Rinite allergica

Nutrizione

Cause e sintomi

Quali sono le tue associazioni con le allergie? Scorre dal naso, voglio starnutire, respirare attraverso il naso è quasi impossibile - questi sono segni classici di rinite allergica (AR). Nella maggior parte dei casi, il trattamento di tale rinite è sintomatico e dopo l'interruzione del contatto con l'allergene, il naso che cola scompare.

L'AR si verifica a causa della maggiore sensibilità del corpo:

  • agli allergeni delle piante impollinate dal vento, la cosiddetta febbre da fieno;
  • allergeni degli acari della polvere domestica (specie di farinae di Dermatophagoides pteronyssinus e Dermatophagoides);
  • allergeni animali epidermici;
  • libreria allergeni polvere, muffe, scarafaggi.

L'AR è caratterizzata da congestione nasale, secrezione nasale, starnuti, prurito nella cavità nasale. I sintomi dovrebbero manifestarsi per almeno un'ora al giorno. Le AR sono suddivise in stagionali (i segni compaiono meno di 4 giorni a settimana o meno di 4 settimane all'anno) e tutto l'anno (più di 4 giorni a settimana o più di 4 settimane all'anno).

Nell'AR stagionale, il paziente si lamenta spesso di secrezione nasale, starnuti e prurito al naso. Con una forma per tutto l'anno, lo scarico rimane, c'è un naso chiuso e difficoltà nella respirazione nasale. I sintomi classici possono includere malessere generale, mal di testa, mal d'orecchi, perdita dell'udito e olfatto, mal di gola e tosse, lacrimazione, prurito agli occhi, arrossamento della sclera, congiuntiva, fotofobia, occhiaie sotto gli occhi.

Nell'AR stagionale si osserva spesso anche un'allergia crociata con cibo e piante medicinali (vedi tabella). Una tale reazione allergica può essere accompagnata da sintomi da lieve prurito in bocca all'anafilassi..

La diagnosi di AR include la collaborazione di due specialisti: un otorinolaringoiatra e un allergologo. Ma se il compito dell'otorinolaringoiatra è quello di identificare i tipi non allergici di rinite e diagnosticare complicanze nasali da AR, allora l'allergologo deve confermare la diagnosi e determinare gli allergeni che causano una risposta immunitaria atipica. Per fare questo, conduce un'indagine approfondita sul paziente e un esame allergologico.

L'intervista a un paziente aiuta a identificare i fattori che portano allo sviluppo di sintomi di AR. Di solito, si presta attenzione alla stagionalità dell'insorgenza dei sintomi, alla presenza di animali domestici e alle condizioni di lavoro. Aiutano a confermare la diagnosi della presenza di congiuntivite allergica, asma bronchiale, dermatite atopica nel paziente o nei suoi parenti.

La determinazione di un allergene specifico che causa AR è necessaria per la scelta delle tattiche di trattamento e la prevenzione delle malattie. I principali metodi di esame allergologico sono i test cutanei, la determinazione di anticorpi specifici contro gli allergeni e i test provocatori nasali e congiuntivali..

I test cutanei comprendono scarificazione e test di puntura. Durante la scarificazione, viene applicata una goccia di allergene sulla pelle dell'avambraccio e viene attraversato da un graffio superficiale e durante il test di puntura, un ago corto (1 mm) viene perforato sotto la goccia di allergene sulla pelle dell'avambraccio. Si verifica una reazione locale a seconda dell'allergene dopo 20 minuti, 5-6 ore o 1-2 giorni.

Se ci sono controindicazioni ai test cutanei o per determinare più accuratamente l'allergene, viene analizzato un siero del sangue per la presenza di anticorpi specifici per allergeni. Questo metodo consente di determinare la reazione a gruppi (allergopanelli) di cibo, allergeni inalanti, allergeni animali, acari della polvere, erbe, funghi e 280 singoli allergeni non composti in un allergopanel.

Nei test provocatori, l'allergene viene somministrato direttamente alla mucosa nasale o oculare. Sono necessari per chiarire la diagnosi quando divergono i dati del sondaggio del paziente e i risultati dei primi due metodi diagnostici. Con la sensibilità a vari allergeni, un test provocatorio aiuta a scegliere un allergene clinicamente significativo per l'immunoterapia specifica per allergeni..

L'insidiosità dell'AR è che è un fattore di rischio per lo sviluppo di asma e altre complicazioni. La fase iniziale non interferisce con l'attività diurna e il sonno, il che significa che il paziente non ha motivo di consultare un medico. Inoltre, al 15–38% dei pazienti con AR viene diagnosticata l'asma bronchiale. Pertanto, se si sospetta un AR, non si dovrebbe ritardare una visita a uno specialista.

L'obiettivo del trattamento è controllare i sintomi della malattia. Metodi per raggiungere l'obiettivo: ridurre il contatto (eliminazione) con allergeni che causano AR e controllo dei sintomi dei farmaci in caso di contatto.

Molto spesso è impossibile escludere completamente l'interazione con un allergene, ma ciò non significa che non si dovrebbe provare. Dopotutto, anche una parziale restrizione del contatto può facilitare il decorso dell'AR e ridurre la quantità di farmaci consumati per eliminare i sintomi della malattia. Ciò è particolarmente importante quando il paziente, per qualche motivo (prima età, gravidanza), ha restrizioni sull'assunzione di farmaci..

Le misure di eliminazione comuni includono la pulizia quotidiana a umido, l'uso di filtri speciali, l'esclusione del contatto con gli animali domestici, è persino possibile spostarsi in un'altra zona climatica durante la fioritura. Per i metodi medicinali - l'uso di farmaci a base di acqua di mare, che aiuta a pulire la mucosa nasale dalla polvere di strade e stanze, allergeni, riduce il processo infiammatorio e ha un effetto idratante.

Se l'AR è già comparsa, la terapia farmacologica deve essere iniziata. Include un ricevimento:

  • H1-antistaminici per via orale e intranasale. I farmaci di seconda generazione hanno effetti collaterali meno pronunciati e una durata d'azione più lunga;
  • glucocorticosteroidi per via intranasale. Riducono prurito, congestione nasale, starnuti, rinorrea, sintomi di congiuntivite allergica;
  • antagonisti del recettore dei leucotrieni. È prescritto quando l'AR è combinata con l'asma bronchiale;
  • anticongestants. Solo un breve corso (3-4 giorni) per ridurre rapidamente la gravità dei sintomi.

Le tabelle mostrano i farmaci usati nel trattamento dell'AR. Le informazioni sono solo indicative..

Come trattare la rinite allergica - sintomi, trattamento, gocce, farmaci

Negli ultimi decenni, le reazioni allergiche nella popolazione sono molto diffuse. Secondo le statistiche, l'8-12% degli abitanti del mondo soffre di varie forme di allergie, che molto spesso si sviluppano in 10-20 anni.

La rinite allergica è una delle opzioni per una reazione inadeguata del corpo a vari stimoli esterni - polline di piante fiorite, punture di insetti, funghi muffa e lievito, acari in biblioteca, polvere domestica, varie sostanze chimiche tossiche o aromatiche in prodotti chimici domestici, articoli per la casa e irritanti interni - determinati alimenti o droghe.

Cosa fare se un bambino o un adulto ha la rinite stagionale o per tutto l'anno? Come trattare la rinite allergica, quali farmaci, medicine, gocce, spray? È impossibile tollerare una costante congestione nasale, starnuti, solletico e prurito al naso, lacrimazione, questo influenza l'umore, lo stato del sistema nervoso, interrompe il normale stile di vita e riduce le prestazioni. Inoltre, il costante decorso a lungo termine della rinite allergica, i cui sintomi sono pronunciati, può provocare l'insorgenza di epistassi, polipi nel naso, otite media e sinusite, sinusite, grave compromissione dell'olfatto e asma bronchiale.

Segni, sintomi di rinite allergica in bambini e adulti

Nella rinite allergica, i sintomi iniziano a comparire dopo il contatto con l'allergene, se si tratta di peli di animali, quindi dopo essere stati in casa con animali domestici, usando coperte di lana, cuscini in piuma, si verificano lunghi attacchi di starnuti, possono apparire al momento del contatto con l'allergene o dopo alcuni quella volta, più spesso al mattino.

Se è la febbre da fieno, può verificarsi in qualsiasi momento in cui gli alberi o le erbacce fioriscono - dalla primavera all'autunno. Inoltre, un segno caratteristico della rinite allergica nei bambini e negli adulti è la risultante piega trasversale sul naso, che si verifica da frequenti graffi del naso con prurito persistente.

In una persona con rinite allergica perenne, il naso può essere costantemente chiuso e solo la bocca deve respirare. Ciò porta a processi stagnanti cronici, perdita di gusto e olfatto, complicati dall'aggiunta di un'infezione secondaria con grave gonfiore della mucosa e ostruzione dei seni.

Anche un frequente compagno di rinite allergica è lacrimazione, disagio negli occhi, prurito, arrossamento della congiuntiva degli occhi - congiuntivite allergica, gonfiore del viso e comparsa di tosse allergica, che può innescare ulteriormente lo sviluppo dell'asma bronchiale.

Quando viene esaminato da un otorinolaringoiatra, la mucosa nasale è allentata e pallida, lo scarico nasale è spesso acquoso. Nella gola, di solito non ci sono cambiamenti significativi, ma a volte è anche possibile sviluppare faringite cronica, tonsillite. Con la rinite stagionale, di solito non si verificano complicazioni gravi..

Le persone che soffrono di rinite allergica sono molto sensibili a vari odori chimici, profumi, cosmetici, fumo di tabacco, odori di prodotti chimici domestici, detersivi, nuovi mobili, odori pungenti fetidi di nuovi prodotti di moquette e altri prodotti industriali con fumi di sostanze nocive (vedere effetti sulla salute dei prodotti chimici domestici).

Perché la popolazione ha recentemente sperimentato così spesso varie reazioni allergiche? Le ragioni di questo fenomeno non sono ancora chiare, ci sono solo ipotesi teoriche. I principali sono l'uso di acqua clorata, un ambiente sfavorevole, un maggiore background radioattivo, sostanze chimiche nocive negli alimenti, antibiotici in carne, pesticidi e nitrati in verdure e frutta, l'uso di una massa di medicinali - tutto ciò prepara il corpo a una risposta allergica a irritanti apparentemente innocui.

Il meccanismo del verificarsi di una reazione allergica è ben compreso e noto:

  • Se un alto livello di immunoglobuline E - si verifica una reazione ritardata
  • Durante il contatto iniziale con l'allergene, vengono preparati i mastociti e, a contatto ripetuto, vengono distrutti con il rilascio di istamina e mediatori simili, aumentano la permeabilità delle pareti cellulari al plasma - da qui il prurito, il gonfiore e lo scarico di liquidi dal naso.
  • Nei bambini, anche al primo contatto con un allergene, a causa delle peculiarità del sistema del complemento, che è ereditato dai genitori e che distrugge immediatamente i mastociti.

Varianti del decorso della rinite allergica

  • Intermittente: manifestazioni della malattia meno di 4 giorni a settimana o non più di 4 settimane
  • Persistente: più spesso 4 giorni e più di 4 settimane.

La gravità della patologia è determinata dal numero e dalla gravità delle sue manifestazioni.

  • Con la rinite lieve, il sonno non è disturbato, la normale attività quotidiana è preservata, i sintomi sono deboli.
  • La rinite moderata o grave interrompe il sonno e l'attività durante il giorno, rende difficile il lavoro e l'apprendimento.

Esempio di diagnosi: rinite allergica, persistente, moderata, periodo di esacerbazione. Sensibilizzazione al polline di ambrosia.

Trattamento non farmacologico della rinite allergica

Cosa fare in caso di allergie, come trattare la rinite allergica nei bambini e negli adulti?

La nutrizione può aumentare le reazioni allergiche crociate.

A seconda del periodo dell'anno in cui si verifica un'allergia al polline delle piante, è possibile determinare la fioritura di quali erbe o alberi causano irritazione della mucosa. Questo dovrebbe essere noto al fine di escludere dalla dieta quotidiana quegli alimenti che causano allergie crociate. In alcuni periodi dell'anno, ad esempio in primavera, quando fioriscono betulla, pioppo, nocciola, ecc., Ad esempio, non è possibile mangiare pere, mele, patate, miele, prezzemolo, ecc., Da agosto a ottobre: ​​ambrosia, fioritura di quinoa, quindi la dieta dovrebbe escludere miele, maionese, cavolo, angurie, ecc. (tabella con un elenco di prodotti che causano allergie crociate).

Creazione di aria interna confortevole

Lo stato del sistema respiratorio e lo stato generale del corpo di una persona allergica dipende da quale aria nella stanza in cui la persona dorme o lavora per la maggior parte del tempo. Ad esempio, l'abbondanza di prodotti in moquette, vari "collettori di polveri", scaffali aperti, morbido giocattoli, carte da parati porose, tende pesanti - creano condizioni aggiuntive per l'accumulo di polvere, allergeni, batteri, sostanze tossiche. Si consiglia di effettuare quotidianamente la pulizia a umido durante il periodo di fioritura delle piante, utilizzare umidificatori e depuratori d'aria con filtri antiallergici per creare aria confortevole.

Se sei allergico ai peli di animali domestici, dovrai separarti dai tuoi animali domestici. Non risolve questo problema e l'acquisizione di gatti sphynx. Compensando la mancanza di mantello allergenico in lana con potente saliva allergenica. Inoltre, l'acquario non è sicuro, perché i pesci vengono solitamente nutriti con plancton essiccato, che può essere un forte allergene.

Limitazione del contatto

Naturalmente, è più facile affrontare le manifestazioni delle allergie quando la causa, la fonte dell'allergia, è nota. Per determinarlo, dovresti fare i test cutanei da un allergologo o donare il sangue a vari allergeni. Conoscendo la faccia del nemico, puoi provare a limitare il contatto con lui se è cibo, non mangiarlo se il polline delle piante provoca allergie, un modo ideale è andare al mare durante la stagione di fioritura di erbe e piante allergeniche.

plasmaferesi

Secondo la testimonianza del medico, è possibile eseguire la pulizia meccanica del sangue da complessi immunitari, allergeni, tossine. Questo metodo ha alcune controindicazioni e purtroppo ha un effetto a breve termine, ma nei casi più gravi di reazioni allergiche è molto efficace..

Farmaci per rinite allergica

Sfortunatamente, tutti i farmaci per la rinite allergica sono usati solo per alleviare i sintomi: riducono il naso che cola, riducono il gonfiore, la congestione nasale, lo strappo e il prurito. Fino ad ora, la medicina non sa come eliminare definitivamente le allergie, perché non sono note le cause profonde, i trigger di una reazione così inadeguata del sistema immunitario del corpo.

Pertanto, tutti i medicinali, gli spray, le gocce per la rinite allergica sono usati come agenti sintomatici che attenuano le manifestazioni delle allergie, ma che non possono modificare la risposta del corpo all'allergene. Cosa può offrire oggi l'industria farmaceutica per il trattamento della rinite allergica?

Farmaci per rinite allergica - antistaminici

Con una malattia lieve, è sufficiente assumere antistaminici. Negli ultimi anni, la produzione di farmaci di 2a e 3a generazione, come Cetrin, Zirtek, Zodak, Erius, ha ridotto il forte effetto sedativo di questo gruppo di farmaci, non hanno effetti collaterali come i farmaci di 1a generazione: ritenzione urinaria, aritmia, visione offuscata. Queste pillole allergiche non hanno praticamente alcun effetto ipnotico, hanno un effetto prolungato e alleviano efficacemente i sintomi della rinite allergica entro 20 minuti dalla somministrazione. Soffrendo di una rinite allergica è indicato per la somministrazione orale di Cetrin o Loratadina, 1 compressa ciascuno. in un giorno. Tsetrin, Parlazin, Zodak possono essere presi per bambini dai 2 anni sciroppati. L'antistaminico più potente fino ad oggi è Erius, il principio attivo Desloratadine, che è controindicato in gravidanza e può essere assunto in bambini di età superiore a 1 anno allo sciroppo..

Farmaci ormonali - spray, gocce per rinite allergica

I glucocorticoidi intranasali, come Flicosanze, Budesonide, sono prescritti da un medico solo per allergie gravi, quando il trattamento con antistaminici non funziona.

L'uso di vari spray ormonali intranasali, come Aldetsin, Nasobek, Flixonase, Nazonex, Benorin, Bekonase, Nazarel dovrebbe essere prescritto solo da un medico, questi farmaci non sono desiderabili per i bambini e gli anziani. I farmaci ormonali locali quasi non hanno un effetto sistemico, ma con un uso prolungato, con un sovradosaggio, possono distruggere lentamente i processi metabolici e immunitari nel corpo, contribuire a una diminuzione della funzione delle ghiandole surrenali, allo sviluppo del diabete mellito, ecc. Se al paziente viene prescritto un glucocorticoide internasale, dovrebbe essere annullato gradualmente, è impossibile interrompere bruscamente l'uso degli ormoni quando si verifica la sindrome da astinenza da farmaci.

Farmaci - antagonisti dei leucotrieni

In caso di rinite allergica da moderata a grave, il trattamento può essere integrato con farmaci antagonisti dei leucotrieni come Singular, Acolat.

Vasocostrittore scende per rinite allergica

L'abuso di questi farmaci è inaccettabile per la rinite allergica. Possono essere utilizzati per ridurre il gonfiore del rinofaringe, ridurre la secrezione di muco, ma non più di 5 giorni o solo in rari casi. Tali gocce da rinite allergica includono - naftizina, galazolina, tizina, nazolo, vibrocile. Non hanno un effetto terapeutico, ma facilitano solo la respirazione.

Nazaval e Prevalin

Il nasaval è una polvere microdispersa di cellulosa e aglio, questo è un nuovo strumento che impedisce la penetrazione di allergeni attraverso la cavità nasale nel corpo. La polvere di cellulosa microdispersa da un erogatore spray viene spruzzata sulla mucosa dei passaggi nasali, formando un forte film gelatinoso con muco. Ciò fornisce una barriera naturale alla penetrazione di sostanze inquinanti e allergeni nel corpo. Lo strumento è approvato per l'uso da parte di donne in gravidanza, bambini dalla nascita. Metodo di applicazione - 3-4 r / giorno, 1 iniezione in ciascun passaggio nasale. Un altro nuovo farmaco, Prevalin, è una miscela di emulsionanti e oli che crea una barriera agli allergeni, che dovrebbe essere usata il prima possibile, è meglio prima della rinite allergica.

Ipersensibilità a determinati allergeni

La terapia iposensibilizzante è ampiamente utilizzata nei casi in cui è noto l'esatto allergene che provoca la rinite allergica in un paziente. Se gli antistaminici non sono abbastanza efficaci o controindicati, una dose di estratto di allergene viene somministrata al paziente sotto la pelle, aumentandoli gradualmente, questo trattamento può durare fino a 5 anni, con somministrazione settimanale di allergeni. Tuttavia, questo metodo di terapia è controindicato nelle persone con asma bronchiale o malattie cardiovascolari..

Spray per rinite allergica - Stabilizzatori di membrana dei mastociti

I farmaci antiallergici, gli spray per la rinite allergica includono farmaci come Cromohexal, Cromoglin, Kromosol. Impediscono l'insorgenza di reazioni allergiche di tipo immediato, vengono utilizzate per allergie lievi.

Altri spray

Lo spray nasale allergodilico è molto efficace nella rinite allergica, è un bloccante dei recettori dell'istamina H1, il principio attivo è l'azelastina. Tuttavia, non è raccomandato l'uso in gravidanza e nei bambini di età inferiore a 6 anni..

Enterosorbents

Inoltre, con la rinite allergica, il trattamento con enterosorbenti ha il suo effetto positivo: Polyphepan, Polysorb, Enterosgel, Filtrum STI (istruzioni) sono mezzi che aiutano ad eliminare tossine, tossine, allergeni dal corpo, che possono essere utilizzati nel complesso trattamento delle manifestazioni allergiche. Va ricordato che il loro uso non dovrebbe durare più di 2 settimane e l'ammissione dovrebbe essere effettuata separatamente da altri medicinali e vitamine, poiché il loro effetto e la loro digeribilità sono ridotti.

Regimi di trattamento per la rinite allergica

  • Nel caso lieve di rinite, è sufficiente interrompere l'azione dell'allergene, somministrare al paziente antistaminici attraverso la bocca (compresse, sciroppo, gocce) e vasocostrittori nel naso per cinque giorni.
  • La rinite intermittente di gravità moderata richiederà un trattamento più lungo (fino a un mese) e l'aggiunta di glucolcorticoidi in gocce nel naso. Le stesse tattiche sono seguite nel trattamento della rinite persistente (persistente).
  • Se la remissione non viene raggiunta entro un mese dalla terapia, la diagnosi viene rivista (la patologia ORL è esclusa, ad esempio sinusite), l'uso di glucocorticoidi è aumentato.

Trattamento alternativo per la rinite allergica

Sfortunatamente, le reazioni allergiche del corpo non possono essere curate da alcun rimedio popolare, poiché la maggior parte delle ricette della nonna per la guarigione del corpo consistono in preparati medicinali a base di erbe, tinture, decotti. Se un bambino o un adulto, ad esempio, ha la febbre da fieno, come trattare la rinite allergica con rimedi popolari per i quali è allergico? Non c'è modo. Puoi solo aggravare la condizione e aggiungere allergeni al corpo..

Rinite allergica: diagnosi e trattamento

La rinite allergica è un'infiammazione della mucosa nasale, che si basa su una reazione allergica. Secondo le statistiche, fino al 25% della popolazione soffre di allergie.

Filatova Evgenia Vladimirovna

Aggiornato l'08.07.2019 alle 12:19

Cos'è la rinite allergica?

La rinite allergica è un'infiammazione della mucosa nasale, che si basa su una reazione allergica (infiammazione Ig E-mediata).

Secondo le statistiche, fino al 25% della popolazione soffre di allergie e nelle regioni ecologicamente svantaggiate con industrie sviluppate e grandi città, fino al 30%. Il motivo principale sono gli allergeni presenti nell'aria. Distinguere condizionalmente "casa" e "esterno".

Allergeni "domestici" - polvere domestica e delle biblioteche, acari che vivono nella polvere domestica, saliva, forfora e secrezioni di sudore di animali domestici, piante d'appartamento. I principali allergeni "esterni" includono polline di piante e muffe. Significativamente meno cibo. La causa può anche essere l'intolleranza all'acido acetilsalicilico. In questo caso, esiste un complesso di sintomi chiamato "triade di aspirina" - una combinazione di intolleranza all'acido acetilsalicilico con asma bronchiale e polipi nasali.

Separatamente, i medici ENT identificano la rinite allergica professionale nei lavoratori delle imprese chimiche e farmacologiche. La predisposizione ereditaria è anche un fattore di rischio..

Meccanismi per lo sviluppo della rinite allergica

Gli allergeni, quando respirano sulla mucosa nasale, si depositano su di essa. Il sistema immunitario percepisce le sostanze estranee e produce loro anticorpi: le immunoglobuline E (Ig E), che si accumulano nel sangue. Quando un allergene rientra nel corpo, si verifica una reazione tra loro, che si chiama ipersensibilità immediata. Questo termine si riferisce alla maggior parte dei processi allergici, i cui sintomi si sviluppano da pochi secondi a 15-20 minuti dal momento del contatto con l'allergene. Ma anche durante i periodi in cui l'allergene non entra nel corpo e non ci sono sintomi di rinite allergica, i fenomeni infiammatori persistono nella mucosa nasale. Ecco perché possono manifestarsi sintomi simili alle allergie se esposti a sostanze irritanti che non sono allergeni. Molte persone con rinite allergica sono ipersensibili alle sostanze irritanti come odori pungenti, prodotti chimici domestici e fumo di tabacco. I tessuti della cavità nasale e del tratto respiratorio inferiore (trachea e bronchi) hanno una struttura e una funzione simili, pertanto i pazienti con rinite allergica hanno spesso asma bronchiale.

Sintomi di rinite allergica

  • starnuti, spesso di natura parossistica;
  • scarico acquoso e trasparente dal naso;
  • difficoltà nella respirazione nasale, spesso peggiore durante la notte;
  • congiuntivite, arrossamento degli occhi, lacrimazione.

Forme di rinite allergica

I medici distinguono due forme: intermittente e persistente. Tengono conto non solo del tempo di insorgenza dei sintomi, ma anche della durata della malattia e della gravità dei sintomi.

La forma intermittente dura almeno 4 giorni a settimana o almeno 4 settimane all'anno. Il decorso della malattia è lieve, il sonno non è disturbato, l'attività quotidiana del paziente viene preservata.

La forma persistente dura più di 4 giorni a settimana o più di 4 settimane all'anno. Il decorso della malattia è moderato o grave. C'è un disturbo nel sonno, nell'attività quotidiana, difficoltà nell'attività professionale o nello studio a causa dei sintomi di un naso che cola.

Di norma, i pazienti che si automedicano usano a lungo vasocostrittori per il naso. Nel tempo, l'abuso di tali farmaci porta alla dipendenza da farmaci vasocostrittori e dalla rinite da farmaci. A causa di ciò, il decorso della rinite allergica è ancora più complicato.

Diagnosi di rinite allergica

Se si sospetta una rinite allergica, è necessaria la consultazione di due specialisti: un allergologo-immunologo e un medico ORL.

Gli studi sugli strisci: le impronte della mucosa nasale sugli eosinofili (rinocitogramma) e un esame del sangue per le IgE generali (immunoglobuline E generali) sono altamente affidabili. Il rilevamento di eosinofili nello striscio (oltre il 5% di tutte le cellule rilevate) o un aumento dell'immunoglobulina totale E (oltre 100 UI) confermano la diagnosi. Questi studi possono essere effettuati sia in remissione che durante l'esacerbazione dei sintomi della malattia..

È anche importante identificare le sostanze che provocano una reazione allergica. Per fare ciò, utilizzare i seguenti metodi:

  1. Test cutanei (scarificazione). Diversi graffi vengono fatti sulla pelle, su ciascuno dei quali viene applicata una soluzione acquosa di vari allergeni, di solito si tratta di insiemi standard delle sostanze e dei farmaci più comuni. Quindi, viene monitorata la reazione cutanea all'allergene. Il medico è interessato al grado di arrossamento e gonfiore. Lo svantaggio di questo metodo è che può provocare una esacerbazione delle allergie. Attualmente sta svanendo in secondo piano rispetto alla ricerca più sicura..
  2. Un esame del sangue per immunoglobuline specifiche E è un metodo più conveniente e sicuro rispetto ai test cutanei. Non ci sono controindicazioni, i suoi risultati sono più accurati e affidabili..

Trattamento della rinite allergica

Il trattamento include l'immunoterapia specifica per allergeni per ridurre l'ipersensibilità all'allergene e il trattamento farmacologico per fermare il processo infiammatorio e ridurre i sintomi della malattia.

L'immunoterapia allergene-specifica (ASIT) è l'introduzione di dosi crescenti di allergene secondo un certo schema (di solito sottocutaneo). La procedura viene eseguita da un allergologo-immunologo in una stanza attrezzata. ASIT è possibile durante il periodo di remissione della malattia.

È necessario un trattamento completo. Il trattamento con un farmaco è inefficace, quindi il medico dovrebbe scegliere un regime di trattamento.

Gruppi di farmaci usati nel trattamento della rinite allergica

GruppoUna droga
Antistaminici generaliCloropiramina, Clemastina, Cetirizina, Loratadina, Desloratadina, Fexofenadina
Antistaminici topici sotto forma di spray e gocceAzelastine, Dimetinden
Glucocorticosteroidi locali (intranasali)Beclometasone, Fluticasone, Mometasone
Terapia steroidea sistemicaIdrocortisone, Prednisone, Desametasone, Metilprednisolone
Vasocostrittore basato su spray nasaliOxymethazoline, Xylometazoline, Tetrizoline, Naphazoline
M-bloccanti colinergiciBromuro di ipratropio
Stabilizzatori di membrana dei mastocitiCromoglicato di sodio e suoi derivati
Prodotti barriera che impediscono la sedimentazione di allergeni sulla mucosa nasaleNazaval
Rimedi omeopaticiRinital
Soluzioni saline di lavaggio nasaleAquamaris, Aqualor, Physiomer, ecc..

È possibile trattare la rinite allergica con un metodo chirurgico??

I metodi chirurgici possono alleviare la condizione con una rinite allergica, ma non trattano la patologia stessa. È impossibile curare un'allergia chirurgica, solo i farmaci aiutano.

Se parliamo di alleviare la condizione, allora stiamo parlando di ripristinare la respirazione nasale libera. In questo caso, la vasotomia sottomucosa delle onde radio dei turbinati inferiori aiuterà..

Rinite allergica

Uno dei tipi più comuni di allergie respiratorie, con la stessa frequenza sia negli adulti che nei bambini, è la rinite allergica (AR). Questa infiammazione cronica della mucosa nasale, accompagnata da rinorrea (naso che cola) e insufficienza respiratoria, non solo compromette significativamente la qualità della vita, ma può anche portare allo sviluppo di gravi complicanze. Solo la diagnosi precoce e il trattamento efficace della rinite allergica saranno la chiave per un recupero efficace.

Cause di rinite allergica

L'elenco delle sostanze irritanti condizionate che possono causare una rinite allergica è piuttosto ampio. Include:

  1. Allergeni ambientali (polline di piante da fiore).
  2. Allergeni domestici:
    • acari della polvere;
    • polvere di libri;
    • lanugine;
    • penna;
    • forfora e saliva di animali domestici;
    • spore di muffa;
    • insetti (scarafaggi, falene, cimici, pidocchi, parassiti di fiori al coperto);
    • alimenti secchi per pesci d'acquario;
    • alcuni farmaci;
    • Cibo;
    • pulizia e detergenti.
  3. Allergeni professionali:
    • polvere di farina,
    • polvere di tabacco,
    • latice,
    • formaldeidi, ecc..

In alcuni casi, le cause della rinite allergica sono i gas di scarico, il fumo di sigaretta, la luce solare intensa o il freddo.

Il fattore fondamentale a causa del quale si sviluppa il processo infiammatorio è la risposta immunitaria IgE-dipendente (la reazione del sistema immunitario del corpo). I mastociti, i macrofagi, gli eosinofili e i linfociti T situati nell'epitelio della mucosa nasale vi prendono parte. Durante la reazione, le cellule bersaglio iniziano a secernere istamina (il principale mediatore dell'infiammazione). Agendo sui recettori dell'istamina, aumenta la permeabilità capillare, porta all'ipersecrezione del muco nasale, allo sviluppo di edema, congestione nasale e starnuti.

Classificazione e fasi della rinite allergica

Il naso che cola cronico, che si basa sull'infiammazione immunitaria, è diviso in 2 forme:

La rinite stagionale o, come viene chiamata, intermittente, si sviluppa durante la spolverata di varie specie di piante (in Russia - dall'inizio di aprile a fine settembre). La rinite per tutto l'anno (o persistente) si fa sentire durante tutto l'anno. Molto spesso, è causato dal costante contatto con allergeni domestici. Gli irritanti alimentari e professionali causano una risposta infiammatoria molto meno frequentemente.

Esistono 3 gradi di gravità dell'AR:

  • luce (compensata),
  • medio (subcompensato),
  • pesante (non compensato).

I ricercatori dividono il corso della rinite (naso che cola) con allergie in diverse fasi:

  1. Parossistica (congestione nasale periodica).
  2. Catarrale (scarico abbondante, diminuzione dell'olfatto, orecchie soffocanti e lacrimazione).
  3. Vasodilatatore (spesso si verificano gonfiore e restringimento dei passaggi nasali).
  4. Edema cronico.
  5. Poliposi (il processo di formazione del polipo).
  6. Iperplasia nidificante (proliferazione della mucosa, danno ai seni nasali, vasi sanguigni e talvolta strutture ossee del naso).

Nota che la rinite allergica è una delle malattie più comuni al mondo..

Quadro clinico

I sintomi della rinite allergica dipendono direttamente dalla forma, dalla gravità e dallo stadio di sviluppo della malattia. I segni più caratteristici di AR intermittente includono:

  • prurito al naso;
  • congestione;
  • starnuti parossistici frequenti (un fenomeno in cui il paziente starnutisce 10 o più volte);
  • il rilascio di una grande quantità di muco nasale trasparente;
  • riduzione dell'olfatto.

Con una forma lieve della malattia, una persona si sente normale, conduce uno stile di vita attivo e può praticare sport.

Un'infiammazione moderata porta a una riduzione delle prestazioni e dell'attività quotidiana, nonché a disturbi del sonno. Una grave violazione della respirazione nasale è accompagnata da forti mal di testa, disagio e acufene, disturbi dell'udito.

Nel 70% dei pazienti con rinite allergica, si osservano lacrimazione, prurito e gonfiore delle palpebre. A causa della stasi venosa e del forte gonfiore della mucosa nasale, compaiono occhiaie e talvolta si sviluppano sangue dal naso. I seguenti sintomi sono correlati alle manifestazioni sistemiche di AR stagionale:

  • maggiore irritabilità,
  • debolezza,
  • affaticabilità veloce,
  • perdita di appetito,
  • disagio nell'addome (una conseguenza della deglutizione di una grande quantità di muco nasale).

Tuttavia, dopo la cessazione dell'esposizione (azione) dell'allergene o sotto l'influenza del trattamento per la rinite allergica, i sintomi dell'infiammazione possono regredire completamente.

La forma per tutto l'anno è caratterizzata da segni meno pronunciati di rinite allergica negli adulti e nei bambini. Molto spesso, l'unica lamentela è la congestione nasale senza naso che cola. A causa della respirazione forzata attraverso la bocca, la mucosa si asciuga. Tale condizione comporta un cambiamento patologico nel timbro della voce (nasale) e porta allo sviluppo del russare. Il deflusso costante del muco nasale lungo la parte posteriore del rinofaringe provoca una tosse cronica secca. A causa dell'ostruzione persistente delle vie aeree, l'olfatto è sostanzialmente o completamente perso.

Qual è la differenza tra rinite stagionale e tutto l'anno?

I sintomi della rinite allergica stagionale si sviluppano in un arco di tempo chiaro (durante la spolverata). Allo stesso tempo, le manifestazioni del naso che cola cronico tutto l'anno dipendono direttamente dalle condizioni meteorologiche. In questo caso, l'infiammazione è provocata da sostanze che provocano allergie che circolano costantemente nell'aria. La gravità dei segni patologici dipende dalla loro concentrazione.

Molti pazienti che soffrono di naso che cola tutto l'anno hanno una maggiore sensibilità a diversi tipi di allergeni contemporaneamente. Indipendentemente dalla quantità di trattamento, i sintomi di una rinite allergica possono cambiare durante l'anno. In questo caso, la malattia ha un decorso ondulato con esacerbazioni di durata e periodi di remissione variabili.

complicazioni

Un decorso incontrollato di infiammazione cronica della mucosa nasale può portare allo sviluppo delle seguenti complicanze:

  • otite media ricorrente,
  • sinusite,
  • formazione di polipi.

A causa di un cambiamento nella reattività immunologica del tratto respiratorio (una diminuzione delle funzioni protettive) e dell'attacco di un'infezione batterica secondaria, la rinite nelle allergie è spesso accompagnata da infezioni respiratorie acute e spesso causa iperresponsività dei bronchi e asma bronchiale.

Diagnostica

Alla prima visita, il medico scopre come si manifesta la rinite allergica. Tuttavia, attira l'attenzione sui seguenti sintomi:

  • respirare attraverso la bocca;
  • gonfiore e scolorimento della pelle sotto le palpebre inferiori;
  • arrossamento della mucosa degli occhi;
  • pieghe trasversali sul retro del naso (una conseguenza del cosiddetto "saluto allergico" - costante graffio della punta del naso).

Il collegamento principale nella diagnosi è un'accurata analisi della storia finalizzata all'identificazione di un allergene. Include tali dati:

  • storia medica,
  • predisposizione genetica,
  • informazioni sulle condizioni di vita,
  • informazioni su infortuni e operazioni,
  • informazioni sulle cattive abitudini.

Per confermare la diagnosi, vengono effettuati i seguenti studi:

  • esame del sangue generale (determinazione del livello di eosinofili - un marker di reazioni allergiche);
  • rinoscopia (esame della cavità nasale mediante uno speciale dispositivo ottico);
  • rinocitogramma (microscopia del muco nasale);
  • allergeni cutanei per un set standard di allergeni;
  • test nasali provocatori (introduzione di un liquido di controllo del test in un passaggio nasale e in una concentrazione progressivamente crescente di allergene in un altro).

L'ultimo test viene eseguito rigorosamente secondo le indicazioni mediche e in una sala specializzata dotata di tutto il necessario per prevenire possibili reazioni sistemiche (dal mal di testa allo shock anafilattico).

Per identificare o escludere patologie concomitanti di organi ENT, può essere prescritta la diagnostica differenziale, tra cui tomografia computerizzata, studi endoscopici e morfologici.

Trattare la rinite allergica

Come e come trattare la rinite allergica (naso che cola)? Gli esperti identificano 3 possibili aree:

  1. Completa eliminazione o minimizzazione del contatto con l'allergene.
  2. Trattamento farmacologico sintomatico.
  3. Immunoterapia allergene specifica (introduzione di dosi gradualmente crescenti di un allergene causale).

Di grande importanza sono i programmi educativi (scuole di allergia), che hanno lo scopo di ottimizzare le condizioni di vita del paziente per ridurre i possibili contatti con gli allergeni. Tali lezioni sono condotte da allergologi qualificati.

Tutti i medicinali per la rinite allergica sono divisi in 2 gruppi:

  • orale (per deglutizione),
  • intranasale (per la somministrazione attraverso i passaggi nasali).

Ad oggi, uno dei farmaci più sicuri per uso topico è considerato Sialor ® rino. Disponibile sotto forma di gocce nasali, contiene un principio attivo - ossimetazolina, che ha un effetto vasocostrittore prolungato. Già dopo 10-15 minuti dall'applicazione, il lume dei vasi diminuisce, il gonfiore si attenua e la respirazione è facilitata. La durata dell'effetto terapeutico lieve è di 6-8 ore.

A differenza di molti altri farmaci per la rinite allergica, Sialor ® Rhino non viene praticamente assorbito nel sangue, non provoca reazioni sistemiche e l'essiccazione della mucosa. Il farmaco è disponibile in quattro dosaggi terapeutici:

  • per adulti (0,05%),
  • per bambini (0,025%),
  • per i bambini da 0 a 1 anno (0,01%).

Il confezionamento sotto forma di mini contagocce rende il suo utilizzo semplice e conveniente. Inoltre, questa forma di rilascio garantisce la sterilità e riduce al minimo il rischio di invasione microbica..

Naturalmente, per eliminare completamente le manifestazioni della malattia, il trattamento della rinite allergica dovrebbe essere completo e versatile. Quando si scelgono farmaci per un bambino e un adulto, la gravità dell'AR e la presenza di patologie concomitanti sono necessariamente prese in considerazione.

A causa della diffusa prevalenza e sviluppo di complicanze, la diagnosi precoce e un trattamento adeguato della rinite allergica sono compiti importanti della moderna medicina pratica. In tutti i casi di naso che cola prolungato o ricorrente, è necessario cercare le vere cause che provocano lo sviluppo del processo infiammatorio. Un approccio così costruttivo ci consente di sviluppare metodi di trattamento efficaci che migliorano le condizioni attuali e la prognosi della malattia nel suo insieme..

Rinite allergica: cause, sintomi e trattamento negli adulti

La rinite, o naso che cola, è chiamata infiammazione della mucosa nasale. Può essere causato da vari motivi: un'infezione virale o batterica, un raffreddore, una reazione allergica.

Di solito la rinite è accompagnata da gonfiore della superficie interna dei passaggi nasali, starnuti, prurito e un aumento del numero di secrezioni mucose. Una forma allergica di rinite è una malattia immunitaria..

In questo articolo considereremo tutte le caratteristiche, i sintomi, le cause di questa particolare forma della malattia. Qui troverai informazioni su cosa fare e come sbarazzarsi di una rinite allergica..

Cos'è la rinite allergica?

Rinite allergica - reazione allergica di tipo immediato (allergia di tipo I).

Quando il polline è in contatto con le mucose del naso, degli occhi o del tratto respiratorio, il corpo reagisce immediatamente e sviluppa i corrispondenti sintomi allergici (difficoltà respiratoria, starnuti, ecc.).

Cause di rinite allergica

Nel caso della rinite allergica, o come viene anche chiamata febbre da fieno, il motivo è la reazione inadeguata del sistema immunitario umano all'ingestione di particelle di una sostanza esterna (allergene) nel corpo. L'ipersensibilità (ipersensibilità di un organismo a una sostanza) può manifestarsi alle stesse sostanze che non causano alcuna reazione in altre persone.

Il ruolo degli stimoli può essere:

  • polline di piante;
  • lana e particelle di pelle di alcuni animali (gatti, cani, ecc.);
  • spore di muffa;
  • prodotti di scarto di acari microscopici contenuti nella polvere domestica (spesso causano sintomi allergici).

Vi è anche una maggiore reazione delle mucose agli allergeni alimentari, nel qual caso una rinite allergica può apparire anche tra altre manifestazioni dolorose.

Fattori che innescano il verificarsi di rinite allergica

La predisposizione alla rinite allergica o alla febbre da fieno aumenta se una persona ha malattie infiammatorie croniche nell'orecchio, nella gola e nel naso. Coloro che sono inclini a raffreddori prolungati e frequenti infezioni virali sono anche ad aumentato rischio. Fattori ambientali:

  • grave inquinamento atmosferico;
  • fumo di tabacco;
  • molta polvere nelle stanze;
  • presenza costante di animali.

La probabilità di rinite allergica aumenta se esiste una predisposizione ereditaria (uno dei genitori o entrambi sono inclini a reazioni allergiche).

Sintomi di rinite allergica

La comparsa di una rinite allergica è caratterizzata da alcuni sintomi. Alcuni di essi possono comparire quasi immediatamente, entro 4-8 ore, mentre altri dopo 2 giorni o addirittura settimane dall'inizio della malattia.

Secondo gli allergologi, al primo incontro di una persona con una sostanza irritante, potrebbe non verificarsi una reazione allergica evidente, tuttavia, durante il prossimo contatto con l'allergene, diventerà più pronunciata.

Nella maggior parte dei casi, i sintomi della rinite allergica sono i seguenti:

  • starnuti ripetuti. Di solito, si verifica immediatamente quando un allergene entra nella mucosa nasale;
  • prurito al naso, solletico nel rinofaringe. Queste manifestazioni sono anche molto pronunciate e all'inizio della malattia;
  • maggiore separazione del muco dal naso. All'inizio è uno scarico molto liquido e acquoso. Successivamente, le secrezioni mucose diventano più dense;
  • lacrimazione, prurito e arrossamento degli occhi;
  • congestione nasale, incapacità di respirare attraverso il naso, peggioramento dell'olfatto;
  • ipersensibilità agli odori pungenti: prodotti chimici per la casa e l'edilizia, profumi, fumo di tabacco;
  • tosse secca che si unisce in seguito;
  • debolezza, sonnolenza, brividi e forte affaticamento (i fenomeni sono caratteristici nelle fasi successive della malattia). Quindi si manifesta la reazione allergica generale del corpo;
  • congestione dell'orecchio, disturbi dell'udito sono anche caratteristici della rinite allergica cronica.

Forme e fasi della rinite allergica

Per una malattia come la rinite allergica, due forme principali sono caratteristiche:

  • periodico (stagionale);
  • permanente (tutto l'anno).

La differenza tra loro è che con una forma stagionale, l'allergene è di origine vegetale e viene rilasciato durante la fioritura di alcuni tipi di fiori o alberi. Nella forma cronica, l'irritante è presente nella vita umana (acari della polvere, muffe, animali) e la malattia potrebbe non fermarsi tutto l'anno.

Esiste anche una forma mista in cui la rinite cronica si esprime tutto l'anno in una forma usurata e si presta al controllo della droga, e nella stagione estiva peggiora.

Si distinguono le seguenti fasi della malattia:

  • acuta - la rinite allergica dura fino a 4 settimane;
  • cronico - le manifestazioni della malattia durano più a lungo di 4 settimane consecutive. Non si fermano affatto o si verifica una remissione instabile e quindi una ripetizione.

Anche la ricorrenza annuale dei sintomi della rinite allergica per un periodo superiore a 4 settimane è considerata un decorso cronico della malattia..

Diagnosi di rinite allergica

All'inizio, il medico conduce un sondaggio dettagliato del paziente per stabilire una diagnosi. Ecco come sta andando l'anamnesi sul decorso della malattia e su tutti i fattori associati al suo sviluppo, alle caratteristiche individuali della reazione a varie sostanze, nonché ai metodi di trattamento intrapresi in precedenza a casa.

Si sta studiando anche il fattore ereditario, che è molto importante nella diagnosi di eventuali malattie allergiche..

Nella diagnosi di rinite allergica, la rilevazione di quelle sostanze irritanti che innescano una risposta immunitaria negativa è di grande importanza. In questo modo viene stabilita una possibile gamma di allergeni crociati (prodotti e sostanze simili che possono anche influenzare negativamente una persona). La rinite allergica inizia a essere trattata solo dopo aver stabilito una diagnosi accurata..

Metodi diagnostici comprovati, i più popolari al momento:

  • Test basato su test cutanei (test allergologici). Questo semplice metodo viene spesso utilizzato, ma il suo errore è piuttosto grande. La linea di fondo è che con l'aiuto di uno strumento speciale, viene fatto un piccolo graffio sulla pelle umana, in cui viene introdotta una sostanza - un allergene. Dopo 15 minuti, è possibile valutare il risultato. In caso di reazione positiva, il sito di studio diventa rosso, compaiono un leggero gonfiore e prurito.
  • Immunoblotting. Questa è un'analisi della reazione degli anticorpi del sangue umano alle molecole di una sostanza irritante. Viene effettuato in condizioni di laboratorio. Metodo diagnostico abbastanza accurato.
  • Esame microscopico di strisci. Per questa analisi, le macchie di secrezioni mucose prelevate da un paziente durante un'esacerbazione della rinite allergica vengono colorate con preparati speciali ed esaminate al microscopio..
  • Test per immunoglobuline allergene-specifiche (IgE). Un esame del sangue per aumentare il livello di immunoglobuline di classe E quando esposto a varie sospette sostanze allergeniche.
  • Metodo di analisi provocatoria (usato raramente). Al paziente viene somministrata una piccola quantità di sostanza che potrebbe potenzialmente causare una reazione allergica. Se il risultato è negativo, la dose viene gradualmente aumentata. Tale studio viene utilizzato solo in condizioni stazionarie..

complicazioni

Se la malattia non viene curata, la rinite allergica di solito passa attraverso lo stadio del cambiamento, nel tempo, l'allergia passa dal naso e dagli occhi al tratto respiratorio inferiore, che porta all'asma bronchiale allergico. Di conseguenza, il polline allergico causerà mancanza di respiro..

Inoltre, la febbre da fieno può causare molte altre complicazioni, come:

  • asma;
  • prurito della mucosa della bocca, della gola, dell'orecchio;
  • angina;
  • tosse;
  • reazioni allergiche cutanee (ad es. arrossamento, gonfiore);
  • problemi di concentrazione;
  • disturbi del sonno;
  • violazione dell'olfatto, del gusto e dell'udito;
  • apatia generale.

La principale complicazione di questa malattia è l'asma (attacchi di asma). Le persone allergiche al polline hanno un rischio significativamente più elevato di sviluppare l'asma rispetto alle persone che non sono allergiche: nell'80% dei casi, l'asma è preceduta da un'allergia. Tuttavia, il trattamento precoce per la rinite allergica riduce il rischio di asma..

Come trattare la rinite allergica negli adulti?

Al fine di curare la rinite allergica, è prima necessario stabilire e confermare una diagnosi accurata, nonché identificare un elenco di sostanze irritanti ovvie e potenziali: gli allergeni. In futuro, il trattamento verrà effettuato allo scopo di risolvere tre problemi:

  • rimozione dell'infiammazione allergica e gonfiore della mucosa nasale;
  • eliminazione della reazione all'influenza degli allergeni (terapia specifica per allergeni);
  • organizzazione della vita ipoallergenica, minimizzazione del contatto con irritante.

Nutrizione e stile di vita

Se è già emersa una domanda per il trattamento della rinite allergica, la prima cosa che dovrai cambiare è il tuo solito stile di vita. Di grande importanza per qualsiasi malattia allergica è il problema della riduzione del contatto con sostanze irritanti:

  • quando vengono rilevati segni di una reazione negativa al cibo, è necessario seguire rigorosamente una dieta ed eliminare completamente quei prodotti per i quali vengono rilevate allergie;
  • se si verifica una reazione al polline delle piante, si consiglia di evitare qualsiasi contatto con l'allergene durante la stagione di fioritura (camminare nella natura, viaggiare fuori città). Nel periodo di esacerbazione, tornando a casa dalla strada, devi cambiare immediatamente i vestiti, fare una doccia, sciacquarti il ​​naso con una soluzione isotonica. Questo viene fatto al fine di ridurre la durata del contatto con il polline che potrebbe essere portato in casa sui vestiti, sul corpo e sui capelli di una persona;
  • se viene stabilita una reazione allergica alla polvere domestica, è necessario eseguire regolarmente la pulizia a umido nella stanza. Si raccomanda inoltre di organizzare una vita ipoallergenica: l'assenza di tappeti, tende in tessuto pesante e cuscini in piuma, la rimozione di tutti i tipi di collettori di polveri. È necessario utilizzare coperture speciali per mobili imbottiti e un detergente per letto, acaricida (antiacaro);
  • È utile utilizzare i depuratori d'aria domestici sia per le allergie ai pollini che per le reazioni alla polvere domestica.

Questi metodi sono particolarmente rilevanti nei casi in cui è necessario trattare la rinite allergica durante la gravidanza. In questo caso, è necessario prendere tutte le misure possibili per organizzare uno stile di vita sano, una corretta alimentazione e una vita ipoallergenica..

Questa serie di misure ridurrà la necessità di droghe chimiche..

Terapia farmacologica

I medicinali progettati per trattare la rinite allergica sono progettati principalmente per alleviare la reazione allergica e rimuovere i sintomi gravi della malattia. Molto spesso si tratta di antistaminici generali in compresse o in forma di goccia..

Sono presi come prescritto dal medico, di solito una volta al giorno, per un lungo periodo (da 1 mese). Tra questi fondi, i farmaci di seconda generazione si sono dimostrati efficaci:

  • cetirizina;
  • Claritin;
  • Zodak.
  • e il terzo (Erius, Zirtek).

Hanno un minimo di effetti collaterali rispetto ai farmaci allergici di prima generazione (Suprastin). Con una forma abbastanza lieve della malattia, un farmaco da questo elenco è sufficiente per eliminare completamente i sintomi.

Nel trattamento della rinite allergica in pazienti con uno stadio più grave della malattia, insieme all'uso di compresse, i medici prescrivono farmaci antinfiammatori locali.

Di solito sono uno spray nasale e variano in composizione e principio di azione del principio attivo. Sono ampiamente noti quelli basati sui derivati ​​del sodio del cromoglicato. Questi sono farmaci come:

Tali medicinali sono usati solo come indicato da un medico. Di solito sono prescritti per gravità della malattia da lieve a moderata..

La rinite allergica negli adulti a volte è preferibile essere trattata con farmaci locali di questo particolare gruppo in modo che gli effetti sistemici di un antistaminico generale non si sviluppino..

Per i sintomi gravi della rinite allergica, vengono utilizzati farmaci ormonali più gravi per sopprimere la reazione infiammatoria: corticosteroidi nasali, che sono disponibili anche sotto forma di spray. Questi includono farmaci come:

Sebbene i corticosteroidi topici siano generalmente ben tollerati e abbiano pochi effetti collaterali, in nessun caso dovresti assumere questi farmaci senza prescrizione medica. È consentito solo il trattamento negli adulti; nei bambini più piccoli, questi fondi sono raramente prescritti.

Preparati a base di soluzione isotonica o acqua di mare:

È completamente innocuo e progettato per il lavaggio delicato e la pulizia dei passaggi nasali di allergeni e muco lì accumulati.

Attenzione. Non è categoricamente raccomandato nel trattamento della rinite allergica che l'uso a lungo termine dei farmaci vasocostrittori popolari - Naphthyzinum, Xymelin. Non risolvono il problema, ma asciugano invece la mucosa infiammata del naso e, con un uso regolare, causano lo sviluppo di rinite da farmaco.

Prima di trattare una rinite allergica, vale la pena provare i farmaci profilattici, ad esempio Nazaval e Prevalin. Si tratta di spray protettivi a base di cellulosa o oli e argilla, che hanno un effetto avvolgente. Aiutano a isolare la mucosa nasale dall'irritante, cioè impediscono l'ingresso di un allergene ad esso..

L'uso di tali agenti è consigliabile solo in uno stato senza esacerbazione: non ha senso applicarli a una mucosa irritata durante un attacco di allergia.

Immunoterapia specifica per allergeni (ASIT)

Un gruppo separato di farmaci è progettato per prevenire lo sviluppo di una reazione negativa ad un allergene..

L'immunoterapia allergenica specifica (ASIT) è un metodo di trattamento relativamente nuovo. Il metodo si basa su una graduale diminuzione della sensibilità del corpo a un allergene attraverso un graduale "abituarsi". Questa terapia lunga e complicata, eseguita durante il periodo di remissione, ti consente di prepararti per la stagione di esacerbazione della febbre da fieno e di ottenere una diminuzione o una completa mancanza di reazione allo stimolo.

Per ottenere una remissione stabile, possono essere necessari 3-4 cicli di terapia..

Trattamento della rinite allergica con rimedi popolari

Cercare di curare una rinite allergica con la medicina alternativa è accettabile solo quando la malattia è lieve e non è entrata in una fase cronica.

Bisogna fare attenzione e ricordare che molte piante stesse possono essere allergeni abbastanza forti..

Per scoprire come il corpo reagisce a uno specifico rimedio a base di erbe, devi provare a usarlo per diversi giorni in una quantità minima.

Se la reazione del corpo è normale, il trattamento con rimedi popolari può essere effettuato a lungo termine. Ecco alcune ricette popolari:

  • Decotto di radici di lampone. Versare 100 grammi di materia prima secca con 1 litro di acqua, far bollire per mezz'ora, raffreddare e filtrare. Prendi questo decotto in un quarto di tazza tre volte al giorno, prima dei pasti. Il corso del trattamento è di 14 giorni.
  • Decotto di elecampane. 2 cucchiaini di radici di elecampane secche e schiacciate versare 200 ml di acqua, far bollire per 10 minuti. Filtrare, prendere mezza tazza 2 volte al giorno. Il corso di prendere il brodo - 14 giorni.
  • Gocce nel naso dal succo di aloe. Spremere il succo da una foglia fresca di aloe, instillare 2 gocce in ciascuna narice 2 volte al giorno. Il succo può essere conservato in contenitori ermeticamente chiusi in frigorifero per 1 settimana.
  • Mix di limone e rafano. Mescolare i componenti frantumati in parti uguali. Se lo si desidera, è possibile aggiungere un po 'di miele (con fiducia in assenza di una reazione allergica). Prendi 1 cucchiaino due volte al giorno, mezz'ora prima dei pasti.

Prevenzione e raccomandazioni

I sintomi di una rinite allergica sono molto spiacevoli ed è abbastanza difficile curare completamente questa malattia. I medici raccomandano che le persone a rischio per la prevenzione delle manifestazioni allergiche aderiscano alle seguenti regole:

  • utilizzare filtri e depuratori d'aria interni;
  • eseguire regolarmente la pulizia a umido, eliminare gli accumulatori di polvere domestica (tappeti, grandi giocattoli morbidi, cuscini di piume e piume);
  • evitare l'esposizione prolungata all'aria aggressiva (fumo di tabacco, odori pungenti chimici, polvere e fuliggine);
  • durante la stagione di fioritura delle piante allergene, se possibile, rimanere in casa o andare in un'altra zona climatica;
  • osservare i principi di una corretta alimentazione e una dieta ipoallergenica;
  • con la minima tendenza alle allergie, dovresti rifiutare di tenere gli animali in casa.

Particolarmente rilevante è l'argomento della prevenzione di una malattia come la rinite allergica durante la gravidanza. Dopo tutto, esiste il rischio di sviluppare la malattia, non solo per la madre, ma anche per il nascituro. L'uso di farmaci come Prevalin o Nazaval è un modo sicuro per prevenire lo sviluppo della malattia..

previsione

La prognosi a lungo termine della rinite allergica è positiva, poiché in molti casi la febbre da fieno viene gestita con successo minimizzando l'esposizione agli allergeni e il trattamento con uno o più farmaci.

Tuttavia, quando le persone con rinite allergica hanno altri disturbi coesistenti, come l'asma, la malattia è molto più grave, poiché in rari casi è stato osservato un esito fatale.

Sebbene la condizione non sia considerata grave (se non c'è asma), provoca molto disagio, interferisce con la normale vita quotidiana del paziente.

Conclusione

Non esiste un modo semplice e rapido per curare la rinite allergica nelle persone soggette ad allergie. Cosa fare in ogni caso, solo un medico qualificato dirà.

Per sbarazzarsi completamente della malattia, dovrai sottoporsi a una diagnosi complessa e un lungo ciclo di trattamento. In futuro, sarà necessario evitare il contatto con allergeni e aderire a un intero insieme di regole.

A volte il trasferimento in un'altra zona climatica aiuta radicalmente a risolvere questo problema..