Come trattare la dermatite atopica, periorale, polimorfica o allergica durante la gravidanza e perché si ripresenta

Trattamento

Durante la gravidanza, le donne hanno spesso problemi di pelle. Possono verificarsi sotto forma di smagliature ordinarie o malattie più gravi. La dermatite incinta si sviluppa più spesso sotto forma di una reazione allergica del corpo a un irritante. Qual è il pericolo di questa condizione e come trattarla?

Dermatite durante la gravidanza: caratteristiche del decorso della malattia

Secondo le statistiche, la dermatite viene diagnosticata tra il 60-70% di tutte le donne in gravidanza. Questa malattia piuttosto spiacevole, che è accompagnata da eruzioni cutanee, prurito e altri sintomi spiacevoli.

Alcuni tipi di dermatite sono ereditati (ad esempio atopici). Pertanto, una donna che si trova ad affrontare un problema del genere deve necessariamente consultare un medico e scegliere un trattamento efficace.

Cos'è la dermatite

La pelle umana svolge una funzione molto importante: attraverso di essi entrano ossigeno e altri nutrienti, il liquido in eccesso viene escreto, ecc. Inoltre, la pelle svolge una funzione protettiva. Al contatto con uno stimolo esterno, si sviluppa una potente reazione allergica, che si chiama dermatite e si manifesta sotto forma di un processo infiammatorio acuto. In alcuni casi, la malattia può manifestarsi senza esposizione a fattori esterni (dermatite atopica, ecc.).

Durante il periodo di gravidanza, si verifica una potente ristrutturazione dello sfondo ormonale nel corpo di una donna, che influenza anche negativamente le condizioni della pelle. La quantità di collagene e altri ormoni diminuisce, possono apparire macchie dell'età, ecc. Ecco perché durante la gravidanza aumenta il rischio di sviluppare vari tipi di dermatiti.

Cause di gravidanza

Le ragioni principali che influenzano lo sviluppo di questa malattia sono:

  • cambiamenti nel livello degli ormoni nel corpo;
  • immunità indebolita;
  • disturbi del tratto gastrointestinale;
  • esposizione ad allergeni di varia origine;
  • fattore ereditario;
  • l'influenza dei raggi ultravioletti;
  • grave ipotermia o esposizione a cosmetici aggressivi;
  • farmaci steroidi.

Le forme più comuni di dermatite

Spesso durante il periodo di gravidanza, si sviluppano nuove forme di malattia che richiedono un trattamento obbligatorio. Esistono diverse forme di dermatite nelle donne in gravidanza, differiscono nei sintomi, anche la loro terapia è diversa.

atopica

Ha una natura allergica di sviluppo, si verifica sotto l'influenza di irritanti esterni, allergeni. Questo processo è associato a un cambiamento nel livello dell'ormone cortisolo, che è responsabile della risposta alla penetrazione dell'allergene nel corpo.

I sintomi principali sono eruzione cutanea abbondante e prurito sulla pelle di gomiti, ginocchia, addome, collo e petto. Esistono diverse forme principali di dermatite atopica:

  • facile. La pelle del paziente acquisisce una tinta rosata, si osserva gonfiore sul corpo, il prurito si intensifica di notte;
  • media. Si manifesta sotto forma di aumento del prurito e della diffusione di eruzioni cutanee in tutto il corpo, la pelle intorno agli occhi ha un'ombra scura;
  • pesante. È considerata la forma più pericolosa, accompagnata da forte prurito e desquamazione della pelle, la formazione di sigilli negli strati superiori del derma. Nei luoghi di pettinatura si formano ulcere e ulcere.

Allergico

La forma più comune di dermatite. Si manifesta sullo sfondo di un allergene esterno, accompagnato da prurito, arrossamento e desquamazione della pelle. A seconda della gravità, si verificano piccole eruzioni cutanee (orticaria), con un trattamento prematuro minaccia lo sviluppo di shock anafilattico o edema di Quincke.

Perioral

Appare sotto forma di piccole vescicole acquose sul viso, hanno una caratteristica tinta rosata. Questa forma di dermatite non rappresenta una minaccia diretta per la salute della madre o del suo bambino, ma è pericolosa perché per il trattamento della donna è necessario assumere farmaci antibatterici controindicati durante la gestazione.

polimorfo

Il più delle volte riscontrato nelle donne negli ultimi mesi di gravidanza, è associato a un forte aumento di peso nel bambino.

I sintomi tipici sono eruzioni cutanee abbondanti nell'addome, che sono accompagnate da un forte prurito. Questa forma di dermatite scompare da sola dopo il parto.

Orale

Appare sotto forma di eruzioni cutanee sulla pelle intorno alla bocca. Questa condizione è molto spiacevole, poiché quando si pettinano, si formano piccole crepe e ferite, ciò a sua volta complica il processo di mangiare e parlare e minaccia anche l'infezione in esse..

Come trattare la dermatite durante la gravidanza

I medici selezionano il regime di trattamento individualmente per ciascun paziente, a seconda della forma della malattia, della durata e del decorso della sua gravidanza. È molto importante scegliere i farmaci giusti, molti dei quali sono vietati durante il periodo di gestazione. Alcune forme di dermatite scompaiono da sole dopo la nascita di un bambino (polimorfico, atopico, ecc.). Il punto più importante è l'esclusione di un potenziale allergene che provoca lo sviluppo di questa malattia..

pillole

Questo gruppo comprende antistaminici e sedativi..

Il primo allevia i segni di allergia e aiuta ad eliminare l'irritante dal corpo, il secondo calma il sistema nervoso (spesso con eccessivo prurito, le donne si portano ad un esaurimento nervoso).

Il dosaggio e il corso di somministrazione sono selezionati dal medico individualmente. Per rimuovere tossine e allergeni dal corpo, a una donna vengono prescritti enterosorbetts (Polysorb, Atox, ecc.).

Unguenti e creme

Questo gruppo di farmaci aiuta a ridurre il prurito e il rossore sulla pelle, alleviando così le condizioni di una donna. Di norma, la maggior parte dei loro prodotti esterni contiene componenti ormonali, quindi solo un medico può scegliere il farmaco giusto per la donna incinta. Delle medicine sicure, Losterol merita di essere messo in evidenza. Si riferisce a farmaci non ormonali, aiuta rapidamente a far fronte ai sintomi della dermatite..

Omeopatia

Vale la pena notare che questo metodo di trattamento è considerato il più lungo, ma anche uno dei più sicuri. I medicinali omeopatici sono prescritti per le donne in gravidanza che hanno una minaccia per il normale portamento del bambino. Tra i farmaci popolari ci sono:

  • Belladonna (efficace per la dermatite atopica);
  • Zolfo (un unguento che viene utilizzato per tutte le forme di malattia);
  • Aconite (agente esterno, usato per forte prurito).

Ricette popolari

Le donne, non fidandosi della terapia farmacologica, ricorrono alla medicina tradizionale.

Gli esperti non raccomandano l'automedicazione, poiché ciò provoca un deterioramento delle condizioni attuali del paziente.

Molto spesso, vengono usati a questo scopo vari impacchi e lozioni da erbe e piante medicinali (corteccia di quercia, calendula, rosa canina, Kalanchoe, ecc.). Aiutano a fermare il processo infiammatorio, ma non trattano la causa principale della dermatite..

Dieta

Un ruolo importante nell'esito positivo del trattamento della dermatite nelle donne in gravidanza è la corretta alimentazione. I medici raccomandano di escludere dalla dieta qualsiasi alimento che possa causare una reazione allergica (agrumi, pomodori, fragole, noci, ecc.).

Quanto dura la dermatite durante la gravidanza?

Tutto dipende dalla forma della malattia, alcuni scompaiono da soli dopo il parto (polimorfico, ecc.) E il trattamento di altri viene posticipato fino al periodo postpartum a causa della necessità di farmaci corticosteroidi (dermatite periorale). In media, è possibile eliminare i sintomi spiacevoli quando si utilizzano fondi esterni in 7-10 giorni. È molto importante in futuro escludere l'ingresso di un allergene nel corpo e quindi prevenire lo sviluppo di recidive ripetute.

Se la dermatite non viene curata prima del parto

Se la malattia si è manifestata sullo sfondo della gravidanza in corso e non ha ceduto a un trattamento efficace, i medici controllano attentamente le condizioni dinamiche del paziente e conducono la terapia dopo la nascita del bambino.

Questo vale per le forme lievi di dermatite, che non rappresentano una minaccia diretta per la salute della madre e del suo futuro bambino.

Prevenzione

Le principali misure per aiutare a prevenire lo sviluppo di qualsiasi forma di dermatite sono:

  • minimizzazione di stress e tensione nervosa;
  • esclusione di potenziali allergeni dalla dieta;
  • in presenza di una predisposizione genetica, è necessario sottoporsi a un esame approfondito da un medico prima della gravidanza;
  • se possibile, utilizzare più liquidi (aiuta a rimuovere rapidamente le tossine dal corpo);
  • eseguire regolarmente la pulizia a umido nella stanza in cui si trova la donna incinta;
  • evitare il contatto con gli animali;
  • utilizzare esclusivamente cosmetici ipoallergenici e indossare indumenti realizzati con materiali naturali.

Seguendo queste semplici regole, puoi ridurre il rischio di dermatite. Quando compaiono i primi segni spiacevoli, si consiglia di consultare immediatamente un medico, il prolungamento della situazione porta allo sviluppo di complicazioni indesiderate.

La dermatite nelle donne in gravidanza è molto comune. Questa è una malattia della pelle, che si manifesta a contatto con un irritante esterno ed è accompagnata da una serie di sintomi spiacevoli. Indipendentemente dalla forma e dalla natura della manifestazione, la dermatite richiede un esame obbligatorio da parte di un medico e la nomina di un regime terapeutico efficace. La diagnosi precoce aiuta a prevenire un'ulteriore progressione della malattia..

Dermatite in una donna incinta: cause, sintomi, trattamento

La dermatite atopica (allergica) è una delle malattie della pelle ereditarie più comuni. Secondo le statistiche, molto spesso questo disturbo viene diagnosticato nelle donne. La dermatite nelle donne in gravidanza è una condizione pericolosa per la salute della futura mamma e del suo bambino. La probabilità di insorgenza e gravità di questa malattia in un bambino dipende dal fatto che questa malattia si manifesti in una donna durante la gravidanza o meno..

Cause di dermatite

I dermatologi hanno attirato l'attenzione sul fatto che negli ultimi anni il numero di pazienti con dermatite atopica è aumentato e associano l'aumento della morbilità a un deterioramento della situazione ambientale, insufficiente qualità del cibo e aumento dello stress psico-emotivo.

Abbastanza spesso, la dermatite allergica nelle donne si manifesta durante il portamento di un bambino. Inoltre, la dermatite atopica in una donna incinta può portare a cose normali e familiari: cosmetici, profumi, qualsiasi cosa sintetica o di lana, piante d'appartamento. In alcuni casi, tossicosi, malnutrizione, stress, infezione batterica, virale o fungina possono provocare la comparsa della malattia. Anche improvvisi sbalzi di temperatura, umidità elevata o esposizione insufficiente alla luce solare possono portare a dermatiti in gravidanza.

Perché la dermatite si manifesta spesso durante la gravidanza

Nella maggior parte delle donne che soffrono periodicamente di dermatite atopica, un'esacerbazione di questo disturbo si verifica proprio durante il portamento del bambino. Perchè lo chiedi. Il fatto è che l'atopia può "dormire" a lungo nel corpo e non farsi sentire, e a causa dei cambiamenti ormonali che si verificano durante la gravidanza, diventa più attivo. In particolare, si ritiene che sia il cambiamento nel livello dell'ormone cortisolo che porta alla comparsa di dermatite allergica.

I medici raccomandano alle donne che hanno avuto attacchi di dermatite di consultare un ginecologo o allergologo nella fase di pianificazione della gravidanza. Potrebbe essere necessario sottoporsi a un trattamento preventivo prima di concepire un bambino..

Sintomi

I medici distinguono tre gradi di gravità della dermatite atopica durante la gravidanza:

  1. Grado facile. Gli allergologi determinano questa gravità se il paziente presenta i seguenti sintomi: lievi eruzioni cutanee localizzate su gomiti, collo e sotto le ginocchia, pelle di normale umidità, di colore rosa pallido, non si osserva peeling, il prurito appare periodicamente, il gonfiore delle estremità è moderato. Nella fase facile della malattia, per il trattamento della dermatite in una donna incinta, è necessario escludere tutti i contatti del paziente con l'allergene (se si sa che ha provocato l'atopia). Si consiglia di ventilare la stanza in cui la futura mamma è più spesso, per rimuovere piante da interno, animali domestici, tappeti e altre cose potenzialmente pericolose da esso. Inoltre, una donna dovrebbe aderire a una dieta ipoallergenica..
  2. Medio grado. Con questo grado di malattia, l'eruzione cutanea si diffonde alla schiena, al viso, alle cosce, al torace e all'addome e la pelle vicino agli occhi diventa più scura. Appare un prurito grave e costante. Per il trattamento di una dermatite atopica incinta di gravità moderata, una donna viene inviata in ospedale.
  3. Grado grave. Questo grado è nella maggior parte dei casi diagnosticato in gestanti che hanno precedentemente sofferto di dermatite allergica. Sulla pelle del paziente non c'è solo un'eruzione cutanea, ma si formano papule, pustole ed erosione. La pelle si sbuccia e sembra gonfia. Le eruzioni si diffondono in tutto il corpo e sono accompagnate da un forte prurito costante, che si intensifica di notte. Il disagio fisico che accompagna un grave grado di dermatite nelle donne in gravidanza può portare a stress, insonnia e esaurimento nervoso. Un paziente con tale diagnosi viene immediatamente inviato in ospedale per eventi urgenti. Molto spesso, si manifesta un grado grave in 1 e 3 trimestri.

Trattamento della dermatite nelle donne in gravidanza

I dermatologi raccomandano che tutte le donne che presentano periodicamente dermatiti vengano sottoposte a trattamento preventivo prima di concepire un bambino. Per prevenire una ricaduta di questa malattia durante la gestazione. Se non sono state prese misure preventive prima della gravidanza o non hanno dato l'effetto previsto, la futura mamma che ha sviluppato dermatite dovrebbe consultare immediatamente un medico in modo che prescriva prontamente il suo trattamento. Con la dermatite allergica, la maggior parte dei farmaci è proibita per le donne in gravidanza, poiché possono avere un effetto negativo sullo sviluppo e sulla salute del bambino. Pertanto, non è consentita l'automedicazione.

Se una donna ha una lieve fase di dermatite nella situazione e svolge un trattamento a casa, quindi per ridurre la manifestazione della malattia e accelerare il processo di guarigione, si raccomanda di osservare le seguenti regole:

  • escludere il contatto con l'allergene;
  • escludere dalla dieta alimenti che possono provocare una reazione allergica;
  • rifiutare biancheria e abiti di lana e sintetici, privilegiare i tessuti naturali;
  • 2 volte al giorno per eseguire la pulizia a umido;
  • ventilare regolarmente la stanza;
  • per rimuovere dalla stanza cuscini e piume, tappeti, mobili imbottiti;
  • rinunciare alle cattive abitudini (se presenti), cercare di evitare il fumo passivo;
  • se possibile, eliminare l'uso di prodotti chimici domestici, profumi, cosmetici;
  • rimuovere piante e animali domestici dai locali.

Un piano di trattamento per dermatite da lieve a grave è prescritto da un medico in un ospedale in base al benessere del paziente e al grado di sintomi della malattia.

Dermatite nelle donne in gravidanza: cause e varietà

Durante il portamento del bambino nel corpo della donna, si verificano cambiamenti che possono portare ad esacerbazione di malattie croniche o alla comparsa di nuovi disturbi. Circa il 65 percento delle donne in posizione mostra dermatite nelle donne in gravidanza. E non si tratta solo di smagliature della pelle che compaiono in molte future madri, ma di una malattia più grave che richiede un trattamento tempestivo e adeguato.

Cause di dermatite incinta

Molto spesso, la dermatite durante la gravidanza si sviluppa sullo sfondo di cambiamenti ormonali nel corpo, ma non è esclusa la possibilità di un sistema immunitario indebolito. Durante questo periodo, una donna può apparire ipersensibilità a determinati prodotti alimentari, nonché irritanti esterne. Di conseguenza, una suscettibilità speciale si verifica anche in quelle future mamme che non hanno precedentemente sofferto di allergie..

Possiamo distinguere le seguenti cause di dermatite nelle donne in gravidanza:

  • esposizione al corpo di varie sostanze irritanti e allergeni;
  • conflitto temporaneo di cellule madri e fetali;
  • l'uso di unguenti con steroidi;
  • varie malattie del tratto gastrointestinale;
  • condizioni meteorologiche estreme (freddo, radiazione solare, vento forte);
  • predisposizione ereditaria;
  • fatica
  • cosmetici;
  • tossicosi;
  • malattie infettive;
  • soggiorno prolungato in aree umide.

Consigli! Se hai precedentemente sofferto di una forma di dermatite o sei soggetto a allergie, anche prima della gravidanza è consigliabile prendere misure preventive per ridurre il rischio di esacerbazione della malattia.

varietà

La dermatite durante la gravidanza può comparire dal primo trimestre o svilupparsi gradualmente nel processo di gravidanza. La caratteristica principale di questo disturbo è che dopo la nascita del bambino, si passa senza alcun trattamento. Tuttavia, questa malattia non può essere lasciata senza trattamento, poiché provoca molti problemi e disagi alla futura mamma. Per trovare un trattamento efficace che non danneggi né la madre né il feto, devi sapere che tipo di malattia abbiamo riscontrato.

La dermatite incinta può manifestarsi in diversi modi. I sintomi e il trattamento di ogni specie sono diversi. Durante la gravidanza, molto spesso le donne incontrano questi tipi di malattie:

  1. Dermatite atopica;
  2. Dermatosi polimorfica di donne in gravidanza.

Parleremo ulteriormente dei sintomi, delle caratteristiche e dei metodi di trattamento di ogni tipo di dermatite..

Dermatite atopica

Questa forma della malattia viene spesso diagnosticata nelle donne in gravidanza. La dermatite atopica durante la gravidanza si sviluppa di solito in un contesto di predisposizione ereditaria. Tuttavia, questo disturbo si trova anche in altri gruppi di popolazione di età diverse..

In realtà, questa è dermatite allergica nelle donne in gravidanza, poiché richiede la presenza di catalizzatori allergenici:

  • polline di piante;
  • tutti i tipi di prodotti chimici domestici;
  • articoli di lana o sintetici;
  • cosmetici;
  • alimenti allergenici;
  • Animali.

La dermatite atopica nelle donne in gravidanza si verifica a causa di un ambiente inquinato, stress psicoemotivo, cibo di scarsa qualità. L'esacerbazione del disturbo può verificarsi a causa di varie infezioni, stress, umidità, sbalzi di temperatura, mancanza di luce solare.

Anche nella foto, è facile riconoscere la dermatite allergica durante la gravidanza. Una donna incinta ha eruzioni cutanee caratteristiche su ginocchia, addome, gomiti, petto e collo. I sintomi di questa malattia, a seconda dello stadio della malattia, sono i seguenti:

  1. Con una lieve forma di eruzione cutanea sotto le ginocchia, i gomiti e il collo sono espressi debolmente. C'è un leggero gonfiore. Tegumento intero senza peeling, umidità normale, colore rosa pallido. Il prurito della pelle si verifica spesso solo la sera.
  2. Lo stadio intermedio della malattia è accompagnato da tali segni: la pelle inizia a prudere più fortemente, l'eruzione cutanea colpisce il viso, la schiena, l'addome, nonché il torace e i fianchi. Si osserva spesso iperpigmentazione delle palpebre (oscuramento della pelle).
  3. Una forma grave della malattia si sviluppa nell'ultima fase. È la più pericolosa e si verifica se una donna in precedenza soffriva di questo tipo di disturbo. La malattia si manifesta con forte prurito, disturbi del sonno, aumento dell'irritabilità. Sulla pelle si formano eruzioni cutanee sotto forma di macchie e noduli, erosioni e pustole. La pelle si gonfia e si squama.

La forma più grave di solito si sviluppa nelle donne con tendenza alla dermatite atopica nel primo e terzo trimestre di gravidanza. In questo caso, l'eruzione cutanea appare sulle mani, nelle gambe e persino in tutto il corpo.

Se la dermatite allergica viene diagnosticata nelle donne in gravidanza, il trattamento viene eseguito solo da un medico, poiché molti medicinali che vengono utilizzati per trattare questo disturbo nelle donne non in gravidanza possono avere un effetto negativo sul feto. Nella fase lieve, il trattamento consiste nell'utilizzare preparazioni topiche.

Affinché il trattamento della dermatite atopica dia l'effetto più rapido, una donna dovrebbe sapere quanto segue:

  1. È necessario identificare ed escludere il contatto con un allergene;
  2. A casa, devi fare la pulizia bagnata ogni giorno e arieggiare le stanze;
  3. Tutte le piante da fiore in fiore devono essere rimosse dalla casa;
  4. Cerca di sbarazzarti dei tappeti. Un minimo di mobili imbottiti. I riempitivi per cuscini e coperte devono essere solo sintetici;
  5. Cerca di ridurre al minimo l'uso di prodotti chimici domestici, vari cosmetici e profumi;
  6. Rifiuta le cattive abitudini e riposati bene. Anche il fumo passivo può scatenare una malattia;
  7. Per ridurre il prurito della pelle, è utile fare una doccia di contrasto e utilizzare speciali creme ipoallergeniche;
  8. Smetti di indossare abiti sintetici e di lana. Miglioreranno il prurito della pelle;
  9. È necessario rimuovere completamente gli alimenti allergenici dalla dieta. Nella prima fase della malattia, è sufficiente abbandonare agnello, zucchine, cetrioli, rape, carne di cavallo e zucca. È anche meglio non mangiare zucca, ribes bianco, banane, ciliegie, uva spina e anguria.

Secondo la nomina del medico curante, sono indicati i sorbenti (Enterosgel, Filtrum) e i probiotici (Bifidumbacterin). I farmaci antiallergici sono obbligatori: Claritin, Suprastin e Tavegil.

Importante! Il trattamento della forma atopica della malattia del 2o e 3o stadio viene effettuato solo in un istituto ospedaliero.

Varietà polimorfica

La dermatosi polimorfica delle donne in gravidanza viene di solito diagnosticata nel terzo trimestre. Il secondo nome di questo disturbo è eritema tossico. La causa di questo disturbo è il rapido aumento di peso della donna incinta. Ciò è associato sia alla crescita intensiva del feto, a un aumento delle dimensioni dell'utero, della placenta e del liquido amniotico, sia a una violazione dei processi metabolici. Un'esacerbazione delle malattie croniche ha un ruolo altrettanto importante nel rapido aumento di peso..

Spesso, la dermatosi polimorfica delle donne in gravidanza si sviluppa sullo sfondo di un aumento del consumo di quantità in eccesso di cibo in gravidanza. L'abbondanza di grassi, fritti, farina e piatti dolci aggiunge chili in più. Per questo motivo, anche il peso del feto aumenta in modo anomalo.

Importante! La gravidanza multipla, di per sé accompagnata da un forte aumento di peso, è anche un fattore stimolante per lo sviluppo di questa malattia.

La dermatosi polimorfica delle donne in gravidanza è accompagnata dai seguenti sintomi:

  1. Innanzitutto, le eruzioni cutanee compaiono sullo stomaco. Successivamente, si diffondono in tutto il corpo..
  2. Tipicamente, l'area intorno all'ombelico rimane inalterata..
  3. Molto spesso, le eruzioni cutanee sono localizzate su glutei, fianchi e addome. Gli arti, il torace e il viso sono meno colpiti..
  4. Esternamente, l'eruzione cutanea è molto simile all'orticaria. Le papule risultanti hanno una dimensione da 1 a 3 mm, sono eritematose, edematose, di colore rossastro.

Successivamente, gli elementi dell'eruzione cutanea vengono combinati in placche, come grandi vesciche. A volte le dermatosi in gravidanza sono accompagnate dalla formazione di vescicole - vescicole piene di liquido.

Segni caratteristici della malattia:

  • chiari confini dell'eruzione cutanea;
  • forte prurito della pelle colpita;
  • spesso le papule compaiono sulle smagliature (smagliature) che si verificano a causa di un rapido aumento di peso;
  • le mucose non sono interessate.

L'aspetto e la diffusione delle eruzioni cutanee dura 1-2 settimane. In questo momento, si osserva un forte prurito dell'addome. Striature spesso pruriginose. A causa del forte prurito, una donna non riesce a dormire normalmente, è irritata tutto il giorno. Una completa cessazione dell'aspetto di un'eruzione cutanea si osserva dopo la consegna per un massimo di 10 giorni.

Il trattamento della dermatite durante la gravidanza viene effettuato utilizzando i seguenti gruppi di farmaci:

  1. Medicinali sedativi. Le donne in gravidanza possono assumere motherwort, valeriana e altri farmaci a base di erbe senza alcool.
  2. Antistaminici.
  3. Miscele speciali applicate localmente che riducono il prurito, creme con calamina. In casi particolarmente gravi, è indicata la terapia con unguento di corticosteroidi..
  4. Nelle forme gravi della malattia, il medico può prescrivere un trattamento con prednisolone sotto forma di compresse per somministrazione orale in un dosaggio non superiore a 40 g / giorno.

Come trattare una forma moderata e grave della malattia, solo un medico dovrebbe dire. In casi lievi, una donna può usare la medicina tradizionale. I più sicuri sono lozioni dal succo di patate, impacchi di foglie di cavolo, trattamento con estratto di rosa canina. È anche utile pulire la pelle con un decotto di corteccia di quercia, succo di Kalanchoe o linfa di betulla diluita per alleviare l'infiammazione e ridurre il prurito..

Cause di dermatite nelle donne in gravidanza - sintomi e trattamento

Durante il portamento di un bambino, si verificano gravi cambiamenti nel corpo della ragazza. La dermatite durante la gravidanza diventa una comune malattia della pelle che una donna non dovrebbe ignorare. Secondo le statistiche, circa il 65% di tutte le future mamme soffre di varie forme di questa patologia. Non si tratta di semplici smagliature che spesso rimangono, ma di disturbi che creano gravi problemi.

Cos'è la dermatite

Questo gruppo di patologie comprende malattie infiammatorie sulla superficie della pelle. Esistono diversi tipi di questa malattia e due forme: cronica o acuta. Le donne in gravidanza hanno maggiori probabilità di soffrire di dermatite atopica, allergica o seborroica. Durante la gravidanza, la patologia diventa una reazione ai cambiamenti ormonali nel corpo, contatto con allergeni: polvere, cibo, polline delle piante, prodotti chimici domestici, cosmetici. Una donna incinta può mostrare segni di dermatite in qualsiasi momento. La malattia deve essere trattata, i sintomi stessi non scompariranno.

Sintomi

La dermatite durante la gravidanza può essere accompagnata da fasi di remissione ed esacerbazione. Le condizioni della donna incinta peggiorano a causa dello stress. a contatto con alimenti, prodotti chimici domestici. La dermatite nelle donne in gravidanza è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  • esfoliazione delle unghie, perdita di capelli (a volte);
  • eruzione cutanea iperemica acquosa sulla superficie della pelle;
  • prurito intollerabile, durante la pettinatura, può verificarsi un'infezione secondaria;
  • rinite, aumento della lacrimazione;
  • la dermatite lieve ha una lieve gravità sintomatica.

Il grado medio di dermatite si manifesta con un'eruzione cutanea sulla schiena, sul torace, sul viso dell'addome, che prude pesantemente. Nell'ultima fase della patologia, tutti i segni si manifestano in modo molto chiaro, un forte prurito può portare a un esaurimento emotivo o nervoso di una donna. Se l'eruzione cutanea colpisce ginocchia, gomiti, addome, collo, braccia, questo indica lo sviluppo di dermatite allergica durante la gravidanza.

Le ragioni

La dermatite incinta può svilupparsi a seguito di cambiamenti ormonali nel corpo e aumenta la probabilità di un'immunità indebolita. Le stesse ragioni portano ad una maggiore sensibilità a fattori esterni, prodotti che in precedenza non causavano reazioni allergiche. Ogni forma di dermatosi durante la gravidanza si verifica per vari motivi. I loro principali sono i seguenti:

  • malattie gastrointestinali;
  • allergeni di varie eziologie;
  • predisposizione ereditaria;
  • confronto temporaneo di cellule madri e fetali;
  • Radiazione UV, gelo, vento, caldo estremo, alta umidità;
  • uso di unguenti steroidi.

Durante la gravidanza, la dermatite può manifestarsi in diversi modi, perché questo concetto include diverse varietà di questa patologia. La nomina di un medico per il trattamento dipende da questo, quindi è necessario consultare un dermatologo e ottenere un regime terapeutico individuale.

Dermatite atopica nelle donne in gravidanza (allergiche)

Il tipo più comune che si verifica durante la gravidanza. Lo sviluppo della malattia si verifica a causa della posizione ereditaria, passa al bambino dalla madre. Se i sintomi della dermatite sono comparsi durante la gestazione, allora un'alta probabilità di una malattia in un bambino durante l'infanzia o l'età adulta. I segni della dermatite atopica sono eruzioni cutanee che pruriscono, si sbucciano e hanno una tinta rossa.

La malattia può manifestarsi in forma lieve, moderata o grave. La patologia richiede un trattamento, di norma, è necessario seguire una dieta speciale, ma quando si passa a una forma media, sono necessari probiotici (bifidumbacterin) e sorbenti (Filtrum, Enterosgel). Nella fase grave della dermatite, sarà necessario un trattamento in-paziente, devono essere presi farmaci anti-allergenici (Claritin, Tavegil, Suprastin).

Dermatosi polimorfica di donne in gravidanza

Diagnosticato, di regola, nell'ultimo trimestre. Il motivo è il rapido aumento del peso corporeo del bambino. Esternamente, la patologia si manifesta sotto forma di placche sull'addome, che sono molto pruriginose. Questa forma di dermatite non influisce sul feto e scompare da sola dopo il parto. Per alleviare le condizioni della donna incinta, vengono prescritti antistaminici, farmaci corticosteroidi (creme, unguenti).

Dermatite Periorale

Questa forma si manifesta con eruzioni cutanee acquose di colore rosso, rosa sul viso, accompagnate da prurito. La dermatite periodica non costituisce una minaccia per la salute del feto o della madre. Per il trattamento di questa patologia, durante la gravidanza non viene utilizzato un regime di trattamento completo, poiché sono necessari antibiotici. Questi farmaci hanno un effetto estremamente negativo sulla salute del bambino, quindi la terapia è iniziata solo nel secondo trimestre. Il dermatologo può prescrivere Elokom, Metragil (farmaci antibatterici) al paziente per alleviare la condizione.

Trattamento

La dermatite durante la gravidanza viene trattata in base alle manifestazioni sul corpo della patologia, al grado di danno alla pelle. Per evitare complicazioni, lo sviluppo della malattia è possibile solo quando si contatta un medico e si prescrive un ciclo di trattamento. Il medico terrà conto della forma della patologia, del tipo e determinerà gli antistaminici appropriati, i sedativi. Lo specialista prescriverà sicuramente unguenti antiallergici, talkers per uso esterno per ridurre il grado di manifestazione di sintomi spiacevoli.

Unguento per dermatiti durante la gravidanza

Se la patologia non porta disagio alla donna, ha solo manifestazioni esterne, non è necessario trattarla. I medici spesso rassicurano una donna incinta che tutto andrà via dopo il parto, quindi nessuno conduce nemmeno un auto-trattamento della dermatite. Tali casi sono rari, più spesso la malattia è accompagnata da grave irritazione cutanea, prurito. È necessario eseguire una terapia qualificata per alleviare la condizione durante la gravidanza. L'automedicazione è controindicata perché i farmaci inconsci possono danneggiare il feto.

Di norma, gli antistaminici sedativi sono usati per trattare la dermatite. Per uso esterno può essere assegnato:

  • unguenti corticosteroidi;
  • parlatori antipruriti;
  • crema con calamina;
  • unguento di eucalipto e olivello spinoso;
  • quando compaiono i papillomi, è necessario rimuoverli dopo il parto mediante un intervento chirurgico;
  • con lo sviluppo dell'herpes, è necessario utilizzare bormentol, acyclovir;
  • per alleviare il prurito nella psoriasi, possono fornire fototerapia.

Losterol durante la gravidanza

Questo farmaco appartiene all'ultima generazione di farmaci che aiutano ad eliminare le irritazioni cutanee di diversa natura. Lo strumento ha una composizione equilibrata, un alto grado di efficacia e un semplice metodo di applicazione. Il sollievo si verifica in un breve periodo dopo l'uso, il che ha reso popolare questo farmaco. Lo strumento appartiene al gruppo di unguenti non ormonali, è efficacemente usato durante la gravidanza per il trattamento di licheni, eczema, psoriasi.

L'assenza di ormoni nella composizione elimina i danni derivanti dall'uso durante la gravidanza, questo è il principale vantaggio del prodotto. Non vi è stato alcun effetto negativo di Losterol nel trattamento della dermatite sulla madre o sul bambino, non vi è stato alcun effetto di dipendenza, le aree della pelle sane quando la crema entra non sono danneggiate. Modulo di rilascio - crema per uso esterno, la composizione comprende i seguenti componenti:

  • gliceril;
  • nafta di catrame;
  • urea;
  • glicole propilenico;
  • alcool stearilico;
  • olio di mandorle;
  • Estratto di Sophora.

Rimedi popolari

Tutti i metodi descritti di seguito non sono efficaci se usati in modo indipendente, possono essere raccomandati solo nell'ambito di una terapia complessa. Con la dermatite diagnosticata durante la gravidanza, l'allattamento al seno, è necessario selezionare un rimedio sicuro. I rimedi popolari sono droghe leggere, puoi usare:

  • lozioni imbevute di estratto di Kalanchoe;
  • comprime imbevuto di un decotto di olio di rosa canina, corteccia di quercia;
  • il succo di patata appena spremuto viene applicato sotto forma di impacchi;
  • applicare linfa di betulla sulla zona interessata;
  • una foglia di cavolo sotto una benda per diversi giorni in una zona disturbante della pelle;
  • un cucchiaio prima del decotto prima di coricarsi di ortica e sambuco in un rapporto di 1: 1.

Prevenzione

Durante la gravidanza, una donna dovrebbe fare molta attenzione alla sua salute e al bambino. Il compito principale di una donna è evitare situazioni stressanti, mangiare bene e seguire le seguenti regole:

  1. Si consiglia di consultare un medico prima della gravidanza. Aiuterà a identificare possibili controindicazioni..
  2. Durante la gravidanza è necessario elaborare attentamente il menu, perché la dermatite o la neurodermite derivano molto spesso da una dieta sbagliata. È necessario escludere frutti di mare, cioccolato, caffè, frutta e verdura rosse, bevande gassate. Durante la gravidanza, le ragazze stanno meglio creando un menu con un nutrizionista per evitare la dermatite.
  3. È necessario consumare più acqua, ma va tenuto presente che a causa di un eccesso di liquido, a volte si verifica l'edema.
  4. Effettuare la pulizia con acqua più spesso, durante la gravidanza aria pulita, l'assenza di polvere e allergeni aiuterà a evitare la dermatite. A causa di cambiamenti nel corpo, anche cibi, cose, fiori che in precedenza non causavano dermatosi, possono provocarlo.
  5. Per la gravidanza, si consiglia di utilizzare cosmetici ipoallergenici, prodotti per la casa.

La dermatite è pericolosa durante la gravidanza

Di cosa tratta questo articolo?

Trattamento

La dermatite atopica e le eruzioni polimorfiche non comportano alcun rischio per il feto. Di solito scompaiono poco dopo il parto. Il trattamento della dermatite atopica nelle donne in gravidanza è, innanzitutto, l'uso di emollienti e corticosteroidi locali moderatamente forti in combinazione con antistaminici orali. In casi gravi di dermatosi polimorfica, possono essere utilizzati steroidi sistemici..

I pazienti con pemfigoide gestazionale e colestasi necessitano di un trattamento speciale. Il lieve prurito può essere trattato con antistaminici orali, ma i pazienti con casi più gravi richiedono corticosteroidi sistemici, nonché alte dosi di immunoglobuline per via endovenosa.

Secondo la classificazione FDA, i farmaci sono divisi in sei gruppi, da X (controindicato in gravidanza) ad A (nessun rischio), esiste anche un gruppo aggiuntivo con rischio inesplorato. Alcuni tipi di farmaci usati nel trattamento delle lesioni cutanee hanno un effetto teratogeno (gruppo X):

  • metotrexato (alterata formazione degli arti e malformazioni del sistema nervoso centrale),
  • farmaci antinfiammatori non steroidei (restringimento del dotto arterioso);
  • retinoidi sistemici (disturbi del sistema nervoso centrale, difetti craniofacciali e cardiovascolari).

I corticosteroidi sistemici sono classificati come gruppo C dalla FDA - non sono stati condotti studi formali sull'uomo, il rischio non è escluso. In alcuni casi, dopo aver assunto la madre, sono stati osservati insufficienza placentare e aborto spontaneo. L'uso topico di corticosteroidi non rappresenta un grave rischio per il feto..

Pertanto, quando si sceglie cosa trattare la dermatite durante la gravidanza, è necessario concentrarsi sul grado di sicurezza del farmaco:

emollienti ed emollienti, steroidi locali, terapia UVB sono sicuri;
relativamente sicuro (usare con cautela in casi estremi): steroidi locali altamente attivi, steroidi orali (nel terzo trimestre), ciclosporina, inibitori locali della calcineurina (in piccole quantità);
evitare il metotrexato e il trattamento con la terapia PUVA.

Tra i farmaci antifungini e antisettici utilizzati in dermatologia, i seguenti sono sicuri:

  • acido azelaico (agente antibatterico, antinfiammatorio, cheratolitico);
  • ciclopirox, nistatina, terbinafina (agenti antifungini);
  • clindamicina, eritromicina, metronidazolo, mupirocina (composti antibatterici);
  • permetrina (agente antiparassitario).

Tutti sono classificati come gruppo B dalla FDA. Si usano anche perossido di benzoile, bacitracina e idrochinone, sebbene appartengano al gruppo C..

Affinché il medico possa diagnosticare correttamente la dermatite in una donna incinta, è importante studiare i dettagli dello sviluppo della malattia, chiarire la storia familiare e la presenza di malattie della pelle in passato. Quando si prescrive il farmaco, è necessario rendersi conto che alcuni farmaci comportano un rischio potenziale per la madre e il feto o hanno un effetto teratogeno, quindi durante questo periodo possono essere utilizzati pochissimi metodi di trattamento

Sintomi della malattia a seconda della forma della malattia

La gravità dei sintomi dipende direttamente dalla forma di tossidemia:

Macchiato. Il tossicoderma maculato è caratterizzato da eruzioni cutanee sotto forma di macchie limitate sulla pelle. Molto spesso si osservano macchie eritematose, molto meno spesso: emorragiche (viola) e pigmentate. Le eruzioni cutanee eritematose con questo tipo di toxidermia hanno la forma di un anello, di una rosa, di punti, che hanno la proprietà di fondersi in un eritema esteso e sono accompagnate da prurito, gonfiore e desquamazione. Di norma, i sintomi di questa forma si verificano senza gravi complicazioni. Unguenti non ormonali sono prescritti per alleviare i sintomi negativi..

Papulosa. Tale tossidermia è accompagnata dalla comparsa di papule genitali, che possono essere di dimensioni diverse. In alcuni casi, quando si utilizza la terapia anti-tubercolosi, i farmaci per il diabete e la terapia vitaminica, le eruzioni cutanee possono assomigliare al fuoco di Sant'Antonio. Con complicazioni di toxicoderma, le papule si fondono in singole placche. Il paziente nota prurito lancinante e deterioramento generale. In questa fase della malattia, possono verificarsi sintomi crescenti e successivamente complicazioni.

PIACEVOLE. Questo tipo di tossicoderma si sviluppa spesso sotto l'influenza di farmaci sulfa, oltre a iodio, vari vaccini e bromo. Gli elementi dell'eruzione cutanea compaiono sotto forma di vesciche (urtiticle), cioè il blister non ha cavità e sale sopra la superficie della pelle a causa del gonfiore degli strati papillari del derma. L'edema si sviluppa a seguito dell'esposizione alla bradichinina e alla serotonina, che sono mediatori del processo infiammatorio. Di norma, queste malattie sono monomorfe, pertanto gli elementi dell'eruzione cutanea sono instabili e possono scomparire il più rapidamente possibile e senza lasciare traccia. Di norma, vengono prescritti pomate e creme non ormonali.

Nel caso in cui si sviluppi edema del derma, sono possibili un aumento della linfocitosi e un aumento del numero di neutrofili, che porta a un'intossicazione generale del corpo e a estese lesioni cutanee.

Vesícula. I sintomi di questa forma di toxidermia sono caratterizzati dalla comparsa di vescicole circondate da una corolla di eritema. In rari casi, la toxidermia vescicolare può essere limitata solo alla sconfitta delle piante dei piedi e delle gambe. Molto spesso, si manifesta come disidrosi generale (un tipo di eczema). Il grave decorso della tossicoderma è accompagnato da eritroderma vescicolare-edematoso con eritema edematoso, pianto, desquamazione, formazione di croste, gonfiore delle estremità, edema di Quincke, ecc. Sono possibili. Si nota spesso l'adesione della flora coccale secondaria e la formazione di pustole.

VUOTO. Il toxoderma pustoloso appare più spesso dopo l'assunzione di farmaci con un alto contenuto di iodio, cloro, bromo e fluoro, ma la malattia può progredire sotto l'influenza di qualsiasi forma di dosaggio.

L'elemento principale della tossidemia pustolosa è una pustola situata al centro di una papula sferica infiammata. Spesso con toxidermia, le eruzioni cutanee sono localizzate su un'area della pelle situata vicino alle ghiandole sebacee (torace, viso, schiena). Ciò è dovuto al rilascio di composti chimici alogenati (in grado di potenziare gli effetti tossici sulle ghiandole sebacee).

BULLSE. Il tossicoderma bolloso si osserva più spesso dopo l'assunzione di farmaci analgesici, antibiotici, tranquillanti e sulfamidici. Con questa forma di toxicoderma, le eruzioni cutanee compaiono sotto forma di vesciche con bordi iperemici (pemfigoide toxicoderma) o con localizzazione in una specifica area della pelle (toxicoderma fisso). Di norma, il tossicoderma fisso è caratterizzato da un decorso acuto. Nonostante la terapia farmacologica, a volte la toxidermia fissa può durare per un lungo periodo di tempo..

I sintomi bollosi spesso accompagnano il grave stadio di tossicoderma, manifestandosi come eritema essudativo multiforme. La diagnosi di questo modulo è difficile, in quanto le condizioni del paziente sono estremamente gravi. C'è mal di testa doloroso, ipertermia critica, vertigini (fino alla perdita di coscienza). In una condizione estremamente grave, è possibile l'edema cerebrale..

Tipi di Toxicoderma

Ad oggi, c'è un aumento della comparsa di tossicoderma e, sebbene l'eziologia e le cause della tossicoderma non siano completamente comprese, diversi tipi principali della malattia.

1. Tossidermia farmacologica

Il tossicoderma da farmaco è spesso causato dai seguenti farmaci:

  • antibiotici, barbiturici, sulfamidici;
  • antistaminici, corticosteroidi, vitamine dei gruppi PP, B, C;
  • novocaina, rivanolo, furatsilin.

Di non poca importanza è la via di somministrazione di farmaci (orale, endovenoso, inalazione, intramuscolare o clistere) con tossicoderma. La tossidermia per inalazione e le percussioni più pericolosa e la somministrazione endovenosa del farmaco sono considerate le più favorevoli.

La malattia procede con complicazioni quando il paziente ha malattie croniche che richiedono ulteriori farmaci.

I rappresentanti del sesso più debole si ammalano spesso, il che è spiegato dalla possibilità di sensibilizzazione incrociata a seguito di un uso più attivo di cosmetici decorativi. Inoltre, è molto più probabile che entrino in contatto diretto con i prodotti per la pulizia domestica per la pulizia quotidiana..

Di norma, si osserva una sensibilizzazione monovalente (per farmaco) a un farmaco, ma a volte è possibile un'allergia crociata ai farmaci di uno (più) gruppi. Va notato che la tossicoderma da farmaco può verificarsi con qualsiasi farmaco, ad eccezione di soluzione salina e glucosio.

2. Professionista

I segni più pronunciati di questo tipo di tossicoderma includono una forte reazione al minimo effetto dello stimolo. Secondo la gravità della reazione, la tossicoderma diffusa professionale non corrisponde alla forza dell'azione. Il nichel, il cobalto e il cromo, che vengono attivati ​​sotto l'influenza di fattori dannosi, sono spesso allergeni industriali..

Di norma, in questa fase della malattia, dopo la fine dello stimolo, il processo infiammatorio scompare il più rapidamente possibile, ma con il minimo contatto con l'irritante, possono verificarsi ricadute rapide..

È importante notare che senza lo stimolo, il processo infiammatorio è impossibile!

È caratteristico che la tossicoderma professionale sia nel mezzo tra lo sviluppo dell'eczema professionale e la dermatite professionale. In assenza di esacerbazioni in risposta a un irritante, queste forme possono avere sintomi simili..

Nella fase acuta della malattia si osservano eritema comune, edema, eruzioni bollose e vescicolari. Di norma, in questa forma viene utilizzata la terapia non ormonale..

3. tossicoderma nutrizionale

Un tipo comune di malattia, poiché una persona può assumere con il cibo più di 120 tipi di vari allergeni. Molto spesso, si verifica una reazione allergica alle proteine ​​che vengono con il cibo. Ci sono molte proteine ​​in carne, pesce, uova, fragole, agrumi, ecc..

Spesso, la storia medica rivela il rifiuto immunologico di vari coloranti e aromi aggiunti al cibo.

4. Autointossicazione

La dermatite tossica-allergica di una forma auto-tossica si sviluppa in gastrite, ulcera, pancreatite, epatite e malattie renali (pielonefrite, idronefrosi), nonché in neoplasie maligne (adenocarcinoma renale, cancro dell'intestino e dei polmoni).

La tossicoderma autotossica è in grado di degenerare in un processo cronico, il che complica il processo di trattamento.

Dermatite che si verifica nei principali tipi di donne in gravidanza

La dermatite durante la gravidanza può manifestarsi in diversi modi. Ogni specie presenta alcuni sintomi e il trattamento viene selezionato individualmente in ciascun caso.

I tipi più comuni di malattia che si verificano durante la gravidanza:

  1. Dermatite atopica (allergica).

La dermatite più comune che si verifica nelle donne in gravidanza. La malattia ha più spesso una natura ereditaria ed è trasmessa da madre a figlio. Se la dermatite atopica si è manifestata durante la gravidanza, si può sostenere che la malattia si manifesterà in un bambino durante l'infanzia o in età più matura.

I sintomi della malattia sono rappresentati da eruzioni cutanee pruriginose, che sono caratterizzate da arrossamento e desquamazione. Ha 3 fasi: lieve, moderata e grave.

La dermatite allergica nelle donne in gravidanza richiede un trattamento. La terapia per le forme lievi della malattia consiste nel seguire una dieta ipoallergenica. In casi più complessi, i medici possono prescrivere sorbenti (Enterosgel, Filtrum) in combinazione con probiotici (Bifidumbacterin). In casi più complessi, il trattamento viene effettuato in un ospedale sotto la supervisione di un medico. Sono prescritti farmaci antiallergenici: Suprastin, Tavegil, Claritin.

  1. Dermatosi polimorfica (eritema tossico).

Dermatite nelle donne in gravidanza nell'ultimo trimestre. Il motivo è il rapido aumento del peso corporeo fetale. I principali sintomi della malattia sono eruzioni cutanee nell'addome sotto forma di placche, che sono accompagnate da prurito.

Questo tipo di dermatite non influenza in alcun modo le condizioni del feto e passa dopo il parto.

Il trattamento può includere la prescrizione di antistaminici, unguenti corticosteroidi e creme..

Si manifesta come piccole eruzioni acquose sulla faccia di un colore rosa o rosso, che sono accompagnate da prurito. La dermatite periodica nelle donne in gravidanza non è dannosa per la salute della madre e del nascituro.

Il trattamento di questo tipo di malattia della pelle potrebbe non essere completo durante la gravidanza, poiché le sue manifestazioni, come la malattia stessa, possono essere eliminate solo con l'uso di antibiotici, che è altamente sconsigliato alle donne durante il periodo di gestazione. Il trattamento può iniziare solo con il secondo trimestre. Un dermatologo prescrive farmaci antibatterici, "Metragil", "Elokom" per facilitare il benessere di una donna incinta..

La dermatite incinta include anche strie (meglio conosciute come smagliature), papillomi, psoriasi ed eczema, herpes, orticaria, eruzione cutanea, ecc..

Cause di dermatite

Le ragioni più importanti per la comparsa di dermatite in una donna incinta sono considerate un indebolimento del sistema immunitario e uno squilibrio ormonale. Il corpo di una donna incinta viene ricostruito, risultando in una dolorosa suscettibilità all'azione dell'ambiente, manifestata sotto forma di varie reazioni allergiche.

Nonostante il fatto che ogni forma di dermatite si formi a causa di una serie di ragioni diverse, esiste un gruppo di fattori generali che favoriscono la comparsa di eruzioni cutanee sul corpo di una donna incinta:

  • predisposizione genetica;
  • l'azione di allergeni di diversa origine;
  • l'uso di unguenti ormonali;
  • l'influenza di fattori ambientali (gelo, vento o luce solare);
  • malattie gastrointestinali.

Se compaiono anche lievi segni di dermatite, non è necessario auto-medicare, ma appena possibile chiedere aiuto a un dermatologo. Durante la gravidanza, il trattamento di eventuali malattie della pelle deve essere effettuato solo dopo aver consultato un medico.

Poiché l'uso indipendente di vari unguenti ormonali può portare a gravi complicazioni, fino alla conclusione della gravidanza.

In caso di dermatite, consultare un medico.

Diagnostica

Diagnosi differenziale basata sulla presentazione clinica.

Prima di tutto, viene raccolta un'anamnesi per scoprire la causa della malattia e viene eseguito un esame visivo del paziente, poiché in tossicoderma un test di rilevazione di allergeni spesso non è in grado di fornire un risultato del 100%.

Se necessario, è possibile eseguire una biopsia e un esame istologico del materiale di partenza. Va tenuto presente che una biopsia nel tratto gastrointestinale può essere accompagnata da una maggiore sensibilità. Una biopsia della pelle coperta da un'eruzione cutanea rivela infiltrazione linfocitaria ed eosinofila.

Per escludere la natura infettiva e batterica della tossidemia, si raccomanda di diagnosticare la coltura batterica del raschiamento dall'area interessata della pelle. Con grave sviluppo della malattia, è possibile condurre un coagulogramma, un esame del sangue e delle urine.

Dermatosi della gravidanza

Le dermatosi della gravidanza sono eruzioni cutanee e infiammazioni che si verificano a causa di cambiamenti ormonali e altri durante la gravidanza e scompaiono dopo il parto. La classificazione del 2006 li divide in quattro tipi principali:

    Dermatite atopica delle donne in gravidanza. I ricercatori osservano la prevalenza di casi di dermatite atopica durante la gravidanza, che rappresentano fino al 50% dei casi di dermatosi in questo momento. Il motivo è i cambiamenti immunologici. Questa volta è caratterizzato dall'assenza di una forte funzione immunitaria cellulare della madre, da una diminuzione dell'attività di T-helpers 1 (Th1) e da una diminuzione della risposta immunitaria umorale. Tutto ciò è necessario per prevenire il rigetto fetale. Uno spostamento verso l'attività di T-helpers 2 contribuisce all'esacerbazione della dermatite atopica. Nell'80% dei casi di dermatite atopica che si verifica durante la gravidanza, la malattia si manifesta per la prima volta nella vita. Statisticamente a rischio sono le donne primipare con gravidanza precoce e più spesso si verificano infiammazioni della pelle nel primo e nel secondo trimestre. L'eruzione cutanea colpisce tutte le parti del corpo, inclusi viso, palmi e suole..

Molti scienziati attribuiscono il prurito e il prurito alla follicolite alle malattie atopiche delle donne in gravidanza..

Il prurito della gravidanza è caratterizzato da prurito, comparsa di papule e noduli sulle superfici estensorie delle gambe e della parte superiore delle braccia e può essere coinvolto lo stomaco. L'esatta eziologia e patogenesi della condizione non sono note, sebbene in molti casi si osservi una storia di atopia. La condizione non ha conseguenze negative per la madre o il feto..

La follicolite pruriginosa è una rara dermatosi che si verifica nel secondo e terzo trimestre e colpisce circa una su 3.000 gravidanze. Contrariamente al nome, il prurito non è la caratteristica principale della malattia; può essere scambiato per acne o follicolite microbica. La follicolite incinta è caratterizzata da acne, costituita da molte papule o pustole follicolari pruriginose con un diametro da 2 a 4 mm, di solito su spalle, parte superiore della schiena, braccia, torace e addome. La dermatite di solito scompare spontaneamente un mese o due dopo la nascita. Il disturbo non è associato a malattie della madre o del bambino, sebbene alcune prove suggeriscano una riduzione del peso fetale alla nascita.

  • Dermatosi polimorfica di donne in gravidanza. È associato a gravidanza multipla e aumento di peso. Si presume che la condizione sia causata da un danno al tessuto connettivo della pelle a causa del suo allungamento, con conseguente conversione delle proteine ​​ordinarie in unità antigeniche che causano un'eruzione cutanea. La dermatosi polimorfica di solito si verifica in primipare nel terzo trimestre di gravidanza, ma può verificarsi anche nel periodo postpartum. La condizione è caratterizzata da un forte prurito, il cui inizio coincide con lesioni cutanee: papule, placche, vescicole sull'addome, nonché sul torace, sulla parte superiore delle cosce e sulle braccia. La dermatosi non influisce sulla salute materna e fetale.
  • Pemfigoide incinta (herpes incinta). È una rara malattia autoimmune che colpisce una su 50.000 gravidanze. La malattia è causata da un antigene placentare, che provoca una reazione crociata con antigeni cutanei. La malattia inizia nell'ombelico, caratterizzata da prurito, comparsa di orticaria e vescicole. Circa il 5-10% dei neonati le cui madri avevano un pemfigoide hanno un'eruzione cutanea o lesioni bollose alla nascita, in alcuni casi, insufficienza placentare, parto prematuro e peso ridotto nei bambini.
  • Colestasi intraepatica di donne in gravidanza (ittero in gravidanza). È caratterizzato da prurito su palme e suole, passando ad altre parti del corpo. I sintomi di questa dermatite incinta comprendono escoriazione secondaria e papule sulle superfici estensorie degli arti, dell'addome e della schiena. La gravità della lesione è correlata alla durata del prurito. Nel 10% dei casi si sviluppa l'ittero. La condizione, di regola, ha una storia familiare, esiste una connessione con la presenza dell'antigene leucocitario umano-A31 (HLA-A31) e HLA-B8. La colestasi è associata ad un aumentato rischio di parto pretermine, contaminazione da meconio del liquido amniotico e morte intrauterina a causa di anossia causata da una ridotta capacità del feto di rimuovere gli acidi biliari tossici.
  • Classificazione di toxicoderma per gravità

    La dermatite complicata, così come la tossicoderma, possono essere accompagnate da varie complicazioni in cui sono colpiti fegato, polmoni, cervello e midollo spinale. Le complicazioni più pericolose includono l'edema cerebrale..

    Tossicoderma lieve - accompagnato da lieve prurito delle aree interessate della pelle ed eruzioni cutanee sotto forma di orticaria (foto sotto), macchie eritematose e noduli. Inoltre, le condizioni generali del paziente peggiorano leggermente. La terapia non ormonale viene utilizzata per il trattamento. Dopo poco tempo, i sintomi della malattia scompaiono;

    • tossicoderma di moderata gravità - si nota un forte prurito, accompagnato da ipertermia, orticaria, eritema, comparsa di vescicole e singole vesciche. Quando si esegue un esame di laboratorio, si nota una violazione del quadro clinico;
    • stadio grave della malattia - c'è un forte aumento della temperatura corporea. L'intossicazione è in aumento e può essere accompagnata da vomito. Si nota un'eruzione cutanea del tipo di orticaria gigante (edema di Quincke), nei casi gravi di tossicoderma, shock anafilattico ed edema cerebrale sono possibili. Ci possono essere eritroderma, sindrome di Lyell (una forma bollosa della malattia), eosinofilia.

    Il processo infiammatorio può diffondersi agli organi e ai sistemi interni.

    Terapia per dermatite lieve

    Di norma, con piccoli arrossamenti e lesioni cutanee causate dall'azione di un allergene, si raccomanda a una donna di escludere l'interazione con un fattore provocante. Spesso, le allergie sono causate dall'uso di un determinato prodotto. Pertanto, si raccomanda alle donne in gravidanza di seguire una dieta speciale per escludere un'ulteriore esacerbazione della dermatite.

    La dermatite allergica durante la gravidanza in forma lieve viene trattata solo con unguenti e creme terapeutiche esterne.

    Inoltre, devono essere seguite le seguenti raccomandazioni del medico:

    1. Bagnare la stanza almeno una volta al giorno.
    2. Evitare l'accumulo di polvere nell'appartamento (sbarazzarsi di tappeti, peluche).
    3. Usa tessuti naturali per vestiti e biancheria da letto, mentre l'uso di prodotti sintetici e di lana dovrebbe essere escluso.
    4. Elimina l'uso di profumi e trucco.
    5. Usa creme speciali, che includono estratto di camomilla, spago, D-pantenolo, corteccia di quercia. Spesso, tali estratti si trovano nei cosmetici per bambini. Si consiglia di usarli dopo aver fatto la doccia e sulla pelle leggermente al vapore.
    6. Per organizzare le condizioni per un sonno completo, nonché per osservare il regime di carico e riposo.
    7. Rifiuta le cattive abitudini (se presenti) e limita la posizione di altre persone nelle aree fumatori. Il fumo passivo non è meno pericoloso del fumo autonomo..

    Il menu speciale in questo caso dovrebbe includere l'uso dei seguenti prodotti:

    • varietà a basso contenuto di grassi di carne di animali e pollame (coniglio, tacchino, vitello);
    • latticini (ricotta, kefir e yogurt);
    • frutta e verdura (non vietato);
    • cereali;
    • pane.

    Sono esclusi i seguenti prodotti:

    • affumicati e cibi fritti;
    • prodotti in scatola e in salamoia;
    • uova
    • salse e condimenti;
    • carni grasse;
    • cioccolato;
    • miele;
    • farina e prodotti dolciari;
    • agrumi, frutti esotici.

    Trattamento dermatite

    La natura della terapia è determinata dal medico sulla base dello stato individuale del corpo della madre e del bambino e dipende anche dalla gravità della malattia. Solo un medico può curare questo disturbo. Dopo un esame visivo e una diagnosi, lo specialista prescrive antistaminici per ridurre la sensibilità allergica del corpo..

    Uno strumento di qualità ed efficace nella lotta contro varie forme di malattie della pelle è l'uso di unguenti e creme contro il prurito (Bepanten Plus e Zinco minerale siliceo).

    Bepanten Plus allevia bene il prurito

    In caso di complicanze, il medico prescrive pomate ormonali. Metodi, metodi e dosaggio sono stabiliti in base allo stato del corpo di una donna incinta e il trattamento viene effettuato sotto la stretta supervisione di un medico in ambito ospedaliero

    Le creme ormonali per il trattamento della dermatite in una madre che allatta possono causare la perdita di latte, quindi sono usate con grande cura nella medicina moderna

    Oltre alla terapia farmacologica, è rilevante l'uso di procedure fisioterapiche.

    Poiché alcune forme di dermatite derivano dalla malnutrizione, è necessario prestare particolare attenzione alle donne in gravidanza e alle madri che allattano.

    Non è consigliabile mangiare fragole, noci, cioccolato e arance. I cibi grassi, salati e fritti dovrebbero essere completamente esclusi dalle diete durante l'allattamento..

    La preferenza dovrebbe essere data a verdure fresche, frutta e cibi contenenti elevate quantità di fibre..

    Se il prurito è molto forte, puoi usare la medicina tradizionale, ma solo dopo aver consultato i medici.

    Questi prodotti includono lozioni dai seguenti prodotti:

    • decotto di corteccia di quercia;
    • estratto di rosa canina;
    • Succo di Kalanchoe;
    • linfa di betulla diluita;
    • condimenti con foglie fresche di cavolo;
    • succo di patate.

    Questi prodotti sono abbastanza comuni ed economici, quindi ogni donna può permettersi di fare tali lozioni in parallelo con il trattamento farmacologico.

    Come risultato delle informazioni ricevute, si può notare che la dermatite non porterà particolari complicazioni alla vita di una donna e del suo bambino, a condizione che contatti un dermatologo in modo tempestivo.

    Tattiche di trattamento Toxicoderma

    Il successo del trattamento della malattia dipende dall'eliminazione di tutti i contatti con gli allergeni. Nei pazienti adulti, i principali metodi di trattamento sono i seguenti:

    • con lieve tossicoderma (papulosa e forme maculate), vengono prescritti farmaci locali non ormonali (pomate, gel, lozioni, ecc.). Questi includono Bepanten, Elidel, Actovegin;
    • per rimuovere la sensibilizzazione in toxicoderma, si raccomanda l'uso di antistaminici (orale, intramuscolare, endovenoso). I più comunemente usati sono Claritin, Erius, Zirtek, Tavegil, Zodak, Suprastin;
    • per neutralizzare gli effetti tossici e la rimozione più rapida possibile di una sostanza aggressiva di moderata gravità di tossicoderma (forma vescicolare e nodulare della malattia), si raccomanda l'uso di diuretici e lassativi (Furosemide, Ipotiazide, Fitolaks, Dufalak, ecc.);
    • nei casi più gravi della malattia (forma bollosa di tossicoderma e pustolosa), il trattamento tossicodermico è indicato con l'aiuto di infusioni endovenose con emodesi e plasmaferesi;
    • inoltre, con il tossicoderma si possono utilizzare terapie ormonali sotto forma di unguenti, compresse e soluzioni iniettabili (Lokoid, Hydrocortisone, Prednisolone, ecc.);
    • se la storia di toxicoderma conferma una violazione del tratto digestivo, vengono prescritti farmaci che ripristinano il funzionamento di questi organi, concentrandosi sui sintomi della malattia (Solcoseryl, Actovegin, Omeprazole, ecc.);
    • La tossidermia richiede un risanamento tempestivo dei fuochi dell'infezione cronica. Inoltre, viene prescritta una dieta ipoallergenica speciale. Quando è attaccata un'infezione secondaria, è possibile l'edema cerebrale, che richiede un intervento medico di emergenza.

    Se durante la gravidanza compare una toxidermia fissa, si consiglia di contattare immediatamente il medico, poiché è possibile danneggiare organi, sistemi e tessuti interni, il che è pericoloso per la madre e il bambino. La prescrizione di farmaci per la tossicoderma durante la gravidanza deve essere effettuata direttamente dal medico al fine di ridurre al minimo il rischio per il feto durante la gravidanza.

    Il verificarsi di una reazione allergica acuta nel tossicoderma richiede una revisione completa della dieta al fine di ridurre la tensione allergica.

    • Entro 1 mese dalla tossicoderma, non è consigliabile utilizzare prodotti che possono irritare le mucose degli organi digestivi e richiedere uno sforzo da parte del corpo per assorbirli;
    • si consiglia l'uso di prodotti vegetali e piatti caseari, ma non più di 7 giorni consecutivi;
    • con lo sviluppo di toxicoderma, l'inclusione di lattuga verde, ortica, cipolla e una piccola quantità di aglio (con un nucleo precedentemente rimosso) ha un effetto positivo sulla nutrizione della pelle e di tutto il corpo;
    • carne bianca bollita (pollo, coniglio) e pesce magro dovrebbero essere introdotti gradualmente nella dieta, iniziando con le porzioni minime;
    • con tossicoderma di varie eziologie, è necessario osservare un regime idrico con una bevanda abbondante, escluse bevande come tè e caffè. L'acqua minerale non gassata ha un effetto positivo;
    • la tossicoderma può verificarsi con l'uso di bevande alcoliche, uova di gallina, fragole, miele, quindi questi prodotti dovrebbero essere esclusi dalla dieta;
    • nella fase acuta della malattia, i succhi di frutta e verdura preparati nelle imprese industriali dovrebbero essere abbandonati. È meglio cucinare succhi da soli, evitando frutta e verdura esotiche.

    Va notato che fino ad oggi, il toxicoderma è trattato in modo abbastanza efficace, ma dopo la remissione, nonché nella fase di esacerbazione della malattia, si raccomanda che uno specialista osservi. Ciò proteggerà il corpo dagli effetti negativi dell'allergene..

    Cause di Toxicoderma

    Di norma, il meccanismo d'azione tossico ricorda qualsiasi reazione allergica, ma i sintomi della malattia sono pericolosi a causa delle loro complicanze..

    1. La causa più comune di questa forma di tossicoderma è la terapia. In questo caso, la tossicoderma da farmaco si verifica nel 5% -60% dei casi di tutte le malattie. I fornitori di toxicoderma possono essere antibiotici, antispasmodici, farmaci, antidolorifici, ecc. La forma di dosaggio di toxicoderma può essere causata da qualsiasi gruppo farmaceutico, compresi gli antistaminici.
    1. Il secondo tossicoderma più comune è l'allergia alimentare. In questo caso, gli allergeni possono essere pesce, miele, fragole, agrumi, uova e altri alimenti ad alta allergenicità. Il toxicoderma è possibile quando vari additivi, emulsionanti e coloranti vengono ingeriti nel tratto digestivo, che spesso vengono aggiunti al cibo.
    2. Inoltre, in alcuni tipi di attività professionale, è possibile il contatto con varie sostanze chimiche, che può portare a tossicemia acuta.
    3. A volte ci sono casi di tossicoderma a seguito di rigetto del sistema immunitario del paziente da parte di dentiere e strutture metalliche utilizzate nello studio dentistico.

    Il toxicoderma, di norma, comporta l'ingresso di sostanze tossiche nel corpo attraverso i sistemi respiratorio e digestivo, tuttavia, nel caso in cui vi sia una reazione negativa ai farmaci, qualsiasi metodo di somministrazione può essere pericoloso.