JMedic.ru

Nutrizione

Il processo infiammatorio nei bronchi può verificarsi per vari motivi. Una delle cause più comuni è un'allergia stagionale o per tutto l'anno. Per la bronchite allergica e il suo trattamento, è importante stabilire rapidamente un agente aggressivo che provoca questa reazione del corpo. Alcune persone pensano che le allergie siano una malattia completa, anche se in realtà questo può essere discusso..
Il fatto è che l'allergia stessa si basa sulla reazione protettiva dei bronchi. I bronchi hanno microscopici villi-ciglia sulla mucosa. Queste ciglia funzionano come tergicristalli, solo in modalità costante. Il loro compito è quello di pulire la mucosa da corpi estranei: polvere, sabbia, lana. Non appena qualcosa entra nella mucosa, inizia la tosse, lo starnuto. Quindi il corpo si libera di oggetti dannosi. Pertanto, le allergie possono essere considerate una malattia riflessa..

A volte è possibile riconoscere un allergene e iniziare a trattare un adulto o un bambino, ottenendo il completo recupero. Tuttavia, non è sempre possibile identificare un tale allergene. La situazione è complicata dal fatto che c'è una sovrabbondanza di vari allergeni intorno a noi che possono arrivare non solo attraverso l'aria, ma anche con il cibo. Quasi ogni prodotto ha il potenziale di un allergene, in particolare per:

  • miele;
  • uova
  • latte;
  • pesce;
  • Cioccolato
  • bevande gassate;
  • noci, in particolare arachidi;
  • Mais;
  • frutti di mare.

Identificare un allergene negli adulti è più difficile che nei bambini. Il tavolo del bambino è di solito limitato, cioè la madre sa quasi sempre cosa mangia suo figlio. Pertanto, l'installazione di un agente aggressivo e l'interruzione della bronchite allergica è un po 'più semplice.

La bronchite per allergie viene trattata a lungo, spesso dà ricadute e ti costringe a cambiare il trattamento. Ma è necessario trattarlo, altrimenti la bronchite allergica può andare in una condizione più grave: l'asma bronchiale.

Sintomi della malattia

Il sintomo più evidente è una tosse persistente che può infastidire di notte. Le condizioni generali peggiorano se l'allergene si trova nelle vicinanze. La temperatura di solito non salta, ma a volte può salire a 37,5 gradi. Con l'aggiunta di un naso che cola, lo stato di salute generale diventa doloroso, come con un raffreddore.
La tosse cambia con il corso dell'allergia stessa. All'inizio è secco, lacerante, doloroso. Ma espettorato appare rapidamente, il che allevia leggermente la condizione. La bronchite atopica è generalmente caratterizzata da sintomi lievi se non c'è contatto diretto con l'agente. Una tosse può essere persistente, ma non influisce sulla qualità della vita. Nella bronchite atopica, i sintomi possono manifestarsi acutamente solo durante un'esacerbazione.

La bronchite allergica include la rinite - infiammazione della mucosa nasale. La rinite si manifesta con starnuti, secrezione dal naso. Durante il periodo di esacerbazione, il naso può bloccarsi completamente, per questo il paziente inizia a "gundos" e respira attraverso la bocca. Il processo può includere: gola e trachea. Negli adulti, la laringe soffre spesso anche a causa della frequente complicanza delle allergie: la laringite.

In alcuni casi, i sintomi di allergia negli adulti e in un bambino possono apparire leggermente:

  1. lacrimazione occasionale;
  2. starnuti periodici;
  3. ostruzione parziale (congestione nasale) del naso;
  4. tosse persistente ma rara.

Ciò suggerisce che il contatto con un agente ostile è periodico. Una tale allergia raramente ha bisogno di cure. I sintomi scompaiono da soli se si esclude il contatto con l'agente..

Nei bambini, la bronchite allergica si manifesta con gli stessi sintomi. La mucosa nasale del bambino si gonfia, inizia una tosse, che non è particolarmente suscettibile ai farmaci. L'unica caratteristica è che nei bambini la malattia è più grave, specialmente nei bambini. Diventano lacrime, isteriche, mangiano male e respirano affannosamente. Per i bambini, la mancanza di respiro con bronchite di qualsiasi forma è più caratteristica, specialmente sullo sfondo della rinite progressiva..

Metodi e raccomandazioni di trattamento

Il trattamento negli adulti e nei bambini inizia allo stesso modo: con l'individuazione di un allergene dannoso. Nella maggior parte dei casi, l'istituzione di un agente aiuta a ridurre le convulsioni e persino a eliminarle. Se gli studi non aiutano a stabilire la fonte, dovrai utilizzare il metodo di esclusione ed escludere tutti i prodotti e i fattori che possono causare tali sintomi..
Per tutti i pazienti, in particolare per i bambini, sono obbligatorie le seguenti regole:

  1. aria umida nella stanza;
  2. pulizia frequente;
  3. esclusione del contatto con animali;
  4. nessun odore;
  5. cibo rigorosamente ipoallergenico.

I farmaci sono prescritti in base alla condizione. Il solito trattamento comprende farmaci bronchiali, antistaminici, decongestionanti. Il trattamento dovrebbe inizialmente ridurre il gonfiore della mucosa e ridurre la reazione allergica. Per questo, viene prescritta Suprastin, Diazolin o Claritin. Per gli adulti in compresse, ma i bambini sono meglio trattati con farmaci sotto forma di confetti o sospensioni.

Il trattamento della tosse viene eseguito contemporaneamente a preparazioni con un effetto espettorante: Bronchosan, Bromhexine, Mukaltin. I bambini, in particolare quelli piccoli, possono essere trattati con decotti alle erbe e raccolta del seno. Le erbe e le tasse hanno meno probabilità di causare effetti collaterali e non danneggiare il tratto gastrointestinale.

È bene assumere farmaci che aiutano a rilassare i muscoli: Intale, Neo-theoferdin. I farmaci riducono il gonfiore, migliorano le condizioni generali, abbassano la temperatura e riducono i sintomi generali. Negli adulti, il dosaggio massimo per compressa è due volte al giorno. Per un bambino fino a 5 litri, non più di 1/4 di compressa, per bambini di età superiore a 1/2 compressa. Il corso è determinato dalle condizioni del bambino, ma non meno di una settimana.

Se negli adulti i sintomi della bronchite allergica sono ben interrotti con i farmaci, in un bambino molti farmaci possono causare deterioramento a causa di effetti collaterali. Pertanto, molti pediatri consigliano di curare un bambino con preparati a base di erbe e usano attivamente la medicina tradizionale.

Rimedi popolari contro allergie e bronchite

Aiuta a trattare l'infusione di bronchite allergica di camomilla e farfara. Le erbe vengono prodotte in uguale proporzione a bagnomaria, quindi vengono sedimentate e filtrate. Prendi 1/2 tazza due volte. Puoi aggiungere corteccia di quercia per un maggiore effetto. Conservare il brodo per non più di due giorni e non in frigorifero. Prendi fino a quando i sintomi non diventano meno pronunciati..

Non puoi aggirare il vecchio rimedio che può trattare non solo la tosse, ma la laringite: miele con latte. Di notte, prepara il latte caldo, sciogli il miele e bevi prima di coricarti. Più calda è la composizione, migliore è l'efficienza. Il trattamento con latte caldo aiuta anche con la laringite concomitante.

Il trattamento per inalazione è utile per qualsiasi malattia del sistema respiratorio, in particolare per i bambini piccoli che non possono ancora essere trattati con i farmaci. Per fare questo, devi bollire le patate, coprire te stesso e il bambino con una coperta densa e respirare per 10 minuti. Questo non solo diluirà il muco nei bronchi, ma riscalderà anche il naso con la rinite concomitante.

Le inalazioni possono essere fatte usando nebulizzatori o una teiera calda con un beccuccio. In un semplice bollitore, fai bollire l'acqua e scioglie diverse compresse di Validol. Quindi fai in modo che il cartone o la plastica sembrino una borsa e mettilo sul beccuccio della teiera. Respirare per 15 minuti fino a quando appare una forte tosse espettorante. Il bollitore può essere sostituito con un barattolo di vetro.

Bronchite allergica

La bronchite allergica è un tipo di infiammazione della mucosa dei bronchi. Una caratteristica della malattia è che, a differenza della normale bronchite, che si verifica sullo sfondo dell'esposizione a virus e batteri, si forma una allergia sullo sfondo di un contatto prolungato con vari allergeni. Questa malattia viene spesso diagnosticata nei bambini in età prescolare e in età scolare. È per questo motivo che deve essere curato il prima possibile. Altrimenti, prende un decorso cronico, che può portare allo sviluppo dell'asma bronchiale.

I principali sintomi della bronchite allergica in un bambino o in un adulto sono una forte tosse parossistica, l'insorgenza di rumore caratteristico e il fischio durante l'inalazione, la mancanza di respiro. L'espettorato può essere rilasciato a seconda della forma della malattia. Spesso i primi segni di questo disturbo si osservano nella prima infanzia, quando il bambino entra in contatto con un allergene. Quando una sostanza aggressiva viene esclusa, l'espressione dei segni cessa.

La diagnosi di tale malattia si basa sulla consultazione di specialisti di diverse aree della medicina, in particolare un allergologo e un pneumologo. Gli esami strumentali dei pazienti includono radiografia, broncoscopia. Sono inoltre necessari test di laboratorio sull'espettorato e l'implementazione di test allergici cutanei. Il trattamento della malattia è complesso e consiste nell'assunzione di farmaci, fisioterapia, corsi di terapia fisica e massaggio terapeutico.

Eziologia

La causa principale della bronchite allergica nei bambini e negli adulti è la penetrazione degli allergeni attraverso l'aria inalata, che si deposita sulla mucosa dei bronchi. Gli esperti ritengono che oltre al polline delle piante e ai peli degli animali domestici, gli agenti causali di questa malattia possano essere:

  • componenti detergenti;
  • polvere in un appartamento o in una fabbrica;
  • prodotto alimentare separato;
  • farmaci;
  • allergene batterico.

Durante la diagnosi si trova spesso una predisposizione ereditaria alle allergie. Accade spesso che sullo sfondo della bronchite allergica ordinaria si sviluppi un'ostruzione - ostruzione del canale respiratorio dalla faringe ai bronchi. A seconda della causa della malattia, in alcuni periodi dell'anno possono verificarsi manifestazioni o esacerbazioni dei sintomi..

varietà

Esiste una classificazione della bronchite allergica negli adulti e nei bambini, a seconda della presenza e del grado di sintomi:

  • atopico - è caratterizzato dal rapido sviluppo di una reazione allergica a un determinato agente patogeno, nonché da una pronunciata manifestazione dei sintomi della malattia, che sono chiaramente visibili con la broncoscopia;
  • allergico-infettivo - caratterizzato da una lenta manifestazione di una reazione allergica e da una debole espressione dei sintomi;
  • tracheobronchite allergica - c'è una maggiore sensibilità agli allergeni. Durante l'esame, si notano processi patologici nell'albero tracheobronchiale;
  • ostruttiva: c'è un restringimento o una sovrapposizione completa del lume della laringe, che comporta carenza di ossigeno. A differenza di altre forme di disturbo, con questo tipo, i bronchi di piccolo e medio calibro sono coinvolti nel processo della malattia.

Il trattamento della bronchite allergica di una qualsiasi delle forme del corso consiste in un approccio integrato.

Sintomi

Il sintomo principale della malattia è una forte tosse secca. Altri sintomi di bronchite allergica sono:

  • mancanza di respiro - nel tempo, si verificano rumore e fischi durante l'inalazione o l'espirazione;
  • la comparsa di espettorato;
  • dispnea;
  • congiuntivite;
  • la formazione di eruzioni cutanee;
  • aumento della sudorazione ai normali indicatori della temperatura corporea;
  • il verificarsi di un naso che cola;
  • debolezza generale del corpo.

Spesso, tali segni si manifestano piuttosto debolmente, ma possono intensificarsi sotto l'influenza di un allergene. Il disturbo procede a lungo con frequenti periodi di remissione. La tracheobronchite allergica presenta gli stessi sintomi..

La bronchite allergica nei bambini si manifesta con quasi gli stessi sintomi. La temperatura non può superare la norma, ma può aumentare in modo significativo. Inoltre, il bambino diventa più lunatico, irritabile e letargico..

La bronchite allergica ostruttiva nei bambini e negli adulti è espressa da attacchi di tosse intensa, che spesso si verificano di notte. Nei casi più gravi si manifesta ipertermia e la tosse e l'espettorato diventano più forti.

Diagnostica

Poiché la malattia ha molte cause, al fine di fare una diagnosi corretta, sarà necessario consultare diversi specialisti: un pneumologo e un allergologo-immunologo. Le misure diagnostiche per la bronchite allergica sono complesse e consistono nello scoprire le possibili cause della formazione della malattia, inoltre, il medico deve scoprire la prima volta che si manifestano i sintomi della malattia. Ciò è dovuto al fatto che una tale patologia può causare l'asma bronchiale in un bambino. Di fondamentale importanza nella diagnosi è l'esame del paziente, durante il quale viene eseguito l'ascolto per la presenza di rumore durante l'ispirazione e la scadenza.

Gli esami strumentali del bambino e del paziente adulto includono la radiografia dei bronchi, grazie alla quale è possibile identificare il grado della malattia. Inoltre, vengono eseguiti esami del sangue di laboratorio per stabilire le cause della malattia. Quando viene espulsa una grande quantità di espettorato, viene eseguito il suo esame microscopico. Dopo aver ricevuto tutti i risultati del test, il medico prescrive una strategia di trattamento individuale per la bronchite allergica per ciascun paziente..

Trattamento

La terapia della malattia si basa su un approccio globale, la cui base è la limitazione del contatto con l'allergene. Che tipo di agente patogeno ha causato la malattia, viene rivelato usando test biochimici di sangue e espettorato. Se un prodotto alimentare è diventato un tale fattore, è necessario non solo escluderlo dalla dieta di un bambino o di un adulto, ma anche aderire a una dieta speciale per diversi mesi. È necessario per garantire il normale funzionamento del sistema immunitario..

A seconda della gravità del decorso della bronchite allergica, vengono prescritti antistaminici. Possono essere usati come unguenti, aerosol, gocce o iniezioni. La durata del trattamento è di circa sette giorni..

Per ridurre la frequenza e l'intensità delle manifestazioni di tosse, è necessario rafforzare l'immunità. Ciò può essere ottenuto mediante:

  • indurimento;
  • regolare esercizio fisico moderato;
  • una corretta alimentazione, soprattutto nei bambini.

I trattamenti accessori per la bronchite allergica e la tracheobronchite includono:

  • fisioterapia;
  • Terapia fisica;
  • corsi di massaggio terapeutico;
  • medicina popolare.

Azioni preventive

La prevenzione della bronchite allergica consiste nell'eliminazione del contatto con una sostanza aggressiva, nonché nella ventilazione regolare e nella pulizia a umido della casa. Inoltre, quando compaiono i primi segni della malattia, specialmente in un bambino, è necessario chiedere aiuto agli specialisti. Se ciò non viene fatto in tempo e il trattamento non viene avviato, possono svilupparsi ostruzione o tracheobronchite allergica che, a sua volta, causa spesso polmonite..

Bronchite allergica

La bronchite allergica (allergosi ​​respiratoria, bronchite asmatica) è un'infiammazione dei bronchi di grande e medio diametro causata dall'esposizione agli allergeni e manifestata da edema e ipersecrezione della mucosa.

La malattia differisce dall'asma bronchiale in quanto non vi sono attacchi pronunciati di soffocamento. Ma, nonostante ciò, i pneumologi e gli allergologi considerano la bronchite allergica negli adulti e nei bambini come uno stato di predastma.

Molto spesso, la malattia si osserva in bambini di età inferiore ai 9-12 anni con una storia di storia allergica (rinite allergica, diatesi allergica, neurodermite, dermatite essudativa).

Cause e fattori di rischio

Gli allergeni che provocano lo sviluppo di bronchite allergica possono essere sia agenti infettivi (microbi, virus, funghi) sia agenti non infettivi che entrano nel paziente attraverso il sistema respiratorio o attraverso il tratto gastrointestinale.

Gli allergeni non infettivi più comuni sono:

  • ingredienti alimentari, in particolare stabilizzanti e conservanti;
  • peli di animali e peli;
  • lanugine;
  • polline di piante;
  • polvere domestica;
  • alimenti per animali industriali.

Nei bambini, la bronchite allergica può svilupparsi a causa di allergie ai vaccini o ai farmaci.

Spesso la causa della malattia è la sensibilizzazione polivalente (maggiore sensibilità del corpo a più sostanze contemporaneamente).

Vengono spesso rilevati casi familiari di bronchite allergica, che indica una predisposizione ereditaria alla malattia.

Un fattore infettivo che provoca lo sviluppo di bronchite allergica nella maggior parte dei casi è lo stafilococco. È lui che viene spesso seminato dall'espettorato e anche gli anticorpi a questo microrganismo si trovano nel sangue nei pazienti che soffrono di questa patologia.

In molti casi, la bronchite allergica si sviluppa dopo bronchite acuta, tracheite, laringite, morbillo, pertosse, polmonite, SARS e influenza. In alcuni pazienti, la malattia si sviluppa sullo sfondo della malattia da reflusso gastroesofageo.

Nel meccanismo patologico dello sviluppo della bronchite allergica, il ruolo principale appartiene all'aumentata reattività (sensibilità) della mucosa bronchiale agli effetti di alcuni allergeni. I siti di reazione tra l'allergene e gli anticorpi sono bronchi grandi e medi. I bronchioli non sono coinvolti nel processo patologico, motivo per cui con la bronchite allergica non ci sono attacchi di asma pronunciati.

Forme della malattia

A seconda del tipo di reazione immunopatologica alla base dello sviluppo della malattia, viene isolata una forma infettiva allergica, atopica e mista di bronchite allergica.

La bronchite allergica differisce dall'asma bronchiale in quanto non vi sono attacchi di asma pronunciati.

La forma atopica della malattia si basa su una reazione allergica di tipo I (reazione allergica mediata da IgE, ipersensibilità immediata). Una forma allergica infettiva si sviluppa a seguito di un'ipersensibilità di tipo ritardato (reazione allergica di tipo IV, reazione mediata dalle cellule). Le reazioni allergiche di tipo I e IV sono coinvolte nel meccanismo patologico della formazione di una forma mista di bronchite allergica.

Sintomi di bronchite allergica

La bronchite allergica è di natura cronica con periodi alternati di esacerbazioni e remissioni. L'esacerbazione della malattia inizia con un attacco di tosse, provocato dal pianto, dalla risata o dallo sforzo fisico. Spesso, questo precursore è preceduto da sintomi di precursori, tra cui lieve malessere, mal di gola, rinite sierosa, congestione nasale.

Con un'esacerbazione della bronchite allergica, la temperatura corporea nella maggior parte dei pazienti rimane nell'intervallo normale, ma a volte aumenta a valori subfebrilici (non superiori a 38 ° C). Nelle prime ore della malattia, la tosse è secca, quindi si bagna.

Altri sintomi di bronchite allergica sono:

  • respiro sibilante forzato espirazione rumorosa;
  • dispnea espiratoria;
  • respiro affannoso.

Alla fine dell'attacco, l'espettorato del paziente lascia, seguito da un significativo sollievo.

L'esacerbazione della bronchite allergica dura da alcune ore a diverse settimane. Se la malattia si basa su un'allergia agli agenti non infettivi, l'eliminazione del contatto con loro (cambio di residenza, cambio di stagione, cambiamento della natura del cibo) porta a una rapida cessazione della tosse.

Abbastanza spesso, l'esacerbazione della bronchite allergica è combinata con manifestazioni sistemiche di una reazione allergica (edema di Quincke, shock anafilattico).

La bronchite allergica è spesso combinata con altre manifestazioni di allergie (dermatite atopica, dermatite atopica, febbre da fieno, rinite allergica). Con un lungo decorso della malattia, in alcuni pazienti si verificano disturbi vegetativi e neurologici (sudorazione eccessiva, letargia, irritabilità).

Diagnostica

La diagnosi di bronchite allergica è piuttosto complicata e richiede un'analisi dell'anamnesi, i risultati degli esami fisici e una serie di esami strumentali del paziente e la diagnosi allergica. Se si sospetta una bronchite allergica, il paziente deve essere consultato da un allergologo-immunologo e pneumologo.

All'esame, il torace è un volume normale. Durante la percussione viene determinato un suono incasinato sopra i polmoni. Il quadro auscultatorio con esacerbazione della bronchite allergica è caratterizzato dalla presenza di rantoli rantoli secchi e umidi di diverse dimensioni.

Sulle radiografie dei polmoni si osserva un aumento del pattern radicale, un ispessimento del pattern polmonare nella regione mediale e uno scarico nelle regioni laterali. Questi cambiamenti sono classificati come enfisema latente..

Con la broncoscopia, il quadro osservato è determinato dalla presenza o assenza nel meccanismo patologico dello sviluppo della malattia di una componente infettiva e infiammatoria e può variare entro ampi limiti, a partire da una membrana mucosa praticamente invariata e termina con segni endoscopici di endobronchite purulenta.

Negli esami del sangue in pazienti con bronchite allergica, eosinofilia, diminuzione del titolo del complemento, viene rilevato un aumento del livello di istamina, immunoglobuline di classe A ed E.

Per stabilire la causa della bronchite allergica, viene eseguita la stadiazione dei campioni di pelle di scarificazione, viene eseguita la coltura batterica dell'espettorato o dell'acqua di scarico bronchiale.

Per valutare il decorso della bronchite allergica, è necessario studiare la funzione della respirazione esterna (spirometria, pneumotachografia, pletismografia, analisi dei gas della respirazione esterna, picco di portata).

Trattamento di bronchite allergica

Il trattamento della bronchite allergica è complesso. Il regime di trattamento è sviluppato individualmente per ciascun paziente. Se viene stabilito un allergene, condurre una iposensibilizzazione specifica lunga, per almeno due anni. Il metodo consiste nell'iniettare il paziente con un allergene in diluizioni appropriate. L'ipersensibilità specifica riduce significativamente il rischio di trasformazione della malattia in asma bronchiale, aumentando la resistenza del corpo agli effetti di questo allergene.

Al fine di desensibilizzazione non specifica del corpo del paziente, vengono prescritte iniezioni di istoglobulina.

Per ridurre la gravità delle reazioni allergiche, vengono utilizzati antistaminici. Con la bronchite allergica infettiva, gli antibiotici possono essere prescritti al momento dell'esacerbazione. Inoltre, vitamine, mucolitici, antispasmodici e broncodilatatori sono inclusi nella complessa terapia della malattia..

Per ripristinare l'equilibrio ionico locale, ridurre la viscosità dell'espettorato e migliorare i processi trofici nella mucosa dei bronchi, vengono utilizzate inalazioni di alcali e cloruro di sodio, viene utilizzata la terapia con nebulizzatore. Le procedure fisioterapiche (elettroagopuntura, agopuntura, terapia fisica, nuoto terapeutico, doccia di Charcot, massaggio alle percussioni toraciche, massaggio toracico generale o locale, UVD, elettroforesi farmacologica) hanno un buon effetto sulla bronchite allergica..

Durante il periodo di remissione della bronchite allergica, ai pazienti viene raccomandato un trattamento spa.

Nei bambini, la bronchite allergica può svilupparsi a causa di allergie ai vaccini o ai farmaci.

Possibili conseguenze e complicazioni

Con frequenti esacerbazioni di bronchite allergica, il rischio di sviluppare l'asma bronchiale è elevato.

Una esacerbazione di lunga durata porta alla formazione di una forma cronica di bronchite allergica e può anche causare una serie di complicazioni:

Abbastanza spesso, l'esacerbazione della bronchite allergica è combinata con manifestazioni sistemiche di una reazione allergica (edema di Quincke, shock anafilattico).

previsione

In generale, la prognosi per la vita con bronchite allergica è favorevole. Tuttavia, nel 25-30% dei pazienti, la malattia si trasforma nel tempo in asma bronchiale.

Prevenzione

Per prevenire lo sviluppo di bronchite allergica e l'insorgenza delle sue esacerbazioni, è necessario:

  • aderire a una dieta ipoallergenica. Gli alimenti che provocano lo sviluppo di allergie sono esclusi dalla dieta (agrumi, cioccolato, miele, carne affumicata, latte, ecc.);
  • combattere la polvere domestica, uno degli allergeni più potenti. A tale scopo, è necessario: effettuare quotidianamente la pulizia a umido nella stanza, sostituire i cuscini e i materassi in piuma e piumino con quelli anallergici, eliminare tappeti, peluche, tende pesanti e altri oggetti sui quali si deposita polvere in grandi quantità;
  • osservare il regime idrico. Bere molti liquidi aiuta a diluire l'espettorato e facilita la rimozione dai bronchi. È meglio bere tisane, acque minerali alcaline;
  • smettere di fumare. Il tabacco in sé non è un allergene, ma il fumo di tabacco è irritante per le mucose del tratto respiratorio, aumentando la sua sensibilità ad altri agenti aggressivi..

Con un'esacerbazione delle allergie stagionali, si raccomanda al paziente di uscire il più raramente possibile. All'interno, tenere le finestre chiuse, pulizia giornaliera bagnata. Quando si utilizza il condizionatore d'aria, è necessario dotarlo di uno speciale filtro che intrappola e intrappola le particelle di polvere e altri allergeni.

Bronchite allergica: sintomi e trattamento

Bronchite allergica nei bambini e negli adulti: trattamento e sintomi.

Una delle malattie respiratorie più comuni - la bronchite - è accompagnata da una tosse dolorosa che porta disagio a una persona.

Esistono molti tipi di bronchite.

Si differenziano per la causa dell'evento, il tipo di agente patogeno, il decorso della malattia.

I batteri e i virus di solito causano la bronchite..

Ma cosa fare se i farmaci noti non portano sollievo?

Oltre ai microrganismi patogeni della bronchite semplice, vari allergeni provocano la malattia.

Il meccanismo d'azione è che dopo il contatto con la mucosa bronchiale, lo stimolo agisce sulle terminazioni nervose, allarga il lume dei vasi e provoca la contrazione muscolare.

Di conseguenza, la tosse è la principale manifestazione di bronchite allergica..

Sfortunatamente, sbarazzarsi della malattia è impossibile. La bronchite allergica è classificata come cronica, quindi è importante consultare uno specialista in tempo.

Solo un esame da parte di un allergologo aiuterà a determinare l'allergene e faciliterà il decorso della malattia.

Il trattamento previene le complicanze e la transizione dalla bronchite allergica all'asma bronchiale.

Cosa scatena la bronchite allergica?

Le sostanze estranee al corpo sono irritanti per il sistema immunitario, che provoca immediatamente una reazione infiammatoria.

Bronchite allergica nei sintomi degli adulti

Ogni volta, l'immunità umana diminuisce, manifestandosi come una risposta inadeguata a qualsiasi fattore esogeno.

I sintomi della bronchite allergica possono essere osservati nella prima infanzia.

I meccanismi protettivi del bambino non sono sufficientemente formati per resistere alle infezioni provenienti dall'esterno.

Di conseguenza, qualsiasi prodotto apparentemente innocuo può provocare una reazione allergica.

Le cause del disturbo sono molte:

  • Polvere
  • Peli di animali
  • Polline vegetale
  • Cibo
  • Prodotti chimici domestici
  • Cosmetici
  • farmaci

I seguenti fattori possono contribuire allo sviluppo della malattia:

  1. L'eredità è il rischio principale di sviluppare malattie allergiche. Secondo i medici, la possibilità di ammalarsi nelle persone con una storia ereditaria gravata è raddoppiata.
  2. Il fumo è sia attivo che passivo.
  3. Pericoli professionali associati all'inalazione di aria inquinata industriale.
  4. Tossicosi nel primo trimestre di gravidanza.
  5. Cattiva ecologia.
  6. ARVI frequente.
  7. Bronchite precedentemente trasferita.

Sintomi di bronchite allergica

  • La malattia progredisce lentamente, ampliando lo spettro delle manifestazioni cliniche nel corso degli anni. I bronchi di grosso e medio calibro sono coinvolti nel processo, il loro lume si restringe a causa del gonfiore dello strato mucoso e sottomucoso. Di conseguenza, si verifica mancanza di respiro. Ma, a differenza dell'asma, non si osservano attacchi di asma.
  • L'infiammazione della mucosa nasale (nella rinite della terminologia medica) è un sintomo comune di bronchite allergica. Manifestato come naso che cola o congestione nasale completa.
  • Un segno obbligatorio della malattia è la tosse. All'inizio è asciutto, testardo, doloroso, aggravato di notte. Con la progressione della malattia, appare espettorato scarso - viscoso, trasparente. Una tinta verdastra indica l'attaccamento della microflora patogena. Contatti con allergeni, stress emotivo, esacerbazione fisica aggravano gli attacchi di tosse..
  • Tracheite, laringite si verifica a causa dell'irritazione della mucosa della trachea e della laringe.
  • Congiuntivite - infiammazione della mucosa dell'occhio, più spesso osservata durante i periodi di esacerbazione.
  • La temperatura con bronchite allergica è normale, a volte può raggiungere il livello di 37,5.
  • La mancanza di respiro è lieve.
  • Si sentono rantoli secchi, principalmente per ispirazione (in contrasto con l'asma bronchiale e la bronchite asmatica).
Bronchite allergica nei sintomi dei bambini

Con asma bronchiale, in contrasto con la bronchite allergica:

  • Espirazione laboriosa
  • Attacchi d'asma
  • Nessuna congestione nasale
  • Nessuno stimolante della malattia

Diagnosi di bronchite allergica

La consultazione di un pneumologo, allergologo, immunologo aiuterà a diagnosticare i pazienti con sintomi di bronchite allergica..

Il medico inizia con la raccolta dei reclami, chiarisce la storia ereditaria - una fase importante dell'esame. Quindi ascolta i polmoni.

I rantoli gorgoglianti medi e grandi sono un segno di bronchite allergica.

La diagnostica strumentale e di laboratorio chiarirà la diagnosi preliminare.

  1. Radiografia dei polmoni. Nelle immagini l'aerosità del tessuto polmonare è aumentata, il modello vascolare è rafforzato.
  2. Analisi del sangue generale. Il livello di eosinofili e globuli bianchi responsabili dei processi infiammatori è in aumento.
  3. Un esame del sangue per le immunoglobuline mostrerà un aumento delle IgE, la proteina responsabile delle allergie immediate. L'indicatore può essere fino a 30 volte superiore al normale.
  4. Quando viene espulsa una grande quantità di espettorato, un esame microscopico.
  5. Ulteriore consultazione dell'otorinolaringoiatra.

Trattamento di bronchite allergica

L'identificazione del tipo di allergene minimizzerà il contatto con l'irritante, il che aiuterà il trattamento.

Per questo, vengono eseguiti test di laboratorio e immunologici..

Se il prodotto alimentare è un allergene, è necessario escluderlo completamente dalla dieta e prescrivere una dieta ipoallergenica al paziente..

Il trattamento farmacologico della bronchite comprende un complesso di farmaci mirati a un legame specifico nel processo patologico.

Trattamento della bronchite allergica nei bambini

Antistaminici

Applicare sotto forma di:

  1. gocce;
  2. pillole
  3. aerosol;
  4. iniezione.

L'istamina, mediatrice di reazioni allergiche, reagisce immediatamente alla penetrazione di un allergene nel corpo.

Si trova nei mastociti del tessuto connettivo che compongono il sistema immunitario..

L'interazione con recettori specifici porta a manifestazioni allergiche:

  • gonfiore della mucosa;
  • broncospasmo con irritazione delle vie respiratorie;
  • prurito della pelle, arrossamento quando colpito dalla pelle;
  • espansione dei vasi capillari e aumento della permeabilità quando esposto al sistema cardiovascolare.

Gli antistaminici sopprimono l'azione dell'istamina, causando così l'inibizione dei suoi effetti mediati.

suprastin

  1. Pro: l'impossibilità di un sovradosaggio, perché la sostanza non si accumula nel sangue. Efficace anche con un allergene non identificato. L'azione inizia 15 minuti dopo la somministrazione, il paziente avverte un miglioramento dello stato entro la prima ora. La durata varia da 4 a 6 ore. Ben escreto nelle urine.
  2. Contro: ha effetti ipnotici, calmanti, antispasmodici che il medico non deve perdere di vista quando prescrive la suprastin. Ha un moderato effetto anticolinergico M, che si manifesta con disturbi digestivi, costipazione, nausea e aumento della pressione sanguigna. Controindicato in attacchi di asma bronchiale, malattie gastrointestinali, precedenti attacchi di cuore, gravidanza.

Kestin

  1. Pro: allevia rapidamente il gonfiore, riduce l'essudazione, previene gli spasmi dei muscoli dei bronchi. Ha una lunga durata d'azione: il sollievo arriva in un'ora e dura due giorni.
  2. Contro: non raccomandato durante la gravidanza, nella prima infanzia, pazienti con patologia del fegato, reni, cuore. In rari casi, ci sono effetti collaterali sotto forma di mal di testa, sonnolenza, nausea, vomito, disturbi digestivi.

mucolitici

L'espettorato, che si accumula nel lume del tratto respiratorio, è un ambiente favorevole per la moltiplicazione dei microrganismi.

Pertanto, vengono prescritti mucolitici - agenti che aiutano a liquefare l'espettorato per un'ulteriore escrezione.

acetilcisteina

  1. Pro: riduce la viscosità della secrezione mucosa, convertendo una tosse secca in un umido.
  2. Contro: non raccomandato durante l'esacerbazione dell'ulcera gastrica, nel primo trimestre di gravidanza, bambini sotto i 3 anni. Eventi avversi sotto forma di orticaria, nausea, vomito, sangue dal naso.

Espettoranti per bronchite allergica

Mukaltin

  • Appartiene al gruppo di preparati dal marshmallow. Aumenta la velocità della peristalsi bronchiale, riduce l'infiammazione. Ha la capacità di avvolgere la mucosa bronchiale, esibendo una funzione protettiva.
  • Controindicazioni: età fino a un anno, esacerbazione dell'ulcera peptica. Gli effetti collaterali sotto forma di orticaria e interruzione del tratto gastrointestinale sono estremamente rari.

bromexina

  • Pulisce i polmoni e i bronchi dall'essudato accumulato, migliora la funzione respiratoria. È usato in bambini e donne in gravidanza (solo dopo aver consultato un medico).
  • Controindicazioni: ulcera peptica, sanguinamento gastrointestinale, insufficienza renale ed epatica.

broncodilatatori

Mezzi che rilassano i muscoli lisci dei bronchi, espandendo il loro lume.

I sintomi della bronchite allergica si attenuano notevolmente.

Questo gruppo comprende:

  • neo-theopherdine;
  • atrovent;
  • chetotifene;
  • cromolina sodica;
  • cromoglin;
  • cromehexal.

Neo-theoferdine

Esso ha:

  1. broncodilatatori;
  2. antispasmodico;
  3. effetti analgesici.

Inibisce il rilascio di mediatori infiammatori, riducendo in tal modo in modo significativo la gravità delle manifestazioni cliniche.

Non applicabile nei pazienti:

  • con glaucoma;
  • ipertiroidismo;
  • disturbi cardiovascolari.

Effetti collaterali:

  • sonnolenza;
  • nausea;
  • palpitazioni.

Atrovent

Possibili effetti collaterali:

  • mal di testa;
  • tosse;
  • broncospasmo paradosso;
  • eruzione cutanea;
  • bocca asciutta
  • crampi laringei;
  • vomito o nausea;
  • reazioni allergiche;
  • espettorato viscoso.

Questi includono:

  • salbutamolo;
  • terbutalina;
  • fenoterolo;
  • hexaprenaline.

Salbutamol

Il vantaggio dei preparati aerosol nell'azione rapida dell'azione è inferiore a 5 minuti. Tuttavia, la durata è solo di 4-6 ore.

Il salbutamolo previene il broncospasmo, influenzando il tono muscolare.

La concentrazione massima nel plasma sanguigno viene raggiunta dopo 2-4 ore. Viene escreto 3 giorni dopo l'applicazione.

  1. Controindicazioni: diabete, condizioni ipertensive, glaucoma, insufficienza cardiaca.
  2. Effetti collaterali: mal di testa, tachicardia, crampi, nausea, ipopotassiemia, aritmia.

Trattamento fisioterapico della bronchite allergica

Ha un effetto positivo in combinazione con la terapia farmacologica, accelerando il recupero.

  1. L'haloterapia è una procedura in cui una persona inala aria con ioni di sale. Previene il broncospasmo, riduce l'infiammazione.
  2. Ipossiterapia: il paziente respira aria con un basso contenuto di ossigeno. Il metodo di trattamento mira a ripristinare e rafforzare il sistema immunitario.
  3. Irradiazione UV: ha proprietà battericide, riduce la suscettibilità ai microrganismi patogeni.
  4. Esercizi di respirazione: rinforza i muscoli del torace, ripristina la funzione respiratoria.
  5. massoterapia.

Prevenzione della bronchite allergica

La regola principale per la prevenzione della bronchite è il rafforzamento dell'immunità.

Questo può essere ottenuto:

  • indurimento;
  • regolare attività fisica;
  • cammina all'aria aperta;
  • corretta alimentazione razionale;
  • consumando abbastanza vitamine e minerali.

Queste misure note sono profilattiche per malattie di qualsiasi eziologia..

Sintomi di bronchite allergica negli adulti

[I sintomi della bronchite allergica negli adulti] sono leggermente diversi dai soliti sintomi inerenti alla bronchite.

[La bronchite allergica] è caratterizzata da un decorso più lieve, non è accompagnata da pronunciati attacchi di soffocamento.

Pertanto, il suo trattamento differisce dalla terapia tradizionale della bronchite acuta e cronica.

Il quadro clinico della malattia

I seguenti sintomi sono tipici di questo disturbo negli adulti..

Tosse

Come con qualsiasi altra forma di bronchite, la tosse è un segno obbligatorio della malattia. Ma con la bronchite allergica negli adulti, la tosse è diversa nelle sue caratteristiche.

  • Innanzitutto, la tosse è parossistica.
  • In secondo luogo, gli attacchi di tosse sono peggiori durante la notte..
  • In terzo luogo, la bronchite allergica è caratterizzata da tosse secca.

Naso che cola e lacrimazione

Questi sintomi abbastanza spesso accompagnano la bronchite allergica, che consente al medico di fare la diagnosi corretta. In questo caso, si osserva il rossore degli occhi e del naso.

Segni di tracheite e laringite

Questi sintomi di questa malattia negli adulti sono anche del tutto possibili. La tosse secca e forte provoca irritazione e infiammazione nella mucosa della trachea e della laringe.

Di conseguenza, il paziente ha dolore dietro lo sterno, dolore alla gola durante la deglutizione, raucedine.

Dispnea. Mancanza di respiro con bronchite allergica non è così pronunciata come con altri tipi di bronchite. Sebbene in alcuni casi si manifestino ancora sintomi di difficoltà respiratoria: è difficile espirare il paziente.

Affanno. Durante l'ascolto di un paziente, il medico scopre rantoli secchi. Tuttavia, i raggi X non mostrano alcun cambiamento significativo nei bronchi.

Mancanza di temperatura La bronchite allergica, di norma, non provoca un aumento della temperatura corporea. In rari casi, la temperatura può aumentare leggermente a 37,5 ° C.

Irritabilità aumentata. Lo stato emotivo del paziente può essere descritto come irritabile, nervoso.

Va notato che tutti i sintomi della malattia scompaiono quasi immediatamente dopo l'eliminazione dell'allergene che colpisce il corpo.

Perché si verifica la malattia?

Il meccanismo della comparsa di questo disturbo è che i bronchi del paziente sono ipersensibili a un particolare allergene.

Di conseguenza, si verifica un'eccessiva secrezione della mucosa bronchiale e si verifica una reazione attiva dai muscoli lisci..

Il muco in eccesso risultante riempie il lume dei bronchi e la riduzione della muscolatura liscia restringe il suo diametro. Di conseguenza, la pervietà bronchiale diminuisce.

I bronchi provano a liberarsi del muco in eccesso, si verificano i sintomi di cui sopra, in particolare una tosse. L'intero meccanismo inizia quando un allergene entra nella superficie interna..

Gli allergeni possono includere peli di animali domestici, polline di piante, polvere domestica o industriale, odori pungenti, lanugine e piume, droghe, determinati alimenti, fumo di tabacco, ecc..

Tuttavia, non tutte le persone a contatto con questi allergeni soffrono di bronchite allergica.

Un ruolo enorme nello sviluppo della malattia negli adulti è giocato da una predisposizione genetica, in altre parole, dall'ereditarietà.

Come curare la bronchite allergica

Se non si risponde ai sintomi della malattia o non si esegue un trattamento tempestivo, la bronchite allergica può diventare cronica, complicata dall'ostruzione, che porta gradualmente a attacchi di asma.

Pertanto, il trattamento di questa malattia deve essere eseguito in modo responsabile. La bronchite allergica viene trattata secondo questo schema..

Eliminazione di allergeni

Tappeti, piume e cuscini in piuma dovrebbero essere rimossi, seguire una dieta medica, non prendere medicine senza prescrizione medica, uscire di meno durante le piante fiorite, smettere di fumare, ecc..

Se è impossibile escludere completamente l'allergene dalla vita del paziente, viene proposto un trattamento specifico in cui il paziente viene iniettato per via sottocutanea in dosi miserabili con un allergene irritante per lungo tempo.

Pertanto, il paziente diventa gradualmente dipendente da un particolare allergene e la bronchite allergica smette di disturbare.

Antistaminici

Di norma, il medico deve prescrivere questi farmaci che bloccano la produzione di istamina nel sangue e prevengono la manifestazione di una reazione allergica.

Assegnato a "Suprastin", "Diazolin", "Cetirizine", "Loratodin", ecc..

Enterosorbents

Il trattamento della bronchite allergica sarà più efficace se le tossine e gli allergeni vengono rimossi dal corpo del paziente.

Carbone attivo, Enterosgel, carbone bianco e altri preparati assorbenti fanno fronte a questo compito..

Mukalitics e medicine espettoranti

Il trattamento di questa malattia pone il compito principale di eliminare tutti i tipi di allergeni dal corpo..

Ma per alleviare le condizioni del paziente, dovrebbero essere prescritti farmaci che alleviano i sintomi della bronchite allergica, in particolare la tosse.

Per questo vengono usati i mukalitici (diluiscono l'espettorato nei bronchi) e le sostanze espettoranti (aiutano l'escrezione dell'espettorato). Il medico di solito prescrive Mukaltin, Ambroxol, Broncholitin, ecc..

broncodilatatori

In alcuni casi, gli attacchi di tosse possono essere troppo forti. In tali situazioni, gli inalatori possono essere prescritti per fermare l'attacco, che espande il lume bronchiale e allevia la tosse secca intensa: "Salbutomol", "Fenoterol", ecc..

Inalazione

Molto efficaci sono [nebulizzatore per inalazione]. Durante la procedura, il medicinale, grazie alla sua frazione più piccola, viene consegnato agli angoli più remoti dell'albero bronchiale e lì produce il suo effetto curativo..

Tali inalazioni sono particolarmente buone per gli anziani, poiché l'implementazione di inalazioni convenzionali diventa difficile per loro. Per il nebulizzatore viene utilizzato "Lazolvan", "Ambroxol".

Il trattamento non farmacologico di questa malattia prevede fisioterapia, haloterapia, ipoxytherapy, esercizi di respirazione.

La bronchite allergica negli adulti non è rara, ma il modo in cui la malattia progredisce ulteriormente dipende da come la trattate..

Non ti auguriamo manifestazioni di questa malattia nella tua vita!

Bronchite allergica: sintomi e approcci terapeutici

L'allergia provoca numerosi problemi nei più diversi sistemi del corpo umano - e si manifesta in varie forme, a volte - in combinazione con altre patologie e malattie. Un esempio lampante è la bronchite allergica. Consideriamo più in dettaglio di cosa si tratta - e cosa fare se si facesse sentire.

Definizione della malattia

La bronchite è un'infiammazione della mucosa dei bronchi. Può essere causato a causa di una varietà di sostanze irritanti, ad esempio allergeni. Colpiscono le terminazioni nervose dei bronchi, di conseguenza, i muscoli si contraggono e i vasi sanguigni si espandono. Il risultato è una tosse grave.

Nonostante sia una bronchite, è necessario rivolgersi a un allergologo se è allergico, solo lui può condurre correttamente uno studio immunologico e capire quale irritante ha causato il problema.

Cause dell'evento

La causa del problema, come indicato sopra, è proprio l'allergia e non il comune raffreddore, come accade con la bronchite ordinaria. La malattia è provocata dagli allergeni, ma il loro tipo può essere diverso. Può trattarsi di peli di animali, cibo, fioritura stagionale delle piante, uso di cosmetici e detersivi in ​​polvere.

A volte anche la polvere ordinaria in un appartamento in città può causare un problema.

Sintomi

I sintomi di questa malattia sono approssimativamente simili sia negli adulti che nei bambini. Il sintomo principale che causa il problema è attacchi di tosse grave che accompagnano il periodo di esacerbazione - ma durante il periodo di remissione, questa tosse scompare completamente. Ecco altri sintomi a cui prestare attenzione:

  • Un aumento della temperatura corporea non si verifica nemmeno durante un'esacerbazione della malattia.
  • A volte una tosse inizia immediatamente dopo aver mangiato un prodotto alimentare, a contatto con animali o usando un farmaco.
  • Molto spesso, una tosse si manifesta di notte, anche se a volte può verificarsi durante il giorno.
  • Spesso una tosse è accompagnata da un naso che cola con il rilascio di muco trasparente, nonché congiuntivite ed eruzioni cutanee gravi in ​​tutta la pelle..
  • La difficoltà a respirare per una persona, di regola, non si verifica per inalazione, ma per espirazione, è durante l'espirazione che sorgono problemi, nonché fischi o sibili udibili.

Naturalmente, il problema può anche essere identificato da segni indiretti che danno un'allergia. Se hai segni di una reazione allergica (ad esempio dermatite allergica) e la bronchite si sviluppa contro di loro, puoi stabilire una relazione abbastanza chiara.

Possibili complicazioni

La malattia può gradualmente trasformarsi in una forma cronica, quindi sarà quasi impossibile curarla completamente. Inoltre, sullo sfondo della malattia, una persona ha difficoltà a respirare, che è irto del potenziale sviluppo di insufficienza cardiaca e altre complicazioni simili. Pertanto, non ignorare questa malattia, è necessario prestare attenzione ad essa non meno di qualsiasi altra forma di bronchite.

Trattamento

La prima fase del trattamento dovrebbe essere principalmente quella di limitare il contatto della persona con l'allergene. In primo luogo, vengono solitamente eseguiti test di laboratorio per identificare quale allergene ha causato il problema. Forse è contenuto nel cibo, forse è colpa del pelo degli animali domestici, potrebbero esserci altri motivi. Successivamente, devi assolutamente rispondere a questo: rimuovi il cibo dalla dieta, minimizza il contatto con gli animali e così via..

Anche se non è stata identificata alcuna reazione a determinati alimenti, si consiglia comunque di limitare l'assunzione di alimenti altamente allergenici. Vale la pena seguire una dieta ipoallergenica il più neutra possibile..

Metodo di trattamento

Il metodo terapeutico più corretto in questo caso sarà l'assunzione di antistaminici, che il medico prescriverà. A seconda della gravità della malattia, il medico può prescrivere farmaci per via inalatoria e / o orale. A volte possono essere prescritti entrambi i tipi di farmaci..

Il farmaco viene assunto per circa una settimana dall'inizio dell'attacco, dopodiché, durante l'assunzione della remissione, la ricezione viene interrotta per un po '.

Se oltre alle manifestazioni dirette della bronchite allergica, si verificano altre reazioni allergiche, ad esempio dermatite allergica, quindi possono essere prescritti aerosol e / o forme gocciolanti di antistaminici, nonché vari unguenti.

Per eliminare i sintomi, possono essere prescritti agenti espettoranti e mucolitici sotto forma di sciroppi e compresse. I bambini preferiscono somministrare droghe sotto forma di sciroppi.

Rimedi popolari

Esistono diversi approcci al trattamento di questo problema con i rimedi popolari, ma c'è una certa differenza rispetto al trattamento di altre malattie - il fatto è che i rimedi popolari nella maggior parte dei casi hanno maggiori probabilità di provocare una reazione allergica rispetto ai farmaci più neutri. Pertanto, prima di utilizzare farmaci correlati alla medicina tradizionale, è necessario ottenere l'autorizzazione dal medico curante - e solo allora iniziare a essere trattati con tali metodi.

Prima di tutto, il trattamento alternativo mira ad eliminare non una reazione allergica, ma una tosse. I trattamenti popolari sono i seguenti:

  • Decotto di bacche di viburno con miele. Si prendono un bicchiere di bacche di viburno e tre cucchiai di miele per litro d'acqua. Attenzione, il miele è un allergene molto forte, assicurati che non ci siano allergie.
  • Infuso di una miscela di radice di liquirizia, semi di aneto e fiori di calendula. Tutto questo viene versato con un litro di acqua bollente, dopo di che viene bollito per 15 minuti e infuso. Successivamente, devi prendere tutto prima dei pasti tre volte al giorno in mezzo bicchiere.
  • Infuso di timo. Basta un pizzico di questa erba in un bicchiere di acqua bollente.

L'origano può essere un'alternativa al timo, ma è controindicato nelle donne in gravidanza.

Prevenzione

Le misure preventive mirano principalmente a prevenire l'esposizione dell'allergene al corpo e a limitarne l'ingresso nel corpo umano. Le misure preventive comprendono:

  • Pulizia a umido regolare in casa e il costante cambio di biancheria da letto per la pulizia.
  • Garantire le condizioni igieniche e igieniche più corrette - un minimo di sporcizia, un minimo di condizioni antigieniche, senza scarafaggi e simili creature viventi "in casa.
  • Aumento obbligatorio della resistenza corporea. In poche parole, è necessario lavorare costantemente per rafforzare l'immunità. È necessario mangiare correttamente, sottoporre il corpo a moderato sforzo fisico e indurimento. Di conseguenza, la probabilità di un problema sarà ridotta al minimo..

Ricette con banana per la tosse per bambini e adulti sono presentate in questo articolo..

video

conclusioni

La bronchite allergica è solo una delle possibili conseguenze di una reazione allergica del corpo. Pertanto, dovresti assolutamente combattere qualsiasi causa e segno di allergia, senza dimenticare il trattamento sintomatico della bronchite. Se stai attento e limiti il ​​contatto con sostanze irritanti a cui hai una reazione, allora la possibilità di una malattia sarà minima. Se è già apparso - e in una forma abbastanza seria - non dovresti auto-medicare, ma consulta uno specialista che consiglierà il tipo di terapia più ottimale.