C'è un'allergia all'aloe??

Allergeni

È noto che l'aloe appartiene al numero di piante ipoallergeniche, cioè non è un tipico irritante per il corpo. Tuttavia, esiste una cosa come l'intolleranza all'aloe (cioè un'allergia ad alcuni dei composti che compongono la pianta).

La causa delle reazioni allergiche

L'allergia al succo di aloe è un fenomeno raro, ma piuttosto pericoloso, specialmente durante l'infanzia. L'intolleranza al succo di questa pianta in un bambino è molto intensa e spesso rappresenta una grave minaccia per la salute. Il motivo delle reazioni negative è la composizione multicomponente, che non è stata completamente studiata nemmeno da specialisti in piante medicinali.

È noto che l'aloe contiene:

  • Vitamine
  • Composti attivi biologici;
  • Enzimi vegetali;
  • Amminoacidi vegetali;
  • Composti simili agli ormoni;
  • mucopolisaccaridi;
  • Olio essenziale;
  • resine.

E questo non è un elenco completo: in totale, la pianta include più di 80 nomi di vari gruppi di composti. La ricca composizione garantisce una vasta gamma di risposte all'uso esterno ed interno: ogni organismo ha un meccanismo di risposta biochimica unico.

Se stai usando il farmaco con il succo di aloe per la prima volta (specialmente durante il trattamento di un bambino), dovresti ridurre la dose raccomandata di 4 volte. Allo stesso tempo, entro un'ora, è necessario monitorare attentamente la reazione del proprio corpo (o del corpo del bambino) al medicinale. Se i sintomi negativi non compaiono immediatamente dopo l'assunzione, ciò non significa che non vi sia allergia ai componenti dell'aloe. Le allergie possono verificarsi un giorno o anche diversi giorni dopo l'assunzione del farmaco..

Le possibili cause di intolleranza al farmaco in questione possono essere:

  • Età anziana;
  • Età fino a 5 anni;
  • Stato immunitario indebolito;
  • La presenza di malattie autoimmuni.

Per ridurre i rischi, è necessario assumere preparati di aloe vera solo nei dosaggi indicati. Inoltre, non è consigliabile estendere il corso del trattamento senza consultare un medico. E per iniziare la terapia con l'uso di rimedi a base di erbe a base di aloe dovrebbe essere solo dopo una conversazione preliminare con uno specialista.

Come si manifesta l'intolleranza all'aloe

Di solito, un'allergia ai composti che compongono il succo si verifica immediatamente dopo l'assunzione di una certa quantità di farmaco. Tuttavia, in alcuni casi, la reazione può verificarsi per un lungo periodo di tempo dopo l'inizio della terapia.

Un'allergia "ritardata" si verifica a seguito dell'accumulo di determinate sostanze da parte dell'organismo. I preparati di aloe in grandi quantità contengono composti vitaminici liposolubili. L'effetto cumulativo porta a un sovradosaggio di vitamine o ipervitaminosi. Questa condizione è particolarmente dolorosa per il corpo del bambino e provoca sintomi come disfunzione renale ed epatica, disturbi metabolici, irritazione della mucosa dello stomaco e dell'intestino..

Un'allergia tipica si verifica entro poche ore (meno spesso - giorni) dopo l'assunzione del farmaco. I sintomi di una reazione negativa sono i seguenti:

  • Congestione nasale, difficoltà nella respirazione nasale, prurito, bruciore e fastidio al naso, ferite allergiche (la causa è l'infiammazione dei seni nasali);
  • Mal di gola, difficoltà a deglutire;
  • Starnuti intensi;
  • Arrossamento delle palpebre, lacrimazione, dolore e prurito agli occhi;
  • Eruzione cutanea del tipo di orticaria e prurito cutaneo;
  • Nausea;
  • Mancanza di aria, sintomi di asma e tosse soffocante.

In un bambino e in casi molto rari in un adulto, il succo di una pianta può causare gravi danni tossici e persino shock anafilattici. Le condizioni in cui i segni di avvelenamento, difficoltà respiratorie e disfunzione di tutti i sistemi stanno rapidamente progredendo richiedono il ricovero immediato delle vittime.

Come eliminare le reazioni allergiche

Il trattamento più efficace per le allergie è di interrompere qualsiasi contatto con l'irritante. Non appena i componenti allergici vengono eliminati dal corpo in modo naturale, i sintomi dolorosi cessano da soli. Questo metodo di terapia è indicato solo in presenza di reazioni allergiche di gravità lieve o moderata..

Le manifestazioni più gravi richiedono un trattamento speciale. La terapia prescritta da un allergologo di solito consiste nell'osservare i pazienti con un regime di attività ridotta e nell'assunzione di farmaci dal gruppo antistaminico. I farmaci più efficaci di questo tipo sono Tavegil e Suprastin. Questi farmaci inibiscono le eccessive difese dell'organismo e consentono il ripristino dello stato immunitario..

Un svantaggio significativo di tale trattamento è un effetto terapeutico relativamente breve. Inoltre, l'uso prolungato di antistaminici provoca resistenza (dipendenza) al corpo e mancanza di effetti benefici.

Controindicazioni assolute

Non è consigliabile che alcune categorie di persone assumano l'aloe vera come agente terapeutico o profilattico..

Una pianta può causare reazioni negative imprevedibili in:

  • Incinta e in allattamento;
  • Le persone con malattie sistemiche croniche durante il periodo di esacerbazione;
  • Le persone in uno stato indebolito dopo il trattamento di malattie gravi;
  • Pazienti con patologie del sistema immunitario;
  • Le persone con insufficienza renale e malattia epatica cronica;
  • Persone con ipersensibilità ai preparati a base di erbe.

Affinché il trattamento non causi l'effetto opposto, l'uso di preparati di aloe dovrebbe essere concordato con il medico curante. È anche necessario osservare rigorosamente il dosaggio e bere il farmaco con una quantità sufficiente di liquido. Non bere succo di pianta concentrato prima dei pasti per le persone con patologie gastriche - gastrite, ulcera peptica.

Prevenire le allergie è molto più semplice che curarle dopo il fatto. Questa reazione è solo una delle migliaia di tali reazioni, quindi puoi prevenirla in modo efficace per tutti gli altri casi. È consigliabile che le persone inclini a risposte immunitarie eccessive del corpo a vari stimoli per andare in un istituto medico e condurre un test allergologico.

Se un test dell'aloe mostra il pericolo di una reazione negativa, puoi sostituire il farmaco potenzialmente pericoloso con un altro o prendere un vaccino immunoterapico che non eliminerà completamente l'allergia, ma allevierà significativamente i sintomi dolorosi.

Reazione allergica all'aloe: possono esserci sintomi e cosa fare

L'aloe è una pianta conosciuta per le sue proprietà benefiche. È usato principalmente in medicina, cosmetologia. Ha circa 80 componenti utili, ma, sfortunatamente, l'intera composizione dell'agave è sconosciuta. Grazie alle sue proprietà curative, ha un effetto curativo..

Si ritiene che la pianta sia ipoallergenica, tuttavia alcune persone sono sensibili ad essa, poiché l'agave ha una composizione piuttosto diversa.

Cause di una reazione allergica

Un'allergia a questo fiore può essere difficile da tollerare sia da un adulto che da un bambino. Ciò è dovuto alla varietà di componenti di cui è composta la pianta:

  • Aminoacidi.
  • Vitamine.
  • oli.
  • enzimi.
  • resine.
  • Composti biologicamente attivi.
  • Composti ormonali.

Così come l'intolleranza al corpo può verificarsi a causa di elementi sconosciuti dell'agave.

Le cause più comuni di allergie sono l'età della persona che assume la medicina con estratto di fiori. Questa categoria di età comprende persone di età superiore ai 45 anni. Oltre ai componenti dell'aloe, i bambini sotto i cinque anni sono sensibili. Pertanto, è necessario provare una piccola dose prima del trattamento, se dopo un'ora non si osserva alcuna reazione, è possibile continuare il trattamento con il farmaco selezionato. Tuttavia, sarebbe più accurato consultare un medico prima di utilizzare qualsiasi farmaco o la pianta stessa come trattamento.

Le persone intolleranti devono sottoporsi a un test in un laboratorio medico. Rivelerà il grado di effetto negativo della pianta sul corpo. Se la reazione è positiva, l'uso dell'agave deve essere abbandonato.

Quanto segue può anche servire come base per la manifestazione della malattia:

  • Gravidanza e allattamento.
  • Anomalie del fegato e dei reni.
  • Sistema immunitario debole.
  • Ipersensibilità a qualsiasi componente.;
  • Esacerbazione di una malattia cronica.

Sintomi allergici

Ogni persona ha un diverso grado di reazione a questa pianta, quindi è impossibile determinare esattamente quando e come reagirà il corpo. La manifestazione della malattia in qualsiasi forma può verificarsi sia dopo due ore che dopo alcuni giorni.

I sintomi più comuni di intolleranza sono eruzioni cutanee, gonfiore e arrossamento degli occhi, naso che cola, malessere, respiro corto, starnuti frequenti e sensazioni spiacevoli nella gola.

Quando la pelle viene a contatto con una foglia o un succo di un secolo, può verificarsi secchezza, che è accompagnata da desquamazione della pelle.

Il corpo umano, in particolare il bambino, può rispondere con shock anafilattico, quindi se osservi una forte tosse e respiro corto usando una pianta, dovresti cercare un aiuto medico.

In alcuni casi, la perdita dell'udito e l'acufene possono essere sintomi. Oltre ai segni di una reazione a un allergene, possono essere mal di testa, debolezza del corpo.

Come trattare le allergie all'aloe?

In caso di rilevazione di una reazione allergica all'aloe, consultare un allergologo. Prescriverà un corso specifico di trattamento dopo aver condotto un esame e aver effettuato un test..

Per qualsiasi manifestazione allergica, è necessario smettere di usare la pianta o il prodotto contenente aloe. Ciò contribuirà a un rapido recupero e pulizia del corpo..

Il medico in questi casi molto spesso prescrive l'uso di antistaminici, che rimuovono tutti i sintomi delle allergie. Uno svantaggio è che tali droghe creano dipendenza e il loro effetto positivo cessa.

Gli antistaminici includono farmaci come:

  • La claritina è un rimedio che aiuta a sbarazzarsi dell'intolleranza allergica (dai suoi vari sintomi) in modo efficiente e rapido. Il medicinale è testato nel tempo, le sue proprietà sono clinicamente testate;
  • Aileron - un rimedio efficace per le allergie, che affronterà qualsiasi delle sue manifestazioni;
  • Tavegil è un antistaminico che ha, tra le altre medicine, un minor numero di reazioni avverse. L'unico aspetto negativo è il prezzo relativamente alto.

Esistono altri farmaci sotto forma di compresse, gocce e spray, unguenti, gel. Ad esempio, Alergodil, Fenistil, Suprastin, Diazolin, Irikar, ecc..

Il trattamento si presenta anche sotto forma di vaccinazioni. Questo metodo aiuta a ripristinare e rafforzare il sistema immunitario..

Diagnosi delle allergie

Non è difficile identificare le allergie. Nei bambini e negli adulti l'aloe provoca irritazione sotto forma di eruzione cutanea, prurito, arrossamento degli occhi, bruciore al naso e fastidio, in forma grave può essere espressa dal gonfiore della gola.

La presenza di allergie all'agave può essere trovata nel laboratorio medico. Gli esperti conducono test allergologici sulla pelle.

Dovrebbe essere correttamente determinato se c'è un'allergia, poiché alcuni sintomi sono simili a una malattia virale. Congestione nasale, febbre alta, secchezza delle fauci possono essere segni non solo di un'infezione, ma anche di una reazione allergica. Pertanto, dovrebbe essere, su esame di un medico, dirgli quali farmaci sono stati utilizzati, dopo di che farà una diagnosi accurata e prescriverà il trattamento corretto.

Prevenzione

Per scoprire se c'è un'intolleranza allergica alla pianta, è necessario fare una diagnosi in un laboratorio medico, che mostrerà questo in modo più accurato.

In caso di rilevazione di una reazione negativa ad un allergene, è necessario limitare l'uso della pianta. È inoltre necessario escludere tutti i farmaci e prodotti che contengono estratto di aloe vera. Anche i cosmetici appartengono a tali mezzi, poiché è probabile che l'estratto di aloe sia incluso nella sua composizione.

I farmaci a base di agave devono essere sostituiti con altri, poiché questi agenti sono immunomodulatori. Ciò significa che tali farmaci sono usati come adiuvanti e possono invece essere usati analoghi..

Per la prevenzione, l'immunità dovrebbe anche essere rafforzata, qualsiasi contatto con la pianta dovrebbe essere evitato..

Aloe da allergie cutanee

Oltre alla proprietà negativa di provocare una manifestazione negativa, l'aloe aiuta a liberarsi dell'irritazione della pelle. Le sostanze benefiche in esso contenute neutralizzano la reazione allergica della pelle. Quindi, per il trattamento, è necessario pulire direttamente il punto in cui è comparsa l'eruzione cutanea.

Lozione all'aloe che è facile da preparare aiuta con eruzioni cutanee. Per fare questo, tagliare il foglio lavato, versare 100 ml di acqua in una padella e scaldare bene, ma non bollire. Quindi, schiacciate bene le foglie, filtrate, lasciate raffreddare e aggiungete glicerina (50 ml). Lubrificare le aree colpite da intolleranza allergica più volte al giorno..

Quando la medicina è un veleno. Aloe Allergy

L'aloe è ampiamente usata sia come medicina che come elemento decorativo. Quasi ogni casa ha questa bellissima pianta. Solo qui, oltre agli ovvi benefici, l'aloe può causare danni significativi - come qualsiasi altro prodotto organico, la pianta provoca una reazione allergica che richiede un trattamento. Questa malattia è relativamente rara, altri rappresentanti della flora hanno maggiori probabilità di causare problemi di salute..

Che causa

Una reazione allergica è un tentativo del corpo di proteggersi da una certa sostanza nociva che è penetrata nel flusso sanguigno e viene trasportata in tutto il corpo. Un'immunità salutare separa efficacemente gli elementi benefici da quelli pericolosi, ma con le malattie il sistema si arresta in modo anomalo.

In questo caso, anche i composti innocui che entrano nel corpo portano al rilascio di istamina nel flusso sanguigno, un ormone progettato per proteggere il suo proprietario e causare sintomi allergici.

Molto spesso, si verifica una reazione negativa alle piante a causa di composti proteici presenti in succo, polline, acidi e oli essenziali. Le vitamine contenute nel rappresentante della flora diventano un po 'meno probabilità di causare problemi. In questa situazione, un'allergia non è solo per un fiore specifico, ma anche per qualsiasi prodotto alimentare contenente utili oligoelementi.

Importante! La probabilità di sviluppare una reazione allergica aumenta se si hanno cattive abitudini, se si mangia in modo improprio e si ha una brutta giornata. Inoltre, la malattia diventa "più vicina" con lo stress frequente.

L'essenza della malattia

L'aloe è considerata una delle piante più ricche. Contiene un'enorme quantità di acidi, oli e vitamine. Una reazione allergica a questa pianta colpisce solo il 2% della popolazione. Il basso tasso di incidenza è completamente compensato dalla gravità dei sintomi e dal possibile pericolo.

Di norma, la reazione si sviluppa a seguito del contatto con:

  • la pianta stessa, compreso il suo succo fresco;
  • un decotto di succo - sabur;
  • sciroppo di ferro saturo;
  • compresse di aloe.

Una potente reazione è anche causata da una soluzione alcolica di aloe (80%). Spesso soffrono le donne che usano cosmetici prodotti sull'estratto di questa pianta. Poiché i profumi contengono molti additivi, molti dei quali sono allergeni in sé, possono esserci sintomi molto vividi.

Sintomi

Il segno più comune di un'allergia all'aloe è sulla pelle. Questi includono orticaria, cioè eruzioni cutanee di colore rosso o rosa, che coprono ampie aree della pelle. Questo è accompagnato da prurito e bruciore, la pelle si secca, si stacca. A volte il paziente pettina le aree interessate al sangue, il che contribuisce a un'ulteriore infezione infettiva e al verificarsi di infiammazione.

La foto mostra chiaramente i sintomi sulla pelle..

Quando instillato nel naso scende a base di aloe (o succo puro, la differenza non è molto grande) si sviluppa:

Questi sono sintomi pericolosi: se non si ha il tempo di aiutare il paziente durante un attacco, la questione potrebbe provocare la morte per soffocamento. In questo caso, la congiuntivite si sviluppa quasi contemporaneamente alla rinite - infiammazione degli occhi.

Inoltre, gli occhi soffrono quando entra il succo della pianta. Questo accade abbastanza raramente, la sintomatologia è costante lacrimazione, gonfiore delle palpebre, prurito. In alcuni casi, un'infiammazione infettiva viene aggiunta all'allergia, quindi la malattia entra in una fase purulenta - gli occhi si deteriorano, la vista può cadere leggermente.

Quando una pianta o prodotti fabbricati sulla sua base entrano nell'intestino, si sviluppano sintomi intestinali. Sono espressi in:

  • colica;
  • forte nausea;
  • vomito
  • diarrea
  • dolore al pancreas.

Tutti i sintomi sono gravi, possono portare una persona a un esaurimento nervoso. Il paziente diventa irritabile e aggressivo, la sua capacità di lavorare diminuisce in modo significativo, si sviluppa una debolezza generale, accompagnata da un costante desiderio di dormire.

Diagnostica

La diagnosi non causa difficoltà, poiché i sintomi sono molto chiari e si sviluppano quasi immediatamente dopo il contatto con l'allergene. Inoltre, la rarità relativa della malattia consente di escludere immediatamente una serie di altre patologie con sintomi simili se si è recentemente verificato un contatto con l'aloe.

Pertanto, la diagnosi viene più spesso fatta dopo aver preso un'anamnesi, ascoltando il paziente e l'ispezione visiva della sua pelle. A volte viene prescritta un'ulteriore analisi sotto forma di esame del sangue per infezione o esame cutaneo. Quest'ultimo metodo consiste nel contatto diretto del presunto allergene con la pelle. Il medico controlla la reazione e formula una diagnosi accurata..

Cosa fare

È impossibile affrontare completamente le allergie, puoi solo alleviare i sintomi, quindi i farmaci vengono selezionati in base alle manifestazioni specifiche. Per migliorare la salute generale, i medici prescrivono antistaminici:

In realtà, questo elenco può essere continuato per molto tempo: ci sono più di cento antistaminici. Ma solo un medico dovrebbe scegliere un farmaco specifico. Molti di essi hanno effetti collaterali che possono influire sull'efficienza del lavoro, ad esempio i farmaci di prima generazione causano sonnolenza. Inoltre, le donne in gravidanza non devono assumere antistaminici..

Dopo aver assunto questi medicinali, i restanti sintomi vengono rimossi:

  • con manifestazioni intestinali, vengono prescritti sorbenti, ad esempio carbone attivo, epatoprotettori, nei casi più gravi viene eseguita la lavanda gastrica;
  • con la rinite, dovrebbero essere utilizzate gocce vasocostrittive: naftizina, nazolo, vibrocil, knoxpray (per irrorazione) e se il medico non ha dato istruzioni specifiche, è necessario seguire chiaramente le istruzioni;
  • Per combattere le manifestazioni cutanee, dovresti usare l'unguento allo zinco o il rimedio che il medico consiglierà, ad esempio, un oratore speciale.

Il momento più cruciale è la lotta contro le manifestazioni asmatiche. Di norma, questo è accompagnato da edema polmonare, che può portare alla morte del paziente. In caso di emergenza, devi dargli una compressa di Furosemide sotto la lingua.

Non puoi far mentire una persona, devi chiamare immediatamente un'ambulanza. Un calo simultaneo della pressione indica lo sviluppo di shock anafilattico. In questo caso, una soluzione di dopamina endovenosa aiuterà..

Importante! Espandere bene i bronchi e facilitare gli spray respiratori, ad esempio Berodual. Non è auspicabile usarli senza il parere di un medico, ma in caso di emergenza salvano vite. L'effetto collaterale principale è la tachicardia..

Prevenzione

Maggiore è l'immunità, minore è il rischio di sviluppare allergie, compresa l'aloe. Di conseguenza, per prevenire l'insorgenza della malattia dovrebbe:

  • mangiare più frutta e verdura ricca di vitamine;
  • sottoporsi a esami preventivi;
  • trattare il raffreddore nel tempo;
  • andare a letto in tempo;
  • meno nervoso;
  • essere più all'aperto.

Queste misure rafforzeranno la salute e passeranno molte malattie..

Video utile sul trattamento

Video sul trattamento delle allergie.

conclusioni

L'allergia all'aloe è una malattia rara con sintomi gravi. Il trattamento richiede molto tempo e richiede la partecipazione obbligatoria di un medico. È meglio escludere una terapia alternativa, poiché può causare complicazioni sotto forma di altre reazioni allergiche. Uno stile di vita sano aiuterà a prevenire lo sviluppo di un disturbo..

Aloe per allergie sul viso

Tipi e caratteristiche

La pianta viene spesso utilizzata per curare malattie infettive e infiammatorie e per fare cosmetici. Ciò è dovuto alle sue proprietà medicinali e alla composizione vitaminica. Allo stesso tempo, con l'uso improprio di droghe o prodotti per la cura della pelle, possono svilupparsi allergie.

pianta

I composti biologicamente attivi che compongono il succo e le foglie di aloe, aumentano il tono degli organi interni, normalizzano il metabolismo intracellulare e l'equilibrio ormonale. Gli oli essenziali e il lisozima nell'aloe hanno un effetto battericida, quindi combattono efficacemente le infezioni. Di conseguenza, la pianta viene utilizzata per creare medicine e medicina tradizionale.

Una reazione allergica all'aloe può essere causata dalla sua struttura multicomponente, che ha un forte effetto sul corpo. Il sistema immunitario riconosce come una minaccia:

  • composti vitaminici;
  • mucopolisaccaridi;
  • acidi organici che attivano la sintesi del succo gastrico e causano processi ossidativi nelle cellule;
  • proteine ​​vegetali;
  • resine;
  • flavonoidi;
  • oli essenziali.

Cosmetici

L'aloe con somministrazione esterna e orale ha un effetto benefico sul grasso sottocutaneo. Le sostanze attive penetrano negli strati più profondi della pelle, normalizzando il metabolismo e migliorando il processo di microcircolazione. Il prodotto naturale agisce direttamente sulle cellule. Promuove la rigenerazione dei tessuti, stimola la produzione di collagene ed elastina, previene il peeling.

L'aloe è una parte di balsami, maschere e scrub per purificare la pelle del viso. La pianta può eliminare le seguenti malattie dermatologiche:

  • eczema secco e umido;
  • acne;
  • psoriasi nella fase acuta (accelera l'inizio della remissione);
  • scottatura.

Per ottenere e mantenere un risultato duraturo, vengono utilizzati prodotti a base di aloe per un mese. Con l'uso prolungato di formulazioni cosmetiche, esiste il rischio di allergie. Questo succede con un'alta sensibilità della pelle. Pertanto, prima di utilizzare qualsiasi mezzo, si consiglia di spalmare una piccola miscela sul retro del pennello e osservare la reazione. Se compaiono arrossamenti, prurito e bruciore, i cosmetici devono essere sostituiti..

preparativi

Il succo di pianta o l'estratto di foglie viene utilizzato per produrre varie medicine. Se il farmaco è destinato all'uso esterno, l'aloe viene miscelato con etanolo per migliorare la biodisponibilità dei principi attivi.

Tali medicinali sono prodotti sotto forma di linimento o emulsione, che utilizzano:

  • per eliminare le lesioni erosive della pelle;
  • per il trattamento delle ulcere trofiche;
  • per accelerare la rigenerazione di ferite aperte.

Le medicine in compresse contengono un'essenza utilizzata per rafforzare l'immunità. Gli sciroppi liquidi vengono bevuti con ulcere allo stomaco e ulcere duodenali. A causa dell'effetto battericida, i farmaci aiutano a mantenere la microflora intestinale naturale nel corso della terapia antibiotica a lungo termine.

L'aloe riduce il livello di tossicità di altri medicinali per il fegato, riduce la probabilità di effetti collaterali. Ma, nonostante una serie di qualità utili, i prodotti a base di un estratto vegetale non sono raccomandati da bere in presenza di una predisposizione ereditaria alle allergie. Una controindicazione assoluta è l'intolleranza individuale ai componenti strutturali del farmaco. Per prevenire le allergie, devi bere ¼ di una singola dose e controllare le tue condizioni durante il giorno.

Prodotti chimici domestici

L'aloe viene utilizzata nella produzione di:

  • gel per lavaggio e pulizia;
  • composizioni chimiche per la cura dell'abbigliamento;
  • sostanze per il lavaggio;
  • mezzi per pulire il pavimento e le altre superfici della casa;
  • deodoranti per ambienti.

Qual è l'uso di fiori al coperto

A difesa delle piante d'appartamento, vale la pena dire che ci sono molte piante che hanno innegabili benefici per il corpo umano. A volte i fiori hanno un effetto contrastante sulla salute. L'edificio, i cui pavimenti sono ricoperti di linoleum, può essere pulito con benzene (70%), aiuterà la dracaena, è in grado di pulire l'aria nella stanza dai gas di scarico della strada.

Dieffenbachia e Ficus affrontano bene la purificazione dell'aria anche nei centri industriali della città, in luoghi dove le auto sono affollate.

Il geranio è stato a lungo ed efficacemente utilizzato nella medicina popolare. Le ricette casalinghe che utilizzano la pianta aiutano a far fronte alla microflora patogena (streptococchi, stafilococchi). L'alloro decorativo possiede le stesse proprietà. Oltre alla lotta contro la flora e i virus batterici, supporta il lavoro del miocardio e della circolazione sanguigna, guarisce le patologie dell'apparato digerente.

I benefici del cactus sono noti a molte persone la cui attività professionale è associata a un lungo lavoro al computer. Proteggono dalle radiazioni elettromagnetiche e riducono la concentrazione di ioni nell'aria..

Felce, ciclamino e viole possono influenzare positivamente l'umidità dell'aria interna..

Se una persona soffre di manifestazioni allergiche causate da alcuni tipi di fiori, non è necessario condurre esperimenti con la salute. Le allergie sono insidiose e possono causare gravi complicazioni. Un'alternativa in tali situazioni può essere la scelta fatta a favore delle piante ipoallergeniche..

Aloe: benefici e rischi

L'aloe è uno degli ingredienti più popolari per la produzione di cosmetici e piante popolari in medicina. L'estratto di aloe e il succo vengono aggiunti a vari alimenti, medicine e cosmetici. Molto spesso, quando si tratta di prodotti per il trucco, l'aloe fa parte di creme, gel, latte per il corpo, maschere per il viso, bucce, scrub, lozioni, tonici, shampoo.

Mancia!
Può essere aggiunto a quasi tutti i prodotti, migliorerà solo la qualità dei cosmetici e ne aumenterà l'efficacia. Diamo un'occhiata ai benefici e ai danni dell'aloe. La prevalenza dell'aloe è associata alle sue proprietà benefiche. Inoltre, anche nella medicina popolare ci sono molte ricette in cui viene utilizzata questa pianta..

È stato dimostrato che l'aloe aiuta nel trattamento delle malattie del sistema respiratorio e nervoso, ha effetti antinfiammatori e anestetici, migliora l'immunità, idrata la pelle e la protegge dall'esposizione ai raggi ultravioletti (luce solare). Il succo di aloe è adatto per uso esterno ed interno e ha un effetto benefico sul corpo umano.

PROPRIETÀ UTILI DELL'IMPIANTO SPIEGATO DALLA SUA COMPOSIZIONE RICCA. L'ESTRATTO DI ALOE CONTIENE:

  • allantoina (un composto chimico naturale incluso nell'elenco dell'Organizzazione mondiale della sanità come anestetico e astringente);
  • beta cheratina;
  • vitamine C, E e complesso B;
  • aminoacidi necessari all'uomo.

In alcuni paesi, spesso orientali, l'aloe viene utilizzato anche per cucinare ed è considerato un ingrediente estremamente salutare..

Aloe Harm

Come qualsiasi altra pianta, l'aloe ha non solo benefici, ma anche alcune proprietà dannose che devono essere ricordate quando la si utilizza. L'aloe può causare il massimo danno se ingerita. Il pericolo principale è un sovradosaggio, che porta a mal di stomaco, avvelenamento e infiammazione..

Con l'uso prolungato, la sostanza può agire come cancerogena, accumularsi nel corpo e contribuire alla formazione di tumori. Non è consigliabile bere droghe con aloe per le donne in gravidanza e coloro che soffrono di diabete, perché le piante grasse hanno la proprietà di una forte riduzione della glicemia.

Per quanto riguarda l'uso esterno, anche nei prodotti cosmetici, qui l'aloe è quasi innocua. Il pericolo principale qui è l'intolleranza individuale, cioè un'allergia. Se hai un'allergia all'aloe, i cosmetici, in cui è presente in grandi quantità, non sono adatti a te. Durante l'utilizzo, possono comparire prurito, eruzioni cutanee e altre reazioni allergiche.

I benefici dei cosmetici con l'aloe

Quindi, i prodotti cosmetici sono il modo più sicuro per estrarre dall'aloe proprietà benefiche per l'uomo. I cosmetici, in cui è presente il succo o l'estratto di questa pianta, aiutano a:

  • alleviare l'infiammazione, l'irritazione e accelerare la guarigione delle ferite sulla pelle;
  • curare ustioni, dermatiti, lupus, eczema;
  • distruggere batteri e germi;
  • pori stretti e curare l'acne;
  • idratare, ammorbidire la pelle e i capelli, trattenere l'umidità nelle cellule;
  • accelerare la rigenerazione cellulare;
  • agire sui macrofagi (cellule immuni non specifiche che ripristinano l'epidermide danneggiata), che rinnovano il collagene e hanno un effetto anti-invecchiamento;
  • ridurre il gonfiore, eliminare i lividi e alleviare il prurito;
  • rughe levigate.

Come puoi vedere, l'effetto dell'aloe sulla pelle e sui capelli è diverso. Questo o quell'effetto è migliorato da altri componenti del prodotto cosmetico. Per scegliere un prodotto con aloe, è necessario tenere conto del tipo di pelle, del risultato desiderato e delle raccomandazioni del produttore, sempre a partire dalle esigenze individuali.

Vale la pena notare che i cosmetici coreani con succo ed estratto di questa pianta meritano un'attenzione speciale. L'aloe naturale è integrato con componenti organici in esso, formule uniche consentono di ottenere l'effetto dichiarato in un corso di applicazione.

La causa delle allergie e le manifestazioni esterne della malattia

Le cause della risposta negativa del sistema immunitario nei bambini e negli adulti sono simili:

  • peli di animali, piume di uccelli;
  • polvere domestica da insetti domestici;
  • piante da fiore per stagione (ambrosia, pioppo, betulla, varietà di campo);
  • fogliame caduto;
  • farmaci;
  • additivi chimici nei cosmetici (dentifricio, cosmetici decorativi);
  • Cibo;
  • cose di lana.

Le manifestazioni cliniche per adulti e bambini possono variare. Ciò è dovuto all'attività del sistema immunitario. I sintomi principali includono:

  • rinite - infiammazione dei passaggi nasali, accompagnata dal rilascio di contenuti mucosi;
  • sinusite - infiammazione dei seni nasali;
  • congiuntivite - infiammazione della congiuntiva dell'occhio, accompagnata da arrossamento, fotofobia, lacrimazione, dolore;
  • reazioni cutanee - arrossamento, infiammazione, desquamazione, eruzione cutanea, gonfiore, ispessimento, irritazione, orticaria, ecc.;
  • reazione mucosa - gonfiore, eruzione cutanea, irritazione, arrossamento;
  • gravi reazioni pericolose per la salute, ad esempio edema laringeo, shock, collasso dei vasi sanguigni;
  • aumento o diminuzione della pressione sanguigna;
  • crampi, crampi muscolari;
  • disturbi dispeptici: costipazione, diarrea, nausea, gonfiore, vomito, dolore epigastrico.

In un adulto

L'immunità di un adulto è completamente sviluppata. Funziona bene se non si osservano immunodeficienze e altre malattie. Pertanto, la reazione in risposta all'introduzione dell'antigene è completa. Spesso c'è un'eruzione improvvisa sul corpo in un adulto. Sembra dall'azione del sole splendente, dall'uso di cibi e liquidi, dall'uso di cosmetici.

Molto spesso, gli adulti sono caratterizzati dallo sviluppo di congiuntivite, rinite, reazioni sulle mucose, manifestazioni cutanee sotto forma di orticaria. Il pronto soccorso per le allergie a casa in un adulto dipende dallo stato di salute, dai segni di patologia.

Caratteristiche dello sviluppo di una reazione allergica in un bambino

Nei bambini, la presenza della condizione è dovuta all'eredità. Il corpo è in grado di produrre anticorpi in grandi quantità. Molto spesso, un bambino sviluppa dermatite atopica, eczema o eritema. Questi sono sintomi gravi, è abbastanza difficile eliminare queste malattie a casa. Al secondo posto c'è la rinite e la congiuntivite..

Se la malattia si sviluppa nel bambino durante i primi mesi di vita, la causa dell'allergia in questo caso potrebbe essere il latte materno, che consuma cibi proibiti durante la guerra. Inoltre, una reazione negativa nei bambini può verificarsi con l'alimentazione artificiale. Compaiono i seguenti segni caratteristici:

  • sputi frequenti, vomito;
  • feci molli;
  • gonfiore, coliche.

Più il bambino diventa vecchio, meno sintomi ha. Con l'età, può essere completamente eliminato. Entro 5 anni, una risposta immunitaria al polline delle piante, gli allergeni domestici è più comune. Esistono forme cliniche di febbre da fieno:

  • rinite allergica, congiuntivite;
  • bronchite di tipo asmatico;
  • quadro tipico dell'asma bronchiale.

La clinica appare in una certa stagione dell'anno (vedere "Sintomi e trattamento delle allergie stagionali negli adulti e nei bambini").

Tipi e caratteristiche

L'aloe è usata attivamente per curare varie malattie e cure della pelle, perché questa pianta ha molte proprietà benefiche..

Tuttavia, alcune caratteristiche di questo prodotto devono essere comunque considerate per non danneggiare il proprio corpo.

I componenti biologicamente attivi presenti nel succo e nelle foglie di questa pianta aiutano ad aumentare il tono del corpo e normalizzare i processi che si verificano in esso..

Nell'aloe ci sono componenti separati che aiutano a far fronte ai batteri e quindi sono spesso usati a scopi battericidi..

Le reazioni negative dell'organismo a questo prodotto possono essere associate alla sua composizione multicomponente, che comprende:

  • vitamine;
  • enzimi;
  • aminoacidi;
  • ingredienti biologicamente attivi;
  • mucopolisaccaridi;
  • elementi simili agli ormoni;
  • resine;
  • oli essenziali.

Uno dei principali vantaggi di questa pianta è il suo eccellente effetto sulla pelle. Il fatto è che include sostanze nutritive che penetrano negli strati più profondi della pelle..

Poiché l'aloe è un prodotto naturale, ha un effetto a livello cellulare, contribuendo a ripristinare e nutrire la pelle..

Ecco perché questo componente è spesso incluso in maschere, shampoo e detergenti per il viso..

Abbastanza spesso, l'aloe aiuta a sbarazzarsi di vari problemi della pelle:

Per ottenere risultati tangibili, tali cosmetici dovrebbero essere utilizzati a lungo - almeno 2-3 settimane.

Tuttavia, va tenuto presente che esiste ancora il rischio di una reazione. Pertanto, prima di applicare tali cosmetici sulla pelle, è necessario eseguire un test di sensibilità.

Non è fortemente raccomandato l'uso di nuovi farmaci per le donne in gravidanza, perché hanno un rischio molto più elevato di allergie.

Il succo di aloe fa parte di molte medicine. Di solito è combinato con alcol etilico..

Le compresse, di norma, sono fondi di foglie in scatola. Sono usati per trattare patologie che sono accompagnate da un marcato indebolimento del sistema immunitario..

Ci sono anche fondi per uso esterno - di solito usano emulsioni o linimenti. Tali rimedi aiutano a trattare le lesioni cutanee ulcerose, poiché promuovono la rigenerazione dei tessuti..

L'estratto liquido di aloe viene solitamente usato contro le ulcere allo stomaco. Inoltre, questo strumento viene utilizzato, se necessario, prendendo antibiotici.

Tali farmaci hanno un pronunciato effetto tossico, mentre l'aloe aiuta a ridurre al minimo gli effetti negativi sul corpo..

Sebbene questa pianta sia considerata ipoallergenica, nelle controindicazioni all'uso di droghe con il suo contenuto, si nota sempre l'intolleranza ai singoli ingredienti..

Pertanto, prima di utilizzare il farmaco, è necessario condurre un test speciale: bere un quarto di una singola dose e osservare la reazione del corpo.

Prodotti chimici domestici

L'aloe è abbastanza spesso usata come ingrediente aggiuntivo nella produzione di vari prodotti per la pulizia della casa..

È utilizzato per la fabbricazione di:

  • detersivi per piatti;
  • polveri;
  • ammorbidenti per tessuti.

In genere, questi ingredienti hanno proprietà emollienti..

Tuttavia, se una persona è allergica a questo prodotto, l'acquisto di tali prodotti è controindicato per lui..

Se hai acquistato un nuovo strumento e ti ha causato una reazione negativa, è meglio abbandonarne l'uso.

Le proprietà curative dell'Aloe

L'Aloe Vera, una pianta succulenta della famiglia delle Liliaceae, ha foglie carnose che compongono il gel usato per trattare localmente le malattie della pelle. Questa pratica risale al 1500 a.C. e. quando i medici egiziani lo descrivevano nei loro manoscritti.

Il luogo di nascita di questa pianta è il Capo di Buona Speranza; cresce spontaneo in molti luoghi in Africa e Madagascar. A fini commerciali, la pianta viene coltivata nelle isole dei Caraibi, nel Mediterraneo, in Giappone e negli Stati Uniti.

Il meccanismo d'azione della pianta

Gli scienziati non sanno esattamente come funziona questa pianta, sebbene abbiano identificato molti dei suoi ingredienti attivi. Il gel contiene una sostanza che funge da agente emolliente, la bradichininasi (un composto che aiuta ad alleviare il dolore e riduce il gonfiore) e allevia il prurito lattato di magnesio.

La medicina espande i capillari, permettendo a più sangue di fluire verso il sito di danno e accelerare il processo di guarigione. Inoltre, alcuni studi dimostrano che l'uso delle piante ha un effetto dannoso su batteri, virus e funghi o ne inibisce la riproduzione..

Prevenzione delle malattie con aloe

La medicina moderna non ha motivi sufficienti per raccomandare una pianta per il trattamento delle ulcere peptiche. Alcuni laboratori stanno attualmente esplorando la possibilità di assumere farmaci da una pianta per curare i pazienti con colite ulcerosa, una malattia infiammatoria intestinale..

Altri studi mostrano l'efficacia del farmaco come farmaco antivirale e di miglioramento del sistema immunitario nell'AIDS, nel trattamento della leucemia e di altri tipi di cancro e del diabete.

Effetto sul corpo umano

L'aloe viene utilizzata non solo nella medicina tradizionale, ma anche nella medicina ufficiale. Gli scienziati hanno scoperto che, oltre a tutte le altre sostanze e vitamine utili, il succo di pianta contiene componenti speciali - stimolanti biogenici che, se usati internamente, influiscono attivamente sull'intero corpo umano, aiutandolo ad adattarsi anche alle condizioni ambientali più avverse..

La medicina ufficiale utilizza questa pianta come mezzo per aumentare l'emoglobina, il lassativo e il coleretico, nonché per accelerare la rigenerazione delle cellule e dei tessuti danneggiati. Se la pianta viene assunta per via orale, sopprime i fuochi dell'infiammazione, combatte con vari microbi, tra cui bacilli di dissenteria, streptococchi e stafilococchi. Sabur è un succo di aloe condensato, è un meraviglioso lassativo che migliora la motilità dell'intestino crasso. È raccomandato per gastrite, ulcere gastriche e duodenali, processi infiammatori nell'intestino, cistifellea e delle vie biliari, disturbi digestivi, asma causato da diabete mellito, cardiopatia coronarica, tono indebolito e molte altre malattie.

Lo strumento migliora il metabolismo cellulare, il trofismo e la rigenerazione dei tessuti, aumenta la resistenza generale non specifica del corpo e la resistenza delle mucose all'azione degli agenti dannosi, accelera il processo di rigenerazione. Ha una certa attività antimicrobica contro streptococchi, stafilococchi, tifo e bastoncini dissenterici, Proteus.

Attiva i meccanismi di difesa non specifica del corpo. Stimola la funzione riproduttiva degli uomini. Aumenta la motilità degli spermatozoi. Anche durante il regno di Cleopatra nell'antico Egitto, un gel fresco e ammorbidente a base di polpa di foglie spesse L'Aloe Vera veniva utilizzato per vari problemi della pelle - da ustioni e piccole ferite a punture di insetti pruriginose. Questo gel trasparente è diventato la base di un estratto che aiuta con i disturbi digestivi..

Il gel di aloe vera è raccomandato per la pelle danneggiata. Aiuta con ustioni di primo grado, scottature solari, piccole ferite e anche con fuoco di Sant'Antonio doloroso, alleviando il dolore e il prurito. L'evidenza scientifica conferma la sua attività nel trattamento della forfora, della psoriasi e dell'herpes genitale. Può aiutare a trattare le ulcere e le irritazioni della pelle che si verificano durante la radioterapia. Il medicinale intensifica la circolazione sanguigna, accelerando il processo di rigenerazione della pelle e aiutando con piccoli congelamenti.

Sebbene sia efficace per piccoli tagli e abrasioni, i suoi prodotti non dovrebbero essere utilizzati per ferite più gravi e infette. L'osservazione di 21 donne ricoverate in ospedale con ferite infette dopo taglio cesareo ha mostrato che l'uso di Aloe Vera ha aumentato il tempo di guarigione della ferita da 53 a 83 giorni.

Cause e sintomi

La causa principale di una reazione allergica all'aloe è l'intolleranza individuale di questa pianta.

Il succo di aloe, che viene estratto da foglie carnose, ha le stesse proprietà miracolose, poiché ha un'enorme quantità di sostanze nutritive nella sua composizione, che includono:

  • minerali;
  • vitamine;
  • antiossidanti;
  • enzimi;
  • aminoacidi e così via.

È grazie alla presenza di così tante sostanze che l'aloe può causare sintomi allergici in una persona che lo utilizza per il trattamento.L'aloe vegetale stesso provoca allergie solo nel cinque percento dei casi. Di conseguenza, questa pianta viene spesso utilizzata per la preparazione di cosmetici e medicinali..

L'allergia si manifesta principalmente nei bambini di età inferiore ai dieci anni e ciò si verifica a causa del contatto diretto con la pelle o dell'uso di prodotti come:

  • il succo stesso dalle foglie in forma pura;
  • soluzione di iniezione a base di aloe;
  • succo bollito, che è prescritto per disturbi dell'apparato digerente;
  • prodotti in compresse realizzati con foglie di aloe;
  • soluzione alcolica con aggiunta di aloe;
  • cosmetici;
  • sciroppo.

L'aloe è particolarmente pericolosa per uso interno in quelle categorie di persone la cui età è superiore ai quaranta o ai cinque anni.

Quando si usano farmaci a base di aloe, è necessario tenere conto del fatto che contiene un'enorme quantità di vitamine, che con un uso prolungato può causare ipervitaminosi.

I sintomi di un'allergia all'aloe sono i seguenti:

  1. Gonfiore nella cavità nasale.
  2. Sensazione di bruciore e prurito nello stesso posto.
  3. Arrossamento degli occhi.
  4. Rinite allergica.
  5. starnuti.
  6. Dolore agli occhi.
  7. Un'eruzione cutanea insopportabilmente pruriginosa.

Non pensare che se un'allergia a una pianta non appare entro i primi minuti, allora non apparirà. In effetti, una reazione allergica può verificarsi anche dopo un giorno.

Tra l'altro, la situazione con le allergie può essere complicata dal fatto che a volte ci sono problemi con l'accesso all'ossigeno, che si esprime sotto forma di soffocamento.

La prima cosa da fare se si manifesta un'allergia è eliminare completamente il contatto con l'allergene, cioè in questo caso significa interrompere l'uso di farmaci a base di aloe.

Successivamente, è necessario chiedere aiuto a uno specialista che, dopo aver esaminato, scoprirà cosa ha causato esattamente lo sviluppo di una tale reazione dell'organismo. Se questo risulta essere aloe, prescriverà l'uso di antistaminici di ultima generazione, che non influiscono negativamente sulla salute del paziente.

Le reazioni allergiche a questa pianta sono di tre tipi:

  1. Locale, che si manifesta con l'insorgenza di dermatiti, orticaria ed edema di Quincke.
  2. Allergia all'aloe dopo l'inalazione, manifestata sotto forma di rinite e, in casi gravi, sviluppo di edema polmonare. Ma questa situazione non si sviluppa così spesso e tutto ciò che è necessario per impedirlo è cercare l'aiuto di uno specialista in modo tempestivo.
  3. Interno, che dopo l'uso interno porta allo sviluppo di colite, gastrite e malattie simili del tratto gastrointestinale.

Naturalmente, con diverse aree di allergia, anche il trattamento è diverso.

Oltre all'uso di antistaminici, il trattamento comprende spesso le seguenti misure:

  • fisioterapia;
  • terapia immunomodulatoria;
  • sintomatico;
  • l'uso di vitamine.

In entrambi i casi, il trattamento viene effettuato non solo con antistaminici, ma anche lavando lo stomaco e l'uso di enterosorbenti.

Possibili complicazioni

In assenza di un trattamento allergico, è possibile lo sviluppo di conseguenze negative di natura sistemica: interrompono il metabolismo e il funzionamento degli organi interni in tutto il corpo. Nella maggior parte dei casi, l'analizzatore visivo e il sistema respiratorio osservano complicazioni.

Rinite cronica

La patologia è caratterizzata da naso che cola prolungato, causando un grave disagio. La malattia si verifica in assenza di trattamento per la rinite allergica.

In forma cronica, si osservano:

  • piena congestione nasale;
  • prurito nel rinofaringe;
  • secchezza e mal di gola dopo il risveglio;
  • dolore durante la deglutizione a causa dell'insufficiente idratazione della mucosa faringea;
  • tossire e starnutire.

Congiuntivite

La congiuntivite allergica si osserva quando, dopo aver interagito con l'aloe, una persona si tocca le palpebre con le dita. Il succo e gli oli essenziali rimangono sulla pelle, irritando le mucose degli occhi. osservato:

  • arrossamento della sclera;
  • deficit visivo;
  • aumento della lacrimazione;
  • restringimento della pupilla;
  • prurito
  • gonfiore delle palpebre.

Nonostante il forte prurito, non puoi toccare gli occhi. Strofinarlo con le mani o con corpi estranei può danneggiare le mucose o causare infezioni. I graffi feriscono i tessuti infiammati, causando microcricche.

Diagnostica

Non è sempre facile scoprire i motivi dello sviluppo della sensibilità individuale, poiché quasi ogni sostanza presente nell'ambiente può rivelarsi un allergene. Per determinare il vero provocatore, il medico utilizza metodi come:

A volte il paziente è invitato a tenere un diario, che descrive le sensazioni in diversi orari e giorni della settimana. Tuttavia, questa opzione per trovare un fattore avverso richiede molto tempo ed è più adatta alle persone con intolleranza alimentare. Pertanto, vale la pena consultare prima di pensare se ci sono momenti significativi durante il giorno in cui i sintomi sono stati osservati dopo essersi avvicinati all'aloe o aver preso un farmaco basato su di esso. L'attenzione del paziente riduce i tempi di ricerca diagnostica per lui.

L'esame viene eseguito da un medico, comprende una valutazione dei cambiamenti nella pelle, delle mucose, l'identificazione di eventuali disturbi dello stomaco e dell'intestino, dell'apparato respiratorio. Le analisi sono fornite in laboratorio, la ricerca più informativa di anticorpi IgE per allergeni succulenti nel sangue. Durante un test cutaneo, all'avambraccio viene applicata una sostanza provocatoria che, in presenza di sensibilità, provoca arrossamento, gonfiore, eruzioni cutanee.

Trattamento

I cambiamenti negativi causati dall'aloe possono avvenire da soli - tuttavia, l'aspettativa costa ai pazienti molta sofferenza. Inoltre, se il contatto con la pianta continua, è improbabile che i sintomi scompaiano da soli: il paziente avrà comunque bisogno di aiuto.

Terapia di eliminazione

Il potenziale allergico delle piante grasse durante la formazione di sensibilizzazione ad essa non può essere ridotto, ma puoi usare un'altra opzione: interrompere il contatto con un provocatore. Per fare questo, devi:

  1. Rimuovi l'aloe (fede e altri tipi) da casa.
  2. Rifiuta il trattamento con rimedi popolari a base di piante.
  3. Se il contatto è inevitabile, indossare i guanti, lavarsi accuratamente le mani e non toccare il viso..
  4. Evitare il contatto di succo, particelle di polpa su pelle non protetta e mucose.

Se il decorso della reazione è lieve, le misure elencate saranno sufficienti in modo che il paziente sentirà presto un miglioramento significativo.

È importante ricordare che l'allergia non scompare da nessuna parte: il contatto con l'aloe dovrebbe essere evitato per tutta la vita.

Terapia farmacologica

Esistono molti farmaci progettati per alleviare le condizioni del paziente. Dovrebbero essere usati a seconda dell'indicazione..

Bloccanti del recettore dell'istamina H1 (Cetrin, Fenistil, Allergodil), Cromona (intale), glucocorticosteroidi (Nazonex, Elokom).

Compresse, gocce (nasali, oftalmiche)

La somministrazione locale è consentita solo dopo l'esclusione dell'infiammazione infettiva..

Capsule, iniezioni, polveri, sospensioni

Farmaci antiallergici combinati con assorbenti (Smecta, Enterosgel).

Lozioni, creme, pomate

I prodotti esterni non devono essere applicati su aree cutanee danneggiate (ferite, ulcere).

Oltre agli antistaminici, sono indicati beta2-agonisti (salbutamolo), nei casi più gravi - prednisolone.

Qualsiasi medico dovrebbe prescrivere qualsiasi agente farmacologico: la tabella riflette solo i principi generali dell'approccio al trattamento.

Come usare l'aloe a casa - una ricetta per il succo

Molte ricette popolari usano il succo per uso interno. Puoi cucinarlo da solo. Per fare questo, taglia le foglie dal fondo della pianta - per scopi medicinali, sono adatti solo quelli che hanno già 3 anni o più. Tali foglie, di regola, sono le più carnose e lunghe. Le foglie devono essere accuratamente lavate, drenate, quindi avvolte in carta e refrigerate per 10 giorni. Le foglie così invecchiate vengono estratte e tagliate in sottili piastre trasversali, 2-3 mm di spessore. Quindi spremere il succo dai pezzi affettati usando una garza piegata in 4 strati.

Tuttavia, nonostante tutti i suoi benefici, prima di prenderlo all'interno, dovresti sempre consultare il tuo medico. Il corso del trattamento del succo non dovrebbe durare più di 30 giorni, un'assunzione più lunga è inaccettabile, perché l'Aloe è lo stimolante biogenico più forte che attiva la crescita di nuove cellule nel corpo. È controindicato in presenza di polipi o formazioni fibrose nel corpo, con emorroidi o con sanguinamento uterino. Non assumere il medicinale all'interno durante la gravidanza o con la pressione alta.

Video: come assumere correttamente il succo di aloe

Le basi del pronto soccorso per le allergie a casa

Il primo soccorso per le allergie dovrebbe iniziare con la fornitura di procedure mediche a casa prima dell'arrivo del medico. Se una persona è a conoscenza della presenza di una risposta inadeguata del sistema immunitario, dovrebbe sempre avere farmaci per le cure di emergenza per le allergie a casa.

Eliminazione degli effetti patogeni dell'allergene

Per eliminare il graduale deterioramento del benessere, il pronto soccorso per le allergie a casa dovrebbe iniziare con l'eliminazione dell'azione di un potenziale allergene. Ad esempio, un animale viene rimosso da un paziente o le finestre vengono chiuse per impedire l'ingresso del polline. Nel caso in cui il sintomo sia dovuto a un prodotto alimentare, dovrebbe essere completamente escluso dalla dieta.

Desensibilizzazione del corpo (alleviare i sintomi)

Grazie alle cure di emergenza per le reazioni allergiche acute, è impossibile eliminare completamente la malattia, quindi prima di contattare un istituto medico, il compito sorge: cercare di rimuovere o almeno ridurre i principali sintomi di una manifestazione allergica. Dopo aver eliminato il contatto con l'allergene, il trattamento continua con l'uso di antistaminici (vedere più in dettaglio "Antistaminici nel trattamento delle allergie: meccanismo di azione e classificazione"), nonché sorbenti (Polysorb, Enterosgel, Smecta, ecc.). Il primo soccorso per le forme gravi di allergia ai farmaci si riduce all'uso di un antistaminico.

I seguenti metodi sono usati per somministrare un antistaminico:

  • per via orale (compresse, sospensioni) - pronto soccorso per allergie alimentari;
  • topicamente (gocce, spray, creme, unguenti) - rinite allergica, congiuntivite, dermatite;
  • per via endovenosa o intramuscolare (cure di emergenza per allergie).

La somministrazione endovenosa o intramuscolare di farmaci viene utilizzata per gravi reazioni allergiche..

Cosa fare se il kit di pronto soccorso non è a portata di mano

Cosa succede se si verifica un'allergia, un'improvvisa reazione allergica? La sospensione temporanea di una reazione allergica è possibile solo con l'aiuto di farmaci antiallergici. Gli utensili manuali non funzionano qui.

Cosa fare con le allergie cutanee? Si consiglia di raffreddare la parte interessata del corpo per ridurre prurito, irritazione, gonfiore.

Cosa è severamente vietato fare in caso di insorgenza improvvisa di una reazione allergica

Il pronto soccorso per una reazione allergica deve essere eseguito in conformità con tutte le regole. Se una persona non sa cosa fare con le allergie, è meglio non ricorrere al trattamento, ma aspettare uno specialista. C'è un elenco degli errori più comuni che non possono essere commessi, specialmente durante il primo soccorso nelle reazioni allergiche acute:

  • l'uso di un antistaminico scaduto;
  • somministrazione di farmaci per via endovenosa o intramuscolare non conforme alle regole (condizioni non sterili, riutilizzo della siringa);
  • laringectomia indipendente con soffocamento da parte di una persona inesperta;
  • l'uso di droghe straniere, ad esempio antidolorifici, che possono migliorare la risposta immunitaria;
  • mancanza di accesso a uno specialista, soprattutto in caso di reazione allergica acuta.

Se una persona è a conoscenza dell'accresciuta risposta del sistema immunitario, dovrebbe sempre portare con sé le medicine in modo che gli venga dato il primo soccorso per le allergie. Il pronto soccorso per le reazioni allergiche acute deve essere effettuato solo sotto la supervisione di uno specialista.

Può esserci un'allergia all'aloe?

Molte persone si fidano della medicina molto più tradizionale degli agenti farmacologici: le vecchie ricette sono state testate da generazioni di nostri antenati.

Tuttavia, quando si utilizza un succulento curativo (cioè in grado di conservare l'acqua delle piante), è importante ricordare il rischio di una reazione di intolleranza individuale per eliminare vari disturbi. Contrariamente alla credenza popolare sulla sicurezza dell'aloe, si verifica ancora il deterioramento associato al suo utilizzo.

La probabilità di sviluppare la sensibilità è considerata maggiore:

  • nei bambini dei primi anni di vita;
  • nelle donne in gravidanza;
  • nelle madri che allattano.

Un'allergia può svilupparsi anche quando una quantità molto piccola di sostanze stimolanti penetra nel corpo, ad esempio succo ripetutamente diluito.

Il contatto con l'aloe per le suddette categorie di pazienti comporta il rischio maggiore, pertanto è importante valutare adeguatamente i benefici attesi della pianta; a volte è meglio abbandonare i metodi domestici, indipendentemente da quanto possano sembrare affidabili