Allergia dell'acquario: miti, sintomi e trattamento

Cliniche

Esistono molte varietà di reazioni allergiche che possono essere definite insolite ed estremamente rare. Una di queste varietà è allergica all'acquario e ai suoi abitanti. Cos'è questa allergia, quali sono i sintomi e come è il trattamento?

C'è un'allergia all'acquario??

Un'allergia all'acquario stesso, così come un'allergia ai pesci d'acquario, non spiega correttamente l'eziologia della malattia. È impossibile una reazione allergica al vetro pulito, così come un'allergia ai pesci stessi, con cui la persona non viene in contatto. La spiegazione dei sintomi in questo caso è una: l'allergia si verifica a seguito del contatto con sostanze contenute nell'ambiente, nelle immediate vicinanze dell'acquario o come risultato del contatto con il cibo.

Un'allergia al cibo per pesci è la causa più comune di una reazione allergica nei proprietari di acquari. Di norma, gli allergeni si trovano negli alimenti contenenti dafnia e gammarus. Questi piccoli crostacei, che molti pesci mangiano in natura, possono contenere composti proteici, che sono potenziali allergeni. Una volta nei polmoni di una persona, la polvere del cibo secco triturato provoca attacchi allergici.

In rari casi, può verificarsi una reazione allergica al fungo, risultante dalla mancanza di cure adeguate per l'acquario. Tuttavia, in questo caso, non c'è allergia ai pesci d'acquario - per prevenire una reazione allergica, sarà sufficiente pulire a fondo le superfici su cui è apparso il fungo.

Sintomi di allergie ai pesci d'acquario

I sintomi delle allergie ai pesci d'acquario non differiscono dai sintomi caratteristici delle reazioni allergiche di tipo respiratorio. Una persona può provare respiro corto, tosse secca, respiro rapido, secrezione abbondante dal naso e congestione nasale, irritazione delle mucose del rinofaringe e della gola. In alcuni casi, sono possibili manifestazioni cutanee di allergie sotto forma di eruzione cutanea, dermatite e prurito.

Di norma, i sintomi non compaiono quando vengono a contatto con l'acquario o quando si trova in una stanza allergica. Si noti che un'allergia ai pesci può comparire per altri motivi: per determinare le cause esatte delle allergie e i metodi di trattamento appropriati, è necessario consultare un medico.

Trattamento di allergia ai pesci

Se c'è un'allergia al cibo per pesci o un bambino è allergico ai pesci d'acquario, il modo migliore per curare è eliminare prima l'allergene per prevenire ulteriori reazioni allergiche.

Si raccomanda di sostituire il cibo secco per pesci con naturale, o con un cibo simile nelle sue caratteristiche, che non contenga crostacei. Inoltre, nutrire un pesce è meglio per una persona che non ha allergie..

Per il trattamento dei sintomi allergici, si consiglia di utilizzare antistaminici come prescritto da un medico. A seconda dell'età, delle condizioni della persona allergica, dell'anamnesi e di una serie di altri fattori, il medico prescriverà il rimedio più efficace e sicuro che può eliminare rapidamente i sintomi locali e generali. Di norma, gli antistaminici standard, come Suprastin, Claritin, Zirtek e altri farmaci che hanno un effetto complesso, sono usati per trattare questo tipo di allergia..

Allergia ai pesci d'acquario in un bambino

Rispondi al messaggio kitenfly del 27 dic 2013, 14:27

Ma le lumache mooooolto!!

A cura di: Mom_Ksenia il 27 dic 2013 13:35


*
Suzer
" riguardo a me "
un diario
Messaggi: 1455
Registrazione: 26.26.11
San Pietroburgo

Figlia 04.2003
Figlia 10.2009
dashkin8181

Rispondi al messaggio kitenfly del 27 dic 2013, 14:27

Ma le lumache mooooolto!!


Due volte mamma!
Suzer
" riguardo a me "
un diario
Messaggi: 2298
Registrazione: 5.03.07
Mosca Tushinskaya

Ivan 01/04/2005
Maria 26/06/2012
Supersnegovik

Ho un anziano con asma bronchiale, l'allergia è la più forte per tutti gli animali. Tre Achatina vivono per la sua gioia, NIENTE odore affatto... si raccoglie con loro, li lava, li nutre, li pulisce acquari
siamo con loro da un anno ormai, non c'è mai stato un accenno di odore e non c'è stato.. Penso che puzzino nell'unico caso - se sono morti

A cura di: Saratsinka il 27 dic 2013 13:40

Allergia ai pesci

Allergia ai pesci

Postato da Kaiassowa il 06 novembre 2013 22:29

Ciao, utenti del forum!
Mia mamma è soddisfatta di una grave allergia, conferme con test (non test allergeni, devi fare).
Una zia gentile, vedendo mia madre, chiese: "Hai dei pesci?"
La mamma rise) ci sono pesci. Acquario in casa per sei mesi. Allergie del mese 3 - prurito di tutto il corpo.
Hai detto a tua madre che sua madre aveva una terribile allergia e che è passata dopo aver rimosso l'acquario dalla casa.

La mamma rise. Ma ora mi tormenta con il mio pesce e il mio cibo.
Qualcuno ha incontrato?
L'acquario è ben tenuto, cambi regolari, il vetro di copertura lo è.
Alimenti secchi: tetramina, tetra pro Color, gbl gala.

Ecco il testo dal web:
"A volte i pazienti affermano di essere allergici ai pesci d'acquario. In genere, questa affermazione nasconde un'allergia al cibo per pesci e l'intolleranza ai prodotti in decomposizione nell'acqua dell'acquario. Il cibo per pesci, in particolare i pesci non di fabbricazione, è praticamente polvere di una grande frazione di proteine componenti che sono allergeni forti anche per un organismo non soggetto a tali reazioni. A loro volta, l'acqua dell'acquario e i filtri dell'acquario contengono prodotti di decadimento dell'attività vitale dei pesci, cioè componenti proteici. L'allergia ai pesci d'acquario può essere attribuita al contatto con le allergie domestiche e alla sua prevenzione "si riduce all'utilizzo di mangime granulare e alla riduzione del contatto con l'acqua dell'acquario."

Allergia ai pesci d'acquario

A volte l'acquisto di un acquario provoca una reazione allergica inaspettata. Sembrerebbe, quali possono essere i pesci pericolosi che si trovano dietro il vetro in un contenitore con acqua? Vediamo cosa provoca davvero le allergie..

Sintomi allergici

Una reazione allergica ai pesci d'acquario è simile a qualsiasi altra intolleranza al corpo di qualsiasi elemento. I sintomi particolarmente acuti si sviluppano nei bambini in età prescolare. È urgente agire se si osservano i seguenti sintomi dopo il contatto con l'acquario:

  • arrossamento delle mucose;
  • gola infiammata;
  • tosse secca;
  • congiuntivite;
  • rinorrea
  • starnuti frequenti
  • mancanza di respiro e mancanza di respiro;
  • eruzione cutanea;
  • febbre;
  • asma bronchiale.
Tosse secca e mal di gola sono i primi segni di allergia ai pesci d'acquario

È possibile che si verifichino uno o più sintomi. Tutto dipende dalla sensibilità del corpo agli allergeni. Una reazione allergica può essere difficile da notare nei primi giorni, può anche apparire una settimana dopo il costante contatto del corpo con un irritante.

I pesci sono responsabili delle allergie?

Se hai sempre sognato di acquistare un acquario per tutta la vita e poi hai riscontrato un'allergia, questo non è un motivo per abbandonare il tuo sogno. Le allergie ai soli pesci d'acquario sono piuttosto rare. Ciò è dovuto al fatto che una persona non entra in contatto fisico con i suoi piccoli animali domestici e si trova persino in un diverso ecosistema. Se l'aspetto di un acquario in casa ha sensazioni spiacevoli, questo è collegato non solo al pesce.

Esistono tre cause di allergie:

  • cibo per i pesci;
  • spore di muffa;
  • isolare direttamente i pesci stessi.

A seconda della causa, puoi eliminare completamente i sintomi spiacevoli.

Allergia al cibo

Prima di tutto, dopo aver appreso che hai un'allergia ai pesci d'acquario, vale la pena leggere la composizione del mangime per pesci. Anzi, molto spesso è un'allergia al cibo per pesci. Gli agenti causali della malattia possono essere componenti del mangime come il gammarus e la dafnia. Se li trovi nella composizione, assicurati di sostituirli con un altro feed. Forse questo sarà sufficiente per far fronte a una reazione allergica una volta per tutte.

Un'altra causa di allergie è il cibo secco per pesci. È costituito da piccoli crostacei, che possono facilmente entrare nel tratto respiratorio e causare un attacco allergico. Vale la pena acquistare cibi secchi in grandi granuli che non danneggino il tuo corpo. Puoi anche acquistare cibo sotto forma di blister o compresse..

Il cibo per pesci causa spesso reazioni allergiche

Ad esempio, plancton, gamberi di salamoia, lombrichi o coronetra. Prova anche a contattare il feed il meno possibile. È meglio nutrire il pesce con un altro membro della famiglia. Se ciò non è possibile, indossare un respiratore e guanti di gomma prima del contatto con l'acquario..

Allergia dell'acquario

Una cura impropria dei pesci può causare una malattia spiacevole in una persona. Le allergie ai pesci d'acquario possono verificarsi a causa dei risultati dell'attività vitale dei pesci, nonché a causa di batteri nocivi nell'acqua.

Per evitare ciò, è necessario monitorare correttamente la pulizia dell'acquario:

  1. Lavare l'acquario almeno una volta ogni 10 giorni.
  2. Il fondo del serbatoio è meglio strutturato con ciottoli grossolani, non sabbia. Le pietre devono essere bollite ad ogni pulizia. Quindi non consentirai a molti organismi nocivi di moltiplicarsi su di loro.
  3. Pulire con uno speciale raschietto magnetico e disinfettante.
  4. L'acqua può essere cambiata più volte al mese, quindi è sufficiente scaricarla in un contenitore. La cosa più importante è disinfettare tutti gli elementi decorativi dell'acquario, oltre a pulire accuratamente il vetro e gli angoli.
  5. Non dimenticare di trattare gli strumenti di pulizia dopo aver lavorato con un antisettico.
Un acquario sporco può causare muffe

Tenere i bambini lontani dall'acquario. Il bambino ha un'immunità debole, quindi la procedura per pulire l'acquario può scatenare un attacco allergico.

Trattamento

Sfortunatamente, qualsiasi allergia non viene trattata con un corso settimanale. Questo è un lungo processo che richiede visite regolari a un allergologo e immunologo..

Non appena noti sintomi di allergia, dovresti assumere antistaminici. Possono alleviare i sintomi per quattro ore e talvolta per quasi un giorno. Se sospetti un'allergia, consulta il tuo medico su quali farmaci alleviano meglio l'attacco. Con una lieve manifestazione di una reazione allergica, è possibile acquistare qualsiasi antistaminico senza prescrizione medica.

Un'altra opzione per sbarazzarsi di sintomi spiacevoli è quella di assumere enterosorbenti. Tali farmaci rimuovono le tossine dal corpo e migliorano il funzionamento del tratto gastrointestinale.

Per le persone che soffrono di gravi manifestazioni di reazioni allergiche, vengono prescritti ormoni. Devono essere usati con cura e rigorosamente sotto la supervisione di un medico. Per i bambini, tali farmaci sono controindicati.

Esistono due modi per trattare le allergie: immunoterapia e iposensibilizzazione..

  • L'immunoterapia è un corso di farmaci regolari per migliorare il funzionamento del sistema immunitario. Con una buona immunità, le allergie non disturbano una persona.
  • L'iposensibilizzazione è un trattamento basato sull'introduzione di un allergene in una persona a piccole dosi. Pertanto, il corpo cessa di percepire la sostanza come un virus, quindi l'allergia scompare gradualmente.

La comparsa di allergie ai pesci d'acquario non è un motivo per sbarazzarsi dell'acquario. Se ti prendi cura adeguatamente del serbatoio dell'acqua e scegli cibo ipoallergenico per il pesce, puoi goderti piccoli animali domestici senza spiacevoli irritazioni alla gola e al naso che cola.

Possibilità di allergia ai pesci d'acquario, sintomi di una reazione allergica all'alimentazione e filtro dell'acquario, scelta dell'alimentazione ipoallergenica

Una reazione allergica ai pesci d'acquario è un evento estremamente raro. Queste simpatiche creature non possono causare una tale malattia. Cosa può causare una tale reazione e come prevenire lo sviluppo di gravi complicanze?

Possono esserci allergie ai pesci d'acquario?

Non può verificarsi una reazione a tali pesci. Sono completamente isolati, gli allergeni non entrano nell'aria. Potrebbe verificarsi un'allergia al cibo per pesci. Questo è affrontato da persone che si prendono cura di tali animali, si nutrono e vengono a contatto con il cibo per loro.

Alcune persone possono incolpare lo sviluppo di una reazione dell'acqua dell'acquario. Può diventare nuvoloso, diventare verde, avere un odore sgradevole. Ma questo non provoca in alcun modo allergie. Pertanto, non dovresti impegnarti nell'autodiagnosi e alle prime manifestazioni si rivolgerà a un medico di profilo.

Possibili allergeni nei mangimi e nel filtro dell'acquario

Gli amanti degli animali troveranno utile scoprire se c'è un'allergia ai pesci nell'acquario. In questo caso, la reazione può causare cibo. Vale la pena notare che non tutte le sue specie contengono un allergene..

Gli irritanti si nascondono in una miscela di crostacei secchi. La più popolare è la dafnia. Nel processo di alimentazione, questo alimento complementare si sbriciola fortemente, insorgendo polvere insignificante. Questo è un tipo secco di mangime. I provocatori possono entrare nel corpo attraverso le vie respiratorie e non solo entrare in contatto con la pelle..

I filtri per acquari sono progettati per purificare un diverso volume di acqua. Nel processo di pulirli e lavarli, è possibile incontrare cibo rimasto che il pesce non ha mangiato. Nessun altro allergene nel filtro.

Perché c'è una reazione - ragioni

Il motivo di questa allergia è principalmente nascosto nei tipi di alimenti secchi. Sono i più allergenici. Prima di acquistare questa sostanza, è necessario escludere il contenuto di dafnia e gammarus. Questi componenti nella maggior parte dei casi provocano una reazione.

Il cibo secco granulare è più sicuro. Se una persona ha una predisposizione alle allergie, allora dovrebbe essere scelta. Inoltre, non può entrare nel corpo umano attraverso il tratto respiratorio. Ciò riduce già il rischio di sviluppare patologie..

Questa malattia si verifica spesso su uno sfondo di immunità indebolita. Chi soffre di allergie ha sempre il rischio di sviluppare nuove forme di patologia. In tali casi, i medici raccomandano di concentrare la prevenzione sul miglioramento dell'immunità..

Sintomi allergici

Se sei allergico ai pesci d'acquario, i sintomi possono comparire sulla pelle e sul sistema respiratorio. Spesso manifestato sotto forma di dermatite da contatto. I sintomi respiratori si verificano quando si inala allergene.

Manifestazioni nei bambini

Raramente un bambino incontra una simile reazione. Ciò accade se nutre in modo indipendente il pesce o è presente in questo processo. Nei bambini, i segni di allergie sono generalmente lievi. I sintomi principali includono:

  • prurito della pelle;
  • eruzione cutanea;
  • irritazione, arrossamento della pelle;
  • lacrimazione
  • starnuti frequenti
  • prurito rinofaringeo.

Complicanze gravi si verificano raramente nei bambini. Nonostante ciò, se si verificano i primi sintomi, è necessario consultare un allergologo. Di solito è molto difficile identificare il vero irritante.

Segni negli adulti

Un adulto deve affrontare sintomi di vari gradi di difficoltà. La dermatite da contatto è difficile da trattare. In generale, gli adulti hanno i seguenti sintomi:

  • irritazione, arrossamento, gonfiore della pelle;
  • orticaria;
  • prurito
  • rinite allergica;
  • congestione nasale;
  • dispnea;
  • irritazione delle mucose;
  • lacrimazione
  • starnuti
  • tosse.

Una persona allergica con asma dovrebbe essere consapevole che anche uno di questi sintomi può provocare un altro attacco..

Inoltre, gli adulti possono sperimentare gravi complicazioni. Questi includono angioedema e shock anafilattico. Si verificano raramente, ma non escludono la manifestazione di questi segni.

Come identificare cos'è l'allergia?

Quando sei allergico ai pesci nell'acquario, i sintomi di solito si verificano sulla pelle. Pertanto, vari fattori esterni possono essere probabili stimoli. Pertanto, è abbastanza difficile rilevare il vero allergene.

In questo caso, vengono prescritti tutti i metodi diagnostici. Sono costituiti da test cutanei e provocatori, test allergologici e test di laboratorio. I test cutanei mostrano il risultato più affidabile..

Gli esami di laboratorio consistono in un esame del sangue generale e in un test immunosorbente legato agli enzimi per la presenza di anticorpi. Sono effettuati senza fallo. Assegnare per la diagnosi di allergie ad adulti e bambini.

Un adulto può determinare da solo quali sono le manifestazioni di una reazione allergica. I primi segni si verificano quasi immediatamente dopo il contatto con lo stimolo. All'appuntamento, il medico tiene conto dei reclami del paziente e studia la sua storia medica. Questa è l'identificazione di allergeni..

Come trattare la patologia?

La maggior parte delle persone non pensa nemmeno alla domanda: può esserci un'allergia ai pesci d'acquario? Queste simpatiche creature non possono essere la causa di una tale malattia. La reazione si verifica a contatto con il cibo. Il trattamento inizia con la sostituzione del mangime con specie ipoallergeniche..

I sintomi di difficoltà da moderata a grave devono essere trattati con la terapia farmacologica. In questo caso, vengono prescritti antistaminici. Riducono lo sviluppo della malattia e i suoi sintomi..

Le manifestazioni sulla pelle aiuteranno ad eliminare i fondi esterni. I medici prescrivono unguenti e idratanti al glucocorticosteroidi. Elimina prurito, desquamazione e irritazione della pelle..

Eliminazione

Questa terapia fornisce l'eccezione dell'allergene dall'ambiente. Pertanto, è importante sostituire gli allergeni con tipi di mangimi, con tipi sicuri. È molto importante iniziare tale terapia nella fase iniziale dello sviluppo di allergie..

La restrizione tempestiva del contatto con lo stimolo, arresta la progressione della malattia.

Antistaminici

Tali farmaci alleviano efficacemente i sintomi dell'allergia. Inoltre, prevengono lo sviluppo della malattia. Tra questi, tali farmaci sono spesso prescritti: Tavegil, Claritin, Loratidin, Erius, Citrine, Fenistil. Si consiglia ai bambini di prenderli sotto forma di sciroppi o gocce..

iposensibilizzazione

Questo è un metodo moderno per il trattamento dei sintomi allergici. Ha lo scopo di ridurre l'ipersensibilità a uno o più allergeni. Il paziente viene iniettato con un irritante. La dose viene gradualmente aumentata. Il sistema immunitario inizia ad abituarsi all'allergene e non reagirà in modo aggressivo ad esso. Questo metodo è considerato il più efficace nella lotta alle allergie. Può anche essere diffuso ad altri tipi di malattia..

Cosa fare con le allergie?

L'acqua dell'acquario, come i pesci, non può provocare una reazione allergica. È provocato dal feed stesso, quindi dovresti concentrarti sulla sua scelta. Prima di tutto, è necessario limitare il contatto con l'allergene. Se si verificano sintomi di tale reazione, consultare un medico.

In questo caso, una persona può vivere nella stessa stanza con il pesce. Osservare le regole per prendersi cura di loro e dell'acquario. Inoltre, è importante rispettare le regole di igiene personale..

Come affrontare le allergie ai pesci d'acquario

L'allergia all'acquario è piuttosto rara tra gli amanti dei pesci, ma per qualche ragione è spesso associata a queste creature acquatiche..

In effetti, una reazione allergica non si verifica sui pesci stessi, ma piuttosto è un'allergia al cibo usato per loro.

In misura minore - sull'allocazione delle spore di pesci e muffe, se la cura dell'acquario non è abbastanza approfondita, che entra nell'aria attraverso il sistema di aerazione.

Molto spesso, si tratta di allergia da contatto, quando un allergene entra nella pelle, meno spesso - entra nel corpo da goccioline trasportate dall'aria attraverso l'aria inalata.

L'allergia ai pesci d'acquario non esiste da sola, poiché non vi è alcun contatto diretto con essi.

Le ragioni

L'allergia al cibo per pesci è la causa più comune di una reazione allergica nel corpo..

  • Va ricordato che non tutte le esche possono causare una reazione negativa, gli allergeni si trovano solo in alcuni tipi di alimenti per pesci, in particolare uno che contiene dafnia o gammarus.
  • Il cibo secco per pesci è il più allergenico. Questi sono crostacei schiacciati in polvere, che passano attraverso le mani verso il viso e il tratto respiratorio..

Se hai un'allergia quando usi il cibo per pesci secco, studia attentamente la sua composizione sulla confezione, quindi sostituiscilo con un altro che non abbia gammarus e daphnia tra i suoi componenti.

La soluzione migliore è sostituire i mangimi secchi con alimenti vivi, in quanto è il più sicuro in termini di presenza di allergeni. E i benefici per gli abitanti dell'acquario da tale cibo saranno molto maggiori.

Se preferisci ancora cibi secchi pronti, scegli granulare. È realizzato sotto forma di granuli più grandi che non saranno in grado di penetrare nelle vie respiratorie, in modo da ridurre la probabilità di una reazione allergica.

Puoi anche consultare un venditore di negozi di animali che può consigliarti il ​​cibo per pesci più sicuro..

In ogni caso, per evitare allergie all'acquario, dai da mangiare ai tuoi animali domestici indossando prima un respiratore e dei guanti.

  • Un'altra causa di allergie nei proprietari di acquari è la presenza di muffe, le cui spore spesso causano una reazione allergica. In condizioni di elevata umidità, si formano abbastanza spesso, soprattutto se non si seguono tutte le regole di cura necessarie.

Le muffe possono apparire sotto forma di placca sia sulle pareti che sul fondo dell'acquario, quindi devono essere lavate periodicamente. Si consiglia di coprire il fondo con ciottoli anziché con sabbia, poiché le pietre possono essere lavate facilmente e persino bollite se necessario.

Sintomi

Un'allergia all'acquario, o meglio, al cibo per pesci e spore di muffe, si manifesta più spesso con i seguenti sintomi:

  • arrossamento degli occhi;
  • aumento della lacrimazione;
  • starnuti rapidi;
  • prurito al naso;
  • congestione nasale;
  • rinorrea (abbondante scarico trasparente dal naso);
  • eruzione cutanea e arrossamento sulla pelle;
  • tosse secca persistente;
  • irritazione della mucosa della gola e del naso;
  • gola infiammata;
  • difficoltà respiratoria, respiro corto;
  • dermatite atopica;
  • asma.

Se si verificano questi sintomi, dovresti assolutamente consultare un medico e iniziare il trattamento delle allergie il prima possibile.

Trattamento

  • La prima cosa che devi fare quando si verificano allergie a contatto con l'acquario è sostituire il cibo per pesci con uno più sicuro. Non dovrebbe contenere crostacei come la dafnia o il gammarius.
  • Vale la pena dare la preferenza al cibo secco sotto forma di granuli o compresse o passare al cibo vivo. Conservare gli alimenti per pesci in imballaggi ben chiusi e sigillati per evitare il contatto con l'aria.
  • Inoltre, la decisione giusta sarebbe quella di assegnare la responsabilità di nutrire il pesce a qualcun altro che non è esposto a questa allergia.
  • Assicurati di visitare un medico - un allergologo o un immunologo, che prescriverà un antistaminico adatto. Ora prescrivono principalmente antistaminici di seconda o terza generazione, che sono i più sicuri per la salute.

Tra i più efficaci ci sono quelli come "Claritin", "Erius", "Zirtek" e altri, che sono disponibili sotto forma di compresse o sotto forma di gocce.

Ad esempio, le gocce antiallergiche di Zirtek possono essere utilizzate da adulti e bambini da sei mesi, il loro dosaggio dipende dall'età e dalle condizioni del paziente e solo un medico può prescrivere la dose esatta e il metodo di applicazione.

  1. Per i bambini fino a un anno, la dose massima è di 2,5 mg di farmaco una volta al giorno, per i bambini di età inferiore ai due anni, è possibile aumentare il numero di applicazioni fino a due volte al giorno, per i bambini da 2 a 6 anni, la dose massima giornaliera è di 5 mg, può essere somministrata in dose singola, quindi essere diviso in due fasi.
  2. Per i bambini di età superiore a 6 anni e per gli adulti, la dose giornaliera di Zirtek è di 10 mg (si tratta di 20 gocce).

Possono esserci allergie nei bambini all'acquario e ai pesci

Allergia ai pesci: vera o falsa, oppure - non è necessario risparmiare sulla salute!

Quanto spesso è un'allergia ai pesci d'acquario? Dopotutto, a volte puoi sentire: "Hai un acquario - è apparso un naso che cola" o "Darò l'acquario in buone mani - il bambino tossisce a causa del pesce". Ma a causa del pesce? Affatto. Le allergie ai pesci stessi non possono essere per definizione, perché vivono nell'acqua, sono quindi isolate dall'ambiente e dalle persone - compresi, e quindi i prodotti della loro attività vitale non possono entrare nell'aria e irritare la pelle o gli organi respiratori di una persona.
Perché i proprietari di pesci possono essere allergici? La ragione di ciò è il cibo per animali domestici squamosi. I mangimi moderni sono stati a lungo ipoallergenici, ma alcuni acquariofili usano ancora la dafnia secca, il gammarus, ecc. Per risparmiare denaro. Sì, questa opzione è economica e conveniente, ma quando una miscela di crostacei secchi arriva sulla pelle di una persona, li irrita, il che porta ad allergie.

Inoltre, un'allergia appare solo quando la persona allergica nutre il pesce. Se si trova semplicemente nella stessa stanza dell'acquario, i sintomi non compaiono.

Gli acquariofili dilettanti discutono spesso di questo argomento sui forum e concordano su una cosa: non appena una persona allergica cambia cibo, l'allergia recede.

Gli esperti sostengono la stessa opinione..

Ad esempio, nel programma "Allergia animale - Verità e miti" su Channel One, l'allergologo-immunologo Alexei Bessmertny ha dichiarato: "Non c'è allergia alle tartarughe e ai pesci - le allergie si verificano nel cibo per pesci. Questa è dafnia o gamberetti essiccati, pulce d'acqua. Pertanto, se hai un acquario, è meglio usare cibi surgelati o opzioni crude - vermi e vermi ".

Lo stesso argomento è stato discusso nel programma Health (Channel One, 06/06/2011). In questo numero, gli esperti hanno notato che la reazione allergica nei bambini e negli adulti è causata da cibo o funghi che si formano nell'acquario se non adeguatamente curati.

Pertanto, un'allergia ai pesci può essere prevenuta (o sconfitta) scegliendo il cibo giusto per il pesce e la giusta cura per l'acquario. E meglio: affidare questa cura ai professionisti! I nostri esperti saranno felici di aiutarti a rendere l'acquario solo gioia e contribuire alla tua salute, fisica e spirituale!

Vitamine

L'alimentazione utilizza vitamine naturali e sintetiche. I naturali si digeriscono rapidamente, ma se mancano, ne beneficiano anche quelli sintetici..

Le principali vitamine nei mangimi:

VitaminaCosa contienevantaggio
A PARTIRE DALSpinaci, prezzemolo, orticaSupporta il sistema immunitario, aiuta a sintetizzare il collagene, rafforza i vasi sanguigni
ECarne di pesce, carote, peperoncino, uovaSupporta la vista, nutre la pelle, migliora il colore dei pesci
EFoglie di prezzemolo, pepe, spinaciAntiossidante, migliora il flusso sanguigno, supporta il sistema immunitario. Influisce favorevolmente sul processo di riproduzione
PERCavolo, prezzemolo, lattuga, denti di leoneResponsabile della coagulazione del sangue
IN 1Legumi, lievito, grano, spinaciAumenta l'appetito, rafforza i muscoli, è responsabile della luminosità del colore
ALLE 2Molluschi, carne di pesce, uova di uccello, lievitoAccelera il metabolismo, supporta la vista, nutre la pelle e le mucose. Supporta il sistema immunitario

Sintomi di allergie ai pesci d'acquario

Secondo gli immunologi, le allergie sono una grave controindicazione per tenere un acquario per i pesci in casa. Molto spesso, la presenza di questa malattia è associata a un sistema immunitario indebolito. Pertanto, l'acquisizione di un acquario può trasformarsi in gravi problemi.

  • Il cibo per pesci è un forte allergene;
  • Funghi e muffe vivono sulle pareti dell'acquario. Possono anche causare reazioni;
  • Un'immunità indebolita di una persona allergica può portare a una malattia di un'infezione pustolosa se la cura dell'acquario non è corretta;
  • La salmonella, che può essere pericolosa per un bambino, si riproduce bene nell'acquario;
  • Le allergie possono verificarsi non solo nei bambini ma anche negli adulti..

Pertanto, possiamo tranquillamente affermare che se uno dei membri della famiglia ha una tale malattia, allora devi pensare molto bene. Potrebbe essere necessario abbandonare i pesci d'acquario!

Tuttavia, l'acquisizione di un acquario può creare seri problemi di salute:

  • Funghi e muffe che vivono sulle pareti del serbatoio possono causare allergie.
  • La Salmonella si diffonde attivamente nell'acquario, che può essere pericoloso per un bambino.
  • Un forte allergene per alcune persone è il cibo per pesci. Ciò è particolarmente vero per il cibo secco: per farlo entrare nell'acquario, devono prima essere schiacciati in uno stato di polvere. Tale polvere quando viene a contatto con la pelle, così come le mucose degli occhi e del naso, provoca una reazione allergica. Gli alimenti più pericolosi per chi soffre di allergie sono la dafnia e il gammarus.

Un'allergia al cibo può manifestarsi con i seguenti sintomi:

  • Irritazione oculare, lacrimazione.
  • Congestione nasale, chiaro scarico dal naso, starnuti.
  • Mal di gola, tosse secca.
  • Respiro sibilante, respiro sibilante.
  • Mancanza di respiro, senso di oppressione al petto, segni di soffocamento, mancanza di respiro.
  • Rossore della pelle, prurito, eruzioni cutanee.
  • Nei casi più gravi - shock anafilattico.

Nelle persone di età diverse, le allergie al cibo per pesci non sono espresse in modo uniforme: nei bambini di età inferiore ai 4 anni, la reazione può essere molto forte, gli adulti possono facilitare il contatto con gli allergeni.

L'allergia all'acquario è piuttosto rara tra gli amanti dei pesci, ma per qualche ragione è spesso associata a queste creature acquatiche..

In effetti, una reazione allergica non si verifica sui pesci stessi, ma piuttosto è un'allergia al cibo usato per loro.

In misura minore - sull'allocazione delle spore di pesci e muffe, se la cura dell'acquario non è abbastanza approfondita, che entra nell'aria attraverso il sistema di aerazione.

Molto spesso, si tratta di allergia da contatto, quando un allergene entra nella pelle, meno spesso - entra nel corpo da goccioline trasportate dall'aria attraverso l'aria inalata.

L'allergia ai pesci d'acquario non esiste da sola, poiché non vi è alcun contatto diretto con essi.

I sintomi delle allergie ai pesci d'acquario non differiscono dai sintomi caratteristici delle reazioni allergiche di tipo respiratorio. Una persona può provare respiro corto, tosse secca, respiro rapido, secrezione abbondante dal naso e congestione nasale, irritazione delle mucose del rinofaringe e della gola. In alcuni casi, sono possibili manifestazioni cutanee di allergie sotto forma di eruzione cutanea, dermatite e prurito.

Di norma, i sintomi non compaiono quando vengono a contatto con l'acquario o quando si trova in una stanza allergica. Si noti che un'allergia ai pesci può comparire per altri motivi: per determinare le cause esatte delle allergie e i metodi di trattamento appropriati, è necessario consultare un medico.

Un acquario con pesci adorna l'interno e offre piacere estetico. Guardando gli abitanti del regno dell'acqua, è più facile calmarsi e mettere in ordine i tuoi pensieri. Ma non tutti hanno questa opportunità. Le allergie ai pesci d'acquario non sono comuni, ma questo fatto non può essere scontato. Una reazione atipica a creature innocue può essere una sorpresa completa.

Metodi diagnostici

La presenza di un agente patogeno aiuterà a determinare i test principali:

  1. Analisi dei test delle allergie cutanee. La sua essenza sta nel test intradermico. L'allergene viene introdotto sotto la pelle per iniezione o mediante il metodo di scarificazione (attraverso speciali graffi). In pochi minuti, puoi valutare la forza della reazione. Ma durante il periodo di esacerbazione, non viene utilizzato. Quindi può aggravare le condizioni del paziente.
  2. Per i bambini, la determinazione degli indicatori LGG è la più adatta. Il vantaggio è la mancanza di contatto con l'allergene, che elimina qualsiasi possibilità di reazione. È sufficiente effettuare un prelievo di sangue e l'assistente di laboratorio controllerà tutto senza la presenza di un piccolo paziente.

A seconda dei risultati dell'esame, è possibile determinare quale effettivamente è diventata la fonte di allergie. Forse non è affatto un pesce d'acquario, ma una torta di agrumi consumata l'altro ieri. Se i test danno un risultato negativo, inizia la ricerca di altre malattie che potrebbero provocare sintomi.

Le ragioni

L'allergia al cibo per pesci è la causa più comune di una reazione allergica nel corpo..

  • Va ricordato che non tutte le esche possono causare una reazione negativa, gli allergeni si trovano solo in alcuni tipi di alimenti per pesci, in particolare uno che contiene dafnia o gammarus.
  • Il cibo secco per pesci è il più allergenico. Questi sono crostacei schiacciati in polvere, che passano attraverso le mani verso il viso e il tratto respiratorio..

Se hai un'allergia quando usi il cibo per pesci secco, studia attentamente la sua composizione sulla confezione, quindi sostituiscilo con un altro che non abbia gammarus e daphnia tra i suoi componenti.

La soluzione migliore è sostituire i mangimi secchi con alimenti vivi, in quanto è il più sicuro in termini di presenza di allergeni. E i benefici per gli abitanti dell'acquario da tale cibo saranno molto maggiori.

Se preferisci ancora cibi secchi pronti, scegli granulare. È realizzato sotto forma di granuli più grandi che non saranno in grado di penetrare nelle vie respiratorie, in modo da ridurre la probabilità di una reazione allergica.

Puoi anche consultare un venditore di negozi di animali che può consigliarti il ​​cibo per pesci più sicuro..

In ogni caso, per evitare allergie all'acquario, dai da mangiare ai tuoi animali domestici indossando prima un respiratore e dei guanti.

  • Un'altra causa di allergie nei proprietari di acquari è la presenza di muffe, le cui spore spesso causano una reazione allergica. In condizioni di elevata umidità, si formano abbastanza spesso, soprattutto se non si seguono tutte le regole di cura necessarie.

Le muffe possono apparire sotto forma di placca sia sulle pareti che sul fondo dell'acquario, quindi devono essere lavate periodicamente. Si consiglia di coprire il fondo con ciottoli anziché con sabbia, poiché le pietre possono essere lavate facilmente e persino bollite se necessario.

Avendo deciso di avviare un acquario a casa, devi valutare attentamente i pro e i contro. Se il corpo è sensibile alla polvere e ad altre sostanze, potrebbe manifestarsi un'allergia al cibo per i pesci d'acquario.

Nelle persone di età diverse, questa malattia si manifesta con vari gradi di gravità. Gli adulti sono i più facili da tollerare le allergie. Ma in un bambino di età inferiore ai quattro anni, la reazione può essere pronunciata. In alcuni casi, potrebbe essere necessario eliminare completamente l'acquario.

In realtà, le allergie non compaiono sui pesci d'acquario, ma sul cibo che vengono nutriti. Le miscele secche sono particolarmente pericolose in questo senso. Prima di versarli nell'acquario, devono essere schiacciati con le dita in uno stato di polvere. È questa polvere che penetra nelle mucose degli occhi, del naso e causa i sintomi caratteristici di una reazione allergica.

Il cibo per pesci è una struttura proteica. Gli abitanti dell'acquario sono felici di mangiare daphnia secco e crostacei. Le particelle di cibo secco possono causare un attacco allergico.

Hai un acquario in casa? Potrebbe essere questa la causa di un'allergia in un bambino?

Gli scienziati affermano che dopo 30-40 anni, quasi tutti gli abitanti del pianeta soffriranno di esposizione al corpo di un particolare allergene. L'ipersensibilità del corpo agli effetti degli allergeni porta allo sviluppo di malattie allergiche, tra cui: asma bronchiale atopico, rinite allergica, pollinosi, orticaria, dermatite da contatto.

Se entrambi i genitori hanno una di queste malattie, i bambini hanno malattie allergiche in oltre il 70% dei casi (se uno dei genitori è malato, fino al 50% dei casi). A seconda del tipo di allergene e di come entra nel corpo, una malattia allergica in un bambino può verificarsi in qualsiasi forma.

Inoltre, non è una malattia allergica ereditaria, ma solo una tendenza a svilupparla, quindi con l'eredità gravata è particolarmente necessario osservare misure preventive, che possono prevenire lo sviluppo della malattia. Contribuire allo sviluppo di allergie e sovraccarico psico-emotivo, mancanza di esercizio fisico, cattiva alimentazione. Assegna allergeni biologici, medicinali, domestici, pollinici, alimentari e industriali.

Sei preoccupato per la domanda: un acquario con pesci installati nell'appartamento può causare allergie? In effetti, da un acquario adeguatamente sistemato non c'è più danno che da un bollitore bollente in cucina, al contrario, l'evaporazione dell'acqua idrata, ammorbidisce l'aria eccessivamente secca dei moderni appartamenti. Né i pesci né le piante causano allergie.

Le reazioni allergiche (pelle, vie respiratorie, ecc.) Possono essere causate da varie sostanze e composti. Il ruolo principale nella comparsa di allergie è svolto dalle strutture proteiche e, soprattutto, di origine animale. Tra gli irritanti dell'acquario, si tratta di alimenti secchi che vengono strofinati con le dita, provocando una grande quantità di polvere fine contenente proteine ​​"aggressive" per alcune persone.

Prevenzione

La prevenzione delle malattie allergiche consiste nell'osservare le misure per prevenire il contatto ripetuto con sostanze con un pronunciato effetto sensibilizzante e le misure per prevenire la violazione delle reazioni protettive del corpo. Pertanto, prima di installare un acquario in una delle stanze del tuo appartamento, determinare la sua posizione corretta, decidere la domanda su quali membri della famiglia si prenderanno cura degli abitanti dell'acquario, che puliranno l'acquario e cambieranno l'acqua in esso.

  • Non è possibile installare un acquario nella stanza dei bambini, specialmente vicino alla culla del bambino. Meglio metterlo in un'altra stanza.
  • Dopo aver installato e avviato l'acquario, necessita di una manutenzione regolare.
  • Acquista solo cibo vivo o congelato per gli abitanti dell'acquario. Rifiuta il cibo secco per sempre. Dai da mangiare ai tuoi pesci cibo ipoallergenico.

Avendo deciso di acquistare un acquario domestico, solo pochi si chiedono se esiste un'allergia ai pesci. I medici hanno familiarità con casi isolati quando l'odore dell'acquario da solo ha causato reazioni atipiche. La situazione era così grave che una persona doveva essere rianimata. L'allergene più forte non erano gli abitanti sottomarini. La causa principale era il cibo secco per pesci..

Acari e funghi microscopici possono provocare la manifestazione della malattia in una persona allergica. Sono invisibili alla vista, ma amano stabilirsi in formule nutrienti per l'alimentazione. Chi soffre di allergie dovrebbe diffidare dei prodotti contenenti dafnia e gammarus. Si tratta di ingredienti naturali per alimenti a base di pesce essiccato che causano revisioni pungenti del corpo..

Se ciò non è possibile, è preferibile l'alimentazione a grana grossa. Ciò riduce significativamente il rischio di irritazione delle vie respiratorie. Per eliminare completamente il possibile pericolo, si consiglia di nutrire il pesce con guanti e un respiratore. Può anche provocare una reazione allergica:

  1. Fungo e muffa. Si moltiplicano non solo all'interno del contenitore di vetro. A causa dell'elevata umidità, i verdi possono diffondersi lungo le pareti..
  2. Placca su ciottoli che giace sul fondo dell'acquario.
  3. Cibo o suoi residui.
  4. Vapore acqueo. Se non è stato modificato per lungo tempo, il liquido è saturo di escrementi di pesce e componenti chimici del mangime.
  5. Lumache (lumache) che vivono in un acquario.

I segni generali della manifestazione della malattia saranno approssimativamente gli stessi, così come i metodi di trattamento. Hai solo bisogno di notare la comparsa di allergie.

Suggerimenti e trucchi

Secondo i medici, il cibo più allergenico è il cibo per pesci, i cui componenti principali sono la dafnia secca e il gammarus, il risultato è mostrato nella foto. Come già descritto sopra, quando questo alimento viene sbriciolato, le microparticelle possono fuoriuscire ed entrare nel tratto respiratorio, causando gravi irritazioni lì.

Gli alimenti a base di crostacei secchi non sono utili solo per i pesci, ma anche economici per l'ospite. Tuttavia, è preferibile rifiutare di acquistare questo prodotto a favore di alimenti ipoallergenici specializzati che possono essere facilmente acquistati in qualsiasi negozio di animali..

Come si manifesta la malattia?

Sintomi delle allergie al cibo per pesci.

Una reazione allergica al cibo per pesci si sviluppa esattamente come quando viene a contatto con lana o polvere. Piccole particelle di cibo secco possono causare problemi di salute.

Un'allergia al cibo ha sintomi:

  • Irritazione delle mucose degli occhi e del naso, lacrime che scorrono dagli occhi;
  • Il naso è bloccato, appaiono starnuti e scarico;
  • Mal di gola e irritazione alla mucosa;
  • La respirazione diventa difficile e pesante;
  • Nei casi più gravi, può svilupparsi uno shock anafilattico;
  • Compaiono segni di soffocamento e mancanza di respiro;
  • La pelle diventa rossa e appare un'eruzione cutanea. Il bambino può avere la diatesi;
  • Un attacco di asma bronchiale;

A prima vista, questi sintomi sembrano strani. I pesci nuotano nell'acquario; la lana non vola da loro in tutto l'appartamento. Tuttavia, si verifica una reazione allergica. Che cosa c'é?

Formula nutrizionale speciale

Affinché le persone acquatiche possano migliorare la colorazione, così come le fritture crescano correttamente e in circostanze speciali, è necessario utilizzare una composizione speciale con carotenoidi.

Gli erbivori richiedono l'uso di un componente vegetale potenziato presente nelle alghe. Molti pesci non possono fare a meno delle fibre.

È necessaria una dieta speciale per combattere le razze. Una composizione speciale è necessaria per gli animali domestici quando i loro proprietari sono assenti. Non devono essere calcolati accuratamente prima di servire.

I pesci rossi amano avere molte proteine ​​nella loro dieta. Perché il loro colore sia brillante, è richiesto anche l'uso di sostanze naturali presenti nel pesce rosso AniMin..

I pesci a sangue freddo che nuotano nello stagno usano anche la speciale linea TetraPond.

Anche i ciclidi, i galletti, i pappagalli del Malawi usano una speciale miscela alimentare. La crescita giovane richiede anche un trattamento speciale..

Pecilliam, spadaccini e ciclidi, nonché mollinesie, usano una miscela di mangimi contenente fibre vegetali. Questa opzione preserverà la bellezza delle foglie giovani e delle cime della vegetazione nell'acquario.

Le compresse affondanti vengono utilizzate per gli animali domestici dell'acquario a cui piace masticare le code di cavallo dei vicini.

Quale cibo è considerato il più allergenico

Se hai un'allergia, devi liberarti del contatto con la sostanza che l'ha causata. Pertanto, è necessario provare a sostituire il cibo per pesci. La più pericolosa a questo proposito è la miscela, che comprende dafnia e gammarus. Per un bambino soggetto ad allergie, il contatto con questo alimento potrebbe non essere desiderabile..

Sviluppa gonfiore, tosse, naso che cola, eruzione cutanea. In casi particolarmente gravi, può svilupparsi anche uno shock anafilattico. Soprattutto è necessario maneggiare con cura il cibo per pesci per gli asmatici. Tuttavia, un'allergia al cibo non è un motivo per sbarazzarsi degli abitanti dell'acquario.

Il pesce può essere alimentato con cibo vivo. Inoltre, è ancora più vantaggioso per loro rispetto alle miscele secche. Pertanto, devi andare in un negozio di animali e acquistare alimenti sicuri per i pesci.

L'unico inconveniente del cibo vivo è il suo costo elevato e la sua breve durata. Puoi consultare il negozio e scegliere cibo per gli abitanti dell'acquario che sarà sicuro per il bambino.

Oggi, ci sono molti alimenti granulari secchi in vendita che non causano una reazione allergica. In ogni caso, devi provare a nutrire il pesce con i guanti e utilizzare una maschera protettiva.

Pertanto, non si verifica un'allergia ai pesci. A questo proposito, il cibo che mangiano può essere pericoloso. Tuttavia, non sempre la sostituzione del feed aiuta a risolvere il problema. In questo caso, devi cercare la causa dell'allergia..

  • È necessario sbarazzarsi della sostanza che ha causato questa reazione. Prova a sostituire l'alimentazione secca con alimentazione granulare o viva..
  • Conserva il cibo per pesci in un barattolo ben avvitato.
  • Gli alimenti in polvere devono essere eliminati;
  • Cerca di procurarti cibo per pesci sotto forma di compresse o cereali;
  • Vermi o plancton congelati sono adatti per alcune specie;
  • Se si verificano sintomi di allergia, utilizzare antistaminici.
  • Se la reazione appare in un bambino, è obbligatoria una consultazione con un pediatra.

Quindi, una reazione allergica a batteri e cibo per pesci non è così rara. In questo caso, è necessario consultare un medico e iniziare il trattamento. Nei casi più gravi, il medico può raccomandare di rimuovere completamente l'acquario da casa.

In ogni caso, dovresti cercare di ridurre al minimo il contatto con il cibo e pulire l'acquario con guanti e una maschera. A proposito, devi anche nutrire il pesce con attenzione. Meglio chiedere a qualcuno di fare il lavoro..

È necessario consultare un medico e sottoporsi a un esame. Il medico prescriverà farmaci allergici efficaci e raffreddori. Puoi seguire un corso di iposensibilizzazione, che ridurrà la sensibilità, che eliminerà la manifestazione della malattia..

Trattamento

Il primo consiglio dei medici è di sbarazzarsi della fonte di allergie. Non puoi dire addio al pesce. Il problema non è negli animali domestici, ma in ciò che mangiano. Il primo passo è studiare attentamente la composizione del feed. Non dovrebbe essere basato su dafnia e gammarus. Questi prodotti sono convenienti e convenienti nel processo di alimentazione. Ma un'allergia ai pesci nell'acquario può portare a gravi patologie croniche.
È possibile trovare un degno sostituto per il feed precedentemente acquistato. Ma devono ancora essere utilizzati correttamente:

  1. Dopo aver aperto il pacchetto, vale la pena occuparsi della corretta conservazione dei contenuti. L'alimentazione deve essere in un sacchetto ermetico per impedire l'ingresso dell'aria..
  2. Presta attenzione all'alimentazione in compresse, granuli o cereali. I più sicuri per le persone predisposte alle reazioni allergiche sono considerati viventi, alimenti congelati: plancton, lombrichi, corvetre. È anche utile per i pesci..
  3. L'alimentazione deve essere effettuata da una persona non soggetta ad allergie.

Se uno dei membri della famiglia è allergico, incluso il pesce, è necessario prevenire contatti ripetuti che causano una maggiore sensibilità del corpo ai prodotti chimici. In primo luogo, vale la pena decidere sul sito di installazione dell'acquario con i pesci, scegliendo immediatamente chi si assumerà la responsabilità di alimentare gli abitanti dell'acqua che abita, pulire e sostituire l'acqua nel serbatoio.

Puoi guardare il pesce nell'acquario per ore. Per escludere le allergie, specialmente nei bambini, non mettere un contenitore vicino al letto del bambino.

Una persona incline alle allergie prima di nutrire gli abitanti dell'acquario, è necessario prendersi cura della propria sicurezza indossando guanti e un respiratore. Si consiglia di non contattare i prodotti vitali del pesce. Soprattutto per i bambini. A causa dell'età, il loro sistema immunitario non è così stabile e la reazione allergica ha un effetto molto più veloce rispetto a un adulto. Pertanto, non dimenticare le misure preventive:

  1. Fornire assistenza completa e regolare agli animali domestici.
  2. Scegli mangime ipoallergenico.

È meglio non ritardare una visita a un allergologo o immunologo quando si verificano i sintomi. Il medico prescriverà antistaminici per alleviare i sintomi. Il più efficace:

Disponibile sotto forma di gocce e compresse. Zirtek può essere assunto da un adulto e da un bambino dai sei mesi di età. Il medico prescrive il dosaggio.

C'è un'allergia all'acquario??

Un'allergia al cibo per pesci è la causa più comune di una reazione allergica nei proprietari di acquari. Di norma, gli allergeni si trovano negli alimenti contenenti dafnia e gammarus. Questi piccoli crostacei, che molti pesci mangiano in natura, possono contenere composti proteici, che sono potenziali allergeni. Una volta nei polmoni di una persona, la polvere del cibo secco triturato provoca attacchi allergici.

In rari casi, può verificarsi una reazione allergica al fungo, risultante dalla mancanza di cure adeguate per l'acquario. Tuttavia, in questo caso, non c'è allergia ai pesci d'acquario - per prevenire una reazione allergica, sarà sufficiente pulire a fondo le superfici su cui è apparso il fungo.

La muffa e i funghi possono causare allergie se l'acquario non viene mantenuto correttamente.

L'acquario stesso non rappresenta alcuna minaccia per un bambino soggetto ad allergie. Ma funghi e muffe possono essere pericolosi in questo senso. I pesci d'acquario hanno bisogno di acqua per vivere. Di conseguenza, in questo luogo ci sarà costantemente un'alta umidità, che contribuisce alla formazione di funghi e muffe.

I funghi possono vivere sulle pareti dell'acquario e sul terreno in cui crescono le piante. I sistemi per la circolazione dell'aria sollevano particelle di funghi e muffe sulla superficie di un serbatoio artificiale. I funghi e la muffa sono forti allergeni. Pertanto, affinché l'acquario sia sicuro per il bambino, deve essere attentamente monitorato, lavato e pulito regolarmente.

Il terreno più sicuro dell'acquario saranno i ciottoli. Se la casa è allergica, è meglio non usare sabbia. Il fatto è che il processo di lavaggio della sabbia è molto laborioso. Per sbarazzarsi di funghi, i ciottoli devono essere bolliti. Mantieni il tuo acquario pulito settimanalmente.

Così spesso non cambiano completamente l'acqua nell'acquario; puoi semplicemente versarlo in un barattolo durante la pulizia. Inoltre, puoi utilizzare antisettici speciali che distruggono efficacemente i batteri dannosi. Dopo aver lavato l'acquario, i dispositivi devono essere elaborati in tale strumento.

È possibile utilizzare speciali raschietti magnetici, che rendono abbastanza facile sistemare le pareti dell'acquario con un lavoro minimo. Molto probabilmente, dopo che il mangime è stato sostituito e l'acquario è stato disinfettato, i sintomi di allergia scompariranno.

Prevenzione

Quando acquisti un pesce d'acquario, dovresti ricordare che il cibo per loro non è l'unica fonte di allergie che può rovinarti la vita. Qualsiasi cura impropria dell'animale domestico può innescare sintomi spiacevoli..

Quindi, dovresti sempre ricordare le seguenti regole per l'allevamento e la conservazione del pesce:

  1. Lavare l'acquario almeno una volta alla settimana. Accertarsi attentamente che l'acqua al suo interno non diventi torbida e non cambi colore. Questo è il primo segnale che il serbatoio sta propagando alghe e batteri patogeni.
  2. Non stendere la sabbia sul fondo del serbatoio, poiché ha la capacità di assorbire e assorbire i batteri. La soluzione migliore sarebbe grandi ciottoli, che devono essere bolliti 1 volta a settimana per prevenire la crescita di batteri.
  3. Pulisci l'acquario con acqua con l'aggiunta di uno speciale disinfettante: ciò contribuirà a mantenere il serbatoio pulito più a lungo.
  4. Non dimenticare di pulire e trattare con una soluzione disinfettante tutti gli elementi decorativi dell'acquario, poiché è su di loro che si accumulano i batteri e si depositano i prodotti di scarto dei pesci.

Sintomatologia

Quando si sviluppano allergie ai pesci d'acquario, i sintomi possono essere diversi. La concentrazione di stimolo, malattie concomitanti e caratteristiche individuali - tutto conta. La malattia è segnalata da:

  • starnuti e congestione nasale;
  • tosse secca;
  • attacchi di asma;
  • orticaria e dermatite;
  • vesciche, gonfiore;
  • ipertermia;
  • arrossamento degli occhi.

Oltre alla febbre, le donne in gravidanza possono sperimentare forti mal di testa e sonnolenza. I sintomi negli adulti e nei bambini sono quasi identici. Le eccezioni sono i bambini. Possono manifestarlo in misura più grave..

Se il serbatoio con uccelli acquatici è già a casa e le manifestazioni di una reazione allergica diventano evidenti, è necessario rimuovere urgentemente i sintomi. Il mercato farmaceutico offre farmaci che bloccano l'allergene abbastanza rapidamente. Hanno controindicazioni. Per non danneggiare ulteriormente la tua salute, devi visitare la clinica.

Le condizioni del paziente sono aggravate. Una persona su base regolare sente mal di testa, debolezza. Molti sintomi di allergia assomigliano al corso di un raffreddore. Pertanto, al fine di sbarazzarsi non solo delle manifestazioni, ma anche delle cause della malattia, è necessario sottoporsi a un esame.

TETRA

TETRA - Il cibo di produzione tedesca soddisfa le più alte esigenze degli acquariofili, nella linea aziendale troverai tutti i possibili tipi di razioni. La composizione comprende la formula brevettata dal produttore BioActive per una vita sana e lunga degli animali domestici dell'acquario, oltre a 40 varietà di materie prime, minerali, vitamine e sostanze nutritive di alta qualità.

  • prezzo abbordabile;
  • grande scelta;
  • disponibilità;
  • prevenzione delle malattie;
  • la presenza di omega-3 nella composizione.

A giudicare dalle recensioni degli utenti, non ci sono svantaggi. Anche se Internet raramente incontra commenti e recensioni con conclusioni negative.