Dermatite allergica

Cliniche

La dermatite allergica è un'infiammazione della pelle che si sviluppa a seguito del suo contatto diretto (a volte a breve termine) con un irritante opzionale, cioè una sostanza che nella maggior parte delle persone sane non provoca lo sviluppo di patologie. Il secondo nome per questa malattia è la dermatite da contatto..

Cause e fattori di rischio

La dermatite allergica si riferisce a reazioni allergiche di tipo ritardato in cui il ruolo principale è svolto non dagli anticorpi, ma dalle cellule del sistema immunitario e, soprattutto, dai linfociti.

La causa dei sintomi della dermatite allergica possono essere sostanze chimiche:

  • prodotti vernicianti;
  • detersivi;
  • prodotti cosmetici e di profumeria;
  • tessuti sintetici;
  • latice.

Gli allergeni possono anche essere alcuni farmaci (antibiotici, vitamine, emulsione di sintomicina), gioielli fatti di nichel. Molto spesso, la causa della dermatite allergica nelle mani è il contatto con le piante (cenere bianca, primula, pastinaca di mucca). Questa forma della malattia si chiama fitodermite..

Un ruolo speciale nello sviluppo di una reazione allergica con il contatto diretto dell'irritante e della pelle è svolto dalle cellule fagocitarie in esso. Assorbe e digerisce allergeni e complessi immunitari che entrano nella pelle. Dopo aver applicato un irritante specifico sulla pelle di una persona sensibilizzata, il numero di cellule fagocitarie in un breve periodo di tempo aumenta più volte.

Le cellule fagocitarie non solo digeriscono gli allergeni, ma facilitano anche il loro contatto con cellule specifiche del sistema immunitario, che diventa la ragione della risposta immunitaria sviluppata, ovvero lo sviluppo di una reazione allergica.

È possibile ridurre il rischio di sviluppare dermatite allergica limitando il contatto con i prodotti chimici domestici. Quando si lavora con loro, è necessario utilizzare dispositivi di protezione individuale (respiratore, guanti di gomma).

Con il contatto ripetuto della pelle con l'allergene, la reazione allergica si manifesta in modo più vivido e rapido rispetto alla prima volta. Questo perché il paziente ha già anticorpi e cellule immunitarie per questo allergene.

Fagociti e linfociti al centro dell'infiammazione contribuiscono anche al rossore e al gonfiore della pelle, all'espansione dei vasi sanguigni, all'aumento del prurito.

I fattori predisponenti per lo sviluppo della dermatite allergica sono:

  • assottigliamento dello strato corneo;
  • sudorazione eccessiva (iperidrosi);
  • malattie infiammatorie croniche accompagnate da una violazione della risposta immunitaria;
  • predisposizione allo sviluppo di reazioni allergiche.

Sintomi di dermatite allergica

Le lesioni cutanee con dermatite allergica sono sempre localizzate nel sito di contatto con un fattore irritante. Ad esempio, se l'allergene è detersivo in polvere, dovresti aspettarti lo sviluppo di dermatite allergica sulle mani. Allo stesso tempo, i sintomi della dermatite allergica sul viso sono spesso causati dall'intolleranza individuale ai cosmetici (polvere, mascara, fondotinta, rossetto, fard).

Nella dermatite allergica, la lesione ha sempre confini chiaramente definiti. Inizialmente, si osserva il gonfiore della pelle e il suo arrossamento. Quindi compaiono papule (noduli densi), che si trasformano rapidamente in bolle riempite con un liquido chiaro. Dopo un po ', le bolle si aprono e l'erosione appare al loro posto. Tutti questi cambiamenti della pelle sono accompagnati da un forte prurito..

Il contatto ripetuto della pelle con un allergene può portare alla formazione di dermatite allergica cronica. In questo caso, il focus della lesione acquisisce confini sfocati e il processo infiammatorio può diffondersi in aree remote della pelle, comprese quelle non a contatto con l'irritante. I sintomi di una forma cronica di dermatite allergica sono:

  • ispessimento della pelle;
  • secchezza;
  • peeling;
  • formazione di papule;
  • lichenizzazione (aumento della gravità del modello cutaneo).

A causa del forte prurito, i pazienti pettinano costantemente le lesioni, che è accompagnato da un trauma alla pelle e può portare all'attacco di lesioni purulente-infiammatorie secondarie.

Caratteristiche della dermatite allergica nei bambini

La dermatite allergica è una patologia abbastanza comune nell'infanzia. La malattia è caratterizzata da un decorso cronico, che è caratterizzato dall'alternanza di periodi di remissioni ed esacerbazioni. Dopo la pubertà nella maggior parte degli adolescenti, i sintomi della dermatite allergica scompaiono completamente.

Il ruolo principale nello sviluppo della malattia nei bambini appartiene a fattori genetici. Se uno dei genitori soffre di allergie, la probabilità che un bambino sviluppi una malattia è del 50%, se entrambi - 80%. Se padre e madre sono in buona salute, il rischio di dermatite allergica nella prole non supera il 20%. Tuttavia, la malattia si sviluppa nei bambini solo se l'effetto di uno stimolo specifico, cioè un allergene, si unisce al fattore ereditario. I fattori allergici possono includere:

  • fattore respiratorio (inalazione di polvere, aerosol, polline delle piante);
  • fattore alimentare (alcuni alimenti che sono percepiti dal sistema immunitario del bambino come irritanti dannosi);
  • fattore di contatto (sostanza aggressiva, ad esempio sapone, shampoo o crema per bambini).

La dermatite allergica nei neonati si manifesta inizialmente come una variante dell'allergia alimentare derivante dalla non conformità di una madre che allatta con una dieta ipoallergenica o dall'introduzione precoce di alimenti complementari (uova, latte di mucca, cereali) nella dieta di un bambino. In futuro, le esacerbazioni della malattia sono provocate non solo dagli allergeni alimentari, ma anche da altre sostanze irritanti (polvere domestica, spore fungine, epidermide animale, polline delle piante). In molti bambini nei loro primi anni di vita, la causa della dermatite allergica è l'infezione da alcuni tipi di stafilococco, che causa infiammazione cronica della pelle.

I principali sintomi della dermatite allergica nei bambini sono:

  • arrossamento locale o generalizzato della pelle (iperemia);
  • aree di irritazione e / o desquamazione della pelle;
  • prurito o bruciore;
  • pianto;
  • disturbi del sonno;
  • disfunzione dell'apparato digerente.

Durante la dermatite allergica nei bambini, si distinguono diverse fasi dell'età:

  1. Dermatite infantile Si verifica dai primi mesi di vita del bambino e dura fino all'età di due anni. La malattia si manifesta con l'apparizione sulla superficie di flessione delle braccia e delle gambe del bambino, nelle pieghe naturali della pelle di eruzioni cutanee caratteristiche. Spesso nei bambini con dermatite allergica, un'abbondante piccola eruzione cutanea appare sul viso nell'area della guancia, a seguito della quale le guance sembrano dolorosamente cremisi. Le lesioni diventano spesso bagnate, croccanti.
  2. Dermatite da bambini Si osserva nei bambini dai 2 ai 12 anni. È caratterizzato dalla comparsa di aree di arrossamento della pelle, con placche, crepe, graffi, erosione e croste. Queste lesioni nella maggior parte dei casi sono localizzate nel gomito e nel collo.
  3. Dermatite Adolescente. Diagnosi negli adolescenti dai 12 ai 18 anni. A questa età, nella maggior parte dei casi, le manifestazioni della dermatite allergica scompaiono da sole, ma in alcuni adolescenti i sintomi della malattia, al contrario, aumentano la loro gravità. In questi casi, il contatto con l'allergene porta a eruzioni cutanee su viso, collo, fossa ulnare, mani, piedi, dita e nelle pieghe naturali della pelle.

Diagnostica

La diagnosi si basa sull'identificazione del paziente di una combinazione di tre criteri grandi e almeno tre piccoli. Ottimi criteri diagnostici per la dermatite allergica includono:

  • natura ricorrente della malattia;
  • storia familiare o individuale di allergie;
  • localizzazione tipica di eruzioni cutanee (sotto i lobi delle orecchie, cuoio capelluto, regione inguinale, fossa popliteo e ulnare, cavità ascellari, collo e viso);
  • forte prurito della pelle, anche con una piccola quantità di elementi cutanei.

La dermatite allergica si riferisce a reazioni allergiche di tipo ritardato in cui il ruolo principale è svolto non dagli anticorpi, ma dalle cellule del sistema immunitario e, soprattutto, dai linfociti.

Criteri diagnostici aggiuntivi o di piccole dimensioni includono:

  • l'insorgenza della malattia nei primi anni di vita;
  • elevati livelli di anticorpi IgE;
  • ipercheratosi follicolare, che colpisce la pelle dei gomiti, degli avambracci e delle superfici laterali delle spalle);
  • macchie biancastre sulla pelle della cintura della spalla e del viso (Pityriasis alba);
  • piegatura delle suole e dei palmi (iperlinearità);
  • piegatura della superficie frontale del collo;
  • dermografismo bianco;
  • frequenti lesioni cutanee infettive di eziologia erpetica, fungina o stafilococcica;
  • dermatite non specifica delle gambe e delle mani;
  • ittiosi, xerosi, peeling;
  • arrossamento e prurito della pelle dopo aver fatto il bagno (questo sintomo viene rilevato nei bambini dei primi due anni di vita);
  • sintomo di "luminosità allergica" (occhiaie intorno agli occhi);
  • aumento della sudorazione (iperidrosi), accompagnato da prurito.

Per identificare l'allergene che ha causato lo sviluppo della malattia, vengono eseguiti speciali test cutanei. Per la loro implementazione, vengono utilizzate strisce reattive imbevute di vari allergeni. Queste strisce sono fissate su un sito di pelle ben pulita. Dopo un certo tempo, vengono rimossi e viene valutata la presenza o l'assenza di una reazione allergica per gonfiore e arrossamento della pelle..

Per identificare la patologia concomitante, potrebbero essere necessari ulteriori studi diagnostici:

Se necessario, il paziente viene consultato da un gastroenterologo, endocrinologo.

Trattamento della dermatite allergica

Sotto l'influenza degli allergeni, molti processi biochimici complessi vengono avviati nel corpo del paziente, quindi il trattamento della dermatite allergica dovrebbe essere lungo e complesso, comprese le seguenti aree:

  • identificazione ed eliminazione del contatto con un allergene;
  • terapia dietetica;
  • farmacoterapia sistemica (stabilizzante di membrana e antistaminici, corticosteroidi, antibiotici, immunomodulatori, vitamine, farmaci che regolano le funzioni del tratto gastrointestinale e del sistema nervoso centrale);
  • terapia esterna (oratori, unguenti, lozioni);
  • reinserimento.

Gli obiettivi principali del trattamento per la dermatite allergica sono:

  • ripristino delle funzioni e della struttura della pelle (normalizzazione dell'umidità, miglioramento del metabolismo e riduzione della permeabilità delle pareti dei vasi sanguigni nella lesione);
  • eliminazione del prurito cutaneo e manifestazioni di una reazione infiammatoria;
  • prevenzione della transizione della malattia in una forma grave, che può far perdere ai pazienti la capacità di lavorare;
  • terapia patologica concomitante.

Dato che il ruolo principale nel meccanismo patologico dello sviluppo della dermatite allergica è giocato dall'infiammazione allergica, la terapia di base viene eseguita con antistaminici e farmaci antinfiammatori.

Nel decorso cronico della malattia, è importante osservare la fase e la durata del trattamento.

Il regime di trattamento generale per la dermatite allergica nella fase acuta comprende la nomina dei seguenti gruppi di farmaci:

  • antistaminici con ulteriore azione stabilizzante della membrana e anti-mediazione (seconda generazione) per 4-6 settimane;
  • antistaminici di prima generazione (con effetto sedativo) di notte;
  • lozioni con una soluzione all'1% di tannino o un decotto di corteccia di quercia in presenza di essudazione;
  • creme e unguenti con corticosteroidi (prescritti da un breve corso della durata massima di 7-10 giorni);
  • terapia sistemica con corticosteroidi (solo in assenza dell'effetto della terapia sopra descritta).

Il trattamento per la dermatite allergica cronica comprende:

  • antistaminici di seconda generazione con un lungo corso (3-4 mesi);
  • acidi grassi polinsaturi;
  • farmaci immunosoppressori (farmaci che sopprimono l'attività eccessiva del sistema immunitario);
  • unguenti topici con corticosteroidi e antibiotici.

Dopo aver raggiunto la remissione, è necessario trattare la dermatite allergica, volta a prevenire il verificarsi di esacerbazioni della malattia. In questo caso, viene generalmente applicato il seguente schema:

  • antistaminici di terza generazione (metaboliti attivi) di un ciclo di 6 mesi o più;
  • immunomodulatori;
  • immunoterapia specifica con allergeni;
  • preparati contenenti acidi grassi polinsaturi.

Un trattamento sperimentale per la dermatite allergica

Attualmente sono in corso studi clinici sull'uso di nemolizumab nel trattamento della dermatite allergica. È un rappresentante del gruppo di anticorpi monoclonali umanizzati specifici per l'interleuchina-31.

I risultati della seconda fase sono stati pubblicati nel 2017 nel The New England Journal of Medicine. Il farmaco è stato prescritto per tre mesi a 264 pazienti adulti affetti da gravi forme di dermatite allergica, in cui il trattamento tradizionale non ha portato a un effetto positivo persistente. I pazienti sono stati divisi in due gruppi, uno dei quali ha ricevuto nemolizumab, l'altro (controllo) ha ricevuto placebo. La valutazione dell'efficacia della terapia è stata effettuata sulla base della misurazione dell'area del sito della lesione e della gravità dell'intensità del prurito (valutata su una speciale scala visivo-analogica).

Durante il trattamento con nemolizumab, l'intensità del prurito è diminuita nel 60% dei pazienti, nel gruppo di controllo nel 21%. Una riduzione dell'area della lesione nel gruppo principale è stata registrata nel 42% dei pazienti e nel gruppo di controllo nel 27%. Tali risultati hanno dato motivo di considerare nemolizumab un farmaco promettente nel trattamento della dermatite allergica.

Nutrizione per la dermatite allergica

La terapia dietetica nel complesso trattamento della dermatite allergica svolge un ruolo importante. Ti consente di ridurre i tempi di trattamento e contribuisce al raggiungimento di una remissione stabile. Gli alimenti che migliorano la sensibilizzazione del corpo sono esclusi dalla dieta. Questi includono:

  • caffè;
  • cacao;
  • cioccolato;
  • noccioline
  • agrumi;
  • sottaceti e marinate;
  • legumi;
  • Fragola;
  • frutti di mare.

Non mangiare cibi che includono coloranti, emulsionanti, conservanti, poiché tutte queste sostanze sono forti allergeni..

Inoltre, ai pazienti che soffrono di dermatite allergica non sono raccomandati cibi fritti e brodi ricchi e forti. Questo perché migliorano il processo di assorbimento di sostanze irritanti da parte della mucosa degli organi del tratto gastrointestinale.

Molto spesso, la causa della dermatite allergica nelle mani è il contatto con le piante (cenere bianca, primula, pastinaca di mucca). Questa forma della malattia si chiama fitodermite..

Si consiglia di ridurre di 2-3 volte l'uso di sale e zucchero e, ancora meglio, se possibile, abbandonarne completamente l'uso durante la terapia. Prima dell'uso, i cereali devono essere lavati in diverse acque e immersi per diverse ore..

Con la dermatite allergica, i nutrizionisti raccomandano di mangiare:

  • carne magra in umido o al vapore;
  • pane nero;
  • latticini naturali (senza conservanti, dolcificanti e coloranti);
  • succo di mela appena spremuto;
  • verdure (aneto, prezzemolo);
  • cereali (riso, farina d'avena, grano saraceno);
  • olio d'oliva (non più di 25-30 grammi al giorno).

Trattamento alternativo di dermatite allergica

In coordinamento con il medico curante, nel trattamento della dermatite allergica, possono essere utilizzati alcuni metodi di medicina alternativa, ad esempio:

  • lozioni con decotti di erbe medicinali (farmacia di camomilla, corteccia di viburno o quercia, corteccia di ribes nero, successione);
  • si comprime con decotti di bardana di feltro, calendula, melissa, radici di elecampane;
  • lubrificazione delle lesioni con unguento da una miscela di crema per bambini o grasso d'oca fuso e olio di olivello spinoso;
  • aromaterapia con sandalo, geranio o olio di lavanda;
  • bagni medicinali con decotti di foglie di rosmarino di palude, radici di valeriana medicinale, fiori di fiordaliso blu o camomilla di farmacia, foglie di ortica e origano ordinario.

Possibili conseguenze e complicazioni

Le lesioni cutanee con dermatite allergica sono accompagnate da un forte prurito. Quando si pettinano, si formano microtraumi sulla pelle, che sono la porta d'ingresso per i microrganismi patogeni (funghi, batteri). La loro penetrazione diventa la causa dello sviluppo di complicanze infiammatorie purulente (ascessi, flemmoni).

previsione

Se è possibile identificare ed eliminare il contatto con l'allergene, la prognosi per la dermatite allergica è favorevole, la malattia termina in completo recupero.

Nei casi in cui non è possibile eliminare il contatto con l'allergene, la dermatite allergica acquisisce un decorso cronico e peggiora periodicamente. La sensibilizzazione del corpo del paziente aumenta gradualmente, il che alla fine provoca la generalizzazione del processo e lo sviluppo di reazioni allergiche sistemiche, fino a mettere in pericolo la vita.

Prevenzione

La profilassi primaria volta a prevenire la dermatite allergica non esiste. È possibile ridurre il rischio del suo sviluppo limitando il contatto con i prodotti chimici domestici. Quando si lavora con loro, è necessario utilizzare dispositivi di protezione individuale (respiratore, guanti di gomma).

Quando acquisti vestiti e gioielli, dovresti privilegiare prodotti di qualità, produttori affidabili. Ciò ridurrà la probabilità di contatto con la pelle con metalli tossici e coloranti, che spesso diventano allergeni..

Se la malattia è già insorta, è necessario condurre un trattamento attivo volto a raggiungere uno stato di remissione. Per questo, prima di tutto, è necessario identificare l'allergene ed escludere ulteriori contatti del paziente con lui.

Dermatite allergica

La dermatite allergica è anche chiamata neurodermite diffusore, si verifica nella stessa misura sia negli uomini che nelle donne.

Quando si diagnostica la dermatite, solo nel 10% dei casi è allergico, principalmente nei bambini in età prescolare e infantile, dopo di che diminuisce la probabilità di una ricaduta della malattia. Secondo le statistiche, la presenza di neurodermite diffusa nel 50% si verifica nei neonati e nell'85-90% nei bambini di età inferiore ai 5 anni. Dopo 30 anni, il rischio di sviluppare dermatite viene ridotto più volte.

Nella maggior parte dei casi, la manifestazione di malattie della pelle si verifica nelle persone che vivono in condizioni ambientali e climatiche avverse.

Ragioni per lo sviluppo e la classificazione

La dermatite allergica è causata da varie cause. Una caratteristica distintiva di questa malattia è la natura di contatto. Sotto l'influenza di sostanze provocatorie sulla superficie della pelle, può verificarsi la sensibilizzazione del corpo. A causa dell'assenza di anticorpi, la reazione della pelle può essere molto forte. I sintomi compaiono nel momento in cui viene accumulata una certa quantità di stimolo, che è sufficiente per manifestare una reazione.

La dermatite cutanea può apparire sotto l'influenza di vari allergeni. Un tale effetto irritante è esercitato da:

A seconda della natura dell'effetto fastidioso, possono apparire vari tipi di malattia. La dermatite allergica è divisa in 4 tipi.

A seconda della natura del corso, la malattia può essere espressa in più fasi:

Dopo aver contattato un istituto medico, il medico valuta i sintomi e spiega come trattare la dermatite allergica di un tipo o di un altro..

Cosa succede nel corpo?

Si ritiene che la dermatite allergica sia dovuta per molti aspetti a speciali cellule della pelle - le cellule di Langerhans (da non confondere con le stesse isole pancreatiche!). Sono loro che, per così dire, attirano gli apteni, li legano alle proteine ​​e li trasformano in antigeni a tutti gli effetti. Inoltre, queste cellule aiutano a garantire che questi allergeni vengano erogati ai linfonodi più vicini, in modo che le cellule T del sistema immunitario possano "conoscerli". In questo modo, le cellule T imparano a riconoscere il "nemico in faccia".

Inoltre, i linfociti T già "allenati" dai linfonodi migrano nel sangue e nella pelle entro 10 giorni dal periodo di incubazione. E se in questo momento di agire di nuovo con questa sostanza sulla pelle, i linfociti sono già "entrati in battaglia", provocando una reazione infiammatoria 12–48 ore dopo il contatto.

I linfociti T, quando si incontrano con un allergene, iniziano la produzione di tutti i tipi di sostanze, con l'aiuto del quale altre cellule del sistema immunitario comprendono dove devono urgentemente spostarsi e cosa fare. Per questo motivo, eosinofili, basofili, neutrofili e linfociti iniziano ad accumularsi in un'area sensibilizzata della pelle. Nel tentativo di distruggere l'allergene, alla fine distruggono e distruggono le proprie cellule della pelle..

Un certo ruolo nella comparsa della dermatite allergica è giocato da una predisposizione ereditaria, nonché dalla capacità del corpo di formare le cosiddette cellule della memoria che trasportano le immunoglobuline E, D. Usando le cellule della memoria, il corpo “ricorda” questa sostanza, in modo che in caso di un nuovo contatto con essa, l'infiammazione allergica della pelle ricomincia.

Sintomi nei bambini

La dermatite allergica è una patologia abbastanza comune nell'infanzia. La malattia è caratterizzata da un decorso cronico, che è caratterizzato dall'alternanza di periodi di remissioni ed esacerbazioni. Dopo la pubertà nella maggior parte degli adolescenti, i sintomi della dermatite allergica scompaiono completamente.

Il ruolo principale nello sviluppo della malattia nei bambini appartiene a fattori genetici. Se uno dei genitori soffre di allergie, la probabilità che un bambino sviluppi una malattia è del 50%, se entrambi - 80%. Se padre e madre sono in buona salute, il rischio di dermatite allergica nella prole non supera il 20%. Tuttavia, la malattia si sviluppa nei bambini solo se l'effetto di uno stimolo specifico, cioè un allergene, si unisce al fattore ereditario. I fattori allergici possono includere:

  • fattore respiratorio (inalazione di polvere, aerosol, polline delle piante);
  • fattore alimentare (alcuni alimenti che sono percepiti dal sistema immunitario del bambino come irritanti dannosi);
  • fattore di contatto (sostanza aggressiva, ad esempio sapone, shampoo o crema per bambini).

La dermatite allergica nei neonati si manifesta inizialmente come una variante dell'allergia alimentare derivante dalla non conformità di una madre che allatta con una dieta ipoallergenica o dall'introduzione precoce di alimenti complementari (uova, latte di mucca, cereali) nella dieta di un bambino. In futuro, le esacerbazioni della malattia sono provocate non solo dagli allergeni alimentari, ma anche da altre sostanze irritanti (polvere domestica, spore fungine, epidermide animale, polline delle piante). In molti bambini nei loro primi anni di vita, la causa della dermatite allergica è l'infezione da alcuni tipi di stafilococco, che causa infiammazione cronica della pelle.

I principali sintomi della dermatite allergica nei bambini sono:

  • arrossamento locale o generalizzato della pelle (iperemia);
  • aree di irritazione e / o desquamazione della pelle;
  • prurito o bruciore;
  • pianto;
  • disturbi del sonno;
  • disfunzione dell'apparato digerente.

Durante la dermatite allergica nei bambini, si distinguono diverse fasi dell'età:

  1. Dermatite infantile Si verifica dai primi mesi di vita del bambino e dura fino all'età di due anni. La malattia si manifesta con l'apparizione sulla superficie di flessione delle braccia e delle gambe del bambino, nelle pieghe naturali della pelle di eruzioni cutanee caratteristiche. Spesso nei bambini con dermatite allergica, un'abbondante piccola eruzione cutanea appare sul viso nell'area della guancia, a seguito della quale le guance sembrano dolorosamente cremisi. Le lesioni diventano spesso bagnate, croccanti.
  2. Dermatite da bambini Si osserva nei bambini dai 2 ai 12 anni. È caratterizzato dalla comparsa di aree di arrossamento della pelle, con placche, crepe, graffi, erosione e croste. Queste lesioni nella maggior parte dei casi sono localizzate nel gomito e nel collo.
  3. Dermatite Adolescente. Diagnosi negli adolescenti dai 12 ai 18 anni. A questa età, nella maggior parte dei casi, le manifestazioni della dermatite allergica scompaiono da sole, ma in alcuni adolescenti i sintomi della malattia, al contrario, aumentano la loro gravità. In questi casi, il contatto con l'allergene porta a eruzioni cutanee su viso, collo, fossa ulnare, mani, piedi, dita e nelle pieghe naturali della pelle.

Sintomi di dermatite allergica negli adulti

Le lesioni cutanee con dermatite allergica sono sempre localizzate nel sito di contatto con un fattore irritante. Ad esempio, se l'allergene è detersivo in polvere, dovresti aspettarti lo sviluppo di dermatite allergica sulle mani. Allo stesso tempo, i sintomi della dermatite allergica sul viso sono spesso causati dall'intolleranza individuale ai cosmetici (polvere, mascara, fondotinta, rossetto, fard).

Nella dermatite allergica, la lesione ha sempre confini chiaramente definiti. Inizialmente, si osserva il gonfiore della pelle e il suo arrossamento. Quindi compaiono papule (noduli densi), che si trasformano rapidamente in bolle riempite con un liquido chiaro. Dopo un po ', le bolle si aprono e l'erosione appare al loro posto. Tutti questi cambiamenti della pelle sono accompagnati da un forte prurito..

Il contatto ripetuto della pelle con un allergene può portare alla formazione di dermatite allergica cronica. In questo caso, il focus della lesione acquisisce confini sfocati e il processo infiammatorio può diffondersi in aree remote della pelle, comprese quelle non a contatto con l'irritante. I sintomi di una forma cronica di dermatite allergica sono:

  • ispessimento della pelle;
  • secchezza;
  • peeling;
  • formazione di papule;
  • lichenizzazione (aumento della gravità del modello cutaneo).

A causa del forte prurito, i pazienti pettinano costantemente le lesioni, che è accompagnato da un trauma alla pelle e può portare all'attacco di lesioni purulente-infiammatorie secondarie.

Che aspetto ha la dermatite allergica: una foto dei sintomi

Per comprendere i sintomi della dermatite allergica negli adulti e nei bambini, offriamo la visualizzazione di foto dettagliate:

complicazioni

Il pericolo per il paziente con dermatite allergica consiste nella transizione della patologia a un decorso cronico ricorrente e lesione cutanea eczematosa. Nelle forme gravi di dermatite allergica tossica, è possibile un danno al fegato e ai reni.

Nelle aree soggette a graffi o danni alla pelle, vengono create condizioni ottimali per la propagazione della microflora patogena. Attraverso microtrauma, batteri, microrganismi fungini microscopici e agenti patogeni virali di herpes e papillomi possono penetrare negli strati più profondi della pelle. L'infiammazione infettiva derivante dall'erosione è chiamata streptoderma. Nelle persone sensibili al veleno degli insetti, dopo un morso o il contatto di una sostanza velenosa sulla pelle, appare una reazione locale luminosa o si sviluppa un'intossicazione generale.

Tali fenomeni sono pericolosi in termini di insorgenza di shock anafilattico e orticaria..

I sintomi della malattia negli adulti, caratteristici di una forma ricorrente cronica, limitano i loro bisogni sociali, causano depressione e disturbi psicologici. Tale neurotizzazione porta ad un aggravamento ancora maggiore dei sintomi. Spesso, una persona con problemi di eruzioni cutanee deve cambiare l'ambito di attività a causa della necessità di limitare il contatto con fattori di produzione dannosi.

Come trattare la dermatite allergica?

A casa, il trattamento della dermatite allergica dovrebbe essere completo ed essere ridotto all'eliminazione dei sintomi e alla prevenzione di eruzioni cutanee ripetute.

  • pillole, gocce, iniezioni contenenti antistaminici sono prescritti contro prurito e gonfiore (diazolina, loratodina, Erius, Zirtek, Zodak, Kestin);
  • enterosorbenti, iniezioni di tiosolfato di sodio, contagocce con soluzione salina, emodesi, plasmaferesi - per alleviare l'intossicazione;
  • in casi complessi, vengono utilizzati farmaci corticosteroidi sistemici (Prednisolone, Diprospan);
  • con tossicoderma e atopia, i lassativi possono essere prescritti per rimuovere l'allergene dal corpo;
  • contro le complicanze infettive prescrivono antibiotici, farmaci anti-mezon e antivirali;
  • con dermatite atopica spesso prescritto compresse con enzimi, epatoprotettori;
  • in caso di intenso prurito, instabilità emotiva - farmaci sedativi e ipnotici (valeriana, motherwort, a volte fenobarbiturici, ecc.).
  • pomata o crema non ormonale con effetto antinfiammatorio, lenitivo e cicatrizzante con vari componenti attivi ("Tsinokap", "Tsinovit" con zinco, "Bepanten" con panetnolo, "Eplan", "Radevit" con vitamina A);
  • agenti antisettici ed essiccanti (lozioni di furatsilina, soluzioni di coloranti all'anilina);
  • gel o unguento con antistaminici ("Fenistil", "Tavegil");
  • unguenti corticosteroidi a breve termine, creme, lozioni (Sinoflan, Beloderm, Acriderm);
  • per eliminare le eruzioni cutanee sul viso e sulle mani, è meglio usare un unguento o una crema glucocorticosteroidi senza alogeni (Advantan, Elokom, Lokoid);
  • in caso di dermatite atopica - pomata non ormonale immunosoppressiva locale (Protopic, Elidel);
  • la crema per la pelle rigenerante e idratante riduce il periodo di utilizzo degli ormoni ("Physiogel AI", "Emolium");
  • per eruzione cutanea sulla testa - shampoo con zinco, catrame ("Friderm").
  • si riduce per eliminare gli effetti dell'allergene;
  • uno dei fattori importanti è l'adesione a una dieta ipoallergenica;
  • creazione di un ambiente di eliminazione nella stanza del paziente (riduzione del numero di depolveratori, trasferimento di animali domestici in un'altra casa, ecc.).

Di solito, con l'esclusione del contatto del paziente con l'allergene, si verifica un recupero completo. Tuttavia, il contatto ripetuto con l'allergene non può sempre essere evitato, soprattutto quando si tratta di attività professionali.

Dieta e Nutrizione

Il rispetto delle regole nutrizionali per la dermatite è incluso nel trattamento della malattia e consente di ottenere una remissione stabile. Una dieta appositamente progettata per la dermatite allergica negli adulti con un menu razionale giornaliero elimina gli allergeni e accelera il processo di eliminazione della malattia.

Gli alimenti irritanti altamente probabili includono:

  • noccioline
  • caffè;
  • crauti;
  • frutti di mare;
  • agrumi;
  • legumi;
  • cioccolatini;
  • fragola.

Inoltre, non dovresti permettere la presenza nella dieta di piatti contenenti conservanti, emulsionanti e coloranti. I prodotti pericolosi per chi soffre di allergie sono ricchi brodi, tutti i piatti fritti, salati e piccanti che aumentano la permeabilità del tratto gastrointestinale all'assorbimento di sostanze irritanti.

Nel processo di cottura, è importante osservare le caratteristiche della tecnologia e non utilizzare prodotti con una scadenza scaduta. Frutta e verdura dovrebbero essere acquistati da quelli coltivati ​​senza fertilizzanti. Se i piatti sono preparati con cereali, devono essere immersi in acqua per almeno 10 ore. Si consiglia di ridurre il consumo di zucchero e sale di 2 volte. Per quanto riguarda la carne, si consiglia di farla bollire due volte.

Rimedi popolari

La medicina tradizionale può salvare una persona in modo rapido ed efficace dal tormento che accompagna le manifestazioni di dermatite allergica. Tuttavia, in alcuni casi, possono solo aggravare la situazione, quindi è necessario prestare attenzione con tale trattamento.

Quindi, cosa ci offre la medicina tradizionale:

  • impacchi di erbe (equiseto, calendula, bardana di feltro, melissa medicinale), corteccia di quercia, radice di elecampane;
  • bagni di origano, fiori di camomilla, ortica, valeriana, fiordalisi blu;
  • infusi di erbe come una corda, viola tricolore, camomilla, nonché infusi di corteccia di ribes, radice di liquirizia, corteccia di viburno;
  • unguenti a base di crema per bambini o grasso di maiale (pollo, oca) e olio di olivello spinoso;
  • aromaterapia con oli di sandalo, lavanda e geranio.

Prevenzione

Dopo aver affrontato la dermatite in caso di allergie, dopo aver esaminato i sintomi e il trattamento, vale la pena dire alcune parole sulla prevenzione.

  • massima eliminazione del contatto con agenti allergici;
  • rispetto dei principi di una buona alimentazione;
  • l'uso di cosmetici ipoallergenici e prodotti chimici domestici;
  • sostituzione di cuscini di piume con prodotti riempiti con materiali artificiali;
  • mantenere l'umidità nella stanza al livello ottimale;
  • idratazione regolare della pelle con creme o emulsioni speciali;
  • igiene corporea completa volta a ridurre la sudorazione;
  • indossare abiti larghi realizzati con tessuti naturali;
  • aumentare le proprietà protettive dell'immunità, incluso il derma;
  • trattamento di focolai di infezione cronica;
  • rispetto delle norme di protezione del lavoro sul luogo di lavoro;
  • riduzione dello stress;
  • ricerca di uno stile di vita sano.

Come qualsiasi altra malattia cronica, la dermatite allergica richiede un trattamento lungo, spesso permanente. Tuttavia, i farmaci correttamente selezionati, l'adesione allo stile di vita prescritto dal medico e, se necessario, la dieta, dimenticheranno permanentemente quale costante prurito e irritazione della pelle sono..

previsione

La prognosi della dermatite allergica per varie forme del suo decorso è generalmente considerata favorevole. La mancanza di contatto con un allergene specifico è una garanzia che la malattia non si manifesterà più in futuro.

Il trattamento della dermatite negli adulti e nei pazienti pediatrici deve essere affrontato dopo che sono stati rilevati i primi segni della malattia. Tali misure preventive aiutano a prevenire la transizione della malattia in una forma cronica..

Le difficoltà nel trattamento sorgono se la dermatite acquisisce le caratteristiche di una malattia professionale, mentre gli allergeni agiscono come rischi professionali. Si consiglia a tali pazienti di cambiare la propria occupazione..

Come trattare la dermatite allergica negli adulti?

Una reazione allergica è una risposta atipica dal sistema immunitario umano a un prodotto o composto chimico specifico. La sostanza che provoca una tale reazione si chiama allergene. Se una persona è venuta in contatto con lui, dopo un po 'può sentire le manifestazioni di una condizione allergica che di solito si verificano sulla pelle. Abbastanza spesso, a causa di un'allergia sulla pelle, appare una malattia come la dermatite..

Sintomi e trattamento della dermatite allergica

Quando si sviluppa una normale dermatite, si verificano danni alla pelle a causa dell'impatto negativo di irritanti esterni su di essa, che possono essere attrito, basse temperature o pressione. Quando si verifica una malattia di natura allergica, si verifica un processo piuttosto complesso, durante il quale si forma la formazione di anticorpi.

Provocano l'apparizione sulla pelle di una persona di un'ampia varietà di manifestazioni cliniche. Dopo la penetrazione dell'allergene nel corpo umano, sorgono anticorpi. Sono loro che provocano il rilascio di istamina, così come altre sostanze simili, che portano alla comparsa sulla pelle di varie manifestazioni.

La concentrazione dell'allergene nel corpo umano non ha molta importanza. Il grado di sensibilità all'antigene è un fattore chiave nello sviluppo della malattia. Per fare una diagnosi accurata negli adulti, viene eseguita una diagnosi, che sta prendendo campioni per un allergene che ha causato una condizione allergica.

Dovresti essere consapevole che non si verifica l'improvvisa comparsa di questa malattia. Il processo del suo sviluppo dura tre settimane, soggetto all'esposizione a un forte allergene. Se nel corpo appare una sostanza irritante debole, sono necessari diversi mesi per manifestare manifestazioni esterne sulla pelle.

Quando la malattia si sviluppa in forma acuta, passa attraverso diverse fasi:

  • Stadio eritematoso - la comparsa di macchie gonfie di colore rosso.
  • Stadio vescicolare - è caratterizzato dall'aspetto di piccole vesciche o dalla formazione di grandi vesciche che si aprono e formano croste o erosione della pelle.
  • Lo stadio necrotico è accompagnato da un processo di disintegrazione dei tessuti, che è completato dalla formazione di ulcere. Tutto ciò può accadere per un lungo periodo di tempo..

Tipi di dermatite allergica

Questa malattia ha diverse varietà e ognuna di esse ha la sua causa di insorgenza. Tra i principali tipi di dermatite, gli esperti includono:

  • contatto;
  • tossico-allergica;
  • atopica.

Contatto

Una sostanza che provoca direttamente l'irritazione della pelle attraverso il contatto diretto, a condizione che la persona abbia intolleranza individuale, provoca l'insorgenza di dermatite allergica da contatto. Prodotti chimici di natura aggressiva, come acidi o alcali, sono irritanti universali. Le piante velenose possono anche causare dermatiti da contatto di natura allergica, tra cui l'euforbia, la dieffenbachia e altre..

Dermatite allergica tossica

È un tipo di malattia che inizia a svilupparsi nel momento in cui un allergene entra nel corpo in vari modi. Una sostanza che provoca un'eccessiva reazione nel corpo può entrare nel corpo umano attraverso la pelle, i sistemi respiratorio e digestivo e anche a seguito di iniezioni. Come allergeni che provocano lo sviluppo di questo disturbo, possono agire come segue:

  • cibo;
  • cosmetici;
  • farmaci;
  • prodotti chimici domestici.

Quando si verifica questa forma di dermatite allergica, la malattia si manifesta sotto forma di orticaria, che in casi complessi può essere integrata dall'edema di Quincke, che rappresenta un grave pericolo per la vita umana.

Dermatite atopica

Questo tipo di dermatite allergica viene trasmessa a livello genico. La predisposizione a questa malattia della pelle è ereditata. Inoltre, ogni generazione può avere allergeni completamente diversi. Affinché appaia una tale malattia, è necessario che diversi fattori coincidano contemporaneamente:

  • il verificarsi di una malattia del sistema nervoso;
  • esposizione a un allergene;
  • alta o bassa temperatura.

Cause di allergie cutanee

È ancora estremamente difficile determinare la causa principale che scatena l'insorgenza di questa malattia. Se parliamo dei prerequisiti che portano alla comparsa di questo disturbo, allora possiamo distinguere quanto segue:

  • l'impatto sul corpo umano di stimoli di natura fisica: polline di piante, polvere domestica e peli di animali. Oltre a loro, questo gruppo include radiazioni solari e basse temperature;
  • sostanze chimiche e farmaci. Questo gruppo comprende anche formaldeide, vari alcali e acidi e coloranti usati per i tessuti;
  • prodotti chimici domestici, cosmetici, profumi, varie creme e deodoranti;
  • farmaci in cui il componente principale sono le erbe medicinali;
  • una varietà di patologie, malattie del sistema nervoso, condizioni stressanti e problemi di salute mentale;
  • predisposizione ereditaria;
  • cattive condizioni di vita ambientali;
  • la presenza di conservanti nei prodotti consumati;
  • esposizione al succo di piante o oli essenziali: pastinaca, ortica e altro.

Va notato che sul corpo umano tutti questi allergeni possono avere un effetto a lungo, senza manifestarsi in alcun modo. La velocità della reazione a una sostanza che appare nel corpo dipenderà in gran parte dallo stato del sistema immunitario umano. Se c'è una predisposizione ereditaria, questo accelera notevolmente la reazione del corpo e le allergie appaiono molto più velocemente sulla pelle.

Sintomi di dermatite tossica da contatto di natura allergica

Diversi tipi di dermatiti di natura allergica sono uniti dal fatto che il loro sintomo principale è un'eruzione cutanea, accompagnata da arrossamento sulla pelle e prurito. Oltre a questi sintomi, possono verificarsi altri..

Quando viene rilevata la dermatite da contatto, l'obiettivo principale del trattamento è eliminare il diradamento della pelle, nonché le manifestazioni eczematose che si verificano sulla pelle, che di solito compaiono sulle dita e sulle mani. Quando si lavano le mani, si aggravano. Inoltre, la condizione dolorosa peggiora quando si utilizzano detergenti e detergenti. La comparsa di un'eruzione cutanea con dermatite da contatto è preceduta dalla comparsa di macchie rosse gonfie e bolle, in cui è possibile vedere il contenuto di un'ombra trasparente.

Una malattia che si manifesta sul viso può manifestarsi in presenza di aree infiammate che si formano intorno agli occhi, alla bocca e al naso. Ciò accade a causa di una violazione della funzione dei capillari. Si noti che nella stagione fredda c'è un'esacerbazione di questo tipo di dermatite.

La comparsa di dermatite allergica da contatto si verifica dopo che una persona ha avuto contatti con le piante. Quando si verifica la malattia, nella fase iniziale il paziente può manifestare edema, eritema, nonché eruzione cutanea e papule, integrate da vescicole. In forma, assomigliano a foglie o fiori. Spesso si presentano sotto forma di steli e sono di natura lineare..

La principale manifestazione della dermatite allergica tossica è un aumento della temperatura corporea, nonché il dolore che si manifesta nei muscoli e nelle articolazioni. Possono anche apparire mal di testa. Sintomi diversi in persone diverse causano la stessa sostanza irritante di natura tossica..

Dopo aver assunto antibiotici, la tossidermia si manifesta nella comparsa di desquamazione della pelle, così come nella comparsa di vescicole. Quando un paziente prende sulfamidici, l'eritema può formarsi nell'inguine e sulle mani..

Trattamento della dermatite allergica negli adulti

Il processo di trattamento della dermatite allergica deve iniziare con una determinazione dell'irritante. Tutto inizia con l'identificazione della sostanza che ha causato irritazione sulla pelle. I dermatologi lo fanno ricorrendo a un metodo di test cutaneo. Durante il trattamento, il massimo contatto con una sostanza irritante è limitato. Gli specialisti conducono una terapia generale al fine di ottenere l'iposensibilizzazione del corpo. Inoltre, viene prescritta una terapia locale, il cui scopo è quello di ridurre al minimo i sintomi che si presentano a causa della comparsa di dermatite.

Con il trattamento sistemico, vengono prescritti antistaminici. Suprastin, Claritin prescritto il più delle volte.

Trattamento locale

Quando viene utilizzato, viene utilizzato un unguento con glucocorticosteroidi, che viene applicato alle aree interessate della pelle. Farmaci più comunemente usati come prednisone e idrocortisone. Se nel corso della malattia si è unita a lui un'infezione, vengono utilizzati anche antibiotici. Un dermatologo può prescrivere un unguento per tetraciclina, eliomicina o eritromicina. Inoltre, con il trattamento locale, la pelle viene trattata con una soluzione di blu di metilene o verde diamante.

Dermatite allergica: trattamento negli adulti con rimedi popolari

Efficaci per il trattamento delle allergie cutanee non sono solo i farmaci, ma anche i mezzi offerti dalla medicina tradizionale. Tuttavia, quando li si utilizza, in tutta serietà, è necessario avvicinarsi alla selezione degli ingredienti. In questo caso, puoi evitare la situazione in cui i farmaci usati e i decotti hanno causato un'esacerbazione delle allergie. Per il trattamento della dermatite allergica, il paziente può utilizzare i seguenti agenti.

Un buon effetto nel trattamento dell'eczema e della dermatite mostra un rimedio a base di olio di olivello spinoso. Per preparare una pozione curativa, devi prendere olio di olivello spinoso nella quantità di 2 cucchiaini da tè e mescolare con tre cucchiai di grasso. Una persona malata può usare carne di maiale o grasso di pollo. Oppure puoi usare la crema per bambini come alternativa. Tutti questi ingredienti dovrebbero essere miscelati e quindi usare olio per trattare la pelle infiammata.

Se una persona soffre di dermatite allergica, che è localizzata sul viso, una miscela di erbe composta da corteccia di quercia, infiorescenze di calendula e rosmarino è un rimedio efficace. Per preparare un prodotto curativo, è necessario prendere queste piante e, oltre a queste, foglie di melissa, radici di equiseto e bardana, 1 cucchiaio di ogni erba. La miscela risultante deve essere miscelata, quindi prendere un cucchiaino e far bollire per 15 minuti in un bicchiere di olio vegetale. Puoi usare qualsiasi cosa sia a casa tua. Successivamente, il tampone deve essere inumidito con questo prodotto, quindi asciugare l'area infiammata della pelle.

I bagni hanno abbastanza successo nel trattamento delle allergie cutanee. Per la loro preparazione, puoi usare un decotto di rosmarino o applicare un'infusione di viole del pensiero. Un decotto deve essere preso in una quantità di 1 litro e aggiunto al bagno.

Conclusione

La dermatite allergica causa molti problemi a una persona. Curare questo disturbo della pelle non è un compito facile. È particolarmente difficile sottoporsi a un trattamento in quei pazienti in cui il fattore ereditario ha provocato questa malattia. La difficoltà sta nel fatto che non tutti sanno come curare la dermatite allergica. Tuttavia, anche in questo caso, puoi affrontarlo efficacemente, poiché ci sono molti mezzi che possono eliminare i sintomi di questa malattia.

I dermatologi al momento hanno una vasta esperienza nel trattamento di questo disturbo, che ha molte varietà. Sono ben consapevoli di cosa sia la dermatite allergica e i farmaci che usano per eliminare questa malattia sono altamente efficaci..

Insieme alle medicine della farmacia, puoi usare la medicina tradizionale. Quando li applichi, dovresti essere consapevole che non dovresti contare sull'effetto rapido quando li usi. Ci vuole un lungo periodo di assunzione dei farmaci offerti dalla medicina tradizionale per sentire l'effetto positivo.

Dermatite allergica

Tutto il contenuto di iLive è monitorato da esperti medici per garantire la migliore accuratezza e coerenza possibili con i fatti..

Abbiamo regole rigorose per la scelta delle fonti di informazione e ci riferiamo solo a siti affidabili, istituti di ricerca accademica e, se possibile, comprovata ricerca medica. Si noti che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono collegamenti interattivi a tali studi..

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri materiali sia impreciso, obsoleto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

La dermatite allergica, o altrimenti - neurodermite diffusa, si trova ugualmente in uomini e donne.

Del numero totale di casi di contatto con un dermatologo, la dermatite allergica è compresa tra il dieci e il venti percento. Molto spesso, la malattia colpisce neonati e bambini in età prescolare, quindi diminuisce la probabilità della malattia.

Secondo gli studi, in oltre la metà di tutti i pazienti con dermatite allergica, le prime manifestazioni si verificano prima dell'età di un anno e in circa il novanta percento dei casi, la dermatite allergica si fa sentire prima dell'età di cinque anni. Riduce significativamente il rischio di malattia dopo i trent'anni. In questo caso, i casi della malattia sono registrati principalmente in luoghi con un clima sfavorevole o situazione ecologica. La dermatite allergica può colpire qualsiasi parte della superficie della pelle, incluso il viso. I sintomi principali sono prurito ed eruzioni cutanee. Esistono molti fattori che possono provocare dermatite allergica, i più comuni dei quali includono cibo, polline di piante, cosmetici e prodotti chimici per la casa, vari farmaci, ecc..

Codice ICD-10

Cause di dermatite allergica

Il motivo dello sviluppo della dermatite allergica è un'ipersensibilità di tipo ritardato del corpo, manifestata in risposta al contatto con un irritante. L'importanza principale nello sviluppo della dermatite allergica sono i linfociti T, prima che le prime manifestazioni allergiche abbiano luogo di solito almeno due settimane dopo il contatto con l'allergene. Nelle persone con un'allergia esistente, questo periodo è ridotto a tre giorni. Questa è la principale differenza tra dermatite allergica e reazioni allergiche immediate. Lo sviluppo della dermatite allergica può essere influenzato da fattori genetici, scarsa ecologia, disturbi emotivi. Le cause dello sviluppo della dermatite allergica includono il contatto diretto della pelle con una sostanza che provoca ipersensibilità. Al momento, ce ne sono più di tremila. Sono divisi in allergeni vegetali, metalli e sostanze contenenti metalli, allergeni da farmaci, conservanti, ecc. Il rischio di sviluppare dermatite allergica aumenta in presenza di danni alla pelle.

La dermatite allergica viene trasmessa?

Non esiste una risposta chiara alla domanda se la dermatite allergica viene trasmessa. Tuttavia, molti ricercatori considerano il fattore genetico come una delle cause della dermatite allergica. Si presume che i pazienti che soffrono di dermatite allergica abbiano un'ipersensibilità congenita e una tendenza all'irritazione della pelle. La dermatite allergica non è una malattia contagiosa e non può essere trasmessa da una persona malata a una persona sana..

Sintomi di dermatite allergica

Con una malattia come la dermatite allergica, i sintomi sono in gran parte simili alle manifestazioni dell'eczema acuto. Nella fase iniziale, si formano macchie rosse piuttosto grandi sull'interfaccia della pelle, sullo sfondo del quale successivamente si formano piccole formazioni di bolle. Di regola, ce ne sono molti e, dopo il loro svuotamento, rimangono tracce sulla pelle, possono apparire squame e croste. La loro massa è solitamente concentrata in punti di contatto diretto con l'allergene. Ma poiché la malattia colpisce l'intero organismo nel suo insieme, i fuochi secondari di danno possono essere localizzati in qualsiasi altro luogo. Di norma, si tratta di piccoli gonfiori, arrossamenti, vesciche, ecc., Accompagnati da prurito.

Dermatite allergica negli adulti

La dermatite allergica appare per la prima volta, di solito in tenera età ed è accompagnata da prurito ed eruzione cutanea. La dermatite allergica negli adulti procede in forma acuta, indipendentemente dal fatto che l'allergene sia costantemente nel corpo. La gravità della dermatite allergica negli adulti dipende da fattori di età, condizioni ambientali, ecc..

Dermatite allergica durante la gravidanza

Nelle donne con allergie, la dermatite allergica durante la gravidanza può regredire a causa dello sviluppo di cortisolo nel corpo delle donne in gravidanza, che può inibire le reazioni allergiche. Dopo l'inizio del travaglio, il suo livello diminuisce drasticamente e la sintomatologia della malattia riprende. Ma un tale decorso della malattia durante la gravidanza non viene sempre osservato, in alcuni casi, la gravidanza può servire da impulso per l'intensificazione dei sintomi allergici. Se una donna non ha sofferto di allergie prima della gravidanza, quindi sullo sfondo dei cambiamenti ormonali nel corpo, una diminuzione delle sue funzioni protettive e condizioni nervose, è possibile il suo aspetto primario durante la gravidanza.

Dermatite allergica nei bambini

La dermatite allergica nei bambini è considerata un evento molto comune. Ciò è dovuto principalmente alla insufficiente formazione dei sistemi immunitario e digestivo, nonché all'incapacità del fegato di elaborare sufficientemente sostanze nocive, provocando una reazione allergica.

La dermatite allergica nei bambini si manifesta con gonfiore, prurito, comparsa di vesciche e macchie rosse sulla superficie della pelle. A causa dell'irritazione della pelle, il bambino inizia a graffiarlo, a seguito del quale si formano le croste, dando al bambino molti disagi, causando irritabilità e disagio. Manifestazioni allergiche possono verificarsi sulla fronte, sulle guance, sulle braccia, sulle gambe, sulla testa. In età avanzata, possono essere localizzati sulle curve del gomito.

Bambini

La dermatite allergica nei bambini può svilupparsi sia con l'alimentazione artificiale che naturale. È generalmente accettato che una predisposizione genetica sia al centro di tale malattia. A sua volta, lo sviluppo del cibo, i problemi con i movimenti intestinali, l'eccessiva sudorazione, l'eccessiva secchezza della pelle, l'esposizione a varie sostanze chimiche possono provocarne lo sviluppo. Secondo gli studi, spesso la dermatite allergica si verifica a seguito di una reazione negativa del corpo alle proteine ​​di latte, uova, pesce, soia. L'alimentazione squilibrata della madre durante il periodo di gestazione, l'uso di alimenti altamente allergenici, un'alimentazione scorretta, nonché vari rischi e difficoltà durante la gravidanza possono contribuire allo sviluppo della dermatite allergica nei bambini. Si presume anche che il rischio di dermatite allergica sia aumentato nei bambini che ricevono cibo in eccesso rispetto alla norma, perché a causa del costante sovralimentazione, il corpo può mostrare una risposta negativa. Anche le malattie concomitanti, come la disbiosi intestinale, l'infezione da vermi, la gastrite, svolgono un ruolo nello sviluppo della dermatite allergica. Le manifestazioni più comuni di dermatite nei bambini sono la pelle secca e la formazione di dermatite da pannolino, pelle traballante, arrossamento e prurito sulle guance.

La dermatite allergica nei neonati è spesso il risultato di un'alimentazione squilibrata, impropria o altamente allergenica della madre durante la gravidanza. I principali sintomi della dermatite allergica nei neonati sono arrossamento delle guance, eruzione cutanea e prurito. Questa malattia può manifestarsi in un neonato anche nei casi in cui la gravidanza è proseguita con complicazioni. La dermatite allergica nei neonati può verificarsi con l'alimentazione artificiale e con il seno.

Come si manifesta la dermatite allergica?

Dermatite allergica sul viso

La dermatite allergica sul viso si verifica più spesso a causa dell'uso di cosmetici di scarsa qualità o inappropriati, motivo per cui questo tipo di malattia colpisce di solito le donne. Anche se, naturalmente, negli uomini esiste anche la probabilità di un tale disturbo, ad esempio quando si usano creme, schiume, gel e lozioni prima e dopo la rasatura. Alimenti o farmaci possono anche causare allergie facciali. I sintomi della dermatite allergica sul viso includono arrossamento delle guance, eruzioni cutanee, gonfiore, prurito. In casi estremamente gravi, la necrosi tissutale può svilupparsi con cicatrici..

Dermatite allergica per secoli

La dermatite allergica sulle palpebre è caratterizzata dal loro gonfiore e iperemia, dalla comparsa di eruzioni cutanee, irritazione dolorosa del solletico. La pelle delle palpebre diventa calda, ruvida, si asciuga o, al contrario, si bagna. Con lo sviluppo della dermatite sulle palpebre, è possibile attaccare la congiuntivite allergica, accompagnata da secrezioni trasparenti appiccicose, dolore agli occhi. Con dermatite allergica sulle palpebre del paziente, mal di testa, uno stato generale di debolezza e brividi possono disturbare. Disturbi simili si verificano più spesso a causa dell'uso di cosmetici o medicinali..

Dermatite allergica su braccia e gambe

La dermatite allergica nelle mani si manifesta sotto forma di sintomi come prurito e secchezza della pelle, ingrossamento e arrossamento. Prodotti chimici domestici, cosmetici e medicine, cibo, lana, polline, funghi, ecc. Possono diventare fattori provocatori nello sviluppo della dermatite allergica sulle mani. Lo stress e il superlavoro, una dieta squilibrata possono anche influenzare la comparsa di una reazione allergica.

La dermatite allergica sulle gambe è un evento abbastanza comune. Le gambe sono coperte di eruzione cutanea, compaiono arrossamenti e prurito. L'area interessata può includere varie parti della superficie della pelle delle gambe: fianchi, parte inferiore delle gambe, piedi. Il contatto con indumenti irritanti può provocare allergie alle gambe, mentre l'attrito e la pettinatura costanti delle aree interessate portano alla formazione di danni secondari - crepe, graffi attraverso i quali i microbi possono penetrare, a seguito dei quali esiste il rischio di un processo infiammatorio. Quando viene introdotta un'infezione, il trattamento antibiotico può solo aggravare la situazione, poiché molti di loro sono allergeni. Ecco perché, per prevenire lo sviluppo di complicanze, è necessario evitare la pettinatura della pelle e la comparsa di lesioni. Altri fattori come cibo, funghi, batteri, polline delle piante, effetti ambientali negativi, ecc. Possono anche causare allergie ai piedi..

Dermatite allergica sulla testa

La dermatite allergica sulla testa può essere innescata da malattie del sistema endocrino, tratto digestivo, problemi ormonali, sovraccarico psico-emotivo. Vari prodotti cosmetici possono causare dermatiti allergiche sulla testa: maschere per capelli, balsami per risciacqui, shampoo, tinture per capelli, vernici, mousse, schiume e gel per lo styling. In caso di violazioni del PH del cuoio capelluto, l'uso di acqua di scarsa qualità contenente impurità che causano irritazione può anche influenzare lo sviluppo della dermatite allergica. I principali sintomi della dermatite allergica del cuoio capelluto sono prurito e desquamazione della pelle, presenza di arrossamenti e formazioni nodulari, assottigliamento e appannamento dei capelli, nonché perdita e formazione di forfora. Se l'allergia è stata causata da un fungo, il processo infiammatorio può coprire le sopracciglia, il viso e il padiglione auricolare..

Dermatite allergica negli occhi

La dermatite allergica negli occhi colpisce la pelle delle palpebre e può essere accompagnata da congiuntivite allergica. In questo caso, può verificarsi una reazione allergica acuta sull'uso di droghe o cosmetici. Le principali manifestazioni della malattia sono arrossamento e gonfiore delle palpebre, gonfiore del viso, lacrimazione e dolore doloroso agli occhi, prurito, bruciore, eruzioni cutanee. Nella dermatite cronica delle palpebre causata dall'uso di droghe, i sintomi di solito si sviluppano gradualmente: la pelle sulle palpebre prima si gonfia leggermente, diventa più spessa e appare l'iperemia. Quindi appare la pelle che si asciuga e rughe, eruzioni cutanee e formazioni di diversa natura. Prima dello sviluppo delle manifestazioni cliniche del paziente, di norma, si tratta di dolore, prurito o bruciore agli occhi. Il danno alle palpebre è generalmente simmetrico..

Dermatite allergica all'inguine

La dermatite allergica all'inguine si manifesta con l'infiammazione della pelle nella regione inguinale, la comparsa di un'eruzione cutanea, macchie rosse, prurito. In questo caso, una reazione allergica locale può essere causata dall'uso di cosmetici: sapone, spray, gel o crema per l'igiene intima, ecc., Che contengono sostanze che causano l'ipersensibilità del paziente. La dermatite allergica all'inguine può essere accompagnata da prurito della vulva, scroto. Anche la biancheria intima sintetica o le microparticelle di polvere rimaste dopo il lavaggio possono causare irritazione se il paziente è allergico ai sintetici o ai componenti del detersivo.

Dermatite allergica sulla schiena

La dermatite allergica sulla schiena può verificarsi a seguito dell'esposizione alla pelle di irritanti meccanici o chimici. Le sue manifestazioni principali sono superfici edematose sulla schiena, formazione di noduli di medie dimensioni, vesciche, irritazione dolorosa e arrossamento della pelle. La causa dello sviluppo della dermatite allergica sulla schiena può anche essere l'uso di indumenti stretti o sintetici, che provoca attrito e irrita la pelle. Nella dermatite allergica, l'eruzione cutanea può diffondersi su tutta la schiena, accompagnata da un solido arrossamento dell'intera superficie della pelle o delle sue singole sezioni.

Dermatite allergica genitale

La dermatite allergica degli organi genitali può essere causata da cause come candidosi, emorroidi o ragade anale, pidocchi, invasione elmintica, scabbia, stress emotivo, ecc. Le lesioni psoriasiche di solito compaiono come macchie rotonde o ovali con una tonalità grigiastra e leggermente sporgenti sopra la superficie della pelle. base eritematosa. La dermatite allergica degli organi genitali può essere una conseguenza dello sviluppo della seborrea sul cuoio capelluto. Di norma, è caratterizzato dal prurito dei genitali, dalla presenza di lesioni di colore rosso pallido o giallo-rosa. Con la seborrea dei genitali, si raccomanda alle donne di utilizzare cuscinetti speciali, che includono una soluzione di acetato di alluminio di base, nonché l'uso di unguenti contenenti corticosteroidi e vari agenti antipruriginosi.

Dermatite allergica addominale

La dermatite allergica sull'addome può verificarsi con esposizione diretta alla pelle, ad esempio con attrito (fattore fisico), con l'uso di cosmetici o droghe (fattore chimico) e con allergie alle piante (fattore biologico). L'area di danno nella dermatite da contatto è uguale all'area di contatto con l'allergene. Con un contatto prolungato con l'irritante, può svilupparsi una dermatite cronica. Malattie come l'herpes, la scabbia, ecc. Possono influenzare l'aspetto della dermatite allergica sullo stomaco.Dopo la consultazione preliminare con un medico, possono essere prescritti pomate ormonali locali per il trattamento, con dermatite umida, è possibile utilizzare agenti antisettici, sia artificiali che naturali - una serie di camomilla da farmacia, corteccia di quercia, ecc. Se si sono verificati fattori psicoemotivi nello sviluppo della dermatite, possono essere prescritti sedativi. In presenza di patologie concomitanti, il trattamento della malattia di base è principalmente necessario.

Dermatite allergica sul collo

La dermatite allergica sul collo può manifestarsi con aumento della pigmentazione e cheratosi, prurito, eruzione cutanea e arrossamento. La dermatite allergica sul collo può essere causata da sostanze irritanti come sudore, cosmetici, varie decorazioni sul collo, cibo.

Dermatite allergica da farmaci

La dermatite allergica da farmaco, o tossicoderma, si manifesta sotto forma di più eruzioni cutanee sulla pelle che appaiono a seguito di una reazione allergica a qualsiasi sostanza o farmaco. La presenza diffusa di dermatite allergica da farmaci è associata a fattori come l'uso incontrollato di farmaci per l'automedicazione, l'emergere di nuovi farmaci. La dermatite da farmaci tossici, a differenza dei suoi altri tipi che non sono correlati all'uso di droghe, oltre al danno cutaneo, può influenzare i sistemi nervoso e vascolare, nonché le mucose. Esistono un numero piuttosto elevato di farmaci che spesso causano dermatite allergica da farmaci. Questi includono penicillina, novocaina, streptocide, cianocobalamina, ecc. La dermatite allergica da farmaco fissa è caratterizzata dall'aspetto di uno o più punti di una forma rotonda o ovale di circa due o tre centimetri, che cambiano colore nel corso di diversi giorni e acquisiscono una tinta brunastra. Formazioni di bolle possono apparire nel mezzo di tali punti. Dopo l'interruzione del farmaco, i sintomi di solito scompaiono dopo circa sette-dieci giorni. Se assume di nuovo il farmaco, i segni della malattia riprendono e possono concentrarsi sullo stesso posto o su altre aree della pelle.

Dermatite allergica professionale

La dermatite allergica professionale fa parte del gruppo di malattie della pelle che si sviluppano sotto l'influenza di sostanze chimiche. Questo gruppo è piuttosto esteso e comprende epidermite, dermatite da contatto, follicolite da olio, melasma tossico, formazioni ulcerative e verruche professionali, eczema, ecc. Solo l'erisipeloide è classificato come allergia professionale di natura infettiva. Oltre a prodotti chimici e infettivi, ci sono anche fattori di effetti fisici e parassitari sulla pelle. L'epidermite professionale si verifica a seguito di una prolungata esposizione all'acqua della pelle, al taglio di liquidi, solventi organici, soluzioni acide e alcaline deboli. I sintomi della malattia includono una forte secchezza della pelle, il suo peeling, danni sotto forma di crepe, principalmente nelle aree pre-omerali e carpali. Non sono presenti infiammazioni marcate e infiltrazioni cutanee. Con dermatite da contatto professionale, si verifica un processo infiammatorio acuto sulla superficie della pelle a causa del contatto diretto con un irritante da produzione. Nel sito della lesione compaiono eritema, gonfiore, formazioni vescicolari e vescicolari con una composizione sierosa o sierosa. Il paziente avverte una sensazione di bruciore nell'area interessata, si verifica dolore, meno spesso - prurito. I segni generali, di regola, sono debolmente espressi o non espressi affatto. Più potente è l'azione dello stimolo, più forti sono i sintomi della malattia. Con la fine dello stimolo, i segni dell'infiammazione si attenuano abbastanza rapidamente e la pelle riacquista il suo aspetto normale. La dermatite da contatto professionale di solito si verifica entro un breve periodo dal contatto con un irritante e si concentra precisamente nell'area dei suoi effetti sulla pelle. Con lo sviluppo della dermatite allergica professionale, di norma, si nota per la prima volta un periodo di latenza, che dovrebbe essere tenuto presente quando si effettua una diagnosi. In molti casi, con dermatite allergica professionale, l'irritante provoca infiammazione dopo una ripetuta esposizione alla pelle..

La follicolite da petrolio appare sulla superficie di quei segmenti di pelle che sono in contatto con fluidi da taglio, oli motore, distillati di catrame, carbone, olio e scisti bituminosi, cherosene, benzina e altri idrocarburi o sostanze contenenti idrocarburi. Principalmente, le lesioni sono localizzate nelle aree pre-omerali e carpali, nonché sulla pelle dei fianchi, dell'addome, ecc. Comedoni e brufoli si formano nei siti di contatto dell'irritante con la pelle.

Dermatite Neuroallergica

La dermatite neuroallergica è un'infiammazione degli strati superficiali della pelle associata alla sua ipersensibilità agli effetti di irritanti interni o esterni. Lo stress, le malattie del sistema endocrino, il tratto gastrointestinale, l'immunità indebolita possono contribuire allo sviluppo della dermatite neuroallergica. Di conseguenza, una risposta inadeguata del sistema immunitario agli effetti di vari fattori esterni e interni. Il trattamento della dermatite neuroallergica è individuale in ogni caso, tuttavia, le raccomandazioni generali includono il rafforzamento del sistema immunitario del corpo, l'eliminazione di alimenti altamente allergenici dalla dieta e la limitazione delle procedure idriche. È possibile assumere complessi vitaminico-minerali e condurre procedure fisioterapiche in consultazione con un dermatologo.

Dermatite allergica alimentare

Si ritiene che più spesso di altri fattori, il cibo sia la causa dello sviluppo della dermatite allergica. Ecco perché quando si verifica un disturbo come la dermatite allergica, viene necessariamente prescritta una dieta terapeutica ipoallergenica. Tuttavia, va tenuto presente che fattori come lo stato del sistema nervoso, la predisposizione genetica, le caratteristiche strutturali della pelle, l'ipersensibilità a qualsiasi altra sostanza prendono parte allo sviluppo di una malattia come la dermatite allergica. Le allergie alimentari possono svilupparsi con l'uso di qualsiasi prodotto, molto spesso si tratta di varie proteine, meno spesso grassi e carboidrati. Gli allergeni alimentari più comuni sono uova, pesce, noci, soia e legumi. I principali segni di dermatite allergica associati all'alimentazione sono dolorosamente solletico irritazione della pelle, orticaria, eczema, arrossamento della pelle ed eruzioni cutanee. Se ti è stata diagnosticata un'allergia alimentare e un allergene è stato identificato mediante test allergologici, in seguito questo cibo dovrebbe essere escluso dalla dieta..

Diagnosi di dermatite allergica

La diagnosi di dermatite allergica di solito non causa alcuna difficoltà e si basa su un esame faccia a faccia da parte del medico della pelle di un paziente. Per chiarire la diagnosi, vengono anche eseguiti test allergici, con l'aiuto del quale viene direttamente determinata l'irritante che ha causato la reazione allergica. Per eseguire un test allergico, al paziente viene iniettata una siringa sotto la pelle con soluzioni degli allergeni più comuni, nonché acqua sterile. Con l'introduzione di una sostanza a cui il paziente è allergico, la pelle nel sito di iniezione si gonfia e arrossisce. Non ci sono effetti collaterali nel sito di iniezione. I test allergici possono essere eseguiti solo dopo aver eliminato tutte le lesioni cutanee e i segni di allergia. La diagnosi di dermatite allergica viene spesso eseguita sulla base di un esame a tempo pieno della pelle da parte di un dermatologo, nonché di un esame completo, che comprende una serie di procedure, come l'esame del livello di immunoglobulina E, la biopsia cutanea (nel caso di una reazione allergica atipica). Durante la diagnosi, al paziente viene anche prescritto un esame del sangue biochimico, un profilo lipidico (esame del sangue per il colesterolo), un emastasiogramma, l'identificazione di marcatori di infiammazione sistemica.

Chi contattare?

Trattamento della dermatite allergica

Il trattamento della dermatite allergica mira principalmente a limitare completamente il contatto con l'allergene. Con lo sviluppo di una reazione allergica, la crema per la pelle può essere utilizzata per alleviare il prurito. Lo zinco piritionato, che ne fa parte, ha attività antimicrobica e antimicotica. Il metil etil solfato, a sua volta, migliora l'assorbimento delle sostanze attive da parte della pelle e la loro penetrazione profonda e fornisce anche ritenzione a lungo termine di umidità. L'unguento per il cappuccio della pelle viene applicato sulla superficie della pelle due o tre volte al giorno fino a quando la condizione è completamente normalizzata. La durata del trattamento dipende anche dalla gravità dei sintomi e dalla natura della malattia. Inoltre, con lo sviluppo della dermatite allergica, al paziente può essere prescritta una dieta terapeutica ipoallergenica, che viene selezionata individualmente dal medico curante. Per il trattamento della dermatite allergica, possono essere utilizzati metodi di terapia laser che hanno effetti antinfiammatori, decongestionanti, curativi e normalizzano lo stato del sistema immunitario. Prima di una sessione di terapia laser, le aree interessate della pelle vengono pulite da contenuti sierosi o purulenti. Se si formano scaglie o croste sulla pelle, vengono colpite dalle radiazioni infrarosse attraverso diversi strati di garza. Per fermare la reazione allergica, è possibile utilizzare vari antistaminici: cetrina, zodak, erius, claritina, ecc. Va ricordato che l'accesso tempestivo a un medico aiuterà non solo a scegliere i giusti metodi di trattamento, ma anche a evitare complicazioni.

Trattamento della dermatite allergica delle palpebre

Nel trattamento della dermatite allergica delle palpebre, il contatto con l'allergene è principalmente escluso. Come trattamento locale, è possibile utilizzare l'unguento Celestoderm B, che viene applicato sulla pelle interessata delle palpebre due o tre volte al giorno. La durata del trattamento è di circa sette a quattordici giorni. Per uso interno, viene utilizzata una soluzione al dieci percento di cloruro di calcio, nonché antistaminici: claritina, suprastin, erius, ecc. Prenicide, istamina, una soluzione di desametasone o prednisolone vengono instillati nel sacco congiuntivale..

Trattamento della dermatite allergica nelle mani

Il trattamento della dermatite nelle mani dipende dalla gravità dei sintomi. Con una lieve forma di dermatite sulle mani, il contatto con l'allergene dovrebbe essere prima escluso. Al fine di determinare esattamente cosa è sorta l'allergia, vengono eseguiti test allergici preliminari con l'introduzione di allergeni sospetti sotto la pelle. La dermatite allergica sulle mani del trattamento dovrebbe avere una visione globale, compreso l'uso di antistaminici, l'assunzione di vitamine e complessi minerali, una dieta terapeutica ipoallergenica. Per normalizzare lo stato emotivo del paziente, vengono utilizzati sedativi. Il trattamento locale della dermatite allergica nelle mani consiste nel trattamento della pelle interessata con vari unguenti destinati al trattamento delle irritazioni della pelle, ad esempio un unguento per la pelle. Lo strumento viene applicato sulla pelle delle mani due o tre volte al giorno. I rimedi di erbe possono essere usati sotto forma di lozioni. Per questi scopi, puoi usare una stringa, una camomilla, i denti di leone, ecc. Gli unguenti contenenti propoli e vitamine possono anche accelerare il processo di guarigione. Per trattare la pelle delle mani, puoi usare l'unguento Radevit. Viene applicato in uno strato sottile sulla zona interessata due volte al giorno. Se la pelle delle mani si sta staccando pesantemente, è possibile applicare una benda di garza imbevuta di unguento medico. Se ci sono difetti della pelle, dovrebbero essere trattati con un antisettico prima di usare il farmaco. L'unguento Radevit ha un effetto antinfiammatorio, migliora i processi di guarigione dei tessuti, riduce il prurito, aiuta a idratare la pelle e migliora le sue funzioni protettive..

Trattamento della dermatite allergica negli adulti

Il trattamento della dermatite allergica negli adulti ha una gamma più ampia di agenti terapeutici rispetto al trattamento della dermatite nei bambini. Il trattamento della dermatite può essere efficace solo se il contatto con l'allergene è completamente eliminato. Una dieta ipoallergenica è anche di grande importanza, esclusi gli alimenti ai quali si verificano più spesso reazioni allergiche. Il trattamento per la dermatite allergica negli adulti è diviso in esterno e interno, che sono più spesso usati in combinazione. Per la somministrazione orale con sviluppo di dermatite allergica, vengono prescritti antistaminici: suprastina, claritina, loratadina, ecc. Per il trattamento esterno, vengono usati pomate e creme, sia ormonali che non ormonali, per trattare la dermatite. Va tenuto presente che non è consigliabile bagnare e danneggiare la pelle danneggiata con acqua e sapone, è necessario proteggere la pelle dall'esposizione a freddo, vento, attrito e altre lesioni. Con le giuste tattiche di trattamento, la normalizzazione della condizione si verifica entro circa due o tre settimane. Se la malattia non viene curata, può assumere una forma cronica. Il trattamento competente può essere prescritto da un dermatologo qualificato dopo aver eseguito tutti i test necessari..

Trattamento della dermatite allergica nei bambini

Il trattamento della dermatite allergica nei bambini è un processo piuttosto lungo, che richiede innanzitutto un esame approfondito da parte di uno specialista. Prima di tutto, devi sapere a quale sostanza il bambino ha l'ipersensibilità. Dopo aver determinato lo stimolo, deve essere escluso dall'ambiente del bambino. Per la somministrazione orale, gli antistaminici possono essere prescritti ad un dosaggio determinato dal medico curante. Questi includono diazolina, erius e altri: Erius sotto forma di sciroppo è prescritto a bambini di età compresa tra 6 e 11 mesi a 1 mg (2 ml), da un anno a cinque anni - 1,25 mg (2,5 ml), da sei a undici anni - 2,5 mg (5 ml) una volta al giorno, indipendentemente dall'assunzione di cibo. Per i bambini di età superiore ai dodici anni, il farmaco viene prescritto in un dosaggio di 10 ml. Con grave irritazione cutanea, è necessario trattarlo con unguento antiprurito, che è approvato per l'uso da parte dei bambini. L'alimentazione dietetica è di grande importanza nel trattamento della dermatite allergica nei bambini. Tutti gli alimenti altamente allergenici dovrebbero essere esclusi dalla dieta. La dieta e la dieta devono essere bilanciate e adeguate dal medico curante. Quindi, ad esempio, se un bambino ha una reazione allergica alle uova, è vietato mangiare tutti i prodotti che contengono uova e loro derivati ​​in una forma o nell'altra. Va ricordato che quando si scelgono e si utilizzano farmaci per il trattamento della dermatite allergica nei bambini, è necessario innanzitutto essere guidati dalle raccomandazioni di uno specialista. Ricorda che l'automedicazione, come una malattia trascurata, può portare allo sviluppo di complicanze e al peggioramento della condizione, quindi, per eventuali sintomi allarmanti, consultare immediatamente un medico.

Come e come trattare la dermatite allergica?

Per capire come trattare la dermatite allergica, è necessario consultare un dermatologo. Dopo aver condotto diagnosi differenziali, test allergici e stabilito le cause della malattia, può essere prescritto un trattamento competente. Innanzitutto, nel trattamento della dermatite allergica, viene eliminato il fattore che l'ha provocata. Al paziente viene prescritta una dieta ipoallergenica. Se la malattia non procede in forma grave, per il trattamento può essere sufficiente utilizzare rimedi locali - creme o unguenti contenenti corticosteroidi. Nei casi più gravi, vengono utilizzati farmaci desensibilizzanti..

Unguenti per dermatite allergica

Nel trattamento della dermatite allergica per applicazione topica, possono essere utilizzati vari unguenti. Unguento per dermatite allergica, il cappuccio della pelle contiene piritionato di zinco nella sua composizione e ha un effetto antifungino e antimicrobico. Il prodotto viene applicato su superfici danneggiate 2-3 volte al giorno. La durata del trattamento, in media, va dalle due alle cinque settimane ed è determinata in base alla gravità dei sintomi. Con la dermatite allergica, è anche possibile l'uso di unguenti ormonali. L'unguento contenente ormoni con eloch viene applicato sui segmenti interessati una volta al giorno. La durata dell'uso è determinata individualmente. L'unguento Celestoderm B viene applicato sulla pelle due o tre volte al giorno, è anche possibile trattare la superficie della pelle con una benda impermeabile. Il farmaco aiuta ad alleviare l'infiammazione, ha effetti antiallergici e antipruriginosi. L'unguento ormone Advantan è diviso in diversi tipi, ognuno dei quali è progettato per diversi tipi di pelle. Per la pelle molto secca, dovrebbe essere usato un unguento oleoso; per un tipo misto, è meglio usare un unguento con un contenuto equilibrato di grassi e acqua. Il farmaco viene applicato sulla pelle una volta al giorno per tre mesi. L'unguento ha un effetto antinfiammatorio, riduce la gravità di tali segni di dermatite allergica come gonfiore, eruzione cutanea, prurito, arrossamento.

Crema Zinovit

La crema Cynovit per la dermatite allergica aiuta ad alleviare il processo infiammatorio, ha un effetto calmante e ammorbidente sulla pelle, allevia irritazioni, arrossamenti, prurito e aiuta a far fronte al peeling della pelle. La crema di cinovite contiene zinco, glicirrizinato di dipotassio, oli vegetali e altri componenti senza coloranti e profumi. Le indicazioni per l'uso della crema sono dermatite allergica, accompagnata da irritazione dolorosa della pelle, arrossamento, desquamazione, ecc. I componenti della crema hanno anche effetti antifungini e antibatterici. Il farmaco viene utilizzato per trattare la superficie della pelle e viene applicato uno strato sottile sulle aree interessate due volte al giorno. La durata della terapia dipende dal grado di sintomi ed è determinata individualmente.

Trattamento alternativo di dermatite allergica

I seguenti rimedi popolari possono essere utilizzati per alleviare il prurito nel trattamento della dermatite allergica: il contenuto di una confezione di crema per bambini viene miscelato con un cucchiaio di succo spremuto dalle foglie di una pianta di baffi dorati, un cucchiaino di tintura di valeriana e un cucchiaio di olio d'oliva. La miscela risultante deve essere trattata sulla pelle, applicandola con uno strato sottile. I preparati a base di erbe utilizzati nel trattamento della dermatite allergica sono piuttosto diversi e possono avere i seguenti componenti: erba viola tricolore, prezzemolo, cicoria vengono versati con un bicchiere di acqua bollita calda e infusi per circa dieci ore, dopo di che l'infusione viene filtrata e presa in 1/2 tazza da tre a quattro volte un giorno trenta minuti prima dei pasti per uno o due mesi. Quindi, dopo una breve pausa (da sette a dieci giorni), il corso del trattamento può essere ripetuto. Per la preparazione della collezione, puoi anche usare rosa canina, fiori di viburno, una serie. Nella dermatite allergica vengono utilizzati anche rami di ribes nero, infusi per circa dieci ore. La tintura finita viene bevuta un cucchiaio da cinque a sei volte al giorno e la pelle interessata può anche essere trattata con un decotto. Le foglie di mora possono anche essere usate per trattare la dermatite allergica. Alcuni cucchiaini di foglie di mora (da quattro a cinque) vengono aggiunti a 400 ml di acqua bollente e insistono per tre o quattro ore, dopo di che vengono presi mezz'ora prima dei pasti, ½ tazza per trenta giorni.

Nutrizione per la dermatite allergica

La nutrizione per la dermatite allergica implica principalmente l'esclusione dalla dieta dei prodotti che la causano. Se la dermatite allergica si è sviluppata per un altro motivo o se l'allergene non è stato determinato, si raccomanda di bilanciare la dieta ed escludere dalla dieta cibi altamente allergenici. Per la dermatite allergica, non è consigliabile utilizzare i seguenti prodotti:

  • alcool.
  • agrume.
  • Uova.
  • Maionese, senape e altri condimenti, spezie e salse.
  • Noccioline.
  • Pesce.
  • Carne di pollame.
  • Confetteria al cioccolato.
  • caffè.
  • Cacao.
  • Prodotti affumicati.
  • Ravanelli, pomodori, blu.
  • latte.
  • Meloni e angurie.
  • Fragole.
  • cottura al forno.
  • Miele.
  • Funghi.

Dieta per dermatite allergica

La dieta per la dermatite allergica può includere i seguenti prodotti:

  • Manzo bollito.
  • Zuppe di verdure magre, con cereali.
  • Patate bollite.
  • Burro e olio vegetale.
  • Riso, Grano Saraceno, Ercole.
  • Prodotti a base di latte acido (ricotta, kefir).
  • verdura.
  • Mele cotte.
  • Composta di mele.
  • Cetrioli Freschi.
  • zucchero.
  • Tè.

L'adesione a una dieta rigorosa dovrebbe, di regola, fino a quando la condizione non è completamente stabilizzata e scompaiono i segni di allergia, dopo di che, come concordato con il medico, il menu dietetico può essere gradualmente ampliato.