Bronchite allergica

Allergeni

La bronchite allergica (allergosi ​​respiratoria, bronchite asmatica) è un'infiammazione dei bronchi di grande e medio diametro causata dall'esposizione agli allergeni e manifestata da edema e ipersecrezione della mucosa.

La malattia differisce dall'asma bronchiale in quanto non vi sono attacchi pronunciati di soffocamento. Ma, nonostante ciò, i pneumologi e gli allergologi considerano la bronchite allergica negli adulti e nei bambini come uno stato di predastma.

Molto spesso, la malattia si osserva in bambini di età inferiore ai 9-12 anni con una storia di storia allergica (rinite allergica, diatesi allergica, neurodermite, dermatite essudativa).

Cause e fattori di rischio

Gli allergeni che provocano lo sviluppo di bronchite allergica possono essere sia agenti infettivi (microbi, virus, funghi) sia agenti non infettivi che entrano nel paziente attraverso il sistema respiratorio o attraverso il tratto gastrointestinale.

Gli allergeni non infettivi più comuni sono:

  • ingredienti alimentari, in particolare stabilizzanti e conservanti;
  • peli di animali e peli;
  • lanugine;
  • polline di piante;
  • polvere domestica;
  • alimenti per animali industriali.

Nei bambini, la bronchite allergica può svilupparsi a causa di allergie ai vaccini o ai farmaci.

Spesso la causa della malattia è la sensibilizzazione polivalente (maggiore sensibilità del corpo a più sostanze contemporaneamente).

Vengono spesso rilevati casi familiari di bronchite allergica, che indica una predisposizione ereditaria alla malattia.

Un fattore infettivo che provoca lo sviluppo di bronchite allergica nella maggior parte dei casi è lo stafilococco. È lui che viene spesso seminato dall'espettorato e anche gli anticorpi a questo microrganismo si trovano nel sangue nei pazienti che soffrono di questa patologia.

In molti casi, la bronchite allergica si sviluppa dopo bronchite acuta, tracheite, laringite, morbillo, pertosse, polmonite, SARS e influenza. In alcuni pazienti, la malattia si sviluppa sullo sfondo della malattia da reflusso gastroesofageo.

Nel meccanismo patologico dello sviluppo della bronchite allergica, il ruolo principale appartiene all'aumentata reattività (sensibilità) della mucosa bronchiale agli effetti di alcuni allergeni. I siti di reazione tra l'allergene e gli anticorpi sono bronchi grandi e medi. I bronchioli non sono coinvolti nel processo patologico, motivo per cui con la bronchite allergica non ci sono attacchi di asma pronunciati.

Forme della malattia

A seconda del tipo di reazione immunopatologica alla base dello sviluppo della malattia, viene isolata una forma infettiva allergica, atopica e mista di bronchite allergica.

La bronchite allergica differisce dall'asma bronchiale in quanto non vi sono attacchi di asma pronunciati.

La forma atopica della malattia si basa su una reazione allergica di tipo I (reazione allergica mediata da IgE, ipersensibilità immediata). Una forma allergica infettiva si sviluppa a seguito di un'ipersensibilità di tipo ritardato (reazione allergica di tipo IV, reazione mediata dalle cellule). Le reazioni allergiche di tipo I e IV sono coinvolte nel meccanismo patologico della formazione di una forma mista di bronchite allergica.

Sintomi di bronchite allergica

La bronchite allergica è di natura cronica con periodi alternati di esacerbazioni e remissioni. L'esacerbazione della malattia inizia con un attacco di tosse, provocato dal pianto, dalla risata o dallo sforzo fisico. Spesso, questo precursore è preceduto da sintomi di precursori, tra cui lieve malessere, mal di gola, rinite sierosa, congestione nasale.

Con un'esacerbazione della bronchite allergica, la temperatura corporea nella maggior parte dei pazienti rimane nell'intervallo normale, ma a volte aumenta a valori subfebrilici (non superiori a 38 ° C). Nelle prime ore della malattia, la tosse è secca, quindi si bagna.

Altri sintomi di bronchite allergica sono:

  • respiro sibilante forzato espirazione rumorosa;
  • dispnea espiratoria;
  • respiro affannoso.

Alla fine dell'attacco, l'espettorato del paziente lascia, seguito da un significativo sollievo.

L'esacerbazione della bronchite allergica dura da alcune ore a diverse settimane. Se la malattia si basa su un'allergia agli agenti non infettivi, l'eliminazione del contatto con loro (cambio di residenza, cambio di stagione, cambiamento della natura del cibo) porta a una rapida cessazione della tosse.

Abbastanza spesso, l'esacerbazione della bronchite allergica è combinata con manifestazioni sistemiche di una reazione allergica (edema di Quincke, shock anafilattico).

La bronchite allergica è spesso combinata con altre manifestazioni di allergie (dermatite atopica, dermatite atopica, febbre da fieno, rinite allergica). Con un lungo decorso della malattia, in alcuni pazienti si verificano disturbi vegetativi e neurologici (sudorazione eccessiva, letargia, irritabilità).

Diagnostica

La diagnosi di bronchite allergica è piuttosto complicata e richiede un'analisi dell'anamnesi, i risultati degli esami fisici e una serie di esami strumentali del paziente e la diagnosi allergica. Se si sospetta una bronchite allergica, il paziente deve essere consultato da un allergologo-immunologo e pneumologo.

All'esame, il torace è un volume normale. Durante la percussione viene determinato un suono incasinato sopra i polmoni. Il quadro auscultatorio con esacerbazione della bronchite allergica è caratterizzato dalla presenza di rantoli rantoli secchi e umidi di diverse dimensioni.

Sulle radiografie dei polmoni si osserva un aumento del pattern radicale, un ispessimento del pattern polmonare nella regione mediale e uno scarico nelle regioni laterali. Questi cambiamenti sono classificati come enfisema latente..

Con la broncoscopia, il quadro osservato è determinato dalla presenza o assenza nel meccanismo patologico dello sviluppo della malattia di una componente infettiva e infiammatoria e può variare entro ampi limiti, a partire da una membrana mucosa praticamente invariata e termina con segni endoscopici di endobronchite purulenta.

Negli esami del sangue in pazienti con bronchite allergica, eosinofilia, diminuzione del titolo del complemento, viene rilevato un aumento del livello di istamina, immunoglobuline di classe A ed E.

Per stabilire la causa della bronchite allergica, viene eseguita la stadiazione dei campioni di pelle di scarificazione, viene eseguita la coltura batterica dell'espettorato o dell'acqua di scarico bronchiale.

Per valutare il decorso della bronchite allergica, è necessario studiare la funzione della respirazione esterna (spirometria, pneumotachografia, pletismografia, analisi dei gas della respirazione esterna, picco di portata).

Trattamento di bronchite allergica

Il trattamento della bronchite allergica è complesso. Il regime di trattamento è sviluppato individualmente per ciascun paziente. Se viene stabilito un allergene, condurre una iposensibilizzazione specifica lunga, per almeno due anni. Il metodo consiste nell'iniettare il paziente con un allergene in diluizioni appropriate. L'ipersensibilità specifica riduce significativamente il rischio di trasformazione della malattia in asma bronchiale, aumentando la resistenza del corpo agli effetti di questo allergene.

Al fine di desensibilizzazione non specifica del corpo del paziente, vengono prescritte iniezioni di istoglobulina.

Per ridurre la gravità delle reazioni allergiche, vengono utilizzati antistaminici. Con la bronchite allergica infettiva, gli antibiotici possono essere prescritti al momento dell'esacerbazione. Inoltre, vitamine, mucolitici, antispasmodici e broncodilatatori sono inclusi nella complessa terapia della malattia..

Per ripristinare l'equilibrio ionico locale, ridurre la viscosità dell'espettorato e migliorare i processi trofici nella mucosa dei bronchi, vengono utilizzate inalazioni di alcali e cloruro di sodio, viene utilizzata la terapia con nebulizzatore. Le procedure fisioterapiche (elettroagopuntura, agopuntura, terapia fisica, nuoto terapeutico, doccia di Charcot, massaggio alle percussioni toraciche, massaggio toracico generale o locale, UVD, elettroforesi farmacologica) hanno un buon effetto sulla bronchite allergica..

Durante il periodo di remissione della bronchite allergica, ai pazienti viene raccomandato un trattamento spa.

Nei bambini, la bronchite allergica può svilupparsi a causa di allergie ai vaccini o ai farmaci.

Possibili conseguenze e complicazioni

Con frequenti esacerbazioni di bronchite allergica, il rischio di sviluppare l'asma bronchiale è elevato.

Una esacerbazione di lunga durata porta alla formazione di una forma cronica di bronchite allergica e può anche causare una serie di complicazioni:

Abbastanza spesso, l'esacerbazione della bronchite allergica è combinata con manifestazioni sistemiche di una reazione allergica (edema di Quincke, shock anafilattico).

previsione

In generale, la prognosi per la vita con bronchite allergica è favorevole. Tuttavia, nel 25-30% dei pazienti, la malattia si trasforma nel tempo in asma bronchiale.

Prevenzione

Per prevenire lo sviluppo di bronchite allergica e l'insorgenza delle sue esacerbazioni, è necessario:

  • aderire a una dieta ipoallergenica. Gli alimenti che provocano lo sviluppo di allergie sono esclusi dalla dieta (agrumi, cioccolato, miele, carne affumicata, latte, ecc.);
  • combattere la polvere domestica, uno degli allergeni più potenti. A tale scopo, è necessario: effettuare quotidianamente la pulizia a umido nella stanza, sostituire i cuscini e i materassi in piuma e piumino con quelli anallergici, eliminare tappeti, peluche, tende pesanti e altri oggetti sui quali si deposita polvere in grandi quantità;
  • osservare il regime idrico. Bere molti liquidi aiuta a diluire l'espettorato e facilita la rimozione dai bronchi. È meglio bere tisane, acque minerali alcaline;
  • smettere di fumare. Il tabacco in sé non è un allergene, ma il fumo di tabacco è irritante per le mucose del tratto respiratorio, aumentando la sua sensibilità ad altri agenti aggressivi..

Con un'esacerbazione delle allergie stagionali, si raccomanda al paziente di uscire il più raramente possibile. All'interno, tenere le finestre chiuse, pulizia giornaliera bagnata. Quando si utilizza il condizionatore d'aria, è necessario dotarlo di uno speciale filtro che intrappola e intrappola le particelle di polvere e altri allergeni.

Video da YouTube sull'argomento dell'articolo:

Istruzione: laureata presso l'Istituto medico statale di Tashkent con una laurea in cure mediche nel 1991. Ripetutamente ha seguito corsi di formazione avanzata.

Esperienza lavorativa: anestesista-rianimatore del complesso di maternità della città, rianimatore del dipartimento di emodialisi.

Le informazioni sono compilate e fornite solo a scopo informativo. Consulta il tuo medico al primo segno di malattia. L'automedicazione è pericolosa per la salute.!

La malattia più rara è la malattia di Kuru. Solo i rappresentanti della tribù Fore in Nuova Guinea sono malati di lei. Il paziente sta morendo dalle risate. Si ritiene che la causa della malattia stia mangiando il cervello umano..

La maggior parte delle donne è in grado di trarre più piacere dal contemplare il proprio bel corpo allo specchio che dal sesso. Quindi le donne lottano per l'armonia.

Il fegato è l'organo più pesante del nostro corpo. Il suo peso medio è di 1,5 kg.

Il primo vibratore è stato inventato nel 19 ° secolo. Lavorava su un motore a vapore e aveva lo scopo di curare l'isteria femminile.

La temperatura corporea più alta è stata registrata a Willie Jones (USA), che è stato ricoverato in ospedale con una temperatura di 46,5 ° C.

Il peso del cervello umano è circa il 2% del peso corporeo totale, ma consuma circa il 20% dell'ossigeno che entra nel sangue. Questo fatto rende il cervello umano estremamente suscettibile ai danni causati dalla mancanza di ossigeno..

Secondo la ricerca dell'OMS, una conversazione di mezz'ora al giorno su un telefono cellulare aumenta la probabilità di sviluppare un tumore al cervello del 40%.

Molte droghe furono inizialmente commercializzate come droghe. L'eroina, ad esempio, era inizialmente commercializzata come medicina per la tosse. E la cocaina è stata raccomandata dai medici come anestesia e come mezzo per aumentare la resistenza..

Quando gli innamorati si baciano, ognuno di loro perde 6,4 kcal al minuto, ma allo stesso tempo si scambiano quasi 300 tipi di batteri diversi.

Il farmaco per la tosse "Terpincode" è uno dei leader nelle vendite, per niente a causa delle sue proprietà medicinali.

Ci sono sindromi mediche molto interessanti, come l'ingestione ossessiva di oggetti. Sono stati trovati 2.500 oggetti estranei nello stomaco di un paziente affetto da questa mania.

Il noto farmaco "Viagra" è stato originariamente sviluppato per il trattamento dell'ipertensione arteriosa.

Scienziati americani hanno condotto esperimenti sui topi e hanno concluso che il succo di anguria impedisce lo sviluppo dell'aterosclerosi dei vasi sanguigni. Un gruppo di topi ha bevuto acqua naturale e il secondo un succo di anguria. Di conseguenza, i vasi del secondo gruppo erano privi di placche di colesterolo.

Se cadi da un asino, hai maggiori probabilità di rotolare il collo che se cadi da un cavallo. Basta non provare a confutare questa affermazione..

Secondo le statistiche, il lunedì il rischio di lesioni alla schiena aumenta del 25% e il rischio di infarto del 33%. stai attento.

L'anno è iniziato e abbiamo iniziato a pensare alle vacanze estive. Dove andare? Cosa portare con te? È necessario mettersi in forma per la stagione balneare? Ovviamente è. Anche.

Bronchite allergica: sintomi, cause, trattamento

La bronchite allergica è una malattia in cui si verificano infiammazione e gonfiore dei bronchi nei polmoni a seguito dell'esposizione a vari tipi di stimoli su una persona che soffre di una grave allergia.

Mentre i sintomi della bronchite, come il respiro sibilante e la mancanza di respiro sono simili ai sintomi dell'asma, ci sono alcune importanti differenze tra queste condizioni. La bronchite allergica si verifica spesso a seguito di allergie stagionali, e quindi questa condizione è spesso di natura a breve termine. Un medico può distinguere la bronchite allergica dalla bronchite ordinaria esaminando il paziente e identificando una reazione allergica a qualsiasi sostanza.

Cos'è la bronchite non allergica

La bronchite acuta è un'infiammazione dei bronchi, che in connessione con questo rigonfiamento e stretto. La causa più comune di bronchite acuta è un'infezione virale, che dapprima porta a segni di infezioni virali respiratorie acute, dopo di che passa ai bronchi e provoca sintomi di bronchite, come una tosse produttiva con abbondante espettorato espettorato, respiro sibilante al petto durante la respirazione, perdita di forza, ecc. Acuta la bronchite può durare per 7-10 giorni e la tosse dopo l'eliminazione dell'infezione da parte del corpo può persistere per un altro mese.

Sintomi di bronchite allergica

I sintomi più pronunciati della bronchite allergica sono:

Respiro affannoso

Uno dei principali segni di bronchite allergica è la mancanza di respiro, che di solito peggiora nel tempo. Se hai una bronchite allergica, avvertirai mancanza di respiro durante l'esercizio o altre attività. Man mano che la malattia progredisce, si può verificare mancanza di respiro durante il riposo, nel qual caso può anche indicare malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO) o enfisema polmonare.

Tosse

Il sintomo principale della bronchite allergica è una tosse, che dura ogni giorno per almeno tre mesi. L'intensità della tosse può variare da persona a persona. Quando si tossisce, una certa quantità di espettorato può essere tossita, ma non sempre. Se fumi, questa tosse viene spesso chiamata "tosse del fumatore". Questa tosse secca spesso peggiora durante la notte e spesso porta all'insonnia perché gli attacchi di tosse sono estremamente comuni..

Suoni sibilanti

Un altro sintomo comune di bronchite allergica è la difficoltà a respirare e un suono penetrante durante l'inspirazione e l'espirazione, risultante da un restringimento delle vie aeree (bronchi).

Altri possibili sintomi di bronchite allergica includono:

  • prostrazione
  • dolore al petto
  • gola infiammata
  • gonfiore delle labbra
  • mal di testa
  • colore della pelle grigio blu

Cause di bronchite allergica

La bronchite allergica è causata da vari fattori ambientali e genetici, come:

  • fumo di tabacco
  • polvere
  • inquinamento dell'aria
  • muffa
  • sostanze chimiche
  • peli di animali
  • dieta sbagliata
  • eredità

Diagnosi di bronchite allergica

Se il tuo medico sospetta che tu possa avere una bronchite cronica, ti indirizzerà a un pneumologo, un medico specializzato nel trattamento di malattie dei polmoni e del sistema broncopolmonare. Un pneumologo eseguirà alcune procedure diagnostiche, tra cui una radiografia del torace, una tomografia computerizzata (TC) dei polmoni e dei bronchi e un test di funzionalità polmonare.

Trattamento di bronchite allergica

Se hai una bronchite allergica, il medico può aiutarti a controllare i sintomi con diversi tipi di farmaci, tra cui broncodilatatori, come albuterolo (salbutamolo), corticosteroidi e / o ossigenoterapia..

Se sospetti di avere la bronchite, consulta presto il medico. Verrà effettuato un esame fisico completo per determinare il grado di infezione e potrebbe anche essere necessario eseguire una radiografia del torace, un test di funzionalità polmonare e un pulsossimetria per controllare il livello di ossigeno nel sangue. I campioni di espettorato possono essere controllati per segni di infezione..

Complicanze della bronchite allergica

La bronchite allergica è una malattia cronica che può portare a complicanze come BPCO, grave respiro corto, insufficienza respiratoria e persino morte..

Prevenzione della bronchite allergica

Ci sono diverse cose che puoi fare per aiutare a prevenire un focolaio di bronchite allergica..

  • Lavare la biancheria da letto ogni settimana con detergenti ipoallergenici..
  • Compra un buon aspirapolvere con un sistema di filtraggio HEPA e spesso usalo per pulire la tua casa.
  • Lavare i vostri animali domestici con shampoo ogni settimana per ridurre al minimo la forfora e tenerli lontano dalla vostra camera da letto..
  • Stare lontano dalle aree fumatori..

Trattamento della bronchite allergica a casa

Esistono diversi rimedi domestici naturali che possono essere efficacemente utilizzati nel trattamento della bronchite allergica e, a differenza dei prodotti sintetici della farmacia, non danneggiano il corpo.

  • Unisci mezzo cucchiaino di zenzero, qualsiasi pepe macinato e chiodi di garofano. Mescola la miscela risultante con una piccola quantità di miele in modo da poterla prendere facilmente. Lo zenzero, il pepe e i chiodi di garofano contengono composti che aiutano a ridurre il calore e aumentare l'immunità di una persona che soffre di bronchite.
  • Aggiungi mezzo cucchiaino di curcuma in un bicchiere di latte e bevi questa bevanda tre volte al giorno. Questo rimedio naturale per la bronchite nei bambini è più efficace se assunto a stomaco vuoto..
  • Infondere le foglie di spinaci in acqua e aggiungere un po 'di miele e cloruro di ammonio. Bevi questa tintura come espettorante naturale per alleviare l'espettorato e ridurre il dolore toracico..
  • Mescolare la polvere di mandorle con un bicchiere di succo d'arancia. Bevi questo prodotto ogni sera prima di coricarti..
  • Usa polvere di radice di cicoria secca mescolata con miele. Se assunto tre volte al giorno, questo rimedio tratta in modo più efficace la bronchite cronica.
  • Se soffri di respiro corto o senso di oppressione al petto, può essere utile strofinare il seno con trementina, poiché questo strumento viene utilizzato per varie forme di bronchite.
  • I gargarismi caldi con acqua salata possono anche aiutare ad alleviare l'espettorato e ridurre il gonfiore, facilitando la respirazione con la bronchite allergica.
  • Durante la bronchite, fai un bagno caldo con sale Epsom ogni notte. Fai un bagno caldo con questo sale per almeno 20 minuti. Ciò dovrebbe portare un po 'di sollievo dalla congestione e dalla tosse, che spesso peggiora di notte..
  • L'applicazione di asciugamani caldi e freddi sul torace viene utilizzata per il trattamento della bronchite acuta e cronica. Applicare tre volte asciugamani caldi e alla fine applicare un asciugamano freddo. Questa procedura può essere ripetuta più volte al giorno per alleviare l'espettorato e ridurre il dolore toracico..

Ricapitolare

Il modo migliore per trattare la bronchite allergica è riposarsi a sufficienza. I medici possono prescrivere sciroppi per la tosse per ridurre la quantità di muco che si accumula nei polmoni e corticosteroidi per ridurre l'infiammazione. Tuttavia, ciò ridurrà solo la gravità e l'intensità dei sintomi della malattia. La bronchite allergica può essere completamente eliminata e prevenirne la ricomparsa eliminando la causa di questa malattia. Puoi farlo identificando l'allergene a cui sei allergico. Evitando questo allergene, puoi curare rapidamente questa malattia e prevenirne la ricomparsa.

Questo articolo ti è stato utile? Condividilo con gli altri!

Bronchite allergica ostruttiva: aspetti clinici generali, manifestazioni cliniche, tattiche di trattamento e prognosi

La bronchite allergica ostruttiva è una condizione patologica dovuta all'elevata sensibilità del corpo agli allergeni patogeni. La reazione allergica è accompagnata da tosse spastica, insufficienza respiratoria, principalmente all'espirazione. Il quadro clinico ricorda attacchi di asma bronchiale, bronchite, che richiede una diagnosi differenziale.

Durante un attacco di bronchite allergica ostruttiva, la pervietà del lume bronchiale è compromessa a causa del gonfiore delle mucose, dei disturbi circolatori, che possono provocare insufficienza respiratoria, fino all'asfissia. L'ostruzione bronchiale allergica rappresenta l'11-13% di tutti i casi di reazioni allergiche di varie eziologie.

Le ragioni

Il tipo ostruttivo di sviluppo di reazioni allergiche è dovuto al contatto con allergeni irritanti. A rischio sono i bambini sotto i 12 anni, gli anziani, le persone con una storia allergica gravata. Provocatori di ostruzione bronchiale allergica sono:

  • polline di piante;
  • famiglia, polvere di libro;
  • polvere industriale (carbone, chimica);
  • prodotti chimici domestici, cosmetici, profumi;
  • muffa, funghi;
  • peli di animali domestici;
  • acari della polvere;
  • parassiti.

Il corpo per molti anni può fermare indipendentemente gli attacchi di sensibilizzazione, ma sotto l'influenza di alcuni fattori, il rischio di sviluppare un'ostruzione bronchiale allergica acuta aumenta in modo significativo. Le seguenti condizioni e malattie contribuiscono allo sviluppo di reazioni allergiche per tipo di bronchite:

  • Prematurità;
  • infezione da parte della madre durante la gravidanza;
  • rachitismo, carenza di vitamina D, calcio;
  • riduzione dell'immunità di qualsiasi natura, comprese le patologie autoimmuni;
  • Infezioni respiratorie;
  • malattie infettive e infiammatorie di qualsiasi localizzazione, forma, gravità;
  • caratteristiche di anatomia e anomalie dello sviluppo degli organi respiratori.

Un ruolo importante nello sviluppo della bronchite allergica cronica ostruttiva è giocato dall'eredità, dalla qualità della vita, dalle condizioni ambientali e climatiche della residenza regolare, dalla storia medica.

Nota! Di particolare importanza nello sviluppo dell'ostruzione bronchiale allergenica sono le infezioni virali. Le allergie e le infezioni virali complicano significativamente il decorso della malattia, la prognosi spesso porta a gravi conseguenze.

Classificazione della bronchite allergica ostruttiva

La classificazione dell'ostruzione bronchiale allergica è caratterizzata da due forme principali: acuta e cronica. Nel primo caso, l'attacco si verifica per la prima volta, i sintomi durano non più di 7-10 giorni. In assenza di una terapia adeguata, il processo patologico si sincronizza rapidamente. Il più grande significato clinico è la classificazione per tipo:

  • Atopica. È caratterizzato da un rapido aumento dei sintomi: tosse spastica, raucedine, insufficienza respiratoria. Il principale metodo diagnostico è la broncoscopia. La reazione allergica bronchiale atopica è considerata pericolosa a causa della diffusione dell'edema nella laringe, dello sviluppo dell'asfissia.
  • Tracheobronchite allergica. L'irritazione delle mucose e l'infiammazione coprono i bronchi, la trachea. La condizione porta spesso all'asma bronchiale..
  • Allergobronchite infettiva. La condizione è caratterizzata da manifestazioni sintomatiche cancellate che ricordano l'insorgenza di infezioni respiratorie, bronchite, laringotracheite.

La classificazione comporta la divisione in sottospecie, sottotipi e altri criteri utilizzati in otorinolaringoiatria per identificare la natura del decorso della malattia.

Sintomi di bronchite allergica ostruttiva negli adulti

La prevalenza della bronchite allergenica negli adulti è principalmente dovuta a condizioni di lavoro. Una caratteristica distintiva dell'ostruzione bronchiale allergica è la mancanza di respiro, i crampi riflessi con l'assenza o una quantità insignificante di espettorato. I sintomi possono assomigliare al decorso di molte malattie in otorinolaringoiatria, quindi è importante condurre una diagnosi dettagliata.

Segni acuti

L'ostruzione allergica acuta è accompagnata da manifestazioni catarrali inerenti a qualsiasi malattia di natura allergenica. I sintomi tipici della bronchite allergica acuta sono:

  • rinorrea
  • congiuntivite;
  • eruzioni cutanee come orticaria;
  • tosse spasmodica;
  • ostruzione - tosse con respiro sibilante rumoroso ed espirazione.

La natura della tosse nella forma acuta di allergobronchite si protrae, abbaia, l'attacco spesso si conclude con il vomito. Il sequestro si intensifica sotto l'influenza di aria fredda e secca.

Segni di una forma cronica

La bronchite allergica cronica allergica è caratterizzata da un decorso lieve e lieve. Gli attacchi di tosse durano diversi mesi, si verificano più volte al giorno, di notte. Le caratteristiche principali sono:

  • dolore al petto, dietro lo sterno;
  • resistenza ridotta, prestazioni;
  • cianosi del triangolo nasolabiale, dita;
  • esorto a tossire per convulsioni.

Una differenza caratteristica della tosse con ostruzione bronchiale allergica è la difficoltà di espirazione. Quando il paziente espira, si verifica uno spasmo ancora maggiore dei bronchi, l'attacco si intensifica. L'espettorato è leggermente assente o escreto, la struttura del muco è viscosa.

Sintomi allergici di bronchite ostruttiva nei bambini

Le manifestazioni di bronchite allergica ostruttiva nei bambini sono molto più luminose, le convulsioni sono più difficili. Con ARVI e raffreddori, il decorso dell'allergobronchite è complicato, accompagnato da intossicazione acuta. I principali sintomi di una forma infantile della malattia sono:

  • cianosi del triangolo nasolabiale e delle dita;
  • tosse improduttiva, spesso con conseguente vomito;
  • dolore al petto;
  • difficoltà a espirare.

Nei bambini in età prescolare, sullo sfondo di un attacco, si sviluppa ansia, malumore, panico. Se l'ostruzione bronchiale allergica non è complicata da infezioni respiratorie, non c'è temperatura.

Nota! I segni compaiono immediatamente dopo il contatto con un allergene e talvolta non è possibile stabilire la causa dell'allergobronchite a causa della sensibilizzazione del corpo a microrganismi patogeni, virus, funghi.

Diagnosi di bronchite allergica ostruttiva

La diagnosi è di grande importanza clinica, poiché aiuta a determinare la vera causa di ostruzione, tosse, cianosi e altri sintomi. La diagnosi iniziale basata solo su lamentele, esame, auscultazione dei polmoni e frequenza cardiaca è difficile, poiché le manifestazioni sintomatiche sono caratteristiche di molte malattie. La base degli studi diagnostici sono i seguenti studi:

  • analisi di sangue, urina, feci come diagnosi differenziale;
  • studio dell'acqua di lavaggio dallo spazio bronchiale;
  • esame del sangue per immunoglobuline, gas;
  • esame del sangue per allergeni;
  • esame dell'espettorato per coltura batterica.

Oltre al laboratorio, vengono effettuati numerosi studi strumentali, tra cui la broncoscopia, lo studio della funzione respiratoria mediante flussometria di picco, spirometria, raggi X (anche con un mezzo di contrasto). L'aggiunta di un'infezione respiratoria complica la diagnosi, perché emergono i segni della malattia di base.

Analisi dei dati funzionali

L'analisi dei dati funzionali è prescritta al fine di determinare l'allergene patogeno, che attiva il meccanismo del processo patologico. I test più comuni sono i test delle allergie cutanee. Materiale di ricerca - Sangue venoso.

Grazie all'analisi dei dati funzionali, è possibile valutare la gravità dell'ostruzione bronchiale allergica, la reversibilità della malattia. Assicurati di determinare il livello di ventilazione polmonare per possibili violazioni.

Esame radiografico

La radiografia nella bronchite allergica ostruttiva è un metodo specifico di diagnosi differenziale. L'immagine dell'immagine risultante sull'allergobronchite non è specifica e variabile. Grazie ai raggi X, è possibile escludere polmonite focale, tubercolosi, bronchiectasie, fibrosi cistica, patologia polmonare congenita, sindrome di aspirazione, asma bronchiale.

broncoscopia

La broncoscopia per la bronchite allergica ostruttiva è uno dei metodi di ricerca efficaci che consente di esaminare le mucose della faringe, le strutture interne dell'albero bronchiale dall'interno. Il metodo non viene utilizzato per diagnosticare l'asma, poiché il quadro endoscopico è estremamente non specifico. Il medico nota un significativo allentamento delle mucose, eterogeneità dell'epitelio.

La broncoscopia è prescritta in casi dubbi e complessi, per la differenziazione di malattie del sistema broncopolmonare, polipi, corpi estranei, bronchite di eziologia sconosciuta.

Trattamento per bronchite allergica ostruttiva

L'obiettivo del trattamento è alleviare le manifestazioni sintomatiche, eliminare gli allergeni irritanti, rimuovere il muco e l'espettorato stagnanti dal tratto respiratorio inferiore. Il trattamento include la profilassi a lungo termine dopo il recupero - conformità a tutte le raccomandazioni mediche.

Pronto soccorso per la bronchite ostruttiva allergica

Nella tosse spastica acuta - il sintomo principale di un attacco di allergobronchite - è importante aiutare il paziente a far fronte alle condizioni patologiche in tempo per evitare complicazioni. È particolarmente importante aiutare un bambino che non è in grado di controllare l'attacco. Con la comparsa di tosse acuta su uno sfondo di ostruzione bronchiale, viene mostrato:

  • Chiama un'ambulanza;
  • fornire accesso all'aria aperta alla stanza;
  • rimuovere il paziente dal calore all'ombra, la stanza;
  • slacciare o rimuovere gli indumenti nella zona del torace.

Quando si fornisce il primo soccorso, è importante monitorare le condizioni del paziente, monitorare la respirazione, la coscienza, il polso. Se la diagnosi è stata confermata in precedenza, allora molto probabilmente il paziente ha con sé antistaminici e un inalatore con farmaci broncodilatatori a casa. Il bambino ha bisogno di essere rassicurato, poiché un forte grido di paura rafforza solo il restringimento della laringe, lume bronchiale.

Se l'armadietto dei medicinali a casa ha antistaminici, è necessario somministrare al paziente 1 compressa. La compressa da 1 bambino viene pre-frantumata in un mortaio, diluita con acqua e lasciata bere. Bere e gargarismi è possibile se la funzione respiratoria non è compromessa. All'arrivo dell'ambulanza, è necessario dire al medico quali farmaci sono stati somministrati nella fase pre-medica.

Farmaci per la terapia

Il trattamento della bronchite ostruttiva allergica acuta è complesso, lungo. Innanzitutto, un attacco acuto e un'irritazione vengono fermati, quindi vengono prescritti fondi per il sollievo dei sintomi generali. La terapia farmacologica include la nomina dei seguenti farmaci:

  • antistaminici per fermare gli effetti aggressivi degli allergeni (Suprastin, Zodak, Zirtek, Fenistil);
  • mucolitico per diluire l'espettorato e facilitarne l'evacuazione successiva (ACC, Bromexina, Lazolvan, Ambroxol);
  • agenti ormonali per ridurre il gonfiore (prednisone, idrocortisone);
  • enterosorbenti per accelerare l'escrezione di mezzi patogeni (Polysorb, Enterosgel, carbone attivo);
  • broncodilatatori per allargare i lumi dei bronchi (Berodual, Teofillina, Eufillina).

I farmaci sono prescritti in base al dosaggio dell'età, testimonianza del medico. La storia clinica e la vita del paziente sono necessariamente prese in considerazione. Alcuni farmaci vengono inalati, per via endovenosa o intramuscolare. L'infezione respiratoria richiede una terapia sintomatica.

Metodi popolari

È consigliabile un trattamento alternativo nella forma cronica della malattia, per allungare la remissione, migliorare le condizioni generali. Per migliorare le condizioni del paziente utilizzando i seguenti strumenti popolari:

  • 2 cucchiai radice di liquirizia, 1 cucchiaino semi di aneto, un pizzico di foglie essiccate di calendula versare 1 litro di acqua bollente, portare a fuoco basso per 15-20 minuti, insistere per raffreddare, filtrare e bere 1/4 tazza di brodo prima di mangiare.
  • Bollire le bacche di viburno senza zucchero, aggiungere un po 'di miele, sciroppo d'acero, decotto di trifoglio, camomilla e salvia al brodo caldo. Una tale composizione viene bevuta al posto del normale tè, sciacquata in bocca, in gola. Il prodotto ha un effetto antisettico naturale, espettorante, immunomodulante, diuretico..
  • In proporzioni uguali, un pizzico di farfara, viole del pensiero, la radice del marshmallow, il trifoglio viene mescolato in un pizzico, prendere 2 cucchiai. cucchiai di materie prime, versare 1 litro di acqua bollente, insistere per 30 minuti, filtrare e bere 100 ml al giorno.
  • 1 cucchiaio. cucchiaio di foglie di mirtillo rosso, 2 gocce di olio dell'albero del tè, 1 cucchiaino propoli versare 500 ml di acqua bollente, insistere, filtrare e bere durante il giorno.

Inoltre, puoi respirare gli eteri dell'albero del tè, la canfora. A causa degli effetti del mentolo, lo spasmo diminuisce, la tosse passa, le mucose dei bronchi si ammorbidiscono. È importante utilizzare ricette alternative, osservando le precauzioni, eliminando il rischio di reazioni allergiche secondarie. Qualsiasi uso di ricette dal "petto della nonna" dovrebbe essere giustificato dal buon senso.

Fisioterapia

Un altro metodo di trattamento conservativo è la fisioterapia, che migliora l'effetto dei farmaci, previene lo sviluppo di nuovi attacchi in assenza di contatto con allergeni. Metodi di trattamento efficaci includono alogena (grotta di sale), esercizi di respirazione, radiazione ultravioletta, riscaldamento UHF, terapia ipossica.

Terapia dietetica

Parte della terapia complessa è la dieta. La dieta e la dieta dei pazienti per la bronchite ostruttiva dovrebbero includere piatti semiliquidi e liquidi per ridurre l'effetto aggressivo sull'esofago. Il cibo secco e grossolano contribuisce all'irritazione dell'esofago, al restringimento dei bronchi, alla tosse spastica.

Gli alimenti aggressivi sono esclusi dal recupero: spezie, carni affumicate, condimenti, sottaceti. La dieta include anche la limitazione degli alimenti allergenici: bacche rosse, frutta, miele e propoli, agrumi. Alle persone con una storia allergica complicata viene mostrata la conservazione a lungo termine della dieta terapeutica.

Complicanze della bronchite ostruttiva allergica

Le complicazioni sorgono in assenza di una terapia adeguata e tempestiva, se le raccomandazioni del medico non vengono seguite. Le complicanze sono più inclini a bambini piccoli, anziani, persone con una storia allergica complicata. Le complicanze comuni dell'allergobronchite sono:

  • polmonite;
  • Edema di Quincke, anafilassi;
  • sindrome ipossica;
  • adenoidi.

Le convulsioni lievi possono essere fatali a causa dell'asfissia nelle convulsioni acute e nel vomito, nell'apnea notturna e nell'insufficienza respiratoria. I disturbi neurologici si formano nella fase della fame acuta o prolungata di ossigeno.

Caratteristiche durante la gravidanza

Il periodo di gravidanza è caratterizzato da una naturale diminuzione dell'immunità, necessaria per preservare l'uovo fetale e la sua successiva normale crescita. Le reazioni allergiche complicate dall'ostruzione bronchiale richiedono un trattamento immediato per le donne durante la gravidanza. Crampi prolungati, tosse e mancanza di respiro influenzano maggiormente lo sviluppo del feto, portando alle seguenti complicazioni:

  • parto prematuro dovuto a tosse persistente, crampi ai muscoli uterini lisci;
  • mancata gravidanza a causa di ipossia acuta nel decorso cronico dell'ostruzione bronchiale allergica;
  • emorragia.

Nelle fasi successive della gravidanza, il disagio derivante da una tosse soffocante costante, che si manifesta in perdita di urina, dolore dietro lo sterno, dolore alla parte inferiore dell'addome, è significativamente aumentato..

Prevenzione e prognosi

Le misure preventive sono associate all'osservanza del regime protettivo, all'uso di antistaminici. Il temperamento, le passeggiate quotidiane all'aria aperta, il normale ambiente psico-emotivo e l'ambiente di sviluppo di un bambino, una dieta equilibrata e l'assunzione di vitamine possono ridurre il rischio di attacchi ripetuti. Tutto ciò aiuta a sopportare attacchi allergo-bronchiali senza molti danni alla salute..

La prognosi per allergobronchite è generalmente favorevole, soggetta a tutte le raccomandazioni mediche, la condizione patologica risponde bene al trattamento. L'allergobronchite cronica nella prima infanzia è più difficile da curare, la prognosi è complicata da varie malattie del tratto respiratorio. Sullo sfondo di una comune infezione virale, l'aggiunta di bronchite allergica complica notevolmente il decorso, portando a una serie di conseguenze negative, fino al soffocamento e all'edema generalizzato.

Bronchite allergica

Questo tipo di bronchite è causata da allergeni che irritano i bronchi, a seguito dei quali si infiammano e una persona sviluppa una tosse. Questa malattia è un'allergia che non può essere curata, cioè questa malattia si verifica solo in forma cronica. Ma gli allergologi hanno trovato strumenti speciali per facilitare il decorso della malattia.

Come molte altre malattie di forma cronica, la bronchite allergica è caratterizzata da frequenti recidive, a causa del fatto che gli allergeni che causano l'infiammazione dei bronchi sono nell'aria inalata da una persona. Dopo che una certa quantità di allergeni entra nei bronchi, le loro terminazioni nervose sono irritate e appare una tosse, che può essere fermata solo dall'esposizione a farmaci speciali.

Cause di bronchite allergica

Quindi, la causa più comune di una tosse allergica è molto spesso le particelle contenute nel polline delle piante, nei capelli degli animali domestici e nelle piume degli uccelli e di conseguenza nell'aria che una persona inala, ma anche se il contatto con questi allergeni è completamente evitato, la tosse può provocare polvere quotidiana nell'aria e persino nelle sostanze chimiche domestiche, o meglio, sostanze utilizzate nella sua composizione.

Alcuni alimenti possono anche causare infiammazione della mucosa bronchiale, ad esempio noci, latticini e agrumi. Alcuni farmaci possono provocare un'allergia, quindi un'infermiera esegue un test manuale prima di prescrivere un antibiotico (per via endovenosa o intramuscolare).

Sintomi di bronchite allergica

Una tosse persistente è un chiaro indicatore di bronchite allergica. Si verifica principalmente di notte ed è notevolmente ritardato, impedendo ad una persona di addormentarsi. Le condizioni generali sono caratterizzate da una normale temperatura corporea (in rari casi, aumentata a 37,5) e da una debolezza generale del corpo. Più spesso e il contatto prolungato con gli allergeni, più rapidamente peggiorano le condizioni della persona. Alla prima esacerbazione della malattia, appare una tosse secca e, se non si verifica alcun trattamento, diventa umida con secrezione purulenta, sotto forma di espettorato, può verificarsi anche dispnea.

Durante l'ascolto, il medico sente chiaramente sibili nello sterno, possono essere asciutti o bagnati. Con la bronchite allergica, compaiono per inalazione, in contrasto con l'asma, in cui si sentono durante l'espirazione. L'asma è anche caratterizzato da soffocamento quando si tossisce. Ciò è dovuto al fatto che le malattie si verificano in diversi bronchi. Oltre ai sintomi persistenti, è possibile una secrezione dal naso, ciò è dovuto a un malfunzionamento dei seni nasali e quindi il sistema immunitario cerca di combattere gli allergeni. La bronchite allergica può anche causare tracheite e laringite. Con le recidive e durante un'esacerbazione della malattia, le condizioni del corpo peggiorano: appare una debolezza del corpo, si lancia inutilmente in calore e appare espettorato, causato dall'accumulo di muco nei bronchi. Con un esame del sangue generale, la malattia si manifesta sotto forma di aumento di uno dei tipi di globuli bianchi nel sangue, questo è anche caratteristico di altre allergie. Durante una radiografia, il medico può osservare un'anomala trasparenza polmonare e un cambiamento nell'aspetto dei vasi.

Bronchite allergica ostruttiva

Ostruzione significa esacerbazione, cioè la forma ostruttiva della bronchite è un decorso acuto di bronchite allergica, che può ancora essere curata per sempre. All'inizio, la malattia può essere simile a una SARS comune, con mal di testa caratteristici, tosse e febbre lieve. Un segnale per contattare un allergologo può essere una tosse che continua dall'assunzione di medicinali e compresse, intensificandosi di notte. Inoltre, fischi e sibili durante l'inalazione possono parlare della presenza di allergie. Con un trattamento improprio della forma ostruttiva di bronchite, la malattia spesso diventa cronica, con recidive costanti, nonché lo sviluppo di disturbi degli organi respiratori superiori e insufficienza cardiaca.

VIDEO

Trattamento della bronchite allergica: farmaci di base

Prima di iniziare il corso del trattamento, l'allergologo determina quale allergene provoca la malattia. Vengono prescritti i primi farmaci antiallergenici: suprastin, tavegil e diazolina per alleviare la condizione umana.

Molto spesso, i medici prescrivono la soprastina sotto forma di compresse o soluzione. Per adulti e bambini di età superiore ai 14 anni, la suprastin viene assunta tre volte al giorno, 1 compressa o 1-2 ml per via intramuscolare, quindi la dose massima giornaliera non può superare i 100 mg al giorno. Per i bambini di età inferiore a 14 anni, il farmaco viene somministrato, in polvere, tre volte al giorno, mezza compressa. Tra gli effetti collaterali della suprastin sono più comuni: grave debolezza del corpo e vertigini. Il farmaco è controindicato nelle persone con ulcere allo stomaco, adenoma prostatico, glaucoma e presenza di asma bronchiale acuto. Suprastin è vietato alle donne in gravidanza e durante l'allattamento.

Il farmaco per l'allergia tavegil è disponibile sotto forma di compresse e una soluzione per iniezione intramuscolare, nonché sotto forma di sciroppo per bambini di età inferiore ai sei anni. È anche importante che tavegil non venga somministrato ai bambini fino a un anno.

Tavegil esercita il massimo effetto dopo 7 ore ed è valido per 10-12 ore. Le donne in gravidanza e durante il periodo di allattamento al seno, anche il tavegil non viene prescritto. Inoltre, non puoi assumere il farmaco per le malattie dei polmoni, ipertensione, con violazioni della ghiandola prostatica, del cuore e della tiroide. Tavegil è assunto come prescritto da un medico, un massimo di 2 mg al giorno, 1 mg prima dei pasti. Le reazioni avverse al farmaco sono espresse da sonnolenza e affaticamento eccessivo, dolore nella regione temporale della testa, convulsioni, rumore nella testa e vertigini rare. Anche tra le possibili reazioni del corpo: secchezza delle fauci, compromissione del funzionamento dell'apparato vestibolare, nausea, diarrea o costipazione vice versa, nonché un parziale rifiuto del cibo.

Inoltre, insieme agli antistaminici, il medico prescrive farmaci per migliorare la secrezione di espettorato come pertosse, broncholitina (assunti in un cucchiaio fino a 4 volte al giorno), bromexina, mucaltina (1-2 compresse tre volte al giorno) e varie tariffe mammarie adatte al trattamento tosse. È bene assumere farmaci che rilassano i muscoli e aiutano ad espandere i muscoli dei bronchi. Tra questi farmaci ci sono neo-teoferdina, atrovent, cromoglin, zaditen (ketotifen), cremolin-sodio o intale, cromoesale o lecrolin, ecc.

Uno dei farmaci elencati neo-theoferdin: riduce il gonfiore e, inoltre, colpisce la mucosa, riduce l'assorbimento dei vasi sanguigni. Inoltre, è un agente analgesico e sintomatico, che ha un effetto benefico sulle condizioni generali del corpo..

Neo-theoferdine viene assunto al mattino. Per gli adulti, a seconda della gravità della malattia, da metà a una compressa intera, per i bambini, 1 compressa due volte al giorno. Il medicinale è proibito per le persone che soffrono di epilessia e glaucoma, nonché per i disturbi della tiroide, malattie del sangue e condizioni convulsive periodiche. Quando si assume il farmaco per un lungo periodo, si possono osservare bruciore di stomaco e nausea, nonché violazioni dei ritmi biologici, moderati mal di testa e aritmia.

Per alleviare la tosse persistente con bronchite allergica, i medici prescrivono broncodilatatori sotto forma di aerosol: salbutamolo, fenoterolo, esaprenalina e terbutalina, volmax o suoi sostituti aloprol, asmadil, ventolina, albuterolo, salamolo, ecovolt e salbut.

Volmax ha un effetto restrittivo sui muscoli dei bronchi e ripristina la pervietà del muco attraverso di essi. Il metodo di somministrazione del farmaco è rettale come prescritto dal medico, a seconda della gravità dell'allergia e dell'età della persona. Durante l'assunzione del farmaco, si possono osservare tremore delle estremità, vasodilatazione del sistema circolatorio periferico, nonché dolore nella regione temporale e aritmia. Il farmaco è controindicato nelle donne nel primo e nel secondo trimestre di gravidanza, tireotossicosi e in presenza di un'allergia alle sostanze contenute nel farmaco.

Se dopo aver assunto tutti i suddetti farmaci il paziente non presenta miglioramenti, vengono prescritti anche glucocorticoidi (beclometasone, flunisolid o ingacort, fluticasone, dipropionato o becotide.

Ad esempio, il fluticasone (altri nomi avamis, cutivate, flikotid, nazarel e flixonase) prodotto sotto forma di aerosol per inalazione, ha non solo un effetto antiallergico, ma anche un effetto antinfiammatorio generale. Questo farmaco è vietato ai bambini di età inferiore a 4 anni. Spesso dopo aver assunto questo tipo di farmaco, possono comparire respiro sibilante nella voce e candidosi del rinofaringe. Poiché i glucocorticoidi con uso prolungato causano un processo infiammatorio nel corpo, non è raccomandato assumere questo farmaco per lungo tempo.

Tra i moderni trattamenti per le allergie di vari tipi, tra cui la tosse allergica, viene spesso utilizzata l'immunoterapia specifica (SIT) (altri nomi sono immunoterapia specifica per allergeni (ASIT) o desensibilizzazione specifica). Tale terapia non elimina i sintomi delle allergie (tosse, naso che cola, ecc.), Ma le cause della malattia, cioè, agiscono direttamente sul sistema immunitario e riducono la resistenza a qualsiasi allergene.

Trattamento della bronchite allergica con rimedi popolari

Con la bronchite vengono prese le infusioni per la rimozione dell'espettorato.

  • Viene preso un numero uguale di radici di liquirizia e fiori di calendula, mescolati con semi di aneto e versati con 1 litro di acqua bollente. Metti l'erba prodotta a fuoco lento per 15 minuti e lasciala fermentare in un luogo fresco per diverse ore. Questa infusione viene assunta in 100 ml prima dei pasti, per due settimane.
  • Allo stesso modo fanno l'infusione di radici di liquirizia e madre e matrigna.
  • Se hai difficoltà a respirare e respiro sibilante in gola, puoi prendere una miscela di viburno con miele. È composto da un bicchiere di viburno in combinazione con 3 cucchiai di miele per litro d'acqua.
  • Inoltre, con la bronchite, un'infusione di due cucchiai di marshmallow, camomilla da farmacia e trifoglio dolce o viola tricolore in ugual misura aiuta bene. Metti a bagnomaria per 20-30 minuti e prendi 1 cucchiaio fino a cinque volte al giorno.

Le infusioni espettoranti sono necessarie per trattare la tosse secca.

  • Ad esempio, raccogliendo dalle foglie di timo o dalle erbe di origano 50 ml tre volte al giorno. Ma per le donne in gravidanza e in allattamento, tali infusioni sono controindicate..
  • Aiuta nel trattamento del decotto di tosse allergica e raffreddore di miele e aloe. Una delle ricette è prendere un bicchiere di miele e un bicchiere di aloe (pre-macinarlo), versare il composto con vino rosso (preferibilmente cahors), scaldarlo e lasciarlo fermentare. Prendi un infuso di miele e aloe mezz'ora prima dei pasti tre volte al giorno. Prima di applicare le infusioni, è necessario consultare un medico.

Conclusione

Molto spesso, la bronchite allergica si verifica in forma cronica. Nelle persone che soffrono di bronchite allergica, l'esacerbazione si verifica principalmente in primavera o in autunno, quando la concentrazione degli allergeni più comuni è molto alta. Puoi semplicemente dire che questo tipo di tosse è uno dei tipi di allergie.

Spesso, i medici per lungo tempo non riescono a capire quale tipo di allergene provoca la malattia e le condizioni del paziente peggiorano rapidamente. Pertanto, se sospetti una bronchite allergica, è meglio consultare un medico con un allergologo, solo lui può alleviare le condizioni del corpo. Alla prima manifestazione di una tale malattia, vale la pena prepararsi mentalmente che dovrai fare i conti e convivere con la malattia mano nella mano per quasi tutta la vita.

Vale anche la pena abituarsi all'assunzione di farmaci e ridurre il contatto con gli allergeni durante il periodo di esacerbazione..

Per prevenire le allergie, i medici sconsigliano di provocare il corpo con allergeni forti (odori, polvere, contatto con gli animali). Per prevenire lo sviluppo di allergie nel feto, le donne in gravidanza dovrebbero escludere un contatto costante con gli animali, poiché particelle di capelli entrano nel corpo insieme all'aria, che può già provocare lo sviluppo di bronchite allergica nell'utero.