Naso che cola allergico durante la gravidanza

Allergeni

La gravidanza comporta gravi conseguenze per il corpo di una donna e non sono sempre positive. La rinite allergica durante la gravidanza è un evento abbastanza comune. L'immunità della donna incinta è molto indebolita e qualsiasi effetto negativo può portare allo sviluppo di varie malattie.

Descrizione della malattia

La rinite allergica nelle donne in gravidanza è una risposta della cavità nasale al contatto della mucosa dei seni con determinate sostanze o sostanze irritanti che sono allergeni. Cioè, la ragazza ha una maggiore suscettibilità a tali irritanti.

Molto spesso, nelle donne in gravidanza, appare una reazione allergica anche su quelle sostanze che non causano allergie prima e dopo il periodo di gestazione.

Cause dello sviluppo di rinite allergica durante la gravidanza

Perché la rinite allergica può comparire durante la gravidanza? Ci possono essere molte ragioni. Ma la principale è una reazione allergica a una varietà di sostanze irritanti nell'ambiente. Molto spesso è:

  • Polline di fiori;
  • Lanugine di pioppo;
  • Fumo di tabacco;
  • Cloro e altri detergenti;
  • Deodoranti e deodoranti per sostanze volatili;
  • Oli essenziali di agrumi;
  • La pelliccia di gatti, cani e altri rappresentanti della fauna;
  • Piume e piume di uccelli.

A causa di cambiamenti nel background ormonale, aumenta il livello di ormoni nel sangue. Gli estrogeni, il progesterone e gli ormoni responsabili della crescita sono responsabili dell'aumento della sensibilità del corpo di una donna incinta a vari allergeni..

Inoltre, molto spesso può verificarsi rinite durante la diffusione di zecche di campo in un appartamento o in una lettiera.

Un'altra causa comune di rinite allergica durante la gravidanza è il morso di vari insetti. Ad esempio: zanzare, vespe, api, zecche, insetti, pidocchi o pulci.

Sintomi caratteristici

I sintomi di questa malattia possono essere facilmente confusi con i sintomi di altre malattie della cavità nasale. Tutti sono molto simili, quindi non è consigliabile impegnarsi nell'autodiagnosi senza un'educazione medica. Ciò è particolarmente vero per le donne in gravidanza. L'automedicazione può influire negativamente non solo sul benessere di una donna, ma anche sulla salute del nascituro.

Sintomi tipici della rinite allergica:

  • Grave arrossamento dei bulbi oculari;
  • Sensazione di prurito agli occhi;
  • Isolamento in grandi quantità dai seni;
  • Gonfiore della mucosa dei seni nasali;
  • La donna praticamente non sente alcun odore;
  • Starnuti costante;
  • Un'eruzione cutanea o orticaria può anche apparire sulla pelle del corpo..

La principale differenza tra la rinite allergica e tutte le altre malattie della cavità nasale è la presenza di un'eruzione cutanea. Inoltre, vale la pena notare che la temperatura corporea non aumenta, come spesso accade per le malattie infettive. Inoltre, con una rinite allergica, non compaiono sintomi come dolore e mal di gola e tosse.

La rinite allergica è pericolosa per un bambino non ancora nato?

Come qualsiasi altra malattia, la rinite può influire negativamente sul feto. Ma molto spesso, questa situazione si verifica se una donna si è diagnosticata e ha assunto farmaci senza prescrizione medica.

Il principale pericolo di questa malattia sta nel fatto che una donna incinta ha il naso chiuso, il che rende difficile respirare. A sua volta, questo porta al fatto che la respirazione diventa superficiale e i polmoni non ricevono abbastanza ossigeno. Di conseguenza, anche il bambino attraverso la placenta non riceve la quantità di ossigeno necessaria per il normale sviluppo. Il risultato può essere ipossia, che può causare un ritardo nello sviluppo.

Se la malattia entra in uno stadio cronico, le conseguenze possono essere ancora più tristi. Una donna può avere un aborto o la morte.

Trattamento della rinite allergica

Ai primi segni dello sviluppo della malattia, è necessario contattare uno specialista qualificato. Non dovresti ritardare le allergie, specialmente se una donna aspetta un bambino.

Si consiglia di iniziare a trattare una rinite allergica durante la gravidanza solo dopo aver consultato un otorinolaringoiatra. Valuterà le condizioni del paziente e solo allora prescriverà il trattamento appropriato.

Nelle donne in gravidanza, il trattamento di qualsiasi malattia è puramente individuale. È importante sapere che, come qualsiasi allergia, la rinite si risolve se la donna non viene a contatto con l'allergene. Pertanto, prima di tutto, è molto importante scoprire qual è l'allergia in una donna incinta. Solo allora la malattia può essere curata con successo.

Rinite durante la gravidanza rispetto al trattamento:

  • I sintomi della malattia sono trattati con varie soluzioni saline. Puoi sciacquarti il ​​naso con farmaci come Salin, Aquamaris o Dolphin. Grazie a tale lavaggio, i seni possono essere liberati dal muco accumulato, che faciliterà notevolmente la respirazione. Non è consigliabile utilizzare droghe come Pinosol ed Euphorbium Compositum. Inoltre, è importante non dimenticare che è impossibile usare vasocostrittori e farmaci antibatterici, specialmente per il primo trimestre.
  • Gli antistaminici di terza generazione sono molto efficaci. I componenti che compongono tali farmaci non vengono assorbiti nel sistema circolatorio, quindi non causano alcun danno al feto. Il dosaggio dei farmaci può essere determinato solo dal medico curante. Questi farmaci includono:
  1. Telfast;
  2. cetirizina;
  3. levocetirizina;
  4. Fexofenadine.

I cromoni sono un gruppo separato di farmaci che hanno un effetto decongestionante e antiallergico sul corpo. A differenza del gruppo di antistaminici, il loro effetto non è così istantaneo. Affinché i sintomi della malattia inizino a passare, devono essere assunti per un tempo sufficientemente lungo.

Il trattamento con questo gruppo di farmaci può essere prescritto solo nel secondo e terzo trimestre di gravidanza. I cromoni più sicuri includono i seguenti medicinali:

  • I corticosteroidi

Gli otorinolaringoiatri non raccomandano i corticosteroidi, la cui azione è volta a trattare la mucosa nasale, nel primo trimestre di gravidanza. Questi farmaci contengono nella loro composizione ormoni delle ghiandole surrenali, che hanno anche effetti anti-infiammatori sul corpo. L'uso di tali spray in terapia, aiuta ad eliminare i focolai della malattia nella cavità nasale e aiuta anche ad accelerare il processo della malattia.

Ma vale la pena ricordare che tutti i corticosteroidi sono farmaci ormonali. Senza prescrizione medica, il loro uso è vietato. Inoltre, l'uso improprio di farmaci può portare a una riduzione dell'immunità..

I corticosteroidi più sicuri includono:

Vale la pena notare che l'uso prolungato di farmaci ormonali può influire negativamente sulla salute del nascituro. Contribuiscono a un ritardo nello sviluppo e influenzano negativamente il lavoro della ghiandola pituitaria..

Trattamento popolare

Non è consigliabile trattare la rinite allergica nelle donne in gravidanza usando vari metodi popolari. Soprattutto senza consultare un medico.

Trattamento della rinite allergica nelle donne in gravidanza con metodi popolari:

  • Arrossamento salino

Uno dei metodi più sicuri della medicina tradizionale è il risciacquo della cavità nasale con soluzione salina. Trattato come segue:

  1. È necessario prendere 2 tazze di acqua calda e 1 cucchiaio. l sale da cucina finemente macinato (può essere utilizzato anche sale marino, ma non deve contenere coloranti e altri additivi chimici).
  2. Diluire il sale in acqua e lasciare raffreddare l'acqua a temperatura ambiente. Quindi la soluzione può essere lavata dal naso.
  • Decotti di erbe

Inoltre, per il risciacquo del naso, puoi usare decotti di erbe. Può essere timo, farmacia di camomilla o salvia. Ma prima di usarlo è necessario assicurarsi che la donna non sia allergica alle erbe utilizzate. Altrimenti, la situazione non farà che peggiorare. Per 200 ml di acqua è necessario assumere 60 gr. erba secca. Devi preparare un decotto, lasciarlo raffreddare e puoi sciacquarti il ​​naso.

Come trattare la rinite allergica durante la gravidanza

Se durante la gravidanza è comparsa rinite allergica, il medico le dirà come trattarla. È severamente vietato automedicare mentre si trasporta un bambino. Questo è irto di conseguenze irreversibili sia per la donna stessa che per il feto. Ogni farmaco scelto per il trattamento deve essere concordato con il medico.

Trattamento farmacologico della malattia durante la gravidanza

Tratta la rinite allergica durante la gravidanza, usando i farmaci, con attenzione, poiché la maggior parte degli spray e delle gocce vasocostrittivi sono controindicati perché possono avere un effetto tossico o teratogeno sul feto.

Durante la gravidanza, il medico può prescrivere i seguenti farmaci:

Il nasale è molto popolare. Lo strumento viene presentato sotto forma di spray, la cui base è la polvere di cellulosa. Lo spray copre completamente la mucosa nasale e non consente all'allergene di entrare in contatto con esso dall'aria. L'unico aspetto negativo della medicina è che il suo uso indebolisce il senso dell'olfatto. Per questo motivo, si consiglia di utilizzare il prodotto al momento di identificare ed eliminare l'allergene..

Il trattamento della rinite allergica nelle donne in gravidanza può essere effettuato con Vibrocil. Ma il rimedio aiuta temporaneamente per una rinite allergica. Per una settimana, Vibrocil aiuterà ad alleviare i sintomi della malattia, ma dopo l'interruzione del farmaco, i sintomi possono ripresentarsi..

Una donna incinta può essere curata risciacquando il naso e il rinofaringe con acqua di mare naturale, che deve essere sterile. I risciacqui vengono eseguiti 3-4 volte al giorno. Puoi acquistare una soluzione pronta per l'acqua di mare in una farmacia. Questi includono Humer, Marimer Salin. Queste soluzioni saline eliminano efficacemente allergeni, batteri e polvere, alleviano il gonfiore della mucosa, rimuovono i residui di muco dalla cavità nasale e ripristinano la respirazione nasale.

Il trattamento della rinite allergica durante la gravidanza può essere effettuato con farmaci ormonali come Nazonex e Alzedin. Non vengono assorbiti dalla mucosa nasale..

Ambulanza per allergie a casa

Le procedure standard aiuteranno a far fronte alle allergie e alla rinite allergica di una donna incinta. Puoi sconfiggere la malattia se:

  1. Umidificare l'aria interna.
  2. Ventilare la stanza regolarmente. La temperatura dell'aria nella stanza dovrebbe essere + 20... + 22 ° С.
  3. Consuma molti liquidi.
  4. Evitare stanze pungenti.
  5. Cammina spesso all'aria aperta, meglio nella foresta di conifere.
  6. Applicare dilatatore nasale.
  7. Dormi su un cuscino alto: questo ridurrà il gonfiore della mucosa.
  8. Fai massaggi nasali, esercizi di respirazione o esercizi speciali.
  9. Cambia biancheria da letto e vestiti spesso.
  10. Fai una doccia 2-3 volte al giorno.
  11. Non usare trucco o profumo.

Durante la gravidanza, il corpo della donna viene ricostruito, le sensazioni cambiano. Molti odori che mi sono piaciuti prima possono essere irritanti e possono causare una reazione allergica..

Terapia alternativa per la rinite allergica nelle donne in gravidanza

La rinite allergica durante la gravidanza può essere curata se vengono utilizzati rimedi popolari. Esistono molte ricette non tradizionali per il trattamento di un disturbo, ma quando si sceglie, è necessario consultare il proprio medico. Non ascoltare un amico o una ragazza che afferma di essere stata trattata durante la gravidanza con uno o l'altro rimedio senza consultare uno specialista. Solo un medico può dare consigli sul trattamento della malattia, altrimenti l'automedicazione può portare a gravi conseguenze fino a un aborto spontaneo.

Puoi curare la rinite con una normale soluzione salina, preparata a casa. Per fare questo, hai bisogno di 1 cucchiaino. sale, sciolto in 500 ml di acqua bollita. Risciacquare la cavità nasale con un tale strumento 2-4 volte al giorno.

Puoi usare il balsamo Zvezdochka per il trattamento della malattia. Lo strumento deve lubrificare il ponte del naso, whisky, fronte. Ma non essere zelante, devi applicare il balsamo in una quantità moderata, altrimenti puoi ottenere un'ustione della pelle e delle mucose se il rimedio li colpisce.

All'inizio della gravidanza, puoi usare il succo di barbabietola fresco diluito con acqua 1: 1, che è sepolto nel naso.

La congestione nasale si ritirerà se fai dei bagni caldi alle mani.

Puoi sconfiggere la malattia con un rimedio a base di olio vegetale e mentolo, che viene instillato nel naso 2-3 volte al giorno..

Una bevanda calda aiuterà a rafforzare il corpo nel suo insieme e curare il naso che cola. Per far fronte alla malattia durante la gravidanza, puoi infondere fragole. È facile da cucinare:

  • prendere 2 cucchiai. l foglie di piante;
  • versarli con 200 ml di acqua bollente;
  • insistere per 30 minuti e filtrare.

Prendi un'infusione di 100 ml 3 volte al giorno. Il corso del trattamento è di 14 giorni..

Ottimo per la rinite allergica nelle donne in gravidanza aiuta la tintura di ledum: prendi 100 g di olio di oliva e di girasole, aggiungi 1 cucchiaio. l rosmarino tritato. La composizione viene accuratamente miscelata e messa il 21 ° giorno in un luogo buio. Lo strumento deve essere agitato ogni giorno. L'infusione viene filtrata e compressa. Applicare 1 goccia in ciascun passaggio nasale 4 volte al giorno. Il corso del trattamento con questa infusione è di 1 settimana.

Superare rapidamente il disturbo di una donna incinta aiuterà l'inalazione di patate. Bollire le patate e respirare per 10-15 minuti.

Puoi provare un tale strumento: prendi il succo di cipolle, carote e aglio in quantità uguali, diluisci la composizione con olio vegetale. Instillare 2-3 gocce del farmaco in ciascuna narice 2-3 volte al giorno. Ma devi essere estremamente attento: il succo di cipolla e aglio può causare ustioni alla mucosa.

La rinite allergica nelle donne in gravidanza può essere trattata con gocce di cipolla. Preparali come segue:

  • 1 cipolla sbucciata e tritata finemente;
  • versare 100 ml di olio di semi di girasole;
  • lasciare in infusione per 12 ore;
  • spremi la composizione con una garza in un bicchiere.

Rilascia 2 gocce in ciascuna narice 3-4 volte al giorno.

Puoi preparare gocce efficaci per una rinite allergica. Prendi in proporzioni uguali il succo di aloe e Kalanchoe, acqua e miele. La miscela viene agitata e instillata 1 goccia in ciascuna narice 2 volte al giorno.

L'olivello spinoso fresco, che deve essere pulito con miele, aiuterà a sbarazzarsi della malattia..

Prevenzione della rinite allergica nelle donne in gravidanza

La migliore cura per tutte le malattie è la prevenzione. Il rischio di rinite allergica è ridotto dalle seguenti misure:

  • regolare pulizia a umido;
  • rifiuto di fumare, tè e caffè forti;
  • limitazione del contatto con gli animali (se possibile, abbandonare completamente gli animali durante la gravidanza);
  • rifiuto di piatti caldi e caldi, frutta e verdura di colore rosso e arancione.

Nessuna donna incinta è immune dal verificarsi di rinite allergica. Se la malattia si manifesta, il trattamento deve essere effettuato sotto la stretta supervisione di uno specialista - questo eviterà complicazioni ed effetti collaterali.

Ciò che minaccia la malattia se non viene curata

Una rinite allergica non è così innocua come potrebbe sembrare a prima vista. Se la malattia non inizia a guarire in tempo, ciò può comportare una serie di complicazioni sia per la futura mamma che per il bambino. Qual è il pericolo di rinite prolungata? Per la donna stessa, questo è irto di una violazione del movimento di ossigeno nel sistema respiratorio. Di conseguenza, può svilupparsi ipossia dei tessuti del rinofaringe. Inoltre, un'infezione in esecuzione passa rapidamente al tratto respiratorio inferiore e si sviluppano malattie come laringite, tonsillite e faringite.

Una donna incinta con rinite allergica ha un brutto sogno, compaiono irritabilità, debolezza e affaticamento, poiché il cervello non riceve la quantità necessaria di ossigeno.

La malattia ha un effetto dannoso sul nascituro: il feto può sviluppare ipossia intrauterina e spesso porta a ritardo dello sviluppo, aborto spontaneo e parto prematuro.

Ai primi segni di una malattia, una donna incinta dovrebbe consultare urgentemente un medico e ottenere un aiuto qualificato. L'automedicazione è strettamente controindicata.

Rinite allergica durante la gravidanza - cosa viene trattato

La gravidanza è un processo normale, che è accompagnato da profondi cambiamenti di varie funzioni, volto a soddisfare le esigenze di un feto e delle riserve in via di sviluppo, consentendogli di crescere e svilupparsi continuamente..

Cos'è la rinite allergica nelle donne in gravidanza?

La rinite allergica delle donne in gravidanza è un'infiammazione della mucosa nasale. Il motivo principale sono vari allergeni: polline di piante, allergeni domestici e alimentari, allergeni epidermici. Secondo le statistiche, le donne in gravidanza con rinite soffrono di circa il 50 - 70% delle donne in gravidanza.

Cause di rinite allergica nelle donne in gravidanza

I principali cambiamenti fisiologici nel corpo della madre durante la gravidanza provocano lo sviluppo di rinite allergica:

  • un aumento del livello di ormoni nel sangue, che aiuta a rilassare i muscoli lisci dell'utero, del tratto respiratorio superiore e del tratto gastrointestinale;
  • aumento dello stress emotivo, della temperatura, ecc., che può provocare congestione nasale e broncospasmo nelle donne in gravidanza a causa di iperreattività bronchiale e nasale non specifica;
  • i cambiamenti nel funzionamento del sistema immunitario della donna incinta sono causati da una diminuzione delle risposte immunitarie della donna. Una riduzione dell'immunità cellulare è promossa da un aumento del contenuto di cortisolo, estrogeni e progesterone.

Le principali cause di rinite allergica nelle donne in gravidanza sono:

  • aumento del volume del sangue circolante;
  • un aumento della concentrazione di progesterone, causando il rilassamento dei muscoli lisci dei vasi nasali;
  • effetti degli estrogeni che causano gonfiore della mucosa nasale.

Sintomi della rinite allergica nelle donne in gravidanza

I principali sintomi clinici della rinite allergica sono:

  • difficoltà nella respirazione nasale;
  • starnuti
  • scarico mucoso trasparente;
  • prurito dell'epidermide;
  • gonfiore della mucosa nasale.

Trattamento della rinite allergica nelle donne in gravidanza

Farmaci per la rinite allergica

Per le donne in gravidanza, molto spesso il medico prescrive:

  • preparati di acido cromoglicico (intale, cromolina);
  • antistaminici locali (allergodil);
  • glucocorticosteroidi topici (nasali) (flixonase);
  • antistaminici di azione sistemica (loratadina, claritina);
  • la terapia di barriera viene spesso utilizzata come profilassi (prevalina, nasavale).

Gli obiettivi principali del trattamento della rinite allergica sono alleviare i sintomi della malattia o portare la madre e il feto al massimo stato di sicurezza durante la gravidanza e il parto e mantenere il normale funzionamento delle vie respiratorie e degli altri sistemi della donna incinta. Nel trattamento della rinite allergica durante la gravidanza, sono prescritti solo quei farmaci approvati per l'uso in donne in gravidanza, indicati nelle istruzioni ufficiali per l'uso.

1. Preparazioni di acido cromoglicico - Intal (cromolyn sodium), cromolyn sodium - stabilizzatori di membrana dei mastociti, hanno un alto profilo di sicurezza. I dati ottenuti in donne in gravidanza e animali indicano una mancanza di teratogenicità in questi farmaci.

2. Il farmaco di azione locale - allergodil (azelastina) ha dimostrato un'elevata efficacia nella rinite allergica e congiuntivite. Non ci sono dati sull'efficacia clinica e la sicurezza del farmaco nelle donne in gravidanza e in allattamento. Quando testato su animali, non è stata ottenuta alcuna prova di teratogenicità. Allergodil: ha un effetto antistaminico, antiallergico, riduce la permeabilità e l'essudazione capillare, stabilizza la membrana dei mastociti e impedisce il rilascio di mediatori (istamina, serotonina, leucotrieni), che causano broncospasmo e contribuiscono allo sviluppo di reazioni allergiche e infiammazioni.

3. Nella rinite allergica grave, è possibile utilizzare glucocorticosteroidi per via nasale - flixonase (fluticasone propionato), che hanno maggiore efficienza e sicurezza.

4. I farmaci sistemici nelle donne in gravidanza sono prescritti solo se le istruzioni per l'uso del farmaco indicano la possibilità di usarlo in specifiche fasi della gravidanza. Solo quelli appartenenti alle categorie A o B. possono utilizzare antistaminici sistemici, mentre viene data preferenza agli antistaminici di seconda generazione non sedativi. Per alcuni antistaminici, l'uso è possibile solo nel caso. Se il beneficio previsto supera il potenziale rischio per il feto (loratadina, fexofenadina).

5. Le terapie con barriera includono metodi che creano ostacoli all'esposizione a un allergene. Proteggendo il corpo dal contatto con un allergene e dall'esacerbazione di una malattia allergica, specialmente nel primo trimestre, nonché durante l'allattamento - prevalina, nazavale, ecc. Prevalina è raccomandata per la prevenzione della rinite allergica nelle donne in gravidanza, tutti i suoi componenti sono inerti e non tossici. Il farmaco non provoca sonnolenza, non contiene conservanti e aromi chimici.

Attenzione! Per molti farmaci, il primo trimestre di gravidanza, durante il quale vengono deposti gli organi del nascituro, è un'eccezione indiscutibile. Qualsiasi influenza chimica durante questo periodo può avere un effetto negativo sul feto in via di sviluppo, prima dell'uso è necessario consultare un medico.