Allergia alla betulla: sintomi, trattamento, prodotti incrociati

Cliniche

L'allergia al legno colpisce circa il due percento della popolazione mondiale. Gli alberi più famosi - allergeni - sono faggio, tasso, pioppo e betulla. Almeno l'uno percento di tutte le allergie è utile per la betulla. Molto spesso, sorgono problemi nei residenti delle grandi città, poiché l'immunità indebolita non può prevenire il verificarsi di reazioni allergiche.

Allergia al polline di betulla

Provoca un'allergia al polline di betulla, che appare durante la fioritura della betulla, così come la polvere di legno dalla corteccia.

Segni di allergia al polline di betulla:

  • Naso che cola e congestione nasale.
  • La bronchite si trasforma in asma. In rari casi, è possibile l'edema polmonare..
  • Irritazione delle mucose degli occhi, meno comunemente - congiuntivite.
  • La dermatite può svilupparsi a causa della corteccia degli alberi che è venuta a contatto con la pelle sotto forma di polvere. Di solito colpisce i lavoratori delle macchine per la lavorazione del legno mentre lavorano con materiale di betulla.
  • Se il polline è entrato nella linfa di betulla, allora forse uno stomaco turbato - diarrea, crampi e coliche.
  • I bambini hanno orecchie rumorose e pruriginose e talvolta dolore.
  • Starnuti parossistici con prurito al naso. Lo scarico nasale è acquoso, difficile da controllare.
  • L'odore è notevolmente ridotto.

Il polline di questo albero può diffondersi nel raggio di diversi chilometri. Le persone inclini all'allergia alla betulla soffrono della sua fioritura anche quando lontano dalle piantagioni di betulla..

Perché il polline di betulla è così pericoloso??

La composizione pollinica comprende più di trenta composti attivi, principalmente di origine proteica, e solo sei di essi causano una reazione allergica. La più pericolosa è la proteina glicoproteica. Rappresenta fino a novanta casi di allergie..

Va notato che la betulla diventa allergenica solo in un certo periodo dell'anno, da metà aprile a inizio maggio. Se una persona è sana e ha una buona immunità, il polline di betulla non agisce su di lui.

Non appena inizia il riscaldamento, tutti gli alberi iniziano il processo del flusso di linfa. Con una temperatura di lunga data superiore a zero gradi, questo processo inizia anche a verificarsi nella betulla. Sedici giorni dopo, le prime gemme si aprono e due settimane dopo, i gattini. La spolverata è piuttosto lunga e richiede almeno tre settimane. Se piove in questo momento, il periodo di spolveramento aumenterà.

Ci sono amenti maschili e femminili. Maschio - grande, sciolto e giallo. E le donne sono verdi e molto più piccole. Con l'aiuto del vento, gli orecchini maschili impollinano la femmina.

  • Cattiva ecologia e inquinamento atmosferico nelle città industriali.
  • Cattive abitudini: fumo, alcol e stress.
  • Cattiva eredità. I genitori allergici possono avere figli con questa condizione..
  • Tonsille distaccate. Dopo l'intervento chirurgico, i patogeni penetrano facilmente nel corpo umano.
  • L'asma e la bronchite cronica spesso diventano condotti per le allergie..

Allergia alla betulla nei bambini

Le cause e i sintomi della malattia nei bambini e negli adulti sono molto simili. L'unica eccezione è che nei bambini il processo è molto brillante e pronunciato. L'immunità del bambino soffre di più per la scarsa ecologia, quindi, anche se un'allergia alla betulla non è stata osservata prima, può verificarsi in qualsiasi momento. Durante il periodo di fioritura dell'albero, cerca di non camminare nei luoghi di congestione delle betulle..

Nel caso in cui si sia manifestata un'allergia, è urgente isolare il bambino dall'allergene e condurre un trattamento complesso. Ricorda che le allergie sono molto pericolose e provocano l'insorgenza di molte malattie gravi. Asma bronchiale, dermatite grave e compromissione del funzionamento del sistema nervoso: questa è una lista incompleta dei problemi associati a questa malattia.

Croce Birch Allergy

Indebolito dalle allergie, il corpo non percepisce frutta e verdura a causa delle proteine ​​vegetali in esse contenute. La salute può deteriorarsi così tanto che in quasi tutti i prodotti ci sarà una minaccia per la vita. Questa allergia si chiama crossover..

Non più del 7% delle persone allergiche ha allergie crociate. Queste persone hanno bisogno di abbandonare l'uso di tutti i frutti di pietra: pesche, prugne, albicocche e così via. Non possono mangiare sedano e kiwi. Le carote vengono consumate solo dopo il trattamento termico, è impossibile mangiare un raccolto di radice in forma grezza. L'elenco dei cibi vietati comprende anche noci: bosco, noci e anacardi..

Trattamento

Il trattamento deve essere completo e sotto la supervisione di un medico. Altrimenti, non si può sbarazzarsi della malattia e si ricorderà di sé ogni anno. Il trattamento prevede tre punti correlati:

  1. Assunzione di farmaci che prevengono l'insorgenza di allergie. Terapia sintomatica e antistaminica.
  2. Correzione nutrizionale obbligatoria. La completa esclusione di alcuni prodotti e viceversa l'inclusione di altri. Rafforzare l'immunità attraverso la nutrizione.
  3. Il punto principale è l'isolamento della fonte di allergie. Nel caso in cui ciò non fosse possibile, indossare un respiratore o indumenti che coprono completamente il corpo..

Ai bambini vengono somministrati gli stessi medicinali degli adulti, ma a un dosaggio inferiore. Un metodo di trattamento efficace è la terapia ASID. Questo è quando al paziente vengono somministrate piccole dosi di allergene, inoculandolo in tal modo per produrre anticorpi.

La medicina tradizionale offre trattamenti per chi soffre di allergie usando mumiyo. Esistono anche rimedi erboristici per sbarazzarsi delle allergie. Va tenuto presente che una persona incline alle allergie può avere intolleranza a molte erbe e alla mamma.

Di norma, chi soffre di allergie cerca di spostarsi in una diversa zona climatica durante un periodo critico, in cui gli alberi di betulla sono già sbiaditi o, al contrario, non hanno ancora iniziato l'impollinazione. È meglio scegliere il mare o le montagne. Se sei rimasto a casa, dovresti considerare che il momento migliore per camminare è la mattina dopo la pioggia. Usa gli occhiali da sole, così proteggerai gli occhi dalle irritazioni e dopo ogni passeggiata fai una doccia e lavati i capelli. Assicurati di risciacquare il naso con soluzione salina dopo la strada.

Non mangiare allergia alla betulla

Per escludere l'insorgenza di allergie crociate, la nutrizione deve essere adattata durante il periodo di esacerbazione. Ci sono prodotti a rischio per chi soffre di allergie. Questo è miele, cioccolato, uova, agrumi. Tutti sono consapevoli della loro natura allergenica. L'elenco dei prodotti con un effetto meno pronunciato comprende frutta e verdura apparentemente sicure come mele, prugne, carote, cipolle, cetrioli e patate. Tutti questi alimenti, comprese le noci, dovrebbero essere esclusi dalla dieta per un po '..

Si consiglia di rinunciare a alcol e sigarette. Gli alimenti dolci e in scatola contengono anche allergeni. Quando la malattia si intensifica, ricorrono a una dieta rigorosa: pane di segale e zuppe di verdure. Non appena inizia la fase acuta, la carne bollita, i vermicelli di grano duro e i prodotti lattiero-caseari necessariamente fermentati ritornano gradualmente alla dieta.

Di norma, il ricorso a una dieta richiede circa due mesi all'anno. Il resto del tempo, non puoi seguire queste rigide regole..

Oltre al cibo, le piante possono anche provocare allergie crociate. Quindi, durante il periodo di impollinazione della betulla, fioriscono altri alberi allergenici: ontano, olmo, frassino e quercia.

All'inizio dell'estate inizia la fioritura dei cereali e alla fine - assenzio, ambrosia e barbabietola.

Cos'altro può causare un'allergia

  • Shampoo, creme e scrub a base di gemme di betulla.
  • Prodotti cosmetici a base di cereali. Olio di grano germogliato.
  • Balsami con calendula e camomilla. Vermut e miele. Bevanda alla cicoria.
  • Farmaci a base di tarassaco.

Medicinali allergici

  • Uno degli ultimi sviluppi farmaceutici è Erius. È considerato molto efficace e si è dimostrato efficace tra i pazienti..
  • Il desametasone aiuta con la congiuntivite..
  • Da un raffreddore, si consiglia di seppellire il naso con Nazonex.
  • Ci sono molti antistaminici. I più famosi tra loro: Parlazin, Advantan, Suprastin, Zaditen, Aleron, Zodak, Telfast.

Come curare le allergie usando la medicina tradizionale

Esiste un noto rimedio popolare per le allergie al polline di betulla - un decotto di gemme di betulla. Questo metodo si basa sull'abituarsi alla betulla volatile. Il paziente deve essere trattato con cura e senza intoppi, aumentando gradualmente la dose. Inizia con un cucchiaino di miscela secca in un bicchiere d'acqua e termina con due cucchiai.

E producono anche questo tè medicinale: prendono la stessa quantità di assenzio, ortica, bardana e radice di tarassaco, lo tritano e lo fanno bollire in acqua bollente. Bere tre volte al giorno per mezzo bicchiere.

Il decotto di betulla viene versato nel bagno. Fai un bagno del genere almeno due volte a settimana. Pertanto, nel tempo, il corpo si abituerà.

Un'allergia al polline si chiama febbre da fieno. Inoltre, ci sono molti altri nomi: rinite stagionale, febbre da fieno, asma dei fiori e così via..

Allergia incrociata e cosa dovresti sapere al riguardo

"Il simile attira il simile". Questa espressione, per quanto possibile, caratterizza un fenomeno come l'allergia crociata. La sua essenza è il verificarsi di una reazione allergica a più agenti patogeni contemporaneamente. Inoltre, a prima vista, non c'è nulla in comune tra loro. Giudica te stesso, qual è il rapporto tra banane e lattice? Ma il corpo di molte persone reagisce esattamente allo stesso.

Un disturbo simile può verificarsi in qualsiasi persona allergica. E, se vuoi evitare una sorpresa così spiacevole, dai un'occhiata a questo articolo. Dopo tutto, come suona la saggezza popolare: "La conoscenza è potere".

Crocevia dei sette allergeni

Come probabilmente saprai, la causa delle allergie è una reazione anormale del corpo a una proteina estranea. Nella maggior parte dei casi, il nostro corpo reagisce a una o due proteine ​​specifiche. Ma il sistema immunitario di alcuni "fortunati" è molto meno indulgente e quindi interi gruppi di composti simili vengono riconosciuti dannosi..

Dei 14 gruppi noti di proteine ​​patogene, solo 6 possono causare allergie crociate, tra cui:

  • Gruppo 2 (beta glucanasi). Si trova nella maggior parte dei frutti tropicali, così come nei pomodori e nelle patate.
  • Gruppo 3 (endocitinasi). Presente in molti frutti, nonché in lattice e prodotti in gomma.
  • Gruppo 4 (chitinasi). Più comunemente trovato in rape, patate e bacche.
  • Gruppo 5 (proteina simile alla taumatina). Fa parte di molte spezie, in particolare del pepe nero. Si trova anche in mele e ciliegie..
  • Gruppo 10 (ribonucleasi). Il principale allergene di betulla. Tuttavia, si trova anche nel polline della maggior parte degli alberi nelle foreste russe. Inoltre, può essere trovato in un numero di frutta e verdura..
  • Gruppo 14 (proteina vettore lipidica). Si trova in molti frutti, ma anche in mais, noci, cereali e olive.

I derivati ​​della stessa fonte possono causare una reazione allergica crociata. Ad esempio, un'allergia al latte di mucca è spesso associata a una reazione a carne bovina. E l'intolleranza al pesce e ai frutti di mare può portare a un'allergia ai prodotti a base di pollo in cui vengono precipitati gli allergeni "di pesce" ottenuti con l'alimentazione animale..

È l'allergia crociata che è responsabile della maggior parte delle autodiagnosi nello stile di "Sono allergico a tutto". L'eccezione riguarda solo i bambini di età inferiore ai 6 anni, la cui reazione allergica è dovuta al giovane sistema immunitario, che non ha imparato a rispondere adeguatamente ai potenziali allergeni. Ma all'età di 15 anni, puoi ottenere un quadro abbastanza accurato della malattia.

Sintomi e diagnosi della malattia

A causa della diversità dei potenziali allergeni e dei loro percorsi, i sintomi della malattia includono quasi tutti i segni esistenti. Compreso:

  • Eruzione allergica accompagnata da prurito;
  • Rinite, starnuti, in alcuni casi - gonfiore della cavità nasale e dei polmoni;
  • Congiuntivite allergica;
  • Asma bronchiale;
  • Mal di testa;
  • Problemi di stomaco, costipazione o diarrea.
  • Nei casi più gravi è possibile l'edema di Quincke o lo shock anafilattico..

Un ulteriore problema dei sintomi della malattia è la probabilità di sintomi atipici. Ad esempio, nella maggior parte dei casi, un'allergia crociata alla betulla inizia con sintomi respiratori. Ma a volte appare un'eruzione cutanea o un mal di stomaco, come per le allergie alimentari. Questo fatto complica notevolmente la diagnosi della malattia e la determinazione di allergeni specifici. Test cutanei e intradermici standard possono solo restringere il circolo dei sospetti. Pertanto, di solito sono integrati dai seguenti test:

  1. Immunoblotting (noto anche come western blotting). Questo test, che combina i metodi di elettroforesi e analisi di immunofermet, consente di identificare con precisione le proteine ​​e gli anticorpi ad essi associati;
  2. Test provocatori. Una varietà di analisi dei marker. A differenza dei test cutanei, consentono di identificare gli allergeni con maggiore precisione. Il rovescio della medaglia è l'effetto aumentato dei "provocatori" sul corpo del paziente.

Inoltre, ci sono una serie di test più specifici. Ma tutti possono essere utilizzati solo in regime ambulatoriale..

Metodi di trattamento

Il trattamento dell'allergia crociata dipende in gran parte dall'allergene primario (iniziale) e dalla forza della risposta. A volte è sufficiente una semplice assunzione di antistaminici durante un'esacerbazione e l'esclusione di determinati alimenti dalla dieta. Ma nei casi più gravi sono necessari metodi più gravi:

  • Immunoterapia specifica per allergeni (ASIT). Il principale calibro della medicina nella lotta contro le allergie. Si basa sul principio di "abituare" il corpo agli allergeni inserendoli in piccole dosi per un periodo di tempo. In realtà, la durata del trattamento è il problema principale di questo metodo. Sebbene la sua efficacia superi l'80%.
  • Autolinfocitoterapia (ALT). Un metodo di trattamento più moderno, basato su iniezioni sottocutanee dei linfociti del paziente. Questo metodo è abbastanza efficace nel trattamento delle allergie crociate. Inoltre, il corso del trattamento è molto più breve di ASIT. Nelle carenze - una serie di controindicazioni gravi e una durata limitata (fino a 5-7 anni).

Un complemento importante di qualsiasi trattamento è una dieta ipoallergenica. Inoltre, si forma rigorosamente individualmente, a seconda dei risultati degli studi sugli allergeni. Quindi, con un'allergia crociata alla betulla, non solo gli agrumi e i frutti tropicali sono esclusi dalla dieta, ma carote e patate che sono completamente innocue a prima vista.

Una parola separata merita un'allergia ai farmaci. Con esso, non solo i farmaci contenenti un potenziale allergene, ma anche i farmaci "puri" con sostanze attive di un gruppo simile possono essere vietati. E questo per non parlare delle restrizioni sul cibo.

Suggerimenti per la prevenzione

Sfortunatamente, non esiste una prescrizione unica ed efficace per le misure preventive. Troppi potenziali allergeni e le loro combinazioni. Tuttavia, la maggior parte degli esperti concorda sul fatto che la prevenzione del principale tipo di allergia porta il massimo effetto. Pertanto, se lo conosci, prova a bloccarlo.

Tra i suggerimenti più generali ci sono i seguenti:

  • Segui la dieta prescritta dal medico. Non sperimentare l'automedicazione. L'allergia crociata non è il caso;
  • Fai attenzione a cibi e cibi esotici. Molti di loro sono potenti allergeni da soli;
  • Dare la preferenza ai cosmetici contrassegnati "Ipoallergenico";
  • Non dimenticare di indicare informazioni sui farmaci proibiti per te nei dati ICE del tuo smartphone. Può salvarti la vita..

Ultimo, ma non meno importante, è l'accesso tempestivo alle cure mediche. Conoscere il tuo disturbo è molto spiacevole, ma tieni presente che l'ignoranza non protegge dalle malattie. essere sano.

Buono a sapersi sulle CROCE REAZIONI (kryssreaksjoner)

Proprietà allergeniche

Gli allergeni sono solitamente sostanze di natura proteica o polisaccaridica a basso peso molecolare, che ne garantisce la penetrazione attraverso la mucosa dell'apparato respiratorio o della pelle.

Proprietà chimiche caratteristiche degli allergeni:

  • attività a dosi molto piccole;
  • elevata capacità di penetrazione, dissoluzione e assorbimento nei tessuti;
  • significativa stabilità della struttura, garantisce la loro conservazione nei fluidi corporei.
al contenuto ↑

Cos'è l'allergia crociata?

Allergia crociata dovuta all'ipersensibilità a diversi allergeni con una struttura simile.

Gli allergeni hanno strutture recettoriali chiamate determinanti. La possibilità di reazioni crociate è determinata dalla presenza degli stessi determinanti in diversi allergeni che possono appartenere a una varietà di portatori (polvere, cibo, droghe, polline di piante, ecc.).

Si distinguono i seguenti tipi di allergeni a reazione crociata:

  • Sul polline delle piante. Le pollinosi sono stagionali.
  • Allergeni alimentari.
  • Allergeni da farmaci.
  • Per polvere domestica, zecche e peli di animali domestici.
  • Allergeni fungini.

Con l'allergia crociata, un aumento del numero di allergeni provoca una maggiore sensibilità di un certo tipo.

I bambini piccoli spesso sviluppano allergie tra alimenti a latte, esche, dolci e peli di animali domestici.

Diagnostica

La diagnosi di ipersensibilità crociata consiste in esami clinici, anamnesi, test di laboratorio e test cutanei.

  • l'ipersensibilità a un determinato fattore e la stagionalità delle manifestazioni sono la base per il test degli allergeni incrociati;
  • è necessaria una storia familiare, poiché l'allergia è ereditaria.
  • l'esame di laboratorio consente di identificare gli allergeni causali:
  1. Determinazione di anticorpi specifici (IgE), test basofilo, ecc..
  2. Eosinofili nel sangue.
  3. Test cutanei: la somministrazione sottocutanea di piccole dosi di allergeni standard indica la presenza / assenza di sensibilità. Ci sono controindicazioni per esacerbazione di allergie, gravidanza e alcune malattie concomitanti.
  4. Test provocativi per confermare la diagnosi in caso di discrepanza tra la storia e i dati dei test cutanei. Ci sono le stesse controindicazioni.
al contenuto ↑

Allergia ai pollini incrociati

Picco di polvereImpianti
1. Primavera - aprile e maggioIl periodo di fioritura degli alberi: betulla, nocciola, ontano, acero, olmo, nocciola, quercia e frassino.
2. L'inizio dell'estate - giugno e la prima metà di luglioAlberi in fiore (pino, tiglio), oltre a cereali ed erbe: timothy, festuca, bluegrass, segale, mais.
3.

Estate e inizio autunno - da luglio a settembrePeriodo di spolvero delle erbe di campo: assenzio, piantaggine, quinoa, girasole, ambrosia, barbabietola rossa, dente di leone.

Le tabelle dei possibili allergeni incrociati consentono di scegliere una dieta ipoallergenica.

Tabella allergeni cross polline

Polline vegetalePiante (steli, foglie, fiori)CiboPreparati e cosmetici a base di erbe
BetullaMelo, ontano, nocciolaMele, kiwi, fragole, nocciole, pesche, pere, ciliegie, prugne, carote, patate, sedano, pomodori, cetrioli, cipolle, legumiFoglie di betulla di un rene, coni di ontano. Shampoo, creme, scrub
CerealeGrano, avena, orzo, segale, acetosaMaschere e scrub a base di avena e altri cereali
SagebrushCamomilla, Tarassaco, Girasole, Coriandolo, DaliaAgrumi, semi di girasole (olio, halva), patate, pastinache, aneto, coriandolo, anice, cicoria, miele,Cosmetici, vermouth, balsami e tasse con assenzio, camomilla, calendula, successione, elecampane
Ambrosia, quinoaGirasole, dente di leoneBarbabietole, melone, banane, semi di girasole, spinaciFarmaci e cosmetici a base di tarassaco

Per chi soffre di allergie, si consiglia di tenere un diario di osservazioni in cui è necessario registrare quale degli allergeni (polline, cibo o medicine) e quando ha causato una reazione allergica. Ciò ti consentirà di pianificare una dieta di eliminazione e la prevenzione delle esacerbazioni della malattia..

Trattamento di reazione crociata

  • Elimina o limita gli effetti degli allergeni causali.
  • Selezione Dieta Equilibrata.
  • L'uso di antistaminici (Cetrin, Eden, Erius, ecc.), Per alleviare le manifestazioni di allergie.
  • Stabilizzazione dei mastociti (Cromony, Ketotifen).
  • La nomina di glucocorticoidi (prednisone, desametasone, ecc.) In gravi allergie.
  • Immunoterapia antigene-specifica (iposensibilizzazione).

REAZIONI CROCE (kryssreaksjoner)

Informazioni utili sulle reazioni crociate - Scheda informativa dell'Unione norvegese di asmatici e allergie

Quando una persona che soffre di allergie ai pollini non si sente bene dopo aver mangiato frutta e verdura crude, questo perché il sistema immunitario allergico "non distingue" gli allergeni contenuti nel polline (proteine) e le proteine ​​negli alimenti. Di conseguenza, si verifica una reazione allergica durante il consumo dei suddetti alimenti..

Molto spesso, le allergie che soffrono di allergie al polline di betulla sono inclini a tale reazione..

Chi può avere reazioni crociate?

Le persone che hanno la più grave allergia ai pollini sono anche le più sensibili alle reazioni crociate. Alcuni di loro rispondono al cibo solo durante il periodo di fioritura, altri possono avere sintomi durante l'anno..

Tuttavia, le reazioni di persone diverse sono individuali. Inoltre, non tutti i soggetti allergici ai pollini reagiscono in modo incrociato..

Quali sono i sintomi delle reazioni crociate?

Molte persone allergiche al polline di betulla possono provare disagio nella bocca e nella laringe quando mangiano frutta e verdura crude, specialmente durante la stagione pollinica. L'ipersensibilità al cibo, a causa della quale dominano i sintomi locali nella cavità orale, è chiamata "sindrome da allergia orale".

Tuttavia, tali casi sono piuttosto rari nel nord Europa..

Prevalenza di reazioni crociate

Circa il 70% delle allergie al polline di betulla reagisce al cibo, molto spesso noci, kiwi, carote crude, mele e pere. Gli allergeni del polline di Wormwood possono rispondere al sedano e a molti altri tipi di erbe usate come condimenti per il cibo.

Di norma, l'allergia ai pollini si sviluppa per prima e le reazioni crociate arrivano dopo. Per evitare disagi, è importante sapere cosa può causare reazioni crociate..

L'immunoterapia per le allergie alimentari è quasi impossibile, ma in futuro può essere considerata una delle alternative. I risultati di nuovi studi suggeriscono che l'immunoterapia che utilizza un allergene di polline di betulla può avere un effetto positivo sulle reazioni crociate..

Scoprire le cause delle allergie alimentari nelle reazioni crociate

Il punto più importante è la presenza di una storia medica dettagliata. Dovresti fare un test su Pirke per la sensibilità a frutta e verdura crude usando cibi topici. Un esame del sangue IgE speciale può anche essere utile, ma raramente fornisce informazioni aggiuntive..

Tabella delle reazioni crociate più comuni

Frutti di pietra: (pesca, ciliegia, ciliegia, prugna, albicocca, mandorla, mango)

Erbe / condimenti / erbe medicinali (prezzemolo, basilico, origano, coriandolo e altri)

Nocciola, Noce Americano, Noce

- con allergie alle zecche, a volte si verificano reazioni crociate ai molluschi

- con un'allergia al lattice, a volte si verificano reazioni crociate a kiwi, avocado e banana

- per le allergie al polline d'erba, i test sugli allergeni mostrano spesso un risultato positivo per grano e legumi / frutti leguminosi, tuttavia questo è raramente associato a sintomi allergici

Suggerimenti trasversali

La presenza di una reazione crociata a un determinato prodotto non significa che anche altre persone reagiscano ad altri prodotti dell'elenco. Di norma, frutta e verdura bollite, in scatola, in salamoia e anche sbucciate sono ben tollerate..

Chi soffre di allergie da polline di betulla non ha motivo di precauzioni eccessive ed esclusione di frutta e verdura crude dalla dieta.

L'assenzio appartiene alla famiglia delle Asteraceae e le persone allergiche all'assenzio possono rispondere ad altri tipi di piante di questa famiglia, come camomilla, dente di leone, aster e crisantemo. Le allergie ai vermi con ipersensibilità al sedano, di norma, non tollerano il sedano fresco o bollito, al contrario delle allergie al polline di betulla, che spesso possono essere consumate sedano bollito.

L'allergia alla frutta è un problema minore per la maggior parte dei soggetti allergici al polline di betulla, ma in alcuni può essere grave. In genere, queste persone trasportano melone, ananas, uva, banana e agrumi..

Inoltre, di solito possono mangiare lamponi, ribes, mirtilli e mirtilli rossi. I risultati degli studi condotti in Germania hanno dimostrato che dopo aver applicato un test provocatorio con varie varietà di mele, alcune di esse possono essere trasportate dall'organismo.

Puoi anche sbucciare una mela e lasciarla sdraiata in aria per ridurre l'intensità di una reazione allergica.

Le persone allergiche agli acari della casa o agli insetti, come una zanzara, le sue larve e gli scarafaggi, sono più sensibili all'ipersensibilità ai crani (crostacei, cozze, ostriche e lumache).

Banana, avocado e kiwi possono causare i sintomi più gravi, ma anche papaia, datteri, patate, pomodori e castagne possono causare reazioni crociate (vedi "Fatti sulle allergie al lattice").

I fatti di reazione crociata sono stati sviluppati in collaborazione con il consiglio medico dell'Unione norvegese di asmatici e allergie.

Buono a sapersi sulle CROCE REAZIONI (kryssreaksjoner)

Almeno l'uno percento di tutte le allergie è utile per la betulla. Molto spesso, sorgono problemi nei residenti delle grandi città, poiché l'immunità indebolita non può prevenire il verificarsi di reazioni allergiche.

Perché il polline di betulla è così pericoloso??

La composizione pollinica comprende più di trenta composti attivi, principalmente di origine proteica, e solo sei di essi causano una reazione allergica. La più pericolosa è la proteina glicoproteica. Rappresenta fino a novanta casi di allergie..

Non appena inizia il riscaldamento, tutti gli alberi iniziano il processo del flusso di linfa. Con una temperatura costante a lungo termine superiore a zero gradi, questo processo inizia anche a verificarsi nella betulla.

Se piove in questo momento, il periodo di spolveramento aumenterà.

Ci sono amenti maschili e femminili. Maschio - grande, sciolto e giallo. E le donne sono verdi e molto più piccole. Con l'aiuto del vento, gli orecchini maschili impollinano la femmina.

  • Cattiva ecologia e inquinamento atmosferico nelle città industriali.
  • Cattive abitudini: fumo, alcol e stress.
  • Cattiva eredità. I genitori allergici possono avere figli con questa condizione..
  • Tonsille distaccate. Dopo l'intervento chirurgico, i patogeni penetrano facilmente nel corpo umano.
  • L'asma e la bronchite cronica spesso diventano condotti per le allergie..
al contenuto ↑

Crocevia dei sette allergeni

Come probabilmente saprai, la causa delle allergie è una reazione anormale del corpo a una proteina estranea. Nella maggior parte dei casi, il nostro corpo reagisce a una o due proteine ​​specifiche. Ma il sistema immunitario di alcuni "fortunati" è molto meno indulgente e quindi interi gruppi di composti simili vengono riconosciuti dannosi..

Dei 14 gruppi noti di proteine ​​patogene, solo 6 possono causare allergie crociate, tra cui:

  • Gruppo 2 (beta glucanasi). Si trova nella maggior parte dei frutti tropicali, così come nei pomodori e nelle patate.
  • Gruppo 3 (endocitinasi). Presente in molti frutti, nonché in lattice e prodotti in gomma.
  • Gruppo 4 (chitinasi). Più comunemente trovato in rape, patate e bacche.
  • Gruppo 5 (proteina simile alla taumatina). Fa parte di molte spezie, in particolare del pepe nero. Si trova anche in mele e ciliegie..
  • Gruppo 10 (ribonucleasi). Il principale allergene di betulla. Tuttavia, si trova anche nel polline della maggior parte degli alberi nelle foreste russe. Inoltre, può essere trovato in un numero di frutta e verdura..
  • Gruppo 14 (proteina vettore lipidica). Si trova in molti frutti, ma anche in mais, noci, cereali e olive.

I derivati ​​della stessa fonte possono causare una reazione allergica crociata. Ad esempio, un'allergia al latte di mucca è spesso associata a una reazione a carne bovina. E l'intolleranza al pesce e ai frutti di mare può portare a un'allergia ai prodotti a base di pollo in cui vengono precipitati gli allergeni "di pesce" ottenuti con l'alimentazione animale..

È l'allergia crociata che è responsabile della maggior parte delle autodiagnosi nello stile di "Sono allergico a tutto". L'eccezione qui sono solo i bambini di età inferiore ai 6 anni, la cui reazione allergica è dovuta a un giovane sistema immunitario che non ha imparato a rispondere adeguatamente ai potenziali allergeni.

Ma all'età di 15 anni, puoi ottenere un quadro abbastanza accurato della malattia.

Suggerimenti per la prevenzione

Sfortunatamente, non esiste una prescrizione unica ed efficace per le misure preventive. Troppi potenziali allergeni e le loro combinazioni. Tuttavia, la maggior parte degli esperti concorda sul fatto che la prevenzione del principale tipo di allergia porta il massimo effetto. Pertanto, se lo conosci, prova a bloccarlo.

Tra i suggerimenti più generali ci sono i seguenti:

  • Segui la dieta prescritta dal medico. Non sperimentare l'automedicazione. L'allergia crociata non è il caso;
  • Fai attenzione a cibi e cibi esotici. Molti di loro sono potenti allergeni da soli;
  • Dare la preferenza ai cosmetici contrassegnati "Ipoallergenico";
  • Non dimenticare di indicare informazioni sui farmaci proibiti per te nei dati ICE del tuo smartphone. Può salvarti la vita..

Ultimo, ma non meno importante, è l'accesso tempestivo alle cure mediche. Conoscere il tuo disturbo è molto spiacevole, ma tieni presente che l'ignoranza non protegge dalle malattie. essere sano.

I medici hanno chiesto a Vera Afanasyevna Revyakina, un noto allergologo, MD, professore, capo del dipartimento di allergologia della Clinical Nutrition Clinic del Federal Research Center for Nutrition, Biotechnology and Food Food, su quali prodotti dovrebbero essere evitati per le allergie ai pollini e quali altre reazioni allergiche allergiche sono note ai medici..

Oggi, molti ricercatori notano l'effetto della cross-reattività tra diversi allergeni. Tra questi, le reazioni crociate più comuni tra polline e allergeni alimentari.

È spiegato dal fatto che il principale allergene della proteina betulla Bet v 1 è omologa (simile) agli allergeni di mela, sedano, carote, arachidi, nocciole, soia, pere, fragole (per maggiori dettagli, vedere la tabella).

Il principale allergene delle regioni meridionali è il polline dell'ambrosia. Le persone allergiche a questa pianta spesso reagiscono ai prodotti della famiglia delle zucche: (anguria, melone, zucchine, cetrioli), banane e polline di piantaggine.

Esiste una cross-reattività tra polline e kiwi.

"Il kiwi è generalmente il principale allergene in Europa", afferma la dott.ssa Revyakina. - Molte persone pensano che il frutto non sia allergenico, perché è verde. In realtà, non è così, anche se i suoi allergeni non sono ancora completamente compresi. ".

"Esiste ancora un tale fenomeno: l'intersezione di allergeni alimentari con allergeni alimentari", continua la professoressa Revyakina. "Ad esempio, patate con i frutti della famiglia delle Rosaceae (mela, pera, pesca), ombrello (carote, sedano), legumi (arachidi)".

Ci sono prodotti e prodotti chimici a reazione incrociata. Quindi, i bambini con un'allergia all'epitelio di gatto possono dare una reazione al maiale, la sensibilizzazione all'epitelio del cane è associata a una reazione al manzo. Tale cross-reattività è anche possibile: gamberetti, granchi, ostriche - scarafaggi, dafnia, acari della polvere domestica.

"L'acaro della polvere domestica ha anche una croce con allergeni fungini", aggiunge Vera Afanasyevna. - Le spore di funghi si trovano su frutta e verdura. Puntini neri sul frutto: questa è l'infezione fungina. Tali frutta e verdura non devono essere mangiate! Anche il pane della muffa dovrebbe essere gettato via. Il fungo infetta il prodotto in profondità. Non importa come tagli l'area interessata, non puoi liberarti del fungo. E se un bambino sensibile ai funghi mangia cibi infettati da muffe, orticaria, macchie sulla pelle, manifestazioni respiratorie, tosse, lacrimazione, secrezione nasale ”.

Le persone allergiche alle spore fungine dovrebbero escludere i prodotti con componenti di lievito: kefir, formaggio blu, pasta di lievito, bevande a base di lievito, tra cui kvas, birra, champagne. Ma con i funghi più alti, le muffe non danno reazioni crociate, anche se ci sono persone che hanno funghi comuni che causano gravi allergie, inclusa l'orticaria.

TABELLA Inalazione e allergeni alimentari che danno reazioni crociate

Allergia crociata: perché non puoi mangiare le mele quando fioriscono le betulle

Spesso puoi sentire "mia figlia è allergica alla betulla" o "mio figlio non tollera le noci". Tuttavia, non tutte le madri, anche le madri di bambini allergici, ricordano le allergie crociate.

Il medico di medicina generale Tatyana LITVINOVA parla di allergie crociate.

In primavera, con una natura rigogliosa, vengono attivati ​​non solo i rappresentanti del mondo vegetale e animale, ma anche il sistema immunitario umano. E perché? Allergeni in "aria condizionata" sono arrivati ​​... Inizia la stagione delle allergie crociate al polline delle piante da fiore e di altri alimenti e allergeni domestici.

"Le allergie alimentari si verificano in circa il 4% dell'intera popolazione americana adulta (il più delle volte nelle donne) e nell'8% dei bambini, con una prevalenza di bambini piccoli (fino a 5 anni). Non ci sono statistiche simili in Russia.

Allergia o intolleranza?

I termini "allergia alimentare" e "intolleranza alimentare" sono in qualche modo simili; sia lì che lì, il contatto con il cibo spazzatura durante la sensibilizzazione del corpo porta a sintomi dolorosi, ma sono diversi.

"Ad esempio, ogni primavera non puoi mangiare mele o noci, o la lingua inizia a prudere da senape e ravanello, o la prima ciliegia provoca mal di testa.

Non si tratta dei pesticidi che pensi siano contenuti nei primi frutti di pietra importati. Le reazioni crociate si verificano tra i componenti proteici del polline degli alberi - alle nostre latitudini il più delle volte betulla (nelle regioni meridionali sono ancora ontano e nocciola) e un elenco piuttosto ampio di piante della famiglia delle Rosaceae (frutti di pietra - mele, pesche, albicocche, prugne, ciliegie), ombrello (carote e sedano, ma non cancellano il coriandolo, sono anche coriandolo, aneto e cumino), belladonna (patate, pomodori, peperoni) e ci sono anche noci che crescono sugli alberi (noci, mandorle e nocciole) e frutti esotici (kiwi e mango ).