfiore, prurito, eruzione cutanea, lacrimazione e altri sintomi vividi. Tutti i farmaci di prima generazione sono ancora usati in Russia, ma all'estero, gli esperti li usano sempre meno, proprio a causa degli effetti collaterali. "Tavegil" e "Suprastin" sono uno dei pochi antistaminici rilasciati sotto forma di iniezione, quindi l'ambulanza porta sempre con sé fiale.

Il problema principale della prima generazione di farmaci è che penetrano nel cervello, causando grave sonnolenza (o sedazione). La difenidramina è persino diventata nota come droga legale negli adolescenti. Possono anche rallentare il centro respiratorio nel cervello (in casi molto gravi, ciò può anche causare arresto respiratorio - apnea notturna), ridurre la concentrazione, ispessire il muco nei bronchi (quindi, la prima generazione di farmaci è controindicata nell'asma bronchiale), peggiorare la qualità del sonno, riducendo così chiamata fase REM (di conseguenza, la persona non riesce a dormire a sufficienza).

Separatamente, riguardo a "Suprastin": questa è una droga molto antica della società ungherese "Egis", il leader della popolarità in Russia fino ad ora. Il principio attivo è la cloropiramina. Provoca anche una grave sonnolenza e non può essere assunto dagli asmatici, a causa del rischio di ispessimento del muco nei bronchi. Inoltre, per 70 anni, "Suprastin" non è stato autorizzato alla vendita negli Stati Uniti e l'OMS non lo menziona nelle sue raccomandazioni. I prodotti farmaceutici in Russia sono simili ai meme o ai slogan dei film sovietici: la popolarità dei farmaci dipende dalla frequenza con cui vengono citati e dal modo in cui sono abituati a essere trattati nelle famiglie. Pertanto, The Village ha confrontato la popolarità dei farmaci antiallergenici in Russia con la frequenza delle query di ricerca su Google. Si è scoperto che "Suprastin" è cercato quasi esclusivamente nei paesi dell'ex Unione Sovietica. In tutto il mondo, gli antistaminici della prossima, seconda generazione hanno preso il suo posto da molto tempo..