Test cutanei per la diagnosi di allergie

Allergeni

I test cutanei per le allergie sono un esame del corpo per identificare l'intolleranza personale o l'ipersensibilità a determinate sostanze irritanti (allergeni). Test simili sono richiesti se:

  • predisposizione a una reazione allergica al fine di identificare sostanze irritanti più probabili;
  • anche lievi sospetti di sviluppare un'allergia prima di usare anestetici, usare un nuovo farmaco, cosmetici non familiari o in altre situazioni simili, specialmente in un bambino;
  • la necessità di determinare l'irritante se la fonte della reazione patologica del sistema immunitario non è nota a una persona.

Inoltre, sono indicati test allergenici per alcune malattie:

  • con asma bronchiale con grave insufficienza respiratoria;
  • con febbre da fieno con sintomi pronunciati caratteristici di questa patologia;
  • con cibo, allergie ai farmaci;
  • con rinite allergica, congiuntivite, dermatite.

Grazie a un test allergologico, puoi scoprire rapidamente quale sostanza è diventata la causa di una maggiore sensibilità. A tal fine, il corpo è influenzato da vari stimoli nel dosaggio minimo, quindi valuta i risultati in base alla natura delle manifestazioni.

  • scarificazione: nell'area dell'avambraccio, lo specialista applica particelle di allergene, per questo, piccoli graffi vengono fatti usando un ago o una lancetta;
  • applicazione - una tecnica sicura in cui non è necessario causare danni anche minimi all'epidermide: il medico mette un batuffolo di cotone imbevuto di una soluzione allergenica sulla pelle del paziente;
  • prik-test: un'infermiera rilascia una piccola quantità di allergene sulla pelle, quindi esegue accuratamente una puntura nell'area del test con uno strumento speciale.

Test allergologici durante l'infanzia

I test allergologici per i bambini devono essere eseguiti quando qualcuno della famiglia ha una tendenza alle allergie.

In alcuni casi, anche con una corretta alimentazione e cura, il bambino ha ancora segni di allergia. Sia i parenti che il medico non sono in grado di dire immediatamente cosa ha causato lo sviluppo di una tale reazione dell'organismo. In tale situazione, un test allergologico aiuterà a raggiungere i risultati desiderati..

Per capire come viene eseguito un test allergologico su un bambino, prima di procedere con la manipolazione, è necessario consultare un allergologo pediatrico. Il metodo più adatto per il test degli allergeni nell'infanzia è un test di scarificazione..

Procedure simili possono essere eseguite non per tutti i bambini. L'allergotest per i bambini di età inferiore a 2 anni non porta l'effetto desiderato e offre sensazioni spiacevoli.

Inoltre, durante i test per gli allergeni, il bambino non dovrebbe avere alcun sintomo caratteristico di questa patologia (eruzione cutanea, naso che cola, sindrome della tosse, ecc.).

Algoritmo di allergia

I test di screening degli allergeni vengono eseguiti come segue:

  1. Prima di graffiare, la pelle viene trattata con alcool al 70%..
  2. Se il test viene eseguito su un bambino, la manipolazione viene eseguita sul retro nella regione superiore e per gli adulti sull'avambraccio.
  3. Il medico deve applicare piccoli graffi sull'area trattata della pelle con un intervallo di 4-5 cm. Se la procedura non viene eseguita correttamente (la posizione dei segni è molto vicina), è possibile ottenere risultati imprecisi.
  4. Usando un ago o una lancetta sterili, il medico introduce un estratto o una soluzione di sostanze irritanti. Ogni tipo di allergene viene applicato con nuovi strumenti..
  5. Per un quarto d'ora, il paziente deve rimanere fermo in modo che le soluzioni con allergeni non si mescolino, altrimenti i risultati non saranno corretti.
  6. Dopo un po ', valutando il riflesso della pelle nell'area dei graffi, il medico conclude se la sostanza è pericolosa per questa persona o meno. La comparsa di papule, iperemia, prurito, gonfiore in una particolare area indica una reazione negativa a questa sostanza irritante.
  7. I risultati dello studio possono essere visti dopo 15 minuti. Dopo aver effettuato le misurazioni necessarie, analizzando la situazione, il medico pulisce i resti delle gocce di allergeni dalla pelle. Durante una manipolazione, è possibile controllare la reazione per non più di 20 stimoli.

Un prerequisito per l'esame corretto, dopo il quale non ci saranno reazioni negative, è l'esperienza del personale medico che conduce la procedura. Se il corpo del paziente risponde violentemente agli stimoli introdotti, il che porta allo sviluppo di reazioni anafilattiche, potrebbe essere necessario fornire assistenza specializzata rapida e competente per prevenire gravi complicazioni.

Limitazioni per i test allergologici

Qualsiasi studio allergologico è controindicato nei seguenti casi:

  • decorso acuto delle allergie per 14-21 giorni;
  • trattamento con antistaminici e altri medicinali, il cui scopo è ridurre la produzione di istamina, nonché i primi 7 giorni dopo l'interruzione della loro assunzione;
  • trattamento con sedativi e altri sedativi contenenti barbiturici, sale di bromo e magnesio, nonché i primi 7 giorni dopo il loro rifiuto;
  • esacerbazioni di patologie di forma cronica, inclusi disturbi neuropsicologici o stadio della cura;
  • gravidanza e allattamento, mestruazioni - nelle donne;
  • nel recente passato di shock anafilattico;
  • trattamento con farmaci ormonali, nonché durante i primi 14 giorni dopo la fine della terapia di corso;
  • lo sviluppo nel corpo di una malattia infettiva e infiammatoria (respiratoria, patologie virali, tonsillite, ecc.);
  • diagnosi di cancro, AIDS, diabete;
  • in presenza di una risposta violenta a uno stimolo specifico;
  • quando un paziente ha meno di 3-5 anni o più di 60 anni.

Se è presente una di queste condizioni, non viene eseguito un test cutaneo per l'allergene. In questo caso, il sangue del paziente viene esaminato per determinare lo stimolo..

Preparazione allo studio

Nel processo di preparazione per il test allergologico, è necessario prima analizzare le controindicazioni ed escludere tutti i possibili fattori che possono portare a una distorsione dei risultati della ricerca. Inoltre, va tenuto presente che il campionamento è possibile solo con remissione stabile (almeno 4 settimane dopo l'esacerbazione).

Inoltre, nel processo di preparazione per lo studio, è necessario osservare alcuni requisiti:

  • 3 giorni prima del test, è richiesta una riduzione dell'attività fisica;
  • è vietato fumare durante il giorno;
  • il giorno dell'esame, non mangiare, poiché i test di scarificazione vengono eseguiti a stomaco vuoto o non meno di 3 ore dopo aver mangiato.

Inoltre, gli esperti consigliano di condurre una preparazione psicologica per la manipolazione: rilassarsi e prepararsi per il completamento con successo della procedura.

Decifrare i risultati

Un test cutaneo è una tecnica altamente informativa che consente di identificare il livello di rischio di una sostanza per un determinato organismo. Il risultato dello studio può essere:

  • nettamente positivo - arrossamento intenso, rigonfiamento, che raggiunge una dimensione di 1 cm o più;
  • iperemia positiva - marcata, dimensioni delle papule - fino a 5 mm;
  • debolmente positivo - arrossamento marcato, dimensione convessa non superiore a 3 mm;
  • incerto: la pelle è iperemica, ma non c'è papula (per chiarire la diagnosi, viene prescritto un esame del sangue o un'altra procedura a scelta di uno specialista);
  • negativo: non si verificano reazioni cutanee nell'area della somministrazione di allergeni.

Ragioni per risultati imprecisi

Occasionalmente, i risultati dei test non sono accurati. Questo fenomeno si osserva spesso se:

  • il paziente ha assunto antistaminici o altri farmaci che rallentano la formazione di manifestazioni allergiche;
  • manipolazione errata;
  • i riflessi della pelle sono ridotti in una determinata persona in un determinato momento, di solito questo si osserva nei bambini e nei pazienti anziani;
  • gli estratti di sostanze irritanti sono conservati in violazione delle regole, a causa delle quali le loro proprietà cambiano;
  • viene effettuato un test su una sostanza che non è il principale allergene;
  • un'infermiera ha preparato una soluzione con una concentrazione molto bassa.

Possibili effetti collaterali e conseguenze dopo un test cutaneo

In alcuni casi, quando si esegue un test cutaneo nei bambini, è possibile sviluppare effetti simili di intensità diversa:

  • eruzione cutanea e prurito;
  • eccessiva irritazione nell'area in cui sono stati applicati gli allergeni;
  • sentimenti di costrizione dietro lo sterno durante la respirazione;
  • cambiamenti nella pressione sanguigna, che si presentano sotto forma di vertigini e svenimenti;
  • disagio nell'addome e nell'intestino.

Tali sintomi possono svilupparsi dopo un paio d'ore e durare per le prime 24 ore dopo il test. Se vengono pronunciate reazioni avverse, il bambino può sviluppare gravi complicazioni che a volte possono portare alla morte. Per questo motivo, il medico, prima di eseguire un test cutaneo, comunicherà sicuramente ai genitori del bambino le possibili reazioni negative e la necessità di trascorrere un po 'di tempo (entro 24 ore) in ospedale, dove, se necessario, verrà fornita assistenza specializzata in modo tempestivo.

Il livello di pericolo in tale situazione è determinato tenendo conto dello stato generale della salute del bambino e del tipo di stimolo somministrato.

Se esiste una predisposizione alle reazioni allergiche, è necessario essere testati una volta per le allergie. È molto più facile prevenire qualsiasi disturbo che cercare di far fronte ai suoi sintomi e complicazioni in futuro. Ciò è particolarmente importante in relazione alle allergie. Dal momento che può svilupparsi su qualsiasi sostanza, determinando quale, semplicemente non puoi entrare in contatto con essa e non incontrare un fenomeno come una reazione allergica.

Test allergologici nei bambini: come e da quale età prendere

Ciao cari lettori! Oggi abbiamo deciso di toccare un argomento come i test allergologici nei bambini.

Ti diremo quando devono essere fatti, a che età, come va il processo e l'analisi.

Abbiamo raccolto tutte le informazioni più importanti e complete sui tipi di campioni, il che faciliterà l'orientamento in questa materia..

Quando fare ricerche

Nella pratica medica, ci sono alcune indicazioni per lo studio. Tuttavia, puoi prendere indipendentemente tuo figlio per confermare / negare la presenza di una reazione allergica, senza prescrizione medica.

In questo caso, le principali indicazioni per l'analisi sono:

  • la presenza di sintomi che indicano lo sviluppo di allergie;
  • un quadro clinico vivido, senza una chiara eziologia (in altre parole, i medici non sono in grado di determinare perché si siano manifestati i sintomi);
  • shock anafilattico;
  • risposta al vaccino.

Dove fare un test? L'esame e l'analisi del bambino vengono effettuati in una clinica specializzata. In molte cliniche della comunità, questo servizio è disponibile..

Per cominciare, il bambino dovrebbe essere esaminato da un pediatra locale, quindi inviarlo a un allergologo.

Uno specialista ristretto determina cosa fare dopo e prescrive test allergologici.

Le analisi vengono eseguite sotto la supervisione di specialisti esperti. Ciò è dovuto alla specificità della malattia..

E in generale, il corpo di ogni bambino è unico, è impossibile prevedere la sua reazione.

E può essere molto forte, il che richiede l'assistenza immediata di personale altamente qualificato.

Ci sono limiti di età?

A che età è possibile condurre uno studio? In generale, un esame del sangue può essere preso anche da un mese.

Ciò determinerà la presenza di una specifica immunoglobulina IG E. La sua presenza nel sangue indica lo sviluppo di una reazione allergica.

Nonostante la mancanza di limiti di età, gli esperti raccomandano di non farlo fino a 6 mesi. Questo è stress per un bambino e trovare la vena di un bambino non è così facile.

Se il bambino viene allattato al seno, gli anticorpi della madre potrebbero essere presenti nel sangue e l'analisi sarà errata.

Un esame del sangue può essere eseguito sia durante il periodo di esacerbazione, sia durante il periodo di allergie "calme".

I test cutanei vengono eseguiti da bambini di 3-5 anni e solo durante la remissione.

I limiti di età possono essere revocati se:

  • naso che cola prolungato (mentre non ci sono altri segni di raffreddore);
  • mal di gola costante;
  • prurito ed eruzioni cutanee, che non passano da sole;
  • respirazione difficoltosa
  • la scomparsa dei sintomi quando si usano antistaminici specializzati.

Come fare un'analisi

Tutti i test di laboratorio eseguiti in ambito medico causano una risposta immunitaria.

I test cutanei sono mirati a questo. L'introduzione di un allergene consente di identificare la reazione del corpo ad esso e quindi confermare o confutare il suo pericolo.

Con la penetrazione di un potenziale allergene, il sistema immunitario inizia a combatterlo attivamente.

La sostanza risultante è riconosciuta come una minaccia. Il sistema immunitario inizia la produzione attiva di anticorpi specifici che influenzano le condizioni generali del bambino.

Ha i principali sintomi della malattia: eruzioni cutanee, prurito, lacrimazione e difficoltà respiratorie. In un caso grave, si registra uno shock anafilattico.

Per evitare lo sviluppo di gravi conseguenze, i test cutanei e i test vengono eseguiti esclusivamente in una struttura medica..

Ciò consente di interrompere urgentemente le allergie in caso di reazione immunitaria acuta..

Per ottenere materie prime per analisi di laboratorio, è sufficiente prelevare un po 'di sangue venoso e condurre una serie di studi.

Con i test cutanei, la situazione è diversa. Tutto viene eseguito qui a diretto contatto con la pelle del bambino..

È leggermente graffiato e una piccola quantità di allergene viene applicata sull'area danneggiata. Se c'è una reazione, viene aggiunto al gruppo di sostanze potenzialmente pericolose..

In assenza di sintomi negativi, lo studio continua.

I principali tipi di campioni

I test cutanei per allergeni nei bambini sono di diversi tipi, questo consente di ottenere un quadro clinico completo durante la loro condotta. Questi includono:

  • test cutanei direttamente;
  • test provocatori;
  • test di eliminazione;
  • prove di freddo e caldo.

Inoltre, uno specialista può consigliare di sottoporsi a un esame allergologico e immunologico completo. Cominciamo guardando ogni tipo di studio in ordine..

Test cutanei

I test cutanei sono il modo più comune e più semplice per determinare un allergene. Per fare questo, in un ambiente ambulatoriale, un bambino viene iniettato o graffiato sulla pelle.

Una piccola quantità di allergene viene applicata sull'area danneggiata. Entro 15-20 minuti, dovrebbero comparire i primi sintomi (in caso di allergie).

L'obiettivo principale dei test cutanei è identificare le sostanze potenzialmente pericolose. Questo è uno studio completamente indolore e il più sicuro.!

Per risultati accurati, gli specialisti usano una patch di pelle nell'avambraccio. Viene inoltre pulito con alcool e quindi passa alla procedura stessa.

Test provocatori

I test allergologici nei bambini vengono eseguiti utilizzando test provocatori. Aiutano a determinare la vera causa di una reazione allergica, anche se altri metodi non hanno aiutato..

Questo tipo di ricerca viene effettuata esclusivamente in ospedale. Dopotutto, la reazione può essere fulminea, il che richiede una rapida assistenza. In questo caso, l'allergene viene applicato sulla o sotto la pelle..

Test di eliminazione

In questo caso, il bambino deve essere limitato nel consumo di alimenti (sospetti allergeni).

Quindi introdurli gradualmente uno alla volta con una pausa di 2 settimane e osservare la reazione del corpo.

Tale studio può essere fatto a casa, ma con estrema cautela..

Prove di freddo e caldo

In questo caso, la pelle del bambino è influenzata da basse o alte temperature..

Sì, alcuni bambini possono essere allergici al raffreddore o alla febbre..

Quale tipo di ricerca condurre, decide lo specialista. Tutto dipende dall'età del bambino, dalle manifestazioni cliniche e dall'efficacia delle tecniche..

Vietare la ricerca non è raccomandato, perché può salvare la vita a tuo figlio.

Importante da ricordare

  1. Test cutanei - questo è uno studio serio, che viene effettuato esclusivamente in ospedale.
  2. Esistono diverse varietà di campioni e test..
  3. Quale tipo di studio scegliere, decide il medico.

Iscriviti agli aggiornamenti delle risorse e condividi informazioni utili con i tuoi amici sui social network. Ci vediamo nel prossimo articolo.!

Quali sono i test allergologici per i bambini e come sono fatti?

Essendo uno degli studi più accurati, i test allergologici per i bambini consentono di rilevare la presenza di un allergene e determinarne la componente qualitativa. La procedura prevede una serie di test con l'introduzione di un irritante, a cui il paziente può manifestare intolleranza. L'introduzione viene effettuata in vari modi, dopo di che, dopo un certo tempo, viene valutata la reazione del corpo all'irritante.

Che cos'è un test allergologico

La procedura non è molto diversa da quella abituale destinata agli adulti. Tuttavia, ci sono delle limitazioni: per alcuni tipi di test non sono ammessi bambini di età inferiore a 3 anni. I medici consigliano di sottoporsi all'esame dopo 5 anni in modo che il corpo in crescita non produca una reazione parziale a un particolare allergene.

Importante! Allergene: un farmaco a base di polline di piante, particelle di lana, pelle di animale, polvere domestica, spore di funghi, oligoelementi di natura chimica, batterica, alimentare.

Tecnologicamente, il processo consiste nell'applicazione di una sostanza a piccoli graffi fatti in anticipo o all'iniezione per iniezione. Un allergologo può consigliare la somministrazione ripetuta di un allergene in varie concentrazioni. Ogni volta che viene valutata una reazione, tutte le letture vengono registrate.

Condizioni di procedura

Il requisito principale e obbligatorio è un periodo di remissione stabile e lungo. In caso contrario, il campione sarà irrilevante e dovrà ripetere il test. Prima della procedura, vengono eseguiti una serie di esami generali, tra cui un esame pediatra e una raccolta di urine e esami del sangue. Solo dopo questo, il medico scrive una direzione e puoi fare un test allergologico nei bambini. Molto spesso, il campione viene posizionato su una patch di pelle sulla superficie interna dell'avambraccio, a circa 3-4 cm dal polso. Ma se il bambino soffre di allergie, i campioni vengono posizionati su altre parti del corpo, a volte sul retro del bambino.

Fatto! Durante il processo di test, può verificarsi qualsiasi reazione. Pertanto, è estremamente importante condurre esami in centri medici specializzati, dove, se necessario, possono salvare il bambino dalle manifestazioni patologiche dell'uragano.

Indicazioni per la procedura

Se necessario, vengono eseguiti test allergici nei bambini per determinare il tipo di sostanze che causano reazioni negative. Le principali indicazioni per l'esecuzione di un test allergologico per i bambini sono i seguenti fattori:

  1. La diagnosi di asma bronchiale, dermatite allergica;
  2. Febbre da fieno;
  3. Congestione nasale persistente;
  4. Reazioni allergiche al cibo: eruzione cutanea, prurito;
  5. Rinite, congiuntivite di natura allergica;
  6. Attacchi di respiro corto / soffocamento, tosse arrabbiata persistente;
  7. Prurito senza causa di occhi, naso;
  8. Eruzioni cutanee tutto l'anno sul corpo, gonfiore della pelle;
  9. Reazioni allergiche precedentemente osservate a punture di insetti, animali;
  10. Eruzioni cutanee quando interagiscono con prodotti chimici domestici, cibo.

A volte dolori di stomaco, mal di testa, sonnolenza si aggiungono a eruzioni cutanee e prurito. Uno qualsiasi dei suddetti segni può essere un'indicazione per un recinto del test allergologico. È estremamente importante prestare attenzione alle madri dei bambini, nella cui famiglia ci sono già casi di manifestazioni di allergie. Anche tenendo un diario alimentare e dosando alimenti, spesso non è possibile identificare un allergene, in questo caso solo un test per gli allergeni nei bambini aiuterà.

Con manifestazioni di sintomi stagionali, si raccomanda anche di effettuare test per l'immunoterapia specifica. L'unica differenza è come vengono prelevati i campioni di allergia. In questo caso, i test vengono eseguiti al di fuori della stagione di fioritura delle piante (ad esempio), l'allergene viene introdotto nel corpo in piccole dosi, ma la quantità di sostanze può essere abbastanza grande per scoprire quali piante hanno intolleranza al polline.

Quali sono i campioni

Dopo aver capito come effettuare test per le allergie nei bambini, dovresti capire quali test possono essere:

  1. Esame del sangue per anticorpi. Il primo test fatto al paziente. Questo test non aumenta la reazione di intolleranza e non ha controindicazioni. Consigliato per qualsiasi forma di intolleranza..
  2. Test cutanei diretti. Gli allergeni vengono introdotti in micro-graffi sulla pelle, il numero di campioni fino a 20 unità. La reazione viene valutata dopo 1 o più giorni. Il paziente deve essere in condizioni stazionarie sotto la supervisione di un medico curante. Reazione positiva - arrossamento locale o esteso (oltre 2 mm), gonfiore del punto di applicazione dell'allergene.
  3. Vengono iniettati test cutanei indiretti. In questo caso, la dose dello stimolo è accompagnata da una dose di siero del sangue, che è ipersensibile all'allergene. La reazione viene anche valutata dopo 1 o più giorni. Il risultato è una valutazione del pericolo di questo particolare stimolo per il corpo del paziente.
  4. Sono previsti test provocatori in caso di mancata corrispondenza dei segni di reazione con lo sviluppo di allergie. Si distinguono i test congiuntivi, nasali e per inalazione. Quest'ultimo dovrebbe essere preso da pazienti con asma bronchiale..

Decifrare i risultati

Dopo aver condotto i test, il medico monitora la risposta del corpo agli allergeni e valuta i risultati. In caso di arrossamento, gonfiore nel sito di iniezione dell'allergene, si sospetta allergie. Ma in alcuni casi, la diagnosi richiede l'identificazione del grado di sensibilità, cioè dell'intolleranza del corpo a una particolare concentrazione della sostanza. In questo caso, devono essere prelevati campioni ripetuti, monitorando il dosaggio del farmaco..

Tutti i risultati vengono valutati in piena luce 1-3 giorni dopo il test. Una reazione positiva è una papula di oltre 2 mm di diametro. Un singolo studio può non includere più di 15-20 reazioni di prova.

Importante! È severamente vietato assumere antistaminici. In questo caso, il test viene ritardato per la durata del trattamento..

Come risultato delle reazioni identificate, verrà determinato un metodo di trattamento delle allergie. Se è impossibile completare la guarigione, viene prescritta la terapia immunitaria. Prestare attenzione ai campioni, limitare il contatto con l'allergene. La principale tecnica di trattamento è proprio quella di eliminare la causa, la vaccinazione non è una panacea, il metodo non sempre aiuta, quindi i pazienti vengono avvisati delle possibili conseguenze della malattia.

Se il medico ha raccomandato la vaccinazione, allora preparati: questo è un processo lungo e continuo. Il corpo deve abituarsi agli allergeni introdotti, quindi iniziare gradualmente a produrre i propri anticorpi. Le prime iniezioni di vaccino vengono somministrate a giorni alterni, quindi aumenta la durata degli intervalli. Dopo aver raggiunto un certo risultato, le iniezioni vengono fatte ogni 30-35 giorni per mantenere un risultato positivo..

Sapere come viene eseguito il test allergologico per i bambini e a cosa serve il processo, non ritardare la visita dal medico. Il rilevamento di segni di allergia all'inizio aiuta a identificare e minimizzare la reazione del corpo. Succede che i bambini "superino" le allergie, ma non dovresti sperare in un tale effetto senza mezzi ausiliari.

Test cutanei per allergeni nei bambini

Le malattie allergiche nei bambini sono abbastanza comuni in questi giorni. La loro diagnosi tempestiva mediante test allergologici può facilitare il decorso della malattia, ottenere il recupero e prevenire lo sviluppo di gravi allergie.

Che cos'è un test allergologico?

I test allergici sono chiamati studi durante i quali il bambino è determinato dalla sensibilità agli allergeni. Inoltre, tali studi sono chiamati diagnostica delle allergie..

indicazioni

Al bambino vengono prescritti test allergologici se ha:

  • Allergia al cibo;
  • Dermatite atopica;
  • Asma bronchiale;
  • Malattie infiammatorie dell'apparato respiratorio;
  • Febbre da fieno;
  • Allergia al farmaco.

Controindicazioni

I test delle allergie cutanee non:

  • Di età inferiore ai 3 anni;
  • Durante un'esacerbazione di allergie (i test possono essere eseguiti non prima di 3-4 settimane dopo l'ultima esacerbazione);
  • Nelle malattie infettive acute;
  • Con immunodeficienza primaria ed esacerbazioni di malattie autoimmuni;
  • Se in passato il bambino aveva uno shock anafilattico;
  • Se il bambino ha gravi malattie somatiche con scompenso;
  • Dopo aver assunto antistaminici.

Tipi e metodi di diagnosi

I test cutanei sono suddivisi in:

  1. Scarificazione. Sono utilizzati per rilevare le reazioni agli allergeni non infettivi (cibo, famiglia, polline, funghi e altri) e infettivi..
  2. Test di Prik. Più comune per identificare le allergie respiratorie.
  3. Intradermica. Molto spesso usato per rilevare una reazione agli allergeni infettivi..
  4. Cutaneo. Vengono effettuati utilizzando applicazioni (con sospetta dermatite da contatto) o con il metodo a goccia (con sensibilizzazione molto elevata).

Contro contro esame del sangue

Con un test cutaneo, il bambino è in contatto con allergeni, quindi può rispondere a questo tipo di ricerca con una reazione allergica di gravità variabile, fino allo shock anafilattico. Ecco perché l'implementazione dei test delle allergie cutanee viene eseguita solo nelle istituzioni mediche.

  • I test allergici cutanei possono essere eseguiti solo dopo 3-5 anni. Inoltre, per questo, il bambino non dovrebbe avere un'esacerbazione. Un esame del sangue può essere eseguito a qualsiasi età e anche in presenza di una esacerbazione.
  • I test cutanei sono più dolorosi e lo studio stesso dura più a lungo.
  • Con i test cutanei è possibile rilevare una reazione a 5-20 allergeni, mentre un esame del sangue consente di valutare la sensibilizzazione del corpo del bambino a oltre 200 allergeni..

Formazione

Se il bambino prende antistaminici, vengono cancellati 5-7 giorni prima dei test cutanei. Non ci sono altre sfumature nell'esecuzione di queste analisi, ad esempio le condizioni da esaminare a stomaco vuoto.

Come si fa l'analisi?

La condotta del campione dipenderà dal suo tipo:

  1. Se viene eseguito un test di applicazione, un tessuto con un allergene applicato viene applicato sulla pelle del bambino per 2 giorni. Durante questo periodo, il tessuto non può essere bagnato.
  2. Durante un test di scarificazione, la pelle del bambino viene trattata con gocce di vari allergeni, quindi vengono fatti graffi superficiali.
  3. La stessa tecnica per il comportamento dei prik-test, ma al posto dei graffi vengono eseguite mini-iniezioni, la cui profondità è fino a 1 millimetro.
  4. Con i test intradermici, gli allergeni vengono iniettati nella pelle del bambino.

risultati

Scarificazione e prik-test valutano dopo 15-20 minuti dall'applicazione di allergeni sulla pelle. La presenza di una reazione a un allergene è nota per gonfiore e arrossamento. Inoltre, la valutazione della reazione locale viene eseguita dopo altre 24 ore e dopo 48 ore. Un test è considerato positivo, durante il quale una papula è apparsa più grande di 2 millimetri.

Una valutazione di un test cutaneo di applicazione viene eseguita dopo due giorni dalla presenza di prurito, arrossamento e irritazione nel luogo in cui è stata applicata la benda.

Test cutanei per allergeni in bambini, adulti. Decodifica dei risultati, preparazione, prezzo

Una persona che soffre di reazioni allergiche sa quale prodotto o pianta è la sua fonte. Tuttavia, a volte si verificano allergie a quei prodotti precedentemente tollerati senza reazioni. Per determinare il provocatore della reazione, vale la pena fare un test cutaneo per gli allergeni..

L'essenza dei test sugli allergeni

Spesso la reazione è così forte che senza un'attenzione medica tempestiva sono inevitabili conseguenze gravi, fino all'asfissia. Alcune persone inclini alle allergie non sanno nemmeno cosa le causi. Grazie ai test cutanei, puoi sapere in anticipo quali prodotti o contattare con quali piante dovresti stare attento..

I test sugli allergeni sono prescritti per:

  • rinite allergica;
  • congiuntivite (soprattutto stagionale);
  • asma bronchiale;
  • eruzione cutanea;
  • reazioni farmacologiche.

Il metodo di scarificazione per determinare gli allergeni è il più antico e veloce, mostra la reazione in modo abbastanza accurato. I test cutanei vengono eseguiti per breve tempo con l'esposizione diretta all'allergene e l'intensità del rossore indica la forza della reazione.

In quali casi eseguire test cutanei?

Sono prescritti test cutanei per allergeni:

  • con una reazione allergica in una determinata stagione e in contatto con un allergene specifico in determinate circostanze;
  • se è necessario identificare rapidamente un allergene;
  • quando è necessario determinare l'intensità della reazione a un particolare tipo di allergene;
  • se il trattamento precedente all'analisi era inefficace;
  • se esiste una predisposizione genetica a un determinato gruppo di allergeni;
  • se il paziente ha respiro corto, congestione nasale, lacrimazione, gonfiore della mucosa e allo stesso tempo lavora in una produzione pericolosa;
  • se è necessario tenere traccia dell'intensità della reazione durante il trattamento delle allergie.

limitazioni

In alcuni casi, i test cutanei non sono raccomandati, quindi ci sono una serie di indicazioni.

Controindicazioni rigoroseParente
Gravidanza e allattamentoMalattie infettive in un paziente durante un'esacerbazione
Esacerbazione di una reazione allergicaNeoplasie maligne
Danni alla superficie della pelle (abrasioni, tagli)Prima infanzia fino a 2 anni
L'incapacità di cancellare l'antistaminico durante l'analisiEtà superiore ai 60 anni
Storia dello shock anafilatticoAsma bronchiale grave

L'ammissione all'analisi è stabilita dall'allergologo, che deve prima familiarizzare con la storia del paziente.

Selezione del metodo

Esistono diversi metodi di analisi della pelle per rilevare allergeni, la loro differenza è trascurabile. Il loro principale vantaggio è la velocità di ottenere il risultato e la capacità di rilevare immediatamente una reazione a un gran numero di allergeni.

Test di scarificazione (test)

Questa analisi consente di identificare una reazione allergica a 40 diversi allergeni ed è effettuata da piccoli tagli dello strato superiore dell'epidermide.

Vengono fatti alcuni graffi nell'area dell'avambraccio o della parte superiore della schiena a breve distanza, dopo di che viene applicata una goccia di allergene su ogni taglio.Se vi è allergia, arrossamento e forma di vesciche nel sito di taglio, e più intensa è la reazione, più pronunciata l'allergia.

I test cutanei per gli allergeni del metodo di scarificazione obbligano la cancellazione di eventuali antistaminici una settimana prima di sottoporsi a questa procedura e l'analisi deve essere eseguita al momento della remissione. Per i bambini di età inferiore a 5 anni questo tipo di diagnosi non è adatto.

Test di Prik

Questo metodo di ricerca è quasi identico al metodo di scarificazione, l'unica differenza è che durante questo test non vengono praticate incisioni, ma forature. Questo è il vantaggio di questo metodo, poiché piccole forature con una profondità di 1-1,5 mm non danneggiano la superficie della pelle.

Inoltre, è esclusa una reazione falsa positiva al prick test. Un altro vantaggio di questo tipo di diagnosi è che può rilevare la reazione del corpo ai prodotti lattiero-caseari, è sufficiente mangiare lattosio (yogurt, ricotta) immediatamente prima dell'analisi.

Test intradermici

Il vantaggio principale di un test intradermico è l'accuratezza della sua reazione, ma questo tipo di studio è più lungo e più laborioso e presenta anche un alto rischio di effetti collaterali. Usando una siringa ad ago sottile, una piccola quantità di soluzione con un estratto di allergene viene iniettata sotto la pelle. La reazione può essere osservata dopo 15-20 minuti. dopo la somministrazione.

Il risultato dello studio è visibile dalle condizioni della pelle nel sito di iniezione della soluzione allergica. La saturazione della reazione indica la forza dell'allergia a un particolare prodotto.

Test di applicazione

Questi studi si concentrano sulla reazione di contatto all'allergene. L'esecuzione di tale test è ottimale sulla parte superiore della schiena o sull'avambraccio..

I campioni che utilizzano un cerotto vengono eseguiti applicando un allergene sulla pelle. Il paziente li indossa per 2 giorni, solo allora il risultato può essere interpretato. Questo metodo diagnostico è efficace nel rilevare una reazione agli allergeni e ai farmaci chimici..

Tipi di test

A seconda del tipo di reazione allergica, vengono eseguiti diversi tipi di test che mostrano l'ipersensibilità cutanea a un particolare allergene..

Test di allergia cutanea

Il metodo di ricerca consiste nello stabilire un allergene specifico dopo che viene a contatto con la pelle. Inoltre, grazie a questo tipo di test, è possibile rilevare allergie ai farmaci antidolorifici e all'anestesia, nonché rilevare la tubercolosi.

Per i test cutanei sono applicabili vari gruppi di allergeni:

  • polline (solitamente stagionale);
  • famiglia (polvere, prodotti chimici);
  • erbe - erba e prato;
  • fungo;
  • per gruppo epidermico (animali).

In un adulto si possono trovare circa 20 allergeni al giorno.

Test provocatori

Questo tipo di test viene eseguito in ospedale, poiché presenta un alto rischio di una forte reazione che richiede un intervento medico immediato. La soluzione allergenica viene iniettata nell'organo, dove la reazione è la più forte.

Esistono diversi tipi di campioni provocatori:

  • congiuntivale: la soluzione viene iniettata direttamente nella regione mucosa e la reazione viene monitorata, si manifesta come arrossamento degli occhi e lacrimazione;
  • nasale: la soluzione viene instillata nel passaggio nasale, una reazione positiva è determinata dalla difficoltà di respirazione, starnuti e gonfiore;
  • inalazione: una soluzione allergenica viene versata nel nebulizzatore e viene monitorata la condizione dei bronchi e dei polmoni, se la respirazione diventa pesante, rauca, possiamo parlare di una reazione positiva;
  • freddo - rivela l'orticaria fredda applicando il ghiaccio sull'avambraccio, si osserva una reazione positiva quando compaiono arrossamenti e vesciche;
  • orticaria di calore: un contenitore di acqua calda viene installato sull'avambraccio per 10 minuti;
  • leucocitopenica: rivela un'allergia a droghe e prodotti alimentari;
  • trombocitopenica: il numero di piastrine nel sangue viene studiato prima e dopo aver mangiato un allergene;
  • esposizione: il paziente deve trovarsi in condizioni in cui si verifica una reazione allergica;
  • test alimentare: il paziente deve assumere un allergene nel cibo, ma si consiglia di eseguire questa analisi in condizioni fisse per assistenza tempestiva.

TTEL di Ado

Come risultato di questo test, si può osservare il movimento dei leucociti, il cui numero viene contato prima di sciacquare la bocca con una soluzione di allergene e dopo.

Se dopo il risciacquo i leucociti sono notevolmente diminuiti del 30 percento o più, possiamo concludere che la soluzione è intollerabile per il paziente. È importante notare che la quantità di allergene è indicata nel dosaggio minimo..

Test di orticaria

Diversi tipi di test vengono utilizzati per identificare l'orticaria:

  • esame del sangue;
  • una macchia dal naso e dalla gola;
  • analisi della microflora dell'apparato digerente;
  • esame della ghiandola tiroidea;
  • test allergeni.

Di solito, un allergologo esperto ha bisogno di un esame visivo della pelle di un paziente con orticaria.

Test allergologici

Per determinare l'allergene tra i medicinali, vengono utilizzati diversi tipi di test:

Test cutanei allergici da puntura

  • TTEL di Ado;
  • Test provocatori.
  • Qualsiasi tipo di analisi comporta l'assunzione del materiale biologico del paziente.

    Esistono diversi metodi di diagnostica moderna:

    • l'istituzione di immunoglobuline E agli allergeni proteici da parte dell'ELISA;
    • ImmunoCAP e ISAC;
    • rilevazione dell'immunoglobulina totale del gruppo E nel sangue.

    I test in vitro vengono eseguiti in condizioni di laboratorio e nell'analisi vengono utilizzati i materiali biologici del paziente (sangue, espettorato, saliva). Gli studi di laboratorio sono i più informativi, poiché il loro esito non dipende dallo stadio dell'allergia e dai farmaci assunti..

    Caratteristiche dei test allergologici durante l'infanzia

    Le statistiche dei nostri tempi indicano che il 5-16% dei bambini in Russia e nella CSI soffre di reazioni allergiche di gravità variabile.

    Tali tipi comuni di test come i test allergici cutanei non sono raccomandati per i bambini di età inferiore ai 3-5 anni. All'età di 6 mesi. è inefficace per i bambini condurre un esame del sangue per l'immunoglobulina E, poiché i bambini nel primo anno di vita non hanno ancora formato l'immunità.

    Tuttavia, è durante l'infanzia che è necessario identificare la causa di una reazione allergica, perché il corpo del bambino è più difficile da tollerare gli attacchi.

    Preparazione allo studio

    Prima di eseguire il test per gli allergeni, il bambino deve prepararsi come segue:

    • l'analisi deve essere effettuata durante un periodo di remissione di un'allergia;
    • una settimana prima dell'esame, gli allergeni e i farmaci che bloccano la reazione dovrebbero essere completamente esclusi dalla dieta e dalla vita del bambino;
    • 8 ore prima del test è necessario astenersi dal cibo (i bambini sotto i 5 anni sono autorizzati a non mangiare 4 ore prima dell'analisi);
    • è necessario rimandare l'analisi se il bambino ha una malattia infettiva o virale.

    Molto spesso, il sangue venoso viene prelevato per l'analisi della determinazione di un gruppo allergenico in un bambino.

    Come è il test

    I test di scarificazione vengono spesso eseguiti, poiché questo è il tipo di studio più economico..

    E viene eseguito come segue:

    1. La parte superiore della schiena o dell'avambraccio viene trattata con una soluzione disinfettante..
    2. Un ago piccolo (lancetta) fa piccoli graffi a 3-5 cm di distanza.
    3. Una goccia di soluzione allergenica viene applicata su ogni graffio e il paziente attende 15-20 minuti.
    4. Dopo il tempo specificato, la reazione agli allergeni diventa evidente.

    I risultati sono valutati dalla presenza e dall'intensità della reazione..

    Un test di applicazione viene eseguito nella diagnosi di allergie da contatto o da farmaci e viene effettuato incollando un cerotto con allergeni applicati. I cerotti vengono rimossi dopo 1-2 giorni e la reazione viene valutata..

    Il test rrick è simile al test di scarificazione, ma in questo caso la superficie della pelle è perforata con un ago con un allergene.

    I test intradermici sono un metodo in cui vengono eseguite iniezioni sottocutanee con una soluzione di allergene. Il risultato è valutato da arrossamenti e vesciche..

    Decifrare i risultati in bambini, adulti

    Sulla base dei risultati dei test cutanei, è possibile stabilire quale allergene ha una reazione particolarmente pronunciata e quale è completamente assente.

    Potere di reazioneRisultatoSintomi esterni
    Negativo-Nessuna reazione
    Neutro+/-Nel luogo di applicazione dell'allergene, si è formato un leggero gonfiore
    Debole+Rossore della pelle, vescica 4-8 mm
    Media++Forte arrossamento, blister da 15 mm
    Nettamente positivo+++Grave arrossamento, blister 20 mm
    Molto pronunciato++++Grave arrossamento e irritazione della pelle, vesciche superiori a 20 mm

    Quando si esegue un esame del sangue per la rilevazione dell'immunoglobulina E, si ottengono i seguenti risultati:

    EtàImmunoglobulin Index (kE / L)
    I bambini del primo anno di vita0-15
    1-6 anni0-60
    7-10 anni0-90
    11-16 anni0-200
    Più di 18 anni0-100

    Ragioni per risultati imprecisi

    I risultati falsi negativi e falsi positivi di un test allergologico si verificano con:

    • inosservanza della correttezza del metodo di ricerca o delle regole di analisi;
    • paziente che prende un antistaminico prima di eseguire il test o l'assunzione di sangue;
    • vengono violate le condizioni di laboratorio di conservazione delle soluzioni allergeniche utilizzate per l'analisi;
    • lo specialista introduce sotto la pelle o la mette troppo in basso o, al contrario, una dose sopravvalutata della soluzione, mentre la reazione è distorta.

    Possibili effetti collaterali

    I test cutanei per allergeni possono essere pericolosi con effetti collaterali. Se si osservano tutte le regole e le raccomandazioni, sia da parte del paziente che da parte dello specialista, non possono sorgere difficoltà durante e dopo l'analisi.

    Tuttavia, esiste il rischio di:

    • mancanza di respiro o mancanza di respiro;
    • gonfiore delle labbra, mucosa della laringe e del naso, occhi;
    • respiri sibilanti;
    • prurito della pelle, eruzione cutanea;
    • febbre e vertigini.

    Se si verifica uno di questi sintomi, consultare immediatamente un medico. Esiste il rischio di shock anafilattico, che è fatale. Inoltre, quando si esegue un test allergologico, è meglio avere un antistaminico con sé per assistenza immediata.

    Dove fare i test cutanei?

    La medicina moderna ti consente di scegliere una clinica per scopo, costo e qualità dei servizi.

    Le cliniche più popolari dove è possibile eseguire test cutanei per rilevare un allergene:

    • Cliniche statali - il principale svantaggio è che l'ammissione allo studio può essere ottenuta solo dopo aver ricevuto la direzione di un pediatra e di un allergologo dopo un lungo esame;
    • cliniche private e centri medici - questa opzione sarà pagata e il costo dello studio dipenderà dal metodo di campionamento e dal numero di allergeni che devono essere installati;
    • i centri immunologici sono un'opzione difficile, puoi arrivarci per quei pazienti le cui allergie hanno uno stadio avanzato;
    • centri allergologici stazionari - solo in tali cliniche è possibile un test provocatorio, poiché richiede un monitoraggio costante.

    Costo

    Il prezzo dei test cutanei per un allergene dipende dalla regione e dal tipo di studio. La tabella mostra il costo medio delle procedure.

    Tipo di studioCosto, rub.)
    Test allergologico2000
    Test di allergia ai farmaci600
    Test di scarificazione (1 allergene)350
    Test nasale (1 allergene)

    Applicazione (fredda e termica)

    Congiuntivale (1 allergene)

    450
    Test di Rrick500
    Test complesso per 24 allergeni alimentari5600

    Se è necessario uno studio sulle reazioni allergiche, i test cutanei sono la scelta migliore. Sono altamente efficaci e aiutano a determinare con precisione l'allergene di qualsiasi gruppo..

    Design dell'articolo: Vladimir il Grande

    Test allergologici: test allergologico

    Leggi le caratteristiche delle reazioni allergiche nei bambini di età diverse QUI >>>>

    A chi vengono prescritti i test allergologici? Sono sicuri per i bambini? A che età possono essere fatti? Cosa mostrerà l'esame del sangue? Risposte Evgenia VODNITSKAYA, medico di seconda categoria, allergologo-immunologo del Centro medico AllergoCity.

    Perché abbiamo bisogno di test allergologici?

    Secondo l'OMS, l'allergia è una delle malattie più comuni, ogni quinto abitante del nostro pianeta vi è esposto. Nelle grandi città, le statistiche sono ancora meno piacevoli: dal 30 al 60% dei residenti di megalopoli è allergico. Un'allergia può verificarsi letteralmente su qualsiasi cosa: sulla peluria dei denti di leone, sui peli del gatto, sulla torta della nonna, sulla tua stessa coperta... Al fine di preservare la presenza della mente in queste condizioni e capire cosa causa esattamente prurito, starnuti, tosse e altri problemi, ci sono test allergologici - test di allergia cutanea.

    Commento dello specialista

    Le indicazioni per i test allergologici sono sospette allergie: allergia, dermatite atopica, allergica, rinite, congiuntivite, laringostenosi ricorrente, episodi ripetuti di bronchite ostruttiva, sospetto asma bronchiale, bambini spesso malati a lungo termine, ipertrofia adenoide.

    La determinazione dello spettro di allergeni viene effettuata da un medico. Il loro set dipende dall'età del paziente, se i sintomi dell'allergia sono rotondi o stagionali, la presenza di un animale in casa, dove i sintomi peggiorano all'interno o all'esterno, ecc..

    Tipi di test allergologici

    Esistono tre tipi principali di test delle allergie cutanee..

    Test di applicazione (patch test)

    Questo metodo è considerato il meno aggressivo e viene utilizzato per diagnosticare le allergie da contatto. Durante la procedura, le strisce reattive con allergeni applicati su di esse vengono incollate sulla schiena del paziente (fino a 10 varietà su ogni cerotto). Camminare con questi adesivi richiederà molto tempo: dalle 24 alle 48 ore. Quindi il medico rimuove i cerotti e valuta le condizioni della pelle.

    Commento dello specialista

    I risultati vengono valutati dopo 24-48 ore, quindi dopo 3-4 giorni, in alcuni casi ripetutamente dopo 7 giorni. Quando si esegue un tale test, sono possibili reazioni sia false che positive, come con qualsiasi altro metodo diagnostico.

    Test di screening

    Allo stesso tempo, puoi studiare la risposta del corpo a 40 diversi allergeni. Il test consente di rilevare allergie a pollini, suolo, muffe, peli di animali domestici, acari della polvere, cibo.

    Negli adulti, i test di scarificazione vengono eseguiti nell'avambraccio, nei bambini, nella parte superiore della schiena. Nel processo di diagnosi, il medico graffia leggermente la pelle con una lancetta o un ago sterili sottili. Quindi, una goccia di un allergene diagnostico viene applicata a ogni graffio. Dopo 15 minuti, diventa evidente se il paziente è allergico a una qualsiasi delle sostanze applicate. Se c'è una reazione, il graffio inizia a prudere molto, si gonfia e diventa rosso, sul sito di applicazione appare un blister simile a una puntura di zanzara. Se il diametro di un tale blister è superiore a 2 mm, la reazione è considerata positiva.

    Per ridurre al minimo la probabilità di errore, due sostanze "test" vengono applicate al graffio prima di iniziare il test: istamina e soluzione salina. Se la pelle non risponde all'istamina, non reagisce a un vero allergene e una reazione salina indicherà una maggiore sensibilità della pelle e, quindi, il rischio di una reazione falso positiva.

    Questo tipo di test è certificato in Russia ed è spesso utilizzato per diagnosticare allergie nel nostro paese..

    Test di Prik

    Questo test è per molti versi simile ai test di scarificazione, tuttavia, invece di graffi, la pelle del paziente è solo leggermente perforata nel punto di applicazione dell'allergene (il nome del test deriva dall'inglese puntura - iniezione). A causa di meno traumi alla pelle, tale test, di norma, è più facile da tollerare, sebbene la gravità dei risultati sia leggermente inferiore. Il Prik-test è raccomandato per l'uso prioritario dall'Accademia Europea di Allergologia e Immunologia Clinica (EAACI) e dalla World Allergy Organization (WAO). Tuttavia, in Russia questo metodo non è certificato e quindi viene utilizzato molto meno frequentemente dei test di scarificazione.

    Costo: i test cutanei certificati in Russia possono essere eseguiti gratuitamente presso la clinica nel luogo di residenza.

    Il costo dei test cutanei nelle cliniche private: 100-200 rubli. per 1 allergene.

    Commento dello specialista

    I test di Prik sono meno traumatici; in base alla loro affidabilità, i risultati dei test prik e dei test di scarificazione praticamente non differiscono. Il gold standard nella diagnostica è proprio il prik test.

    A che età fanno i test allergologici?

    Se l'allergia identificata procede senza gravi complicazioni, quindi, di norma, il medico consiglia di astenersi dal test allergologico fino a cinque anni. Ciò è dovuto al fatto che nei bambini piccoli possono verificarsi e passare reazioni allergiche a varie sostanze irritanti e che un risultato del test sia positivo che negativo non garantirà che la situazione non cambierà in pochi mesi.

    Tuttavia, se ci sono indicazioni, vengono eseguiti anche test di allergia cutanea per i bambini dai due anni di età, tuttavia, il numero di allergeni inclusi nello studio è ridotto.

    Commento dello specialista

    I test di scarificazione vengono eseguiti a partire dall'età di due anni se il bambino può sedere in silenzio per 15-20 minuti mentre viene eseguita la diagnosi. Il test di Prik può anche essere eseguito da due anni. Fino a questa età, i test cutanei sono possibili, ma il loro contenuto informativo è ridotto - a causa delle caratteristiche anatomiche della pelle del bambino, i risultati falsi positivi possono essere.

    Esame del sangue per allergeni

    Se un bambino piccolo ha bisogno di un esame, quindi più spesso i medici prescrivono un esame del sangue per gli allergeni. Tale studio può essere effettuato da 4-6 mesi.

    La base degli esami del sangue per le allergie è la determinazione del livello di immunoglobuline E - anticorpi che vengono prodotti intensivamente nel corpo di una persona che ha accidentalmente mangiato, annusato o toccato un allergene. Diverse analisi sono attualmente disponibili..

    Determinazione delle IgE totali (immunoglobuline E totali, IgE totali)

    Questo è un esame del sangue che mostra il livello totale di immunoglobuline E nel sangue. Una maggiore concentrazione di IgE nel sangue indicherà se il paziente ha una tendenza alle allergie. Questo test può essere somministrato a un bambino con genitori allergici al fine di valutare il rischio di allergie..

    Costo stimato: 300-400 rubli.

    Determinazione di IgE specifiche (immunoglobuline specifiche E)

    Durante questo studio, un campione di siero del sangue viene messo in contatto con alcuni allergeni e il livello di immunoglobulina per ciascuno di essi viene determinato in laboratorio. Quindi puoi determinare la presenza di una reazione allergica a:

    1. Separare gli allergeni alimentari;
    2. Pannelli comuni (un risultato per una miscela di allergeni simili, ad esempio roditori, diversi funghi muffa o cibo);
    3. Allergeni domestici;
    4. Polline vegetale;
    5. Esistono anche vari pannelli in cui il risultato viene visualizzato in un elenco per ciascun allergene individualmente (pediatrico, respiratorio, ecc.).

    Svantaggi di questo metodo

    1. Alto prezzo.
    2. A differenza dei test cutanei, il metodo non è sensibile agli antigeni non proteici, il che significa che non è possibile rilevare tutti i tipi di allergie..

    Costo stimato: 300-400 rubli. per ogni allergene.

    Tecnologia ImmunoCAP (Neonato Fadiatop, Neonato Phadiatop)

    Questo è uno degli studi più moderni, che si afferma sia specificamente progettato per rilevare la predisposizione alle allergie nei bambini di età inferiore ai cinque anni. Il test è altamente sensibile e può rilevare concentrazioni ultra basse di anticorpi IgE.

    Lo studio include gli allergeni più comuni, che molto spesso causano reazioni nei bambini piccoli. Di conseguenza, lo studio fornisce una risposta definitiva: se il bambino ha o meno una tendenza alle allergie. Inoltre, utilizzando il sistema ImmunoCAP, è possibile esaminare la risposta ai singoli allergeni..

    Costo: pannello per bambini Fadiatop - da 1950 rubli, allergeni individuali secondo il metodo ImmunoCAP - da 640 rubli. per 1 allergene

    Commento dello specialista

    Nel sangue per la rilevazione di allergie, viene determinata la presenza di IgE specifiche (immunoglobuline E), ci sono diversi metodi di laboratorio. Ad oggi, ImmunoCAP è considerato il metodo più sensibile. Vantaggi: è possibile condurre un esame da 4-6 mesi, non è necessario annullare antistaminici e altri farmaci prima dell'esame, è possibile prelevare il sangue durante un'esacerbazione, durante il periodo di fioritura delle piante. Svantaggi: non mostra allergia non IgE-dipendente.

    Preparazione per test allergologici e controindicazioni

    Controindicazioni rigorose ai test di allergia cutanea:

    • esacerbazione di malattie croniche;
    • malattie infettive acute;
    • esacerbazione delle allergie.

    Preparazione per i test delle allergie cutanee:

    • interrompere l'assunzione di antistaminici in due settimane;
    • smettere di usare unguenti antiallergici per una settimana.

    Prima di un esame del sangue allergico, non è necessario il ritiro di antistaminici. Si consiglia di donare il sangue al mattino (dalle 8 alle 11 ore), a stomaco vuoto.

    Commento dello specialista

    Controindicazioni per i test cutanei: assunzione di antistaminici, esacerbazione di allergie, una malattia infettiva acuta, esacerbazione di una malattia cronica, fioritura di un allergene causale, vaccinazioni, attivazione di una reazione Mantoux, malattia mentale, reazioni anafilattiche, dermatografia urticaria, orticaria, asma bronchiale non controllata, gravidanza grave danno a cuore, fegato, reni, sistema sanguigno.

    Potresti essere interessato a conoscere l'immunoterapia specifica per allergeni (ASIT). Leggi QUI >>>>